Board logo

Il Forum di Cicloweb

Non hai fatto il login | Login Pagina principale > OT > Fatti di politica 2010
Nuovo Thread  Nuova risposta  Nuovo sondaggio
< Ultimo thread   Prossimo thread >  |  Versione stampabile
<<  6    7    8    9    10    11    12  >>
Autore: Oggetto: Fatti di politica 2010

Livello Fausto Coppi




Posts: 3025
Registrato: Feb 2006

  postato il 10/05/2010 alle 23:23
Guarda Nino, con tutto il rispetto, ma io di persone sfruttate non ne vedo. Per sfruttate io però intendo una condizione lavorativa simil vietnamita....

Io ho lavorato in un ente pubblico, e ti garantisco che di roba da far drizzare i capelli ne ho vista: al di là di favoritismi e collusioni (ci sono anche nel privato, se non di più: solo che qui, essendo privato, funziona un pò come tira al padrone), ho sentito risposte che meritavano sonori calci nel sedere, ho visto arrivare certificati di due settimane dalle località di villeggiatura.....e i sindacati a difendere questi buoni da niente.
Non giustifico ma comprendo che, arrivati alla resa dei conti, chi aveva le leve abbia pensato bene di "tenere la briglia corta a tutta" (ti scrivo tenere la briglia corta perchè mi è capitato sotto mano uno scritto di D'Antona, che parlava dei dipendenti pubblici rivolgendovisi in questo modo. Come aggravante, rispetto a Brunetta, c'è che lui era della CGIL).

Ora, possiamo discutere di massimi sistemi ma direi che la semplicità paga sempre: al di là dei contratti precari (ti risparmio cosa penso io di Marco Biagi ma ti dirò di come veniva descritto dai suoi colleghi, miei professori, dell'università di Modena e Reggio: un mercenario), in Italia c'è un problema, serio, di bilancio: e non dire che non è così, perchè è evidente, lo è sempre stato, è un abito che vestiamo da sempre.

Ora siamo arrivati alla resa dei conti, in cui settori vasti della finanza hanno dimostrato di poter fare saltare uno Stato sovrano; e non dirmi che questo va regolamentato, perchè la teoria principale che circola è che Obama e Soros abbiano fatto una sorta di patto d'acciaio, tu svaluti l'euro sul dollaro così noi possiamo ripartire e io in cambio non ti metto lacci e lacciuoli sulle tue scorribande.

Prendiamone atto e regoliamoci di conseguenza: o ci mettiamo in carreggiata, il che, oltre che fare bene alle casse statali inizia ad inculcarci anche un pò di sana educazione civica e di economia "domestica", oppure rischiamo di fare la fine della Grecia che, oltre a subire tagli su tagli, si vede addosso pure le tenaglie di quei lestofanti del FMI.

Io non voglio nulla di questo perchè sarebbe una catastrofe; Marx per il momento mettiamolo da parte per tempi migliori.

Non ne faccio un conflitto generazionale ma è evidente che pago anche scelte di chi ha l'età dei miei genitori, che hanno ben vissuto facendomi (a me e ai miei coetanei) pagare lo scotto. Loro hanno fatto il party e noi siamo quelli che al mattino si trovano a ramazzare.

 

____________________
Gaudium magnum. E'tornato! (cit. Frank VDB)

Anti-Zerbinegnan club - Iscritto n°1

Anti Armstrong n°2

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 5156
Registrato: Apr 2005

  postato il 11/05/2010 alle 08:35
Strano che tu non veda persone sfruttate.
Perchè io le vedo ?
E perchè, al di là delle posizioni delle singole persone, dei singoli economisti e della "vexata quaestio" del debito pubblico, non riesci a "vedere" l'azione del "mostro senza testa", del capitale ?
In realtà Marx non andrebbe tirato fuori in tempi migliori, non andrebbe mai tolto dal comodino, per evitare di confondersi.

 

____________________
nino58

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi
Utente del mese Luglio 2009




Posts: 1607
Registrato: Mar 2005

  postato il 11/05/2010 alle 13:33
Io ti risparmio cosa penso di quel che stai dicendo, Carrefour, perchè semplicemente uno che dice che il lavoraotore sfruttato è il vietnamita e poi parla di MArx (che ha mostrato l\'esistenza dello sfruttamento in un mercato perfettametne concorrenziale)...non ha capito tanto di Marx.

Comuqnue, marx o non marx, che non c\'entra poi tanto, forse si farebbe meglio a leggere un po meno repubblica e il corriere e scaricarsi i bollettini ufficiali del IMF che descrivono per filo e per segno, cosa significa piano di aggiustamento strutturale. Poi, la vulgata populista contro gli sprechi e la corruzione per abbagliare i babbei di turno, che li fosse il problema, è stata sempre usata negli ulimi 30 anni per ogni intervento del fondo monetario internazionale.

Bene, non mi sembra che tali piani di aggiustamento abbiano dato i risultati sperati in termini di crescita economica, elevamento degli standard di vita della popolazione, ecc.

Hai ragione carrefour, i migliaia di greci che scendono i piazza sono tutti privilegiati fancazzisti e magari fannulloni. Senza parole. Come quelli che, dato la svendita delle socialdemocrazie al liberismo, invece che rilanciare una prospettiva di classe (ah no, è vero, solo i vietnamiti sono sfruttati), si gettano a destra.

Posto qualcosa di piu serio sulla speculazione greca e sull\'occupazione della tv da parte degli insegnanti greci. Magari, se nache da noi i sindacati e i lavoroatori, invece che ballare e divertisri il I maggio copiassero i \"privilegiati\" greci, cambierebbe qualcosa.

1)Si balla

di Luca Michelini


1. Il meccanismo è semplice: gli Stati, per funzionare, cioè per pagare gli stipendi e per fare investimenti ecc. (polizia, magistrati, auto blu, docenti, scuole, ponti, strade ferrate e non, parlamentari, il debito di Catania, gli ospedali di CL, ecc. ecc.), devono ricorrere al debito: il quale viene in scadenza, cioè deve essere rimborsato; e a tal fine, poiché le entrate fiscali non sono sufficienti, gli Stati emettono altro debito.


2. Qual è il meccanismo di trasmissione che dal mercato del debito pubblico porta al mercato delle monete, cioè al cambio? Semplice: se chi detiene debito pubblico in euro decide di venderlo e di portare il capitale in Usa (p.es.), deve cambiare moneta: offre euro e in cambio vuole dollari. Se in questo modo viene immessa sul mercato un’enorme quantità di una moneta, poniamo di euro, questa si svaluta. Domanda e offerta di moneta mettono in fibrillazione le Banche centrali. Poniamo che la Banca d’Italia voglia difendere l’euro: può farlo mettendo in campo le sue riserve valutarie, p. es. Ma anche queste hanno un limite.

3. Per evitare che una massiccia fuga di capitali metta in ginocchio un Paese, che non troverebbe compratori del suo debito e quindi non riuscirebbe a pagare il funzionamento della macchina chiamata
-----------

video insegnanti greci

http://www.occupiedlondon.org/blog/

 

____________________
I'm ipocrisy free

Io sto con Silvio che è
un gran furbacchione e con
la bellissima Oriana che ha
il coraggio di dire ciò che
tutti pensano ma nessuno dice
(si vocifera che la casalinga
di Voghera impallidisca
al suo cospetto).

---------------------------
Anti-Zerbinegnan club - Iscritto n°2

Anti Armstrong n°3
--------------------
Solo chi non ha paura di morire di mille ferite riuscirà a disarcionare l'imperatore

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 3025
Registrato: Feb 2006

  postato il 11/05/2010 alle 17:55
mai parlato di marx, non ho l'intelligenza di leggerlo. Però lasciatemi dire che la visione molto poetica, molto romantica, ma decisamente poco concreta che avete fa poca presa su di me.

Non c'è nessuno con la catena al collo: che poi ci siano delle ingiustizie in termini di squilibrio tra ricco e povero sono perfettamente d'accordo, si vedono e fanno rabbia: ma, ripeto, nessuno con la catena al collo o l'anello al naso.

No ho detto che i greci fossero tutti fancazzisti: non mettetemi in bocca parole mai dette o scritte. Ma che uno stato paghi la figlia nubile del dipendente pubblico morto (a proposito di ingiustizie: perchè a loro sì e alle figlie nubili di un impiegato di un'azienda no?) vuol dire che cerca in tutti i modi il tracollo futuro per accaparrarsi gli agi di adesso. Esattamente come è stato fatto in Italia, ma quando La Malfa (padre, of course) diceva che il nostro bilancio sarebbe stato insostenibile alla lunga, veniva preso per una cassandra. Come no....

E poi, chi sarebbero gli sfruttati, di grazia?

 

[Modificato il 11/05/2010 alle 18:03 by Carrefour de l arbre]

____________________
Gaudium magnum. E'tornato! (cit. Frank VDB)

Anti-Zerbinegnan club - Iscritto n°1

Anti Armstrong n°2

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 5156
Registrato: Apr 2005

  postato il 11/05/2010 alle 19:26
Originariamente inviato da Carrefour de l arbre

E poi, chi sarebbero gli sfruttati, di grazia?


Ogni essere umano del pianeta Terra che vende la sua forza-lavoro in cambio di una retribuzione.
L'ha svelato Marx e non è neanche tanto difficile da capire.

 

____________________
nino58

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 3025
Registrato: Feb 2006

  postato il 11/05/2010 alle 22:41
Vabbè, ma a parte la filosofia, la panza la dobbiamo riempire tutti, giusto?
E per riempirla c'è da lavorare: che poi qualcuno sia più fortunato, più paracu.lo, più raccomandato o più bravo questo è un altro paio di maniche.

Aboliamo il ciclismo perchè ci sono quei tiranni dei capitani che sfruttano il lavoro delle masse gregarie, e si intascano pure i soldi dell'ingaggio e delle sponsorizzazioni?

Dai, suvvia....

 

____________________
Gaudium magnum. E'tornato! (cit. Frank VDB)

Anti-Zerbinegnan club - Iscritto n°1

Anti Armstrong n°2

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 5156
Registrato: Apr 2005

  postato il 11/05/2010 alle 23:34
Appunto, a parte la filosofia.

 

____________________
nino58

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 4674
Registrato: Jun 2006

  postato il 12/05/2010 alle 09:20
Marx (correggetemi se sbaglio) diceva che la manodopera era materia prima per il "padrone" e quindi la pagava il valore che riconosceva, non in base alle ore che produceva. Quindi 10 ore di lavoro le rimborsava come 6 ore, perchè quella era la cifra di mercato che valeva un lavoratore, perchè quello era il denaro necessario a lui per mantenersi giornalmente. Un po' diverso dalla coscienza di oggi.
Marx sbagliava secondo me, perchè (al di là del discorso del salario) non riconosceva a tutti gli uomini il diritto di avere desideri e piaceri, solo necessità.
Il lavoro oggi, come dice Carrefur, ha vari livelli di valorizzazione e guadagno, dovrebbe essere sempre frutto della meritocrazia, non sempre succede. Ma un lavoratore è un uomo quando ha un lavoro che lo soddisfa, altrimenti non si sente niente e nessuno. Può lavorare dietro ad una scrivania seduto su una bella poltrona di pelle, oppure dietro un bancone di un bar, o in fabbrica oppure a pulire gli uffici di una banca, ma se sa di svolgere il proprio ruolo con impegno e di essere stimato, ha buona/ottima considerazione di sè e può mantenersi e vivere e spendere come più gli piace.
Non conosco le questioni della Grecia, ma so che ha il più alto tasso di nero in Europa, peggio che in Italia, quindi le difficoltà che affronta adesso sono vecchie e sono dettate dalla cultura.
Cambiare la cultura di un popolo oggi che esiste l'Europa, è il passo fondamentale per restare ancorati al resto del mondo occidentale. Pretendere aiuti economici e non fare un esame di coscienza è inutile. La Grecia viene aiutata da USA e Germania, solo per fattori strategici, secondo me.
Anche in Italia dovremmo cambiare la nostra cultura che nell'ultimo ventennio è andata peggiorando. Ma con questa classe dirigente e con questo tipo di politici (locali e nazionali) non ce la possiamo fare.

 

____________________
Michela
"Stiamo Insieme, Vinciamo Insieme - Ivan Basso"


Vita in te ci credo le nebbie si diradano e oramai ti vedo non è stato facile uscire da un passato che mi ha lavato l'anima fino quasi a renderla un po' sdrucita. Anche gli angeli capita a volte sai si sporcano ma la sofferenza tocca il limite e cosi cancella tutto e rinasce un fiore sopra un fatto brutto



http://www.adidax.com/
resisterai 5 minuti senza sport?

 
Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Moderatore
Utente del mese Aprile 2009, Febbraio 2010 e Luglio 2010




Posts: 8326
Registrato: Jun 2006

  postato il 12/05/2010 alle 11:28
Tweet di Wiggins sulle elezioni in GBR: "la triste notizie ricevuta qui in Italia è che David Cameron è il nuovo Primo Ministro. Siamo sulla via per perdere la parola Gran a Gran Bretagna."

 

____________________
Un uomo comincerà a comportarsi in modo ragionevole solamente quando avrà terminato ogni altra possibile soluzione.
Proverbio cinese

Jamais Carmen ne cédera,
libre elle est née et libre elle mourra.

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 5156
Registrato: Apr 2005

  postato il 12/05/2010 alle 11:55
Originariamente inviato da miky70


Marx sbagliava secondo me, perchè (al di là del discorso del salario) non riconosceva a tutti gli uomini il diritto di avere desideri e piaceri, solo necessità.

 

____________________
nino58

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 5156
Registrato: Apr 2005

  postato il 12/05/2010 alle 12:05
Originariamente inviato da miky70


Marx sbagliava secondo me, perchè (al di là del discorso del salario) non riconosceva a tutti gli uomini il diritto di avere desideri e piaceri, solo necessità.



Miky, sai che negli scritti di Marx l'affermazione che gli uomini non abbiano diritto ad avere desideri e piaceri non l'ho mai trovata ?
Ho trovato l'osservazione che il motore primo delle azioni sono i bisogni materiali, non che i bisogni immateriali non esistano o non abbiano diritto di cittadinanza.
Questo, casomai, l'hanno detto in seguito alcuni marxisti, quelli che volevano fare del marxismo una scienza esatta applicata, quelli che sono quasi riusciti a distruggere il marxismo.
Marx e Darwin hanno un destino quasi comune (oltre che un contatto diretto, quello nel quale Marx chiese a Darwin di scrivergli la prefazione del Capitale, invito con modestia declinato dall'altro Carlo, che non se ne riteneva all'altezza), un destino che mette sulla loro bocca affermazioni (o meglio, deduzioni) inventate dai loro peggiori discepoli ma che loro mai si sognarono di fare.

 

____________________
nino58

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 5156
Registrato: Apr 2005

  postato il 31/05/2010 alle 13:54
Purtroppo inevitabile il commento sui fatti di questa notte nel Mediterraneo.
Atto di Terrorismo di Stato, perpetrato con il metodo della pirateria.
Provate ad immaginare se una cosa simile l'avessero fatta gl'indifendibili iraniani.

 

____________________
nino58

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Amministratore




Posts: 5978
Registrato: Aug 2002

  postato il 31/05/2010 alle 15:13
Sì, da restare allibiti.

Almeno, grazie alle prove raccolte dai blogger presenti a bordo della nave, qualcuno in più potrà rendersi conto su chi è che in quella zona effettua impunemente atti terroristici.

 

____________________

Amarti m'affatica, mi svuota dentro
qualcosa che assomiglia a ridere nel pianto
Amarti m'affatica, mi dà malinconia
che vuoi farci, è la vita... è la vita, la mia

(Non sono a favore del doping. Sono semplicemente contro l'antidoping)

 
Edit Post Reply With Quote

Moderatore
Utente del mese Aprile 2009, Febbraio 2010 e Luglio 2010




Posts: 8326
Registrato: Jun 2006

  postato il 31/05/2010 alle 15:23
E poi qualcuno denigra i social network! Se non ci fosse stato Twitter questa notte nessuno avrebbe saputo come sono andate le cose. Soprattutto ha evitato la censura tipica!

 

____________________
Un uomo comincerà a comportarsi in modo ragionevole solamente quando avrà terminato ogni altra possibile soluzione.
Proverbio cinese

Jamais Carmen ne cédera,
libre elle est née et libre elle mourra.

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 5156
Registrato: Apr 2005

  postato il 31/05/2010 alle 16:26
Originariamente inviato da Laura Idril

E poi qualcuno denigra i social network! Se non ci fosse stato Twitter questa notte nessuno avrebbe saputo come sono andate le cose. Soprattutto ha evitato la censura tipica!


Diciamo che nessuno avrebbe visto.
Come erano andate le cose lo sapevamo anche se non avessimo visto nulla.
Come a Genova.

 

____________________
nino58

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi
Utente del mese Agosto 2010




Posts: 559
Registrato: Sep 2006

  postato il 31/05/2010 alle 18:49
L'attacco di Israele ad una nave battente bandiera turca in acque internazionali è definibile in un solo modo: atto di guerra. Il problema è che difficilmente Israele farà dei passi indietro nei suoi atteggiamenti, perché sconta le radici sioniste del suo essere stato.

C'è però un retrogusto sgradevole che percepisco in questa vicenda. Sicuramente il governo turco ha usato le Ong pacifiste come cavallo di Troia per provocare Israele e quest'ultimi ci sono cascati come delle pere. Chi ha assaltato stamattina l'ambasciata ed i consolati in Turchia era già stato "allertato" da qualche manovratore, in quanto Israele aveva annunciato che il convoglio sarebbe stato intercettato ed accompagnato ad Haifa.

Purtroppo sul carro delle Ong non governative sta salendo chi non dovrebbe salire: sentire Hamas, Hezbollah, Turchia, Iran e Pakistan accusare qualcuno di stragismo, terrorismo e violazione dei diritti umani mi fa schifo.

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 5156
Registrato: Apr 2005

  postato il 31/05/2010 alle 21:39
Originariamente inviato da Slegar

L'attacco di Israele ad una nave battente bandiera turca in acque internazionali è definibile in un solo modo: atto di guerra. Il problema è che difficilmente Israele farà dei passi indietro nei suoi atteggiamenti, perché sconta le radici sioniste del suo essere stato.

C'è però un retrogusto sgradevole che percepisco in questa vicenda. Sicuramente il governo turco ha usato le Ong pacifiste come cavallo di Troia per provocare Israele e quest'ultimi ci sono cascati come delle pere. Chi ha assaltato stamattina l'ambasciata ed i consolati in Turchia era già stato "allertato" da qualche manovratore, in quanto Israele aveva annunciato che il convoglio sarebbe stato intercettato ed accompagnato ad Haifa.

Purtroppo sul carro delle Ong non governative sta salendo chi non dovrebbe salire: sentire Hamas, Hezbollah, Turchia, Iran e Pakistan accusare qualcuno di stragismo, terrorismo e violazione dei diritti umani mi fa schifo.


Infatti non dovrebbero dirlo loro, ma l'Occidente.
Che se ne guarda bene.

 

____________________
nino58

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi
Utente del mese Luglio 2009




Posts: 1607
Registrato: Mar 2005

  postato il 31/05/2010 alle 23:50
Originariamente inviato da Slegar

L'attacco di Israele ad una nave battente bandiera turca in acque internazionali è definibile in un solo modo: atto di guerra. Il problema è che difficilmente Israele farà dei passi indietro nei suoi atteggiamenti, perché sconta le radici sioniste del suo essere stato.

C'è però un retrogusto sgradevole che percepisco in questa vicenda. Sicuramente il governo turco ha usato le Ong pacifiste come cavallo di Troia per provocare Israele e quest'ultimi ci sono cascati come delle pere. Chi ha assaltato stamattina l'ambasciata ed i consolati in Turchia era già stato "allertato" da qualche manovratore, in quanto Israele aveva annunciato che il convoglio sarebbe stato intercettato ed accompagnato ad Haifa.

Purtroppo sul carro delle Ong non governative sta salendo chi non dovrebbe salire: sentire Hamas, Hezbollah, Turchia, Iran e Pakistan accusare qualcuno di stragismo, terrorismo e violazione dei diritti umani mi fa schifo.


a me quello che fa schifo é il tuo post. Hamas é stata eletta, cosí come l attuale governo iraniano. O vuoi andare a esportare un po' di democrazia?
Hezbollah é stata l'unica forza in grado di opporsi all invasione imperialista israeliana in Libano nel 2006.
Che deve dire l'occidente, che ha interessi identici a quelli statunitensi a mantenere l'avamposto (lo "stato" terroristico e occupante d'Israele) a favore dei suoi interessi in medioriente?
Questi sono i discorsi dell'asinistra nostrana. E poi ci si domanda perche la sinistra prende batoste da 30 anni.
Cerchiobottismo da 4 soldi.

 

[Modificato il 31/05/2010 alle 23:54 by pacho]

____________________
I'm ipocrisy free

Io sto con Silvio che è
un gran furbacchione e con
la bellissima Oriana che ha
il coraggio di dire ciò che
tutti pensano ma nessuno dice
(si vocifera che la casalinga
di Voghera impallidisca
al suo cospetto).

---------------------------
Anti-Zerbinegnan club - Iscritto n°2

Anti Armstrong n°3
--------------------
Solo chi non ha paura di morire di mille ferite riuscirà a disarcionare l'imperatore

 
Edit Post Reply With Quote

Moderatore




Posts: 3577
Registrato: Oct 2006

  postato il 01/06/2010 alle 00:07
Due cose schifose:
-intervista a Fiamma Nirenstein che ovviamente dice che 'Israele ha fatto bene, si stava difendendo, non poteva tollerare questa provocazione' (era ovvio, ma fa comunque schifo)
-sentire che gli universitari israeliani si dicano sconcertati...dall'attacco dei pacifisti (anche Fede ha detto più o meno la stessa cosa). Certo, i vertici israeliani fanno bene i propri conti, e mandano tuti i virgulti (maschi e femmine) a farsi un annetto o due di naja prima dell'università (si sa mai che si nasconda un futuro pacifista relativista, soffochiamolo subito).

Ah, pare che Israele userà questo avvenimento per una nuova reazione. Si parla di Libano.

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi
Utente del mese Luglio 2009




Posts: 1607
Registrato: Mar 2005

  postato il 01/06/2010 alle 12:08
a chi bofonchia il suo schifo occidentale verso organizzazioni che hanno il pieno appoggio del popolo palestinese.

Ansa, Proteste a Parigi

 

____________________
I'm ipocrisy free

Io sto con Silvio che è
un gran furbacchione e con
la bellissima Oriana che ha
il coraggio di dire ciò che
tutti pensano ma nessuno dice
(si vocifera che la casalinga
di Voghera impallidisca
al suo cospetto).

---------------------------
Anti-Zerbinegnan club - Iscritto n°2

Anti Armstrong n°3
--------------------
Solo chi non ha paura di morire di mille ferite riuscirà a disarcionare l'imperatore

 
Edit Post Reply With Quote

Amministratore




Posts: 5978
Registrato: Aug 2002

  postato il 01/06/2010 alle 13:02
Ora vedremo la misura dell'errore nell'assegnazione dell'ultimo Nobel per la pace. Spero che tale misura sia più piccola di quanto temo.

 

____________________

Amarti m'affatica, mi svuota dentro
qualcosa che assomiglia a ridere nel pianto
Amarti m'affatica, mi dà malinconia
che vuoi farci, è la vita... è la vita, la mia

(Non sono a favore del doping. Sono semplicemente contro l'antidoping)

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi
Utente del mese Luglio 2009




Posts: 1607
Registrato: Mar 2005

  postato il 01/06/2010 alle 13:22
da militant-blog.org



Per il nostro amico di sinistra Slegar, invece, fa piacere notare come ormai lo spirito bipartisan abbia trionfato contro il male.

Originariamente inviato da Slegar

(..)il governo turco ha usato le Ong pacifiste come cavallo di Troia per provocare Israele e quest'ultimi ci sono cascati come delle pere. Chi ha assaltato stamattina l'ambasciata ed i consolati in Turchia era già stato "allertato" da qualche manovratore, in quanto Israele aveva annunciato che il convoglio sarebbe stato intercettato ed accompagnato ad Haifa.


queste, invece sono le parole del governo italiano, col sottosegretario Mantica, che afferma «Non ho ancora elementi sufficienti per capire cosa sia successo ma la questione era nota da giorni. Questa vicenda si può classificare come una voluta provocazione: aveva un fine preciso, politico. Possiamo discutere sulla reazione israeliana – osserva – ma pensare che tutto avvenisse senza una reazione di una qualche natura era una dilettantesca interpretazione di chi ha provocato questa vicenda. Credo che in operazioni di guerra così delicate queste azioni spettacolari servano solo a peggiorare la situazione e a rendere ancora più impraticabile la strada del dialogo. Mi pare – prosegue Mantica – che sia in atto una voluta provocazione per vedere fino a che punto Israele reagisce.

Tu si che sei responsabile.

 

[Modificato il 01/06/2010 alle 13:28 by pacho]

____________________
I'm ipocrisy free

Io sto con Silvio che è
un gran furbacchione e con
la bellissima Oriana che ha
il coraggio di dire ciò che
tutti pensano ma nessuno dice
(si vocifera che la casalinga
di Voghera impallidisca
al suo cospetto).

---------------------------
Anti-Zerbinegnan club - Iscritto n°2

Anti Armstrong n°3
--------------------
Solo chi non ha paura di morire di mille ferite riuscirà a disarcionare l'imperatore

 
Edit Post Reply With Quote

Moderatore
Utente del mese Aprile 2009, Febbraio 2010 e Luglio 2010




Posts: 8326
Registrato: Jun 2006

  postato il 01/06/2010 alle 13:36
Tra l'altro ora la tensione è altissima con la Turchia, il secondo esercito più potente del mondo... Non so come gli USA gestiranno sta cosa.

 

____________________
Un uomo comincerà a comportarsi in modo ragionevole solamente quando avrà terminato ogni altra possibile soluzione.
Proverbio cinese

Jamais Carmen ne cédera,
libre elle est née et libre elle mourra.

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi
Utente del mese Luglio 2009




Posts: 1607
Registrato: Mar 2005

  postato il 01/06/2010 alle 13:41
oggi non ho un c.azzo da fare, sono in infortunio. Quindi mi imbatto pure nelle dichiarazioni del politico di turno.Quello responsabile.

Iniziamo da chi, criticando il PD, rimpiange il vecchio PCI. Eh sí..quello sí che era un partito! Certo, babbo natale esiste e gli asini volano.
Proviamo a sostituire la data odierna con una data a scelta che intercorre tra il 1977 e il 1983. Quotidianamnete, il PCI (il vero partito di sinistra) chiede sacrifici ai lavoratori a causa della crisi economica. Eh..quando si dice senso di responsabilitá!

2 giugno: Napolitano, servono sacrifici

(ANSA) - ROMA, 1 GIU - 'Serve un grande sforzo, fatto anche di sacrifici' per risollevare le sorti dell'economia dice Napolitano nel messaggio per il 2 giugno. Il capo dello Stato sollecita un confronto costruttivo anche per risolvere i problemi delle famiglie e dei giovani, 'per crescere di piu' e meglio'. Il confronto tra le parti politiche non deve 'produrre solo conflitto, soltanto scontro fine a se stesso', ma deve portare a decisioni segnate da un forte senso delle responsabilita' cui fare fronte.


Dal PCI al PD

Il Partito Democratico è stato, sin dalla sua creazione,circa un anno fa, il partito politico più sbeffeggiato, criticato e insultato di tutte le formazioni politiche presenti in parlamento e non solo. La maggior parte di queste critiche tralaltro sono provenute dalla sua sinistra, da tutti quei partiti o soggetti politici che si ponevano alla sua sinistra in parlamento ma non solo. Ora, questo continuo attacco politico nei confronti del PD ha prodotto una implicita rivalutazione invece delle sue radici storiche, e cioè il PCI prima, il PDS e i DS poi. Questa rivalutazione è avvenuta o in modo voluto o in maniera imprevista. Ma tant’è, il danno, secondo noi, è stato fatto. In modo più o meno cosciente, e quindi più o meno colpevole, si è prodotto un confronto, fra il PCI,vero partito di sinistra, più o meno criticabile ma comunque di tutt’altro spessore culturale e politico, e il PD, dove alloggerebbero secondo taluni personaggi tutti i mali della nuova sinistra italiana. Ora, quello che noi qui vogliamo affermare con forza, è la seguente tesi: il partito democratico non è,né rappresenta, alcuna frattura rispetto alle sua radici politiche.

Il PD è la diretta conseguenza, il coerente sviluppo, di quello che è stato il partito comunista italiano dal dopoguerra al 1990, e soprattutto nella sua fase peggiore, che va dal 1970 alla data appunto del suo scioglimento.


(segue qui)

http://www.militant-blog.org/?p=275

 

____________________
I'm ipocrisy free

Io sto con Silvio che è
un gran furbacchione e con
la bellissima Oriana che ha
il coraggio di dire ciò che
tutti pensano ma nessuno dice
(si vocifera che la casalinga
di Voghera impallidisca
al suo cospetto).

---------------------------
Anti-Zerbinegnan club - Iscritto n°2

Anti Armstrong n°3
--------------------
Solo chi non ha paura di morire di mille ferite riuscirà a disarcionare l'imperatore

 
Edit Post Reply With Quote

Moderatore
Utente del mese Aprile 2009, Febbraio 2010 e Luglio 2010




Posts: 8326
Registrato: Jun 2006

  postato il 01/06/2010 alle 13:44
Ti sei infortunato?!?!?

 

____________________
Un uomo comincerà a comportarsi in modo ragionevole solamente quando avrà terminato ogni altra possibile soluzione.
Proverbio cinese

Jamais Carmen ne cédera,
libre elle est née et libre elle mourra.

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi
Utente del mese Luglio 2009




Posts: 1607
Registrato: Mar 2005

  postato il 01/06/2010 alle 13:50
si, mi sono rotto il piede il 19 maggio, quinto metatarso, con una storta.Un mese di gesso.
Da novello Stakanov, ho fatto una presentazione in piedi appena dopo essermelo rotto, caricandoci il mio peso per un'ora e quindi peggiorando ulteriormente la situazione.
Insomma, questa cittá mi porta proprio sfiga.

 

____________________
I'm ipocrisy free

Io sto con Silvio che è
un gran furbacchione e con
la bellissima Oriana che ha
il coraggio di dire ciò che
tutti pensano ma nessuno dice
(si vocifera che la casalinga
di Voghera impallidisca
al suo cospetto).

---------------------------
Anti-Zerbinegnan club - Iscritto n°2

Anti Armstrong n°3
--------------------
Solo chi non ha paura di morire di mille ferite riuscirà a disarcionare l'imperatore

 
Edit Post Reply With Quote

Moderatore
Utente del mese Aprile 2009, Febbraio 2010 e Luglio 2010




Posts: 8326
Registrato: Jun 2006

  postato il 01/06/2010 alle 13:54
o è la città o hai dei piedi mammoletta

 

____________________
Un uomo comincerà a comportarsi in modo ragionevole solamente quando avrà terminato ogni altra possibile soluzione.
Proverbio cinese

Jamais Carmen ne cédera,
libre elle est née et libre elle mourra.

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi
Utente del mese Luglio 2009




Posts: 1607
Registrato: Mar 2005

  postato il 01/06/2010 alle 13:56
no, avevo i tacchi a spillo

 

____________________
I'm ipocrisy free

Io sto con Silvio che è
un gran furbacchione e con
la bellissima Oriana che ha
il coraggio di dire ciò che
tutti pensano ma nessuno dice
(si vocifera che la casalinga
di Voghera impallidisca
al suo cospetto).

---------------------------
Anti-Zerbinegnan club - Iscritto n°2

Anti Armstrong n°3
--------------------
Solo chi non ha paura di morire di mille ferite riuscirà a disarcionare l'imperatore

 
Edit Post Reply With Quote

Moderatore
Utente del mese Aprile 2009, Febbraio 2010 e Luglio 2010




Posts: 8326
Registrato: Jun 2006

  postato il 01/06/2010 alle 13:57
Ora sai cosa si prova

 

____________________
Un uomo comincerà a comportarsi in modo ragionevole solamente quando avrà terminato ogni altra possibile soluzione.
Proverbio cinese

Jamais Carmen ne cédera,
libre elle est née et libre elle mourra.

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi
Utente del mese Luglio 2009




Posts: 1607
Registrato: Mar 2005

  postato il 01/06/2010 alle 14:20
mi piace sperimentare

 

____________________
I'm ipocrisy free

Io sto con Silvio che è
un gran furbacchione e con
la bellissima Oriana che ha
il coraggio di dire ciò che
tutti pensano ma nessuno dice
(si vocifera che la casalinga
di Voghera impallidisca
al suo cospetto).

---------------------------
Anti-Zerbinegnan club - Iscritto n°2

Anti Armstrong n°3
--------------------
Solo chi non ha paura di morire di mille ferite riuscirà a disarcionare l'imperatore

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi
Utente del mese Luglio 2009




Posts: 1607
Registrato: Mar 2005

  postato il 01/06/2010 alle 14:26
gli israeliani festeggiano il massacro della Freedom Flotilla

http://www.liveleak.com/view?i=6a3_1275348204

 

____________________
I'm ipocrisy free

Io sto con Silvio che è
un gran furbacchione e con
la bellissima Oriana che ha
il coraggio di dire ciò che
tutti pensano ma nessuno dice
(si vocifera che la casalinga
di Voghera impallidisca
al suo cospetto).

---------------------------
Anti-Zerbinegnan club - Iscritto n°2

Anti Armstrong n°3
--------------------
Solo chi non ha paura di morire di mille ferite riuscirà a disarcionare l'imperatore

 
Edit Post Reply With Quote

Moderatore
Utente del mese Aprile 2009, Febbraio 2010 e Luglio 2010




Posts: 8326
Registrato: Jun 2006

  postato il 01/06/2010 alle 14:28
Ridete ridete che la festa durerà poco...

 

____________________
Un uomo comincerà a comportarsi in modo ragionevole solamente quando avrà terminato ogni altra possibile soluzione.
Proverbio cinese

Jamais Carmen ne cédera,
libre elle est née et libre elle mourra.

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Franco Ballerini




Posts: 311
Registrato: Jun 2007

  postato il 01/06/2010 alle 15:48
Originariamente inviato da pacho

gli israeliani festeggiano il massacro della Freedom Flotilla

http://www.liveleak.com/view?i=6a3_1275348204



che schifo!!!
E quel servo di Vittorio feltri oggi dal suo Giornale titolava: "Ha fatto bene Israele a sparare" "Dieci morti tra gli amici dei terroristi"

Sempre più felice di vivere in Spagna ed in particolare a Valencia, dove ieri nella piazza principale della città si è svolta una manifestazione contro Israele!

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi
Utente del mese Agosto 2010




Posts: 559
Registrato: Sep 2006

  postato il 01/06/2010 alle 18:29
Caro Pacho, visto che mi hai tirato in ballo, penso che un post scritto di getto non sia sufficiente per “cerchiobottare in modo manticato” una persona. Venendo al tema del contendere ritengo, per sgomberare il campo da ogni ragionevole dubbio, che l'inizio della soluzione dei problemi che affliggono il Medio Oriente avverrà nel momento in cui cesserà di esistere Israele come stato (entità) sionista sradicando dalle fondamenta l'idea che esista uno stato che sia la "Terra promessa" del popolo ebraico e che in quella terra ci debbano stare in maggioranza gli ebrei. Poi che il risultato si potrà chiamare ancora Israele, Palestina, Eden o Pincopalla per me va bene tutto.

E sempre per sgomberare il campo da ogni ragionevole dubbio penso sia necessario distinguere tra chi si sbatte solamente per la causa della gente palestinese e per venire a capo delle loro indicibili sofferenze, chi oltre che all’interesse della gente di Palestina vuole l’annientamento dello stato di Israele e chi dei palestinesi non gli importa un fico secco se non come mezzo per lotte di potere (lo vogliamo chiamare imperialismo regionale? Lo abbreviamo in [I.R.]?)

Originariamente inviato da Slegar

(..) il governo turco ha usato le Ong pacifiste come cavallo di Troia per provocare Israele (..)


Mi autoquoto dal tuo post con una ulteriore evidenziazione. Ho letto nel tuo post per la prima volta le dichiarazioni di Mantica ma è evidente che la Turchia ha preparato un “trappolone” nei confronti di Israele con la scusa degli aiuti alla popolazione di Gaza e lei stessa non sperava in un “successo” così clamoroso dell’operazione. Dalle immagini passate alla TV i turchi che assaltavano gli edifici diplomatici israeliani alle prime luci dell’alba non avevano l’aria di chi aveva sentito la notizia al giornale radio appena alzato dal letto; Israele c’ha due spanne di rogna ma la Turchia è uguale [I.R.].
Turchia di cui, come nazione, provo il più totale disprezzo. Non è stato solamente Saddam a perseguitare il Popolo Curdo; ho avuto la fortuna di conoscere, ai tempi dell’università, un esule del Kurdistan turco che mi ha raccontato delle crudeltà (massacri, deportazioni, stupri) perpetrate dall’esercito nei confronti della popolazione curda. E non scomodiamo nemmeno il massacro degli Armeni di cent’anni fa.

(... segue ...)

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi
Utente del mese Agosto 2010




Posts: 559
Registrato: Sep 2006

  postato il 01/06/2010 alle 18:30
Sono venuto a conoscenza di Hamas nel 1989 o 1990 con una bella intervista su “Il Manifesto”, da qualche parte ho ancora la pagina, allo Sceicco Yasin, fondatore del movimento nato nelle università palestinesi. Nell’intervista spiegava per filo e per segno cos’era e cosa sperava diventasse Hamas: un movimento che oltre al fine di distruggere lo Stato di Israele si poneva l’obiettivo di elevare il popolo palestinese attraverso una rete di strutture socio-culturali, sanitarie ed economiche di matrice religiosa ma non integralista. Obiettivi in gran parte raggiunti e la vittoria nelle elezioni politiche del 2006, come hai fatto notare, è stato il segno tangibile della bontà della politica di Hamas.
Non so quanto i finanziatori di Hamas nel tempo abbiano preteso una svolta integralista e jihadista o se questa è maturata all’interno del movimento. Quello che è successo nel 2007 a Gaza con l’espulsione cruenta dell’ANP, restituita come pan per focaccia in Cisgiordania, è classificabile come una volgare lotta di potere fatta passare come un rullo compressore, e poi pagare, sui palestinesi di Gaza. Inchieste autonome hanno accertato che nell’osceno attacco di Israele alla Striscia di Gaza anche con armi non convenzionali radioattive, Hamas non si è fatta scrupolo di usare i civili palestinesi come scudo. Ti pongo questa domanda Pacho, a cui io do una risposta che non ha solidi riferimenti oggettivi: ad Hamas, adesso, quanto sta a cuore la lotta per i palestinesi e quanto la lotta jihadista a prescindere?
Penso che alle spalle di Hamas, con la complicità di Hamas stessa, ci sia qualcuno che attua l’[I.R.] (Iran? probabile. Qualche sceicco saudita? possibile)

(... segue ...)

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi
Utente del mese Agosto 2010




Posts: 559
Registrato: Sep 2006

  postato il 01/06/2010 alle 18:30
Non so se hai delle esperienze sul campo o di prima mano, ma posso solo immaginarmi le indicibili sofferenze che hanno patito e che stanno patendo i palestinesi ed in particolare gli abitanti della Striscia di Gaza, che escono sconfitti, per l’ennesima volta e da soli, da questa squallida vicenda. Non so quali colpe debba espiare questo popolo disgraziato, usato ancora prima della nascita dello stato di Israele per continue lotte di potere e costantemente abbandonato da tutti, stati arabi e loro propaggini per primi.
Le parole ed anche i simboli dicono sempre qualcosa. Non so se la signora parigina di qualche post sopra sa che sta sventolando una bandiera in cui al centro campeggia un Kalashnikov e che quello è il simbolo di un movimento che dei palestinesi di Gaza penso interessi ben poco, che è al soldo della Siria in Libano (siamo sempre in campo [I.R.]) e che anche con l’uccisione di un ministro libanese (non nascondiamoci dietro un dito) contribuisce, assieme ad Israele giusto per non dimenticarcelo, all’instabilità del Libano.

Penso che qualche post scritto su di un forum di ciclismo, per quanto meritevole, sia insufficiente a spiegare le ragioni ed i percorsi di chi su quel forum ogni tanto ci sbatte la tastiera.

Auguri sinceri di pronta guarigione.

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi
Utente del mese Luglio 2009




Posts: 1607
Registrato: Mar 2005

  postato il 01/06/2010 alle 19:19
Caro Slegar, un po di domande, dato che getti il sasso e nascondi la mano.

- Chi si batte per la causa della "gente palestinese per venire a capo delle loro indicibili soffrenze"?

- Chi oltre all'interesse "di Palestina vuole l'anninetamento dello stato d'Israele"? (penso che gli unici massacratori di umani negli ultimi 60 anni nella regione siano solo ed esclusivamente gli israeliani. Il resto sono chiacchere da bar, benpensanti e filosioniste)

- A chi non gli importa un fico secco dei palestinesi se non come mezzo per lotte di potere?

- Perche mai ritieni impossibile una mobilitazione subitanea in turchia all'attacco? (a Milano per organizzare una maniferstazione ci volevano mesi: gli arabi ci hanno messi 12 ore per portare 15.000 persone in piazza durante l'operazione piombo fuso).

- Che c'entra con l'oggetto in questione il popolo Curdo e Saddam? Credi che abbia stima per il governo Turco? Evidentemente, peró, le alleanze regionali iniziano a cambiare anche li. Tanto meglio, non ti pare?

-Perche accusi Hamas di "lotta per il potere" dato che la dirigenza dell'ANP - basta parlare con qualsiasi palestinese anche seguace di Fatah - é completametne venduta all'occidente (ossia, l'imperialismo occidentale)? Questa sarebbe la "volgare lotta"?

- Che avrebbe dovuto fare una forza politica (ossia che tende al potere, per definizione) che si batte sinceramente per la causa palestinese?

- Dove l'hai letta la baggianata degli scudi umani di Hamas? Ancora sul "quotidiano comunista" il Manifesto?

- Non puó essere che la lotta jihadista in quella regione procede parallelamente alla lotta di liberazione dell'imperialismo occidentale in Palestina?

- Se anche l'Iran supportasse Hamas, che c'é di male? Li rifornisci tu degli equipaggiamenti necessari per affrontare una resistenza eroica, degna di tale nome?

O credi nelle rivoluzioni colorate?

- Al di la della retorica dei palestinesi che escono sconfitti per l'ennesima volta da questa vicenda, che c'entra il vile attentato terrorista con Hamas ed Hezzbollah?

Perché dici che Hezzbollah non ha a cuore la causa palestinese e Gaza? Mai stai scherzando? Da dove provengono gli aiuti alla popolazione dopo l'operaizone terroristica piombo fuso? Chi ha dato manforte alla resistenza palestinese durante l'attacco, quando il mondo occidentale teneva un comportamente vile ed inetto?

Perche dici che Hezzbollah "contrubuisce alla instabilitá del Libano"? Ah, dimenticavo, chiunque osi non comportarsi "ragionevolmente", non accettando un governo zimbello degli interessi americani ed auropei nella regione, diviena la causa di tutti i mali. Un po' come la tesi espressa da un cardinale di radio maria in questi giorni che se c'e stato il fascismo ed il nazismo, la colpa é dei comunisti che hanno fatto la rivoluzione in russia. E´gia la seconda divergenza parallela che noto.


Al di la delle battutine sui "solidi riferimenti oggettivi" (si, ne ho uno é si chiama anti-imperialismo), bisognerebbe avere il coraggio e la sinceritá di appoggiare una resistenza (senza se e senza ma), diretta espressione della volontá popolare e che, fino a prova contraria, ha dimostrato di essere la piú efficace.

Che pretendi, che il popolo palestinese si liberi contando esclusivamente sulle proprie forze?

Oppure che aspetti l'intervento dell'ONU?
Confidi in Obama?
Oppure nell'(imperialismo d')Europa?

 

[Modificato il 01/06/2010 alle 19:21 by pacho]

____________________
I'm ipocrisy free

Io sto con Silvio che è
un gran furbacchione e con
la bellissima Oriana che ha
il coraggio di dire ciò che
tutti pensano ma nessuno dice
(si vocifera che la casalinga
di Voghera impallidisca
al suo cospetto).

---------------------------
Anti-Zerbinegnan club - Iscritto n°2

Anti Armstrong n°3
--------------------
Solo chi non ha paura di morire di mille ferite riuscirà a disarcionare l'imperatore

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi
Utente del mese Agosto 2010




Posts: 559
Registrato: Sep 2006

  postato il 01/06/2010 alle 20:51
Originariamente inviato da pacho

Caro Slegar, un po di domande, dato che getti il sasso e nascondi la mano.

- Chi si batte per la causa della "gente palestinese per venire a capo delle loro indicibili soffrenze"? Per quel che vedo io solo i palestinesi

- Chi oltre all'interesse "di Palestina vuole l'anninetamento dello stato d'Israele"? (penso che gli unici massacratori di umani negli ultimi 60 anni nella regione siano solo ed esclusivamente gli israeliani. Il resto sono chiacchere da bar, benpensanti e filosioniste) Hamas

- A chi non gli importa un fico secco dei palestinesi se non come mezzo per lotte di potere? Inghilterra e Francia nel periodo a cavallo della IIª guerra mondiale, poi in ordine sparso Giordania, Siria, Iran, Egitto, Iraq (fin che c'era Saddam) sceicchi gonfi di petroldollari che stanno costruendo moschee in mezzo mondo, adesso anche la Turchia

- Perche mai ritieni impossibile una mobilitazione subitanea in turchia all'attacco? (a Milano per organizzare una maniferstazione ci volevano mesi: gli arabi ci hanno messi 12 ore per portare 15.000 persone in piazza durante l'operazione piombo fuso). Per essere precisi ho parlato dell'assalto alle sedi diplomatiche israeliane. Le immagini parlano chiaro, stava albeggiando; ritengo che fossero già pronti.

- Che c'entra con l'oggetto in questione il popolo Curdo e Saddam? Credi che abbia stima per il governo Turco? Evidentemente, peró, le alleanze regionali iniziano a cambiare anche li. Tanto meglio, non ti pare? No. La Turchia attuale è comunque una derivazione dell'Impero Ottomano. Ritengo che l'imperialismo sia insito nel DNA della Turchia. Per me gli imperialismi non hanno colore. Penso che ciò possa soddisfare la prima parte della domanda



.... (segue) ....

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi
Utente del mese Agosto 2010




Posts: 559
Registrato: Sep 2006

  postato il 01/06/2010 alle 20:54
Originariamente inviato da pacho


-Perche accusi Hamas di "lotta per il potere" dato che la dirigenza dell'ANP - basta parlare con qualsiasi palestinese anche seguace di Fatah - é completametne venduta all'occidente (ossia, l'imperialismo occidentale)? Questa sarebbe la "volgare lotta"? ANP è peggio di Hamas: sono dei corrotti venduti che si sono ingrassati con gli aiuti internazionali. Però ritengo che Hamas abbia commesso un errore clamoroso non combattendo l'ANP su un piano politico. Se volevano contrastare l'ANP sul piano militare dovevano avere la forza di sovrastarli sia a Gaza che in Cisgiordania e non ridursi a "difendere il fortino". Che autorità può pretendere ora Hamas in Cisgiordania. Hanno ridotto allo stremo i palestinesi di Gaza e si sono bruciati la Cisgiordania: bella mossa.

- Che avrebbe dovuto fare una forza politica (ossia che tende al potere, per definizione) che si batte sinceramente per la causa palestinese? Vedi sopra

- Dove l'hai letta la baggianata degli scudi umani di Hamas? Ancora sul "quotidiano comunista" il Manifesto? Mi riservo un po' di tempo per risponderti. Non leggo più il Manifesto da quando se n'è andato Luigi Pintor

- Non puó essere che la lotta jihadista in quella regione procede parallelamente alla lotta di liberazione dell'imperialismo occidentale in Palestina? Non mi fido mai della lotta che si fonda sulla religione. La lotta jihadista è finanziata da entità presenti nella terza risposta.

- Se anche l'Iran supportasse Hamas, che c'é di male? Li rifornisci tu degli equipaggiamenti necessari per affrontare una resistenza eroica, degna di tale nome? Vedi sopra

- O credi nelle rivoluzioni colorate? No. L'Europa contemporanea, ad esempio, si fonda anche sul sangue delle teste di nobili e vescovi tagliate in Francia alla fine del '700. Rivoluzione borghese, certo, ma tutte le attività umane, non solo l'agricoltura, hanno bisogno della m€rd@. Al Medio Oriente manca la Rivoluzione Francese.


Passo e chiudo perché ho degli impegni, però ti prometto che a breve finirò di risponderti.

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi
Utente del mese Agosto 2010




Posts: 559
Registrato: Sep 2006

  postato il 02/06/2010 alle 21:34
Ieri sera nella fretta di rispondere, visto che ero concentrato sopratutto su Hamas, ho dato delle risposte incomplete. Riposto l'intervento di ieri sera aggiornandolo, senza modificare quello già scritto, (dal carattere - in poi scritto in corsivo)


Caro Slegar, un po di domande, dato che getti il sasso e nascondi la mano.

- Chi si batte per la causa della "gente palestinese per venire a capo delle loro indicibili soffrenze"? Per quel che vedo io solo i palestinesi - (colpevolmente mi smentisco in parte) anche Ong palestinesi, israeliane ed internazionali come, ad esempio, B’Tselem, Coalition of Women for a Just Peace, Center for Conflict Resolution and Reconciliation, Neve'-Shalom / Wahat-as-Salam

- Chi oltre all'interesse "di Palestina vuole l'anninetamento dello stato d'Israele"? (penso che gli unici massacratori di umani negli ultimi 60 anni nella regione siano solo ed esclusivamente gli israeliani. Il resto sono chiacchere da bar, benpensanti e filosioniste) Hamas - l'ANP ha rinunciato da tempo all'annenientamento di Israele

- A chi non gli importa un fico secco dei palestinesi se non come mezzo per lotte di potere? Inghilterra e Francia nel periodo a cavallo della IIª guerra mondiale, poi in ordine sparso Giordania, Siria, Iran, Egitto, Iraq (fin che c'era Saddam) sceicchi gonfi di petroldollari che stanno costruendo moschee in mezzo mondo, adesso anche la Turchia

- Perche mai ritieni impossibile una mobilitazione subitanea in turchia all'attacco? (a Milano per organizzare una maniferstazione ci volevano mesi: gli arabi ci hanno messi 12 ore per portare 15.000 persone in piazza durante l'operazione piombo fuso). Per essere precisi ho parlato dell'assalto alle sedi diplomatiche israeliane. Le immagini parlano chiaro, stava albeggiando; ritengo che fossero già pronti.

- Che c'entra con l'oggetto in questione il popolo Curdo e Saddam? Credi che abbia stima per il governo Turco? Evidentemente, peró, le alleanze regionali iniziano a cambiare anche li. Tanto meglio, non ti pare? No. La Turchia attuale è comunque una derivazione dell'Impero Ottomano. Ritengo che l'imperialismo sia insito nel DNA della Turchia. Per me gli imperialismi non hanno colore. Penso che ciò possa soddisfare la prima parte della domanda


 
Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 5156
Registrato: Apr 2005

  postato il 02/06/2010 alle 21:53
Riprendo i ragionamenti di pacho e di slegar.
Parto con alcuni dati (per me) certi:
I Governi di Israele tra i loro obiettivi non hanno la pace, ma soltanto il dominio.
Chi aveva realizzato un accordo di pace (Rabin) è stato assassinato e nelle elezioni successive la maggioranza degli elettori israeliani ha mandato su quelli che l'accordo non lo volevano (avallando così l'assassinio di Rabin).
Da allora tutti i Governi israeliani hanno mantenuto la linea del "nessun accordo" .
Non solo, ma hanno lavorato affinchè in campo palestinese prevalesse la leadership di Hamas, che serviva loro a giustificare ogni nefandezza commessa (compresa l'ultima).
Possiamo dire, con una nostra categoria, che Israele ha governi fascisti ed un comportamento fascista.
Il resto dell'Occidente è totalmente e supinamente allineato sulle posizioni israeliane.
In campo musulmano la politica di Israele e del resto dell'Occidente ha prodotto, negli ultimi trent'anni, la supremazia culturale dei "religiosi" rispetto alla "sinistra" nazionalista, egemone fino al 1979 .
Questo finisce oggi per lasciare il campo, come paladini del popolo palestinese, a turchi, iraniani, qaedisti, jaedisti cioè soggetti che, sempre con le nostre categorie, alle quali non rinuncio, possiamo solo definire fascisti.
Dunque i palestinesi si trovano con i fascisti di qua , i fascisti di là e i fascisti in casa propria.
Una situazione di oppressione totale.
Di fronte alla quale, tra l'oppressore e l'oppresso, qui non si può che stare dalla parte palestinese.
Come in Turchia non si può che stare dalla parte dei curdi.
Come in Iran non si può che stare contro gli oppressori che detengono il potere.
L'opzione antifascista resistenziale è l'unica via maestra.
Ovunque.


 

____________________
nino58

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi
Utente del mese Agosto 2010




Posts: 559
Registrato: Sep 2006

  postato il 02/06/2010 alle 22:25
Continuo ....



-Perche accusi Hamas di "lotta per il potere" dato che la dirigenza dell'ANP - basta parlare con qualsiasi palestinese anche seguace di Fatah - é completametne venduta all'occidente (ossia, l'imperialismo occidentale)? Questa sarebbe la "volgare lotta"? ANP è peggio di Hamas: sono dei corrotti venduti che si sono ingrassati con gli aiuti internazionali. Però ritengo che Hamas abbia commesso un errore clamoroso non combattendo l'ANP su un piano politico. Se volevano contrastare l'ANP sul piano militare dovevano avere la forza di sovrastarli sia a Gaza che in Cisgiordania e non ridursi a "difendere il fortino". Che autorità può pretendere ora Hamas in Cisgiordania. Hanno ridotto allo stremo i palestinesi di Gaza e si sono bruciati la Cisgiordania: bella mossa. - Ritorno sull'ANP e l'OLP. OLP ha dimostrato tutta la sua pochezza nel decennio degli anni '80 quando, dopo la firma dell'accordo di Camp David tra Israele ed Egitto, è mancata la sponda militare più importante e Gaza, prima egiziana, e la Cisgiordania, prima giordana, sono diventati i territori gestiti anche dall'autorità palestinese. In quel periodo l'OLP è stata l'unica autorità strutturata presente sul territorio, prima dunque dell'affermarsi di Hamas e prima della costruzione massiccia dei villaggi israeliani nei territori palestinesi, e non è riuscita a creare una struttura statale autorevole. L'OLP ha riconosciuto Israele come interlocutore per negoziati di pace ma non ha saputo, o voluto, contenere gli attacchi ad Israele, risultando poco credibile come interlocuture. Il risultato è sotto gli occhi di tutti: c'è stata un' escalation della violenza di Israele contro i territori palestinesi come se il riconoscimento palestinese non fosse mai avvenuto. Dalla parte opposta sono diventate sempre più importanti le forze estremiste israeliane che tendono a punire i palestinesi con ogni mezzo.

- Che avrebbe dovuto fare una forza politica (ossia che tende al potere, per definizione) che si batte sinceramente per la causa palestinese? Vedi sopra

- Dove l'hai letta la baggianata degli scudi umani di Hamas? Ancora sul "quotidiano comunista" il Manifesto? Mi riservo un po' di tempo per risponderti. Non leggo più il Manifesto da quando se n'è andato Luigi Pintor

- Non puó essere che la lotta jihadista in quella regione procede parallelamente alla lotta di liberazione dell'imperialismo occidentale in Palestina? Non mi fido mai della lotta che si fonda sulla religione. La lotta jihadista è finanziata da entità presenti nella terza risposta.

- Se anche l'Iran supportasse Hamas, che c'é di male? Li rifornisci tu degli equipaggiamenti necessari per affrontare una resistenza eroica, degna di tale nome? Vedi sopra

- O credi nelle rivoluzioni colorate? No. L'Europa contemporanea, ad esempio, si fonda anche sul sangue delle teste di nobili e vescovi tagliate in Francia alla fine del '700. Rivoluzione borghese, certo, ma tutte le attività umane, non solo l'agricoltura, hanno bisogno della m€rd@. Al Medio Oriente manca la Rivoluzione Francese. - Manca perché uno dei benefici che ha portato la Rivoluzione Francese è stato quello di scindere il potere politico dal potere religioso nella gestione sia dello stato che della gerarchia ecclesiastica. Nel Medio Oriente ad esclusione dell'esperienza del Partito Baath oramai annacquata e della Turchia moderna, dove però è evidente il riflusso dell'Islam, potere politico e potere religioso sono intimamente legati, con la prevalenza del secondo sul primo

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 1669
Registrato: Sep 2008

  postato il 03/06/2010 alle 17:44
Non ho visto commenti particolari riguardo alla finanziaria "lacrime e sangue" ventilata da quei mentecatti che ci governano.
Onestamente non ho visto neanche sulla stampa le reazioni che mi aspettavo: soprattutto alla conferenza stampa di Berlusconi in cui diceva che i sacrifici erano necessari perchè l'Italia ha vissuto gli ultimi anni oltre le sue possibilità.
Ma come?!? ce l'ha menata fino a un mese fa che bisognava consumare perchè la crisi era soprattutto psicologica e adesso mi viene a dire che abbiamo speso troppo? Credevo di vedere una sollevazione popolare contro queste dichiarazioni, ma ora ho capito che non gliene frega proprio più niente di niente a nessuno: l'Italia è proprio messa male.

Ora, io non sono un espertissimo in economia, ma vedendo la prima bozza della finanziaria (perchè poi molte cose le hanno stralciate, tanto erano sballate) mi sembra che esca molto chiaro chi è che deve fare i sacrifici: i soliti poveracci. I redditi più "sostanziosi" non vengono praticamente toccati.
Basta pensare come è stata accolta la finanziaria dalla Confindustria: mancava poco che stappassero lo champagne. Già solo questo poteva gfar pensare male

 

____________________
"Per aspera ad astra" Seneca o Eros Poli ... non ricordo

Ad imperitura memoria di quando, dal 4 al 14 marzo 2009, fu "Livello Sean Kelly",
queste stelline pose:

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 4030
Registrato: Oct 2007

  postato il 04/06/2010 alle 15:47
Originariamente inviato da nino58

L'opzione antifascista resistenziale è l'unica via maestra.
Ovunque.




 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi
Utente del mese Luglio 2009




Posts: 1607
Registrato: Mar 2005

  postato il 12/06/2010 alle 20:59
Le manifestazioni contro la crisi:

in Italia





E il Grecia..



 

____________________
I'm ipocrisy free

Io sto con Silvio che è
un gran furbacchione e con
la bellissima Oriana che ha
il coraggio di dire ciò che
tutti pensano ma nessuno dice
(si vocifera che la casalinga
di Voghera impallidisca
al suo cospetto).

---------------------------
Anti-Zerbinegnan club - Iscritto n°2

Anti Armstrong n°3
--------------------
Solo chi non ha paura di morire di mille ferite riuscirà a disarcionare l'imperatore

 
Edit Post Reply With Quote
<<  6    7    8    9    10    11    12  >> Nuovo Thread  Nuova risposta   Nuovo sondaggio
 
Powered by Lux sulla base di XMB
Lux Forum vers. 1.6
1.9260430