Board logo

Il Forum di Cicloweb

Non hai fatto il login | Login Pagina principale > Dite la vostra sul ciclismo! > Pagelle corridori 2007
Nuovo Thread  Nuova risposta  Nuovo sondaggio
< Ultimo thread   Prossimo thread >  |  Versione stampabile
<<  1    2    3  >>
Autore: Oggetto: Pagelle corridori 2007

Livello Fausto Coppi




Posts: 7360
Registrato: Jun 2005

  postato il 20/10/2007 alle 21:23
Cadel EVANS voto 8: Anche se non è stata lotta leale, è lui (e sarebbe stato comunque lui, probabilmente) il vincitore morale ed ufficiale dell'ultimo PRO TOUR degno di nota. Un corridore a tutto tondo, la cui stagione inizia a Marzo e finisce a Ottobre, sempre piazzandosi, e pazienza per il semi-zero nella casella delle vittorie (a vinto la crono-test di Pechino): è uno degli ultimi eroi del ciclismo a tutto tondo, e per questo va osannato, non perchè pulito o presunto tale. 7° alla Parigi Nizza, 2° al Tour e 6° al Lombardia, e in mezzo una miriade di tanti altri dispiaceri: come il 4° posto alla Vuelta per 10", rischiando di entrare nell'olimpo dei corridori sul podio in 2 GT successivi lo stesso anno, oppure il 5° al mondiale, dopo aver fiutato l'azione buona ed essersi offerto alla causa. Tanti sono i piazzamenti che quasi ci si scorda che questo corridore ha perso il delfinato per solo 14"! Nè è passato di tempo da quando un paperino in maglia rosa proveniente dalla Mountain Bike prendeva un quarto d'ora a Folgaria. OPERAIO
Danilo DI LUCA voto 8: Questa è la sua stagione d'oro, non il 2004. Che questo Di Luca avesse qualcosa di speciale lo si suggestionava già dopo che aveva vinto la Milano Torino all'esordio. Ma nemmeno la fantastica stagione delle Ardenne culminata a Liegi (sempre sul podio) lasciava presagire ciò che sarebbe successo poi: un terrone sul gradino più alto del podio a Milano! Era un giro senza padroni, lui l'ha smentito sin dalla cronosquadre urlando contro Gasparotto. Quel che è successo poi, è solo un incidente di percorso, o, perlomeno, vorremmo fosse così. PRONTO ALLA VENDETTA
Alessandro BALLAN voto 8: Inversione di tendenza rispetto all'anno scorso: da eterno piazzato a costante vincente. Il successo del Giro delle Fiandre è il capolavoro tecnico, Amburgo quello tattico: ciò ci restituisce il cacciatore di classiche della stagione, al quale aggiungiamo un successo nella prestigiosa 3 giorni di La Panne. Unico neo: evanescente al Tour, nessun tentativo di fuga. Gli è venuta la strizza dopo il biscottone dell'anno scorso? VINCENTE

(continua...3 alla volta)

 

[Modificato il 23/11/2007 alle 15:24 by Monsieur 40%]

____________________
...E' il giudizio che c'indebolisce.

 
Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Livello Fausto Coppi




Posts: 2534
Registrato: Oct 2006

  postato il 20/10/2007 alle 21:32
a proposito: secondo voi, chi è il corridore dell'anno?
l'anno scorso avrei detto Bettini, quest'anno è una scelta difficile.
Alla fine mi sa che dovrebbe essere proprio Di Luca, anche se dal Giro non si è avuto modo di giudicarlo.

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Laurent Fignon




Posts: 769
Registrato: Jun 2006

  postato il 20/10/2007 alle 21:44
Originariamente inviato da meriadoc

a proposito: secondo voi, chi è il corridore dell'anno?
l'anno scorso avrei detto Bettini, quest'anno è una scelta difficile.
Alla fine mi sa che dovrebbe essere proprio Di Luca, anche se dal Giro non si è avuto modo di giudicarlo.


il corridore dell'anno? Michael Rasmussen...

 
Edit Post Reply With Quote

Moderatore




Posts: 21608
Registrato: Oct 2004

  postato il 21/10/2007 alle 01:43
...ma aspettare la Japan Cup, no!?

 

____________________
Mario Casaldi - Cicloweb.it

CICLISTI
Si sta come
d'autunno
sugli alberi
le foglie

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Livello Herman Van Springel




Posts: 445
Registrato: Jun 2006

  postato il 21/10/2007 alle 10:13
Originariamente inviato da Subsonico

Cadel EVANS voto 8: Anche se non è stata lotta leale, è lui (e sarebbe stato comunque lui, probabilmente) il vincitore morale ed ufficiale dell'ultimo PRO TOUR degno di nota. Un corridore a tutto tondo, la cui stagione inizia a Marzo e finisce a Ottobre, sempre piazzandosi, e pazienza per il semi-zero nella casella delle vittorie (a vinto la crono-test di Pechino): è uno degli ultimi eroi del ciclismo a tutto tondo, e per questo va osannato, non perchè pulito o presunto tale. 7° alla Parigi Nizza, 2° al Tour e 6° al Lombardia, e in mezzo una miriade di tanti altri dispiaceri: come il 4° posto alla Vuelta per 10", rischiando di entrare nell'olimpo dei corridori sul podio in 2 GT successivi lo stesso anno, oppure il 5° al mondiale, dopo aver fiutato l'azione buona ed essersi offerto alla causa. Tanti sono i piazzamenti che quasi ci si scorda che questo corridore ha perso il delfinato per solo 14"! Nè è passato di tempo da quando un paperino in maglia rosa proveniente dalla Mountain Bike prendeva un quarto d'ora a Folgaria. OPERAIO
VINCENTE


Ha vinto anche la 13°tappa del Tour, Albi-Albi a cronometro, dopo la squalifica di Vinokorouv, è giusto ricordarlo.
Corridori come lui si contano nelle dita di una mano!.

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 1825
Registrato: Jan 2005

  postato il 21/10/2007 alle 11:01
Un corridore dell'anno su tutti non saprei, però posso dire che è stato l'anno della scoperta di:

CONTADOR
SCHLEK ANDY
RICCO'

e della conferma di:

EVANS (per la sua regolarità)
SCHLEK FRANK (per seritietà e classe)
SCHUMACHER (per classe)

per la consacrazione tra i grandi:

BALLAN
BENNATI
DI LUCA
SANCHEZ SAMUEL

 

____________________
Il sito di Superandyweb

CAMPIONI IN CARICA

Team Raff
monsieur soixante
Dejanira
SuperSkunk
Pitoro
Zello Bike
Vigor cicling team
Silvia Team
Mercatone1
Pitoro
dmau
Ceramiche_Cauz
Superskunk

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Livello Fausto Coppi




Posts: 7360
Registrato: Jun 2005

  postato il 21/10/2007 alle 11:44

X Mario: la Japan Cup è calendario del 2008


ALBERTO CONTADOR voto 7,5: il futuro delle corse a tappe, checchè ne dicano detrattori tedeschi è un bel talentino. Già a inizio stagione ha dimostrato di avere una marcia in più alla Vuelta Valenciana, staccando anche Valverde sull'alto de Campiello, poi vince la Parigi-Nizza battendo Rebellin con determinazione a suon di attacchi. A cronometro dà un buon segnale arrivando 2° ai Paesi Baschi, e quando arriva il tour possiamo ammirarlo come Molla Umana nelle sue sfide con Rasmussen. La più bella, decisamente quella vincente di Plateau de Beille. Ma per vincere il tour le proprie gambe non bastano: così arriva dall'alto la benedizione di Ser Lancillotto, e il futuro corridore dell'Astana conquista il suo primo tour de france a 25 anni con i crismi del nuovo che avanza, altro che maglia bianca. Eh no caro, questo tour non l'hai vinto solo con le tue gambe. UNTO DEL SIGNORE
ANDY SHLECK voto 7,5: è questo è l'atleta più bello che abbiamo visto nel 2007, in tutti i sensi (per la gioia di Laura). Il corridore del Granducato, che tutti davano per futuro campione fratellone compreso, non veniva certo preso sul serio. Al via del giro, ci si aspettava facesse corsa nelle retrovie o che si ritirasse a metà: Montevergine ci ha fatto pensare che comunque volesse onorare la corsa, alla Guardia ci siamo chiesti quando sarebbe scoppiato, sullo Zoncolan sono apparse le stimmate del campione che a Bardolino ha ricordato che le misure per andar forte a cronometro ci sono. Ma soprattutto, l'anno prossimo tornerà al giro, alla faccia dei TOURisti e per la gioia delle sue (tantissime) fans italiane. Per vincerlo. MIO FRATELLINO HA SCOPERTO IL ROCK'N'ROLL
RICCARDO RICCO' voto 7,5: Maledettamente antipatico, maledettamente forte. La Tirreno sarebbe stata sua, non fosse per quei 20 km di cronometro (sulla quale deve migliorare, assolutamente). Si mette dietro in salita gente come Schumacher, Vinokourov e Kloeden come se niente fosse, e parla con strafottenza alle interviste. Al giro fa paura ai velocisti per come spiana il Poggio, e un giorno riuscirà anche a fare il vuoto, se oltre a Gilbert, portasfiga per eccellenza di tutte le fughe (chiedere a Pozzato) si unirà qualche altro collega fattizio. Ma è al giro che ci diverte di più, con quella splendida azione con Piepoli sulle Tre cime.Perez Cuapio e Parra si guardano e si dicono: "sti italiani, ora fanno i sudamericani al posto nostro! Ma non erano gli extracomunitari quelli che rubano il lavoro??" Il tutto si legge sulla punta del forcone a chiare lettera, cosa che al sosia di Antiteam vestito da diavolo ha fatto venire un colpo per l'emozione (si vergogni l'organizzazione del tour, non l'hanno finanziato quest'anno!!). Sorprende che due caratterini come lui e il suo padre putativo Simoni, nella stessa squadra, si comportino come San Francesco e Frate Leone nelle dichiarazioni (l'esclusione di Basso avrà lasciato Simoni in un clima di perfetta letizia ) . La seconda parte di stagione opaca lo esclude dal mondiale, ma Riccò dimostra di andar meglio agli estremi stagionali (questione di temperature?) Attivo all'emilia, al Lombardia lui e Cunego sembrano Rasmussen e Contador, ma sabato 20 ottobre era il giorno di Damiano, per lui, oltre che alla Japan Cup, ci sarà un'altra occasione. STRAFOTTENTE

(continua..)

 

____________________
...E' il giudizio che c'indebolisce.

 
Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Livello Fausto Coppi
Utente del mese Ottobre 2009




Posts: 6093
Registrato: Jul 2005

  postato il 21/10/2007 alle 12:12
Le pagelle mi fa un monte fatica farle, quindi per lasciare una mia testimonianza (so che non se ne sente il bisogno ) posto il Ranking che quest'anno mi sono divertito a fare (della serie "come mi diverto male").
So che questo non è il thread delle classifiche ma visto che si fa un bilancio della stagione appena trascorsa direi che non sono OT e me ne sbatto altamente se a qualcuno non va bene...


And the winner is...

1° Danilo Di Luca Ita Liquigas 1690
2° Alberto Contador Spa Discovery Channel 1577
3° Cadel Evans Aus Predictor - Lotto 1334
4° Alejandro Valverde Spa Caisse d'Epargne 1202
5° Oscar Freire Gomez Spa Rabobank 1132
6° Davide Rebellin Ita Gerolstainer 1102
7° Tom Boonen Bel Quick Step 1078
8° Damiano Cunego Ita Lampre Fondital 955
9° Denis Menchov Rus Rabobank 873
10° Paolo Bettini Ita Quick Step 865
11° Frank Schleck Lux Team CSC 826
12° Alessandro Petacchi Ita Team Milram 798
13° Samuel Sanchez Spa Euskaltel Euskadi 797
14° Alessandro Ballan Ita Lampre Fondital 770
15° Riccardo Riccò Ita Saunier Duval 733
16° Kim Kirchen Lux T-Mobile Team 706
17° Robbie McEwen Aus Predictor - Lotto 673
18° Stuart O'Grady Aus Team CSC 657
19° Andy Schleck Lux Team CSC 655
20° Daniele Bennati Ita Lampre Fondital 617
21° Levi Leipheimer Usa Discovery Channel 585
22° Fabian Cancellara Swi Team CSC 567
23° Carlos Sastre Spa Team CSC 563
24° Vladimir Karpets Rus Caisse d'Epargne 542
25° Stefan Schumacher Ger Gerolstainer 526
26° Mauricio Soler Col Barloworld 510
27° Thor Hushovd Nor Credit Agricole 466
28° Erik Zabel Ger Team Milram 457
29° Micheal Rasmussen Den Rabobank 450
30° Filippo Pozzato Ita Liquigas 444
31° Christophe Moreau Fra Ag2r Prevoyance 408
32° Juan Jose Cobo Spa Saunier Duval 394
33° Michael Boogerd Ned Rabobank 380
34° Andreas Kloden Ger Astana 364
35° Jens Voigt Ger Team CSC 361
36° Alexandre Kolobnev Rus Team CSC 355
37° Allan Davis Aus Discovery Channel 350
38° Leonardo Piepoli Ita Saunier Duval 345
39° Gilberto Simoni Ita Saunier Duval 340
40° Thomas Dekker Ned Rabobank 338
Etc etc

Già che ci sono piazzo pure il Ranking delle squadre (giusto le prime 30):

1° Team CSC 4751
2° Rabobank 3947
3° Liquigas 3739
4° Discovery Channel 3591
5° Lampre Fondital 3394
6° Caisse d'Epargne 3306
7° Quick Step 3165
8° Predictor - Lotto 3048
9° Saunier Duval 2364
10° Gerolstainer 2205
11° T-Mobile Team 2034
12° Astana 1983
13° Euskaltel Euskadi 1634
14° Team Milram 1496
15° Ag2r Prevoyance 1131
16° Barloworld 934
17° Unibet.com 850
18° Bouygues Telecom 784
19° Credit Agricole 710
20° Française des Jeux 650
21° Ceramica Panaria 650
22° Cofidis 608
23° Acqua&Sapone 579
24° Tinkoff Credit Systems 547
25° Tenax 540
26° Relax Gam 504
27° Wiesenhof 474
28° Selle Italia 363
29° Team LPR 323
30° Karpin Galicia 292

E delle nazioni:

1° Italy 13793
2° Spain 9746
3° Australia 3512
4° Germany 3177
5° Belgium 3010
6° Russia 2720
7° Luxembourg 2127
8° France 1826
9° Nederlands 1435
10° Switzerland 1276
11° Usa 898
12° Denmark 830
13° Colombia 810
14° Kazakistan 630
15° Norway 614
16° Great Britain 528
17° Belarus 444
18° Slovenia 452
19° Ukraine 348
20° South Africa 247
21° Austria 228
22° Sweden 201
23° Lithuania 107
24° Argentina 106
25° Poland 77
26° Slovakia 76
27° Venezuela 75
28° Czech Republic 45
29° Estonia 38
30° Brasil 34
31° Hungary 30
32° Portugal 25
33° Bulgaria 15
34° Mexico 10
35° Japan 3
36° Finland 2
37° Croatia 1

 

____________________

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Laurent Fignon




Posts: 769
Registrato: Jun 2006

  postato il 21/10/2007 alle 12:24
Originariamente inviato da Subsonico



RICCARDO RICCO' voto 7,5: [...] La seconda parte di stagione opaca lo esclude dal mondiale, ma Riccò dimostra di andar meglio agli estremi stagionali (questione di temperature?) Attivo all'emilia, al Lombardia lui e Cunego sembrano Rasmussen e Contador, ma sabato 20 ottobre era il giorno di Damiano, per lui, oltre che alla Japan Cup, ci sarà un'altra occasione. STRAFOTTENTE

(continua..)


schusa Sub, ma chi faceva la parte di Rasmussen e chi quella di Contador? perché se fossi nel primo, inizierei subito a fare gli scongiuri...

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 1825
Registrato: Jan 2005

  postato il 21/10/2007 alle 12:49
Originariamente inviato da magliarossa

Originariamente inviato da Subsonico



RICCARDO RICCO' voto 7,5: [...] La seconda parte di stagione opaca lo esclude dal mondiale, ma Riccò dimostra di andar meglio agli estremi stagionali (questione di temperature?) Attivo all'emilia, al Lombardia lui e Cunego sembrano Rasmussen e Contador, ma sabato 20 ottobre era il giorno di Damiano, per lui, oltre che alla Japan Cup, ci sarà un'altra occasione. STRAFOTTENTE

(continua..)


schusa Sub, ma chi faceva la parte di Rasmussen e chi quella di Contador? perché se fossi nel primo, inizierei subito a fare gli scongiuri...


Anche a me RICCO ieri al Lombardia con i suoi continui scatti mi ricordava molto Contador quando scattava su Rasmussen al Tour!!

Se questi giovani emergenti visti nel 2007 il prossimo anno si riconfermano, se ne vedranno veramente delle belle!!!

 

____________________
Il sito di Superandyweb

CAMPIONI IN CARICA

Team Raff
monsieur soixante
Dejanira
SuperSkunk
Pitoro
Zello Bike
Vigor cicling team
Silvia Team
Mercatone1
Pitoro
dmau
Ceramiche_Cauz
Superskunk

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Livello Ottavio Bottecchia




Posts: 559
Registrato: Oct 2007

  postato il 21/10/2007 alle 13:32
Riccò ieri ha sorpreso un po tutti.L'anno prossimo deve riconfermarsi,l'aspettiamo!
 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 7360
Registrato: Jun 2005

  postato il 21/10/2007 alle 14:07
Denis MENCHOV voto 7,5: E' riuscito a conquistarsi sul campo quella Vuelta che nel 2005 quel bastardone-cattivone di Heras non gli permise di vincere a Madrid (a proposito, l'anno che viene si conclude la squalifica: tornerà?) dominando dalla prima all'ultima tappa: troppo incostanti gli altri avversari, che gli fanno il sollettico. Ma la sua più grande prestazione forse è quella da Specchietto per le allodole al Tour: mostra di essere in condizione arrivando 3° in Catalogna e 4° al Delfinato, e mentre tutti lo marcano, se ne infischiamo di Rasmussen che si prende quegli allegri 3 minuti che gli avrebbero consentito di vincerlo, il Giro di Francia, se non fosse caduto nel Paiolo della bevanda magica da piccolo. Peccato, una parte recitata così bene meritava un oscar! GASSMANITICO
Carlos SASTRE voto 7,5: all'ultima crono della Vuelta avrà certamente sudato freddo: immaginate la sensazione di beffa che si può provare dopo essere arrivati 4° al Tour e alla Vuelta nel 2006 (va bè, allora la squalifica di Landis non era ancora effettiva) e 4° ancora al Tour del 2007, certo con un'enormità di distacco. E invece ce la fa, nonostante la prestazione super di Samuel ed Evans che è quello che è: per pochi secondi 2° alla Vuelta. A dir la verità lo volevamo più aggressivo, probabilmente era l'uomo che Menchov temeva di più, ma non l'ha mai fatto capire. COMPIUTO
Davide REBELLIN voto 7,5 il solito, vecchio Rebellin, a 36 anni, continua a non conoscere che il secondo gradino del podio tranne in rare occasioni se la corsa non si chiama Brixia Tour e l'arrivo non è a toscolano maderno: dopo chiasso e Parigi-Nizza avrà pensato "cominciamo bene..." ma la stagione delle ardenne gli arride ancora una volta, con la vittoria della Freccia e la doppietta con Schumi all'Amstel: la prima parte di stagione si chiude col terzo posto agli italiani. Poi dopo il Brixia, si fa vedere in un po' tutte le corse ed è l'apripista di Bettini per il trionfo mondiale. Peccato per il mancato bis all'Emilia e per la condizione in discesa al Lombardia, ma il nostro Davide onora ancora una volta con una stagione coi controfiocchi. IL BUON VINO

 

____________________
...E' il giudizio che c'indebolisce.

 
Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Livello Fausto Coppi




Posts: 7360
Registrato: Jun 2005

  postato il 21/10/2007 alle 15:54
Oscar FREIRE voto 7,5: Il Freire più veloce e più sano che si sia mai visto: quasi nessun infortunio durante tutta la stagione. Già a Febbraio, con la sua vittoria alla Vuelta Valenciana, si capiva che la sanremo era suo target. Aggiungiamoci la freccia Brabante che male non fa e la beffa alla Gent-Wevelgem corsa d'attacco (checchè ne dica chi lo dà per eterno attendista), e poi una Vuelta eccezionale, venuta dopo il 2° posto ad Amburgo, con 3 successi di tappa e 2 secondi posti in 5 volate, e battendo i migliori. Un Freire così forte allo sprint non si era mai visto. Un neo? L'assenza di successi al tour. Il Mondiale? Non era per lui.. SECONDA GIOVINEZZA
Alessandro PETACCHI voto 7,5: L'unico corridore che io ricordi fermato per faccende di doping che è riuscito a vincere prima e dopo. La stagione comincia storta, coll'insuccesso della Milano-sanremo, ma deve ancora prendere il ritmo dei migliori dopo l'orrorifica stagione precedente. Si rifà ampiamente al giro coi 6 successi di tappa, poi torna alla Vuelta e si toglie altri 2 sfizi, con l'aiuto di Erik che gli permette anche di incasellare la Paris-Tours. Ora, per entrare nell'olimpo dei velocisti, gli rimane solo la gent-Wevelgem. Alè Alessandro! RINATO
Daniele BENNATI voto 7 : Protagonista alla Vuelta come i 2 sopra, avrebbe la loro stessa valutazione se non fosse mancato nelle classiche: vuoi per sua ingerenza (Sanremo) vuoi per salute (Wevelgem) vuoi per scelte di team (Tours), ma quest'anno è andata così e rispetto ai 2 sopra, ha l'età dalla sua. 5 tappe tra Tour e Vuelta e lo sfizio di chiudere per primo nelle capitali, non male. IN ATTESA CHE SI COMPIA LA BEATA SPERANZA

 

____________________
...E' il giudizio che c'indebolisce.

 
Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Livello Laurent Fignon




Posts: 769
Registrato: Jun 2006

  postato il 21/10/2007 alle 17:05
Originariamente inviato da Subsonico


Daniele BENNATI voto 7 : Protagonista alla Vuelta come i 2 sopra, avrebbe la loro stessa valutazione se non fosse mancato nelle classiche: vuoi per sua ingerenza (Sanremo) vuoi per salute (Wevelgem) vuoi per scelte di team (Tours), ma quest'anno è andata così e rispetto ai 2 sopra, ha l'età dalla sua. 5 tappe tra Tour e Vuelta e lo sfizio di chiudere per primo nelle capitali, non male. IN ATTESA CHE SI COMPIA LA BEATA SPERANZA


io alzerei il voto a 7,5. secondo me sottovaluti il bel giro delle fiandre che ha corso in appoggio e copertura a ballan. e Madrid e Parigi messe insieme fanno un bis mica male...

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Roger De Vlaeminck




Posts: 636
Registrato: Feb 2006

  postato il 21/10/2007 alle 17:17
Per superandyweb:

Ma che ciclismo hai visto, scusa?
Contador ha vinto Tour de France Parigi-Nizza quindi è stato il n° 1 e poi Di Luca con Giro e Liegi.

Andy Schleck non ha vinto niente è stato una grande sorpresa ma dopo è scomparso Lombardia a parte!!!
Schumacher? Ma dai l'Amstel vale + del Lombardia allora Cunego scusa?
Frank Schleck è stato deludente.
Evans grandissimo per regolarità!

 

____________________
Pap

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Ottavio Bottecchia




Posts: 559
Registrato: Oct 2007

  postato il 21/10/2007 alle 17:34
Originariamente inviato da Subsonico

io alzerei il voto a 7,5. secondo me sottovaluti il bel giro delle fiandre che ha corso in appoggio e copertura a ballan. e Madrid e Parigi messe insieme fanno un bis mica male...


Concordo.
Forse un po' meno a Petacchi anche se il finale di stagione l'ha rilanciato alla grande

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi
UTENTE DELL'ANNO 2009
Utente del mese Luglio, Novembre e Dicembre 2009




Posts: 15932
Registrato: Jul 2007

  postato il 21/10/2007 alle 18:00
Originariamente inviato da Paz&Caz

Contador ha vinto Tour de France Parigi-Nizza quindi è stato il n° 1 e poi Di Luca con Giro e Liegi.

Il Tour è certamente più importante del Giro, ma stesso discorso vale per Liegi e Parigi-Nizza... per cui metterei Di Luca e Contador più e meno sullo stesso piano...

 

____________________

« La superstizione porta sfortuna »
(Raymond Merrill Smullyan, 5000 B.C. and other philosophical fantasies, 1.3.8)


Fantaciclismo Cicloweb 2010

Piazzamenti sul podio:


Omloop Het Nieuwsblad Élite: 3°
E3 Prijs Vlaanderen - GP Harelbeke: 2°
GP Miguel Indurain: 1°
Ronde van Vlaanderen / Tour des Flandres: 3°
Rund um Köln: 1°
Liège-Bastogne-Liège: 1°
Giro d'Italia: Carrara - Montalcino: 2°
Tour de France: Sisteron - Bourg-lès-Valence: 1°
Tour de France: Longjumeau - Paris Champs-Élysées: 1°
Tour de France - classifica finale: 3°
Gran Premio Città di Peccioli - Coppa G. Sabatini: 1°

---

Asso di Fiori

 
Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Moderatore
Utente del mese Aprile 2009, Febbraio 2010 e Luglio 2010




Posts: 8326
Registrato: Jun 2006

  postato il 21/10/2007 alle 18:32
Secondo me la Liegi vale di più della Parigi-Nizza...

 

____________________
Un uomo comincerà a comportarsi in modo ragionevole solamente quando avrà terminato ogni altra possibile soluzione.
Proverbio cinese

Jamais Carmen ne cédera,
libre elle est née et libre elle mourra.

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Laurent Fignon




Posts: 769
Registrato: Jun 2006

  postato il 21/10/2007 alle 19:47
Originariamente inviato da Laura Idril

Secondo me la Liegi vale di più della Parigi-Nizza...


concordo. e poi contador il tour l'ha vinto anche a tavolino, di luca il giro l'ha vinto solo con le gambe...

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 2534
Registrato: Oct 2006

  postato il 21/10/2007 alle 23:35
Originariamente inviato da Laura Idril

Secondo me la Liegi vale di più della Parigi-Nizza...


molto di più.
E poi Contador il Tour l'ha vinto per concessione

 
Edit Post Reply With Quote

Professionista




Posts: 34
Registrato: Oct 2007

  postato il 21/10/2007 alle 23:51
x me Di Luca su tutti, poi nell'ordine: andy schleck, contador, riccò e bennati...e poi Bettini (che a mio avviso non fa classifica, è di un altro pianeta!!!!!!)perchè a mio avviso vincere il mondiale ma soprattutto riconfermarsi vuol dire essere il numero 1!!

 

____________________
tu da quaggiù vedrai un puntino rosa che sale sale sale...diventa sempre + piccolo...quel puntino sarò io...(Gino Bartali to Fausto Coppi)

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 7360
Registrato: Jun 2005

  postato il 21/10/2007 alle 23:56
Originariamente inviato da magliarossa



io alzerei il voto a 7,5. secondo me sottovaluti il bel giro delle fiandre che ha corso in appoggio e copertura a ballan. e Madrid e Parigi messe insieme fanno un bis mica male...


Bravo Bennati, ma con questo ragionamento dovrei mettere a Zabel 9...insomma, il giusto tributo a chi vince, non concordo

PAOLO BETTINI voto 7: Stagione nera, fino al mondiale. La maledizione della maglia a strisce lo coglie in pieno, e non si contano le cadute, le forature nei momenti topici, insomma le sfighe a inizio stagione. Dal segnale stradale alla Tirreno alle fughe a ripetizione al giro, con l'ingenuità di Fiorano che regala la vittoria ad Arvesen, passando per la foratura alle pendici della Cipressa. Anche la stagione delle Ardenne non è delle migliori, nemmeno un podio. Ballerini però conta su di lui: col successo della tappa di Luarca Bettini risponde "presente" e si prepara. Ma diciamo la verità: senza tutto il polverone alzatosi su di lui, avrebbe vinto? CHI COJO, COJO
Stephan SCHUMACHER voto 7: ha confermato le belle cose viste l'anno scorso, ed è interessante notare come abbia stravolto completamente il programma rispetto all'anno scorso. Attenzione: questo significa che settimana santa a parte, questo tedescone di 26 anni è capace di vincere ovunque. E se non soffrisse tanto le salite lunghe, sarebbe perfetto per un GT. Il calzolaio conferma le buone cose viste l'anno scorso a cronometro, vincendo alla tirreno, fa sua in maniera spettacolare L'Amstel (ginocchio fasciato!) e spaventa gli avversari anche alla Liegi. La seconda parte della stagione è sottotono, specialmente il Tour, ma esce bene dalla Vuelta dove entra in una fuga di successo (scarsi però gli avversari, il fatto che non abbia vinto non è bene) per l'obbiettivo stagionale, Stoccarda. Lì si comporta da SUCCHIARUOTE rispetto ai compagni di fuga e per fortuna non vince, perchè non se lo sarebbe proprio meritato: 3° gradino del podio e orgoglio tedesco salvato o quasi, vedere vergognosi fischi all'indice di Bettini. Ah, ora i suoi connazionali lo stanno per gettare nel Paiolo della bevanda magica per una facezia...che dire, buona fortuna! CI RIVEDIAMO L'ANNO PROSSIMO, SE NON MORIAMO
Damiano CUNEGO voto 7: Che altro dire di questo ragazzo? Un'altra volta ci ha sorpreso tutti, ed una volta tanto, invertendo la tendenza, in positivo. La prima parte della stagione è da eterno piazzato, se escludiamo il Trentino: ma non è tanto brutto che sia arrivato 5° a Giro e Svizzera e 4° ai Paesi Baschi, quanto la sua totale apatia: non si vede uno scatto manco a pagarlo e se si vede (2 volte contate, Liegi e Tre Cime), non fa nemmeno un po' di selezione. Totalmente apatico e ridicolo nelle dichiarazioni, quando un tempo era frizzantino. Al Germania però, al rientro, coglie un bel successo di tappa, per la modalità fuggiasca e la caratura degli avversari (Rebellin e David Lopez), mentre la Vuelta gli va maluccio, con la caduta alla prima tappa che gli preclude qualsiasi ambizione (sebbene non credo che ne fossero, da parte sua) e la fuga andata a male, un po' per sfortuna, un po' perchè quando gli prende male è davvero un pasticcione.Uno dei migliori azzurri al mondiale, al Beghelli avvisa che lui per il Lombardia ci sarà. Ma chi diavolo si aspettava un Cunego agressivo al Lombardia? Non importa tanto che abbia vinto o meno, quel che conta per me è aver rivisto quel Cunego spumeggiante che non vedevo da tanto tempo. Sperando non fosse solo un fantasma di un tempo che fu. ENIGMATICO

 

____________________
...E' il giudizio che c'indebolisce.

 
Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Livello Laurent Fignon




Posts: 769
Registrato: Jun 2006

  postato il 22/10/2007 alle 10:47
Originariamente inviato da Subsonico

Originariamente inviato da magliarossa



io alzerei il voto a 7,5. secondo me sottovaluti il bel giro delle fiandre che ha corso in appoggio e copertura a ballan. e Madrid e Parigi messe insieme fanno un bis mica male...


Bravo Bennati, ma con questo ragionamento dovrei mettere a Zabel 9...insomma, il giusto tributo a chi vince, non concordo



scusami, non capisco la scelta di Zabel come termine di paragone. Zabel quest'anno credo che non abbia visto neppure una tappa in un GT, né tantomeno classiche. Bennati invece sì.

detto questo, ho notato che sei abbastanza "stretto" di voti, quindi in questa prospettiva il 7 a Bennati ci può stare. io mi basavo su un metro di giudizio più "largo"

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Ottavio Bottecchia




Posts: 559
Registrato: Oct 2007

  postato il 22/10/2007 alle 13:49
Come mai così tanto a Zabel???
 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 7360
Registrato: Jun 2005

  postato il 22/10/2007 alle 15:50
Originariamente inviato da Tallo

Come mai così tanto a Zabel???

dovrei= condizionale= non lo faccio....
il riferimento a Zabel era per l'ipervalutazione del ruolo di gregariato fatta con Bennati. PS zabel ha vinto una tappa alla vuelta

 

____________________
...E' il giudizio che c'indebolisce.

 
Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Livello Fausto Coppi




Posts: 2534
Registrato: Oct 2006

  postato il 22/10/2007 alle 15:58
Io a Cunego darei 6.
 
Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi
UTENTE DELL'ANNO 2009
Utente del mese Luglio, Novembre e Dicembre 2009




Posts: 15932
Registrato: Jul 2007

  postato il 22/10/2007 alle 16:36
Originariamente inviato da meriadoc

Io a Cunego darei 6.

Lo sai, non so se considerare il tuo 6 a Cunego in modo positivo o negativo...

Se gli dai un 6 striminzito perché le sue potenzialità potrebbero consentirgli di raggiungere risultati ben maggiori a quelli ottenuti quest'anno, beh allora quoto in pieno il tuo ragionamento... però è pur vero che il solo successo al Lombardia comporta una valutazione maggiore...non credi?

è indubbio il fatto che la stagione di Damiano sia stata al di sotto delle aspettative (soprattutto al Giro, dove alla vigilia era dato come favorito), ma, anche se in parte, la splendida vittoria di due giorni fa ha rilanciato le quotazioni del veronese...

 

____________________

« La superstizione porta sfortuna »
(Raymond Merrill Smullyan, 5000 B.C. and other philosophical fantasies, 1.3.8)


Fantaciclismo Cicloweb 2010

Piazzamenti sul podio:


Omloop Het Nieuwsblad Élite: 3°
E3 Prijs Vlaanderen - GP Harelbeke: 2°
GP Miguel Indurain: 1°
Ronde van Vlaanderen / Tour des Flandres: 3°
Rund um Köln: 1°
Liège-Bastogne-Liège: 1°
Giro d'Italia: Carrara - Montalcino: 2°
Tour de France: Sisteron - Bourg-lès-Valence: 1°
Tour de France: Longjumeau - Paris Champs-Élysées: 1°
Tour de France - classifica finale: 3°
Gran Premio Città di Peccioli - Coppa G. Sabatini: 1°

---

Asso di Fiori

 
Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Livello Fausto Coppi
Utente del mese Ottobre 2009




Posts: 6093
Registrato: Jul 2005

  postato il 22/10/2007 alle 17:07
Originariamente inviato da meriadoc

Io a Cunego darei 6.


Perchè non 0? Ha vinto solo un Lombardia... Che schifo!
Seriamente, ad esempio, quanto daresti ad un Frank Schleck? Così, giusto per capire il tuo metro di giudizio...

 

____________________

 
Edit Post Reply With Quote

Moderatore
Utente del mese Aprile 2009, Febbraio 2010 e Luglio 2010




Posts: 8326
Registrato: Jun 2006

  postato il 22/10/2007 alle 17:13
Seriamente 6 a Cunego è poco quest'anno. Se si sta in questi metri di giudizio con un massimo di 8, 7 è il voto giusto.
Cunego ha fatto un bellissimo mondiale, un discreto Giro dell'Emilia, ha vinto al Beghelli e al Lombardia, 7 ci sta tutto.
Soprattutto se si da 7 a Bettini che quest'anno se non fosse stato per il mondiale rischiava l'insufficienza.

 

____________________
Un uomo comincerà a comportarsi in modo ragionevole solamente quando avrà terminato ogni altra possibile soluzione.
Proverbio cinese

Jamais Carmen ne cédera,
libre elle est née et libre elle mourra.

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi
UTENTE DELL'ANNO 2009
Utente del mese Luglio, Novembre e Dicembre 2009




Posts: 15932
Registrato: Jul 2007

  postato il 22/10/2007 alle 18:00
Originariamente inviato da Laura Idril

[...] Soprattutto se si da 7 a Bettini che quest'anno se non fosse stato per il mondiale rischiava l'insufficienza.

Più che <>, diciamo pure che senza il titolo-bis a Stoccarda la sua stagione sarebbe stata da insufficienza netta, senza possibilità d'appello!

Anche se è pur vero che, se a Stoccarda se le cose fossero andate male a Bettini, Paolino non sarebbe stato "distratto" da tanti impegni extra-ciclistici e feste varie, per cui molto probabilmente il suo Lombardia sarebbe stato di tutt'altra consistenza...

Ma con i se e con i ma non si va da nessuna parte, per cui le cose vanno prese così come vengono!

 

____________________

« La superstizione porta sfortuna »
(Raymond Merrill Smullyan, 5000 B.C. and other philosophical fantasies, 1.3.8)


Fantaciclismo Cicloweb 2010

Piazzamenti sul podio:


Omloop Het Nieuwsblad Élite: 3°
E3 Prijs Vlaanderen - GP Harelbeke: 2°
GP Miguel Indurain: 1°
Ronde van Vlaanderen / Tour des Flandres: 3°
Rund um Köln: 1°
Liège-Bastogne-Liège: 1°
Giro d'Italia: Carrara - Montalcino: 2°
Tour de France: Sisteron - Bourg-lès-Valence: 1°
Tour de France: Longjumeau - Paris Champs-Élysées: 1°
Tour de France - classifica finale: 3°
Gran Premio Città di Peccioli - Coppa G. Sabatini: 1°

---

Asso di Fiori

 
Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Livello Luison Bobet




Posts: 786
Registrato: Jan 2006

  postato il 22/10/2007 alle 18:40
Gran bel lavoro, Subsonico. Io avrei dato mezzo voto in meno ad Evans ed a quelli della Vuelta, oppure mezzo voto in più a Di Luca. Darei sette e mezzo a Bennati e sette a Petacchi. Però sono solo dettagli, il tuo è un'ottimo lavoro: bravo!!
Poi, se alla fine ti rimane del tempo, prova a dare i voti anche ai dirigenti Uci, Federazioni e Coni: mi incuriosicce il voto che potrebbe prendere Nonno Torri...

 

____________________
L'opzione antifascista resistenziale è l'unica via maestra.
Ovunque. (nino58)

Club anti Schleck, iscritto n. 1.

Verità e giustizia per Marco Pantani

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi
UTENTE DELL'ANNO 2009
Utente del mese Luglio, Novembre e Dicembre 2009




Posts: 15932
Registrato: Jul 2007

  postato il 22/10/2007 alle 20:11
Originariamente inviato da luke

Poi, se alla fine ti rimane del tempo, prova a dare i voti anche ai dirigenti Uci, Federazioni e Coni: mi incuriosicce il voto che potrebbe prendere Nonno Torri...

Non conosco il giudizio di Subsonico a riguardo, ma credo di intuire che si dovrebbero prendere in considerazione i numeri negativi per poter dare dei voti appropriati... -4...-5...-10... e chi più ne ha più ne metta!!!

 

____________________

« La superstizione porta sfortuna »
(Raymond Merrill Smullyan, 5000 B.C. and other philosophical fantasies, 1.3.8)


Fantaciclismo Cicloweb 2010

Piazzamenti sul podio:


Omloop Het Nieuwsblad Élite: 3°
E3 Prijs Vlaanderen - GP Harelbeke: 2°
GP Miguel Indurain: 1°
Ronde van Vlaanderen / Tour des Flandres: 3°
Rund um Köln: 1°
Liège-Bastogne-Liège: 1°
Giro d'Italia: Carrara - Montalcino: 2°
Tour de France: Sisteron - Bourg-lès-Valence: 1°
Tour de France: Longjumeau - Paris Champs-Élysées: 1°
Tour de France - classifica finale: 3°
Gran Premio Città di Peccioli - Coppa G. Sabatini: 1°

---

Asso di Fiori

 
Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Livello Fausto Coppi




Posts: 7360
Registrato: Jun 2005

  postato il 22/10/2007 alle 20:39
Originariamente inviato da luke

Gran bel lavoro, Subsonico. Io avrei dato mezzo voto in meno ad Evans ed a quelli della Vuelta, oppure mezzo voto in più a Di Luca. Darei sette e mezzo a Bennati e sette a Petacchi. Però sono solo dettagli, il tuo è un'ottimo lavoro: bravo!!
Poi, se alla fine ti rimane del tempo, prova a dare i voti anche ai dirigenti Uci, Federazioni e Coni: mi incuriosicce il voto che potrebbe prendere Nonno Torri...


Tendo a dare egual importanza a tutti i GT, pazienza se in quanto a spettacolarità e percorso il giro quest'anno è stato una spanna sopra le altre 2:fosse stato anche il lotto dei partecipanti di questa tendenza,il successo di Di Luca varrebbe di più. Evans quest'anno ha onorato ogni corsa a cui ha preso parte, specialmente il mondiale, mentre Di Luca, seppur abbia dominato, non è stato trascinante come Ivan Basso l'anno scorso e vabbè...se non ha potuto dar di più, non è neanche colpa sua. In effetti quest'anno ho appiattito un po' i giudizi, anche in negativo, come vedrete.
I vari enti non meritano giudizi, nè sarei capace di darli. Gli stessi corridori dell'astana non avranno alcun voto, ma solo dei giudizi individuali: dopotutto, ognuno ha fatto la sua storia. Nel bene e nel male.

Jens VOIGT voto 7: Qualcuno potrà strocere il naso di fronte a un passistone che sale come un camoscio a Soelden, ma d'altro canto, se un vecchietto di 36 anni non può realizzare il suo sogno patriottico di trionfare in casa (anzi, un po' fuori, vista l'Austriacità del ghiacciaio), per la seconda volta, in che mondo vivremmo? E tutto sommato Jens in salita non è mai andato piano. Quest'anno si è levato altre soddisfazioni personali, come il Criterium International e una tappa ai baschi, pur rimanendo un fido gregario con licenza di fuggire al Tour. PATRIOTTICO
Levi LEIPHEIMER voto 7: lui invece è sempre secondo. Secondo al giro di Germania, secondo dei gregari di Contador (Popovich è stato superlativo), secondo al Tour...ah no, lì è arrivato 3°, e non doveva nemmeno esserci sul gradino più basso del podio: Che diavolo ci faceva Evans tra lui e Contador? Ringrazi che viene considerato pulito, sennò il podio al Tour se lo poteva anche scordare...C'è un posto dove Levi però può vincere: casa sua. E' campione nazionale, ed ha vinto il giro di California, famoso per la ditta che sponsorizza tipici vini che ti fanno andare a tutta birra...
E dunque Levi l'anno prossimo vestirà una maglia di stelle a strisce...e un paio di jeans. Perchè ho come la convinzione che farà la fine di Julich. STILOSO
Christophe MOREAU voto 7: 36 anni ed una delle stagioni più belle per lo scalatore francese...e caso strano, anonimo al tour. Ma io non credo sia scontento di aver vinto il Delfinato dimostrando un minimo di palle rispetto a tutti gli altri che han fatto vedere uno spettacolo orribile sul Mont Ventoux, mai corso così male, e di aver indossato la maglia di campione di Francia. MEGLIO UN GIORNO DA LEONE....

 

____________________
...E' il giudizio che c'indebolisce.

 
Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Livello Fausto Coppi




Posts: 7360
Registrato: Jun 2005

  postato il 22/10/2007 alle 23:24
Samuel SANCHEZ voto 7 : Parecchio deludente nelle Ardenne che dovrebbe essere suo terreno, dopo il secondo posto della freccia l'anno scorso, dà uno strano segnale ai Baschi vincendo la crono. Chiude la primavera con una tappa al Catalogna e si presenta alla Vuelta con ambizioni di classifica. Comincia maluccio, ma ad Arcalis si riprende e poi vince 3 tappe in 4 giorni, su ogni terreno: discesa, salita, crono. Ed infine podio. Sembra debba essere l'avversario più temibile per Bettini al mondiale ma si perde nella confusione Spagnola e perde il treno buono. Chiude la stagione con un bel 3° posto al Lombardia, giusto per far pace con le classiche.Peccato per l'assenza di Zurigo: quella è proprio corsa sua. POLIVALENTE
Vladimir KARPETS voto 7: sinceramente, è un corridore che non mi piace. Invisibile a cronometro, troppo alto e dunque pesante per andare benone in salita, ma cammina comunque. E quest'anno, zitto zitto, complice la scarsa concorrenza, si porta a casa Catalogna e Svizzera. Valido gregario a tour e vuelta, se solo ci fosse stato un capitano degno di essere servito. VINCENTE E IGNORATO
Leonardo BERTAGNOLLI voto 7: valutando solo le prestazioni sarebbe da 6.5, ma questo ragazzo ha dimostrato un cuore d'oro, è il caso di dirlo. Sperando che i suoi problemi siano risolti, ci godiamo il suo successo inatteso a San Sebastian, il bel giro di Germania, la Vuelta da attaccante e il Memorial Cimurri. Manca la convocazione in nazionale, ma la concorrenza era spietata. CUOR DI LEONE

 

____________________
...E' il giudizio che c'indebolisce.

 
Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Livello Fausto Coppi




Posts: 2534
Registrato: Oct 2006

  postato il 23/10/2007 alle 00:03
Originariamente inviato da Lore_88

Originariamente inviato da meriadoc

Io a Cunego darei 6.


Perchè non 0? Ha vinto solo un Lombardia... Che schifo!
Seriamente, ad esempio, quanto daresti ad un Frank Schleck? Così, giusto per capire il tuo metro di giudizio...


Ecco, bravo, fai pure le tue pagelle.
Nelle mie, Cunego è da 6.
Mi dispiace che, per te, sia da 0, mi pare eccessivamente ingeneroso.
F. Schleck è da 6.5, per me.
Cunego è gravemente insufficiente nelle corse a tappe, dove ha dato solo segni di involuzione. Gravissimo per quelle che sono le ambizioni e le prospettive di questo corridore, maglia rosa a nemmeno 23 anni.
Stagione fatta di piccoli, piccolissimi e soprattutto provincialissimi acuti. Corre un buon mondiale, ma comunque da gregario. Il Lombardia lo salva, altrimenti è 5.

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi
Utente del mese Ottobre 2009




Posts: 6093
Registrato: Jul 2005

  postato il 23/10/2007 alle 10:59
Davvero non si capiva che scherzavo?

Comunque, per tornare al nostro discorso, qui ti volevo, ci avrei scommesso che avresti dato di più a Schleck che a Cunego e non capisco una scelta del genere.
Confrontiamo le due stagioni, piuttosto simili:
Da Marzo a Giugno. Entrambi si piazzano nelle corse più importanti del periodo: Pais Vasco (Schleck 8° Cunego 4°), Criterium (Schleck 10° Cunego 7°), Svizzera (Schleck 7° Cunego 5°). Alla Liegi Schleck arriva 3°, Cunego 7°.
Direi che entrambi si meritano la sufficienza.
Capitolo GT. Cunego fa una prestazione opaca al Giro (5°), Schleck è pressochè inesistente al Tour (17° a mezzora da Contador).
Qui direi 5 a Cunego e 4 a Schleck.
Finale di stagione. Schleck fa un bel Mondiale (4°), vince l'Emilia e butta via un sicuro podio al Lombardia. Cunego corre un buon Mondiale, un Emilia così così e vince il Lombardia, che sottolineo (perchè sembra che spesso ci se ne dimentichi) è una Classica Monumento.
A Schleck io darei un 7.5 e a Cunego un 8.5.
La media non mi va di farla però sicuramente viene migliore quella di Cunego.
Io la vedo così, da non tifoso di entrambi. Anzi, ora come ora fra i due preferisco di gran lunga il lussemburghese.

 

____________________

 
Edit Post Reply With Quote

Moderatore
Utente del mese Aprile 2009, Febbraio 2010 e Luglio 2010




Posts: 8326
Registrato: Jun 2006

  postato il 23/10/2007 alle 11:13
nella lista voti di Subsonico sarà probabilmente Schleck con 6,5.
Ci sta tutto secondo me.

 

____________________
Un uomo comincerà a comportarsi in modo ragionevole solamente quando avrà terminato ogni altra possibile soluzione.
Proverbio cinese

Jamais Carmen ne cédera,
libre elle est née et libre elle mourra.

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Laurent Fignon




Posts: 769
Registrato: Jun 2006

  postato il 23/10/2007 alle 12:20
rileggendo le pagelle, ed avendo intuito il tuo metro di giudizio, direi che sono su quasi tutto d'accordo, forse hai dato un voto troppo alto a Sastre (che comunque ha ottenuto "solo" un podio nel GT più "ciofeca", mancando completamente il tour, allora a mazzoleni quanto si dovrebbe dare?) mentre alzerei di mezzo punto il voto a Schumacher che ha fatto una bella primavera e anche in autunno non è andato affatto male.

su Petacchi poi... boh, io metterei un senza voto, stagione strana la sua, troppo condizionata da "fattori esterni" per dare un giudizio sereno. da rivedere l'anno prossimo...


 
Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 7360
Registrato: Jun 2005

  postato il 23/10/2007 alle 18:37
Mi piace vedervi tirare a indovinare

Robbie MC EWEN voto 7: Il miglior velocista in circolazione, per stile e originalità. Quest'anno sforna la volata più bella di tutte a Civitavecchia. Ops, ho detto volata? Ha lasciato tutti dietro a 10 metri andandosene in un S di curve, mitico. Competitivo una volta tanto al giro (4°), fregato dall'azione a 4 alla Wevelgem, 2° a Escaut dietro al nuovo che avanza, Cavendish, ma sopratutto fa doppia coppia: 2 tappe a giro e tour. Altro boccone amaro il non poter fare la Vuelta entrando così nell'olimpo dei corridori del trittico col rivale Petacchi per ragioni di sponsor (caz...di Eneco), ma vince la tappa che doveva vincere e si leva la soddisfazione personale della 4° Parigi Bruxelles, da gran professionista qual è. STATUARIO
Stuart O'GRADY voto 7: Stuart è il velocista più atipico che ci sia. Innanzitutto perchè tra i pro ha vinto solo 19 corse,e poi perchè è l'unico velocista in grado di far smadonnare degli avversari in volata, sul galibier e sul pavè della Roubaix, da quest'anno (Badate bene: in salita non è mai stato un pippero, come leggenda vuole, nonostante venga dalla pista). Unica corsa vinta, eccheculo. In effetti è stata una Roubaix molto rocambolesca: dire che l'abbia vinta per una fuga bidone sarebbe un'ingiustizia, ma la situazione era decisamente insolita per una corsa che insolita lo è già di suo. Pieno merito comunque, e peccato per la caduta a luglio che ha rovinato il finale di stagione (l'anno scorso andò sul podio a Zurigo e Tours). POLIVALENTE
Erik ZABEL voto 6,5: buon vecchio Erik, quando finirai di stupirci? senza di te la Sanremo e la Tours non sarebbero più le stesse, anche se ora non fai più le volate, ma ti immoli al tuo capitano Alessandro. E se a Sanremo lui ha deluso e gli sei finito pure davanti, a Tours, davvero, ne è valsa la pena. Non che le occasioni personali ti siano mancate: pesa un po' la casella zero come vittorie al tour quest'anno, ma che vuoi farci, non tutto gira per il verso giusto. Pensa ad Allan Davis, che esultava sul traguardo di Saragozza...poi ha girato la testa ed ha visto te avanti .Ma in quel momento, vecchio Erik, non hai sentito di aver espiato, seppur in tono minore, una certa Sanremo? INTRAMONTABILE

 

____________________
...E' il giudizio che c'indebolisce.

 
Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Livello Fausto Coppi




Posts: 3579
Registrato: May 2005

  postato il 23/10/2007 alle 19:18
Originariamente inviato da meriadoc

Cunego è gravemente insufficiente nelle corse a tappe, dove ha dato solo segni di involuzione.

Per carità, l'opinione è sovrana... ma vatti a guardare il Giro di quest'anno (che per me è da 5,5) e quello dell'anno scorso. Dove sta l'involuzione, nel 2006 o nel 2007? O forse sei di quelli che dicono che un quarto posto è meglio di un quinto posto a precindere da tutto il resto (minuti di distacco, avversari, etc etc.)? Un'involuzione fisica ci sarà anche stata, senz'altro, ma è un aspetto che va a monte del 2007, e di cui perciò non va tenuto troppo conto quando si fa la pagella di una singola stagione. A meno che l'involuzione non si sia verificata proprio in quella stagione, che non è il caso di Cunego.
La stagione di Cunego nel suo complesso secondo me è da 7. Ad una prima parte di stagione piuttosto deludente - per le nostre aspettative che avevamo su di lui - risponde un finale degno di un corridore di classe.
Spero vivamente che il Lombardia di quest'anno non rimanga un episodio isolato. E, sarà una coincidenza o meno, appena si è "liberato" di Martino ha ricominciato ad andare decentemente in bicicletta.

Su tutto il resto, condivido sulla fiducia le pagelle di Sub!

 

____________________
Lo stupido sa molto, l'intelligente sa poco, il saggio non sa nulla... MA EL MONA EL SA TUTO!!! (copyright sconosciuto)

ADOTTA ANCHE TU UNA AMY WINEHOUSE!!! Mangia poco, non sporca... e aspira tutta la polvere che hai in casa!

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Livello Fausto Coppi
UTENTE DELL'ANNO 2009
Utente del mese Luglio, Novembre e Dicembre 2009




Posts: 15932
Registrato: Jul 2007

  postato il 23/10/2007 alle 20:41
Originariamente inviato da magliarossa

su Petacchi poi... boh, io metterei un senza voto, stagione strana la sua, troppo condizionata da "fattori esterni" per dare un giudizio sereno. da rivedere l'anno prossimo...

Metteresti senza voto ad un corridore che, nonostante gli sia stata privata l'opportunità di rivaleggiare al Tour per la maglia verde, rimane ampiamente il plurivittorioso stagionale con 21 vittorie all'attivo (di cui due Criterium)...?!?
Ti ricordo che quest'anno Petacchi ha vinto "solo" 5 tappe al Giro e 2 alla Vuelta, oltre alla Paris-Tours, il "Mondiale per velocisti"...

 

____________________

« La superstizione porta sfortuna »
(Raymond Merrill Smullyan, 5000 B.C. and other philosophical fantasies, 1.3.8)


Fantaciclismo Cicloweb 2010

Piazzamenti sul podio:


Omloop Het Nieuwsblad Élite: 3°
E3 Prijs Vlaanderen - GP Harelbeke: 2°
GP Miguel Indurain: 1°
Ronde van Vlaanderen / Tour des Flandres: 3°
Rund um Köln: 1°
Liège-Bastogne-Liège: 1°
Giro d'Italia: Carrara - Montalcino: 2°
Tour de France: Sisteron - Bourg-lès-Valence: 1°
Tour de France: Longjumeau - Paris Champs-Élysées: 1°
Tour de France - classifica finale: 3°
Gran Premio Città di Peccioli - Coppa G. Sabatini: 1°

---

Asso di Fiori

 
Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Livello Laurent Fignon




Posts: 769
Registrato: Jun 2006

  postato il 23/10/2007 alle 20:57
Originariamente inviato da Abajia

Originariamente inviato da magliarossa

su Petacchi poi... boh, io metterei un senza voto, stagione strana la sua, troppo condizionata da "fattori esterni" per dare un giudizio sereno. da rivedere l'anno prossimo...

Metteresti senza voto ad un corridore che, nonostante gli sia stata privata l'opportunità di rivaleggiare al Tour per la maglia verde, rimane ampiamente il plurivittorioso stagionale con 21 vittorie all'attivo (di cui due Criterium)...?!?
Ti ricordo che quest'anno Petacchi ha vinto "solo" 5 tappe al Giro e 2 alla Vuelta, oltre alla Paris-Tours, il "Mondiale per velocisti"...


giustissimo. ma è anche vero che stiamo parlando di petacchi (il miglior velocista degli ultimi 20 anni dopo cipollini), per cui il giudizio deve essere commisurato alle aspettative di inizio stagione e alle sue posibilità.

in questo senso non dimenticherei che Petacchi ha fallito clamorosamente la sanremo, sacrificando un certo Erik Zabel (che ne ha vinte 4, non 1...), che al giro ha faticato ad ingranare e, soprattutto, che è stato prima sospeso dall'attività e poi riammesso in seguito a una sentenza che personalmente considero discutibile.

quindi preferisco non esprimere un giudizio e "rimandare" petacchi alla prossima stagione.

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Roger De Vlaeminck




Posts: 636
Registrato: Feb 2006

  postato il 24/10/2007 alle 12:49
Ognuno è libero di esprimere le proprie opionioni ma basandomi su quello che scrive Meriadoc è palese che non è obbiettiva. Un esempio?
Cunego : 6 - F. Schleck : 6,5;

Il veronese ha vinto una classica monumento come il Lombardia e Schleck per un errore da cicloamatore nel momento decisivo non è arrivato sul podio.
Il Lussemburghese al Giro di Svizzera puntava a vincere e nelle ultime tappe è naufragato... battuto da Cunego giunto 5°. Al Tour Schleck è stato a dir poco anomimo mentre al Giro Damiano è arrivato 5° a 3 minuti dalla maglia rosa mentre lo scorso anno sarà arrivato pure 4° ma 18 minuti da Basso.

All'Emilia che per me è una bella corsa Frank è stato eccezionale a tal punto da scommettere su di lui al punto Snai per il sabato successivo ma con i tuoi giudizi non vale la stagione.
Nel Ciclismo conta vincere e i piazzamenti vengono subito dimenticati quindi riassumendo:
Cunego vittorie nel 2007: 6 - Lombardia-Beghelli-Tappa Germania-Giro del Trentino-n°2 tappe Trentino
Cunego vittorie in carriera: 35 - Giro d'italia 2004 - n° Giro di Lombardia - n° 4 tappe al Giro
Schleck vittorie nel 2007: 2 - Giro Emilia - tappa Giro di Svizzera
Schleck vittorie in carriera: 7 - Amstel gold race - tappa al Tour de France.

Non ti viene un minimo dubbio che forse l'antipatia che provi nei confronti di Cunego non ti permette di vedere bene?

Purtroppo per te i numeri non mentono mai e in questo caso sono lampanti.

 

____________________
Pap

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Giuseppe Saronni




Posts: 685
Registrato: Sep 2005

  postato il 24/10/2007 alle 14:30
Originariamente inviato da Subsonico
Daniele BENNATI voto 7 : Protagonista alla Vuelta come i 2 sopra, avrebbe la loro stessa valutazione se non fosse mancato nelle classiche: vuoi per sua ingerenza (Sanremo) vuoi per salute (Wevelgem) vuoi per scelte di team (Tours), ma quest'anno è andata così e rispetto ai 2 sopra, ha l'età dalla sua. 5 tappe tra Tour e Vuelta e lo sfizio di chiudere per primo nelle capitali, non male. IN ATTESA CHE SI COMPIA LA BEATA SPERANZA


Che si compia cosa? A Bennati darei qualcosa di più di 7, forse anche qualcosa più del voto dato a Petacchi, non fosse altro perchè questo secondo me è stato l'anno della consacrazione.
Non tanto per la quantità delle vittorie, ma per la qualità: tappe al Tour e alla Vuelta, battendo i migliori e, rispetto a molti colleghi, arrivando fino in fondo alle due corse a tappe (quando finirà questo malcostume? mai ovvio, la domanda è retorica. Ma i GT, soprattutto la Vuelta, meriterebbero un po' di rispetto. Se uno vuole fare due settimane per fare la gamba, si faccia due corse a tappe brevi!!!).

 

____________________
Il ciclismo è uno sport sano e alla portata di tutti,contro la vecchiaia e le malattie, ma soprattutto conferisce grande lucidità ed efficienza sul lavoro [...]
Voglio anche dire che mi fanno pena e schifo gli impiegati che vengono in ufficio in macchina
e che la sera corrono a rinchiudersi in quelle scatole di sardine invece di farsi una bella sgambata fuori città...
(Visconte Cobram, da "Fantozzi contro tutti")

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi
UTENTE DELL'ANNO 2009
Utente del mese Luglio, Novembre e Dicembre 2009




Posts: 15932
Registrato: Jul 2007

  postato il 24/10/2007 alle 15:55
Originariamente inviato da magliarossa

Originariamente inviato da Abajia

Originariamente inviato da magliarossa

su Petacchi poi... boh, io metterei un senza voto, stagione strana la sua, troppo condizionata da "fattori esterni" per dare un giudizio sereno. da rivedere l'anno prossimo...

Metteresti senza voto ad un corridore che, nonostante gli sia stata privata l'opportunità di rivaleggiare al Tour per la maglia verde, rimane ampiamente il plurivittorioso stagionale con 21 vittorie all'attivo (di cui due Criterium)...?!?
Ti ricordo che quest'anno Petacchi ha vinto "solo" 5 tappe al Giro e 2 alla Vuelta, oltre alla Paris-Tours, il "Mondiale per velocisti"...


giustissimo. ma è anche vero che stiamo parlando di petacchi (il miglior velocista degli ultimi 20 anni dopo cipollini), per cui il giudizio deve essere commisurato alle aspettative di inizio stagione e alle sue posibilità.

in questo senso non dimenticherei che Petacchi ha fallito clamorosamente la sanremo, sacrificando un certo Erik Zabel (che ne ha vinte 4, non 1...), che al giro ha faticato ad ingranare e, soprattutto, che è stato prima sospeso dall'attività e poi riammesso in seguito a una sentenza che personalmente considero discutibile.

quindi preferisco non esprimere un giudizio e "rimandare" petacchi alla prossima stagione.

Alessandro ha fallito l'obiettivo-Sanremo ok, ma ha centrato la vittoria a Tours (la Sanremo è la Sanremo! Però la Paris-Tours è comunque una classica molto importante)...
Al Giro non abbiamo visto il Petacchi "tritatutto" del 2004, ma 5 vittorie sono forse poche???
È pur vero che alla Vuelta in diverse occasioni ha trovato qualcuno che lo ha preceduto in volata, però ha ottenuto due belle vittorie consecutive...
Non ha potuto prender parte alla Grande Boucle a causa di vicende che l'hanno tenuto fuori dalle competizioni per diverso tempo, ma nonostante tutto è il ciclista professionista che ha ottenuto più vittorie in stagione...

Insomma, Alejet merita davvero la "bocciatura"???

 

____________________

« La superstizione porta sfortuna »
(Raymond Merrill Smullyan, 5000 B.C. and other philosophical fantasies, 1.3.8)


Fantaciclismo Cicloweb 2010

Piazzamenti sul podio:


Omloop Het Nieuwsblad Élite: 3°
E3 Prijs Vlaanderen - GP Harelbeke: 2°
GP Miguel Indurain: 1°
Ronde van Vlaanderen / Tour des Flandres: 3°
Rund um Köln: 1°
Liège-Bastogne-Liège: 1°
Giro d'Italia: Carrara - Montalcino: 2°
Tour de France: Sisteron - Bourg-lès-Valence: 1°
Tour de France: Longjumeau - Paris Champs-Élysées: 1°
Tour de France - classifica finale: 3°
Gran Premio Città di Peccioli - Coppa G. Sabatini: 1°

---

Asso di Fiori

 
Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage
<<  1    2    3  >> Nuovo Thread  Nuova risposta   Nuovo sondaggio
 
Powered by Lux sulla base di XMB
Lux Forum vers. 1.6
1.5226550