Board logo

Il Forum di Cicloweb

Non hai fatto il login | Login Pagina principale > Dite la vostra sul ciclismo! > Le pagelle della Vuelta & i giudizi di Cicloweb.it
Nuovo Thread  Nuova risposta  Nuovo sondaggio
< Ultimo thread   Prossimo thread >  |  Versione stampabile
Autore: Oggetto: Le pagelle della Vuelta & i giudizi di Cicloweb.it

Livello Fausto Coppi




Posts: 7360
Registrato: Jun 2005

  postato il 17/09/2006 alle 23:28
VINOKUROV 10 : In tempo di ciclisti "sospetti", la vittoria più bella è quella di strategia. Il Vino parte in sordina, dato che la sua forma non è al meglio, recupera piano, subisce una sconfitta cocente al Merrendero che gli dona quella rabbia giusta che gli consente di risalire la china. E così vince a Lugo e alla Cobertoria, diventando il rivale n.1 di un'apparentemente inattacabile Valverde. Ma è qui che si compie il capolavoro tattico: invece di attaccare Valverde di petto sulla salita, prima lo sfianca coi suoi gregari e poi lo attacca sul SUO campo, la discesa, ma soprattutto i 10 km di pianura che separano la fine della discesa del moachil dal traguardo. Il resto lo fanno la sua forma e i suoi compagni di squadra dell'ASTANA, voto 10, un po' al premier che a creduto in lui, un po' alla volontà di vincere di Vinokurov.
Dubbi sulla squadra? Oggi sappiamo che i corridori che han corso alla vuelta son puliti, ma non abbiamo prove su di loro. I dubbi restano, come restano per tutti. Quindi, non mi sento di giudicarli per questo.
E perciò complimenti a KASHECKIN 7,5, il giovane promettente figlioccio di Vino che quest'anno ha battuto la strada per un radioso avvenire: 4° e vittoria di tappa per lui davanti al capitano...il suo rapporto con Vino è il simbolo di una squadra che ha funzionato. Da non dimenticare però anche PAULINHO 7, tornato finalmente a quei buoni livelli, vincitore in fuga e anche pedina fondamentale nella tappa decisiva di Granada.
EGOI MARTINEZ VOTO 8: Il miglior animatore di questa vuelta: Una vittoria di tappa è la partenza per la conquista della maglia di miglior scalatore che sfila con un ottimo 11° posto nell'ultimo arrivo in salita al nostro CAUCCHIOLI, 7,5 , anche lui caparbio e agressivo, ma sofrtunatamente più lento del suo rivale: peccato per il cau, che non si riesce a levare questa soddisfazione. bella anche la DISCOVERY CHANNEL (8), più bella di quella del Tour: non corre per la classifica ma corre per vincere, e alla fine vince: la classifica a squadre (danelison-beltran-devolder). ma non solo.BRAJKOVIC (7) apre le danze con una prima parte di Vuelta appassionante con tanto di amarillo e poi, complice l'ancor giovane età, si sgonfia ma conclude; DANIELSON (7,5)in compneso sale colpisce nella tappa più bella (nel senso di più appassionante) con il benestare del buon vino, e chiude alla fine 6°; anche GUSEV (7,5), tornato in ottima forma dopo la campagna belga di inizio stagione, si infila in ogni fuga utile, paga un po' la generosità, però appassiona.
Il re delle volate, a sorpresa, è lui, Erik. Cioè, in realtà un re non ci sarebbe, mai in un GT da molti anni a questa parte come in questa Vuelta c'è stata una totale anarchia allo sprint. Però ZABEL (8), dopo tanto tempo, è risciuto a ri-sbloccarsi in un GT, ed è stato l'unico velocista a prendersi il lusso di vincere non una, ma due tappe. Che dire? grande ERIK, finalmente si riprende quello che si merita. Il suo miglior erede sembra essere HUSHOVD (7,5), una vittoria ed una miriade di 2° posti, ma in compenso maglia amarillo nelle prime tappe e ottima tenuta in salita.
dimenticavamo VALVERDE (7,5): secondo e beffato, l'esatto contrario di Vinokurov. In ottima forma all'inizio e poi in calo, solido ma tatticamente inerte...alla fine sappiamo chi ha vinto. Ha avuto comunque alle spalle una buona squadra (CAISSE D'ESARGNE, 7) in quanto ad elementi: PEREIRO (7), e KARPETS (6,5) hanno accettato umilmente il ruolo di gregari di lusso, compiendo discretamente ciò che dovevan fare.
SASTRE (7,5) sarebbe da applausi: 3 GT in cui comunque ha lasciato il segno. E' riuscito a prendere il podio che gli è mancato al tour, anche se a corso in maniera abbastanza passiva (e ti credo!). Anche su di lui, da uomo di Riis, ci sono tanti dubbi su cui non si può rispodere con certezza. la sua CSC (6) per il resto fa abbastanza pena, la peggiore dei 3 GT: comincia bene vincendo la cronosquadre grazie al sacrificio di CANCELLARA (6), 2° per un nonnulla alla prima crono ,che però ha dimostrato di soffrire più di tutti in gruppo. Sastre aveva solo dei discreti gregari, ma soltanto un buon uomo in forma, BAK (6,5), giovane danese dal buon avvenire, che ci ha provato andando vicino al successo nell'ultima tappa utile per le fughe. ARVESEN (6) è stato bravo gregario alla cronosquadre ma è apparso un po' stanco, LJUNQVIST (5) è fuori forma e difficilmente ripeterà il mondiale dell'anno scorso.
In salita abbiamo avuto due ottimi "flamer": Danilo DI LUCA (7,5), ottima preparazione (chi si sarebbe aspettato tappa e maglia?) per il mondiale così come per BETTINI e PAOLINI (7), gli altri due vincitori italiani rispettivamente in volata e in fuga; igor ANTON (7,5), totale sorpresa nella tappa di Calar Alto, sorriso in casa EUSKADI (7) dopo le fatiche di iban MAYO (5,5) che sembra più non riuscire che non provare, con in mezzo samuel SANCHEZ (7) che si dimostra competitivo in tutti i campi e si piazza nei 10. Bravi anche i ragazzi della SAUNIER DUVAL (7,5), con i prima fila il giovane capitano GOMEZ MARCHANTE (7), 5°, ma che può ancora migliorare (ottimo il suo finale di corsa, come quello di PIEPOLI, 6,5), e intanto si prendono una tappa il velocista VENTOSO (7), vicino al salto di qualità, e il cronoman MILLAR (7,5), spesso e volentieri anche in fuga, che si candida come favorito per i mondiali nella corsa contro il tempo.
Buone presttazioni anche dalla GEROLSTEINER (6), una delle squadre più vivaci del pro tour: REBELLIN (6,5), invidioso dei successi in Polonia di Schumacher, prova ma non riesce a prendere una tappa. HAUSSLER (5,5) non ripete la bella vuelta (e la bella stagione) dell'anno scorso, non fa volate e si inserisce solo in una fuga; a soddisfare i tedeschi ci pensa FORSTER (6,5) all'inzio disperso, poi nel finale di corsa protagonista degli sprint fino alla vittoria di tappa.
ARRIETA (6,5), storico gregario della Banesto, all'AG2R si prende la grande soddisfazione del 2° successo da PRO; belle prove anche da Daniel MORENO (6,5), elemento vivace di una Relax meno scandalosa degli anni passati.
Preparazione al mondiale con fuga per BOOGERD (6), NAPOLITANO (6) non incide più di tanto nelle volate ma era il suo primo GT.

le delusioni:
EISEL (5,5), un disastro in volata, tanto che ci prova con le fughe;
DESSEL (5), non aspettavamo niente di che, ma è stato completamente anonimo;
MC EWEN (5), partito fuori condizione, è finito fuori tempo massimo per farsi la gamba in Belgio (con successo)
MENCHOV (4), non si è dimostrato capace di reggere 2 GT Di seguito;
PETACCHI (3), recupera affannosamente e poi per un cazzotto rovina tutto- Degna conclusione della sua peggiore stagione (soprattutto in quanto a fortuna). Ma il pugno ci fa pensare: dov è finito il ciclista gentiluomo che al Tour chiedeva quasi scusa se vinceva?

 

[Modificato il 19/09/2006 alle 00:17 by Monsieur 40%]

____________________
...E' il giudizio che c'indebolisce.

 
Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Livello Fausto Coppi




Posts: 1635
Registrato: Apr 2005

  postato il 17/09/2006 alle 23:38
sono quasi d'accordo. Darei un punto in meno a Vinokurov per l'episodio oscuro del mancato controllo a sorpresa. Sono cose che seccano.9
Un punto in più a Valverde.8,5. Prechè è giunto vicino al kazako dopo una bella lotta e perchè dopo avere avuto una clavicola rotta al tour, ha ritrovato una condizione ottima. Per me quello di "Balaverde" è un secondo posto che vale.

 

____________________
pedala che fa bene.....

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 5156
Registrato: Apr 2005

  postato il 18/09/2006 alle 08:48
Anche un punto in più a Kasheskin ( 8,5 ).

 

____________________
nino58

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 1795
Registrato: Sep 2005

  postato il 18/09/2006 alle 14:06
Gli uomini di classifica

Vinokourov 10: Grande rimonta, dopo La Covatilla sembra tagliato fuori, e destinato solo a cercare la forma per il mondiale, ma rientra in corsa a modo suo, attaccando su tutti i terreni, arrivo su uno strapetto, tappone di montagna, fino al capolavoro della picchiata su Granada. Resta il sospetto del controllo saltato, speriamo non significhi nulla.

Valverde 7: Sembra in totale controllo della vuelta dopo Calar Alto, ma crolla più di testa (a Granada percorre gli ultimi 15km con la maglia aperta ) che di gambe. Deve migliorare tatticamente per vincere un GT.

Kasheckin 8,5: Dimostra di poter dire la sua anche in una corsa di tre settimane, chiude terzo pur avendo corso spesso in appoggio al suo capitano e connazionale. Ha 26 anni e qualche margine di miglioramento. Vino ha un degno erede.

Sastre 8: Corre tutti e tre i grandi giri, e in due fa anche classifica, complimenti (anche se ciò fa sospettare che dietro ci sia Mister 60%). Nessun grande acuto, ma veste anche la maglia amarillo dopo la cronosquadre

Gomez Marchante 7,5: Corre bene, torna dopo due anni a fare classifica in un grande giro, quando ne ha correndo all’attacco. Non è un campione, ma ne risentiremo parlare

I duellanti per la maglia GPM

Martinez 7,5: Meritata la maglia verde, sempre in fuga, conquista anche una tappa con una splendida azione per gran parte in solitaria.

Caucchioli 6,5: Lotta con Martinez per la maglia verde, ma allo sprint viene regolarmente battuto, grande l’impegno, ma alla fine raccoglie poco.

I velocisti

Hushovd 8: E’ il velocista più forte della vuelta, anche se raccoglie una sola tappa, ma nei primi 3 c’è sempre. Regge molto bene anche in salita (vedi tappa vinta da Samuel Sanchez).

Zabel 7,5: Finalmente dopo anni torna al successo in un GT. Complimenti

Ventoso 7: Prima vittoria di peso, anche se nelle altre tappe non fa molto. E’ giovane e vincerà ancora molto

Bettini 7: Vince la prima volata, poi non si vede molto, giusto qualche fuga e si prepara per il mondiale.

Forster 6,5: Nulla di speciale ma la sua firma la mette

Petacchi 5: Sembrava riuscire a recuperare bene, ma si rimette stupidamente KO

Mc Ewen 4: Non è brillante in volata e nella prima tappa di montagna va fuori tempo massimo, Si rifà vincendo la Paris-Bruxelles, ma per la vuelta non conta.

Gli altri

Samuel Sanchez 7,5: Spesso fra i primi vince anche una tappa attaccando in discesa e guida un’Euskaltel ancora delusa da Mayo.

Danielson 6,5: Non è una vuelta straordinaria la sua, ma chiude nei primi 10 con una tappa, non diventerà un campione come molti pensavano, ma lo vedremo spesso lottare fra i primi.

Di Luca 6: Bella la sua vittoria a La Covatilla, ma poi va in calando e si ritira, non un buon segno in ottica mondiale.

Anton, Arrieta, Paolini, Paulinho 7: Bravi, chi in un modo chi in un altro a vincere una tappa.

Millar 8: Rientra dalla squalifica dopo aver confessato l’uso di EPO e torna vincente. Speriamo che il suo pentimento fosse sincero.

Menchov 5: Problemi fisici gli impediscono di essere competitivo.

Mayo 4: Molti dubitavano sul suo ritorno. Evidentemente facevano bene.

Piepoli 6: Corre in aiuto a Marchante, niente di speciale, ma neanche un disastro.

Pereiro 5: Torna sulla terra dopo il colpo di fortuna del Tour. Va detto che anche senza fuga bidone nei 25 ce lo aspettavamo.

Karpets 7,5: Buon gregario di Valverde, manca forse nella tappa in cui era più indispensabile, ma nel complesso va bene. Entra anche nei 10.

Perez Rodriguez 7: Tiene in piedi una Cofidis da operetta che non gli rinnova il contratto.

Brajkovic 7: Sulle tre settimane è ancora acerbo, ma la maglia amarillo vestita testimonia la sua classe. Forse la Discovery ha trovato l’uomo per il futuro.

Beltran, Devolder, Gusev 7,5: La Discovery come gruppo è la squadra più forte, ma manca il corridore di punta.

Zubeldia 4,5: Al Tour era andato bene, ma alla vuelta toppa completamente.

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 3150
Registrato: Jun 2005

  postato il 18/09/2006 alle 16:50
Originariamente inviato da Subsonico

SASTRE (7,5) sarebbe da applausi: 3 GT in cui comunque ha lasciato il segno. E' riuscito a prendere il podio che gli è mancato al tour, anche se a corso in maniera abbastanza passiva (e ti credo!). Anche su di lui, da uomo di Riis, ci sono tanti dubbi su cui non si può rispodere con certezza.



solo una precisazione: Sastre NON ha centrato il podio alla vuelta (è arrivato quarto, dietro a vino, valverde e kaschekin), mentre, con la squalifica di Landis, è salito (o salirà) sul podio del tour (pereiro,kloden, sastre).


 
Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 2734
Registrato: Aug 2006

  postato il 18/09/2006 alle 16:54
sastre ha finito il giro o si era ritirato a qualche tappa dalla fine????
 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Moderatore




Posts: 21608
Registrato: Oct 2004

  postato il 18/09/2006 alle 16:57
Originariamente inviato da simone89

sastre ha finito il giro o si era ritirato a qualche tappa dalla fine????


Dal database di Cicloweb.it: http://www.cicloweb.it/viewcic.php?key_prog=269

 

____________________
Mario Casaldi - Cicloweb.it

CICLISTI
Si sta come
d'autunno
sugli alberi
le foglie

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Livello Fausto Coppi




Posts: 1502
Registrato: May 2004

  postato il 18/09/2006 alle 16:59
Sub, guarda che al terzo gradino del podio è arrivato Kasheckin e quarto Sastre, NON IL CONTRARIO!
Sastre è arrivato terzo solo nel nostro fantaciclismo perchè TU hai costretto Kasheckin a fare il gregario per Gomez Marchante...

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Livello Fausto Coppi




Posts: 2734
Registrato: Aug 2006

  postato il 18/09/2006 alle 17:03
Originariamente inviato da Monsieur 40%

Originariamente inviato da simone89

sastre ha finito il giro o si era ritirato a qualche tappa dalla fine????


Dal database di Cicloweb.it: http://www.cicloweb.it/viewcic.php?key_prog=269



grazie.... cmq si quindi l'ha concluso... e quindi credo sia l'unico in questa stagione a finire tutti i 3 grandi giri, l'anno scorso ci riuscì lombardi......

 

[Modificato il 18/09/2006 alle 17:08 by simone89]


 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 2712
Registrato: Mar 2006

  postato il 18/09/2006 alle 19:05
Originariamente inviato da Lopi

Gli uomini di classifica

Vinokourov 10: Grande rimonta, dopo La Covatilla sembra tagliato fuori, e destinato solo a cercare la forma per il mondiale, ma rientra in corsa a modo suo, attaccando su tutti i terreni, arrivo su uno strapetto, tappone di montagna, fino al capolavoro della picchiata su Granada. Resta il sospetto del controllo saltato, speriamo non significhi nulla.

Valverde 7: Sembra in totale controllo della vuelta dopo Calar Alto, ma crolla più di testa (a Granada percorre gli ultimi 15km con la maglia aperta ) che di gambe. Deve migliorare tatticamente per vincere un GT.

Kasheckin 8,5: Dimostra di poter dire la sua anche in una corsa di tre settimane, chiude terzo pur avendo corso spesso in appoggio al suo capitano e connazionale. Ha 26 anni e qualche margine di miglioramento. Vino ha un degno erede.

Sastre 8: Corre tutti e tre i grandi giri, e in due fa anche classifica, complimenti (anche se ciò fa sospettare che dietro ci sia Mister 60%). Nessun grande acuto, ma veste anche la maglia amarillo dopo la cronosquadre

Gomez Marchante 7,5: Corre bene, torna dopo due anni a fare classifica in un grande giro, quando ne ha correndo all’attacco. Non è un campione, ma ne risentiremo parlare

I duellanti per la maglia GPM

Martinez 7,5: Meritata la maglia verde, sempre in fuga, conquista anche una tappa con una splendida azione per gran parte in solitaria.

Caucchioli 6,5: Lotta con Martinez per la maglia verde, ma allo sprint viene regolarmente battuto, grande l’impegno, ma alla fine raccoglie poco.

I velocisti

Hushovd 8: E’ il velocista più forte della vuelta, anche se raccoglie una sola tappa, ma nei primi 3 c’è sempre. Regge molto bene anche in salita (vedi tappa vinta da Samuel Sanchez).

Zabel 7,5: Finalmente dopo anni torna al successo in un GT. Complimenti

Ventoso 7: Prima vittoria di peso, anche se nelle altre tappe non fa molto. E’ giovane e vincerà ancora molto

Bettini 7: Vince la prima volata, poi non si vede molto, giusto qualche fuga e si prepara per il mondiale.

Forster 6,5: Nulla di speciale ma la sua firma la mette

Petacchi 5: Sembrava riuscire a recuperare bene, ma si rimette stupidamente KO

Mc Ewen 4: Non è brillante in volata e nella prima tappa di montagna va fuori tempo massimo, Si rifà vincendo la Paris-Bruxelles, ma per la vuelta non conta.

Gli altri

Samuel Sanchez 7,5: Spesso fra i primi vince anche una tappa attaccando in discesa e guida un’Euskaltel ancora delusa da Mayo.

Danielson 6,5: Non è una vuelta straordinaria la sua, ma chiude nei primi 10 con una tappa, non diventerà un campione come molti pensavano, ma lo vedremo spesso lottare fra i primi.

Di Luca 6: Bella la sua vittoria a La Covatilla, ma poi va in calando e si ritira, non un buon segno in ottica mondiale.

Anton, Arrieta, Paolini, Paulinho 7: Bravi, chi in un modo chi in un altro a vincere una tappa.

Millar 8: Rientra dalla squalifica dopo aver confessato l’uso di EPO e torna vincente. Speriamo che il suo pentimento fosse sincero.

Menchov 5: Problemi fisici gli impediscono di essere competitivo.

Mayo 4: Molti dubitavano sul suo ritorno. Evidentemente facevano bene.

Piepoli 6: Corre in aiuto a Marchante, niente di speciale, ma neanche un disastro.

Pereiro 5: Torna sulla terra dopo il colpo di fortuna del Tour. Va detto che anche senza fuga bidone nei 25 ce lo aspettavamo.

Karpets 7,5: Buon gregario di Valverde, manca forse nella tappa in cui era più indispensabile, ma nel complesso va bene. Entra anche nei 10.

Perez Rodriguez 7: Tiene in piedi una Cofidis da operetta che non gli rinnova il contratto.

Brajkovic 7: Sulle tre settimane è ancora acerbo, ma la maglia amarillo vestita testimonia la sua classe. Forse la Discovery ha trovato l’uomo per il futuro.

Beltran, Devolder, Gusev 7,5: La Discovery come gruppo è la squadra più forte, ma manca il corridore di punta.

Zubeldia 4,5: Al Tour era andato bene, ma alla vuelta toppa completamente.
concrodo darei mezzo punto in + a valverde, perke è pur sempre stato parekkio in maglia amarillo e ha ottato fino alla fine, xò deve migliorare...

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 5547
Registrato: Nov 2004

  postato il 18/09/2006 alle 19:34
Falco e secondo te Valverde in cosa dovrebbe migliorare??? Spiegati...

 

____________________
www.vcoazzurratv.it
...- --- .-.. .-
.--. ..- .--. .. .-.. .-.. .-
...- --- .-.. .- !!!!

LA CAROVANA VA..CONFINI NON NE HA..E TUTTE LE DISTANZE ANNULLERA'!!
"..Dinnanzi a me non fuor cose create se non etterne.. Ed io in etterno duro!!
Lasciate ogni speranza voi ch'entrate...!!!

"C'è Bugno in testaaaa!!! è Bugnoooo!!! ed è campione del mondo Bugno su Jalabert!!!"

"...ma ti sollevero' tutte le volte che cadrai
e raccogliero' i tuoi fiori che per strada perderai
e seguiro' il tuo volo senza interferire mai
perche' quello che voglio e' stare insieme a te
senza catene stare insieme a te"...

"Cascata ha un pregio non da poco. ama il ciclismo e però lo riesce a guardare con l'occhio dello scienziato. informatissimo, sa sceglire personaggi sempre di levatira superiore, pur non "scadendo" nello scontato.
un bravo di cuore.
(post di Ilic JanJansen, nel Thread "Un ricordo: Pedro Delgado, il capitano di Indurain")

 
Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Livello Rik Van Looy




Posts: 828
Registrato: Jan 2006

  postato il 18/09/2006 alle 19:35



concrodo darei mezzo punto in + a valverde, perke è pur sempre stato parekkio in maglia amarillo e ha ottato fino alla fine, xò deve migliorare...

Certo può migliorare senz'altro.... deve forse cambiare medico

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Livello Fausto Coppi




Posts: 4035
Registrato: Jan 2006

  postato il 18/09/2006 alle 19:41
Originariamente inviato da 53.11




concrodo darei mezzo punto in + a valverde, perke è pur sempre stato parekkio in maglia amarillo e ha ottato fino alla fine, xò deve migliorare...

Certo può migliorare senz'altro.... deve forse cambiare medico


Pessima battuta

 

____________________



"Venderesti entrambi gli occhi per un milione di dollari... o le gambe... o le mani... o gli orecchi? Fai la somma di quello che hai e scoprirai che non lo venderesti per tutto l'oro del mondo. Le cose migliori della vita sono le tue, se riesci ad apprezzarle".
Dale Carnegie

"Non lamentatevi di quello che non avete. Usate quello che avete. Fare meno del vostro meglio è un peccato. Tutti noi abbiamo il potenziale per eccellere perché l'eccellenza é determinata dalla dedizione, a noi e agli altri".
Oprah Winfrey

http://www.velodrome.org.uk
http://www.yvonnehijgenaar.nl
http://www.chrishoy.com/
http://www.victoriapendleton.co.uk/

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 1795
Registrato: Sep 2005

  postato il 18/09/2006 alle 19:53
Valverde deve migliorare di testa, a Granada è andato nel pallone, ha perso 20" in salita, poi ha fatto uno scatto a 1km dal GPM recuperando 10", ma scoppiando e perdendo il possibile aiuto si Sastre, poi preso dall'inseguimento a Vinokourov ha fatto 15km di pianura e discesa con la maglia aperta, con gravi problemi di aerodinamica. Deve avere anche più coraggio, a Calar Alto sembrava più forte di Vinokourov, ma non ha mai provato a staccarlo, e a chiudere quindi la vuelta.

Ho dato solo 7 a Valverde perchè era il favorito, visto che Menchov stava male e Vino aveva perso 2' sulla prima salita, quindi un 2° posto alla fine non è un grnchè per lui.

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 7360
Registrato: Jun 2005

  postato il 18/09/2006 alle 23:48
Originariamente inviato da simociclo

Originariamente inviato da Subsonico

SASTRE (7,5) sarebbe da applausi: 3 GT in cui comunque ha lasciato il segno. E' riuscito a prendere il podio che gli è mancato al tour, anche se a corso in maniera abbastanza passiva (e ti credo!). Anche su di lui, da uomo di Riis, ci sono tanti dubbi su cui non si può rispodere con certezza.



solo una precisazione: Sastre NON ha centrato il podio alla vuelta (è arrivato quarto, dietro a vino, valverde e kaschekin), mentre, con la squalifica di Landis, è salito (o salirà) sul podio del tour (pereiro,kloden, sastre).



Si, scusate, non so perchè davo per scontato che sastre fosse sul podio (mi dimentico di quanto è "chiavico" a cronometro forse). Al podio del Tour proprio non ci avevo pensato perchè non mi veniva naturale...

 

____________________
...E' il giudizio che c'indebolisce.

 
Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Livello Fausto Coppi




Posts: 7360
Registrato: Jun 2005

  postato il 18/09/2006 alle 23:50
Originariamente inviato da Zillo

Sub, guarda che al terzo gradino del podio è arrivato Kasheckin e quarto Sastre, NON IL CONTRARIO!
Sastre è arrivato terzo solo nel nostro fantaciclismo perchè TU hai costretto Kasheckin a fare il gregario per Gomez Marchante...


Può essere.... Cmq mezzo punto in più a kasebian, se lo merita

 

____________________
...E' il giudizio che c'indebolisce.

 
Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Moderatore




Posts: 21608
Registrato: Oct 2004

  postato il 19/09/2006 alle 00:16
Le pagelle di Cicloweb.it:

http://www.cicloweb.it/art667.html

 

____________________
Mario Casaldi - Cicloweb.it

CICLISTI
Si sta come
d'autunno
sugli alberi
le foglie

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage
Nuovo Thread  Nuova risposta   Nuovo sondaggio
 
Powered by Lux sulla base di XMB
Lux Forum vers. 1.6
1.2714491