Board logo

Il Forum di Cicloweb

Non hai fatto il login | Login Pagina principale > Dite la vostra sul ciclismo! > Doping e Antidoping 2010
Nuovo Thread  Nuova risposta  Nuovo sondaggio
< Ultimo thread   Prossimo thread >  |  Versione stampabile
<<  19    20    21    22    23    24    25  >>
Autore: Oggetto: Doping e Antidoping 2010

Moderatore




Posts: 3577
Registrato: Oct 2006

  postato il 21/05/2010 alle 12:11
E)
4)La percezione. SI parla di corridori come di cavie ignare di quello che il medico cattivo schiaffa loro in vena. In molti casi è così, e in modo marginale anche per Landis: quel 'sapevo benissimo quello che prendevo, mi sono anche documentato' fa quasi tenerezza. Ma dal racconto viene fuori che Lance ne saprebbe (condizionale) moltissimo, che insomma non sia uno sprovveduto. Che sia anzi un conoscitore delle sostanze, della loro evoluzione, della loro storia. Quasi un incrocio tra tecnico e storico della materia, sia un teorico che un pratico insomma.
5)Il doping di squadra esiste. Bella scoperta, si sapeva e si sa. Abbiamo una precisa conferma, però, più precisa di quanto avvenuto in passato (T mobile e Geroldsteiner).
6)Impunità. Perché a fronte di queste dichiarazioni (peraltro inizialmente non pubbliche) non sono partite inchieste, controlli etc? Azzardo (che acume eh?) che sia perché di fronte abbiamo Armstrong e non un corridore qualsiasi. Armstrong e la sua fondazione, Armstrong e i suoi sponsor, Armstrong ed i suoi avvocati, Armstrong e la sua immagine (americano, vincente su cancro e avversari, nuovo cannibale-ma dove?- et cetera), Armstrong ed il suo mercato (gli us, dove i vertici del ciclismo sperano di sbarcare nella loro ricerca di territori vergini).
Per tutti gli anni del dominio sul Tour nessuno ha fatto realmente qualcosa per controllare (o tantomeno fermare) Armstrong. Anzi, risultati e campioni potenzialmente esplosivi sono stati congelati da 11 anni a questa parte. In seguito altre cose sono passate sotto silenzio, e al momento del ritorno i vertici del ciclismo e gli organizzatori dei GT si sono letteralmente genuflessi ai piedi del texano, con controlli (come abbiamo visto) farseschi e la garanzia che sul passato non si sarebbe investigato. E così è stato.

 
Edit Post Reply With Quote

Moderatore




Posts: 3577
Registrato: Oct 2006

  postato il 21/05/2010 alle 12:12
F)
Le parole di McQ sono un'ennesima vergogna, semplicemente.
Sono il segno di un trattamento disomogeneo, di anime e cu|i venduti al più ricco e influente, alla volontà (o meglio convenienza) di colpire alcuni ed altri no. Soprattutto quando in ballo è la favola del corridore pulito, eroico, vincente sulla malattia, capace di trascinare un'intera nazione (e tra l'altro la 'prostituzione' di Zomegnan- prima disegnando un Giro su misura del texano e poi andando direttamente a casa sua, chissenefrega se in realtà ci snobba- dovrebbe far pensare) e compagnia cantante.
Queste parole suoneranno come musica a molti forumisti, amici e/o compagni di tastiera, che nel gioco delle categorie si trovano inseriti tra i ì 'perfezionisti'.
Tranquilli, è sempre il mio solito punto di vista: tolleranza scarsissima per i pizzicati, soprattutto se recidivi. Nessuna beatificazione di chi sbaglia solo perché anche altri lo fanno. Richiesta di trattamenti, controlli e pene uguali tra le varie discipline, tra i vari Paesi e le loro federazioni e tra gli atleti della settsa disciplina. Stesso trattamento, insomma.
Fiducia nelle procedure tecniche dell'antidoping, fiducia in gran parte del meccanismo antidoping con la consapevolezza che debba ancora migliorare molto.
Consapevolezza, poi, della necessità dell'antidoping, e che il male maggiore è il doping, non l'antidoping (che, per quanto -sovente- sbagliato, è la conseguenza del doping e non la causa).
Convinzione del bisogno di andare a fondo, senza scuse e senza fermarsi a metà del guado. Senza richiedere impunità o coperture, magari invidiando sport che poi spregiamo e schifiamo su queste pagine.

 
Edit Post Reply With Quote

Moderatore




Posts: 3577
Registrato: Oct 2006

  postato il 21/05/2010 alle 12:12

G)
Proprio in quest'ottica il comportamento di McQ è semplicemente vergognoso, non si tratta di perfezionismo o incrementalismo o che so io. Una volta che abbiamo trovato dello sporco, andiamo a fondo. E se così facendo arriviamo a conoscere di più il problema, tanto meglio.
E invece..

Con questo non intendo dire che l'antidoping sia inutile o dannoso: chiedo solo maggiore correttezza e imparzialità.
Anche a fronte di scelte impopolari, magari sconvenienti.
Senza piagnistei, e complotti, e giustizia ad orologeria, e 'si ma gli altri', e occhiate più al dito che alla luna, con onestà. Sia nostra che degli altri.

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Marco Pantani
Utente del mese Febbraio 2009
Utente del mese Agosto 2009




Posts: 2093
Registrato: Sep 2004

  postato il 21/05/2010 alle 12:34
Ma lo sport nazionale è diventato quello di svegliarsi la mattina e sparare su Pantani? Adesso pure con la lista dei dopati, nuovo gioco del forum?
Tirando fuori Christina e qualsiasi altro colpo in canna si pensi di avere?
Non è sufficiente mai quello che gli hanno fatto passare?
Pantani non è mai risultato positivo. Punto. E’ pulito come tutti quelli che non sono mai risultati positivi. Il resto è la solita furia persecutoria che Pantani scatena.
Quanto a Armstrong, ha ragione l’occhio del ciclope. Landis, istericamente, ha scoperto che l’acqua è calda, l’inverno è freddo e non ci sono più le mezze stagioni. E lui è un allievo diligente e che apprende bene, quello che ogni maestro vorrebbe avere.
Se poi ci fossero elementi per alzare il tiro su piccioni più grossi dei ciclisti ( squadre, medici eternamente chiacchierati ecc. che non sono nemmeno il livello più alto ma già più alto dei ciclisti), che si facciano le inchieste.
Fino a oggi non mi pare che medici eternamente chiacchierati sin dai tempi del rapporto Donati abbiano avuto un danno economico, per esempio, per la loro attività.
Però la m… si continua a buttarla su Pantani, ma poi c’è pure chi dice che la creazione del dopato d’Italia nell’immaginario collettivo è una paranoia pantaniana.
Per pedalando: non si è convenuto nulla, io rimango dell’idea “tutti”.

 

____________________
Verità e giustizia per Marco Pantani: una battaglia di civiltà.

Arcana loggia per il ripristino della civiltà dell'ordalia.

IO NON L'HO VOTATO.

IO CORRO DOPATO COME TUTTI.

"E' tutto alla conoscenza di tutti" Marco Pantani,1997 ( tempi non sospetti),parlando di doping in un'intervista televisiva con Gianni Minà.

Non sono a favore del doping. Sono semplicemente contro l'antidoping.

Hypocrisy free.

CAREFUL WITH THAT AXE, EUGENIO.



 
Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Livello Fausto Coppi




Posts: 5156
Registrato: Apr 2005

  postato il 21/05/2010 alle 12:44
Desmo, le cose che hai detto va bene se le dici a noi, sperare che le capisca il Quaglia è inverosimile.
Anche perchè le sa e se ne fotte.

 

____________________
nino58

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Freddy Maertens




Posts: 872
Registrato: Feb 2010

  postato il 21/05/2010 alle 12:54
desmoblu: mi potresti spiegare per quale ragione ciò che dice Landis corrisponde alla verità? Cos' è depositario della verità o chiunque parli male di Lance ha ragione a prescindere?

 

____________________
IVAN IL TERRIBILE




Tutto è possibile. Possono dirti che hai il 90 per cento di possibilità, o il 50 per cento, oppure l'1 per cento, ma ci devi credere. E devi lottare. Lance Armstrong

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Tour




Posts: 203
Registrato: May 2006

  postato il 21/05/2010 alle 13:01
Originariamente inviato da desmoblu

A)
Dunque...qualche considerazione sparsa.

Leggendo i commenti, vedo Boonen e soprattutto Pantani.
Nel secondo caso, quello che mi preme di più, Marco non ha mai 'testato' positivo, né le analisi autoptiche hanno riscontrato massiccio uso di doping (nel caso, visti gli anni, Epo). Il massiccio lo uso solo per correttezza.
Poi, se dobbiamo affidarci a una dichiarazione riportata dalla ex fidanzata in cui si dice 'penso che fosse dopato perché tuti lo erano'... beh, non mi pare una grande mossa.
Boonen è risultato positivo alla cocaina in un controllo fuori competizione: insomma, ne ha fatto uso ma lontano dalle corse e per suo-come dire- diletto personale. Non si tratta di doping, e cioé di 'qualsiasi pratica o sostanza utilizzata per alterare in modo artificiale le prestazioni dell'atleta'. Si tratta di consumo di stupefacenti, ma questa rientra nella sfera privata e non in quella sportiva.

Nell'elenco, piuttosto, avete tralasciato Coppi e Bartali (v. la 'bomba').


Mi sembra che la ex di Pantani dica qualcosa di più del semplice 'penso':

"Vivendo con lui mi sono resa conto che Marco prendesse le medicine da solo, calcolandone i rischi. Penso anche che pagasse le medicine di tasca sua. A me diceva poco di tutto questo. Sembrava non aver fiducia nei medici della squadra.
Solo una volta mi disse che prendeva delle 'schifezze' per essere come gli altri, alla loro altezza. Aveva dei prodotti nel frigorifero, ma ne parlava poco. Era la sua vita, e io rispettavo questa scelta. Faceva delle punture e io gli tenevo il braccio. Questo è tutto."Q

Quanto al famoso esame autoptico sul midollo non mi risulta che faccia parte degli atti dell'inchiesta a lui relativa e non è nemmeno detto che tale esame possa essere definitivamente chiarificatore, bisognerebbe sentire un medico competente e farsi spiegare le possibili incertezze.

Io capisco la simpatia per l'uomo, ma a volte i sensi possono anche ingannare...

 

[Modificato il 21/05/2010 alle 13:20 by lorenzofiori]


 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 5156
Registrato: Apr 2005

  postato il 21/05/2010 alle 13:04
Originariamente inviato da Basso90

desmoblu: mi potresti spiegare per quale ragione ciò che dice Landis corrisponde alla verità? Cos' è depositario della verità o chiunque parli male di Lance ha ragione a prescindere?


Non a prescindere, con cognizione di causa.

 

____________________
nino58

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Tour




Posts: 203
Registrato: May 2006

  postato il 21/05/2010 alle 13:17
Diciamo che sicuramente avere la figura del Supercampione nel proprio sport, come Armstrong nel ciclismo, fa sicuramente comodo ai vertici dirigenti della categoria per ovvi motivi pubblicitari...ma la realtà potrebbe essere un'altra, nuda e cruda...

E diciamo pure che il doping esiste perchè di fronte a regole stabilite da commissioni mediche, c'è sempre qualche altro medico con pari conoscenze o superiori in grado, dietro lauto compenso, di 'scervellarsi' e trovare soluzioni alternative, ingegnose e fraudolenti a tutte le più svariate situazioni ed esigenze: ricorda molto la storia comune del ladro e dell'antifurto oppure dell'hacker e dell'antivirus...ci si può costruire sopra una favola di Fedro o Esopo.

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Marco Pantani
Utente del mese Febbraio 2009
Utente del mese Agosto 2009




Posts: 2093
Registrato: Sep 2004

  postato il 21/05/2010 alle 13:59
Lorenzo Fiori, io voglio essere paziente. Intanto l'esame sul midollo è stato chiesto, appunto, da Guariniello,il PM che lo incriminò per primo, evidentemente per far quadrare il cerchio: il dopato d'Italia ha il midollo spappolato, prova provata di doping secondo relazioni misteriose del Coni arrivate, toh, ai giornali prima delle Olimpiadi di Sydney.
Solo che il cerchio non è diventato quadrato, il dopato d'Italia aveva il midollo sano. mannaggia!
Poi non si deve interpellare nessun esperto, non è che marco è sempre la cavia di tutto. Vale per lui il protocollo o i protocolli che valgono per tutti: mai risultato positivo ( i test sull'epo sono del 2001. Punto.
Ma tu, che chiedi le perizie, hai già pronunciato la sentenza:dopato.
Perché lo dice Christina? In tutti i processi del mondo le parole del testimone vanno provate e riscontare. Qua sono le tavole date sul monte Sinai, parole di un'intervista a pagamento.
Ce ne sono tanti di dopati in giro, che gustoci troverai a buttare m... su uno morto da sei anni.
Intanto, in faccia ai maligni e ai superbi, oggi è uscito il dvd della gazzetta su pantani: è andato a ruba, mi dicono. Chi l'ha demolito non ha vinto.

 

____________________
Verità e giustizia per Marco Pantani: una battaglia di civiltà.

Arcana loggia per il ripristino della civiltà dell'ordalia.

IO NON L'HO VOTATO.

IO CORRO DOPATO COME TUTTI.

"E' tutto alla conoscenza di tutti" Marco Pantani,1997 ( tempi non sospetti),parlando di doping in un'intervista televisiva con Gianni Minà.

Non sono a favore del doping. Sono semplicemente contro l'antidoping.

Hypocrisy free.

CAREFUL WITH THAT AXE, EUGENIO.



 
Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Livello Freddy Maertens




Posts: 872
Registrato: Feb 2010

  postato il 21/05/2010 alle 14:09
guariniello... PM famoso per le mirabolanti inchieste sul doping finite che in tribunale hanno fatto la fine di un pupazzo di neve a metà luglio. Tutto a spese dei contribuenti italiani.
Mitico Pirata anche se la gazzetta prima di fare i dvd celebrativi doveva ricordarsi il modo orrendo con cui il suo ex-direttore trattò Marco dopo Madonna di Campiglio.

 

____________________
IVAN IL TERRIBILE




Tutto è possibile. Possono dirti che hai il 90 per cento di possibilità, o il 50 per cento, oppure l'1 per cento, ma ci devi credere. E devi lottare. Lance Armstrong

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Tour




Posts: 203
Registrato: May 2006

  postato il 21/05/2010 alle 14:18
Io voglio solo mettere in guardia i giovani dal non fidarsi mai delle apparenze: non è tutto oro quello che luccica e tutti i casi di doping elencati, tutti nomi di spicco (escludiamo pure Pantani), ne sono ahimè una palese conferma.

Io ricordo quando Vinokourov fu fermato al tour: gli hanno detto di tutto, anche in telecronaca: criminale, farabutto ecc...poi ora che è tornato in gruppo ci è tornato da santo e campione...ecco queste sono le cose che mi lasciano riflettere ed anche un pò perplesso...

 

[Modificato il 21/05/2010 alle 14:59 by lorenzofiori]


 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Tour




Posts: 203
Registrato: May 2006

  postato il 21/05/2010 alle 14:55
Originariamente inviato da Donchisciotte

Lorenzo Fiori, io voglio essere paziente. Intanto l'esame sul midollo è stato chiesto, appunto, da Guariniello,il PM che lo incriminò per primo, evidentemente per far quadrare il cerchio: il dopato d'Italia ha il midollo spappolato, prova provata di doping secondo relazioni misteriose del Coni arrivate, toh, ai giornali prima delle Olimpiadi di Sydney.
Solo che il cerchio non è diventato quadrato, il dopato d'Italia aveva il midollo sano. mannaggia!
Poi non si deve interpellare nessun esperto, non è che marco è sempre la cavia di tutto. Vale per lui il protocollo o i protocolli che valgono per tutti: mai risultato positivo ( i test sull'epo sono del 2001. Punto.
Ma tu, che chiedi le perizie, hai già pronunciato la sentenza:dopato.
Perché lo dice Christina? In tutti i processi del mondo le parole del testimone vanno provate e riscontare. Qua sono le tavole date sul monte Sinai, parole di un'intervista a pagamento.
Ce ne sono tanti di dopati in giro, che gustoci troverai a buttare m... su uno morto da sei anni.
Intanto, in faccia ai maligni e ai superbi, oggi è uscito il dvd della gazzetta su pantani: è andato a ruba, mi dicono. Chi l'ha demolito non ha vinto.


Io invece di pazienza ne ho invece infinita perché provengo da blog scientifici dove tutto, ma proprio tutto, viene accuratamente vagliato e verificato secondo i metodi propri dell’indagine scientifica.

Nella fattispecie ho trovato un bel documento che spiega un po’ le problematiche sul doping (EPO e non solo) e tratta anche di midollo osseo (che non è il midollo spinale e per cui non ha proprio senso etichettarlo come ‘spappolato’ essendo già molle):

http://www.sportpro.it/doping/ricerche/eporonci05.htm

Nella parte finale si legge da parte di un ematologo esperto:
“A tal proposito è utile sottolineare che non esistono però dei danni specifici a carico del midollo osseo indotti dall’abuso di eritropoietina. L’effetto è quello di una aumento della matrice del midollo osseo preposta alla produzione dei globuli rossi, reversibile dopo alcuni giorni od al massimo dopo alcune settimane dalla interruzione dalla somministrazione dell’EPO e non rilevabile sotto il profilo anatomo-patologico”.
Mannaggia…!

Ecco, dettò e letto ciò, io penso che bisognerebbe evitare di ritirare sempre in ballo questa storia del midollo intatto di Pantani, a quanto pare scientificamente priva di fondamento, mentre rimane piuttosto sospetto, e purtroppo lo rimarrà per sempre, il suo ematocrito fuori norma…

Saluti


 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 2480
Registrato: Sep 2007

  postato il 21/05/2010 alle 15:14
Originariamente inviato da trifase

Originariamente inviato da lorenzofiori

Aggiorniamo la lista:

Riis, Ullrich, Virenque, Pantani, Museeuw, Heras, Basso, Vinokourov, Hontchar, Riccò, Piepoli, Sella, Di Luca, Rebellin, Valverde, Kohl, Schumacher, Petacchi, Pellizzotti, Boonen, Landis ecc...


Bugno, Chiappucci,VDB, Bortolami, Ballerini, Battaglin, Berzin, e piu indietro Merckx, Gimondi, Freddy Maertens , Pollentier ...

Solo io, Cunego e gli australiani siamo doping free


perchè non lo dite e ne parlate con Cassani ed i cuneghini come lui....ma perchè io devo farmi prendere in giro da Cassani????
io voglio la verità, qualcuno mi spiega perchè con questi dati lui continua a parlare di mele marcee?????

è bastato introdurre dopo ben 4 anni dall'uscita della Cera un metodino di riconoscimento, per fare una strage di ciclisti?????
se ci fossero metodi di rilevazione per tutte le sostanze????

qualcuno mi spiega perchè il laboratorio di Chatenay e Malabry che funzionava a detta loro molto bene, era il migliore ecc.ecc......è stato poi abbandonato e si è tornati a Losanna.....qualcuno lo sà????

 

____________________
Danilo Di Luca....Killer strikes again


 
Edit Post Reply With Quote

Livello Marco Pantani
Utente del mese Febbraio 2009
Utente del mese Agosto 2009




Posts: 2093
Registrato: Sep 2004

  postato il 21/05/2010 alle 15:29
Lorenzo Fiori, prima di parlare di scienza sempre come fosse la verità incontrovertibile, ti dirò :qualche anno fa la scienza sul midollo di Pantani diceva altro ( spappolato, è un modo per dire che non funzionava, non facciamo finta di non capire).
Nel 2000 la scienza diceva così:
Dalle motivazioni della sentenza di Forlì:
In merito alla minor responsività del midollo nell’abituale assuntore di eritropoietina il prof. Benzi,( consulente di Guariniello) afferma "Preliminari osservazioni suggeriscono che l’abuso di eritropoietina ricombinante possa determinare il rischio di una deficienza dopo il trattamento, cioè sospendendo il trattamento, nella produzione dell’eritropoietina endogena, inducendo una anemia di grado elevato. In particolare questi individui sarebbero non abili a sviluppare una adeguata risposta eritropoietica alle condizioni di stress. Più in generale noi NON CONOSCIAMO gli effetti del trattamento a lungo termine con l’eritropoietina ricombinante, ma osservazioni SUGGERISCONO che questi corrono il rischio di sviluppare disordini mieloproliferativi".
Le considerazioni scientifiche svolte dai consulenti del Pubblico Ministero sulle conseguenze provocate dall’uso prolungato e massiccio di eritropoietina,PUR AFFACCIANTESI SU UNA MATERIA ANCORA OGGETTO DI STUDI SPERIMENTALI , SONO PARSE AL GIUDICANTE PARTICOLARMENTE DOCUMENTATE E DEGNE PERTANTO DI CREDITO”.
Pantani fu condannato per questo ( nonostante gli esami clinici che dimostravano altro).
Il 22 febbraio 2001 Eugenio Capodacqua torna sull’argomento così:
“Le condizioni di salute di Pantani prima delle Olimpiadi avrebbero dovuto sconsigliare tecnici e dirigenti sportivi a convocarlo per i Giochi e tantomeno a farlo partire e gareggiare, come invece è accaduto. Il Pirata non avrebbe mai dovuto partecipare.. Era malato.
O, almeno quello lasciavano intravedere i test ematici cui si era sottoposto nel quadro del programma "Io non rischio la salute", obbligatorio per gli "azzurrabili", prima della partenza. …..Parere espresso dal prof. Mario Cazzola, illustre ematologo dell’Università di Pavia.: …….. Cazzola indicò preoccupato "una condizione di eritrocitosi associata a soppressione dell' attività eritropoietica …….ma i test sottolineavano - soprattutto - l’incapacità del fisico di Pantani a produrre autonomamente globuli rossi. Condizione ricorrente in chi si è sottoposto a forti somministrazioni di epo esogena. Il fisico ogni volta che trova una sostanza proveniente dall'esterno, smette o diminuisce di produrla in via endogena, per una sorta di bilancia interna. Insomma chi si sottopone a continue ed elevate somministrazioni esterne diventa "dipendente".
Tornando a Pantani, era un malato da curare, prima dei Giochi, piuttosto che un atleta cui richiedere prestazioni impegnative”.

Quando il cerchio non è diventato quadrato e il midollo di Pantani era sano , sono usciti fuori rigorosissimi studi che dicevano che il midollo si rimarginava subito.

La scienza è “ un vestito di taffetà cangiante” quando si vogliono dimostrare tesi a proprio favore.
Lascia stare di smerdare i morti, è di cattivo gusto.
E adesso me ne vado a soffrire davanti alla televisione, a Cesenatico.

 

____________________
Verità e giustizia per Marco Pantani: una battaglia di civiltà.

Arcana loggia per il ripristino della civiltà dell'ordalia.

IO NON L'HO VOTATO.

IO CORRO DOPATO COME TUTTI.

"E' tutto alla conoscenza di tutti" Marco Pantani,1997 ( tempi non sospetti),parlando di doping in un'intervista televisiva con Gianni Minà.

Non sono a favore del doping. Sono semplicemente contro l'antidoping.

Hypocrisy free.

CAREFUL WITH THAT AXE, EUGENIO.



 
Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Livello Tour




Posts: 203
Registrato: May 2006

  postato il 21/05/2010 alle 17:30
@DonChisciotte

Scusa, aiutami a capire l’argomentazione: prima dici condannato “nonostante gli esami clinici che dimostravano altro”, poi riporti i tutti gli esami clinici preoccupanti di Pantani, poi alla fine dici che la scienza ha ribaltato a suo piacimento la situazione e il midollo dopo due settimane torna sano…

Ma insomma come erano sti’ esami: giusti o sballati?
Se erano sballati (dato sperimentale) allora forse qualcosa avrà combinato…
Se invece assumi la posizione che il midollo torna sano dopo due settimane ritorna sensato il suggerimento di lasciar perdere la prova del midollo per scagionarlo…
Quale delle due posizioni ti piace di più, almeno una delle due sarà corretta ?

Obiettivamente quindi mi sembra una difesa debole…

Infine non è tanto di cattivo gusto, come lo chiama lei, ‘smerdare i morti’, perché in fondo dagli errori altrui si capiscono e si imparano molte cose ed io che proprio in quel periodo della mia vita ho dato l’anima sulla bicicletta aspetto ancora di di sapere qual è la verità, e non sono certo l’unico.


 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 2534
Registrato: Oct 2006

  postato il 21/05/2010 alle 17:48
Originariamente inviato da lorenzofiori

Ma insomma come erano sti’ esami: giusti o sballati?




ragazzi, Sgarbozza si e' iscritto a cicloweb!

 

____________________
Anti-Zerbinegnan Club- Founder
Anti Armstrong number 1

Aumento delle cubature. Dei cimiteri

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 2950
Registrato: Dec 2004

  postato il 21/05/2010 alle 18:44
Originariamente inviato da lorenzofiori

Aggiorniamo la lista:

Riis, Ullrich, Virenque, Pantani, Museeuw, Heras, Basso, Vinokourov, Hontchar, Riccò, Piepoli, Sella, Di Luca, Rebellin, Valverde, Kohl, Schumacher, Petacchi, Pellizzotti, Boonen, Landis ecc...

Qualcuno è ancora convinto che nessuno bari oppure esattamente il contrario?

P.S Mi scuso se ne ho dimenticato qualcuno, ma la lista cominciava ad essere un pò lunga...

A parte Pantani di cui gli altri han gia' ben risposto
Come si fa a comparare Petacchi con Rijs e Valvpiti..
La positività di Petacchi è uno dei fatti piu' ridicoli della storia dell'antidoping
Talmente ridicolo che dopo che l'ha condannato , l'UCI gli ha trasformato il suo certificato per il salbutamolo da 1000 a illimitato..
Ed è stato squalificato perche' era 1320..

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Tour




Posts: 203
Registrato: May 2006

  postato il 21/05/2010 alle 18:46
Originariamente inviato da forzainter

Originariamente inviato da lorenzofiori

Aggiorniamo la lista:

Riis, Ullrich, Virenque, Pantani, Museeuw, Heras, Basso, Vinokourov, Hontchar, Riccò, Piepoli, Sella, Di Luca, Rebellin, Valverde, Kohl, Schumacher, Petacchi, Pellizzotti, Boonen, Landis ecc...

Qualcuno è ancora convinto che nessuno bari oppure esattamente il contrario?

P.S Mi scuso se ne ho dimenticato qualcuno, ma la lista cominciava ad essere un pò lunga...

A parte Pantani di cui gli altri han gia' ben risposto
Come si fa a comparare Petacchi con Rijs e Valvpiti..
La positività di Petacchi è uno dei fatti piu' ridicoli della storia dell'antidoping
Talmente ridicolo che dopo che l'ha condannato , l'UCI gli ha trasformato il suo certificato per il salbutamolo da 1000 a illimitato..
Ed è stato squalificato perche' era 1320..


Va bene, togliete Pantani, Boonen, Petacchi...gli altri rimangono...

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Marco Pantani
Utente del mese Febbraio 2009
Utente del mese Agosto 2009




Posts: 2093
Registrato: Sep 2004

  postato il 21/05/2010 alle 19:07
Ecco, bravo togli Pantani.
Lo studio di Ronci che citi da sportpro è, appunto, lo puoi vedere dalla cronologia di sportpro, successivo al risultato dell'autopsia di Pantani.
Come il cacio sui maccheroni doveva essere usato per tappare la bocca ai risultati dell'autopsia. Dopo che dal 2000 al 2004 ci avevano sommerso di allarmi sul midollo irreversibilmente danneggiato di Pantani ( Travaglio ne celebrò la morte, citando il midollo a pezzi).
Lorenzo Fiori, tu ti sei alzato stamattina, hai deciso di trascorrere la giornata a buttare merda su Pantani e sono io che ti devo spiegare?
Del midollo di Pantani si comincia a parlare al tribunale di Forlì. Per spiegare un’improvvisa anemia dopo l’incidente della Milano Torino, i consulenti scientifici del giudice ( la scienza), portarono studi preliminari e sperimentali che sostenevano che l’anemia era dovuta al fatto che, a furia di prendere epo, il midollo di Pantani non funzionava più da solo, era dipendente da epo ( Il pezzo delle motivazioni della sentenza).
Poi , sempre nelle motivazioni, ci sono le testimonianze dei medici che operarono e curarono Marco che dicono che l’anemia era dovuta a un’emorragia interna e alla terapia post operatoria.
Il giudice disse che andava bene quello che dicevano i consulenti scientifici. Il midollo non funzionava per l’epo.
Prima delle Olimpiadi 2000 il Coni, per tentare di nascondere il fatto che alcuni medaglisti di Sydney avevano un valore di GH 41 volte superiore alla norma, dà in pasto ai media il midollo di Pantani.
Facendo uscire la notizia che i test ematici facevano supporre, intravedere, con un certo sforzo immaginare che il midollo non funzionasse. La scienza che, secondo te, è incontrovertibile veniva usata per uno sputtanamento ad personam.
Muore Pantani e Guariniello chiede l’esame del midollo.
Perché? Guariniello non c’entrava con l’inchiesta di Rimini. Ma lo chiede.
Se fosse venuto fuori che quel midollo davvero era incapace di attività e che Pantani dipendeva dall’epo per vivere era la quadratura del cerchio. La prova provata mai raggiunta in vita.
Purtroppo per loro non andò così.
Questo per dire che alzarsi una mattina con tanto livore, andarsi a cercare le prove scientifiche che Pantani fosse dopato , così, perché ti gira così oggi, ti ha fatto trovare solo ipotesi, studi che non danno certezza utilizzati come armi improprie contro un uomo sensibile e straordinario.
L’unica verità era che il midollo di Marco Pantani era assolutamente sano.
Recentemente altri sudi dicono che nelle autopsie di atleti morti ( quando sono state fatte) si vedono le tracce dannose del doping.
In quella di Pantani no. E’ un fatto.
Solo le tracce dannosissime di quella cocaina che prendeva per non vedere più tutta la merda che gli tiravano addosso.

 

____________________
Verità e giustizia per Marco Pantani: una battaglia di civiltà.

Arcana loggia per il ripristino della civiltà dell'ordalia.

IO NON L'HO VOTATO.

IO CORRO DOPATO COME TUTTI.

"E' tutto alla conoscenza di tutti" Marco Pantani,1997 ( tempi non sospetti),parlando di doping in un'intervista televisiva con Gianni Minà.

Non sono a favore del doping. Sono semplicemente contro l'antidoping.

Hypocrisy free.

CAREFUL WITH THAT AXE, EUGENIO.



 
Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Livello Fausto Coppi




Posts: 2950
Registrato: Dec 2004

  postato il 21/05/2010 alle 19:12
Originariamente inviato da lorenzofiori

Originariamente inviato da forzainter

Originariamente inviato da lorenzofiori

Aggiorniamo la lista:

Riis, Ullrich, Virenque, Pantani, Museeuw, Heras, Basso, Vinokourov, Hontchar, Riccò, Piepoli, Sella, Di Luca, Rebellin, Valverde, Kohl, Schumacher, Petacchi, Pellizzotti, Boonen, Landis ecc...

Qualcuno è ancora convinto che nessuno bari oppure esattamente il contrario?

P.S Mi scuso se ne ho dimenticato qualcuno, ma la lista cominciava ad essere un pò lunga...

A parte Pantani di cui gli altri han gia' ben risposto
Come si fa a comparare Petacchi con Rijs e Valvpiti..
La positività di Petacchi è uno dei fatti piu' ridicoli della storia dell'antidoping
Talmente ridicolo che dopo che l'ha condannato , l'UCI gli ha trasformato il suo certificato per il salbutamolo da 1000 a illimitato..
Ed è stato squalificato perche' era 1320..


Va bene, togliete Pantani, Boonen, Petacchi...gli altri rimangono...

Chi dice il contrario ?
Era comparare il salbutamolo di Petacchi (che è comunque una creatura di Cecchini) con l'emodoping di ValvPiti e Rijs che non mi andava

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 2480
Registrato: Sep 2007

  postato il 21/05/2010 alle 19:24
Originariamente inviato da Donchisciotte

Ecco, bravo togli Pantani....
Travaglio ne celebrò la morte, citando il midollo a pezzi....


come fai a toglierlo, comunque è stato fermato per ematocrito, poi possiamo metterci che le provette sono state conservate male, che ci fosse un complotto...ecc.ecc.
io non lo accuso perchè era come tutti gli altri come lo sono anche ora, ma neanche lo tolgo....

io su questo argomento sono poco informato, ora lo scrivo ma non sò se scrivo na cavolata....nel caso correggimi....e capisco che sentire da parte tue cose sbagliate ripetute dal popolino (io....in questo caso) ti faccia incavolare, come quando a me parlano per sentito dire di Di Luca....

io ricordo di quella famoso intervista di Mura a Pantani "è sotto gli occhi di tutti, tutti sanno...." in guerra si combatte e si va armati na cosa del genere....

poi riprendo Travaglio per farti capire l'inaffidabilità di tale personaggio che è il massimo esponente del giustizialismo in politica e poi scrive ma tante di quelle cavolate e dico tante....ad esempio sul processo di calciopoli dove pian piano sta venendo fuori la verità ed è talmmente poco informato che lo ritengo di pessimoo gusto....
in una materia dove sono ferrato, quale calciopoli, sentire le cose che dice Travaglio mi fa venire il dubbio che sia un ignorantone anche in altri campi ed in altri argomenti....

 

[Modificato il 21/05/2010 alle 19:30 by danilodiluca87]

____________________
Danilo Di Luca....Killer strikes again


 
Edit Post Reply With Quote

Livello Freddy Maertens




Posts: 872
Registrato: Feb 2010

  postato il 21/05/2010 alle 19:38
Originariamente inviato da danilodiluca87

Originariamente inviato da Donchisciotte

Ecco, bravo togli Pantani....
Travaglio ne celebrò la morte, citando il midollo a pezzi....


come fai a toglierlo, comunque è stato fermato per ematocrito, poi possiamo metterci che le provette sono state conservate male, che ci fosse un complotto...ecc.ecc.
io non lo accuso perchè era come tutti gli altri come lo sono anche ora, ma neanche lo tolgo....

io su questo argomento sono poco informato, ora lo scrivo ma non sò se scrivo na cavolata....nel caso correggimi....e capisco che sentire da parte tue cose sbagliate ripetute dal popolino (io....in questo caso) ti faccia incavolare, come quando a me parlano per sentito dire di Di Luca....

io ricordo di quella famoso intervista di Mura a Pantani "è sotto gli occhi di tutti, tutti sanno...." in guerra si combatte e si va armati na cosa del genere....

poi riprendo Travaglio per farti capire l'inaffidabilità di tale personaggio che è il massimo esponente del giustizialismo in politica e poi scrive ma tante di quelle cavolate e dico tante....ad esempio sul processo di calciopoli dove pian piano sta venendo fuori la verità ed è talmmente poco informato che lo ritengo di pessimoo gusto....
in una materia dove sono ferrato, quale calciopoli, sentire le cose che dice Travaglio mi fa venire il dubbio che sia un ignorantone anche in altri campi ed in altri argomenti....


Quoto semplicemente tutto il tuo commento, aggiungo che a Travaglio non importa se sta dicendo cose esatte o sbagliate, per lui l'importante è accusare. Poi qualcuno che gli va dietro lo trova senza problemi. Vedi farsopoli (calciopoli per il popolino) o Pantani

 

____________________
IVAN IL TERRIBILE




Tutto è possibile. Possono dirti che hai il 90 per cento di possibilità, o il 50 per cento, oppure l'1 per cento, ma ci devi credere. E devi lottare. Lance Armstrong

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Freddy Maertens




Posts: 872
Registrato: Feb 2010

  postato il 21/05/2010 alle 19:41
lorenzofiori: posso farti una domanda? Ma perchè sei su un forum di ciclismo solo per contare i globuli bianchi della gente? Nel caso non te ne fossi accorto, a noi dei blog scientifici (come hai detto tu) importa un fico secco

 

____________________
IVAN IL TERRIBILE




Tutto è possibile. Possono dirti che hai il 90 per cento di possibilità, o il 50 per cento, oppure l'1 per cento, ma ci devi credere. E devi lottare. Lance Armstrong

 
Edit Post Reply With Quote

Moderatore




Posts: 3577
Registrato: Oct 2006

  postato il 21/05/2010 alle 19:44
E a me non importa se [travaglio] dice le cose per apparire o perché gliel'ha detto Sant'Antonio del Porcello, m'importa che siano vere o no. Se sono vere, chissenefrega perché le dice, chissenefrega del giustizialismo. Dito e luna, sempre..
Comunque, lo chiudiamo questo OT?

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Tour




Posts: 203
Registrato: May 2006

  postato il 21/05/2010 alle 19:51
@Donchisciotte

Fermo restando che almeno un controllo fuori norma e quindi 'sospetto' Pantani lo ebbe, come tutti ben sappiamo, e questo non può certo far pendere l'ago della bilancia verso la completa 'supposta' assoluzione (semmai potremmo rimanere nel dubbio del complotto), accetto pure le tue argomentazioni.

Resta però il fatto che, se si vuole veramente giudicare in toto l'uomo dall'intera vicenda, come si sente dire (un grandissimo ecc...), va detto che Pantani reagì malissimo 'autosuicidandosi' di fatto e per questo non credo possa essere preso ad esempio per i giovani (lo ha detto anche Roberto Conti in una telecronaca al tour). Ed è questo che io non mando giù.

In sostanza:

- se uno è colpevole inutile prendersela più tanto col mondo se in fondo si è consapevoli di aver fatto qualcosa di sbagliato al mondo: dovevi in qualche modo mettere in conto di poter essere anche scoperto;

- se invece uno è innocente e hai la coscienza a posto inutile prendersela più di tanto col mondo: sei un personaggio pubblico, sfrutti la tua immagine e devi mettere in conto che al mondo possono anche cercare di farti fuori (succede ovunque anche sul lavoro), ma non per questo mi sto' a piangere addosso fino a soccombere di depressione.

Le cose poi per definizione non si fanno mai per far contenti i tifosi, i genitori, gli amici, altrimenti si è schiavi della propria immagine; le cose si fanno solo ed esclusivamente per se stessi.
Insomma oltre alla bicicletta c'è dell'altro nella vita e in Pantani non sembra esserci stato alcun ragionevole istinto di sopravvivenza, ma solo una grossa ferita narcisistica.

Quanti nella vita incontrano guai ben più grossi (lutti, perdita del lavoro, incidenti gravi ecc...) ma riescono comunque a reagire e andare avanti? Questi sono forse più stupidi di Pantani ovvero è meglio suicidarsi che sopravvivere? Se proprio dovessi scegliere scelgo quelli che nonostante tutto sono andati avanti. E questo credo sia senz'altro un messaggio positivo.

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Marco Pantani
Utente del mese Febbraio 2009
Utente del mese Agosto 2009




Posts: 2093
Registrato: Sep 2004

  postato il 21/05/2010 alle 19:53
Aggiungo, Lorenzo Fiori: se lo studio che Capodacqua cita DOPO i risultati dell'autopsia fosse la verità rivelata e già nota, perché Guariniello chiede a febbraio 2004 l'esame del midollo quando Pantani non correva dal giugno 2003?
Lo chiede perché, evidentemente, i suoi consulenti scientifici avevano altri studi e erano sufficientemente certi di trovare danni anche a distanza di otto mesi.
Speravano di inchiodarlo dopo morto. Mai trovato positivo anche dopo l'introduzione dei test sull'epo? Ecco che il midollo poteva fornire la provainconfutabile.
Non è andata così. La Pantanata. Non l'ultima, speriamo.

 

____________________
Verità e giustizia per Marco Pantani: una battaglia di civiltà.

Arcana loggia per il ripristino della civiltà dell'ordalia.

IO NON L'HO VOTATO.

IO CORRO DOPATO COME TUTTI.

"E' tutto alla conoscenza di tutti" Marco Pantani,1997 ( tempi non sospetti),parlando di doping in un'intervista televisiva con Gianni Minà.

Non sono a favore del doping. Sono semplicemente contro l'antidoping.

Hypocrisy free.

CAREFUL WITH THAT AXE, EUGENIO.



 
Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Livello Fausto Coppi




Posts: 2480
Registrato: Sep 2007

  postato il 21/05/2010 alle 19:54
Originariamente inviato da desmoblu

E a me non importa se [travaglio] dice le cose per apparire o perché gliel'ha detto Sant'Antonio del Porcello, m'importa che siano vere o no. Se sono vere, chissenefrega perché le dice, chissenefrega del giustizialismo. Dito e luna, sempre..
Comunque, lo chiudiamo questo OT?


il tuo amico travaglio non rispetta un parametro basilare....si è fatto ed è diventato anche lui uno dei simboli dell'accusa di moggi in Italia e continua sulla sua strada senza ascoltare i dati, i nuovi elementi ed altro.....ma appena il vecchio nino58 lancia qualche argomento sul threadh del calcio mi metto a rispondere come un diavolo e vi porterò alla ragione....
questo diviene personaggio facendo il SIMBOLO....anche se sbagliata da poratare avanti e non mi riferisco alla politica......

 

____________________
Danilo Di Luca....Killer strikes again


 
Edit Post Reply With Quote

Livello Tour




Posts: 203
Registrato: May 2006

  postato il 21/05/2010 alle 20:01
Originariamente inviato da Basso90

lorenzofiori: posso farti una domanda? Ma perchè sei su un forum di ciclismo solo per contare i globuli bianchi della gente? Nel caso non te ne fossi accorto, a noi dei blog scientifici (come hai detto tu) importa un fico secco


Lei da come parla è solamente un tifoso: a me importa che dalla vicende pubbliche che coinvolgono la mia sensibilità e quella dell'opinione pubblica venga fuori la Verità e la Morale, e questo lo si può certamente fare rinunciando alle proprie visioni di parte e affidandoci perchè no a quello che la Scienza ci ha insegnato a fare ovvero distinguere il vero dal falso, l'oggettività dall'opinione.

Ma mi rendo conto che potrei aver sbagliato posto per discutere: mi ero iscritto qualche anno fa a Cicloweb, poi son passato ai miei interessi scientifici ed effettivamente la differenza di approccio sembra notevole.

In fondo alla fine quello che volevo dire l'ho detto, quindi cortesemente tolgo il disturbo.

P.S Come si fa a parlare in maniera proficua di doping se non si va a leggere un minimo di letteratura medica?

 

[Modificato il 21/05/2010 alle 20:04 by lorenzofiori]


 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Marco Pantani
Utente del mese Febbraio 2009
Utente del mese Agosto 2009




Posts: 2093
Registrato: Sep 2004

  postato il 21/05/2010 alle 20:07
Ecco bravo.

Riporto un pezzo di un articolo di Capodacqua sulle rivelazione di Landis.

Landis avrebbe poi rivelato una confidenza di Armstrong: al Giro di Svizzera del 2001 il texano sarebbe stato trovato positivo all’epo, dopo aver “disubbidito” ai consigli del suo medico Ferrari. Ma all’Uci avrebbero nascosto la positività, dopo un accordo economico con il presidente di allora Verbruggen.


Mettiamo che questa accusa sia vera ( un'ipotesi, Landis le prove ha già detto che non le ha).
Se fosse vera intanto ,magari, si capisce che quando c'è qualche positività di clienti di medici di un livello simile, è un atto inconsulto dell'atleta a determinarla ( penso che anche a Vinokourov successe così), certi medici sanno quello che fanno.
Poi ( sempre fosse vera): l'antidoping è una farsa, appunto. I salvati e i sommersi sono "scelti". Contano potere e soldi.
Ma magari, invece, non è vero.
Certo, non ne dubito, ci saranno indagini penetranti, inflessibili, assolutamente non di parte, disinteressate che se ci sono responsabilità inchioderanno i colpevoli e metteranno l'UCi nel letame.
Indagini inflessibili come sui ciclisti, spiati, controllati, cavie di test sperimentali.

... O no?




 

[Modificato il 21/05/2010 alle 20:15 by Donchisciotte]

____________________
Verità e giustizia per Marco Pantani: una battaglia di civiltà.

Arcana loggia per il ripristino della civiltà dell'ordalia.

IO NON L'HO VOTATO.

IO CORRO DOPATO COME TUTTI.

"E' tutto alla conoscenza di tutti" Marco Pantani,1997 ( tempi non sospetti),parlando di doping in un'intervista televisiva con Gianni Minà.

Non sono a favore del doping. Sono semplicemente contro l'antidoping.

Hypocrisy free.

CAREFUL WITH THAT AXE, EUGENIO.



 
Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Livello Fausto Coppi
UTENTE DELL'ANNO 2009
Utente del mese Luglio, Novembre e Dicembre 2009




Posts: 15932
Registrato: Jul 2007

  postato il 22/05/2010 alle 02:47

Originariamente inviato da lorenzofiori

Resta però il fatto che, se si vuole veramente giudicare in toto l'uomo dall'intera vicenda, come si sente dire (un grandissimo ecc...), va detto che Pantani reagì malissimo 'autosuicidandosi' di fatto e per questo non credo possa essere preso ad esempio per i giovani (lo ha detto anche Roberto Conti in una telecronaca al tour). Ed è questo che io non mando giù.


Lorenzo Fiori, mi piace il tuo piglio argomentativo e il tuo voler presentare tesi che si difformino quanto più possibile dal fattore soggettivo dell'opinione, il tuo non voler prescindere dal supporto reale (per quanto scientifico, comunque soggettivo, perlomeno in parte, perlomeno in molti casi, perlomeno quando ci sono interessi economici che vanno a cozzare l'uno con l'altro, e sì che la scienza, allora, diviene argomento suadente e persuasivo), ma poi mi sembri Zichichi quando vai ad inquinare il (parte del) tuo ragionamento con ingerenze sulla Morale e sulla Verità (con le iniziali maiuscole, addirittura).

Una Donchisciotte comprensibilmente stizzita e forse colma di frenesia nel voler far emergere le sue conoscenze sull'argomento ha evidentemente preferito bypassare una questione che, forse, in altri momenti avrebbe posto in evidenza.
O forse no, del resto non la conosco e neppure sono a conoscenza di quali siano le sue idee a proposito della mente di Pantani.

Parli di "esempio per i giovani", di "autosuicidio" (a proposito, ma quell'"auto" piazzato là non è una forzatura?), di "reagire malissimo": ma allora lo vedi che, per alcuni aspetti, ti lasci acciecare da convinzioni personali?
Quella di Pantani è stata una scelta, non credo quella di morire esattamente il 14 febbraio del 2004, ma comunque quella di porre fine alla sua esistenza.
Esempio per i giovani? Sei convinto che gli importasse veramente?
A me vien da ridere - oltre che un senso di nausea - quando si da' forza al rimprovero a Tizio perché, essendo personaggio noto, non può fare una X cosa perché mittente di un messaggio sbagliato ai giovani.
Fossi io Tizio, direi che non m'importa un fico secco che qualche mente labile, su mia "ispirazione", possa assumere atteggiamenti inopportuni.
Non ti sfiora l'idea che si possa essere scarsamente interessati (eufemismo) alla questione sull'"esempio per i giovani"?

Il Suicidio, nell'Antica Roma, era un virtuosismo.
La figura di Catone l'Uticense, noto, fra le altre cose, per il suo suicidio, appare nella Divina Commedia per essere simbolo di una moralità integra.
Il Suicidio era visto come una scelta personale, indi per cui rispettabile tanto quanto moltissime altre.
Poi vabbè, se vedi il corpo come un "dono divino", allora val la pena che tu non risponda a questo mio intervento, perché non riuscirei a non replicare e l'OT sarebbe fin troppo protratto.

Resta in ogni caso intonsa la mia soddisfazione nel leggere la tua lucidità argomentativa.
Checché qualcuno possa pensare diversamente, da queste parti sei tutto fuorché fuori luogo.

 

____________________

« La superstizione porta sfortuna »
(Raymond Merrill Smullyan, 5000 B.C. and other philosophical fantasies, 1.3.8)


Fantaciclismo Cicloweb 2010

Piazzamenti sul podio:


Omloop Het Nieuwsblad Élite: 3°
E3 Prijs Vlaanderen - GP Harelbeke: 2°
GP Miguel Indurain: 1°
Ronde van Vlaanderen / Tour des Flandres: 3°
Rund um Köln: 1°
Liège-Bastogne-Liège: 1°
Giro d'Italia: Carrara - Montalcino: 2°
Tour de France: Sisteron - Bourg-lès-Valence: 1°
Tour de France: Longjumeau - Paris Champs-Élysées: 1°
Tour de France - classifica finale: 3°
Gran Premio Città di Peccioli - Coppa G. Sabatini: 1°

---

Asso di Fiori

 
Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Livello Fausto Coppi
Utente del mese Agosto 2009
Utente del mese Luglio 2010




Posts: 289
Registrato: Jul 2009

  postato il 22/05/2010 alle 08:36
Originariamente inviato da plata

Modi e tempistiche di quueste dichiarazioni fanno Landis un opportunista di prima categoria. Ormai non è più nessuno e non ha più nessuna convenienza a non sputare nel piatto in cui ha mangiato con gusto fino ad ora. Decisamente patetico.



Insomma, ci si lamenta sempre dell'omertà dei ciclisti riguardo al doping. Poi quando uno parla e dice che tutti o quasi sono dopati, allora è uno "elemento di materiale organico atto a galleggiare" (vedi Kohl e Landis).
Se si limita a fare il nome di Priamo che è un signor nessuno, allora invece merita la redenzione.

Comunque, tutto secondo copione: l'UCI scende in campo a difendere l'uomo simbolo del ciclismo contemporaneo. Ed è giusto così in fondo. Gli anglosassoni stanno mettendo valanghe di soldi nel ciclismo. Che poi una buona parte la usino per bombarsi e vincere in ogni dove, questo è poco importante. Pecunia non olet...

Originariamente inviato da desmoblu

perché Armstrong, con il suo esercito di avvocati, fa finta di nulla e non querela Landis? Se è innocente sarebbe la scelta più logica, anzi l'unica. Evidentemente quelle di Landis non sono le farneticazioni di un pazzo invidioso, evidentemente ha delle prove, evidentemente se si indagasse a fondo su Armstrong si scoprirebbe che tanto pulito ed esemplare non è. Ed evidentemente lui lo sa, quindi fa il superiore.


Sottolineo e condivido quello che hai scritto. E' assurdo pensare che Landis volesse farsi pubblicità. Togliersi dei sassolini dalla scarpa sì, ma farsi pubblicità no (sai che bella pubblicità dire che ti sei dopato tutta la carriera, ma per anni hai detto a tutti che non era vero). Ed avendo già speso una fortuna in avvocati per il Tour, sarebbe stata una follia calunniare ingiustamente Armstrong, sapendo che quello avrebbe potuto querelarlo e ridurlo in mutande spendendo l'equivalente della paghetta mensile che dà a suo figlio.
Ma Armstrong non ha querelato...

 
Edit Post Reply With Quote

Moderatore
Utente del mese Aprile 2009, Febbraio 2010 e Luglio 2010




Posts: 8326
Registrato: Jun 2006

  postato il 22/05/2010 alle 08:50
Questa storia degli anglosassoni non regge affatto: di americani ne hanno beccati eccome all'antidoping... il più recente è Zirbel che magari nessuno si ricorda ma è il campione statunitense a crono.
Inoltre il ciclismo americano è sempre stato forte a prescindere da Lance: non ha alcun senso tirare m....a a tutto un movimento (quello americano) solo per colpa di Lance.

 

____________________
Un uomo comincerà a comportarsi in modo ragionevole solamente quando avrà terminato ogni altra possibile soluzione.
Proverbio cinese

Jamais Carmen ne cédera,
libre elle est née et libre elle mourra.

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 3539
Registrato: Jan 2008

  postato il 22/05/2010 alle 10:05
Ma che senso ha fare delle liste? Lui si, lui no. Nel grande calderone è difficile separare un pezzo dall'altro. Su tutto ciò pesa la visione che uno da al problema, e difficilmente si può essere d'accordo su un elenco.

Mi inizia anche a creare dell'iritazione legegre continuamente il nome di Pantani. Per quanto io sia il primo a credere in certe cose, perchè un po' di letteratura medica alle spalle c'è, non mi pare assolutamente il caso di rivangare fatti vecchi di anni. Ma soprattutto un atleta che h pagato nel peggiore dei modi la brutalità di un ambiente del quale è stato eroe e pecora nera da cacciare. Al di là di analisi, ricerche e indagini, oltre il credo religioso, credo che un po' di pace nei suoi confronti, almeno adesso, non guasterebbe.


Per quanto riguarda la questione anglofona. Credete davvero che il doping sia una questione geografica? Il doping è politica e interesse, in mano alle federazioni che in un modo o nell'altro decidono come gestirlo.

Infine, sempre parlando di anglosassoni. Le cause del successo di questo movimento sono molto più complesse e integrate rispetto che a una semplice questione farmaceutica. Qui il successo sconfina nella cultura dello sport, da noi nella cultura dell'interesse.

 

____________________
Fabio

I walk these streets, a loaded six string on my back...

"L'unico sport che pratico è seguire, camminando, i funerali dei miei amici che avevano praticato sport" Bertrand Russell

http://platissimamente.blogspot.com/

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Livello Giro di Svizzera




Posts: 94
Registrato: Apr 2006

  postato il 22/05/2010 alle 10:21
Originariamente inviato da lorenzofiori



Lei da come parla è solamente un tifoso: a me importa che dalla vicende pubbliche che coinvolgono la mia sensibilità e quella dell'opinione pubblica venga fuori la Verità e la Morale, e questo lo si può certamente fare rinunciando alle proprie visioni di parte e affidandoci perchè no a quello che la Scienza ci ha insegnato a fare ovvero distinguere il vero dal falso, l'oggettività dall'opinione.

Ma mi rendo conto che potrei aver sbagliato posto per discutere: mi ero iscritto qualche anno fa a Cicloweb, poi son passato ai miei interessi scientifici ed effettivamente la differenza di approccio sembra notevole.

In fondo alla fine quello che volevo dire l'ho detto, quindi cortesemente tolgo il disturbo.

P.S Come si fa a parlare in maniera proficua di doping se non si va a leggere un minimo di letteratura medica?


Quando si parla di Verità e di Morale con la Maiuscola in un forum di ciclismo vuole dire che forse noi uomini siamo persi per sempre e la fine del mondo è vicina.
Premesso che il Cristo alla domanda cos'è la Verità non profuse risposta e che la Morale non esiste in senso assoluto.... domando a chi la pensa come lei, quali campioni e quale imprese vi hanno fatto innamorare del ciclismo..
Coppi,Bartali,Anquetil,Merckx,Armstrong,Indurain,Bugno ecc e le loro imprese analizzate in "maniera scientifica e morale" non sarebbero secondo me diverse di una virgola da quelle di Pantani.

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 4189
Registrato: Jan 2007

  postato il 22/05/2010 alle 10:41
Originariamente inviato da plata
Per quanto riguarda la questione anglofona. Credete davvero che il doping sia una questione geografica? Il doping è politica e interesse, in mano alle federazioni che in un modo o nell'altro decidono come gestirlo.

Infine, sempre parlando di anglosassoni. Le cause del successo di questo movimento sono molto più complesse e integrate rispetto che a una semplice questione farmaceutica. Qui il successo sconfina nella cultura dello sport, da noi nella cultura dell'interesse.


però non si può far finta che sia tutto normale quando l'uci, negli ultimi anni, sta cercando di spostare il baricentro del ciclismo verso le nazioni anglofone a discapito dei movimenti cosiddetti storici, per ragioni politiche ed economiche. e il pronto intervento dei massimi dirigenti a garantire la pulizia di questo o quel campione (ovviamente anglofoni, perchè quando si tratta di latini o centroeuropei o dell'est sono i primi a far trapelare mezze notizie e a tirare m***a) è soltanto la manifestazione più smaccata di questo fenomeno.

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 3539
Registrato: Jan 2008

  postato il 22/05/2010 alle 10:49
Certo, ovviamente le redini del movimento sono (giustamente) in mano alla massima organizzazione dello stesso. Negli ultimi anni il fenomeno di cui parli si è reso evidente ma, pur convenendo sul fatto delle "azioni anglocentriche" dell'UCi, non posso che sottolineare la totale inconsistenza di una politica federale italiana. Sempre più in mano alla procura antidoping e vulnerabile in tutte le sue parti. Per questo secondo me, c'è veramente tanta responsabilità "italiana", perchè non si fa quel che potrebbe essere fatto. O meglio, si fa quello che potrebbe non essere fatto.

 

____________________
Fabio

I walk these streets, a loaded six string on my back...

"L'unico sport che pratico è seguire, camminando, i funerali dei miei amici che avevano praticato sport" Bertrand Russell

http://platissimamente.blogspot.com/

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Moderatore
Utente del mese Aprile 2009, Febbraio 2010 e Luglio 2010




Posts: 8326
Registrato: Jun 2006

  postato il 22/05/2010 alle 10:56
Scusa Dietzen quindi secondo te è giusto, visto che l'UCI spara m***a contro i movimenti latini e centroeuropei/esteuropeo, che noi a nostra volta la spariamo sugli altri? E' un atteggiamento infantile.
Visto che dite che sono protetti perchè non hanno protetto Landis? Era americano pure lui. Perchè non Zirbel?

 

____________________
Un uomo comincerà a comportarsi in modo ragionevole solamente quando avrà terminato ogni altra possibile soluzione.
Proverbio cinese

Jamais Carmen ne cédera,
libre elle est née et libre elle mourra.

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Tour




Posts: 203
Registrato: May 2006

  postato il 22/05/2010 alle 11:05
Sono pronto a scommettere, se mi consentite un'ultima pacata riflessione, che da qui a poco, in un modo o nell'altro, saranno tutti 'assolti', e torneranno tutti 'innocenti' e il tutto in nome della passione per il ciclismo ovvero con la motivazione: "...eh, ma ci hanno fatto divertire..."

In fondo non è poi tanto diverso da quanto accade nel mondo del calcio: "Totti è Totti è il calcione a Balotelli glielo si può anche perdonare..."
Così funziona il mondo: conta più il 'cuore' che non le regole.

Immagino che adesso scoppierà un putiferio dopo un'affermazione del genere.

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 3539
Registrato: Jan 2008

  postato il 22/05/2010 alle 11:20
Qui non mi pare assolutamente il luogo dove "togliere cortesemente il disturbo" o "concedere l'ultima riflessione" sia il miglior metodo per costruire un dialogo. Se ne parla, parliamone.


"In fondo ci hanno fatto divertire..." Una frase che francamente può essere la fine e l'inizio di tutto. Per me è così. L'ho spiegato diverse volte ormai. Non sono a favore del doping, non intendere male. Semplicemente reputo impossibile sbarazzare il ciclismo dal doping, tutto qui, e non mi sento assolutamente di portare bandiere in favore di crociate impossibili.

Però, visto che la tua opinione è quella... secondo te, quale è la soluzione? Cosa vorresti che venisse fatto? Qual'è il tuo ideale di ciclismo?

 

____________________
Fabio

I walk these streets, a loaded six string on my back...

"L'unico sport che pratico è seguire, camminando, i funerali dei miei amici che avevano praticato sport" Bertrand Russell

http://platissimamente.blogspot.com/

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Livello Fausto Coppi




Posts: 4189
Registrato: Jan 2007

  postato il 22/05/2010 alle 11:30
Originariamente inviato da Laura Idril

Scusa Dietzen quindi secondo te è giusto, visto che l'UCI spara m***a contro i movimenti latini e centroeuropei/esteuropeo, che noi a nostra volta la spariamo sugli altri? E' un atteggiamento infantile.
Visto che dite che sono protetti perchè non hanno protetto Landis? Era americano pure lui. Perchè non Zirbel?


io non sparo su nessuno, anche perchè per me sono tutti sullo stesso piano.
faccio solo notare quale sia la scelta politica/economica dell'uci e di come la porti avanti.

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Tour




Posts: 203
Registrato: May 2006

  postato il 22/05/2010 alle 11:37
Originariamente inviato da plata

Qui non mi pare assolutamente il luogo dove "togliere cortesemente il disturbo" o "concedere l'ultima riflessione" sia il miglior metodo per costruire un dialogo. Se ne parla, parliamone.


"In fondo ci hanno fatto divertire..." Una frase che francamente può essere la fine e l'inizio di tutto. Per me è così. L'ho spiegato diverse volte ormai. Non sono a favore del doping, non intendere male. Semplicemente reputo impossibile sbarazzare il ciclismo dal doping, tutto qui, e non mi sento assolutamente di portare bandiere in favore di crociate impossibili.

Però, visto che la tua opinione è quella... secondo te, quale è la soluzione? Cosa vorresti che venisse fatto? Qual'è il tuo ideale di ciclismo?


Io ho l'impressione che la fonte dei guai legati al doping nel ciclismo, ma anche negli altri sport, sia legata al desiderio irrefrenabile di voler fare a tutti i costi di un'attività ludica o hobby personale un'attività lavorativa o professionale.
Capisco che la mente di un giovane si esalti di fronte ad imprese eroiche e vorrebbe ripercorrere quelle stesse gesta, ma la vita non è fatta solo di sogni e questo io l'ho imparato a cavallo dei miei vent'anni.
Anzi la delusione di trovare un mondo che poi non è quello che si immaginava può essere ancor più forte di un iniziale definitiva rinuncia.

Tra altro secondo la mia personale visione delle cose (che ognuno può liberamente rigettare) l'elaborazione da parte di un ciclista che prima o poi dovrà smettere di compiere gesta eroiche ed iniziare una vita, il più dlle volte, completamente nell'anonimato dura mediamente ben 15 anni.

Spero anche qui di non aver detto cose troppo esplicite.

Comunque già l'adozione del passaporto biologico mi pare un buon passo avanti. Vedremo cosa salterà fuori.

 

[Modificato il 22/05/2010 alle 11:40 by lorenzofiori]


 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Moderatore
Utente del mese Aprile 2009, Febbraio 2010 e Luglio 2010




Posts: 8326
Registrato: Jun 2006

  postato il 22/05/2010 alle 11:40
Originariamente inviato da dietzen

Originariamente inviato da Laura Idril

Scusa Dietzen quindi secondo te è giusto, visto che l'UCI spara m***a contro i movimenti latini e centroeuropei/esteuropeo, che noi a nostra volta la spariamo sugli altri? E' un atteggiamento infantile.
Visto che dite che sono protetti perchè non hanno protetto Landis? Era americano pure lui. Perchè non Zirbel?


io non sparo su nessuno, anche perchè per me sono tutti sullo stesso piano.
faccio solo notare quale sia la scelta politica/economica dell'uci e di come la porti avanti.


Solo che questa scelta vale solo con Lance e non con tutti gli americani.

 

____________________
Un uomo comincerà a comportarsi in modo ragionevole solamente quando avrà terminato ogni altra possibile soluzione.
Proverbio cinese

Jamais Carmen ne cédera,
libre elle est née et libre elle mourra.

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Alfredo Binda




Posts: 1124
Registrato: Jul 2007

  postato il 22/05/2010 alle 11:43
Originariamente inviato da lorenzofiori

Originariamente inviato da forzainter

Originariamente inviato da lorenzofiori

Aggiorniamo la lista:

Riis, Ullrich, Virenque, Pantani, Museeuw, Heras, Basso, Vinokourov, Hontchar, Riccò, Piepoli, Sella, Di Luca, Rebellin, Valverde, Kohl, Schumacher, Petacchi, Pellizzotti, Boonen, Landis ecc...

Qualcuno è ancora convinto che nessuno bari oppure esattamente il contrario?

P.S Mi scuso se ne ho dimenticato qualcuno, ma la lista cominciava ad essere un pò lunga...

A parte Pantani di cui gli altri han gia' ben risposto
Come si fa a comparare Petacchi con Rijs e Valvpiti..
La positività di Petacchi è uno dei fatti piu' ridicoli della storia dell'antidoping
Talmente ridicolo che dopo che l'ha condannato , l'UCI gli ha trasformato il suo certificato per il salbutamolo da 1000 a illimitato..
Ed è stato squalificato perche' era 1320..


Va bene, togliete Pantani, Boonen, Petacchi...gli altri rimangono...


Pantani proprio non va tolto, anzi era uno dei piu' imbroglioni
Certo, si dopano tutti, ma pantani aveva il 60 % di ematocrito alla Milano Torino.
Certo si dopava come tutti, ma un po di piu' (tanto) degli altri. (della serie c'e' chi si dopa di piu' (Pantani, Chiappucci, Riis ecc . e chi di meno (Bugno) Bisogna distinguere.

Ed era pure protetto dal sistema altro che, vedi crono finale del giro '98.

 

[Modificato il 22/05/2010 alle 11:46 by trifase]

____________________
Il mio Avatar era superiore al mio livello !

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 4189
Registrato: Jan 2007

  postato il 22/05/2010 alle 11:47
Originariamente inviato da Laura Idril

Originariamente inviato da dietzen

Originariamente inviato da Laura Idril

Scusa Dietzen quindi secondo te è giusto, visto che l'UCI spara m***a contro i movimenti latini e centroeuropei/esteuropeo, che noi a nostra volta la spariamo sugli altri? E' un atteggiamento infantile.
Visto che dite che sono protetti perchè non hanno protetto Landis? Era americano pure lui. Perchè non Zirbel?


io non sparo su nessuno, anche perchè per me sono tutti sullo stesso piano.
faccio solo notare quale sia la scelta politica/economica dell'uci e di come la porti avanti.


Solo che questa scelta vale solo con Lance e non con tutti gli americani.


vale con tutti gli anglofoni. mica si dimentica facilmente l'intervento pro-wiggins di mcquaid allo scorso tour.

 
Edit Post Reply With Quote
<<  19    20    21    22    23    24    25  >> Nuovo Thread  Nuova risposta   Nuovo sondaggio
 
Powered by Lux sulla base di XMB
Lux Forum vers. 1.6
2.5415092