Board logo

Il Forum di Cicloweb

Non hai fatto il login | Login Pagina principale > Dite la vostra sul ciclismo! > Doping e Antidoping 2010
Nuovo Thread  Nuova risposta  Nuovo sondaggio
< Ultimo thread   Prossimo thread >  |  Versione stampabile
<<  24    25    26    27    28    29    30  >>
Autore: Oggetto: Doping e Antidoping 2010

Livello Alfredo Binda




Posts: 1124
Registrato: Jul 2007

  postato il 13/06/2010 alle 12:14
Si caro ForzaInter, pero' io consumatore mi ero prenotato un giorno di ferie per andare a vedere la tappa del Montegrappa del girobio, proprio perche' era venduto come BIO (logico?), adesso scandalizzato dagli avvenimenti non ne ho piu' voglia...

Scherzi a parte sono loro che vendono il prodotto, si potra' almeno dire che stanno cercando di vendere una cosa che non esiste, e poi si potra' prendere in giro gli acquirenti (noi)che vogliamo la luna, la botte piena e la moglie ubriaca, e la manna da cielo

 

____________________
Il mio Avatar era superiore al mio livello !

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 2950
Registrato: Dec 2004

  postato il 13/06/2010 alle 13:11
Visto dall'esterno , mi sembra che l'organizzatore ha fatto tutto il possibile per una corsa " pulita "
Niente medico di squadra , ds lontani dai corridori , gli stessi corridori alloggiati nello stesso luogo , Documentazione medica pre gara , suivis ecc
Di piu' cosa dovevan fare ?
Chi bara ci sara' sempre

Io al MonteGrappa ci andrei

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Parigi-Nizza




Posts: 47
Registrato: Feb 2009

  postato il 13/06/2010 alle 16:51
Quoto Frejus. Cosa c'entra il giroBio con la ricerca dell'Epo o della Cera, che è compito dell'antidoping? Cosa vuol dire che se non trovano l'epo sono imbroglioni o incapaci? Chi organizza ha solo messo delle regole: i medicinali al seguito vanno denunciati e consegnati. Questi furbacchioni della Unidelta hanno accettato e poi si sono rimepiti le tasche e le stanze di medicine. Roba che nemmeno un ragazzino di 15 anni. Giusto mandarli a casa e di corsa.
 
Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 1671
Registrato: Dec 2004

  postato il 13/06/2010 alle 18:16
trifase se ogni tanto riflettessi prima di sparare, pardon scrivere secondo me sarebbe meglio.sembri un pasdaran dell' antidoping, non capisco dove vuoi andare a parare.
i dilettanti difficilmente vanno a cera, i conrolli sono purtroppo meno efficaci ed usano altro.

brocci e gli altri del giro bio fanno una bella operazione cultural-sportiva.
escludendo i russi e subito l' unidelta hanno fatto il possibile per preservarla.
certamente non possono perquisire i ds a priori

che la parte cultural possa sfuggire a leali non mi sembra una gran sorpresa
tu forza inter sei sorpreso per l' unidelta?

ciao

mesty

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Alfredo Binda




Posts: 1124
Registrato: Jul 2007

  postato il 13/06/2010 alle 19:20
Originariamente inviato da mestatore

trifase se ogni tanto riflettessi prima di sparare, pardon scrivere secondo me sarebbe meglio.sembri un pasdaran dell' antidoping, non capisco dove vuoi andare a parare.
mesty


Quello che voglio "sparare" e' che il doping e' una partita persa in partenza, tutto qua, e cerco di criticare chi asserisce il contrario, che sia Il Bulba ("solo un pazzo puo' cercare di barare con i controlli che ci sono ora...") o chiunque altro viva dentro al ciclismo. Perche' chi vive dentro al ciclismo lo sa benissimo, dunque mente per interessi suoi. E' pur vero che i tempi di salita all'Alpe D'HUEZ sono sumentati,ma quei tempi erano stati fatti da campioni dopati si, ma che campioni; oggi c'e' ne uno solo di quella dimensioni, e infatti vedi a le polemiche che ha fatto Lemond a Verbier l'anno scorso...
E in futuro con le nuove tencologie chimico/genetiche il trend aumntera'.

L'unica possibile (parziale) soluzione e' nascondere per quanto possibile il problema, e questo avverra' solo se ci sarà una pacificazione tra l'UCI e i grandi organizzatori.

 

____________________
Il mio Avatar era superiore al mio livello !

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Marco Pantani
Utente del mese Febbraio 2009
Utente del mese Agosto 2009




Posts: 2093
Registrato: Sep 2004

  postato il 13/06/2010 alle 19:43
Quello che dispiace è che c'è sempre qualcuno che rovina la festa. Si è appena santificato il ciclismo ripulito, abbiamo ucciso il vitello grasso per il figliol prodigo, si celebra il Girobio e... sempre qualcuno che rovina la festa.
Era dai tempi dei blitz di qualche anno fa che tutti avevano capito che non si dovevano far beccare con la farmacia in camera, questi, tipo i bambini, si fanno beccare come al Giro 2001, una farmacia in camera manco fosse lo spogliatoio di una squadra di calcio.
Quel cattivone di Leali, naturalmente nessuno si stupisce, l'unico beccato come se non fossero passati nove anni da quando tutti buttavano dalla finestra il doping.
Fortuna che è l'unico cattivo in mezzo ai buoni o l'unico scemo in mezzo ai furbi. Mah... saperlo...

 

____________________
Verità e giustizia per Marco Pantani: una battaglia di civiltà.

Arcana loggia per il ripristino della civiltà dell'ordalia.

IO NON L'HO VOTATO.

IO CORRO DOPATO COME TUTTI.

"E' tutto alla conoscenza di tutti" Marco Pantani,1997 ( tempi non sospetti),parlando di doping in un'intervista televisiva con Gianni Minà.

Non sono a favore del doping. Sono semplicemente contro l'antidoping.

Hypocrisy free.

CAREFUL WITH THAT AXE, EUGENIO.



 
Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Livello Fausto Coppi




Posts: 1671
Registrato: Dec 2004

  postato il 13/06/2010 alle 22:49
mah donchi, in questo caso tanto furbo non è stao

non si tratta di santificare ma di apprezzare un iniziativa a mio modo di vedere apprezzabile

brocci è quello che ha portato all' onor del mondo dei pro le strade bianche.
ha testa, passione e inventiva.

non vedo perchè debba essere preso in giro
in piu' non vende nulla a trifase: sul grappa non si paga e quindi se vuole andare a vedere la corsa non deve comprare un bel nulla.
tra l' altro con i colombiani e locatelli che promette sfracelli, anche io sul grappa ci andrei.
mi godrei una bella corsa, senza sentirmi preso in giro

ciao
mesty

 
Edit Post Reply With Quote

Utente del mese Aprile 2010




Posts: 2754
Registrato: Mar 2006

  postato il 14/06/2010 alle 00:35
Originariamente inviato da mestatore
mi godrei una bella corsa, senza sentirmi preso in giro


ohibò, che mi son perso?

 

____________________

 
Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Moderatore
Utente del mese Aprile 2009, Febbraio 2010 e Luglio 2010




Posts: 8326
Registrato: Jun 2006

  postato il 14/06/2010 alle 07:39
Anche io sono una di quelle che critica sempre la gestione dell'antidoping, però stavolta spezzo una lancia a favore degli organizzatori che non vietavano affatto di portarsi farmaci in corsa, purchè questi venissero dichiarati al loro e controllati dallo staff medico centrale.
Mi sembra una regoletta semplice, con cui si può essere d'accordo o meno, ma è una regoletta semplice: se è vero che i farmaci trovati alla Unidelta sono leciti perchè non li hanno dichiarati?
I casi sono due: o non sono leciti e quindi va cmq espulsa, o se sono leciti e non dichiarati ti espello per stupidità.
Con questo non dico che la Unidelta sia peggio che altre, magari faranno altre retate, magari saranno fatte fuori tutte le squadre, però dai, stavolta la regoletta mi pareva tanto semplice.

 

____________________
Un uomo comincerà a comportarsi in modo ragionevole solamente quando avrà terminato ogni altra possibile soluzione.
Proverbio cinese

Jamais Carmen ne cédera,
libre elle est née et libre elle mourra.

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Greg Lemond
Utente del mese Gennaio 2009
Utente del mese Giugno 2010




Posts: 5660
Registrato: Mar 2005

  postato il 14/06/2010 alle 07:47
Originariamente inviato da mestatore

... in piu' non vende nulla a trifase: sul grappa non si paga e quindi se vuole andare a vedere la corsa non deve comprare un bel nulla.


Ma senti un po'? Allora Mediaset non è un TV commerciale, perché non fa pagare niente a chi la vede!? Si imparano sempre cose nuove.

 

____________________
Fanno festa i musulmani il venerdì
il sabato gli ebrei
la domenica i cristiani
...
e i barbieri il lunedì

"Per principio rifiuto di sottopormi a questi controlli. Non sono ostile alla lotta al doping, che ritengo indispensabile tra i dilettanti, ma nel caso di professionisti è differente. Dopo 12 anni di carriera io so quello che devo fare e non voglio che una mia vittoria venga messa in dubbio dalla fantasia delle analisi".

(Jacques Anquetil, 4 maggio 1966, intervista a L'Équipe)

Non riesco a comprendere perché Morris non sia assunto da nessuna rete telvisiva come opinionista

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 3502
Registrato: Jun 2007

  postato il 14/06/2010 alle 09:01
Si può affermare senza ombra di dubbio che alla Lucchini sono stati poco Leali...

 

____________________
Premio Stiloso 2010
Premio These Dicks Award 2010

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 5156
Registrato: Apr 2005

  postato il 14/06/2010 alle 09:04
Originariamente inviato da Serpa

Si può affermare senza ombra di dubbio che alla Lucchini sono stati poco Leali...


 

____________________
nino58

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 7360
Registrato: Jun 2005

  postato il 14/06/2010 alle 11:47
Originariamente inviato da Laura Idril

Anche io sono una di quelle che critica sempre la gestione dell'antidoping, però stavolta spezzo una lancia a favore degli organizzatori che non vietavano affatto di portarsi farmaci in corsa, purchè questi venissero dichiarati al loro e controllati dallo staff medico centrale.
Mi sembra una regoletta semplice, con cui si può essere d'accordo o meno, ma è una regoletta semplice: se è vero che i farmaci trovati alla Unidelta sono leciti perchè non li hanno dichiarati?
I casi sono due: o non sono leciti e quindi va cmq espulsa, o se sono leciti e non dichiarati ti espello per stupidità.
Con questo non dico che la Unidelta sia peggio che altre, magari faranno altre retate, magari saranno fatte fuori tutte le squadre, però dai, stavolta la regoletta mi pareva tanto semplice.


beh quello che avevano non penso proprio si potesse dichiarare

 

____________________
...E' il giudizio che c'indebolisce.

 
Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Livello Fausto Coppi




Posts: 1671
Registrato: Dec 2004

  postato il 14/06/2010 alle 12:23
Originariamente inviato da lemond

Originariamente inviato da mestatore

... in piu' non vende nulla a trifase: sul grappa non si paga e quindi se vuole andare a vedere la corsa non deve comprare un bel nulla.


Ma senti un po'? Allora Mediaset non è un TV commerciale, perché non fa pagare niente a chi la vede!? Si imparano sempre cose nuove.


mediaset è una tv commerciale: i suoi clienti sono quelli che pagano gli spot. noi siamo degli utenti o il pubblico, che possono scegliere o meno di guardarla, determinando i livelli di audience , in base ai quali i clienti decidono se investire o meno in spot.

i clienti di brocci non sono gli spettatori , ma quelli che pagano le sponsorizzazioni a brocci stesso, ditte commerrciali od enti che siano.
quindi se qualcuno deve rimproverare qualcosa a brocci sono i suoi sponsor, per lo meno in senso commerciale .
trifase quindi deve solo scegliere bene le parole, brocci non gli ha venduto un bel nulla, almeno in senso commerciale e quindi trifase non puo' sentirsi truffato.

quindi lemond , tu che sei così attento all' uso delle parole , dovresti aver capito che da mediaset il pubblico non compra un bel nulla.
sceglie di guardarla e visto il livello di quanto propinato dovrebbe essere questo a preoccuparti.
oppure dovrebbe preoccuparti la libertà di scelta, in relazione alla struttura del mercato televisivo.
ma questo è un altro discorso

mesty
.

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Greg Lemond
Utente del mese Gennaio 2009
Utente del mese Giugno 2010




Posts: 5660
Registrato: Mar 2005

  postato il 14/06/2010 alle 12:40
Originariamente inviato da mestatore


mediaset è una tv commerciale: i suoi clienti sono quelli che pagano gli spot. noi siamo degli utenti o il pubblico, che possono scegliere o meno di guardarla, determinando i livelli di audience , in base ai quali i clienti decidono se investire o meno in spot.

i clienti di brocci non sono gli spettatori , ma quelli che pagano le sponsorizzazioni a brocci stesso, ditte commerrciali od enti che siano.
quindi se qualcuno deve rimproverare qualcosa a brocci sono i suoi sponsor, per lo meno in senso commerciale .
trifase quindi deve solo scegliere bene le parole, brocci non gli ha venduto un bel nulla, almeno in senso commerciale e quindi trifase non puo' sentirsi truffato.

quindi lemond , tu che sei così attento all' uso delle parole , dovresti aver capito che da mediaset il pubblico non compra un bel nulla.
sceglie di guardarla e visto il livello di quanto propinato dovrebbe essere questo a preoccuparti.
oppure dovrebbe preoccuparti la libertà di scelta, in relazione alla struttura del mercato televisivo.
ma questo è un altro discorso

mesty
.


Mi pare tu ne faccia una questione di "lana caprina", perché in termini di lessico, non vedo la distinzione fra cliente ed utente (Infatti prima, se compravo un biglietto delle ferrovie ero un utente, mentre ora ...
Per quanto riguarda Mediaset, non mi può preoccupare minimamente, perché credo di non averla mai vista, da dopo il "Mundialito" e allora nemmeno si chiamava così.

P.S.

Pardon, mi sono sbagliato, qualche volta ho visto il primo Costanzo.

 

____________________
Fanno festa i musulmani il venerdì
il sabato gli ebrei
la domenica i cristiani
...
e i barbieri il lunedì

"Per principio rifiuto di sottopormi a questi controlli. Non sono ostile alla lotta al doping, che ritengo indispensabile tra i dilettanti, ma nel caso di professionisti è differente. Dopo 12 anni di carriera io so quello che devo fare e non voglio che una mia vittoria venga messa in dubbio dalla fantasia delle analisi".

(Jacques Anquetil, 4 maggio 1966, intervista a L'Équipe)

Non riesco a comprendere perché Morris non sia assunto da nessuna rete telvisiva come opinionista

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 1671
Registrato: Dec 2004

  postato il 14/06/2010 alle 18:34
lemond ,
non è lana caprina
chiamalo pubblico, chiamali utenti, ma comunque non pagano.
come non paga trifase sul grappa.

per quanto riguarda le ferrovie, sei quello che vuoi, ma comunqui paghi per un servizio ( spesso scadente) quindi rispetto alla tv commerciale e al giro bio è un esempio ad minchiam, parafrasando il prof scoglio.

sei tu che hai fatto una brillante ed ironica uscita :
"Ma senti un po'? Allora Mediaset non è un TV commerciale, perché non fa pagare niente a chi la vede!? Si imparano sempre cose nuove. " , in seguito alla mia risposta a trifase.

mi sono limitato a spiegarti come stanno le cose, secondo me.

ciao

mestatore

ps: rinnovo l' invito a trifase ad andare sul grappa, colombia es passion e pure spettacolo....

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Alfredo Binda




Posts: 1124
Registrato: Jul 2007

  postato il 14/06/2010 alle 19:30
Originariamente inviato da mestatore

lemond ,
non è lana caprina
chiamalo pubblico, chiamali utenti, ma comunque non pagano.
come non paga trifase sul grappa.

per quanto riguarda le ferrovie, sei quello che vuoi, ma comunqui paghi per un servizio ( spesso scadente) quindi rispetto alla tv commerciale e al giro bio è un esempio ad minchiam, parafrasando il prof scoglio.

sei tu che hai fatto una brillante ed ironica uscita :
"Ma senti un po'? Allora Mediaset non è un TV commerciale, perché non fa pagare niente a chi la vede!? Si imparano sempre cose nuove. " , in seguito alla mia risposta a trifase.

mi sono limitato a spiegarti come stanno le cose, secondo me.

ciao

mestatore

ps: rinnovo l' invito a trifase ad andare sul grappa, colombia es passion e pure spettacolo....


E chi la paga Mediaseet, Armstorng, Craxi o sarete mica voi che gli date dei soldini di nascosto risparmiandoli dal vostro stipendio ? Non pensi che la paghiamo noi guardando gli spot ? Se sei cosi' bravo da non farlo non fai testo (si devono guardare i grandi numeri, non i rari consumatori intelligenti...)

ps. poi mediaset forse non c'entra ora.

 

[Modificato il 14/06/2010 alle 19:37 by trifase]

____________________
Il mio Avatar era superiore al mio livello !

 
Edit Post Reply With Quote

Moderatore
Utente del mese Gennaio 2009




Posts: 3948
Registrato: Apr 2005

  postato il 14/06/2010 alle 23:09
Sul Grappa Mediaset fa degli spot live ?
E poi passa anche l'omino ad incassare il dazio ?
Figo !

 

____________________

"Non esistono montagne impossibili, esistono uomini che non sono capaci di salirle", Cesare Maestri

"Non chiederci la parola che mondi possa aprirti, si` qualche storta sillaba e secca come un ramo...
codesto solo oggi possiamo dirti: cio` che non siamo, cio` che non vogliamo.", Eugenio Montale.

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 2950
Registrato: Dec 2004

  postato il 15/06/2010 alle 18:17
Originariamente inviato da mestatore

tu forza inter sei sorpreso per l' unidelta?

ciao

mesty

Io no. tu ?

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 1671
Registrato: Dec 2004

  postato il 15/06/2010 alle 21:28
eh , proprio no
mi sembrava di aver già espresso questa cosa in passato, quando arancia bottecchia si era appassionato ai giovani

già allora le nostre valutazioni concordavano

ciao caro

mesty


 
Edit Post Reply With Quote

Moderatore
Utente del mese Aprile 2009, Febbraio 2010 e Luglio 2010




Posts: 8326
Registrato: Jun 2006

  postato il 15/06/2010 alle 21:36
Io seguo il ciclismo giovanile da poco poco tempo, ma cercavo di ricordarmi, ma la Lucchini ha sempre avuto lo stesso staff? Perchè una volta me la ricordo abbinata alla Finauto, una volta alla Arvedi e adesso alla Unidelta, ma lo staff è sempre uguale?

 

____________________
Un uomo comincerà a comportarsi in modo ragionevole solamente quando avrà terminato ogni altra possibile soluzione.
Proverbio cinese

Jamais Carmen ne cédera,
libre elle est née et libre elle mourra.

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Tour




Posts: 202
Registrato: Sep 2009

  postato il 16/06/2010 alle 07:57
Originariamente inviato da Laura Idril

Io seguo il ciclismo giovanile da poco poco tempo, ma cercavo di ricordarmi, ma la Lucchini ha sempre avuto lo stesso staff? Perchè una volta me la ricordo abbinata alla Finauto, una volta alla Arvedi e adesso alla Unidelta, ma lo staff è sempre uguale?


E' la Lucchini come sponsor che ha fatto diversi salti. Quando era con la Finauto lo staff era quello di Scinto, poi è passato con Leali quando questo ha smesso di impegnarsi solamente nei dilettanti. Fino all'anno scorso Leali aveva doppia affiliazione, una squadra bresciana ( sponsor principale Unidelta) e una cremonese (sponsor principale Arvedi). Quest'anno la squadra cremonese non c'è più ed è rimasta solo quella bresciana.

 
Edit Post Reply With Quote

Moderatore
Utente del mese Aprile 2009, Febbraio 2010 e Luglio 2010




Posts: 8326
Registrato: Jun 2006

  postato il 16/06/2010 alle 08:28
Quindi è solo due anni che ha questo staff in pratica.

 

____________________
Un uomo comincerà a comportarsi in modo ragionevole solamente quando avrà terminato ogni altra possibile soluzione.
Proverbio cinese

Jamais Carmen ne cédera,
libre elle est née et libre elle mourra.

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 1671
Registrato: Dec 2004

  postato il 16/06/2010 alle 22:07
lauretta cara, negli anni 2004-2006, forse anche 2007 aranciata bottecchia ideo' una divertente e intelligente classifica a punti ( gli orange juice awards) riservata agli under e agli elite.
l' amico arancia si dedicoì' con cura maniacale alla raccolta dei risultati di tutto il calendario e nei 3d relativi postavano molti corridori under....un momento felice di cicloweb.

il bottecchia decise di penalizzare di un terzo dei punti i corridori appartenenti a determinate squadre dalla reputazione un po' dubbia, diciamo così.
molte di quelle squadre hanno cambiato e scambiato nomi e sponsor, ma gli staff sono rimast gli stessi.

se ripeschi quei 3d , piuttosto corposi, leggerai delle cose interessanti.

tieni conto che le valutazioni di arancia sulle squadre dubbie erano abbastanza garantiste. forza inter ed io saremmo stati forse piu' severi

ciao
go aussie

mesty

 
Edit Post Reply With Quote

Moderatore
Utente del mese Aprile 2009, Febbraio 2010 e Luglio 2010




Posts: 8326
Registrato: Jun 2006

  postato il 17/06/2010 alle 08:19
Grazie Mesty, cercherò!
Sempre Go Aussie!

 

____________________
Un uomo comincerà a comportarsi in modo ragionevole solamente quando avrà terminato ogni altra possibile soluzione.
Proverbio cinese

Jamais Carmen ne cédera,
libre elle est née et libre elle mourra.

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Moderatore
Utente del mese Aprile 2009, Febbraio 2010 e Luglio 2010




Posts: 8326
Registrato: Jun 2006

  postato il 17/06/2010 alle 08:47
Wow ho notato che nel superprestige dava i punti anche per le 6 giorni e le Coppe del Mondo su pista ebbravo!

 

____________________
Un uomo comincerà a comportarsi in modo ragionevole solamente quando avrà terminato ogni altra possibile soluzione.
Proverbio cinese

Jamais Carmen ne cédera,
libre elle est née et libre elle mourra.

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Giro del Lazio




Posts: 62
Registrato: May 2006

  postato il 17/06/2010 alle 19:00
oggi è il giorno tanto atteso da noi tifosi di Davide (Rebellin): finalmente c'è l'udienza al Tas e speriamo che giungano notizie positive, io spero ancora che il nostro campione possa uscire pulito da questa controversa vicenda!

se qualcuno sa com'è andata, mi faccia sapere...su internet purtroppo non ho trovato nulla al riguardo

 

[Modificato il 17/06/2010 alle 19:04 by schwoch83]


 
Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 2337
Registrato: Jan 2007

  postato il 17/06/2010 alle 23:58
Ventitrè condanne al processo per il traffico di sostanze dopanti nelle
palestre, un'inchiesta che vedeva indagati anche il ciclista azzurro
Luca Paolini, l'ex «prof» bergamasco Eddy Mazzoleni e sua moglie Elisa
Basso, sorella di Ivan, vincitore del Giro d'Italia 2006.

Gli
imputati erano 29 in totale. Quattordici hanno patteggiato, nove sono
stati condannati con il rito abbreviato, quattro sono stati rinviati a
giudizio (il processo scatterà il prossimo 23 settembre), mentre in due
casi gli atti sono stati restituiti al pm. Uno di questi due ultimi
casi riguarda Luca Paolini (incompetenza territoriale per il gup, i
fatti contestati riguardano Como).

Eddy Mazzoleni ha
patteggiato: 4 mesi e 2 mila euro di multa, condanna convertita
totalmente in sanzione pecuniaria e fissata in 6.560 euro.
Patteggiamento anche per Elisa Basso: un anno e 3 mila euro di multa,
peraltro tutto è stato condonato.

Il Coni, costituitosi parte
civile, aveva domandato 20 mila euro di risarcimento, il gup ha deciso
che la richiesta verrà dibattuta in sede civile, ma per il momento ha
riconosciuto al Coni che gli vengano riconosciute le spese legali.

L'indagine
riguardava principalmente un traffico di anabolizzanti tra gli
appassionati di body building e aveva raggiunto il suo culmine
nell'autunno del 2006 con perquisizioni e arresti in tutta Italia. Otto
persone erano finite in carcere, altre 14 ai domiciliari. Per cinque
palestre, tra cui l'Athena di Gorle, erano scattati i sigilli, mentre
in un box di Milano erano state sequestrate decine di migliaia di
confezioni di doping.

Alla fine del processo è stata in
pratica smontata l'ipotesi che si trattasse di un giro collegato ed è
emersa la tesi di illeciti individuali.

da www.ecodibergamo.com

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 2480
Registrato: Sep 2007

  postato il 18/06/2010 alle 00:11
Doping, arrivano le condanne del passaporto biologico 2009
Arrivano in questi giorni le condanne per i corridori fermati nel giugno 2009 per anomalie nei rispettivi passaporti biologici: il 27 maggio era toccato a Francesco De Bonis incappare nei 2 anni di squalifica (più circa 30mila euro di multa) decisa dal TNA italiano fino al 17 giugno 2011, poi il 3 giugno è stato Pietro Caucchioli a vedersi infilggere 2 anni (più circa 5mila euro di multa) dallo stesso TNA, con la stessa scadenza del corridore laziale. Oggi è stata invece la RFEC, in Spagna, a comminare 2 anni di squalifica - immaginiamo sempre fino al 17 giugno dell'anno prossimo - a Ricardo Serrano, a cui è stata inflitta una multa di circa 25mila euro.
Gli altri due corridori implicati lo scorso anno - gli spagnoli Rubén Lobato e Igor Astarloa - non hanno ancora ricevuto alcuna comunicazione, anche se entrambi hanno deciso (più o meno ufficialmente) di appendere la bici al chiodo.


perchè a questi una multinaa??????
il 10%.....bohhhhhhhhhhh

 

____________________
Danilo Di Luca....Killer strikes again


 
Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 2534
Registrato: Oct 2006

  postato il 19/06/2010 alle 14:23
Originariamente inviato da schwoch83

oggi è il giorno tanto atteso da noi tifosi di Davide (Rebellin): finalmente c'è l'udienza al Tas e speriamo che giungano notizie positive, io spero ancora che il nostro campione possa uscire pulito da questa controversa vicenda!

se qualcuno sa com'è andata, mi faccia sapere...su internet purtroppo non ho trovato nulla al riguardo


c'e' stata l'udienza, ma una sentenza non e' stata emessa

 

____________________
Anti-Zerbinegnan Club- Founder
Anti Armstrong number 1

Aumento delle cubature. Dei cimiteri

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 2337
Registrato: Jan 2007

  postato il 20/06/2010 alle 12:22
ANTIDOPING BURLETTA: CACCIATI DAL GIRO BIO, SONO AI NASTRI DOPO SOLO 5 GIORNI

Li cacci dalla porta e rientrano dalla finestra. Sono passati solo cinque giorni da quando a seguito di un blitz di Nas e Guardia di Finanza al Giro Bio (il Giro d’Italia dilettanti) una squadra, la Lucchini Unidelta Ecovalsabbia dell’ex corridore Bruno Leali, è stata estromessa dal Giro Bio per dilettanti, per violazione palese delle regole d’ingaggio della corsa. Durante le perquisizioni, infatti, effettuate dai militari in sedi diverse: quella della società bresciana, il camion e l’ammiraglia al seguito della corsa, le camere dell’albergo dove era ospitato il personale e quelle di alcuni corridori a Cairo Montenotte, sarebbero statti sequestrati farmaci vietati, pasticche, fiale e medicinali di vario tipo, nonché siringhe e aghi a farfalla solitamente usati per le trasfusioni. Insomma materiale vietato sia dai regolamenti sportivi che dalla legge antidoping (376/2000). Persino un dirigente sarebbe stato trovato in possesso di un prodotto proibito (insulina). Ebbene appena cinque giorni dopo il “fattaccio” la squadra è di nuovo ai nastri di partenza di una corsa per dilettanti, la Trento-Bondone, con grande meraviglia e scorno di tutto l’ambiente ciclistico. Come è possibile che tutto questo succeda, sembra - addirittura - con il beneplacido dei massimi dirigenti della Federciclismo? Semplice: “Fino a ieri non c’erano elementi concreti per fermare i corridori”, spiega il presidente della Fci, Renato Di Rocco. Insomma, per una sospensione quanto meno cautelativa non basterebbe per i rozzi regolamenti federali neppure il verbale dei militari in cui si parla appunto di sequestro di prodotti vietati. Con buona pace della credibilità della lotta al doping. “Ai ragazzi – minimizza Di Rocco – sarebbero stati sequestrati integratori, prodotti leciti, ma vietati solo nel contesto delle regole di ingaggio del Giro Bio”. Già, ma a chi erano destinati i prodotti “pesanti” trovati in possesso di Bruno Leali? E soprattutto, cosa lascia intendere il fatto che il massimo dirigente di una squadra sia trovato in possesso di sostanze dopanti? E il sequestro nella sede sociale bergamasca non ha alcun peso? Siamo alle solite. Cioè alla solita tela di Penelope: da una parte con l’azione capillare e determinata al Giro Bio dello staff medico diretto da Simonetto (responsabile del settore medico della Fci) si cerca di invertire certe abitudini consolidate e certe tendenze. Dall’altra, passata la bufera immediata, si fa come se nulla fosse successo. Non basta il verbale dei Nas e della Finanza perché, quanto meno a titolo cautelativo, per preservare il buon nome del ciclismo, scatti una sospensione. Se sono queste le regole sono da rivedere al più presto. Non si capisce perché, infatti, un organizzatore qualsiasi possa mettere al bando dalla propria corsa chiunque (corridore, squadra, dirigente) in qualche modo turbi l’immagine o il buon nome della manifestazione e invece il ciclismo che esce distrutto e sbeffeggiato da questi fatti sconcertanti, non possa fare nulla. La Fci attraverso Simonetto che con Broggi ha potuto vedere il verbale del sequestro di Bruno Leali, sa e conosce la situazione. Per il regolamento ce n’è abbastanza per pensare ad un tentato doping, ma il massimo dirigente federale allarga le braccia con parole che sanno tanto di scaricabarile. “Non possiamo fermare la squadra finché non c’è un atto ufficiale. C’è solo un verbale di contestazione, non possiamo condannare nessuno per questo. Spero che la Procura del Coni riceva quanto prima gli atti e provveda”. Condannare no, ma sospendere cautelativamente, come fanno ormai tutte le federazioni si. Per il buon nome del ciclismo.
sportpro.it

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Marco Pantani




Posts: 1409
Registrato: Nov 2004

  postato il 20/06/2010 alle 12:33
Originariamente inviato da mestatore

Originariamente inviato da Felice

....se intoccabili non sono, sanno come fare per non farsi non farsi toccare. Cosa sarebbe un Andy, o peggio ancora, un Franck, se non fossero con Riis (o con Bruynel o con un altro di quello stesso stampo) é lecito porsi la domanda.

Quanto a Basso, beh lui non é molto meglio. Sai di Birillite non si guarisce con due anni di quarantena.

Ciao



mah , felice sarà che tocchi il mio vescovo prediletto, sarà che a me andy piaceva, sarà che gli ho visto negli anni passati fare tante belle azioni in salita ( vedi tour di sastre) , io non riesco a leggere tutto il ciclismo con gli occhi del doping e della farmacia e perlomeno non solo con quelli.

questo discorso, absit iniuria verbis ( chi sono? lotito..,) mi sembra quello giustizialista e popular-semplicista di trifase che accusa i colombiani fenomenali del giro bio.....
beh, io ti darei la stessa risposta di faxnico a trifase.

io ho visto un basso diverso, ho visto valori diversi, ho visto una foto su CP , bellissima, che fa vedere un basso a bocca aperta, con una determinazione ferocissima, sullo zoncolan.
una foto di bel ciclismo, una foto di passione.
ho letto le dichiarazioni di sassi, ho visto i valori watt/kg,insomma mi sembra un po' riduttivo .vedere tutto alla luce del doping.
perchè credere a sassi? perchè è malato, perchè è serio, perchè ...boh?
ha ragione faxnico, non si deve mettere la mano sul fuoco per nessuno.
e io non la metto.
hai ragione tu, il doping c'è.

ma non si puo' vedere solo doping , su tutto , su ogni considerazione.
c'è anche quello, tutti consapevoli.
ma non solo quello.

penso, con affetto, caro felice , che dovresti cercare di recuperare un po' di serenità sull' argomento, un po' di passione per quello che succede sulle strade..
se no, non si discute di nulla.
se no, i tuoi interventi sempre acuti, sempre ben scritti, finiranno per suonare come un disco rotto.

spero , caro felice, che tu possa percepire l' affetto che c'è comunque in queste parole.
mica siamo sempre stati d'accordo e allineati su tutto

un abbraccio

mesty


La risposta segue (se riesco a postarla...)

 

____________________
E' la guerra che Madre Natura conduce contro la natura dell'uomo. Sarà una guerra senza quartiere, e sarà la grande guerra del XXI secolo

Ascoltato alla alla radio il 25/10/2007 a commento degli incendi che stavano devastando la California.

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Marco Pantani




Posts: 1409
Registrato: Nov 2004

  postato il 20/06/2010 alle 12:36
I PARTE

Mesty, consentimi, ma il parallelo con trifase non é proprio calzante. In primo luogo c’è una bella differenza tra il parlare di doping per i ragazzi del Giro bio e il parlarne per i pupilli di Riis o di Bruynel. Penso che su questo sarai d’accordo con me.
In secondo luogo, da quel che mi ricordo dei posts di trifase, lui è un seguace della teoria “son tutti dopati e noi ci godiamo lo spettacolo infischiandocene altamente”. Da questo punto di vista lui è vicino alle posizioni di altri utenti del forum e di alcuni membri della redazione, il grado di vicinanza essendo determinato da un certo numero di dettagli: quanto “alto” debba considerarsi quell’ “altamente”, oppure le motivazioni addotte per giustificare il fatto di infischiarsene (pragmatiche: “tanto la battaglia contro il doping è una battaglia persa”; nobili nei fini: “bisogna assicurare la sopravvivenza del ciclismo e per farlo bisogna fare come fanno gli altri sport, nascondere l’immondizia sotto il tappeto”; sognatrici: “combatteremo il doping quando ci saranno regole uguali in tutti gli sport e in tutti i paesi”; egoistiche: “non state a rompere, io voglio godermi lo spettacolo, che si preoccupino di questo, poi facciano quello che gli pare”; ecc., ecc. ecc.). Beh, come ben sai, queste sono posizioni che sono diametralmente opposte alle mie. A me è sempre stato a cuore la tutela dei diritti di coloro che vogliono fare del ciclismo, ma che, pur sognando di diventare un giorno dei Campioni, non per questo sono disposti ad accettare di diventare anche dei Campionari delle specialità delle case farmaceutiche.

SEGUE

 

____________________
E' la guerra che Madre Natura conduce contro la natura dell'uomo. Sarà una guerra senza quartiere, e sarà la grande guerra del XXI secolo

Ascoltato alla alla radio il 25/10/2007 a commento degli incendi che stavano devastando la California.

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Marco Pantani




Posts: 1409
Registrato: Nov 2004

  postato il 20/06/2010 alle 12:37
II PARTE

Per quanto riguarda il fratellino: ti ricordi quando, alcuni anni fa, Morris ironizzava sul “dilemma dei 30 giorni” di Lance? “Il tempo passa veloce Lance… Le lancette vanno avanti inesorabili… Tic, toc, tic, toc… Ti sono consentiti 30 giorni in un anno Lance. Poi, come a Cenerentola dopo mezzanotte, gli abiti splendenti tornano ad essere quello che erano, dei poveri stracci…”
Il bravo Andy è competitivo più di 30 giorni per anno? Mah… Un mini picco di forma all’epoca delle Ardenne. Una settimana esatta, programmata con la precisione di un orologio svizzero. Mai che gli capiti di essere già in forma al Paesi Baschi, ci mancherebbe! E poi il Tour. Il suo problema è che il “picco di forma” al Tour se lo fabbricano in diversi e quindi lui raccoglie quello che può.
Guarda, non è che ce l’abbia con lui in modo particolare. Semplicemente, lui è il prodotto tipico di questo ciclismo. Ricordi quando ha fatto secondo al Giro? Cosa ha fatto nel resto della stagione il giovane fenomeno? Sparito. Cosa faceva? E chi lo sa, magari, come Cenerentola, spazzava per terra o preparava la cena per le sorellastre.

SEGUE

 

____________________
E' la guerra che Madre Natura conduce contro la natura dell'uomo. Sarà una guerra senza quartiere, e sarà la grande guerra del XXI secolo

Ascoltato alla alla radio il 25/10/2007 a commento degli incendi che stavano devastando la California.

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Marco Pantani




Posts: 1409
Registrato: Nov 2004

  postato il 20/06/2010 alle 12:39
III (E ULTIMA) PARTE

E poi c’è il Vescovo. L’anno scorso lo avevo chiaramente rivalutato nella mia personale scala di valori. Lo avevo anche scritto. Mi ero detto “forse è cambiato davvero, forse vuole davvero abbandonare quella via”. E ne ero contento, perché mi sembrava potesse essere il segnale di un ciclismo che invertiva la tendenza. Come non detto. Il Basso 2010 è tale e quale al Basso 2006. Solamente, qualcuno gli ha spiegato che è meglio andarci cauti: se a Giro già vinto ti permetti di dare uno schiaffone ad un Simoni, questo magari se la prende e comincia a dire in giro che sei un extra-terrestre, con tutto quello che ciò comporta. Meglio non umiliare gli avversari: prendi pure il grosso della torta, ma ricordati che pure gli altri devono mangiare. Per questo non hai visto i watts, perché non ce n’era bisogno e perché se vai a 200 in autostrada, può pure capitare che ti fermi la polizia. Vedrai che i watts verranno fuori al Tour, quando ci sarà da contrastare il Bagnino in pieno picco di forma. Ah, il Tour. Per conto mio sarà una questione tra Contador e Basso. Da annotare, per poi includerla nel thread “le ultime parole famose”.

Caro Mesty, mi inviti ad avere una visione meno tetra, a gioire di più di quello che il ciclismo può ancora offrire. Mi piacerebbe sai. Abbiamo sperato insieme che con la fine dell’era Armstrong si potesse tornare a respirare. Non è così, non per me almeno. Non vedo grandi segnali di cambiamento. A ben pensarci è un po’ come la Fede: se ce l’hai è fonte di serenità d’animo e ti è d’aiuto in molte circostanze difficili della vita. Se non ce l’hai, o se l’hai perduta, non è che puoi porci rimedio facilmente. Riconosco però che non è bello, se sei in quest’ultima situazione, andare da coloro che la Fede ce l’hanno ancora e che se la tengono ben stretta, per dirgli: “Ma guardate che Dio non esiste mica!”. Questa è una delle ragioni per la quale il disco – rotto o no – non suona praticamente più.

Vabbeh, magari ci sentiamo dopo il Tour, così mi dirai le tue impressioni a proposito delle prestazioni del Vescovo. Per ora, sul suo conto, siamo 1-0 per me. Magari è l’occasione buona per te per pareggiare.

Un forte abbraccio,

Felice

 

____________________
E' la guerra che Madre Natura conduce contro la natura dell'uomo. Sarà una guerra senza quartiere, e sarà la grande guerra del XXI secolo

Ascoltato alla alla radio il 25/10/2007 a commento degli incendi che stavano devastando la California.

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 2337
Registrato: Jan 2007

  postato il 20/06/2010 alle 13:19
ma perchè il Vescovo???
 
Edit Post Reply With Quote

Livello Marco Pantani




Posts: 1409
Registrato: Nov 2004

  postato il 20/06/2010 alle 14:22
Originariamente inviato da sceriffo

ma perchè il Vescovo???


E' una storia che risale a fine 2004 - inizio 2005. La "colpa" fu di Aranciata_Bottecchia che un giorno se ne usci' dicendo che il modo di correre di Basso lo entusiasmava come una predica di Tettamanzi. Da allora per noi Basso divenne il Vescovo, come Cunego era il "Panettiere" e Ricco' il "Bisontino" (l'origine di quest'ultimo soprannome non la so). Non c'era nulla di aggressivo o di offensivo in questi soprannomi. Ci abbiamo scherzato parecchio sopra spassandocela non poco. Era un periodo in cui riuscivamo a difendere tesi contrapposte senza acredine. Per riprendere i termini usati da mestatore: "un periodo felice del forum".

Ciao

 

____________________
E' la guerra che Madre Natura conduce contro la natura dell'uomo. Sarà una guerra senza quartiere, e sarà la grande guerra del XXI secolo

Ascoltato alla alla radio il 25/10/2007 a commento degli incendi che stavano devastando la California.

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Hugo Koblet




Posts: 403
Registrato: May 2008

  postato il 20/06/2010 alle 14:29
finchè si continuerà a fare l'equazione vittoria= più doping degli altri non si sarà mai capito nulla dell'influenza del doping sulle prestazioni.
Il doping costringe i più forti a correre di meno e fare una fatica molto maggiore a fare la differenza. I famosi "gradini" ben presto li fanno in molti, e fare la differenza diventa esponenzialmente più difficile.
Come nelle gran fondo dopo l'avvento di aminoacidi e gel vari. Prima ti potevi permettere di partire al tuo ritmo tanto il 90% sulla terza salita saltava del tutto. Con due -tre gel invece il fondo lo trovano tutti. Anche chi ha doti naturali guadagna qualcosa certo, in percentuale molto molto meno di chi passa dall'andare a zig-zag al tenere un discreto ritmo. Con l'aggiunta che il fondista è costretto a bruciarsi il motore nelle fasi iniziali a ritmi forsennati.
Basso l'anno scorso era sulla retta via perchè non vinceva ma arrivava giusto lì vicino? pochi watt di differenza, avversari più forti di quelli incontrati fin qui quest'anno, però ora che vince ha sicuramente trovato un'altra scorciatoia farmaceutica? Mi sembra un modo di ragionare molto semplicistico e, soprattutto, dello stesso fideismo che si rimprovera a chi tenta di credere nella buona fede dei corridori. La Fede cieca nella buona fede dell'antidoping, cosa che qualunque sportivo di media attitudine alla riflessione sugli avvenimenti avrebbe da tempo messo in discussione.

 

____________________
su tutte le cime
v'è pace.

(Goethe)

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Greg Lemond
Utente del mese Gennaio 2009
Utente del mese Giugno 2010




Posts: 5660
Registrato: Mar 2005

  postato il 20/06/2010 alle 14:37
Originariamente inviato da Felice

A ben pensarci è un po’ come la Fede: se ce l’hai è fonte di serenità d’animo e ti è d’aiuto in molte circostanze difficili della vita.

Più o meno come il tavor


Se non ce l’hai, o se l’hai perduta, non è che puoi porci rimedio facilmente.

Puoi cominciare a prenderlo (vedi sopra )


Riconosco però che non è bello, se sei in quest’ultima situazione, andare da coloro che la Fede ce l’hanno ancora e che se la tengono ben stretta, per dirgli: “Ma guardate che Dio non esiste mica!”. Questa è una delle ragioni per la quale il disco – rotto o no – non suona praticamente più.

Ti sfugge solo che qui quasi nessuno crede in un Ciclismo-Dio


 

____________________
Fanno festa i musulmani il venerdì
il sabato gli ebrei
la domenica i cristiani
...
e i barbieri il lunedì

"Per principio rifiuto di sottopormi a questi controlli. Non sono ostile alla lotta al doping, che ritengo indispensabile tra i dilettanti, ma nel caso di professionisti è differente. Dopo 12 anni di carriera io so quello che devo fare e non voglio che una mia vittoria venga messa in dubbio dalla fantasia delle analisi".

(Jacques Anquetil, 4 maggio 1966, intervista a L'Équipe)

Non riesco a comprendere perché Morris non sia assunto da nessuna rete telvisiva come opinionista

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Greg Lemond
Utente del mese Gennaio 2009
Utente del mese Giugno 2010




Posts: 5660
Registrato: Mar 2005

  postato il 20/06/2010 alle 14:41
Originariamente inviato da herbie

Mi sembra un modo di ragionare molto semplicistico e, soprattutto, dello stesso fideismo che si rimprovera a chi tenta di credere nella buona fede dei corridori. La Fede cieca nella buona fede dell'antidoping, cosa che qualunque sportivo di media attitudine alla riflessione sugli avvenimenti avrebbe da tempo messo in discussione.


Secondo me è ancora peggio, la fede cieca al di là dell'antidoping, anche senza accorgersi che se tutti si ... e come se nessuno ... e quindi, maggior "gloria", come hai spiegato bene tu, per chi vince.

 

____________________
Fanno festa i musulmani il venerdì
il sabato gli ebrei
la domenica i cristiani
...
e i barbieri il lunedì

"Per principio rifiuto di sottopormi a questi controlli. Non sono ostile alla lotta al doping, che ritengo indispensabile tra i dilettanti, ma nel caso di professionisti è differente. Dopo 12 anni di carriera io so quello che devo fare e non voglio che una mia vittoria venga messa in dubbio dalla fantasia delle analisi".

(Jacques Anquetil, 4 maggio 1966, intervista a L'Équipe)

Non riesco a comprendere perché Morris non sia assunto da nessuna rete telvisiva come opinionista

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Marco Pantani
Utente del mese Febbraio 2009
Utente del mese Agosto 2009




Posts: 2093
Registrato: Sep 2004

  postato il 20/06/2010 alle 19:33
So di essere sgradevole, mi sa pure che se vedo una certa stanchezza nel partecipare ai dibattiti sul ciclismo ( almeno, in me la sento) è che ormai da anni le menti migliori della passione ciclistica si devono scannare su doping, giustizialismo, garantismo, perfezionismo e incrementalismo, tutti o nessuno o qualcuno ecc. Beati i tifosi del calcio.
Detto ciò la discussione ha un vizio di fondo. Perché i discorsi di Mestatore, condivisibili o no, sono, comunque, razionali.
Quelli di Felice no. Nascondono dietro l’intelligenza, la cultura e la capacitò di scrittura ( che sono evidenti) il tema di fondo del forum di Cunego ( a cui mi pare che lui partecipi poco o niente da qualche tempo, in effetti là gli stessi argomenti sono offerti con palese rozzezza intellettuale).
Il punto è che chi vince, chi fa belle gare ( e Cunego no) è dopato, è extraterrestre, è stupefacente.
Non è nemmeno provato che Cancellara abbia usato il motorino e ecco che Felice dà per certo che pure Andy l’abbia usato.
L’anno scorso Basso non vinceva, quest’anno tutti a parlare di Giro pulitissimo in cui (a parte Vino) si è corso umanamente e ecco che Felice ci dice che Basso l’anno scorso no, ma quest’anno, senza dubbio, è pieno come un uovo.
Non gli tornano i watt? E chissenfrega, che sarà mai? Dal cilindro esce il coniglio:li ha risparmiati, furbamente, per il Tour.
Non ci sarà mai serenità di giudizio fino a che gli altri vincono e Cunego no.
Tutto qua.
Di Birillite si era guariti l’anno scorso e quest’anno ammalati di nuovo, Andy va col motorino chimico o elettrico, Contador non ne parliamo proprio, se Riccò tornasse a vincere ( e Cunego no) vedrete come si ricomincia a prenderlo di mira.
Ovviamente tutto si gioca sul fatto che, al di là di quello che si sostiene, il sospetto che un po’ tutti lo facciano fa sì che queste cose , ben argomentate , suscitino il dubbio ( anche perché di ogni verità anche il contrario è vero, diceva Siddharta, e, quindi si può sostenere sia che il Giro 2010 sia stato pulito sia che Basso abbia risparmiato i watt).
Anche un tifoso di Basso ce la metterebbe la mano sul fuocosul vescovo? E uno di Andy ce la metterebbe anche sul fatto che non abbia mai usato bici a motore? E uno di Cunego, a parte mamma Gabri e qualche talebano, ce la metterebbe?
Nessuno ( a parte mamma Gabri e qualche talebano cuneghista tipo Muzio Scevola) metterebbe la mano sul fuoco su nessun professionista e, quindi, questa merdina intellettuale diffusa col ventilatore troverà sempre sponda. Basta insinuare una cosa e nasce il dubbio: chi me lo assicura che non sia così? Nessuno, appunto e si continuerà così fino a che gli altri vinceranno ( puliti, sporchi, diversamente puliti o diversamente sporchi) e Cunego no.
Sul suo forum va in onda la farsa ma Felice è un altro tipo di talebano., raffinato e intellettuale.
Ah, quando Felice litigava anche con me ( adesso ,non mi dispero per questo, mi ignora) fra le ragioni ignobili per cui la si pensa diversamente da lui c’era anche che una tifosa di Pantani deve dire che tutti si dopano per salvare l’onestà di Pantani. Cioè io sarei mossa da una motivazione passionale. Mai negata la passione , ma certe idee sullo sport professionistic le ho apprese da mio padre quando avevo 12 anni, 1969, Giro, Merckx dopato. Mi disse: Gimondi non fa niente di meno di Merckx ma noi godiamoci la vittoria di Gimondi.
Non ho mai avuto motivo di cambiarle, solo di raffinarle.

 

____________________
Verità e giustizia per Marco Pantani: una battaglia di civiltà.

Arcana loggia per il ripristino della civiltà dell'ordalia.

IO NON L'HO VOTATO.

IO CORRO DOPATO COME TUTTI.

"E' tutto alla conoscenza di tutti" Marco Pantani,1997 ( tempi non sospetti),parlando di doping in un'intervista televisiva con Gianni Minà.

Non sono a favore del doping. Sono semplicemente contro l'antidoping.

Hypocrisy free.

CAREFUL WITH THAT AXE, EUGENIO.



 
Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Livello Marco Pantani




Posts: 1409
Registrato: Nov 2004

  postato il 21/06/2010 alle 09:35
Donchisciotte,

1) Quello di là non é il “mio” forum. Caso mai è il tuo, visto che lo frequenti con costanza maniacale. Una persona normalmente costituita legge cose che ritiene potenzialmente interessanti. Invece tu sei sempre lì, a leggere quello che scrivono persone per le quali manifesti disprezzo a prescindere. Ad ogni modo, fai come ti pare: ognuno è libero di perdere il suo tempo come meglio crede.

Io sono stato iscritto al forum di www.ilclismo.it, un forum che aveva una sezione “Cunego” e una sezione “Ciclismo” e sul quale hanno scritto svariati utenti di questo forum, Aranciata_Bottecchia, Monsieur 40%, o ancora Claudiodance, tanto per citarne alcuni. In quel forum ho postato circa un decimo di quello che ho scritto qui. Quando il forum è stato soppresso e sostituito da quello attuale, mi sono iscritto, ho postato il classico messaggio di ingresso e poi non ho scritto più nulla. Questo non per ragioni di principio, ma per il mio progressivo distacco dall’attività forumistica, distacco che si è manifestato anche in questa sede e di cui ho già dato spiegazioni. Spiegazioni che dovrebbero essere sufficienti se, bontà tua, ti degnassi di leggere e di prendere in considerazione quello che la gente scrive.

Detto questo, trovo scorretto da parte tua tirare in ballo quel forum e classificarlo come “mio” quando non c’entra niente, obbligandomi di fatto a dare dettagli delle mie attività forumistiche che immagino non interessino nessuno e che rilevano – se permetti – dagli affari miei.

2) Dici (in realtà ripeti) che ti ignoro? Non sei mica il centro del mondo! Come ho detto a Laura in un post nel thread “domande ai moderatori”, avrò scritto 15-20 posts negli ultimi 2 anni. Cosa avresti voluto? Che li scrivessi tutti in risposta a cose dette da te? La stragrande maggioranza degli utenti del forum potrebbe allora sostenere che “li ignoro”! Perché quello che scrivi tu dovrebbe essere più degno di risposta di quello che scrivono gli altri?

3) In passato ho provato a discutere con te: è tempo perso. Tu non discuti, tu assenni verità. La tua verità ovviamente. Di quello che dicono gli altri non te ne importa un fico e non lo prendi nella benché minima considerazione. Anche se gli altri cercano di spiegarti la loro posizione: tu no, quello che gli altri pensano, perché scrivono quello che scrivono, cosa hanno in mente, lo sai sempre meglio di loro. Quindi a che pro’ stare lì a passare il tempo a fare quello che sto facendo in questo momento, ovvero cercare di spiegarti qualche cosa?

4) Cunego, con quello che ho scritto da tempo immemorabile a questa parte non c’entra nulla. Questo dovrebbe essere chiaro a chiunque abbia letto con un minimo di oggettività quanto da me scritto in questi ultimi anni. Te l’ho già detto e ripetuto, ma tu, imperturbabile e a ennesima riprova di quanto scritto sopra, te ne infischi.

Su questo, passo e chiudo. Fra qualche ora ho l’aereo che mi porterà in Cina per lavoro. Quindi, durante il resto della settimana, sarò in altre faccende affaccendato

Saluti

 

____________________
E' la guerra che Madre Natura conduce contro la natura dell'uomo. Sarà una guerra senza quartiere, e sarà la grande guerra del XXI secolo

Ascoltato alla alla radio il 25/10/2007 a commento degli incendi che stavano devastando la California.

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Greg Lemond
Utente del mese Gennaio 2009
Utente del mese Giugno 2010




Posts: 5660
Registrato: Mar 2005

  postato il 21/06/2010 alle 11:27
Originariamente inviato da Felice

... sarò in altre faccende affaccendato



ed alle "nostre" ... "morto e sotterrato"

 

____________________
Fanno festa i musulmani il venerdì
il sabato gli ebrei
la domenica i cristiani
...
e i barbieri il lunedì

"Per principio rifiuto di sottopormi a questi controlli. Non sono ostile alla lotta al doping, che ritengo indispensabile tra i dilettanti, ma nel caso di professionisti è differente. Dopo 12 anni di carriera io so quello che devo fare e non voglio che una mia vittoria venga messa in dubbio dalla fantasia delle analisi".

(Jacques Anquetil, 4 maggio 1966, intervista a L'Équipe)

Non riesco a comprendere perché Morris non sia assunto da nessuna rete telvisiva come opinionista

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Marco Pantani
Utente del mese Febbraio 2009
Utente del mese Agosto 2009




Posts: 2093
Registrato: Sep 2004

  postato il 21/06/2010 alle 12:08
1) Fermo restando che ognuno, appunto, impiega il suo tempo come crede e legge quello che vuole, sì, ritengo interessante e esilarante la lettura del forum di Cunego ( mica tutto, ovvio, tutto ha un limite, scelgo quei tre o quattro forumisti più spericolati, quelli che danno il senso di un clima). Interessante perché, come ogni delirio, è un aspetto della mente umana, un aspetto del “ ci sono più cose in cielo e in terra, Orazio….”.. Certo non ci dedico né ore né mezze ore, né ossessioni. Faccio un rapido blob, rido e passo oltre ( tranne quando mettono nel calderone Pantani, lì mi sono piegata pure a scrivere un paio di post).
2) Ho detto, infatti, che da tempo non ci scrivi, non è che mi posso ricordare da quando. Solo che, pur non scrivendoci, il senso del tuo discorso è lo stesso: basta che uno vinca in modo brillante ( e Cunego no) e, immediatamente, è alla gogna. Basso l’anno scorso era pulito e quest’anno no, nonostante tutti dicano che è stato un Giro pulito, nonostante i dati di Basso siano pubblici e nonostante anche Mestatore, che non mi pare indulgente sui dopati, ti faccia notare dati che non fanno pensare a un doping pesante. No, Basso è tornato Birillo. Perché ha vinto bene.
Uno dentro di sé può pensare quello che vuole ( io, per esempio, non credo a un ciclismo ripulito) però non può accusare in modo apodittico la gente, ad personam, arrivando a dire che se non ci sono i watt è perché si è risparmiato furbamente per il Tour dovendo lottare là con fior di dopati.
3) Guarda, in ogni discussione, compresa questa diuturna sul doping, ci possiamo rimpallare all’infinito l’accusa di pensare di essere depositari della verità
Fa un po’ ridere la tua filippica contro la mia incapacità di sentire “ le ragioni degli altri” visto che, come chi è in grado di separare la terra dalle acque, hai appena dato per certo che pure Andy va a motore in assenza di qualsiasi prova certa pure per Cancellara e senza che mai nessuno abbia, ad oggi, pronunciato il nome di Andy.
In tutto quello che scrivi non c’è traccia di dubbio, non solo ti poni come depositario della verità ma anche dell’etica applicata allo sport, del senso corretto del ciclismo, di cosa sia il ciclismo e di come sia scorretto e ignobile declinare il ciclismo in senso diverso dal tuo.
E questo vale per tutti coloro che in questi anni, me compresa ovviamente, hanno preso parte con frequenza e passione alla discussione sul doping ( persone da escludere non me ne vengono in mente), ognuno pensa di stare nel giusto. Rivolgerci all’infinito l’accusa di scarsa apertura agli altri, mi sembra un po’ infantile.
Purtroppo questo assurdo modo di gestire l’antidoping ha costretto a discussioni spesso aspre in cui si sono rotte amicizie. Giocare a far notare le pagliuzze negli occhi degli altri è un gioco vecchio e stanco.
4) Non è che siccome scrivi poco questo significa che scrivi con maggiore tolleranza per le ragioni degli altri. Scrivi in modo apodittico e, come hanno detto, giustamente, di un altro forumista, delle due una: o sei Dio o sei Berlusconi.

P.S. Non ho motivo di pensare che il tuo tifo non ci entri, troppi attacchi ad personam, mirati anche nel tempo.

 

____________________
Verità e giustizia per Marco Pantani: una battaglia di civiltà.

Arcana loggia per il ripristino della civiltà dell'ordalia.

IO NON L'HO VOTATO.

IO CORRO DOPATO COME TUTTI.

"E' tutto alla conoscenza di tutti" Marco Pantani,1997 ( tempi non sospetti),parlando di doping in un'intervista televisiva con Gianni Minà.

Non sono a favore del doping. Sono semplicemente contro l'antidoping.

Hypocrisy free.

CAREFUL WITH THAT AXE, EUGENIO.



 
Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Livello Fausto Coppi
Utente del mese Settembre 2009, Marzo 2010, Maggio 2010




Posts: 2421
Registrato: Oct 2007

  postato il 21/06/2010 alle 12:26
quello che mi fa una strana impressione è notare la singolare avversione di Felice per Basso. Eppure il buon Ivan (a proposito: io sapevo che il soprannome di "Vescovo" fosse stato affibbiato da qualche buontempone del gruppo, però se siete voi gli autori vi faccio i complimenti perchè coglie il personaggio abbastanza bene, per un certo verso) tra Gimondi e Merckx direi che come somiglianza atletica propende di gran lunga per Felice, ha pure la stessa misura ed educazione nell'esprimersi a parole, oltre che in bici : strano. Sarà che in Francia, chissà mai perchè, hanno sempre temuto questo corridore...

 

____________________
FANTACICLISMO CICLOWEB 2008

Terzo posto classifica finale
Vincitrice Memorial Pantani e tappa Alpe d'Huez al Tour

FANTACICLISMO CICLOWEB 2009

Vittorie: Tappa di Barcellona Tour de France e Giro del Veneto
7 TITOLI QUIZ DELLE SALITE

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote
<<  24    25    26    27    28    29    30  >> Nuovo Thread  Nuova risposta   Nuovo sondaggio
 
Powered by Lux sulla base di XMB
Lux Forum vers. 1.6
2.0931978