Board logo

Il Forum di Cicloweb

Non hai fatto il login | Login Pagina principale > OT > Colonna Sonora & Gusti Musicali
Nuovo Thread  Nuova risposta  Nuovo sondaggio
< Ultimo thread    |  Versione stampabile
<<  19    20    21    22    23    24    25  >>
Autore: Oggetto: Colonna Sonora & Gusti Musicali

Livello Fausto Coppi




Posts: 7360
Registrato: Jun 2005

  postato il 28/08/2008 alle 11:20
Originariamente inviato da dietzen

qualcuno è in fissa come me con le luci delle centrale elettrica?


Trasformiamo questo Cicloweb in un altro caz.zo di Cicloweb!!

 

____________________
...E' il giudizio che c'indebolisce.

 
Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Livello Fausto Coppi




Posts: 2480
Registrato: Sep 2007

  postato il 28/08/2008 alle 16:51
Originariamente inviato da Salvatore77

Originariamente inviato da danilodiluca87

i ciclowebbisti non sono interessati alla musica dance....


Io



e allora non ne capisci....
scherzo totò77....sono io quello che a poca cultura musicale

 

____________________
Danilo Di Luca....Killer strikes again


 
Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 3791
Registrato: Sep 2007

  postato il 28/08/2008 alle 18:57
Originariamente inviato da danilodiluca87

Originariamente inviato da Salvatore77

Originariamente inviato da danilodiluca87

i ciclowebbisti non sono interessati alla musica dance....


Io



e allora non ne capisci....
scherzo totò77....sono io quello che a poca cultura musicale


Non è vero.
Ognuno sente la musica che ritiene opportuno.
Adesso che ci sono molte radio e molti canali tematici in TV ed è molto più facile allargare i propri orrizzonti musicali. Per cui non ti fermare e ascolta di tutto. Pooi ti renderai conti di quanti artisti e quanti stili diversi ed entusiasmanti esistono.

 

____________________
FANTACICLISMO 2008 Campione Olimpico in linea - S. Sebastian - Parigi Bruxelles - Vincitore classifica generale grandi giri (10° Giro - 10° Tour - 4° Vuelta) 1 tappa al Tour - 4 tappe alla Vuelta 9° classifica finale.
FANTACICLISMO 2009 Liegi-Bastogne-Liegi 2° classifica finale Giro d'Italia - 2 tappe - 1 giorno in maglia rosa - Best Belgio - 5° classifica finale

66 punti (nel 2008) + 115 punti (nel 2009) di vantaggio su Frejus: la mia nemesi!

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Moreno Argentin




Posts: 361
Registrato: Jun 2005

  postato il 29/08/2008 alle 17:14
Originariamente inviato da dietzen

qualcuno è in fissa come me con le luci delle centrale elettrica?


io lo ho ascoltato, e sinceramente non capisco tutto il clamore che lo circonda...mi sembra suoni sempre gli stessi accordi e poi si incazzi così per clichè. credo che ci sia anche un lavoro di limatura di qualche produttore capace, specie negli inserti più rumoristici.

devo però specificare che sono uno di quelli che difficilmente legge i testi.
in questo caso ammetto che il frammento 'andiamo a vedere le luci-i della centrale elettrica' è da brivido, così come 'i cicciccippì non ci sono più'

in ogni caso per rimanere nell'ambito italiani emergenti (ma underground) cosa mi dite dei Numero6 ?
il loro disco è scaricabile (copertina compresa) da qui:

http://www.numero6.com/

io do loro un giudizio molto positivo.

 

____________________
"...and what exactly is a dream
and what eactly is a joke"
"...tired of lying in the sunshine..."

saluti a tutti
Vittorio

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 7360
Registrato: Jun 2005

  postato il 29/08/2008 alle 20:29
Originariamente inviato da dedalus

Originariamente inviato da dietzen

qualcuno è in fissa come me con le luci delle centrale elettrica?


io lo ho ascoltato, e sinceramente non capisco tutto il clamore che lo circonda...mi sembra suoni sempre gli stessi accordi e poi si incazzi così per clichè. credo che ci sia anche un lavoro di limatura di qualche produttore capace, specie negli inserti più rumoristici.

devo però specificare che sono uno di quelli che difficilmente legge i testi.
in questo caso ammetto che il frammento 'andiamo a vedere le luci-i della centrale elettrica' è da brivido, così come 'i cicciccippì non ci sono più'



L'hai detto. Giorgio Canali (appunto ex CCCP-CSI) se l'è preso sotto l'ascella, non si sa bene perchè. E' prodotto da La Tempesta, la casa discografica di Canali e dei Tre Allegri Ragazzi Morti, una delle poche realtà indipendenti sviluppate.
Neanche a me ha fatto una particolare impressione. Lo stile c'è, però i testi sanno di una storia non nostra, anzi sopratutto una storia non sua. Sembra una roba molto anni '80, molto CCCP appunto. Solo che cantare adesso canzoni così sa di niente. Non è come per gli Offlaga Disco Pax insomma, che la realtà di quegli anni l'hanno vissuta e la raccontano adesso, ma in una chiave sonora attualissima.

 

____________________
...E' il giudizio che c'indebolisce.

 
Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Livello Fausto Coppi




Posts: 5641
Registrato: Nov 2005

  postato il 31/08/2008 alle 22:57
Originariamente inviato da Admin

Antonello, una curiosità: conosci Francesco Negro, giovane pianista jazz mio compaesano?


purtroppo no.
Comunque la Puglia è una delle migliori regioni italiane a livello jazziztico, con la punta di diamante Gianluca Petrella che è tranquillamente uno dei primissimi trombonisti al mondo.
Delle tue parti ho conosciuto personalmente Ettore Carucci, pianista pure lui, che per diverso tempo è stato inquilino di un mio cugino di Roma.

 

____________________
"L'uomo da battere è Gianni Bugno, e quasi certamente non riusciremo a batterlo" (Greg Lemond, Stoccarda, 24 agosto 1991)

"Il rock è jazz ignorante" (Thelonious Monk)

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Tour




Posts: 248
Registrato: Oct 2004

  postato il 03/09/2008 alle 15:07


finalmente.
bellissimo pezzo.
vi amo.

 
Edit Post Reply With Quote

Moderatore




Posts: 3577
Registrato: Oct 2006

  postato il 03/09/2008 alle 16:06
Mah...suona come già sentito.
A prima 'vista' direi qualcosa dei Dandy Wharols (Bohemian, in apertura, ma non solo) e qualche pezzo dei Foo Fighters (Learn to fly è il primo che mi viene in mente, nel ritornello), più qualcosa del repertorio oasis.

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 7360
Registrato: Jun 2005

  postato il 03/09/2008 alle 16:14
Originariamente inviato da desmoblu

Mah...suona come già sentito.
A prima 'vista' direi qualcosa dei Dandy Wharols (Bohemian, in apertura, ma non solo) e qualche pezzo dei Foo Fighters (Learn to fly è il primo che mi viene in mente, nel ritornello), più qualcosa del repertorio oasis.


Le uniche canzoni decenti degli Oasis le ho sentite dal fratello buono.

Meglio questi qua:


 

____________________
...E' il giudizio che c'indebolisce.

 
Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Livello Fausto Coppi




Posts: 7360
Registrato: Jun 2005

  postato il 04/09/2008 alle 19:47


(ecx.images-amazon.com)

Bello, bello. "R" arrotate o meno.
Lo consiglio a tutti quelli affascinati dal lato oscuro. I CSI erano gli intelletuali, I Marlene i poeti degli anni '90, loro gli s.tronzi. Ma sinceramente s.tronzi.

 

____________________
...E' il giudizio che c'indebolisce.

 
Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Moderatore




Posts: 3577
Registrato: Oct 2006

  postato il 04/09/2008 alle 19:58
Hahaha Sub, te lo ricordi il passaggio sulla "r" eh?

ps: sempre preferito i Marlene..

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Eddy Merckx




Posts: 1231
Registrato: May 2006

  postato il 04/09/2008 alle 21:07
Qualcuno di voi conosce gli svedesi Arch Enemy? Li ascolto da qualche tempo e mi piacciono. Mi affascina la voce growl della cantante (avete capito bene, è una donna!!!) Angela Gossow. Non se ne trovano molto di donne con la voce metal così estrema, credo.

Forse sono io uno dei pochi nel forum ad ascoltare questo tipo di musica

 

____________________
Andrea Giorgini

a.giorgini@ilciclismo.it
http://www.ilciclismo.it

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 3025
Registrato: Feb 2006

  postato il 04/09/2008 alle 22:23
Originariamente inviato da Subsonico



(ecx.images-amazon.com)

Bello, bello. "R" arrotate o meno.
Lo consiglio a tutti quelli affascinati dal lato oscuro. I CSI erano gli intelletuali, I Marlene i poeti degli anni '90, loro gli s.tronzi. Ma sinceramente s.tronzi.



IL disco degli Afterhours. Che disco! Tutto bello, dall'inizio alla fine! Roba da far impallidire "Germi"!

 

____________________
Gaudium magnum. E'tornato! (cit. Frank VDB)

Anti-Zerbinegnan club - Iscritto n°1

Anti Armstrong n°2

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 4189
Registrato: Jan 2007

  postato il 05/09/2008 alle 03:10
Originariamente inviato da Garda Bike

Qualcuno di voi conosce gli svedesi Arch Enemy? Li ascolto da qualche tempo e mi piacciono. Mi affascina la voce growl della cantante (avete capito bene, è una donna!!!) Angela Gossow. Non se ne trovano molto di donne con la voce metal così estrema, credo.



dev'essere la sorella nascosta dei cavallera...

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 7360
Registrato: Jun 2005

  postato il 05/09/2008 alle 10:05
Originariamente inviato da desmoblu

Hahaha Sub, te lo ricordi il passaggio sulla "r" eh?

ps: sempre preferito i Marlene..


Ah, io li amo tutti, indistintamente

Anzi, devo dire che gli Afterhours erano gli unici che non sopportavo...fino a che non ho ascoltato l'ultimo album e questo qua.

 

____________________
...E' il giudizio che c'indebolisce.

 
Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Moderatore




Posts: 3577
Registrato: Oct 2006

  postato il 05/09/2008 alle 19:01
Riscoperto (rispolverato) Johhny Cash.
 
Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 3025
Registrato: Feb 2006

  postato il 05/09/2008 alle 20:24
Originariamente inviato da desmoblu

Riscoperto (rispolverato) Johhny Cash.


"Hurt" non manca mai in nessun cd che faccio per l'autoradio....

 

____________________
Gaudium magnum. E'tornato! (cit. Frank VDB)

Anti-Zerbinegnan club - Iscritto n°1

Anti Armstrong n°2

 
Edit Post Reply With Quote

Moderatore




Posts: 3577
Registrato: Oct 2006

  postato il 05/09/2008 alle 20:30
Sta girando proprio in questo momento, non ci crederai
 
Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 1624
Registrato: Mar 2007

  postato il 11/09/2008 alle 12:14
Ieri sera Thielemans al Blue Note di Milano. Almeno lui ho fatto in tempo a vederlo dal vivo, l'anno prossimo fa 87 anni!!! Forse non ha più lo smalto di 30 anni fa, ma è sempre un piacere ascoltarlo...

 

____________________
..vince, trionfa! Alza le braccia al cielo!!
---
Asso di quadri
---
Che cos'è la CKC-Memorial janjanssen?
2006 http://www.cicloweb.it/forum/viewthread.php?tid=3901
2007 http://www.cicloweb.it/forum/viewthread.php?tid=5719
2008 http://www.cicloweb.it/forum/viewthread.php?tid=6951
2009 http://www.cicloweb.it/forum/viewthread.php?tid=8330
2010 http://forum.cicloweb.it/viewthread.php?tid=9102
Decalogo http://www.cicloweb.it/forum/viewthread.php?tid=7799

---
"caffè, solo caffè..."
---
ex-stiloso (2008)
---
davanti a Bitossi, nelle occasioni che contano! :-D

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Moreno Argentin




Posts: 361
Registrato: Jun 2005

  postato il 15/09/2008 alle 21:15
È morto Richard Wright.

 

____________________
"...and what exactly is a dream
and what eactly is a joke"
"...tired of lying in the sunshine..."

saluti a tutti
Vittorio

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Ottavio Bottecchia




Posts: 559
Registrato: Oct 2007

  postato il 16/09/2008 alle 11:51
Originariamente inviato da dedalus

È morto Richard Wright.



Profonda tristezza se ne va un pezzo dei Pink Floyd.Riposa in pace

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi
UTENTE DELL'ANNO 2009
Utente del mese Luglio, Novembre e Dicembre 2009




Posts: 15932
Registrato: Jul 2007

  postato il 16/09/2008 alle 12:02

 

____________________

« La superstizione porta sfortuna »
(Raymond Merrill Smullyan, 5000 B.C. and other philosophical fantasies, 1.3.8)


Fantaciclismo Cicloweb 2010

Piazzamenti sul podio:


Omloop Het Nieuwsblad Élite: 3°
E3 Prijs Vlaanderen - GP Harelbeke: 2°
GP Miguel Indurain: 1°
Ronde van Vlaanderen / Tour des Flandres: 3°
Rund um Köln: 1°
Liège-Bastogne-Liège: 1°
Giro d'Italia: Carrara - Montalcino: 2°
Tour de France: Sisteron - Bourg-lès-Valence: 1°
Tour de France: Longjumeau - Paris Champs-Élysées: 1°
Tour de France - classifica finale: 3°
Gran Premio Città di Peccioli - Coppa G. Sabatini: 1°

---

Asso di Fiori

 
Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Livello Moreno Argentin




Posts: 361
Registrato: Jun 2005

  postato il 16/09/2008 alle 12:10
ragazzi, mi dispiace tornare di nuovo qui con un argomento simile, ma è morto pure Stefano Rosso



http://www.youtube.com/watch?v=9PDj07NP96k

 

____________________
"...and what exactly is a dream
and what eactly is a joke"
"...tired of lying in the sunshine..."

saluti a tutti
Vittorio

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Amministratore




Posts: 5978
Registrato: Aug 2002

  postato il 16/09/2008 alle 13:03
Mi prende così, a tradimento, la notizia della morte di Richard Wright, dopo una breve e incurabile malattia.
Anche se molti (specie tra i più giovani) non sapranno neanche chi risponde a questo nome, Rick è stato protagonista assoluto di una delle più esaltanti, immaginifiche, leggendarie cavalcate nella storia del rock, 40 anni di mito che risponde al nome di Pink Floyd.


(www.huffingtonpost.com)

Wright fondò la band nel 1965 insieme a Roger Waters, Nick Mason e soprattutto Syd Barrett, che fu l'anima indiscutibile della prima fase del gruppo: Barrett, psichedelico fino al midollo, impresse ai Pink Floyd (dal nome di due bluesman di inizio secolo: Pink Anderson e Floyd Council) la loro cifra stilistica fatta di suoni innovativi e canzoni in parte stralunate e in parte (ciò che diede il clamoroso impatto dell'album di esordio) astrali: i Pink Floyd, soprattutto grazie a brani incredibili come Astronomy Domine e Interstellar Overdrive, si guadagnarono l'appellativo di band fantascientifica, proprio nel senso stretto dell'aggettivo.
Il primo disco, The Piper at the Gates of Dawn (registrato nel 1967 ad Abbey Road, mentre nella sala accanto i Beatles incidevano Sgt. Pepper), è in pratica un album di Syd Barrett, a cui gli altri componenti contribuiscono cercando di tenere dietro al genio sovversivo e incontenibile del leader.


(blog.nj.com)

Ma Barrett, a causa dell'abuso di droghe, diventa col tempo ingestibile, e (con una scelta che resterà per sempre discutibile), Waters e compagni lo emarginano, affiancandogli dapprima David Gilmour (chitarrista sopraffino) e poi di fatto estromettendo Syd dalla band.
Nella confusa prima fase post-Barrett, Richard Wright è il perno della band, e se il secondo disco (A Saucerful of Secrets) è a livelli quasi avvicinabili al primo (malgrado sia stata giubilata l'anima del gruppo) è molto merito del tastierista che compone e canta due canzoni (Remember a Day, che pare uscita pari pari da The Piper, e See-Saw).


(blog.ugo.com)

Dopodiché Waters prende la leadership, che sarà indiscussa per tutto il decennio dei '70s, con Gilmour a rappresentare l'altra anima dei Pink Floyd. In questo contesto Wright (come anche Mason) vede ridimensionarsi un po' il suo ruolo; in Ummagumma e Atom Heart Mother propone ancora un paio di pezzi tutti suoi, in More e Meddle partecipa principalmente alla stesura di alcune suite più o meno lunghe (soprattutto la meravigliosa Echoes).


(www.rogerwaters.org)

E poi contribuisce alla grandissima a quel paio di pietre miliari che in rapida successione (1973 e 1975) i Pink Floyd regalano al mondo.
In The Dark Side of the Moon, oltre alla consueta presenza in fase compositiva comune (Breathe, Time, Any Colour You Like), scrive con Waters Us and Them e soprattutto crea la magnifica The Great Gig in the Sky, suo insuperato capolavoro, tuttora la canzone (secondo una statistica) più usata come sottofondo mentre si fa sesso. Non parole, ma vocalizzi, ad opera della straordinaria voce di Clare Torri (pagata la miseria di 30 sterline!, ma in compenso entrata nella leggenda del rock).
In Wish You Were Here, Wright ha un ruolo centrale nella composizione di Shine On You Crazy Diamond (la prima e soprattutto la seconda parte), altro pezzo immortale della band.


(img149.imageshack.us)

Dopo l'album di passaggio (ma sempre eccellente) Animals, seguono anni in cui Waters diventa sempre più ipertrofico e scrive praticamente da solo The Wall, e da solo (senza praticamente) The Final Cut: Wright è addirittura cacciato dal gruppo, il cui leader ormai fa il bello e il cattivo tempo. Finché la corda si spezza, e Waters va da una parte, mentre Gilmour e Mason dall'altra.


(a123.g.akamai.net)

Dopo una querelle legale relativa al nome della band (chi poteva continuare ad usarlo?) la ebbe vinta Gilmour, che non perse tempo a reintegrare Wright e a proporre la terza fase dei Pink Floyd: quella Gilmourish, dopo quella Barrettiana e quella Watersiana.
Il gruppo non ha più troppo da dire a livello compositivo (insomma, avevano già innovato per 15 anni, la vena si era un po' stemperata), ma in compenso si lancia in un paio di memorabili tour mondiali, riassunti nei live Delicate Sound of Thunder (1988) e Pulse (1995).


(www.pinkfloydsound.it)

In particolare resta negli annali il doppio concerto veneziano del 1989, di cui la foto qui sotto spiega praticamente già tutto: le polemiche alla vigilia si sprecano, Venezia è troppo fragile per un simile happening (e per tanto frastuono), dicono quelli che temono che la città possa essere danneggiata. Invece l'evento resterà indimenticabile.


(favonious.ilcannocchiale.it)

I Pink Floyd di Gilmour producono due album di studio, A Momentary Lapse of Reason nel 1987 e The Division Bell nel 1994: soprattutto in quest'ultimo Richard Wright recupera il ruolo centrale che era stato suo nei primi anni della band: scrive diverse musiche, e canta pure Wearing the Inside Out.


(babychaos.files.wordpress.com)

E Rick c'è anche, ovviamente, nell'emozionante réunion della band, il 2 luglio del 2005, in occasione del Live8, megaconcerto che si svolge in varie città del mondo con lo scopo di riportare al centro dell'attenzione i problemi dell'Africa. I Pink Floyd riuniti suonano a Londra (dopo gli Who, mentre in contemporanea a Berlino si esibiscono i Cure), 4 canzoni, ma per i fan di tutto il mondo si riaccende la speranza di una possibile riunione stabile, almeno per un'ultima tournée insieme. Non se ne fa niente.
Purtroppo il regista televisivo di quella serata si scorda di Wright, MAI inquadrato dalle telecamere mentre suona: uno sgarbo, un'offesa, una vigliaccata direi, che il grande tastierista non meritava.


(newsimg.bbc.co.uk)

Ora, con la morte di Richard Wright, tramontano per sempre i sogni di un ritorno dei Pink Floyd (se ancora questi sogni avevano un senso).
Rest in peace, Rick.


(images.theage.com.au)


(Una versione live del 1988 di The Great Gig in the Sky)

 

[Modificato il 16/09/2008 alle 13:27 by Admin]

____________________

Amarti m'affatica, mi svuota dentro
qualcosa che assomiglia a ridere nel pianto
Amarti m'affatica, mi dà malinconia
che vuoi farci, è la vita... è la vita, la mia

(Non sono a favore del doping. Sono semplicemente contro l'antidoping)

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 7360
Registrato: Jun 2005

  postato il 16/09/2008 alle 13:14
Sempre degli avari, i Pink Floyd. I bimbi di "Another Brick in the Wall" sono in causa col gruppo per una questione di compensi, credo

 

____________________
...E' il giudizio che c'indebolisce.

 
Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Livello Francesco Moser




Posts: 730
Registrato: Jan 2005

  postato il 16/09/2008 alle 13:14
Originariamente inviato da dedalus

È morto Richard Wright.



Stasera lo so già che mi sparerò The Dark side of the Moon e l'orecchio andrà sicuramente a focalizzare sulle tastiere, in pezzi come Speak to Me o l'intro di The Great Gig in The Sky.

 

____________________
E' curioso come le discese, viste dal basso, somigliano tanto alle salite!
Pippo in "Topolino e la Stella dello Sceriffo", 1959

 
Edit Post Reply With Quote

Moderatore




Posts: 3577
Registrato: Oct 2006

  postato il 16/09/2008 alle 13:20
Originariamente inviato da Subsonico

Sempre degli avari, i Pink Floyd. I bimbi di "Another Brick in the Wall" sono in causa col gruppo per una questione di compensi, credo


Posso dire senza farmi linciare che quel pezzo non m'è mai piaciuto?

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Moreno Argentin




Posts: 361
Registrato: Jun 2005

  postato il 16/09/2008 alle 14:02
dillo pure tranquillamente.
dal canto mio aggiungo che the wall rispetto al trittico che lo ha preceduto suona un po'stanco (specie l'ultima parte). secondo me se non fosse stato per i concerti che ci organizzavano intorno e per il memorabile film, avrebbe avuto molta meno fortuna..

tutto questo IMHO, eh...

 

____________________
"...and what exactly is a dream
and what eactly is a joke"
"...tired of lying in the sunshine..."

saluti a tutti
Vittorio

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Amministratore




Posts: 5978
Registrato: Aug 2002

  postato il 16/09/2008 alle 14:23
Sì, in effetti da qualche anno è in atto una rivalutazione al ribasso di The Wall. Concordo con Dedalus, quel disco contiene troppa roba, se finisse a Comfortably Numb (la canzone forse più bella, non a caso una delle tre cofirmate da Gilmour) sarebbe meglio, il lato B del disco 2 è praticamente inascoltabile (a parte Run Like Hell, altra canzone anche di Gilmour; la terza del disco è Mother).
Però ragazzi, il lato A del disco 1 è una delle cose più potenti di sempre, semplicemente spettacolare... Anzi, ora me lo riascolto (non ho potuto evitare di mettere su finora The Dark Side of the Moon, The Division Bell e A Saucerful of Secrets).

Preciso che non ritengo Gilmour più bravo di Waters, eh! Solo che le cose scritte insieme sono molto più belle degli episodi singoli.
Tra l'altro i testi di Waters sono sempre a livelli di sublime bellezza (il picco secondo me in Wish You Were Here, l'album dico)...

Prima o poi vi propongo un'analisi della discografia dei Pink Floyd disco per disco

 

____________________

Amarti m'affatica, mi svuota dentro
qualcosa che assomiglia a ridere nel pianto
Amarti m'affatica, mi dà malinconia
che vuoi farci, è la vita... è la vita, la mia

(Non sono a favore del doping. Sono semplicemente contro l'antidoping)

 
Edit Post Reply With Quote

Moderatore




Posts: 3577
Registrato: Oct 2006

  postato il 16/09/2008 alle 14:30
Hai dimenticato di dire che Shine on you crazy diamond era ispirata/dedicata a Barrett
 
Edit Post Reply With Quote

Livello Ottavio Bottecchia




Posts: 559
Registrato: Oct 2007

  postato il 16/09/2008 alle 14:39
Originariamente inviato da Admin

Sì, in effetti da qualche anno è in atto una rivalutazione al ribasso di The Wall. Concordo con Dedalus, quel disco contiene troppa roba, se finisse a Comfortably Numb (la canzone forse più bella, non a caso una delle tre cofirmate da Gilmour) sarebbe meglio, il lato B del disco 2 è praticamente inascoltabile (a parte Run Like Hell, altra canzone anche di Gilmour; la terza del disco è Mother).
Però ragazzi, il lato A del disco 1 è una delle cose più potenti di sempre, semplicemente spettacolare... Anzi, ora me lo riascolto (non ho potuto evitare di mettere su finora The Dark Side of the Moon, The Division Bell e A Saucerful of Secrets).

Preciso che non ritengo Gilmour più bravo di Waters, eh! Solo che le cose scritte insieme sono molto più belle degli episodi singoli.
Tra l'altro i testi di Waters sono sempre a livelli di sublime bellezza (il picco secondo me in Wish You Were Here, l'album dico)...

Prima o poi vi propongo un'analisi della discografia dei Pink Floyd disco per disco


Concordo,il lato A è veramente molto molto bello l'altro meno se non fosse per Comfortably Numb semplicemente un capolavoro,la versione del live Pulse rimane senza dubbio la mia canzone preferita ogni volta che l'ascolto mi commuovo,poi quando la suono mi sento su un altro pianeta.
Aspetto la tua analisi Admin,non vedo l'ora di leggerla

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Francesco Moser




Posts: 730
Registrato: Jan 2005

  postato il 16/09/2008 alle 14:54
A mio parere il lato B del disco 2 (ah il vinile!!!) è in effetti il meno riuscito, se ci si ferma al solo aspetto prettamente compositivo.
Se lo si associa però sia al film che ai vari show live che negli anni sono stati proposti (non solo da Waters), tra cui spicca il famoso concerto di Berlino del '90, assume un potere evocativo fantastico.
Chi si può scordare degli enormi fantocci dell'insegnante o del giudice in The Trial con la band che suona dietro al muro.

Certo, tutto ciò non ha niente di Barrettiano, ma fa sempre parte del mito globale dei PF, tanto quanto il concerto di Venezia.

 

____________________
E' curioso come le discese, viste dal basso, somigliano tanto alle salite!
Pippo in "Topolino e la Stella dello Sceriffo", 1959

 
Edit Post Reply With Quote

Amministratore




Posts: 5978
Registrato: Aug 2002

  postato il 16/09/2008 alle 15:07
Ah beh, su questo non posso proprio darti torto, Raf.
Il film è bellissimo, anche se meglio ancora è la parodia dei martelloni fatta in una puntata dei Simpson

 

____________________

Amarti m'affatica, mi svuota dentro
qualcosa che assomiglia a ridere nel pianto
Amarti m'affatica, mi dà malinconia
che vuoi farci, è la vita... è la vita, la mia

(Non sono a favore del doping. Sono semplicemente contro l'antidoping)

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Francesco Moser




Posts: 730
Registrato: Jan 2005

  postato il 16/09/2008 alle 17:06
L'anno scorso a luglio al castello di Vigevano ci fu un bel concerto di una band locale che ripropose una rivitazione dello show di Roger Waters a Berlino http://www.pinkfloydthewallattheopera.com (con un chitarrista sopraffino - provare per credere vi linko confortably numb ascoltatevi l'assolo: http://www.youtube.com/watch?v=7GwA1csNt8Q ).

Si vede che in preda ai fumi del concerto ed assillato dai soliti casini doping al tour, feci un'associazione di idee terribile: Pink poteva essere un ciclista e il muro quello del doping.

C'è tutto:
il preparatore che lo convince (Just a little pin prick, there'll be no more aaaaaaaah!, But you may feel a little sick, Can you stand up?, I do belive it's working good, That'll keep you going through the show, Come on it's time to go);
l'ambiente che lo scarica una volta beccato (In perfect isolation here behind my wall);
il procuratore Torri che gli da due anni (In all my years of judging, I have never heard before of, Some one more deserving, The full penalty of law).


 

____________________
E' curioso come le discese, viste dal basso, somigliano tanto alle salite!
Pippo in "Topolino e la Stella dello Sceriffo", 1959

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 1743
Registrato: May 2006

  postato il 16/09/2008 alle 23:33
Originariamente inviato da dedalus
dal canto mio aggiungo che the wall rispetto al trittico che lo ha preceduto suona un po'stanco...

Quindi poni anche "Animals" tra i lavori validi del gruppo? Lo chiedo con curiosità, perché ricordo che all'epoca l'avevamo un po' massacrato.
Però saranno 25 anni che non lo riascolto, ed è uno tra i pochissimi che non ho riacquistato in CD... va a finire che me lo compro.

Mi dispiace per Wright, un tastierista "semplice", ennesima dimostrazione che la tecnica in musica conta poco, anzi a volte niente. R.I.P.

C'è da dire che comunque per me i PF erano morti dopo e insieme a "The wall", che giustamente oggi non convince molto... Sfido, segna il passaggio definitivo da una dimensione in qualche modo ancora "alternativa" ad una certa gigioneria (vogliamo definirla manierismo?) di chiaro stampo pop!

Al mio senno di poi odierno, il lavoro tutto sommato più riuscito dei PF (escludendo dal discorso il primo disco, pietra miliare "a prescindere") risulta "Meddle", che stranamente nessuno ha nominato...
Dopo la "sigla televisiva" iniziale ("One of these days") seguono brani brevi e concisi, tra cui un blues cinofilo ed una piacevolmente inutile "Saint Tropez", che introducono la maestosa, enigmatica e malinconica suite della (ex) seconda facciata. Un crescendo perfetto...

Mi dispiace molto anche per Stefano Rosso.

 

____________________
"...Ogni volta che vedo un adulto in bicicletta, penso che per la razza umana ci sia ancora speranza..." (H.G. Wells)

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Moreno Argentin




Posts: 361
Registrato: Jun 2005

  postato il 17/09/2008 alle 11:41
animals è un disco molto complicato secondo me. lo considero uno dei migliori dei PF: ha un sound agghiacciante, la voce di waters, che non è 'bella', ma è ficcante, quasi antipatica (forse quello era l'effetto) e passaggi strumentali molto gradevoli.
forse è il disco più 'freddo' del gruppo.

meddle probabilmente rappresenta l'apice di un certo stile di album PF (2-3 canzoni + suite). rimane memorabile, e probabilmente la perfezione e la pulizia di quella registrazione è rimasta inavvicinabile. il clima di quegli anni tra l'altro è ben documentato nel live a Pompei.

 

____________________
"...and what exactly is a dream
and what eactly is a joke"
"...tired of lying in the sunshine..."

saluti a tutti
Vittorio

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Ottavio Bottecchia




Posts: 559
Registrato: Oct 2007

  postato il 17/09/2008 alle 11:52
Originariamente inviato da dedalus

animals è un disco molto complicato secondo me. lo considero uno dei migliori dei PF: ha un sound agghiacciante, la voce di waters, che non è 'bella', ma è ficcante, quasi antipatica (forse quello era l'effetto) e passaggi strumentali molto gradevoli.
forse è il disco più 'freddo' del gruppo.

meddle probabilmente rappresenta l'apice di un certo stile di album PF (2-3 canzoni + suite). rimane memorabile, e probabilmente la perfezione e la pulizia di quella registrazione è rimasta inavvicinabile. il clima di quegli anni tra l'altro è ben documentato nel live a Pompei.


Animals è uno degli album che preferisco dei Pink Floyd,mi piacciono tutte le canzoni dalla prima all'ultima,lo conosco quasi a memoria,è molto orecchiabile.Lo preferisco sinceramente anche a Meddle anche se Echoes e One of these days rimangono delle vere e proprie pietre miliari nella storia della musica.

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Eddy Merckx




Posts: 1231
Registrato: May 2006

  postato il 20/09/2008 alle 19:58
Oggi pomeriggio mi sono preso l'ultimo album dei Metallica, dal titolo "Death Magnetic". Voto: OTTIMO!

Un pezzo più bello e più lungo dell'altro (il meno breve dura 5 minuti) e che ricordano molto i Metallica dei primi album (da "Kill 'em all" a "Ride the Lightning", da "Master of Puppets" a "...and Justice for all") con grandi riff ed assoli di Kirk Hammett, la grande voce di James Hetfield e con Robert Trujillo per la prima volta alla registrazione di questo nuovo album in studio. All'interno del disco si trova la terza parte della saga "The Unforgiven" in cui per la prima volta i Metallica utilizzano un pianoforte. Suoni molto più curati in tutte le canzoni, soprattutto la batteria di Lars Ulrich. Insomma questo è davvero un grande ritorno agli antipodi per i 4 "Horsemen" californiani.

Per i veri appassionati del genere consiglio vivamente questo cd, che magari non è un capolavoro ma poco ci manca.


 

____________________
Andrea Giorgini

a.giorgini@ilciclismo.it
http://www.ilciclismo.it

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 5641
Registrato: Nov 2005

  postato il 29/09/2008 alle 23:44
sabato sera un concerto allo stato puro.

Stefano Battaglia entra, si siede al pianoforte senza dire una parola, suona per un'ora e mezza senza la minima interruzione (improvvisazione totale), si alza per l'applauso di fine concerto, esce, rientra per il bis, e, sempre senza dire una una parola, improvvisa un bis di 20 minuti.

Quasi due ore di musica senza la minima interruzione (escluso l'applauso di richiesta bis) e senza aver detto neanche una sillaba.
Più concerto di così...

 

____________________
"L'uomo da battere è Gianni Bugno, e quasi certamente non riusciremo a batterlo" (Greg Lemond, Stoccarda, 24 agosto 1991)

"Il rock è jazz ignorante" (Thelonious Monk)

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Federico Bahamontes




Posts: 390
Registrato: May 2008

  postato il 30/09/2008 alle 15:18
Originariamente inviato da Garda Bike

Oggi pomeriggio mi sono preso l'ultimo album dei Metallica, dal titolo "Death Magnetic". Voto: OTTIMO!

Un pezzo più bello e più lungo dell'altro (il meno breve dura 5 minuti) e che ricordano molto i Metallica dei primi album (da "Kill 'em all" a "Ride the Lightning", da "Master of Puppets" a "...and Justice for all") con grandi riff ed assoli di Kirk Hammett, la grande voce di James Hetfield e con Robert Trujillo per la prima volta alla registrazione di questo nuovo album in studio. All'interno del disco si trova la terza parte della saga "The Unforgiven" in cui per la prima volta i Metallica utilizzano un pianoforte. Suoni molto più curati in tutte le canzoni, soprattutto la batteria di Lars Ulrich. Insomma questo è davvero un grande ritorno agli antipodi per i 4 "Horsemen" californiani.

Per i veri appassionati del genere consiglio vivamente questo cd, che magari non è un capolavoro ma poco ci manca.




Aiuto....Io non mi sono ancora azzardato ad ascoltare questo CD, dopo l'orrore St Anger con Frantic tic tac.
Adesso mi fai venire voglia di sentirlo...

 

____________________
La vita è un'esperienza da cui nessuno esce vivo!

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Federico Bahamontes




Posts: 390
Registrato: May 2008

  postato il 30/09/2008 alle 15:24
Originariamente inviato da Garda Bike

Qualcuno di voi conosce gli svedesi Arch Enemy? Li ascolto da qualche tempo e mi piacciono. Mi affascina la voce growl della cantante (avete capito bene, è una donna!!!) Angela Gossow. Non se ne trovano molto di donne con la voce metal così estrema, credo.

Forse sono io uno dei pochi nel forum ad ascoltare questo tipo di musica


Io qualche volta mi ascolto gli Arch Enemy.Credo che la voce sia il risultato della sovrapposizione di due-tre voci, delle quali quella della ragazza, che cmk è veramente cattiva.
Se ti piace la musica death un po melodica prova assolutamente i Dark Tranquillity.Se invece preferiscila più lugubre Black metal (gli arch sono un misto dei generi)c'è un album dei Mayhem un po datato che è insuperabile."De Mysteriis dom sathanas", il titolo è tutto un programma e i testi sono quanto di più urtante esista per la sensibilità:la musica tecnicamente è eccezionale.

 

____________________
La vita è un'esperienza da cui nessuno esce vivo!

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 1743
Registrato: May 2006

  postato il 30/09/2008 alle 15:34
Originariamente inviato da antonello64

sabato sera un concerto allo stato puro.

Stefano Battaglia entra, si siede al pianoforte senza dire una parola, suona per un'ora e mezza senza la minima interruzione (improvvisazione totale), si alza per l'applauso di fine concerto, esce, rientra per il bis, e, sempre senza dire una una parola, improvvisa un bis di 20 minuti.

Quasi due ore di musica senza la minima interruzione (escluso l'applauso di richiesta bis) e senza aver detto neanche una sillaba.
Più concerto di così...

Eh, questi milanesi taciturni...

E' curioso, perché io di Battaglia ho un ricordo di segno diverso: molti anni fa, in un jazz club ormai defunto (il Tangram), smise di suonare, infastidito da un tavolo rumoroso, e apostrofò i tizi abbastanza seccamente, chiedendo di smetterla di fare cagnara (ma che cosa avrebbe dovuto dire Bill Evans al Village Vanguard, il 25 giugno del 1961? )

 

____________________
"...Ogni volta che vedo un adulto in bicicletta, penso che per la razza umana ci sia ancora speranza..." (H.G. Wells)

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Amministratore




Posts: 5978
Registrato: Aug 2002

  postato il 30/09/2008 alle 16:33
Originariamente inviato da Bitossi

(ma che cosa avrebbe dovuto dire Bill Evans al Village Vanguard, il 25 giugno del 1961? )


Lorenzovic, non mi far andare a cercare su Wikipedia o altrove l'episodio: ce lo racconti?

 

____________________

Amarti m'affatica, mi svuota dentro
qualcosa che assomiglia a ridere nel pianto
Amarti m'affatica, mi dà malinconia
che vuoi farci, è la vita... è la vita, la mia

(Non sono a favore del doping. Sono semplicemente contro l'antidoping)

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi
Utente del mese Luglio 2009




Posts: 1607
Registrato: Mar 2005

  postato il 30/09/2008 alle 17:11
http://www.youtube.com/watch?v=aV5eKr4uorg

http://www.youtube.com/watch?v=dFVLg3xXmL0

http://www.youtube.com/watch?v=EPcjkgYS-cU&feature=related (con maglietta di Joe..)

http://www.youtube.com/watch?v=sBdd9Oz_gsM

http://www.youtube.com/watch?v=EYJOq6VnV2U

http://www.youtube.com/watch?v=4yTIpcwBTTs

http://www.youtube.com/watch?v=tuwNkphrUjg

http://www.youtube.com/watch?v=oV4LR-7cV3Y

 

[Modificato il 30/09/2008 alle 17:38 by pacho]


 
Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 1743
Registrato: May 2006

  postato il 30/09/2008 alle 17:17
E' molto semplice: quella domenica il grande piano trio di Bill Evans (Scott LaFaro al contrabbasso, Paul Motian alla batteria) fece la sua ultima apparizione, in 5 "set" (allora si usavano set di 35/40 minuti) al Village Vanguard di New York.
Purtroppo una decina di giorni dopo LaFaro morì in un incidente automobilistico, a soli 25 anni.
Il fatto è che il gruppo aveva fatto in tempo a registrare solo 2 LP in studio, il primo alla fine del 1959 (Portrait in jazz) e l'altro all'inizio del 1961 (Explorations). Ma proprio a metà del 1961 il trio stava producendo una musica spettacolare, per certi versi inaudita, che si sviluppava e migliorava giorno per giorno e costruiva una lezione di piano trio ancora forse ineguagliata, le cui influenze sono tuttora avvertibili chiaramente in questo tipo di formazione, e non solo.
Quel giorno le cose andavano ancor meglio del solito, e quindi, una volta sciolto giocoforza il gruppo, ci si trovò con queste registrazioni in cui il trio suonava magnificamente (e che goduria ancor oggi), ma... al cospetto di un pubblico che definire distratto è un eufemismo.
Da quella data vennero tratti due LP ("Waltz for Debby" e "Sunday at the Village Vanguard"), e successivamente (ma solo nel 2005) tutto il materiale di quella giornata venne riunito in un triplo CD, anche se esisteva precedentemente un box "completo" delle registrazioni di Evans per la Riverside (12 CD!).

Per chi li conosce bene, sono dischi che causano un'alternanza di ammirazione per il livello artistico assoluto, nonché per la classe del gruppo (e per l'aplomb...), e... disperazione per alcuni brani quasi rovinati da risate, chiacchiericcio, rumore di posate e bicchieri...

 

____________________
"...Ogni volta che vedo un adulto in bicicletta, penso che per la razza umana ci sia ancora speranza..." (H.G. Wells)

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote
<<  19    20    21    22    23    24    25  >> Nuovo Thread  Nuova risposta   Nuovo sondaggio
 
Powered by Lux sulla base di XMB
Lux Forum vers. 1.6
2.0641980