Board logo

Il Forum di Cicloweb

Non hai fatto il login | Login Pagina principale > Dite la vostra sul ciclismo! > Vacanze escursioni percorsi (in bici..)
Nuovo Thread  Nuova risposta  Nuovo sondaggio
< Ultimo thread   Prossimo thread >  |  Versione stampabile
Autore: Oggetto: Vacanze escursioni percorsi (in bici..)

Moderatore




Posts: 3577
Registrato: Oct 2006

  postato il 10/01/2009 alle 14:15
Ciao a tutti.
Volevo proporvi un 3d di consigli, segnalazioni e proposte varie per fare delle vacanze o delle semplici escursioni in sella alla bici, da corsa o mtb che sia.
Non so, luoghi da visitare e luoghi da evitare, consigli sul trasporto, sul pernottamento, trucchetti pratici (se mi si smonta il portapacchi? se ho la sabbia che scricchiola? se se se..), itinerari. Potrebbe uscirne qualcosa di interessante.

Appena riesco annoto i due percorsi di quest'anno: 1)seguire il Tour con zaino & tenda, 2)giro della Corsica. In entrambi i casi l'idea di fondo era mtb+campeggio, meglio se libero..ma ad esempio dei miei amici hanno fatto un LORO giro della Corsica, con poco bagaglio, bdc e pernottamenti più 'istituzionali'.
Seguiranno magari itinerari a cavallo della Alpi e poi la Costa Azzurra.
Intanto a voi la parola..

 
Edit Post Reply With Quote

Moderatore




Posts: 3577
Registrato: Oct 2006

  postato il 15/01/2009 alle 14:24
Bene. Prima esperienza diretta di questo 3d: la Corsica.

Prima di tutto: dove andare? Le zone nordoccidentali e occidentali dell'Isola sono piene di salite, saliscendi, le strade a volte sono pericolose perchè parliamo di alte scogliere. Il sud è già più turistico ma comunque bello, direi fino a Porto Vecchio. Più in su, rislaendo ad est, il mare, le spiagge e le strade sembrano quelli della Maremma (ma la parte brutta): se potete evitate. Rimane il nord, con il deserto e poi il 'Dito', con dei posti davvero interessanti. E rimane l'interno, ci sono dele belle salite ma io consiglierei la costa (e il mare).

Periodo? Da maggio in avanti, io ci sono stato in agosto e si sono sopportate temperature anche di 41-42° (che in bici e con poca acqua non sono il massimo).

Da dove? Ci si imbarca da Marsiglia, da Genova, da Livorno e altri porti (a seconda della compagnia). Tra andata e ritorno si spendono sui 60-80 euro, posto bici compreso.

(segue..)

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Gianni Bugno




Posts: 584
Registrato: Jun 2006

  postato il 16/01/2009 alle 21:04
uno dei miei sogni è quello di andare a fare il periplo della corsica in bici con mia moglie (aaaa convincerla )

nel frattempo l'ho fatto due volte una in camper e una volta in auto+tenda.

posti strepitosi per la bici, secondo me il pezzo più spettacolare è da capo bonificio sino ad ajaccio, seguendo la strada costiera,paesaggi incridibili e strada tutta su e giù in mezzo ad una natura ancora discretametne selvaggia....

 

____________________
oltre la cima

 
Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Livello Roger De Vlaeminck




Posts: 632
Registrato: Jul 2008

  postato il 16/01/2009 alle 21:21
Sellaronda

Il giro è situato sulle Dolomiti e vale la pena farlo. Comprende quattro passi ed è possibile pedalarlo in molte versioni, partendo da vari luoghi a seconda della comodità: Canazei, S.Cristina, Selva di Valgardena, Corvara o Arabba.
Partendo da Selva Gardena e prendendo l'anello in senso orario si scala in ordine: Gardena, Campolongo, Pordoi e Sella.
Consigliabili i mesi di Giugno, Luglio e Agosto.

Fra l'altro potete partecipare al Sella ronda bike day il 12.07.2009 senza la presenza di traffico, visto che quel giorno verrà chiuso per promuovere tale manifestazione.

Io probabilmente lo farò partendo da Arabba scalando in ordine Pordoi, Sella, Gardena, Campolongo.

 

[Modificato il 16/01/2009 alle 22:14 by Dreams]

____________________


 
Edit Post Reply With Quote

Moderatore




Posts: 3577
Registrato: Oct 2006

  postato il 20/01/2009 alle 15:25
Rieccomi.
Se partite in bici e avete poco tempo, potrebbe essere utile sfruttare il trenino 'u trinighellu'. Non costa poco ed è piccolo, ma i ferrovieri sono abbastanza in gamba e anche viaggiare con una mezza dozzina di bici è possibile. Le linee sono Bastia-Ajaccio con in mezzo una deviazione per Calvi. Il viaggio per Ajaccio dura sulle 6-7 ore, e il treno si riempie per poi svuotarsi di nuovo.
Ajaccio è carina: visitatela.
Da Ajaccio andando verso sud la strada non si discosta troppo dal mare, e si raggiungono dei posti decenti. Se scegliete i campeggi siamo sull'ordine degli 8-10 euro. I primi problemi però sono con i supermercati: consiglio gli spar, sono i meno cari. Altro problema: l'acqua. E' una faccenda importante anche e soprattutto quando la strada vira verso l'interno, dalle parti di Coti-Chiavari. La salita è carina, però le temperature sono alte e non c'è nemmeno la prospettiva di un bagno a bordo strada. La conoscenza del francese può essere MOLTO utile per chiedere acqua fresca nelle case isolate dell'entroterra (di solito non sono nemmeno chiuse, e per questo i proprietari ringraziano se suonate o bussate invece di PRENDERE direttamente l'acqua). Dopo il golfo di Propriano, la strada prende di nuovo verso l'interno, passando per Sartene. Un consiglio: fermatevi. E' una cittadina davvero notevole, arroccata su un'altura e con le sue vie, le sue chiese, il mercatino. C'è anche una specie di strada che taglia via il centro per ricongiungersi alla route nationale...e questa strada è un muro in salita davvero interessante (e impressionante). Dritto e ripidissimo, da provare (se avete voglia di togliere i bagagli dalle bici). Dopo Sartene non c'è nulla fino alla costa. Non perdetevi Roccapina e lo scoglio del Leone, c'è anche una rada e un campeggio (quasi sempre pieno).
(continua..)

 
Edit Post Reply With Quote
Nuovo Thread  Nuova risposta   Nuovo sondaggio
 
Powered by Lux sulla base di XMB
Lux Forum vers. 1.6
1.3017511