Board logo

Il Forum di Cicloweb

Non hai fatto il login | Login Pagina principale > Dite la vostra sul ciclismo! > Danilo Di Luca
Nuovo Thread  Nuova risposta  Nuovo sondaggio
< Ultimo thread   Prossimo thread >  |  Versione stampabile
<<  7    8    9    10    11    12    13  >>
Autore: Oggetto: Danilo Di Luca

Livello Fausto Coppi
UTENTE DELL'ANNO 2009
Utente del mese Luglio, Novembre e Dicembre 2009




Posts: 15932
Registrato: Jul 2007

  postato il 29/02/2008 alle 22:17
Originariamente inviato da STE

Di talento ne ha sicuramente tanto uno che ha iniziato con santuccione nel 2004 ed ha vinto il giro nel 2007......Ne ha fatte di flebo.... ah no scusa, era acqua....

...cosa sono costretto a leggere...
Danilo è una vita che va forte in bici.
È forse nato dopato?

 

____________________

« La superstizione porta sfortuna »
(Raymond Merrill Smullyan, 5000 B.C. and other philosophical fantasies, 1.3.8)


Fantaciclismo Cicloweb 2010

Piazzamenti sul podio:


Omloop Het Nieuwsblad Élite: 3°
E3 Prijs Vlaanderen - GP Harelbeke: 2°
GP Miguel Indurain: 1°
Ronde van Vlaanderen / Tour des Flandres: 3°
Rund um Köln: 1°
Liège-Bastogne-Liège: 1°
Giro d'Italia: Carrara - Montalcino: 2°
Tour de France: Sisteron - Bourg-lès-Valence: 1°
Tour de France: Longjumeau - Paris Champs-Élysées: 1°
Tour de France - classifica finale: 3°
Gran Premio Città di Peccioli - Coppa G. Sabatini: 1°

---

Asso di Fiori

 
Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Livello Fausto Coppi




Posts: 5641
Registrato: Nov 2005

  postato il 29/02/2008 alle 23:36
Originariamente inviato da Abajia
È forse nato dopato?


si dopa dall'età di 8 anni, quando andò la prima volta da Santuccione

 

____________________
"L'uomo da battere è Gianni Bugno, e quasi certamente non riusciremo a batterlo" (Greg Lemond, Stoccarda, 24 agosto 1991)

"Il rock è jazz ignorante" (Thelonious Monk)

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi
UTENTE DELL'ANNO 2009
Utente del mese Luglio, Novembre e Dicembre 2009




Posts: 15932
Registrato: Jul 2007

  postato il 29/02/2008 alle 23:38
Originariamente inviato da pacho

Permetto di quotarmi, qui sotto..

Accpi, sciopero se fermano Di Luca

Lettera aperta inviata al presidente del Coni
(ANSA) -ROMA, 29 FEB- Il sindacato corridori non esclude iniziative 'di forte impatto' se Danilo Di Luca sara' squalificato dopo il ricorso della procura antidoping. Lo ha scritto il presidente della Accpi, Amedeo Colombo, in una lettera aperta indirizzata al presidente del Coni, Petrucci. Il sindacato sottolinea che l'accusa (di essersi idratato con flebo e non per via orale) si fonda su opinabili valutazioni di un perito di parte. L'Accpi infine lamenta di non aver avuto risposta alle richieste di incontri col Coni.


Originariamente inviato da pacho

Io credo che sia giunto il momento di organizzarsi, noi in primis. Ma non sostituendoci ai corridori, ma indurli ed appoggiarli nella costruzione di un loro (nuovo)sindacato e/o associazione consapevole (e seria) che possa contrapporsi all'arroganza della "legalità del Coni e delle varie procure.


La Accp ci ha scavalcato da sinistra!? O ha iniziato a leggere cicloweb? Beh, non è che adesso da Accp diventa CCCP?

... NON CI CREDO!
Una risposta del genere a tutte le magagne del Coni ci voleva proprio.
Un po' tardiva, ma meglio tardi che mai.
Ora, che rispettino quanto affermato e non nascondino la mano dopo aver lanciato il sasso.
È giunta l'ora di prendersi delle responsabilità, tutti quanti.
Dall'Assocorridori ai ciclisti.

 

[Modificato il 29/02/2008 alle 23:46 by Abajia]

____________________

« La superstizione porta sfortuna »
(Raymond Merrill Smullyan, 5000 B.C. and other philosophical fantasies, 1.3.8)


Fantaciclismo Cicloweb 2010

Piazzamenti sul podio:


Omloop Het Nieuwsblad Élite: 3°
E3 Prijs Vlaanderen - GP Harelbeke: 2°
GP Miguel Indurain: 1°
Ronde van Vlaanderen / Tour des Flandres: 3°
Rund um Köln: 1°
Liège-Bastogne-Liège: 1°
Giro d'Italia: Carrara - Montalcino: 2°
Tour de France: Sisteron - Bourg-lès-Valence: 1°
Tour de France: Longjumeau - Paris Champs-Élysées: 1°
Tour de France - classifica finale: 3°
Gran Premio Città di Peccioli - Coppa G. Sabatini: 1°

---

Asso di Fiori

 
Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Livello Fausto Coppi




Posts: 5641
Registrato: Nov 2005

  postato il 29/02/2008 alle 23:45
Originariamente inviato da pacho
Accpi, sciopero se fermano Di Luca

Lettera aperta inviata al presidente del Coni
(ANSA) -ROMA, 29 FEB- Il sindacato corridori non esclude iniziative 'di forte impatto' se Danilo Di Luca sara' squalificato dopo il ricorso della procura antidoping. Lo ha scritto il presidente della Accpi, Amedeo Colombo, in una lettera aperta indirizzata al presidente del Coni, Petrucci. Il sindacato sottolinea che l'accusa (di essersi idratato con flebo e non per via orale) si fonda su opinabili valutazioni di un perito di parte. L'Accpi infine lamenta di non aver avuto risposta alle richieste di incontri col Coni.


leggermente diversa la versione uscita poi: prese di posizione di forte impatto, laddove il corridore Danilo Di Luca sarà costretto a non iscriversi o a non partecipare alle corse già programmate dalla squadra in attesa e prima che la giustizia sportiva decida circa la fondatezza o meno delle accuse a lui rivolte.

Nella sostanza comunque cambia poco: finalmente una presa di posizione forte da parte dell'ACCPI, che fino ad oggi si era distinto soltanto per aver accettato supinamente tutto ciò che gli veniva imposto.
La speranza è che si continui così.

 

____________________
"L'uomo da battere è Gianni Bugno, e quasi certamente non riusciremo a batterlo" (Greg Lemond, Stoccarda, 24 agosto 1991)

"Il rock è jazz ignorante" (Thelonious Monk)

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Tour




Posts: 205
Registrato: Sep 2006

  postato il 01/03/2008 alle 00:36
Mi dispiace dirlo, ma si è toccato il fondo. In Germania il ciclismo è bandito dalle trasmissioni tv, scandali su scandali, fuga degli sponsor e morte fisica del nostro amato sport. Provo a indicare quella che secondo me potrebbe essere la strada, e cioè smetterla con l'ipocrisia, cosa ci vanno a fare gli atleti da Santuccione ? Se ci fosse uno staff medico della squadra "responsabile" della salute degli atleti e fosse vietato affidarsi ad altri "preparatori" si potrebbe parlare di responsabilità oggettiva delle squadre, e chi sbaglia paga.
Semplice

 

____________________
53_11

 
Edit Post Reply With Quote

Utente del mese Aprile 2010




Posts: 2754
Registrato: Mar 2006

  postato il 01/03/2008 alle 00:38
Originariamente inviato da antonello64

Originariamente inviato da pacho
Accpi, sciopero se fermano Di Luca

Lettera aperta inviata al presidente del Coni
(ANSA) -ROMA, 29 FEB- Il sindacato corridori non esclude iniziative 'di forte impatto' se Danilo Di Luca sara' squalificato dopo il ricorso della procura antidoping. Lo ha scritto il presidente della Accpi, Amedeo Colombo, in una lettera aperta indirizzata al presidente del Coni, Petrucci. Il sindacato sottolinea che l'accusa (di essersi idratato con flebo e non per via orale) si fonda su opinabili valutazioni di un perito di parte. L'Accpi infine lamenta di non aver avuto risposta alle richieste di incontri col Coni.


leggermente diversa la versione uscita poi: prese di posizione di forte impatto, laddove il corridore Danilo Di Luca sarà costretto a non iscriversi o a non partecipare alle corse già programmate dalla squadra in attesa e prima che la giustizia sportiva decida circa la fondatezza o meno delle accuse a lui rivolte.

Nella sostanza comunque cambia poco: finalmente una presa di posizione forte da parte dell'ACCPI, che fino ad oggi si era distinto soltanto per aver accettato supinamente tutto ciò che gli veniva imposto.
La speranza è che si continui così.


Posso essere pessimista?
Secondo me alle parole non seguiranno i fatti...

 

____________________

 
Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Livello Tour




Posts: 205
Registrato: Sep 2006

  postato il 01/03/2008 alle 00:52
Originariamente inviato da rizz23

Originariamente inviato da antonello64

Originariamente inviato da pacho
Accpi, sciopero se fermano Di Luca

Lettera aperta inviata al presidente del Coni
(ANSA) -ROMA, 29 FEB- Il sindacato corridori non esclude iniziative 'di forte impatto' se Danilo Di Luca sara' squalificato dopo il ricorso della procura antidoping. Lo ha scritto il presidente della Accpi, Amedeo Colombo, in una lettera aperta indirizzata al presidente del Coni, Petrucci. Il sindacato sottolinea che l'accusa (di essersi idratato con flebo e non per via orale) si fonda su opinabili valutazioni di un perito di parte. L'Accpi infine lamenta di non aver avuto risposta alle richieste di incontri col Coni.


leggermente diversa la versione uscita poi: prese di posizione di forte impatto, laddove il corridore Danilo Di Luca sarà costretto a non iscriversi o a non partecipare alle corse già programmate dalla squadra in attesa e prima che la giustizia sportiva decida circa la fondatezza o meno delle accuse a lui rivolte.

Nella sostanza comunque cambia poco: finalmente una presa di posizione forte da parte dell'ACCPI, che fino ad oggi si era distinto soltanto per aver accettato supinamente tutto ciò che gli veniva imposto.
La speranza è che si continui così.


Posso essere pessimista?
Secondo me alle parole non seguiranno i fatti...
Mi associo al pessimismo, se penso che in gruppo c'è gente che paga pur di esserci....

 

____________________
53_11

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 5641
Registrato: Nov 2005

  postato il 01/03/2008 alle 00:55
Originariamente inviato da rizz23
Posso essere pessimista?
Secondo me alle parole non seguiranno i fatti...


peggio di quello che hanno fatto finora, non possono fare

 

____________________
"L'uomo da battere è Gianni Bugno, e quasi certamente non riusciremo a batterlo" (Greg Lemond, Stoccarda, 24 agosto 1991)

"Il rock è jazz ignorante" (Thelonious Monk)

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Miguel Indurain




Posts: 676
Registrato: Aug 2005

  postato il 01/03/2008 alle 05:21
Originariamente inviato da antonello64

va bene, le intercettazioni le abbiamo lette tutti.
Ci sono dei sospetti, dei forti sospetti: embè?
Se si pretende di agire in base ai sospetti, allora va a casa il 95% del gruppo (almeno), compresi Bettini, Cunego, Riccò, Petacchi, Simoni, Savoldelli e chi più ne ha più ne metta.
Piaccia o no, ci sono delle norme e delle regole e si deve agire in base a quelle: altrimenti c'è l'anarchia.


Certo che ci vogliono le prove, non dico il contrario. Sarai però magari d'accordo che i diversi sospetti che si hanno avuto negli ultimi anni su vari atleti, sospetti più o meno forti, più o meno fondati, non abbiano sicuramente messo in buona luce il ciclismo. Solo accanimento verso questo sport? Una caccia alle streghe non mi piace proprio...ma forse se la si cerca. Con un "ci vogliono le prove" ad oltranza, si rischia di non risultare molto credibili. E tutti gli obblighi piuttosto assurdi a cui devono sottostare i ciclisti sono anche figli del modo di fare degli ultimi anni in tema di doping.

 

____________________
Qualsiasi cosa tu faccia sarà insignificante, ma è molto importante che tu la faccia.
Se pensi che tutto il mondo sia sbagliato ricordati che contiene esseri come te.
Sii tu il cambiamento che vuoi vedere nel mondo.
(GANDHI)

Love is lacking leaders, and leaders are lacking love

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Livello Marco Pantani




Posts: 1420
Registrato: Jun 2005

  postato il 01/03/2008 alle 09:26
Originariamente inviato da Monsieur 40%

A queste medie, con queste costrizioni televisive ("Si deve arrivare entro le 17 per la Tv!") e con questo calendario lunghissimo, confermo che secondo me è impossibile.
E il discorso non vale - ovviamente - solo per i Grandi Giri.
E il discorso non vale - ovviamente - solo per il ciclismo. Per me è impossibile anche fare 60 partite l'anno di calcio - percorrendo in ogni partita 11 km - senza fare uso di doping.
Così come per il nuoto, l'atletica leggera, il rugby e chi più ne ha più ne metta.


Adesso mi sembra che la coversazione sia un po' scaduta sui soliti luoghi comuni. Quoto Mario perché è questo il nocciolo della questione per sopravvivere nel mondo professionistico DEVI fare così, se no fai altro. E così funziona nel resto del mondo professionale. Il bancario deve vendere quello che vuole la banca, il farmacista deve far uscire il cliente con qualcos'altro oltre al farmaco che gli ha prescritto il medico. Tutto è drogato dal dover sempre fare di più, vendere di più, avere più denaro. L'unico sistema per difendersi è ricorrere alla legalità e quindi ci vogliono delle prove per accusare le persone, in qualsiasi campo, altrimenti siamo tutti colpevoli ... di far parte di questo sistema !!!

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 2863
Registrato: Oct 2005

  postato il 01/03/2008 alle 09:37
Premessa: non ho ancora capito se Di Luca è uno stinco di santo o uno stinco di Santuccione

Detto questo, nel frastuono del cozzare delle armature incrementaliste e perfezioniste mi permetto di fare sentire la flebile voce cerchiobottista.
Che dice che se i corridori pensano che Di Luca vada difeso, il fatto che l'associazione corridori si proponga di farlo è sicuramente un segno di serietà.
Forse il primo segno di serietà da lungo tempo a questa parte: molto meglio delle difese d'ufficio (da "è una persecuzione" alle cavillosissime controperizie di parte), dei pentimenti parziali (Basso), delle vie avvocatesco-personali all'interpretazione del codice etico (Bettini), di praticamente tutto quello che si è sentito di questi tempi.
Una cosa seria. O meglio, e siamo alle note dolenti, come ha fatto notare Rizz, si tratta di un proponimento serio, che vedremo se sarà seguito dai fatti. Se i corridori non andranno al di là (e sarebbe già molto, ma non credo scalfirebbe alcunchè) del ritardare di mezz'ora la partenza di qualche corsetta o di dieci minuti la Milano-Sanremo, temo che questa valutazione di serietà andrà riconsiderata.
Come diceva il grande Bugno: vedremo.

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 7360
Registrato: Jun 2005

  postato il 01/03/2008 alle 10:13
Originariamente inviato da g.alby

Mi dispiace dirlo, ma si è toccato il fondo.


Illuso, son 3 anni che lo si dice, ma al peggio non c'è mai fine

 

____________________
...E' il giudizio che c'indebolisce.

 
Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Livello Fausto Coppi




Posts: 5641
Registrato: Nov 2005

  postato il 01/03/2008 alle 11:30
Originariamente inviato da megalon
Con un "ci vogliono le prove" ad oltranza, si rischia di non risultare molto credibili.


Ma tu vedi un'alternativa? se fermassimo tutti già al minimo sospetto, allora saremmo credibilissimi?
Sai che bellezza: alla prima chiacchiera o al primo titolo di giornale, fuori!

 

____________________
"L'uomo da battere è Gianni Bugno, e quasi certamente non riusciremo a batterlo" (Greg Lemond, Stoccarda, 24 agosto 1991)

"Il rock è jazz ignorante" (Thelonious Monk)

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Miguel Indurain




Posts: 676
Registrato: Aug 2005

  postato il 01/03/2008 alle 11:45
Originariamente inviato da antonello64

Originariamente inviato da megalon
Con un "ci vogliono le prove" ad oltranza, si rischia di non risultare molto credibili.


Ma tu vedi un'alternativa? se fermassimo tutti già al minimo sospetto, allora saremmo credibilissimi?
Sai che bellezza: alla prima chiacchiera o al primo titolo di giornale, fuori!


Il fatto è che spesso ci sono dei fatti...Fuentes, traffici vari di sostanze dopanti, blitz in cui vengono rinvenute sostanze varie, quindi prove che qualcosa c'è, ma a cui non è però possibile associare con sicurezza un colpevole e quindi condannare qualcuno...se però da anni ed anni continuano a ripetersi casi del genere è inevitabile che la credibilità continui a diminuire...non dico affatto che si debba giudicare in assenza di prove...ma che tutti questi casi inevitabilmente arrechino danni all'immagine del ciclismo e dei ciclisti. In questo senso dico che se la cercano, non che sia giusto condannare semplicemente in base a sospetti.

 

____________________
Qualsiasi cosa tu faccia sarà insignificante, ma è molto importante che tu la faccia.
Se pensi che tutto il mondo sia sbagliato ricordati che contiene esseri come te.
Sii tu il cambiamento che vuoi vedere nel mondo.
(GANDHI)

Love is lacking leaders, and leaders are lacking love

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Livello Fausto Coppi




Posts: 5641
Registrato: Nov 2005

  postato il 01/03/2008 alle 12:01
nelle sue esagerazioni Ettore Torri forse qualcosa di buono l'ha ottenuto, e cioè è riuscito finalmente a smuovere l'ACCPI, che ha capito che se i corridori non si muovono ora, in futuro saranno sempre più in balia della procura antidoping.
Probabilmente il vaso era colmo e il caso Di Luca è stato quello che lo ha fatto traboccare.
Fatto sta che hanno finalmente capito che se non si muovono ora non potranno lamentarsi se in futuro verranno deferiti solo in base a semplici supposizioni, e tantomeno potranno farlo se questi deferimenti costeranno loro mezza stagione o addirittura una stagione intera.

 

____________________
"L'uomo da battere è Gianni Bugno, e quasi certamente non riusciremo a batterlo" (Greg Lemond, Stoccarda, 24 agosto 1991)

"Il rock è jazz ignorante" (Thelonious Monk)

 
Edit Post Reply With Quote

Moderatore
Utente del mese Agosto 2009




Posts: 6025
Registrato: Oct 2005

  postato il 01/03/2008 alle 12:15
Originariamente inviato da antonello64
... se questi deferimenti costeranno loro mezza stagione o addirittura una stagione intera.


O anche il resto della carriera visto che, in ogni caso, l'infamia poi resta impressa a caratteri di fuoco.

Spero che finalmente i corridori siano coesi nel manifestare le proprie ragioni, se non esistono regole chiare come si può pretendere che siano rispettate?
Il mio timore è che alla fine tutto si risolva col solito sit in che ritarda di 10' la partenza di qualche corsa ma spero di sbagliarmi.

 

____________________
Vorrei morire in bici, in un giorno di sole, dopo aver scalato una di quelle montagne che sembrano protendersi verso il cielo, mi adagerei sull'erba fresca senza rimpianti, attendendo con serenità il compiersi del mio tempo. Non importa se sarà ...oggi o tra cent'anni, avrò in ogni caso trovato il mio giorno perfetto.

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Livello Fausto Coppi




Posts: 5641
Registrato: Nov 2005

  postato il 01/03/2008 alle 14:11
Originariamente inviato da megalon
se però da anni ed anni continuano a ripetersi casi del genere è inevitabile che la credibilità continui a diminuire...


si, ma su questo siamo d'accordo.
Il problema è come gestire una situazione del genere, qual'è il modo migliore, quello che causa meno danni.
Agire in base a sospetti? direi proprio di no, visto che non se ne uscirebbe più: sarebbe come estirpare grano e loglio assieme.
Alla fine il campo sarà anche pulito dalle erbacce, ma il raccolto sarà andato in malora.

 

____________________
"L'uomo da battere è Gianni Bugno, e quasi certamente non riusciremo a batterlo" (Greg Lemond, Stoccarda, 24 agosto 1991)

"Il rock è jazz ignorante" (Thelonious Monk)

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 3025
Registrato: Feb 2006

  postato il 01/03/2008 alle 15:44
Originariamente inviato da antonello64

nelle sue esagerazioni Ettore Torri forse qualcosa di buono l'ha ottenuto....


cinicamente, mi pare di sì.
Ieri sera, a cena con amici, si discuteva del deferimento di Di Luca: un amico mi ha chiesto il motivo del deferimento, visto che (testuale) "mi è parso di capire che non sia stato beccato positivo".

[voce fuori campo: "ma porca put., ma per una sera che è tranquillo lo vai a stuzzicare? ]

Dopo aver spiegato a grandi linee la faccenda, la reazione è stata unanime: "ma sono arrivati a questi livelli?".

Mi spiace per Danilo, ma se Torri insiste nella sua cocciutaggine, finirà per scottarsi: probabilmente questa vicenda segnerà un punto di rottura anche in chi ascolta le notizie alla radio e, sentendo che Di Luca è stato deferito, lo associa immediatamente ad un dopato.

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 5641
Registrato: Nov 2005

  postato il 02/03/2008 alle 22:12
da TUTTOSPORT di sabato
Beppe Conti

IL COMMENTO
Caso da risolvere già lo scorso anno
FINALMENTE i corri­dori si sono fatti sentire, tutti uniti, sorretti dal sindacato di categoria. Giustissima la loro pro­testa per quel che ri­guarda il caso Di Luca. Garbata la lettera aper­ta al presidente del Coni , proprio perché non en­trano nel merito delle perizie e della vicenda. E’ la tempistica che, co­me già abbiamo avuto modo di sottolineare, ci pare assurda e beffarda per il campione abruz­zese. La vicenda si dove­va risolvere entro la fine del 2007, visto che risa­le proprio al Giro d’Ita­lia dello scorso anno. E proprio nei giorni caldi di vigilia del Mondiale di Stoccarda, era giun­ta voce che la Procura del Coni avesse mobili­tato fior di periti e di scienziati per arrivare ad un verdetto addirit­tura prima della gara iridata. Non ce l’hanno fatta. Però restavano i mesi di ottobre, novem­bre, dicembre. Perchè la­sciar passare tutto que­sto tempo? Adesso Di Luca rischia di non po­ter correre la Sanremo, forse anche le amate classiche belghe del me­se di aprile. Magari pu­re il prossimo Giro d’I­talia. E se poi il Tas di Losanna dovesse gra­ziarlo? Ha già perso il Mondiale, il Giro di Lombardia, il primato nella challenge del Pro Tour. Chi lo risarcirebbe in caso di assoluzione?
B.C.


 

____________________
"L'uomo da battere è Gianni Bugno, e quasi certamente non riusciremo a batterlo" (Greg Lemond, Stoccarda, 24 agosto 1991)

"Il rock è jazz ignorante" (Thelonious Monk)

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 4030
Registrato: Oct 2007

  postato il 02/03/2008 alle 22:47
Originariamente inviato da Carrefour de l arbre

Originariamente inviato da antonello64

nelle sue esagerazioni Ettore Torri forse qualcosa di buono l'ha ottenuto....


cinicamente, mi pare di sì.
Ieri sera, a cena con amici, si discuteva del deferimento di Di Luca: un amico mi ha chiesto il motivo del deferimento, visto che (testuale) "mi è parso di capire che non sia stato beccato positivo".

[voce fuori campo: "ma porca put., ma per una sera che è tranquillo lo vai a stuzzicare? ]

Dopo aver spiegato a grandi linee la faccenda, la reazione è stata unanime: "ma sono arrivati a questi livelli?".

Mi spiace per Danilo, ma se Torri insiste nella sua cocciutaggine, finirà per scottarsi: probabilmente questa vicenda segnerà un punto di rottura anche in chi ascolta le notizie alla radio e, sentendo che Di Luca è stato deferito, lo associa immediatamente ad un dopato.


Fino ad ora il modo di procedere di Torri sta solo gettando fango sul ciclismo. Speriamo che prima o poi chi di dovere capisca che è giunta ora di rimuoverlo dall'incarico. Perchè quello che sta facendo questo signore, come dici tu, finirà per ritorcerglisi contro. Il problema è che quando arriverà quel momento ci sarà qualche ciclista a cui sarà stata rovinata la carriera, o per lo meno la reputazione (come sta succedendo a Danilo). Inoltre questo modo di fare crea molta confusione: non si capisce chi bara davvero e chi invece è semplicemente sospettato, si fa solo di tutta l'erba un fascio.

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi
Utente del mese Luglio 2009




Posts: 4217
Registrato: Oct 2003

  postato il 02/03/2008 alle 23:18
Originariamente inviato da grilloparlante

La tesi di STE è il nocciolo del problema, quello che rende il ciclismo la vittima dei Torri, dei giornalisti un po' vili e della gente un po' ignorante: l'invidia, l'incapacità di accettare i propri limiti, la continua ricerca dell'alibi per giustificare una prestazione scadente.
Caro STE, ne conosco più di te di professionisti e li conosco da tanti anni e nelle tue parole ci vedo proprio la causa di tutto.
E vero che tanti l'hanno messo nel di dietro a tanti altri con metodi illeciti, inutile nasconderlo. Ma è altrettanto vero che appena uno viene staccato, la prima cosa cui pensa è che l'altro sicuramente ha preso qualcosa più di lui. La seconda, forse, è che l'altro è oggettivamente più forte.
La stessa superficialità che porta a fare di tutta l'erba un fascio l'hai appena utilizzata tu per dire le tue cose.
Danilo lo conosco da undici anni. Conosco anche Santuccione, ma per il lavoro che faccio la sua frequentazione non prevede la squalifica.
Quando Di Luca firmò con la Liquigas firmò anche l'impegno a non vederlo più e così ha fatto. Bada bene: si parla di non andare più a pranzo da lui la domenica e cose del genere.
Quando Di Luca è stato filmato nello studio di Santuccione, il dottore aveva finito abbondantemente di scontare la sua squalifica e Di Luca non era alla Liquigas: perché non poteva frequentarlo? Perché Agricola, pure responsabile al processo Juve, ha potuto essere frequentato dai suoi calciatori, senza che nessuno si sia mai indignato?
E qui si arriva al nocciolo: tu hai mai sentito un calciatore indignarsi pubblicamente perché un avversario correva troppo? Hai mai sentito un tecnico che suggerisse di fare l'antidoping agli avversari perché gli hanno fatto troppi gol?
Non è un fatto di mafia, è semplice intelligenza, è anche garantismo.
Il ciclismo si sottopone a controlli assurdi e brucia (spero di no) fior di campioni per una flebo di acqua e nessuno gliene rende neppure merito. Le altre discipline rifiutano tutti quei controlli e nessuno glielo contesta.
Se quel giocondo di Ceruti a suo tempo avesse avuto a cuore il ciclismo e non altri interessi, oggi non saremmo così sprofondati nella melma.
Ma soprattutto se i corridori che conosci ammettessero una buona volta che Di Luca vince perché è più forte di loro e la finissero di dire che vince perché mangia di più, saremmo già a un ottimo punto.
Invece accade (troppo negli ultimi anni) che si fanno passare al professionismo delle mezze calzette. Gente che paga e gente che non hai vinto nulla. Si ritrovano in mezzo ai campioni e pensano di potergli tenere testa. Quando poi pagano il conto alla loro MEDIOCRITA' ecco che cominciano a pensare alla scusa giusta per non ammetterla.
Scrivono lettere. Sparlano nei bar. Fanno tutto fuorché riconoscere che non avevano i mezzi per stare lì.
Lo so che è duro trovarsi un lavoro e che il ciclismo ti tiene fuori dal mercato e dalla scuola per troppi anni. Ma prendersela con chi ha più talento semplicemente per sfogare la propria frustrazione è sleale e, in più, provoca danni irreparabili al ciclismo.
Non offenderti, la penso così.


Questo è un intervento basilare!
Lo riporto su, perchè non può andare disperso. E servirà come monito per i prossimi strali che dal Foro Italico giungeranno.....
Grilloparlante "The best"!

 

____________________
"Non discutere con gli stupidi, perchè scenderesti al loro livello e ti batterebbero per la loro esperienza".

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 2480
Registrato: Sep 2007

  postato il 03/03/2008 alle 15:26
ieri seraa hanno parlato del caso Di Luca su una trasmissinone privata Rete 8, purtroppo ho preso solo gli ultimi minuti....in studio c'era un avvocato(Marchesani mi pare) ed in collegamento c'era un giornalista della Gazzetta dello sport(Capo....non ricordo)....

entrambi hanno prospettatoo una chiusura positiva del caso, per l'assenza di prove scientifiche(serie), in quanto non si può accusare per soli sospetti....

Chiedoo all'amico Antonello64 se ha seguitoo la trasmissione....

ciaooooooooooooooooooooooooo

 

[Modificato il 03/03/2008 alle 16:48 by danilodiluca87]

____________________
Danilo Di Luca....Killer strikes again


 
Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 5641
Registrato: Nov 2005

  postato il 03/03/2008 alle 16:22
Originariamente inviato da danilodiluca87

ieri seraa hanno parlato del caso Di Luca su una trasmissinone privata Rete 8, purtroppo ho preso solo gli ultimi minuti....in studio c'era un avvotacato(Marchesani mi pare) ed in collegamento c'era un giornalista della Gazzetta dello sport(Capo....non ricordo)....

entrambi hanno prospettatoo una chiusura positiva del caso, per l'assenza di prove scientifiche(serie)[I], in quanto non si può accusare per soli sospetti....

Chiedoo all'amico Antonello64 se ha seguitoo la trasmissione....

ciaooooooooooooooooooooooooo

purtroppo no: chissa se faranno una replica.

 

____________________
"L'uomo da battere è Gianni Bugno, e quasi certamente non riusciremo a batterlo" (Greg Lemond, Stoccarda, 24 agosto 1991)

"Il rock è jazz ignorante" (Thelonious Monk)

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi
Utente del mese Agosto 2009
Utente del mese Gennaio 2010




Posts: 2761
Registrato: Dec 2004

  postato il 04/03/2008 alle 10:46
04 marzo 2008
Di Luca, c'erano i Nas
al controllo del Coni
Un maresciallo dei carabinieri seguì il medico incaricato del prelievo dopo la tappa sullo Zoncolan dell'ultimo Giro. I periti: "Valori abbnormi degli ormoni". La difesa: "Ha solo bevuto acqua"
ROMA, 4 marzo 2008 - E' lungo 10 pagine il deferimento di Danilo Di Luca che la Procura antidoping del Coni ha trasmesso al Giudice di ultima istanza in materia di doping (Gui) che dovrà decidere in primo grado sul vincitore del Giro 2007.
CONTESTAZIONE - Nel mirino c’è il profilo ormonale di Di Luca dopo il controllo del 30 maggio 2007 all’arrivo della 17ª tappa del Giro, Lienz-Zoncolan: "Presentava anomalie tali (valori eccezionalmente bassi, tali da non escludere il ricorso a pratiche proibite) da richiedere ulteriori accertamenti con altri campioni da prelevare all’atleta in diverse situazioni".
PRELIEVO COI NAS - Il controllo fu seguito con molta attenzione dai carabinieri del Nas. Il medico prelevatore a verbale dichiara: "Con me entrò anche il sottufficiale (un maresciallo, ndr) che mi accompagnava". All’Uci furono chiesti i codici degli altri prelievi fatti a Di Luca durante il Giro: in totale i periti della Procura Coni hanno esaminato 14 campioni.
PESO SPECIFICO - A pagina 2, il dottor Botrè, direttore del laboratorio Fmsi di Roma, scrive: "La sola, seppure più considerevole, rapida variazione del peso specifico dell’urina (passato in poche ore da 1.023 a 1.007, rispettivamente il valore massimo e minimo di tutti i campioni prelevati al Giro) non basta a spiegare la riduzione dei valori delle concentrazioni ormonali".
IL PERITO - Spiega il professor Marco Cappa, endocrinologo: "La variazione repentina del peso specifico di campioni analizzati a distanza di poche ore non può essere legata alla idratazione per bocca, ma ad una rapida variazione del volume plasmatico indotta da una reidratazione rapida".
GLI ORMONI - Il 20 febbraio 2008 arriva la relazione dei periti dell’accusa, Borrione, Cappa e Greco: "La riduzione della concentrazione di Dhea (ormone, ndr) e, seppur in misura minore (ma sempre dell’ordine del 50%) di testosterone e di epitestosterone, non è accompagnata dalla parallela riduzione dei valori di concentrazione di tutti i metaboliti del testosterone... L’andamento degli ormoni assume un decorso insolito proprio in corrispondenza del campione 8 (quello del test Uci al pomeriggio, dopo la tappa, ndr): fino al campione 7 i valori presentano un andamento decrescente, mentre in corrispondenza del campione 8 registrano una brusca impennata verso l’alto per continuare, con la sola eccezione del campione 9 (test Coni di sera, ndr), a crescere nei giorni successivi".
L’AFFONDO - Nella sintesi, la Procura scrive: "Risulta sufficientemente provato che l’assunzione di qualunque quantità di acqua per via orale, poco prima del prelievo, non può mai essere idonea spiegazione per determinare la notevole riduzione del peso specifico delle urine... e giustificare un’abnorme variazione dei profili ormonali. Nel caso di specie, le perizie concludono univocamente per una infusione endovena, proibita dalla normativa antidoping".

Maurizio Galdi
gazzetta.it

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Livello Fausto Coppi




Posts: 5156
Registrato: Apr 2005

  postato il 04/03/2008 alle 11:12
Deduzioni, non prove.
Torri a casa.
Go home.

 

____________________
nino58

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Utente del mese Aprile 2010




Posts: 2754
Registrato: Mar 2006

  postato il 04/03/2008 alle 11:23
Originariamente inviato da faxnico

le perizie concludono univocamente per una infusione endovena, proibita dalla normativa antidoping".


E quindi? Mo' pure il té alla menta e la camomilla sono vietate?

 

____________________

 
Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Livello Fausto Coppi




Posts: 5641
Registrato: Nov 2005

  postato il 04/03/2008 alle 13:48
è un vero peccato per Torri & c. che altri illustri professoroni la pensino diversamente da lui e dai suoi periti.

A questo punto una domanda: ma se è così sicuro delle proprie conclusioni, perchè ha chiesto una nuova perizia?

 

____________________
"L'uomo da battere è Gianni Bugno, e quasi certamente non riusciremo a batterlo" (Greg Lemond, Stoccarda, 24 agosto 1991)

"Il rock è jazz ignorante" (Thelonious Monk)

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 3502
Registrato: Jun 2007

  postato il 04/03/2008 alle 14:07
Ciclismo: doping, posticipata al primo aprile udienza Di Luca

MILANO - Si svolgera' il primo aprile la prima udienza del procedimento del Giudice di ultima istanza del Coni nei confronti di Danilo Di Luca, il vincitore del Giro d'Italia 2007 deferito dalla procura antidoping. Il Gui aveva fissato la data per lunedi' 17 marzo, ma l'avvocato difensore dell'atleta, Federico Cecconi, ne ha chiesto il posticipo perche' ''indisponibile nel mese di marzo per impegni di lavoro''. (Agr)
(gazzetta.it)


 
Edit Post Reply With Quote

Moderatore




Posts: 21608
Registrato: Oct 2004

  postato il 04/03/2008 alle 14:13
Perché, quello per Di Luca è un passatempo?

Io non ho parole (e non è la prima volta che succede [è successo anche a Caruso, ndr] ai ciclisti).

 

____________________
Mario Casaldi - Cicloweb.it

CICLISTI
Si sta come
d'autunno
sugli alberi
le foglie

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Livello Fausto Coppi




Posts: 3502
Registrato: Jun 2007

  postato il 04/03/2008 alle 14:18
Originariamente inviato da Monsieur 40%

Perché, quello per Di Luca è un passatempo?

Io non ho parole (e non è la prima volta che succede [è successo anche a Caruso, ndr] ai ciclisti).


Ma in termini pratici non è meglio un rinvio?
In questo caso potrebbe partecipare alla tirreno-adriatico.
O sto dicendo una cavolata?

 
Edit Post Reply With Quote

Moderatore




Posts: 21608
Registrato: Oct 2004

  postato il 04/03/2008 alle 14:26
La sua partecipazione all'Eroica (e alla Tirreno, alla Sanremo e alla Coppi&Bartali) dipende da RCS Sport, Amici e da Bordonali.
Se non lo vogliono e/o lo sospende, Di Luca salta praticamente tutto marzo.

In ogni caso, era molto (che dico molto? Moltissimo!) meglio l'udienza il 17 marzo (che tanto, al 90%, avrebbe sorriso a Danilo).

 

____________________
Mario Casaldi - Cicloweb.it

CICLISTI
Si sta come
d'autunno
sugli alberi
le foglie

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Livello Fausto Coppi




Posts: 2797
Registrato: Apr 2005

  postato il 04/03/2008 alle 14:29
Mario,
è stato il difensore di Di Luca a chiedere il rinvio.
Non ti dice nulla....

 
Edit Post Reply With Quote

Moderatore




Posts: 21608
Registrato: Oct 2004

  postato il 04/03/2008 alle 14:34
Originariamente inviato da Ottavio

Mario,
è stato il difensore di Di Luca a chiedere il rinvio.
Non ti dice nulla....


Dici che la cosa conviene a Di Luca?
Non lo so, anche la difesa di Caruso chiese il rinvio, e poi vinse.

È un modo per cercare più prove da portare al proprio capezzale?

 

____________________
Mario Casaldi - Cicloweb.it

CICLISTI
Si sta come
d'autunno
sugli alberi
le foglie

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Livello Fausto Coppi




Posts: 2797
Registrato: Apr 2005

  postato il 04/03/2008 alle 14:37
Il giudzio su Di Luca si gioca tuttop sulle perizie, due settimane in più sono una manna dal cielo.
Va da sè che le mie sono solo illazioni.

 
Edit Post Reply With Quote

Moderatore




Posts: 21608
Registrato: Oct 2004

  postato il 04/03/2008 alle 17:31
COMUNICATO STAMPA DEL 04 MARZO 2008 - Comunicato stampa Avv.Cecconi/Danilo Di Luca

L’Avv. Federico Cecconi, nell’interesse del Signor Danilo Di Luca, con riferimento all’udienza fissata per il giorno 01 aprile p.v., nella quale verrà trattata la posizione del proprio assistito, conferma che detta data è stata concordata con l’Ufficio del G.U.I..

Onde fugare malintesi legati ad alcune notizie circolate recentemente sugli organi di stampa, si precisa che le altre date proposte da detto Ufficio risultavano essere, in taluni casi, estremamente ravvicinate con la concomitante trattazione, innanzi al TAS, del ricorso interposto avverso la squalifica di tre mesi, relativa al noto episodio legato alla frequentazione del Dott. Santuccione, e, in talaltri casi, già oggetto di impegni professionali indifferibili in capo allo scrivente difensore ovvero ai propri Consulenti Tecnici, il cui intervento, attesa la tecnicità del procedimento, risulta essere imprescindibile.

(fonte: cs A&J Sport as Image)

 

____________________
Mario Casaldi - Cicloweb.it

CICLISTI
Si sta come
d'autunno
sugli alberi
le foglie

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Livello Fausto Coppi




Posts: 2480
Registrato: Sep 2007

  postato il 04/03/2008 alle 17:39
Se sii vince al Tas per la questione dei tre mesi, Torri ee la sua banda si caca*o addosso.....speriamo bene, per sfizio ee per la verità....
ciaooooooooooooooooooooooooooooooooo

 

____________________
Danilo Di Luca....Killer strikes again


 
Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 2480
Registrato: Sep 2007

  postato il 04/03/2008 alle 18:02
Ufficio di Procura Antidoping (UPA)

Procuratore Capo
Dott. Ettore Torri

Vice Procuratore Capo
Avv. Franco Cosenza

Componenti Procuratori
Dott. Paolo Borrione, Avv. Fabio Filocamo, Dott.ssa Anita Greco, Dott. Tammaro Maiello, Avv. Cesare Micheli, Gen. Dott. Mario Rocchietti March, Dott. Antonio Spagnuolo, Avv. Patrizio Spinelli


Giudice di ultima istanza in materia di doping (GUI)


Presidente
Dott. Francesco Plotino


Vice Presidente
Avv. Luca Fiormonte

Componenti giuridici
Dott. Luca Amato, Avv. Silvia Chiappalupi, Avv. Luigi Di Maio, Avv. Prof. Luca Marafioti, Dott. Antonio Marra

Componenti Tecnici
Prof. Ercole Brunetti, Prof. Marcello Chiarotti

Componente Tenico Atleta
Dott.ssa Diana Bianchedi


Lista degli esperti
Prof. Francesco Botrè
Prof. Marco Cappa
Prof. Luciano Caprino
Prof. Cesare Catananti
Avv. Prof. Luca Marini
Prof. Giulio Pinchi
Dott. Raffaele Pucino
Prof. Ferdinando Romano
Dott. Antonio Todaro
Dott. Carlo Tranquilli

 

[Modificato il 04/03/2008 alle 18:54 by danilodiluca87]

____________________
Danilo Di Luca....Killer strikes again


 
Edit Post Reply With Quote

Moderatore




Posts: 21608
Registrato: Oct 2004

  postato il 04/03/2008 alle 18:06
danilodiluca87, tre cose:

1) non ripetere i post due volte;
2) cita le tue fonti;
3) il senso dell'ultimo post?

 

____________________
Mario Casaldi - Cicloweb.it

CICLISTI
Si sta come
d'autunno
sugli alberi
le foglie

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Livello Fausto Coppi
Utente del mese Luglio 2009




Posts: 4217
Registrato: Oct 2003

  postato il 04/03/2008 alle 18:12
Il fatto che si giochi tutto sulle perizie è di una gravità inaudita.
Il caso Pantani dice poco, vedo.
Dove sta scritto che i periti del Coni, siano più autorevoli del resto del mondo della medicina e, soprattutto, dove sta scritta, l’inoppugnabilità e la certezza, in una perizia che divide l’oggetto in due versioni contrapposte, senza una “provuccia” reale?
Qui, non è in gioco solo il futuro di un atleta, ma anche il suo passato. L’eventuale colpevolezza di Di Luca, infatti, significherebbe Giro d’Italia a Andy Schleck, e non mi pare una cosa da poco. Insomma, o l’antidoping è in grado di dare certezze, o siamo all’assurdo.
Già è passata semi-inosservata la risultanza del caso Mayo, che sta a dimostrare, visti anche altri precedenti (Guidi), la difformità e le differenze che si riscontrano sui laboratori regolarmente omologati. In altre parole, se gli esami di Tizio finiscono a Roccacannuccia, sei positivo, mentre se vanno in Asdrubilandia, no! Bello, non c’è che dire!
Adesso però, col caso Di Luca, si sta arrivando al paradosso, alla scelta terzo-.mondista, alla vergogna più piena. C’è da indignarsi, prima che da sportivi, da cittadini!

A questo punto, prepariamoci a riscrivere o a cancellare tutti gli albi d’oro del ciclismo e dello sport (se il Coni, si degnasse di essere equidistante e se lo Stato, fosse un po’ più Stato, e ripulisse questo Paese dall’assurdità di delegare ad un Ente più che discusso e non credibile come il Coni, questi compiti che sono suoi!). Se passa questo sistema, ognuno può essere perseguito, anche il Fantozzi coi mutandoni di nonna Carlotta e il racchettone del 1900, nonché, di fronte a tendenze, o situazioni del corpo dei singoli, sarebbe possibile avviare deferimenti….. con tutto quello che ne consegue.
Bene, come si sa, l’uso del GH endogeno, che non è riscontrabile in nessun test antidoping, tende ad aumentare le mandibole, a restringere le gengive, ad allungare le mani ed i piedi, oltre a tanto resto, ed a questo punto, basta verificare una evoluzione di taluni arti, come prova di doping. Per farlo è facile: basta trovare dei periti (e ci sono, statene certi) disposti a sostenere questa tesi, ed alla fine, costoro, avranno sempre la meglio (visto che le decisioni sono già state prese a monte da chi avvia il procedimento, e che, nel 95% dei casi, è della stessa compagnia di merende di chi dovrà “giudicare”), su altri periti che sosterranno quanto l’evoluzione del corpo, negli anni, sia una realtà nata dalla presenza dall’azione naturale del Growth Hormone (GH): un ormone che è presente e lavora nell’essere umano dal primo giorno di nascita, fino al momento della morte e che continua a produrre, anche se il soggetto in esame, dovesse finire su un letto in coma irreversibile (quindi con l’elettrocefalogramma piatto). Ovviamente, questo status, non vale per i calciatori, visto che l’illustre Coni, dall’alto dei suoi soloni (!), è riuscito a considerare viventi i calciatori italiani alle Olimpiadi di Sydney, quando questi avevano livelli di GH pari a zero, quindi realmente e non clinicamente, morti…. Una faccia, o meglio la faccia, dunque, di quell’Ente, a cui lo Stato, come detto, ha destinato tutta la partita dei controlli antidoping, col beneplacito di milioni di fessi (devo dire però che sono sempre di meno) che vedono nel Coni organizzazione credibile.

Ora però, in considerazione dell’esempio che ho fatto e per quanto ho scritto qui in passato, è giusto che spieghi il perché, pur essendo convinto che certi allargamenti di mandibole, o allungamenti di piedi o mani, siano frutto di GH endogeno, non sia possibile considerare quelle risultanze come prova di doping. L’essere umano si evolve da solo, proprio attraverso quell’ormone naturale. Certo, sono spostamenti minimi, e non sempre in lunghezza, a volte lo sono in larghezza, oppure, attraverso l’azione di altre componenti, anche in direzione inversa.
Ad esempio, la stessa masticazione provoca, col tempo, un’azione di dilatazione della mandibola che può dare, al pari della non corretta collocazione dell’impianto dentale, dei problemi alla schiena, dovuti al riflesso che si dipana sulla postura. Ed è pur vero, che l’azione del GH, lascia tracce evidenti e comuni, come, ad esempio, anche se pochi lo sanno, quella evoluzione del naso che, su quasi tutti (compreso il Cyrano del Coni), tende a farlo crescere di circa 3 millimetri ogni 10 anni; le orecchie, invece, nel medesimo lasso, crescono di 1,8 millimetri. E poi, c’è la difformità comportamentale di questo ormone, che varia da individuo ed individuo. Ad esempio, se è vero che tende a prodursi maggiormente la notte, e questo vale per tutti, è diversissima la sua risposta produttiva di fronte ai momenti emozionali: dai tenui dei timori, ai grandi delle paure, per finire alle difformi intensità di fronte alle gioie e alle delusioni. Da qui, si capisce perché, in mancanza dell’inoppugnabilità di un test che isoli l’eventuale GH endogeno dall’esogeno, ogni possibilità di scoprire l’uso dopante di questo ormone, attraverso induzioni o incroci, sia impossibile, o troppo aleatoria per farne giurisprudenza.

Un tempo, si poteva dire la stessa cosa, anche per l’ematocrito: un dato ballerino, truccabile da ambo le parti (certo anche da chi esaminava i corridori e per capirlo bastava poco….), nonché troppo poco indicativo. Solo dei pazzi o polli, come i ciclisti, potevano accettare quell’esame come divisorio, fra stop e lasciapassare.

Ma oggi, cosa siamo costretti a vedere?
Per linciare Di Luca, ci si mette pure l’acqua, senza uno straccio di prova: solo per perizie?
Sono quelle le motivazioni del Torrione del Coni?
Perché lo dice il Professor Cappa? Ma quanti Professor Cappa, ci sono, ugualmente rispettabili e stimabili, anche nella nostra sempre più infinitesimale Italietta?
C’è la prova dell’endovena?
Dov’è?
Dove aveva il tempo di farla?
E se, per caso, all’acqua bevuta, avesse aggiunto una “volgare” per quanto naturale, sega? O, meglio ancora, visto che si pensa abbia avuto il tempo di farsi una flebo, perché non pensare all’uso dopante ed ormonal-confondente, di una bella scopata con una miss?

Suvvia, è possibile che ci si debba ridurre così in basso?

Se ci sono delle prove, le si tiri fuori, altrimenti se tutto verte su ciò che s’è letto, mandiamo in mona tutto! Non dovremmo stare neanche a discutere, ma scrivere una bella lettera al Coni, dicendo che, d’ora in avanti, la tessera della loro Federazione, la useremo come carta igienica. Mi chiedo, e lo chiedo a tutti, cominciando da chi si fa paladino di moralità solo sul ciclismo: questi carotaggi, con così violenta intensità, vengono fatti dal Governo del Foro Italico, sui nuotatori, o su quei 22-24-26 in mutandoni che, stasera, correranno per undici chilometri, quando solo trenta anni fa, colleghi di spessore uguale, ne facevano sei?
Oppure, quanti sono gli atleti, anche brocchi o amatori di qualsivoglia disciplina, analizzati così in profondità, dopo uno sforzo simile a quello di Di Luca? S’è mai provato a fare i loro profili ormonali? C’è una casistica, una legenda, uno screening o qualche semplice appunto in questa direzione?
Maddai!
Basta con queste stupidaggini! Altro che lotta al doping, queste sono buffonate che ledono il diritto, danno un altro segno tenzomondista a questo Paese e, visto che siamo in una campagna elettorale all’insegna della pochezza, una presa di posizione chiara e netta di stop, da parte di un partito in questa direzione, sarebbe sufficiente per votarlo.

 

____________________
"Non discutere con gli stupidi, perchè scenderesti al loro livello e ti batterebbero per la loro esperienza".

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 2480
Registrato: Sep 2007

  postato il 04/03/2008 alle 18:18
caro amico mio Monsieur 40%(in monoruota)....ti chiedoo scusa, ma io vadoo amcora a 56k e quindi ogni tanto vado fuori girii....

Il post....sono entrato in casa Torri, quelle perizie dei suoi amici valgono quanto quelle della difesa....medici da una parte e dall'altra....pagati da una parte e dall'altraa

ANTIDOPING: Caso Di Luca, il 1° aprile l'udienza al GUI
Il Presidente del GUI, Francesco Plotino, rende noto che l’udienza di trattazione del procedimento disciplinare a carico dell’atleta Danilo Di Luca, inizialmente fissata, nel rispetto dei termini a difesa, per lunedì 17 marzo 2008, è stata differita, per improrogabili impegni dell’avvocato difensore dell’atleta, a martedì 1° aprile 2008, con inizio alle ore 10.

L’udienza avrà luogo nella Sala Champions della Palazzina Bonifati all’interno dello Stadio Olimpico e, in base ad un accordo tra le parti, sarà aperta ai rappresentanti degli organi di informazione, regolarmente accreditati. Non sarà consentito tuttavia l’accesso a telecamere e ad altri strumenti audiovisivi. Le procedure di accredito verranno comunicate nei prossimi giorni.

Roma, 4 marzo 2008


 

____________________
Danilo Di Luca....Killer strikes again


 
Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 5641
Registrato: Nov 2005

  postato il 04/03/2008 alle 18:41
interessante il post di danilodiluca87: il prof. Marco Cappa, perito dell'accusa, figura anche tra gli esperti del GUI.

 

____________________
"L'uomo da battere è Gianni Bugno, e quasi certamente non riusciremo a batterlo" (Greg Lemond, Stoccarda, 24 agosto 1991)

"Il rock è jazz ignorante" (Thelonious Monk)

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 2480
Registrato: Sep 2007

  postato il 04/03/2008 alle 18:48
Originariamente inviato da Morris

Ma oggi, cosa siamo costretti a vedere?
Per linciare Di Luca, ci si mette pure l’acqua, senza uno straccio di prova: solo per perizie?
Sono quelle le motivazioni del Torrione del Coni?
Perché lo dice il Professor Cappa? Ma quanti Professor Cappa, ci sono, ugualmente rispettabili e stimabili, anche nella nostra sempre più infinitesimale Italietta?
C’è la prova dell’endovena?
Dov’è?
Dove aveva il tempo di farla?
E se, per caso, all’acqua bevuta, avesse aggiunto una “volgare” per quanto naturale, sega? O, meglio ancora, visto che si pensa abbia avuto il tempo di farsi una flebo, perché non pensare all’uso dopante ed ormonal-confondente, di una bella scopata con una miss?

Suvvia, è possibile che ci si debba ridurre così in basso?

Se ci sono delle prove, le si tiri fuori, altrimenti se tutto verte su ciò che s’è letto, mandiamo in mona tutto! Non dovremmo stare neanche a discutere, ma scrivere una bella lettera al Coni, dicendo che, d’ora in avanti, la tessera della loro Federazione, la useremo come carta igienica. Mi chiedo, e lo chiedo a tutti, cominciando da chi si fa paladino di moralità solo sul ciclismo: questi carotaggi, con così violenta intensità, vengono fatti dal Governo del Foro Italico, sui nuotatori, o su quei 22-24-26 in mutandoni che, stasera, correranno per undici chilometri, quando solo trenta anni fa, colleghi di spessore uguale, ne facevano sei?
Oppure, quanti sono gli atleti, anche brocchi o amatori di qualsivoglia disciplina, analizzati così in profondità, dopo uno sforzo simile a quello di Di Luca? S’è mai provato a fare i loro profili ormonali? C’è una casistica, una legenda, uno screening o qualche semplice appunto in questa direzione?
Maddai!
Basta con queste stupidaggini! Altro che lotta al doping, queste sono buffonate che ledono il diritto, danno un altro segno tenzomondista a questo Paese e, visto che siamo in una campagna elettorale all’insegna della pochezza, una presa di posizione chiara e netta di stop, da parte di un partito in questa direzione, sarebbe sufficiente per votarlo.




Morris lascia stare le miss, hai visto Valentina, altro che miss....

quando parlii di compagni di merende, era proprio quello che volevo dire nel post precedente....sono tutti dipendenti dello stesso porcile....

Morris....ma perchè non si organizza UNA BELLA MANIFESTAZIONE, gli amici di Spoltore e tutta la compagnia davanti al Coni...c'è daa dire che se fosse toccato uno di quei mutandoni che giocano stasera, i tifosi bloccherebbo l'Italia, quindi pensoo un pò sia colpa anche di noi tifosi....

Morris non voglio che Di Luca finisca accusato da tutti, come Pantani....mi hanno distrutto un mito, ora vogliono farmi fuori anche il grande Danilo....
ciaoooooooooooooooooooooooooooooooooo

 

[Modificato il 04/03/2008 alle 19:06 by danilodiluca87]

____________________
Danilo Di Luca....Killer strikes again


 
Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 7360
Registrato: Jun 2005

  postato il 04/03/2008 alle 19:22
Originariamente inviato da Morris


E se, per caso, all’acqua bevuta, avesse aggiunto una “volgare” per quanto naturale, sega? O, meglio ancora, visto che si pensa abbia avuto il tempo di farsi una flebo, perché non pensare all’uso dopante ed ormonal-confondente, di una bella scopata con una miss?




Geniale, non ci avevo pensato: il giorno dopo era pure tranquillo.

Comunque sia, applausi: certi aspetti dell'antilotta al doping vanno ricordati.

 

____________________
...E' il giudizio che c'indebolisce.

 
Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Livello Fausto Coppi




Posts: 5641
Registrato: Nov 2005

  postato il 04/03/2008 alle 19:35
Originariamente inviato da Ottavio

Il giudzio su Di Luca si gioca tuttop sulle perizie, due settimane in più sono una manna dal cielo.


non credo che si giochi tutto sulle perizie.
La difesa ha parecchie altre frecce al proprio arco.
Anzitutto non c'è una giustificazione plausibile al perchè Di Luca non ha dichiarato la flebo, visto che bastava dirlo per essere in regola.
Poi non si capisce quando l'avrebbe fatta, visto che dalle testimonianze del team Liquigas risulta che Danilo non è mai rimasto solo.
Infine c'è la collaborazione piena e totale del corridore che non avuto problemi a concedere il nulla osta a fare i confronti con le analisi UCI.
Un atleta colpevole non si comporta così: si inventa un qualsiasi motivo (questione di principio, toh) ed il nulla osta non lo dà, come ha fatto Valverde.

Queste son tutte cose che l'accusa dovrà spiegare: non basta una semplice perizia per ottenere la condanna.
O hanno in mano dati sicuri al 100%, oppure per loro si fa durissima

 

____________________
"L'uomo da battere è Gianni Bugno, e quasi certamente non riusciremo a batterlo" (Greg Lemond, Stoccarda, 24 agosto 1991)

"Il rock è jazz ignorante" (Thelonious Monk)

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 3502
Registrato: Jun 2007

  postato il 05/03/2008 alle 14:06
Ciclismo: Di Luca non gareggera' fino ad aprile

MILANO - La Lpr ha ufficializzato la decisione di Danilo Di Luca di non partecipare all'Eroica, in programma sabato 8 marzo. In particolare Di Luca non gareggera' fino all'udienza davanti al Giudice di Ultima Istanza del Coni, che deve valutare la proposta di deferimento del Procuratore Antidoping del Coni Ettore Torri, che contesta al corridore abruzzese un profilo ormonale anomalo emerso da un controllo a sorpresa durante l'ultimo giro d'Italia. L'udienza e' in programma il primo aprile e per questo l'atleta ha chiesto di anticiparla di qualche giorno, in modo da poter prendere parte alla Settimana Lombarda che partira' da Bergamo proprio il primo aprile. (Agr)
(gazzetta.it)

 
Edit Post Reply With Quote
<<  7    8    9    10    11    12    13  >> Nuovo Thread  Nuova risposta   Nuovo sondaggio
 
Powered by Lux sulla base di XMB
Lux Forum vers. 1.6
3.7353070