Board logo

Il Forum di Cicloweb

Non hai fatto il login | Login Pagina principale > Dite la vostra sul ciclismo! > Anniversario Marco Pantani: ricordi, rimpianti e accuse
Nuovo Thread  Nuova risposta  Nuovo sondaggio
< Ultimo thread   Prossimo thread >  |  Versione stampabile
<<  1    2  >>
Autore: Oggetto: Anniversario Marco Pantani: ricordi, rimpianti e accuse

Livello Octave Lapize




Posts: 471
Registrato: Aug 2005

  postato il 02/02/2006 alle 10:09
tratto dal forum della fondazione Marco Pantani:

Vi informiamo che in occasione del secondo anniversario della scomparsa di Marco, verranno tenute, nella Chiesa di San Giacomo a Cesenatco, 2 S. Messe di suffragio nei seguenti giorni:

Domenica 12 FEBBRAIO alle ORE 14.30
Martedì 14 FEBBRAIO alle ORE 17.00


Entrambre le cerimonie sono aperte al pubblico.


La Famiglia Pantani e la Fondazione Marco Pantani onlus, ringraziano in anticipo tutti coloro che parteciperanno alla Santa Cerimonia.

 

[Modificato il 14/02/2006 alle 09:21 by Andrea_Web]

____________________
http://www.ivanbassoblog.com
http://nalya.wordpress.com
La vita è come una bicicletta con dieci velocità.
La maggior parte di noi ha marce che non userà mai.(Schultz Charles)




 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Livello Fausto Coppi




Posts: 9090
Registrato: Nov 2005

  postato il 02/02/2006 alle 10:17
mi piacerebbe poter esserci, ma non posso.
dirò una preghiera in più per lui

 

____________________
EROE DEL GAVIA

A 2 Km dalla vetta mi sono detto "Vai Marco o salti tu o salta lui...E' saltato lui.
Marco Pantani.Montecampione 1998

27/28/29 giugno 2008...son stato pure randonneur

!platonicamente innamorato di admin!

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Moderatore
Utente del mese Gennaio 2009




Posts: 3948
Registrato: Apr 2005

  postato il 02/02/2006 alle 12:04
Per chi ha un sito:

 

____________________

"Non esistono montagne impossibili, esistono uomini che non sono capaci di salirle", Cesare Maestri

"Non chiederci la parola che mondi possa aprirti, si` qualche storta sillaba e secca come un ramo...
codesto solo oggi possiamo dirti: cio` che non siamo, cio` che non vogliamo.", Eugenio Montale.

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 2490
Registrato: Dec 2004

  postato il 10/02/2006 alle 18:58
Per non aprire un nuovo thread dato che si parla di Marco domani a dribling
intervista ai genitori di Marco, intervista realizzata da Alessandra De Stefano.

 

____________________
http://ilmiociclismo.blog.excite.it

"La vita e la morte.La pace e la guerra.La repubblica e la monarchia.Infine Bartali e Coppi e la progressiva identificazione di un popolo, che ripartiva da zero, in una coppia di campioni."Leo Turrini

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Livello Francesco Moser




Posts: 738
Registrato: Jun 2005

  postato il 10/02/2006 alle 19:08
Senza un vincitore-Alexia

questa è una canzone dedicata a Marco Pantani

 

____________________

Carpe diem, quam minimum credula postero!! (Orazio)

Mattia

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Claudio Chiappucci




Posts: 336
Registrato: Jan 2006

  postato il 10/02/2006 alle 19:10
Marco non si dimentica

 

____________________


"La grinta non si può comprare: o ce l'hai o non ce l'hai. Puoi avere il tecnico migliore, lo stipendio più alto e tutti gli stimoli di questo mondo, ma quando sei al limite della fatica sono solo le tue doti ad aiutarti" Marco Pantani

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Rik Van Looy




Posts: 828
Registrato: Jan 2006

  postato il 11/02/2006 alle 07:57
per tutti quelli che ci saranno, appuntamento Domani 12 febbraio a Cesenatico.....
Ci sarai Violetta?

IL pirata non lo dimenticheremo mai..... perchè in cima c'è lui, poi il ciclismo e tutto il resto.....

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Livello Fausto Coppi




Posts: 2490
Registrato: Dec 2004

  postato il 11/02/2006 alle 12:05
Originariamente inviato da 53.11

per tutti quelli che ci saranno, appuntamento Domani 12 febbraio a Cesenatico.....
Ci sarai Violetta?

IL pirata non lo dimenticheremo mai..... perchè in cima c'è lui, poi il ciclismo e tutto il resto.....


No nn potrò essere, i presenti t spiegheranno il perchè.........purtroppo cause di forza maggiore me lo impediscono

 

____________________
http://ilmiociclismo.blog.excite.it

"La vita e la morte.La pace e la guerra.La repubblica e la monarchia.Infine Bartali e Coppi e la progressiva identificazione di un popolo, che ripartiva da zero, in una coppia di campioni."Leo Turrini

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Livello Campionato di Zurigo




Posts: 69
Registrato: Oct 2005

  postato il 11/02/2006 alle 12:33
Il programma di commemorazione del Pirata:

“In memoria di Marco Pantani”

A due anni dalla sua scomparsa ecco le iniziative che lo ricordano



Milano, 6 febbraio 2006 – Il 14 febbraio ricorre il secondo anniversario della scomparsa di Marco Pantani e alla Fondazione a lui intitolata da più parti d’Italia sono giunte diverse proposte per ricordarlo.

L’11 e il 12 febbraio tra Cervia e Cesenatico (FC) la pista del ghiaccio di Cervia, nella persona di Lelli Sabrina, organizza una manifestazione benefica con un fitto programma di appuntamenti. Una iniziativa che, oltre a ricordare Marco Pantani, ha tra i suoi principali obiettivi quello di raccogliere fondi che contribuiranno all’acquisto di un’autoambulanza per la Pubblica Assistenza di Cervia in memoria del ciclista.

Durante questo fine settimana nella centrale Piazza Garibaldi di Cervia, sarà allestita una mostra dedicata a “Marco Pantani” con esposizione di quadri, fotografie e “cimeli” appartenuti allo scalatore romagnolo. Davanti alla pista del ghiaccio saranno organizzate gimcane per i più piccoli, promosse dalla Associazione Sportiva dilettantistica Pantani Corse, e intrattenimenti di vario genere.

Domenica 12, invece oltre mille appassionati delle due ruote si daranno appuntamento e parteciperanno alla pedalata ciclistica “AMICI DI MARCO”. Una passeggiata in bicicletta di una ventina di chilometri aperta a grandi e piccini, che prenderà il via alle ore 09.30 da Piazza Garibaldi a Cervia e che prevede delle soste a Cesenatico (Cimitero, monumento a lui dedicato e abitazione) per alcuni minuti di riflessione, da parte di tutto il gruppo compatto. Le iscrizioni si possono effettuare presso lo stand della Fondazione sempre in Piazza Garibaldi a partire dalle ore 10.00 di sabato 11 febbraio. Saranno presenti anche alcuni personaggi del mondo dello sport e del ciclismo di oggi e di ieri, che hanno già fatto pervenire la loro adesione.

Nel pomeriggio di domenica, davanti alla pista del ghiaccio di Cervia, i Sindaci delle città di Cervia e Cesenatico consegneranno una targa in ricordo della manifestazione alla famiglia Pantani. Alla cerimonia sarà presente anche Riccardo Maffoni, il cantautore bresciano che, selezionato tra le giovane promessa all’ormai prossimo Festival di Sanremo, si esibirà nel suo brano “Uomo in Fuga”, dedicato a Marco Pantani e diventato la colonna sonora ufficiale della Fondazione. Sul sito Internet www.fondazionemarcopantani.it è possibile trovare il programma dettagliato.

Passando sul litorale opposto, per chi abita in Toscana quindi, il pedale Lucchese Poli organizza per il giorno 14 febbraio la seconda edizione di “Ricordando Marco Pantani”, una gara ciclistica di una settantina di chilometri con partenza alle ore 14.00 da Guamo (LU) che l’anno scorso ha visto la partecipazione di oltre 100 ciclisti, abbondantemente superati questo anno. Anche in questo caso l’organizzazione ha deciso di devolvere l’attivo della manifestazione alla Fondazione stessa.

Ad oggi la Fondazione Marco Pantani onlus è a conoscenza di tre funzioni religiose di suffragio, in memoria di Marco Pantani, due saranno tenute a Cesenatico, nella Chiesa di San Giacomo, nella giornata di domenica 12 febbraio alle ore 14.30 e di martedì 14 febbraio alle ore 17.00. La terza cerimonia è prevista martedì 14 Febbraio alle ore 21.00, presso la chiesa della parrocchia di Feriolo di Baveno (VB), promossa da Marco Della Vedova, già compagno di squadra di Pantani.

 

____________________
Mario

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Livello Fausto Coppi




Posts: 9090
Registrato: Nov 2005

  postato il 13/02/2006 alle 08:29
Sabato ho visto l'intervista ai genitori di Marco su raidue a dribbling e vi posso assicurare che mi sono spuntate le lacrime e ho avuto il magone per un bel po che poi si è trasormato in rabbia (mi succede sempre così) verso quelle persone che lo hanno distrutto!!!
Vivrò la giornata di domani come una giornata sì piena d'amore verso la mia partner ma anche piena d'amore verso questo personaggio che miha fatto innamorare del ciclismo... Non potrò mai dimenticarlo.
Ciao Marco!!!

 

____________________
EROE DEL GAVIA

A 2 Km dalla vetta mi sono detto "Vai Marco o salti tu o salta lui...E' saltato lui.
Marco Pantani.Montecampione 1998

27/28/29 giugno 2008...son stato pure randonneur

!platonicamente innamorato di admin!

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 2490
Registrato: Dec 2004

  postato il 13/02/2006 alle 18:28
Originariamente inviato da robby

Sabato ho visto l'intervista ai genitori di Marco su raidue a dribbling e vi posso assicurare che mi sono spuntate le lacrime e ho avuto il magone per un bel po che poi si è trasormato in rabbia (mi succede sempre così) verso quelle persone che lo hanno distrutto!!!
Vivrò la giornata di domani come una giornata sì piena d'amore verso la mia partner ma anche piena d'amore verso questo personaggio che miha fatto innamorare del ciclismo... Non potrò mai dimenticarlo.
Ciao Marco!!!



l intervista ha rappresentato un bel passo avanti, finalmente si sono citate le frasi di Vallanzasca, cosa che non era mai capitata fino ad ora....e le mia sensazioni son tali e quali alle tue!

 

____________________
http://ilmiociclismo.blog.excite.it

"La vita e la morte.La pace e la guerra.La repubblica e la monarchia.Infine Bartali e Coppi e la progressiva identificazione di un popolo, che ripartiva da zero, in una coppia di campioni."Leo Turrini

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Livello Claudio Chiappucci




Posts: 336
Registrato: Jan 2006

  postato il 13/02/2006 alle 19:42
Non si può non restare toccati dall'intervista di Tonina e Paolo. Domani in molti festeggeranno, ma spero che altrettanti ricordino con amore un uomo che ci ha fatto vivere delle emozioni uniche e che ora non c'è più..

 

____________________


"La grinta non si può comprare: o ce l'hai o non ce l'hai. Puoi avere il tecnico migliore, lo stipendio più alto e tutti gli stimoli di questo mondo, ma quando sei al limite della fatica sono solo le tue doti ad aiutarti" Marco Pantani

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Moderatore




Posts: 21608
Registrato: Oct 2004

  postato il 13/02/2006 alle 19:49
La rosea si meraviglia della rabbia dimostrata dai genitori di Marco Pantani

Originariamente inviato da 53.11 in un thread simile

Ragazzi, la Gazetta dello Sport oggi si stupisce della rabbia dimostrata dai genitori di Marco Pantani nell'intervista rilasciata ad ALessandra De Stefano e trasmessa sabato pomeriggio su Deibbling.
Ovviamente la rosea continua a dimenticare di come lei stessa per mano dell'allora direttore Candido( mai nome fu meno appropriato) Cannavò e non solo ha massacrato Marco all'indomani del 5 giugno 1999, e di come è stato trattato Marco dai vari tribunali e da quasi tutti gli altri organi di stampa e d'informazione in generale, dimentica probabilmente la campagna imbastita sul corridore di Cesenatico, dipingendolo come il dopato d'Italia.
Si dimentica con quanta faciloneria si è parlato negli anni di un Pantani dal midollo scassato e bisognoso di assumere epo in modo costante , ed invece abbondandemente smentiti dalla perizia eseguita sul midollo del POvero Marco dal dott. FOrtuni.
Si dimentica di come Marco sia stato processato per una siringa trovata in una stanza d'albergo che sarebbe potuta essere anche mia, eppure l'anno processato e squalificato senza la minima prova, unico caso al mondo.
Si dimenticano troppe cose per stupi9rsi del fatto che i genitori di Marco, non sono solo amareggiati, ma ovviamente Incazzati contro chi ha distrutto la vita sportiva del loro figlio dal talento INDISCUSSO, incazzati contro chi con faciloneria e selvaggia cattiveria, ha contribuito ad un linciaggio mediatico che ha posto in essere l'istituzione del CAPRO ESPIATORIO dello sport Italiano.
IO credo che voi siate tutti concordi con me nel dare un segnale netto a quyesti signori che non possono fare di questo sport ciò che vogliono, smettendo di comperare la rosea ed estendendo questo invito quanto più possibile ai conoscenti...... credo che un segnale forte è quello che serve a questi sognori per imparare a trattare nel dovuto modo non solo Marco.. ma tutti i ciclisti....


Originariamente inviato da nino58

La Gazzetta ha l'unico merito ( e fortuna) che gli altri quotidiani sportivi non hanno la sua completezza di informazioni per cui siamo "obbligati" a comperarla.
Ma quando vogliono insegnarci etica e buoni sentimenti sono insopportabili.
Non parliamo di quando si meravigliano delle sante incazzature.

 

____________________
Mario Casaldi - Cicloweb.it

CICLISTI
Si sta come
d'autunno
sugli alberi
le foglie

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Livello Fausto Coppi




Posts: 3579
Registrato: May 2005

  postato il 13/02/2006 alle 19:56
L'intervista ai genitori di Marco l'ho ascoltata anch'io, ed effettivamente sembra smuoversi qualcosina (specie sulla pista-Vallanzasca), ma mi è sembrato poco... anche se, in questo caso, tutto fa brodo.

Segnalo come, poco fa, i tifosi del Cesena hanno esposto uno striscione commemorativo in nome di Pantani: mi pare ci fosse scritto "Due anni sono passati, ma sembrano un'eternità... Marco Pantani uno di noi".
Purtroppo quelli di Sportitalia l'hanno inquadrato poco... ma resta comunque un bel gesto!

 

____________________
Lo stupido sa molto, l'intelligente sa poco, il saggio non sa nulla... MA EL MONA EL SA TUTO!!! (copyright sconosciuto)

ADOTTA ANCHE TU UNA AMY WINEHOUSE!!! Mangia poco, non sporca... e aspira tutta la polvere che hai in casa!

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Livello Amstel Gold Race




Posts: 98
Registrato: Mar 2005

  postato il 13/02/2006 alle 19:59
ragazzi sapreste dirmi qulche sito con belle foto di marco? Grazie!
 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 2258
Registrato: Feb 2005

  postato il 13/02/2006 alle 20:32
Purtroppo non sono riuscita a vedere l'intervista...qualcuno di voi che l'ha vista può raccontare all'incirca di cosa si è parlato, e soprattutto cosa è stato detto su Vallanzasca? Ringrazio in anticipo.

 

____________________
"Se hai la fortuna clamorosa di diventare un cronista di ciclismo, non puoi fare a meno di essere coinvolto, trascinato in una passione infinita, irrinunciabile, che ti segna per sempre" - Pietro Cabras

"C'è una salita? Vai su, arriva in cima, e vedrai che sarai sempre vincitore" - Giordano Cottur

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 2490
Registrato: Dec 2004

  postato il 13/02/2006 alle 20:34
la puoi trovare nel sito www.raispor.rai.it sezione dribbling.Prova a vedere!

 

____________________
http://ilmiociclismo.blog.excite.it

"La vita e la morte.La pace e la guerra.La repubblica e la monarchia.Infine Bartali e Coppi e la progressiva identificazione di un popolo, che ripartiva da zero, in una coppia di campioni."Leo Turrini

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Livello Fausto Coppi




Posts: 2258
Registrato: Feb 2005

  postato il 13/02/2006 alle 21:51
Grazie mille, l'ho trovata e ora me la guardo!

 

____________________
"Se hai la fortuna clamorosa di diventare un cronista di ciclismo, non puoi fare a meno di essere coinvolto, trascinato in una passione infinita, irrinunciabile, che ti segna per sempre" - Pietro Cabras

"C'è una salita? Vai su, arriva in cima, e vedrai che sarai sempre vincitore" - Giordano Cottur

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Moderatore
Utente del mese Agosto 2009




Posts: 6025
Registrato: Oct 2005

  postato il 13/02/2006 alle 23:16
Due anni, 24 mesi, 730 giorni,
sembrano tanti, eppure sembra che sia successo tutto ieri, non sembra tanto lontano il giorno in cui hai deciso di entrare in un modo diverso nel nostro cuore.
Tante cose sono cambiate nella mia vita da quando all'alba della tua epopea grazie ad un intervista ci facevi entrare nel tuo mondo fatto di mare, proprio tu che hai sempre divorato la strada verso il cielo.
Quanto sembrano vicini quei giorni d'estate scanditi dai tuoi voli, l'esaltazione per i successi, lo sconforto per tutte le volte che il destino sembrava respingerti, eppure tu non mollavi, sapevi che, come sfidavi la forza di gravità così avresti potuto sfidare anche le avversità e così hai fatto ragalandoci emozioni che ancora oggi ci fanno riavvolgere il nastro del tempo e immergerci nella magia di quelle giornate, nei brividi che solo tu sapevi trasmetterci facendoci scoprire il dolce sapore delle lacrime.
In queste circostanze si parla sempre di ricordi ma per per me non è così, non ti ricordo, TI VIVO, come quel giorno che ho quasi potuto sfiorarti nell'attimo in cui avevi appena schiuso le tue ali proiettandoti verso la tua essenza, mai avevo provato qualcosa di simile estasiato dalla tua danza leggera sui pedali, ho provato a gridarti la mia gratitudine ma il mio urlo di gioia è rimasto strozzato in gola annichilito dalla tua grandezza. era solo l'inizio di un'estate che ti avrebbe portato a stringere il mondo tra la mani, portando il sole in una vita lontana afflitta da mille angosce.
Poi sono venuti i giorni bui, tutto sembrava crollare tranne la fede di chi non ha mai smesso di credere in te pulendo il fango che gli ipocriti spargevano sadicamente sui nostri giorni felici, forse se il mio grido, così come quello di tanti altri non fosse rimasto in gola ti saresti sentito meno solo, ma ormai i rimpianti non servono a nessuno, e anche se le lacrime sono di nuovo salate mi resta il conforto che nulla potrà impedirmi di continuare a viverti.
Non sono mai riuscito a gridarti la mia gratitudine, chissà se il mio urlo riuscirà a giungere fino a te.
Anni, mesi, giorni....attimi eterni.

 

____________________
Vorrei morire in bici, in un giorno di sole, dopo aver scalato una di quelle montagne che sembrano protendersi verso il cielo, mi adagerei sull'erba fresca senza rimpianti, attendendo con serenità il compiersi del mio tempo. Non importa se sarà ...oggi o tra cent'anni, avrò in ogni caso trovato il mio giorno perfetto.

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Livello Fausto Coppi




Posts: 9090
Registrato: Nov 2005

  postato il 14/02/2006 alle 08:08
e sono già passati due anni da quel maledetto 14 febbraio 2004 dove mentre ero sul divano con la mia ragazza a guardare un bel film dopo la normale cena al ristorante x san valentino mi giunge la notizia al cellulare e lì copmincio a piangere come un bambino, dopo aver riposrtato la mia fidanzata a casa ho acceso la tv e ho guardato con le lacrime agli occhi assiem al mio babbo e alla mia mamma (siamo tutti e 3 legatissimi a Marco) le varie notizie sulla tragedia...era notte fonda e arrivavano tutte le telefonate possibili a casa mia!!!!
pernsate mi ha telefonato pure mio nonna dalla sicilia che aveva 82 anni e che si era innamorata pure lei del pirata e pensare che ha "vissuto" quasi tutti i corridori più forti della storia senza rendersi conto cosa fosse il ciclismo, ma diMarco si innamorò pure lei!!!! eh sì, perchè questo era Marco un'emozione per tutti e quando dico tutti intendo proprio tutte le persone pure quelle che dopo il 5 giugno 99 lo hanno demonizzato perchè faceva comodo e faceva notizia!!!!
Scusate ragazzi lo poca logica tra unafrase e l'altra ma questo post lo sto scrivendo con le lacrime agli occhi e con tanta rabbia nel cuore verso chi ha la coscienza sporca....sono sicuro che in questo mondo purtroppo sarà difficile sapere tutta la verità, ma quando andremo da lui (chissà magari si potrà fare un giro in bici assieme), ci racconterà tutta la sua storia e chi avrà fatto cose sbagliate in questa vita pagherà!!!!
Ciao Marco mi manchi tanto!!!!

 

____________________
EROE DEL GAVIA

A 2 Km dalla vetta mi sono detto "Vai Marco o salti tu o salta lui...E' saltato lui.
Marco Pantani.Montecampione 1998

27/28/29 giugno 2008...son stato pure randonneur

!platonicamente innamorato di admin!

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Francesco Moser




Posts: 738
Registrato: Jun 2005

  postato il 14/02/2006 alle 08:43
è stato è rimarrà un grande...W Pantani...

 

____________________

Carpe diem, quam minimum credula postero!! (Orazio)

Mattia

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 9090
Registrato: Nov 2005

  postato il 14/02/2006 alle 09:13
UNO DELLE CITAZIONI PIU' GIUSTE CHE HANNO FATTO SU MARCO, E' STATO QUELLO CHE HA DETTO GARZELLI: "SE E' VERO CHE DA 50 ANNI SI PARLA DI COPPI, FRA 50 ANNI SI PARLERA' ANCORA DI PANTANI"
Alla faccia di chi lo ha sempre e solo considerato un dopato!!!!!!!!!!

 

____________________
EROE DEL GAVIA

A 2 Km dalla vetta mi sono detto "Vai Marco o salti tu o salta lui...E' saltato lui.
Marco Pantani.Montecampione 1998

27/28/29 giugno 2008...son stato pure randonneur

!platonicamente innamorato di admin!

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Non registrato



  postato il 14/02/2006 alle 09:28
2 Anni sono passati ecco come lo ricordiamo noi e come lo ricordate voi:

CI MANCHI... ci manchi...

Pantani, due anni dopo... di Giuseppe Matranga


http://www.cicloweb.it/art497.html

Marco, una verità ancora lontana di Maria Rita Ferrara

http://www.cicloweb.it/art498.html

Il Pirata: chi era, cos'era di Guido Legnante

http://www.cicloweb.it/art499.html

Il mio Marco Pantani... i pensieri di tutti i lettori

http://www.cicloweb.it/art104.html

La carriera di Marco Pantani

http://www.cicloweb.it/art105.html

Buona lettura e, per chi se la sente, buona partecipazione...

 

____________________

 
Edit Post Reply With Quote

Moderatore




Posts: 21608
Registrato: Oct 2004

  postato il 14/02/2006 alle 10:38
Volevo fare i miei più fervidi complimenti, senza neanche le iconcine, a Giuseppe, a Maria Rita e Guido per gli stupendi ritratti, ognuno a modo loro, ognuno scrivendo un pezzo di punto di vista di ognuno di noi, qualcuno aggiungendo anche una Poesia che questi lidi già avevano avuto l'onore di leggere, ma che meritava un palcoscenico più ufficiale, che ne risalta la bellezza e la purezza, dedicati a Marco Pantani.

Tre grandissimi lavori, scritti con una passione che rapisce.

Leggendovi, mi son venute le lacrime agli occhi.

Volevo solo dirvi: «Grazie!».

 

____________________
Mario Casaldi - Cicloweb.it

CICLISTI
Si sta come
d'autunno
sugli alberi
le foglie

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Livello Fausto Coppi




Posts: 9090
Registrato: Nov 2005

  postato il 14/02/2006 alle 10:41
ti quoto Mario, purtroppo non ho molto tempo per leggerli con calma oggi anche se ho letto qualche spezzone, me li stamperò s li leggerò stasera prima di andare a dormire

 

____________________
EROE DEL GAVIA

A 2 Km dalla vetta mi sono detto "Vai Marco o salti tu o salta lui...E' saltato lui.
Marco Pantani.Montecampione 1998

27/28/29 giugno 2008...son stato pure randonneur

!platonicamente innamorato di admin!

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 2301
Registrato: Dec 2003

  postato il 14/02/2006 alle 11:13
Avrei voglia di scrivere qualcosa anch'io...
magari sul perchè non sono d'accordo con chi tira in ballo Cannavò in questa brutta vicenda. Ma finiremmo per sollevare l'ennesimo inutile polverone che serve solo a chi specula ancora sulla vita e sulla morte di Pantani.
Abbiamo già scritto molto. E' trasparito il nostro amore e la nostra passione. Anche qualche critica, non perniciosa ma basata su vecchie interviste o fatti.

Ora basta di tutto ciò. Perchè Pantani come tutti gli esseri umani non è infallibile, ma soprattutto perchè la retorica e le speculazioni non ci tolgono dagli occhi il Mortirolo con Indurain mandato in bambola da un ragazzino, o l'arrivo a braccia allargate come un crocifisso a Montecampione (la più bella foto del ciclismo moderno dopo la borraccia di Coppi e Bartali) o lo scatto risolutivo nella bufera del Galibier.

Riposi in pace.
Ci manchi tanto.

 

____________________
Il mio blog: http://passodellacisa.blogspot.com
La mia squadra ciclistica:http://altalunigiana04.comyr.com

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Livello Miguel Indurain




Posts: 676
Registrato: Jun 2005

  postato il 14/02/2006 alle 12:05
Ciao Marco.

Penso che in verità non sei morto solo, hanno sbagliato, sei morto infelice.
Nei tuoi occhi c'era luce e allegria, fuori e per tutti gli altri, ma dentro, solo dentro, nascosto nel
angolo più segreto e timido, dentro, c'eri tu.. c'era la rabbia che ti divorava ogni istante su per
le montagne della tua vita.. solo tu.. poi c'era il mondo fuori, quello lontano dove sono tutti
uguali anche quelli speciali come tè, che giravi diverso ..poi c'era la bici.
Ti ricordo silenzioso, sguardo basso, senza parole, il sudore che scendeva lungo la pelata, l'ultimo giro,
ero al Duomo a Milano, poco prima Simoni, sembrava un condottiero della storia perduta, vincitore.
Lo sai Marco non c'era più luce nei tuoi occhi, non l'ho trovata...DIO perchè ? ...un'ombra in una giornata di sole radioso.
Quel giorno la strada che da dentro ti avvicinava al mondo degli altri era franata per sempre, era davvero
la fine, perchè eri diventato un mondo perduto.
Forse doveva andare così, perchè quando i sogni diventano realtà inevitabilmente perdono di libertà e cadono
preda di chi si sente in dovere di strapparti anche la felicità dei grandi momenti...e se non esiste il passato
allora perchè vivere il presente ..?
Quel maledetto giorno ti guardavo da dietro le transenne, avrei voluto gridare, avevo capito, ma la mia voce
si è persa, incastrata nella gola.. tutti ti guardavano.. ma credimi nessuno ti stava giudicando, anzi.

Oggi non ci sei più ed è un grande dispiacere, non per l'atleta, ma per l'uomo che si è perso in questa vita.

Mi manchi tanto.

Massimiliano

 

____________________


Tutto dipende...!


 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Octave Lapize




Posts: 471
Registrato: Aug 2005

  postato il 14/02/2006 alle 13:42


infinite immagini che riportano alla mente infiniti ricordi...
un solo protagonista: MARCO PANTANI

ciao Campione!

 

____________________
http://www.ivanbassoblog.com
http://nalya.wordpress.com
La vita è come una bicicletta con dieci velocità.
La maggior parte di noi ha marce che non userà mai.(Schultz Charles)




 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Livello Fausto Coppi




Posts: 9090
Registrato: Nov 2005

  postato il 14/02/2006 alle 13:49
bel ricordo nalya!!!!

 

____________________
EROE DEL GAVIA

A 2 Km dalla vetta mi sono detto "Vai Marco o salti tu o salta lui...E' saltato lui.
Marco Pantani.Montecampione 1998

27/28/29 giugno 2008...son stato pure randonneur

!platonicamente innamorato di admin!

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Giuseppe Saronni




Posts: 685
Registrato: Jun 2005

  postato il 14/02/2006 alle 13:56
Ogni giorno, più di un pensiero. Oggi, molto di più.
L'unica consolazione è che, anche fra tanto tempo, io potrò dire che da ragazzo ho potuto assistere e vedere non solo le imprese del Pantani corridore, ma ricordarne lo spirito da avventutiero solitario, un vero pirata all'arrembaggio. Un personaggio unico, prima ancora che un fuoriclasse. Solo così, una persona, lascia il segno a livello emotivo, solo se riesce a trasmettere emozioni.

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 3270
Registrato: Jul 2005

  postato il 14/02/2006 alle 15:30
Un ricordo affettuoso al + grande scalatore al quale ho avuto la fortuna di assistere...
Peraltro due anni fa era sera quando l'ho letto sul sito gazzetta.it e sono rimasto di sasso!

 

____________________
Il procuratore aggiunto di Catania Renato Papa: Nel 2003 è stato abrogato un comma della legge che permetteva l'arresto dei diffidati recidivi, e di chi non si presentava alla firma. E questo è stato un grave gesto di debolezza.
Uno nessuno centomila! Un libro di Pirandello? No! I castelli di Kessler secondo Bulba...
All'ombra del cavaliere oscuro (la biografia di G. Fini)
La regola del fallo di mani nel calcio? Superata, oramai si gioca con 11 portieri come la lotteria istantanea - ponzi ponzi po po po
Baci riddler/Massimo

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 3567
Registrato: Jul 2004

  postato il 14/02/2006 alle 15:32
Originariamente inviato da Monsieur 40%
«Grazie!».


Già, proprio grazie, grazie ancora Marco....

 

____________________
Giuseppe Matranga

www.cicloweb.it

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Livello Fausto Coppi




Posts: 6922
Registrato: Jul 2004

  postato il 14/02/2006 alle 15:32
Anche io sarei per non tirare in ballo Cannavò, purtroppo Cannavò si lancia da solo sul dance-floor, sballottandosi a destra e manca.
Una perla (dal sito della Gazza, che non compro da anni, cioè da quando il gossip calcistico mi procura dolori addominali):

Pantani era padrone assoluto del Giro. Perché quell'eccesso? Chi lo ha indotto al peccaminoso errore, dopo due controlli superati in zona di confine?


Il "Canna" non ha dubbi, chi non ha dubbi conosce la verità, chi conosce la verità può mentire per nasconderla.
Un'analisi critica dovrebbe tenere conto di tutte le circostanze possibili, mentre un ricordo nell'anniversario della scomparsa dovrebbe evitare queste carezze di carta vetrata.
La sorpresa per tanta faciloneria tocca però il disgusto quando il "Canna", tra le possibili motivazioni di quell'errore sciagurato che egli imputa a Pantani, cita testualmente "pesanti connivenze ambientali".
Cioè Pantani avrebbe goduto di "pesanti connivenze ambientali"? Beh, qui ha ragione chi sostiene che la dignità di Pantani avrebbe bisogno di un buon avvocato (o anche solo un avvocato) che pretendesse la rettifica di tali affermazioni, formulate anche solo come possibilità; che si pretendesse almeno che venissero esposti gli indizi in base ai quali vengono formulate queste teorie, ammesso che esistano degli indizi.
Dal momento che il "Canna" accusa Pantani (lo fa, lo accusa come minimo di errore, temendo forse che nell'anniversario della sua morte altre parole potrebbero turbare eccessivamente i tifosi che definisce ipocriti, dal momento che sono i tifosi coloro che ritengono che Pantani abbia pagato per tutti), dal momento che Pantani non aveva alcun movente accettabile per doparsi in quei frangenti con la corsa in tasca (almeno che qualcuno creda alle fesserie sul Mortirolo etc etc), rimane da capire se Pantani avesse o meno l'opportunità o l'occasione per doparsi impunemente.
Perchè, per accusare Pantani, bisogna supporre (come in fondo fa Cannavò), che il corridore potesse sfruttare opportunamente una qualche circostanza, che per comodità chiamiamo connivenza ambientale, con le sue stesse parole.
Perchè diversamente non si sarebbe presentato come un agnellino al controllo anti-doping.
Il "Canna" lascia intuire di sapere qualche cosa, ma preferisce non approfondire l'argomento; credo che da costui si dovrebbero però pretendere delle spiegazioni.
Un "colpevole" senza movente non può altro che essere a) Un innocente incastrato; b) Una persona trascinata in un gioco sporco e poi scaricata.
Perchè si dovrebbero pretendere spiegazioni da Cannavò? Perchè, a seconda delle possibilità, sta accusando ingiustamente un innocente oppure sta nascondendo i nomi di chi prima era complice di Pantani e poi suo carnefice.
A mio avviso.

 

[Modificato il 14/02/2006 alle 15:35 by aranciata_bottecchia]

____________________
Davide

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 3270
Registrato: Jul 2005

  postato il 14/02/2006 alle 15:36
Candido Cannavò? Scusate ma chi è Candido Cannavò? Io l'ho sentito nominare...
Ah si ecco mi sembra che sia quel giornalista catanese che all'epoca si scagliò contro il calcio Catania che retrocesse nei dilettanti schierandosi dalla parte di uno come Matarrese!!!
Giuda gli fa un baffo a lui!

 

____________________
Il procuratore aggiunto di Catania Renato Papa: Nel 2003 è stato abrogato un comma della legge che permetteva l'arresto dei diffidati recidivi, e di chi non si presentava alla firma. E questo è stato un grave gesto di debolezza.
Uno nessuno centomila! Un libro di Pirandello? No! I castelli di Kessler secondo Bulba...
All'ombra del cavaliere oscuro (la biografia di G. Fini)
La regola del fallo di mani nel calcio? Superata, oramai si gioca con 11 portieri come la lotteria istantanea - ponzi ponzi po po po
Baci riddler/Massimo

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Non registrato



  postato il 14/02/2006 alle 15:51
E bravo il Fiorello nazionale...

Fiorello ricorda Pantani: «In troppi l'hanno già dimenticato»

A due anni dalla scomparsa, il giorno di San Valentino del 2004, Marco Pantani è stato ricordato oggi con un applauso a «Viva Radio2». Fiorello, che quando ha fatto outing sulla ex dipendenza da cocaina ha confrontato quei momenti della sua vita alla crisi attraversata da Pantani, ha parlato con affetto del campione «da molti già dimenticato». «Pantani è nei nostri cuori - ha detto alla radio lo showman - forse è stato lasciato troppo solo nel momento del bisogno. E' sempre così: quando si ride ci sono tutti, nei momenti difficili no», ha concluso Fiorello.


Fonte Tuttobiciweb

 

____________________

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Mondiali




Posts: 137
Registrato: Nov 2005

  postato il 14/02/2006 alle 17:35
Grazie a te mi sono avvicinata al ciclismo, grazie a te ke mi hai fatto appassionare, grazie a te ke mi hai fatto emozionare, grazie a te ke mi hai fatto sognare... non finirò mai di ringraziarti... resterai per sempre nel mio cuore, ciao pirata, ciao campione
 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 2258
Registrato: Feb 2005

  postato il 14/02/2006 alle 17:49
Ti saluto Marco...qui non ti abbiamo dimenticato...e non lo faremo mai.

 

____________________
"Se hai la fortuna clamorosa di diventare un cronista di ciclismo, non puoi fare a meno di essere coinvolto, trascinato in una passione infinita, irrinunciabile, che ti segna per sempre" - Pietro Cabras

"C'è una salita? Vai su, arriva in cima, e vedrai che sarai sempre vincitore" - Giordano Cottur

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Juniores




Posts: 7
Registrato: Sep 2005

  postato il 14/02/2006 alle 22:55
CIao Marco....già 2 anni sn passati dall'ultimo volo....che tristezza...
 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Under 23




Posts: 16
Registrato: Dec 2004

  postato il 14/02/2006 alle 23:24
lettera inviata a cannavò dopo il suo articolo di oggi:


Sig.Cannavò, oggi ricorre il secondo anniversario della morte di un
Campionissimo del ciclismo, Marco Pantani. Ebbene, ancora ci troviamo a
leggere uno sgradevole suo editoriale che, come d'abitudine, mette in dubbio
la veridicità dei successi e del talento di quel fenomeno al
quale lei, da quel 5 giugno di 7 anni fa, ha voltato le spalle.
Parla ancora di sangue INQUINATO, espressione veramente di cattivo gusto per
un uomo, soprattutto per chi, come Marco, è stato testato con
un'autopsia:midollo intatto, fisico non intaccato da uso massiccio e
continuativo di dopin.
Si chiede chi fosse il vero Pantani... dopo due anni tanti suoi detrattori di
allora preferiscono il silenzio, lei invece insiste e rilancia! Ma la
finisca, lo ha già fatto soffrire, con i suoi articoli, così tanto da vivo,
lo lasci riposare in pace e lasci in pace la sua famiglia , distrutta dal
dolore!
Ostenta tanta sicurezza sul risultato di quell'esame, ben sapendo di
ignorare volutamente i molti dubbi e le molte ombre che ancora gravano su
quel controllo: sappia che il suo comportamento non dissolve i dubbi, anzi
li amplifica e ci fa pensare che i dubbi siano giustissimi.
Infine abbiamo il piacere di farle sapere chi era il vero Pantani: era quel
ragazzo che a 15
anni faceva 170 km per andare a provare le salite che sognava, era quello
che in salita non aveva rivali già da allievo, era quello che spianava il
Galibier e vinceva Giro e Tour, era quello che con uno stato di forma
imperfetto si scrollava di ruota Armstrong, era quello che sullo Zoncolan,
con una condizione insufficiente lottò con i migliori di quel suo ultimo
Giro.
Ed il vero Pantani era anche quello nel residence di Rimini, andato a morire
solo e disperato per l'oltraggio insopportabile al suo talento, perchè lui
viveva per il suo talento, oltraggio perpetrato anche da certa
stampa. Ma dai suoi editoriali sappiamo anche chi sia il vero Cannavò, al
quale chiediamo che termini questo suo attacco nei confronti di una persona
defunta e che, se ne ha la capacità, si penta per ciò che ha scritto.
Quando dice che non è vero che Pantani ha pagato per tutti, si sbaglia di molto. Molti atleti sono stati trovati positivi ( Pantani no), ma non hanno avuto sette procure ad indagarli, un oltraggio continuo e feroce al loro talento, una squalifica senza lo straccio di una prova, mancando il test del DNA, nessuno ha subito neanche la decima parte di quello che ha demolito Marco.
E infine , se capiamo bene la sua frase che il mondo del ciclismo deve
interrogarsi se la morte di Pantani non sia anche un reato collettivo, le
rispondiamo noi: SI', LO E'.
Gruppo tifosi online 'Nessuno Tocchi Pantani'

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 2258
Registrato: Feb 2005

  postato il 14/02/2006 alle 23:40
Originariamente inviato da luomodeisogni

Parla ancora di sangue INQUINATO, espressione veramente di cattivo gusto per
un uomo, soprattutto per chi, come Marco, è stato testato con
un'autopsia:midollo intatto, fisico non intaccato da uso massiccio e
continuativo di dopin.

Cito questa frase (pur condividendo tutto il resto) perchè io stessa stavo per segnalarla e commentarla: non ci sono parole, già il fatto stesso che l'editoriale lo abbia scritto proprio Cannavò è da far voltare lo stomaco, che poi scriva certe porcherie lo stomaco me lo distrugge proprio.

 

____________________
"Se hai la fortuna clamorosa di diventare un cronista di ciclismo, non puoi fare a meno di essere coinvolto, trascinato in una passione infinita, irrinunciabile, che ti segna per sempre" - Pietro Cabras

"C'è una salita? Vai su, arriva in cima, e vedrai che sarai sempre vincitore" - Giordano Cottur

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 6922
Registrato: Jul 2004

  postato il 15/02/2006 alle 00:51
Questo sito canadese dopo Cicloweb è da sempre il mio preferito, mi piace sottolineare come con una frase efficace ed una bella fotografia hanno reso grande omaggio alla memoria di Pantani, ed alla sua statura:

http://laflammerouge.com/

 

____________________
Davide

 
Edit Post Reply With Quote

Moderatore




Posts: 3308
Registrato: Aug 2005

  postato il 15/02/2006 alle 01:04
Si e' da poche ore conclusa la giornata e come altri ho lasciato il mio pensiero per Marco nell'apposita pagina splendidamente creata da questo sito.Sono stato molto contento del fatto che molti non hanno dimenticato e hanno voluto esprimere il loro pensiero.Nel giorno della festa degli innamorati chi ha amato e ama ancora oggi Marco Pantani ha reso il suo giusto tributo,per cui concludo quest'intervento dicendo ancora una volta:
GRAZIE DI TUTTO MARCO!

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 2863
Registrato: Oct 2005

  postato il 15/02/2006 alle 08:32
Complimenti e grazie a Nalya, davvero belle foto.

Originariamente inviato da aranciata_bottecchia
dal momento che Pantani non aveva alcun movente accettabile per doparsi in quei frangenti con la corsa in tasca (almeno che qualcuno creda alle fesserie sul Mortirolo etc etc), rimane da capire se Pantani avesse o meno l'opportunità o l'occasione per doparsi impunemente.
Perchè, per accusare Pantani, bisogna supporre (come in fondo fa Cannavò), che il corridore potesse sfruttare opportunamente una qualche circostanza, che per comodità chiamiamo connivenza ambientale, con le sue stesse parole.
Perchè diversamente non si sarebbe presentato come un agnellino al controllo anti-doping.
Il "Canna" lascia intuire di sapere qualche cosa, ma preferisce non approfondire l'argomento; credo che da costui si dovrebbero però pretendere delle spiegazioni.
Un "colpevole" senza movente non può altro che essere a) Un innocente incastrato; b) Una persona trascinata in un gioco sporco e poi scaricata.


Caro Davide-Arancia,
un chiarimento: non pensi che ci fosse davvero (anche in Pantani) l'ipotesi del'impresa leggendaria sul Mortirolo?
Te lo chiedo perchè non ho capito, e perchè quello che dici dopo indirettamente sembra confermarlo.
Ciao!

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 9090
Registrato: Nov 2005

  postato il 15/02/2006 alle 08:43
non ho proprio parole sull'editoriale di Cannavò, mi viene da dire che lo trovo quasi RIPUGNANTE!!!!!!!

 

____________________
EROE DEL GAVIA

A 2 Km dalla vetta mi sono detto "Vai Marco o salti tu o salta lui...E' saltato lui.
Marco Pantani.Montecampione 1998

27/28/29 giugno 2008...son stato pure randonneur

!platonicamente innamorato di admin!

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 6922
Registrato: Jul 2004

  postato il 15/02/2006 alle 09:04
Originariamente inviato da ProfRoubaix

Complimenti e grazie a Nalya, davvero belle foto.

Originariamente inviato da aranciata_bottecchia
dal momento che Pantani non aveva alcun movente accettabile per doparsi in quei frangenti con la corsa in tasca (almeno che qualcuno creda alle fesserie sul Mortirolo etc etc), rimane da capire se Pantani avesse o meno l'opportunità o l'occasione per doparsi impunemente.
Perchè, per accusare Pantani, bisogna supporre (come in fondo fa Cannavò), che il corridore potesse sfruttare opportunamente una qualche circostanza, che per comodità chiamiamo connivenza ambientale, con le sue stesse parole.
Perchè diversamente non si sarebbe presentato come un agnellino al controllo anti-doping.
Il "Canna" lascia intuire di sapere qualche cosa, ma preferisce non approfondire l'argomento; credo che da costui si dovrebbero però pretendere delle spiegazioni.
Un "colpevole" senza movente non può altro che essere a) Un innocente incastrato; b) Una persona trascinata in un gioco sporco e poi scaricata.


Caro Davide-Arancia,
un chiarimento: non pensi che ci fosse davvero (anche in Pantani) l'ipotesi del'impresa leggendaria sul Mortirolo?
Te lo chiedo perchè non ho capito, e perchè quello che dici dopo indirettamente sembra confermarlo.
Ciao!


Ciao Guido, forse Pantani avrà avuto parecchie insicurezze nell'affrontare la vita comune, ma non credo proprio che ne avesse in bicicletta, tantomeno sulle salite.
Visto quanto aveva fatto nei giorni precedenti, perchè avrebbe dovuto fare qualcosa di differente, di qualsiasi cosa si trattasse?
Trovo anche poco credibile l'ipotesi di un errore, avrebbe dovuto sbagliare una prima volta al momento del dosaggio (presumo il giorno prima) e una seconda al momento del controllo (perchè da quanto ho capito prima del test ematico tutti i corridori controllavano il proprio tasso d'ematocrito con le "centrifughe").
Quindi, a mio avviso, si tratta di una persona completamente innocente, oppure si tratta di una persona incastrata, alla quale è stato impedito di fare ciò che aveva fatto sino al giorno precedente, alla quale è stato impedito di fare ciò che in quel contesto facevano tutti: viaggiare sul filo del 50% di tasso d'ematocrito, cosa che probabilmente Pantani si accingeva a fare anche in quel giorno molto particolare.

 

____________________
Davide

 
Edit Post Reply With Quote
<<  1    2  >> Nuovo Thread  Nuova risposta   Nuovo sondaggio
 
Powered by Lux sulla base di XMB
Lux Forum vers. 1.6
1.8971779