Board logo

Il Forum di Cicloweb

Non hai fatto il login | Login Pagina principale > Dite la vostra sul ciclismo! > Doping e Antidoping 2010
Nuovo Thread  Nuova risposta  Nuovo sondaggio
< Ultimo thread   Prossimo thread >  |  Versione stampabile
<<  5    6    7    8    9    10    11  >>
Autore: Oggetto: Doping e Antidoping 2010

Livello Fausto Coppi




Posts: 4030
Registrato: Oct 2007

  postato il 12/03/2010 alle 13:09
si, la pronuncia dovrebbere essere proprio S-c-epaniank. Questa è proprio una gran botta per il ciclocross. Soprattutto fa male il fatto che i due ragazzi siano così giovani. cavolo.
 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Moreno Argentin




Posts: 369
Registrato: Sep 2005

  postato il 14/03/2010 alle 08:25
"Non si può tollerare chi gioca con la vita e la salute di ragazzi, a mio avviso ci vorrebbe non solo una multa importante e la conseguente radiazione da questo sport, ci vorrebbe la galera".
Parole di Ivano Fanini, riprese da tuttobiciweb. Ricordate quando si parlava di che fine avrebbe fatto Bani e qualcuno, saggiamente, disse: Bani resterà squalificato, chissà se passerà mai professionista, Fanini dirà che è tutto vergognoso e se ne dimenticherà? Ecco, bene, bravo, bravissimo: il puzzle comincia a comporsi...
Però mi chiedo se alla fine la punizione auspicata dal mecenate lucchese non possa essere applicata anche a chi gioca con la vita dei ragazzi convincendoli a fare e dire cose che non faranno mai e poi mai il loro bene. Perché deve essere un ragazzetto ingenuo a mettersi contro il sistema? Che differenza c'è fra questo e, magari, prenderne uno e farlo vincere chissà come e poi, quando non potrà più correre per motivi legali o fisiologici, prenderne un altro?

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Marco Pantani
Utente del mese Febbraio 2009
Utente del mese Agosto 2009




Posts: 2093
Registrato: Sep 2004

  postato il 14/03/2010 alle 19:56
Io pensavo che la squalifica l'avrebbero ridotta, se non è stato così la vicenda è come dici tu, grilloparlante.
Anche per me è piuttosto oscuro perché si pretenda che a fare l'eroe o il kamikaze sia un ragazzino diciottenne che alla fine ci avrà guadagnato solo una comparsata alle Iene a sparare, giulivo, su qualsiasi nome gli venisse detto, compreso quello di un morto.
Nel seguito dell'articolo da te citato, c'è questo altro pezzetto sempre di Fanini:
"Poi, è ancora più grave leggere su un giornale importante come Repubblica in un articolo scritto da un giornalista famoso, esperto e rispettabile come Eugenio Capodacqua che dichiara di aver sentito, mentre era in bicicletta, un cicloamatore (personaggio di spicco nell'ambito Federale, cioè uno che conta e ha potere decisionale) dire "Vedrai che fine faranno quel Bani e quel Fanini".

Come mai il giornalista famoso, esperto e rispettabile non lo fa lui l'eroe e dice chi è il personaggio, per esempio? L'ha sentito con le sue orecchie...
Come mai al giornalista famoso, esperto e rispettabile quella frase può sembrare minacciosa di danni a Bani e a Fanini, mentre una frase come " vedrete presto la caduta degli dei" pronunciata da un dirigente altissimo della FCI gli è parsa una frase, se pronunciata, innocua e che non portò comunque ad alcun danno?
E il mecenate Fanini,che tanto tuona con chi non rispetta la salute dei ragazzi, me lo spiegherà mai nessuno perché avesse in squadra Fois a correre fino a pochi giorni prima della morte, dovuta, secondo autopsia, a un fisico debilitatissimo?

 

____________________
Verità e giustizia per Marco Pantani: una battaglia di civiltà.

Arcana loggia per il ripristino della civiltà dell'ordalia.

IO NON L'HO VOTATO.

IO CORRO DOPATO COME TUTTI.

"E' tutto alla conoscenza di tutti" Marco Pantani,1997 ( tempi non sospetti),parlando di doping in un'intervista televisiva con Gianni Minà.

Non sono a favore del doping. Sono semplicemente contro l'antidoping.

Hypocrisy free.

CAREFUL WITH THAT AXE, EUGENIO.



 
Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Livello Luison Bobet




Posts: 774
Registrato: Jan 2005

  postato il 15/03/2010 alle 12:02
Pare che il minore dei fratelli szczepaniak abbia tentato il suicidio


fonte:
http://www.cyclingnews.com/news/kacper-szczepaniak-attempts-suicide

 
Edit Post Reply With Quote

Moderatore
Utente del mese Aprile 2009, Febbraio 2010 e Luglio 2010




Posts: 8326
Registrato: Jun 2006

  postato il 15/03/2010 alle 13:03
Mamma che brutta storia

 

____________________
Un uomo comincerà a comportarsi in modo ragionevole solamente quando avrà terminato ogni altra possibile soluzione.
Proverbio cinese

Jamais Carmen ne cédera,
libre elle est née et libre elle mourra.

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 4030
Registrato: Oct 2007

  postato il 15/03/2010 alle 13:20
questa storia fa stare veramente male. Il fatto che il ragazzo abbia tentato di togliersi la vita è sconcertante.
 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Mondiali




Posts: 139
Registrato: Jan 2006

  postato il 15/03/2010 alle 14:55
si veramente. Comunque ricordo perfettamente che quando ho visto la premiazione della gara ho notato proprio la faccia stranissima soprattutto del secondo arrivato, ma anche del primo, e gliel'ho detto a mio padre con cui stavamo vedendo la tele... sembravano tristissimi, non come se avessero vinto oro e argento a un mondiale... probabilmente si portavano dentro un senso di colpa bestiale per ragazzi di quell'età e magari con un carattere buono... queste sono cose terribili. Se qualcuno ha la registrazione se ne può rendere conto.
 
Edit Post Reply With Quote

Livello Marco Pantani
Utente del mese Febbraio 2009
Utente del mese Agosto 2009




Posts: 2093
Registrato: Sep 2004

  postato il 15/03/2010 alle 15:16
Non capisco lo stupore. Se la responsabilità di un sistema è sempre e solo dell'atleta,se l'atleta subisce pressioni fortissime affinché si dopi ma se lo beccano è l'unico che subisce sanzioni e sputtanamento, se l'atleta è, spesso, un ragazzino privo di riserve esistenziali, beh... ve lo dovete aspettare che prima o poi qualcuno salti di testa.
E' nella logica che si è voluto dare alle cose, però se si fa la guerra santa, si sa, qualche vittima è da mettere in conto.
Quanto alle facce a me sembrano, visti su tuttobiciweb, due ragazzini e basta, non è che uno è triste perché si dopa e vince.

 

____________________
Verità e giustizia per Marco Pantani: una battaglia di civiltà.

Arcana loggia per il ripristino della civiltà dell'ordalia.

IO NON L'HO VOTATO.

IO CORRO DOPATO COME TUTTI.

"E' tutto alla conoscenza di tutti" Marco Pantani,1997 ( tempi non sospetti),parlando di doping in un'intervista televisiva con Gianni Minà.

Non sono a favore del doping. Sono semplicemente contro l'antidoping.

Hypocrisy free.

CAREFUL WITH THAT AXE, EUGENIO.



 
Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Livello Fausto Coppi




Posts: 4030
Registrato: Oct 2007

  postato il 15/03/2010 alle 16:29
Donchisciotte hai ragione. Il punto su cui bisogna focalizzare il discorso è il fatto che sono due ragazzini. Ed è la cosa che fa più male. Questa vicenda dovrebbe far capire che i corridori beccati positivi nella grandissima maggioranza dei casi non sono i colpevoli dell'accaduto, ma semplicemente le vittime di un sistema malato, che li obbliga di fatto a fare deteminate "scelte".
Comunque la speranza principale è che la vicenda non abbia ulteriori gravi ripercussioni sulla vita dei due ragazzi. A 19 anni non è certamente facile superare certi traumi.

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 3025
Registrato: Feb 2006

  postato il 15/03/2010 alle 19:54
Originariamente inviato da Tranchée d’Arenberg

Comunque la speranza principale è che la vicenda non abbia ulteriori gravi ripercussioni sulla vita dei due ragazzi. A 19 anni non è certamente facile superare certi traumi.


Secondo me se hai scelto di infilarti degli aghi nelle vene varchi la sottile linea rossa. Mi spiace se risente anche a livello personale per il fatto di essere stato beccato (e mi auguro che il tentativo di suicidio sia una notizia travisata), ma con il "trauma", secondo me, ci aveva già convissuto.

 

____________________
Gaudium magnum. E'tornato! (cit. Frank VDB)

Anti-Zerbinegnan club - Iscritto n°1

Anti Armstrong n°2

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 4030
Registrato: Oct 2007

  postato il 15/03/2010 alle 20:15
Originariamente inviato da Carrefour de l arbre

Originariamente inviato da Tranchée d’Arenberg

Comunque la speranza principale è che la vicenda non abbia ulteriori gravi ripercussioni sulla vita dei due ragazzi. A 19 anni non è certamente facile superare certi traumi.


Secondo me se hai scelto di infilarti degli aghi nelle vene varchi la sottile linea rossa. Mi spiace se risente anche a livello personale per il fatto di essere stato beccato (e mi auguro che il tentativo di suicidio sia una notizia travisata), ma con il "trauma", secondo me, ci aveva già convissuto.


Vero quello che dici. Ma spesso il contraccolpo vero e proprio lo subisci non nel momento in cui fai una cazzata, ma solo quando questa diviene di pubblico dominio. E' come se scoperchiasse una pentola a pressione. O forse è solo vergogna.....

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Mondiali




Posts: 139
Registrato: Jan 2006

  postato il 15/03/2010 alle 21:20
su tuttobiciweb c'è solo una foto, non il video. Come c'è chi se ne frega c'è chi potrebbe anche essere triste quando per svolgere quella che è la sua passione è costretto a compromessi. C'è chi reagisce con strafottenza e chi deprimendosi. Non siamo tutti uguali.
 
Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 1671
Registrato: Dec 2004

  postato il 15/03/2010 alle 22:36
donchi , spiegami una cosa sul sistema e sulla responsabilità personal.
quando un ragazzino , o meglio, quando un universitario si butta dal balcone perchè ha fallito un esame è colpa del sistema, dei professori della famiglia ?
di chiunque sia la colpa certamente quel poveretto che si butta mi fa pena perche è debole e vittima, ma insomma dare sempre la colpa a sto' sistema è un po ' comodo

ciao

mesty

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 3025
Registrato: Feb 2006

  postato il 15/03/2010 alle 23:03
Originariamente inviato da josera

su tuttobiciweb c'è solo una foto, non il video. Come c'è chi se ne frega c'è chi potrebbe anche essere triste quando per svolgere quella che è la sua passione è costretto a compromessi. C'è chi reagisce con strafottenza e chi deprimendosi. Non siamo tutti uguali.


certamente. Ma non stiamo parlando di una persona a cui è arrivata una mazzata sui denti al buio: parliamo di un ragazzo che era già sceso a compromessi, non solo con la sua coscienza, ma anche con il suo corpo, e che sapeva a cosa andava incontro.

 

____________________
Gaudium magnum. E'tornato! (cit. Frank VDB)

Anti-Zerbinegnan club - Iscritto n°1

Anti Armstrong n°2

 
Edit Post Reply With Quote

Amministratore




Posts: 5978
Registrato: Aug 2002

  postato il 15/03/2010 alle 23:18
Ora però non facciamogli pagare il fatto di non essere morto, a 'sto ragazzo.

 

____________________

Amarti m'affatica, mi svuota dentro
qualcosa che assomiglia a ridere nel pianto
Amarti m'affatica, mi dà malinconia
che vuoi farci, è la vita... è la vita, la mia

(Non sono a favore del doping. Sono semplicemente contro l'antidoping)

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 1671
Registrato: Dec 2004

  postato il 15/03/2010 alle 23:31
si' admin, iustissimo.
io volevo solo dire che un certo tipo di reazioni attengono piu' alla personalità, al carattere individuale che al ruolo del sistema, che pure esiste e pesa.
quando le cose vanno male, le reazioni personali fuori misura e fuori equilibrio non sono colpa del sistema di solito, o almeno bisognerebbe sottolineare che il sistema non è l' unico colpevole.

piu' reali le parole del manager della squadra belga dei fratelli polacchi, che ha sottolineato che quando ol stipendio del padre è 250 euro mensili e si ha la possibilità di prenderne 2500 al mese da una squadra, è difficile resistere a certe pressioni. ( letto du cyclingnews.com)

ciao

mesty

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Marco Pantani




Posts: 1409
Registrato: Nov 2004

  postato il 15/03/2010 alle 23:37
Originariamente inviato da Admin

Ora però non facciamogli pagare il fatto di non essere morto, a 'sto ragazzo.


Certamento no. Però vogliamo dargli addosso una buona volta a 'sto "sistema" ammazza-cristiani? No, sai, perché quando si invoca la necessità dello spettacolo, quando si plaude alle federazioni che proteggono o coprono i loro campioni iper-dopati, quando si dice che il "sistema" c'é sempre stato e sempre ci sarà, ebbene quando si dice tutto questo, in realtà si DIFENDE il sistema. Sì, perché per attaccare il sistema non basta dire che a Mac Quaid piace la Guiness, né che bisognerebbe mettere Di Rocco (o chi altri) al posto suo.

Ciao

 

____________________
E' la guerra che Madre Natura conduce contro la natura dell'uomo. Sarà una guerra senza quartiere, e sarà la grande guerra del XXI secolo

Ascoltato alla alla radio il 25/10/2007 a commento degli incendi che stavano devastando la California.

 
Edit Post Reply With Quote

Amministratore




Posts: 5978
Registrato: Aug 2002

  postato il 15/03/2010 alle 23:41
Originariamente inviato da mestatore

si' admin, iustissimo.
io volevo solo dire che un certo tipo di reazioni attengono piu' alla personalità, al carattere individuale che al ruolo del sistema, che pure esiste e pesa.
quando le cose vanno male, le reazioni personali fuori misura e fuori equilibrio non sono colpa del sistema di solito, o almeno bisognerebbe sottolineare che il sistema non è l' unico colpevole.

piu' reali le parole del manager della squadra belga dei fratelli polacchi, che ha sottolineato che quando ol stipendio del padre è 250 euro mensili e si ha la possibilità di prenderne 2500 al mese da una squadra, è difficile resistere a certe pressioni. ( letto du cyclingnews.com)

ciao

mesty


D'accordo su tutto.
Eviterei solo certe durezze, tutto qui

 

____________________

Amarti m'affatica, mi svuota dentro
qualcosa che assomiglia a ridere nel pianto
Amarti m'affatica, mi dà malinconia
che vuoi farci, è la vita... è la vita, la mia

(Non sono a favore del doping. Sono semplicemente contro l'antidoping)

 
Edit Post Reply With Quote

Amministratore




Posts: 5978
Registrato: Aug 2002

  postato il 15/03/2010 alle 23:48
Originariamente inviato da Felice

Originariamente inviato da Admin

Ora però non facciamogli pagare il fatto di non essere morto, a 'sto ragazzo.


Certamento no. Però vogliamo dargli addosso una buona volta a 'sto "sistema" ammazza-cristiani? No, sai, perché quando si invoca la necessità dello spettacolo, quando si plaude alle federazioni che proteggono o coprono i loro campioni iper-dopati, quando si dice che il "sistema" c'é sempre stato e sempre ci sarà, ebbene quando si dice tutto questo, in realtà si DIFENDE il sistema. Sì, perché per attaccare il sistema non basta dire che a Mac Quaid piace la Guiness, né che bisognerebbe mettere Di Rocco (o chi altri) al posto suo.

Ciao


Non sono d'accordo Felice, il sistema lo si combatte innanzitutto riconoscendolo, è chiaro che non si fa la battuta sulla Guinness per combattere il sistema medesimo; ma dire "dagli al dopato" secondo me è la via più facile per preservare il sistema. Un sistema che attraverso il "dagli al dopato" crea delle condizioni, su cui magari si innestano le fragilità personali di cui parlava mestatore.
La nostra richiesta, da anni, è di squarciare il velo di ipocrisia per poter fronteggiare il sistema in maniera concreta e organica. La vigente cortina di fumo negli occhi aiuta a combattere il sistema?

 

____________________

Amarti m'affatica, mi svuota dentro
qualcosa che assomiglia a ridere nel pianto
Amarti m'affatica, mi dà malinconia
che vuoi farci, è la vita... è la vita, la mia

(Non sono a favore del doping. Sono semplicemente contro l'antidoping)

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 3025
Registrato: Feb 2006

  postato il 15/03/2010 alle 23:51
Originariamente inviato da Admin

Ora però non facciamogli pagare il fatto di non essere morto, a 'sto ragazzo.


Ma no, per carità.
Però il sistema trita persone ha anche tritato gli zebedei al sottoscritto, a 19 anni si è ragazzi quando si vive nella bambagia, si è già diventati uomini quando emigri, ti allontani dagli affetti e corri contro avversari agguerriti. Insomma, sto qua se lo sarà anche chiesto cosa gli mettevano in vena, o no?
Se è passato oltre vuol dire che ha deciso fosse giusto così, mettendo in conto anche la possibilità di non passare i controlli.
Ha giocato la sua carta e gli è andata male: sono solo le regole del gioco.

 

____________________
Gaudium magnum. E'tornato! (cit. Frank VDB)

Anti-Zerbinegnan club - Iscritto n°1

Anti Armstrong n°2

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Marco Pantani




Posts: 1409
Registrato: Nov 2004

  postato il 16/03/2010 alle 00:39
Originariamente inviato da Admin

Originariamente inviato da Felice

Originariamente inviato da Admin

Ora però non facciamogli pagare il fatto di non essere morto, a 'sto ragazzo.


Certamento no. Però vogliamo dargli addosso una buona volta a 'sto "sistema" ammazza-cristiani? No, sai, perché quando si invoca la necessità dello spettacolo, quando si plaude alle federazioni che proteggono o coprono i loro campioni iper-dopati, quando si dice che il "sistema" c'é sempre stato e sempre ci sarà, ebbene quando si dice tutto questo, in realtà si DIFENDE il sistema. Sì, perché per attaccare il sistema non basta dire che a Mac Quaid piace la Guiness, né che bisognerebbe mettere Di Rocco (o chi altri) al posto suo.

Ciao


Non sono d'accordo Felice, il sistema lo si combatte innanzitutto riconoscendolo, è chiaro che non si fa la battuta sulla Guinness per combattere il sistema medesimo; ma dire "dagli al dopato" secondo me è la via più facile per preservare il sistema. Un sistema che attraverso il "dagli al dopato" crea delle condizioni, su cui magari si innestano le fragilità personali di cui parlava mestatore.
La nostra richiesta, da anni, è di squarciare il velo di ipocrisia per poter fronteggiare il sistema in maniera concreta e organica. La vigente cortina di fumo negli occhi aiuta a combattere il sistema?


Beh, però il sistema ormai lo abbiamo ricosciuto. E - almeno penso - abbiamo pure squarciato il velo di ipocrisia, almeno quello che sta dal lato del potere. Ci siamo addentrati un po' meno nell'ipocrisia di coloro che pur di godere dello "spettacolo" sono disposti ad accettare tutto. Per "tutto" si intende quello che accadrà sulla pelle dei loro beniamini, non sulla loro, questo é certo. Dobbiamo opporci al fatto che per praticare uno sport si debba mettere il proprio corpo a disposizione di chi paga lo stipendio. Come possiamo fare? Non certo dicendo "bravo!" a certe federazioni che hanno fatto del doping la loro bandiera...

 

____________________
E' la guerra che Madre Natura conduce contro la natura dell'uomo. Sarà una guerra senza quartiere, e sarà la grande guerra del XXI secolo

Ascoltato alla alla radio il 25/10/2007 a commento degli incendi che stavano devastando la California.

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Marco Pantani
Utente del mese Febbraio 2009
Utente del mese Agosto 2009




Posts: 2093
Registrato: Sep 2004

  postato il 16/03/2010 alle 01:04
Originariamente inviato da mestatore

donchi , spiegami una cosa sul sistema e sulla responsabilità personal.
quando un ragazzino , o meglio, quando un universitario si butta dal balcone perchè ha fallito un esame è colpa del sistema, dei professori della famiglia ?
di chiunque sia la colpa certamente quel poveretto che si butta mi fa pena perche è debole e vittima, ma insomma dare sempre la colpa a sto' sistema è un po ' comodo

ciao

mesty


Mestatore, purtroppo, involontariamente, fai un esempio che mi ha toccato molto da vicino ( e se faccio un altro lavoro anche quello c'entra), non era uno studente universitario ma una studentessa diciassettenne.
Per me quando un ragazzo non sa niente, prima di tutto hanno fallito la scuola, la famiglia, la società con i modelli che propone e impone. I professori che non hanno saputo coinvolgerlo, interessarlo, emozionarlo attraverso lo studio. Un ragazzo è, comunque, per quanto bullo o finto duro, fragilissimo.
Quella volta persi la battaglia.
In genere una persona, soprattutto se giovane, può avere una maggiore vulnerabilità di altri, non lo sai a priori, prima di infierire ( e in genere sono tanti a infierire) forse la domanda che fece Cristo ai suoi discepoli ce la dovremmo fare: chi credete che io sia?
Chi sia l'altro non lo sai a priori, su cento beccati magari novanta hanno reazioni contenute,dieci sono più fragili e schiodano.
Se tutto ricade solo sull'atleta, il rischio è anche questo. poi uno se ne può fregare e dire che, comunque, è dopato e deve pagare, io penso che la persona vada sempre rispettata, non puoi sapere quanto sia fragile. Sbaglierò, ma la penso, sinceramente, così.

 

____________________
Verità e giustizia per Marco Pantani: una battaglia di civiltà.

Arcana loggia per il ripristino della civiltà dell'ordalia.

IO NON L'HO VOTATO.

IO CORRO DOPATO COME TUTTI.

"E' tutto alla conoscenza di tutti" Marco Pantani,1997 ( tempi non sospetti),parlando di doping in un'intervista televisiva con Gianni Minà.

Non sono a favore del doping. Sono semplicemente contro l'antidoping.

Hypocrisy free.

CAREFUL WITH THAT AXE, EUGENIO.



 
Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Livello Fausto Coppi




Posts: 6314
Registrato: Jun 2005

  postato il 16/03/2010 alle 13:26
BOOOOOOOOOOOOOOOOMMMMMMMMM

Doping: 2 anni stop in Italia a Valverde
Tas respinge ricorso corridore spagnolo, accolta sentenza Coni
16 marzo, 13:02
(ANSA) -LOSANNA, 15 MAR- Il Tribunale Arbitrale dello Sport di Losanna ha confermato la squalifica di 2 anni in Italia per il ciclista spagnolo Alejandro Valverde. Il Tas -si apprende da fonti del ciclismo internazionale- ha respinto il ricorso contro la sentenza emessa dal Tribunale Nazionale Antidoping del Coni, con cui a Valverde veniva inibita la partecipazione a qualsiasi competizione sul territorio italiano dopo le indagini della Procura Antidoping e della Procura di Roma nell'ambito della 'Operacion Puerto'.

Fonte ansa

 

____________________
"MEGLIO NON ESSERE RICONOSCIUTO PER STRADA CHE ESSERLO ALL'OBITORIO.
IL CASCO SALVA LA VITA, LA CHIOMA VA BENE PER LA FOTO SULLA TOMBA"!!!


Articolo 27 della costituzione Italiana

La responsabilità penale è personale.
L'IMPUTATO NON E' CONSIDERATO COLPEVOLE SINO ALLA CONDANNA DEFINITIVA.
Le pene non possono consistere in trattamenti contrari al senso di umanità e devono tendere alla rieducazione del condannato.
Non è ammessa la pena di morte.

 
Edit Post Reply With Quote

Professionista




Posts: 42
Registrato: Aug 2006

  postato il 16/03/2010 alle 13:59
A Valverde non importa proprio nulla secondo me, tanto in Italia non corre mai!!! Le corse a cui partecipa valverde sono altrove.
 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 6314
Registrato: Jun 2005

  postato il 16/03/2010 alle 14:01
Originariamente inviato da agg883

A Valverde non importa proprio nulla secondo me, tanto in Italia non corre mai!!! Le corse a cui partecipa valverde sono altrove.

Forse non hai capito una cosa.
L'UCI dovrà estendere la sentenza al resto del mondo!!!

 

____________________
"MEGLIO NON ESSERE RICONOSCIUTO PER STRADA CHE ESSERLO ALL'OBITORIO.
IL CASCO SALVA LA VITA, LA CHIOMA VA BENE PER LA FOTO SULLA TOMBA"!!!


Articolo 27 della costituzione Italiana

La responsabilità penale è personale.
L'IMPUTATO NON E' CONSIDERATO COLPEVOLE SINO ALLA CONDANNA DEFINITIVA.
Le pene non possono consistere in trattamenti contrari al senso di umanità e devono tendere alla rieducazione del condannato.
Non è ammessa la pena di morte.

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 2534
Registrato: Oct 2006

  postato il 16/03/2010 alle 15:08
Originariamente inviato da agg883

A Valverde non importa proprio nulla secondo me, tanto in Italia non corre mai!!! Le corse a cui partecipa valverde sono altrove.


giovedi' inizia l'esame da parte del TAS della richiesta di UCI e WADA di estendere il provvedimento a tutti gli altri paesi.
vista la sentenze odierna, dubito che abbia grosse di chance di cavarsela

 

____________________
Anti-Zerbinegnan Club- Founder
Anti Armstrong number 1

Aumento delle cubature. Dei cimiteri

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Gino Bartali




Posts: 1388
Registrato: Jun 2008

  postato il 16/03/2010 alle 15:09
Adioooos furfantero !

 

____________________
http://cicloblog.splinder.com/

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Livello Fausto Coppi




Posts: 4030
Registrato: Oct 2007

  postato il 16/03/2010 alle 15:13
Originariamente inviato da stress

Originariamente inviato da agg883

A Valverde non importa proprio nulla secondo me, tanto in Italia non corre mai!!! Le corse a cui partecipa valverde sono altrove.

Forse non hai capito una cosa.
L'UCI dovrà estendere la sentenza al resto del mondo!!!


In realtà non è proprio così, anche se con questa sentenza la squalifica a livello mondiale si avvicina. Questo primo provvedimento del TAS non è detto che sia necessariamente destinato ad allargare la squalifica anche al di fuori del territorio italiano. Di certo ora le cose per Valverde sembrano complicarsi abbastanza, ma, ribadisco, nulla è sicuro.

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 6314
Registrato: Jun 2005

  postato il 16/03/2010 alle 15:15
Originariamente inviato da Tranchée d’Arenberg

Originariamente inviato da stress

Originariamente inviato da agg883

A Valverde non importa proprio nulla secondo me, tanto in Italia non corre mai!!! Le corse a cui partecipa valverde sono altrove.

Forse non hai capito una cosa.
L'UCI dovrà estendere la sentenza al resto del mondo!!!


In realtà non è proprio così, anche se con questa sentenza la squalifica a livello mondiale si avvicina. Questo primo provvedimento del TAS non è detto che sia necessariamente destinato ad allargare la squalifica anche al di fuori del territorio italiano. Di certo ora le cose per Valverde sembrano complicarsi abbastanza, ma, ribadisco, nulla è sicuro.

Ricorda che lui ha fatto ricorso al tar non sulla positività bensì sulla non competenza del coni.
Non so a quale cavillo possano attaccarsi per non estendere la squalifica.

 

____________________
"MEGLIO NON ESSERE RICONOSCIUTO PER STRADA CHE ESSERLO ALL'OBITORIO.
IL CASCO SALVA LA VITA, LA CHIOMA VA BENE PER LA FOTO SULLA TOMBA"!!!


Articolo 27 della costituzione Italiana

La responsabilità penale è personale.
L'IMPUTATO NON E' CONSIDERATO COLPEVOLE SINO ALLA CONDANNA DEFINITIVA.
Le pene non possono consistere in trattamenti contrari al senso di umanità e devono tendere alla rieducazione del condannato.
Non è ammessa la pena di morte.

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Alfredo Binda




Posts: 1124
Registrato: Jul 2007

  postato il 16/03/2010 alle 16:28
Originariamente inviato da Bartoli

Adioooos furfantero !


Speriamo di no, dispiacerebbe non veder correre uno dei piu' grandi talenti degli ultimi anni.

 
Edit Post Reply With Quote

Moderatore
Utente del mese Agosto 2009




Posts: 6025
Registrato: Oct 2005

  postato il 16/03/2010 alle 16:35
Originariamente inviato da Bartoli

Adioooos furfantero !


E' proprio necessario esprimersi in questo modo?
Guarda che la ruota gira, e spesso si ferma proprio su quelli che vanno forte.
Penso che ci sia poco da gioire per una vicenda in cui esce sconfitto tutto il ciclismo, le sanzioni contro Valverde si riferiscono a fatti avvenuti la bellezze di QUATTRO anni fa, tutto ciò solo per il gusto di esporre il suo scalpo al pubblico ludibrio.
A questo punto sarebbe stato più giusto cancellare i risultati ottenuti nel 2007 e 2008 e lasciarlo correre.

 

____________________
Vorrei morire in bici, in un giorno di sole, dopo aver scalato una di quelle montagne che sembrano protendersi verso il cielo, mi adagerei sull'erba fresca senza rimpianti, attendendo con serenità il compiersi del mio tempo. Non importa se sarà ...oggi o tra cent'anni, avrò in ogni caso trovato il mio giorno perfetto.

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Livello Fausto Coppi




Posts: 2188
Registrato: Jun 2008

  postato il 16/03/2010 alle 16:43
Originariamente inviato da Bartoli

Adioooos furfantero !



....

 

____________________
Io Odio Marino Bartoletti e Abajia



Vincitore al Fantaciclismo del Tour de Suisse 2009
2°, 3° e 4° in tre tappe al Fantagiro d'Italia '09
Una vittoria di tappa e un 4° posto al Fanta Tour 2009

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 1671
Registrato: Dec 2004

  postato il 16/03/2010 alle 18:04
Originariamente inviato da Donchisciotte

Originariamente inviato da mestatore

donchi , spiegami una cosa sul sistema e sulla responsabilità personal.
quando un ragazzino , o meglio, quando un universitario si butta dal balcone perchè ha fallito un esame è colpa del sistema, dei professori della famiglia ?
di chiunque sia la colpa certamente quel poveretto che si butta mi fa pena perche è debole e vittima, ma insomma dare sempre la colpa a sto' sistema è un po ' comodo

ciao

mesty


Mestatore, purtroppo, involontariamente, fai un esempio che mi ha toccato molto da vicino ( e se faccio un altro lavoro anche quello c'entra), non era uno studente universitario ma una studentessa diciassettenne.
Per me quando un ragazzo non sa niente, prima di tutto hanno fallito la scuola, la famiglia, la società con i modelli che propone e impone. I professori che non hanno saputo coinvolgerlo, interessarlo, emozionarlo attraverso lo studio. Un ragazzo è, comunque, per quanto bullo o finto duro, fragilissimo.
Quella volta persi la battaglia.
In genere una persona, soprattutto se giovane, può avere una maggiore vulnerabilità di altri, non lo sai a priori, prima di infierire ( e in genere sono tanti a infierire) forse la domanda che fece Cristo ai suoi discepoli ce la dovremmo fare: chi credete che io sia?
Chi sia l'altro non lo sai a priori, su cento beccati magari novanta hanno reazioni contenute,dieci sono più fragili e schiodano.
Se tutto ricade solo sull'atleta, il rischio è anche questo. poi uno se ne può fregare e dire che, comunque, è dopato e deve pagare, io penso che la persona vada sempre rispettata, non puoi sapere quanto sia fragile. Sbaglierò, ma la penso, sinceramente, così.



donchi, mi dispiace se ti ricordo episodi non piacevoli.
tutti gli esempi in quanto semplificazioni hanno limiti , soprattutto se riferiti a casi personali, vissuti.
non mi sembra di avere offeso nessuno perchè piu' debole.

la scuola , la famiglia tutti devono fare la loro parte, certo.
la tua ragazza, qualunque altro ragazzo ci mette del suo, qualcoa che purtroppo è nel dna e nei geni, nelle caratteristiche personali e dell' ambiente che le ha modellate.
tu hai combattuto, ma non hai perso. ha perso la ragazza poveretta.
sono sicuro che hai fatto quanto dovevi.

quanto al giovane polacco , avrà colpe l' ambiente , ma ci ha pure messo del suo. di questo sono convinto.
certo mi fa piu' pena lui di ricco'.
ma a parte il fatto che ha ragione tranchee' sul fatto che a 19 anni ormai si è responsabili, che si doveva fare, non squalificarlo anche se positivo?
mica sto infierendo, mi ribello al dare sempre le colpe all' ambiente.
i giovani, ma che dico tutti. dovremmo ricordare il valore della responsabilità personale, della scelta personale.
se no l' ambiente , il sistema, non cambieranno mai.
la somma delle scelte individuali puo' aiutare a cambiare il sistema.

insomma piu' colli e dell' antonia e micula' e chi vuoi tu e meno recidivi , gradassi ed ipocriti.

ciao

mesty

ps : davvero, non farne un caso personale. non potevo sapere.mi dispiace.

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 2950
Registrato: Dec 2004

  postato il 16/03/2010 alle 18:11
Originariamente inviato da W00DST0CK76

Originariamente inviato da Bartoli

Adioooos furfantero !


E' proprio necessario esprimersi in questo modo?
Guarda che la ruota gira, e spesso si ferma proprio su quelli che vanno forte.
Penso che ci sia poco da gioire per una vicenda in cui esce sconfitto tutto il ciclismo, le sanzioni contro Valverde si riferiscono a fatti avvenuti la bellezze di QUATTRO anni fa, tutto ciò solo per il gusto di esporre il suo scalpo al pubblico ludibrio.
A questo punto sarebbe stato più giusto cancellare i risultati ottenuti nel 2007 e 2008 e lasciarlo correre.

Me le ricordo le sue dichiarazioni al Tour 2006 su Basso..
La ruota allora non girava ?
Parli di Fatti che si riferiscono a 4 anni fa? Vero , ma solo perche' con vari cavilli ha ritardato sempre la sospensione. (strano gli stessi metodi utilizzati da un noto politico..). e grida pure al complotto
Visto che lo sapeva benissimo che le sacche erano sue , poteva ammetterlo (non sia mai detto), si faceva i suoi due anni e poteva tornare
Ma non l'ha fatto , due anni è il minimo

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 7360
Registrato: Jun 2005

  postato il 16/03/2010 alle 18:44
Originariamente inviato da W00DST0CK76

Originariamente inviato da Bartoli

Adioooos furfantero !


E' proprio necessario esprimersi in questo modo?
Guarda che la ruota gira, e spesso si ferma proprio su quelli che vanno forte.
Penso che ci sia poco da gioire per una vicenda in cui esce sconfitto tutto il ciclismo, le sanzioni contro Valverde si riferiscono a fatti avvenuti la bellezze di QUATTRO anni fa, tutto ciò solo per il gusto di esporre il suo scalpo al pubblico ludibrio.
A questo punto sarebbe stato più giusto cancellare i risultati ottenuti nel 2007 e 2008 e lasciarlo correre.


più che altro ritirargli i premi conseguiti, sai che mazzata economica (probabilmente preferirebbe la squalifica)v
Concordo, i casi Oil for Drug e Valverde sono una farsa totale nell'ambito della giustizia sportiva. Sia la federazione spagnola che quella italiana dovrebbero interrogarsi sull'harakiri che stanno compiendo nel farsi la guerra, mentre Wiggins viene protetto da papa McQuaid, tanto per fare un esempio.

 

____________________
...E' il giudizio che c'indebolisce.

 
Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Moderatore
Utente del mese Agosto 2009




Posts: 6025
Registrato: Oct 2005

  postato il 16/03/2010 alle 19:18
Originariamente inviato da forzainter

Parli di Fatti che si riferiscono a 4 anni fa? Vero , ma solo perche' con vari cavilli ha ritardato sempre la sospensione. (strano gli stessi metodi utilizzati da un noto politico..)


Se è così facile aggirare i regolamenti evidentemente c'è qualcosa che non funziona, l'eventuale squalifica di Valverde, estesa su scala mondiale, non è altro che una foglia di fico dietro cui l'Uci nasconde la propria incapacità nel gestire il problema doping in modo efficace.
Potranno far fuori l'asturiano (lui non ha la fortuna di avere avvocati in grado di legiferare) ma in tanti tireranno un sospiro di sollievo perché tanto, eliminato lui, l'Operacion Puerto non avrà più interesse mediatico.
Morale della favola "colpirne uno per far credere di averne educati cento".

 

____________________
Vorrei morire in bici, in un giorno di sole, dopo aver scalato una di quelle montagne che sembrano protendersi verso il cielo, mi adagerei sull'erba fresca senza rimpianti, attendendo con serenità il compiersi del mio tempo. Non importa se sarà ...oggi o tra cent'anni, avrò in ogni caso trovato il mio giorno perfetto.

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Moderatore
Utente del mese Agosto 2009




Posts: 6025
Registrato: Oct 2005

  postato il 16/03/2010 alle 19:21
Originariamente inviato da Subsonico

Originariamente inviato da W00DST0CK76

Originariamente inviato da Bartoli

Adioooos furfantero !


E' proprio necessario esprimersi in questo modo?
Guarda che la ruota gira, e spesso si ferma proprio su quelli che vanno forte.
Penso che ci sia poco da gioire per una vicenda in cui esce sconfitto tutto il ciclismo, le sanzioni contro Valverde si riferiscono a fatti avvenuti la bellezze di QUATTRO anni fa, tutto ciò solo per il gusto di esporre il suo scalpo al pubblico ludibrio.
A questo punto sarebbe stato più giusto cancellare i risultati ottenuti nel 2007 e 2008 e lasciarlo correre.


più che altro ritirargli i premi conseguiti, sai che mazzata economica (probabilmente preferirebbe la squalifica)v


Magari gli si potrebbero confiscare i premi futuri e destinarli a scopi socialmente utili (anche se ciò esclude a priori una gestione dell Uci), sarebbe un utile esperimento per vedere quando l'aspetto economico influisce sulla prestazione
Ma tanto penso che con ingaggi e sponsor non farebbe la fame.

 

____________________
Vorrei morire in bici, in un giorno di sole, dopo aver scalato una di quelle montagne che sembrano protendersi verso il cielo, mi adagerei sull'erba fresca senza rimpianti, attendendo con serenità il compiersi del mio tempo. Non importa se sarà ...oggi o tra cent'anni, avrò in ogni caso trovato il mio giorno perfetto.

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Livello Fausto Coppi




Posts: 2950
Registrato: Dec 2004

  postato il 16/03/2010 alle 19:30
Originariamente inviato da W00DST0CK76

Originariamente inviato da forzainter

Parli di Fatti che si riferiscono a 4 anni fa? Vero , ma solo perche' con vari cavilli ha ritardato sempre la sospensione. (strano gli stessi metodi utilizzati da un noto politico..)


Se è così facile aggirare i regolamenti evidentemente c'è qualcosa che non funziona, l'eventuale squalifica di Valverde, estesa su scala mondiale, non è altro che una foglia di fico dietro cui l'Uci nasconde la propria incapacità nel gestire il problema doping in modo efficace.
Potranno far fuori l'asturiano (lui non ha la fortuna di avere avvocati in grado di legiferare) ma in tanti tireranno un sospiro di sollievo perché tanto, eliminato lui, l'Operacion Puerto non avrà più interesse mediatico.
Morale della favola "colpirne uno per far credere di averne educati cento".

In modo diretto o indiretto vedo che :
Basso , Ullrich , Mancebo , Sevilla , Scarponi , Jaksche , Heras , Hamilton ecc
son stati sospesi o allontanati
Quello con il codice piu' facile Valv(piti) per ora no..
Se poi pensi che A.C. sia Alberto Contador ma molto piu' probabilmente è Angel Casero
Dunque chi sarebbero quelli che non han pagato ?
I regolamenti son facili da raggirare se hai i soldi e una federazione che ti sta dietro , se no vieni squalificato
Murciano

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Moderatore
Utente del mese Agosto 2009




Posts: 6025
Registrato: Oct 2005

  postato il 16/03/2010 alle 19:45
I corridori coinvolti erano circa 50, non credo che abbiano pagato proprio tutti, diciamo che hanno preso dei "campioni rappresentativi".
Resto dell'idea che se l'Uci avesse avuto dei regolamenti chiari (e la volontà di applicarli) non si sarebbe arrivati a questa farsa.
Valverde ha fatto il furbo, questo è evidente, ma non è lui il coacervo di tutti i mali del ciclismo, anch'io ritengo un'ingiustizia il fatto che altri abbiamo pagato e lui no ma una cosa è la giustizia e un'altra è la vendetta e una squalifica così tardiva non è altro che una ritorsione in salsa demagogica.

Originariamente inviato da forzainter
Se poi pensi che A.C. sia Alberto Contador ma molto piu' probabilmente è Angel Casero


Magari A.C. è solo un riferimento temporale, utile per la datazione delle sacche di sangue

ps: chiedo venia per il lapsus geografico, non vorrei che la cosa fosse interpretata come un messaggio subliminale per stanare qualche noto pilota di formula uno

 

[Modificato il 16/03/2010 alle 19:59 by W00DST0CK76]

____________________
Vorrei morire in bici, in un giorno di sole, dopo aver scalato una di quelle montagne che sembrano protendersi verso il cielo, mi adagerei sull'erba fresca senza rimpianti, attendendo con serenità il compiersi del mio tempo. Non importa se sarà ...oggi o tra cent'anni, avrò in ogni caso trovato il mio giorno perfetto.

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Livello Fausto Coppi




Posts: 4030
Registrato: Oct 2007

  postato il 16/03/2010 alle 20:05
Fermo restando che non si è ben capito chi era quel A.C., l'unico corridore certamente coinvolto in OP che ad oggi non ha subito conseguenze pesanti è stato Valverde. Se è vero che i corridori effettivamente squalificati a seguito dello scandalo sono stati pochissimi (Basso e Scarponi in testa) è altrettanto veritiero che in tanti, molti dei quali spagnoli, ci hanno rimesso la carriera.
Io non sono giusitizialista, non sono un "dipietro" dell'antidoping. E men che meno sono un nazionalista che invoca la squalifica degli iberici. Niente di tutto questo. Molto più semplicemente mi pare giusto che tutti i corridori debbano avere lo stesso trattamento, senza fare figli e figliastri.
Ma la cosa che oggi mi sta più a cuore e che questa vicenda che si sta vergognosamente portando avanti da ormai 4 anni abbia una conclusione. Questa pantomima è ora che finisca...

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 2480
Registrato: Sep 2007

  postato il 16/03/2010 alle 20:40
Originariamente inviato da trifase

Originariamente inviato da Bartoli

Adioooos furfantero !


Speriamo di no, dispiacerebbe non veder correre uno dei piu' grandi talenti degli ultimi anni.


lui e di luca sono il ciclismo, gli unici completi....anche se secondo me si salverà grazie al Bancone che ha dietroooo

 

____________________
Danilo Di Luca....Killer strikes again


 
Edit Post Reply With Quote

Livello Marco Pantani
Utente del mese Febbraio 2009
Utente del mese Agosto 2009




Posts: 2093
Registrato: Sep 2004

  postato il 16/03/2010 alle 21:44
No, no, tranquillo Mesty, lo so benissimo che non è un caso personale.
E' che tu hai citato il caso dello studente e io ho pensato a quel fatto, tutto qua.
Sì, ho fatto quello che dovevo: battermi perché non fosse bocciata.
Ho detto questa cosa solo per dire che quando la responsabilità ricade unicamente su una persona si dovrebbe tener conto di altro oltre che dell'oggettività.
Sì Riccò è molto più antipatico di questi due ragazzi ma, anche lui, ha fatto la sua squalifica, perché tutta la sua squadra e lui stesso dvono fare cose assurde per partecipare alle corse? Deve correre, se lo ribeccano sarà radiato.
Ho letto su Tuttobiciweb un comunicato di Baronti. Certo la vicenda Bani è oscura, parecchio oscura.

 

____________________
Verità e giustizia per Marco Pantani: una battaglia di civiltà.

Arcana loggia per il ripristino della civiltà dell'ordalia.

IO NON L'HO VOTATO.

IO CORRO DOPATO COME TUTTI.

"E' tutto alla conoscenza di tutti" Marco Pantani,1997 ( tempi non sospetti),parlando di doping in un'intervista televisiva con Gianni Minà.

Non sono a favore del doping. Sono semplicemente contro l'antidoping.

Hypocrisy free.

CAREFUL WITH THAT AXE, EUGENIO.



 
Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Livello Fausto Coppi




Posts: 1671
Registrato: Dec 2004

  postato il 16/03/2010 alle 21:44
Originariamente inviato da Subsonico

..... mentre Wiggins viene protetto da papa McQuaid, tanto per fare un esempio.



questa è proprio penosa , caro sub.
mi chiedo quali prove tu abbia, anzi ti invito ad esporle chiaramente.

finchè si ragiona così.......
questa me le fa veramente cascare.....

beninteso che tutti ogni tanto sbarelliamo, io piu' spesso di altri.
ma questo atteggiamento io non voglio farlo passare.

accettero' quando tu rileverai una delle mie numerose sbandate

ciao

mesty

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 7360
Registrato: Jun 2005

  postato il 16/03/2010 alle 23:30
Originariamente inviato da mestatore

Originariamente inviato da Subsonico

..... mentre Wiggins viene protetto da papa McQuaid, tanto per fare un esempio.



questa è proprio penosa , caro sub.
mi chiedo quali prove tu abbia, anzi ti invito ad esporle chiaramente.

finchè si ragiona così.......
questa me le fa veramente cascare.....

beninteso che tutti ogni tanto sbarelliamo, io piu' spesso di altri.
ma questo atteggiamento io non voglio farlo passare.

accettero' quando tu rileverai una delle mie numerose sbandate

ciao

mesty


mesty, non è proprio il caso di partire in quarta. Io non parlo di cose che non so, se mi faccio seghe mentali me le tengo per me.

Durante il tour dell'anno scorso, mentre si cominciava a chiacchierare di questo Wiggins che teneva sulle montagne del tour, subito il signor Pat intervenne dicendo pressapoco "Wiggins is a very, very strong anti-doping advocate,” . Se questo non è proteggere..


 

____________________
...E' il giudizio che c'indebolisce.

 
Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Livello Gino Bartali




Posts: 1388
Registrato: Jun 2008

  postato il 17/03/2010 alle 00:42
Originariamente inviato da W00DST0CK76

Originariamente inviato da Bartoli

Adioooos furfantero !


E' proprio necessario esprimersi in questo modo?
Guarda che la ruota gira, e spesso si ferma proprio su quelli che vanno forte.
Penso che ci sia poco da gioire per una vicenda in cui esce sconfitto tutto il ciclismo, le sanzioni contro Valverde si riferiscono a fatti avvenuti la bellezze di QUATTRO anni fa, tutto ciò solo per il gusto di esporre il suo scalpo al pubblico ludibrio.
A questo punto sarebbe stato più giusto cancellare i risultati ottenuti nel 2007 e 2008 e lasciarlo correre.

Fin dalle elementari mi è stata detta una regola
CHI SBAGLIA PAGA
Ha sbagliato?
Se l'è fugata per 4 anni mentre c'è chi si è fatto la squalifica?
Che paghi, anche se 4 anni dopo
La ruota gira? Se beccano altri sarò altrettanto deciso
Oggi è un gran giorno per la giustizia sportiva

 

____________________
http://cicloblog.splinder.com/

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage
<<  5    6    7    8    9    10    11  >> Nuovo Thread  Nuova risposta   Nuovo sondaggio
 
Powered by Lux sulla base di XMB
Lux Forum vers. 1.6
2.6291158