Board logo

Il Forum di Cicloweb

Non hai fatto il login | Login Pagina principale > Dite la vostra sul ciclismo! > Doping e Antidoping 2010
Nuovo Thread  Nuova risposta  Nuovo sondaggio
< Ultimo thread   Prossimo thread >  |  Versione stampabile
<<  7    8    9    10    11    12    13  >>
Autore: Oggetto: Doping e Antidoping 2010

Livello Greg Lemond
Utente del mese Gennaio 2009
Utente del mese Giugno 2010




Posts: 5660
Registrato: Mar 2005

  postato il 19/03/2010 alle 08:47
Originariamente inviato da trifase
[
ps Io tifo Inter dalla meta' degli anni '70, quando Anastasi passo' dalla Juve all'Inter (prima tifavo Juve)


Ah, Ah, Ah, com'è buffo il mondo, tale da non sembrare vero, ma anch'io in quel periodo seguivo il calcio ed ero stato interista dalla nascita. Smisi di esserlo proprio perché, per prendere Anastasi, dettero alla Juve Boninsegna e conguaglio

 

____________________
Fanno festa i musulmani il venerdì
il sabato gli ebrei
la domenica i cristiani
...
e i barbieri il lunedì

"Per principio rifiuto di sottopormi a questi controlli. Non sono ostile alla lotta al doping, che ritengo indispensabile tra i dilettanti, ma nel caso di professionisti è differente. Dopo 12 anni di carriera io so quello che devo fare e non voglio che una mia vittoria venga messa in dubbio dalla fantasia delle analisi".

(Jacques Anquetil, 4 maggio 1966, intervista a L'Équipe)

Non riesco a comprendere perché Morris non sia assunto da nessuna rete telvisiva come opinionista

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Greg Lemond
Utente del mese Gennaio 2009
Utente del mese Giugno 2010




Posts: 5660
Registrato: Mar 2005

  postato il 19/03/2010 alle 08:57
Originariamente inviato da forzainter

Originariamente inviato da trifase

Originariamente inviato da forzainter

e cosa centra ?
Perche' puliti non si puo' vincere ?


No. Sarebbe ora si capisse.

E' una tua opinione
Vincere il tour no , vincere o correre tra i pro si
Moncoutie , Delion , Bassons , Halgand ecc l'han dimostrato


Se per te, questa è la dimostrazione, allora mi sa che abbiamo vinto per confessione a nostro favore dell'altra parte . De Lion ha smesso di correre proprio perché ... (confronta quanto sostiene Fignon per quel periodo), Bassons non so chi sia, Halgand avrà vinto due o tre corse in carriera. Rimane Moncoutié, ma "una rondine non credo che faccia primavera"

 

____________________
Fanno festa i musulmani il venerdì
il sabato gli ebrei
la domenica i cristiani
...
e i barbieri il lunedì

"Per principio rifiuto di sottopormi a questi controlli. Non sono ostile alla lotta al doping, che ritengo indispensabile tra i dilettanti, ma nel caso di professionisti è differente. Dopo 12 anni di carriera io so quello che devo fare e non voglio che una mia vittoria venga messa in dubbio dalla fantasia delle analisi".

(Jacques Anquetil, 4 maggio 1966, intervista a L'Équipe)

Non riesco a comprendere perché Morris non sia assunto da nessuna rete telvisiva come opinionista

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Greg Lemond
Utente del mese Gennaio 2009
Utente del mese Giugno 2010




Posts: 5660
Registrato: Mar 2005

  postato il 19/03/2010 alle 09:02
Originariamente inviato da forzainter

Originariamente inviato da lemond

Originariamente inviato da forzainter

Dunque chi sarebbero quelli che non han pagato ?

Tutti gli altri, ad es. calciatori e tennisti

Non hai letto i precedenti messaggi , parlavamo di ciclismo..
Come gia' detto , mi pare che in maniera diretta (tramite squalifiche) o indiretta (boicottaggio delle squadre / ritiri) tutti abbiano pagato
Visto che hai citato i calciatori
Una squadra di calcio ha querelato Le Monde per averla messa in mezzo nell'Operation Puerto.. e Le Monde è stato costretto a pagare!
Visto che parla di complotti e balle varie perche' non l'ha fatto Valverde ? perche' non era innocente
e visto che ci son le prove è giusto che paghi



Ci sono centinaia di casi in cui i giornali sono condannati per "diffamazione", ma questo non significa granché, tranne che la verità giudiziale è cosa ben diversa dall'altro tipo di verità. E riguardo al "hanno pagato tutti", chiedo quanto ha speso Nadal?

P.S.

E' vero che non ho letto tutti i messaggi e quindi mi scuso di aver introdotto ...

 

____________________
Fanno festa i musulmani il venerdì
il sabato gli ebrei
la domenica i cristiani
...
e i barbieri il lunedì

"Per principio rifiuto di sottopormi a questi controlli. Non sono ostile alla lotta al doping, che ritengo indispensabile tra i dilettanti, ma nel caso di professionisti è differente. Dopo 12 anni di carriera io so quello che devo fare e non voglio che una mia vittoria venga messa in dubbio dalla fantasia delle analisi".

(Jacques Anquetil, 4 maggio 1966, intervista a L'Équipe)

Non riesco a comprendere perché Morris non sia assunto da nessuna rete telvisiva come opinionista

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 2950
Registrato: Dec 2004

  postato il 19/03/2010 alle 17:54
Originariamente inviato da lemond
Ci sono centinaia di casi in cui i giornali sono condannati per "diffamazione", ma questo non significa granché, tranne che la verità giudiziale è cosa ben diversa dall'altro tipo di verità. E riguardo al "hanno pagato tutti", chiedo quanto ha speso Nadal?

P.S.

E' vero che non ho letto tutti i messaggi e quindi mi scuso di aver introdotto ...

Sul " Hanno pagato tutti " mi riferivo al ciclismo
Il Barcellona è stato risarcito per la diffamazione da parte di Le Monde.
Stessa cosa (querela) han fatto pare Pellizotti e Nibali per la loro presunta frequentazione di Michele Ferrari.. vediamo come andra' a finire..
Il Tennis è uno dei pochi sport che non seguo , ma non mi pare che Nadal abbia querelato nessun giornale

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Alfredo Binda




Posts: 1124
Registrato: Jul 2007

  postato il 19/03/2010 alle 19:44
Originariamente inviato da lemond
Ah, Ah, Ah, com'è buffo il mondo, tale da non sembrare vero, ma anch'io in quel periodo seguivo il calcio ed ero stato interista dalla nascita. Smisi di esserlo proprio perché, per prendere Anastasi, dettero alla Juve Boninsegna e conguaglio


Si, diciamo che pur tifando Anastasi, ammetto che quella volta il cambio ando' bene alla Juve.

Bei tempi, 35 anni in meno ... tutta la vita davanti. Chiuso.

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Federico Bahamontes




Posts: 395
Registrato: Apr 2007

  postato il 22/03/2010 alle 23:01
sarò pedante e ripetitivo, ma di rebellin si sa niente?
vabbè che le olimpiadi sono fra due anni ma sapere qualcosa di certo non farebbe male...

la medaglia d'argento è stata assegnata a cancellara o è ancora sub-judice?

wikipedia dice cancellara secondo e kolobnev terzo...
il sito del cio dice cancellara bronzo ma argento non lo menziona...

 

[Modificato il 22/03/2010 alle 23:08 by molo1984]

____________________


"Quando stringi i denti, si contraggono i muscoli della faccia, poi quelli delle braccia, della schiena...
Sei al limite. Ed è lì che saltano fuori la grinta, l’orgoglio, la fame, la voglia".

La luce viaggia più veloce del suono, sarà per questo che molte persone appaiono brillanti finchè non le senti parlare?

Le cose buone della vita sono illegali, immorali o fanno ingrassare.

“il ciclista non si corica come il calciatore, non simula. Il ciclista è condannato all’eroismo.”

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Livello Greg Lemond




Posts: 839
Registrato: Dec 2009

  postato il 24/03/2010 alle 13:52
Originariamente inviato da molo1984
la medaglia d'argento è stata assegnata a cancellara o è ancora sub-judice?
wikipedia dice cancellara secondo e kolobnev terzo...
il sito del cio dice cancellara bronzo ma argento non lo menziona...


la medaglia d'argento di rebellin e' stata revocata, quindi credo sia matematica l'assegnazione dell'argento a cancellare e del bronzo a kolobnev.

invece qualcuno sa qualcosa di schumacher?
credo che la sua squalifica finisca quest'estate. tornera' a correre? e con che squadra?

 
Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Livello Fausto Coppi




Posts: 4189
Registrato: Jan 2007

  postato il 24/03/2010 alle 15:09
Originariamente inviato da cauz.

invece qualcuno sa qualcosa di schumacher?
credo che la sua squalifica finisca quest'estate. tornera' a correre? e con che squadra?


sicuramente la squalifica scade ad agosto/settembre. credo stia cercando una squadra direttamente per l'anno prossimo.

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Federico Bahamontes




Posts: 395
Registrato: Apr 2007

  postato il 25/03/2010 alle 18:21
Originariamente inviato da cauz.

Originariamente inviato da molo1984
la medaglia d'argento è stata assegnata a cancellara o è ancora sub-judice?
wikipedia dice cancellara secondo e kolobnev terzo...
il sito del cio dice cancellara bronzo ma argento non lo menziona...


la medaglia d'argento di rebellin e' stata revocata, quindi credo sia matematica l'assegnazione dell'argento a cancellare e del bronzo a kolobnev.


sul sito del cio nella sezione "pechino 2008" viene riportato l'oro e il bronzo, l'argento non lo menziona...
se la medaglia e il premio sono stati ritirati perchè Rebellin ho è stato squalificato? un po' mi puzza la storia...

 

____________________


"Quando stringi i denti, si contraggono i muscoli della faccia, poi quelli delle braccia, della schiena...
Sei al limite. Ed è lì che saltano fuori la grinta, l’orgoglio, la fame, la voglia".

La luce viaggia più veloce del suono, sarà per questo che molte persone appaiono brillanti finchè non le senti parlare?

Le cose buone della vita sono illegali, immorali o fanno ingrassare.

“il ciclista non si corica come il calciatore, non simula. Il ciclista è condannato all’eroismo.”

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Livello Marco Pantani
Utente del mese Febbraio 2009
Utente del mese Agosto 2009




Posts: 2093
Registrato: Sep 2004

  postato il 26/03/2010 alle 20:00
Questo caso Bani a me piace sempre di meno.
Per capirci qualcosa ho dovuto vedere le motivazioni della sentenza che confermavano la squalifica.
Perché leggere capodacqua che si lamenta che paga sempre l’atleta mi ha fatto girare le scatole notevolmente.
Per incavolarsi sulla scoperta dell’acqua calda ( paga sempre e solo l’atleta) e fare l’ennesimo incensamento di Fanini a me pare che trascuri alcune parti delle motivazioni della sentenza.
E’ vero che si dice che “ è molto probabile che l’atleta non abbia assunto consapevolmente la sostanza vietata rinvenuta nei suoi liquidi organici” ma il TNA punisce l’atleta , in applicazione della presunzione di colpevolezza ( principio mai contestato da Capodacqua) in quanto l’atleta” colpevole di evidente negligenza perchè, pur nutrendo sospetti sulla liceità delle sostanze che i responsabili della Società gli somministravano, non si era mai preoccupato di accertare la natura di tali sostanze, assumendole passivamente.”

Non c’è uno sconto di pena non per un accanimento dei cattivi giudici contro l'eroe a cui Fanini ha offerto un contratto ( come sembra pensare Torquemada) ma perché, in questa seconda tornata, Bani non ha aggiunto NULLA di nuovo a quanto già aveva detto al momento della squalifica e, per quello che aveva detto, GIA' gli era stato fatto uno sconto di pena ( tre mesi): “Successivamente alla decisione di questo TNA non sono emersi fatti nuovi, nè in sede di giurisdizione sportiva nè in sede giudiziaria penale, tali da giustificare un mutamento della valutazione già espressa e la concessione dell’ulteriore beneficio della sospensione della squalifica, in aggiunta a quello già concesso.
Qualora dallo sviluppo delle indagini tutt’ora in corso in sede sportiva e in sede giudiziaria penale emergessero elementi nuovi, scaturenti dalle dichiarazioni di Eugenio Bani, idonei a dare impulso alla lotta antidoping e ad incriminare altre persone, l’atleta potrà presentare nuova istanza di sospensione della squalifica ai sensi dell’art. 10.5.3 del codice WADA.”.

Tutto normalissimo,nessuna persecuzione ( ben altre persecuzioni Capodacqua non ha visto) ma lui e Fanini tuonano come se il fatto che c’entra Fanini rendesse santo quello che tocca.


Capodacqua si accora per il povero atleta sottoposto a quantità industriali di somministrazioni farmacologiche e si chiede come poteva fare l’atleta, poverino, a capire che non era proprio normale quello che succedeva.
Capodacqua che ha sempre inneggiato alle pene agli atleti stavolta si chiede come possa un povero atleta ribellarsi al sistema... Questa faccenda non mi piace per niente.
Capodacqua che scrive questo, dopo anni di “ male non fare, paura non avere” e di responsabilità personale dell’atleta, beh… mi fa girare le scatole notevolmente. Ecco, Torquemada e il sistema:

"E viene da domandarsi cosa avrebbe dovuto e/o potuto fare l’atleta, sottoposto ad un autentico tour de force di somministrazioni, quasi quotidiane, fra iniezioni, endovene, pasticche, ecc. ecc. per non essere negligente. Rubare una siringa pronta dal frigorifero, o una pasticca, o altro, farla analizzare da un laboratorio ed eventualmente denunciare a chi di dovere i risultati di tali analisi? A quale atleta che ripone piena fiducia nei propri dirigenti societari, ai quali si affida in toto, verrebbe mai in mente una tale eventualità? Le pratiche farmacologiche sono prassi comune, ahimè in questo sport. Da decenni. Anche, purtroppo, ai primissimi livelli di attività. Un’abitudine mai abbastanza contrastata (per non dire spesso giustificata, e in passato addirittura incoraggiata) dai massimi dirigenti federali. Si potrebbero citare testimonianze personali non più “antiche” di qualche giorno fa. E allora dov’è la negligenza? Cosa mai dovrebbe fare un atleta a cui hanno insegnato per anni che “reintegrare” con i farmaci è non solo lecito, ma addirittura indispensabile per poter migliorare e ripetere la prestazione? Mettere in dubbio l’operato dei propri dirigenti? E, magari, come accaduto in passato, essere emarginato".

 

____________________
Verità e giustizia per Marco Pantani: una battaglia di civiltà.

Arcana loggia per il ripristino della civiltà dell'ordalia.

IO NON L'HO VOTATO.

IO CORRO DOPATO COME TUTTI.

"E' tutto alla conoscenza di tutti" Marco Pantani,1997 ( tempi non sospetti),parlando di doping in un'intervista televisiva con Gianni Minà.

Non sono a favore del doping. Sono semplicemente contro l'antidoping.

Hypocrisy free.

CAREFUL WITH THAT AXE, EUGENIO.



 
Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Livello Fausto Coppi
Utente del mese Luglio 2009




Posts: 1607
Registrato: Mar 2005

  postato il 28/03/2010 alle 15:34
Guardando la Gand e l'andamento delle corse in generale nell'aultimo periodo, si rafforza in me il convincimento di quanto qualunquista sia la retorica del tanto-si-dopano-tutti. - io-sí-che-sono-uno-scafato.

Due considerazioni, che voglio seguire la Gand.

1) non é un caso che stanno emergendo giovanissimi di 20 anni che rompono il cu..ai supposti campioni di 28-30. Prima, in un regime di doping diffuso, ogni cosa andava a suo tempo. dovevi imparare cosa fare, come farlo e quando farlo. E passavano anni. Anche l'emergere di una generazione francese giovane, e spettacolare, si inserisce in questo contesto.
A mio modesto parere, questo é un fatto indicativo.

2) il doping, come ovvio, piú che incidere sulla prestazione pura, incide sui tempi di recupero. E la diminuzione di superprestazioni continue da parte degli atleti piú quotati, a mio avviso, é indice di una temporanea diminuzione delle pratiche dopanti.

ps: i commenti sul supposto paragone Santaromita-Riccó mi sembrano impregnati di una cultura qualunquista, individualista e mancanza di rispetto per chi, fino a prova contraria, ha corso in maniera onesta.
Commenti cosí rispecchiano il peggio della cultura di un paese allo sfascio morale. Li chiameró: i berluscones (travestiti di rosso, certo, come i peggiori baroni rossi) del pedale.

 

[Modificato il 28/03/2010 alle 15:36 by pacho]

____________________
I'm ipocrisy free

Io sto con Silvio che è
un gran furbacchione e con
la bellissima Oriana che ha
il coraggio di dire ciò che
tutti pensano ma nessuno dice
(si vocifera che la casalinga
di Voghera impallidisca
al suo cospetto).

---------------------------
Anti-Zerbinegnan club - Iscritto n°2

Anti Armstrong n°3
--------------------
Solo chi non ha paura di morire di mille ferite riuscirà a disarcionare l'imperatore

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 1671
Registrato: Dec 2004

  postato il 28/03/2010 alle 22:40
caro pacho,
hai sollevato un argomento pericoloso e intrigante.

piu' volte nel forum abbiamo parlato di frenata del doping e siamo stati puntualmente smentiti.

devo dire però che questa volta qualche motivo di speranza in piu' c'è.

il fatto che molti corridori anche top siano stati beccati un po' di deterrente comunque lo fa.
ne hanno beccati davvero tanti.

l' introduzione del passaporto biologico puo' essere un altra chiave di lettura.
non so bene come funzioni, ma se funziona come il suivi longitudinal francese è efficace.
comunque nel controllo longitudinali dei dati fisiologici c'à la verita'.
è difficile scappare

resta il fatto che sono ricomparsi i francesi, anche in corse di discreto spessore come il criterium.
i giovani fanno azioni importanti,
contador a mende ha vinto con un tempo di scalata ridicolo rispetto agli anni precedenti.
ok, paragonare i tempi di scalata in uno sport come il ciclismo, con il mutare delle condizioni e dei contesti è aleatorio e spesso poco credibile, ma qualche cosa puo' voler dire.

poi, forse i corridori hanno capito che se si sputtana il ciclismo finisce tutto. forse, chissa'

poi, caro pacho, arriveranno i GT e vedremo cose incredibili, scalatori da playstation, martelli a cronometro, boh.
ne beccheranno altri millanta.

comunque , io per l' ennesima volta un poco ci spero, anche se non riesco a crederci.
sarò destino che ci trovaimo d' accordo nel ciclismo, mentre per il resto...

ciao

mesty


 
Edit Post Reply With Quote

Livello Octave Lapize




Posts: 475
Registrato: Oct 2007

  postato il 28/03/2010 alle 23:17


Pacho, a tutti piacerebbe darti ragione. Ma mi sembrano, con tutto il rispetto, considerazioni campate in aria.
I giovani in questo inizio di stagione si sono fatti vedere, non c'è dubbio. Però si possono trovare mille ragioni senza tirare in ballo il doping, che peraltro credo che pochi dilettanti abbiano scoperto al primo impatto con il mondo dei pro. Ormai i dilettanti fanno in tutto e per tutto la vita dei pro, normale che arrivino al professionismo più pronti rispetto al passato. Prendi uno come Sacha Modolo, grande sorpresa di inizio stagione, che sul sito della Zalf elencava i suoi compagni di allenamento ed erano tutti professionisti forti.
Anche sulla seconda affermazione non sono troppo d'accordo. E' senz'altro vero che il doping è più efficace quando gli sforzi sono ravvicinati e c'è bisogno di recuperare, ma non esistono solo le tappe dei GT. Ci sono gli allenamenti: più mi dopo, meglio recupero dopo un allenamento duro e più posso allenarmi il giorno dopo; più alti sono i carichi di lavoro, più si va forte. E' una semplificazione, me ne rendo conto, ma rende l'idea. Capitolo superprestazioni: io sto ancora aspettando il V02 max di Contador.
L'unico possibilità di miglioramento che vedo è il passaporto biologico.

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi
Utente del mese Luglio 2009




Posts: 1607
Registrato: Mar 2005

  postato il 28/03/2010 alle 23:46
con tutto il semi rispetto per uno che ti dice che le tue consideraizoni sono, con tutto rispetto, compate in aria, le tue consideraizoni sono compate in aria.

1) i dilettanti in italia, e non solo, fanno vita da pro da almeno 20 anni.Anzi, negli ultimimissimi anni con la costituzione di vivai si é andati verso una leggera diminuzione del fenomeno. O almeno, chi veniva individuato come potenziale ottimo atleta - se aveva la fortuna di stare nella squadra giusta - non viene certo spremuto come i Popovich locatelliano. Do you know Oss e la nuova leva che é venuta su con lui?

2) sulla seconda osservazione: che c'entra? mica ho detto che gli atleti potrebbero avere diminuito le pratiche dopanti solo il giorno prima della gara. Se diminuisci le pratiche dopanti vuol dire che puoi andare in sovraffaticamento e quindi reggi meno i carichi di lavoro. Ció, oltre la prestazione pura, porta anche ad una minore resistenza che a sua volta incide sulle facolta di recupero.

ps: per poter disquisire sui vantaggi/non vantaggi del doping, hai mai assunto sosntanze dopanti? o comunuqe hai paragonato i vantaggi di quando le prendevi, una volta smesso di assumerle? oppure hai potuto osservare le variazioni di prestazioni di atleti che assumevano/smettevano di prendere sostanze dopanti? Dalla tua supponenza con cui hai iniziato il discorso, sono convinto certamente di si. Oppure, ammesso e non concesso che non meriteresti la possibilita di salvarti in calcio d angolo, chi sono le tue fonti cui basi la conoscenza cosi specifica circa gli effetti del doping?

pss: credo che il passaporto biologico possa servire, dipende da che direzioni di sviluppo prenderá.

psss: caro mesty, sta a sentire uno che dice cose campate in aria: la frittata mista che "non si possono paragonare i tempi delle salite" , per dirla alla fantozzi, é una puttanata pazzesca. Si possono eccome: gli atleti professionisti ci paragonano i tempi delle salite su cui si allenano da quando sono piccoli, proprio perche sono specchi fedeli della realtá. Chi parla di vento, pressionee atmosferica, ecc ecc ecc (e il fatto che queste variabili stravolgerebbreo la prestazione) é nel migliore dei casi un Homer simpson che basa la propria conoscenza del ciclismo sulla virtualitá.

 

[Modificato il 28/03/2010 alle 23:52 by pacho]

____________________
I'm ipocrisy free

Io sto con Silvio che è
un gran furbacchione e con
la bellissima Oriana che ha
il coraggio di dire ciò che
tutti pensano ma nessuno dice
(si vocifera che la casalinga
di Voghera impallidisca
al suo cospetto).

---------------------------
Anti-Zerbinegnan club - Iscritto n°2

Anti Armstrong n°3
--------------------
Solo chi non ha paura di morire di mille ferite riuscirà a disarcionare l'imperatore

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Marco Pantani
Utente del mese Febbraio 2009
Utente del mese Agosto 2009




Posts: 2093
Registrato: Sep 2004

  postato il 29/03/2010 alle 00:13
Pensare che leggevo tempo fa un articolo sul lamento per il podio centenario della Sanremo ( doveva essere repubblica perché quello leggo) e le considerazioi erano un po' sconsolate... mah,diceva Siddharta che di ogni verità anche il contrario è vero.

 

____________________
Verità e giustizia per Marco Pantani: una battaglia di civiltà.

Arcana loggia per il ripristino della civiltà dell'ordalia.

IO NON L'HO VOTATO.

IO CORRO DOPATO COME TUTTI.

"E' tutto alla conoscenza di tutti" Marco Pantani,1997 ( tempi non sospetti),parlando di doping in un'intervista televisiva con Gianni Minà.

Non sono a favore del doping. Sono semplicemente contro l'antidoping.

Hypocrisy free.

CAREFUL WITH THAT AXE, EUGENIO.



 
Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Livello Fausto Coppi




Posts: 1795
Registrato: Sep 2005

  postato il 29/03/2010 alle 09:40
Massimo Giunti su cyclingstartlist viene dato al via della Settimana Lombarda. Mi sono perso qualcosa?

 

____________________
Crea il tuo ciclista virtuale e guidalo nel corso della sua carriera
http://procycling.forumup.it/index.php?mforum=procycling


 
Edit Post Reply With Quote

Moderatore
Utente del mese Aprile 2009, Febbraio 2010 e Luglio 2010




Posts: 8326
Registrato: Jun 2006

  postato il 29/03/2010 alle 10:44
Lopi quelli sono gli iscritti, poi non è detto che siano i partenti.

 

____________________
Un uomo comincerà a comportarsi in modo ragionevole solamente quando avrà terminato ogni altra possibile soluzione.
Proverbio cinese

Jamais Carmen ne cédera,
libre elle est née et libre elle mourra.

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 1795
Registrato: Sep 2005

  postato il 29/03/2010 alle 11:26
Originariamente inviato da Laura Idril

Lopi quelli sono gli iscritti, poi non è detto che siano i partenti.


Lo so, spesso si trovano fra gli iscritti corridori con la spalla fratturata o simili, ma mi sembra strano comunque, perchè Savio aveva licenziato Giunti, che quindi non fa più parte del suo team. Come può inserirlo fra gli iscritti?

 

____________________
Crea il tuo ciclista virtuale e guidalo nel corso della sua carriera
http://procycling.forumup.it/index.php?mforum=procycling


 
Edit Post Reply With Quote

Moderatore
Utente del mese Aprile 2009, Febbraio 2010 e Luglio 2010




Posts: 8326
Registrato: Jun 2006

  postato il 29/03/2010 alle 11:27
Può essere una cosa molto vecchia, magari la Androni aveva già una lista per la settimana lombarda ancora a febbraio e l'ha inviata, tutto qui.

 

____________________
Un uomo comincerà a comportarsi in modo ragionevole solamente quando avrà terminato ogni altra possibile soluzione.
Proverbio cinese

Jamais Carmen ne cédera,
libre elle est née et libre elle mourra.

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 1795
Registrato: Sep 2005

  postato il 29/03/2010 alle 11:30
Originariamente inviato da Laura Idril

Può essere una cosa molto vecchia, magari la Androni aveva già una lista per la settimana lombarda ancora a febbraio e l'ha inviata, tutto qui.


Peccato, speravo in una sua riabilitazione

 

____________________
Crea il tuo ciclista virtuale e guidalo nel corso della sua carriera
http://procycling.forumup.it/index.php?mforum=procycling


 
Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 1671
Registrato: Dec 2004

  postato il 29/03/2010 alle 11:58
pacho,
sono parzialmente d' accordo a metà su tutto con te

nel mio piccolo mi controllo i tempi delle salite e li ritengo indicativi.
nella fattispecie di mende ho voluto essere cauto per non scatenare un vespaio.
in realtà la differenza in termini di tempo è così grande per una salita così breve che a me ha colpito molto ( e a forza inter pure...).
anche su altre salite i dati vanno in quella direzione.
ci vogliono controprove, certo.
ma a me sembra che oggi vadano tutti piu' piano.
o meglio, fanno ancora dei pezzi fortissimo, ma poi alla fine vanno piu' piano.
non tanto in pianura, dove si tira in tanti, ma sulle salite sì.
poi, sulla ragione, o meglio sulle ragioni, che certo sono piu' di una , possiamo fare molte congetture.
scriviamo su un forum per questo ( tranne qualcuno che tutto avendo letto ,fatto e capito è qui per infliggerci verità apodittiche , che non so bene cosa voglia dire ma mi suonava bene perchè se no che mestatore sono..)

personalmente non credo alle medie orarie, o meglio non le guardo molto, non guardo la vam e considero le astrazioni alla boyer su watt e vo2max inaffidabili perchè sono difficili da calcolare, ma i tempi delle salite cerco di guardarli.

concordo con te sul fatto che i giovani italiani fanno la vita da professionisti da almeno 20 anni.
anzi alcuni quella vita la fanno già da junior, basti pensare a molte squadre toscane.

ciao

mesty

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 2797
Registrato: Apr 2005

  postato il 29/03/2010 alle 17:15
Quanto sostenuto da Pacho e Mesty secondo me ha del fondamento.
Il tanto bistrattato passaporto biologico sembra avere degli effetti positivi.

Il fatto che tantissimi prof si allenino sul Teide potrebbe indicare la necessità di "ossigenare" il sangue in modo naturale, essendo diminuto il ricorso a benzine speciali.

NB: ho scritto diminuito non scomparso.

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi
Utente del mese Agosto 2010




Posts: 559
Registrato: Sep 2006

  postato il 29/03/2010 alle 18:54
Forse, ma dico forse, sta succedendo quello che da quasi una decina d'anni sta accadendo in altre federazioni sportive internazionali: doping tollerato ma entro certi limiti (della serie dopati pure perché l'hanno sempre fatto ma guai ad avere delle prestazioni sopra i tuoi standard e men che meno farti trovare positivo alle Olimpiadi o ai Campionati Mondiali perché altrimenti sei sportivamente morto).
 
Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 3025
Registrato: Feb 2006

  postato il 29/03/2010 alle 20:16
Originariamente inviato da pacho

1) non é un caso che stanno emergendo giovanissimi di 20 anni che rompono il cu..ai supposti campioni di 28-30. Prima, in un regime di doping diffuso, ogni cosa andava a suo tempo. dovevi imparare cosa fare, come farlo e quando farlo. E passavano anni.


Ho letto questa tua frase e, se alla prima lettura l'avrei sottoscritta in pieno, alla seconda non firmerei più. Perchè non è solamente il doping a descrivere una parabola nella vita di un atleta, ma anche il fisico ha i suoi ritmi e le sue evoluzioni. Se è così, cosa ci facevano due neopro (peraltro provenienti da una squadra che non li ha spremuti) come primattori all'ultimo chilometro di una corsa di 300 km, che per quanto non impegnativi a livello altimetrico sono rimasti indigesti a molti grazie al lavoro di alcune squadre come la Katiusha?

 

____________________
Gaudium magnum. E'tornato! (cit. Frank VDB)

Anti-Zerbinegnan club - Iscritto n°1

Anti Armstrong n°2

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 3025
Registrato: Feb 2006

  postato il 29/03/2010 alle 20:18
Originariamente inviato da mestatore

poi, forse i corridori hanno capito che se si sputtana il ciclismo finisce tutto. forse, chissa'



beh, però non credo proprio che quando un ciclista si bomba pensa alle sorti della propria squadra o del gruppo in generale in caso di positività

 

____________________
Gaudium magnum. E'tornato! (cit. Frank VDB)

Anti-Zerbinegnan club - Iscritto n°1

Anti Armstrong n°2

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Octave Lapize




Posts: 475
Registrato: Oct 2007

  postato il 29/03/2010 alle 21:00
Originariamente inviato da pacho

con tutto il semi rispetto per uno che ti dice che le tue consideraizoni sono, con tutto rispetto, compate in aria, le tue consideraizoni sono compate in aria.

1) i dilettanti in italia, e non solo, fanno vita da pro da almeno 20 anni.Anzi, negli ultimimissimi anni con la costituzione di vivai si é andati verso una leggera diminuzione del fenomeno. O almeno, chi veniva individuato come potenziale ottimo atleta - se aveva la fortuna di stare nella squadra giusta - non viene certo spremuto come i Popovich locatelliano. Do you know Oss e la nuova leva che é venuta su con lui?

2) sulla seconda osservazione: che c'entra? mica ho detto che gli atleti potrebbero avere diminuito le pratiche dopanti solo il giorno prima della gara. Se diminuisci le pratiche dopanti vuol dire che puoi andare in sovraffaticamento e quindi reggi meno i carichi di lavoro. Ció, oltre la prestazione pura, porta anche ad una minore resistenza che a sua volta incide sulle facolta di recupero.

ps: per poter disquisire sui vantaggi/non vantaggi del doping, hai mai assunto sosntanze dopanti? o comunuqe hai paragonato i vantaggi di quando le prendevi, una volta smesso di assumerle? oppure hai potuto osservare le variazioni di prestazioni di atleti che assumevano/smettevano di prendere sostanze dopanti? Dalla tua supponenza con cui hai iniziato il discorso, sono convinto certamente di si. Oppure, ammesso e non concesso che non meriteresti la possibilita di salvarti in calcio d angolo, chi sono le tue fonti cui basi la conoscenza cosi specifica circa gli effetti del doping?

pss: credo che il passaporto biologico possa servire, dipende da che direzioni di sviluppo prenderá.



Hai ragione, "campate in aria" non ci stava, mi è uscito scrivendo il post di getto. No, non mi sono mai dopato e non intendo farlo a breve e nemmeno ho sotto mano atleti professionisti da monitorare. A mia solo parziale discolpa posso dire che ho qualche nozione, seppur ancora approssimativa, di fisiologia e di farmacologia. Spero sia sufficiente per discutere in maniera civile con te.
Sui giovani, non ho visto tutta questa esplosione e comunque vanno fatti dei distinguo. Oss è una bella sorpresa, ma è già al secondo anno da pro. Il suo ex compagno di nazionale Ponzi, non certo meno dotato, per ora non ha fatto chissà quali piazzamenti. Di Sacha Modolo ho già parlato, ho l'impressione che per fare la Sanremo che ha fatto dopo soli due mesi di professionismo debba essere un po' "spremuto". Non ai livelli di Popo, sia chiaro. Se proprio devo trovare un giovane che sta sorprendendo per la facilità con cui si piazza in corse importanti è Felline, ma mi sembra che di talento ne abbia più dei sopracitati.
Detto questo, non vedo così evidente il nesso fra prestazioni dei giovani e doping.
A proposito di superprestazioni, spero che la VAM e il Vo2max di Contador a Verbier siano sufficienti. Senza contare che chi gli è arrivato alle spalle non ha certo numeri meno sospetti.
Sul passaporto biologico forse possiamo trovare un punto di convergenza: per me è l'unica speranza. Sulle singole sostanze e pratiche gli scienzati del doping possono lavorare con grande fantasia: ne esistono di invisibili ai controlli, su questo terreno l'antidoping perde (quasi) sempre. Quello su cui non si può barare è la modificazione indotta da queste sostanze: dato che il fattore che limita maggiormente la prestazione in uno sport aerobico è il trasporto di ossigeno ai tessuti, vanno tenuti sotto controllo un certo numero di parametri ematici.
Ovvio che perchè il passaporto biologico ci vogliono anni di ricerche e risultati incontrovertibili. Fino a quel momento qualsiasi perito potrà contestare eventuali squalifiche da passaporto biologico.
Chiedo scusa per la lunghezza dell'intervento.


 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 1671
Registrato: Dec 2004

  postato il 29/03/2010 alle 21:29
min.chia, ricominciamo con la super prestazione di verbier.....
madddddai, quale vo2max?
rileggiti il 3d , i dati sono tutt' altro che certi.

vorrei capire poi sulla base di che definisci spremuto modolo, visto che arriva dallo stesso team ddi oss e come misuri il talento di ponzi e di tutti questi che hai citato.

inoltre , esistono altre maniere di dopare un atleta oltre che il trasporto di ossigeno.

quanto al passaporto biologico, che preferirei chiamare suivi longitudinal non è la panacea di tutti i mali. ha un ruolo nel quadro di un disegno complessivo piu' ampio.

aggiungo che apprezzo molto la dstinzione di ottavio: diminuire il doping, limitarlo, renderlo difficile.
cancellarlo impossibile, è ovvio.
ma rendere le corse piu' credibili, dare una chance piu' grande alle qualità tecnico-fisiche, questo sarebbe gia' un bel passo avanti.

poi, stiamo a vedere, già altre volte a inizio stagione abbiamo detto : stai a vedere che...

appunto, stiamo a vedere.
la passione ci fa sperare.
la ragione tra un po' ci dirà.

qualche bella corsa si è già vista, ma questo in fondo è sempre successo.
speriamo che la percentuale cresca.

ci vogliono molte cose perchè queso accada.
inutile , per me, riaprire qui discorsi annosi.

cose belle ne ho viste, hincapie davanti alla gand, morris che torna e scrive di bici e corse, sagan e via dicendo....

quest' anno ho piu' voglia, sarà stato il sole di novazzano o la batosta che mi ha dato claudio alla MMM , comunque pedalo di piu' e guardo le corse piu' volentieri.

dai che viene fuori un bel fiandre...

ciao

mesty

ps: mi crescesse anche ballan....


 
Edit Post Reply With Quote

Livello Miguel Indurain




Posts: 675
Registrato: Jan 2009

  postato il 30/03/2010 alle 21:38
da http://www.cyclingforall.net/ciclismo-e-doping/manuel-beltran-dovra-risarcire-la-liquigas.html


Manuel Beltran dovrà risarcire la Liquigas PDF Stampa E-mail
lunedì 29 marzo 2010

Farà discutere e farà storia la sentenza del Collegio Arbitrale della Federciclismo sulla causa intentata dalla Liquigas contro il suo ex corridore Manuel Beltran. La società sportiva, infatti, ha avuto ragione dello spagnolo circa la richiesta di risarcimento per danni d’immagine, promossa in seguito alla positività riscontrata durante il Tour de France 2008.


«Siamo molto soddisfatti per questa decisione – afferma il presidente di Liquigas Sport Paolo Dal Lago – che riconosce la nostra società come vittima dell’incoscienza e dell’irresponsabilità di un’atleta. La decisione di intentare causa contro Beltràn, con tutti gli oneri del caso, è nata innanzitutto dalla volontà di lanciare un segnale forte contro coloro che distruggono il ciclismo. Liquigas Sport ha sempre sostenuto una ferrea disciplina interna nei confronti del doping e questa azione lo dimostra. Siamo altresì convinti che sia un evento storico per tutto il mondo del ciclismo, oltre che un precedente importante nell’annosa battaglia per tutelare l’etica sportiva».


Per Roberto Amadio, team manager di Liquigas Sport, la decisione del Collegio Arbitrale della FCI «è un contributo importante alla politica di totale intransigenza che promuoviamo in tema di doping. Ai nostri atleti abbiamo sempre ribadito che per Liquigas Sport la vittoria è importante, ma il modo in cui la si ottiene lo è ancora di più. Il nostro regolamento interno non ammette errori in questo senso e il caso Beltràn dimostra gli sforzi che compiamo per farlo rispettare. Non possiamo più accettare che un atleta possa mettere in discussione l’impegno che da anni profondiamo per creare una struttura ciclistica di altissimo livello».

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 4189
Registrato: Jan 2007

  postato il 31/03/2010 alle 00:56
Originariamente inviato da Maìno della Spinetta

da http://www.cyclingforall.net/ciclismo-e-doping/manuel-beltran-dovra-risarcire-la-liquigas.html


Manuel Beltran dovrà risarcire la Liquigas PDF Stampa E-mail
lunedì 29 marzo 2010

Farà discutere e farà storia la sentenza del Collegio Arbitrale della Federciclismo sulla causa intentata dalla Liquigas contro il suo ex corridore Manuel Beltran. La società sportiva, infatti, ha avuto ragione dello spagnolo circa la richiesta di risarcimento per danni d’immagine, promossa in seguito alla positività riscontrata durante il Tour de France 2008.


«Siamo molto soddisfatti per questa decisione – afferma il presidente di Liquigas Sport Paolo Dal Lago – che riconosce la nostra società come vittima dell’incoscienza e dell’irresponsabilità di un’atleta. La decisione di intentare causa contro Beltràn, con tutti gli oneri del caso, è nata innanzitutto dalla volontà di lanciare un segnale forte contro coloro che distruggono il ciclismo. Liquigas Sport ha sempre sostenuto una ferrea disciplina interna nei confronti del doping e questa azione lo dimostra. Siamo altresì convinti che sia un evento storico per tutto il mondo del ciclismo, oltre che un precedente importante nell’annosa battaglia per tutelare l’etica sportiva».


Per Roberto Amadio, team manager di Liquigas Sport, la decisione del Collegio Arbitrale della FCI «è un contributo importante alla politica di totale intransigenza che promuoviamo in tema di doping. Ai nostri atleti abbiamo sempre ribadito che per Liquigas Sport la vittoria è importante, ma il modo in cui la si ottiene lo è ancora di più. Il nostro regolamento interno non ammette errori in questo senso e il caso Beltràn dimostra gli sforzi che compiamo per farlo rispettare. Non possiamo più accettare che un atleta possa mettere in discussione l’impegno che da anni profondiamo per creare una struttura ciclistica di altissimo livello».


quando la liquigas annunciò 2 anni fa che avrebbe fatto causa contro beltran pensavo intendessero alla giustizia ordinaria...
sono proprio curioso di sapere che valore legale può avere una sentenza del genere da parte della federciclismo...

 
Edit Post Reply With Quote

Moderatore
Utente del mese Aprile 2009, Febbraio 2010 e Luglio 2010




Posts: 8326
Registrato: Jun 2006

  postato il 31/03/2010 alle 08:40
Esatto i danni d'immagine si possono quantificare solo tramite giustizia ordinaria, questa sentenza ha valore pari a zero.

 

____________________
Un uomo comincerà a comportarsi in modo ragionevole solamente quando avrà terminato ogni altra possibile soluzione.
Proverbio cinese

Jamais Carmen ne cédera,
libre elle est née et libre elle mourra.

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi
Utente del mese Agosto 2010




Posts: 559
Registrato: Sep 2006

  postato il 31/03/2010 alle 11:20
Originariamente inviato da Laura Idril

Esatto i danni d'immagine si possono quantificare solo tramite giustizia ordinaria, questa sentenza ha valore pari a zero.


Per essere precisi esiste quella che viene definita la "clausola compromissoria", per cui i casi riguardanti la materia della giustizia sportiva, in questo caso la positività di Beltran, devono essere trattati da organi di giustizia sportiva.

La Liquigas non poteva rivolgersi alla giustizia ordinaria, in quanto avrebbe infranto la clausola compromissoria e ciò avrebbe portato automaticamente la radiazione dalla FCI, con conseguente nullità dei contratti sottoscritti e ba.lle varie.

Sarà interessante, visto il sicuro ricorso di Beltran, cosa deciderà il TAS di Losanna.

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 4189
Registrato: Jan 2007

  postato il 31/03/2010 alle 12:24
Originariamente inviato da Slegar

Originariamente inviato da Laura Idril

Esatto i danni d'immagine si possono quantificare solo tramite giustizia ordinaria, questa sentenza ha valore pari a zero.


Per essere precisi esiste quella che viene definita la "clausola compromissoria", per cui i casi riguardanti la materia della giustizia sportiva, in questo caso la positività di Beltran, devono essere trattati da organi di giustizia sportiva.

La Liquigas non poteva rivolgersi alla giustizia ordinaria, in quanto avrebbe infranto la clausola compromissoria e ciò avrebbe portato automaticamente la radiazione dalla FCI, con conseguente nullità dei contratti sottoscritti e ba.lle varie.

Sarà interessante, visto il sicuro ricorso di Beltran, cosa deciderà il TAS di Losanna.


perchè beltran dovrebbe fare ricorso al tas? mica è un tesserato fci... e dalla clausola compromissoria si può chiedere di essere esonerati, anche solo per una questione singola...
ma quello che voglio dire è: se io vengo condannato da un tribunale ordinario a pagare una certa cifra, la polizia può bloccarmi conti e sequestrarmi beni.
ma la fci (ma vale pure per il tas) come può far rispettare una propria sentenza pecuniaria? non ha poteri in questo senso.

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi
Utente del mese Agosto 2010




Posts: 559
Registrato: Sep 2006

  postato il 31/03/2010 alle 12:53
Infatti l'unico modo per "spillare" soldi da parte di un organo di giustizia sportivo è la multa.

Comunque la FCI c'entra eccome in quanto Beltran era tesserato in una società affiliata come atleta comunitario (banale esempio Mutu vs. Fiorentina)

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 4189
Registrato: Jan 2007

  postato il 31/03/2010 alle 13:27
Originariamente inviato da Slegar

Infatti l'unico modo per "spillare" soldi da parte di un organo di giustizia sportivo è la multa.

Comunque la FCI c'entra eccome in quanto Beltran era tesserato in una società affiliata come atleta comunitario (banale esempio Mutu vs. Fiorentina)


infatti il discorso è proprio questo, un ente può sanzionare un proprio membro, e l'accettazione della sentenza è dipeso dall'alternativa di essere espulso dall'ente stesso (fermo restando che ovviamente ci si può sempre rivolgere a un tribunale vero e proprio).
ma una sanzione a chi del suddetto ente non è membro, che applicazione pratica può avere? direi nessuna.

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi
Utente del mese Agosto 2010




Posts: 559
Registrato: Sep 2006

  postato il 31/03/2010 alle 14:51
Ho riflettuto sulla discussione e penso che alla fine, almeno per ora, sia una riflessione su sesso degli angeli, in quanto finora abbiamo letto solamente il comunicato stampa della Liquigas non la sentenza del Collegio Arbitrale, non ancora pubblicata sul sito della federazione, quindi ...... (magari, la butto li, è una sentenza che autorizza la Liquigas a rivolgersi alla magistratura ordinaria).

Comunque se inizierà una causa civile di risarcimento danni della Liquigas nei confronti di Beltran c'è il rischio che si crei un percorso i cui sviluppi sono tutti da verificare. Se una società sportiva intenta una causa per risarcimento danni ad un'atleta, però questo atleta riesce a dimostrare che la squadra stessa non era all'oscuro di tutto (leggasi doping tollerato o peggio ancora doping di squadra) gli sviluppi possono essere imprevedibili.

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 5156
Registrato: Apr 2005

  postato il 31/03/2010 alle 14:57
Ma alla Liquigas non hanno nient'altro di meglio da fare che spennare uno già rovinato.

 

____________________
nino58

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 2797
Registrato: Apr 2005

  postato il 31/03/2010 alle 17:20
Non so se l'arbitrato del collegio arbitrale della Federciclismo è rituale o irrituale.
Se è rituale allor il lodo è titolo esecutivo, al pari di una sentenza.
In caso contrario deve essere reso esecutivo.

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Giro delle Fiandre




Posts: 104
Registrato: May 2008

  postato il 02/04/2010 alle 18:46
Ciclismo, Vania Rossi non positiva alle controanalisiColpo di scena: i nuovi test scagionano la compagna di Riccardo Riccò, che era risultata positiva all'Epo-Cera

fonte gazzetta.it

Evviva

 
Edit Post Reply With Quote

Amministratore




Posts: 5978
Registrato: Aug 2002

  postato il 02/04/2010 alle 18:51
Vorrei il numero di telefono di tutti quei fini dicitori che l'hanno ricoperta di insulti qua e là, per sentirli uno per uno.

 

____________________

Amarti m'affatica, mi svuota dentro
qualcosa che assomiglia a ridere nel pianto
Amarti m'affatica, mi dà malinconia
che vuoi farci, è la vita... è la vita, la mia

(Non sono a favore del doping. Sono semplicemente contro l'antidoping)

 
Edit Post Reply With Quote

Utente del mese Aprile 2010




Posts: 2754
Registrato: Mar 2006

  postato il 02/04/2010 alle 18:52
Tu pensa la serietà dei test, dei media, degli organizzatori, dei protagonisti di questa storia, di più di un forumista...

 

____________________

 
Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Utente del mese Aprile 2010




Posts: 2754
Registrato: Mar 2006

  postato il 02/04/2010 alle 18:55
E intanto la gazzetta ci delizia con la tripla (o quadrupla) negazione avvitata con ritorno carpiato.

Ciclismo, Vania Rossi non positiva alle controanalisi
Colpo di scena: i nuovi test non confermano chiaramente la non negatività all'Epo-Cera della compagna di Riccardo Riccò


In mezza riga mica era facile...

 

____________________

 
Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Livello Fausto Coppi




Posts: 4189
Registrato: Jan 2007

  postato il 02/04/2010 alle 19:07
sarà interessante sapere se le controanalisi sono state fatte dallo stesso laboratorio che ha fatto anche le prime.
 
Edit Post Reply With Quote

Livello Giro del Lazio




Posts: 62
Registrato: May 2006

  postato il 02/04/2010 alle 19:16
ecco dimostrata la grande attendibilità delle analisi sul c.e.r.a.: credo proprio che Davide (Rebellin) aveva ragione...urge chiarezza e in fretta!!!Non è possibile rovinare la vita alle persone così...e poi uscirsene con un "scusate, abbiamo sbagliato"...no, non ci siamo proprio!
 
Edit Post Reply With Quote

Livello Alfredo Binda




Posts: 1124
Registrato: Jul 2007

  postato il 02/04/2010 alle 19:32
E voi pensate davvero che una ciclista di medio basso profilo ( a livello internazionale) pochi mesi dopo la maternità riesca davvero a rivalleggiare con la LEchner ...

AAAAH AAAH AAAAH

ps .Io adoro Davide Rebellin , ma pensare che non si dopasse come gli altri e' da pirla

 

[Modificato il 02/04/2010 alle 19:36 by trifase]


 
Edit Post Reply With Quote

Livello Tour




Posts: 202
Registrato: Sep 2009

  postato il 02/04/2010 alle 19:50
Originariamente inviato da trifase

E voi pensate davvero che una ciclista di medio basso profilo ( a livello internazionale) pochi mesi dopo la maternità riesca davvero a rivalleggiare con la LEchner ...


Non seguo la MTB, ma non mi ricordo prestazioni particolari della Lechner a livello internazionale...

 
Edit Post Reply With Quote
<<  7    8    9    10    11    12    13  >> Nuovo Thread  Nuova risposta   Nuovo sondaggio
 
Powered by Lux sulla base di XMB
Lux Forum vers. 1.6
2.7572210