Board logo

Il Forum di Cicloweb

Non hai fatto il login | Login Pagina principale > Dite la vostra sul ciclismo! > Doping e Antidoping 2010
Nuovo Thread  Nuova risposta  Nuovo sondaggio
< Ultimo thread   Prossimo thread >  |  Versione stampabile
<<  4    5    6    7    8    9    10  >>
Autore: Oggetto: Doping e Antidoping 2010

Livello Fausto Coppi




Posts: 7360
Registrato: Jun 2005

  postato il 15/02/2010 alle 20:16
Ratti: caro direttore, le spiego perché sono in buona fede

Riceviamo e pubblichiamo:

Egregio direttore,
in attesa di poter provare l'infondatezza delle accuse che mi sono state rivolte, ritengo opportuno per la mia squadra, per i miei compagni e per tutti i tifosi di ciclismo chiarire la mia situazione.
Secondo quanto comunicato dall'UCI, la positività risulterebbe da un controllo a sorpresa avvenuto presso la mia abitazione in data 21 gennaio.
Faccio presente che, essendo un atleta con il passaporto biologico, ho la reperibilità obbligatoria di 1 ora (dalle 7 alle 8 di mattina). Quel giorno, passate le 8 del mattino, sono uscito in bici per l'allenamento, sono rientrato nel pomeriggio, ho pranzato e sono subito uscito di casa con mia moglie recandomi presso la scuola dei miei figli. Poi, siamo rimasti fuori per le normali commissioni di vita quotidiana. Abbiamo anche fatto sosta per delle compere dimenticando il telefono in macchina. Una volta tornato alla guida dell’auto ho potuto constatare le chiamate e il messaggio lasciato in segreteria da parte degli ispettori antidoping che chiedevano la mia presenza per un controllo a sorpresa.
Subito mi sono messo in contatto con loro i quali, non trovandomi nella mia abitazione, avevano già imboccato la strada per il rientro in Svizzera. Faccio presente che, trattandosi di un controllo avvenuto al di fuori dell'ora di reperibilità, non avevo alcun obbligo a sottopormi al prelievo (cfr. Direttiva Procedura Antidoping dell'UCI 3.0 pubblicata sul sito uci.ch), ma avendo la coscienza pulita e in un'ottica di giusta e doverosa collaborazione con l'Autorità Sportiva, ho dato la mia disponibilità a raggiungerli recandomi immediatamente a San Giuliano Milanese dove gli ispettori Uci hanno atteso il mio arrivo per il suddetto controllo.
Tengo inoltre a precisare che ho effettuato volontariamente un controllo a cui, se non avessi avuto la coscienza pulita, mi sarei potuto sottrarre.
Il momento che sto passando non è facile ma grazie a Dio ho la pace e la coscienza a posto. Sono un atleta di Cristo (è un movimento composto da atleti professionisti di varie discipline che si assumono la responsabilità di vivere una vita cristiana conforme alla volontà di Dio nel mondo dello sport), caso non bastasse già la mia buona fede, ho un Dio grande e confido in Lui.
Penso di aver perso più dignità negli ultimi 3 anni in cui non mi sono stati pagati 22 mesi di stipendi per colpa di manager dalla condotta non certo cristallina e rispettosa dei corridori.
Ciò che è successo quel giorno dimostra la mia buona fede. Ora lascio tutto nelle mani del Signore che è molto al di sopra di ogni problema terreno.
Dio vi benedica!!


(www.tuttobiciweb.it)

Ora, tralasciando la parte riguardante gli atleti di cristo...

circostanza quantomeno curiosa. Possibile che Eddy Ratti si sia sbagliato così clamorosamente? Possibile che avendo pure un minimo dubbio di non essere a posto, non si sia appellato alle regole?

Certo, ci sarebbe anche una terza via: Ratti, magari non conoscendo benissimo le regole, lì per lì se la fa sotto e si lascia controllare comunque, ma in un secondo momento legge bene le regole e capisce che può rivoltare la situazione a suo vantaggio, almeno nell'apparenza.

 

____________________
...E' il giudizio che c'indebolisce.

 
Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Livello Fausto Coppi




Posts: 4189
Registrato: Jan 2007

  postato il 15/02/2010 alle 23:38
Originariamente inviato da maurofacoltosi

Da Tuttobiciweb

Francia: mandato di cattura internazionale per Landis

Un mandato di cattura internazionale è stato emesso il 28 gennaio scorso nei confronti del ciclista statunitense Floyd Landis che non ha risposto alla convocazione di un giudice francese. A darne notizia è stato il presidente della AFLD (Associazione Francese Lotta al Doping), Pierre Bordry.
Floyd Landis, vincitore del Tour 2006 poi squalificato per positiviità al testosterone, ed il suo connazionale Arnie Baker erano stati citati dal giudice del Tribunal de Grande Instance di Nanterre (vicino a Parigi) Thomas Cassuto, nell’ottobre scorso per «aver utilizzato documenti del laboratorio di Châtenay-Malabry in loro difesa nel procedimento giudiziario, documenti che sono stati sottratti abusivamente dal sistema informatico della AFLD» ha spiegato Pierre Bordry.
La AFLD aveva avviato un’azione legale contro ignoti dopo che nel settembre 2006 il suo sistema informato era stato violato.
«Sembra che Landis abbia fatto tutto il possibile per entrare nel nostro sistema informatico con l’obiettivo di dimostrare il laboratorio è stato sbagliato. Le indagini hanno tracciato una rete di hacker che riconducevano al corridore americano».


quindi da oggi ciclista=dopato=hacker. bravo bodry.

ma solo io leggendo questa notizia mi domando come mai 'sto famoso laboratorio non fornisca tutti gli elementi riguardanti le analisi di un corridore, come sarebbe logico per le più elementari regole della difesa processuale?

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 3025
Registrato: Feb 2006

  postato il 16/02/2010 alle 00:00
Grandiosa la strategia difensiva di Ratti: è pulito perchè, se non lo fosse stato, non si sarebbe sottoposto al prelievo. Sul perchè il prelievo abbia dato comunque esito positivo all'epo nulla da dire.....

E poi è in buona fede, perchè è un atleta di Cristo.

Sto passando da un annoiato cerchiobottismo ad un dipietrismo despota applicato al ciclismo. Vorrei vedere Ratti, con una forlanesca bavetta agli angoli della bocca, rispondere a Torri che lui è innocente in quanto atleta di Cristo

 

____________________
Gaudium magnum. E'tornato! (cit. Frank VDB)

Anti-Zerbinegnan club - Iscritto n°1

Anti Armstrong n°2

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 5156
Registrato: Apr 2005

  postato il 16/02/2010 alle 08:11
Diffido sempre (forse a ragione, forse a torto) di chi ha l'abitudine di riempirsi continuamente la bocca del nome di Dio.
Però i dubbi sull'esito dei controlli li ho sempre pure avuti (forse a ragione, forse a torto).

 

____________________
nino58

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 3502
Registrato: Jun 2007

  postato il 16/02/2010 alle 08:37
Io non ho capito la sorpresa del controllo dove sta se poi ti chiamano al telefono oltre l'orario di reperibilità.
In teoria, per come la vedo io, Ratti avrebbe anche potuto non farlo il test, anzi neppure li doveva richiamare.
Paradossalmente dal punto di vista legale non potevano muovergli nessuna accusa.
(Fermo restando che se è risultato positivo è giusto che sconti la sua pena, ovviamente).

 

____________________
Premio Stiloso 2010
Premio These Dicks Award 2010

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Costante Girardengo




Posts: 1056
Registrato: Mar 2008

  postato il 16/02/2010 alle 08:52
Originariamente inviato da maurofacoltosi
«Sembra che Landis abbia fatto tutto il possibile per entrare nel nostro sistema informatico con l’obiettivo di dimostrare il laboratorio è stato sbagliato. Le indagini hanno tracciato una rete di hacker che riconducevano al corridore americano».

Per fortuna che è nato in una comunità amish, pure il ciclista hacker c'abbiamo.

 
Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Livello Miguel Indurain




Posts: 675
Registrato: Jan 2009

  postato il 16/02/2010 alle 09:10
Tra Landis e Ratti non so cosa dire:
uno si inventa membro del Mossad,
l'altro insegue gli Svizzeri per auto-dimostrarsi di essere pulito, e poi prenderla in quel posto.


Su Landys,

c'è un principio che ha preso piede in questi anni che si chiama "trasparenza". Tutti lo invocano, salvo poi capirne la pericolosità. A Murano ancora oggi si fanno dei vetri eccezionali perché gli artigiani custodivano gelosamente i propri segreti. Ma ora tutti sanno come farli, e il tarocco imperversa... In Francia non hanno intenzione di svelare TUTTO quello che hanno nel laboratorio. Per la trasparenza e per il diritto a un processo equo non potrebbero. Però, per la logica di essere più efficaci nella lotta al doping, è meglio non far sapere. I due principi rimangono contrapposti, e sinora nessuno ha rotto le scatole ai francesi invocando la trasparenza. Landys ci ha provato in modo casereccio, ma finché non si dice "chi non fornisce tutti i dati non fa controlli validi", hanno ragione i francesi: si tengono la loro posizione di superiorità e la sfruttano. Si possono avanzare sospetti ovunque, ma è vero che da quando i test di Parigi hanno mostrato di essere efficaci l'antidoping fa MOLTA paura, e il ciclismo è uno sport più pulito,
qualifica che né il nuoto, né lo sci di fondo, né l'atletica possono vantare.

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi
Utente del mese Settembre 2009, Marzo 2010, Maggio 2010




Posts: 2421
Registrato: Oct 2007

  postato il 16/02/2010 alle 09:23
Originariamente inviato da nino58

Diffido sempre (forse a ragione, forse a torto) di chi ha l'abitudine di riempirsi continuamente la bocca del nome di Dio.
Però i dubbi sull'esito dei controlli li ho sempre pure avuti (forse a ragione, forse a torto).


mi hai tolto le parole dalla tastiera.


 

____________________
FANTACICLISMO CICLOWEB 2008

Terzo posto classifica finale
Vincitrice Memorial Pantani e tappa Alpe d'Huez al Tour

FANTACICLISMO CICLOWEB 2009

Vittorie: Tappa di Barcellona Tour de France e Giro del Veneto
7 TITOLI QUIZ DELLE SALITE

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Miguel Indurain




Posts: 675
Registrato: Jan 2009

  postato il 16/02/2010 alle 10:05
Originariamente inviato da elisamorbidona

Originariamente inviato da nino58

Diffido sempre (forse a ragione, forse a torto) di chi ha l'abitudine di riempirsi continuamente la bocca del nome di Dio.
Però i dubbi sull'esito dei controlli li ho sempre pure avuti (forse a ragione, forse a torto).


mi hai tolto le parole dalla tastiera.




cito, riporto e sottoscrivo.

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi
Utente del mese Agosto 2009
Utente del mese Luglio 2010




Posts: 289
Registrato: Jul 2009

  postato il 16/02/2010 alle 13:02
Originariamente inviato da pacho

avevo notato un certo cerchiobottismo tardosocialista


Tutto è possibile, ma a me pare d'essere stato coerente con quanto sostenuto da mesi a questa parte.
Ho sempre difeso i ciclo-"peccatori" dai linciaggi morali, che si chiamassero Riccò, Rebellin, Di Luca o Vania Rossi.
Nel momento in cui è Riccò a fare il moralista (dal peggior pulpito possibile) con la sua signora, condanno il suo atteggiamento e mi schiero con quest'ultima.
Può darsi che l'impostazione di fondo sia sbagliata ed io scriva solo fesserie (non sono tra quelli che credono d'avere la verità in tasca) ...ma almeno sono fesserie coerenti.

E qui chiudo perché ho visto moderatori già in fermento.

Originariamente inviato da Maìno della Spinetta

c'è un principio che ha preso piede in questi anni che si chiama "trasparenza". Tutti lo invocano, salvo poi capirne la pericolosità. A Murano ancora oggi si fanno dei vetri eccezionali perché gli artigiani custodivano gelosamente i propri segreti. Ma ora tutti sanno come farli, e il tarocco imperversa... In Francia non hanno intenzione di svelare TUTTO quello che hanno nel laboratorio. Per la trasparenza e per il diritto a un processo equo non potrebbero. Però, per la logica di essere più efficaci nella lotta al doping, è meglio non far sapere. I due principi rimangono contrapposti, e sinora nessuno ha rotto le scatole ai francesi invocando la trasparenza. Landys ci ha provato in modo casereccio, ma finché non si dice "chi non fornisce tutti i dati non fa controlli validi", hanno ragione i francesi: si tengono la loro posizione di superiorità e la sfruttano. Si possono avanzare sospetti ovunque, ma è vero che da quando i test di Parigi hanno mostrato di essere efficaci l'antidoping fa MOLTA paura, e il ciclismo è uno sport più pulito,
qualifica che né il nuoto, né lo sci di fondo, né l'atletica possono vantare.


Il punto è che quella trasparenza sui metodo e le modalità con cui l'accusa si è procurate le prove fa la differenza tra il diritto e l'arbitrio.
Io qui non voglio difendere Landis o affermare che fosse pulito, ma sono molti i casi nel ciclismo di controlli antidoping dalla dubbia procedura, partendo da Pantani per arrivare a Rebellin.
Certo, come dice Maino, non dover provare la validità dei propri metodi, e dunque la veridicità delle proprie prove, è un grosso vantaggio per l'antidoping, e rende incredibilmente efficace la lotta al doping. La stessa incredibile efficacia che potevano avere l'URSS o il Terzo Reich nella lotta al crimine.

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 2312
Registrato: Oct 2007

  postato il 16/02/2010 alle 14:09
RICCO'E VANIA ROSSI SI ALLONTANANO?
Era inevitabile accadesse dopo tutto quello che è successo nelle ultime settimane. Riccardo Riccò si è allontanato dalla compagna Vania Rossi e da giorni ha deciso di prendere tutte le distanze possibili, non solo sentimentali, per evitare di rimanere coinvolto in qualsiasi modo in una storia che le cronache giornalistiche hanno ampiamente descritto nei suoi risvolti più negativi: "Sono deluso della mia compagna - ha commentato Riccò - e non ci potrà essere un riavvicinamento finché Vania non dimostrerà la sua completa estraneità alle accuse che le sono state mosse".
(www.tuttobiciweb.it)

ma che senso ha?

 

[Modificato il 16/02/2010 alle 18:28 by W00DST0CK76]


 
Edit Post Reply With Quote

Livello Miguel Indurain




Posts: 675
Registrato: Jan 2009

  postato il 16/02/2010 alle 14:52
Originariamente inviato da Lupo

Originariamente inviato da Maìno della Spinetta

c'è un principio che ha preso piede in questi anni che si chiama "trasparenza". Tutti lo invocano, salvo poi capirne la pericolosità. A Murano ancora oggi si fanno dei vetri eccezionali perché gli artigiani custodivano gelosamente i propri segreti. Ma ora tutti sanno come farli, e il tarocco imperversa... In Francia non hanno intenzione di svelare TUTTO quello che hanno nel laboratorio. Per la trasparenza e per il diritto a un processo equo non potrebbero. Però, per la logica di essere più efficaci nella lotta al doping, è meglio non far sapere. I due principi rimangono contrapposti, e sinora nessuno ha rotto le scatole ai francesi invocando la trasparenza. Landys ci ha provato in modo casereccio, ma finché non si dice "chi non fornisce tutti i dati non fa controlli validi", hanno ragione i francesi: si tengono la loro posizione di superiorità e la sfruttano. Si possono avanzare sospetti ovunque, ma è vero che da quando i test di Parigi hanno mostrato di essere efficaci l'antidoping fa MOLTA paura, e il ciclismo è uno sport più pulito,
qualifica che né il nuoto, né lo sci di fondo, né l'atletica possono vantare.


Il punto è che quella trasparenza sui metodo e le modalità con cui l'accusa si è procurate le prove fa la differenza tra il diritto e l'arbitrio.
Io qui non voglio difendere Landis o affermare che fosse pulito, ma sono molti i casi nel ciclismo di controlli antidoping dalla dubbia procedura, partendo da Pantani per arrivare a Rebellin.
Certo, come dice Maino, non dover provare la validità dei propri metodi, e dunque la veridicità delle proprie prove, è un grosso vantaggio per l'antidoping, e rende incredibilmente efficace la lotta al doping. La stessa incredibile efficacia che potevano avere l'URSS o il Terzo Reich nella lotta al crimine.



Hai ragione. Anche a me sembrano situazioni giuridicamente assurde. Rebellin e Landys... e chi prima di loro.
Però volevo essere provocatorio, perché la risposta a tali arbitri è porre un controllo efficace su chi imperversa a suo piacimento in questo modo. Finché non c'è una presa di potere CONTRO questa situazione, i francesi continueranno a fare a modo loro. Non è col principio, ma con una presa di posizione politica forte che si può rovesciare la situazione; se manca questa presa di posizione, e manca, siamo condannati a vedere calpestato il diritto... e chi lo calpesta? Gli stessi "giuristi" dell'antidoping.

(PS I paralleli con la società italiana contemporanea sono evidenti).


Lupo: il tuo discorso su Riccò & Co. lo stra-sottoscrivo.

 
Edit Post Reply With Quote

Moderatore
Utente del mese Agosto 2009




Posts: 6025
Registrato: Oct 2005

  postato il 16/02/2010 alle 18:30
Roberto79, la fonte per favore

 

____________________
Vorrei morire in bici, in un giorno di sole, dopo aver scalato una di quelle montagne che sembrano protendersi verso il cielo, mi adagerei sull'erba fresca senza rimpianti, attendendo con serenità il compiersi del mio tempo. Non importa se sarà ...oggi o tra cent'anni, avrò in ogni caso trovato il mio giorno perfetto.

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Livello Parigi-Nizza




Posts: 47
Registrato: Feb 2009

  postato il 16/02/2010 alle 18:51
Su Ratti: io che religioso non sono ma che rispetto molto chi crede, ritengo sia di pessimo gusto tirare in ballo Cristo a propria difesa. Si difenda con i fatti (le accuse sono precise) e lasci stare la religione
 
Edit Post Reply With Quote

Livello Alfredo Binda




Posts: 1124
Registrato: Jul 2007

  postato il 16/02/2010 alle 18:58
Originariamente inviato da Maìno della Spinetta

A Murano ancora oggi si fanno dei vetri eccezionali perché gli artigiani custodivano gelosamente i propri segreti. Ma ora tutti sanno come farli, e il tarocco imperversa...


Forse non li custodivano in modo accurato. Ne era possibile. E spesso i tarocchi non sono affatto male.

ps sei di Murano ?

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 2312
Registrato: Oct 2007

  postato il 17/02/2010 alle 11:02
Originariamente inviato da W00DST0CK76

Roberto79, la fonte per favore


tuttobiciweb

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Eddy Merckx




Posts: 1230
Registrato: Feb 2007

  postato il 17/02/2010 alle 11:29
Originariamente inviato da Subsonico

Ora, tralasciando la parte riguardante gli atleti di cristo...



Subsonico, scusa se mi permetto, ma mi potresti spiegare la risatina che hai aggiunto?
Conosci personalmente questi atleti da poterti permetterte di deridere le loro scelte?
Trovo di pessimo gusto il tuo intervento.

 

____________________
"Il ciclismo è la fatica più sporca addosso alla gente più pulita" di Gian Paolo Ormezzano

"Nessun destino potrà mai incatenare la mente, l’anima, la mia fantasia" di Ambrogio Fogar



Vincitore della 12° tappa del Giro 2009

Vincitore della 15° tappa del Tour 2009

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 7360
Registrato: Jun 2005

  postato il 17/02/2010 alle 14:30
La risatina è perchè mi aspettavo interventi paraculanti di altri utenti, che puntualmente sono arrivati. 'Conosco i miei polli' e so chi scrive per ironizzare, far riflettere o offendere e le prime due categorie, anche per me che sono credente, sono ampiamente tollerabili.

 

____________________
...E' il giudizio che c'indebolisce.

 
Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Livello Miguel Indurain




Posts: 675
Registrato: Jan 2009

  postato il 17/02/2010 alle 15:08
Originariamente inviato da trifase

Originariamente inviato da Maìno della Spinetta

A Murano ancora oggi si fanno dei vetri eccezionali perché gli artigiani custodivano gelosamente i propri segreti. Ma ora tutti sanno come farli, e il tarocco imperversa...


Forse non li custodivano in modo accurato. Ne era possibile. E spesso i tarocchi non sono affatto male.

ps sei di Murano ?


No, giro molto... ora sono milanese. Però lessi l'epopea centenaria delle famiglie vetraie di quell'isola, e mi colpì molto. Solo negli ultimi 100 anni hanno cominciato ad aprire le vetrerie e spiegare le tecniche per soffiare il vetro, prima, e per secoli, le vetrerie erano sancta sanctorum impenetrabili, una sorta di "segreta ricetta della Coca Cola" le avvolgeva, e in questo modo mantenevano una supremazia in tale arte.

Citavo quest'esempio perché spesso il doping si spinge ad andare avanti perché, informato del funzionamento dei protocolli dell'antidoping, può escogitare la contromossa.

Tu usei di quelle parti?

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 3711
Registrato: Apr 2006

  postato il 17/02/2010 alle 15:52
Inizia la stagione e mi rifaccio vivo, stavolta per fare il cattivo ...in risposta a chi diceva che nel calcio c'è doping perchè la SLA è da attribuire allo sforzo esagerato dovuto al non percepire la fatica grazie al doping...volevo dire che ho sentito dire che alcuni studi hanno dimostrato che l'EPO cura la SLA...quindi potremmo dire che i ciclisti non incorrono in tale malattia perchè "prevengono" il problema?

Ok basta...chissà quanti nemici mi son fatto

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 5156
Registrato: Apr 2005

  postato il 17/02/2010 alle 16:17
Originariamente inviato da super cunego

Inizia la stagione e mi rifaccio vivo, stavolta per fare il cattivo ...in risposta a chi diceva che nel calcio c'è doping perchè la SLA è da attribuire allo sforzo esagerato dovuto al non percepire la fatica grazie al doping...volevo dire che ho sentito dire che alcuni studi hanno dimostrato che l'EPO cura la SLA...quindi potremmo dire che i ciclisti non incorrono in tale malattia perchè "prevengono" il problema?

Ok basta...chissà quanti nemici mi son fatto


Bhè,se così fosse e non vi fossero danni diversi (che però ci sono) nell'uso dell'EPO, non sarebbe mica una scoperta di poco conto.

 

____________________
nino58

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Moderatore
Utente del mese Aprile 2009, Febbraio 2010 e Luglio 2010




Posts: 8326
Registrato: Jun 2006

  postato il 17/02/2010 alle 16:20
Anche io sapevo questa notizia però non ho letto le fonti scientifiche, l'ho solo sentita.
E' ovviamente una grande scoperta, resta da capire se sui malati di SLA possa avere delle conseguenze di altro tipo e se funziona solo come prevenzione o proprio anche come cura dopo che la malattia è riscontrata.

 

____________________
Un uomo comincerà a comportarsi in modo ragionevole solamente quando avrà terminato ogni altra possibile soluzione.
Proverbio cinese

Jamais Carmen ne cédera,
libre elle est née et libre elle mourra.

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 1669
Registrato: Sep 2008

  postato il 17/02/2010 alle 17:11
Originariamente inviato da nino58
Originariamente inviato da super cunego
Inizia la stagione e mi rifaccio vivo, stavolta per fare il cattivo ...in risposta a chi diceva che nel calcio c'è doping perchè la SLA è da attribuire allo sforzo esagerato dovuto al non percepire la fatica grazie al doping...volevo dire che ho sentito dire che alcuni studi hanno dimostrato che l'EPO cura la SLA...quindi potremmo dire che i ciclisti non incorrono in tale malattia perchè "prevengono" il problema?

Ok basta...chissà quanti nemici mi son fatto


Bhè,se così fosse e non vi fossero danni diversi (che però ci sono) nell'uso dell'EPO, non sarebbe mica una scoperta di poco conto.


Beh, se l'EPO è un medicinale qualcosa curerà.
Mi sembra comunque fuorilugo disquisire su cosa di buono possa portare l'assunzione di un medicinale (con tutti gli effetti collaterali che questo comporta) senza motivo.

 

____________________
"Per aspera ad astra" Seneca o Eros Poli ... non ricordo

Ad imperitura memoria di quando, dal 4 al 14 marzo 2009, fu "Livello Sean Kelly",
queste stelline pose:

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 3711
Registrato: Apr 2006

  postato il 18/02/2010 alle 00:00
l'ho sentita al telegiornale, ora non saprei dire che laboratorio ha fatto le ricerche, ma son sicuro che è stato intervistato un medico che aveva condotto le ricerche e quindi è una cosa scientifica, anche perchè in coda parlavano di utilizzo sperimentale del medicinale come cura per la SLA.

Bhe controindicazione...brutalmente si può dire che morto per morto le si tenta tutte no?

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 5156
Registrato: Apr 2005

  postato il 18/02/2010 alle 07:46
Originariamente inviato da super cunego

l'ho sentita al telegiornale, ora non saprei dire che laboratorio ha fatto le ricerche, ma son sicuro che è stato intervistato un medico che aveva condotto le ricerche e quindi è una cosa scientifica, anche perchè in coda parlavano di utilizzo sperimentale del medicinale come cura per la SLA.

Bhe controindicazione...brutalmente si può dire che morto per morto le si tenta tutte no?


Macabro.

 

____________________
nino58

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 5092
Registrato: Apr 2004

  postato il 19/02/2010 alle 09:21
Archiviazione per Ullrich, può tornare a correre

Dopo quattro anni di indagini e rinvii, la federazione svizzera ha archiviato il caso di Jan Ullrich. A confermarlo all’agenzia SID è stato Udo Sprenger, vicepresidente della federazione tedesca.
Come, si parla ancora di Ullrich? Certo, perché anche se non annunciata ai quattro venti, l’archiviazione del suo caso è pesantissima: significa che Jan potrebbe tornare a correre domani, significa che nessuna accusa - almeno per la giustizia sportiva - è stata provata, significa che sicuramente il corridore è stato vittima di un’ingiustizia (da qualsiasi parte la si guardi e senza entrare nel merito del suo operato) soprattutto alla luce di altri corridori che, nelle sue stesse condizioni rispetto alla Operacion Puerto, hanno potuto continuare a fare il loro mestiere. Due pesi e due misure, tipico del ciclismo del terzo millennio.

Fonte: tuttobiciweb

 

____________________
Mauro Facoltosi
www.ilciclismo.it

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Livello Fausto Coppi




Posts: 2312
Registrato: Oct 2007

  postato il 19/02/2010 alle 09:41
prima lo hanno ucciso (sportivamente) e poi lo riabilitano...



 
Edit Post Reply With Quote

Livello Costante Girardengo




Posts: 1056
Registrato: Mar 2008

  postato il 19/02/2010 alle 14:10
Avrei quasi preferito una squalifica. Che schifo.
Chissà qaunto è ingrassato Jan, di questi tempi magro non lo è mai stato...Che gli possa venire in mente qualche idea balzana?

 
Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Livello Fausto Coppi
Utente del mese Agosto 2009
Utente del mese Luglio 2010




Posts: 289
Registrato: Jul 2009

  postato il 19/02/2010 alle 15:15
Originariamente inviato da maurofacoltosi

Dopo quattro anni di indagini e rinvii, la federazione svizzera ha archiviato il caso di Jan Ullrich.


Ma non è assurdo che le indagini durino il doppio dell'eventuale squalifica che avrebbe ricevuto se riconosciuto colpevole?
Questo è un bel incentivo a "confessare" sempre, anche quando si è innocenti...

P.S.: perché la federazione svizzera e non quella tedesca?

 
Edit Post Reply With Quote

Moderatore
Utente del mese Agosto 2009




Posts: 6025
Registrato: Oct 2005

  postato il 19/02/2010 alle 16:11
Perché Ullrich era tesserato con la federazione Svizzera.

 

____________________
Vorrei morire in bici, in un giorno di sole, dopo aver scalato una di quelle montagne che sembrano protendersi verso il cielo, mi adagerei sull'erba fresca senza rimpianti, attendendo con serenità il compiersi del mio tempo. Non importa se sarà ...oggi o tra cent'anni, avrò in ogni caso trovato il mio giorno perfetto.

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Livello Fausto Coppi
Utente del mese Luglio 2009




Posts: 1607
Registrato: Mar 2005

  postato il 20/02/2010 alle 20:32
segnalo un bel servizio della de stefano

http://www.direttaraitre.rai.it/dl/RaiTV/programmi/media/ContentItem-441db8c1-2814-4e15-932f-2e7367e25df5.html?p=0

 

____________________
I'm ipocrisy free

Io sto con Silvio che è
un gran furbacchione e con
la bellissima Oriana che ha
il coraggio di dire ciò che
tutti pensano ma nessuno dice
(si vocifera che la casalinga
di Voghera impallidisca
al suo cospetto).

---------------------------
Anti-Zerbinegnan club - Iscritto n°2

Anti Armstrong n°3
--------------------
Solo chi non ha paura di morire di mille ferite riuscirà a disarcionare l'imperatore

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Gino Bartali




Posts: 1311
Registrato: Sep 2006

  postato il 21/02/2010 alle 00:24
scusa, ma che cosa c'è di bello? Ho visto un'intervista genuflessa. Come tante. Che non aggiunge e toglie niente al personaggio Riccò, se non la news (per me) che lui era contrario al fatto che sua moglie corresse in bici.
E per di più basata su un presupposto monco. L'intervistatrice sembra non aver letto il CS in cui Riccò annuncia la separazione. Ci pensa lui, in effetti, a rispiegarlo. A modo suo, ma senza nascondersi

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 7360
Registrato: Jun 2005

  postato il 22/02/2010 alle 10:26
La fifa propone di ammorbidire i controlli antidoping

Aspre critiche giungono, da parte d'un addetto ai lavori, sull'attuale gestione dei controlli anti-doping attualmente effettuati dalla FIFA.


Parliamo delle recenti dichiarazioni di Jiri Dvorak, attuale responsabile della commissione medica della Fifa, effettuate durante un congresso svoltosi a Sun City.
"Riteniamo che i controlli individuali sistematici durante ed al di fuori delle competizioni siano realmente inefficaci": questo il duro j'accuse del responsabile, secondo il quale, tra l'altro, i metodi oggi attuati per combattere il doping con controlli sistematici ed individuali sui giocatori costino oltre 30 milioni di dollari ogni anno, e nonostante tutto siano, come da sua conclusione, completamente "inefficaci".


Recenti statistiche confermerebbero che solo 10 campioni sui 33.000 attualmente fatti ogni anno (ovvero giusto lo 0.03%) risultino positivi. Ogni test, peraltro, costa alla FIFA circa 1000 dollari. I dati sono stati forniti dallo stesso accusatore degli attuali sistemi, che ha concluso proponendo dei controlli saltuari e dunque più "soft".


Tutto ciò a solo pochi mesi dall'inizio dei prossimi campionati Mondiali di calcio sudafricani: a riprova del fatto che ad oggi le idee, ai vertici della FIFA, siano molto più confuse di quello che appaia.

(www.fantagazzetta.it)

 

____________________
...E' il giudizio che c'indebolisce.

 
Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Livello Marco Pantani




Posts: 1409
Registrato: Nov 2004

  postato il 24/02/2010 alle 18:37
Originariamente inviato da Donchisciotte nel thread CYCLING PRO/i]

Mannaggia, mi propongo sempre di essere buona e le circostanze avverse…
1) Si stava parlando dell’inchiesta di cycling pro, il falso maratoneta , da quello che capisco, che va dal medico dopatore e ottiene quello che tutti sanno avrebbe ottenuto. Non doping genetico.
2) Io dico che in questa cosa non mi pare di vedere novità né notizie nuove e che, visto che si parla di Cycling pro come del nuovo rispetto al vecchio, mi pare un po’ triste.
3) Tu te ne esci con questa storia dei cinesi e del falso doping genetico. Non mi ricordo quando e dove si è parlato di questa storia cinese , né se sono intervenuta, né se, in questa ossessione di cogliere la contraddizione, ti riferisci genericamente a quelli che non la pensano come te o a Morris che ha parlato del doping genetico. Doping genetico che non c’entrava nulla con quello di cui si stava parlando.
4) poi te ne esci con le solite mezze frasi su “ a chi non conviene, per chi è sgradevole”. Boh.
5) Che vuoi dimostrare? Il doping genetico, penso, esiste, non sarà diffusissimo, ancora, ma sarà la frontiera del domani.
La vendita taroccata del doping genetico cinese è una novità? A Frigo hanno trovato acqua di sorgente e gliel’avevano venduta per epo di ultima generazione.
E allora? La colossale inchiesta che svela che chi si dopa è ulteriormente stupido perché pensa di acquistare da un cinese il doping genetico? Se la stupidità umana è una novità… O la finta stupidità del giornalista che vuole dimostrare che se chiedi la luna trovi qualcuno che te la vende.
6) E’ chiaro che, però il fatto che si pensi di chiedere doping genetico dimostra che il doping genetico è una possibilità, una realtà ancora per pochi e che presto non sarà più per pochi, come è sempre avvenuto. Per un po’ non si scoprirà poi si troverà ai controlli e si passerà ad altro. Come sempre è stato. La novità dove sta? A chi interessano ‘ ste cose Capodacqua ne scrive da anni, la novità è assente. Il solito sputtanamento del ciclismo, sport cattivo dove gli altri sport, al massimo, combattono con le pillolette per dimagrire. ( Sbadiglio…).
P.S. mi scuso anch'io con i moderatori per l'OT ma io non so quale sia il thread apposito visto che io parlavo dell'inchiesta di cycling pro e all'improvviso si parla di cinesi...


Come ho appena scritto nell’altro thread, Il legame con quanto da te detto non sta in quello che il tuo maratoneta ha fatto o chiesto. Sta invece nella frase che ho citato : “fare come le Iene che si fingono atleta e vanno dal medico a chiedere doping e quello gli da tutto”.
Lo scoop giornalistico che ho citato fu ottenuto con le stesse tecniche usate dalle Iene. Ci si presenta facendo finta di essere quello che non si è, si filma con una telecamera nascosta, e si rende in seguito il tutto di pubblico dominio, visto che questo era lo scopo iniziale. Ovviamente nessuno ha modo di controllare niente, a cominciare dall’autenticità dei prodotti e delle terapie proposte.

Perché ho tirato fuori questa vecchia storia? Perché fu presa subito come oro colato. E perché non ho mai capito che premura ci fosse, da parte di gente che ama il ciclismo, di dare per assodato che il doping genetico dilaga, senza averne una seria controprova. O forse lo capisco anche troppo bene. L’argomentazione che premeva portare avanti era: visto che c’è il doping genetico che non si trova (anche perché nessuno lo cerca), tanto vale non darsi la pena di andare a cercare quello che invece si può trovare.

Indipendentemente da quanto sopra, rimane quella che per me è la questione di fondo: nello sport serve il cervello, serve la tecnica, ma servono anche - e in molti casi soprattutto - i muscoli. Che senso ha allora stare ad ammirare le prestazioni di gente che per realizzarle si è sottoposta a terapie concepite in origine per curare la distrofia muscolare? E’ una domanda che non si può evacuare come se niente fosse.
Ma sì, magari lo si può anche fare. In fondo non è molto diverso da quanto già accade con epo e emo-trasfusioni varie. O da quello che accadeva quando la gente correva con l’ematocrito al 60% e doveva svegliarsi e fare una pedalata nel cuore della notte per impedire al cuore di smettere di battere durante il sonno.
Ecco, è il senso di tutto questo che mi sfugge e leggendo quella tua frase mi è venuta voglia di dirlo. Fate pure come se non avessi detto niente.
Ah, già: mi sono dimenticato dello spettacolo…


 

____________________
E' la guerra che Madre Natura conduce contro la natura dell'uomo. Sarà una guerra senza quartiere, e sarà la grande guerra del XXI secolo

Ascoltato alla alla radio il 25/10/2007 a commento degli incendi che stavano devastando la California.

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Marco Pantani
Utente del mese Febbraio 2009
Utente del mese Agosto 2009




Posts: 2093
Registrato: Sep 2004

  postato il 24/02/2010 alle 19:11
Oddio, che giornata, giornata di elezioni delle RSU in cui mi aspettavo una trombatura per cattivo carattere e eccesso di politicizzazione antiberlusconiana e, invece, un trionfo.
E tutta la giornata con questa cosa incomprensibile di felice.
1) Il mio maratoneta? Io manco ho letto il giornale. Il maratoneta è il giornalista di CP che ha finto di essere un maratoneta e si è fatto prescrivere tutto. Più o meno come le Iene o la storia dei cinesi.
2) La storia dei cinesi dove sta? In che thread? Io non me la ricordo. Chi l’ha presa per oro colato? Io? In che senso oro colato? E quale sarebbe l’oro colato? La truffa?
3) La malizia è nell’occhio di chi guarda . Io non ho detto che è inutile cercare l’epo o il cera ( o non l’ho detto nel senso che dici tu) tanto i più avanzati sono arrivati al doping genetico. Ho detto che l’antidoping è politicamente manovrato dal potere per i suoi scopi, che è un’estrazione della lotteria in cui per definizione ci sono i sommersi e i salvati, che nello SPORT professionistico non c’è verginità sul doping, ho detto che se si va da preparatori particolarmente potenti si hanno maggiori possibilità di farla franca rispetto a chi va dai ruspanti sputtanatissimi, un po’ perché sono più bravi e un po’ perché hanno potere. Non lo so quanto sia attualmente praticato il doping genetico, penso sarà la prossima frontiera presto ( o non tanto presto) a disposizione di tutti.
Ho detto che non credo nell’antidoping e in chi lo gestisce. Ho detto che mi fa schifo il diverso trattamento fra gli sport da parte di chi viene presentato come nella schiera dei cavalieri senza macchia e senza paura. Ho detto che mi fa schifo che un ciclista sia uno sporco dopato e Guardiola un esempio di moralità sportiva. Ho detto che mi fa schifo che fra chi stava nel file Conconi c’è chi rappresenta il Coni e lo sport pulito e chi sta nella tomba. E allora? L’ho detto e lo ripeto. E mi fermo.
Lo spettacolo? Nello sport professionistico è dopato chi fa spettacolo e chi non lo fa, preferisco chi sa emozionare, grazie.
E adesso vado a festeggiare il cattivo carattere e l’eccesso di antiberlusconismo. E pure il fatto che tutta questa storia non c'entrava niente con la discussione che si stava facendo.

 

[Modificato il 24/02/2010 alle 19:20 by Donchisciotte]

____________________
Verità e giustizia per Marco Pantani: una battaglia di civiltà.

Arcana loggia per il ripristino della civiltà dell'ordalia.

IO NON L'HO VOTATO.

IO CORRO DOPATO COME TUTTI.

"E' tutto alla conoscenza di tutti" Marco Pantani,1997 ( tempi non sospetti),parlando di doping in un'intervista televisiva con Gianni Minà.

Non sono a favore del doping. Sono semplicemente contro l'antidoping.

Hypocrisy free.

CAREFUL WITH THAT AXE, EUGENIO.



 
Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Livello Freddy Maertens




Posts: 873
Registrato: Sep 2005

  postato il 24/02/2010 alle 20:45
Il momento che sto passando non è facile ma grazie a Dio ho la pace e la coscienza a posto. Sono un atleta di Cristo (è un movimento composto da atleti professionisti di varie discipline che si assumono la responsabilità di vivere una vita cristiana conforme alla volontà di Dio nel mondo dello sport), caso non bastasse già la mia buona fede, ho un Dio grande e confido in Lui.
Ciò che è successo quel giorno dimostra la mia buona fede. Ora lascio tutto nelle mani del Signore che è molto al di sopra di ogni problema terreno.
Dio vi benedica!!


(www.tuttobiciweb.it)




manca la citazione del libro di Giacobbe"Il signore ti ha messo alla prova" e siamo a posto!

cosa dire se non: InshAllah

 

____________________
W Bartali!voglio tornare al ciclismo fatto di polvere, di mangiate, bevute di vin rosso ,respiri di sofferenza vera e viaggi di avventura e di sana follia

"Felix qui potuit rerum cognoscere causas"

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Livello Fausto Coppi




Posts: 7360
Registrato: Jun 2005

  postato il 27/02/2010 alle 13:04
tra poco dovrebbe esserci Vania Rossi su dribbling, come annunciato ieri al tg sport di raidue.

 

____________________
...E' il giudizio che c'indebolisce.

 
Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Livello Fausto Coppi




Posts: 1671
Registrato: Dec 2004

  postato il 27/02/2010 alle 13:09
ho letto la sua intervista sulla gazza di oggi
poverina, dice di essere ancora innamorata di richie rich

ciao

mesty

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 2480
Registrato: Sep 2007

  postato il 27/02/2010 alle 15:49
Originariamente inviato da mestatore

ho letto la sua intervista sulla gazza di oggi
poverina, dice di essere ancora innamorata di richie rich

ciao

mesty


eh questa è come Carmela del Grande Fratello.....lei doveva lasciarlo nel 2008 dopo tutto quello che gli ha fatto passareeee

 

____________________
Danilo Di Luca....Killer strikes again


 
Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 1671
Registrato: Dec 2004

  postato il 10/03/2010 alle 20:15
fermato giunti, androni giocattoli di savio, positivo all' epo in seguito ad un controllo a sorpresa disposto sulla base di valori alterati riscontrati al passaporto biologico.
fonte cycling news.

io , resto della mia idea. il passaporto biologico, a qualcosa serve.

questo non vuol dire che sia contento che hanno trovato giunti positivo. anzi

mesty

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Liegi-Bastogne-Liegi




Posts: 114
Registrato: Jun 2008

  postato il 11/03/2010 alle 17:02
I fratelli Pawel e Kacper Szczepaniak sono risultati positivi all'Epo in un controllo avvenuto lo scorso 30 gennaio, in occasione dei Campionati del Mondo di ciclocross Under 23. A rendere ancor più sconfortante la già di per sè deprecabile circostanza è il fatto che i due polacchi hanno vinto rispettivamente l'oro e l'argento nella gara di Tabor. Ad ogni modo, se le controanalisi confermeranno la positività, ai due atleti verranno ovviamente tolte le medaglie (ed il titolo verrà assegnato al francese Arnaud Jeoffroy), così come verrà stracciato il contratto che i due hanno con la Fidea Telenet, squadra belga di ciclocross.


fonte: tuttobiciweb.it


 

____________________
Se la fatica supera il gusto, mollo la bici e passo al lambrusco

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 5156
Registrato: Apr 2005

  postato il 11/03/2010 alle 17:19
Originariamente inviato da scile

I fratelli Pawel e Kacper Szczepaniak sono risultati positivi all'Epo in un controllo avvenuto lo scorso 30 gennaio, in occasione dei Campionati del Mondo di ciclocross Under 23. A rendere ancor più sconfortante la già di per sè deprecabile circostanza è il fatto che i due polacchi hanno vinto rispettivamente l'oro e l'argento nella gara di Tabor. Ad ogni modo, se le controanalisi confermeranno la positività, ai due atleti verranno ovviamente tolte le medaglie (ed il titolo verrà assegnato al francese Arnaud Jeoffroy), così come verrà stracciato il contratto che i due hanno con la Fidea Telenet, squadra belga di ciclocross.


fonte: tuttobiciweb.it




Come si pronuncia il cognome ?

 

____________________
nino58

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Moderatore




Posts: 3308
Registrato: Aug 2005

  postato il 11/03/2010 alle 18:25
Originariamente inviato da nino58

Originariamente inviato da scile

I fratelli Pawel e Kacper Szczepaniak sono risultati positivi all'Epo in un controllo avvenuto lo scorso 30 gennaio, in occasione dei Campionati del Mondo di ciclocross Under 23. A rendere ancor più sconfortante la già di per sè deprecabile circostanza è il fatto che i due polacchi hanno vinto rispettivamente l'oro e l'argento nella gara di Tabor. Ad ogni modo, se le controanalisi confermeranno la positività, ai due atleti verranno ovviamente tolte le medaglie (ed il titolo verrà assegnato al francese Arnaud Jeoffroy), così come verrà stracciato il contratto che i due hanno con la Fidea Telenet, squadra belga di ciclocross.


fonte: tuttobiciweb.it




Come si pronuncia il cognome ?


Praticamente credo che tra s e z esca fuori un suono unico che sia una via di mezzo tra i 2 e che cz poi non si pronunci. Quindi un "sepaniak".

 

____________________
Vivian Ghianni

"...L'importante non è quello che trovi alla fine di una corsa.L'importante è ciò che provi mentre corri." (Giorgio Faletti in "Notte prima degli esami")

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 5156
Registrato: Apr 2005

  postato il 11/03/2010 alle 19:06
Vivian Ambasciatore di Polonia nel mondo.

 

____________________
nino58

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 1563
Registrato: Nov 2005

  postato il 12/03/2010 alle 11:24
Originariamente inviato da Abruzzese

Originariamente inviato da nino58

Originariamente inviato da scile

I fratelli Pawel e Kacper Szczepaniak sono risultati positivi all'Epo in un controllo avvenuto lo scorso 30 gennaio, in occasione dei Campionati del Mondo di ciclocross Under 23. A rendere ancor più sconfortante la già di per sè deprecabile circostanza è il fatto che i due polacchi hanno vinto rispettivamente l'oro e l'argento nella gara di Tabor. Ad ogni modo, se le controanalisi confermeranno la positività, ai due atleti verranno ovviamente tolte le medaglie (ed il titolo verrà assegnato al francese Arnaud Jeoffroy), così come verrà stracciato il contratto che i due hanno con la Fidea Telenet, squadra belga di ciclocross.


fonte: tuttobiciweb.it




Come si pronuncia il cognome ?


Praticamente credo che tra s e z esca fuori un suono unico che sia una via di mezzo tra i 2 e che cz poi non si pronunci. Quindi un "sepaniak".

Non credo, la pronuncia dovrebbe essere "S c epaniak" (non si pronunciano le 2 Z e s e c si leggono singolarmente, in Italiano non esiste un suono simile..)
Comunque che tristezza due ragazzi così giovani e promettenti già "infognati"....

 

____________________
FANTACICLISMO CICLOWEB: il più forte.
Fantarivale storico (stimato e rispettato): Salvatore77
Gran CKC Staffoli 2010: Maglia Nera

 
Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage
<<  4    5    6    7    8    9    10  >> Nuovo Thread  Nuova risposta   Nuovo sondaggio
 
Powered by Lux sulla base di XMB
Lux Forum vers. 1.6
4.5423121