Board logo

Il Forum di Cicloweb

Non hai fatto il login | Login Pagina principale > Dite la vostra sul ciclismo! > Giro D'Italia 2011, percorso...
Nuovo Thread  Nuova risposta  Nuovo sondaggio
< Ultimo thread   Prossimo thread >  |  Versione stampabile
<<  8    9    10    11    12    13    14  >>
Autore: Oggetto: Giro D'Italia 2011, percorso...

Livello Fausto Coppi




Posts: 2390
Registrato: Sep 2006

  postato il 17/10/2010 alle 09:24
considerazioni personali su questi abbozzi di Giro 2011:
sembra il piu' duro di sempre.arrivi in salita veri,(dopo dislivelli di tappa importanti) con Etna,Zonky,Torri del Vajolet,Foppolo.Arrivi piu' morbidi ma in grado di regalare secondi come Mercogliano e Macucagna.
per bilanciare un po' ci vorrebbe una crono piatta di 50 60 km..anche per ravvivare lo spettacolo.

 

____________________
non li senti?...questo e' il mio mondo..devo andare.

M.Rourke.THE WRESTLER.

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Tour




Posts: 165
Registrato: Sep 2008

  postato il 17/10/2010 alle 09:32
Ultime news da "Il Corriere delle Alpi" di oggi:
-confermano quanto detto dal "Messaggero Veneto", ovvero che la partenza della tappa del Gardeccia-Val di Fassa sarà da Conegliano;
-il 23 maggio ci sarà il giorno di riposo;
-il 24 maggio ci sarà come noto la cronoscalata Belluno-Nevegal di 18 km;
-il 25 maggio si correrà, questa è la novità, la Feltre-Sondrio.

Sondrio infatti come riportato anche dal Reality Giro di Facoltosi, si era candidata per una cronometro che doveva partire da Teglio e finire nel capoluogo della Valtellina. Ora è da capire che percorso Zomegnan&C. hanno pensato per arrivare a Sondrio: sarà una tappa "mossa" di 240 km con Tonale e Aprica, o sarà un tappone alpino col Gavia(o Stelvio), Mortirolo e Aprica prima di arrivare a Sondrio?

 

[Modificato il 17/10/2010 alle 09:43 by Cacciatore di tappe]

____________________
"..La corsa nel tempo in salita forse è la mia preferita
È pure oggi mi dovrò affilare i denti
La luce rossa dice " c'è corrente "
Perché qualcosa nasce nella mente
Il mio cammino nel passato è già presente.."

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Professionista




Posts: 40
Registrato: Nov 2007

  postato il 17/10/2010 alle 10:15
Originariamente inviato da Cacciatore di tappe

Ultime news da "Il Corriere delle Alpi" di oggi:
-confermano quanto detto dal "Messaggero Veneto", ovvero che la partenza della tappa del Gardeccia-Val di Fassa sarà da Conegliano;
-il 23 maggio ci sarà il giorno di riposo;
-il 24 maggio ci sarà come noto la cronoscalata Belluno-Nevegal di 18 km;
-il 25 maggio si correrà, questa è la novità, la Feltre-Sondrio.

Sondrio infatti come riportato anche dal Reality Giro di Facoltosi, si era candidata per una cronometro che doveva partire da Teglio e finire nel capoluogo della Valtellina. Ora è da capire che percorso Zomegnan&C. hanno pensato per arrivare a Sondrio: sarà una tappa "mossa" di 240 km con Tonale e Aprica, o sarà un tappone alpino col Gavia(o Stelvio), Mortirolo e Aprica prima di arrivare a Sondrio?

Purtroppo, e ripeto purtroppo, non dovrebbero esserci nè il Gavia nè lo Stelvio visto che la Cima Coppi è fissata sul Giau. Dico purtroppo perchè è dal 2005 che non viene affrontato lo Stelvio e secondo me sarebbe ora che lo riproponessero, visto il legame tra lo Stelvio e il Giro. E' come se al Tour trascurassero per 5 anni consecutivi l'Alpe d'Huez, o il Galibier, o il Tourmalet

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 2142
Registrato: Jun 2005

  postato il 17/10/2010 alle 10:32
C’è una buona possibilità che San Salvo diventi sede di arrivo della 102a edizione del prossimo Giro d’Italia. La stupenda notizia è uscita esclusivamente dalla pagina sportiva de “Il Tempo”, il giornale romano. Il calendario della manifestazione sarà definito il 23 ottobre. In quella data sapremo se San Salvo potrà riuscire a coronare il suo sogno. Anche Teramo ha fatto richiesta per avere una tappa.

fonte:www.periodicoilgrillo.com

Chi avrà più chance tra i due Comuni abruzzesi? A dire il vero, Teramo, ha ospitato già tre volte la corsa in rosa: 1980-1990-2000, pertanto, San Salvo, dovrebbe essere avvantaggiata

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Tour




Posts: 165
Registrato: Sep 2008

  postato il 17/10/2010 alle 10:49
Originariamente inviato da FofinhoCR9

Purtroppo, e ripeto purtroppo, non dovrebbero esserci nè il Gavia nè lo Stelvio visto che la Cima Coppi è fissata sul Giau.


Hai ragione, non avevo pensato al passo Giau come Cima Coppi. Per lo stesso ragionamento salta anche il Grossglockner!

 

____________________
"..La corsa nel tempo in salita forse è la mia preferita
È pure oggi mi dovrò affilare i denti
La luce rossa dice " c'è corrente "
Perché qualcosa nasce nella mente
Il mio cammino nel passato è già presente.."

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Parigi-Roubaix




Posts: 118
Registrato: Nov 2007

  postato il 17/10/2010 alle 11:03
La via più breve da Feltre a Sondrio misura 237 km passando per Tonale ed Aprica.

Non vedo come si possa variare da questo percorso.

Si preannuncia una tappa da fuga da lontano modello Pejo Terme quest'anno.

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 2312
Registrato: Oct 2007

  postato il 17/10/2010 alle 12:25
Ieri nivali parlava di due tappecin Sicilia

 

____________________
VAI VINCENZO NIBALI!
Torri Dimettiti!

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Freddy Maertens




Posts: 873
Registrato: Sep 2005

  postato il 17/10/2010 alle 13:17
Originariamente inviato da barrylyndon

considerazioni personali su questi abbozzi di Giro 2011:
sembra il piu' duro di sempre.arrivi in salita veri,(dopo dislivelli di tappa importanti) con Etna,Zonky,Torri del Vajolet,Foppolo.Arrivi piu' morbidi ma in grado di regalare secondi come Mercogliano e Macucagna.
per bilanciare un po' ci vorrebbe una crono piatta di 50 60 km..anche per ravvivare lo spettacolo.
Foppo non c'è

 

____________________
W Bartali!voglio tornare al ciclismo fatto di polvere, di mangiate, bevute di vin rosso ,respiri di sofferenza vera e viaggi di avventura e di sana follia

"Felix qui potuit rerum cognoscere causas"

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Livello Miguel Indurain




Posts: 675
Registrato: Jan 2009

  postato il 17/10/2010 alle 14:43
Due tappone una dietro l'altra, per di più non a fine giro, promettono sfacelli. Se l'arrivo in val pusteria sarà facile è un conto, se anche quella sarà tappa mossa sul Fedaia, dopo 3 giorni a tutta, credo ci sarà tanta gente al gancio.

La tappa di Sondrio anche secondo me sarà Tonale + Aprica, non ha senso mettere qualcosa di più impegnativo, non ci sarebbero neppure i km per farlo.

Così, mancherebbe una tappona conclusiva, il finale col botto per intenderci. Confidiamo in un bell'arrivo duro a Pian de' Resinelli, indurito anche da qualche salita prima?



Sabato 7 maggio 1 Venaria - Torino, cronosquadre di 21,5 km
Domenica 8 maggio 2 Alba - Parma
Lunedì 9 maggio 3 Reggio Emilia - Rapallo
Martedì 10 maggio 4 Quarto - Livorno.
Mercoledì 11 maggio 5 Piombino - LAZIO
Giovedì 12 maggio 6 Montecassino - Montevergine di Mercogliano
Venerdi 13 maggio 7 Ascea-Paola
Sabato 14 maggio 8 Paola - Tropea
Domenica 15 maggio 9 Messina - Etna (tappona con arrivo al Rif. Sapienza)

Lunedì 16 maggio RIPOSO TRASFERIMENTO IN MOLISE

Martedì 17 maggio 10 Termoli - Teramo
Mercoledì 18 maggio 11 X - Castelfidardo
Giovedì 19 maggio 12 X - Ravenna (Bertinoro)
Venerdì 20 maggio 13 Maniago/Spilimbargo – VAL PUSTERIA
Sabato 21 maggio 14 Lienz - Monte Zoncolan (210km e 4gpm, con Crostis
Domenica 22 maggio 15 Conegliano (con Giau C. COPPI e Fedaia) - Rif. Gardeccia

Lunedì 23 maggio RIPOSO

Martedì 24 maggio 16 Belluno - Nevegal (cronometro)
Mercoledì 25 maggio 17 Feltre - Sondrio
Giovedì 26 maggio 18 LOMBARDIA - PROVINCIA DI BERGAMO (Caravaggio/San Pellegrino)
Venerdì 27 maggio 19 PROVINCIA DI BERGAMO (Caravaggio/San Pellegrino) - Macugnaga
Sabato 28 maggio 20 Verbania - Pian de'Resinelli (?)
Domenica 29 maggio 21 Milano - Milano (crono arrivo in Duomo)

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Parigi-Roubaix




Posts: 118
Registrato: Nov 2007

  postato il 17/10/2010 alle 15:31
Mancando 6 giorni alla presentazione è chiaro che i misteri diminuiscono.

Sulla prima settimana, resta solo da verificare la Piombino - Mentana. Fonti accreditate danno per sicuro l'arrivo laddove Garibaldi fu ferito nel 1867. Certo, però, che da Piombino i km sono troppi.

Nella seconda settimana, comincio a sospettare che da Teramo ci si trasferisca a Castelfidardo per partire per Ravenna. Diversamente all'arrivo in Romagna seguirebbe un trasferimento mostruoso in Friuli. Invece ci sta tutta una tappa "di trasferimento" che porti in Veneto.

Fermo restando l'esatezza della Lienz - Zoncolan, la tappa precedente e quella successiva dovrebbero avere le partenze invertite. Non ha senso, infatti, andare in Friuli e di li in Val Pusteria per poi ritornare in Friuli e poi trasferirsi dopo lo Zoncolan 150 km fino a Conegliano. Io la vedo così:

Martedì 17 maggio 10 Termoli - Teramo
Mercoledì 18 maggio 11 Castelfidardo - Ravenna
Giovedì 19 maggio 12 Comacchio - Vittorio Veneto
Venerdì 20 maggio 13 Conegliano – VAL PUSTERIA
Sabato 21 maggio 14 Lienz - Monte Zoncolan (210km e 4gpm, con Crostis
Domenica 22 maggio 15 Maniago/Spilimbergo (con Giau C. COPPI e Fedaia) - Rif. Gardeccia

Dopo questo massacro, non aspettatevi troppi botti finali. Il Giro 2011 si deciderà nel Nord Est nel penultimo weekend!


 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi
Utente del mese Settembre 2009, Marzo 2010, Maggio 2010




Posts: 2421
Registrato: Oct 2007

  postato il 17/10/2010 alle 18:05
scusate, ma non trovo più sul sito della gazzetta (o forse non c'è mai stata?) l'altimetra muta dell'altro giorno con il Giau Cima Coppi, che invece rimane presente su una pagina facebook del Giro.
Conoscendo lo stile di un certo personaggio io subodoro una patacca e vi chiedo scusa per aver messo quell'immagine sul 3d poco sopra forse un pò frettolosamente. Voi che ne pensate? Io ho più di qualche dubbio.

 

____________________
FANTACICLISMO CICLOWEB 2008

Terzo posto classifica finale
Vincitrice Memorial Pantani e tappa Alpe d'Huez al Tour

FANTACICLISMO CICLOWEB 2009

Vittorie: Tappa di Barcellona Tour de France e Giro del Veneto
7 TITOLI QUIZ DELLE SALITE

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 5156
Registrato: Apr 2005

  postato il 17/10/2010 alle 18:10
Attenzione alla tappa nella bergamasca : sempre spettacolare ed incerta.

 

____________________
nino58

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 2312
Registrato: Oct 2007

  postato il 17/10/2010 alle 18:12
Non dovrebbe essere una patacca, e' sulla pag ufficiale del giro

 

____________________
VAI VINCENZO NIBALI!
Torri Dimettiti!

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Tour




Posts: 165
Registrato: Sep 2008

  postato il 18/10/2010 alle 00:10
Calma!!!
"La Tribuna di Treviso" di oggi dice che si correrà la Conegliano-Grossglockner!!!
A questo punto non capisco come il Giau(2236m) possa essere la Cima Coppi, visto che l'arrivo sul "Grande Campanaro" dovrebbe essere posto a quota 2323m, come quest'anno nella tappa del Giro d'Austria vinta da Riccò.
Ecco l'atimetria della tappa del Giro d'Austria(fonte sito ufficiale):


Ma l'articolo parla anche della tappa che precederà la Conegliano-Grossglockner: 2 località in lizza per l'arrivo.
Oltre alla già nota candidatura di Padova(anche Beppe Conti nel suo articolo di BiciSport ne dava conferma)avanzata dalla Ciclisti Padovani, si parla di un arrivo in una località del Garda!!!
A questo punto leggetevi bene questo articolo de "L'Arena" di giugno, in cui il comune di Brenzone aveva serie intenzioni di proporre alla RCS la scalata della leggendaria Punta Veleno!!!!!
http://www.larena.it/stories/383_in_piazza/157557_sfida_lanciata_al_giro_ditalia_venite_a_salire_punta_veleno/

 

[Modificato il 18/10/2010 alle 00:13 by Cacciatore di tappe]

____________________
"..La corsa nel tempo in salita forse è la mia preferita
È pure oggi mi dovrò affilare i denti
La luce rossa dice " c'è corrente "
Perché qualcosa nasce nella mente
Il mio cammino nel passato è già presente.."

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Tour




Posts: 165
Registrato: Sep 2008

  postato il 18/10/2010 alle 00:25
L'eventuale arrivo nella zona del Garda, non dovrebbe essere comunque posto in Punta Veleno, ma in una località del lungolago veronese.

 

____________________
"..La corsa nel tempo in salita forse è la mia preferita
È pure oggi mi dovrò affilare i denti
La luce rossa dice " c'è corrente "
Perché qualcosa nasce nella mente
Il mio cammino nel passato è già presente.."

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 2142
Registrato: Jun 2005

  postato il 18/10/2010 alle 07:40
CONEGLIANO. Contrordine, ciclomani: la tappa da Conegliano allo Zoncolan è improvvisamente svanita. Ma restano sia Conegliano che lo Zoncolan. Il prossimo Giro d’Italia, insomma, farà tappa sullo Zoncolan. E una tappa partirà da Conegliano. Solo che tra le due località ci saranno un altro arrivo e un’altra partenza. Da Conegliano, infatti, si va sul Grossglockner. A quanto pare si scenderà dalla tremenda cima austriaca in auto e si ripartirà, il giorno dopo, da Lienz. Per rientrare in Italia diretti verso l’arrivo sullo Zoncolan. Due tappe consecutive da far venire i brividi, in perfetta sintonia con la vena «sadica» del patron Angelo Zomegnan, che gà negli anni scorsi ha messo a dura prova la tempra dei «girini». Mistero, invece, sull’arrivo di tappa che precederà la partenza di Conegliano. Potrebbe riguardare una località del Garda oppure la zona di Padova. Mentre non si spengono a Vittorio Veneto le polemiche per la tappa «sfuggita» a vantaggio dei cugini coneglianesi (il sindaco ex ciclista dilettante Da Re ha spiegato che «costava» troppo e che i soldi servono per altro). La partenza del 20 maggio da Corso Mazzini-Corso Vittorio Emanuele è dunque confermata, solo che Zomegnan ha scelto un’altra «salitissima» per la conclusione della frazione. La tappa dello Zoncolan (ci si arriva per la quarta volta, con la corsa rosa), con prima l’inedito Crostis da salire e scendere, è diventata la successiva: 21 maggio, partenza da Lienz, 210 km in tutto. Tutto si saprà sabato prossimo di sabato 23 ottobre, quando al teatro Carignano di Torino verrà svelato il 94º Giro d’Italia. E dopo la presentazione Conegliano ospiterà i «segugi» di Rcs Organizzazioni Sportive, che valuteranno dove sistemare la partenza ufficiale, dove quella in movimento (probabilmente all’uscita della città) e, soprattutto, il villaggio di partenza, i mezzi televisivi, il villaggio commerciale. Pare che il presidente della Regione, Zaia, abbia spinto molto per ottenere la tappa, ma anche per ottenere una partenza dalla scuola enologica Cerletti, nella quale ha ottenuto il diploma superiore. Ma questo significherebbe portare fuori dal centro l’intero evento. La carovana, invece, rappresenta un ottimo indotto per negozi e esercizi dei centri abitati. Quanto al Giro d’Italia, invece, da queste parti è arrivato nel 2008, a Valdobbiadene, con la cosiddetta «tappa del prosecco». E bisogna tornare al 2002 per trovare le immagini di una frazione rosa conclusasi a Conegliano, nel viale davanti alle piscine, sotto un epico fortunale. Vinse allo sprint Cipollini. Il giorno dopo, la corsa rosa ripartì dalla città del Cima alla volta di Corvara. Stavolta Conegliano darà il via a una due-giorni di salite imperiali: gli appassionati locali preparano la trasferta.

fonte: la tribuna di treviso

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 2312
Registrato: Oct 2007

  postato il 18/10/2010 alle 08:51
Se il Giau è cima Coppi allora è impossibile un arrivo sul Grossglockner
(o come diavolo si chiama!)
Indizi ce ne sono diversi:
- E' il Giro del Centocinquantesimo anniversario, quindi si correrà perlopiù in Italia.
- Hanno detto che il Giau è cima Coppi, e a dirlo è stata la pag. ufficiale del Giro .
- Ci sarebbero TROPPI ARRIVI IN SALITA: Etna, Montevergine, Zoncolan, Torri del Vajolet, Macugnaga, Foppolo.... il Grossglockner sarebbe TROPPO!

 

____________________
VAI VINCENZO NIBALI!
Torri Dimettiti!

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Tour




Posts: 165
Registrato: Sep 2008

  postato il 18/10/2010 alle 09:25
Finalmente Tuttosport!!!
Ecco tutte le tappe:
7/29 maggio dalla Reggia al Duomo

Sabato 7: 1ª Venaria-To­rino, cronosquadre.
Do­menica 8: 2ª Alba-Parma.
Lunedì 9: 3ª Reggio Emilia-Rapallo.
Martedì 10: 4ª Quarto-Livorno.
Mercoledì 11: 5ª Piom­bino- Orvieto (con strade bianche).
Giovedì 12: 6ª Montecassino-Montever­gine di Mercogliano (con passaggio da Teano).
Ve­nerdi 13: 7ª Ascea-Pao­la.
Sabato 14: 8ª Fiume­freddo Bruzio-Tropea.
Domenica 15: 9ª Mes­sina- Etna (arrivo al Rif. Sa­pienza).
Lunedì 16 ripo­so con trasferimento in Abruzzo.
Martedì 17: 10ª Termoli (o San Salvo)-Teramo.
Mercoledì 18: 11ª Giulianova-Castelfi­dardo (da definire sede di partenza).
Giovedì 19: 12ª Castelfidardo-Raven­na (passando da Bertino­ro per Pambianco).
Ve­nerdì 20: 13ª Coneglia­no- Grossglockner (Aut).
Sabato 21: 14ª Lienz (Aut)-Monte Zoncolan (pri­ma il Crostis).
Domeni­ca 22: 15ª Spilimbergo-Val di Fassa Gardeccia (sterrato alla fine, prima Giau Cima Coppi e Fe­daia).
Lunedì 23: riposo.
Martedì 24 : 16ª Bellu­no- Nevegal (crono).
Mer­coledì 25: 17ª Feltre-Sondrio.
Giovedì 26: 18ª Morbegno-S.Pellegri­no Terme.
Venerdì 27: 19ª Bergamo-Macugna­ga.
Sabato 28: 20ª Ver­bania -Sestriere (con Le Finestre).
Domenica 29: 21ª Milano-Milano (crono in Piazza Duomo)

 

[Modificato il 18/10/2010 alle 10:09 by Cacciatore di tappe]

____________________
"..La corsa nel tempo in salita forse è la mia preferita
È pure oggi mi dovrò affilare i denti
La luce rossa dice " c'è corrente "
Perché qualcosa nasce nella mente
Il mio cammino nel passato è già presente.."

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Tour




Posts: 165
Registrato: Sep 2008

  postato il 18/10/2010 alle 09:31
Ecco tutto l'articolo del Tuttosport:
Anticipiamo il percorso del 2011 per i 150 anni dell’unità
Giro da Superman
Sterrati, cronoscalate, Zoncolan e Finestre: tracciato durissimo
Da Venaria sino a Milano, scenderà dalla costa tirrenica sino in Sicilia, salirà sull’Etna e risalirà dall’Adriatico.
Penultimo week end terribile, tappa in Austria e gran finale ancora in Piemonte
PAOLO VIBERTI
UN GIRO da eroi. Meglio, da patrioti! Non solo perché l’e­dizione del 2011 celebrerà i 150 anni dell’Unità d’Italia, ma per il fatto che il traccia­to sin qui ventilato - che at­tende ufficializzazione il prossimo sabato 23 al Teatro Carignano di Torino - potreb­be essere una delle edizioni più dure del secondo dopo­guerra.
GIOCO Come al solito gio­chiamo d’azzardo, diverten­doci con mille telefonate a pro loco, colleghi e ammini­strazioni comunali per anti­cipare il tracciato della pros­sima Corsa Rosa. Il patron Angelo Zomegnan sta confe­zionando un’edizione straor­dinariamente spettacolare ma anche estremamente im­pegnativa, con salite a gogò, sterrati, strade bianche, cro­noscalate e trasferimenti che terranno i corridori sotto pressione dal primo giorno all’ultimo, ossia dal 7 al 29 maggio.
CAPITALI Dalla prima capi­tale d’Italia, Torino, all’attua­le capitale del lavoro, nonché sede storica della Rcs che or­ganizza, vale a dire Milano. Dalla Reggia di Venaria con una cronosquadre al Duomo di Milano con la decisiva cro­no individuale. In mezzo, ci sarà di tutto e di più, anche se ieri una voce fuori dal co­ro accusava che la provincia di Roma - che ospita l’attua­le Capitale - non sarà inte­ressata da partenze, nè arri­vi. Può darsi, ma la cosa non ci pare gravissima.
GARIBALDI Eccoci al per­corso, ma non prima di sotto­lineare che non ci sentiamo in possesso della pietra filo­sofale e che dunque il nostro tracciato potrebbe anche ri­velarsi non esattissimo se si considera che nei prossimi tre giorni la stessa Rcs (oggi in Abruzzo) sarà impegnata sul territorio del Bel Paese per definire alcuni dettagli che sono ancora oggetto di di­scussione. Via dunque dalla Reggia di Venaria verso il centro di Torino, per 21,5 km di cronosquadre con arrivo in Piazza Castello. Il mattino dopo non si partirà da Tori­no, perché la città dei Savoia ospiterà anche gli alpini di tutta Italia. Via dunque da Alba, città dei tartufi, alla volta del sud, come fece Gari­baldi, ma non via mare, co­me in un primo tempo era sembrato.
MARSALA Le difficoltà eco­nomiche di Marsala, dove il Giro sarebbe dovuto sbarca­re dalla Toscana, hanno rivo­luzionato il percorso. All’ar­rivo di Parma seguirà quello di Rapallo e quindi la parten­za classica da Quarto, lo sco­glio che vide i Mille imbar­carsi con l’eroe dei due mon­di. Tramontate le puntatine a casa-Ballerini (Casalguidi) o sul circuito dei Mondiali 2013 (Firenze) e via verso la costa, attraverso Livorno, quindi ripartendo da Piom­bino per addentrarsi all’in­terno, con arrivo a Orvieto dopo (pare...) una replica sul­le strade bianche di Montal­cino, stavolta più lontane dall’arrivo.
ETNA La sesta tappa arri­verà a Montevergine di Mer­cogliano, primo arrivo in sa­lita, passando da Teano (cit­tadina dello storico incontro tra il Re Vittorio Emanuele II e Garibaldi) e partendo forse da Montecassino o din­torni, per evitare un pronti via in immediata discesa. Dall’Irpinia ecco il doppio tuffo verso la Calabria, con Ascea, Paola, Fiumefreddo Bruzio e Tropea protagoni­ste. Da qui traghetto verso l’unica tappa siciliana, la Messina-Etna di domenica 15, con epilogo spettacolare al Rifugio Sapienza. Quindi lungo trasferimento nel pri­mo giorno di riposo verso l’A­bruzzo.

 

____________________
"..La corsa nel tempo in salita forse è la mia preferita
È pure oggi mi dovrò affilare i denti
La luce rossa dice " c'è corrente "
Perché qualcosa nasce nella mente
Il mio cammino nel passato è già presente.."

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Tour




Posts: 165
Registrato: Sep 2008

  postato il 18/10/2010 alle 09:32
Seconda parte:

RISALITA Qui si comincerà a risalire dapprima con la Termoli (o San Salvo)-Tera­mo, quindi con un’altra fra­zione che si concluderà a Ca­stelfidardo (sede della batta­glia del 16 settembre 1860, in cui le truppe guidate dal Generale Cialdini sconfisse­ro le truppe Pontificie di La­moricière che difendevano lo Stato Pontificio) per ripartire sempre da lì verso Ravenna, attrversando Bertinoro, bor­go natio di Arnaldo Pam­bianco, vincitore del Giro d’I­talia 1961.
MONTAGNE Altro bel tra­sferimento verso il Veneto e via alle tantissime montagne che renderanno il penultimo week end addirittura più tre­mendo dell’ultimo. Da Cone­gliano al Grossglockner - si­no a tre giorni fa la tappa era ancora in sospeso - ci sarà da divertirsi, il giorno dopo (sa­bato 21) sempre in Austria da Lienz sino allo Zoncolan, versante Ovaro, con il terri­bile Crostis come antipasto, a frantumare il gruppo. E dul­cis in fundo, la domenica 22 si andrà da Spilimbergo (questa località e Conegliano potrebbero anche essere so­stituite l’una con l’altra, ma le difficoltà non cambiereb­bero comunque) sino al Rifu­gio Gardeccia, una salita in sterrato all’ombra del Pordoi che si affronta dalla zona di Canazei. Ma prima si do­vranno scalare il Passo Giau, che dovrebbe essere la Cima Coppi con i suoi 2236 metri, e il Passo Fedaia-Marmola­da. Terribile fine settimana, lo ripetiamo.
FINALE Dopo il riposo di lu­nedì 23, ecco la cronoscalata Belluno-Nevegal, ossia 16,6 km con un dislivello di 1064 metri. Quindi Feltre-Sondrio con Tonale e Aprica per colpi di mano, poi Morbegno-San Pellegrino Terme, arrivando dove Magni e Coppi tesero un’imboscata a Nencini al Giro del ‘55, vinto dal Leone delle Fiandre per soli 11” sul Campionissimo. Poi lo strap­po finale sopra Macugnaga, quindi l’epopea della Verba­nia- Sestriere, con il Colle del­le Finestre - il cui fondo è da rifare perché brutalizzato dalle moto - prima della montagna degli Agnelli. Se la salita in sterrato non fosse praticabile per motivi di mal­tempo, la Rcs potrebbe pro­porre la doppia scalata al Se­striere. Infine, domenica 29, la crono individuale per le vie di Milano, con conclusio­ne solenne in Piazza Duomo. Che dire? Potrebbe piacere assai di più a Nibali che non a Basso. Ma anche a Di Luca, sempre che l’abruzze­se torni presto in gruppo e non si presenti arrugginito dopo il periodo forzato di stop. E’ senza dubbio un Gi­ro che spaventerà non poco gli stranieri. Di Contador non si sa nulla, Andy Sch­leck avrà la grande occasio­ne di vincere il Tour 2011. Cercasi adesioni oltreconfi­ne.
Ha collaborato
ALESSANDRO BRAMBILLA

 

____________________
"..La corsa nel tempo in salita forse è la mia preferita
È pure oggi mi dovrò affilare i denti
La luce rossa dice " c'è corrente "
Perché qualcosa nasce nella mente
Il mio cammino nel passato è già presente.."

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Tour




Posts: 165
Registrato: Sep 2008

  postato il 18/10/2010 alle 09:40
Non mi convince per niente la Giulianova-Castelfidardo! Secondo me correranno la Castelfidardo-Raven­na mercoledì 18, mentre il giorno successivo partiranno da Comacchio, per arrivare in Veneto, o a Padova o nella zona del Garda.

 

____________________
"..La corsa nel tempo in salita forse è la mia preferita
È pure oggi mi dovrò affilare i denti
La luce rossa dice " c'è corrente "
Perché qualcosa nasce nella mente
Il mio cammino nel passato è già presente.."

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Tour




Posts: 165
Registrato: Sep 2008

  postato il 18/10/2010 alle 10:02
Interessante la Piombino-Orvieto con strade bianche!

 

____________________
"..La corsa nel tempo in salita forse è la mia preferita
È pure oggi mi dovrò affilare i denti
La luce rossa dice " c'è corrente "
Perché qualcosa nasce nella mente
Il mio cammino nel passato è già presente.."

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 2312
Registrato: Oct 2007

  postato il 18/10/2010 alle 10:06
IMPOSSIBILE NOVE ARRIVI IN SALITA:

- Montevergine
- Etna
- Zoncolan
- Grossglockner
- Foppolo
- Rifugio Gardecciola (Vajolet)
- Nevegal
- Sestriere
- Macugnaga

piu' altre tappe di montagna

DOVE SAREBBERO LE CRONOMETRO LUNGHE e PIANE per specialisti???

QUALCOSA NON QUADRA NEL GIRO PROPOSTO DA TUTTOSPORT

 

[Modificato il 18/10/2010 alle 10:10 by roberto79]

____________________
VAI VINCENZO NIBALI!
Torri Dimettiti!

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Tour




Posts: 165
Registrato: Sep 2008

  postato il 18/10/2010 alle 10:20
Originariamente inviato da roberto79

IMPOSSIBILE NOVE ARRIVI IN SALITA:

- Montevergine
- Etna
- Zoncolan
- Grossglockner
- Foppolo
- Rifugio Gardecciola (Vajolet)
- Nevegal
- Sestriere
- Macugnaga

piu' altre tappe di montagna

DOVE SAREBBERO LE CRONOMETRO LUNGHE e PIANE per specialisti???

QUALCOSA NON QUADRA NEL GIRO PROPOSTO DA TUTTOSPORT



L'arrivo a Foppolo non c'è, si arriva a S.Pellegrino Terme! Dunque sarebbero 7+1 cronoscalata.

 

____________________
"..La corsa nel tempo in salita forse è la mia preferita
È pure oggi mi dovrò affilare i denti
La luce rossa dice " c'è corrente "
Perché qualcosa nasce nella mente
Il mio cammino nel passato è già presente.."

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 2312
Registrato: Oct 2007

  postato il 18/10/2010 alle 10:36
Originariamente inviato da Cacciatore di tappe

Originariamente inviato da roberto79

IMPOSSIBILE NOVE ARRIVI IN SALITA:

- Montevergine
- Etna
- Zoncolan
- Grossglockner
- Foppolo
- Rifugio Gardecciola (Vajolet)
- Nevegal
- Sestriere
- Macugnaga

piu' altre tappe di montagna

DOVE SAREBBERO LE CRONOMETRO LUNGHE e PIANE per specialisti???

QUALCOSA NON QUADRA NEL GIRO PROPOSTO DA TUTTOSPORT



L'arrivo a Foppolo non c'è, si arriva a S.Pellegrino Terme! Dunque sarebbero 7+1 cronoscalata.


quindi otto. un po' troppi per una corsa a tappe, che comunque include altre tappe di montagna e media montagna.
Non dimentichiamoci che si parla di una tappa con Tonale ed Aprica piu' l'arrivo in Val Pusteria che sicuramente comprenderebbe qualche ascesa.

Troppe salite mi sa, certo lo spettacolo non mancherebbe ma secondo me non arriveranno ad una corsa simile...

E le crono lunghe per specialisti dove sono???

 

____________________
VAI VINCENZO NIBALI!
Torri Dimettiti!

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 2312
Registrato: Oct 2007

  postato il 18/10/2010 alle 11:35
Ok, il percorso è in via di definizione, ma per grandi linee dovrebbe essere quello (potrebbe ancora cambiare qualche tappa anche di salita, ma bene o male..)

Vorrei capire quali saranno i partecipanti probabili di questo giro:

facciamo i nomi:
Tra gli Italiani direi:

Ivan Basso
Vincenzo Nibali
Michele Scarponi
Danilo Di Luca
Riccardo Riccò (forse)

Menchov (uomo di punta della Geox, azienda Italiana)
Sastre (uomo di punta della Geox, azienda Italiana)
Frank Schelck (in alternativa alla Vuelta potrebbe puntare tutto sul Giro 2011)
Tyler Phinney (Giovane Rivelazione della BMC potrebbe correre in appoggio a Evans)
Cadel Evans E' sempre una mina vagante nelle alte classifiche dei GT, un atleta fortissimo in ogni caso)


Non dovrebbero esserci Andy Schelck as usual (punterà tutto sul Tour),Contador (Sub iudice), Cancellara, Samuel Sanchez, Bradley Wiggins (già respinto duramente dalle Salite Italiane nel 2010)...

 

____________________
VAI VINCENZO NIBALI!
Torri Dimettiti!

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Tour




Posts: 199
Registrato: Mar 2008

  postato il 18/10/2010 alle 12:05
Confermo in pieno le indiscrezioni appena emerse perchè anche il gemello Giorgio ha scritto per esteso le tappe nell'articolo di stamane su La Stampa (http://www.lastampa.it/sport/cmsSezioni/ciclismo/201010articoli/29918girata.asp -> in quello web purtroppo non ci sono ma sono le stesse di tuttosport). Dunque sorpresona finale con l'arrivo al Sestriere e il passaggio al Finestre e non a Pian de Resinelli.
 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Tour




Posts: 218
Registrato: Apr 2007

  postato il 18/10/2010 alle 12:50
Originariamente inviato da Cacciatore di tappe

Originariamente inviato da roberto79

IMPOSSIBILE NOVE ARRIVI IN SALITA:

- Montevergine
- Etna
- Zoncolan
- Grossglockner
- Foppolo
- Rifugio Gardecciola (Vajolet)
- Nevegal
- Sestriere
- Macugnaga

piu' altre tappe di montagna

DOVE SAREBBERO LE CRONOMETRO LUNGHE e PIANE per specialisti???

QUALCOSA NON QUADRA NEL GIRO PROPOSTO DA TUTTOSPORT



L'arrivo a Foppolo non c'è, si arriva a S.Pellegrino Terme! Dunque sarebbero 7+1 cronoscalata.


ma a s. pellegrino terme si arriva dopo aver fatto il passo san marco ed esser scesi da san giovanni bianco oppure salendo la valle da villa d'almè?

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Professionista




Posts: 40
Registrato: Nov 2007

  postato il 18/10/2010 alle 13:36
Originariamente inviato da Cacciatore di tappe

Domeni­ca 22: 15ª Spilimbergo-Val di Fassa Gardeccia (sterrato alla fine, prima Giau Cima Coppi e Fe­daia).

Non c'è sterrato per arrivare a Gardeccia!!!
Se vogliono lo sterrato o arrivano più su (cosa impossibile) oppure devono rimuovere l'asfalto presente. Dubito che facciano ciò, anche se con Zomegnan non si può mai sapere... Sempre che per "sterrato alla fine" non si intendano gli ultimi 100 metri...

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Eddy Merckx




Posts: 1231
Registrato: May 2006

  postato il 18/10/2010 alle 14:21
la tappa Morbegno - San Pellegrino Terme col solo San Marco è troppo corta, misurerebbe solo una ottantina di km: Devono inserire antre salite (Ghisallo? Colma di Sormano da Nesso? Valcava? Culmine San Pietro?) per una tappa decisamente più lunga ed interessante

 

____________________
Andrea Giorgini

a.giorgini@ilciclismo.it
http://www.ilciclismo.it

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 2390
Registrato: Sep 2006

  postato il 18/10/2010 alle 14:52
Originariamente inviato da Cacciatore di tappe

Finalmente Tuttosport!!!
Ecco tutte le tappe:
7/29 maggio dalla Reggia al Duomo

Sabato 7: 1ª Venaria-To­rino, cronosquadre.
Do­menica 8: 2ª Alba-Parma.
Lunedì 9: 3ª Reggio Emilia-Rapallo.
Martedì 10: 4ª Quarto-Livorno.
Mercoledì 11: 5ª Piom­bino- Orvieto (con strade bianche).
Giovedì 12: 6ª Montecassino-Montever­gine di Mercogliano (con passaggio da Teano).
Ve­nerdi 13: 7ª Ascea-Pao­la.
Sabato 14: 8ª Fiume­freddo Bruzio-Tropea.
Domenica 15: 9ª Mes­sina- Etna (arrivo al Rif. Sa­pienza).
Lunedì 16 ripo­so con trasferimento in Abruzzo.
Martedì 17: 10ª Termoli (o San Salvo)-Teramo.
Mercoledì 18: 11ª Giulianova-Castelfi­dardo (da definire sede di partenza).
Giovedì 19: 12ª Castelfidardo-Raven­na (passando da Bertino­ro per Pambianco).
Ve­nerdì 20: 13ª Coneglia­no- Grossglockner (Aut).
Sabato 21: 14ª Lienz (Aut)-Monte Zoncolan (pri­ma il Crostis).
Domeni­ca 22: 15ª Spilimbergo-Val di Fassa Gardeccia (sterrato alla fine, prima Giau Cima Coppi e Fe­daia).
Lunedì 23: riposo.
Martedì 24 : 16ª Bellu­no- Nevegal (crono).
Mer­coledì 25: 17ª Feltre-Sondrio.
Giovedì 26: 18ª Morbegno-S.Pellegri­no Terme.
Venerdì 27: 19ª Bergamo-Macugna­ga.
Sabato 28: 20ª Ver­bania -Sestriere (con Le Finestre).
Domenica 29: 21ª Milano-Milano (crono in Piazza Duomo)



il campionato del mondo degli scalatori..mah.spero che facciano un giro molto largo nella crono di Milano..altrimenti sarebbe l'ennesimo scempio ai valori che dovrebbero portare a primeggiare in una corsa a tappe..
e a parte gli arrivi in salita,vedo pochissime tappe per velocisti..
sono molto perplesso.

 

____________________
non li senti?...questo e' il mio mondo..devo andare.

M.Rourke.THE WRESTLER.

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Tour




Posts: 218
Registrato: Apr 2007

  postato il 18/10/2010 alle 14:58
Originariamente inviato da Garda Bike

la tappa Morbegno - San Pellegrino Terme col solo San Marco è troppo corta, misurerebbe solo una ottantina di km: Devono inserire antre salite (Ghisallo? Colma di Sormano da Nesso? Valcava? Culmine San Pietro?) per una tappa decisamente più lunga ed interessante


infatti è cortissima se così fosse....anche con il solo culmine facendo il lungo lago di lecco sarebbe corta...100 km circa...

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi
Utente del mese Settembre 2009, Marzo 2010, Maggio 2010




Posts: 2421
Registrato: Oct 2007

  postato il 18/10/2010 alle 15:26
Originariamente inviato da barrylyndon

Originariamente inviato da Cacciatore di tappe

Finalmente Tuttosport!!!
Ecco tutte le tappe:
7/29 maggio dalla Reggia al Duomo

Sabato 7: 1ª Venaria-To­rino, cronosquadre.
Do­menica 8: 2ª Alba-Parma.
Lunedì 9: 3ª Reggio Emilia-Rapallo.
Martedì 10: 4ª Quarto-Livorno.
Mercoledì 11: 5ª Piom­bino- Orvieto (con strade bianche).
Giovedì 12: 6ª Montecassino-Montever­gine di Mercogliano (con passaggio da Teano).
Ve­nerdi 13: 7ª Ascea-Pao­la.
Sabato 14: 8ª Fiume­freddo Bruzio-Tropea.
Domenica 15: 9ª Mes­sina- Etna (arrivo al Rif. Sa­pienza).
Lunedì 16 ripo­so con trasferimento in Abruzzo.
Martedì 17: 10ª Termoli (o San Salvo)-Teramo.
Mercoledì 18: 11ª Giulianova-Castelfi­dardo (da definire sede di partenza).
Giovedì 19: 12ª Castelfidardo-Raven­na (passando da Bertino­ro per Pambianco).
Ve­nerdì 20: 13ª Coneglia­no- Grossglockner (Aut).
Sabato 21: 14ª Lienz (Aut)-Monte Zoncolan (pri­ma il Crostis).
Domeni­ca 22: 15ª Spilimbergo-Val di Fassa Gardeccia (sterrato alla fine, prima Giau Cima Coppi e Fe­daia).
Lunedì 23: riposo.
Martedì 24 : 16ª Bellu­no- Nevegal (crono).
Mer­coledì 25: 17ª Feltre-Sondrio.
Giovedì 26: 18ª Morbegno-S.Pellegri­no Terme.
Venerdì 27: 19ª Bergamo-Macugna­ga.
Sabato 28: 20ª Ver­bania -Sestriere (con Le Finestre).
Domenica 29: 21ª Milano-Milano (crono in Piazza Duomo)



il campionato del mondo degli scalatori..mah.spero che facciano un giro molto largo nella crono di Milano..altrimenti sarebbe l'ennesimo scempio ai valori che dovrebbero portare a primeggiare in una corsa a tappe..
e a parte gli arrivi in salita,vedo pochissime tappe per velocisti..
sono molto perplesso.


bisogna sempre capire come sono disegnate le tappe di salita...per scalatori veri e propri vedo le tappe dell' Etna (se non sarà arrivo in salita singola) Grossglockner, Zoncolan e Gardeccia. La cronoscalata di per sè non è mai esercizio da scalatori puri ma da passisti scalatori se dotati di buone qualità di cronomen. La tappa del Sestriere con il Finestre continuo a vederla molto difficile soprattutto per le condizioni in cui versa la strada e per la difficoltà di risistemarla in tempo dopo il ritiro delle nevi che in questi ultimi anni hanno tenuto fino a primavera inoltrata. Resta l'incognita del disegno della tappa di S. Pellegrino, potrebbe essere tutta salita (ad es. con il giro al contrario: Aprica - Vivione - Presolana - Zambla), oppure tranquilla tranquilla con lungolago pianura e fondovalle Brembana in leggera salita. In tutto sono 4 o 5 tappe per scalatori. Arrivi allo sprint ne vedo almeno 6 e secondo me nel ciclismo di oggi bastano e avanzano per tenere desta l'attenzione sulla corsa.
Effettivamente, a meno che la crono di Milano sia lunga, mancherebbe una cronometro...sarebbe tutto più equilibrato se al posto della cronoscalata ci fosse una cronometro vera e propria, tenendo invece basso il chilometraggio di quella di Milano.

 

____________________
FANTACICLISMO CICLOWEB 2008

Terzo posto classifica finale
Vincitrice Memorial Pantani e tappa Alpe d'Huez al Tour

FANTACICLISMO CICLOWEB 2009

Vittorie: Tappa di Barcellona Tour de France e Giro del Veneto
7 TITOLI QUIZ DELLE SALITE

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Eddy Merckx




Posts: 1231
Registrato: May 2006

  postato il 18/10/2010 alle 15:53
Originariamente inviato da kasper^

Originariamente inviato da Garda Bike

la tappa Morbegno - San Pellegrino Terme col solo San Marco è troppo corta, misurerebbe solo una ottantina di km: Devono inserire antre salite (Ghisallo? Colma di Sormano da Nesso? Valcava? Culmine San Pietro?) per una tappa decisamente più lunga ed interessante


infatti è cortissima se così fosse....anche con il solo culmine facendo il lungo lago di lecco sarebbe corta...100 km circa...


Infatti credo che la tappa sia ben più lunga: o si farà via sponda occidentale del lago di Como (percorsa in senso inverso sabato scorso al Lombardia) oppure come dice Elisa il giro al contrario con Aprica, Vivione, Presolana e Zambla, magari con la Trinità a Dossena dal versante di Valpiana come ultimo trampolino prima della picchiata verso San Pellegrino Terme (e così sarebbe penso la soluzione più spettacolare).

 

____________________
Andrea Giorgini

a.giorgini@ilciclismo.it
http://www.ilciclismo.it

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Parigi-Roubaix




Posts: 118
Registrato: Nov 2007

  postato il 18/10/2010 alle 16:02
Non vorrei smorzare gli entusiasmi ma quali elementi concreti abbiamo sul Grossglockner? Sappiamo che il Giau è la Cima Coppi per cui al massimo si arriva a metà salita in Austria o più realisticamente si fa il Banberg per tagliare fuori i velocisti.

La tappa bergamasca sarà per velocisti magari con un circuito finale da ripetere così da aumentare il chilometraggio che sarà comunque limitato.

Zomegnan traccia giri incongrui, a volte durissimi senza crono o, come nel 2009, morbidi con crono eccessive. Al Giro 2011 mancano 50km piani contro il tempo.

Arrivi in salita, io ne conto 5

Montevergine
Etna
Zoncolan
Gardeccia
Macugnaga

A questo si aggiunge il Nevegal a cronometro.

Il Col delle Finestre mi sembra molto poco realistico. Una tappa che dal VCO portasse a Como sulla falsariga del finale del Lombardia è molto più probabile tenendo conto che da Morbegno alla bergamasca non ci saranno salite.

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 2480
Registrato: Sep 2007

  postato il 18/10/2010 alle 16:35
il percorsoo è buono, le salite una più spettacolare dell'altra....se sta benee....

dai datecii Termoli, a San Salvo sono quattro gatti....forse è interessatoo D'Angelo e Antenuccii....

se fannoo il Colle delle Finestre con Danilo me la vado a vedere la tappa....Abajaa prepara lu burson....

 

____________________
Danilo Di Luca....Killer strikes again


 
Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi
Utente del mese Settembre 2009, Marzo 2010, Maggio 2010




Posts: 2421
Registrato: Oct 2007

  postato il 18/10/2010 alle 17:14
sul Giau Cima Coppi vista la fonte (sito facebook "giro d'italia" non meglio precisato e frequentato da personaggi non nuovi alle bufale - sulla stessa pagina si dà molto credito all'ipotesi Finestre che mi sembra molto difficile) andrei molto cauta, la tappa come era disegnata mi sembrava un pò eccessiva rispetto allo stile Zomegnan e invece il buttare là altimetrie mute mi sembra nel perfetto stile di un certo utente Aurodavide...
Montevergine e Macugnaga invece sono arrivi da gruppo numeroso (a meno di fughe) o comunque da distacchi molto risicati.
Tengo a precisare che la tappa di S. Pellegrino con "giro in senso orario" era semplicemnte per dire, al 99% ad occhio dovrebbe essere una tappa di lungolago pianura e fondavalle.

 

[Modificato il 18/10/2010 alle 17:18 by elisamorbidona]

____________________
FANTACICLISMO CICLOWEB 2008

Terzo posto classifica finale
Vincitrice Memorial Pantani e tappa Alpe d'Huez al Tour

FANTACICLISMO CICLOWEB 2009

Vittorie: Tappa di Barcellona Tour de France e Giro del Veneto
7 TITOLI QUIZ DELLE SALITE

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Tour




Posts: 199
Registrato: Mar 2008

  postato il 18/10/2010 alle 17:18
La tappa finale prima di Milano al Sestriere la trovo molto più verosimile rispetto a un arrivo a Pian de Resinelli o Como per due ragioni: 1) da almeno un anno giravano indiscrezioni che il Giro partiva da Torino e si sarebbe comunque deciso nel Piemonte per dare risalto alla regione da cui è partita l'unità d'Italia; 2) se entrambi i maggiori quotidiani di Torino escono fuori praticamente certi oggi con questa novità, non penso sia una boutade fatta così a casaccio... Capisco se si parlasse della tappa dell'Etna e magari le loro fonti non sono così attendibili, ma dato che sono proprio lì sul posto la vedo difficile in qualche errore. Ecco, l'unico dubbio riguarda il Finestre, tuttavia l'arrivo al Sestriere ci può stare sempre proprio per celebrare i 150 anni, in un Giro comunque già di per sè durissimo...
 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 2312
Registrato: Oct 2007

  postato il 18/10/2010 alle 17:22
la Pag. Facebook del Giro d'Italia è ufficiale e curata dalla RCS.
Le info sballate sono postate da utenti, le info ufficiali sono postate dalla RCS stessa.

 

____________________
VAI VINCENZO NIBALI!
Torri Dimettiti!

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 2142
Registrato: Jun 2005

  postato il 18/10/2010 alle 17:26


fonte:www.lastampa.it

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Tour




Posts: 199
Registrato: Mar 2008

  postato il 18/10/2010 alle 17:36
Grazie del supporto grafico cancel!
 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 2142
Registrato: Jun 2005

  postato il 18/10/2010 alle 17:58
ammesso che il tracciato ipotizzato da "la stampa" sia quello che verrà svelato sabato, mi pare che solo Sardegna, Puglia e Valle d'aosta siano escluse . Quindi un Giro che tocca quasi tutto il territorio nazionale , e questo mi pare un dato positivo.
Troppe salite? Forse, ma bisogna vedere come saranno disegnate le tappe.
Montevergine obbiettivamente non fa paura a nessuno e Macugnaga , a quanto leggo, idem.
Anche il Sestriere ( senza il Finestre)non è salita da togliere il sonno.
Poichè lo Zoncolan e le Torri del Vajolet sembrano certe ( almeno la prima), l'incognita resta il Grossglockner, Quarant'anni fa venne affrontato dal versante salisburghese, nel prossimo Giro ( forse) da quello di Lienz. Ci potrebbe anche stare......

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 2142
Registrato: Jun 2005

  postato il 18/10/2010 alle 18:15
Originariamente inviato da mattia8781

La tappa finale prima di Milano al Sestriere la trovo molto più verosimile rispetto a un arrivo a Pian de Resinelli o Como per due ragioni: 1) da almeno un anno giravano indiscrezioni che il Giro partiva da Torino e si sarebbe comunque deciso nel Piemonte per dare risalto alla regione da cui è partita l'unità d'Italia; 2) se entrambi i maggiori quotidiani di Torino escono fuori praticamente certi oggi con questa novità, non penso sia una boutade fatta così a casaccio... Capisco se si parlasse della tappa dell'Etna e magari le loro fonti non sono così attendibili, ma dato che sono proprio lì sul posto la vedo difficile in qualche errore. Ecco, l'unico dubbio riguarda il Finestre, tuttavia l'arrivo al Sestriere ci può stare sempre proprio per celebrare i 150 anni, in un Giro comunque già di per sè durissimo...


sono d'accordo: mi pare più verosimile l'ipotesi Sestriere rispetto a Pian dei resinelli ( poi sabato saremo clamorosamente smentiti:Od

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Tour




Posts: 165
Registrato: Sep 2008

  postato il 18/10/2010 alle 18:41
"Il Centro" conferma l'arrivo a Castelfidardo. L'alternativa a Giulianova per la partenza è S.Benedetto del Tronto. Questa conferma cancella definitivamente la possibile tappa da Comacchio in Veneto. Dunque la sera del 19 maggio bel trasferimento di 270km di autostrada da Ravenna a Conegliano!

 

____________________
"..La corsa nel tempo in salita forse è la mia preferita
È pure oggi mi dovrò affilare i denti
La luce rossa dice " c'è corrente "
Perché qualcosa nasce nella mente
Il mio cammino nel passato è già presente.."

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Tour




Posts: 199
Registrato: Mar 2008

  postato il 18/10/2010 alle 18:49
Originariamente inviato da cancel58

Originariamente inviato da mattia8781

La tappa finale prima di Milano al Sestriere la trovo molto più verosimile rispetto a un arrivo a Pian de Resinelli o Como per due ragioni: 1) da almeno un anno giravano indiscrezioni che il Giro partiva da Torino e si sarebbe comunque deciso nel Piemonte per dare risalto alla regione da cui è partita l'unità d'Italia; 2) se entrambi i maggiori quotidiani di Torino escono fuori praticamente certi oggi con questa novità, non penso sia una boutade fatta così a casaccio... Capisco se si parlasse della tappa dell'Etna e magari le loro fonti non sono così attendibili, ma dato che sono proprio lì sul posto la vedo difficile in qualche errore. Ecco, l'unico dubbio riguarda il Finestre, tuttavia l'arrivo al Sestriere ci può stare sempre proprio per celebrare i 150 anni, in un Giro comunque già di per sè durissimo...


sono d'accordo: mi pare più verosimile l'ipotesi Sestriere rispetto a Pian dei resinelli ( poi sabato saremo clamorosamente smentiti:Od


Sì, sicuro, la smentita sarà servita su un piatto d'argento...
Comunque ho fatto proprio un breve e approssimativo calcolo col tuttocittà, e se verrà effettivamente fatta la Verbania-Sestriere viene fuori un km al 90% sopra i 250km mi sa...

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote
<<  8    9    10    11    12    13    14  >> Nuovo Thread  Nuova risposta   Nuovo sondaggio
 
Powered by Lux sulla base di XMB
Lux Forum vers. 1.6
1.9544098