Board logo

Il Forum di Cicloweb

Non hai fatto il login | Login Pagina principale > Dite la vostra sul ciclismo! > Giro D'Italia 2011, percorso...
Nuovo Thread  Nuova risposta  Nuovo sondaggio
< Ultimo thread   Prossimo thread >  |  Versione stampabile
<<  12    13    14    15    16  >>
Autore: Oggetto: Giro D'Italia 2011, percorso...

Livello Fausto Coppi
UTENTE DELL'ANNO 2009
Utente del mese Luglio, Novembre e Dicembre 2009




Posts: 15932
Registrato: Jul 2007

  postato il 25/10/2010 alle 02:39

Probabilmente mi sono espresso male. Il mio è un ragionamento che prescinde dall'assodare le sedi partenza e i percorsi. Non so se mi spiego. In tal senso, non è che io ritenessi imprescindibile la partenza da Verbania per arrivare al Finestre e così per la tappa del giorno prima.
Capisco che è, il mio, un discorso da appassionato ignorante e non da chi è addentro alle dinamiche di cui si ragiona, ma è un po' come quando si lamenta la presenza di Pau come sede d'arrivo di una tappa del Tour: scelta per tanti motivi, ma io non intasco alcun soldo, quindi vorrei un arrivo differente. Questo è l'argomento apportato al mio discorso. Altrimenti, è logico che, se si arriva a Pau, non può che esserci pianura a precedere il traguardo!
Quanto ai 57 chilometri di strada che separano Omegna e Macugnaga, verranno percorsi seguendo la statale (la cosiddetta Via del Sempione), ma siamo certi che non fosse praticabile l'alternativa di tagliare per il fondovalle, per poi connettersi alla statale soltanto all'altezza di Bannio e Anzino? Chiedo, è una domanda.
Se poi uno dei tanti motivi è quello di compiacere, con inquadrature dall'elicottero, il grande Parco Commerciale dei Laghi che sta nei pressi dell'imbocco dell'Autostrada dei Trafori (A26), va benissimo così!

 

____________________

« La superstizione porta sfortuna »
(Raymond Merrill Smullyan, 5000 B.C. and other philosophical fantasies, 1.3.8)


Fantaciclismo Cicloweb 2010

Piazzamenti sul podio:


Omloop Het Nieuwsblad Élite: 3°
E3 Prijs Vlaanderen - GP Harelbeke: 2°
GP Miguel Indurain: 1°
Ronde van Vlaanderen / Tour des Flandres: 3°
Rund um Köln: 1°
Liège-Bastogne-Liège: 1°
Giro d'Italia: Carrara - Montalcino: 2°
Tour de France: Sisteron - Bourg-lès-Valence: 1°
Tour de France: Longjumeau - Paris Champs-Élysées: 1°
Tour de France - classifica finale: 3°
Gran Premio Città di Peccioli - Coppa G. Sabatini: 1°

---

Asso di Fiori

 
Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Livello Tour




Posts: 188
Registrato: Nov 2007

  postato il 25/10/2010 alle 09:13
A mio parere la tappa più bella sulla carta è quella del rifugio Gardeccia, ( a me lo Zoncolan mi avrebbe già stufato perchè sta diventando troppo abitudinario. L'avevano affrontato l'anno scorso quindi bastava) e poi peccato per quel Grossglokner a metà anche se il versante più duro, che io ho fatto in macchina una decina di anni fa è quello da Fusch.
 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 5156
Registrato: Apr 2005

  postato il 25/10/2010 alle 09:43
Devo fare un'osservazione "campanilistica" sul tracciato del Giro comunicato nelle altimetrie.
Nella cronometro conclusiva, prima del passaggio in Fiera, si cita una "via Sempione" ma non il Comune in cui si trova.
Quardando la cartina della tappa si sottintende che tutta la corsa si svolga nel Comune di Milano.
Errore : via Sempione è a PERO (infatti c'è un corso Sempione che è nel Comune di Milano).

 

____________________
nino58

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 6314
Registrato: Jun 2005

  postato il 25/10/2010 alle 10:10
Originariamente inviato da Abajia


Probabilmente mi sono espresso male. ..............
Quanto ai 57 chilometri di strada che separano Omegna e Macugnaga, verranno percorsi seguendo la statale (la cosiddetta Via del Sempione), ma siamo certi che non fosse praticabile l'alternativa di tagliare per il fondovalle, per poi connettersi alla statale soltanto all'altezza di Bannio e Anzino? Chiedo, è una domanda.
Se poi uno dei tanti motivi è quello di compiacere, con inquadrature dall'elicottero, il grande Parco Commerciale dei Laghi che sta nei pressi dell'imbocco dell'Autostrada dei Trafori (A26), va benissimo così!


Aby mi duole correggerti.
Quella che faranno da Omegna a Piedimulera (dove inizia la salita di Macugnaga) è la strada + corta (sic) possibile e nel centro abitato di Gravellona gireranno a sinistra in direzione Ornavasso SENZA passare davanti alla zona commerciale.
La cosa che non sai è che sopra al centro commerciale la strada è ancora autostrada e solo ad Ornavasso diventa S. S. Sempione. ma la gara farà la vecchia strada che corre parallela sulla sinistra della superstrada passando per Ornavasso, Anzola, Megolo, Pieve Vergonte (e qui io avrei fatto fare lo strappo di Fomarco) e infine Pidemulera con ponte, bivio a sinistra e immediato inizio della salita con 1 Km al 10% medio che però sarà quasi tutto in galleria.
A, questa è l'unica strada che porta a Macugnaga.
Un saluto.

 

[Modificato il 25/10/2010 alle 10:14 by stress]

____________________
"MEGLIO NON ESSERE RICONOSCIUTO PER STRADA CHE ESSERLO ALL'OBITORIO.
IL CASCO SALVA LA VITA, LA CHIOMA VA BENE PER LA FOTO SULLA TOMBA"!!!


Articolo 27 della costituzione Italiana

La responsabilità penale è personale.
L'IMPUTATO NON E' CONSIDERATO COLPEVOLE SINO ALLA CONDANNA DEFINITIVA.
Le pene non possono consistere in trattamenti contrari al senso di umanità e devono tendere alla rieducazione del condannato.
Non è ammessa la pena di morte.

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Greg Lemond




Posts: 839
Registrato: Dec 2009

  postato il 25/10/2010 alle 12:34
Originariamente inviato da nino58
Devo fare un'osservazione "campanilistica" sul tracciato del Giro comunicato nelle altimetrie.
Nella cronometro conclusiva, prima del passaggio in Fiera, si cita una "via Sempione" ma non il Comune in cui si trova.
Quardando la cartina della tappa si sottintende che tutta la corsa si svolga nel Comune di Milano.
Errore : via Sempione è a PERO (infatti c'è un corso Sempione che è nel Comune di Milano).


se vogliamo essere ancora piu' pignoli, mi pare di capire che il cambio di direzione avvenga alla rotonda della fiera, ovvero nel comune di rho.

 

____________________
Fantaciclismo 2010: Tre Giorni di La Panne, Gand - Wevelgem, Scheldeprijs - GP Escaut, GP Larciano, Amgen Tour of California, Tour de Suisse, Tour de France: 2 giorni in maglia gialla, 3 tappe (Bruxelles - Spa, Bourg de Peage - Mende, Revel - Ax 3 Domaines), decimo posto finale ... e Campione del Mondo!...

 
Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Livello Greg Lemond




Posts: 839
Registrato: Dec 2009

  postato il 25/10/2010 alle 12:36
Originariamente inviato da nino58
Devo fare un'osservazione "campanilistica" sul tracciato del Giro comunicato nelle altimetrie.
Nella cronometro conclusiva, prima del passaggio in Fiera, si cita una "via Sempione" ma non il Comune in cui si trova.
Quardando la cartina della tappa si sottintende che tutta la corsa si svolga nel Comune di Milano.
Errore : via Sempione è a PERO (infatti c'è un corso Sempione che è nel Comune di Milano).


se vogliamo essere ancora piu' pignoli, mi pare di capire che il cambio di direzione avvenga alla rotonda della fiera, ovvero nel comune di rho.

 

____________________
Fantaciclismo 2010: Tre Giorni di La Panne, Gand - Wevelgem, Scheldeprijs - GP Escaut, GP Larciano, Amgen Tour of California, Tour de Suisse, Tour de France: 2 giorni in maglia gialla, 3 tappe (Bruxelles - Spa, Bourg de Peage - Mende, Revel - Ax 3 Domaines), decimo posto finale ... e Campione del Mondo!...

 
Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Livello Fausto Coppi




Posts: 5156
Registrato: Apr 2005

  postato il 25/10/2010 alle 12:39
Originariamente inviato da cauz.

Originariamente inviato da nino58
Devo fare un'osservazione "campanilistica" sul tracciato del Giro comunicato nelle altimetrie.
Nella cronometro conclusiva, prima del passaggio in Fiera, si cita una "via Sempione" ma non il Comune in cui si trova.
Quardando la cartina della tappa si sottintende che tutta la corsa si svolga nel Comune di Milano.
Errore : via Sempione è a PERO (infatti c'è un corso Sempione che è nel Comune di Milano).


se vogliamo essere ancora piu' pignoli, mi pare di capire che il cambio di direzione avvenga alla rotonda della fiera, ovvero nel comune di rho.


Esatto: sono tre i Comuni interessati nel percorso di tappa (ignorati Pero e Rho).

 

____________________
nino58

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 3539
Registrato: Jan 2008

  postato il 25/10/2010 alle 13:43
Per chi come me ha il brutto vizio sadomaso delle salite, dovrebbe essere un giro affascinante! In realtà lo è solo in parte. Il fatto di aver intrapreso la strada per essere la corsa più dura del mondo per eccellenza non la condivido del tutto. Il giro è bellissimo, per carità, è un po' il sogno di tutti vedere un percorso con così poche tappe scontate.

Secondo me però si è esagerato. Un giro di trasferimenti da far girare la testa, e anche altro ai disgraziati dei massaggiatori e ai meccanici. Quella tappa così corta di Montevergine non ha senso, così come il voler per forza essere micidiale alla fine della seconda settimana. Poteva essere un po' più equilibrato a parer mio.

Bene l'arrivo sull'etna, la stupenda tappa del gardeccia e il colle delle finestre. Mi devo arrendere alla realtà dello zoncolan, ma almeno la salita prima poteva essere un po' più facile, quantomeno senza sterrato in cima prima della discesa! La cronoscalata mi lascia ababstanza indifferente, sicuramente meglio dell'arrampicata sul panettone lo è però.

Cosa personalissima: manca una bella tappa appenninica, c'è l'etna, è vero, ma cn dispiacere vedo le mie montagne sempre più abbandonate. è business, sempre di più...

Comunque un giro da promuovere senza dubbio, preferisco pensare che ogni tanto un giro durissimo ci vuole...

 

____________________
Fabio

I walk these streets, a loaded six string on my back...

"L'unico sport che pratico è seguire, camminando, i funerali dei miei amici che avevano praticato sport" Bertrand Russell

http://platissimamente.blogspot.com/

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Livello Fausto Coppi




Posts: 2312
Registrato: Oct 2007

  postato il 25/10/2010 alle 14:01

Ottimo il ritorno del tappone Dolomitico, sarà una tappa eccezionale.

La tappa dello Zoncolan sarà anche spettacolare, ma quella salita è eccessiva secondo me in una corsa a tappe.

Troppi arrivi in salita, avrei evitato lo sconfinamento in Austria al Grossglockner (peraltro fatto a metà).

Trasferimenti troppo lunghi è vero, però per toccare piu' regioni possibili è forse una cosa da fare...

Ottima la tappa con il Colle delle Finestre, finalmente si torna sulle Alpi Piemontesi, quelle salite hanno un enorme fascino...

Ottima la Tappa dell' Etna, dovrebbero essere 160 km di puro spettacolo, finalmente un arrivo in salita serio al Sud, ci sono salite molto interessanti troppo spesso sottovalutate dal Giro...

Va bene la cronoscalata al Nevegal

avrei messo un paio di tappe per velocisti in piu' ed una crono ulteriore, eliminando Grossglockner e qualche tappa con salitelle intermedie.

Ripeto la tappa dello Zoncolan l'avrei sostituita con una seconda tappa Dolomitica, magari meno pesante e con un due o tre Passi da affrontare in finale di corsa

 

____________________
VAI VINCENZO NIBALI!
Torri Dimettiti!

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 2390
Registrato: Sep 2006

  postato il 25/10/2010 alle 14:48
povero Zoncolan..la montagna meno amata dagli italiani..
eppure e' l'unica tappa che considero sicuramente da distacchi..lo e' sempre stata dal versante di Ovaro.il primo anno di meno,ma a parte i primi tre,gli altri arrivavano alla spicciolata,il secondo anno, cioe' il 2010, arrivarono uno per ogni angolo..
non sara'bello a vedersi stilisticamente,il corridore alle prese con tali pendenze.ma li' ci saranno sicuramente distacchi tra i primi..
e comunque se e' stato fatto per la seconda volta consecutiva e' perche' le zone limitrofe non avevano i soldi per poter avere un arrivo di tappa..questo dicono i giornali.
terzo punto,l'anno scorso non son potuto andarci per influenza,doveroso concedermi la seconda possibilita'..
quarto punto ci si lamenta dello Zoncolan e non della mancanza di un'altra crono che avrebbe reso la corsa piu' interessante...bah....

 

____________________
non li senti?...questo e' il mio mondo..devo andare.

M.Rourke.THE WRESTLER.

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Tour




Posts: 188
Registrato: Nov 2007

  postato il 25/10/2010 alle 14:53
Originariamente inviato da plata
Cosa personalissima: manca una bella tappa appenninica, c'è l'etna, è vero, ma cn dispiacere vedo le mie montagne sempre più abbandonate. è business, sempre di più...

Comunque un giro da promuovere senza dubbio, preferisco pensare che ogni tanto un giro durissimo ci vuole...


Io sono pistoiese ed hai fatto un'osservazione giustissima.Qui comanda sempre più il denaro e gli sponsor e quindi si va dove offrono di più, però sta anche all'organizzatore del giro andare a cercare i posti e variare di anno in anno, se no avremmo sempre le tappe più belle e difficili sempre nei soliti posti e poi.....................basta con sto Zoncolan!!!!!

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 2390
Registrato: Sep 2006

  postato il 25/10/2010 alle 15:11
Originariamente inviato da SIMONE P.

difficili sempre nei soliti posti e poi.....................basta con sto Zoncolan!!!!!


rassegnati..diventera' una salita storica,come lo e' diventato il Mortirolo..

 

____________________
non li senti?...questo e' il mio mondo..devo andare.

M.Rourke.THE WRESTLER.

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Tour




Posts: 188
Registrato: Nov 2007

  postato il 25/10/2010 alle 15:25
Originariamente inviato da barrylyndon

Originariamente inviato da SIMONE P.

difficili sempre nei soliti posti e poi.....................basta con sto Zoncolan!!!!!


rassegnati..diventera' una salita storica,come lo e' diventato il Mortirolo..


Cento volte di più il Mortirolo allo Zoncolan, perchè prima di tutto è più lungo, secondo è sempre di passaggio e quindi si può variare la località d'arrivo, terzo ero presente quando Basso e Simoni passarono insieme,quarto non è mai stato presentato im maniera così assidua come lo Zoncolan............spero che dopo il 2011 vada un pò nel dimenticatoio.

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Eddy Merckx




Posts: 1243
Registrato: Jul 2006

  postato il 25/10/2010 alle 15:49
Originariamente inviato da GiboSimoni
p.s. forse a Gibo piace questo tracciato

Lo penso anch'io.
Probabilmente, immaginando che fosse ora in forma come lo era negli anni migliori, farebbe risultati di tappa e anche di classifica, nonostante le crono. La molta salita, i molti chilometri, il giro complessivamente duro, potrebbero essere elementi adatto al Gibo più brillante.

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 2390
Registrato: Sep 2006

  postato il 25/10/2010 alle 15:58
Originariamente inviato da SIMONE P.

Originariamente inviato da barrylyndon

Originariamente inviato da SIMONE P.

difficili sempre nei soliti posti e poi.....................basta con sto Zoncolan!!!!!


rassegnati..diventera' una salita storica,come lo e' diventato il Mortirolo..


Cento volte di più il Mortirolo allo Zoncolan, perchè prima di tutto è più lungo, secondo è sempre di passaggio e quindi si può variare la località d'arrivo, terzo ero presente quando Basso e Simoni passarono insieme,quarto non è mai stato presentato im maniera così assidua come lo Zoncolan............spero che dopo il 2011 vada un pò nel dimenticatoio.


punto primo.Questione di gusti,
punto secondo qui si potrebbe fare altrettanto,se non si e' mai fatto non e' colpa del povero Zoncolan.
punto terzo,ah bene,spero di incontrarti pure quest'anno.
punto quarto,ti sbagli..dal 2006 al 2010 il Mortirolo ebbe lo stesso numero di passaggi dello Zoncolan da il 2007 al 2011.il Giau uguale dal 2007 al 2011.per cui questa e' una leggenda metropolitana.
punto quarto:ti conviene sperare cose piu' concrete.come gia' detto lo Zoncolan stara' al Giro quanto un Ventoux,un Angrilu,stanno a Tour e Vuelta..o lo stesso Mortirolo alla nostra corsa a tappe.di tanto in tanto mi sa che ti tocchera' venirmi a trovare..

 

____________________
non li senti?...questo e' il mio mondo..devo andare.

M.Rourke.THE WRESTLER.

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Eddy Merckx




Posts: 1243
Registrato: Jul 2006

  postato il 25/10/2010 alle 15:58
Originariamente inviato da SIMONE P.
sempre nei soliti posti e poi.....................basta con sto Zoncolan!!!!!

Sì, lo Zoncolan rindonda.
Però c'é la meravigliosa salita del Crostis!

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 2142
Registrato: Jun 2005

  postato il 25/10/2010 alle 16:21
Originariamente inviato da barrylyndon

Originariamente inviato da SIMONE P.

difficili sempre nei soliti posti e poi.....................basta con sto Zoncolan!!!!!


rassegnati..diventera' una salita storica,come lo e' diventato il Mortirolo..


ed è giusto che lo diventi, ci mancherebbe!
Il punto, secondo me, è che certe salite devono essere inserite nei tracciati dei giri con equilibrio, per non inflazionarle. E ciò vale per lo Zoncolan come per il Colle delle Finestre, sia chiaro.
facio un esempio gastronomico
ieri siamo stati invitati da amici i quali, conoscendo la mia passione per lo stoccafisso, me lo hanno preparato.
Era un po' che non ne mangiavo e ho fatto il bis(era veramente ottimo).
Se mi fosse proposto anche stasera, beh, preferirei mangiare dell'altro.
tra qualche tempo certamente lo apprezzerei di nuovo

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 2142
Registrato: Jun 2005

  postato il 25/10/2010 alle 16:27
Originariamente inviato da piccolo san bernardo

Originariamente inviato da cancel58

il trittico Grossglockner, Zoncolan e Gardeccia è - a memoria d'uomo ( che poi è la mia ) il più duro di sempre.
facendo appello ai ricordi[...] addirittura al 65 ( Saas fee, Madesimo e Stelvio).



Nel 1965 Madesimo non era arrivo in salita, perché si arrivava dopo una piccola discesa dallo Spluga, affrontato dal versante elvetico


hai ragione! Cosa vuoi, la memoria fa brutti scherzi
Sono andato a rivedere l'altimetria della tappa : da Pianazzo all'arrivo una leggera salita c'era, però!

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 2390
Registrato: Sep 2006

  postato il 25/10/2010 alle 16:29
Originariamente inviato da cancel58

Originariamente inviato da barrylyndon

Originariamente inviato da SIMONE P.

difficili sempre nei soliti posti e poi.....................basta con sto Zoncolan!!!!!


rassegnati..diventera' una salita storica,come lo e' diventato il Mortirolo..


ed è giusto che lo diventi, ci mancherebbe!
Il punto, secondo me, è che certe salite devono essere inserite nei tracciati dei giri con equilibrio, per non inflazionarle. E ciò vale per lo Zoncolan come per il Colle delle Finestre, sia chiaro.
facio un esempio gastronomico
ieri siamo stati invitati da amici i quali, conoscendo la mia passione per lo stoccafisso, me lo hanno preparato.
Era un po' che non ne mangiavo e ho fatto il bis(era veramente ottimo).
Se mi fosse proposto anche stasera, beh, preferirei mangiare dell'altro.
tra qualche tempo certamente lo apprezzerei di nuovo


e' giusto il tuo paragone e molto pertinente.pero' noto che altre salite hanno la stessa cadenza di presenze nei tracciati dei vari Giri riproposti.eppure non causano tutti questi bruciori di stomaco.sono io il primo a dire che ogni anno sarebbe troppo.questa volta e' accaduto per 2 anni consecutivi.ma non e' che sia la prima volta che un arrivo viene riproposto consecutivamente,Pampeago per esempio,98 e 99.questa volta e' andata cosi',e' inutile recriminare ed andare troppo per il sottile.
che poi lo mettano sempre e comunque come arrivo..beh..non lo chiede lui
e ce ne sarebbero di percorsi alternativi,piu' o meno selettivi, con l'ascesa del Kaiser nel bel mezzo della tappa..

 

____________________
non li senti?...questo e' il mio mondo..devo andare.

M.Rourke.THE WRESTLER.

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 2142
Registrato: Jun 2005

  postato il 25/10/2010 alle 16:42
Originariamente inviato da barrylyndon

[
e' giusto il tuo paragone e molto pertinente.pero' noto che altre salite hanno la stessa cadenza di presenze nei tracciati dei vari Giri riproposti.eppure non causano tutti questi bruciori di stomaco.sono io il primo a dire che ogni anno sarebbe troppo.questa volta e' accaduto per 2 anni consecutivi.ma non e' che sia la prima volta che un arrivo viene riproposto consecutivamente,Pampeago per esempio,98 e 99.questa volta e' andata cosi',e' inutile recriminare ed andare troppo per il sottile.
che poi lo mettano sempre e comunque come arrivo..beh..non lo chiede lui
e ce ne sarebbero di percorsi alternativi,piu' o meno selettivi, con l'ascesa del Kaiser nel bel mezzo della tappa..

Non c'e l'ho con lo Zoncolan
oggi si parla del Kaiser anche perchè è inserito in un contesto già particolarmente ricco di salite .Fosse il Mortirolo sarebbe la stessa cosa.
Nel corso degli anni mi sono accorto che " centellinare" certe montagne le fa desiderare di più , acquistano un non so che di mitico....
Ogni tanto non è male una "vacatio montis"

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 2390
Registrato: Sep 2006

  postato il 25/10/2010 alle 16:54
Originariamente inviato da cancel58


Non c'e l'ho con lo Zoncolan



lo so, lo so, sempre preciso e garbato Cancel.ma a sentire altri utenti,non meno degni di stima e riguardo,parrebbe che lo Zoncolan venga riproposto a cadenza annuale da millenni a questa parte..
e'accaduto cosi quest'anno anche per altri problemi,non ultimo quello economico.io dico,invece di recriminare,sperare che lo Zoncolan sprofondi nel dimenticatoio,non sarebbe meglio godere per quest'anno la favolosa accoppiata Crostis Zoncolan che, anche dal punto di vista paesagistico,promette magnifiche parabole sognanti?
dopo non credo che potra' venir riproposto con tale cadenza.per i motivi da te esaustativamente illustrati..

 

____________________
non li senti?...questo e' il mio mondo..devo andare.

M.Rourke.THE WRESTLER.

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 2142
Registrato: Jun 2005

  postato il 25/10/2010 alle 16:58
Originariamente inviato da barrylyndon

,non sarebbe meglio godere per quest'anno la favolosa accoppiata Crostis Zoncolan che, anche dal punto di vista paesagistico,promette magnifiche parabole sognanti?

Quest'accoppiata mi incuriosisce assai. Stai tranquillo che non me la perderò

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 1669
Registrato: Sep 2008

  postato il 26/10/2010 alle 01:50
Forse vado controcorrente, ma a me questo Giro non piace un granchè.
Non che non ci siano belle tappe, anzi; il problema è che le fanno tutte insieme. Sembra che per la foga di creare qualcosa di "insolito", Zomegnan abbia messo in un Giro solo, le tappe di montagna di tre Giri "normali".

Non so: mi sembra squilibrato (a me tra l'altro sembrava squilibrato anche quello dell'anno scorso) e non ha molto senso non mettere neanche una cronometro seria a metà corsa per pareggiare un po' i dislivelli delle varie tappe.

E poi ci sono poche tappe interlocutorie e per velocisti; si rischia che i migliori velocisti disertino la corsa e di sicuro nell'ultima settimana si rischia un ritiro di massa.

Comunque bellissime le tappe del Crostis-Zoncolan, del Gardeccia e del Finestre. Sono curioso di vedere anche l'Etna: secondo me come primo vero arrivo in salita farà grossi danni.

 

____________________
"Per aspera ad astra" Seneca o Eros Poli ... non ricordo

Ad imperitura memoria di quando, dal 4 al 14 marzo 2009, fu "Livello Sean Kelly",
queste stelline pose:

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi
UTENTE DELL'ANNO 2009
Utente del mese Luglio, Novembre e Dicembre 2009




Posts: 15932
Registrato: Jul 2007

  postato il 26/10/2010 alle 04:08

Originariamente inviato da stress

Originariamente inviato da Abajia

Probabilmente mi sono espresso male. ..............
Quanto ai 57 chilometri di strada che separano Omegna e Macugnaga, verranno percorsi seguendo la statale (la cosiddetta Via del Sempione), ma siamo certi che non fosse praticabile l'alternativa di tagliare per il fondovalle, per poi connettersi alla statale soltanto all'altezza di Bannio e Anzino? Chiedo, è una domanda.
Se poi uno dei tanti motivi è quello di compiacere, con inquadrature dall'elicottero, il grande Parco Commerciale dei Laghi che sta nei pressi dell'imbocco dell'Autostrada dei Trafori (A26), va benissimo così!


Aby mi duole correggerti.
Quella che faranno da Omegna a Piedimulera (dove inizia la salita di Macugnaga) è la strada + corta (sic) possibile e nel centro abitato di Gravellona gireranno a sinistra in direzione Ornavasso SENZA passare davanti alla zona commerciale.
La cosa che non sai è che sopra al centro commerciale la strada è ancora autostrada e solo ad Ornavasso diventa S. S. Sempione. ma la gara farà la vecchia strada che corre parallela sulla sinistra della superstrada passando per Ornavasso, Anzola, Megolo, Pieve Vergonte (e qui io avrei fatto fare lo strappo di Fomarco) e infine Pidemulera con ponte, bivio a sinistra e immediato inizio della salita con 1 Km al 10% medio che però sarà quasi tutto in galleria.
A, questa è l'unica strada che porta a Macugnaga.
Un saluto.


Grazie della risposta.
Ricordavo un post settembrino in cui Elisa parlava di fondovalle a precedere l'ascesa a Macugnaga, pure per questo pensavo che la soluzione fosse fattibile.
Correggimi se sbaglio: quindi, arrivati a Gravellona, il gruppo imboccherà la SS33 per poi continuare lungo il percorso da te citato, o sbaglio?
Ad ogni modo, parlavo dei possibili favori di telecamera per il centro commerciale non necessariamente pensando ad un passaggio dei "girini", ché tanto la distanza da Gravellona è nell'ordine di poche centinaia di metri, quindi l'elicottero può facilmente raggiungerlo. Era, più che altro, una battuta.
Tornando un attimo al discorso delle decine di chilometri di pianura a dover per forza di cose precedere la salita finale, ricordo pure un tuo intervento, Mauro, in cui parlavi, oltre che della possibilità di inserire lo strappo di Fomarco (fattibilissimo: è a due passi da Piedimulera), di Segletta e Ungiasca.
Ecco, se proprio non si voleva arrivare a Cannero per poi tornare verso ovest, una passatina da Trobaso non avrebbe ampliato granché il chilometraggio della tappa e si sarebbe messo un po' di pepe con quei cinque chilometri tostarelli. Ma vabbè, in fin dei conti la distanza da Piedimulera sarebbe stata comunque nell'ordine dei trentacinque chilometri, ragione per cui è del tutto comprensibile che sia stata evitata. Restava auspicabile, però, l'ipotesi di Fomarco, con discesa a Piedimulera e subito imbocco della salita verso Macugnaga. Quella sarebbe stata una buona trovata per fornire un antipastino di un'ascesa finale che, per quanto lunga, è in tutto e per tutto pedalabile, ne ella prima metà per buona parte perfino pianeggiante e in falsopiano.
Tuttavia, come dicevo ieri: piccolezze. Nell'economia del Giro le cose, collo strappo di Fomarco, sarebbero cambiate X, da 0 a 100, con 0 < X < 3.

 

____________________

« La superstizione porta sfortuna »
(Raymond Merrill Smullyan, 5000 B.C. and other philosophical fantasies, 1.3.8)


Fantaciclismo Cicloweb 2010

Piazzamenti sul podio:


Omloop Het Nieuwsblad Élite: 3°
E3 Prijs Vlaanderen - GP Harelbeke: 2°
GP Miguel Indurain: 1°
Ronde van Vlaanderen / Tour des Flandres: 3°
Rund um Köln: 1°
Liège-Bastogne-Liège: 1°
Giro d'Italia: Carrara - Montalcino: 2°
Tour de France: Sisteron - Bourg-lès-Valence: 1°
Tour de France: Longjumeau - Paris Champs-Élysées: 1°
Tour de France - classifica finale: 3°
Gran Premio Città di Peccioli - Coppa G. Sabatini: 1°

---

Asso di Fiori

 
Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Livello Fausto Coppi




Posts: 2312
Registrato: Oct 2007

  postato il 26/10/2010 alle 09:18
Montevergine servirà a scremare la classifica generale dai Velocisti,
diciamo che assegnerà in ordine sparso le prime 10 - 12 posizioni.
Sull' Etna invece avremo i nomi dei 2 o 3 atleti che si contenderanno la vittoria finale, e già sull' Etna si vedrà chi è il favorittissimo salvo crolli (possibili) sulle alpi..

 

____________________
VAI VINCENZO NIBALI!
Torri Dimettiti!

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 7360
Registrato: Jun 2005

  postato il 26/10/2010 alle 09:32
Originariamente inviato da roberto79

Montevergine servirà a scremare la classifica generale dai Velocisti,
diciamo che assegnerà in ordine sparso le prime 10 - 12 posizioni.
Sull' Etna invece avremo i nomi dei 2 o 3 atleti che si contenderanno la vittoria finale, e già sull' Etna si vedrà chi è il favorittissimo salvo crolli (possibili) sulle alpi..


seeeehh

 

____________________
...E' il giudizio che c'indebolisce.

 
Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Livello Fausto Coppi




Posts: 2312
Registrato: Oct 2007

  postato il 26/10/2010 alle 09:39
ciò non toglie che Il giro si deciderà tutto all' ultima o alla penultima tappa ma sempre tra due o tre pretendenti.

 

____________________
VAI VINCENZO NIBALI!
Torri Dimettiti!

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Greg Lemond




Posts: 839
Registrato: Dec 2009

  postato il 26/10/2010 alle 10:07
Originariamente inviato da roberto79
Montevergine servirà a scremare la classifica generale dai Velocisti,
diciamo che assegnerà in ordine sparso le prime 10 - 12 posizioni.
Sull' Etna invece avremo i nomi dei 2 o 3 atleti che si contenderanno la vittoria finale, e già sull' Etna si vedrà chi è il favorittissimo salvo crolli (possibili) sulle alpi..


potrebbe essere (in parte) cosi' se si dessero battaglia, invece l'etna sara' l'ennesima salita da pecoroni, in cui una-due squadre faranno il passo davanti e gli altri seguiranno, fino ai piccoli scattini ai -2 km.
distacco massimo tra gli uomini di classifica: 20".

 

____________________
Fantaciclismo 2010: Tre Giorni di La Panne, Gand - Wevelgem, Scheldeprijs - GP Escaut, GP Larciano, Amgen Tour of California, Tour de Suisse, Tour de France: 2 giorni in maglia gialla, 3 tappe (Bruxelles - Spa, Bourg de Peage - Mende, Revel - Ax 3 Domaines), decimo posto finale ... e Campione del Mondo!...

 
Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Livello Fausto Coppi




Posts: 2312
Registrato: Oct 2007

  postato il 26/10/2010 alle 10:36
il famoso branco di pecoroni di cui parlava Gilberto Simoni qualche anno fa?

 

____________________
VAI VINCENZO NIBALI!
Torri Dimettiti!

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 2797
Registrato: Apr 2005

  postato il 27/10/2010 alle 11:12
Giro troppo duro!
Il cicloalpinismo ormai la fa da padrone.

La sequenza sulle dolominiti è assurda e credo che non porterà ad un grande spettacolo; non tutti gli anni c'è una fuga di 56 corridori e 15' da recuperare.
Inoltre per bilanciare le montagne andava inserita più cronometro. Il Giro deve premiare il corridore più completo non quello più specializzato.

Le tappe vallonate e pianeggianti sono, invece, molto più interessanti e non banali. Negli ultimi anni Tour e Vuelta le stanno, infatti, copiando.

Semplicemente assurdi i trasferimenti, ma quest'anno sono giustificati da un'ottima causa.

Detto questo, come al solito, farò di tutto per non perdermi un Km di corsa!!

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Freddy Maertens




Posts: 872
Registrato: Feb 2010

  postato il 27/10/2010 alle 11:45
Originariamente inviato da barrylyndon

quarto punto ci si lamenta dello Zoncolan e non della mancanza di un'altra crono che avrebbe reso la corsa piu' interessante...bah....


 

____________________
IVAN IL TERRIBILE




Tutto è possibile. Possono dirti che hai il 90 per cento di possibilità, o il 50 per cento, oppure l'1 per cento, ma ci devi credere. E devi lottare. Lance Armstrong

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Giro delle Fiandre




Posts: 103
Registrato: May 2009

  postato il 27/10/2010 alle 14:03
Originariamente inviato da Ottavio

Giro troppo duro!
Il cicloalpinismo ormai la fa da padrone.

Detto questo, come al solito, farò di tutto per non perdermi un Km di corsa!!


Il cicloalpinismo e la smania di Zomegnan della spettacolarizzazione oltre il ragionevole. (Sperando che nel 2012 non faccia il famoso salto oltreoceano !)
Certe tappe, salite, e situazioni non andrebbero abusate, per conservarne il fascino e la leggenda.
Altrimenti dopo una "indigestione" la conseguenza rimane aver bruciato tutto a disapito degli anni avvenire.
Oltretutto, parafrasando Di Rocco, perche rendere un Giro micidiale con tutti i rischi (Doping) che questo potrebbe comportare ?
Detto ciò anche io non voglio perdere niente del prossimo Giro, ma spero in una maggiore "sobrietà" nel futuro.

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Learco Guerra




Posts: 918
Registrato: May 2005

  postato il 27/10/2010 alle 22:22
il percorso di questo Giro rispecchia molto le esigenze televisive. gli organizzatori sanno che l’audience massima si ha per i tapponi di montagna, specialmente con arrivo in salita, mentre per cronometro e tappa piatte o miste è minore, e si sono regolati di conseguenza. Forse le tappe che spesso risultano più spettacolari sono quelle impegnative ma sulla carta non durissime, come l’anno scorso quella dell’Aquila, ma queste esercitano meno richiamo sul grande pubblico e quindi meno audience. Così si è passati dai Giri troppo facili a cavallo degli anni 80 a un Giro forse troppo duro, con il rischio che quando ci sono tre tapponi alpini consecutivi non uno solo ma due vengano corsi al risparmio. Sempre meglio comunque questo giro che questo Tour, che ha sempre le difficoltà troppo concentrate e chilometraggi delle tappe più vicini a Parigi Nizza o Vuelta che alla tradizione delle grandi corse a tappe.
 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 1771
Registrato: Jan 2005

  postato il 28/10/2010 alle 17:05
prevedo processioni e transumanze alpine a fine maggio :/

 

____________________
http://www.controcopertina.it

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Tour




Posts: 165
Registrato: Sep 2008

  postato il 05/11/2010 alle 17:49
Arrivo sul Grossglockner spostato a 2157m con 7 km di salita/falsopiano in più!

Dal sito della Gazzetta:
http://www.gazzetta.it/Speciali/Giroditalia/it/05-11-2010/giro-missione-doppia-711711150389.shtml

...Anche sul Grossglockner, intanto, è stato portato a termine il sopralluogo. "L’arrivo sarà spostato 7 chilometri più in alto rispetto a quello che abbiamo indicato alla presentazione del Giro d’Italia – ha detto il Direttore Operativo della corsa, Mauro Vegni -. Arriveremo a 2157 metri di altitudine rispetto ai 1908 segnalati precedentemente. Quest’ultimo tratto è caratterizzato da falsopiano e leggera salita. Inoltre abbiamo individuato tutti gli spazi utili per le strutture dell’arrivo e il quartier tappa".

 

[Modificato il 05/11/2010 alle 17:53 by Cacciatore di tappe]

____________________
"..La corsa nel tempo in salita forse è la mia preferita
È pure oggi mi dovrò affilare i denti
La luce rossa dice " c'è corrente "
Perché qualcosa nasce nella mente
Il mio cammino nel passato è già presente.."

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Tour




Posts: 165
Registrato: Sep 2008

  postato il 05/11/2010 alle 18:01
Originariamente inviato da Cacciatore di tappe

Arrivo sul Grossglockner spostato a 2157m con 7 km di salita/falsopiano in più!

Dal sito della Gazzetta:
http://www.gazzetta.it/Speciali/Giroditalia/it/05-11-2010/giro-missione-doppia-711711150389.shtml

...Anche sul Grossglockner, intanto, è stato portato a termine il sopralluogo. "L’arrivo sarà spostato 7 chilometri più in alto rispetto a quello che abbiamo indicato alla presentazione del Giro d’Italia – ha detto il Direttore Operativo della corsa, Mauro Vegni -. Arriveremo a 2157 metri di altitudine rispetto ai 1908 segnalati precedentemente. Quest’ultimo tratto è caratterizzato da falsopiano e leggera salita. Inoltre abbiamo individuato tutti gli spazi utili per le strutture dell’arrivo e il quartier tappa".


Credo che il traguardo sia stato spostato in prossimità della Glocknerhaus(casa del campanaro)
http://www.salite.ch/grossglo2.asp?Mappa=http://www.viamichelin.fr/viamichelin/ita/dyn/controller/Cartes-plans?mapId=-tmfcof5xb8s9dp&dx=485&dy=330&empriseW=970&empriseH=661

 

[Modificato il 05/11/2010 alle 18:11 by Cacciatore di tappe]

____________________
"..La corsa nel tempo in salita forse è la mia preferita
È pure oggi mi dovrò affilare i denti
La luce rossa dice " c'è corrente "
Perché qualcosa nasce nella mente
Il mio cammino nel passato è già presente.."

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 2142
Registrato: Jun 2005

  postato il 05/11/2010 alle 18:17
Originariamente inviato da cancel58

Originariamente inviato da cancel58


Insomma, nel gioco delle previsioni, io punto su kals


a meno che l'arrivo non venga posto all'altezza della Glocknerhaus: ci sono stato parecchi anni fa e, se non ricordo male, c'era anche spazio


Beh, direi che avevo azzeccato la previsione....

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 5092
Registrato: Apr 2004

  postato il 05/11/2010 alle 20:06
Modificato anche il finale della tappa di Sondrio: dopo l'Aprica si farà la salita di Teglio.

Per la tappa di San Pellegrino allo studio la possibilità di inserire, al momento del passaggio da Bergamo, la salita in città alta (ma non dalla Boccola)

 

____________________
Mauro Facoltosi
www.ilciclismo.it

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Livello Tour




Posts: 165
Registrato: Sep 2008

  postato il 06/11/2010 alle 00:29
Riporto l'articolo del "La Provincia di Sondrio" che conferma quanto detto da Mauro, ovvero l'inserimento della panoramica di Teglio prima dell'arrivo a Sondrio:

SONDRIO La macchina del Giro d'Italia si è messa in moto. Anche in Valtellina. E ci si sta attrezzando anche per la parte televisiva. Inquesti due ultimi giorni infatti si è poi definito passaggio per passaggio l'esatto percorso che la Carovana Rosa seguirà in Valle. La tabella di marcia del resto è quindi stata rispettata e, come annunciato nelle scorse settimane, i sopralluoghi sono stati fatti e i primi riscontri sono risultati positivi da parte della Rai e di Rcs Sport.
Mercoledì, infatti, oltre 20 persone dei diversi staff organizzativi, locali e non, si sono date appuntamento per definire tutti i dettagli operativi delle due tappe valtellinesi in programma a maggio del prossimo anno.
Nelle azioni di verifica ha preso parte il Consorzio turistico provinciale di Sondrio che coordina i rapporti con Rai ed Rcs Sport e che supporta i comitati di tappa. A Sondrio e Morbegno sono state fornite alcune indicazioni utili per valorizzare al meglio l'evento dal punto di vista della promozione turistica. L'incontro si è svolto nella sala del Consiglio di Palazzo Muzio alla presenza dell'assessore provinciale al Turismo, Alberto Pasina accompagnato dal responsabile eventi del Consorzio turistico provinciale Gigi Negri e degli amministratori del Comune di Sondrio, Alfio Sciaresa (assessore al Turismo) e Omobono Meneghini (assessore allo Sport), e del Comune di Morbegno con il vicesindaco Mauro Monti.
Rispetto all'esito dell'incontro e dei rispettivi sopralluoghi ora è possibile confermare che a Sondrio la tappa si concluderà in via Tonale (all'altezza dell'autostazione dell'Stps), mentre la carovana ripartirà da Morbegno e più esattamente, così come in passato, da Piazza S. Antonio.
La notizia più importante - ha spiegato Pasina - è di aver definito anche l'ultimo tratto di strada che percorreranno i ciclisti prima di arrivare nel capoluogo valtellinese.
La Carovana Rosa, infatti, non sfilerà lungo la statale 38 - annuncia Pasina - ma all'altezza di Tresenda si dirigerà verso Teglio per percorrere la strada panoramica che attraversa i vigneti terrazzati del versante retico.
Il grande valore aggiunto di questa operazione - conclude l'Assessore di Palazzo Muzio - è che milioni di telespettatori in tutto il mondo potranno scoprire e apprezzare uno degli angoli più suggestivi e caratteristici del nostro paesaggio che, auspico, possa presto essere riconosciuto quale patrimonio mondiale dell'umanità.
Con questa variazione sono così state accolte le richieste del Presidente della Comunità Montana di Sondrio Tiziano Maffezzini e dello stesso Assessore provinciale Alberto Pasina che già in fase di candidatura avevano suggerito di poter dare ampio spazio e visibilità agli scorci più nascosti e più caratterizzanti della valle.

 

____________________
"..La corsa nel tempo in salita forse è la mia preferita
È pure oggi mi dovrò affilare i denti
La luce rossa dice " c'è corrente "
Perché qualcosa nasce nella mente
Il mio cammino nel passato è già presente.."

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Tour




Posts: 165
Registrato: Sep 2008

  postato il 06/11/2010 alle 00:37
Riporto anche l'articolo de "L'Eco di Bergamo" che parla del passaggio in Città Alta da S.Martino della Pigrizia nella tappa di S.Pellegrino Terme:

A meno di due settimane di distanza dalla presentazione ufficiale del 94° Giro d'Italia, sono stati svelati i particolari delle tappe che interesseranno la provincia e la città di Bergamo nella 18ª e nella 19ª tappa, la Morbegno – San Pellegrino Terme (147 km) (tutti i dettagli nell'allegato qui a lato) e la Bergamo – Macugnaga (211 km).

I rappresentati di Rcs-Gazzetta dello Sport, storici organizzatori della manifestazione, e della Rai, guidati da Stefano Allocchio e dal regista Nazareno Balani, hanno incontrato l'amministrazione comunale, guidata dal sindaco Franco Tentorio a Palazzo Frizzoni.

Non è ancora ufficiale, ma l'idea dell'amministrazione è chiara: portare il Giro in Città Alta nella tappa con arrivo a San Pellegrino Terme. «È il miglior modo per valorizzare la parte più bella della nostra città» ha detto il sindaco. Rcs si prenderà un po' di tempo per decidere cosa fare: resta da capire solo il chilometraggio definitivo per attuare l'idea.

Saranno due giorni ricchi di emozioni per gli appassionati bergamaschi, che il 26 e 27 maggio potranno gustarsi due frazioni interessanti, potendo scegliere diversi punti di vista privilegiati.

Nella tappa con partenza da Morbegno, la corsa rosa arriverà nel capoluogo da Calolzio. Dopo il passaggio in pianura, la salita in Città Alta, arrivando da San Martino della Pigrizia, contribuirebbe a richiamare sulle strade il pubblico delle grandi occasioni. Lasciata la città attraversando Borgo Santa Caterina, i corridori proseguiranno la competizione verso la Valle Seriana per affrontare la salita di Orezzo-Ganda, 10 km al 6,8 % di pendenza media con punte massime del 12-13%, prima di piombare sul traguardo della città termale scendendo da Serina.

Il giorno seguente la corsa rosa ripartirà da Bergamo alla volta di Macugnaga, in provincia di Verbania, scalando il Mottarone. La città, come tutte le sedi di partenza e di arrivo della competizione, sarà presentata dalla Rai durante il programma che anticiperà la corsa e che andrà in onda ad un orario stabilito di volta in volta in base a quello d'inizio della tappa.

L'incontro Amministrazione–Rcs Gazzetta dello Sport–Rai è stato utile per abbozzare altri particolari della tappa. Per il podio con il foglio firma, che i ciclisti sono tenuti ad onorare prima del via, si è parlato di Via Roma, dove il pubblico potrà osservare da vicino i campioni.

La partenza ufficiosa dovrebbe avvenire attorno alle 11 sul Sentierone, per unire simbolicamente Palazzo Frizzoni e la sede della Provincia. Il pubblico potrà osservare da vicino la carovana pubblicitaria, che sarà posizionata in Via Camozzi. Il via ufficiale della corsa, previsto per le 11.15, il cosiddetto km 0, sarà posizionato sul confine della città, esattamente in Via Gorizia, sulla strada statale 525 nelle vicinanze di Lallio.

 

____________________
"..La corsa nel tempo in salita forse è la mia preferita
È pure oggi mi dovrò affilare i denti
La luce rossa dice " c'è corrente "
Perché qualcosa nasce nella mente
Il mio cammino nel passato è già presente.."

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Tour




Posts: 165
Registrato: Sep 2008

  postato il 06/11/2010 alle 00:42
Che dire: al posto di ammorbidire un pò un percorso già durissimo, lo stanno ancor più inasprendo! Credo che la prossima settimana inizieranno i sopraluoghi nel Centro e Sud Italia: aspettiamoci altre sorpese dalla banda Zomegnan-Vegni.

 

____________________
"..La corsa nel tempo in salita forse è la mia preferita
È pure oggi mi dovrò affilare i denti
La luce rossa dice " c'è corrente "
Perché qualcosa nasce nella mente
Il mio cammino nel passato è già presente.."

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Miguel Indurain




Posts: 675
Registrato: Jan 2009

  postato il 07/11/2010 alle 15:54
La mancanza di Teglio non me l'aspettavo, perché era la proposta originale della tappa (la crono tra i vigneti), quindi l'inserimento fatto adesso non mi viene nuovo. La tappa diventa più lunga, e la tripletta Tonale-Aprica-Teglio chiama la fuga anarchica. Sparisce lo strappo di Montagna di Valtellina che prima c'era prima del traguardo (se si passa da Teglio si scenderà su Montagna evitando lo strappo).

Poi altri 7 chilometri al Gloss che lo rendono da una parte più impegnativo, perché se ci si stacca sul falsopiano si possono tirare le cuoia, però lo rendono anche meno "arrivo in salita", perché nei km aggiunti si sta bene a ruota (non li ho mai fatti, ma dalla descrizione sembra così).

Con queste 2 aggiunte il kilometraggio ha superato i 3500 km: bisognerà limare qua e là per rientrare nelle regole.... Solo 1 tappa poi può superare i 250 km, giusto?

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 5092
Registrato: Apr 2004

  postato il 08/11/2010 alle 09:16
Conosco benissimo la zona specifica di Teglio e posso dirvi che, una volta scesi da Teglio c'è la possibilità, dopo aver percorso un tratto di statale, di andare ad affrontare cmq lo strappo di Tresivio (da Montagna ci si passa ad inizio discesa e in mezzo c'è anche il passaggio per Poggiridenti) che, tra l'altro, presenta una pendenza mica male (cercate su salite.ch la salita di Boirolo, sono i primi 2 Km)

 

____________________
Mauro Facoltosi
www.ilciclismo.it

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Livello Fausto Coppi




Posts: 2142
Registrato: Jun 2005

  postato il 11/11/2010 alle 09:51
L’arrivo della tappa in piazza IV Novembre. L’“Open Village” in piazza delle Nazioni. La sala stampa alla Casa della Gioventù. Sono queste alcune delle notizie emerse ieri mattina dal primo sopralluogo tecnico fatto dagli organizzatori e responsabili del Giro d’Italia - Rcs, Gazzetta dello Sport e Rai – assieme all’amministrazione comunale di Rapallo, con il sindaco Mentore Campodonico in testa e con alcuni dei rappresentanti del Comitato che si è costituito proprio in vista dell’arrivo del Giro d’Italia a Rapallo. Prima la riunione in Comune, ieri dalle 10: poi il sopralluogo in città.

A Rapallo il Giro arriverà il 9 maggio: sarà la terza tappa (Reggio Emilia–Rapallo). Il giorno dopo il Giro transiterà nuovamente in città, durante la tappa Quarto dei Mille–Livorno: anche qui c’è una curiosità. Secondo indiscrezioni, infatti, se il 9 maggio il Giro a Rapallo riguarderà soprattutto la zona del lungomare (con l’arrivo, appunto, in piazza IV Novembre) il giorno dopo, invece, a essere interessata dal tracciato sarà la parte interna, centrale, della città (corso Matteotti, corso Assereto fino all’Antico castello sul mare e poi via, in direzione dell’Aurelia verso Zoagli). L’arrivo di tappa in piazza IV Novembre si preannuncia spettacolare, ma non privo della necessità di numerosi accorgimenti organizzativi: uno dei nodi da risolvere è garantire lo spazio necessario, in sicurezza, per l’ipotesi di un arrivo in volata di gruppo. Questo significherà, molto probabilmente, dover rimuovere gli ostacoli che, a oggi, rendono troppo stretto lo spazio dell’arrivo: certamente dovrà essere tolta da sbarra automatica dei parcheggi di piazza IV Novembre e dai cambiamenti potrebbe essere interessata anche l’edicola recentemente spostata all’inizio del lungomare.

Per esigenze televisive non è escluso che venga chiesto agli stabilimenti balneari del Lido di posticipare l’installazione delle cabine. Grazie alla disponibilità della chiesa, che ne è la proprietaria, la Casa della Gioventù diventerà la sede per i giornalisti, con oltre 200 postazioni dedicate e Amedeo Solimano sarà il responsabile per quanto riguarda i rapporti con le tv e i giornali. Il Comune si è impegnato a dare tutte le informazioni, con anticipo, per tutto quello che riguarderà i divieti di sosta e transito nelle giornate del Giro. «È stato un sopralluogo estremamente proficuo - spiega il sindaco Mentore Campodonico – e continueremo a lavorare con il massimo impegno perché tutto sia perfetto e il Giro sia l’occasione per due giornate di grande festa per la nostra città».

fonte:www.ilsecoloxix.it

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Rik Van Steenbergen




Posts: 1087
Registrato: Nov 2006

  postato il 11/11/2010 alle 16:37
giro, sullo sterrato di orvieto — Sopralluogo ad Orvieto, sede d’arrivo della quinta tappa e di partenza della frazione successiva, per gli organizzatori del Giro d’Italia. "Lungo il percorso si affronteranno molti tratti di sterrato – ha spiegato il cartografo del Giro, Stefano Di Santo -. Una parte di circa 6,5 chilometri da San Casciano a Bagni fino al termine della discesa della Croce di Fighine; quindi da Fabro, lungo una strada bella e panoramica altri 7 chilometri. L’arrivo di Orvieto, in Piazza Cahen, è abbastanza duro. Negli ultimi 2 chilometri si incontrano, prima uno strappo di 500 metri con pendenze fino al 15% mentre gli ultimi 1500 metri prevedono pendenze tra il 4 e 5%" . "La partenza del giorno dopo – ha concluso di Di Santo - verrà data nella suggestiva cornice della Piazza del Duomo"

nibali sull'etna — 10 novembre "Sto visionando la tappa del Giro d'Italia Messina-Etna, stage 9": così Vincenzo Nibali ai tifosi nella sua pagina personale su Twitter. Poi i primi commenti, alla presenza di Angerlo Zomegnan, direttore del Giro: "Questa è una tappa che sento mia - ha detto VIncenzo Nibali - La salita presenta un paio di punti davvero impegnativi, ma queste sono le strade di casa, ci saranno migliaia di miei tifosi e non voglio certo deluderli. Sarà un Giro duro, tra i più duri degli ultimi anni. Duro e bello: non vedo l'ora che inizi".
livorno e piombino — 10 novembre – Oggi gli organizzatori del Giro d’Italia hanno effettuato i sopralluoghi in Toscana per l’arrivo della quarta frazione a Livorno e la partenza della quinta da Piombino. "Il traguardo di Livorno sarà in Viale Italia – ha detto Stefano Allocchio, responsabile gestione sportiva ciclismo di Rcs Sport – a 500 metri dall’Accademia Navale e dove ci si aspetta un arrivo molto spettacolare. Non abbiamo riscontrato nessun problema logistico in quanto gli spazi sono ampi e adatti a ricevere tutte le strutture del Giro". "Per quel che riguarda la partenza da Piombino - conclude Allocchio - sarà davvero splendida soprattutto se quel giorno ci sarà una giornata limpida. Da Piazza Bovio, infatti, si possono vedere l’isola del Giglio, l’Elba e la Corsica".

gazzetta.it

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote
<<  12    13    14    15    16  >> Nuovo Thread  Nuova risposta   Nuovo sondaggio
 
Powered by Lux sulla base di XMB
Lux Forum vers. 1.6
2.7389460