Board logo

Il Forum di Cicloweb

Non hai fatto il login | Login Pagina principale > Dite la vostra sul ciclismo! > Danilo Di Luca
Nuovo Thread  Nuova risposta  Nuovo sondaggio
< Ultimo thread   Prossimo thread >  |  Versione stampabile
<<  27    28    29    30    31    32    33  >>
Autore: Oggetto: Danilo Di Luca

Livello Greg Lemond
Utente del mese Gennaio 2009
Utente del mese Giugno 2010




Posts: 5660
Registrato: Mar 2005

  postato il 02/06/2009 alle 08:41
Originariamente inviato da Frank VDB

Di Luca è cresciuto molto in questi anni.
Era giovane e ha imparato a usare la lingua in maniera opportuna. Non è scontato. Altri devono ancora impararlo. E hanno già 27 anni... Lui, tranne lo scatto di nervi di Bologna (più che altro indotto dalla sua ammiraglia), quando reclamava l'aiuto della Liquigas per vincere Lui la tappa, è sempre stato misurato, diplomatico, cauto.


A me non sembra che sia stato tanto cauto, piuttosto sempre sincero ed ha risposto con intelligenza anche alle domande più tupide (nel senso che avrebbero dovuto dimostrare stupore) dei vari B/S


I suoi tifosi ultras, sia quelli del Blockhaus sia quelli di questo forum come il giovane danilodiluca87 (che senz'altro "si farà", come accaduto per tutti noi), non sono riusciti a rendermelo antipatico.


[ Mi pare ci sia uno iato incolmabile fra gli pseudotifosi del B. e il nostro amico D87, che a me sembra non abbia detto niente di sconveniente, tranne che tiferà sempre per gli italiani contro gli stranieri


Sul piano atletico il Di Luca visto in questo Giro è ancora meglio di quello del 2007. Certamente per via di un percorso che gli si addiceva di più. Forse anche perchè arrivato quest'anno più al top che due anni fa, quando arrivò alla partenza del Giro dopo avere già fatto le Ardenne alla grande (vinse la Liegi). Ma comunque si è visto un Di Luca più padrone della corsa e più brillante in salita.


Tutt'affatto d'accordo


Ha però completamente cannato la visione di corsa: da dopo la crono di Riomaggiore fino a mercoledì ha corso e si è sfiancato per difendere il secondo posto, palesando pure l'obiettivo davanti ai microfoni. Regalando un'imponente opera di gregariato a Menchov quando stava a questi rincorrere Basso sul Casale o Pellizzotti sul Blockhaus. Peccato perchè con una condotta diversa avremmo visto un Giro più avvincente.


Anche sulla tattica, non aveva scelta, secondo me, però ognuno ha diritto alla sua idea


Il suo Giro è stato nobilitato dalla competizione con il meglio del ciclismo mondiale sul versante delle corse a tappe: Menchov (due Vuelta), Sastre (un Tour), e il Basso della vigilia.

Spero di vedere Di Luca attivo nei prossimi mesi, anche se a questo punto i suoi colpi grossi saranno dalla metà di settembre in poi: Emilia, mondiale, Lombardia.

Giusto, sperando che quest'anno possa correre quella che però è diventata una classica assurda.

 

____________________
Fanno festa i musulmani il venerdì
il sabato gli ebrei
la domenica i cristiani
...
e i barbieri il lunedì

"Per principio rifiuto di sottopormi a questi controlli. Non sono ostile alla lotta al doping, che ritengo indispensabile tra i dilettanti, ma nel caso di professionisti è differente. Dopo 12 anni di carriera io so quello che devo fare e non voglio che una mia vittoria venga messa in dubbio dalla fantasia delle analisi".

(Jacques Anquetil, 4 maggio 1966, intervista a L'Équipe)

Non riesco a comprendere perché Morris non sia assunto da nessuna rete telvisiva come opinionista

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Ferdy Kubler




Posts: 422
Registrato: Jan 2005

  postato il 04/06/2009 alle 17:48
Ragazzi il killer vuole correre la Vuelta assieme a Petacchi
Fra non molto si sapranno le squadre invitate;leggete qua

http://www.marca.com/2009/06/04/ciclismo/1244109373.html

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 4674
Registrato: Jun 2006

  postato il 04/06/2009 alle 18:45
Oggi su Gazzetta c'era scritto che la Vuelta per la LPR è ancora più lontana perchè a decidere sarà la ASO che ha già escluso la squadra dalle sue corse della prima parte di stagione per le contestazioni di Bordonali negli anni precedenti e per i precedenti di Di Luca e Petacchi.

 

____________________
Michela
"Stiamo Insieme, Vinciamo Insieme - Ivan Basso"


Vita in te ci credo le nebbie si diradano e oramai ti vedo non è stato facile uscire da un passato che mi ha lavato l'anima fino quasi a renderla un po' sdrucita. Anche gli angeli capita a volte sai si sporcano ma la sofferenza tocca il limite e cosi cancella tutto e rinasce un fiore sopra un fatto brutto



http://www.adidax.com/
resisterai 5 minuti senza sport?

 
Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Livello Fausto Coppi




Posts: 4189
Registrato: Jan 2007

  postato il 04/06/2009 alle 19:48
gli organizzatori spagnoli sembrano ben disposti a invitare la lpr, in realtà dipende tutto da quante squadre pro-tour daranno forfait. come per il giro, anche alla vuelta si sono impegnati a invitare tutte le formazioni PT a meno che non siano esse stesse a rinunciare. diciamo che la lpr si gioca il posto con le tre professional spagnole, la cervelo e la vacansoleil. se - come al giro - 3/4 squadre PT danno forfait è probabile che vengano invitate tutte.
 
Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 2480
Registrato: Sep 2007

  postato il 04/06/2009 alle 23:04
Danilo di Luca: "Después de un Giro así, creo que me merezco poder correr la Vuelta a España"
....non meritava solo la Vuelta, ma anche le classiche....

Si, por el contrario, algo disgusta a Di Luca es tener que pedir por favor una invitación a los organizadores de las tres grandes. "Nuestro patrocinador debería invertir un poco más para estar al nivel del Liquigas y del Lampre para así poder acceder a las carreras por derecho propio". Si no es así, el 'Killer' no descarta marcharse. "Bordonali es un hombre serio y de palabra. Y me ha prometido que si no lo consigue, me dejará marcharme", aunque tiene un año más con el LPR.
che dice, che cambia squadra????

comunque leggete come commentano sotto l'articolo nella patria di Contador, Valverde e compagnia....molto belli....solo qui in Italia si critica sempre....
dopo questo giro e la "lotta" con la straniero lo hanno fatto balzare in testa come numero di tifosi, mi dispiace per voi esterofili, ma quando un italiano "combatte" con uno straniero, l'italiano media si schiera per l'azzurro

 

____________________
Danilo Di Luca....Killer strikes again


 
Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 4168
Registrato: Apr 2008

  postato il 20/06/2009 alle 11:43
Da Tuttosport. Settimana importante per Danilo Di Luca

DANILO
Di Luca
ha sem­pre pagato tutto sulla sua pelle. Gli inquirenti lo scelse­ro come uno dei capri espiato­ri nell’inchiesta
Oil for Drug,

infischiandosene del fatto che l’abruzzese conoscesse sin da piccino il maggior indiziato, il dottor Carlo
Santuccione, che di fatto era il medico con­dotto di famiglia. Poi
venne pizzicato dalla Procura del Coni per i valori “troppo puli­ti”
dei suoi liquidi organici do­po la tappa dello Zoncolan 2007, ma il Gui
lo assolse. Per tutti questi casi mai accerta­ti ma tanto
chiacchierati, Di Luca perse la possibilità di disputare due Tour de
Fran­ce, un Lombardia, il Mondia­le 2007 a Stoccarda e nello stesso
anno l’Uci lo svestì del­la maglia di leader della clas­sifica ProTour,
che già aveva vinto due anni prima. Eppu­re Danilo è ancora lì,
agguer­rito e generoso. I tifosi lo ama­no per questo, perché come la
gente del suo Abruzzo il bion­dino di Spoltore rialza sem­pre la testa,
senza arrender­si alle difficoltà.


Danilo, che cosa ha in te­sta
adesso?

«Il
Mondiale di Mendrisio. Lunedì visionerò il percorso. E’ duro, ma mi va
molto bene così, meno corridori rimar­ranno nel finale e meglio sarà
per me. Voglio arrivare là al top».


Anche se non potrà dispu­tare la Vuelta, ideale corsa di avvicinamento?

«Correrò altrove, Giro di Polo­nia o Portogallo,
quindi un’al­tra corsa a tappe in settem­bre. Una vera ingiustizia, non
poter andare alla Vuelta.
Ma qualcosa cambierà...».

In che senso, scusi?

«Io
sto molto bene alla LPR, perché i rapporti con Bordo­nali sono
eccellenti. Ma voglio un team di prima fascia, che mi dia la
possibilità di fare tutte le corse. Non posso per­dere altre chances
nelle Ar­denne o adesso alla Vuelta. Quelle sono le mie corse».


E’ un ultimatum?

«La prossima settimana avremo una riunione chiari­ficatrice. Entro la fine di giu­gno saprete tutto».


Sono veri i contatti con la Lampre di Cunego?

«Ho avuto un pour parler con un team italiano e con
quat­tro stranieri. Tutte squadre di ProTour. Fate voi i nomi». Essendo
due le italiane, non crediamo che Danilo torni al­la Liquigas. Dunque,
ci sareb­be la Lampre...


In questo modo potrebbe prendersi le sue rivincite nei confronti del Tour de France. Giusto?

«Non m’importa nulla del Tour. Il Giro per me vale mol­to di più».


Già, il Giro l’ha quasi sfio­rato. E le vacanze?

«Già fatte e terminate, ma di­sputando un sacco di
circuiti. Ho già ricominciato la prepa­razione, con tanta palestra e
uscite in bici. Il Mondiale è troppo importante. Ci arri­verò come al
Giro».


E sua moglie Valentina non si lamenta?

«No. Lavora tanto pure lei. Anche per questo sinora
non abbiamo progettato di mette­re al mondo un erere. Ma sia­mo ancora
giovani...»


Ambasciatore dell’Abruz­zo e gran protagonista al Giro: l’impressione è che la gente le voglia bene..

«L’ho avvertito anch’io e mi fa un piacere immenso.
Cer­cherò di non deludere tutti coloro che mi applaudono sempre e
dovunque».


Passaporto biologico: cin­que pizzicati su 840 testati. Che cosa le suggerisce?

«Che il ciclismo è uno degli sport più puliti. Sono cambia­ti i tempi. Andiamo avanti co­sì, è importante».


Un’ultima domanda, un pensiero sul dramma che sta vivendo Fignon...

«Mi dispiace molto che lotti contro il cancro. E’ stato un campione, spero davvero che ce la possa fare. Coraggio!»

da «Tuttosport» del 19 giugno 2009 a firma Paolo Viberti

(fonte: tuttobiciweb.it)
--------------------------------------------------------------------------


a parte una frase che ha detto, sulla quale non condivido minimamente, per il resto grande intervista. ci voleva il cambio di squadra, spero non la lampre, assolutamente incapace di gestire i suoi atleti... ad ogni modo ci sono sempre il carattere a la forza di danilo a fare la differenza

 

____________________

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Greg Lemond
Utente del mese Gennaio 2009
Utente del mese Giugno 2010




Posts: 5660
Registrato: Mar 2005

  postato il 20/06/2009 alle 12:29
Originariamente inviato da babeuf

... ci voleva il cambio di squadra, spero non la lampre, assolutamente incapace di gestire i suoi atleti... ad ogni modo ci sono sempre il carattere a la forza di danilo a fare la differenza


A me andrebbe bene anche la Lampre, perché penso che un gregario come Cunego per le Ardenne e il Lombardia andrebbe proprio bene.
Al Giro non servirebbe a niente, ma non si può avere tutto

 

____________________
Fanno festa i musulmani il venerdì
il sabato gli ebrei
la domenica i cristiani
...
e i barbieri il lunedì

"Per principio rifiuto di sottopormi a questi controlli. Non sono ostile alla lotta al doping, che ritengo indispensabile tra i dilettanti, ma nel caso di professionisti è differente. Dopo 12 anni di carriera io so quello che devo fare e non voglio che una mia vittoria venga messa in dubbio dalla fantasia delle analisi".

(Jacques Anquetil, 4 maggio 1966, intervista a L'Équipe)

Non riesco a comprendere perché Morris non sia assunto da nessuna rete telvisiva come opinionista

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 2480
Registrato: Sep 2007

  postato il 20/06/2009 alle 12:39
Originariamente inviato da lemond

Originariamente inviato da babeuf

... ci voleva il cambio di squadra, spero non la lampre, assolutamente incapace di gestire i suoi atleti... ad ogni modo ci sono sempre il carattere a la forza di danilo a fare la differenza


A me andrebbe bene anche la Lampre, perché penso che un gregario come Cunego per le Ardenne e il Lombardia andrebbe proprio bene.
Al Giro non servirebbe a niente, ma non si può avere tutto


ahahahahhahaha un grande lemond.....comunque speriamo nella Quick Step(anche loro sono ai ferri corti con l'Aso....), perchè la Lampre in questi anni ha avuto parecchi casi, non vorrei che proprio l'anno prossimo rompano le scatole....

 

____________________
Danilo Di Luca....Killer strikes again


 
Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 2480
Registrato: Sep 2007

  postato il 20/06/2009 alle 14:53
ahahahahah dopo questa intervista sti scatenano i cuneghini, su quel forum....è un piacere vederli rosicare
"Di Luca vuole spodestare Cunego....."------non sia mai, Damiano è capitano a priori.....
in attesa che il loro idolo diventi un gregario, si divertono un pò contro tutti, accusano tutti dal primo a quello immediatamente prima di Cunego, una sorta di regola matematica....
1° < DOPATI > (Cunego - 1)

babeuf remix da fisico 1° <= DOPATI < CUNEGO <= I CICLISTI PULITI

 

[Modificato il 20/06/2009 alle 15:40 by danilodiluca87]

____________________
Danilo Di Luca....Killer strikes again


 
Edit Post Reply With Quote

Livello Costante Girardengo




Posts: 1056
Registrato: Mar 2008

  postato il 20/06/2009 alle 15:51
No, vi prego, alla Lampre no!
 
Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Livello Fausto Coppi




Posts: 4168
Registrato: Apr 2008

  postato il 20/06/2009 alle 16:03
Originariamente inviato da danilodiluca87

ahahahahah dopo questa intervista sti scatenano i cuneghini, su quel forum....è un piacere vederli rosicare
"Di Luca vuole spodestare Cunego....."------non sia mai, Damiano è capitano a priori.....
in attesa che il loro idolo diventi un gregario, si divertono un pò contro tutti, accusano tutti dal primo a quello immediatamente prima di Cunego, una sorta di regola matematica....
1° < DOPATI > (Cunego - 1)

babeuf remix da fisico 1° <= DOPATI < CUNEGO <= I CICLISTI PULITI




invece di parlare a vanvera certa gente dovrebbe rivedersi certi filmati:

http://www.youtube.com/watch?v=e6AdovaSKdU&hl=it
http://www.youtube.com/watch?v=QSDckpMWmeQ&hl=it

tutto un altro corridore, un potenziale fenomeno che è stato rovinato negli anni da gente incapace di gestirlo, sia a livello psicologico sia (soprattutto) a livello fisico... e ovviamento mi riferisco a quelli della lampre.

per quanto riguarda danilo, non credo sarebbe un problema andare in una squadra di incompetenti, ormai è un atleta maturo e sa esattamente cosa fare per andar forte.

 

____________________

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Costante Girardengo




Posts: 1056
Registrato: Mar 2008

  postato il 20/06/2009 alle 16:34
Grazie Babeuf, grazie. La memoria è buona (e ci mancherebbe, a 22 anni), ma riguardare i filmati di quell'anno è tutt'altra cosa. Un altro corridore.

PS: ma quanto andava McGee quell'anno?

 

[Modificato il 20/06/2009 alle 16:37 by Fabioilpazzo]


 
Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Livello Fausto Coppi




Posts: 2480
Registrato: Sep 2007

  postato il 24/06/2009 alle 21:23
Di Luca: "Al Mondiale sarò capitano"

MILANO, 24 giuno 2009 - "Se al mondiale di Mendrisio avrò la stessa condizione dell'ultimo Giro sarò certamente il capitano: un'eventuale seconda punta verrà decisa in base al rendimento espresso nelle corse estive". Danilo Di Luca ha le idee chiare in vista del Mondiale che si correrà in Svizzera il prossimo 27 settembre. Il leader della Lpr, secondo nella classifica finale del Giro nel maggio scorso, dopo aver indossato per 7 tappe la maglia rosa ed essersi imposto nelle tappe di San Martino di Castrozza e Pinerolo, ha fissato così il principale obiettivo della sua seconda parte di stagione: "Mi potrò giocare concrete chance di vittoria, ma avversari come Valverde e i fratelli Andy e Frank Schleck saranno temibili. Si correrà sul percorso più duro delle ultime dieci edizioni dei campionati del mondo. Bisogna ritornare a metà anni Novanta per ricordare le difficoltà di Agrigento e di Duitama in Colombia. A Mendrisio, un tracciato breve di 13,8 km. da ripetere 19 volte, con una salita collocata ad appena due chilometri dalla linea d'arrivo, non consentirà mai di rilassarsi: richiederà invece di rimanere sempre in testa al gruppo pronti a lottare".

Sulle salite ticinesi, Di Luca ha proseguito con una disamina particolareggiata: «La prima ascesa di Castel San Pietro misura 1.600 metri con pendenza del 10% nella seconda parte: a seguire, l'asperità della Torraccia di Novazzano, lunga 1.750 metri e suddivisa in due settori intervallati da un falsopiano, non darà respiro. In totale il dislivello sarà di 4.655 metri sui 262 chilometri totali". Di Luca, 33 anni, non partecipa ai Mondiali dal 2006: quest'anno il suo team non è stato ammesso al Tour de France e alla Vuelta di Spagna.


fonte: gazzetta.it

 

____________________
Danilo Di Luca....Killer strikes again


 
Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 2480
Registrato: Sep 2007

  postato il 24/06/2009 alle 22:37
Di Luca capitano al Mondiale
A tre mesi dalla sfida di Mendrisio il ct Ballerini in pratica ha già scelto la nazionale


BEPPE CONTI
A tre mesi quasi esatti dal Mondiale di Mendrisio (do­menica 27 settembre) il ct Ballerini ha già pronta la nazionale azzurra in cerca del clamoroso poker conse­cutivo di successi ( dopo la doppietta di Bettini ed il col­paccio di Ballan). Mancan­do proprio Bettini, il ct mo­dificherà strategie di corsa e tattiche da sviluppare. Però il leader indiscusso sarà Da­nilo Di Luca, a patto che ri­trovi per quel giorno la for­ma vincente del Giro d’Ita­lia. E’ il tracciato svizzero, selettivo al punto giusto, che impone quella scelta. Sarà il più impegnativo mondiale degli ultimi 14 anni, da quello di Duitama ‘95 in Co­lombia, quello di Olano, In­durain e Pantani sul podio. Due salite sono in program­ma ad ogni tornata da ripe­tere per ben 19 volte. Mon­diale adatto a chi va forte al­la Liegi- Bastogne- Liegi ed al Giro di Lombardia, tanto per semplificare il concetto.

ANCHE CUNEGO Dunque, Danilo Di Luca ma anche Damiano Cunego che - se­condo il ct - domenica a Imo­la potrebbe diventare cam­pione d’Italia. E poi l’iridato in carica Ballan, Ivan Basso votato all’attacco a lunga gittata, poi Garzelli, Nibali e Visconti con un regista co­me Marzio Bruseghin mentre Pellizotti, dopo Giro e Tour non ha mire azzurre.
Pinotti e Pozzato potrebbe­ro invece essere i due crono­men per il titolo iridato del­la gara contro il tempo che ha già un favoritissimo in Fabian Cancellara. Il tutto dopo aver visionato lunedì il circuito svizzero ed in attesa dei verdetti della sfida trico­lore domenica a Imola, del Tour de France e delle clas­siche di agosto che comun­que non modificheranno più di tanto le intenzioni di Franco Ballerini ma servi­ranno soltanto per comple­tare il mosaico azzurro.
MALORI SCONFITTO Soltanto secondo l’iridato Adriano Malori ai tricolori a crono­metro di Imola dedicati agli under 23. Lo ha sconfitto con tanta grinta Alfredo Balloni, altra grande spe­ranza fra i nostri giovani che ha volta ai 50 di media i 27,3 km del tracciato imole­se. Balloni, 20 anni e già quattro maglie tricolori in carniere ha lassciato ‘iridato della specialità a 41”. Terzo Alessandro Stocco. Balloni sarà così il leader azzurri agli europei a cronometro del 2 luglio in Belgio mentre Malori sarà impegnato ai Giochi del Mediterraneo. Oggi s’iniziano le gare in li­nea con la sfida tricolorie a Imola dedicata agli juniores. Differita tivù su Rai Tre dal­le 16,45.


fonte: tuttosport di oggi

 

[Modificato il 24/06/2009 alle 22:41 by danilodiluca87]

____________________
Danilo Di Luca....Killer strikes again


 
Edit Post Reply With Quote

Livello Greg Lemond
Utente del mese Gennaio 2009
Utente del mese Giugno 2010




Posts: 5660
Registrato: Mar 2005

  postato il 25/06/2009 alle 08:01
Originariamente inviato da danilodiluca87

ma anche Damiano Cunego che - se­condo il ct - domenica a Imo­la potrebbe diventare cam­pione d’Italia.


Quindi il concetto è chiaro: Cunego è selezionato oggi, perché in futuro potrebbe diventare campione d'Italia. Dopo quanto ha fatto in Svizzera, penso che Damiano abbia meritato un ruolo nella nazionale, ma l'affermazione di Conti/Ballerini mi fa

 

____________________
Fanno festa i musulmani il venerdì
il sabato gli ebrei
la domenica i cristiani
...
e i barbieri il lunedì

"Per principio rifiuto di sottopormi a questi controlli. Non sono ostile alla lotta al doping, che ritengo indispensabile tra i dilettanti, ma nel caso di professionisti è differente. Dopo 12 anni di carriera io so quello che devo fare e non voglio che una mia vittoria venga messa in dubbio dalla fantasia delle analisi".

(Jacques Anquetil, 4 maggio 1966, intervista a L'Équipe)

Non riesco a comprendere perché Morris non sia assunto da nessuna rete telvisiva come opinionista

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 2950
Registrato: Dec 2004

  postato il 27/06/2009 alle 19:31
Originariamente inviato da lemond

Originariamente inviato da danilodiluca87

ma anche Damiano Cunego che - se­condo il ct - domenica a Imo­la potrebbe diventare cam­pione d’Italia.


Quindi il concetto è chiaro: Cunego è selezionato oggi, perché in futuro potrebbe diventare campione d'Italia. Dopo quanto ha fatto in Svizzera, penso che Damiano abbia meritato un ruolo nella nazionale, ma l'affermazione di Conti/Ballerini mi fa

Diciamo che interpreti come vuoi le parole..(ma cosa ti ha fatto di cosi' grave Cunego ?)
A proposito di Campione Italiano come mai non c'e' Di Luca ? Questa moda di disertare le corse prestigiose non la capisco proprio.. le vacanze le poteva prendere a Ottobre

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 4168
Registrato: Apr 2008

  postato il 27/06/2009 alle 19:37
Originariamente inviato da forzainter

A proposito di Campione Italiano come mai non c'e' Di Luca ? Questa moda di disertare le corse prestigiose non la capisco proprio.. le vacanze le poteva prendere a Ottobre


da quando il campionato italiano è una corsa prestigiosa? le corse prestigiose sono le grandi classiche e il mondiale, il resto è secondario.

vacanze a ottobre? ma a ottobre c'è il lombardia, che se permetti è ben più prestigioso del campionato nazionale.

 

____________________

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Tour




Posts: 237
Registrato: Jun 2009

  postato il 28/06/2009 alle 02:39
Danilo si è sempre dovuto sudare la nazionale e quando sembrava fuori forma è sempre stato lasciato fuori.Allora è giusto che ciò valga anche per cunego visto che non mi sembra che abbia fatto qualcosa di importante.E se per qualcuno un 3 posto alla freccia vale un mondiale vorrei ricordare che Danilo nel 2005 aveva vinto freccia e amstel ma fù lasciato fuori.
 
Edit Post Reply With Quote

Livello Greg Lemond
Utente del mese Gennaio 2009
Utente del mese Giugno 2010




Posts: 5660
Registrato: Mar 2005

  postato il 28/06/2009 alle 07:50
Originariamente inviato da forzainter

Originariamente inviato da lemond

Originariamente inviato da danilodiluca87

ma anche Damiano Cunego che - se­condo il ct - domenica a Imo­la potrebbe diventare cam­pione d’Italia.


Quindi il concetto è chiaro: Cunego è selezionato oggi, perché in futuro potrebbe diventare campione d'Italia. Dopo quanto ha fatto in Svizzera, penso che Damiano abbia meritato un ruolo nella nazionale, ma l'affermazione di Conti/Ballerini mi fa

Diciamo che interpreti come vuoi le parole..(ma cosa ti ha fatto di cosi' grave Cunego ?)
A proposito di Campione Italiano come mai non c'e' Di Luca ? Questa moda di disertare le corse prestigiose non la capisco proprio.. le vacanze le poteva prendere a Ottobre


Tu come l'ài interpretata invece la frase del C.T.? Damiano non mi ha fatto niente, magari a Simoni qualcosa sì . Infine anche a me non sembra troppo prestigiosa una corsa come il campionato italiano, è un po' come l'inno di Mameli: piace solo a chi possiede qualche carica .

 

____________________
Fanno festa i musulmani il venerdì
il sabato gli ebrei
la domenica i cristiani
...
e i barbieri il lunedì

"Per principio rifiuto di sottopormi a questi controlli. Non sono ostile alla lotta al doping, che ritengo indispensabile tra i dilettanti, ma nel caso di professionisti è differente. Dopo 12 anni di carriera io so quello che devo fare e non voglio che una mia vittoria venga messa in dubbio dalla fantasia delle analisi".

(Jacques Anquetil, 4 maggio 1966, intervista a L'Équipe)

Non riesco a comprendere perché Morris non sia assunto da nessuna rete telvisiva come opinionista

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 4168
Registrato: Apr 2008

  postato il 28/06/2009 alle 10:12
Originariamente inviato da henkmovi

Danilo si è sempre dovuto sudare la nazionale e quando sembrava fuori forma è sempre stato lasciato fuori.Allora è giusto che ciò valga anche per cunego visto che non mi sembra che abbia fatto qualcosa di importante.E se per qualcuno un 3 posto alla freccia vale un mondiale vorrei ricordare che Danilo nel 2005 aveva vinto freccia e amstel ma fù lasciato fuori.


la mia opinione è che un cunego in nazionale ci sta tutto, se sta in forma può risultare decisivo negli ultimi chilometri di corsa, se va come al giro allora lo mettiamo a lavorare nei primi 150 km.

diverso il discorso di danilo, lui è un carattere vincente, gli sarebbe pesato vestire la maglia della nazionale solo per mettersi al servizio di bettini (che comunque ha aiutato nel 2006)

 

____________________

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Greg Lemond
Utente del mese Gennaio 2009
Utente del mese Giugno 2010




Posts: 5660
Registrato: Mar 2005

  postato il 28/06/2009 alle 10:39
Originariamente inviato da babeuf

la mia opinione è che un cunego in nazionale ci sta tutto, se sta in forma può risultare decisivo negli ultimi chilometri di corsa, se va come al giro allora lo mettiamo a lavorare nei primi 150 km.



Sono d'accordo (con l'unica chiosa che può essere decisivo per aiutare Danilo )

 

____________________
Fanno festa i musulmani il venerdì
il sabato gli ebrei
la domenica i cristiani
...
e i barbieri il lunedì

"Per principio rifiuto di sottopormi a questi controlli. Non sono ostile alla lotta al doping, che ritengo indispensabile tra i dilettanti, ma nel caso di professionisti è differente. Dopo 12 anni di carriera io so quello che devo fare e non voglio che una mia vittoria venga messa in dubbio dalla fantasia delle analisi".

(Jacques Anquetil, 4 maggio 1966, intervista a L'Équipe)

Non riesco a comprendere perché Morris non sia assunto da nessuna rete telvisiva come opinionista

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 5641
Registrato: Nov 2005

  postato il 28/06/2009 alle 11:13
Originariamente inviato da forzainter
A proposito di Campione Italiano come mai non c'e' Di Luca ? Questa moda di disertare le corse prestigiose non la capisco proprio.. le vacanze le poteva prendere a Ottobre


ma che discorso è?
E' fin troppo chiaro che se un atleta punta a Giro e Mondiale, il campionato italiano deve scordarselo.
O forse doveva partecipare solo per onor di firma?

A proposito di corse prestigiose, chi era quel corridore che qualche anno fa saltava le classiche delle Ardenne per fare il Giro del Trentino?

 

[Modificato il 28/06/2009 alle 11:15 by antonello64]

____________________
"L'uomo da battere è Gianni Bugno, e quasi certamente non riusciremo a batterlo" (Greg Lemond, Stoccarda, 24 agosto 1991)

"Il rock è jazz ignorante" (Thelonious Monk)

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 5641
Registrato: Nov 2005

  postato il 28/06/2009 alle 11:23
Originariamente inviato da babeuf
diverso il discorso di danilo, lui è un carattere vincente, gli sarebbe pesato vestire la maglia della nazionale solo per mettersi al servizio di bettini (che comunque ha aiutato nel 2006)


questo non è vero: sarebbe stato ben felice di correre anche solo per aiutare Bettini.
Piuttosto a me come tifoso non è pesata poi tanto la sua esclusione, visto che non aveva le gambe per vincere.

 

____________________
"L'uomo da battere è Gianni Bugno, e quasi certamente non riusciremo a batterlo" (Greg Lemond, Stoccarda, 24 agosto 1991)

"Il rock è jazz ignorante" (Thelonious Monk)

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 2259
Registrato: Apr 2007

  postato il 28/06/2009 alle 12:05
Premesso, tanto per sgombrare il campo da equivoci, che Di Luca è il corridore italiano risultato più convincente nel 2009 e che se a fine stagione riprenderà la forma che ha avuto fin qui sarà la pedina fondamentale per l'Italia ai mondiali, perché si dovrebbe rinunciare a Cunego che insieme a Garzelli sono gli unici due con i quali si possono tentare delle alternative e attaccare le altre squadre.
Con il percorso che c'è non ha senso fare un mondiale a punta unica e avrebbe ancora meno senso per l'Italia che di punte se ne può giocare più di una.
Rebellin non ci sarà, Basso è troppo fermo allo sprint, Pellizzotti dubito che sarà in forma a fine stagione, Pippo non so, ho paura che sia un tracciato un po' troppo duro per lui. Non è che rimangono molti altri. Poi, certo, da qui a settembre la strada è lunga e bisognerà vedere come vanno in agosto, magari esplode qualche giovane nel corso dell'estate (ne dubito), ma al momento la situazione mi sembra questa.

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 2950
Registrato: Dec 2004

  postato il 28/06/2009 alle 18:06
Originariamente inviato da babeuf

Originariamente inviato da forzainter

A proposito di Campione Italiano come mai non c'e' Di Luca ? Questa moda di disertare le corse prestigiose non la capisco proprio.. le vacanze le poteva prendere a Ottobre


da quando il campionato italiano è una corsa prestigiosa? le corse prestigiose sono le grandi classiche e il mondiale, il resto è secondario.

vacanze a ottobre? ma a ottobre c'è il lombardia, che se permetti è ben più prestigioso del campionato nazionale.

Be se il campionato italiano non è una corsa prestigiosa allora quali sono ? La stagione non si riduce alle 5 classiche (o 6) , mondiale , giro e tour..Saro' nostalgico ma rimpiango i bei tempi quando i corridori correvano tutto l'anno

Ovviamente parlavo di vacanze dopo il giro di Lombardia. Quasi tutti i corridori partono la settimana dopo il Lombardia in ferie (massimo a Novembre)

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 2480
Registrato: Sep 2007

  postato il 28/06/2009 alle 18:16
Originariamente inviato da forzainter

Originariamente inviato da babeuf

Originariamente inviato da forzainter

A proposito di Campione Italiano come mai non c'e' Di Luca ? Questa moda di disertare le corse prestigiose non la capisco proprio.. le vacanze le poteva prendere a Ottobre


da quando il campionato italiano è una corsa prestigiosa? le corse prestigiose sono le grandi classiche e il mondiale, il resto è secondario.

vacanze a ottobre? ma a ottobre c'è il lombardia, che se permetti è ben più prestigioso del campionato nazionale.

Be se il campionato italiano non è una corsa prestigiosa allora quali sono ? La stagione non si riduce alle 5 classiche (o 6) , mondiale , giro e tour..Saro' nostalgico ma rimpiango i bei tempi quando i corridori correvano tutto l'anno

Ovviamente parlavo di vacanze dopo il giro di Lombardia. Quasi tutti i corridori partono la settimana dopo il Lombardia in ferie (massimo a Novembre)


caro forzainter non è un fatto di prestigiosa o non prestigiosa(non è il massimo....) ma di forma e preparazione....se uno corre il Giro ed ha come obiettivo il mondiale non può correre tra giugno e luglio....quando si riposa????

 

____________________
Danilo Di Luca....Killer strikes again


 
Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 2950
Registrato: Dec 2004

  postato il 28/06/2009 alle 18:42
Originariamente inviato da antonello64

Originariamente inviato da forzainter
A proposito di Campione Italiano come mai non c'e' Di Luca ? Questa moda di disertare le corse prestigiose non la capisco proprio.. le vacanze le poteva prendere a Ottobre


ma che discorso è?
E' fin troppo chiaro che se un atleta punta a Giro e Mondiale, il campionato italiano deve scordarselo.
O forse doveva partecipare solo per onor di firma?

A proposito di corse prestigiose, chi era quel corridore che qualche anno fa saltava le classiche delle Ardenne per fare il Giro del Trentino?

Strana teoria

2008 BALLAN Campionato Italiano : Presente (9)
2007 BETTINI Campionato Italiano : Presente
2006 BETTINI Campionato Italiano : Presente (1)
2002 CIPOLLINI Campionato Italiano : Presente
1992 BUGNO Campionato Italiano : Presente
1991 BUGNO Campionato Italiano : Presente (1)
1988 FONDRIEST Campionato Italiano : Presente (3)
1986 ARGENTIN Campionato Italiano : Purtroppo non son sicuro della sua presenza o meno
1982 SARONNI Campionato Italiano : Presente
1977 MOSER Campionato Italiano : Presente (3)

La differenza fra quel corridore e il Di Luca attuale è che quel corridore correva (probabilmente sbagliando) mentre l'abruzzese è al mare

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 2950
Registrato: Dec 2004

  postato il 28/06/2009 alle 18:50
Originariamente inviato da danilodiluca87

Originariamente inviato da forzainter

Originariamente inviato da babeuf

Originariamente inviato da forzainter

A proposito di Campione Italiano come mai non c'e' Di Luca ? Questa moda di disertare le corse prestigiose non la capisco proprio.. le vacanze le poteva prendere a Ottobre


da quando il campionato italiano è una corsa prestigiosa? le corse prestigiose sono le grandi classiche e il mondiale, il resto è secondario.

vacanze a ottobre? ma a ottobre c'è il lombardia, che se permetti è ben più prestigioso del campionato nazionale.

Be se il campionato italiano non è una corsa prestigiosa allora quali sono ? La stagione non si riduce alle 5 classiche (o 6) , mondiale , giro e tour..Saro' nostalgico ma rimpiango i bei tempi quando i corridori correvano tutto l'anno

Ovviamente parlavo di vacanze dopo il giro di Lombardia. Quasi tutti i corridori partono la settimana dopo il Lombardia in ferie (massimo a Novembre)


caro forzainter non è un fatto di prestigiosa o non prestigiosa(non è il massimo....) ma di forma e preparazione....se uno corre il Giro ed ha come obiettivo il mondiale non può correre tra giugno e luglio....quando si riposa????

Sotto ho messo gli ultimi 10 campionati del mondo vinti da italiani , han tutti partecipato al campionato italiano (su argentin non sono sicurissimo)
Bugno oltre al Giro , dopo l'italiano ha fatto anche il tour..e senza contare il resto
Vista la forma che aveva al Giro , anche se in discesa , sarebbe sicuramente stato protagonista
Poteva fermarsi dopo l'italiano e non cambiava niente

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 2480
Registrato: Sep 2007

  postato il 28/06/2009 alle 19:12
2008 BALLAN Campionato Italiano : Presente (9)
2007 BETTINI Campionato Italiano : Presente
2006 BETTINI Campionato Italiano : Presente (1)
2002 CIPOLLINI Campionato Italiano : Presente
1992 BUGNO Campionato Italiano : Presente
1991 BUGNO Campionato Italiano : Presente (1)
1988 FONDRIEST Campionato Italiano : Presente (3)
1986 ARGENTIN Campionato Italiano : Purtroppo non son sicuro della sua presenza o meno
1982 SARONNI Campionato Italiano : Presente
1977 MOSER Campionato Italiano : Presente (3)

Ballan, Bettini e Cipollini non lottavano per vincere il giro....poi sono sempre convinto che in un velocista non esistano i picchi di forma....
Bugno ha fatto come Pellizzoti che l'ha fatta per preparare il Tour poi Di Luca poteva anche farla sta corsa, ma non era in forma.....perchè si è riposato una quindicina di giorni, ora ha ripreso ad allenarsi ed ancora non fa una corsa importante dopo il giro....

 

____________________
Danilo Di Luca....Killer strikes again


 
Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 2950
Registrato: Dec 2004

  postato il 28/06/2009 alle 19:28
Originariamente inviato da danilodiluca87
Ballan, Bettini e Cipollini non lottavano per vincere il giro....poi sono sempre convinto che in un velocista non esistano i picchi di forma....
Bugno ha fatto come Pellizzoti che l'ha fatta per preparare il Tour poi Di Luca poteva anche farla sta corsa, ma non era in forma.....perchè si è riposato una quindicina di giorni, ora ha ripreso ad allenarsi ed ancora non fa una corsa importante dopo il giro....

Mi sembra che ti arrampichi un po' sugli specchi..
Potrei andar avanti a cercare fino a Binda (ma non ho tempo) dubito che trovero' un campione del mondo italiano assente dal campionato del mondo l'anno dell'iride.. (e poi per andare al mare..)
Tra l'altro su un circuito adattissimo (visto i piazzamenti di Cunego , Nibali , Pellizotti ecc)
Non ho capito su che cosa si basa la vostra strana teoria sulla sua non partecipazione al campionato italiano ?





 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 2480
Registrato: Sep 2007

  postato il 28/06/2009 alle 19:34
caro forzainter mi stai facendo grattare di continuo
comunque ripeto perchè non ha partecipato.....dopo il Giro ha fatto un pò di circuiti e poi ha deciso di riposarsi e di riprendere non sò quando a Luglio....andarci tanto per andarci non mi sembra nel suo stilee

 

____________________
Danilo Di Luca....Killer strikes again


 
Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 2950
Registrato: Dec 2004

  postato il 28/06/2009 alle 19:42
Originariamente inviato da danilodiluca87

caro forzainter mi stai facendo grattare di continuo
comunque ripeto perchè non ha partecipato.....dopo il Giro ha fatto un pò di circuiti e poi ha deciso di riposarsi e di riprendere non sò quando a Luglio....andarci tanto per andarci non mi sembra nel suo stilee

Credo riprenda al Brixia tour (come Cunego)
Veramente io avevo fatto solo una piccola critica sulla sua non partecipazione.. siete voi che avete tirato fuori come scusa la teoria del riposo..
Partecipare al Campionato italiano non gli avrebbe creato alcun problema
Ha voluto riposarsi , liberissimo di farlo , ma per me è stata una mancanza di rispetto verso una corsa prestigiosa

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Tour




Posts: 237
Registrato: Jun 2009

  postato il 28/06/2009 alle 22:20
Forse poteva pure partecipare all'italiano,ma Diluca ha sempre fatto così.Ognuno ha i suoi limiti,ci sono corridori come Garzelli , Rebellin o Bruseghin che corrono da marzo a ottobre esprimendosi sempre ad alti livelli,ci sono corridori come Diluca ,Bettini o Riccò che sono meno costanti ma che hanno due picchi all'anno di condizioni in cui diventano quasi imbattibili.Diluca non farebbe mai una corsa solo per fare presenza
 
Edit Post Reply With Quote

Livello Octave Lapize




Posts: 475
Registrato: Oct 2007

  postato il 28/06/2009 alle 22:59
Originariamente inviato da henkmovi

Bettini o Riccò che sono meno costanti ma che hanno due picchi all'anno di condizioni in cui diventano quasi imbattibili.Diluca non farebbe mai una corsa solo per fare presenza


Bettini? Forse ti sei confuso. Proprio lui che faceva la Sanremo e poi dritto fino al Giro, passando per la Liegi e, perchè no, anche il Fiandre. Poi Olimpiadi, Vuelta, quindi Mondiale e Lombardia. Bah...

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Tour




Posts: 237
Registrato: Jun 2009

  postato il 28/06/2009 alle 23:14
in effetti hai ragione, io avevo in mente il 2005 in cui andò forte al giro e poi dominò lombardia e zurigo,forse il miglior Bettini mai visto
 
Edit Post Reply With Quote

Livello Eddy Merckx




Posts: 1230
Registrato: Jun 2005

  postato il 29/06/2009 alle 09:30
La mancata partecipaszione al campionato italiano, per un corridore come Di Luca, equivale e relegarsi tra i tanti corridori a corrente alternata che popolano il ciclismo (mediocre) di oggi. Una vera e propria delusione, anche se non del tutto inattesa.
Cos'è, deve portare il pupo al mare in Giugno ? Nel mezzo della stagione agonistica ? Abitudine introdotta da mezzi corridori come Cipollini e compagnia cantante ...

 

____________________
Difendi, conserva, prega !

(dalla poesia "Saluto e augurio" - "La nuova gioventu'" di P.P. Pasolini - Ediz. Einaudi)

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 5156
Registrato: Apr 2005

  postato il 29/06/2009 alle 11:08
Originariamente inviato da prof

La mancata partecipaszione al campionato italiano, per un corridore come Di Luca, equivale e relegarsi tra i tanti corridori a corrente alternata che popolano il ciclismo (mediocre) di oggi. Una vera e propria delusione, anche se non del tutto inattesa.
Cos'è, deve portare il pupo al mare in Giugno ? Nel mezzo della stagione agonistica ? Abitudine introdotta da mezzi corridori come Cipollini e compagnia cantante ...


Che acredine, ragazzi.
Faccio sempre più fatica a valutare se eccessivamente gasati i diluchisti o acidi come zitelle gli antidiluchisti.
Da diluchista soft, mi pare di propendere, però, più sulla seconda che ho detto.

 

____________________
nino58

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Eddy Merckx




Posts: 1230
Registrato: Jun 2005

  postato il 29/06/2009 alle 11:18
Originariamente inviato da nino58

Originariamente inviato da prof

La mancata partecipaszione al campionato italiano, per un corridore come Di Luca, equivale e relegarsi tra i tanti corridori a corrente alternata che popolano il ciclismo (mediocre) di oggi. Una vera e propria delusione, anche se non del tutto inattesa.
Cos'è, deve portare il pupo al mare in Giugno ? Nel mezzo della stagione agonistica ? Abitudine introdotta da mezzi corridori come Cipollini e compagnia cantante ...


Che acredine, ragazzi.
Faccio sempre più fatica a valutare se eccessivamente gasati i diluchisti o acidi come zitelle gli antidiluchisti.
Da diluchista soft, mi pare di propendere, però, più sulla seconda che ho detto.


Mio caro, forse non ti piacciono i miei post ma definirmi antidiluchista è un'emerita baggianata. Lo sapresti solo se avessi letto qualcosa che ho scritto nel recente passato: non è che ti debba fare tutta la storia nè che tu debba essere imparato ma io, antidiluchista, proprio non mi ci vedo. Anzi.
Ho persino la pretesa di essere al di sopra delle parti e di tifare solo per il grande ciclismo, cui, il nostro, non partecipando al campionato italiano nè all'Appennino, non dà grande contributo. Credo che anche quelli come te dovrebbero pensarla cosi'. Oppure sei anche tu per il l'anticiclismo dei pupi al mare e dei picchi di forma ?

 

____________________
Difendi, conserva, prega !

(dalla poesia "Saluto e augurio" - "La nuova gioventu'" di P.P. Pasolini - Ediz. Einaudi)

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 5156
Registrato: Apr 2005

  postato il 29/06/2009 alle 11:21
Mi pareva semplicemente di aver rilevato un pizzico di acredine, tutto qui.

 

____________________
nino58

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Eddy Merckx




Posts: 1230
Registrato: Jun 2005

  postato il 29/06/2009 alle 11:37
No, Nino, proprio nessuna acredine ma, semmai, solo il desiderio di vederlo nelle gare importanti, chè, sono convinto, potrebbe fare tacere tanti suoi denigratori. Ripeto, dovresti essere tu il primo e tutti i tifosi di Di Luca a pretenderlo.

Cipollini, correva solo mezza stagione (e forse neanche), da cui mezzo corridore. Credo che oggi il primo ad esserne pentito sia proprio e soltanto lui. Mi ricordo che portava la maglia tricolore all'unica (credo) Roubaix cui partecipò. A 15/20 km dall'arrivo viaggiava ancora entro i primi 15 o venti della corsa, a non molta distanza dalla testa e dopo un numero n di forature. Cipollini aveva numeri e classe piu' che abbondanti ed avrebbe potuto spopolare nelle gare del nord. Cipollini era senza maroni e preferiva starsene al mare con le chiappe al sole.
Non che sia stato l'unico eh !!!

 

____________________
Difendi, conserva, prega !

(dalla poesia "Saluto e augurio" - "La nuova gioventu'" di P.P. Pasolini - Ediz. Einaudi)

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 2534
Registrato: Oct 2006

  postato il 29/06/2009 alle 11:40
Originariamente inviato da nino58
Faccio sempre più fatica a valutare se eccessivamente gasati i diluchisti o acidi come zitelle gli antidiluchisti.
Da diluchista soft, mi pare di propendere, però, più sulla seconda che ho detto.


e ti pareva...

 

____________________
Anti-Zerbinegnan Club- Founder
Anti Armstrong number 1

Aumento delle cubature. Dei cimiteri

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Tour




Posts: 237
Registrato: Jun 2009

  postato il 29/06/2009 alle 11:43
Diluca ha sbagliato a non fare il campionto italiano stop,ma è uno sbaglio perdonabile soprattutto se poi vince mondiale o lombardia
 
Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 4168
Registrato: Apr 2008

  postato il 29/06/2009 alle 12:15
Originariamente inviato da prof

La mancata partecipaszione al campionato italiano, per un corridore come Di Luca, equivale e relegarsi tra i tanti corridori a corrente alternata che popolano il ciclismo (mediocre) di oggi. Una vera e propria delusione, anche se non del tutto inattesa.
Cos'è, deve portare il pupo al mare in Giugno ? Nel mezzo della stagione agonistica ? Abitudine introdotta da mezzi corridori come Cipollini e compagnia cantante ...


non sono d'accordo quando parli di delusione. danilo è uscito stremato dal giro, ha speso tantissime energie, avrebbe dovuto continuare un altro mese senza staccare (un mese non è poco), rischiando magari di compromettere qualcosa dopo? meglio staccare un po' e poi ripresentarsi ad agosto per arrivare al top della condizione a fine settembre e continuare al top fino a fine ottobre.

il campionato italiano è importante, ma non cambia la carriera di un campione. un mondiale invece sì.

capisco la nostalgia del ciclismo dei merckx e coppi che correvano 12 mesi all'anno, ma i tempi sono cambiati e un minimo di ragionamenti bisogna farli. e portare il pupo al mare un fine settimana al mare non è una tragedia, a meno che non riteniamo che i ciclisti debbano essere dei robot dediti solo al loro sport (con tutti i sacrifici che fanno uno svago ogni tanto ci sta, no?)

 

____________________

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 5641
Registrato: Nov 2005

  postato il 29/06/2009 alle 12:16
Originariamente inviato da forzainter
Sotto ho messo gli ultimi 10 campionati del mondo vinti da italiani , han tutti partecipato al campionato italiano (su argentin non sono sicurissimo)
Bugno oltre al Giro , dopo l'italiano ha fatto anche il tour..e senza contare il resto
Vista la forma che aveva al Giro , anche se in discesa , sarebbe sicuramente stato protagonista
Poteva fermarsi dopo l'italiano e non cambiava niente


caro forzainter, possibile che ti sia sfuggito il fatto che fino ai primi anni 90 tutti i corridori del gruppo correvano per vincere dal Trofeo Laigueglia al Giro di Lombardia?
Dopodichè, con l'avvento degli americani, sono cominciate le preparazioni mirate, con tutte le conseguenze che hanno portato.
Di atleti competitivi in tutte le corse dell'anno non se ne sono praticamente più visti.

Ma forse a te andava bene anche una partecipazione per onor di firma?
Scusa, ma non vedo per quale motivo avrebbe dovuto prendere il via e poi magari ritirarsi dopo 100 km.

Fermarsi dopo il campionato italiano? se uno punta la mondiale è meglio fermarsi prima e riprendere la preparazione nei tempi giusti.

 

____________________
"L'uomo da battere è Gianni Bugno, e quasi certamente non riusciremo a batterlo" (Greg Lemond, Stoccarda, 24 agosto 1991)

"Il rock è jazz ignorante" (Thelonious Monk)

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 5641
Registrato: Nov 2005

  postato il 29/06/2009 alle 12:27
Originariamente inviato da forzainter
Potrei andar avanti a cercare fino a Binda (ma non ho tempo) dubito che trovero' un campione del mondo italiano assente dal campionato del mondo l'anno dell'iride.. (e poi per andare al mare..)


puoi cercare quanto vuoi: erano altri tempi.
Contro corridori che preparano due-tre corse all'anno non puoi pretendere di essere competitivo tutto l'anno.

Fai le tue scelte e ti regoli di conseguenza.

 

____________________
"L'uomo da battere è Gianni Bugno, e quasi certamente non riusciremo a batterlo" (Greg Lemond, Stoccarda, 24 agosto 1991)

"Il rock è jazz ignorante" (Thelonious Monk)

 
Edit Post Reply With Quote
<<  27    28    29    30    31    32    33  >> Nuovo Thread  Nuova risposta   Nuovo sondaggio
 
Powered by Lux sulla base di XMB
Lux Forum vers. 1.6
3.0370030