Board logo

Il Forum di Cicloweb

Non hai fatto il login | Login Pagina principale > Dite la vostra sul ciclismo! > Giro del Trentino 2010 (20-23 aprile)
Nuovo Thread  Nuova risposta  Nuovo sondaggio
< Ultimo thread   Prossimo thread >  |  Versione stampabile
<<  1    2    3    4  >>
Autore: Oggetto: Giro del Trentino 2010 (20-23 aprile)

Moderatore




Posts: 21608
Registrato: Oct 2004

  postato il 01/12/2009 alle 16:29
Il Giro del Trentino 2010 vola sempre più in alto
A S. Martino di Castrozza l’arrivo del “tappone”

La 34.sima edizione del Giro del Trentino, in programma dal 20 al 23 aprile 2010, promette ancora un grande spettacolo: è stato infatti
ufficializzato l’arrivo della seconda tappa ai 1466 m di San Martino di Castrozza.

L’accordo è stato raggiunto tra i vertici dell’Azienda di Promozione Turistica San Martino di Castrozza, Passo Rolle, Primiero e Vanoi e il
Gruppo Sportivo Alto Garda. All’incontro sono intervenuti per l’Apt il presidente Antonio Stompanato, il direttore Ivan Cristoforetti e Ugo
Bettega, responsabile degli eventi. In rappresentanza degli organizzatori del Giro del Trentino era presente il segretario generale Nerino Ioppi, recentemente premiato per l’impegno profuso in ambito organizzativo insieme alla moglie Lina, alla Festa della Famiglia del ciclismo presso il Centro Spirituale di Santa Lucia alla Castellina (Firenze).

L’ambito turistico dell’Apt San Martino di Castrozza, Passo Rolle, Primiero e Vanoi con l’arrivo della tappa del Giro del Trentino garantisce continuità al ciclismo di alto livello dopo l’arrivo del Giro d’Italia del Centenario (12-13 maggio '09) accolto da migliaia di spettatori. L’arrivo a San Martino di Castrozza rappresenta la degna conclusione di quello che
può essere definito il “tappone” del Giro del Trentino 2010: quattro sono infatti i GPM che gli atleti dovranno affrontare e soltanto un corridore di classe e valore potrà aggiudicarsi la vittoria. La partenza di tappa è fissata per mercoledì 21 aprile dal Garda Trentino, sede il giorno precedente della consueta cronometro d’apertura.

Numerosi sono i paesi e i comuni che questa spettacolare seconda tappa attraverserà: Calceranica al Lago, Levico Terme, Borgo Valsugana, Strigno e Castello Tesino, dove inizia la salita ai 1615 metri del Passo del Brocon (GPM 1° categoria). Quindi discesa a Canal San Bovo per risalire ai 998 metri del Passo Gobbera (GPM 2° categoria) - nella Valle del Vanoi detta anche il "cuore verde del Trentino". Il percorso toccherà poi Imer e la Val di Primiero transitando per Mezzano, Transaqua, Fiera di Primiero, Tonadico, Siror da dove inizia la salita che porterà ai 1466 metri di San Martino di Castrozza (GPM 1° categoria- lunghezza 13.7 km – dislivello 753 metri – pendenza media 5,5% - pendenza massima 10%).

Il giorno seguente, giovedì 22, spazio invece ai velocisti con una terza frazione decisamente più agevole che partirà da Fiera di Primiero. Teatro per il gran finale del Giro del Giro del Trentino sarà quindi l’Alpe di Pampeago - Val di Fiemme, terribile ascesa che potrebbe addirittura ribaltare la classifica generale.

Intanto cominciano ad arrivare le prime indiscrezioni sui partecipanti alla 34.sima edizione del Giro del Trentino con nomi di atleti e formazioni di caratura internazionale. La Liquigas-Doimo ha confermato la presenza di Ivan Basso, deciso a difendere il successo del 2009.
Al via ci sarà anche il team americano BMC, la nuova formazione di Alessandro Ballan che vanta tra i propri corridori anche il neo-campione del mondo Cadel Evans.

(ufficio stampa)

 

____________________
Mario Casaldi - Cicloweb.it

CICLISTI
Si sta come
d'autunno
sugli alberi
le foglie

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Livello Miguel Indurain




Posts: 675
Registrato: Jan 2009

  postato il 04/12/2009 alle 16:09
4 GPM con smartino di Castrozza,
Pampeago...

Decisamente, ma decisamente diverso, che so, dal Giro di Romandia di quest'anno...

 
Edit Post Reply With Quote

Moderatore




Posts: 3308
Registrato: Aug 2005

  postato il 30/12/2009 alle 13:32
Vinokourov e il Team Astana correranno il Giro del Trentino

Il corridore kazako Alexander Vinokourov guiderà il Team Astana al via del Giro del Trentino dal 20 al 23 aprile 2010. Gli organizzatori del GS Alto Garda hanno accolto con estremo favore l’annuncio della Astana visto che Vinokourov ha scelto la corsa a tappe trentina come avvicinamento al Giro d’Italia nel quale sarà uno dei candidati alla vittoria finale.

Il Team Astana ha corso il Giro del Trentino anche nel 2009 risultando tra i maggiori protagonisti fin dall’inizio con il successo del tedesco Andres Kloeden nella cronometro di apertura ad Arco e Janez Brajkovic leader della classifica generale per due giorni.

La presenza di Vinokourov al prossimo Giro del Trentino conferma il forte richiamo esercitato da questa manifestazione sui più importanti atleti del ciclismo internazionale.

Anche Ivan Basso ha già annunciato la sua partecipazione con l’obbiettivo di centrare il successo per la seconda volta consecutiva. Gli organizzatori sono nel frattempo impegnati per allestire un evento davvero speciale il prossimo Aprile. Il GS Alto Garda ha già ricevuto 30 richieste, l’elenco delle squadre invitate verrà comunicato quanto prima.

(ufficio stampa)

 

____________________
Vivian Ghianni

"...L'importante non è quello che trovi alla fine di una corsa.L'importante è ciò che provi mentre corri." (Giorgio Faletti in "Notte prima degli esami")

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Moderatore




Posts: 21608
Registrato: Oct 2004

  postato il 16/02/2010 alle 14:11
La crono del Garda aprirà il Giro del Trentino 2010
Insidia dell' "Ora" per Basso, Vinokourov e gli altri favoriti

Sarà una cronometro individuale da Riva del Garda a Torbole sul Garda ad inaugurare martedì 20 aprile il Giro del Trentino 2010. Rispettando una tradizione oramai consolidata, gli organizzatori del G.S. Alto Garda-Arco hanno deciso grazie al sostegno delle amministrazioni comunali di riproporre una spettacolare cronometro sul litorale del Garda Trentino, autentica perla incastonata tra le vette del Trentino, scelta anche dalla squadra di calcio del Bayern Monaco come sede del ritiro estivo il prossimo luglio.

Il percorso è interamente pianeggiante e permetterà ai corridori di raggiungere alte velocità, presumibilmente sopra i 50 km/h. Solo alcune curve costringeranno i ciclisti a rilanciare l'azione, anche se il nemico principale sarà l' "Ora del Garda". Il famoso vento, che assieme al " Peler" spira ogni giorno a partire dalle ore 13, sarà infatti l'avversario in più per i corridori impegnati nella caccia alla prima maglia di leader.

Nel 2009 la vittoria è andata al tedesco Andreas Kloeden del Team Astana e anche quest'anno la formazione kazaka potrebbe riconquistare il successo con Alexander Vinokourov, già annunciato tra i probabili protagonisti del Giro del Trentino. A contrastare il campione kazako ci saranno Franco Pellizotti e Ivan Basso, intenzionato a bissare la vittoria finale della passata edizione.

In questi giorni è giunta anche la conferma della presenza di Michael Rasmussen del Team Miche. L'ex maglia gialla al Tour 2007 ha dichiarato di considerare il Giro del Trentino come uno dei principali obiettivi stagionali.

(ufficio stampa)

 

____________________
Mario Casaldi - Cicloweb.it

CICLISTI
Si sta come
d'autunno
sugli alberi
le foglie

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Moderatore




Posts: 3308
Registrato: Aug 2005

  postato il 26/02/2010 alle 19:27
Il Giro del Trentino ritorna a Trento dopo venti anni
Lunedì 12 aprile la presentazione della 34° edizione


Per la 34° edizione del Giro del Trentino, in programma dal 20 al 23 aprile, il GS Alto Garda-Arco ha allestito ancora una volta una gara a tappe ad elevato spessore tecnico con la novità dell’arrivo della terza tappa nella città di Trento: si tratta di un gradito ritorno dopo venti anni, fortemente voluto dagli organizzatori.

Dopo il recente annuncio della prima tappa di martedì 20 aprile - la suggestiva cronometro individuale di 13,2km da Riva del Garda a Torbole sul Garda - e la conferma del tappone di San Martino di Castrozza (la cui partenza verrà data nello storico borgo di Dro) e dell’ultima frazione con arrivo all’Alpe di Pampeago, gli organizzatori hanno completato in questi giorni il mosaico grazie al “sì” della città di Trento che sarà sede di arrivo della terza giornata di gara.

Era dal 1990 che Trento non ospitava l’arrivo di una tappa del Giro del Trentino e finalmente dopo venti anni, grazie al prezioso lavoro del GS Alto Garda-Arco, il ciclismo che conta tornerà nel capoluogo trentino giovedì 22 aprile al termine di quella che, altimetricamente, è la tappa più facile ma sicuramente una delle più spettacolari. La partenza è fissata a Fiera di Primiero e i corridori, dopo l’ascesa a Passo Rolle nei primi chilometri, percorreranno la Val di Fiemme attraverso un percorso piuttosto agevole per raggiungere il centro di Trento dopo 164km. Considerate le caratteristiche del tracciato, è probabile un arrivo in volata lanciato a oltre 70km/h che saprà catalizzare l’attenzione del pubblico presente nel centro cittadino.

La tappa di Trento servirà agli uomini di classifica per recuperare parzialmente le energie in vista del temibile arrivo in salita all’Alpe di Pampeago-Val di Fiemme dove, dopo 174km, si concluderà la quarta e ultima frazione. Se la classifica non sarà ancora decisa, l’arrivo di Pampeago saprà emettere l’ultimo e definitivo verdetto di un Giro del Trentino che si annuncia davvero interessante.

Mentre gli organizzatori continuano a ricevere le adesioni di alcune delle migliori squadre internazionali al mondo (già sicure l’Astana di Vinokourov, la BMC di Evans e Ballan, la Liquigas di Basso e Pellizotti, la Katusha e la Lampre), è già stata fissata per lunedì 12 aprile, a Trento, la conferenza stampa di presentazione della 34° edizione che quest’anno si svolgerà interamente in terra trentina su un complessivo di 523,7km.

Queste le tappe del 34° Giro del Trentino 2010:

- 20 aprile: RIVA DEL GARDA - TORBOLE SUL GARDA (cronometro individuale 13,2km)

- 21 aprile: DRO - SAN MARTINO DI CASTROZZA (172,5km)

- 22 aprile: FIERA DI PRIMIERO – TRENTO (164)

- 23 aprile: ARCO - ALPE DI PAMPEAGO VAL DI FIEMME (174km)

(ufficio stampa)

 

____________________
Vivian Ghianni

"...L'importante non è quello che trovi alla fine di una corsa.L'importante è ciò che provi mentre corri." (Giorgio Faletti in "Notte prima degli esami")

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Moderatore




Posts: 3308
Registrato: Aug 2005

  postato il 10/03/2010 alle 17:47
Cresce l’attesa per il 34esimo Giro del Trentino
Partenza inedita “sull’acqua” da Riva del Garda


La stagione ciclistica primaverile è ormai alle porte e il Giro del Trentino, in programma tra poco più di un mese (dal 20 al 23 aprile), è pronto a conquistare ancora una volta la scena internazionale.

Per la 34a edizione della breve gara a tappe italiana, gli organizzatori del GS Alto Garda-Arco hanno recentemente confermato il percorso della prima tappa di martedì 20 aprile. Si tratta di una cronometro individuale di 12.5km altamente spettacolare che accompagnerà i ciclisti lungo le strade del Garda Trentino, con partenza da Riva del Garda e arrivo a Torbole sul Garda. L'intertempo è fissato nel passaggio da Arco.

Di grande effetto sarà la sede di partenza della crono. Gli organizzatori hanno infatti deciso si sistemare la pedana dalla quale prenderanno il via i corridori sull’ultimo lembo di terra della Fraglia della Vela. L'impatto visivo sarà di grande suggestione dal momento che si assisterà ad un partenza “sull’acqua”, con la garanzia di un panorama naturale mozzafiato.

Nonostante il kilometraggio piuttosto ridotto ed un percorso pianeggiante, i corridori dovranno affrontare le insidie dell'Ora del Garda, il famoso vento che spira ogni giorno a partire dalle ore 13, direzione sud-nord, e che potrà condizionare l'andamento della competizione.

Confermate le presenze di specialisti delle prove contro il tempo come Ivan Basso e Alexander Vinokourov, il GS Alto-Garda sta raccogliendo in questi giorni nuove ed importanti adesioni di team internazionali che hanno scelto di partecipare al Giro del Trentino. I nomi delle 20 squadre iscritte verranno resi noti nei prossimi giorni.

Il 34° Giro del Trentino verrà ufficialmente presentato con una conferenza stampa a Trento, lunedì 12 aprile.

(ufficio stampa)

 

____________________
Vivian Ghianni

"...L'importante non è quello che trovi alla fine di una corsa.L'importante è ciò che provi mentre corri." (Giorgio Faletti in "Notte prima degli esami")

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Moderatore




Posts: 3308
Registrato: Aug 2005

  postato il 12/03/2010 alle 18:44
Il Giro del Trentino sempre più internazionale: tra gli iscritti Rujano e il giapponese Arashiro

A poco più di un mese dal via del 34° Giro del Trentino, comincia a prendere forma la lista degli atleti che saranno in gara dal 20 al 23 aprile.

Dopo le conferme di due big come Ivan Basso (vincitore della scorsa edizione) e del kazako Alexander Vinokourov, nuovi nomi stanno giungendo negli uffici degli organizzatori del GS Alto Garda-Arco. La corazzata Astana, oltre al capitano Vinokourov ha infatti iscritto Maxim Iglinsky, recente dominatore della "Strade Bianche – Eroica".

Galvanizzato dal successo al Giro di Malesia, anche Josè Rujano parteciperà al Giro del Trentino. Lo scalatore venezuelano in forza al team ucraino ISD sembra aver ritrovato la forma e la determinazione che gli permisero di giungere terzo al Giro d’Italia 2005. Sulle numerose salite del Trentino potrà mettere in evidenza tutte le sue qualità di grimpeur.

Da seguire anche la coppia del team Miche formata da Przemyslaw Niemec e Michael Rasmussen. Il primo, polacco, vuole ripetersi dopo la vittoria sul traguardo di Pampeago nel 2009. Al suo fianco il danese Rasmussen, desideroso di ritornare ad alti livelli.

A conferma di un Giro del Trentino sempre più internazionale, in gara ci sarà anche un giapponese, atleta della formazione francese BBox Bouygues Telecom: Yukiya Arashiro.

In fase di definizione sono anche gli accordi con squadre provenienti da USA, Germania, Austria, Polonia e Russia, nazioni che ogni anno riversano in Trentino migliaia di turisti attirati dalle bellezze naturali e dall'ospitalità degli abitanti.

Nei prossimi giorni verranno resi noti i nomi di nuove formazioni ed atleti.

(ufficio stampa)

 

____________________
Vivian Ghianni

"...L'importante non è quello che trovi alla fine di una corsa.L'importante è ciò che provi mentre corri." (Giorgio Faletti in "Notte prima degli esami")

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Moderatore




Posts: 3308
Registrato: Aug 2005

  postato il 17/03/2010 alle 16:20
Il 34° Giro del Trentino darà spettacolo in quota
A S. Martino di Castrozza il "festival" della salita


C’è grande fermento in questi giorni in tutto l’ambito turistico San Martino di Castrozza, Passo Rolle, Primiero e Vanoi per accogliere nel migliore dei modi la conclusione della seconda tappa del Giro del Trentino, mercoledì 21 aprile, ai 1466m di San Martino di Castrozza.

A quasi un anno di distanza dall’arrivo del Giro d’Italia del Centenario – accolto da migliaia di spettatori, San Martino di Castrozza è pronta ad ospitare la carovana del 34° Giro del Trentino in una giornata dall’altissimo contenuto tecnico che porterà già allo scoperto i nomi dei pretendenti alla vittoria finale.

La seconda frazione della quattro-giorni trentina, con partenza da Dro, è da considerarsi il vero “tappone” con i suoi 172.5km complessivi e ben cinque impegnative ascese comprendenti due GPM di 1a categoria.

Dopo il via dal caratteristico borgo di Dro (123m), a Nord del Lago di Garda, i corridori affronteranno la prima vera asperità di giornata al km 50.8, verso Vigolo Vattaro, per poi scendere in Valsugana e risalire nuovamente scalando in successione il Passo Forcella e il Passo del Brocon (1616m). Gran finale quindi con l’ascesa a San Martino di Castrozza (13.7km e un dislivello di 753 metri), anticipata dal Passo di Gobbera a creare ancora maggior selezione in una tappa che si annuncia avvincente.

Nel frattempo la società organizzatrice GS Alto Garda-Arco sta continuando a ricevere conferme di presenza da parte dei più blasonati team internazionali, con alcune piacevoli sorprese che saranno svelate prossimamente. In complessivo saranno venti le formazioni partecipanti alla 34a edizione del Giro del Trentino.

Lunedì 12 aprile appuntamento a Trento per la conferenza stampa ufficiale di presentazione della corsa. Nell’occasione saranno illustrati i dettagli delle tappe e resi noti i nomi dei principali atleti in gara.

(ufficio stampa)

 

____________________
Vivian Ghianni

"...L'importante non è quello che trovi alla fine di una corsa.L'importante è ciò che provi mentre corri." (Giorgio Faletti in "Notte prima degli esami")

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Moderatore




Posts: 3308
Registrato: Aug 2005

  postato il 25/03/2010 alle 15:44
Ballan con l’americana BMC al Giro del Trentino che dopo vent'anni torna a far tappa nel capoluogo

A meno di un mese dal via 34a edizione del Giro del Trentino (in programma dal 20 al 23 aprile), va delineandosi in questi giorni il parterre dei partecipanti.

Da diversi anni ormai la società organizzatrice GS Alto Garda-Arco riesce ad attrarre sulle strade del Trentino alcune delle squadre più prestigiose del panorama internazionale e gli atleti più in forma del momento. Complice la vicinanza temporale con il Giro d’Italia, molti sono infatti i campioni che scelgono il Giro del Trentino per trovare la condizione migliore in vista della corsa rosa, senza dimenticare l’importanza di fare risultato.

Tra le venti squadre che hanno recentemente confermato la loro partecipazione figura il BMC Racing team. La formazione americana, che conta tra le proprie fila il Campione del Mondo Cadel Evans, sarà in gara al Giro del Trentino con l’ex iridato Alessandro Ballan. Una presenza davvero importante, quella del corridore vicentino, che accresce il livello qualitativo dei partecipanti. Lo stesso Ballan, finisseur di vaglia, potrebbe infatti essere protagonista nella tappa di giovedì 22 aprile con partenza da Fiera di Primiero. L’arrivo è posto nella città di Trento che, dopo ben venti anni, ospita con rinnovato entusiasmo una frazione del Giro del Trentino.

Il percorso di quella che sarà la terza giornata di gara si sviluppa su164km piuttosto agevoli che potrebbero portare ad un arrivo in volata. Non solo salite e scalatori, dunque. Al Giro del Trentino 2010 ci sarà infatti spazio anche per i velocisti: la Katusha schiererà al via il siciliano Danilo Napolitano e l’Androni Alberto Loddo. Tra i giovani emergenti ci sarà anche Roberto Ferrari del team De Rosa Stac Plastic, recente vincitore del GP Lugano e del Giro del Friuli.

Sport e ciclismo saranno ancora protagonisti nel capoluogo trentino con la prestigiosa “Gran Fondo Charly Gaul” (in programma il prossimo 8 agosto), organizzata dall’Apt di Tento (info: www.charlygaulgranfondo.it/).

Proseguono nel frattempo i preparativi per la conferenza stampa di presentazione della corsa, fissata per lunedì 12 aprile alle ore 11.30 a Trento, in via Segantini 5 presso la Cassa Centrale delle Casse Rurali Trentine - Sala Don Guetti.

(ufficio stampa)

 

____________________
Vivian Ghianni

"...L'importante non è quello che trovi alla fine di una corsa.L'importante è ciò che provi mentre corri." (Giorgio Faletti in "Notte prima degli esami")

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Moderatore




Posts: 3308
Registrato: Aug 2005

  postato il 31/03/2010 alle 19:10
A Pampeago il gran finale del Giro del Trentino
Cresce l'attenzione internazionale dei media


Il Giro del Trentino 2010 si annuncia come uno dei più duri e spettacolari degli ultimi anni. Dopo la crono iniziale del Garda trentino, il tappone di San Martino di Castrozza e l’arrivo della terza tappa a Trento, la 34a edizione della corsa trentina si concluderà sulle micidiali rampe dell’Alpe di Pampeago, sede di arrivo della quarta frazione di venerdì 23 aprile.

La partenza di quella che è l’ultima giornata di gara è fissata ad Arco. Il percorso (172.1km) fin dall’inizio è costantemente in salita e porta i corridori dopo 70km al primo GPM di giornata, fissato ad Andalo (1041m). Dopo la discesa verso la piana rotaliana, ancora salita in direzione di Cavalese e Tesero, da dove ha inizio l’ascesa finale che conduce ai quasi 1800m dell’Alpe di Pampeago. La salita finale presenta pendenze anche superiori al 10% e aspra sarà lotta sia per la vittoria di tappa che per la classifica generale.

Nella scorsa edizione si è imposto lo scalatore del team Miche Przemyslav Niemec, davanti ad Ivan Basso. Il corridore polacco, già in evidenza alla recente “Coppi&Bartali”, è pronto a cercare il bis a Pampeago e ad entusiasmare il pubblico che quest’anno conterà su una nutrita presenza di turisti provenienti dalla Polonia. Tra le testate accreditate figura già il nome di Eurosport-Polonia.

Cresce quindi la visibilità mediatica del Giro del Trentino a livello internazionale, per la soddisfazione non solo degli organizzatori ma soprattutto degli sponsor che sostengono la manifestazione. Tra questi Trentino Spa, società responsabile dell’immagine turistica e territoriale della Provincia Autonoma di Trento, che crede con forza nelle potenzialità promozionali della corsa a tappe.

Sul palco delle premiazioni non mancheranno ad accompagnare i successi dei corridori le bottiglie di Jéroboam TRENTODOC, il marchio leader tra gli spumanti Chardonnay e Pinot nero ottenuti dalle magiche uve che crescono sulle dolci colline intorno a Trento. E proprio in tema di vigneti e bellezze naturali, importante è stato il sostegno ricevuto da Tiziano Mellarini, Assessore all’Agricoltura, Foreste, Turismo e Promozione della Provincia di Trento, sostenitore del connubio sport e turismo.

Sono al fianco del Giro del Trentino anche le Casse Rurali Trentine, un sistema solido e affidabile di piccole banche radicate sul territorio che mettono al centro di ogni scelta il rispetto della persona, mantenendo un approccio responsabile e concreto.

Preziosi sono gli altri partner della manifestazioni: Birra Forst, Selle Italia, Elite, Eurocar e Graffiti2000.

E' confermata per lunedì 12 aprile la conferenza stampa di presentazione della corsa a Trento (ore 11.30), in via Segantini 5 presso la Cassa Centrale delle Casse Rurali Trentine - Sala Don Guetti.

(ufficio stampa)

 

____________________
Vivian Ghianni

"...L'importante non è quello che trovi alla fine di una corsa.L'importante è ciò che provi mentre corri." (Giorgio Faletti in "Notte prima degli esami")

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 2312
Registrato: Oct 2007

  postato il 01/04/2010 alle 09:38
un giro del trentino per scalatori...
 
Edit Post Reply With Quote

Livello Roger De Vlaeminck




Posts: 644
Registrato: Mar 2009

  postato il 09/04/2010 alle 11:11
io tifo per il polacco
 
Edit Post Reply With Quote

Livello Roger De Vlaeminck




Posts: 644
Registrato: Mar 2009

  postato il 13/04/2010 alle 16:07
El Giro del Trentino (20-23 presenta un recorrido espectacular). La ronda italiana comenzará con una crono y tendrá dos finales en alto, en San Martino di Castrozza, el segundo día, y en Alpe di Pampeago, la cuarta y última jornada.

Etapa 1: Riva del Garda - Torbole sul Garda. 12,5 kms. Contrarreloj individual.

Etapa 2: Dro - San Martino di Castrozza. 172,5 kms
G.P.M.: 1° cat. al km. 125,800 Passo Broccon - 1° cat. San Martino di Castrozza meta

Etapa 3: Fiera di Primiero - Trento. 164 kms.
G.P.M.: 1° cat. km. 23,400 Passo Rolle - 2° cat. km. 81,800 Monte Sove

Etapa 4: Arco - Alpe di Pampeago. 172,1 kms.
G.P.M.: 2° cat. km. 71,00 Andalo - 1° cat. al km 172,100 Alpe di Pampeago meta

Equipos (21):

Pro Tour: Liquigas-Doimo (Basso, Pellizotti), Astana (Vinokourov, Iglinsky, Gasparotto), Lampre Farnese (Petacchi, Marzano), AG2R La Mondiale (Valjavec), Team Katusha (Ignatiev, Napolitano)

Profesional continental: BMC Racing Team (Moos), BBox Bouygues Telekom, Acqua&Sapone (Garzelli, Masciarelli), Androni-Diquigiovanni (Scarponi, Loddo), ISD-Neri (Rujano), Colnago-CSF (Pozzovivo), Ceramica Flaminia (Riccò, Noè), De Rosa-Stac Plastic (Montaguti, Ferrari), Voralberg-Corraatec (Dietziker, Camussa), Skil-Shimano (Cornu), Carmioro-NGC (Sella, Pardilla)

Continental: Miche (Rasmussen, Niemec), Mroz Active Jet, Team NetApp (Benedetti), Adria Mobil, Tyrol Team

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Gino Bartali




Posts: 1388
Registrato: Jun 2008

  postato il 14/04/2010 alle 02:57
Quindi nè Scarponi nè Garzelli correranno le Ardenne? Come mai?

 

____________________
http://cicloblog.splinder.com/

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Livello Eddy Merckx




Posts: 1230
Registrato: Jun 2005

  postato il 14/04/2010 alle 08:51
Originariamente inviato da Bartoli

Quindi nè Scarponi nè Garzelli correranno le Ardenne? Come mai?


Mah, cerco di interpretare: è ovvio che si concentrano sul giro e pertanto il "trentino" è meglio delle Ardenne. In aggiunta Garzelli non è mai stato un drago oltre i 200 km o, per lo meno, non ha mai dimostrato di saper portare l'affondo sulle lunghe distanze. Idem Scarponi (almeno a tutt'oggi). Se la lettura è questa non li si può nemmeno criticare piu' che tanto.

 

____________________
Difendi, conserva, prega !

(dalla poesia "Saluto e augurio" - "La nuova gioventu'" di P.P. Pasolini - Ediz. Einaudi)

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 3150
Registrato: Jun 2005

  postato il 14/04/2010 alle 08:57
Originariamente inviato da prof

Originariamente inviato da Bartoli

Quindi nè Scarponi nè Garzelli correranno le Ardenne? Come mai?


Mah, cerco di interpretare: è ovvio che si concentrano sul giro e pertanto il "trentino" è meglio delle Ardenne. In aggiunta Garzelli non è mai stato un drago oltre i 200 km o, per lo meno, non ha mai dimostrato di saper portare l'affondo sulle lunghe distanze. Idem Scarponi (almeno a tutt'oggi). Se la lettura è questa non li si può nemmeno criticare piu' che tanto.


Mi paiono cmq scelte singolari e non le approvo; già le nostre professional fanno fatica a correre le grandi corse all'stero, se poi non portano i migliori siamo a posto!
PS: cmq Garzelli alla Liegi può vantare un secondo posto dietro all'allora suo compagno Bettini

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi
UTENTE DELL'ANNO 2009
Utente del mese Luglio, Novembre e Dicembre 2009




Posts: 15932
Registrato: Jul 2007

  postato il 14/04/2010 alle 19:06
Originariamente inviato da prof

Originariamente inviato da Bartoli

Quindi nè Scarponi nè Garzelli correranno le Ardenne? Come mai?


Mah, cerco di interpretare: è ovvio che si concentrano sul giro e pertanto il "trentino" è meglio delle Ardenne. In aggiunta Garzelli non è mai stato un drago oltre i 200 km o, per lo meno, non ha mai dimostrato di saper portare l'affondo sulle lunghe distanze. Idem Scarponi (almeno a tutt'oggi). Se la lettura è questa non li si può nemmeno criticare piu' che tanto.


Ricordo che, fra le due vittorie di tappa portate a casa da Scarponi lo scorso anno al Giro (tutt'e due dopo una lunga fuga), una è arrivata in una frazione dal chilometraggio particolarmente lungo - la tappa di Mayrhofen, ricordo pure la sede d'arrivo.
In quell'occasione, è riuscito a resistere al ritorno del gruppo ed è stato l'unico di quelli in fuga ad andare all'arrivo (credo sia la tappa dei crampi di Kiryienka).
Ecco, a prescindere da questa particolare occasione, che è, più che altro, un modo per dare un minimo di validità al discorso, la mia impressione è sempre stata - e mi riferisco anche a prima della squalifica - quella che Scarponi riesca ad esprimersi al meglio laddove la corsa risulti impegnativa sia per il chilometraggio che a livello altimetrico.
Ecco, penso che la Liegi sia la corsa che forse più potrebbe confarsi alle caratteristiche del marchigiano, se solo ...

Quanto a Garzelli, premesso che mi spiace in ogni caso che non sia al via del trittico limburgo-ardennese, l'avrei considerato un gradino al di sotto delle possibilità di ben figurare che avrebbe avuto Scarponi.

 

____________________

« La superstizione porta sfortuna »
(Raymond Merrill Smullyan, 5000 B.C. and other philosophical fantasies, 1.3.8)


Fantaciclismo Cicloweb 2010

Piazzamenti sul podio:


Omloop Het Nieuwsblad Élite: 3°
E3 Prijs Vlaanderen - GP Harelbeke: 2°
GP Miguel Indurain: 1°
Ronde van Vlaanderen / Tour des Flandres: 3°
Rund um Köln: 1°
Liège-Bastogne-Liège: 1°
Giro d'Italia: Carrara - Montalcino: 2°
Tour de France: Sisteron - Bourg-lès-Valence: 1°
Tour de France: Longjumeau - Paris Champs-Élysées: 1°
Tour de France - classifica finale: 3°
Gran Premio Città di Peccioli - Coppa G. Sabatini: 1°

---

Asso di Fiori

 
Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Livello Fausto Coppi




Posts: 2480
Registrato: Sep 2007

  postato il 14/04/2010 alle 19:58
Originariamente inviato da Abajia

Originariamente inviato da prof

Originariamente inviato da Bartoli

Quindi nè Scarponi nè Garzelli correranno le Ardenne? Come mai?


Mah, cerco di interpretare: è ovvio che si concentrano sul giro e pertanto il "trentino" è meglio delle Ardenne. In aggiunta Garzelli non è mai stato un drago oltre i 200 km o, per lo meno, non ha mai dimostrato di saper portare l'affondo sulle lunghe distanze. Idem Scarponi (almeno a tutt'oggi). Se la lettura è questa non li si può nemmeno criticare piu' che tanto.


Ricordo che, fra le due vittorie di tappa portate a casa da Scarponi lo scorso anno al Giro (tutt'e due dopo una lunga fuga), una è arrivata in una frazione dal chilometraggio particolarmente lungo - la tappa di Mayrhofen, ricordo pure la sede d'arrivo.
In quell'occasione, è riuscito a resistere al ritorno del gruppo ed è stato l'unico di quelli in fuga ad andare all'arrivo (credo sia la tappa dei crampi di Kiryienka).
Ecco, a prescindere da questa particolare occasione, che è, più che altro, un modo per dare un minimo di validità al discorso, la mia impressione è sempre stata - e mi riferisco anche a prima della squalifica - quella che Scarponi riesca ad esprimersi al meglio laddove la corsa risulti impegnativa sia per il chilometraggio che a livello altimetrico.
Ecco, penso che la Liegi sia la corsa che forse più potrebbe confarsi alle caratteristiche del marchigiano, se solo ...

Quanto a Garzelli, premesso che mi spiace in ogni caso che non sia al via del trittico limburgo-ardennese, l'avrei considerato un gradino al di sotto delle possibilità di ben figurare che avrebbe avuto Scarponi.


e poi fanno bene a non invitarli sti personaaaggggi....
scarponi e garzelli dovrebbero vincere il giroooo

 

____________________
Danilo Di Luca....Killer strikes again


 
Edit Post Reply With Quote

Moderatore




Posts: 21608
Registrato: Oct 2004

  postato il 14/04/2010 alle 20:04
Originariamente inviato da prof

Originariamente inviato da Bartoli

Quindi nè Scarponi nè Garzelli correranno le Ardenne? Come mai?


Mah, cerco di interpretare: è ovvio che si concentrano sul giro e pertanto il "trentino" è meglio delle Ardenne. In aggiunta Garzelli non è mai stato un drago oltre i 200 km o, per lo meno, non ha mai dimostrato di saper portare l'affondo sulle lunghe distanze. Idem Scarponi (almeno a tutt'oggi). Se la lettura è questa non li si può nemmeno criticare piu' che tanto.


In effetti gli anni del 2° e 4° posto a Liegi per Garzelli (2002?) e Scarponi (2004?) sono lontanucci.

 

____________________
Mario Casaldi - Cicloweb.it

CICLISTI
Si sta come
d'autunno
sugli alberi
le foglie

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Livello Fausto Coppi
UTENTE DELL'ANNO 2009
Utente del mese Luglio, Novembre e Dicembre 2009




Posts: 15932
Registrato: Jul 2007

  postato il 14/04/2010 alle 20:17
Originariamente inviato da Monsieur 40%

In effetti gli anni del 2° e 4° posto a Liegi per Garzelli (2002?) e Scarponi (2004?) sono lontanucci.


Quarto nel 2003, settimo l'anno successivo.
Ad ogni modo, l'anno scorso (che, per certi versi, è stata una Liegi piuttosto "atipica" nello svolgimento, questo sì) è arrivato col gruppo di Valverde, Rebellin, Gilbert, Cunego e compagnia.

 

____________________

« La superstizione porta sfortuna »
(Raymond Merrill Smullyan, 5000 B.C. and other philosophical fantasies, 1.3.8)


Fantaciclismo Cicloweb 2010

Piazzamenti sul podio:


Omloop Het Nieuwsblad Élite: 3°
E3 Prijs Vlaanderen - GP Harelbeke: 2°
GP Miguel Indurain: 1°
Ronde van Vlaanderen / Tour des Flandres: 3°
Rund um Köln: 1°
Liège-Bastogne-Liège: 1°
Giro d'Italia: Carrara - Montalcino: 2°
Tour de France: Sisteron - Bourg-lès-Valence: 1°
Tour de France: Longjumeau - Paris Champs-Élysées: 1°
Tour de France - classifica finale: 3°
Gran Premio Città di Peccioli - Coppa G. Sabatini: 1°

---

Asso di Fiori

 
Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Livello Eddy Merckx




Posts: 1230
Registrato: Jun 2005

  postato il 15/04/2010 alle 11:04
Attenzione, ho detto che non li considero corridori in grado di "portare l'affondo" sulle gare lunghe che è altra cosa dal dire che sono incapaci di un piazzamento. Personalmente non li ritengo capaci di vincere una gara (gara vera, non una tappa) di 260 km come una delle grandi classiche. Credo che questa consapevolezza, frutto anche della loro storia, ce l'abbiano pure loro ed è per questo che, forse, si concentrano sul "trentino" in funzione giro. Al contrario, considero un errore quello di Riccò che non ha partecipato alle gare belghe fino alla Freccia del Brabante, dove la sua squadra poteva correre. Per lui e per le sue caratteristiche si sarebbe trattato di un allenamento perfetto.

 

____________________
Difendi, conserva, prega !

(dalla poesia "Saluto e augurio" - "La nuova gioventu'" di P.P. Pasolini - Ediz. Einaudi)

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 2312
Registrato: Oct 2007

  postato il 15/04/2010 alle 17:26
battaglia Basso - Riccò in previsione Giro del Trentino.
peccato non vedere Riccardo Ricco' al Giro d'Italia...

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Gino Bartali




Posts: 1388
Registrato: Jun 2008

  postato il 15/04/2010 alle 20:12
Si ma se Garzelli e Scarponi vengono invitati e non vanno a fare le Ardenne poi non lamentiamoci quando in Italia le squadre straniere snobbano il Giro

 

____________________
http://cicloblog.splinder.com/

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Livello Roger De Vlaeminck




Posts: 644
Registrato: Mar 2009

  postato il 15/04/2010 alle 21:33
Originariamente inviato da Bartoli

Si ma se Garzelli e Scarponi vengono invitati e non vanno a fare le Ardenne poi non lamentiamoci quando in Italia le squadre straniere snobbano il Giro


beh qui mica si divertono

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Roger De Vlaeminck




Posts: 644
Registrato: Mar 2009

  postato il 16/04/2010 alle 19:28
mi sa che le starting list sono sbagliate
 
Edit Post Reply With Quote

Livello Roger De Vlaeminck




Posts: 644
Registrato: Mar 2009

  postato il 19/04/2010 alle 12:09
qualche canale dove si può guardare la corsa?
 
Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 5156
Registrato: Apr 2005

  postato il 19/04/2010 alle 12:43
Originariamente inviato da Abajia

Originariamente inviato da Monsieur 40%

In effetti gli anni del 2° e 4° posto a Liegi per Garzelli (2002?) e Scarponi (2004?) sono lontanucci.


Quarto nel 2003, settimo l'anno successivo.
Ad ogni modo, l'anno scorso (che, per certi versi, è stata una Liegi piuttosto "atipica" nello svolgimento, questo sì) è arrivato col gruppo di Valverde, Rebellin, Gilbert, Cunego e compagnia.


Il "puntualizzatore" colpisce ancora .

 

____________________
nino58

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Greg Lemond




Posts: 839
Registrato: Dec 2009

  postato il 19/04/2010 alle 12:54
Originariamente inviato da lions2009
mi sa che le starting list sono sbagliate


quelle che ci sono oggi sul sito ufficiale mi sembrano credibili
http://www.girodeltrentino.com/IT/1/1/Squadre.htm

e si conferma l'assenza di scarponi che a questo punto potrebbe esserci sulle ardenne. nubi permettendo.

 
Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Livello Roger De Vlaeminck




Posts: 644
Registrato: Mar 2009

  postato il 19/04/2010 alle 12:58
ma no scarponi partecipa
 
Edit Post Reply With Quote

Livello Roger De Vlaeminck




Posts: 644
Registrato: Mar 2009

  postato il 19/04/2010 alle 13:01
non è aggiornata quella lista, c'è ancora caruso alla flaminia, pensa un po
 
Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi
UTENTE DELL'ANNO 2009
Utente del mese Luglio, Novembre e Dicembre 2009




Posts: 15932
Registrato: Jul 2007

  postato il 19/04/2010 alle 13:08

Giacché sono "il puntualizzatore" e, avendo riletto qualche post sopra, mi sono accorto di non aver scritto (pensavo di averlo fatto) una cosuccia, lo faccio ora, a proposito di Scarponi.
Il marchigiano, lo scorso anno, all'Amstel è arrivato al traguardo nel gruppo di Gilbert, Valverde, Cunego, Schleck, Kolobnev, Nibali... e sì che sono quasi 260 chilometri di gara, non noccioline.

 

____________________

« La superstizione porta sfortuna »
(Raymond Merrill Smullyan, 5000 B.C. and other philosophical fantasies, 1.3.8)


Fantaciclismo Cicloweb 2010

Piazzamenti sul podio:


Omloop Het Nieuwsblad Élite: 3°
E3 Prijs Vlaanderen - GP Harelbeke: 2°
GP Miguel Indurain: 1°
Ronde van Vlaanderen / Tour des Flandres: 3°
Rund um Köln: 1°
Liège-Bastogne-Liège: 1°
Giro d'Italia: Carrara - Montalcino: 2°
Tour de France: Sisteron - Bourg-lès-Valence: 1°
Tour de France: Longjumeau - Paris Champs-Élysées: 1°
Tour de France - classifica finale: 3°
Gran Premio Città di Peccioli - Coppa G. Sabatini: 1°

---

Asso di Fiori

 
Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Livello Fausto Coppi
UTENTE DELL'ANNO 2009
Utente del mese Luglio, Novembre e Dicembre 2009




Posts: 15932
Registrato: Jul 2007

  postato il 19/04/2010 alle 13:15
Originariamente inviato da cauz.

e si conferma l'assenza di scarponi che a questo punto potrebbe esserci sulle ardenne. nubi permettendo.


No, ha ragione lions2009, Scarponi ci sarà.

 

____________________

« La superstizione porta sfortuna »
(Raymond Merrill Smullyan, 5000 B.C. and other philosophical fantasies, 1.3.8)


Fantaciclismo Cicloweb 2010

Piazzamenti sul podio:


Omloop Het Nieuwsblad Élite: 3°
E3 Prijs Vlaanderen - GP Harelbeke: 2°
GP Miguel Indurain: 1°
Ronde van Vlaanderen / Tour des Flandres: 3°
Rund um Köln: 1°
Liège-Bastogne-Liège: 1°
Giro d'Italia: Carrara - Montalcino: 2°
Tour de France: Sisteron - Bourg-lès-Valence: 1°
Tour de France: Longjumeau - Paris Champs-Élysées: 1°
Tour de France - classifica finale: 3°
Gran Premio Città di Peccioli - Coppa G. Sabatini: 1°

---

Asso di Fiori

 
Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Livello Eddy Merckx




Posts: 1230
Registrato: Jun 2005

  postato il 19/04/2010 alle 16:09
Originariamente inviato da Abajia


Giacché sono "il puntualizzatore" e, avendo riletto qualche post sopra, mi sono accorto di non aver scritto (pensavo di averlo fatto) una cosuccia, lo faccio ora, a proposito di Scarponi.
Il marchigiano, lo scorso anno, all'Amstel è arrivato al traguardo nel gruppo di Gilbert, Valverde, Cunego, Schleck, Kolobnev, Nibali... e sì che sono quasi 260 chilometri di gara, non noccioline.


Vabbè, Abajino, se è per quello c'erano anche corridori come Riblon, Vaugrenard, Nuyens, Larsson, Knees, Pfannberger, Carrara. Tutti draghi ?
Personalmente ritengo Scarponi uno o due gradini sopra i summenzionati ma questo non mi sembra ancora abbastanza per vincere una di quelle gare li'. Se vuoi vincere, devi mettere il naso al vento e, ti assicuro, non è la cosa piu' semplice del mondo. Una cosa è rimanere a ruota e altro è "fare la corsa".
Detto questo ... vediamo che farà il buon Scarponi. Un motivo in piu' per guardare la Liegi. Ammesso e non concesso che raitre non ci costringa a vedere Baracca Lugo contro Alfonsine.

A proposito, nessuno ha visto l'Amstel in streaming ? Io non ho trovato alcun canale disponibile e non dico i moccoli che sono volati con quel partitone tra Verona e Spal ... La rai, di tutto di piu' ...

 

[Modificato il 19/04/2010 alle 16:14 by prof]

____________________
Difendi, conserva, prega !

(dalla poesia "Saluto e augurio" - "La nuova gioventu'" di P.P. Pasolini - Ediz. Einaudi)

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Roger De Vlaeminck




Posts: 644
Registrato: Mar 2009

  postato il 19/04/2010 alle 16:55
ma perchè non parlate di questa corsa invece delle ardenne e compagnia bella?
 
Edit Post Reply With Quote

Livello Roger De Vlaeminck




Posts: 644
Registrato: Mar 2009

  postato il 19/04/2010 alle 17:01
intanto, a poche ore dalla competizione, sui maggiori siti nazionali e internazionali, continuano a dare starting list completamente sballate
 
Edit Post Reply With Quote

Elite




Posts: 22
Registrato: Jul 2008

  postato il 19/04/2010 alle 18:15
Comunque domani c'è una crono di 15 Km che potrebbe far vedere qualcosa in termine di classifica (Basso - Vino)...

 

____________________
El Diablo

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Livello Roger De Vlaeminck




Posts: 644
Registrato: Mar 2009

  postato il 19/04/2010 alle 19:05
si diablo ma ci sono 2 arrivi duri in salita, poi in 15 km se non ti chiami cancellara e contador questa differenza non la fai
 
Edit Post Reply With Quote

Livello Roger De Vlaeminck




Posts: 644
Registrato: Mar 2009

  postato il 19/04/2010 alle 20:13
diablo ma con 2 arrivi difficili in salita una cronometro di 15 km, se non ti chiami cancellara o contador, non fai nessuna differenza
 
Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi
Utente del mese Marzo 2009
Utente del mese Giugno 2010




Posts: 4706
Registrato: Apr 2005

  postato il 20/04/2010 alle 09:02
oggi grande giorno, debutta Gibo peccato che sta settimana lavoro di pomeriggio e mi perderò le tappe . Comunque sia è una buona partecipazione, Basso, Vinokourov, Simoni, Scarponi, Garzelli e altri...

 

____________________
"Qui devi spingere con le tue gambe vecio" Davide Cassani a Gilberto Simoni alla ricognizione di Plan De Corones

"Signori non c'è ne sono più" Gilberto Simoni ad Aprica 2006

Il mio nome è Roberto che fa rima (guarda un pò che caso) con Gilberto

30 maggio 2007 ultima vittoria al giro sullo Zoncolan. 30 Maggio 2010 la fine di un lungo sogno duranto 15 anni fatto di tante gioie e tante delusioni, grazie di tutto Gibo!



 
Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Elite




Posts: 22
Registrato: Jul 2008

  postato il 20/04/2010 alle 09:21
Lions questo è assolutamente vero... però Vino e Basso, se non guadagnano oggi dopo è dura...

 

____________________
El Diablo

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Livello Roger De Vlaeminck




Posts: 644
Registrato: Mar 2009

  postato il 20/04/2010 alle 10:19
diablo hai ragione, infatti per me i favoriti sono altri, cmq il messaggio di ieri mi è uscito 2 volte, mi si era bloccato il forum
 
Edit Post Reply With Quote

Livello Roger De Vlaeminck




Posts: 644
Registrato: Mar 2009

  postato il 20/04/2010 alle 10:29
se ho capito bene rai sport sat manderà una differita delle tappe nella serata, di cui l'ultima tappa "clou" ale 18,30
 
Edit Post Reply With Quote

Livello Liegi-Bastogne-Liegi




Posts: 110
Registrato: Aug 2008

  postato il 20/04/2010 alle 12:05
Credo che il favorito sia comunque Basso.. Comunque test molto interessante in vista del Giro!
 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Greg Lemond
Utente del mese Gennaio 2009
Utente del mese Giugno 2010




Posts: 5660
Registrato: Mar 2005

  postato il 20/04/2010 alle 12:10
Originariamente inviato da lions2009

diablo hai ragione, infatti per me i favoriti sono altri, cmq il messaggio di ieri mi è uscito 2 volte, mi si era bloccato il forum


Sui programmi Raisport+ oggi è prevista la telecronaca alle ore 15 e 45

http://www.rai.it/dl/portale/GuidaProgrammi.html

 

____________________
Fanno festa i musulmani il venerdì
il sabato gli ebrei
la domenica i cristiani
...
e i barbieri il lunedì

"Per principio rifiuto di sottopormi a questi controlli. Non sono ostile alla lotta al doping, che ritengo indispensabile tra i dilettanti, ma nel caso di professionisti è differente. Dopo 12 anni di carriera io so quello che devo fare e non voglio che una mia vittoria venga messa in dubbio dalla fantasia delle analisi".

(Jacques Anquetil, 4 maggio 1966, intervista a L'Équipe)

Non riesco a comprendere perché Morris non sia assunto da nessuna rete telvisiva come opinionista

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Roger De Vlaeminck




Posts: 644
Registrato: Mar 2009

  postato il 20/04/2010 alle 14:41
no lemond, è sbagliato, differite delle tappe la sera con oraio diverso dall'altro, la diretta scritta non esiste, cioè da quanto ho letto, esiste su twitter

siamo rovinati

 
Edit Post Reply With Quote
<<  1    2    3    4  >> Nuovo Thread  Nuova risposta   Nuovo sondaggio
 
Powered by Lux sulla base di XMB
Lux Forum vers. 1.6
2.3777189