Board logo

Il Forum di Cicloweb

Non hai fatto il login | Login Pagina principale > OT > Parliamo di cinema (del passato e del presente)
Nuovo Thread  Nuova risposta  Nuovo sondaggio
< Ultimo thread   Prossimo thread >  |  Versione stampabile
<<  5    6    7    8    9    10    11  >>
Autore: Oggetto: Parliamo di cinema (del passato e del presente)

Livello Greg Lemond
Utente del mese Gennaio 2009
Utente del mese Giugno 2010




Posts: 5660
Registrato: Mar 2005

  postato il 14/12/2009 alle 10:46
Originariamente inviato da Zanarkelly

Ho visto in questi giorni una bella commedia francese: "Giù al Nord" (in francese il titolo è diverso, ma non me lo ricordo).
Film divertente sulle diversità e sui pregiudizi tra regioni diverse di uno stesso stato, fatto molto bene ed intelligente, senza volgarità, con grande ironia, insomma... molto alla francese.


Per me invece è stata una delusione, mi sono divertito poco o punto e le diversità "volutamente fittizie" fra nord e sud, che si vorrebbero evidenziare, noi italiani non siamo in grado di comprenderle ed il tutto mi pare si riduca a far parlare i nordisti con l'apparecchio del dentista in bocca .

 

____________________
Fanno festa i musulmani il venerdì
il sabato gli ebrei
la domenica i cristiani
...
e i barbieri il lunedì

"Per principio rifiuto di sottopormi a questi controlli. Non sono ostile alla lotta al doping, che ritengo indispensabile tra i dilettanti, ma nel caso di professionisti è differente. Dopo 12 anni di carriera io so quello che devo fare e non voglio che una mia vittoria venga messa in dubbio dalla fantasia delle analisi".

(Jacques Anquetil, 4 maggio 1966, intervista a L'Équipe)

Non riesco a comprendere perché Morris non sia assunto da nessuna rete telvisiva come opinionista

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Greg Lemond
Utente del mese Gennaio 2009
Utente del mese Giugno 2010




Posts: 5660
Registrato: Mar 2005

  postato il 14/12/2009 alle 11:33
The king

Con un congegno spietato e impeccabile il film testimonia, impassibile, il
lento addensarsi della tragedia, di chi cerca il Padre-Eterno e, per
trovarlo, non si ferma di fronte a nulla. Fra le righe 'The King' parla
dell'America (e dell'Italia) profondamente bigotta, della cultura
(Morattiana ) dei neofondamentalisti anti-Darwin. Ma lo fa senza parere,
cercando di tratteggiare semplicemente i vari personaggi. Insomma un film da
vedere, in specie, per chi qualche volta ha pensato che la religione sia
amore e fraternità.


P.S.

Chi lo volesse vedere e non è abbonato a SkY (Cult), me lo faccia sapere.

 

____________________
Fanno festa i musulmani il venerdì
il sabato gli ebrei
la domenica i cristiani
...
e i barbieri il lunedì

"Per principio rifiuto di sottopormi a questi controlli. Non sono ostile alla lotta al doping, che ritengo indispensabile tra i dilettanti, ma nel caso di professionisti è differente. Dopo 12 anni di carriera io so quello che devo fare e non voglio che una mia vittoria venga messa in dubbio dalla fantasia delle analisi".

(Jacques Anquetil, 4 maggio 1966, intervista a L'Équipe)

Non riesco a comprendere perché Morris non sia assunto da nessuna rete telvisiva come opinionista

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Moderatore




Posts: 3577
Registrato: Oct 2006

  postato il 17/12/2009 alle 14:19
Ho sentito un'intervista a De Sica (Christian: a proposito, i figli d'arte dovrebbero essere costretti a fare altro, v. Gassman) e giustificava la partecipazione ai cinepanettoni con un bel 'i cinepanettoni ti danno la possibilità economica di fare anche altri film, d'autore'.
Ah, davvero.
Così ho perso due minuti del mio tempo per cercare la filmografia di De Sica, per capire quali fossero quelli d'autore.
Partiamo dal 1983, anno fatidico (è quello del primo 'vacanze di natale').
1983: Vacanze di Natale (C. Vanzina, da cui era già stato diretto in 'Viuuulentemente mia' e 'Sapore di mare'); Acqua e Sapone
1984: Mi faccia causa, Vacanze in America (Vanzina)
1985: I pompieri
1986: Yuppies, Yuppies 2 (Vanzina entrambi), Asilo di polizia, Grandi magazzini
1987: Montecarlo Gran Casinò (Vanzina), I pomperi 2, Bellifreschi
1988: Compagni di scuola
1989: Fratelli d'Italia (Parenti), Night club
1990: Vacanze di Natale '90, Il conte max (debutto alla regia)
1991: Vacanze di Natale '91
1992: Anni '90, Ricky e Barabba (attore e regista)
1993: Anni '90 parte II
1994: S.P.Q.R. (ps: in questo film e nei cinepanettoni si sprecano le pubblicità occulte all'attuale pres.del.cons.. è dal 1983 che..)
1995: Vacanze di Natale '95 (Parenti), Uomini uomini uomini
1996: Tre, A spasso nel tempo (Vanzina)
1997: A spasso nel tempo l'avventura continua (Vanzina)
1998: Simpatici & antipatici, Paparazzi (Parenti)
1999: Tifosi (Parenti)
2000: Bodyguards (Parenti)
2001: Merry Christmas (Parenti)
2002: Natale sul Nilo (Parenti)
2003: Natale in India (Parenti)
2004: Christmas in love (Parenti)
2005: The clan
2006: Natale a New York (Parenti)
2007: Natale in crociera (Parenti)
2008: Parlami di me (Brando De Sica, il figlio; il soggetto è di Maurizio Costanzo), Natale a Rio (Parenti)
2009: Natale a Beverly Hills (Parenti)

Ora vorrei capire quali sono i film d'autore....

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 5156
Registrato: Apr 2005

  postato il 17/12/2009 alle 14:41
Originariamente inviato da desmoblu

Ho sentito un'intervista a De Sica (Christian: a proposito, i figli d'arte dovrebbero essere costretti a fare altro, v. Gassman) e giustificava la partecipazione ai cinepanettoni con un bel 'i cinepanettoni ti danno la possibilità economica di fare anche altri film, d'autore'.
Ah, davvero.
Così ho perso due minuti del mio tempo per cercare la filmografia di De Sica, per capire quali fossero quelli d'autore.
Partiamo dal 1983, anno fatidico (è quello del primo 'vacanze di natale').
1983: Vacanze di Natale (C. Vanzina, da cui era già stato diretto in 'Viuuulentemente mia' e 'Sapore di mare'); Acqua e Sapone
1984: Mi faccia causa, Vacanze in America (Vanzina)
1985: I pompieri
1986: Yuppies, Yuppies 2 (Vanzina entrambi), Asilo di polizia, Grandi magazzini
1987: Montecarlo Gran Casinò (Vanzina), I pomperi 2, Bellifreschi
1988: Compagni di scuola
1989: Fratelli d'Italia (Parenti), Night club
1990: Vacanze di Natale '90, Il conte max (debutto alla regia)
1991: Vacanze di Natale '91
1992: Anni '90, Ricky e Barabba (attore e regista)
1993: Anni '90 parte II
1994: S.P.Q.R. (ps: in questo film e nei cinepanettoni si sprecano le pubblicità occulte all'attuale pres.del.cons.. è dal 1983 che..)
1995: Vacanze di Natale '95 (Parenti), Uomini uomini uomini
1996: Tre, A spasso nel tempo (Vanzina)
1997: A spasso nel tempo l'avventura continua (Vanzina)
1998: Simpatici & antipatici, Paparazzi (Parenti)
1999: Tifosi (Parenti)
2000: Bodyguards (Parenti)
2001: Merry Christmas (Parenti)
2002: Natale sul Nilo (Parenti)
2003: Natale in India (Parenti)
2004: Christmas in love (Parenti)
2005: The clan
2006: Natale a New York (Parenti)
2007: Natale in crociera (Parenti)
2008: Parlami di me (Brando De Sica, il figlio; il soggetto è di Maurizio Costanzo), Natale a Rio (Parenti)
2009: Natale a Beverly Hills (Parenti)

Ora vorrei capire quali sono i film d'autore....


Ammirevole il tuo spirito di ricerca.

 

____________________
nino58

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Tour




Posts: 174
Registrato: Oct 2009

  postato il 21/12/2009 alle 18:18
Originariamente inviato da desmoblu

2009: Natale a Beverly Hills (Parenti)



spero solo che non superi nella classifica dei botteghini l'era glaciale 3, se fosse così questo dimostrerebbe il livello culturale degli italiani....

Se proprio uno deve andare a vedere un film che faccia ridere gli consiglierei quello di checco zalone, almeno in questo film la risata è spontanea....






 
Edit Post Reply With Quote

Moderatore




Posts: 3577
Registrato: Oct 2006

  postato il 21/12/2009 alle 19:27
Mah..gli ultimi film che mi hanno fatto ridere (tra gli italiani) sono Il mostro di Benigni, forse il primo del trio Aldo Giovanni etc e Aprile di Moretti ('ho voglia di litigare! adesso prendo un automobilista e mi faccio picchiare, mi faccio spaccare la faccia.."), ma vado a memoria, senza pensarci più di tanto.
Tra quelli esteri (comici) ho rivisto molto volentieri Death at a funeral (da noi funeral party) e Fratello dove sei.

 
Edit Post Reply With Quote

Moderatore




Posts: 3577
Registrato: Oct 2006

  postato il 23/12/2009 alle 15:33
Sono stato profetico....

Riforma Urbani applicata alla commedia con De Sica. Rischi per i piccoli cinema
«Natale a Beverly Hills» è film d'essai
O almeno così lo riconosce la legge

Le nuove norme e le scelte del ministero. Il riconoscimento anche a «Winx Club 2»


MILANO — Nemmeno nei suoi sogni più azzardati Christian De Sica aveva osato tanto: il cinepanettone dichiarato ufficialmente «film d’essai». E non per un qualche colpo di mano dei fan del supertrash o una resa incondizionata del fronte unito Critici & Castigamatti, ma per «merito» della legge italiana sul cinema. Per aggirare i deprecati cedimenti ideologico-consociativi (leggi: favori ai fanigottoni del cinema sempre pronti a autofinanziarsi coi soldi dello Stato), la riforma dell’allora ministro della Cultura Urbani istituiva precisi parametri matematico-quantitativi per valutare i meriti di un film. Era il reference system che dava punti alla solidità produttiva, alla ricchezza del cast, al valore dei registi o dei direttori della fotografia, eccetera eccetera.

Quei punteggi servivano, e servono, per ottenere finanziamenti «bipartisan» oppure per accedere alla qualifica di «film d’interesse culturale e nazionale». Naturalmente le domande si presentano prima che il film sia girato (per ottenere le sovvenzioni) o comunque prima dell’uscita (per avere la qualifica) e la commissione che li concede si riserva poi di confermarli «previa visione della copia campione». Ma salvo improbabili colpi di scena, nessuna qualifica viene mai revocata. Da qualche mese, poi, questa qualifica è diventata vitale per ottenere i tanto agognati «crediti d’imposta»: per ridare fiato all’industria del cinema senza ricadere nelle sovvenzioni d’antica memoria, sono stati introdotti dei meccanismi di riduzione fiscale (i crediti d’imposta, appunto) capaci di favorire il reimpiego di capitali nella produzione. Ma per evitare che diventassero finanziamenti indiscriminati (e quindi fuori legge), la Comunità europea ha imposto che ne potessero usufruire solo i film di qualità, quelli cioè dichiarati «di interesse culturale e nazionale».

E qui si torna a «Natale a Beverly Hills», che ha chiesto e ottenuto la qualifica in questione per aver diritto ai sacrosanti crediti d’imposta ma che si è conquistato in sovrappiù una «qualifica di film d’essai» che per la legge Urbani spetta di diritto a tutti i film di interesse culturale e nazionale. E qui le cose si complicano. E in peggio. Perché diventare film d’essai vuol dire permettere al cinema che ti programma di ottenere quegli aiuti (fiscali e monetari) che sostengono gli esercenti più attenti e coraggiosi, quelli cioè che dovrebbero dare spazio ai film più difficili, controversi, stimolanti e culturalmente validi. Non certo a quelle megastrutture che magari riempiono tutte le sale con tre o quattro blockbuster e non si preoccupano di far quadrare le logiche del botteghino con quella della qualità. Invece «trasformando» in cinema d’essai anche i multiplex che proiettano opere come «Natale a Beverly Hills» (nella stessa riunione ha già ottenuto lo stesso riconoscimento «Winx Club 2») si finisce solo per sottrarre ulteriori finanziamenti a quei piccoli esercenti che, con un pubblico più attento alla qualità dei film che del pop corn, sono l’ultimo baluardo per la difesa di un cinema degno di questo nome. Altrimenti rischiano di diventare pura demagogia tutte le richieste di maggior efficienza e moralizzazione che la Politica rivolge a questo settore: se non si cambia al più presto questa legge, le occasioni per essere orgogliosi della nostra cinematografia diventeranno ogni giorno più esigue. Con o senza il marchio d’essai.

P. Mereghetti- corriere.it

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 3025
Registrato: Feb 2006

  postato il 03/01/2010 alle 17:32
La notte di capodanno, dopo i festeggiamenti, io e un manipolo di irriducibili ci siamo concessi la visione de "I guerrieri della notte".
Grandioso.
Come giustamente faceva notare un mio amico, i film veramente tosti dell'era reaganiana non hanno avuto il "2": Cobretti, Over the top e appunto, I guerrieri della notte. Purtroppo Wall Street vacilla, visto che il 2 sta uscendo....

 

____________________
Gaudium magnum. E'tornato! (cit. Frank VDB)

Anti-Zerbinegnan club - Iscritto n°1

Anti Armstrong n°2

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi
Utente del mese Luglio 2009




Posts: 1607
Registrato: Mar 2005

  postato il 03/01/2010 alle 17:59
l altra sera ho visto Avatar: da paura. il film piú antimperialista che abbia mai visto una volta procuratosi il film (per i mezzi, vedete voi) si possono scaricare i sottotitoli da www.opensubtitles.org (si fa partire il film con vlc e si trascinano i sottotitoli dentro).
credo che in italia uscirá tra un bel po', quindi per adesso c'é solo in inglese.

tra le ultime visioni che meritano, molto belli l ultimo di ken loach, looking for eric, pour elle di fred cavayé e ben x di nic balthazar.
ho per le mani anche welcome di philippe lioret e precious: based on the novel push by sapphire di lee daniels..credo che me lo spari stasera.


se qualcuno ha film da consigliare (sia nuovi che no), aspetto impaziente..dato che nella mia nuova cittá le cose piú sovversive che faccio sono suonare gli stiff little fingers con amplicatore e cuffia attaccati e travestirmi da socialdemocrats: che tristezza.

 

[Modificato il 03/01/2010 alle 18:06 by pacho]

____________________
I'm ipocrisy free

Io sto con Silvio che è
un gran furbacchione e con
la bellissima Oriana che ha
il coraggio di dire ciò che
tutti pensano ma nessuno dice
(si vocifera che la casalinga
di Voghera impallidisca
al suo cospetto).

---------------------------
Anti-Zerbinegnan club - Iscritto n°2

Anti Armstrong n°3
--------------------
Solo chi non ha paura di morire di mille ferite riuscirà a disarcionare l'imperatore

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 3025
Registrato: Feb 2006

  postato il 03/01/2010 alle 19:16
io stasera vado a vedere Brothers, di cui mi hanno parlato un gran bene: ti saprò dire.

 

____________________
Gaudium magnum. E'tornato! (cit. Frank VDB)

Anti-Zerbinegnan club - Iscritto n°1

Anti Armstrong n°2

 
Edit Post Reply With Quote

Amministratore




Posts: 5978
Registrato: Aug 2002

  postato il 03/01/2010 alle 20:34
Originariamente inviato da pacho

dato che nella mia nuova cittá le cose piú sovversive che faccio sono suonare gli stiff little fingers con amplicatore e cuffia attaccati e travestirmi da socialdemocrats: che tristezza.


'ndostài?

Quando ho più tempo poi scrivo una riflessione suggeritami dal tuo post.

 

____________________

Amarti m'affatica, mi svuota dentro
qualcosa che assomiglia a ridere nel pianto
Amarti m'affatica, mi dà malinconia
che vuoi farci, è la vita... è la vita, la mia

(Non sono a favore del doping. Sono semplicemente contro l'antidoping)

 
Edit Post Reply With Quote

Moderatore
Utente del mese Agosto 2009




Posts: 6025
Registrato: Oct 2005

  postato il 03/01/2010 alle 21:05
L'altro giorno ho visto "A serious man" dei fratelli Coen, gran bel film, grottesco e corrosivo con dialoghi gustosamente surreali, in particolare quelli dei rabbini a cui si rivolge lo stralunato protagonista.

Ottima la scelta del tema musicale, "somebody to love" dei Jefferson Airplane.

 

____________________
Vorrei morire in bici, in un giorno di sole, dopo aver scalato una di quelle montagne che sembrano protendersi verso il cielo, mi adagerei sull'erba fresca senza rimpianti, attendendo con serenità il compiersi del mio tempo. Non importa se sarà ...oggi o tra cent'anni, avrò in ogni caso trovato il mio giorno perfetto.

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Livello Fausto Coppi




Posts: 3025
Registrato: Feb 2006

  postato il 03/01/2010 alle 22:06
Davvero?
Ho sentito un solo parere su quello dei Coen: chi l'ha visto mi ha detto che anche loro sono ormai affetti dalla sindrome-Tarantino: ha giudicato il film un pò autoreferenziale, quasi che mettere la firma "f.lli Coen" sia garanzia di successo.....Però ne sento parlare un gran bene.

Torno or ora invece dalla visione di Brothers.
Il film è abbastanza bello, non lento come molti sostengono (a me piacciono anche i film di Kaurismaki, quindi nessun film per me sarà troppo lento!), certo il ritmo non è uniforme, ci sono momenti in cui ha dei bruschi rallentamenti. L'idea alla base del film è molto forte, splendida, ma non viene apporfondita come dovrebbe a mio avviso. Gyllenhaal sempre ottimo, Portman bene a sprazzi, Maguire secondo me non troppo adatto al ruolo.
Da vedere, almeno per poterlo giudicare di persona.

 

____________________
Gaudium magnum. E'tornato! (cit. Frank VDB)

Anti-Zerbinegnan club - Iscritto n°1

Anti Armstrong n°2

 
Edit Post Reply With Quote

Amministratore




Posts: 5978
Registrato: Aug 2002

  postato il 04/01/2010 alle 10:10
Originariamente inviato da Carrefour de l arbre

nessun film per me sarà troppo lento!


Guardati Satantango e poi ne riparliamo

 

____________________

Amarti m'affatica, mi svuota dentro
qualcosa che assomiglia a ridere nel pianto
Amarti m'affatica, mi dà malinconia
che vuoi farci, è la vita... è la vita, la mia

(Non sono a favore del doping. Sono semplicemente contro l'antidoping)

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 1743
Registrato: May 2006

  postato il 04/01/2010 alle 10:32
Originariamente inviato da Admin

Originariamente inviato da Carrefour de l arbre

nessun film per me sarà troppo lento!


Guardati Satantango e poi ne riparliamo

...oppure "Nostalghia" di Tarkovskij...

 

____________________
"...Ogni volta che vedo un adulto in bicicletta, penso che per la razza umana ci sia ancora speranza..." (H.G. Wells)

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Greg Lemond
Utente del mese Gennaio 2009
Utente del mese Giugno 2010




Posts: 5660
Registrato: Mar 2005

  postato il 04/01/2010 alle 10:40
Originariamente inviato da Bitossi

Originariamente inviato da Admin

Originariamente inviato da Carrefour de l arbre

nessun film per me sarà troppo lento!


Guardati Satantango e poi ne riparliamo

...oppure "Nostalghia" di Tarkovskij...


Mia figlia sta facendo la tesi su Werner Herzog, del quale ho visto un film solo (credo il meno lento) ed in effetti a velocità otto (tanto non c'erano che pochi diealoghi, sottotitolati) devo dire che scorreva abbastanza bene .
Altro regista da consiliare è, secondo me, Otar Iosseliani

 

____________________
Fanno festa i musulmani il venerdì
il sabato gli ebrei
la domenica i cristiani
...
e i barbieri il lunedì

"Per principio rifiuto di sottopormi a questi controlli. Non sono ostile alla lotta al doping, che ritengo indispensabile tra i dilettanti, ma nel caso di professionisti è differente. Dopo 12 anni di carriera io so quello che devo fare e non voglio che una mia vittoria venga messa in dubbio dalla fantasia delle analisi".

(Jacques Anquetil, 4 maggio 1966, intervista a L'Équipe)

Non riesco a comprendere perché Morris non sia assunto da nessuna rete telvisiva come opinionista

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 1743
Registrato: May 2006

  postato il 04/01/2010 alle 12:28
Originariamente inviato da lemond

Originariamente inviato da Bitossi

...oppure "Nostalghia" di Tarkovskij...


Mia figlia sta facendo la tesi su Werner Herzog, del quale ho visto un film solo (credo il meno lento) ed in effetti a velocità otto (tanto non c'erano che pochi diealoghi, sottotitolati) devo dire che scorreva abbastanza bene .
Altro regista da consiliare è, secondo me, Otar Iosseliani

Ti assicuro, Carlo, che qualsiasi film di Herzog in confronto a "Nostalghia" è un videogioco:
- Ricordo una ripresa quasi fissa di almeno 2 o 3 minuti su un cane addormentato...
- Il protagonista ci mette 9 minuti per attraversare la vasca svuotata di Bagno Vignoni con una candela in mano...

Se poi ci mettiamo la disgrazia di avere nel cast Domiziana Giordano... (il PSI all'epoca contava ancora tanto )

Alla fine del film avevo dovuto svegliare i due amici che erano con me, e parte degli altri spettatori (eravamo una decina in tutto nella sala).

E pensare che a me Tarkovskij piace... per dire, Andrei Rublev è lungo il doppio, ma me l'ero visto senza problemi; "L'infanzia di Ivan" e "Lo specchio" sono due grandi film; pure Solaris e Stalker sono da vedere...

Riguardo a Ioseliani... ti riferisci a "Caccia alle farfalle", vero?
Però guarda che il primo film (C'era una volta un merlo canterino) non era per niente male.

 

____________________
"...Ogni volta che vedo un adulto in bicicletta, penso che per la razza umana ci sia ancora speranza..." (H.G. Wells)

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 7360
Registrato: Jun 2005

  postato il 04/01/2010 alle 12:58
Ieri sera mi sono letteralmente scompisciato nel vedere Brian di Nazareth: risate a parte, una tale summa di comicità (satira, giochi di parole, trivialità, assurdo e nosense) non l'avevo mai vista. Bravi davvero i Monty Phyton.

Rimanendo sul comico-triviale, sto sentendo parlare un gran bene a ogni livello del film di Checco Zalone, che non ho visto. Pare che non sia troppo volgare e che stia facendo miracoli, del tipo che gente che non lo poteva sopportare lo è andato a vedere e si è ricreduto. L'autore è una garanzia (Gennaro Nunziante ha fatto la fortuna di Emilio Solfrizzi e Antonio Stornaiolo). Qualcuno l'ha visto?

 

____________________
...E' il giudizio che c'indebolisce.

 
Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Amministratore




Posts: 5978
Registrato: Aug 2002

  postato il 04/01/2010 alle 13:01
Di Ioseliani fatico a entrare nell'ottica grottesca.

Non capisco Carlo su Herzog: è uno dei più grandi in assoluto, secondo me.
Aguirre è un film clamorosissimo; Woyzeck molto bello; una chicca assoluta è Anche i nani hanno cominciato da piccoli, film sconvolgente. E tutta un'altra serie di film memorabili.
L'enigma di Kaspar Hauser è un po' più lento, ma insomma, in generale siamo lontani dai picchi di Nostalghja citati da Lorenzo.

Su Satantango, che dire. 9 minuti per attraversare la vasca?
Ma vogliamo parlare dei tre quarti d'ora di una scena di un ballo nel film di Bela Tarr? E degli altri tre quarti d'ora in cui due personaggi camminano silenziosamente su un sentiero? TRE QUARTI D'ORA!!! (Il film dura 7 ore, mi pare).
Quando lo vidi, in un Fuori Orario all night long, ricordo che sulla scena della passeggiata, ormai verso la fine del film, quando ero più vicino al suicidio che mai prima nella mia vita (erano tipo le 6 del mattino), scesi a comprare la Gazzetta, mi intrattenni con l'edicolante notturno, poi con calma tornai su a casa, e i due erano ancora lì, presi in questa ca22o di camminata!!!

Qualche clip per credere: l'inizio del film (l'autore è molto onesto e dichiara sin da subito di che morte dovremo morire)



Un pezzo del ballo (me lo ricordavo ben più lungo di così, ma già questo basta per farsi un'idea... comunque la musichetta resta in testa, non c'è che dire )



Un breve tratto della celebre camminata (se non ricordo male poi prosegue coi due che arrivano nelle campagne)


Certo, il film ha un suo fascino, ciò è fuori discussione; ma Tarr chiede davvero troppo allo spettatore.

 

____________________

Amarti m'affatica, mi svuota dentro
qualcosa che assomiglia a ridere nel pianto
Amarti m'affatica, mi dà malinconia
che vuoi farci, è la vita... è la vita, la mia

(Non sono a favore del doping. Sono semplicemente contro l'antidoping)

 
Edit Post Reply With Quote

Amministratore




Posts: 5978
Registrato: Aug 2002

  postato il 04/01/2010 alle 13:16
Originariamente inviato da Subsonico

Rimanendo sul comico-triviale, sto sentendo parlare un gran bene a ogni livello del film di Checco Zalone, che non ho visto. Pare che non sia troppo volgare e che stia facendo miracoli, del tipo che gente che non lo poteva sopportare lo è andato a vedere e si è ricreduto. L'autore è una garanzia (Gennaro Nunziante ha fatto la fortuna di Emilio Solfrizzi e Antonio Stornaiolo). Qualcuno l'ha visto?


L'ho visto, pur non essendo tutto 'sto fan di Zalone (ma era una sera che si aveva bisogno di ridere, e sono andato al cinema).
Ho riso molto in un paio di situazioni, per il resto ho trovato il film abbastanza deludente: recitato male, convenzionalissimo e a tratti molto stereotipato (uff, la coppia gay, ufffffffff), ma il vero problema per me era che guardavo Zalone e mi pareva di sentire Rocco Sanguellatte, che non ho bisogno di spiegarti chi è (e infatti la presenza di Nunziante spiega tutto, forse). Anche nelle canzoni, avvertivo l'eco di Piero Scamarcio. Non so, ma Nunziante in genere collabora con Zalone come autore?

Cmq molto molto bellina la Michelini, per quanto largamente insufficiente la sua recitazione.

Sull'effetto Zalone, indubbiamente è il suo momento e ciò rende molti indulgenti nei confronti del film. Diciamo che l'hype in questo caso ha un ruolo abbastanza pesante.

 

____________________

Amarti m'affatica, mi svuota dentro
qualcosa che assomiglia a ridere nel pianto
Amarti m'affatica, mi dà malinconia
che vuoi farci, è la vita... è la vita, la mia

(Non sono a favore del doping. Sono semplicemente contro l'antidoping)

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Marco Pantani




Posts: 1450
Registrato: Apr 2009

  postato il 04/01/2010 alle 13:23
Originariamente inviato da lemond

Mia figlia sta facendo la tesi su Werner Herzog, del quale ho visto un film solo (credo il meno lento) ed in effetti a velocità otto (tanto non c'erano che pochi diealoghi, sottotitolati) devo dire che scorreva abbastanza bene .
Altro regista da consiliare è, secondo me, Otar Iosseliani


Di Otar Iosseliani consiglio a chi ancora non l'avesse visto Giardini in autunno, del 2006 dove mette alla berlina la mostruosita' del potere e delle classi abbienti, con un grande Michel Piccoli nei panni dell'anziana madre del protagonista.

 

[Modificato il 04/01/2010 alle 13:28 by UribeZubia]

____________________
Fantaciclismo 2009 : 1°Tour de Romandie - 1° Paris-Tours
Tour de France 2009 : Vittoria 11°tappa Vatan Saint-Fargeau
Vuelta a Espana 2009 :Vittoria 6°tappa Xativa-Xativa e 11°tappa Murcia-Caravaca de la Cruz

Fantaciclismo 2010 : 1° Het Volk - 1° Milano-Sanremo - 1° Tour de Romandie
Tour de France 2010 : Vittoria 9°tappa Morzine Avoriaz- Saint Jean de Maurienne

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Greg Lemond
Utente del mese Gennaio 2009
Utente del mese Giugno 2010




Posts: 5660
Registrato: Mar 2005

  postato il 04/01/2010 alle 13:45
Originariamente inviato da Admin

Di Ioseliani fatico a entrare nell'ottica grottesca.

Non capisco Carlo su Herzog: è uno dei più grandi in assoluto, secondo me.


Anche secondo mia figlia, ma io non ne contesto la grandezza, bensì il fatto che non sia anche divertente. Per me un film che mi annoia, può anche essere *stupendo*, ma io lo lascio guardare agli altri e, a sproposito, proprio in questi giorni ho visto l'ultimo Woody "Basta che funzioni", secondo me il ritorno , come ormai, purtroppo, non mi aspetto più da Moretti

 

____________________
Fanno festa i musulmani il venerdì
il sabato gli ebrei
la domenica i cristiani
...
e i barbieri il lunedì

"Per principio rifiuto di sottopormi a questi controlli. Non sono ostile alla lotta al doping, che ritengo indispensabile tra i dilettanti, ma nel caso di professionisti è differente. Dopo 12 anni di carriera io so quello che devo fare e non voglio che una mia vittoria venga messa in dubbio dalla fantasia delle analisi".

(Jacques Anquetil, 4 maggio 1966, intervista a L'Équipe)

Non riesco a comprendere perché Morris non sia assunto da nessuna rete telvisiva come opinionista

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 1743
Registrato: May 2006

  postato il 04/01/2010 alle 14:26
Su Satantango: una di quelle imprese epiche che ancora non sono riuscito ad affrontare... (per la precisione il film dura 450')

Su Herzog: oltre a non ritenerlo particolarmente lento (e poi c'è lentezza e lentezza: c'è quella "utile" e quella estetizzante o mal utilizzata), effettivamente anche a me sembra un grande del cinema, con pochissime cadute, almeno tra i film che ho visto (forse "Cobra verde" e "Grido di pietra"???).

Superfilm:
- Aguirre (naturalmente ho anche la colonna sonora dei Popol Vuh... )
- L'enigma di Kaspar Hauser
- La ballata di Stroszek (forse il mio preferito)
- Nosferatu
- Woyzeck
- Fitzcarraldo

Il personaggio poi è interessantissimo: oltre all'attenzione per i deboli e diversi (vari documentari sull'handicap, e famoso l'uso dell'attore Bruno S.), ha fatto cose straordinarie come andare a piedi da Monaco all'Albania (a 15 anni!) o a Parigi per "salvare" la critica cinematografica Lotte Eisner, gravemente malata.


EDIT: Checco Zalone è diventato un mio idolo unicamente per l'imitazione di Giovanni Allevi... http://www.youtube.com/watch?v=qvzplpt9o2o

 

[Modificato il 04/01/2010 alle 14:54 by Bitossi]

____________________
"...Ogni volta che vedo un adulto in bicicletta, penso che per la razza umana ci sia ancora speranza..." (H.G. Wells)

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Amministratore




Posts: 5978
Registrato: Aug 2002

  postato il 04/01/2010 alle 15:00
Concordo, Lorenzo, Herzog è veramente un personaggio fuori dal comune. La realizzazione di Fitzcarraldo (ma anche di Aguirre) è di per se stessa un film, un'avventura incredibile.

Ne emergono chiare tracce nell'imperdibile documentario "Il mio nemico più caro", dedicato a Kinski. (Credo che Carlo lo troverebbe *anche* divertente, e molto: ecco il mio consiglio per la visione!)

Ps: avevo dimenticato Stroszek... Vergogna

 

____________________

Amarti m'affatica, mi svuota dentro
qualcosa che assomiglia a ridere nel pianto
Amarti m'affatica, mi dà malinconia
che vuoi farci, è la vita... è la vita, la mia

(Non sono a favore del doping. Sono semplicemente contro l'antidoping)

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Greg Lemond
Utente del mese Gennaio 2009
Utente del mese Giugno 2010




Posts: 5660
Registrato: Mar 2005

  postato il 04/01/2010 alle 15:19
Originariamente inviato da Admin

Ne emergono chiare tracce nell'imperdibile documentario "Il mio nemico più caro", dedicato a Kinski. (Credo che Carlo lo troverebbe *anche* divertente, e molto: ecco il mio consiglio per la visione!)



Me lo farò dare da mia figlia. Grazie.

 

____________________
Fanno festa i musulmani il venerdì
il sabato gli ebrei
la domenica i cristiani
...
e i barbieri il lunedì

"Per principio rifiuto di sottopormi a questi controlli. Non sono ostile alla lotta al doping, che ritengo indispensabile tra i dilettanti, ma nel caso di professionisti è differente. Dopo 12 anni di carriera io so quello che devo fare e non voglio che una mia vittoria venga messa in dubbio dalla fantasia delle analisi".

(Jacques Anquetil, 4 maggio 1966, intervista a L'Équipe)

Non riesco a comprendere perché Morris non sia assunto da nessuna rete telvisiva come opinionista

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi
Utente del mese Luglio 2009




Posts: 1607
Registrato: Mar 2005

  postato il 04/01/2010 alle 15:22
sto inconerato sul litorale adriatico..comunque, dopo sta rassegna di film pesanti come il piombo...non é che avete qualcosa di umano da consigliare?(ancora non ho trovato Brothers). no, perche non vorrei fare come fantozzi che in un moto di ribellione rapisce l admin e lo costringe per 3 giorni a guardare giovannona coscia lunga, l esorciccio e la polizia si incazza.
tanx.

 

[Modificato il 04/01/2010 alle 15:25 by pacho]

____________________
I'm ipocrisy free

Io sto con Silvio che è
un gran furbacchione e con
la bellissima Oriana che ha
il coraggio di dire ciò che
tutti pensano ma nessuno dice
(si vocifera che la casalinga
di Voghera impallidisca
al suo cospetto).

---------------------------
Anti-Zerbinegnan club - Iscritto n°2

Anti Armstrong n°3
--------------------
Solo chi non ha paura di morire di mille ferite riuscirà a disarcionare l'imperatore

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Marco Pantani




Posts: 1450
Registrato: Apr 2009

  postato il 04/01/2010 alle 16:49
Originariamente inviato da pacho

sto inconerato sul litorale adriatico..comunque, dopo sta rassegna di film pesanti come il piombo...non é che avete qualcosa di umano da consigliare?(ancora non ho trovato Brothers). no, perche non vorrei fare come fantozzi che in un moto di ribellione rapisce l admin e lo costringe per 3 giorni a guardare giovannona coscia lunga, l esorciccio e la polizia si incazza.
tanx.


Se gia' non conosci la storia (credo sia il terzo film tratto dallo stesso romanzo) potresti guardare Pelham 1-23 ostaggi in metropolitana, con particolare attenzione ai dialoghi tra John Travolta e Denzel Washington.

 

____________________
Fantaciclismo 2009 : 1°Tour de Romandie - 1° Paris-Tours
Tour de France 2009 : Vittoria 11°tappa Vatan Saint-Fargeau
Vuelta a Espana 2009 :Vittoria 6°tappa Xativa-Xativa e 11°tappa Murcia-Caravaca de la Cruz

Fantaciclismo 2010 : 1° Het Volk - 1° Milano-Sanremo - 1° Tour de Romandie
Tour de France 2010 : Vittoria 9°tappa Morzine Avoriaz- Saint Jean de Maurienne

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 3025
Registrato: Feb 2006

  postato il 04/01/2010 alle 18:51
mazza oh, Kaurismaki fa dei film d'azione e non me ne ero accorto!

 

____________________
Gaudium magnum. E'tornato! (cit. Frank VDB)

Anti-Zerbinegnan club - Iscritto n°1

Anti Armstrong n°2

 
Edit Post Reply With Quote

Moderatore
Utente del mese Agosto 2009




Posts: 6025
Registrato: Oct 2005

  postato il 04/01/2010 alle 22:09
Originariamente inviato da Subsonico

Ieri sera mi sono letteralmente scompisciato nel vedere Brian di Nazareth: risate a parte, una tale summa di comicità (satira, giochi di parole, trivialità, assurdo e nosense) non l'avevo mai vista. Bravi davvero i Monty Phyton.



Ce l'ho in DVD ed è uno dei film più divertenti che abbia mai visto!

La sequenza su Marco Pisellonio e la moglie Incontinentia Deretana è irresistibile

 

____________________
Vorrei morire in bici, in un giorno di sole, dopo aver scalato una di quelle montagne che sembrano protendersi verso il cielo, mi adagerei sull'erba fresca senza rimpianti, attendendo con serenità il compiersi del mio tempo. Non importa se sarà ...oggi o tra cent'anni, avrò in ogni caso trovato il mio giorno perfetto.

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Livello Fausto Coppi
Utente del mese Luglio 2009




Posts: 1607
Registrato: Mar 2005

  postato il 05/01/2010 alle 16:01
ciao U.z. ieri ho visto Pelham 1-23 ostaggi in metropolitana..ti diró: gli ingredienti c'erano tutti, peró non mi é piaciuto un gran che..specilamente il finale molto hollywood. i dialoghi accennavano qualcosina ma poi rimanevano sempre a mezz'aria, senza portare il discorso alle estreme conseguenza. la pare che mi é piaciuto di piu é quando travolta dice al sindacto che la cittá avrebbe esultato nel caso in cui gli avesse fatto saltare le cervella

 

____________________
I'm ipocrisy free

Io sto con Silvio che è
un gran furbacchione e con
la bellissima Oriana che ha
il coraggio di dire ciò che
tutti pensano ma nessuno dice
(si vocifera che la casalinga
di Voghera impallidisca
al suo cospetto).

---------------------------
Anti-Zerbinegnan club - Iscritto n°2

Anti Armstrong n°3
--------------------
Solo chi non ha paura di morire di mille ferite riuscirà a disarcionare l'imperatore

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 3791
Registrato: Sep 2007

  postato il 06/01/2010 alle 10:20
Un paio di giorni fà, ho rivisto il film "Un pesce di nome Wanda", a mio avviso uno dei film più divertenti degli ultimi anni.

 

____________________
FANTACICLISMO 2008 Campione Olimpico in linea - S. Sebastian - Parigi Bruxelles - Vincitore classifica generale grandi giri (10° Giro - 10° Tour - 4° Vuelta) 1 tappa al Tour - 4 tappe alla Vuelta 9° classifica finale.
FANTACICLISMO 2009 Liegi-Bastogne-Liegi 2° classifica finale Giro d'Italia - 2 tappe - 1 giorno in maglia rosa - Best Belgio - 5° classifica finale

66 punti (nel 2008) + 115 punti (nel 2009) di vantaggio su Frejus: la mia nemesi!

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 1743
Registrato: May 2006

  postato il 06/01/2010 alle 14:17
Originariamente inviato da Salvatore77

Un paio di giorni fà, ho rivisto il film "Un pesce di nome Wanda", a mio avviso uno dei film più divertenti degli ultimi anni.

Veramente è del 1988...

 

____________________
"...Ogni volta che vedo un adulto in bicicletta, penso che per la razza umana ci sia ancora speranza..." (H.G. Wells)

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 3791
Registrato: Sep 2007

  postato il 06/01/2010 alle 15:28
Originariamente inviato da Bitossi

Originariamente inviato da Salvatore77

Un paio di giorni fà, ho rivisto il film "Un pesce di nome Wanda", a mio avviso uno dei film più divertenti degli ultimi anni.

Veramente è del 1988...


Appunto...

 

____________________
FANTACICLISMO 2008 Campione Olimpico in linea - S. Sebastian - Parigi Bruxelles - Vincitore classifica generale grandi giri (10° Giro - 10° Tour - 4° Vuelta) 1 tappa al Tour - 4 tappe alla Vuelta 9° classifica finale.
FANTACICLISMO 2009 Liegi-Bastogne-Liegi 2° classifica finale Giro d'Italia - 2 tappe - 1 giorno in maglia rosa - Best Belgio - 5° classifica finale

66 punti (nel 2008) + 115 punti (nel 2009) di vantaggio su Frejus: la mia nemesi!

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 1743
Registrato: May 2006

  postato il 06/01/2010 alle 15:56
Originariamente inviato da Salvatore77

Originariamente inviato da Bitossi

Originariamente inviato da Salvatore77

Un paio di giorni fà, ho rivisto il film "Un pesce di nome Wanda", a mio avviso uno dei film più divertenti degli ultimi anni.

Veramente è del 1988...


Appunto...

Allora possiamo dire degli ultimi decenni... (che spaccamaroni che sono...)

 

____________________
"...Ogni volta che vedo un adulto in bicicletta, penso che per la razza umana ci sia ancora speranza..." (H.G. Wells)

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Moderatore




Posts: 21608
Registrato: Oct 2004

  postato il 06/01/2010 alle 17:19
Ho visto ieri sera Sherlock Holmes, e confermo l'amore smisurato che nutro verso Robert Downey Jr.
Il film è altamente godibile, anche se alla fine m'ha scazzato il palese annuncio del sequel, che ovviamente non vedrò per partito preso (non al cinema, quantomeno).

 

____________________
Mario Casaldi - Cicloweb.it

CICLISTI
Si sta come
d'autunno
sugli alberi
le foglie

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Livello Fausto Coppi
Utente del mese Luglio 2009




Posts: 1607
Registrato: Mar 2005

  postato il 06/01/2010 alle 17:51
Originariamente inviato da Zanarkelly

Ieri ho visto "Il matrimonio di Lorna": bel film, bel cinema, senza orpelli e molto essenziale, anche troppo forse, al punto di diventare un po' un pugno nello stomaco.
Comunque, lo consiglio: uno sguardo molto amaro sul mondo e sui problemi dell'immigrazione, in questo caso in Belgio, ma penso possa essere applicato a tutti i paesi d'Europa. Piccola nota: tutti i traffici più illeciti ed ignobili sono gestiti da un italiano, con buona pace dell'adagio "italiani brava gente".


sul tema, merita molto Welcome di Philippe Lioret.

 

____________________
I'm ipocrisy free

Io sto con Silvio che è
un gran furbacchione e con
la bellissima Oriana che ha
il coraggio di dire ciò che
tutti pensano ma nessuno dice
(si vocifera che la casalinga
di Voghera impallidisca
al suo cospetto).

---------------------------
Anti-Zerbinegnan club - Iscritto n°2

Anti Armstrong n°3
--------------------
Solo chi non ha paura di morire di mille ferite riuscirà a disarcionare l'imperatore

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 7360
Registrato: Jun 2005

  postato il 08/01/2010 alle 12:50
Ieri sera su rete4 c'era "Ogni cosa è Illuminata" e mi sono letteralmente incollato allo schermo. Raramente ho riso tanto (nemmeno con Brian di Nazareth), forse perchè mi ricordava un po' le gaffes tipiche di noi occidentali quando andiamo nei paesi dell'est. Allo stesso tempo un film profondo e asciutto, in controtendenza con la norma che vuole che i film oggi debbano durare più di 2 ore (questo durava 106 minuti), con un irriconoscibile ed ancora non famoso Eugene Hutz (Gogol Bordello, nel film appare anche il gruppo come comitato di accoglienza) nella parte dell'ingenuo tamarro di città (tipicissimo dei paesi dell'est!) ed Elijah Wood che interpreta un'imperturbabile giovane ebreo collezionista alla ricerca delle origini della sua famiglia.

Un film che riesce ancora a dare un senso alla prossima giornata della memoria, nonostante lo schifo (schifo, schifo) provato l'anno scorso.

 

____________________
...E' il giudizio che c'indebolisce.

 
Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Moderatore
Utente del mese Agosto 2009




Posts: 6025
Registrato: Oct 2005

  postato il 08/01/2010 alle 13:04
Ieri sera sono stato al cinema a vedere il nuovo film di Verdone "Io Loro e Lara", l'intenzione era quella di passare una serata in allegria senza troppe pretese, invece il film mi ha piacevolmente sorpreso, ben recitato (bravissima come sempre la Bonaiuto), con qualche gustosa gag, e non privo di contenuti, magari affrontati con leggerezza ma senza banalità.
Una convincente commedia all'italiana, bravo Carlo!

 

____________________
Vorrei morire in bici, in un giorno di sole, dopo aver scalato una di quelle montagne che sembrano protendersi verso il cielo, mi adagerei sull'erba fresca senza rimpianti, attendendo con serenità il compiersi del mio tempo. Non importa se sarà ...oggi o tra cent'anni, avrò in ogni caso trovato il mio giorno perfetto.

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Livello Fausto Coppi




Posts: 4189
Registrato: Jan 2007

  postato il 08/01/2010 alle 18:14
Originariamente inviato da Bitossi

Originariamente inviato da Admin

Originariamente inviato da Carrefour de l arbre

nessun film per me sarà troppo lento!


Guardati Satantango e poi ne riparliamo

...oppure "Nostalghia" di Tarkovskij...


bè, date un'occhiata anche a 'madre e figlio' di sokurov, che fra l'altro ha l'indubbio vantaggio di durare circa 75'. in totale eh, non una scena sola.

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 4189
Registrato: Jan 2007

  postato il 08/01/2010 alle 18:18
Originariamente inviato da Monsieur 40%

Ho visto ieri sera Sherlock Holmes, e confermo l'amore smisurato che nutro verso Robert Downey Jr.
Il film è altamente godibile, anche se alla fine m'ha scazzato il palese annuncio del sequel, che ovviamente non vedrò per partito preso (non al cinema, quantomeno).


per i fan di sherlock holmes (ma anche solo per i fan della commedia) consiglio il poco conosciuto ma divertentissimo 'senza indizio', di una ventina d'anni fa, con holmes (michael caine) attore ubriacone e donnaiolo ingaggiato come specchietto per le allodole da watson (ben kingsley), vero genio investigativo della coppia.

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Greg Lemond
Utente del mese Gennaio 2009
Utente del mese Giugno 2010




Posts: 5660
Registrato: Mar 2005

  postato il 09/01/2010 alle 13:58
Ho visto ieri "Persepolis" e sul film non potrei che sottoscrivere quanto dicono tutti; invece vorrei chiedere il significato del titolo, perché non credo sia il vecchio nome di Teheram e su google non sono riuscito a colmare la mia ignoranza. Se qualcuno lo sapesse ...

 

____________________
Fanno festa i musulmani il venerdì
il sabato gli ebrei
la domenica i cristiani
...
e i barbieri il lunedì

"Per principio rifiuto di sottopormi a questi controlli. Non sono ostile alla lotta al doping, che ritengo indispensabile tra i dilettanti, ma nel caso di professionisti è differente. Dopo 12 anni di carriera io so quello che devo fare e non voglio che una mia vittoria venga messa in dubbio dalla fantasia delle analisi".

(Jacques Anquetil, 4 maggio 1966, intervista a L'Équipe)

Non riesco a comprendere perché Morris non sia assunto da nessuna rete telvisiva come opinionista

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 1743
Registrato: May 2006

  postato il 09/01/2010 alle 14:12
Persepolis era la capitale del regno Persiano, distrutta da Alessandro Magno (credo che il film tratti di questo, no? Me lo procurerò...)

Ora si chiama, in farsi, Takht-e Jamshid, e si trova nelle vicinanze della città di Shiraz, che dista forse 1.000 km da Teheran.

Ci sono stato nel 1997, e credo sia uno tra i siti archeologici più interessanti al mondo, tra quelli che ho visto secondo forse solo a Pompei/Ercolano.
Nei dintorni, su una vasta area, sono presenti diversi altri monumenti, come la tomba di Ciro, quella dove il nostro amato presidente Leone disse allo scià "abbiamo anche noi un Ciro... Ciro a Mergellina" (famoso ristorante di Napoli... )

 

____________________
"...Ogni volta che vedo un adulto in bicicletta, penso che per la razza umana ci sia ancora speranza..." (H.G. Wells)

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi
Utente del mese Marzo 2009
Utente del mese Giugno 2010




Posts: 4706
Registrato: Apr 2005

  postato il 10/01/2010 alle 21:27
rivoglio su Italia uno il film Il Ragazzo del Pony Express

 

____________________
"Qui devi spingere con le tue gambe vecio" Davide Cassani a Gilberto Simoni alla ricognizione di Plan De Corones

"Signori non c'è ne sono più" Gilberto Simoni ad Aprica 2006

Il mio nome è Roberto che fa rima (guarda un pò che caso) con Gilberto

30 maggio 2007 ultima vittoria al giro sullo Zoncolan. 30 Maggio 2010 la fine di un lungo sogno duranto 15 anni fatto di tante gioie e tante delusioni, grazie di tutto Gibo!



 
Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Moderatore
Utente del mese Agosto 2009




Posts: 6025
Registrato: Oct 2005

  postato il 10/01/2010 alle 21:37
Scherzi!? In quel film Jerry Calà anticipa di 20 anni lo scottante tema del precariato.
Da rivalutare

 

____________________
Vorrei morire in bici, in un giorno di sole, dopo aver scalato una di quelle montagne che sembrano protendersi verso il cielo, mi adagerei sull'erba fresca senza rimpianti, attendendo con serenità il compiersi del mio tempo. Non importa se sarà ...oggi o tra cent'anni, avrò in ogni caso trovato il mio giorno perfetto.

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Livello Fausto Coppi
Utente del mese Marzo 2009
Utente del mese Giugno 2010




Posts: 4706
Registrato: Apr 2005

  postato il 10/01/2010 alle 21:41
Originariamente inviato da W00DST0CK76

Scherzi!? In quel film Jerry Calà anticipa di 20 anni lo scottante tema del precariato.
Da rivalutare


l'ho visto una volta sola, nel lontano 2001 in un pomeriggio di agosto di domenica da allora non l'ho più visto però me lo ricordo bene, è un film che fa parte di tutti quei film italiani degli anni 80 che facevan passare 2 ore di divertimento e interesse e che le cagate di oggi, li rendono ancora più belli comunque hai ragione ha anticipato il tema del precariato laureati che non riescono a fare quello per cui hanno studiato anni e anni

 

____________________
"Qui devi spingere con le tue gambe vecio" Davide Cassani a Gilberto Simoni alla ricognizione di Plan De Corones

"Signori non c'è ne sono più" Gilberto Simoni ad Aprica 2006

Il mio nome è Roberto che fa rima (guarda un pò che caso) con Gilberto

30 maggio 2007 ultima vittoria al giro sullo Zoncolan. 30 Maggio 2010 la fine di un lungo sogno duranto 15 anni fatto di tante gioie e tante delusioni, grazie di tutto Gibo!



 
Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage
<<  5    6    7    8    9    10    11  >> Nuovo Thread  Nuova risposta   Nuovo sondaggio
 
Powered by Lux sulla base di XMB
Lux Forum vers. 1.6
1.6216011