Board logo

Il Forum di Cicloweb

Non hai fatto il login | Login Pagina principale > OT > Fatti di politica 2010
Nuovo Thread  Nuova risposta  Nuovo sondaggio
< Ultimo thread   Prossimo thread >  |  Versione stampabile
<<  9    10    11    12    13    14    15  >>
Autore: Oggetto: Fatti di politica 2010

Moderatore




Posts: 3577
Registrato: Oct 2006

  postato il 14/07/2010 alle 11:34
Vendola... mah, ragazzi, invidio il vostro entusiasmo, veramente. La vostra fiducia.

Io NON le ho.

Non le ho negli altri, in quel pd che dovrebbe accettare la possibilità che alle primarie vinca N.V. Ma non le ho nemmeno in lui, nel Vendola in concreto e non in astratto.
Certo, la figura del Vendola vincente, credibile e 'alternativo' è suggestiva, molto suggestiva. Ma, scricchiolii a parte, è evidente come più cresce la portata della res publica (o res gerenda, meglio) più cresce il compromesso. Qui in piemonte mi sono rifiutato di votare sl perché: a)dicevano che la Bresso aveva fatto bene b)sulla tav dicevano che le cose vanno concordate con la popolazione, ma non che la tav NON va fatta c)sul nucleare nicchiavano. Siamo sicuri che un Vendola anche in buona fede, a capo di un partito-schifo come il pd, non finisca solo per essere 'un po' meno peggio'?
C'è anche un altro discorso: voglio una sinistra vera. Non un centrosinistra-sinistra. Voglio una sinistra che non si vergogni del suo passato di fronte a piduisti irredenti, che non faccia la gara ad abiurare e smentire oppure (è il caso dei 'giovani del pd' e la faccenda 'festa dell'unità' e 'compagni' vs 'democratici': pare una solenne vaccata, eppure è significativa della pochezza dei virgulti) a vantarsi di NON avere quelle origini per ragioni angrafiche (della serie: meglio veltroniano che operaio...ops, scusate la bestemmia, non volevo dire operaio lo giuro).
Vendola è un po' così, non certo ai livelli dei suoi spesso coinquilini del pd, ma diciamo che è una zucchina ben dimensionata in un orto di zucche e barbabietole. Mi sembra che abbia cercato anche lui un restyling, un dire 'io sono nuovo', uno smarcarsi da concetti che anche lui trova superati o 'pericolosi' (come da slogan in una sua vecchia campagna elletorale) ma di cui avremmo ancora bisogno. Se in Germania, in Svizzera (!!!) ci sono partiti dichiaratamente comunisti, verdi, socialisti (e non alla maniera italiana, in genere craxiana), e sono in parlamento, non vedo perché in Italia dovremmo abiurare, cercare un centro-sinistra 'altro'. Ma altro da cosa? E' sempre la destra che detta i tempi, i temi, i termini. Sceglie campo, palla, divise, arbitri e regole, e al massimo c'è qualcuno che cerca di giocare il meglio possibile contro lo squadrone.
Ma se le regole sono sbagliate, e il gioc è truccato, non si gioca nemmeno.

Quando sentirò Vendola dire: sto dalla parte dei lavoratori (no: degli operai!), fermerò il nucleare, lavorerò bene sulla sanità, fermerò la tav.. beh, potrò anche votarlo. Non credo che lo sentirò mai dire queste cose, soprattutto se a capo del pd.

---
ps: vogliamo parlare della p2? pare tornata di moda...

 
Edit Post Reply With Quote

Amministratore




Posts: 5978
Registrato: Aug 2002

  postato il 14/07/2010 alle 17:07
Desmo, cancella quel post, su

Intanto non lo vedrai a capo del PD, ma (al limite) a capo della coalizione di centrosinistra. Abbiamo votato Prodi col sorriso sulle labbra, abbiamo votato Rutelli turandoci il naso, abbiamo votato Veltroni senza crederci più di tanto. Ora facciamo gli snob su Vendola? Ti ricordo che l'Italia è retta al momento da uno dei governi più reazionari della sua storia; che facciamo, le solite cose di noi di sinistra, gli schizzinosi che spaccano il capello in quattro?

Comunque, per tranquillizzarti (parzialmente):
sto dalla parte dei lavoratori (no: degli operai!)
Lo ripete talmente tanto che quasi a volte parrebbe non avere altri argomenti.

fermerò il nucleare
Ho parlato io di carrarmati per fermare l'ipotesi di una centrale nucleare in Puglia?

lavorerò bene sulla sanità
Troppo generico: che intendi?

fermerò la tav
Non so come si porrà nei confronti della Tav. Ho come l'impressione che possa avere idee un po' diverse dai Cota e dai Berlu.

Pur non condividendo l'impianto del tuo discorso, so bene che poi a livello locale capita spessissimo di non trovare esponenti all'altezza di un leader (ma in realtà capita anche il contrario: spesso non c'è un leader all'altezza di alcuni esponenti locali). È un po' una caratteristica inestirpabile del sistema democratico, certo gli esponenti di cui parli vivono dove? In che contesto?

L'Italia è sotto un incantesimo, hai ragione, qui ormai si ha paura a esprimere concetti che altrove sono pane quotidiano. Ma se cambia il contesto, penso che molti che oggi titubano, sapranno ridare fiato alle loro idee (di sinistra).
Comunque (ulteriore tranquillizzazione) Vendola non fa altro che affermare, sottolineare e rivendicare il fatto di essere A) comunista B) antiberlusconiano.

Basta snobismi, un governo più sinistro di uno eventuale di Vendola (almeno da qui a diversi anni) non potremmo mai averlo, siamo seri. E stringiamci a coorte.

 

____________________

Amarti m'affatica, mi svuota dentro
qualcosa che assomiglia a ridere nel pianto
Amarti m'affatica, mi dà malinconia
che vuoi farci, è la vita... è la vita, la mia

(Non sono a favore del doping. Sono semplicemente contro l'antidoping)

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Freddy Maertens




Posts: 872
Registrato: Feb 2010

  postato il 14/07/2010 alle 17:29
Io sono di Bari e Vendola lo conosco forse meglio di altri che sono di altre regioni.

Io dico che lui al pd non ci andrà mai, e meno male perchè se lo facesse smetterei di votarlo, però che in questo momento sia il leader di sinistra più carismatico e più capace che si possa immaginare è fuori discussione.

Ho sentito che non è contro il nucleare... beh questa è grossa visto che ha ripetuto più volte che il nucleare in puglia non lo fa entrare nemmeno se il governo viene con i carri-armati. In oltre ha anche sospeso il processo di privatizzazione dell'acquedotto pugliese.

 

____________________
IVAN IL TERRIBILE




Tutto è possibile. Possono dirti che hai il 90 per cento di possibilità, o il 50 per cento, oppure l'1 per cento, ma ci devi credere. E devi lottare. Lance Armstrong

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Alfredo Binda




Posts: 1124
Registrato: Jul 2007

  postato il 14/07/2010 alle 20:49
Originariamente inviato da Admin

Desmo, cancella quel post, su

Intanto non lo vedrai a capo del PD, ma (al limite) a capo della coalizione di centrosinistra. Abbiamo votato Prodi col sorriso sulle labbra, abbiamo votato Rutelli turandoci il naso, abbiamo votato Veltroni senza crederci più di tanto. Ora facciamo gli snob su Vendola? Ti ricordo che l'Italia è retta al momento da uno dei governi più reazionari della sua storia; che facciamo, le solite cose di noi di sinistra, gli schizzinosi che spaccano il capello in quattro?

Comunque, per tranquillizzarti (parzialmente):
sto dalla parte dei lavoratori (no: degli operai!)
Lo ripete talmente tanto che quasi a volte parrebbe non avere altri argomenti.

fermerò il nucleare
Ho parlato io di carrarmati per fermare l'ipotesi di una centrale nucleare in Puglia?

lavorerò bene sulla sanità
Troppo generico: che intendi?

fermerò la tav
Non so come si porrà nei confronti della Tav. Ho come l'impressione che possa avere idee un po' diverse dai Cota e dai Berlu.

Pur non condividendo l'impianto del tuo discorso, so bene che poi a livello locale capita spessissimo di non trovare esponenti all'altezza di un leader (ma in realtà capita anche il contrario: spesso non c'è un leader all'altezza di alcuni esponenti locali). È un po' una caratteristica inestirpabile del sistema democratico, certo gli esponenti di cui parli vivono dove? In che contesto?

L'Italia è sotto un incantesimo, hai ragione, qui ormai si ha paura a esprimere concetti che altrove sono pane quotidiano. Ma se cambia il contesto, penso che molti che oggi titubano, sapranno ridare fiato alle loro idee (di sinistra).
Comunque (ulteriore tranquillizzazione) Vendola non fa altro che affermare, sottolineare e rivendicare il fatto di essere A) comunista B) antiberlusconiano.

Basta snobismi, un governo più sinistro di uno eventuale di Vendola (almeno da qui a diversi anni) non potremmo mai averlo, siamo seri. E stringiamci a coorte.


1) "Sto dalla parte dei lavoratori"
Che c.z.zo vuol dire, lo dicono tutti... viva la f.ga allora !!

2)fermerò il nucleare.
Che sotto il nulcleare ci siano affari sporchi ne sono convinto. Ma lo stesso dicasi per il carbone, il petrolio ecc. (e l'eolico ???).
Non so perche' continuate a credere che il Nucleare inquina di piu', me lo spiegate ? (sembra una moda che si tramanda da 40 anni, come quasi i Rollling Stones)

3) Fermero' la TAV.
E perche' ? Per gli affari sporchi ? Ci sono dappertutto dove ci sono soldi. Improvvisamente ve la prendete con una linea ferroviaria... Boooh

4) Lavorero' ben sulla sanita'
Anch'io

5)"Basta snobismi, un governo più sinistro di uno eventuale di Vendola (almeno da qui a diversi anni) non potremmo mai averlo"

Qualcuno mi spiega per favore cosa si intende per sinista ?
Piu lavoro e meno disoccupazione ?
Piu' stato e meno privato ?
Piu' sesso anche, spero ?
Sono 40 anni che lo stesso Giorgio Gaber vi prende per il culo con la destra e la sinistra....

Devo comuque precisare che Vendola, per quel poco che lo conosco, non mi e' affatto antipatico. A parte gli slogan di cui sopra, ma quelli li fanni tutti, non si rinuncia al marketing (i clienti siete voi)

 

[Modificato il 14/07/2010 alle 21:15 by trifase]

____________________
Il mio Avatar era superiore al mio livello !

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 1743
Registrato: May 2006

  postato il 14/07/2010 alle 21:43
Originariamente inviato da trifase


1) "Sto dalla parte dei lavoratori"
Che c.z.zo vuol dire, lo dicono tutti... viva la f.ga allora !!

Intendi la fuga? Allora ti consiglierei "Elogio della fuga" (Henri Laborit, Ed. Mondadori, collana Oscar saggi, € 9,00)


2)fermerò il nucleare.
Che sotto il nucleare ci siano affari sporchi ne sono convinto. Ma lo stesso dicasi per il carbone, il petrolio ecc. (e l'eolico ???).
Non so perche' continuate a credere che il Nucleare inquina di piu', me lo spiegate ? (sembra una moda che si tramanda da 40 anni, come quasi i Rolling Stones)

Quindi nel nucleare ci sono imbrogli... però, siccome ci sono imbrogli dappertutto, perché parlare degli imbrogli del nucleare?
Sull'inquinamento, solo come esempio, senza neanche parlare delle scorie: http://www.lifegate.it/ambiente/articolo.php?id_articolo=999


3) Fermero' la TAV.
E perche' ? Per gli affari sporchi ? Ci sono dappertutto dove ci sono soldi. Improvvisamente ve la prendete con una linea ferroviaria... Boooh

Idem come sopra... Però c'è una contraddizione: prima erano 40 anni di moda, invece ora "improvvisamente" ce la si prende con una linea ferroviaria...


4) Lavorero' ben sulla sanita'
Anch'io

Pure io ho delle idee niente male... se un giorno ne vogliamo parlare...


5)"Basta snobismi, un governo più sinistro di uno eventuale di Vendola (almeno da qui a diversi anni) non potremmo mai averlo"
Qualcuno mi spiega per favore cosa si intende per sinista ?

"Se hai bisogno di chiedere che cos'è il jazz, beh... allora non hai capito niente del jazz" (Miles Davis)


Piu lavoro e meno disoccupazione ?
Piu' stato e meno privato ?
Piu' sesso anche, spero ?
Sono 40 anni che lo stesso Giorgio Gaber vi prende per il culo con la destra e la sinistra....

Soprattutto più sesso...



PS: Destra/Sinistra è del 1994...


Trifase, ti farà conoscere il mio salumiere all'angolo... credo andreste d'accordo.
Lui evade le tasse, picchia la moglie, vota Lega... però i ragionamenti (ragionamenti???) sono gli stessi... come mai? Tu non votavi Prodi?

 

____________________
"...Ogni volta che vedo un adulto in bicicletta, penso che per la razza umana ci sia ancora speranza..." (H.G. Wells)

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Moderatore




Posts: 3577
Registrato: Oct 2006

  postato il 14/07/2010 alle 22:16
Herr Admin,
il fatto di dire 'no al nucleare in Puglia' non è sintomatico di un eventuale rifiuto del nucleare (money money) a livello nazionale. E sulla faccenda Tav.. se la linea sl in campagna elettorale era 'la Bresso ha fatto benissimo'...

Trifase, velocemente sulle due cose più macroscopiche:
1) il nucleare. È considerata energia 'pulita', ma solo perché si decide di eliminare dall'equazione le scorie. Scorie che NON si smaltiscono, si ACCUMULANO: tramite vari procedimenti, in pratica si aspetta che il livello di radioattività scenda a quello del cd. uranio naturale. Si aspetta per un arco di tempo di migliaia di anni (una media tra i circa 280 anni e il milione di anni necessari, a seconda delle variabili in campo). Vai a vedere a Trino: le scorie di 30 anni fa sono ancora tutte lì.
Questo è un discorso ancora più pressante di quello (giustissimo) sui rischi del nucleare.
L'argomento preferito degli uomi ka-boom è: ma se tanto le centrali ci sono in Francia che è dietro l'angolo, tanto vale farle anche da noi.
Giusto: me ne costruisco una in giardino, tanto perso per perso..
(l'area a più alta tossicità intorno a Chernobyl ha un raggio di 10 km, poi ce n'è una dal raggio di 30 km: vai a vedere il numero di morti in quei pochi km e confrontalo con quelli a livello europeo)

Tav: è sostanzialmente inutile finché non si sfrutta appieno la linea esistente (leggi: è uno spreco). Ma soprattutto è dannosa. Si mai stato in Val Susa? È molto sfigata, per dirla con poesia: un'autostrada, una linea ferroviaria, due statali, le provinciali. Il tutto in una valle lunga e stretta, dove i paesini sono isolati da viadotti dell'autostrada e da un interminabile fluire di mezzi. Inoltre c'è la faccenduola amianto: le rocce della zona ne sono cariche.
Nessuno ha chiesto niente ai residenti, e loro fanno benissimo ad opporsi.


Ah, Admin: di' ancora una volta 'incantesimo' e grazie alle mie preghiere il pc ti si scioglierà sotto le mani

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Alfredo Binda




Posts: 1124
Registrato: Jul 2007

  postato il 14/07/2010 alle 22:27
Franco, tu almeno mi sembravi piu' ragionevole, ma forse e' perche' oggi si arrivava a Gap...

Comunque

"1)Elogio della fuga" (Henri Laborit, Ed. Mondadori"
Cosa vuoi dire senza che mi debba comperare il libro ?

2)Nucleare.
Non so quanti anni hai, ma io e' dagli anni '70 che sento tesi pro e contro il nucleare (Tra l'altro, prima di Chernobyl, si era formata una parte nel PCI che era a favore del nucleare ). Che ti posso dire, mi sono fatto negli annni questa idea, possiamo parlarne per 10 anni, non ne vale la pena. Posso solo dire che una persona qualunque non puo' saperlo se il nucleare e' meglio o peggio, ci sono tesi contrastanti sia tra fisici che tra economisti ecc. Bisogna ragionare per modelli, i miei modelli nel tempo tutto sommato sono stati favorevoli al nucleare (Destra PCI (miglioristi di Amendola, Napolitano e Maccaluso), Riformisti della DC come Andreatta e Prodi, Ugo la Malfa ecc.

3) TAV
Spiegami perche' non vuoi la TAV (non che io sia a favore, semplicemente non capisco)

4) Sanita'
Se hai qualcosa da dire dillo

5) Jazz e' una parola per turisti (M.D.). forse come Destra e sinstra (?)

6) G. Gaber.
E' vero

7) Non evado le tasse , sono dipendente (ma lo farei se potessi, il male e' nel mio animo purtroppo, a differnza di voi)
Non picchio la moglie, ma se appena appena la temperatura sale ancora...
Si, votavo Prodi, per le ragioni che ho detto in altri post. Sicuramente per ragioni diverse dalle tue (se lo votavi, come mi par di capire)

 

____________________
Il mio Avatar era superiore al mio livello !

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 1743
Registrato: May 2006

  postato il 15/07/2010 alle 00:32
Ma io sono ragionevole... come vedi siamo qua a discutere civilmente, senza insulti (magari un po' di presa per i fondelli, confesso... ).

1) Laborit: a parte la goliardica assonanza con "Viva la f.ga", cito solo la quarta di copertina, se proprio vogliamo far convergere questo pensiero al nostro discorso:
"Quando non può più lottare contro il vento e il mare per seguire la sua rotta, il veliero ha due possibilità: l'andatura di cappa che lo fa andare alla deriva, e la fuga davanti alla tempesta con il mare in poppa e un minimo di tela. La fuga è spesso,quando si è lontani dalla costa, il solo modo di salvare barca ed equipaggio. E in più permette di scoprire rive sconosciute che spuntano all'orizzonte delle acque tornate calme"...

Traduco: meglio rilassarsi, magari scoprendo qualcosa nel "privato", piuttosto che abbandonarsi all'amarezza e al cinismo...

2) Proviamo a ragionare semplicemente, appunto per modelli, in termini di energie rinnovabili e sussidiarie? Perché invece sempre il "modello unico", apparentemente economico (ma qui dovresti tu convincere me...), in questo caso sorvolando bellamente sui rischi futuri? Hai una soluzione per le scorie? Quello che mi fa sorridere è che spesso il ragionamento anti-nucleare viene tacciato di "antimodernismo", quando invece ha i crismi della modernità massima, e cioè del progresso che tiene conto olisticamente di costi, benefici ed effetti. Il modello nucleare è quanto di più disarmonico possa esistere, e ti sfido a dimostrarmi il contrario...

3) Idem: e chi nega un sistema di trasporti organizzato sulle esigenze contemporanee? Ancora una volta è il modello quello che conta. Che so... il coinvolgimento delle amministrazioni e delle popolazioni interessate, invece dei progetti faraonici calati dall'alto. L'hanno fatto in Francia, mica tanto lontano. In Italia non si può? Spiega anche qui il perché...

4) Sanità: discorso lungo, vorrà dire che lo faremo prendendoci un caffè con Vendola... Se proprio posso cavarmela con una massima, credo sia uno tra gli ambiti irrinunciabili dell'intervento dello Stato, in termini di promozione, gestione e controllo... un po' come l'istruzione, no?

5) A me non sembra difficile attribuire ancora differenze di senso tra i termini destra/sinistra. Se uno non ci riesce (Gaber compreso...), affari suoi! (eh, no, cacchio, sono pure affari miei... )
Altro che "la destra in Italia non esiste": ti basti solo la dicotomia diritto/concessione... Indovina qual è, tra i due termini, quello che mi richiama il concetto di "destra"... e verso quale dei due stanno andando le nostre politiche generali, e pure, nella vita di tutti i giorni, atteggiamenti come il tuo?

6) Gaber non ci capiva più niente anche per via della moglie che si ritrovava... (parlo della politica, non della cantante o della persona, che mi sono logicamente indifferenti...)

7) Il caos odierno, se continuerà così, porterà, a partire dall'atteggiamento dei singoli, alla riaffermazione delle derive strutturali di questo malfatto (fin dall'inizio) nostro stato unitario: si chiama populismo (di destra, of course).
Ragionamento tipico: non evado le tasse, ma se potessi lo farei.... quindi mi merito un controllo "forte"... i miei diritti pian piano saranno appunto trasformati in "concessioni"... tanto chi se ne frega, destra o sinistra tutti uguali...

Mi fa un po' sorridere la tua implicita pretesa di "universalità" di questi atteggiamenti... basta fare qualche km, e nella gran parte d'Europa, mica necessariamente nell'Eden, la maggioranza la pensa e si comporta diversamente...

 

____________________
"...Ogni volta che vedo un adulto in bicicletta, penso che per la razza umana ci sia ancora speranza..." (H.G. Wells)

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Greg Lemond
Utente del mese Gennaio 2009
Utente del mese Giugno 2010




Posts: 5660
Registrato: Mar 2005

  postato il 15/07/2010 alle 09:15
Originariamente inviato da Bitossi

6) Gaber non ci capiva più niente anche per via della moglie che si ritrovava... (parlo della politica, non della cantante o della persona, che mi sono logicamente indifferenti...)



Leggo di rado questa discussione, però i tuoi messaggi per me sono come la luce per gli insetti e, non comprendo come sei arrivato a codesta conclusione (da ultrà e non da Lorenzo_Bitossi )? Mai Giorgio si è fatto minimamente influenzare da Ombretta per la politica e sono pronto a dimostratelo, testi alla mano, non appena mi dirai il motivo del contendere che sottendono, ripeto, le tue, per me aberranti (o vogliamo usare la parola introdotta da Gibo Simoni? ), conclusioni.

 

____________________
Fanno festa i musulmani il venerdì
il sabato gli ebrei
la domenica i cristiani
...
e i barbieri il lunedì

"Per principio rifiuto di sottopormi a questi controlli. Non sono ostile alla lotta al doping, che ritengo indispensabile tra i dilettanti, ma nel caso di professionisti è differente. Dopo 12 anni di carriera io so quello che devo fare e non voglio che una mia vittoria venga messa in dubbio dalla fantasia delle analisi".

(Jacques Anquetil, 4 maggio 1966, intervista a L'Équipe)

Non riesco a comprendere perché Morris non sia assunto da nessuna rete telvisiva come opinionista

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 1743
Registrato: May 2006

  postato il 15/07/2010 alle 09:34
Ti tranquillizzo subito, Carlo... era una battuta! Quando c'è il diavoletto...

Ci si riferiva ovviamente alla questione destra/sinistra e alla relativa canzone: era un po' come dire che, a forza di frequentare persone "di destra", si possa perdere un po' il senso delle posizioni...

Battutaccia, ripeto... massimo rispetto invece per l'artista Gaber, anche se magari non sempre nelle mie corde, e per la sua vita privata.
Però... visto il lavoro di sistematica distruzione di storici servizi alla persona operato dalla Colli già da assessore del Comune di Milano (ti prego di credermi sulla parola, tanto è vero che questi servizi non esistono più...), mi chiedo... ma di queste cose in casa non ne avranno mai parlato?

 

____________________
"...Ogni volta che vedo un adulto in bicicletta, penso che per la razza umana ci sia ancora speranza..." (H.G. Wells)

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Greg Lemond
Utente del mese Gennaio 2009
Utente del mese Giugno 2010




Posts: 5660
Registrato: Mar 2005

  postato il 15/07/2010 alle 10:15
Originariamente inviato da Bitossi

Ti tranquillizzo subito, Carlo... era una battuta! Quando c'è il diavoletto...

Ci si riferiva ovviamente alla questione destra/sinistra e alla relativa canzone: era un po' come dire che, a forza di frequentare persone "di destra", si possa perdere un po' il senso delle posizioni...

Battutaccia, ripeto... massimo rispetto invece per l'artista Gaber, anche se magari non sempre nelle mie corde, e per la sua vita privata.
Però... visto il lavoro di sistematica distruzione di storici servizi alla persona operato dalla Colli già da assessore del Comune di Milano (ti prego di credermi sulla parola, tanto è vero che questi servizi non esistono più...), mi chiedo... ma di queste cose in casa non ne avranno mai parlato?


Si fa presto a dire "casa", perché loro in effetti si vedevano molto poco ed ognuno faceva la propria vita, salvo il fatto che c'era affetto e presunzione di buona fede. Ergo su quanto Ombretta gli avesse riferito, Giorgio non avrebbe dubitato.

 

____________________
Fanno festa i musulmani il venerdì
il sabato gli ebrei
la domenica i cristiani
...
e i barbieri il lunedì

"Per principio rifiuto di sottopormi a questi controlli. Non sono ostile alla lotta al doping, che ritengo indispensabile tra i dilettanti, ma nel caso di professionisti è differente. Dopo 12 anni di carriera io so quello che devo fare e non voglio che una mia vittoria venga messa in dubbio dalla fantasia delle analisi".

(Jacques Anquetil, 4 maggio 1966, intervista a L'Équipe)

Non riesco a comprendere perché Morris non sia assunto da nessuna rete telvisiva come opinionista

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Amministratore




Posts: 5978
Registrato: Aug 2002

  postato il 15/07/2010 alle 12:10
Originariamente inviato da Admin

fermerò il nucleare
Ho parlato io di carrarmati per fermare l'ipotesi di una centrale nucleare in Puglia?


Originariamente inviato da Basso90

Ho sentito che non è contro il nucleare... beh questa è grossa visto che ha ripetuto più volte che il nucleare in puglia non lo fa entrare nemmeno se il governo viene con i carri-armati.


Sì, la mia versione non rendeva giustizia al pacifismo di Vendola. Per la precisione, ha detto che il governo dovrà venire con i carrarmati per impiantare una centrale nucleare in Puglia.

 

____________________

Amarti m'affatica, mi svuota dentro
qualcosa che assomiglia a ridere nel pianto
Amarti m'affatica, mi dà malinconia
che vuoi farci, è la vita... è la vita, la mia

(Non sono a favore del doping. Sono semplicemente contro l'antidoping)

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Alfredo Binda




Posts: 1124
Registrato: Jul 2007

  postato il 15/07/2010 alle 20:38
No caro, nessun carroarmato. Basta la democrazia per far localizzare le centrali in Puglia . E vedrai che sara' cosi' (Democrazia non e' da intendere come un termine positivo, ma meno negativo degli altri (W.Churchill)

 

____________________
Il mio Avatar era superiore al mio livello !

 
Edit Post Reply With Quote

Moderatore




Posts: 3577
Registrato: Oct 2006

  postato il 16/07/2010 alle 09:11
Il termine democrazia deriva dal greco δῆμος (démos): popolo e κράτος (cràtos): potere, ed etimologicamente significa governo del popolo.

----

Se i pugliesi non vogliono centrali nucleari, non ci devono essere centrali nucleari.
Discorso a parte: se con le energie rinnovabili si inquina di meno (dall'equazione non si possono togliere le scorie, lo ricordo: perché ad esempio i critici del solare parlano sempre dei costi futuri di smaltimento dei pannelli e poi decidono di ignorare bellamente il discorso immediato sulle scorie radioattive?), si spende di meno (fonti energetiche come l'eloico sono più 'convenienti': a parità di megawatt prodotti, una centrale eolica costa nell'immediato 1/3 di una centrale nucleare), si rischia di meno... ma perché questa fissazione per il nucleare?
Questo governo ha creato il mito del nucleare, dipingendolo come soluzione di tutti i problemi. Esattamente come ha creato miti 'negativi': sinistra, comunisti (??? e chi li ha mai visti??), immigrazione, stato di polizia, milioni di intercettati etc etc.
La cosa migliore sarebbe un'analisi oggettiva della realtà, ma diventa difficile quando vengono introdotti elementi emozionali: è il buon vecchio 'parlare alla pancia', e gli riesce benissimo.

Tema: perché il nucleare sarebbe buono, risolutivo?
Lo svolgimento prevede l'analisi di elementi concreti e di dati ufficiali.
Avete due ore di tempo, ragazzi. L'uso del dizionario è consentito, per andare in bagno dovete chiedere prima a me.

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Alfredo Binda




Posts: 1124
Registrato: Jul 2007

  postato il 16/07/2010 alle 20:49
Originariamente inviato da desmoblu

Il termine democrazia deriva dal greco δῆμος (démos): popolo e κράτος (cràtos): potere, ed etimologicamente significa governo del popolo.

----

Se i pugliesi non vogliono centrali nucleari, non ci devono essere centrali nucleari.



I Pugliesi sono Italiani. Altrimenti il deficit di 1,5 Miliardi di Euro della regione ... spiegami perche' no altrimenti !

Sai che se non ci fosse Bossi e compagnia mi verrebbe voglia di votare Lega ? (contento Cuorematto ?)

 

[Modificato il 16/07/2010 alle 20:57 by trifase]

____________________
Il mio Avatar era superiore al mio livello !

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 5156
Registrato: Apr 2005

  postato il 16/07/2010 alle 20:57
Originariamente inviato da trifase

Sai che se non ci fosse Bossi e compagnia mi verrebbe voglia di votare Lega ?


Ebbè, lo sport di tagliarselo per far dispetto alla moglie è sempre fra i più praticati.

 

____________________
nino58

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Alfredo Binda




Posts: 1124
Registrato: Jul 2007

  postato il 16/07/2010 alle 20:59
Originariamente inviato da nino58

Originariamente inviato da trifase

Sai che se non ci fosse Bossi e compagnia mi verrebbe voglia di votare Lega ?


Ebbè, lo sport di tagliarselo per far dispetto alla moglie è sempre fra i più praticati.


Veramnete nel mio post c'era scritto anche un "e perche' no altrimenti"

 

____________________
Il mio Avatar era superiore al mio livello !

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Alfredo Binda




Posts: 1124
Registrato: Jul 2007

  postato il 16/07/2010 alle 21:04
Originariamente inviato da nino58

Originariamente inviato da trifase

Sai che se non ci fosse Bossi e compagnia mi verrebbe voglia di votare Lega ?


Ebbè, lo sport di tagliarselo per far dispetto alla moglie è sempre fra i più praticati.


Oh Nino58, tagliatelo te el Ninho

 

____________________
Il mio Avatar era superiore al mio livello !

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Alfredo Binda




Posts: 1124
Registrato: Jul 2007

  postato il 22/07/2010 alle 19:32
"Fiat: «Faremo in Serbia la monovolume» "

Commenti da parte vostra ?

 

____________________
Il mio Avatar era superiore al mio livello !

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi
Utente del mese Agosto 2010




Posts: 559
Registrato: Sep 2006

  postato il 22/07/2010 alle 20:03
Quello che sta accadendo e che dopo avere munto l'impossibile dalle tasche dei contribuenti la Fiat porterà nei suoi stabilimenti all'estero la produzione delle auto, lasciando in Italia probabilmente solo la "bad company" che produce macchine agricole e autocarri (Fiatagri e Iveco per intenderci); magari tentando di mungere ulteriormente.

Secondo me la querelle di Pomigliano d'Arco era tutta una montatura studiata ad arte dalla dirigenza Fiat, involontariamente avvallata da politici e sindacalisti che non vedono oltre il loro ucc€llo, per portare via dall'Italia la produzione delle auto.

Su Pomigliano ho fatto un paio di conti della serva: 700.000.000 di Euro di investimento con un tasso d'interesse, ipotizzato, del 10% ammortizzabile in 10 anni sono 77.000.000 di Euro annui; spalmati su una produzione annua di 250.00 vetture sono 308 Euro a vettura. Per 308 Euro a vettura, una miseria, si è voluto scardinare i contratti di lavoro collettivi: è ovvio che la FIOM-CGIL non poteva essere daccordo ed ecco che, per magia, spunta l'investimento nella fabbrica della Yugo che produceva la Zastava (quella colpita nei bombardamenti NATO del '96), e di cui Fiat è proprietaria per una quota (e che sicuramente avrà ricevuto un indennizzo da parte della NATO).

Ovviamente, in Serbia, nulla di nuovo sotto il sole: del miliardo di investimenti previsto 250.000.000 li mette la Serbia, 400.000.000 la Bei e "soli" 350.000.000 la Fiat (toh! a metà soldi di Pomigliano si fanno la fabbrica nuova).

In un paese serio, quale l'Italia non è purtroppo, nel lungo periodo è una benedizione che le fabbriche di automobili spariscano, perché questo è un settore industriale maturo e che tra 40-50 anni al massimo potrà avere un rapido quanto drammatico declino (leggi esaurimento delle risorse petrolifere).

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi
Utente del mese Agosto 2010




Posts: 559
Registrato: Sep 2006

  postato il 22/07/2010 alle 20:08
Sempre sui conti della serva: i 77.000.000 di Euro annui divisi per i 5 milioni di tesserati della CGIL sono poco più di 15 Euro a tesserato; ogni mese sono poco più di 1 Euro.

Non capisco perché la CGIL, come proposta-provocazione, non si sia offerta di pagare lei alle banche l'investimento di Pomigliano.

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Alfredo Binda




Posts: 1124
Registrato: Jul 2007

  postato il 22/07/2010 alle 20:18
Dunque anche tu pensi che prima se ne va la Fiat meglio e' ?
E' vero, in passato ha munto un sacco di soldi ai contribuenti, dalla CIG agli incentivi ecc..
Il problema e' che non solo non possiamo riaverli indietro, ma che se per qualche sventurato caso la Fiat cambiasse idea e producesse la monovolume in italia, il salasso continuerebbe.
E Bersani ? Che dice Bersani ? "Non capisco come possa convenire produrre in Serbia invece che in Italia" (appena sentito al TG1)
Senza parole (Prodi dove sei ?)

Ma possibile che nessun politico dica "BENE COSI'". Siamo cosi' stupidi ?

 

____________________
Il mio Avatar era superiore al mio livello !

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi
Utente del mese Agosto 2010




Posts: 559
Registrato: Sep 2006

  postato il 22/07/2010 alle 20:23
Speriamo solamente che fra 40-50 anni la Fiat non ritorni in Italia a battere cassa.


E Bersani ? Che dice Bersani ? "Non capisco come possa convenire produrre in Serbia invece che in Italia"



 
Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi
Utente del mese Agosto 2010




Posts: 559
Registrato: Sep 2006

  postato il 22/07/2010 alle 20:25
Originariamente inviato da desmoblu


Tema: perché il nucleare sarebbe buono, risolutivo?
Lo svolgimento prevede l'analisi di elementi concreti e di dati ufficiali.
Avete due ore di tempo, ragazzi. L'uso del dizionario è consentito, per andare in bagno dovete chiedere prima a me.


Posso cambiare il tema sig. maestro?
Tema: perché il nucleare sarebbe cattivo, non risolutivo?

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 5156
Registrato: Apr 2005

  postato il 22/07/2010 alle 22:33
Originariamente inviato da Slegar

Originariamente inviato da desmoblu


Tema: perché il nucleare sarebbe buono, risolutivo?
Lo svolgimento prevede l'analisi di elementi concreti e di dati ufficiali.
Avete due ore di tempo, ragazzi. L'uso del dizionario è consentito, per andare in bagno dovete chiedere prima a me.


Posso cambiare il tema sig. maestro?
Tema: perché il nucleare sarebbe cattivo, non risolutivo?


No Pierino, perchè cambiando il titolo del tema il risultato non cambia.

 

____________________
nino58

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Alfredo Binda




Posts: 1124
Registrato: Jul 2007

  postato il 23/07/2010 alle 19:54
Caso Serbia : purtroppo la Fiat sta battendo cassa e l'Italia difficilmente potra' dire no'. La Fiat si e' gia' comperata Fini. (attenzione, non pensiate che mi piaccia Berlusconi...)

Chiedo se (qui nel forum) c'e' qualcuno disposto a cercare di organizzare un qualcosa affinche spunti un politico che dica "VIA la FIAT" (e via le Grandi Banche, e Via le grandi assicurazioni (ma qui in Italia c'e' n'e' una sola...).
Morte ai privilegi dei corporativismi, dai grandi (vedi sopra) ai piccoli (tassisti, gondolieri, farmacisti ecc)

 

____________________
Il mio Avatar era superiore al mio livello !

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 1743
Registrato: May 2006

  postato il 23/07/2010 alle 22:37
Originariamente inviato da trifase

"Fiat: «Faremo in Serbia la monovolume» "

Commenti da parte vostra ?

Basta sia meglio della Zastava 750...

 

____________________
"...Ogni volta che vedo un adulto in bicicletta, penso che per la razza umana ci sia ancora speranza..." (H.G. Wells)

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Greg Lemond
Utente del mese Gennaio 2009
Utente del mese Giugno 2010




Posts: 5660
Registrato: Mar 2005

  postato il 24/07/2010 alle 06:58
Originariamente inviato da trifase

Caso Serbia : purtroppo la Fiat sta battendo cassa e l'Italia difficilmente potra' dire no'. La Fiat si e' gia' comperata Fini. (attenzione, non pensiate che mi piaccia Berlusconi...)

Chiedo se (qui nel forum) c'e' qualcuno disposto a cercare di organizzare un qualcosa affinche spunti un politico che dica "VIA la FIAT" (e via le Grandi Banche, e Via le grandi assicurazioni (ma qui in Italia c'e' n'e' una sola...).
Morte ai privilegi dei corporativismi, dai grandi (vedi sopra) ai piccoli (tassisti, gondolieri, farmacisti ecc)


http://www.radioradicale.it/scheda/296745/intervista-a-michele-de-lucia-sullintervista-a-sergio-marchionne-in-merito-alla-situazione-della-fiat

 

____________________
Fanno festa i musulmani il venerdì
il sabato gli ebrei
la domenica i cristiani
...
e i barbieri il lunedì

"Per principio rifiuto di sottopormi a questi controlli. Non sono ostile alla lotta al doping, che ritengo indispensabile tra i dilettanti, ma nel caso di professionisti è differente. Dopo 12 anni di carriera io so quello che devo fare e non voglio che una mia vittoria venga messa in dubbio dalla fantasia delle analisi".

(Jacques Anquetil, 4 maggio 1966, intervista a L'Équipe)

Non riesco a comprendere perché Morris non sia assunto da nessuna rete telvisiva come opinionista

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi
Utente del mese Agosto 2010




Posts: 559
Registrato: Sep 2006

  postato il 24/07/2010 alle 11:55
Originariamente inviato da Bitossi

Basta sia meglio della Zastava 750...


E la 101 dove la lasciamo?



E la Florida?



Il peggiore mix tra Fiat e Citroen

 

[Modificato il 24/07/2010 alle 12:04 by Slegar]


 
Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi
Utente del mese Agosto 2010




Posts: 559
Registrato: Sep 2006

  postato il 24/07/2010 alle 12:01
L'ultima produzione in Sebia, fino ad ottobre 2008 era questa ...



(versione "povera" della Fiat Punto)

Da quello che ho letto di fatto la Fiat è diventata (o diventerà) proprietaria dello stabilimento Zastava, lo Stato Serbo continua a pagare i non occupati (di fatto la fabbrica dovrebbe essere chiusa o con produzioni limitate), ma la Fiat è obbligata a cominciare a produrre qualcosa di importante in quei stabilimenti, altrimenti i serbi si incaz.zano (e quando lo fanno non scherzano affatto).

 

[Modificato il 24/07/2010 alle 12:11 by Slegar]


 
Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 7360
Registrato: Jun 2005

  postato il 24/07/2010 alle 13:58


protesta della coldiretti a bari per la manovra finanziaria: vestiti da flagellanti del venerdì santo. Almeno l'ironia, quella non manca mai

 

____________________
...E' il giudizio che c'indebolisce.

 
Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Livello Alfredo Binda




Posts: 1124
Registrato: Jul 2007

  postato il 26/07/2010 alle 20:13
Originariamente inviato da nino58

Originariamente inviato da Slegar

Originariamente inviato da desmoblu


Tema: perché il nucleare sarebbe buono, risolutivo?
Lo svolgimento prevede l'analisi di elementi concreti e di dati ufficiali.
Avete due ore di tempo, ragazzi. L'uso del dizionario è consentito, per andare in bagno dovete chiedere prima a me.


Posso cambiare il tema sig. maestro?
Tema: perché il nucleare sarebbe cattivo, non risolutivo?


No Pierino, perchè cambiando il titolo del tema il risultato non cambia.


Mi rincuora vedere una persona intelligente a favore del nucleare :

http://www.corriere.it/politica/10_luglio_26/veronesi-lettera_f7e70862-9882-11df-a51e-00144f02aabe.shtml

 

____________________
Il mio Avatar era superiore al mio livello !

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 3025
Registrato: Feb 2006

  postato il 26/07/2010 alle 21:32
chi è la persona intelligente?

 

____________________
Gaudium magnum. E'tornato! (cit. Frank VDB)

Anti-Zerbinegnan club - Iscritto n°1

Anti Armstrong n°2

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 5156
Registrato: Apr 2005

  postato il 26/07/2010 alle 23:54
"Persona intelligente" e "favorevole al nucleare" sono due entità non sovrapponibili.
Se una persona intellige (legge dentro la realtà ) non può scaricare merda (alias scorie radioattive)a centinaia di generazioni susseguenti la sua.

 

____________________
nino58

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Alfredo Binda




Posts: 1124
Registrato: Jul 2007

  postato il 27/07/2010 alle 12:05
Originariamente inviato da nino58

"Persona intelligente" e "favorevole al nucleare" sono due entità non sovrapponibili.
Se una persona intellige (legge dentro la realtà ) non può scaricare merda (alias scorie radioattive)a centinaia di generazioni susseguenti la sua.


Ma pensi davvero che tutti quelli favorevoli al nucleare siano cogl.ni oppure furbi e cattivi ?

Che ci siano le scorie si sa. E' un problema. Anche il carbone, il petrolio hanno dei problemi. Bisogna vedere quale e' il problema minore (e comunque diversificare fra le varie fonti). Puntare tutto sul fotovoltaico, l'eolico, l'idroelettrico ecc. quello si' invece e' da cog.ni !! Riuscirebbero a malapena a coprire una piccola percentuale del fabbisogno energetico e a costi (sopratutto il forovoltaico) superiori.

Si potrebbe dire , va bene, allora diminuiamo il consumo energetico globale
AH AH Ah, anche un Pecoraro Scanio si vergognerebbe di dirlo...

Come tutte le cag.te immense che si dicono sulla cosidetta "fusione fredda", che e' ostacolata dai poteri forti, dalle compagnie petrolifere ecc... Ma vi pare che in 20 anni non si sarebbe arrivati a costruire almeno uno scaldabagno basato sulla fusione fredda ? 20 anni!!! vi ricordo che dalla prima scissione dell'atomo di uranio avveuta in laboratorio alla costruzione della prima centrale a fissione passarono 6 o 7 anni !!!

 

____________________
Il mio Avatar era superiore al mio livello !

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 5156
Registrato: Apr 2005

  postato il 27/07/2010 alle 12:17
E' vero che tutte le fonti energetiche portano con se' svariati problemi.
Quelli meno risolvibili li porta il nucleare.

 

____________________
nino58

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Moderatore




Posts: 3577
Registrato: Oct 2006

  postato il 28/07/2010 alle 17:37
Originariamente inviato da trifase
Si potrebbe dire , va bene, allora diminuiamo il consumo energetico globale
AH AH Ah, anche un Pecoraro Scanio si vergognerebbe di dirlo...


Io invece lo dico da tempo, pensa un po'. Mi pare evidente che abbiamo superato un punto di equilibrio, e di molto. Una quantita' enorme di energia viene impiegata per produrre telefonini che satureranno reti gsm e edge, in modo che bisognera' potenziare la rete con un surplus di energia e produrre nuovi ripetitori impiegando altra energia. Si impiegano quantita' enormi di energia (inquinante) per produrre milioni di auto ogni giorno, auto che inquineranno ulteriormente e richiederanno ancora altra energia. Senza contare il discorso dei vecchi e degli xenofobi ('presto in Cina e India un altro miliardo di persone vorra' avere i nostri privilegi, bisogna fermarli').
L'idea di fondo non e'produrre meno energia, e' produrne sempre di piu' e a costo minore. Bella caz'ata: ad esempio, se la benzina crollasse di botto a 30 centesimi al litro, ci sarebbero milioni di auto in piu' in giro. Vogliamo combattere l'inquinamento da traffico (io si, ad esempio)? Mandiamo il gasolio a 2 euro al litro e la benzina a tre, poi vedrai che la gente smetterebbe di prendere l'auto per andare al bar a un km da casa, e che magari gli impiegati si dividerebbero il viaggio in 3 o 4 per auto (come e' sempre succeesso nelle varie crisi energetiche: l'unico modo per avere milioni di ecologisti e' rendergli piu' economicamente vantaggioso NON inquinare rispetto a continuare col solito stile di vita).
Cosi' col nucleare: l'illusione e' un'energia pulita (e le scorie?) ed economica, cosi' costerebbe di meno tenere accesi milioni di nuovi climatizzatori d'estate. Oh, perfetto.
E allora io voglio energia piu' pulita (a proposito: guarda il rapporto eolico/nucleare nei Paesi del nord e in Germania: a parita' di costi di costruzione emantenimento, si producono gia' oggi molti piu' MWatt dal vento che non dal nucleare) e a costo MAGGIORE: meno sprechi, ambiente migliore, via il superfluo.
Non ci vuole piu' energia, ce ne vuole MENO: questo perche' non si puo' averne sempre di piu' senza problemi ambientali nell'immediato e anche in futuro, indiretti (e cioe': che cosa facciamo con questa energia?).
Ci vuole un nuovo stile di vita, che ovviamente comporterebbe minori guadagni, meno prodotti, meno ore di lavoro. Non siamo fessi: sarebbe una reazione involutiva a catena.. ma involutiva secondo quale metro? Ad esempio dal punto di vista dell'ambiente e della qualita' della vita io direi che sarebbe un enorme passo in avanti.
Utopia? Puo' essere. Pero' poi la chiediamo ai cinesi: non comprate la macchina perche' senno' inquinerete, e possiamo farlo solo noi. Oppure: ' quando i cinesi avranno piu' soldi e piu' diritti avranno anche maggiori consumi' (sti $tronzi).
Perche' a loro chiediamo un passo indietro e invece per noi vogliamo sempre piu' comforts e a prezzo (cash) minore? Prezzo cash, appunto, non bilancio energetico.

Un nuovo medioevo autoindotto? Magari.


[edit: certo, Nino ]

 

[Modificato il 28/07/2010 alle 18:03 by desmoblu]


 
Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 5156
Registrato: Apr 2005

  postato il 28/07/2010 alle 17:45
Originariamente inviato da desmoblu

Vogliamo combattere l'inquinamento da traffico (io si, ad esempio)? Mandiamo il gasolio a 2 euro al litro e la benzina a tre,


Non per relativizzare troppo, ma non sarebbe meglio la benzina a due euro ed il gasolio a tre ?

 

____________________
nino58

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Alfredo Binda




Posts: 1124
Registrato: Jul 2007

  postato il 28/07/2010 alle 20:06
Originariamente inviato da desmoblu

Io invece lo dico da tempo, pensa un po'. Mi pare evidente che abbiamo superato un punto di equilibrio, e di molto. Una quantita' enorme di energia viene impiegata per produrre telefonini che satureranno reti gsm e edge, in modo che bisognera' potenziare la rete con un surplus di energia e produrre nuovi ripetitori impiegando altra energia. Si impiegano quantita' enormi di energia (inquinante) per produrre milioni di auto ogni giorno, auto che inquineranno ulteriormente e richiederanno ancora altra energia. Senza contare il discorso dei vecchi e degli xenofobi ('presto in Cina e India un altro miliardo di persone vorra' avere i nostri privilegi, bisogna fermarli').
L'idea di fondo non e'produrre meno energia, e' produrne sempre di piu' e a costo minore. Bella caz'ata: ad esempio, se la benzina crollasse di botto a 30 centesimi al litro, ci sarebbero milioni di auto in piu' in giro. Vogliamo combattere l'inquinamento da traffico (io si, ad esempio)? Mandiamo il gasolio a 2 euro al litro e la benzina a tre, poi vedrai che la gente smetterebbe di prendere l'auto per andare al bar a un km da casa, e che magari gli impiegati si dividerebbero il viaggio in 3 o 4 per auto ...

[edit: certo, Nino ]


Si, posso anche essere d'accordo con te (in parte) . Solo che non e' possibile, ma neanche a pensarlo. Pura utopia, nessuno stato avra' mai la forza per attuare quello che dici. Neanche se ci fosse un solo regime autoritario che governa tutto il mondo. Ci sarebbero sempre i cattivi che poi non rispettano le leggi, fanno il mercato nero ecc. Bisognerebbe essere tutti buoni !
Ma per fortuna alla fine ci saranno da una parte solo i buoni in paradiso, dall'altra i cattivi tutti all'inferno, e i due luoghi non saranno collegati tra di loro. (Il purgatorio non esiste, o si e' buoni o si e' cattivi)

 

____________________
Il mio Avatar era superiore al mio livello !

 
Edit Post Reply With Quote

Moderatore




Posts: 3577
Registrato: Oct 2006

  postato il 30/07/2010 alle 08:45
(1)
Nello stesso mondo, il nucleare sarebbe economico e pulito. Utopia per utopia, io mi tengo quella che secondo le logiche attuali sarebbe irragionevole ma secondo me e' appena sensata.

Un po' cme la guerra fredda, no? Continuando su quella strada si sarebbe arrivati a una distruzione planetaria, il buon senso (e la consapevolezza che un eventuale passo indietro del 'nemico' avrebbe certamente richiesto un contemporaneo ed equivalente passo indietro at home) ha portato a un progressivo disarmo.
Secondo la logica paranoide degli anni ruggenti, non solo non si sarebbe dovuto/potuto diminuire l'arsenale di una sola testata, ma anzi si sarebbero dovute aumentare le armi a disposizione quasi all'infinito (con il solito ragionamento miope tipico dell'uomo cosiddetto occidentale, che non accontantandosi dell'immediato pretende di organizzare la vita in tutto il globo e in tutti i tempi...di fatto pisciando fuori dal vaso: vedi il conflitto Afghano sul finire dei '70 e miliardi di altri esempi). Il risultato e' che adesso le armi un tempo necessarie e sante e indispensabili sono un surplus obsoleto, e finiscono in mano a Paesi e governi non propriamente raccomandabili.
Oh, non ci avevamo pensato.
Col senno di poi, non sarebbe stato meglio evitare la corsa al nucleare? Oppure iniziare il disarmo il prima possibile?

 
Edit Post Reply With Quote

Moderatore




Posts: 3577
Registrato: Oct 2006

  postato il 30/07/2010 alle 08:45
(2)
Il problema ambientale e' ancora peggiore e incontrollabile di quello nucleare. Gli effetti sono a lunghissima scadenza, incontrollabili e incalcolabili. Mi sembra evidente che il nostro stile di vita non e' semplicemente possibile: il nostro pianeta non puo' reggere il ritmo dell'ultimo secolo (ritmo che, soprattutto, non e' rappresentabile da una retta, ma cresce esponenzialmente.. e quindi negli ultimi 10 anni si sono fatti piu' danni che nei 20 precedenti, dove ne furono fatti molti di piu' che nei 50 precedenti, e cosi' via). E questo -appunto- in generale, senza considerare i miliardi di persone che (giustamente) aspirano al nostro stesso stile di vita e lo otterranno.
Due asterischi:
* obietterai che ad esempio le auto prodotte negli ultimi 5 anni inquinano meno di un diesel anni '70, e che piu' in generale il progresso porta a maggiore efficienza e quindi a minore inquinamento. Si, ma quello che frega e' anche la QUANTITA'. E comunque, piccola osservazione estemporanea: se la amgiore efficienza e' data dal progresso, perche' puntare su una tecnologia sostanzialmente ferma da decenni (leggi: nucleare) piuttosto che su tecnologie piu' nuove e quindi efficienti? Ad esempio l'eolico, ma anche il nuovo fotovoltaico su cui sta lavorando Rubbia in Spagna (non a caso). Tra l'altro e' un progetto molto interessante, che aumenta enormemente il rendimento del fotovoltaico tradizionale abbattendone gli svantaggi...dacci un'occhiata.
* quel 'giustamente' era secondo il loro punto di vista: perche' loro si e noi no? perche' serviamo solo come schiavi per produrre ciabattine, teierie e iphone?

 
Edit Post Reply With Quote

Moderatore




Posts: 3577
Registrato: Oct 2006

  postato il 30/07/2010 alle 08:46
(3)
---
Intanto:
si ha la sensazione di un dittatore allo sbando, ma con i fedelissimi nei gangli del potere e il popolo ormai endemicamente dalla sua.
Se Mussolini ha continuato e continua ad avere sostenitori ed estimatori anche dopo l'8 settembre, il berlusconismo e' ben lontano dal tramontare o anche solo vacillare. Anche perche' il sig B. non e' solo, in fuga: ha in mano i soldi, le banche, le industrie, gli organismi di controllo, i mezzi d'informazione e i poli culturali (la maeta' del'editoria e' sua, e non parlo di donnamoderna: ha in mano mondadori, l'un tempo antifascista einaudi e una mezza dozzina di altri editori). Insomma: tutto quello che alimenta il berlusconismo e' piu' ativo che mai.
In questo divergiamo, ad esempio, io e Admin: lui e' ottimista ('dai che e' la volta buona, ce lo leviamo di torno'), io per nulla. Tutti parlano dei 'colpi di coda del caimano', ma io questa coda non la vedo.

 
Edit Post Reply With Quote

Moderatore




Posts: 3577
Registrato: Oct 2006

  postato il 30/07/2010 alle 08:47
(4)
Comunque, da repubblica.it:

(...)
Così, dopo averci dormito sopra, indispettito dalla lettura dei giornali, Berlusconi è andato a sfidare il nemico in campo aperto. "Andiamo alla Camera", ha ordinato a sorpresa alla scorta prima di pranzo. Mentre Fini presiedeva, il Cavaliere ha fatto ingresso nell'Aula durante le votazioni sulla manovra. Né uno sguardo né un saluto con Fini. Berlusconi gli ha voltato le spalle, ignorandolo platealmente. Quindi, seduto al banco del governo, a meno di due metri dalla poltrona di Fini, si è messo a discutere con Bobo Maroni le prossime mosse: "Voglio nominare sei nuovi sottosegretari. Poi voglio promuovere tutti gli attuali sottosegretari a viceministri... è un titolo più onorevole".

Il premier ragiona come se dovesse durare fino alla fine della legislatura. Ma non esclude più nulla. "Mettiamoci a lavorare alla campagna elettorale", ha detto a tutti quelli che negli ultimi giorni sono andati a trovarlo. Il ragionamento del premier non prevede infatti subordinate. Non esistono governi di transizione. Il piano, nel caso qualcuno volesse provarci, è quello di trasformare palazzo Madama nel "ridotto della Valtellina", il luogo dove organizzare la difesa finale. "Al Senato avremo comunque la maggioranza - ha spiegato Berlusconi - e, se pure Fini riuscisse a provocare la crisi, diremo a Napolitano che non sosterremo nessun altra soluzione se non il ritorno alle urne. Io sono un imprenditore, al rischio sono abituato".

Visto che ormai ha deciso di affrontare a viso aperto i suoi nemici, Berlusconi è intenzionato ad andare martedì prossimo in Senato per pronunciare un duro j'accuse nei confronti delle procure, preannunciando l'istituzione di una commissione d'inchiesta parlamentare sull'uso "politico" della giustizia. Commissione che avrà gli stessi poteri dell'autorità giudiziaria, potrà chiedere ai pm le carte delle inchieste in corso sul Pdl e interrogarli in audizione. "Faremo il processo a chi ci vuole processare", preannuncia un falco berlusconiano. L'escalation contro i giudici è dovuta anche all'incubo che inizia a farsi strada a palazzo Grazioli. Tra ottobre e novembre è attesa infatti la sentenza della Corte costituzionale sul legittimo impedimento e i consiglieri giuridici del premier si aspettano una bocciatura. A quel punto, senza il lodo Alfano costituzionale, Berlusconi sarà privo di qualsiasi scudo. E a Milano ricomincerà a ticchettare il conto alla rovescia per la sentenza nel processo Mills. L'imperativo dunque è quello di passare subito al contrattacco.

Deciso a sistemare tutti i conti aperti, il premier sarebbe prossimo anche a un "chiarimento finale" con l'altro uomo forte del Pdl: Giulio Tremonti. Il ministro che, in queste settimane, di fatto ha commissariato palazzo Chigi, gestendo in proprio la difficile partita della manovra. Un confronto tra i due ci sarà a settembre, perché i nemici vanno affrontati "uno alla volta".(...)

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Alfredo Binda




Posts: 1124
Registrato: Jul 2007

  postato il 30/07/2010 alle 14:15
Senti, puoi avere tutte le ragioni che vuoi (anche se io non le condivido tutte), ma rallentare volutamente lo sviluppo economico non e' fattibile. ( e ridiamo pure sul termine sviluppo, ma cambia poco).
Non e' fattiblile neache a pensarlo di nascosto

Il vero motivo della prima (e seconda) guerra mondiale con i conseguenti 90 milioni di morti
http://it.wikipedia.org/wiki/Conteggio_delle_vittime_della_seconda_guerra_mondiale_per_nazione

e

http://it.wikipedia.org/wiki/Prima_guerra_mondiale

e' la lotta per il predominio economico. (e solo grazie al deterrente nucleare ci siamo fermati a 90 milioni...).

Cosa ti fa pensare che ci possiamo fermare ? Dimmi cosa faresti tu ?


Per quanto riguarda Berlusconi : non scomodiamo per favore Mussolini, e' tutta un'altra storia. Mussolini e i fscisti ci credevano davvero all'inizio (e dunque piu pericolosi per questo), Berlusconi e' solo un ladro piu' bravo degli altri (vorrai mica paragonarlo a Casini ??).
Fini e' un solo un bravo proffessionista. Prima era al soldo di Mediaset, ora della Fiat. Ma potrebbe sempre cambiare ...

 

____________________
Il mio Avatar era superiore al mio livello !

 
Edit Post Reply With Quote

Moderatore




Posts: 3577
Registrato: Oct 2006

  postato il 30/07/2010 alle 15:20
Originariamente inviato da trifase
Il vero motivo della prima (e seconda) guerra mondiale con i conseguenti 90 milioni di morti
e' la lotta per il predominio economico.

Motivo di più (l'attuale modello economico è sempre stato insostenibile, fin dalla nascita: ma ti dirò di più, l'attuale stile di vita nella sua interezza)


(e solo grazie al deterrente nucleare ci siamo fermati a 90 milioni...).

opinabile


Cosa ti fa pensare che ci possiamo fermare ? Dimmi cosa faresti tu ?

Userei fonti energetiche rinnovabili, alzando il costo della corrente prodotta e utilizzata. Punterei sul riciclaggio integrato (appena posso ti posterò un articolo molto interessante). Disincentiverei la sovraproduzione di beni, soprattutto se superflui. Limiterei le ore di lavoro e aumenterei i turni.
Soprattutto diminuirei la produzione energetica e le quote di energia utilizzabili da industrie, enti e cittadini privati. Il resto verrebbe di conseguenza.
Stiamo sempre parlando di utopia, eh... però, utopia per utopia..


Per quanto riguarda Berlusconi : non scomodiamo per favore Mussolini, e' tutta un'altra storia. Mussolini e i fscisti ci credevano davvero all'inizio (e dunque piu pericolosi per questo), Berlusconi e' solo un ladro piu' bravo degli altri (vorrai mica paragonarlo a Casini ??).
Fini e' un solo un bravo proffessionista. Prima era al soldo di Mediaset, ora della Fiat. Ma potrebbe sempre cambiare ...

Il sig.B è un Mussolini del terzo millennio, ecco la differenza: niente carri armati, è sufficiente la tv.
E poi io ho parlato di berlusconismo: i protagonisti sono gli operai che votano berlusconi anche se glielo metterà nel didietro e lo votano convinti e felici, non il capo.
La mia attenzione è focalizzata su un processo che è ben più ampio del solo protagonista.

 
Edit Post Reply With Quote
<<  9    10    11    12    13    14    15  >> Nuovo Thread  Nuova risposta   Nuovo sondaggio
 
Powered by Lux sulla base di XMB
Lux Forum vers. 1.6
1.8459411