Board logo

Il Forum di Cicloweb

Non hai fatto il login | Login Pagina principale > Dite la vostra sul ciclismo! > Damiano Cunego nel 2007
Nuovo Thread  Nuova risposta  Nuovo sondaggio
< Ultimo thread   Prossimo thread >  |  Versione stampabile
<<  1    2    3    4  >>
Autore: Oggetto: Damiano Cunego nel 2007

Livello Fausto Coppi




Posts: 4035
Registrato: Jan 2006

  postato il 01/11/2006 alle 02:51
Apro questo thread per parlare della stagione 2007 di cunego, spero siate daccordo!!

Cunego è rientrato soddisfatto da Houston

"E' stata un'esperienza certamente utile e anche sorprendente", questo il commento di Giuseppe Martinelli alla trasferta americana che ha visto Damiano Cunego recarsi con il direttore sportivo della Lampre-Fondital nella galleria del vento di Houston.
Il campione della Lampre-Fondital ha effettuato un'intera giornata di test presso le strutture della Texas A&M University, sotto lo sguardo esperto di John Cobb, uno dei massimi esperti di aerodinamica e già al lavoro negli anni passati con diversi campioni dello sport.
"Il metodo di lavoro di Cobb mi è piaciuto molto - ha sottolineato Martinelli - Ha visto Damiano in sella alla sua Wilier e non ha voluto imporre una nuova posizione in bici o stravolgere la sua pedalata; ha invece offerto consigli su piccoli ma importanti dettagli che, come hanno dimostrato i test effettuati, possono rivelarsi fondamentali in una cronometro. Damiano ora dovrà lavorare su queste indicazioni per ottenere dei miglioramenti. Molto interessanti anche gli accorgimenti riguardanti i materiali".
"Ho ricevuto consigli importanti, confortati sia dall'esperienza di Cobb che dai dati dei test - ha commentato Damiano Cunego - Ora so che queste sono le giuste indicazioni da seguire per riuscire a lavorare bene e cercare di ottenere dei miglioramenti".

(fonte:comunicato stampa Lampre-Fondital)

 

[Modificato il 17/05/2007 alle 09:59 by Andrea_Web]

____________________



"Venderesti entrambi gli occhi per un milione di dollari... o le gambe... o le mani... o gli orecchi? Fai la somma di quello che hai e scoprirai che non lo venderesti per tutto l'oro del mondo. Le cose migliori della vita sono le tue, se riesci ad apprezzarle".
Dale Carnegie

"Non lamentatevi di quello che non avete. Usate quello che avete. Fare meno del vostro meglio è un peccato. Tutti noi abbiamo il potenziale per eccellere perché l'eccellenza é determinata dalla dedizione, a noi e agli altri".
Oprah Winfrey

http://www.velodrome.org.uk
http://www.yvonnehijgenaar.nl
http://www.chrishoy.com/
http://www.victoriapendleton.co.uk/

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Luison Bobet




Posts: 786
Registrato: Jan 2006

  postato il 01/11/2006 alle 17:13
Fossi in lui, non impazzirei per migliorare a crono. E' un peccato che un corridore con le sue caratteristiche tecniche, dotato di esplosività, capace di scattare sulle salite medie e tra i più forti negli sprint ristretti non provi a puntare alle classiche: se alla Liegi avesse evitato di rincorrere Basso, poteva vincere. E se puntasse alle classiche credo ne porterebbe a casa almeno un paio. I Giri li farei, magari anche uno solo ma senza dannarmi l'anima: è in grado di fare classifica, gli manca però qualcosina per vincere e non si tratta dei limiti a cronometro, ma nella capacità di gestire le pressioni. E poi rischia che, per migliorare a crono, perde qualcosa su altri terreni.

 

____________________
L'opzione antifascista resistenziale è l'unica via maestra.
Ovunque. (nino58)

Club anti Schleck, iscritto n. 1.

Verità e giustizia per Marco Pantani

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Classica San Sebastian




Posts: 72
Registrato: May 2005

  postato il 01/11/2006 alle 19:03
luke, prova ad immaginarti Martinelli che propone al Panta di andare in galleria di vento


 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 4035
Registrato: Jan 2006

  postato il 01/11/2006 alle 19:09
Originariamente inviato da luke

Fossi in lui, non impazzirei per migliorare a crono.


Al giorno d'oggi se non si migliora a crono è difficile vincere un GT, Cunego fa benissimo a cercare la miglior posizione e quaeti test non fanno altro che migliorare la penetrazione all'aria, cosa importantissima per una prova contro il tempo.

E' un peccato che un corridore con le sue caratteristiche tecniche, dotato di esplosività, capace di scattare sulle salite medie e tra i più forti negli sprint ristretti non provi a puntare alle classiche: se alla Liegi avesse evitato di rincorrere Basso, poteva vincere. E se puntasse alle classiche credo ne porterebbe a casa almeno un paio.


Non è detto che Cunego non partecipi a qulache classica importante, l'aveva gia affermato che vorebbe fare nuovamente la Liegi, ma secondo me fa bene a non trascurare i grandi GT, tra due tre anni sara l'uomo da battere insieme a Valverde ,Schleck, Kaschekin.

I Giri li farei, magari anche uno solo ma senza dannarmi l'anima: è in grado di fare classifica, gli manca però qualcosina per vincere e non si tratta dei limiti a cronometro, ma nella capacità di gestire le pressioni. E poi rischia che, per migliorare a crono, perde qualcosa su altri terreni.


Ma penso che a cronometro possega ancora molti limiti e poi scegliere la posizione adatta per la crono non vuol dire perdere qualcosa su altri terrene, i lavori che sta faccendo nella galleria del vento sono rivolti solo ad ottenere la posizione piu congeniale a lui e poi volti alla ricerca dei miglior materiali da usare. Io penso che fa benissimo a fare queste prove, se vuole puntare al Tour a cronometro non puo perdere tutti i minuti che ha perso al giro quest'anno.
Per quanto riguarda la capacita di gestire le pressioni molto e dovuto all'età e molto è dovuto alla vincita del giro in età giovane.

 

[Modificato il 01/11/2006 alle 19:12 by omar]

____________________



"Venderesti entrambi gli occhi per un milione di dollari... o le gambe... o le mani... o gli orecchi? Fai la somma di quello che hai e scoprirai che non lo venderesti per tutto l'oro del mondo. Le cose migliori della vita sono le tue, se riesci ad apprezzarle".
Dale Carnegie

"Non lamentatevi di quello che non avete. Usate quello che avete. Fare meno del vostro meglio è un peccato. Tutti noi abbiamo il potenziale per eccellere perché l'eccellenza é determinata dalla dedizione, a noi e agli altri".
Oprah Winfrey

http://www.velodrome.org.uk
http://www.yvonnehijgenaar.nl
http://www.chrishoy.com/
http://www.victoriapendleton.co.uk/

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Miguel Poblet




Posts: 538
Registrato: Oct 2006

  postato il 02/11/2006 alle 12:16
Fa bene Damiano, a provare tutti gli accorgimento per migliorare un po a crono senza stravolgere le sue caratteristiche!!!

 

____________________
Tifo per il fenomeno (Damiano Cunego)...
and i have a dream... Damiano in giallo a Paris!

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 1563
Registrato: Nov 2005

  postato il 02/11/2006 alle 13:23
Migliorare a crono? Vuole puntare al Tour?

La mia è ovviamente una battuta ma credo proprio che questo stage negli USA può portargli solo vantaggi (x le grandi corse a tappe)

 

____________________
FANTACICLISMO CICLOWEB: il più forte.
Fantarivale storico (stimato e rispettato): Salvatore77
Gran CKC Staffoli 2010: Maglia Nera

 
Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Livello Fausto Coppi




Posts: 9090
Registrato: Nov 2005

  postato il 02/11/2006 alle 15:03
speriamo solo che non snaturi le sue doti...io ho ancora tantissima fiducia in questo ragazzo e può farci vedere ancora bellissime cose...Forza Damiano

 

____________________
EROE DEL GAVIA

A 2 Km dalla vetta mi sono detto "Vai Marco o salti tu o salta lui...E' saltato lui.
Marco Pantani.Montecampione 1998

27/28/29 giugno 2008...son stato pure randonneur

!platonicamente innamorato di admin!

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Moderatore
Utente del mese Agosto 2009




Posts: 6025
Registrato: Oct 2005

  postato il 02/11/2006 alle 15:15
Penso che faccia been a cercare di migliorare la posizione a cronometro senza fissarsi invece sull'uso di rapportoni. Con un assetto accettabile in bici, cosa che Damiano non aveva quest'anno, potrebbe limitare i danni nelle prove contro il tempo.
Per migliorare senza snaturarsi deve lavorare su posizione e ritmo, in parole povere, abbassare il busto e pedalare in agilità.

 

____________________
Vorrei morire in bici, in un giorno di sole, dopo aver scalato una di quelle montagne che sembrano protendersi verso il cielo, mi adagerei sull'erba fresca senza rimpianti, attendendo con serenità il compiersi del mio tempo. Non importa se sarà ...oggi o tra cent'anni, avrò in ogni caso trovato il mio giorno perfetto.

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Livello Learco Guerra




Posts: 906
Registrato: Jun 2006

  postato il 02/11/2006 alle 15:47
Come ha dimostrato Basso, a cronometro si può, e si deve, migliorare se si vuole essere competitivi nelle grandi corse a tappe. Non capisco per quale motivo un eventuale miglioramento in questa specialità potrebbe pregiudicare le altre caratteristiche del corridore.
Tra l'altro Valverde, da molti definito come l'alter-ego di Cunego, e che potrebbe essere uno dei grandi avversari di Damiano negli anni a venire, non è un cronomen ma contro il tempo va comunque più forte di lui.
Comunque in bocca al lupo a Damiano per la stagione 2007, che secondo le sue dichiarazioni dovrebbe essere imperniata su Giro e Classiche, senza tour.

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 8805
Registrato: Dec 2004

  postato il 09/11/2006 alle 18:27
Buona visione...

http://www.cyclingnews.com/photos.php?id=photos/2006/features/cunego_windtunnel/gallery-cunego_windtunnel


La postura è migliorata, guardate la foto in fondo dello scorso anno, ma fortunatamente (per lui) non lo stanno snaturando troppo.

 

[Modificato il 17/01/2007 alle 01:03 by Monsieur 40%]

____________________
http://www.nicolascattolin.com
Chi non indossa il casco non ha nulla nella testa che valga la pena proteggere.
If you don't have the balls to brake late then that is your problem. L.H. to K.R.

 
Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Non registrato



  postato il 09/11/2006 alle 18:42
come posizione mi sembra ottima, soprattutto mi sembra che la intepreti con naturalezza.

Spero solo che non dedichi troppo tempo, durante l'inverno, alla crono: migliorarsi sì, ossessionarsi no.

 
Edit Post Reply With Quote

Moderatore
Utente del mese Aprile 2009, Febbraio 2010 e Luglio 2010




Posts: 8326
Registrato: Jun 2006

  postato il 09/11/2006 alle 18:44
Migliorata si, ma non snaturato. Speriamo non si ossessioni con la mania della crono.

 

____________________
Un uomo comincerà a comportarsi in modo ragionevole solamente quando avrà terminato ogni altra possibile soluzione.
Proverbio cinese

Jamais Carmen ne cédera,
libre elle est née et libre elle mourra.

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 8805
Registrato: Dec 2004

  postato il 09/11/2006 alle 18:48
Questa è la foto che segnerà il suo sviluppo nel 2007?

http://www.cyclingnews.com/photos/2006/features/cunego_windtunnel/IMG_2436.jpg

Vedremo...

 

____________________
http://www.nicolascattolin.com
Chi non indossa il casco non ha nulla nella testa che valga la pena proteggere.
If you don't have the balls to brake late then that is your problem. L.H. to K.R.

 
Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Livello Fausto Coppi




Posts: 2734
Registrato: Aug 2006

  postato il 09/11/2006 alle 19:01
Cunego per migliorare a crono deve migliorare psicologicamente.... prima di una crono non deve dire quanti minuti perderà come ha fatto al giro....
 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 8805
Registrato: Dec 2004

  postato il 09/11/2006 alle 19:03
Originariamente inviato da simone89

Cunego per migliorare a crono deve migliorare psicologicamente.... prima di una crono non deve dire quanti minuti perderà come ha fatto al giro....


Evidentemente c'è chi fa i conti per lui...

 

____________________
http://www.nicolascattolin.com
Chi non indossa il casco non ha nulla nella testa che valga la pena proteggere.
If you don't have the balls to brake late then that is your problem. L.H. to K.R.

 
Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Livello Fausto Coppi




Posts: 2734
Registrato: Aug 2006

  postato il 09/11/2006 alle 19:09
CUNEGO IN GALLERIA DEL VENTO
31/01/2006 11:29:10 AM

«Alla fine, ho modificato di poco il mio assetto - ha spiegato il Piccolo Principe - Ho allungato un po' la posizione, ruotando il manubrio in avanti e così risulto più composto con le spalle e più aerodinamico. Secondo Cobb, potrei migliorare di due minuti ogni 50 kilometri, ma per me sarebbe già un successo migliorare di un minuto. Il resto, poi, dipenderà dall'allenamento e dalla confidenza che riuscirò ad avere con la nuova bici».

www.cycling.it

deve essere più determinato..... non può accontentarsi di un solo minuto su 50 km se gente più esperta di lui gli dice che può migliorarne 2......

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 3579
Registrato: May 2005

  postato il 09/11/2006 alle 19:16
In effetti la posizione di Cunego non sembra affatto male. Dal mio punto di vista, una volta trovata la posizione giusta, ora deve compiere lo step successivo e finale per potersi difendere al meglio nelle crono che più lo sfavoriscono (si badi: non ho scritto che deve diventare un cronoman, e sinceramente spero non si abarthizzi troppo): avere maggiore dimestichezza coi rapporti da spingere.

Ancora ho in mente la crono di Pontedera del Giro dello scorso anno dove aveva sì una posizione non ottimale, ma prendeva a calci la bici, tanto era duro il rapporto che spingeva.
Forse si credeva Gonchar in quel momento, ma ancora adesso ci penso... e mi intristisco (per lui).
Spero in un futuro roseo, in tutti i sensi!

 

____________________
Lo stupido sa molto, l'intelligente sa poco, il saggio non sa nulla... MA EL MONA EL SA TUTO!!! (copyright sconosciuto)

ADOTTA ANCHE TU UNA AMY WINEHOUSE!!! Mangia poco, non sporca... e aspira tutta la polvere che hai in casa!

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Livello Giro del Lazio




Posts: 62
Registrato: Oct 2006

  postato il 09/11/2006 alle 22:43
Credo che si sia mosso nel verso giusto, il miglioramento a cronometro era un parametro per lui fondamentale per poter competere nei GT con gente come Basso & C.
Ricordo ancora la crono di Pontedera che andai a vedere su un leggerissimo strappetto (forse l'unico di tutto il tracciato, saranno stati 200 metri) e non sembrava proprio avere la postura di un cronomen...
Gli scattai anche una foto, questa:


Inoltre questa "operazione galleria del vento" mi fa pensare che comunque il Giro sia sempre il primo dei suoi obiettivi per il 2007...
Ciao!

 

[Modificato il 22/01/2007 alle 21:47 by EugeRambler]


 
Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 4674
Registrato: Jun 2006

  postato il 09/11/2006 alle 23:09
Direi che ha cominciato bene.

Adesso dipende da quanto tempo e impegno dedicherà alla bici da crono.

Non vedo l'ora di vederlo al Giro contro Basso, Savoldelli e Di Luca, spero ci sia anche Nibali.

 

____________________
Michela
"Stiamo Insieme, Vinciamo Insieme - Ivan Basso"


Vita in te ci credo le nebbie si diradano e oramai ti vedo non è stato facile uscire da un passato che mi ha lavato l'anima fino quasi a renderla un po' sdrucita. Anche gli angeli capita a volte sai si sporcano ma la sofferenza tocca il limite e cosi cancella tutto e rinasce un fiore sopra un fatto brutto



http://www.adidax.com/
resisterai 5 minuti senza sport?

 
Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Livello Miguel Poblet




Posts: 538
Registrato: Oct 2006

  postato il 10/11/2006 alle 10:52
Speriamo che i 2 minuti teorici di miglioramento prospettati da Cobbs siano reali!!!

Mi aspetto un grande 2007 da Damiano!

 

____________________
Tifo per il fenomeno (Damiano Cunego)...
and i have a dream... Damiano in giallo a Paris!

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 4035
Registrato: Jan 2006

  postato il 16/01/2007 alle 23:26
porto su

 

____________________



"Venderesti entrambi gli occhi per un milione di dollari... o le gambe... o le mani... o gli orecchi? Fai la somma di quello che hai e scoprirai che non lo venderesti per tutto l'oro del mondo. Le cose migliori della vita sono le tue, se riesci ad apprezzarle".
Dale Carnegie

"Non lamentatevi di quello che non avete. Usate quello che avete. Fare meno del vostro meglio è un peccato. Tutti noi abbiamo il potenziale per eccellere perché l'eccellenza é determinata dalla dedizione, a noi e agli altri".
Oprah Winfrey

http://www.velodrome.org.uk
http://www.yvonnehijgenaar.nl
http://www.chrishoy.com/
http://www.victoriapendleton.co.uk/

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 1502
Registrato: May 2004

  postato il 16/01/2007 alle 23:54
Innanzitutto complimenti a Stasino per la foto... devi avere una macchina bellissima perchè la foto è venuta davvero bene... anche perchè il corridore è in movimento quindi è ancora più difficile... ma mi sa che non l'hai fatta con una semplice macchinetta...

Tornando in topic bisogna dire che la posizione ha certamente una grossa importanza, ma la cosa più difficile da migliorare a crono è l'abitudine allo sforzo solitario costante...e quella si fa solo facendo tanti ma tanti allenamenti con la bici da crono... non so se Cunego avrà voglia di fare tutti questi sforzi, e soprattutto se questi sforzi effettuvamente serviranno! Non si può sempre cercare il paragone con Basso perchè il fisico dei due è molto diverso... Basso forse le ptenzialità per diventare bravo a cronometro le aveva già.. Cunego onestamente non credo! E cmq anando più indietro... bisogna inserire più cronometro nelle gare U23 perchè altrimenti sarà sempre più difficile vedere atleti giovani italiani competitivi nei GT!!

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Livello Fausto Coppi




Posts: 4035
Registrato: Jan 2006

  postato il 17/01/2007 alle 21:31
Lo strano record di Cunego "senza Italia"

Damiano Cunego, attesissimo nel 2007, realizzerà una sorta di strano record. Non correrà mai in Italia sino al Giro. Pensiamo sia la prima volta che accade ad un campione nostrano.
Cunego, in ritiro a Terracina con la Lampre, debutterà alla Ruta del Sol sulle strade di Spagna, in Andalusia, dal 18 al 22 febbraio. In marzo sarà presente alla Vuelta a Murcia e poi a fine mese al Criterium International sulle strade francesi. Come aveva promesso, niente Sanremo. In aprile correrà Giro dei Paesi Baschi e Liegi- Bastogne-Liegi. E prima di andare in Sardegna per il via della corsa rosa il 12 maggio, sarà presente dal 1° al 6 al Giro di Romandia.

(fonte:tuttobiciweb.it)

 

____________________



"Venderesti entrambi gli occhi per un milione di dollari... o le gambe... o le mani... o gli orecchi? Fai la somma di quello che hai e scoprirai che non lo venderesti per tutto l'oro del mondo. Le cose migliori della vita sono le tue, se riesci ad apprezzarle".
Dale Carnegie

"Non lamentatevi di quello che non avete. Usate quello che avete. Fare meno del vostro meglio è un peccato. Tutti noi abbiamo il potenziale per eccellere perché l'eccellenza é determinata dalla dedizione, a noi e agli altri".
Oprah Winfrey

http://www.velodrome.org.uk
http://www.yvonnehijgenaar.nl
http://www.chrishoy.com/
http://www.victoriapendleton.co.uk/

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 1563
Registrato: Nov 2005

  postato il 17/01/2007 alle 21:37
...è l'unico record che può fare Cunego....

è una battuta, non voglio far inc.... nessuno eh!!

 

____________________
FANTACICLISMO CICLOWEB: il più forte.
Fantarivale storico (stimato e rispettato): Salvatore77
Gran CKC Staffoli 2010: Maglia Nera

 
Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Livello Fausto Coppi
Utente del mese Ottobre 2009




Posts: 6093
Registrato: Jul 2005

  postato il 17/01/2007 alle 22:12
Ooooooh, programma decisamente migliore rispetto a quello del '06: Romandia al posto del Trentino, Criterium International al posto della Coppi e Bartali, aggiunta del Paesi Baschi... Mancano l'Amstel e la Freccia ma, per il resto, una volta tanto, condivido in pieno le scelte.

 

____________________

 
Edit Post Reply With Quote

Moderatore
Utente del mese Agosto 2009




Posts: 6025
Registrato: Oct 2005

  postato il 17/01/2007 alle 22:16
Credo che questa sia stata una buona scelta, è giusto che allarghi i propri confini acquisendo esperienza al di fuori dall'Italia.
Al Romandia può preparare il Giro nel migliore dei modi.

 

____________________
Vorrei morire in bici, in un giorno di sole, dopo aver scalato una di quelle montagne che sembrano protendersi verso il cielo, mi adagerei sull'erba fresca senza rimpianti, attendendo con serenità il compiersi del mio tempo. Non importa se sarà ...oggi o tra cent'anni, avrò in ogni caso trovato il mio giorno perfetto.

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Livello Hugo Koblet




Posts: 419
Registrato: May 2008

  postato il 17/01/2007 alle 22:48
Almeno non dovrà sentirsi quelli che dicono che corre solo in Italia perchè c'ha paura...

 

____________________
"I giovani devono credere in noi. Già da qualche anno l’ambiente è migliorato. E se continuiamo a crederci... Bisogna lanciare il messaggio, dobbiamo far capire che abbiamo voglia di cambiare" Damiano Cunego

www.dopingfree.org

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 2734
Registrato: Aug 2006

  postato il 18/01/2007 alle 20:43
mi sembra che la preparazione sia quasi uguale a quella del 2005......
 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 3166
Registrato: Feb 2006

  postato il 18/01/2007 alle 20:53
Sono d'accordissimo con le scelte di Cunego.

 

____________________
Rebellin... l'ultimo Gattopardo

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Marco Pantani




Posts: 1409
Registrato: Nov 2004

  postato il 19/01/2007 alle 13:21
Originariamente inviato da W00DST0CK76

Credo che questa sia stata una buona scelta, è giusto che allarghi i propri confini acquisendo esperienza al di fuori dall'Italia.
Al Romandia può preparare il Giro nel migliore dei modi.


Gli organizzatori delle corse italiane gliene (ve ne) saranno sicuramente grati!

Ad ogni modo, quella di Cunego che non corre all'estero é una dalle favole sul suo conto che sono state messe in giro su questo forum. Prendete il suo programma 2007, togliete il Criterium International, aggiundete la Freccia e ritrovate esattamente il suo programma 2005.

Ciao a tutti

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Bernard Hinault




Posts: 1177
Registrato: Feb 2006

  postato il 19/01/2007 alle 22:33
Originariamente inviato da W00DST0CK76

Credo che questa sia stata una buona scelta, è giusto che allarghi i propri confini acquisendo esperienza al di fuori dall'Italia.

ciao Wood... forse 20 giorni in terra di Francia in piena calura estiva gli avrebbero permesso di acquisire più esperienza rispetto a quella che farà durante i primi tre mesi a spasso per l'Europa.
sarò smentito dai fatti, magari Cunego sarà protagonista di una stagione eccellente (me lo auguro), ma ora resto del parere che il 2007 si poteva programmare meglio.

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 3579
Registrato: May 2005

  postato il 20/01/2007 alle 18:51
Originariamente inviato da Goodwood

sarò smentito dai fatti, magari Cunego sarà protagonista di una stagione eccellente (me lo auguro), ma ora resto del parere che il 2007 si poteva programmare meglio.

Ciao Goodwood!
Solo una mia curiosità, e poi ovviamente si potrà discutere a 360 gradi: perchè sostieni che il 2007 di Cunego poteva essere meglio programmato? A che corse avresti voluto che partecipasse?

 

____________________
Lo stupido sa molto, l'intelligente sa poco, il saggio non sa nulla... MA EL MONA EL SA TUTO!!! (copyright sconosciuto)

ADOTTA ANCHE TU UNA AMY WINEHOUSE!!! Mangia poco, non sporca... e aspira tutta la polvere che hai in casa!

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Livello Fausto Coppi




Posts: 4674
Registrato: Jun 2006

  postato il 21/01/2007 alle 00:47
Il Giro di Romandia?!
L'unico ad usarlo come preparazione per il Giro è Savoldelli.
Cunego ha le caratteristiche giuste pera profittare della corsa, secondo voi?
A meno che Criterium e Romandia non vengano usati per provare la crono di un giro e approntare le ultime modifiche.
Sicuramente alza il livello competitivo rispetto agli ultimi anni, spero che Martino sappia prepararlo psicologicamente e fisicamente per queste corse, per arrivare al Giro in buona condizione.
Me le auguro per lui, è ovvio. sperando che Basso sia sempre cmq più forte.

 

____________________
Michela
"Stiamo Insieme, Vinciamo Insieme - Ivan Basso"


Vita in te ci credo le nebbie si diradano e oramai ti vedo non è stato facile uscire da un passato che mi ha lavato l'anima fino quasi a renderla un po' sdrucita. Anche gli angeli capita a volte sai si sporcano ma la sofferenza tocca il limite e cosi cancella tutto e rinasce un fiore sopra un fatto brutto



http://www.adidax.com/
resisterai 5 minuti senza sport?

 
Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Livello Fausto Coppi




Posts: 1502
Registrato: May 2004

  postato il 21/01/2007 alle 01:01
Mah! Non credo sia un discorso di caratteristiche... Il Romandia, a differenza del trentino, è una corsa PT in cui la competizione è alta e il ritmo gara è importante. E' la corsa che più serve per prepararsi al meglio al Giro...Al trentino il livello sarebbe molto più basso...
 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Livello Bernard Hinault




Posts: 1177
Registrato: Feb 2006

  postato il 22/01/2007 alle 12:22
Originariamente inviato da marco83
Ciao Goodwood!
Solo una mia curiosità, e poi ovviamente si potrà discutere a 360 gradi: perchè sostieni che il 2007 di Cunego poteva essere meglio programmato? A che corse avresti voluto che partecipasse?


ciao marcuzzo,
parto da una considerazione di base:
Cunego è un campione? Si, quantomeno un potenziale campione, dotato di una predisposizione sia per le gare a tappe che per un certo tipo di corse in linea.
Detto questo, è chiaro che da un atleta del genere mi aspetto grandi cose... quindi una stagione incentrata su Giro e Liegi mi sembra un pò povera, specie se rapportata a quella di un altro atleta, Valverde, gran campione ma non superiore a Damiano.
lo spagnolo è altamente competitivo ad Aprile (Liegi e Freccia), a Luglio (Tour) e a Settembre-Ottobre (Vuelta e mondiale).
vedi Marco, sono del parere che i corridori più importanti dovrebbero correre le corse più importanti... quindi la priorità dovrebbe essere data al Tour e non al Giro. e un pò come se Stafano Baldini saltasse la maratona di New York per incentrare tutta la stagione sulla maratona di Milano...
quello che vorrei vedere è un Cunego che non si "spompi" in tante corsette di secondo piano ma che si prepari per essere competitivo pochi mesi l'anno (2-3) ma giusto in occasione delle corse che contano.
non ha senso vederlo primeggiare a fine Agosto alla "tre valli varesine" o al Melinda o al Giro del Lazio come è successo negli ultimi anni... sarebbe più sensato se puntasse al Mondiale e al Lombardia.

tu mi potrai dire che parliamo sempre di un giovane ragazzo che ha tanti anni davanti a se... certo, ma prendiamo il Tour: Cunego non può pensare di vincere il Tour senza fare la dovuta esperienza in quella determinata corsa. 2,3 o anche 4 partecipazioni di rodaggio sono indispensabili. Il Tour devi saperlo correre, non basta essere un campione. ed impari a correrlo anno dopo anno, facendo la dovuta esperienza "sul campo".
a Pantani son serviti 3 Tour per capire come doveva correrlo... a furia di prendere minuti su minuti in pianura nella prima settimana di corsa, restando intrappolato nei ventagli o in cadute, ha capito che per puntare al Tour doveva correre in un certo modo; stesso discorso per Basso, che anno dopo anno è maturato facendo esperienza proprio al Tour. lo stesso Miguelon ha fatto la dovuta gavetta, e per certi aspetti anche Armstrong, che resta comunque un caso "anomalo".

resta poi un ultimo aspetto da considerare e che mi porta a credere che Cunego non abbia poi davanti a se tantissimi anni ad alti livelli... tutti noi saronniani abbiamo sempre il timore che il campione che sboccia prematuramente possa eclissarsi altrettanto prematuramente... e non è solo il caso di Damiano ma estenderei il discorso anche allo stesso Valverde e a Boonen...

Ciao!

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 4674
Registrato: Jun 2006

  postato il 22/01/2007 alle 14:08
Originariamente inviato da Zillo

Mah! Non credo sia un discorso di caratteristiche... Il Romandia, a differenza del trentino, è una corsa PT in cui la competizione è alta e il ritmo gara è importante. E' la corsa che più serve per prepararsi al meglio al Giro...Al trentino il livello sarebbe molto più basso...

L'anno scorso Damiano usciva da una stagione deludente, quella del 2005 e aveva bisogno di riprendersi psicologicamente.
E' per questo che lo hanno fatto correre alla Coppi & Bartali e al Trentino. I facili successi dovevano dargli sicurezza prima del Giro.
Io l'ho trovato riduttivo, significava non avere molta fiducia nei suoi mezzi e hanno cambiato registro quando hanno deciso di mandarlo alla Liegi.
Quest'anno hanno alzato il livello competitivo, ma tra quelli che puntano alla vittoria al Giro, solo Savoldelli fa il Romandia.
Per questo non sono sicura che sia il modo migliore per affrontare gli ultimi 10 giorni di preparazione.
Non sarebbe meglio farli tra le strade di casa?

 

____________________
Michela
"Stiamo Insieme, Vinciamo Insieme - Ivan Basso"


Vita in te ci credo le nebbie si diradano e oramai ti vedo non è stato facile uscire da un passato che mi ha lavato l'anima fino quasi a renderla un po' sdrucita. Anche gli angeli capita a volte sai si sporcano ma la sofferenza tocca il limite e cosi cancella tutto e rinasce un fiore sopra un fatto brutto



http://www.adidax.com/
resisterai 5 minuti senza sport?

 
Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Livello Fausto Coppi
Utente del mese Ottobre 2009




Posts: 6093
Registrato: Jul 2005

  postato il 22/01/2007 alle 16:13
Originariamente inviato da Goodwood

ciao marcuzzo,
parto da una considerazione di base:
Cunego è un campione? Si, quantomeno un potenziale campione, dotato di una predisposizione sia per le gare a tappe che per un certo tipo di corse in linea.
Detto questo, è chiaro che da un atleta del genere mi aspetto grandi cose... quindi una stagione incentrata su Giro e Liegi mi sembra un pò povera, specie se rapportata a quella di un altro atleta, Valverde, gran campione ma non superiore a Damiano.
lo spagnolo è altamente competitivo ad Aprile (Liegi e Freccia), a Luglio (Tour) e a Settembre-Ottobre (Vuelta e mondiale).
vedi Marco, sono del parere che i corridori più importanti dovrebbero correre le corse più importanti... quindi la priorità dovrebbe essere data al Tour e non al Giro. e un pò come se Stafano Baldini saltasse la maratona di New York per incentrare tutta la stagione sulla maratona di Milano...
quello che vorrei vedere è un Cunego che non si "spompi" in tante corsette di secondo piano ma che si prepari per essere competitivo pochi mesi l'anno (2-3) ma giusto in occasione delle corse che contano.
non ha senso vederlo primeggiare a fine Agosto alla "tre valli varesine" o al Melinda o al Giro del Lazio come è successo negli ultimi anni... sarebbe più sensato se puntasse al Mondiale e al Lombardia.


Scusate se mi infiltro ma Marco ti ha fatto la domanda che volevo porti io.
Intanto non è una stagione incentrata su Giro e Liegi ma è la prima parte di stagione incentrata su queste due corse. Poi o correrà il Tour o si dedicherà al finale di stagione.
Poi, per quanto riguarda Valverde: la sua stagione è classiche + Tour. Stop. L'anno scorso ha corso la Vuelta perchè si è fratturato la clavicola in quel di Francia sennò già da agosto sarebbe andato in vacanza. Nel '05 addirittura nei GT fece un'apparizione di 10 giorni al Tour e basta. Non mi sembra il paragone più azzeccato.
Per quanto riguarda Cunego e le corsette ti dò ragione in parte: è vero che in Lampre hanno il viziaccio di fargli correre corse di terzo piano ma per ora il programma '07 non è criticabile sotto questo punto di vista. Le corse che farà quest'anno prima del Giro sono più o meno tutte con la finalità di preparare la corsa rosa e di correre delle cronometro; non sono certo corse dove si spomperà.

tu mi potrai dire che parliamo sempre di un giovane ragazzo che ha tanti anni davanti a se... certo, ma prendiamo il Tour: Cunego non può pensare di vincere il Tour senza fare la dovuta esperienza in quella determinata corsa. 2,3 o anche 4 partecipazioni di rodaggio sono indispensabili. Il Tour devi saperlo correre, non basta essere un campione. ed impari a correrlo anno dopo anno, facendo la dovuta esperienza "sul campo".
a Pantani son serviti 3 Tour per capire come doveva correrlo... a furia di prendere minuti su minuti in pianura nella prima settimana di corsa, restando intrappolato nei ventagli o in cadute, ha capito che per puntare al Tour doveva correre in un certo modo; stesso discorso per Basso, che anno dopo anno è maturato facendo esperienza proprio al Tour. lo stesso Miguelon ha fatto la dovuta gavetta, e per certi aspetti anche Armstrong, che resta comunque un caso "anomalo".


Non si sa mica se quest'anno farà il Tour o no. Io, personalmente, preferirei puntare sul finale di stagione ma Cunego non fa altro che dire che è rimasto colpito dal Tour e che ci vuole tornare al più presto, quindi ci sta benissimo che ricorra la Grande Boucle quest'anno.

resta poi un ultimo aspetto da considerare e che mi porta a credere che Cunego non abbia poi davanti a se tantissimi anni ad alti livelli... tutti noi saronniani abbiamo sempre il timore che il campione che sboccia prematuramente possa eclissarsi altrettanto prematuramente... e non è solo il caso di Damiano ma estenderei il discorso anche allo stesso Valverde e a Boonen...


Bravo, la penso anch'io così. Infatti la storia dell'"è giovane", "ha tanti anni davanti a sè" non mi convince per nulla.

 

____________________

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 1502
Registrato: May 2004

  postato il 22/01/2007 alle 16:48
Originariamente inviato da miky70

Quest'anno hanno alzato il livello competitivo, ma tra quelli che puntano alla vittoria al Giro, solo Savoldelli fa il Romandia.
Per questo non sono sicura che sia il modo migliore per affrontare gli ultimi 10 giorni di preparazione.
Non sarebbe meglio farli tra le strade di casa?


Basso punta alla doppietta Giro-Tour, quindi è logico che cerchi di arrivare al Giro in buona condizione, ma non al meglio! Il suo intento è quello di trovare la condizione strada facendo sulle strade rosa e soprattutto la terza settimana. Simoni ormai è più avanti con l'età e per il suo motore forse è meglio il Trentino, visto che, teoricamente, il periodo dell'anno al massimo della forma dovrebbe essere un po' più corto. Cunego invece secondo me deve correre prima del Giro corse di gran livello, per entrare in condizione già alla prima settimana di Giro. Non dimentichiamo che l'anno scorso arrivò quarto in virtù della terza settimana, avendo perso parecchio terreno nelle due precedenti. Forse quest'anno è un bene se arriva un po' più in condizione. E cmq non dimentichiamo che anche quelli che preparano il Tour cercano sempre una grande corsa poco prima: che sia il Delfinato o il Giro di Svizzera, non c'è nessuno di quelli che punta alla maglia gialla che se ne esime...

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Livello Hugo Koblet




Posts: 419
Registrato: May 2008

  postato il 22/01/2007 alle 20:19
Originariamente inviato da Goodwood

tu mi potrai dire che parliamo sempre di un giovane ragazzo che ha tanti anni davanti a se... certo, ma prendiamo il Tour: Cunego non può pensare di vincere il Tour senza fare la dovuta esperienza in quella determinata corsa. 2,3 o anche 4 partecipazioni di rodaggio sono indispensabili. Il Tour devi saperlo correre, non basta essere un campione. ed impari a correrlo anno dopo anno, facendo la dovuta esperienza "sul campo".
a Pantani son serviti 3 Tour per capire come doveva correrlo... a furia di prendere minuti su minuti in pianura nella prima settimana di corsa, restando intrappolato nei ventagli o in cadute, ha capito che per puntare al Tour doveva correre in un certo modo; stesso discorso per Basso, che anno dopo anno è maturato facendo esperienza proprio al Tour. lo stesso Miguelon ha fatto la dovuta gavetta, e per certi aspetti anche Armstrong, che resta comunque un caso "anomalo".


Bhè se ne fai un discorso d'esperienza su Armstrong non si può dire proprio nulla. Avrà avuto prestazioni anomale, ma per quanto riguarda il conoscere la corsa ha dimostrato che si può benissimo farne a meno. E anche Ullrich vinse il tour alla sua seconda partecipazione, senza avere molti gt (credo solo 2) nelle gambe e addirittura senza neanche vedere le tappe dal vivo.
Cunego, quanto ad esperienza nei Gt, ne ha fatta moltissima (a 26 anni ne ha già corsi 6 (tutti portati a termine) e se non avesse avuto la mononucleosi nel 2005 sarebbero stati 7. Considerando anche come li ha corsi, credo che negli ultimi 10 anni nessuno abbia fatto più esperienza di lui prima dei 26 nei Gt).
Cmq ha dichiarato che nel 2008 punterà deciso sul Tour e lo correrà puntando alla vittoria.
Fare nel 2007 Liegi, Giro e finale di stagione e nel 2008 una primavera intensa con Tour e casomai olimpiadi non credo che sia tanto male come piano biennale. Nel giro di un biennio punta a vincere praticamente tutto.

 

____________________
"I giovani devono credere in noi. Già da qualche anno l’ambiente è migliorato. E se continuiamo a crederci... Bisogna lanciare il messaggio, dobbiamo far capire che abbiamo voglia di cambiare" Damiano Cunego

www.dopingfree.org

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 4035
Registrato: Jan 2006

  postato il 22/01/2007 alle 20:28
Claudio, Armstrong prima del 99 aveva fatto altri Tour, non faccendo classifica pero di esperienza ne ha fatta.
Su Ullrich hai ragione alla prima partecipazione arrivo 2°, ma poteva vincerlo benissimo se non dovesse rispettare gli ordini di scuderia.

 

____________________



"Venderesti entrambi gli occhi per un milione di dollari... o le gambe... o le mani... o gli orecchi? Fai la somma di quello che hai e scoprirai che non lo venderesti per tutto l'oro del mondo. Le cose migliori della vita sono le tue, se riesci ad apprezzarle".
Dale Carnegie

"Non lamentatevi di quello che non avete. Usate quello che avete. Fare meno del vostro meglio è un peccato. Tutti noi abbiamo il potenziale per eccellere perché l'eccellenza é determinata dalla dedizione, a noi e agli altri".
Oprah Winfrey

http://www.velodrome.org.uk
http://www.yvonnehijgenaar.nl
http://www.chrishoy.com/
http://www.victoriapendleton.co.uk/

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Hugo Koblet




Posts: 419
Registrato: May 2008

  postato il 22/01/2007 alle 20:51
Originariamente inviato da omar

Claudio, Armstrong prima del 99 aveva fatto altri Tour, non faccendo classifica pero di esperienza ne ha fatta.


4 Tour. I primi 3 non li finì e cmq prima di vincere il suo primo Tour aveva corso solo una Vuelta con ambizioni di classifica. Cunego nel 2008 si presenterà alla partenza del Tour avendo corso 7/8 Gt. Di cui uno solo da gregario e senza ambizioni. Mettici pure una ventina di brevi corse a tappe. Io dico che può bastare come esperienza.

 

____________________
"I giovani devono credere in noi. Già da qualche anno l’ambiente è migliorato. E se continuiamo a crederci... Bisogna lanciare il messaggio, dobbiamo far capire che abbiamo voglia di cambiare" Damiano Cunego

www.dopingfree.org

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 4035
Registrato: Jan 2006

  postato il 22/01/2007 alle 20:55
Originariamente inviato da Claudio82

4 Tour. I primi 3 non li finì e cmq prima di vincere il suo primo Tour aveva corso solo una Vuelta con ambizioni di classifica. Cunego nel 2008 si presenterà alla partenza del Tour avendo corso 7/8 Gt. Di cui uno solo da gregario e senza ambizioni. Mettici pure una ventina di brevi corse a tappe. Io dico che può bastare come esperienza.


Si ma Cunego ha esperienza per il giro d'italia, il tour è tutta un'altra cosa.
Basta guardare Simoni quanti GT ha in carriera pero al Tour non è stato mai brillante.
Cunego ha bisogno di crescere ancora per far un tour per vincerlo, deve crescere ancora a cronometro.
Spero che mi sbagli e gia dal 2008 lo vinca pero la vedo dura.

 

____________________



"Venderesti entrambi gli occhi per un milione di dollari... o le gambe... o le mani... o gli orecchi? Fai la somma di quello che hai e scoprirai che non lo venderesti per tutto l'oro del mondo. Le cose migliori della vita sono le tue, se riesci ad apprezzarle".
Dale Carnegie

"Non lamentatevi di quello che non avete. Usate quello che avete. Fare meno del vostro meglio è un peccato. Tutti noi abbiamo il potenziale per eccellere perché l'eccellenza é determinata dalla dedizione, a noi e agli altri".
Oprah Winfrey

http://www.velodrome.org.uk
http://www.yvonnehijgenaar.nl
http://www.chrishoy.com/
http://www.victoriapendleton.co.uk/

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 2734
Registrato: Aug 2006

  postato il 05/02/2007 alle 13:48
CUNEGO ALLA VALENCIANA
5/02/2007 10:51:14 AM

Cambio di programmi per lo scaltore che avrebbe dovuto esordire alla Vuelta a Murcia.

La Vuelta a Murcia, in programma dal 7 all'11 marzo, è ancora in dubbio, anche se la federciclismo locale è pronta a subentrare agli attuali organizzatori. Tuttavia, per evitare brutte sorprese, Damiano Cunego, che avrebbe dovuto correre proprio a Murcia, ha deciso di cambiare programmi: dopo il debutto alla Routa del Sol, dal 18 al 22 febbraio, il Piccolo Principe rimarrà in Spagna, per partecipare anche alla Valenciana, dal 27 febbraio al 3 marzo.

http://www.cycling.it

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Amministratore




Posts: 5978
Registrato: Aug 2002

  postato il 06/02/2007 alle 11:53
Intanto in homepage un'intervista di Mario Casaldi a Cunego.



C'mon baby, light our fire

http://www.cicloweb.it/art709.html

 

[Modificato il 08/02/2007 alle 13:07 by Admin]


 
Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 3579
Registrato: May 2005

  postato il 06/02/2007 alle 12:18
Complessivamente mi è piaciuta quest'intervista, mi sembra un Damiano sufficientemente rilassato per poter affrontare col piede giusto una stagione per lui importante, dove mi auguro di tutto cuore che torni a vincere qualcosa di altrettanto importante dopo un 2005 sfortunato e un 2006 a luci ed ombre.

Un'unico passaggio mi ha, per così dire, urtato:

Che cosa ne pensi dei problemi che sta attraversando il ciclismo? Come li vive un corridore professionista di una squadra professionistica in ritiro?
«Noi siamo tranquilli, in fondo quei problemi non è che ci riguardino».
Beh, non è che fate i carpentieri. Non vi riguarderanno direttamente, ma siete corridori professionisti. Se il ciclismo sta male, ne dovreste risentire anche voi.
«Certamente, e difatti noi tutti speriamo che si trovi una soluzione, un rimedio che faccia capire a noi ed alla gente che c'è futuro per il ciclismo».

Poteva esprimersi un po' meglio, e senza eccessivo menefreghismo... in fondo, le situazioni che riguardano il vertice della piramide del ciclismo necessariamente coinvolgono anche le basi, ossia i ciclisti.
Si è salvato un po' in corner con la risposta successiva, diciamo così...

Ti facciamo una domanda che ha tenuto banco per un po' di tempo sul nostro forum e che recitava così: "Se fossi un corridore, che preferiresti vincere tra Vuelta e Liegi?".
«La Liegi senza dubbio, ma non c'è neanche da fare il paragone».

 

____________________
Lo stupido sa molto, l'intelligente sa poco, il saggio non sa nulla... MA EL MONA EL SA TUTO!!! (copyright sconosciuto)

ADOTTA ANCHE TU UNA AMY WINEHOUSE!!! Mangia poco, non sporca... e aspira tutta la polvere che hai in casa!

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage
<<  1    2    3    4  >> Nuovo Thread  Nuova risposta   Nuovo sondaggio
 
Powered by Lux sulla base di XMB
Lux Forum vers. 1.6
2.4714739