Board logo

Il Forum di Cicloweb

Non hai fatto il login | Login Pagina principale > OT > Fatti di politica 2010
Nuovo Thread  Nuova risposta  Nuovo sondaggio
< Ultimo thread   Prossimo thread >  |  Versione stampabile
<<  14    15    16    17    18    19    20  >>
Autore: Oggetto: Fatti di politica 2010

Moderatore




Posts: 3577
Registrato: Oct 2006

  postato il 03/10/2010 alle 11:50
Originariamente inviato da trifase

Originariamente inviato da desmoblu


ps: ho nominato L'Aquila. Gli aquilani sono gli unici in Italia che hanno protestato negli ultimi anni, assieme


Perche' erano presi in mezzo, senno' col c.zoo che avrebbero protestato...


Come quando si fa ricorso contro l'autovelox ...
Come quando si protesta per gli edifici crollati in un terremoto, senza guardare a quelli che sono in procinto di crollare da altre parti.
(cioe' mezza Italia)

Come quando vedo un sacco di vostri post in orario di lavoro (ma siete tutti studenti ?)

Ci e' andata anche troppo bene con Berlusconi. Ci meritiamo molto peggio.

Difatti. Eppure quanti, benché declassati sottomessi disgregati, non trovano nemmeno un motivo per protestare? O per considerare la propria condizione? L'Aquila non è l'unico motivo per cui una persona dotata di intelligenza e dignità media possa protestare. E non cominciamo con la storia della non-convenienza della protesta e del valore della stabilità. La stabilità non è un valore di per se', anche una persona in coma irreversibile è 'stabile'.
E' giusto protestare per cose giuste, BISOGNA farlo, perché altrimenti si delega la propria capacità critica ad altri, quasi pigiando il classico bottone on-off. E una società di persone acritiche è semplicemente una società di sudditi e servi.
Quali infatti siamo: dobbiamo farci insegnare da Francia, Spagna e Grecia che si può ancora dire no ai propri rappresentanti (in Italia: governanti). Svegliarsi, su!

ps: studio, lavoro e contemporaneamente faccio altre cose. Come dire, a ciascuno il suo..
(però non capisco cosa c'entri col fatto che la gente senta il bisogno di protestare solo con una pistola -metaforica o no- alla testa)

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 3270
Registrato: Jul 2005

  postato il 06/10/2010 alle 10:52
Ragazzi io non so come la pensate voi, ieri Floris si è lamentato della pluralità dell'informazione sostenendo la tesi di Repubblica.it nella quale c'era uno squilibrio nei vari tg a favore del Pdl e di Berlusconi...
Ok dico io, ma di lui che ogni settimana da anni parla per due ore e mezzo di Berlusconi del suo conflitto di interessi e dei suoi problemi della giustizia e nient'altro, ripeto di lui cosa dovremmo dire?
Ma possibile che nessuno se ne accorga? Ma possibile che nessun cretino del Pd dice: ok mi volete? Bene per oggi parliamo di cose serie, quindi non parliamo di Berlusconi e dei suoi problemi altrimenti mi alzo e me ne vado...
Ma possibile che quelli della sinistra che pare controllino raitre pensino che parlare SOLO e SEMPRE di Berlusconi faccia bene a loro? Ma dove le colgono ste strategie politiche? Tra un inciucio e l'altro ora con Fli e ora con l'Mpa in Sicilia?

 

____________________
Il procuratore aggiunto di Catania Renato Papa: Nel 2003 è stato abrogato un comma della legge che permetteva l'arresto dei diffidati recidivi, e di chi non si presentava alla firma. E questo è stato un grave gesto di debolezza.
Uno nessuno centomila! Un libro di Pirandello? No! I castelli di Kessler secondo Bulba...
All'ombra del cavaliere oscuro (la biografia di G. Fini)
La regola del fallo di mani nel calcio? Superata, oramai si gioca con 11 portieri come la lotteria istantanea - ponzi ponzi po po po
Baci riddler/Massimo

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 1743
Registrato: May 2006

  postato il 06/10/2010 alle 11:40
Originariamente inviato da riddler

Ragazzi io non so come la pensate voi, ieri Floris si è lamentato della pluralità dell'informazione sostenendo la tesi di Repubblica.it nella quale c'era uno squilibrio nei vari tg a favore del Pdl e di Berlusconi...
Ok dico io, ma di lui che ogni settimana da anni parla per due ore e mezzo di Berlusconi del suo conflitto di interessi e dei suoi problemi della giustizia e nient'altro, ripeto di lui cosa dovremmo dire?
Ma possibile che nessuno se ne accorga?

Ma possibile invece che tu non ti accorga della contraddizione insita nelle tue due frasi? O meglio, di come il tono interrogativo e polemico della seconda confermi la prima invece di confutarla?

E che è, siamo in una comunità educativa, dove non è corretto ricordare troppo agli utenti i loro difetti, per far sì che se li risolvano da soli, attraverso una migliore immagine di sé?

Mi pare invece giusto continuare a sostenere che la presenza di tali conflitti nel nostro panorama politico sono prima di tutto illegittimi, indegni di un paese civile, e che hanno il micidiale effetto di squilibrare completamente il "progetto paese", fin dalle fondamenta.
In altre parole, che lo rendono incapace di risolvere alcunché, in barba a riforme solo sbandierate o semplicemente malfatte.

 

____________________
"...Ogni volta che vedo un adulto in bicicletta, penso che per la razza umana ci sia ancora speranza..." (H.G. Wells)

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 3270
Registrato: Jul 2005

  postato il 06/10/2010 alle 12:36
Originariamente inviato da Bitossi

Originariamente inviato da riddler

Ragazzi io non so come la pensate voi, ieri Floris si è lamentato della pluralità dell'informazione sostenendo la tesi di Repubblica.it nella quale c'era uno squilibrio nei vari tg a favore del Pdl e di Berlusconi...
Ok dico io, ma di lui che ogni settimana da anni parla per due ore e mezzo di Berlusconi del suo conflitto di interessi e dei suoi problemi della giustizia e nient'altro, ripeto di lui cosa dovremmo dire?
Ma possibile che nessuno se ne accorga?

Ma possibile invece che tu non ti accorga della contraddizione insita nelle tue due frasi? O meglio, di come il tono interrogativo e polemico della seconda confermi la prima invece di confutarla?

E che è, siamo in una comunità educativa, dove non è corretto ricordare troppo agli utenti i loro difetti, per far sì che se li risolvano da soli, attraverso una migliore immagine di sé?

Mi pare invece giusto continuare a sostenere che la presenza di tali conflitti nel nostro panorama politico sono prima di tutto illegittimi, indegni di un paese civile, e che hanno il micidiale effetto di squilibrare completamente il "progetto paese", fin dalle fondamenta.
In altre parole, che lo rendono incapace di risolvere alcunché, in barba a riforme solo sbandierate o semplicemente malfatte.


Bitossi in parole povere rivolgo la stessa domanda (tieni presente che sono al lavoro e quindi scrivo in fretta):
Secondo te parlare sempre e solo di Berlusconi per due ore e mezza ogni settimana (tenendo conto solo della trasmissione di Floris) fa bene? Gli fa perdere consensi?
Per me è una grande ca..ata oltretutto mi sono rotto le ba..e di sentire ogni settimana gli stessi discorsi...

Vedi Bitossi la seconda parte del mio discorso era un J'Accuse nei confronti della sinistra, ridotta a fare da stampella al governo regionale (al completo sbando) siciliano pur di elemosinare qualche poltrona, perchè pensano che andando alle elezioni perdono in partenza... Ok, ma fino a un anno fa di Lombardo dicevano che era un mafioso (parlo di molti amici siciliani che erano esponenti provinciali del Pd ma che rappresentavano il pensiero di tutti... e adesso fanno gli accordi anche spaccando il Pd stesso!
La contraddizione sta qua... la contraddizione sta nel vedere la destra allearsi con la sinistra per fare una legge elettorale prima delle elezioni... ok, facciamola, ma gli italiani che immagine ne hanno di tutto questo? Vedono tutti contro Berlusconi e nonostante ciò forse non può bastare... questo farebbe di lui un martire agli occhi degli elettori...

La verità è che il Pd deve trovare la bussola, i giusti alleati e le giuste idee e con questo si deve battere Berlusconi...
Oltretutto la legge elettorale che tanto fa orrore non è stata figlia di un inciucio tra Berlusconi e Veltroni?

 

[Modificato il 06/10/2010 alle 12:50 by riddler]

____________________
Il procuratore aggiunto di Catania Renato Papa: Nel 2003 è stato abrogato un comma della legge che permetteva l'arresto dei diffidati recidivi, e di chi non si presentava alla firma. E questo è stato un grave gesto di debolezza.
Uno nessuno centomila! Un libro di Pirandello? No! I castelli di Kessler secondo Bulba...
All'ombra del cavaliere oscuro (la biografia di G. Fini)
La regola del fallo di mani nel calcio? Superata, oramai si gioca con 11 portieri come la lotteria istantanea - ponzi ponzi po po po
Baci riddler/Massimo

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Moderatore




Posts: 3577
Registrato: Oct 2006

  postato il 06/10/2010 alle 14:38
L'errore è quel 'vedono tutti contro berlusconi'. Se l'alleanza è solo per la legge elettorale, la questione è totalemnte diversa.
Abbiamo una legge elettorale che non garantisce (anzi, che contraddice) il concetto di rappresentatività. Cambiarla non è né pro-berlusconi né contro-berlusconi. Anzi, non dovrebbe essere: di fatto questa legge è stata progettata dalla destra per la destra, ad uso e consumo.
Cambiare questa legge è fondamentale, e credo proprio che gli italiani (del cui giudizio sembri preoccupato/interessato) vogliano una legge diversa.
Se ci fosse un'alleanza per cambiare la legge elettorale sarei favorevole. E poi tutti a votare (chi vuole, ovvio).

In quanto al pd...quello che dovrebbe fare il pd è sparire. E' stato un aborto fin dall'inizio, un mix di vecchi dirigenti e nuovi virgulti più o meno populisti (penso a Renzi, ad esempio), in guerra tra loro. Poche idee e confuse, e l'idea di farsi meno male possibile. Un'assenza completa di coraggio e capacità di comunicare. Regole autoimposte e poi infrante. Correnti squallide e una miscela esclusiva di anime incompatibili. Incompatibili in un partito, non in una federazione.

Guarda cosa mi tocca dire, c'è quasi da rimpiangere i tempi dell'unione/ulivo.

Si parla di elezioni in aprile: scommettiamo che non ci arriveranno pronti?

ps: oggi Lupi dalla Palombelli. Ha detto che lui va a messa ogni mattina ma in politica è laico, e laicità vuol dire legiferare sulla base dei valori fondanti la nostra civiltà. I valori giudaico-cristiani......

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 1743
Registrato: May 2006

  postato il 06/10/2010 alle 15:12
In linea di massima sarei d'accordo sul fatto che cantare sempre la solita solfa sia più dannoso che altro, però quello che mi premeva era far notare le contraddizioni che nascono dallo squilibrio informativo di cui sopra.

Siamo ormai al paradosso costituito dal fatto che non si può più affermare l'illegittimità e la gravità di alcuni conflitti, che minano alla base il concetto stesso di democrazia: e chi ha fatto nascere questo empasse critico? La stessa persona portatrice di questi conflitti, attraverso il monopolio o quasi dei canali informativi principali!
E quindi, ironia nell'ironia, chi è chiamato istituzionalmente a fare opposizione, viene criticato se usa "troppo" l'argomento, e poi, in assenza di questo argomento e degli strumenti politici ad esso collegati (in primis la capacità di fare informazione), viene criticato di fare opposizione blanda o inesistente...

Fatte le debite proporzioni, è come se io venissi borseggiato, e la gente per strada se la prendesse con me invece che col borseggiatore, perché grido troppo forte...
Quindi, traducendo la situazione in un motto di spirito, prenderei in prestito una famosa battuta di un comico ai tempi del Craxismo rampante (mi pare fosse Paolo Hendel): "Prometto di smettere di dire che i socialisti rubano... in cambio i socialisti potrebbero smettere di rubare!"

Credo proprio non ci sia niente da fare: viviamo un'anomalia troppo forte per una democrazia, e quindi le anomalie secondarie a cui assistiamo (gli stessi avvenimenti siciliani, il fronte di governo con l'opposizione al suo interno, personaggi di destra che stanno apparentemente a sinistra, ecc.) ne sono in ultima analisi deterministicamente derivati.

E sulle possibili soluzioni, comincio ad essere pessimista... magari un meteorite, eh?

 

____________________
"...Ogni volta che vedo un adulto in bicicletta, penso che per la razza umana ci sia ancora speranza..." (H.G. Wells)

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Alfredo Binda




Posts: 1124
Registrato: Jul 2007

  postato il 06/10/2010 alle 20:06
Originariamente inviato da nino58


Dove ci sono patrimoni, mobiliari ed immobiliari.
Li prendi con l'imposizione fiscale.
Se non vengono versati, con le procedure inguntive.
Se non funziona nemmeno quello, si fa come con la mafia, cioè con le requisizioni.
Se non funziona nemmeno quello, si fa come con l'anno sabbatico, si confisca.


Mah... e' quello che dice la legge !!!
C'e' l'avrai mica coi magistrati anche te ?

 

____________________
Il mio Avatar era superiore al mio livello !

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 3270
Registrato: Jul 2005

  postato il 06/10/2010 alle 20:35
Originariamente inviato da desmoblu

L'errore è quel 'vedono tutti contro berlusconi'. Se l'alleanza è solo per la legge elettorale, la questione è totalemnte diversa.
Abbiamo una legge elettorale che non garantisce (anzi, che contraddice) il concetto di rappresentatività. Cambiarla non è né pro-berlusconi né contro-berlusconi. Anzi, non dovrebbe essere: di fatto questa legge è stata progettata dalla destra per la destra, ad uso e consumo.
Cambiare questa legge è fondamentale, e credo proprio che gli italiani (del cui giudizio sembri preoccupato/interessato) vogliano una legge diversa.
Se ci fosse un'alleanza per cambiare la legge elettorale sarei favorevole. E poi tutti a votare (chi vuole, ovvio).


Si ma perchè il Pd non ci ha pensato prima quando ha fatto la legge con il Pdl sullo sbarramento? Lì non c'era la possibilità di scegliere i candidati, all'epoca andava bene?
La verità è che il Pd non è che la vuol cambiare perchè è un obrobrio, ma perchè pensa che perderebbe le elezioni non cambiandola...
Io fossi nel Pd farei una cosa: una proposta per modificare la legge elettorale a larghe intese, se non si trova l'accordo elezioni subito e tentare di non far avere la maggioranza al Senato, se non si ha la maggioranza al Senato o prima o poi qualcosa di serio si devono metterlo a fare...
Ma poi mi domando io, con quali numeri vogliono cambiare la legge elettorale, scusate l'ignoranza, ma al Senato ora come ora ce li hanno i numeri, posto che ci arrivano alla camera?

 

____________________
Il procuratore aggiunto di Catania Renato Papa: Nel 2003 è stato abrogato un comma della legge che permetteva l'arresto dei diffidati recidivi, e di chi non si presentava alla firma. E questo è stato un grave gesto di debolezza.
Uno nessuno centomila! Un libro di Pirandello? No! I castelli di Kessler secondo Bulba...
All'ombra del cavaliere oscuro (la biografia di G. Fini)
La regola del fallo di mani nel calcio? Superata, oramai si gioca con 11 portieri come la lotteria istantanea - ponzi ponzi po po po
Baci riddler/Massimo

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 5156
Registrato: Apr 2005

  postato il 06/10/2010 alle 23:08
Originariamente inviato da trifase

Originariamente inviato da nino58


Dove ci sono patrimoni, mobiliari ed immobiliari.
Li prendi con l'imposizione fiscale.
Se non vengono versati, con le procedure inguntive.
Se non funziona nemmeno quello, si fa come con la mafia, cioè con le requisizioni.
Se non funziona nemmeno quello, si fa come con l'anno sabbatico, si confisca.


Mah... e' quello che dice la legge !!!
C'e' l'avrai mica coi magistrati anche te ?


Ho capito.
Io parlo di prugne e tu di albicocche.

 

____________________
nino58

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Moderatore




Posts: 3577
Registrato: Oct 2006

  postato il 07/10/2010 alle 00:23
Mah...che provino a cambiarla per interesse personale o per alto senso dello stato per me fa poca differenza: basta che torni una legge elettorale in grado di garantire la rappresentatività (che poi dovrebbe essere alla base della democrazia).
Certo, alla base di una democrazia ci sono anche la separazione, l'indipendenza e l'equilibrio dei poteri, l'imparzialità degli organi di controllo, l'obiettività della stampa e un equo trattamento verso tutti i portatori di idee democratiche. Questo dimostra che a noi manca anche l'abc.

Il pd non appoggiò questa legge ma non la avversò come avrebbe dovuto, perché in fondo a veltroni e d'alema faceva comodo scrollarsi qualche rimasuglio di sinistra dal groppone (e difatti andarono stranamente d'accordo). Beh, non è una novità: il pd è un aborto, un partito costruito per fare la fotocopia di fi ma senza i soldi, i media e le minacce del capo. Un partito di cartone si regge in piedi solo in presenza di un capo carismtico in grado di distrarre i gonzi dalle scenografie di cartapesta.
Il pd, come al solito, s'è buttato sullo stesso terreno del sig.B.
La verità è che solo un mix conturbante di marilyn monroe, oliviero toscani e rove potrebbe sperare di uscire da un confronto del genere con le ossa non troppo rotte.
Comunque: hanno pensato di fare una specie di unione-bis che contenesse tutte le anime della federazione ma stipate in un partito (senza ovviamente la sinistra 'radicale' o 'critica'). E così in un partito solo bersani e d'alema, veltroni e binetti, rutelli e follini. Intanto la sinistra, che doveva dire (e FARE) qualcosa di sinistra, è scomparsa per colpe altrui ma anche proprie (chi è che votava a favore dei cpt, dei rifinanziamenti, delle varie guerre umanitarie?).

Però ci siamo, lo sappiamo: il pd può deludere chiunque, è un lavoro difficile e loro si sforzano di farlo al meglio.

Ora: io spero soltanto che alle prossime elezioni, mi dicono ad aprile, non ci sia di nuovo questa legge, fatta per tenersi la destra al governo per minimo un paio di mandati. Ma soprattutto, indipendentemente da destra e sinistra, questa legge è semplicemente antidemocratica. Via, stracciare.

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Alfredo Binda




Posts: 1124
Registrato: Jul 2007

  postato il 07/10/2010 alle 19:30
Originariamente inviato da nino58

Originariamente inviato da trifase

Originariamente inviato da nino58


Dove ci sono patrimoni, mobiliari ed immobiliari.
Li prendi con l'imposizione fiscale.
Se non vengono versati, con le procedure inguntive.
Se non funziona nemmeno quello, si fa come con la mafia, cioè con le requisizioni.
Se non funziona nemmeno quello, si fa come con l'anno sabbatico, si confisca.


Mah... e' quello che dice la legge !!!
C'e' l'avrai mica coi magistrati anche te ?




Ho capito.
Io parlo di prugne e tu di albicocche.


Si, ma i cetrioli poi ce li prendiamo tutti !!!

Hai detto dove e come prendere i soldi. Peccato che non funzioni.

Tutti son capaci di far filosofia. Quello che hai detto lo avrebbe detto pure Almirante, Mario Capanna e Pippo Baudo. (e pure Alberto Sordi).

Non funziona.
Perche' (o per meglio dire, Come) ?

 

____________________
Il mio Avatar era superiore al mio livello !

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 5156
Registrato: Apr 2005

  postato il 08/10/2010 alle 08:22
Originariamente inviato da trifase

Originariamente inviato da nino58

Originariamente inviato da trifase

Originariamente inviato da nino58


Dove ci sono patrimoni, mobiliari ed immobiliari.
Li prendi con l'imposizione fiscale.
Se non vengono versati, con le procedure inguntive.
Se non funziona nemmeno quello, si fa come con la mafia, cioè con le requisizioni.
Se non funziona nemmeno quello, si fa come con l'anno sabbatico, si confisca.


Mah... e' quello che dice la legge !!!
C'e' l'avrai mica coi magistrati anche te ?




Ho capito.
Io parlo di prugne e tu di albicocche.


Si, ma i cetrioli poi ce li prendiamo tutti !!!

Hai detto dove e come prendere i soldi. Peccato che non funzioni.

Tutti son capaci di far filosofia. Quello che hai detto lo avrebbe detto pure Almirante, Mario Capanna e Pippo Baudo. (e pure Alberto Sordi).

Non funziona.
Perche' (o per meglio dire, Come) ?


Hai un bel coraggio a parlare tu del "far filosofia".
Tu che voti il partito fondato da Veltroni, il campione intergalattico dell'aria fritta.

 

____________________
nino58

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 2950
Registrato: Dec 2004

  postato il 08/10/2010 alle 19:18
oggi ascoltando la radio , ho sentito questa notizia..

da infosannio.com di ieri

La Camera conferma il vitalizio ai deputati. Tremila euro al mese in cambio di un giorno di lavoro

Roma – La Camera dei deputati ha bocciato la proposta dell’Idv sull’abolizione dell’attuale legge sul vitalizio per i parlamentari, in carica e non. La legge in vigore prevede un vitalizio mensile di circa 3mila euro al mese per ogni deputato presente e passato che abbia effettuato almeno un giorno di lavoro: confermata l’abissale distanza tra l’istituzione parlamentare e l’Italia reale.

A proporre l’abrogazione della legge il deputato dell’Italia dei Valori Antonio Borghesi, che ha parlato in mattinata di fronte ai pochi presenti. “Non sarà mai accettabile per nessuno – ha detto nel suo breve intervento – che vi siano persone che hanno fatto il parlamentare per un giorno (ce ne sono tre) e percepiscono più di 3mila euro al mese”.

“Non sarà mai accettabile che ci siano altre persone rimaste qui per 68 giorni, dimessisi per incompatibilità, che percepiscono un assegno vitalizio di più di 3mila euro al mese – ha concluso – C’è addirittura la vedova di un parlamentare che non ha mai messo piede in Parlamento, eppure percepisce un assegno di reversibilità”.

La soppressione di tale legge avrebbe permesso un risparmio annuale di circa 150milioni di euro. In tempo di crisi è veramente un’inezia: sarebbe stato comunque un buon inizio.

---------------
alla radio han detto che han votato 21 a favore e 488 contrari
Poi dicono a noi di tirare la cinghia
Quando si tratta di mangiare non c'e' destra ne sinistra

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Alfredo Binda




Posts: 1124
Registrato: Jul 2007

  postato il 08/10/2010 alle 19:50
Premio Nobel al dissidente cinese.
Riuscira' l'occidente a creare degli argini in modo da (almeno) ritardare gli effetti del secondo principio della termodinamica ? (acqua fredda/calda stipendi alti/bassi).
Secondo me no.

 

____________________
Il mio Avatar era superiore al mio livello !

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 5156
Registrato: Apr 2005

  postato il 08/10/2010 alle 21:27
Originariamente inviato da trifase

Premio Nobel al dissidente cinese.
Riuscira' l'occidente a creare degli argini in modo da (almeno) ritardare gli effetti del secondo principio della termodinamica ? (acqua fredda/calda stipendi alti/bassi).
Secondo me no.


In economia, la seconda legge della termodinamica si chiama anche "legge del menga" .

 

____________________
nino58

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Alfredo Binda




Posts: 1124
Registrato: Jul 2007

  postato il 09/10/2010 alle 14:48
E' la seconda risposta del c.zzo che dai (consecutiva)
Le invettive sterili (stupide) tientele per te, cosi' come i tuoi proclami da Prima Linea / Brigate rosse (L'opzione antifascista resistenziale...)

Rispondi solo se hai qualcosa da dire

 

____________________
Il mio Avatar era superiore al mio livello !

 
Edit Post Reply With Quote

Moderatore




Posts: 3577
Registrato: Oct 2006

  postato il 10/10/2010 alle 13:37
Un operaio lavora per vent'anni, poi la sua azienda diche che gli dimezza la pausa pranzo e gli diminuisce i minuti in cui può assentarsi dal posto di lavoro per ragioni fisiologiche. Gli dice anche che i suoi turni si allungano ma senza lo status di 'straordinari', e che non può protestare. Altrimenti si va in Cina o Cambogia o Brasile o Serbia.
Contemporaneamente i sndacati che si oppongono a questa pratica vengono esclusi dalle negoziazioni. In pratica può discutere chi ha già firmato in bianco. Alcuni operai e delegati sindacali, per aver protestato, vengono licenziati dalla suddetta ditta.
Che, peraltro, è stata la prima italiana (ah, ma parlavamo dell'Italia?) a delocalizzare in Cina negli anni '70; l'accordo era: VOI ci date manodopera a basso costo, noi impiantiamo la fabbrica con i macchinari, facciamo formazione per i vostri e dopo dieci anni tutta la produzione è vostra (nel frattempo ci facciamo i nostri soldini). Bisogna anche considerare questo quando si parla della produzione industriale cinese.
In Cina, intanto, s'è formata una nuova classe proletaria che prima non esisteva. Anzi, ultraproletaria: molti sono bambini che lavorano sottopagati e senza garanzie di alcun tipo (assistenza medica, assicurazione, etc), per cui è improprio dire che il loro unico bene è la prole. La domanda principale, a questo punto, è: vivono bene o male? Vivono meglio o peggio? L'industrializzazione forzosa ha migliorato la loro vita? (Lo scopo del lavoro *dovrebbe* essere questo)
Posto che in una larga fetta di mondo ci sono tanti schiavi (di questo si tratta) che garantiscono lauti guadagni ai loro padroni, il secondo principio porterebbe alcuni a dire: 'per essere concorrenziali dobbiamo fare peggio di loro!'. Bene, schiavi anche in Italia, in Spagna, negli US. Perché no?

 
Edit Post Reply With Quote

Moderatore




Posts: 3577
Registrato: Oct 2006

  postato il 10/10/2010 alle 13:38
A questo punto, però, dovremmo anche considerare che c'è una relazione tra il grado di sfruttamento produttivo e il rispetto dei diritti umani. In Cina, ad asempio, ci si può forse aspettare che aboliscano la pena di morte e la repressione del dissenso quando lasciano crepare dei bambini in una fabbrica per una paga di 0,8 dollari l'ora?
Quindi, se vogliamo degli operai (ops, lavoratori) concorrenziali, e se per farlo adottiamo le strategie industriali del bel paesotto con la Muraglia, dovremmo anche adeguare il nostro livello di rispetto dei diritti umani fondamentali. Quindi appunto, basta proteste sindacali, basta istruzione (è dannosa per dei sottopagati da sfruttare, no?), basta assistenza medica gratuita, mutua. Ma a questo punto togliamo anche la già compromessa libertà di parola, di espressione, di stampa.
Tanto abbiamo già delle avvisaglie, no?

C'è chi insiste sulla competititvità, e quindi sulla competizione. Ma anche quella tra chi mangia più wasabi o kren è una competizione, o quella tipica tra gli adolescenti francesi di resistere più tempo mentre ci si soffoca da soli con un foulard.
Quindi: in una competizione è importante sapere con chi ci si confronta e con quali regole. Bisogna vedere se la competizione è giusta. Giusta.

E non intendo corretta nei confronti del pil, del mercato dei cambi, della svalutazione di questa o quella valuta: intendo corretta verso l'individuo.
Mi pare che, in questa prospettiva, la politica economica cinese (un mix strano di ultraliberismo ed interventismo) sia obiettivamente fallimentare. Come ci scandalizziamo per gli ostacoli al dissidente ormai Nobel, per gli arredti arbitrari, per la pena di morte, per i reati d'opinione, così dovremmo scandalizzarci per lo sfruttamento di manodopera (dalla parte dei padroni: più in generale, di ESSERI UMANI) in condizioni che definire precarie è riduttivo.
Ma allora: siamo sicuri di volere introdurre lo stesso metro da noi?

 
Edit Post Reply With Quote

Moderatore




Posts: 3577
Registrato: Oct 2006

  postato il 10/10/2010 alle 13:39
Io non me la prendo con i cinesi: loro stanno facendo quello che il cd. occidente ha fatto in due secoli, concentrandolo in pochi decenni. Ci ripagano semplicemente con la nostra moneta, facendoci sentire gli effetti da noi mai calcolati (le putt@nate della 'mano invisibile' e compagnia cantante) semplicemente perché non ci toccavano da vicino (tranne appunto che nei momenti di crisi). Quasi quasi andrebbero ringraziati, perché con il loro sfruttamento estremo della popolazione, dell'ambiente, delle risorse rinnovabili e soprattutto non rinnovabili ci danno involontariamente l'occasione di ripensare il nostro modello guardandolo specchiato nel loro (è il vecchio concetto greco di 'crisi'). Ma noi che facciamo? Li critichiamo semplicemente perché vorremmo fare la stesa cosa, e lo faremmo se potessimo (e qui torniamo alla questione dei diritti dei lavoratori, che difatti stanno vacillando). In definitiva, il nostro è solo un esercizio di ipocrisia.

E appunto: vorremmo fare lo stesso. Gettarci nella stessa competizione, con le stesse regole. Ma non abbiamo detto che il ritmo dei cinesi è insostenibile, scorretto, orrido e inumano? Ohibò, abbiamo un problema.
E allora io ce l'ho con chi vuole tutto questo anche da noi, semplicemente.

Ce l'ho ad esempio con i Marchionne nostrani e quelli d'oltreoceano. Chi si ricorda Jobs? La Apple commercializza i suoi gingillini ad alto costo che però vengono prodotti in Cina. Poi magari viene fuori che gli operai subappaltati mac sono stranamente sfruttati, Jobs va in visita alla fabbrica e torna descrivendo un mondo idilliaco: nursery per i figli, open space, caffé d'ottima miscela. Crederci? NOn crederci?
Sicuramente non crederò alla buona fede di chi cerca di vendermi il suo ipod o ipad o ibelino con la scritta 'made in cupertino' e la solenne garanzia che si parla di un ritrovato miracoloso da non confondersi con le schifezze prodotte in Cina.

 
Edit Post Reply With Quote

Moderatore




Posts: 3577
Registrato: Oct 2006

  postato il 10/10/2010 alle 13:39
Tornando all'Italia: un giovane su due è disoccupato, un giovane (dai 25 ai 35 anni) su due vive con i genitori (la percentuale esatta è 49%; in Danimarca siamo a quota 1%), le retribuzioni sono tra le più basse in Europa, la Fiat apre una breccia eliminando di fatto il ruolo del sindacato e una buona fetta di conquiste sindacali (uhm...ma guarda...era successo anche tra gli anni '20 e i '40...) con la minaccia di delocalizzare in caso contrario (cosa che tanto farà il prima possibile), presto altre aziende e industrie la seguiranno in questa breccia, l'età pensionabile viene aumentata ai massimi europei (e con il furto di un anno di pensionamento grazie alla finestra mobile) nell'indifferenza generale, chi viene licenziato dopo i 45 anni fatica a trovare un altro posto (e questa è una vera piaga sociale) ma intanto un'insegnate (laureata a pieni voti, lode e dignità di stampa, stages etc etc) comicia con le supplenze annuali proprio a 45 anni per diventare di ruolo a 53 (cinquantatre!!!!) anni, il precariato dilaga ed è un'altra forma di sfruttamento.
In tutto questo.. tu ti sentiresti di diminuire le garanzie?

Io personalmente no, soprattutto nell'ottica di una competizione ultraliberista con un colosso come la Cina. Ultraliberista? Più precisamente ultracapitalista.
Ma visto che il capitalismo si basa sull'assenza di equilibrio e sullo sfruttamento di una classe ad opera di un'altra, non credo al 'migliore dei mondi possibili' di leibniziana memoria.
Quindi il mito del 'mercato', superiore all'individuo, non mi colpisce più di tanto. E non credo all'idea liberista di un mercato in grado di autoregolarsi. O meglio ancora: se anche il mercato sapesse autoregolarsi, questo non sarebbe a beneficio dell'umanità. Come quando si parla della fine della Terra causata da riscaldamento globale, inquinamento e azione dell'uomo.. no, no, la Terra ci sarà sempre, in un suo equilibrio. Magari desertica, senza atmosfera, senz'acqua, chi può dirlo. L'UOMO non ci sarà più.
Quindi attenzione a mettere al centro il MERCATO.

Il secondo principio è appunto quello che abbiamo visto qui sopra. E in definitiva, dopo tutte queste righe spero abbastanza argomentate, concordo con chi lo aveva definito 'la legge del menga'. Tout simplement.

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Alfredo Binda




Posts: 1124
Registrato: Jul 2007

  postato il 11/10/2010 alle 19:35
Il problema e' che sempre quello : I Cinesi prendono un decimo (anche molto meno considerando i servizi sociali ) degli Italiani. E cosi' l'India, l'este Europa, il sudamerica. (l'Africa per ora non e' entrata ancora nel mercato globale )

Hai delle proposte che non siano quelle risibili di aumentare stipendi e servizi sociali agli italiani ?
Penso che qualunque governo avremmo, essi diminuiranno, il male minore sarebbe di comninciare il piu' presto possibile. Ma saranno sempre c.zi acidi.

 

____________________
Il mio Avatar era superiore al mio livello !

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Alfredo Binda




Posts: 1124
Registrato: Jul 2007

  postato il 11/10/2010 alle 19:44
Originariamente inviato da trifase

Il problema e' che sempre quello : I Cinesi prendono un decimo (anche molto meno considerando i servizi sociali ) degli Italiani. E cosi' l'India, l'este Europa, il sudamerica. (l'Africa per ora non e' entrata ancora nel mercato globale )


"Ma allora perche' una volta (in parte anche ora) avevamo piu' reddito e Servizi ?
Semplicemente perche' potevamo sfruttare il mondo come ora sfruttiamo solo l'africa e poco altro. Ora anche gli altri vogliono la loro parte. E noi non possiamo (non siamo in grado) di rifiutare (mica ce l'ho chiedono con le buone, ce lo impongono con i meccanismi dell'economia)

 

____________________
Il mio Avatar era superiore al mio livello !

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Alfredo Binda




Posts: 1124
Registrato: Jul 2007

  postato il 11/10/2010 alle 19:55
E vedrete che tra qualche anno si parlea' molto meno di ecologia, di surriscaldamento globale, di abbattimento della foresta Amazzonica ecc.
Andate a chiedere a Jodid Ammuani, operaio Indiano (turno di notte, di giorno fa l'agricoltore) cosa ne pensa di Kyoto ... Ah Ah Ah.

 

____________________
Il mio Avatar era superiore al mio livello !

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 5156
Registrato: Apr 2005

  postato il 11/10/2010 alle 20:51
Originariamente inviato da trifase

E vedrete che tra qualche anno si parlea' molto meno di ecologia, di surriscaldamento globale, di abbattimento della foresta Amazzonica ecc.
Andate a chiedere a Jodid Ammuani, operaio Indiano (turno di notte, di giorno fa l'agricoltore) cosa ne pensa di Kyoto ... Ah Ah Ah.



Non so se, facendo il turno di notte in fabbrica e l'agricoltore di giorno, il buon Jodid Ammuani tra qualche anno, purtroppo, sia in grado di reggersi in piedi.
Tu ridi pure, ridi, ridi, che la mamma ha fatto (gl)i gnocchi.

 

____________________
nino58

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Alfredo Binda




Posts: 1124
Registrato: Jul 2007

  postato il 11/10/2010 alle 21:01
Originariamente inviato da nino58

Originariamente inviato da trifase

E vedrete che tra qualche anno si parlea' molto meno di ecologia, di surriscaldamento globale, di abbattimento della foresta Amazzonica ecc.
Andate a chiedere a Jodid Ammuani, operaio Indiano (turno di notte, di giorno fa l'agricoltore) cosa ne pensa di Kyoto ... Ah Ah Ah.



Non so se, facendo il turno di notte in fabbrica e l'agricoltore di giorno, il buon Jodid Ammuani tra qualche anno, purtroppo, sia in grado di reggersi in piedi.
Tu ridi pure, ridi, ridi, che la mamma ha fatto (gl)i gnocchi.


Tra qualche anno fara' mezzo turno di notte. L'altro mezzo coimincieremo a farlo noi. Non e' divertente (Con o senza gnocchi)

 

____________________
Il mio Avatar era superiore al mio livello !

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 5156
Registrato: Apr 2005

  postato il 11/10/2010 alle 21:12
Allora perchè ridi ?

 

____________________
nino58

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 1743
Registrato: May 2006

  postato il 12/10/2010 alle 09:10
Originariamente inviato da trifase
...cosi' come i tuoi proclami da Prima Linea / Brigate rosse (L'opzione antifascista resistenziale...)

Ah, è un proclama di Prima Linea? Ed io che pensavo fosse uno tra i fondamenti della nostra carta Costituzionale...

Trifa', ti basti solo questo:

"Forse una cultura ottimisticamente aperta al futuro, come quella dell'antifascismo resistenziale, apparirà obsoleta, nella sua programmatica "positività", a un'epoca che, perduti entrambi, futuro e passato, coltiva nel suo eterno presente flebili pensieri e nessuna speranza. Ma resta il fatto che essa riuscì a produrre uno dei pochi periodi storici in cui la politica poté realizzarsi - per usare l'espressione di Hannah Arendt - in forma di "felicità pubblica". E che su di essa si costituì una delle poche classi politiche del nostro paese degne di questo nome. L'avercelo ricordato oggi, non è di poco conto."

(Recensione di Marco Revelli a "Una guerra civile. Saggio storico sulla moralità nella Resistenza"- Claudio Pavone - Ed. Bollati Boringhieri - € 41,32 - un po' caro, eh...)

 

____________________
"...Ogni volta che vedo un adulto in bicicletta, penso che per la razza umana ci sia ancora speranza..." (H.G. Wells)

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Giro delle Fiandre




Posts: 103
Registrato: May 2009

  postato il 12/10/2010 alle 10:28
Originariamente inviato da Bitossi

Originariamente inviato da trifase
...cosi' come i tuoi proclami da Prima Linea / Brigate rosse (L'opzione antifascista resistenziale...)

Ah, è un proclama di Prima Linea? Ed io che pensavo fosse uno tra i fondamenti della nostra carta Costituzionale...

Trifa', ti basti solo questo:

"Forse una cultura ottimisticamente aperta al futuro, come quella dell'antifascismo resistenziale, apparirà obsoleta, nella sua programmatica "positività", a un'epoca che, perduti entrambi, futuro e passato, coltiva nel suo eterno presente flebili pensieri e nessuna speranza. Ma resta il fatto che essa riuscì a produrre uno dei pochi periodi storici in cui la politica poté realizzarsi - per usare l'espressione di Hannah Arendt - in forma di "felicità pubblica". E che su di essa si costituì una delle poche classi politiche del nostro paese degne di questo nome. L'avercelo ricordato oggi, non è di poco conto."

(Recensione di Marco Revelli a "Una guerra civile. Saggio storico sulla moralità nella Resistenza"- Claudio Pavone - Ed. Bollati Boringhieri - € 41,32 - un po' caro, eh...)


Non sono ancora sicuro se verrò al Lombardia, ma in caso positivo sò di contare su una ottima compagnia.
Ti straquoto.

 
Edit Post Reply With Quote

Moderatore
Utente del mese Aprile 2009, Febbraio 2010 e Luglio 2010




Posts: 8326
Registrato: Jun 2006

  postato il 13/10/2010 alle 08:10
In genere non mi va di fare polemica però...
sono pronta a scommettere che tanti di quelli che ieri si sono lamentati perchè i serbi non hanno permesso di ricordare i soldati italiani sono gli stessi che li hanno applauditi quando hanno assalito il gay pride.

 

____________________
Un uomo comincerà a comportarsi in modo ragionevole solamente quando avrà terminato ogni altra possibile soluzione.
Proverbio cinese

Jamais Carmen ne cédera,
libre elle est née et libre elle mourra.

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 5156
Registrato: Apr 2005

  postato il 13/10/2010 alle 08:30
Originariamente inviato da Laura Idril

In genere non mi va di fare polemica però...
sono pronta a scommettere che tanti di quelli che ieri si sono lamentati perchè i serbi non hanno permesso di ricordare i soldati italiani sono gli stessi che li hanno applauditi quando hanno assalito il gay pride.


Matematico.
Sono fascisti esattamente allo stesso modo.

 

____________________
nino58

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Moderatore
Utente del mese Aprile 2009, Febbraio 2010 e Luglio 2010




Posts: 8326
Registrato: Jun 2006

  postato il 13/10/2010 alle 13:08
E scusate ancora se mi sfogo ma...
CHI-CHI-CHI! LE-LE-LE! Viva el Chile! Olè!

 

____________________
Un uomo comincerà a comportarsi in modo ragionevole solamente quando avrà terminato ogni altra possibile soluzione.
Proverbio cinese

Jamais Carmen ne cédera,
libre elle est née et libre elle mourra.

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Giro delle Fiandre




Posts: 103
Registrato: May 2009

  postato il 13/10/2010 alle 14:29
Mi scuso se sono ancora più OT dell'OT, penso che la conclusione oramai imminente dei minatori in Cile si debba leggere come un segno positivo al di là del fatto contingente.
Mi immagino l'uscita dal buio e dalla paura di questa povera gente e voglio augurarmi una uscita dal limbo della ragione e dei sentimenti alla quale tanta umanità si stà condannando.

 
Edit Post Reply With Quote

Moderatore
Utente del mese Aprile 2009, Febbraio 2010 e Luglio 2010




Posts: 8326
Registrato: Jun 2006

  postato il 13/10/2010 alle 16:28
Attualmente siamo a 13 minatori portati in salvo e la capsula è di nuova in discesa nella galleria.
Commovente il discorso di Evo Morales presidente boliviano.

 

____________________
Un uomo comincerà a comportarsi in modo ragionevole solamente quando avrà terminato ogni altra possibile soluzione.
Proverbio cinese

Jamais Carmen ne cédera,
libre elle est née et libre elle mourra.

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 2950
Registrato: Dec 2004

  postato il 13/10/2010 alle 17:54
Originariamente inviato da Laura Idril

In genere non mi va di fare polemica però...
sono pronta a scommettere che tanti di quelli che ieri si sono lamentati perchè i serbi non hanno permesso di ricordare i soldati italiani sono gli stessi che li hanno applauditi quando hanno assalito il gay pride.

Credo che nessuno si sia lamentato per la mancata commemorazione dei soldati italiani , piu' che altro non è stata disputata una partita
Ennesima nostra figuraccia organizzativa
Ultras Serbi entrati nel settore ospite senza nessun controllo.. (se no potevano far danni fuori dallo stadio.. la scusa)
Ai tifosi normali ogni domenica ti ritirano l'accendino o la lattina
Lanci in campo , senza nessun intervento delle forze dell'ordine (cosi' abbiamo evitato il peggio.. la scusa)
La tifoseria Serba (ma anche quella croata nelle due frange Bad Blue Boys di Zagabria e Torcida di Spalato) la si conosce eppure si è sottovalutato tutto. Pochi poliziotti , poca coordinazione
Gli Ultras hanno ottenuto cio' che volevano
Arkan in Serbia è un mito , il capo Ultra di ieri lo diventera' (se lo si lascia fare)

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Alfredo Binda




Posts: 1124
Registrato: Jul 2007

  postato il 13/10/2010 alle 19:56
Originariamente inviato da nino58

Originariamente inviato da Laura Idril

In genere non mi va di fare polemica però...
sono pronta a scommettere che tanti di quelli che ieri si sono lamentati perchè i serbi non hanno permesso di ricordare i soldati italiani sono gli stessi che li hanno applauditi quando hanno assalito il gay pride.


Matematico.
Sono fascisti esattamente allo stesso modo.


Basta co' sta storia dei fascisti... fate ridere i polli ...
Vi ricordo comunque che i soldati Italiani , sono pagati (e non poco) esattamente per questo.
Se uno muore in un incidente straale andando a lavorare, nessuno lo viene a sapere. Capita spesso. Ed e' pagato molto meno degli alpini.

Che poi la presenza in Afghanistan sia giusta o sbagliata non c'entra un c.zoo.

 

____________________
Il mio Avatar era superiore al mio livello !

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Alfredo Binda




Posts: 1124
Registrato: Jul 2007

  postato il 13/10/2010 alle 20:00
A proposito del Cile, com'e' che e' la nazione di gran lunga economicamente piu' progredita del SudAmerica ?
Forse perche' dopo Pinochet c'e' stato un periodo di opzione resistenziale antifascista ?



 

____________________
Il mio Avatar era superiore al mio livello !

 
Edit Post Reply With Quote

Moderatore




Posts: 3577
Registrato: Oct 2006

  postato il 13/10/2010 alle 21:09
Oh, non basta un dittatore (ah, quando c'era lui!) per avere sviluppo economico.
Il già citato Pinochet, ad esempio, introdusse forme economiche liberiste. Peccato che poi i governi della Concertacion abbiano modificato pesantemente il tutto: si chiama 'economia sociale di mercato', e prevede tra l'altro una serie di tutele in campo sociale, previdenziale, sanitario che certo non sono proprio in linea con un neoliberismo stretto (eufemismo).
Come mai allora il Cile è effettivamente solido a livello economico?
Mah...forse perché l'agricoltura non è il settore più sviluppato. In Perù ad esempio la produzione industriale è attorno al 10%, in Bolivia (paese con discrete risorse naturali ma ancora basato su agricoltura, pesca e allevamento) anche, la Colombia è un caso particolare.
O forse per le risorse naturali: vanno di moda le miniere, e allora ricordiamo che nelle (inospitali, altro eufemismo) miniere dell'Atacama viene estratto quasi il 40% del rame mondiale (e l'esportazione del rame corrisponde al 30% del pil). Abbiamo anche oro, platino. Molibdeno. Petrolio. Il rapporto tra superficie, popolazione e risorse naturali (oltre a un'industria ben sviluppata) è forse il più alto in Sudamerica: possono competere Brasile (che è la nona economia al mondo, senza dittatori e con quel comunista cattivo di Lula) e Colombia (petrolio, droga, risorse naturali, discreta industria). Il 'problema' del Brasile è che ha 193 milioni di abitanti contro i 17 del Cile e le risorse non seguono la stessa proporzione, quello della Colombia (7000 dollari pro-capite) è una enorme disparità sociale (il 50% della popolazione è sotto la soglia della povertà) e una corruzione/criminalità a livelli record.
La disparità sociale, comunque, è caratteristica di tutti i Paesi già citati. Bolivia (reddito pro-capite 900 dollari) e Perù (4000 dollari) hanno anche pessime strade e una scuola a livelli infimi: il Cile, con la famosa economia sociale di mercato, ha POTENZIATO notevolmente l'istruzione. Ohibò.
Se guardi i tassi di crescita del pil, comunque, scoprirai che Brasile e Colombia sono tutto sommato in linea col Cile (incrementi dell'8%). Quindi il modello colombiano è interessante: se il reddito pro-capite è di 7000$ ma metà della popolazione è povera, questo significa che l'altra metà è ricca. Ehi! Ma allora oltre alle dittature funzionano anche la mafia e la droga.. anzi, sono desiderabili! Seguiamo l'esempio.

Domanda: dobbiamo anche arrivare a rimpiangere Pinochet?????
E domanda precedente: se la competizione è sbagliata e lo sappiamo, dobbiamo cercare di cambiare il tutto o buttarci urlando nel bel mezzo dello schifo?

ps: non credo che l'indignazione di Laura fosse per il mancato minuto di silenzio. Probabilmente quello è il meno, quindi chissenefrega di anas e cantonieri e alpini. Non è questo il punto.

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 5156
Registrato: Apr 2005

  postato il 13/10/2010 alle 22:48
Originariamente inviato da trifase

A proposito del Cile, com'e' che e' la nazione di gran lunga economicamente piu' progredita del SudAmerica ?
Forse perche' dopo Pinochet c'e' stato un periodo di opzione resistenziale antifascista ?





No, perchè c'è stato nonostante Pinochet.

 

____________________
nino58

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 5156
Registrato: Apr 2005

  postato il 13/10/2010 alle 22:51
Originariamente inviato da trifase

Originariamente inviato da nino58

Originariamente inviato da Laura Idril

In genere non mi va di fare polemica però...
sono pronta a scommettere che tanti di quelli che ieri si sono lamentati perchè i serbi non hanno permesso di ricordare i soldati italiani sono gli stessi che li hanno applauditi quando hanno assalito il gay pride.


Matematico.
Sono fascisti esattamente allo stesso modo.


Basta co' sta storia dei fascisti... fate ridere i polli ...
Vi ricordo comunque che i soldati Italiani , sono pagati (e non poco) esattamente per questo.
Se uno muore in un incidente straale andando a lavorare, nessuno lo viene a sapere. Capita spesso. Ed e' pagato molto meno degli alpini.

Che poi la presenza in Afghanistan sia giusta o sbagliata non c'entra un c.zoo.


Continui a parlare di albicocche quando gli altri parlano di prugne ?

 

____________________
nino58

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Moderatore
Utente del mese Aprile 2009, Febbraio 2010 e Luglio 2010




Posts: 8326
Registrato: Jun 2006

  postato il 14/10/2010 alle 07:33
Fuori tutti! Anche i 6 soccorritori! Viva el Chile!

 

____________________
Un uomo comincerà a comportarsi in modo ragionevole solamente quando avrà terminato ogni altra possibile soluzione.
Proverbio cinese

Jamais Carmen ne cédera,
libre elle est née et libre elle mourra.

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Alfredo Binda




Posts: 1124
Registrato: Jul 2007

  postato il 14/10/2010 alle 19:55
Originariamente inviato da Laura Idril

Fuori tutti! Anche i 6 soccorritori! Viva el Chile!


Cosa centra "Viva el Chile". Non c'e' nessun merito, semmai il contrario, visto che non venivano ,da quanto dicono, fatte rispettare le norme di sicurezza. Sarebbe meglio dire allora "Muerte el Chile...

ps Se fosse successo in Italia, avreste forse detto "Viva L'Italia, bene Berlusconi ?"

 

[Modificato il 14/10/2010 alle 20:01 by trifase]

____________________
Il mio Avatar era superiore al mio livello !

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Luison Bobet




Posts: 774
Registrato: Jan 2005

  postato il 15/10/2010 alle 16:09
Originariamente inviato da trifase

Originariamente inviato da Laura Idril

Fuori tutti! Anche i 6 soccorritori! Viva el Chile!


Cosa centra "Viva el Chile". Non c'e' nessun merito, semmai il contrario, visto che non venivano ,da quanto dicono, fatte rispettare le norme di sicurezza. Sarebbe meglio dire allora "Muerte el Chile...

ps Se fosse successo in Italia, avreste forse detto "Viva L'Italia, bene Berlusconi ?"


Uno non puo' anche intendere il Chile come popolo e nazione? Mica per forza deve riferirsi al governo!

 

____________________
I miei siti di riferimento:
http://www.cyclingnews.com
http://www.cicloweb.it
http://www.ciclismoafondo.es
http://www.videociclismo.altervista.org

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Alfredo Binda




Posts: 1124
Registrato: Jul 2007

  postato il 15/10/2010 alle 20:29
Certo, ogni popolo ha una parte di resposabilita' in errori di questo tipo.
Forse che in Italia no ? Pensate forse che i morti dei terremoti per il crollo degli edifici non a norma siano colpa dei berlusconi ???
o degli italiani ? O della legge elettorale ah ah ah

 

____________________
Il mio Avatar era superiore al mio livello !

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 5156
Registrato: Apr 2005

  postato il 15/10/2010 alle 21:32
Gnocchi per tutti in questo 3d. ah ah ah.

 

____________________
nino58

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 3270
Registrato: Jul 2005

  postato il 18/10/2010 alle 11:16
Scusate lo dico con tutta sincerità, per impegni personali, non ho potuto assistere alle vicende del corteo Fiom...
Ma qualcuno mi può spiegare perchè il Pd non ha aderito ufficialmente? Anche se c'erano diversi esponenti del partito legati anche ai leader?
E poi non capisco una cosa: ma aderiscono solo ai cortei organizzati da Udc e Fini? Cioè qual è la loro strategia?
Io non sono un grandissimo fan dei comunisti o dell'estrema sinistra, ma trovo + logica l'alleanza del Pd con loro che con l'Udc o addirittura con Fini...
E se non sbaglio le grandi manifestazioni dell'Ulivo insieme alla sinistra estrema in passato hanno prodotto grandi risultati...
Mah... rimango sempre + perplesso, a meno che non avendo assistito all'intera vicenda qualcosa mi sia sfuggito...

 

____________________
Il procuratore aggiunto di Catania Renato Papa: Nel 2003 è stato abrogato un comma della legge che permetteva l'arresto dei diffidati recidivi, e di chi non si presentava alla firma. E questo è stato un grave gesto di debolezza.
Uno nessuno centomila! Un libro di Pirandello? No! I castelli di Kessler secondo Bulba...
All'ombra del cavaliere oscuro (la biografia di G. Fini)
La regola del fallo di mani nel calcio? Superata, oramai si gioca con 11 portieri come la lotteria istantanea - ponzi ponzi po po po
Baci riddler/Massimo

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote
<<  14    15    16    17    18    19    20  >> Nuovo Thread  Nuova risposta   Nuovo sondaggio
 
Powered by Lux sulla base di XMB
Lux Forum vers. 1.6
2.0570791