Board logo

Il Forum di Cicloweb

Non hai fatto il login | Login Pagina principale > Dite la vostra sul ciclismo! > Giro D'Italia 2011, percorso...
Nuovo Thread  Nuova risposta  Nuovo sondaggio
< Ultimo thread   Prossimo thread >  |  Versione stampabile
<<  1    2    3    4    5    6    7  >>
Autore: Oggetto: Giro D'Italia 2011, percorso...

Livello Fausto Coppi




Posts: 2475
Registrato: Sep 2004

  postato il 19/08/2010 alle 10:14
Giro 2001, tappa che doveva arrivare a S.Anna di Vinadio, a pochi km dalla vetta della Lombarda, dopo aver scalato il Fauniera ma che venne annullata dopo la perquisizione di Sanremo
 
Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 2312
Registrato: Oct 2007

  postato il 19/08/2010 alle 10:22
allora speriamo possano affrontare il Fauniera senza quei problemi
In ogni caso preferisco ricordare il Fauniera per la tappa di BRA-BORGO SAN DALMAZZO, o per la GF Fausto Coppi che il prossimo anno vorrei affrontare...


 
Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi
Utente del mese Agosto 2010




Posts: 559
Registrato: Sep 2006

  postato il 19/08/2010 alle 12:33
Centra poco con il percorso del 2011, ma perché al Giro d'Italia non si pensano tappe a cronometro in circuito da ripetere più volte: penso ad esempio alla crono finale di Verona del Giro 2010 su un percorso di 30 o 45 km con il circuito delle Torricelle da ripetere più volte. Per il pubblico sul percorso lo spettacolo offerto è sicuramente maggiore ed a livello televisivo si possono offrire, con costi relativamente bassi, più passaggi intermedi ripresi con postazioni televisive fisse.
 
Edit Post Reply With Quote

Livello Tour




Posts: 202
Registrato: Sep 2009

  postato il 19/08/2010 alle 13:07
Originariamente inviato da Slegar

Centra poco con il percorso del 2011, ma perché al Giro d'Italia non si pensano tappe a cronometro in circuito da ripetere più volte: penso ad esempio alla crono finale di Verona del Giro 2010 su un percorso di 30 o 45 km con il circuito delle Torricelle da ripetere più volte. Per il pubblico sul percorso lo spettacolo offerto è sicuramente maggiore ed a livello televisivo si possono offrire, con costi relativamente bassi, più passaggi intermedi ripresi con postazioni televisive fisse.


Problemi economici a parte, c'è il rischio che succeda come nelle crono giovanili, dove appunto si corre in circuito: i cronometristi fanno confusione.

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 2475
Registrato: Sep 2004

  postato il 19/08/2010 alle 14:36
Originariamente inviato da Slegar

Centra poco con il percorso del 2011, ma perché al Giro d'Italia non si pensano tappe a cronometro in circuito da ripetere più volte: penso ad esempio alla crono finale di Verona del Giro 2010 su un percorso di 30 o 45 km con il circuito delle Torricelle da ripetere più volte. Per il pubblico sul percorso lo spettacolo offerto è sicuramente maggiore ed a livello televisivo si possono offrire, con costi relativamente bassi, più passaggi intermedi ripresi con postazioni televisive fisse.


doppiaggi

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 3567
Registrato: Jul 2004

  postato il 22/08/2010 alle 12:40
GIRO 2001 farà tappa ad Alba.

Lo ha annunciato l'assessore regionale Alberto Cirio: "La corsa rosa partirà da Torino e sto lavorando per allestire la Alba-Sestriere.

La quinta tappa della prima edizione del Giro d’Italia di Handbike sarà ad Alba domenica 29 agosto. La gara nazionale per atleti disabili su bicicletta a due ruote con sedile per guidare in posizione orizzontale senza l’uso delle gambe sarà valida anche come decima tappa del ‘Campionato Italiano per Società’.

Nella capitale delle Langhe ritrovo previsto alle ore 9 in Piazzale Ferrero, mentre alle 9.30 in Corso Italia lo schieramento di partenza sarà pronto al via alle ore 10 verso Viale Giovanni Vico fino ad arrivare in Corso Piave. Attraverserà Via Rossini, poi Corso Europa direzione San Cassiano. Svoltando in Via Dario Scaglione, la gara proseguirà in Via Ognissanti fino a Corso Banska Bystrika in zona Parco Sobrino. Poi, il cavalcavia ferroviario di Via Einaudi per Piazza Savona fino all’arrivo in Corso Italia. Tutto su un circuito cittadino di circa 3 chilometri e 100 metri circa.

“La formula di gara è del tipo Criterium, ovvero ‘1 ora+1 giro’. Significa che gli atleti gireranno su questo circuito per un’ora. Allo scadere dell’ora sarà data la campana dell’ultimo giro per tutti. Dopodiché terminerà la competizione”, spiega Alberto Carbone dell’Associazione SportAbili Alba, società organizzatrice della quinta tappa. Mentre la presidente della stessa Associazione, Cristiana Gilardi, parla dell’evento: “Circa 80 atleti iscritti provenienti da tutta Italia. Molti della nazionale, quindi sarà una performance di altissimo livello”. Cerimonia di premiazione presso l’Auditorium della Fondazione Ferrero alle ore 13.

L’evento è stato presentato venerdì 20 agosto durante una conferenza stampa in Sala Beppe Fenoglio ad Alba. All’incontro, l’assessore allo Sport della Regione Piemonte, Alberto Cirio, ha parlato del sostegno dato anche a questo importante sport ed ha annunciato per l’anno prossimo la partenza da Torino del Giro D’Italia di Ciclismo. "Inoltre - ha detto Cirio - sto lavorando alla tappa Alba–Sestriere per lo stesso Giro e un’altra tappa riguarderà la zona di Macugnaga". Oltre ad alcuni atleti, alla presentazione erano presenti anche l’assessore allo Sport del Comune di Alba, Olindo Cervella, ed il consigliere della Provincia di Cuneo, Marco Perosino


(www.targatocn.it)

 

____________________
Giuseppe Matranga

www.cicloweb.it

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Livello Tour




Posts: 165
Registrato: Sep 2008

  postato il 22/08/2010 alle 14:38
2 notizie fresche di oggi:
-Dal "Messaggero Veneto" Cainero ribadisce che la decisione finale per l'arrivo della tappa friulana tra Piancavallo e Zoncolan+Crostis ora spetta solo alla RCS.
-Da "Il Corriere delle Alpi" si parla di una 2 giorni bellunese(che costerà alla provincia la modica cifra di €150.000,00): oltre alla cronoscalata Belluno-Nevegal spunta anche la candidatura di Feltre, come arrivo o partenza di tappa.

 

[Modificato il 22/08/2010 alle 14:49 by Cacciatore di tappe]

____________________
"..La corsa nel tempo in salita forse è la mia preferita
È pure oggi mi dovrò affilare i denti
La luce rossa dice " c'è corrente "
Perché qualcosa nasce nella mente
Il mio cammino nel passato è già presente.."

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 1518
Registrato: Oct 2008

  postato il 22/08/2010 alle 15:15
ZONCOLAN-CROSTIS ZONCOLAN-CROSTIS ZONCOLAN-CROSTIS ZONCOLAN-CROSTIS ZONCOLAN-CROSTIS ZONCOLAN-CROSTIS ZONCOLAN-CROSTIS ZONCOLAN-CROSTIS
ZONCOLAN-CROSTIS ZONCOLAN-CROSTIS ZONCOLAN-CROSTIS ZONCOLAN-CROSTIS ZONCOLAN-CROSTIS ZONCOLAN-CROSTIS ZONCOLAN-CROSTIS ZONCOLAN-CROSTIS

 

____________________

RISULTATI DI PRESTIGIO FANTACICLISMO 2009 (Decimo assoluto)
2o in una tappa al Giro (Lido di Camaiore Firenze)
Medaglia di bronzo campionato italiano a cronometro
3o in una tappa al Tour (Monaco)
2o GP Ouest-France Plouay
Una vittoria (Rivas Vacia Madrid-Madrid)un secondo (Alziro-Alto de Aitana) e un terzo posto (Xativa) alla Vuelta + due quarti posti.
Terzo in classifica finale e miglior sprinter alla Vuelta!
Vincitore del Giro di Romagna
FANTACICLISMO 2010: Vincitore del Giro del Friuli
3o al Giro dell Fiandre
2o in una tappa al Giro (Ferrara-Asolo)
3o alla Tre Valli Varesine
2o Giro del Veneto/ 3o ad una tappa della Vuelta (Marbella-Malaga)
Che bello, sono fantalleato! ^_^

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Livello Fausto Coppi




Posts: 1518
Registrato: Oct 2008

  postato il 22/08/2010 alle 15:26
Parlando sul serio, , se gli organizzatori del Tour non provano alcun senso di umana vergogna nel riproporre quasi tutti gli anni la scalata al Tour de Tourmalet (conti alla mano, c'è il 70% di probabilità che esso ci sia, alla presentazione di ogni Tour), quelli del Giro non dovrebbero formalizzarsi a riproporre lo Zoncolan

Che non mi vengano a dire che Zoncolan e Crostis sono troppo tosti, perché nel 2007 al Tour ci fu la Val d'Isere-Briançon, con ben due salite oltre i 2600 metri e nessun corridore ha fiatato ( non sia mai, in Francia non si può fare:Od, e , limitatamente alla difficoltà, il Crostis e il Telegraphe+Galibier vero e proprio da Saint Jean de Maurienne non sono molto dissimili.

 

____________________

RISULTATI DI PRESTIGIO FANTACICLISMO 2009 (Decimo assoluto)
2o in una tappa al Giro (Lido di Camaiore Firenze)
Medaglia di bronzo campionato italiano a cronometro
3o in una tappa al Tour (Monaco)
2o GP Ouest-France Plouay
Una vittoria (Rivas Vacia Madrid-Madrid)un secondo (Alziro-Alto de Aitana) e un terzo posto (Xativa) alla Vuelta + due quarti posti.
Terzo in classifica finale e miglior sprinter alla Vuelta!
Vincitore del Giro di Romagna
FANTACICLISMO 2010: Vincitore del Giro del Friuli
3o al Giro dell Fiandre
2o in una tappa al Giro (Ferrara-Asolo)
3o alla Tre Valli Varesine
2o Giro del Veneto/ 3o ad una tappa della Vuelta (Marbella-Malaga)
Che bello, sono fantalleato! ^_^

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Livello Hugo Koblet




Posts: 410
Registrato: Oct 2006

  postato il 22/08/2010 alle 18:18
Originariamente inviato da piccolo san bernardo

Parlando sul serio, , se gli organizzatori del Tour non provano alcun senso di umana vergogna nel riproporre quasi tutti gli anni la scalata al Tour de Tourmalet (conti alla mano, c'è il 70% di probabilità che esso ci sia, alla presentazione di ogni Tour), quelli del Giro non dovrebbero formalizzarsi a riproporre lo Zoncolan

Che non mi vengano a dire che Zoncolan e Crostis sono troppo tosti, perché nel 2007 al Tour ci fu la Val d'Isere-Briançon, con ben due salite oltre i 2600 metri e nessun corridore ha fiatato ( non sia mai, in Francia non si può fare:Od, e , limitatamente alla difficoltà, il Crostis e il Telegraphe+Galibier vero e proprio da Saint Jean de Maurienne non sono molto dissimili.


Al di là del fatto che Crostis + Zoncolan penso si possa fare, non sono due situazioni comparabili. Anche perché l'Iseran (del quale si scalava scalava peraltro meno di metà) era in partenza e il Galibier a 40 km dall'arrivo, non erano concentrati nel finale di tappa. Volendo prendere esempi di tappe micidiali al Tour de France, peraltro, direi che ce ne sono di migliori rispetto a quella tappa (tant'è vero che i migliori arrivarono sostanzialmente compatti, e anche in vetta al Galibier, Contador a parte, non c'erano grossissime differenze).

 

____________________
"Quando scatta lui, io mi giro dall'altra parte, altrimenti mi demoralizzo", Ivan Gotti, a proposito di Marco Pantani

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 1518
Registrato: Oct 2008

  postato il 22/08/2010 alle 19:12
Ma no! Non bisogna contestualizzare nella codardaggine dei concorrenti di attaccare sull'ultima salita, ma sulla presenza di due salite monstre nella stessa frazione!

 

____________________

RISULTATI DI PRESTIGIO FANTACICLISMO 2009 (Decimo assoluto)
2o in una tappa al Giro (Lido di Camaiore Firenze)
Medaglia di bronzo campionato italiano a cronometro
3o in una tappa al Tour (Monaco)
2o GP Ouest-France Plouay
Una vittoria (Rivas Vacia Madrid-Madrid)un secondo (Alziro-Alto de Aitana) e un terzo posto (Xativa) alla Vuelta + due quarti posti.
Terzo in classifica finale e miglior sprinter alla Vuelta!
Vincitore del Giro di Romagna
FANTACICLISMO 2010: Vincitore del Giro del Friuli
3o al Giro dell Fiandre
2o in una tappa al Giro (Ferrara-Asolo)
3o alla Tre Valli Varesine
2o Giro del Veneto/ 3o ad una tappa della Vuelta (Marbella-Malaga)
Che bello, sono fantalleato! ^_^

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Livello Tour




Posts: 165
Registrato: Sep 2008

  postato il 28/08/2010 alle 00:55
Ecco l'articolo del Messaggero Veneto:
Zoncolan o Piancavallo? L ultima parola alla Rcs
Zoncolan o Piancavallo? Il Giro d’Italia 2011 tornerà nuovamente in cima al “Mostro” oppure, a distanza di 13 anni, l’arrivo sarà sulla montagna di Pordenone? «La scelta toccherà alla Rcs» dice Enzo Cainero, il patron delle tappe friulane. Sul tavolo degli organizzatori milanesi ci sono due proposte: rispettando le insistenti richieste che giungono dalla Destra Tagliamento Cainero ha “confezionato” una tappa pordenonese mentre l’altra prevede l’abbinata Crostis-Zoncolan. Dipenderà dal disegno della prossima edizione della corsa rosa: se il Giro sconfinerà in Austria ritornerà in Italia e scalerà il “Kaiser”, altrimenti sarà Piancavallo. «La cosa straordinaria è che ormai il Giro d’Italia è diventato di casa nella nostra regione» sottolinea Cainero, che, all’indomani della tappa del 23 maggio, aveva ricevuto una raccomandazione da Angelo Zomegnan: «Tieniti pronto». Sotto gli occhi il direttore della corsa rosa aveva i dati degli ascolti della lunga diretta televisiva che aveva toccato una punta massima del 31,22 per cento con oltre 3 milioni e 600 mila persone incollate davanti allo schermo per seguire la sfida dello Zoncolan e il trionfo di Ivan Basso. «Tieniti pronto...». Pronto per riproporre nel 2011 un arrivo in cima alla montagna carnica. Già perchè la pubblicità in una tappa del genere vale dieci volte quella di una frazione piatta. Elementare. Il patron friulano ha risposto «pronto», ma non ha potuto ignorare che anche altre località richiedevano il Giro. Soprattutto Pordenone per bocca del vicepresidente della Regione, Luca Ciriani, e dell’assessore Elio De Anna. Addirittura si era pensato a un doppio arrivo che avrebbe accontentato tutti, ma questa ipotesi è rapidamente tramontata. «Il prossimo sarà il Giro dei 150 anni dell’unità d’Italia - osserva Cainero - e le richieste sono tantissime...». Se sarà nuovamente Zoncolan, quest’arrivo sarà preceduto dall’ascesa al Crostis e dalla spettacolare “Panoramica delle vette”, sei chilometri di sterrato sul filo dei 2 mila metri, prima della picchiata su Ravascletto. Al menù si aggiungerà anche un’altra salita, candidate quella degli altipiani di Lauco, del Pura o della forca di Pani della quale si era parlato già lo scorso anno. Un progetto ad alto rischio perchè i lavori per sistemare la strada sul Crostis partiranno soltanto domani e saranno condizionati dal tempo: bisognerà completarli prima dell’arrivo della neve. La scelta dipenderà anche dal disegno della corsa rosa che nelle intenzioni degli organizzatori dovrebbe fare una puntata in Austria per una tappa di montagna, forse il Grossglockner come riferiscono indiscrezioni giornalistiche d’oltre confine. L’altra proposta è quella di Piancavallo, la salita che il Giro scoprì nel ’98 e che porta la “firma” del Pirata. Cainero insieme con l’assessore regionale De Anna ha compiuto nei giorni scorsi un sopralluogo per valutare da quale versante salire (Costa o Barcis) e quali altre difficoltà altimetriche (la Pala Barzana) aggiungere per mettere il pepe nella coda della tappa. «La scelta toccherà alla Rcs - chiosa il patron -, ma la vera vittoria sarà riavere di nuovo il Giro sulle nostre strade». Sarà la settima volta in nove anni.

 

____________________
"..La corsa nel tempo in salita forse è la mia preferita
È pure oggi mi dovrò affilare i denti
La luce rossa dice " c'è corrente "
Perché qualcosa nasce nella mente
Il mio cammino nel passato è già presente.."

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Tour




Posts: 165
Registrato: Sep 2008

  postato il 28/08/2010 alle 00:58
Ecco un tratto della "Panoramica delle vette"(fonte altofriuli.com)

 

____________________
"..La corsa nel tempo in salita forse è la mia preferita
È pure oggi mi dovrò affilare i denti
La luce rossa dice " c'è corrente "
Perché qualcosa nasce nella mente
Il mio cammino nel passato è già presente.."

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Tour




Posts: 165
Registrato: Sep 2008

  postato il 28/08/2010 alle 01:01
Ecco l'articolo de "Il Corriere delle Alpi" su Feltre:
Il sogno di Feltre si colora di rosa
FELTRE. Feltre sogna un 2011 in rosa. Nulla è deciso e niente è scontato, ma il consigliere regionale Dario Bond, appoggiato dal presidente della Provincia Gianpaolo Bottacin, ci sta lavorando da alcuni mesi. Contatti prima e incontri poi con gli organizzatori del Giro d’Italia per portare l’arrivo o la partenza di una tappa già nell’edizione dell’anno prossimo. Nella partita dovrebbero entrare anche Belluno e il Nevegal con l’ipotesi di una cronoscalata. L’uso del condizionale è d’obbligo, ma certamente Feltre ha già superato una prima scrematura di candidature. La spesa per portare la carovana del Giro d’Italia due giorni in provincia si aggira sui 150 mila euro. Fin qui la parte economica. Tutt’altro discorso riguarda gli appoggi che vanno trovati per dare peso alla candidatura. Ed è su questo fronte che Bond si è speso particolarmente, portando a casa risultati incoraggianti: «Per la nostra area sarebbe un segnale forte e una grande occasione di promozione». Sono passati dieci anni esatti da quando il Giro d’Italia fece tappa a Feltre con l’arrivo in via Capogiorgio. Allora il colpaccio fu messo a segno dall’allora giunta di centrosinistra guidata da Alberto Brambilla. Adesso sembra si stiano ricreando le condizioni per ripetere quella magica esperienza che gli appassionati di ciclismo e non solo ricordano con piacere. «La presentazione ufficiale avviene a novembre», dice Bond, ma i giochi si fanno entro la fine di settembre. Sono quelli i giorni in cui si decide il tracciato dell’edizione dell’anno successivo. Quindi ci siamo. Nei contatti che ho avuto con gli organizzatori ho premuto per avere la partenza di una tappa da Feltre preceduta il giorno prima da una cronoscalata da Belluno al Nevegal. E’ un’ipotesi plausibile, ma non è l’unica. Ce ne sono altre sul tavolo. L’importante è che Feltre e la provincia siano protagoniste del Giro d’Italia. Al momento il mio è un desiderio, suffragato da segnali incoraggianti. Ma nulla è scontato. Devo dire grazie al presidente della Provincia, Bottacin, che sta credendo quanto me nel progetto e mi supporta». L’ambizione di Bond sarebbe quella di creare le condizioni per una presenza su più anni del Giro nel Feltrino, sulla scorta di quanto già avvenuto con Dolomiti Stars che strappò l’accordo per avere una tappa della corsa rosa per più anni di seguito. Per adesso ci si concentra sul 2011.

 

____________________
"..La corsa nel tempo in salita forse è la mia preferita
È pure oggi mi dovrò affilare i denti
La luce rossa dice " c'è corrente "
Perché qualcosa nasce nella mente
Il mio cammino nel passato è già presente.."

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Tour




Posts: 165
Registrato: Sep 2008

  postato il 28/08/2010 alle 01:21
Ennesima conferma del Giro in provincia di Belluno per 4 anni dal presidente Bottacin.
Dal Gazzettino di Belluno:
Martedì 24 Agosto 2010,
Il Giro d'Italia a Belluno, cosa possibile. Il presidente della Provincia Gianpaolo Bottacin da alcuni mesi ha già la disponibilità del patron della manifestazione ciclistica, Angelo Zomegnan, oltre che della Regione. «Già da tempo - spiega Bottacin - ho scritto a Venezia presentando un progetto sviluppabile in 4 anni dove si ipotizza una tappa a cronometro e un arrivo nel 2013 nel Comune di Longarone. Sapere che anche Dario Bond sta dalla nostra parte mi rassicura - alla luce delle sue preoccupazioni sui fondi per iniziative sul territorio - che i soldi per il Giro siano già in cassa».

Ricapitolando gli arrivi in Val Belluna nei prossimi anni dovrebbero essere questi:
2011: cronoscalata Belluno-Nevegal e partenza o arrivo a Feltre;
2012: tappa Unesco, per i 70 anni della fondazione dell'organizzazione(c'è da battere però la concorrenza del Trentino che ha proposto come arrivo l'Alpe di Pampeago);
2013: arrivo a Longarone, per i 50 anni del disastro del Vajont;
2014: ??? probabilmente salta;
2015: arrivo sul Grappa da Seren, per i 100 anni dell'inizio della Prima Guerra Mondiale:

 

____________________
"..La corsa nel tempo in salita forse è la mia preferita
È pure oggi mi dovrò affilare i denti
La luce rossa dice " c'è corrente "
Perché qualcosa nasce nella mente
Il mio cammino nel passato è già presente.."

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 5092
Registrato: Apr 2004

  postato il 28/08/2010 alle 08:47
Originariamente inviato da Cacciatore di tappe



2015: arrivo sul Grappa da Seren, per i 100 anni dell'inizio della Prima Guerra Mondiale:


Avrebbe più senso aspettare il 2018, 100° anniversario della vittoria

 

____________________
Mauro Facoltosi
www.ilciclismo.it

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Livello Fausto Coppi




Posts: 1518
Registrato: Oct 2008

  postato il 28/08/2010 alle 10:18
Volevo chiedere a chi ha più fonti di me se è vero che gli organizzatori della tappa dell'Alpe d'Huez al Tour, dato che il Tpur pare non defecarseli più, avevano contattato RCS. Dato che con tutta probabilità le ultime tappe saranno sulle Alpi Occidentali, ci può stare...
La mia domanda è: essa è una notiza con fondamento, od il giornalista l'ha pubblicata solo per creare sensazione, come talvolta fanno quelli del Tg1?

 

____________________

RISULTATI DI PRESTIGIO FANTACICLISMO 2009 (Decimo assoluto)
2o in una tappa al Giro (Lido di Camaiore Firenze)
Medaglia di bronzo campionato italiano a cronometro
3o in una tappa al Tour (Monaco)
2o GP Ouest-France Plouay
Una vittoria (Rivas Vacia Madrid-Madrid)un secondo (Alziro-Alto de Aitana) e un terzo posto (Xativa) alla Vuelta + due quarti posti.
Terzo in classifica finale e miglior sprinter alla Vuelta!
Vincitore del Giro di Romagna
FANTACICLISMO 2010: Vincitore del Giro del Friuli
3o al Giro dell Fiandre
2o in una tappa al Giro (Ferrara-Asolo)
3o alla Tre Valli Varesine
2o Giro del Veneto/ 3o ad una tappa della Vuelta (Marbella-Malaga)
Che bello, sono fantalleato! ^_^

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Livello Miguel Indurain




Posts: 675
Registrato: Jan 2009

  postato il 28/08/2010 alle 11:16
Hanno fatto i lavori per allargare la strada sul Crostis,
probabile che prima o poi ci passi il giro, se no l'investimento di allargare una strada inutile non me lo spiegherei.

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 5547
Registrato: Nov 2004

  postato il 01/09/2010 alle 02:10
Originariamente inviato da maurofacoltosi

Originariamente inviato da Cacciatore di tappe



2015: arrivo sul Grappa da Seren, per i 100 anni dell'inizio della Prima Guerra Mondiale:


Avrebbe più senso aspettare il 2018, 100° anniversario della vittoria


Eh Mauro... magari nel 2045 la fine della seconda... o perchè no il 2061??

 

____________________
www.vcoazzurratv.it
...- --- .-.. .-
.--. ..- .--. .. .-.. .-.. .-
...- --- .-.. .- !!!!

LA CAROVANA VA..CONFINI NON NE HA..E TUTTE LE DISTANZE ANNULLERA'!!
"..Dinnanzi a me non fuor cose create se non etterne.. Ed io in etterno duro!!
Lasciate ogni speranza voi ch'entrate...!!!

"C'è Bugno in testaaaa!!! è Bugnoooo!!! ed è campione del mondo Bugno su Jalabert!!!"

"...ma ti sollevero' tutte le volte che cadrai
e raccogliero' i tuoi fiori che per strada perderai
e seguiro' il tuo volo senza interferire mai
perche' quello che voglio e' stare insieme a te
senza catene stare insieme a te"...

"Cascata ha un pregio non da poco. ama il ciclismo e però lo riesce a guardare con l'occhio dello scienziato. informatissimo, sa sceglire personaggi sempre di levatira superiore, pur non "scadendo" nello scontato.
un bravo di cuore.
(post di Ilic JanJansen, nel Thread "Un ricordo: Pedro Delgado, il capitano di Indurain")

 
Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Livello Fausto Coppi




Posts: 1771
Registrato: Jan 2005

  postato il 01/09/2010 alle 09:38
Originariamente inviato da Cacciatore di tappe

Ennesima conferma del Giro in provincia di Belluno per 4 anni dal presidente Bottacin.
Dal Gazzettino di Belluno:
Martedì 24 Agosto 2010,
Il Giro d'Italia a Belluno, cosa possibile. Il presidente della Provincia Gianpaolo Bottacin da alcuni mesi ha già la disponibilità del patron della manifestazione ciclistica, Angelo Zomegnan, oltre che della Regione. «Già da tempo - spiega Bottacin - ho scritto a Venezia presentando un progetto sviluppabile in 4 anni dove si ipotizza una tappa a cronometro e un arrivo nel 2013 nel Comune di Longarone. Sapere che anche Dario Bond sta dalla nostra parte mi rassicura - alla luce delle sue preoccupazioni sui fondi per iniziative sul territorio - che i soldi per il Giro siano già in cassa».

Ricapitolando gli arrivi in Val Belluna nei prossimi anni dovrebbero essere questi:
2011: cronoscalata Belluno-Nevegal e partenza o arrivo a Feltre;
2012: tappa Unesco, per i 70 anni della fondazione dell'organizzazione(c'è da battere però la concorrenza del Trentino che ha proposto come arrivo l'Alpe di Pampeago);
2013: arrivo a Longarone, per i 50 anni del disastro del Vajont;
2014: ??? probabilmente salta;
2015: arrivo sul Grappa da Seren, per i 100 anni dell'inizio della Prima Guerra Mondiale:


a parte il 2012 e il grappa non mi piace per nulla l'assenza delle dolomiti speriamo rimedino in qualche modo l'Alto Adige ed il Trentino

 

____________________
http://www.controcopertina.it

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 3539
Registrato: Jan 2008

  postato il 01/09/2010 alle 10:00
A me comunque tutta quest'organizzazione di tappe per n anni da xy, non piace per nulla...

 

____________________
Fabio

I walk these streets, a loaded six string on my back...

"L'unico sport che pratico è seguire, camminando, i funerali dei miei amici che avevano praticato sport" Bertrand Russell

http://platissimamente.blogspot.com/

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Livello Giro delle Fiandre




Posts: 103
Registrato: May 2009

  postato il 01/09/2010 alle 10:36
Originariamente inviato da plata

A me comunque tutta quest'organizzazione di tappe per n anni da xy, non piace per nulla...


Sottoscrivo in pieno.
E' la solita frenesia che pervade oramai ogni aspetto della nostra vita.
Impariamo a vivere "lentamente", assaporando le cose.

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Tour




Posts: 165
Registrato: Sep 2008

  postato il 01/09/2010 alle 10:42
Originariamente inviato da superalvi

a parte il 2012 e il grappa non mi piace per nulla l'assenza delle dolomiti speriamo rimedino in qualche modo l'Alto Adige ed il Trentino


Per il 2012 credo ci sia già un accordo tra la provincia di Belluno e Trento per proporre un tappone dolomitico tra i passi dolomitici del confine provinciale(Pordoi, Fedaia, S.Pellegrino, Valles, ecc.). Il problema è capire dove sarà posto l'arrivo, visto che Belluno con questo accordo con la RCS, lo vorrà a tutti i costi.
Per il 2013 l'arrivo a Longarone potrebbe essere posto a termine dello strappeto che porta alla diga. Inoltre potrebbe essere utilizzato come "trampolino" verso valle uno dei 3 passi(Staulanza, Cibiana o Duran) della Val Zoldana: dunque alla fine una tappa interessante potrebbe venir fuori.

 

____________________
"..La corsa nel tempo in salita forse è la mia preferita
È pure oggi mi dovrò affilare i denti
La luce rossa dice " c'è corrente "
Perché qualcosa nasce nella mente
Il mio cammino nel passato è già presente.."

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Tour




Posts: 165
Registrato: Sep 2008

  postato il 02/09/2010 alle 10:11
Sul "Messaggero Veneto" di oggi danno per certo l'arrivo sullo Zoncolan, in abbinata col Crostis(lavori di sistemazione strada permettendo), passando per la Panoramica delle Vette, o sabato 21 o domenica 22 maggio...così l'RCS ha deciso.

 

____________________
"..La corsa nel tempo in salita forse è la mia preferita
È pure oggi mi dovrò affilare i denti
La luce rossa dice " c'è corrente "
Perché qualcosa nasce nella mente
Il mio cammino nel passato è già presente.."

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi
Utente del mese Settembre 2009, Marzo 2010, Maggio 2010




Posts: 2421
Registrato: Oct 2007

  postato il 02/09/2010 alle 11:13
Originariamente inviato da plata

A me comunque tutta quest'organizzazione di tappe per n anni da xy, non piace per nulla...


anche perchè poi questo si tramunta in un motivo in più per avere le mani legate sul percorso degli anni successivi. Con i tempi che corrono una gestione lungimirante dovrebbe mettere la valutazione tecnica del percorso prima di ogni altra cosa. Località disposte a pagare molto credo che si trovino senza troppi problemi, certo se la logica è quella della smplice asta non ci siamo. Qualche migliaio di euro in meno per un percorso più interessante è sempre un buon investimento.

 

____________________
FANTACICLISMO CICLOWEB 2008

Terzo posto classifica finale
Vincitrice Memorial Pantani e tappa Alpe d'Huez al Tour

FANTACICLISMO CICLOWEB 2009

Vittorie: Tappa di Barcellona Tour de France e Giro del Veneto
7 TITOLI QUIZ DELLE SALITE

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 2312
Registrato: Oct 2007

  postato il 02/09/2010 alle 11:59
giusto.

comunque è incredibile che siamo a Settembre, ed ancora non ci sia una bozza abbastanza definita relativa al percorso del Giro.

Credo che la presentazione si svolgerà ad ottobre-novembre come lo scorso anno, pertanto mi stranizza che ancora non ci siano grosse rivelazioni riguardo il percorso..


 
Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 1771
Registrato: Jan 2005

  postato il 02/09/2010 alle 17:52
Originariamente inviato da elisamorbidona

Originariamente inviato da plata

A me comunque tutta quest'organizzazione di tappe per n anni da xy, non piace per nulla...


anche perchè poi questo si tramunta in un motivo in più per avere le mani legate sul percorso degli anni successivi. Con i tempi che corrono una gestione lungimirante dovrebbe mettere la valutazione tecnica del percorso prima di ogni altra cosa. Località disposte a pagare molto credo che si trovino senza troppi problemi, certo se la logica è quella della smplice asta non ci siamo. Qualche migliaio di euro in meno per un percorso più interessante è sempre un buon investimento.



condivido in pieno, poi in un territorio come il bellunese ove non mancano di certo i percorsi interessanti

 

____________________
http://www.controcopertina.it

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 4030
Registrato: Oct 2007

  postato il 02/09/2010 alle 21:20
Originariamente inviato da AlessandroCam

Originariamente inviato da plata

A me comunque tutta quest'organizzazione di tappe per n anni da xy, non piace per nulla...


Sottoscrivo in pieno.
E' la solita frenesia che pervade oramai ogni aspetto della nostra vita.
Impariamo a vivere "lentamente", assaporando le cose.


Sottoscivo anche io. Putroppo il mondo odierno non riesce a concepire la lentezza come aspetto positivo della vita quotidiana. La troppa frenesia ci impedisce di vivere...

 

____________________
L'opzione antifascista resistenziale è l'unica via maestra.
Ovunque. (nino58)

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Tour




Posts: 165
Registrato: Sep 2008

  postato il 03/09/2010 alle 08:36
Ecco l'artico del "Messaggero Veneto" sul Crostis:
Il Monte Crostis avrà il Giro d Italia

COMEGLIANS. I lavori sono iniziati. All’impresa hanno detto di fare presto. Prima dell’arrivo della neve in ottobre la strada del Monte Crostis deve essere messa in sicurezza. Lì a maggio, forse sabato 21, forse domenica 22 ci passerà il Giro d’Italia. È vero, gli organizzatori del Giro, in testa il patron Angelo Zomegnan, sono ancora in giro per lo Stivale a fare sopralluoghi e ipotizzare percorsi o fanno trasferte all’estero (l’altro ieri erano in Slovacchia) per pianificare le corse rosa del futuro, ma il progetto che per comodità chiameremo “Crostis aperitivo dello Zoncolan” va avanti eccome. Anzi, per usare un termine ciclistico, vede già il triangolo rosso dell’ultimo chilometro. Nonostante il patron delle tappe friulane, Enzo Cainero, l’inventore dello Zoncolan (e del Crostis), faccia il pompiere. «Settanta per cento che il Giro torni in Friuli - si limita a dire - cinquanta e cinquanta per l’ipotesi Carnia e quella del Piancavallo». Scontata “pretattica”. La verità invece è un’altra. Rcs, la società che organizza la corsa rosa sta tempestando da settimane di telefonate il manager per sapere se i cantieri per mettere in sicurezza il Crostis saranno chiusi prima dell’arrivo della neve. A Milano infatti l’abbinata Crostis-Zoncolan, per una tappa da leggenda, è già stata inserita nel tracciato del prossimo anno, non un Giro qualsiasi perchè è quello in cui si celebreranno i 150 anni dell’Unità d’Italia, con partenza obbligata a Torino e arrivo, come da tradizione, all’ombra del Duomo. E se la corsa molto probabilmente si deciderà su un’altra salita ormai epica, il Colle delle Finestre in Piemonte e i suoi dieci chilometri finali sterrati d’altri tempi, i corridori faranno la conoscenza con un tratto di strada sterrata già alla fine della seconda settimana con i 6,5 chilometri in quota della cosiddetta Panoramica delle vette, la strada carrozzabile più alta del Friuli a un passettino dai duemila metri. Lì i “girini” ci arriveranno dopo aver scalato il Crostis, 12,2 km con pendenze, dopo Tualis, sempre sopra l’11-12%. Insomma, un muro che nelle intenzioni degli organizzatori dovrebbe accendere la corsa prima del gran finale sullo Zoncolan. Il restante tracciato della tappa? Tempo al tempo, siamo solo all’inizio di settembre. L’importante è sapere che il direttore dei lavori Giovan Battista De Prato, che in una manciata di settimane nel 2007, rimise a nuovo la strada dello Zoncolan, e la “Val But Inerti” hanno ricevuto un compito: fare presto i lavori finanziati dalla Regione con 600 mila euro. Prima dell’arrivo della neve, da sempre l’unica grande incognita del progetto. Perchè il prossimo maggio in Carnia sarà ancora tempo di Giro d’Italia.

 

____________________
"..La corsa nel tempo in salita forse è la mia preferita
È pure oggi mi dovrò affilare i denti
La luce rossa dice " c'è corrente "
Perché qualcosa nasce nella mente
Il mio cammino nel passato è già presente.."

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Miguel Indurain




Posts: 675
Registrato: Jan 2009

  postato il 06/09/2010 alle 22:06
lo sterrato del crostis però è in falsopiano discesa, a meno che non salgano da Ravascletto e facciano la picchiata su Ovaro.

Il massimo della fatica sarebbe Crostis da Comeglians + Zoncolan da Priola. Però si rischierebbe una corsa bloccata. Forse Crostis da Comeglians più Zoncolan da Sutrio è la più probabile.

Sogno? Crostis da Comeglians, rientro su Ovaro, Zoncolan, discesa su Sutrio e arrivo a Ravascletto. Ne vedremmo delle bellissime...

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 2312
Registrato: Oct 2007

  postato il 07/09/2010 alle 12:52
siamo sicuri che si facciano Crostis e Zoncolan insieme?
io credo che lo Zoncolan per quest'anno non si farà...


 
Edit Post Reply With Quote

Livello Greg Lemond




Posts: 845
Registrato: Aug 2009

  postato il 07/09/2010 alle 14:21
Intanto la sbandierata (da Zomegnan) certezza di avere Contador al Giro 2011 viene messa a dura prova
http://www.biciciclismo.com/cas/site/noticias-ficha.asp?id=30207
Tour e Vuelta (e quindi niente Giro).

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 2312
Registrato: Oct 2007

  postato il 07/09/2010 alle 14:23
forse è solo una buffonata per farsi pubblicità... ma almeno pensasse ad un percorso bello, ed interamente sul territorio italiano visto l'anniversario dei 150 dall'unità d'Italia...
 
Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi
UTENTE DELL'ANNO 2009
Utente del mese Luglio, Novembre e Dicembre 2009




Posts: 15932
Registrato: Jul 2007

  postato il 07/09/2010 alle 17:06

Originariamente inviato da Cascata del Toce in data 04/08/10

occhio Aby... Zomegnan ha già ufficializzato l'ingaggio di Contador... quindi credo che Rijs o meno lui ci sarà...


Com'era la storia dell'ufficializzazione, Gianlù?
Credo che di ufficializzazione proprio non si possa parlare, altrimenti Zomegnan avrebbe già fatto "cantare le carte" e riportato Contador all'ordine.

 

____________________

« La superstizione porta sfortuna »
(Raymond Merrill Smullyan, 5000 B.C. and other philosophical fantasies, 1.3.8)


Fantaciclismo Cicloweb 2010

Piazzamenti sul podio:


Omloop Het Nieuwsblad Élite: 3°
E3 Prijs Vlaanderen - GP Harelbeke: 2°
GP Miguel Indurain: 1°
Ronde van Vlaanderen / Tour des Flandres: 3°
Rund um Köln: 1°
Liège-Bastogne-Liège: 1°
Giro d'Italia: Carrara - Montalcino: 2°
Tour de France: Sisteron - Bourg-lès-Valence: 1°
Tour de France: Longjumeau - Paris Champs-Élysées: 1°
Tour de France - classifica finale: 3°
Gran Premio Città di Peccioli - Coppa G. Sabatini: 1°

---

Asso di Fiori

 
Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Livello Fausto Coppi




Posts: 2312
Registrato: Oct 2007

  postato il 08/09/2010 alle 11:34
novità sul percorso?

sembra che il giro 2011 sarà quello con il percorso piu' segreto degli ultimi anni... fino all'ultimo nessuna anticipazione di rilievo....

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 3567
Registrato: Jul 2004

  postato il 08/09/2010 alle 13:24
..io la butto la: nè un' indiscrezione, ne tantomeno una notizia, ma pour parler (vista la penuria di vere informazioni): nella tappa friulana, assodato che sarà il Crostis e la Panoramica delle vette, il cuore di un giorno da leggenda, e che si era sentito che Cainero voleva addirittura sistemare la discesa della durissima ascesa ai Piani di Raveo per l'occasione, per mettere (tanto) pepe su di un'eventuale tappa fantastica, perchè non fare un tris memorabile: Zoncolan da Priola come prima salita a fare un inevitabile, incredibile selezione naturale (salita mostruosa, ma cmq lunga meno di 9km), discesa superveloce su Ovaro (grande pendenza ma strada quasi mai pericolosa davvero), scalata al Crostis da Tualis, con i big ormai isolati a fronteggiarsi l'uno contro l'altro, ed arrivo di nuovo sulla vetta dell'ascesa più dura d'Europa, dal versante più "dolce", quello del 2003 di Sutrio.

Forse troppo?!
Io credo sarebbe l'unico modo per vedere il Crostis fare davvero la corsa come una salita del genere merita, nonostante una settimana di corsa ancora da affrontare, crono e salite come (pare) il Delle Finestre ancora in attesa.
Diverrebbe inevitabile, non ci sarebbero squadre tanto forti da evitare che la corsa scoppi già sulla prima salita, o al massimo sui primi km del Crostis!

Magari partendo poco più giù, alleggerendo la tappa a non più di 150km.


(una ventata d'entusiasmo...aperto e chiuso OT, torniamo alle informazioni..)

 

[Modificato il 08/09/2010 alle 13:34 by Pirata x sempre]

____________________
Giuseppe Matranga

www.cicloweb.it

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Livello Parigi-Roubaix




Posts: 118
Registrato: Nov 2007

  postato il 08/09/2010 alle 19:42
Ben trovati dopo un periodo di mio silenzio.

Ho una novità ma temo non sia particolarmente eccitante: ve la dirò in chiusura.

Faccio un discorso più generale in risposta al mistero sul percorso che ci sarebbe secondo Roberto 79. Temo non sia così. Se ci pensiamo bene, la parte del Giro 2011 del Nord Italia a grandi linee è chiara. Si arriva in Friuli il penultimo sabato per tre tappe dure, di cui una dovrebbe essere una cronoscalata, che ci porteranno nel bellunese. Da lì, dopo un giorno di riposo, si riprende verso Milano, passando per Macugnaga, anche se non è chiaro se la città da bere venga aggirata da nord o da sud verso il VCO.

Il buco, non il mistero, sta tra la fine della prima settimana e la metà della seconda in quanto a meridione non ci sono soldi per ospitare il Giro. Per cui, delle due l'una: o Zomegnan accetta questa perdita e va ugualmente in Sicilia oppure, come è ormai abitudine, al Sud saranno date massimo un paio di tappe.

Veniamo alla novità. Sembra che sia saltata Nizza come sede di arrivo della prima tappa in linea domenica 8 maggio. Si partirà da Alba, in quanto bisogna sgomberare Torino al più presto dopo la crono inaugurale per lasciare spazio agli alpini, ma non più verso la riviera bensì con destinazione Parma. Da lì poi Liguria e Toscana fino a Talamone.

Ciao a tutti

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 1518
Registrato: Oct 2008

  postato il 09/09/2010 alle 00:03
L'ultima notizia a me garba parecchio: c'è la possibilità, nell'ultima settimana, di qualche bella tappa sul confine italo-francese prima di giungere a Macugnaga, la cui tappa mi attendo essere la classica che può limare la classifica, ma non stravolgerla!

 

____________________

RISULTATI DI PRESTIGIO FANTACICLISMO 2009 (Decimo assoluto)
2o in una tappa al Giro (Lido di Camaiore Firenze)
Medaglia di bronzo campionato italiano a cronometro
3o in una tappa al Tour (Monaco)
2o GP Ouest-France Plouay
Una vittoria (Rivas Vacia Madrid-Madrid)un secondo (Alziro-Alto de Aitana) e un terzo posto (Xativa) alla Vuelta + due quarti posti.
Terzo in classifica finale e miglior sprinter alla Vuelta!
Vincitore del Giro di Romagna
FANTACICLISMO 2010: Vincitore del Giro del Friuli
3o al Giro dell Fiandre
2o in una tappa al Giro (Ferrara-Asolo)
3o alla Tre Valli Varesine
2o Giro del Veneto/ 3o ad una tappa della Vuelta (Marbella-Malaga)
Che bello, sono fantalleato! ^_^

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Livello Fausto Coppi




Posts: 2312
Registrato: Oct 2007

  postato il 09/09/2010 alle 09:22
Originariamente inviato da oronzo

Ben trovati dopo un periodo di mio silenzio.

Ho una novità ma temo non sia particolarmente eccitante: ve la dirò in chiusura.

Faccio un discorso più generale in risposta al mistero sul percorso che ci sarebbe secondo Roberto 79. Temo non sia così. Se ci pensiamo bene, la parte del Giro 2011 del Nord Italia a grandi linee è chiara. Si arriva in Friuli il penultimo sabato per tre tappe dure, di cui una dovrebbe essere una cronoscalata, che ci porteranno nel bellunese. Da lì, dopo un giorno di riposo, si riprende verso Milano, passando per Macugnaga, anche se non è chiaro se la città da bere venga aggirata da nord o da sud verso il VCO.

Il buco, non il mistero, sta tra la fine della prima settimana e la metà della seconda in quanto a meridione non ci sono soldi per ospitare il Giro. Per cui, delle due l'una: o Zomegnan accetta questa perdita e va ugualmente in Sicilia oppure, come è ormai abitudine, al Sud saranno date massimo un paio di tappe.

Veniamo alla novità. Sembra che sia saltata Nizza come sede di arrivo della prima tappa in linea domenica 8 maggio. Si partirà da Alba, in quanto bisogna sgomberare Torino al più presto dopo la crono inaugurale per lasciare spazio agli alpini, ma non più verso la riviera bensì con destinazione Parma. Da lì poi Liguria e Toscana fino a Talamone.

Ciao a tutti



quindi alla luce del msg. di oronzo
Al sud probabilmente neanche ci si passa..
in ogni caso, Assodato che si parta da Torino,
non si va a Nizza (ottimo , un anno senza sconfinare ci sta)
Buco nero circa un eventuale passaggio dal centrosud.
Poi di certo c'è l'approdo al Friuli, tappa nel bellunese (tappone dolomitico?), passaggio per la Lombardia ,
tappa in piemonte a Macugnaga e arrivo a Milano.
Ecco "svelato" il percorso (per grandi linee) del Giro D'Italia 2011, quello dell'anniversario dei 150 anni per l'Unità d'Italia...


Ho una considerazione da fare, per quanto possa essere interessante il percorso, sembra piu' la descrizione del Giro del settentrione d'Italia, piuttosto che del Giro d'Italia, in occasione dei 150 anni...
Forse c'è ancora trambusto in RCS (Speriamo!) per decidere l'eventuale passaggio al Sud nonostante tutto, ecco perchè non ci sono sostanziali rivelazioni apparte la tre giorni friulana, Macugnaga e Torino come sede di Partenza.... d'altronde si tratta di un GT composto da 21 tappe!

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 2475
Registrato: Sep 2004

  postato il 09/09/2010 alle 09:59
oddio che su 3000 o giù di lì comuni del Sud non ce ne siano neanche 4 o 5 con i soldi per ospitare una tappa del Giro mi pare strano...
 
Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 2312
Registrato: Oct 2007

  postato il 09/09/2010 alle 10:44
Originariamente inviato da Guglielmo Tell

oddio che su 3000 o giù di lì comuni del Sud non ce ne siano neanche 4 o 5 con i soldi per ospitare una tappa del Giro mi pare strano...


ma infatti è tutta da verificare.
in ogni caso che i comuni italiani in generale soffrano la crisi è un dato di fatto.
Si parla di comuni che non hanno i soldi per pagare gli asili, figuriamoci se hanno 100.000 euro da pagare le tappe! Ma questo purtroppo avviene in tutta Italia...
sE COMUNQUE, fosse confermato un giro in quel senso sarebbe una brutta cosa...

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Miguel Indurain




Posts: 675
Registrato: Jan 2009

  postato il 09/09/2010 alle 11:19
Mah, possibile che nei fondi straordinari per l'unità italiana non ci sia una qualche somma per permettere al Giro di andare in Sicilia.

D'altra parte i soldi son soldi, e se non li si hanno per asili e ospedali, meglio non pensare al Giro d'Italia.

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 2312
Registrato: Oct 2007

  postato il 10/09/2010 alle 13:54
lo sapremo presto, si spera.
 
Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 2312
Registrato: Oct 2007

  postato il 10/09/2010 alle 16:54
Se il giro dovesse passare in Calabria si potrebbe affrontare un tappone interessante attraverso l'appennino Calabro e la Sila con arrivo in salita:

da Montalto uffugo, passando da S. Benedetto Ullano, Salita fino a Sella Laghicello, discesa a mare verso Fuscaldo, poi direzione Paola, salita verso il Passo della Crocetta , discesa su S. Fili, dopo si va verso Cosenza, da Cosenza si sale verso il Valico di Monte Scuro, dopo si scende a Fago Del Soldato, Camigliatello Silano , Lorica ed infine Salita verso Monte Botte Donato a quota 1900 metri....

NON SO SE MI SPIEGO... VERREBBE FUORI UNA TAPPA DI 160 KM CIRCA CON 4200 MT DI DISLIVELLO...

che ne pensate?

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 4030
Registrato: Oct 2007

  postato il 10/09/2010 alle 17:27
Giacchè il Passo della Crocetta è una strada che conosco benissimo poichè passa anche per il mio paesino mi sento tirato in causa.

Non sono informato su un'eventuale passaggio del Giro dalle mie parti, ma nel caso posso dirvi che di salite qui ce ne sono tante e alcune anche abbastanza tosta. La Crocetta, di cui roberto parlava, ad esempio ha più versanti, alcuni molto interessanti. Insomma se Zomegnan avesse intenzione di far passare una tappa da queste parti ci si potrebbe divertire, anche se non ci sono Gavia e Mortirolo.

 

____________________
L'opzione antifascista resistenziale è l'unica via maestra.
Ovunque. (nino58)

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote
<<  1    2    3    4    5    6    7  >> Nuovo Thread  Nuova risposta   Nuovo sondaggio
 
Powered by Lux sulla base di XMB
Lux Forum vers. 1.6
2.2704179