Board logo

Il Forum di Cicloweb

Non hai fatto il login | Login Pagina principale > Dite la vostra sul ciclismo! > Giro D'Italia 2011, percorso...
Nuovo Thread  Nuova risposta  Nuovo sondaggio
< Ultimo thread   Prossimo thread >  |  Versione stampabile
<<  5    6    7    8    9    10    11  >>
Autore: Oggetto: Giro D'Italia 2011, percorso...

Livello Tour




Posts: 165
Registrato: Sep 2008

  postato il 03/10/2010 alle 21:53
Da "Il Gazzettino di Belluno" di oggi:
NEVEGAL
La cronoscalata è ormai quasi realtà
Domenica 3 Ottobre 2010,
Per Belluno continuano a esserci conferme: siti internet e riviste specializzate del ciclismo professionistico danno per certa la cronoscalata in Nevegal. L'arrivo sul Colle rappresenterebbe il primo tassello di un progetto al quale la giunta provinciale, con Regione e Comuni, sta lavorando da mesi e che prevede l'arrivo della corsa rosa per 3-4 anni. Conferme ufficiali non ce ne sono, ma proprio in Nevegal, dove il Giro è già approdato due volte, si sa che le possibilità di avere una tappa contro il cronometro sono concretissime.
«Ho avuto la richiesta di disponibilità dell'intero albergo per il 22-23 maggio - dice Vito Olivier dell'Hotel Olivier - da parte di un'agenzia di Roma, che collabora con diverse formazioni professionistiche, e dalla Rai». Per avere la certezza del Nevegal in rosa occorrerà aspettare ancora poco: il Giro verrà infatti presentato il 23 ottobre. Se l'operazione Nevegal andrà in porto, per Belluno si tratterà del sesto arrivo di tappa. La prima volta fu nel 1938: si correva la Trieste-Belluno e vinse il toscano Olimpio Bizzi. Gli altri quattro arrivi furono tutti negli anni '60. Vinsero l'irlandese Seamus Elliott (1960, Trieste-Belluno), Guido Carlesi (1962, Lignano Sabbiadoro-Nevegal), Arnaldo Pambianco (1963, Gorizia-Nevegal), Felice Gimondi (1966, Moena-Belluno).

 

____________________
"..La corsa nel tempo in salita forse è la mia preferita
È pure oggi mi dovrò affilare i denti
La luce rossa dice " c'è corrente "
Perché qualcosa nasce nella mente
Il mio cammino nel passato è già presente.."

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Tour




Posts: 165
Registrato: Sep 2008

  postato il 03/10/2010 alle 21:55
Sempre da "Il Gazzettino di Belluno" di oggi:
LA NOVITÀ Tutto fa pensare che il 24-25 maggio la città sarà sede di tappa
Feltre attende il Giro d’Italia
Alberghi prenotati da Rai e da un’agenzia che fa capo a varie squadre ciclistiche
Domenica 3 Ottobre 2010,
A 11 anni di distanza il Giro d'Italia potrebbe fare di nuovo tappa a Feltre. Al momento non c'è nessuna ufficialità, ma ormai le coincidenze si rincorrono e tra gli appassionati delle due ruote la febbre da Giro sale. L'ultima casualità in ordine di tempo è di questi giorni. Alcuni albergatori del centro, infatti, hanno ricevuto precise richieste di prenotazione di tutte le camere per il 24 e 25 maggio prossimo. Prenotazioni fatte direttamente dalle équipe giornalistiche della Rai e da una società di Roma cui fanno capo alcune squadre ciclistiche di maggior rilievo.
Accanto alle prenotazioni, anche precise indicazioni su orari per il pranzo o la cena e richieste di spazi per allestire sale massaggi per gli atleti o depositi attrezzature (biciclette?). Insomma, pochi dubbi sulla tipologia di ospiti in arrivo.
Alle coincidenze si aggiungono i servizi sulle riviste specializzate. Nel numero di ottobre di Bicisport, una delle firme più autorevoli della rivista, il giornalista Beppe Conti, dà quasi per scontata la fermata del Giro proprio a Feltre con la possibilità di una cronoscalata sul Nevegal. Insomma la speranza di rivedere la carovana rosa in città è sempre più concreta. C'è da capire se il Giro arriverà a Feltre o partirà da Feltre, ma i beninformati danno più probabile la seconda ipotesi offrendo l'occasione ai tifosi di avvicinare i campioni che prenderanno parte alla competizione dalla nuova stella Vincenzo Nibali, al campione varesino Ivan Basso e, perché no, magari anche i fratelli Shleck.
Per ora speranze, ipotesi, coincidenze. Non resta che aspettare ancora una ventina di giorni. Le carte, infatti, verranno scoperte il 23 ottobre a Torino in occasione della presentazione della corsa rosa che ricorda i 110 anni dell'Unità di Italia.
Nessun commento al momento dal Comune di Feltre, ma si sa che l'imponente macchina organizzativa ha già avuto contatti nei mesi scorsi con gli esponenti della politica provinciale e che il consigliere regionale Dario Bond da tempo lavora per riportare la carovana rosa non solo nel Bellunese, ma anche a Feltre. Vedremo se gli sforzi dei bellunesi questa volta porteranno buoni frutti.

 

____________________
"..La corsa nel tempo in salita forse è la mia preferita
È pure oggi mi dovrò affilare i denti
La luce rossa dice " c'è corrente "
Perché qualcosa nasce nella mente
Il mio cammino nel passato è già presente.."

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Tour




Posts: 165
Registrato: Sep 2008

  postato il 03/10/2010 alle 22:13
Stando a queste notizie faranno il giorno di riposo nel bellunese, anche se non capisco se sarà il 23 o il 24 maggio.

 

____________________
"..La corsa nel tempo in salita forse è la mia preferita
È pure oggi mi dovrò affilare i denti
La luce rossa dice " c'è corrente "
Perché qualcosa nasce nella mente
Il mio cammino nel passato è già presente.."

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 2312
Registrato: Oct 2007

  postato il 04/10/2010 alle 12:45
sembra certo l'arrivo al rifugio sapienza sull' Etna.
Su bicisport scrivono che dificicilmente si farà una tappa con il mortirolo
certo invece l'etna e il Crostis con la strada sterrata in altura.

 
Edit Post Reply With Quote

Professionista




Posts: 40
Registrato: Nov 2007

  postato il 04/10/2010 alle 13:25
Originariamente inviato da Cacciatore di tappe
...verranno scoperte il 23 ottobre a Torino in occasione della presentazione della corsa rosa che ricorda i 110 anni dell'Unità di Italia.


Non sono i 150 anni dall'Unità d'Italia??? Direi proprio di sì

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 5547
Registrato: Nov 2004

  postato il 04/10/2010 alle 22:53
Va bene che ormai ve lo avevo già anticipato xo... venerdì, sabato e domenica sono stato commentatore per la produzione internazionale del Gran Premio d' Italia del mondiale Off shore Class One che si è corso a Stresa... Inutile dire che c'era li mondo... e da li vi arriva l'ufficializzazione che il Giro arriverà a Macugnaga dalla Lombardia e ripartirà da Stresa per andare nell'alessandrino...

 

____________________
www.vcoazzurratv.it
...- --- .-.. .-
.--. ..- .--. .. .-.. .-.. .-
...- --- .-.. .- !!!!

LA CAROVANA VA..CONFINI NON NE HA..E TUTTE LE DISTANZE ANNULLERA'!!
"..Dinnanzi a me non fuor cose create se non etterne.. Ed io in etterno duro!!
Lasciate ogni speranza voi ch'entrate...!!!

"C'è Bugno in testaaaa!!! è Bugnoooo!!! ed è campione del mondo Bugno su Jalabert!!!"

"...ma ti sollevero' tutte le volte che cadrai
e raccogliero' i tuoi fiori che per strada perderai
e seguiro' il tuo volo senza interferire mai
perche' quello che voglio e' stare insieme a te
senza catene stare insieme a te"...

"Cascata ha un pregio non da poco. ama il ciclismo e però lo riesce a guardare con l'occhio dello scienziato. informatissimo, sa sceglire personaggi sempre di levatira superiore, pur non "scadendo" nello scontato.
un bravo di cuore.
(post di Ilic JanJansen, nel Thread "Un ricordo: Pedro Delgado, il capitano di Indurain")

 
Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Livello Gino Bartali




Posts: 1311
Registrato: Sep 2006

  postato il 04/10/2010 alle 22:59
Originariamente inviato da Cascata del Toce

Va bene che ormai ve lo avevo già anticipato xo... venerdì, sabato e domenica sono stato commentatore per la produzione internazionale del Gran Premio d' Italia del mondiale Off shore Class One che si è corso a Stresa... Inutile dire che c'era li mondo... e da li vi arriva l'ufficializzazione che il Giro arriverà a Macugnaga dalla Lombardia e ripartirà da Stresa per andare nell'alessandrino...



Mi piace. Molto.
Grazie Gianluca (e speriamo bene)

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Gino Bartali




Posts: 1311
Registrato: Sep 2006

  postato il 04/10/2010 alle 23:35
Novità raccolta ora spulciando un forum locale.

A Macugnaga stanno studiando dove sistemare l'arrivo. Si sta verificando la possibilità di salire all'Alpe Burky (1.600 m) lungo una pista di sci. Il paragone con il Plan però regge solo per quanto riguarda il fondo stradale da stendere. Per il resto si tratta di proseguire oltre il paese per circa 2,5 km con poco più di 200 metri di dislivello.
Solo l'ultimo chilometro sarebbe piuttosto duro, certamente oltre il 10% di media. Dipende da come farebbero girare la strada, lo spazio è molto ampio e consente varie "tracciature".

Diciamo che nell'economia generale del Giro cambierebbe poco, però lo spettacolo sarebbe decisamente migliore e non si correrebbe il rischio di una vittoria di tappa del neo campione del mondo.

Vabbè, intanto vediamo se confermano la tappa...


 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 2312
Registrato: Oct 2007

  postato il 05/10/2010 alle 09:16
Thor Hushovod potrebbe dare spettacolo in salita verso Macugnaga?


 
Edit Post Reply With Quote

Livello Miguel Indurain




Posts: 675
Registrato: Jan 2009

  postato il 05/10/2010 alle 11:44
Consolido con le news di Macugnaga e il ritorno al passato su Stresa:


Sabato 7 maggio 1 Venaria - Torino, cronosquadre di 21,5 km
Domenica 8 maggio 2 Alba - Parma
Lunedì 9 maggio 3 Reggio Emilia - Quarto
Martedì 10 maggio 4 Genova - Casalguidi (col San Baronto nel finale).
Mercoledì 11 maggio 5 Firenze - Porto Sto Stefano (/Argentario)
Giovedì 12 maggio 6 X - X
Venerdi 13 maggio 7 Ascea-Paola
Sabato 14 maggio 8 Paola - Locri (con il Passo del Mercante)
Domenica 15 maggio 9 Messina - Etna (tappona con arrivo al Rif. Sapienza)

Lunedì 16 maggio RIPOSO TRASFERIMENTO IN ABRUZZO

Martedì 17 maggio 10 Vasto - X
Mercoledì 18 maggio 11 X - Castelfidardo
Giovedì 19 maggio 12 Rimini? Ravenna? Maxi crono romagnola.
Venerdì 20 maggio 13 Comacchio – Padova, con Colli Euganei
Sabato 21 maggio 14 Treviso - Monte Zoncolan preceduto dal Crostis
Domenica 22 maggio 15 Pordenone/Maniago - Rifugio Gardeccia
Lunedì 23 maggio 16 Belluno - Nevegal (cronometro)

Martedì 24 maggio RIPOSO

Mercoledì 25 maggio 17 Feltre (?) - (Lombardia)
Giovedì 26 maggio 18 Como - Macugnaga (Rif. Bucky)
Venerdì 27 maggio 19 Stresa - Alessandria
Sabato 28 maggio 20 X - Pian de'Resinelli (Ghisallo e Sormano prima?)
Domenica 29 maggio 21 Milano - Milano (crono arrivo in Duomo)

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 3539
Registrato: Jan 2008

  postato il 05/10/2010 alle 11:48
Originariamente inviato da Maìno della Spinetta


Martedì 10 maggio 4 Genova - Casalguidi (col San Baronto nel finale).


Boia ma quanto verrebbe lunga?? Spero partano un po' più vicino!

 

____________________
Fabio

I walk these streets, a loaded six string on my back...

"L'unico sport che pratico è seguire, camminando, i funerali dei miei amici che avevano praticato sport" Bertrand Russell

http://platissimamente.blogspot.com/

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Livello Miguel Indurain




Posts: 675
Registrato: Jan 2009

  postato il 05/10/2010 alle 11:50
Originariamente inviato da plata

Originariamente inviato da Maìno della Spinetta


Martedì 10 maggio 4 Genova - Casalguidi (col San Baronto nel finale).


Boia ma quanto verrebbe lunga?? Spero partano un po' più vicino!


Novità di Zomegnan: la tappa Randonneur. Si partirebbe subito dopo l'arrivo di Quarto, con pila e panini. Diretta su Rasport2 dall'una di notte. Fichissimo.

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Campionato di Zurigo




Posts: 65
Registrato: Apr 2009

  postato il 05/10/2010 alle 12:47
verrebbe una tappa da non meno di 220km!!!!
 
Edit Post Reply With Quote

Livello Miguel Indurain




Posts: 675
Registrato: Jan 2009

  postato il 05/10/2010 alle 14:16
Genova-Casal Guidi Sarebbero 200 km più o meno, c'è di peggio...

Arrivare dall'Argentario alla Campania in un giro solo è peggio. 150 km di trasferimento, tappona (ONA nel senso di lunghezza non di durezza), altri 150 km di strasferimento.

Potrebbe esserci una Roma-Zona di Teano/Formia/Mondragone: la capitale è pur sempre la capitale, e un giro con Mondragone e altre località balneari della zona per tradizione Girofile potrebbe valere la pena.

 

[Modificato il 05/10/2010 alle 14:20 by Maìno della Spinetta]


 
Edit Post Reply With Quote

Livello Parigi-Roubaix




Posts: 118
Registrato: Nov 2007

  postato il 05/10/2010 alle 17:50
Le mie informazioni danno per certa una partenza da Quarto martedì 11 maggio. L'arrivo a Casal Guidi, tuttavia, resta da verificare. Oggi come oggi, vedo più probabile Viareggio o dintorni.

Non mi è chiaro dove arrivi la tappa il giorno prima, lunedì 10 maggio. Di sicuro partirà da Reggio Emilia dopo l'arrivo a Parma.

Non dovrebbe più esserci Monte Argentario e quindi il primo arrivo in salita dovrebbe avvenire più a sud tra Lazio e Campania.

Tutto questo mitigherebbe leggermente il peso dei trasferimenti tra le tappe della prima settimana.

Venendo al finale, considerando che sia l'Alba - Parma che la tappa successiva che da Reggio va in Liguria dovrebbero passare per l'alessandrino, mi sembra altamente improbabile che ci si torni in quelle zone nell'ultima settimana. Credo, quindi, che, dopo il secondo riposo, si farà tanta Lombardia con la sola Macugnaga come sconfinamento extra regione.

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 2142
Registrato: Jun 2005

  postato il 05/10/2010 alle 18:07
Originariamente inviato da oronzo

Le mie informazioni danno per certa una partenza da Quarto martedì 11 maggio.


Ho sempre dubitato che la tappa genovese potesse concludersi a Quarto, all'altezza del monumento....
Nessun problema, invece, per la partenza: penso che a Quarto ci sarà il KM zero

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Marco Pantani




Posts: 1420
Registrato: Jun 2005

  postato il 05/10/2010 alle 18:19
Originariamente inviato da oronzo

Il Giro d' Italia verrà presentato il 23 ottobre al Teatro Carignano di Torino. ...



Per entrare ci vuole un pass ??? Potrei fare il portacolori di CicloWeb ed evitare lunghe trasferte agli esponenti ufficiali del sito ....

 

____________________
Medaglia di Legno Kobram 2010

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi
Utente del mese Giugno 2009




Posts: 1863
Registrato: Oct 2007

  postato il 05/10/2010 alle 18:40
Originariamente inviato da cancel58

Originariamente inviato da oronzo

Le mie informazioni danno per certa una partenza da Quarto martedì 11 maggio.


Ho sempre dubitato che la tappa genovese potesse concludersi a Quarto, all'altezza del monumento....
Nessun problema, invece, per la partenza: penso che a Quarto ci sarà il KM zero


Ma allora dove finirebbe la tappa? Dal monumento è un pò "messa male" la strada, ma c'è di peggio secondo me! E poi sarebbe molto più coerente un arrivo perchè il solo passaggio non darebbe molta visibilità al luogo

 

____________________
io sono un saavvvoonnnéééésse

Un uomo solo al comando... la sua divisa è bianco-celeste... il suo nome è Fausto Coppi
CAMPIONE DEL MONDO FANTACICLISMO CICLOWEB 2008 vincitore del Giro del Piemonte, MEDAGLIA DI BRONZO alla crono mondiale

FANTACICLISMO CICLOWEB 2009
DOPPIETTA AMSTEL GOLD RACE - FRECCIA VALLONE
VINCITORE CLASSICA DI AMBURGO,VINCITORE MEMORIAL CIMURRI, innumerevoli piazzamenti

FANTACICLISMO CICLOWEB 2010
BRONZO CRONO MONDIALE, ARGENTO MONDIALE IN LINEA
VICITORE GIRO DI LOMBARDIA

ORGANIZZATORE CKC '09

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Livello Gino Bartali




Posts: 1311
Registrato: Sep 2006

  postato il 05/10/2010 alle 19:06
Copio e incollo...



NEL 2011 IL GIRO D’ITALIA TORNA IN TERRA OROBICA



Dagli organizzatori della più importante corsa a tappe italiana la conferma dell’assegnazione di una tappa alla provincia di Bergamo. A guidare la candidatura è naturalmente ancora l’associazione Promoeventi Sport guidata da Giovanni Bettineschi che per la quinta volta porta i girini sulle strade orobiche.




Bergamo, 5 Ottobre 2010 - Dopo un anno di pausa, ritorna la corsa a tappe più importante d’Italia in terra bergamasca. Infatti RCS Sport, la società che organizza il Giro d’Italia per conto de La Gazzetta dello Sport, ha assegnato alla nostra provincia una tappa dell’edizione 2011. Non vi è niente di ufficiale, ma Giovanni Bettineschi, presidente di Promoeventi Sport, al termine di un incontro con Angelo Zomegnan, responsabile della manifestazione rosa, si è dichiarato ottimista sull’esito della candidatura.

«E’ prematuro sbilanciarsi sulla data e sul tracciato della tappa – ha commentato Bettineschi – ma abbiamo avuto rassicurazione che la provincia bergamasca anche nel 2011 possa essere protagonista del Giro d’Italia».

Dopo un’edizione di successo nel 2009 con arrivo nel cuore di Bergamo, a cui ha fatto seguito un anno di sosta, Bergamo e la sua provincia ritorna nel ciclismo che conta per due giorni nella 94esima edizione del Giro d’Italia. Infatti, Promoeventi Sport si è resa disponibile per l’organizzazione di un traguardo di tappa e, allo stesso tempo, offrendo l’ospitalità anche di una partenza il giorno successivo, in una località bergamasca diversa da quella dell’arrivo. «Numerosi comuni della provincia si sono dichiarati interessati e questo ci rassicura nella ricerca di partner istituzionali affidabili e consapevoli dell’impegno necessario per accogliere il Giro d’Italia – ha concluso Bettineschi – ma soprattutto che credano nel nostro progetto di un ciclismo moderno come veicolo di promozione del territorio bergamasco».


Un progetto iniziato nel 2004 con l’arrivo al Passo della Presolana e la successiva partenza da Clusone, che è proseguito con un trittico nel 2007 (da Cantù a Bergamo), 2008 (arrivo a Monte Pora e partenza da Rovetta) e 2009 (da Morbegno a Bergamo). Come le precedenti edizioni anche il prossimo anno Promoeventi Sport chiederà agli ex professionisti su strada orobici di entrare nello staff del Comitato Tappa, e anche nell’edizione 2011 Bettineschi potrà contare sull’aiuto dei tanti ciclisti bergamaschi che hanno scritto la storia della disciplina.




 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Tour




Posts: 165
Registrato: Sep 2008

  postato il 05/10/2010 alle 19:07
Da "L'Eco di Bergamo" di oggi:
Torna il Giro, Bergamo in «Rosa»
Da definire data e percorso

Dopo un anno di pausa, ritorna la corsa a tappe più importante d'Italia in terra bergamasca. Infatti Rcs Sport, la società che organizza il Giro d'Italia per conto de «La Gazzetta dello Sport», ha assegnato alla nostra provincia una tappa dell'edizione 2011. Non vi è niente di ufficiale, ma Giovanni Bettineschi, presidente di Promoeventi Sport, al termine di un incontro con Angelo Zomegnan, responsabile della manifestazione rosa, si è dichiarato ottimista sull'esito della candidatura.

«È prematuro sbilanciarsi sulla data e sul tracciato della tappa – ha commentato Bettineschi – ma abbiamo avuto rassicurazione che la provincia bergamasca anche nel 2011 possa essere protagonista del Giro d'Italia». Dopo un'edizione di successo nel 2009 con arrivo nel cuore di Bergamo, a cui ha fatto seguito un anno di sosta, Bergamo e la sua provincia ritorna nel ciclismo che conta per due giorni nella 94esima edizione del Giro d'Italia.

Infatti, Promoeventi Sport si è resa disponibile per l'organizzazione di un traguardo di tappa e, allo stesso tempo, offrendo l'ospitalità anche di una partenza il giorno successivo, in una località bergamasca diversa da quella dell'arrivo. «Numerosi comuni della provincia si sono dichiarati interessati e questo ci rassicura nella ricerca di partner istituzionali affidabili e consapevoli dell'impegno necessario per accogliere il Giro d'Italia – ha concluso Bettineschi – ma soprattutto che credano nel nostro progetto di un ciclismo moderno come veicolo di promozione del territorio bergamasco».

Un progetto iniziato nel 2004 con l'arrivo al Passo della Presolana e la successiva partenza da Clusone, che è proseguito con un trittico nel 2007 (da Cantù a Bergamo), 2008 (arrivo a Monte Pora e partenza da Rovetta) e 2009 (da Morbegno a Bergamo). Come le precedenti edizioni anche il prossimo anno Promoeventi Sport chiederà agli ex professionisti su strada orobici di entrare nello staff del Comitato Tappa, e anche nell'edizione 2011 Bettineschi potrà contare sull'aiuto dei tanti ciclisti bergamaschi che hanno scritto la storia della disciplina.

 

____________________
"..La corsa nel tempo in salita forse è la mia preferita
È pure oggi mi dovrò affilare i denti
La luce rossa dice " c'è corrente "
Perché qualcosa nasce nella mente
Il mio cammino nel passato è già presente.."

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Gino Bartali




Posts: 1311
Registrato: Sep 2006

  postato il 05/10/2010 alle 19:12
Originariamente inviato da Cacciatore di tappe

Da "L'Eco di Bergamo" di oggi:
Torna il Giro, Bergamo in «Rosa»
Da definire data e percorso

Dopo un anno di pausa, ritorna la corsa a tappe più importante d'Italia in terra bergamasca. Infatti Rcs Sport, la società che organizza il Giro d'Italia per conto de «La Gazzetta dello Sport», ha assegnato alla nostra provincia una tappa dell'edizione 2011. Non vi è niente di ufficiale, ma Giovanni Bettineschi, presidente di Promoeventi Sport, al termine di un incontro con Angelo Zomegnan, responsabile della manifestazione rosa, si è dichiarato ottimista sull'esito della candidatura.

«È prematuro sbilanciarsi sulla data e sul tracciato della tappa – ha commentato Bettineschi – ma abbiamo avuto rassicurazione che la provincia bergamasca anche nel 2011 possa essere protagonista del Giro d'Italia». Dopo un'edizione di successo nel 2009 con arrivo nel cuore di Bergamo, a cui ha fatto seguito un anno di sosta, Bergamo e la sua provincia ritorna nel ciclismo che conta per due giorni nella 94esima edizione del Giro d'Italia.

Infatti, Promoeventi Sport si è resa disponibile per l'organizzazione di un traguardo di tappa e, allo stesso tempo, offrendo l'ospitalità anche di una partenza il giorno successivo, in una località bergamasca diversa da quella dell'arrivo. «Numerosi comuni della provincia si sono dichiarati interessati e questo ci rassicura nella ricerca di partner istituzionali affidabili e consapevoli dell'impegno necessario per accogliere il Giro d'Italia – ha concluso Bettineschi – ma soprattutto che credano nel nostro progetto di un ciclismo moderno come veicolo di promozione del territorio bergamasco».

Un progetto iniziato nel 2004 con l'arrivo al Passo della Presolana e la successiva partenza da Clusone, che è proseguito con un trittico nel 2007 (da Cantù a Bergamo), 2008 (arrivo a Monte Pora e partenza da Rovetta) e 2009 (da Morbegno a Bergamo). Come le precedenti edizioni anche il prossimo anno Promoeventi Sport chiederà agli ex professionisti su strada orobici di entrare nello staff del Comitato Tappa, e anche nell'edizione 2011 Bettineschi potrà contare sull'aiuto dei tanti ciclisti bergamaschi che hanno scritto la storia della disciplina.



ehehehe

Quindi l'Eco di Bergamo copia pari pari i comunicati stampa

Complimenti vivissimi alla redazione

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Tour




Posts: 165
Registrato: Sep 2008

  postato il 05/10/2010 alle 19:12
Che ci dice mattewhawk a rigurdo della tappa bergamasca? L'Eco questa volta ti ha anticipato nel dare la notizia! Comunque era scontato un arrivo o una partenza dalla Città dei Mille.

 

____________________
"..La corsa nel tempo in salita forse è la mia preferita
È pure oggi mi dovrò affilare i denti
La luce rossa dice " c'è corrente "
Perché qualcosa nasce nella mente
Il mio cammino nel passato è già presente.."

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Tour




Posts: 165
Registrato: Sep 2008

  postato il 05/10/2010 alle 19:15
Originariamente inviato da pitoro

Originariamente inviato da Cacciatore di tappe

Da "L'Eco di Bergamo" di oggi:
Torna il Giro, Bergamo in «Rosa»
Da definire data e percorso

Dopo un anno di pausa, ritorna la corsa a tappe più importante d'Italia in terra bergamasca. Infatti Rcs Sport, la società che organizza il Giro d'Italia per conto de «La Gazzetta dello Sport», ha assegnato alla nostra provincia una tappa dell'edizione 2011. Non vi è niente di ufficiale, ma Giovanni Bettineschi, presidente di Promoeventi Sport, al termine di un incontro con Angelo Zomegnan, responsabile della manifestazione rosa, si è dichiarato ottimista sull'esito della candidatura.

«È prematuro sbilanciarsi sulla data e sul tracciato della tappa – ha commentato Bettineschi – ma abbiamo avuto rassicurazione che la provincia bergamasca anche nel 2011 possa essere protagonista del Giro d'Italia». Dopo un'edizione di successo nel 2009 con arrivo nel cuore di Bergamo, a cui ha fatto seguito un anno di sosta, Bergamo e la sua provincia ritorna nel ciclismo che conta per due giorni nella 94esima edizione del Giro d'Italia.

Infatti, Promoeventi Sport si è resa disponibile per l'organizzazione di un traguardo di tappa e, allo stesso tempo, offrendo l'ospitalità anche di una partenza il giorno successivo, in una località bergamasca diversa da quella dell'arrivo. «Numerosi comuni della provincia si sono dichiarati interessati e questo ci rassicura nella ricerca di partner istituzionali affidabili e consapevoli dell'impegno necessario per accogliere il Giro d'Italia – ha concluso Bettineschi – ma soprattutto che credano nel nostro progetto di un ciclismo moderno come veicolo di promozione del territorio bergamasco».

Un progetto iniziato nel 2004 con l'arrivo al Passo della Presolana e la successiva partenza da Clusone, che è proseguito con un trittico nel 2007 (da Cantù a Bergamo), 2008 (arrivo a Monte Pora e partenza da Rovetta) e 2009 (da Morbegno a Bergamo). Come le precedenti edizioni anche il prossimo anno Promoeventi Sport chiederà agli ex professionisti su strada orobici di entrare nello staff del Comitato Tappa, e anche nell'edizione 2011 Bettineschi potrà contare sull'aiuto dei tanti ciclisti bergamaschi che hanno scritto la storia della disciplina.



ehehehe

Quindi l'Eco di Bergamo copia pari pari i comunicati stampa

Complimenti vivissimi alla redazione


Scusa, non ho capito da dove hai ripreso la notizia?

 

____________________
"..La corsa nel tempo in salita forse è la mia preferita
È pure oggi mi dovrò affilare i denti
La luce rossa dice " c'è corrente "
Perché qualcosa nasce nella mente
Il mio cammino nel passato è già presente.."

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 3539
Registrato: Jan 2008

  postato il 05/10/2010 alle 19:31
Originariamente inviato da Maìno della Spinetta

Genova-Casal Guidi Sarebbero 200 km più o meno, c'è di peggio...

Arrivare dall'Argentario alla Campania in un giro solo è peggio. 150 km di trasferimento, tappona (ONA nel senso di lunghezza non di durezza), altri 150 km di strasferimento.

Potrebbe esserci una Roma-Zona di Teano/Formia/Mondragone: la capitale è pur sempre la capitale, e un giro con Mondragone e altre località balneari della zona per tradizione Girofile potrebbe valere la pena.


Mah... saranno anche un po' di più di 200.. Considerando che la via più breve sono già più di 210, mettici il San Baronto e il fatto che la via più breve non si può fare sempre, secondo me sarà la tappa più lunga del Giro

 

____________________
Fabio

I walk these streets, a loaded six string on my back...

"L'unico sport che pratico è seguire, camminando, i funerali dei miei amici che avevano praticato sport" Bertrand Russell

http://platissimamente.blogspot.com/

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Livello Gino Bartali




Posts: 1311
Registrato: Sep 2006

  postato il 05/10/2010 alle 19:39
Originariamente inviato da Cacciatore di tappe

Originariamente inviato da pitoro

Originariamente inviato da Cacciatore di tappe






ehehehe

Quindi l'Eco di Bergamo copia pari pari i comunicati stampa

Complimenti vivissimi alla redazione


Scusa, non ho capito da dove hai ripreso la notizia?



E' il comunicato stampa di Promoeventi. L'ho trovato nella mia casella di posta e l'ho incollato qui. Io l'ho detto, L'eco di BG ha fatto finta che fosse farina del suo sacco.

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 2142
Registrato: Jun 2005

  postato il 05/10/2010 alle 19:50
Originariamente inviato da il cannibale

Originariamente inviato da cancel58

Originariamente inviato da oronzo

Le mie informazioni danno per certa una partenza da Quarto martedì 11 maggio.


Ho sempre dubitato che la tappa genovese potesse concludersi a Quarto, all'altezza del monumento....
Nessun problema, invece, per la partenza: penso che a Quarto ci sarà il KM zero


Ma allora dove finirebbe la tappa? Dal monumento è un pò "messa male" la strada, ma c'è di peggio secondo me! E poi sarebbe molto più coerente un arrivo perchè il solo passaggio non darebbe molta visibilità al luogo


a Genova , (che io ricorsi)il Giro è sempre arrivato ( e partito) in zona Foce . nel 2000 ( mi pare) si arrivò in pieno centro.
considerato che in Piazza de Ferrari c'è la statua di garibaldi... chissà che non si arrivi da quelle parti, mettendo in conto l'ovvia paralisi del traffico.
la partenza della tappa da Quarto sarebbe più coerente con l'intento celebrativo: sono partiti i Mille, parte il Giro.....

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Parigi-Roubaix




Posts: 118
Registrato: Nov 2007

  postato il 06/10/2010 alle 15:04
Come avevo avuto modo di scrivere ieri, non ci sarà l'Argentario. Di conseguenza il primo arrivo in salita del Giro sarà posto a Montevergine di Mercogliano. Questo il link a conferma della notizia:

http://www.mercoglianonews.it/?p=1013

Ho l'impressione che l'arrivo, anzichè di mercoledì come nel 2007, possa essere posto giovedì 12 maggio con il giorno dopo la Ascea - Paola.

L'approccio considerando la partenza da Quarto martedì 10 maggio potrebbe essere con due tappe lungo il Tirreno magari con qualche piccolo trasferimento in mezzo.

Eventuali visite all'entroterra toscano potrebbero aver luogo sulla via del ritorno una settimana dopo.



 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Tour




Posts: 165
Registrato: Sep 2008

  postato il 06/10/2010 alle 15:18
Da "L'Eco di Bergamo":

Mancano ancora le conferme ufficiali, ma sembra ormai deciso che l'arrivo della tappa bergamasca del Giro d'Italia del 2011 sarà a Foppolo, in Alta Valle Brembana. Resterebbe invece ancora da definire da dove ripartire il giorno successivo. Due, a quanto sembra al momento, le ipotesi sul tappeto: da una parte la cittadina termale di San Pellegrino (impegnata in una grande operazione di rilancio), dall'altra Caravaggio, per il quarto centenario della morte di Michelangelo Merisi, tra i pittori più famosi di ogni epoca. Più defilata la posizione di Bergamo. Il tracciato del «Giro» verrà comunque svelato il prossimo 23 ottobre

Dopo un anno di pausa, dunque, ritorna in terra bergamasca la corsa a tappe più importante d'Italia. Come noto, infatti, Rcs Sport, la società che organizza il Giro d'Italia per conto de «La Gazzetta dello Sport», ha assegnato alla nostra provincia una tappa dell'edizione 2011. Anche in questo caso non vi è niente di ufficiale, ma Giovanni Bettineschi, presidente di Promoeventi Sport, al termine di un incontro con Angelo Zomegnan, responsabile della manifestazione rosa, si è dichiarato ottimista sull'esito della candidatura.

«È prematuro sbilanciarsi sulla data e sul tracciato della tappa – ha commentato martedì Bettineschi – ma abbiamo avuto rassicurazione che la provincia bergamasca anche nel 2011 possa essere protagonista del Giro d'Italia».

Dopo un'edizione di successo nel 2009 con arrivo nel cuore di Bergamo, a cui ha fatto seguito un anno di sosta, Bergamo e la sua provincia ritorna nel ciclismo che conta per due giorni nella 94esima edizione del Giro d'Italia.

Infatti, Promoeventi Sport si è resa disponibile per l'organizzazione di un traguardo di tappa e, allo stesso tempo, offrendo l'ospitalità anche di una partenza il giorno successivo, in una località bergamasca diversa da quella dell'arrivo. «Numerosi Comuni della provincia si sono dichiarati interessati e questo ci rassicura nella ricerca di partner istituzionali affidabili e consapevoli dell'impegno necessario per accogliere il Giro d'Italia – ha concluso Bettineschi – ma soprattutto che credano nel nostro progetto di un ciclismo moderno come veicolo di promozione del territorio bergamasco».

Un progetto iniziato nel 2004 con l'arrivo al Passo della Presolana e la successiva partenza da Clusone, che è proseguito con un trittico nel 2007 (da Cantù a Bergamo), 2008 (arrivo a Monte Pora e partenza da Rovetta) e 2009 (da Morbegno a Bergamo).

Come le precedenti edizioni anche il prossimo anno Promoeventi Sport chiederà agli ex professionisti su strada orobici di entrare nello staff del Comitato Tappa, e anche nell'edizione 2011 Bettineschi potrà contare sull'aiuto dei tanti ciclisti bergamaschi che hanno scritto la storia della disciplina.

 

____________________
"..La corsa nel tempo in salita forse è la mia preferita
È pure oggi mi dovrò affilare i denti
La luce rossa dice " c'è corrente "
Perché qualcosa nasce nella mente
Il mio cammino nel passato è già presente.."

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 2390
Registrato: Sep 2006

  postato il 06/10/2010 alle 16:11
ma quanti arrivi in salita ci saranno?20?

 

____________________
non li senti?...questo e' il mio mondo..devo andare.

M.Rourke.THE WRESTLER.

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 2312
Registrato: Oct 2007

  postato il 06/10/2010 alle 16:32
infatti , ho anche io impressione che qualche arrivo in Salita di quelli dichiarati in questo post salterà

al momento ho sentito:

Zoncolan
Nevegal
Torri del Vajolet
arrivo in salita alla Presolana
Etna
piancavallo
Camigliatello Silano
Macugnaga
Sestriere
e altri....

sarebbero decisamente troppi

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 2312
Registrato: Oct 2007

  postato il 06/10/2010 alle 16:38
20 giorni alla rivelazione ufficiale del percorso.
devo dire che quest'anno sono stati bravi , ancora non si sa bene quale sarà questo percorso...

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Franco Ballerini




Posts: 311
Registrato: Jun 2007

  postato il 06/10/2010 alle 17:19
L'arrivo di Foppolo ipotizzato dall'eco di Bergamo, potrebbe rappresentare lo spunto per ripetere una tappa di circa 25 anni fa, nel giro vinto da Visentini, con la salita finale preceduta dal Passo San Marco: sarebbe una tappa molto interessante.

Va da se che una tappa int erra orobica dovrebbe escludere una delle altre due ipotesi fatte ovvero Piano dei Resinelli e Macugnaga.

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 2312
Registrato: Oct 2007

  postato il 06/10/2010 alle 17:28
Macugnaga sembra una delle poche certezze del giro 2011 però non si sa mai..
 
Edit Post Reply With Quote

Livello Parigi-Roubaix




Posts: 118
Registrato: Nov 2007

  postato il 06/10/2010 alle 18:23
Originariamente inviato da roberto79

infatti , ho anche io impressione che qualche arrivo in Salita di quelli dichiarati in questo post salterà

al momento ho sentito:

Zoncolan
Nevegal
Torri del Vajolet
arrivo in salita alla Presolana
Etna
piancavallo
Camigliatello Silano
Macugnaga
Sestriere
e altri....

sarebbero decisamente troppi



A me pare chiaro che gli arrivi in salita saranno:

Montevergine
Etna
Zoncolan
Rifugio Gardeccia - Torri del Vajolet
Nevegal (cronoscalata)
Macugnaga

Non mi pare che esisti alcuna prova concreta su altri arrivi in salita oltre ai sie sopracitati.

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 5092
Registrato: Apr 2004

  postato il 06/10/2010 alle 22:42
Al 90% il 19 maggio ci sarà l'arrivo a Ravenna mentre il giorno successivo si ripartirà da Comacchio. La tappa di Ravenna dovrebbe proporre la salita a Bertinoro, il paese di Arnaldo Pambianco, vincitore del Giro del centenario dell'Unità (1961)

 

____________________
Mauro Facoltosi
www.ilciclismo.it

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Livello Parigi-Roubaix




Posts: 118
Registrato: Nov 2007

  postato il 07/10/2010 alle 08:52
Grazie, Mauro.

Ero così sicuro che il Giro avrebbe onorato Pambianco che già lo scorso anno mi ero giocato una piadina con Davide Cassani sul passaggio del Giro a Bertinoro.

Per cui:

Giovedì 19 maggio Castelfidardo (o dintorni) - Ravenna
Venerdì 20 maggio Comacchio - Padova

Sfuma l'ipotesi di una cronometro romagnola, forse in realtà mai esistita. Decisamente un Giro, come quello di quest'anno, sbilanciato nel rapporto montagne - cronometro.

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Tour




Posts: 165
Registrato: Sep 2008

  postato il 07/10/2010 alle 09:10
Comacchio-Padova mi sembra corta come tappa, visto che le due città distano poco più di 100km. E' probabile che a questo punto, salti Padova, e la tappa arrivi a Vittorio Veneto(spero via Cansiglio), da dove il giorno dopo la corsa ripartirebbe per l'arrivo sullo Zoncolan.

 

____________________
"..La corsa nel tempo in salita forse è la mia preferita
È pure oggi mi dovrò affilare i denti
La luce rossa dice " c'è corrente "
Perché qualcosa nasce nella mente
Il mio cammino nel passato è già presente.."

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 2312
Registrato: Oct 2007

  postato il 07/10/2010 alle 10:25
Originariamente inviato da oronzo

Originariamente inviato da roberto79

infatti , ho anche io impressione che qualche arrivo in Salita di quelli dichiarati in questo post salterà

al momento ho sentito:

Zoncolan
Nevegal
Torri del Vajolet
arrivo in salita alla Presolana
Etna
piancavallo
Camigliatello Silano
Macugnaga
Sestriere
e altri....

sarebbero decisamente troppi



A me pare chiaro che gli arrivi in salita saranno:

Montevergine
Etna
Zoncolan
Rifugio Gardeccia - Torri del Vajolet
Nevegal (cronoscalata)
Macugnaga

Non mi pare che esisti alcuna prova concreta su altri arrivi in salita oltre ai sie sopracitati.


Montevergine la stai citando tu ora.
fino ad ora non l'avevo sentita citare in nessun articolo o mi sbaglio?
in ogni caso prima davi per certo l'arrivo in Sila ora a quanto pare sembra che sia saltato...

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Miguel Indurain




Posts: 675
Registrato: Jan 2009

  postato il 07/10/2010 alle 10:25
Originariamente inviato da oronzo

Sfuma l'ipotesi di una cronometro romagnola.



Dove si fa la crono? Che Milano non sia la passerela stile Roma dell'altr'anno, ma qualcosa in più?



Se metto il Cansiglio prima di Vittorio Veneto nella tappa che parte da comacchio avremmo Cansiglio; Zoncolan; Gardeccia; Riposo; Nevegal; Foppolo; Macugnaga; più o meno in quest'ordine. Dubito di una cosa del genere... La tripletta Zoncolan-Gardeccia-Nevegal sembra certa. Foppolo nn può essere la tappa dell'ultimo sabato, perché se no non ci sarebbe la partenza il giorno dopo da San Pellegrino...


Aggiorno e ipotizzo:

Sabato 7 maggio 1 Venaria - Torino, cronosquadre di 21,5 km
Domenica 8 maggio 2 Alba - Parma
Lunedì 9 maggio 3 Reggio Emilia - Genova
Martedì 10 maggio 4 Quarto - Casalguidi (col San Baronto nel finale).
Mercoledì 11 maggio 5 Firenze - X
Giovedì 12 maggio 6 X - Montevergine di Mercogliano
Venerdi 13 maggio 7 Ascea-Paola
Sabato 14 maggio 8 Paola - Locri (con il Passo del Mercante)
Domenica 15 maggio 9 Messina - Etna (tappona con arrivo al Rif. Sapienza)

Lunedì 16 maggio RIPOSO TRASFERIMENTO IN ABRUZZO

Martedì 17 maggio 10 Vasto - X
Mercoledì 18 maggio 11 X - Castelfidardo
Giovedì 19 maggio 12 Castelfidardo - Ravenna (salita a Bertinoro).
Venerdì 20 maggio 13 Comacchio – Padova/Vittorio Veneto
Sabato 21 maggio 14 Treviso - Monte Zoncolan preceduto dal Crostis
Domenica 22 maggio 15 Pordenone/Maniago - Rifugio Gardeccia
Lunedì 23 maggio 16 Belluno - Nevegal (cronometro)

Martedì 24 maggio RIPOSO

Mercoledì 25 maggio 17 X - X
Giovedì 26 maggio 18 Como - Foppolo (San Marco e salita sarebbe bello, ma ci macano le prove....)
Venerdì 27 maggio 19 San Pellegrino - Macugnaga (Rif. Bucky)
Sabato 28 maggio 20 Stresa - Alessandria
Domenica 29 maggio 21 Milano - Milano (crono arrivo in Duomo)

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 2312
Registrato: Oct 2007

  postato il 07/10/2010 alle 10:30
resto ancora convinto che ci siano troppe salite.
però attendiamo...

in ogni caso nel topic aleggia lo spirito di AURODAVIDE!


 
Edit Post Reply With Quote

Livello Francesco Moser




Posts: 718
Registrato: Jul 2008

  postato il 07/10/2010 alle 10:46
Domenica 15 maggio 9 Messina - Etna (tappona con arrivo al Rif. Sapienza)
a me basta che lascino invariata questa tappa

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Parigi-Roubaix




Posts: 118
Registrato: Nov 2007

  postato il 07/10/2010 alle 10:59

Sabato 7 maggio 1 Venaria - Torino, cronosquadre di 21,5 km
Domenica 8 maggio 2 Alba - Parma
Lunedì 9 maggio 3 Reggio Emilia - Genova
Martedì 10 maggio 4 Quarto - Casalguidi (col San Baronto nel finale).
Mercoledì 11 maggio 5 Firenze - X
Giovedì 12 maggio 6 X - Montevergine di Mercogliano
Venerdi 13 maggio 7 Ascea-Paola
Sabato 14 maggio 8 Paola - Locri (con il Passo del Mercante)
Domenica 15 maggio 9 Messina - Etna (tappona con arrivo al Rif. Sapienza)

Lunedì 16 maggio RIPOSO TRASFERIMENTO IN ABRUZZO

Martedì 17 maggio 10 Vasto - X
Mercoledì 18 maggio 11 X - Castelfidardo
Giovedì 19 maggio 12 Castelfidardo - Ravenna (salita a Bertinoro).
Venerdì 20 maggio 13 Comacchio – Padova/Vittorio Veneto
Sabato 21 maggio 14 Treviso - Monte Zoncolan preceduto dal Crostis
Domenica 22 maggio 15 Pordenone/Maniago - Rifugio Gardeccia
Lunedì 23 maggio 16 Belluno - Nevegal (cronometro)

Martedì 24 maggio RIPOSO

Mercoledì 25 maggio 17 X - X
Giovedì 26 maggio 18 Como - Foppolo (San Marco e salita sarebbe bello, ma ci macano le prove....)
Venerdì 27 maggio 19 San Pellegrino - Macugnaga (Rif. Bucky)
Sabato 28 maggio 20 Stresa - Alessandria
Domenica 29 maggio 21 Milano - Milano (crono arrivo in Duomo)


Esterno i miei dubbi, fermo restando che credo il percorso sopra pubblicato sia a grandi linee esatto.

Non credo si faccia la puntata interna in Toscana ma ritengo che da Quarto a Montevergine (tre tappe) si proceda lungo la costa tirennica.

Ho ancora qualche dubbio sulle due tappe che dopo il primo riposo dovrebbero portare a Castelfidardo nel senso che non so se si procederà lungo la costa adriatica o si passerà per l'Umbria, da anni esclusa.

Non mi convince l'arrivo ad Alessandria a fine Giro. Si passerà per la provincia nella Alba - Parma e non è escluso che la tappa che parte da Reggio Emilia possa finire proprio ad Alessandria, o magari a Tortona, per poi ripartire da Quarto.

Per il penultimo giorno da Stresa, vedo molto più probabile un arrivo brianzolo tipo Monza o Lissone per celebrare i 90 anni di Fiorenzo Magni.

 

[Modificato il 07/10/2010 alle 11:26 by Seb]


 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Miguel Indurain




Posts: 675
Registrato: Jan 2009

  postato il 07/10/2010 alle 17:29
Originariamente inviato da roberto79

resto ancora convinto che ci siano troppe salite.
però attendiamo...

in ogni caso nel topic aleggia lo spirito di AURODAVIDE!



Sì, la situazione troppe salite senza crono non è realistica.
AURODAVIDE, un nome mitico, che ritorna... si cerca di sopperire come si può

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 2312
Registrato: Oct 2007

  postato il 07/10/2010 alle 17:35
....io credo che AURODAVIDE sia tra noi...

 

____________________
VAI VINCENZO NIBALI!
Torri Dimettiti!

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Miguel Indurain




Posts: 675
Registrato: Jan 2009

  postato il 07/10/2010 alle 19:24
Originariamente inviato da roberto79

....io credo che AURODAVIDE sia tra noi...



mi sa che l'ho beccato nella sua fase calante, quando abbandonò. Ricordo che faceva grafici con ogni tipo di tappa possibile immaginabile.

 
Edit Post Reply With Quote
<<  5    6    7    8    9    10    11  >> Nuovo Thread  Nuova risposta   Nuovo sondaggio
 
Powered by Lux sulla base di XMB
Lux Forum vers. 1.6
2.7367649