Board logo

Il Forum di Cicloweb

Non hai fatto il login | Login Pagina principale > OT > Scrivere in italiano corretto
Nuovo Thread  Nuova risposta  Nuovo sondaggio
< Ultimo thread   Prossimo thread >  |  Versione stampabile
<<  2    3    4    5    6    7    8  >>
Autore: Oggetto: Scrivere in italiano corretto

Livello Greg Lemond
Utente del mese Gennaio 2009
Utente del mese Giugno 2010




Posts: 5660
Registrato: Mar 2005

  postato il 23/04/2009 alle 06:55
La *d* in questo caso prende il nome di "eufonica" il che mi sembra dica tutto: è un questione di orecchio. Io penso che suoni meglio ad Enrico, però ...

 

____________________
Fanno festa i musulmani il venerdì
il sabato gli ebrei
la domenica i cristiani
...
e i barbieri il lunedì

"Per principio rifiuto di sottopormi a questi controlli. Non sono ostile alla lotta al doping, che ritengo indispensabile tra i dilettanti, ma nel caso di professionisti è differente. Dopo 12 anni di carriera io so quello che devo fare e non voglio che una mia vittoria venga messa in dubbio dalla fantasia delle analisi".

(Jacques Anquetil, 4 maggio 1966, intervista a L'Équipe)

Non riesco a comprendere perché Morris non sia assunto da nessuna rete telvisiva come opinionista

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Tour




Posts: 225
Registrato: Jan 2009

  postato il 24/04/2009 alle 17:51
Diamine, non avevo mai notato questo thread. Per me che studio lettere è una manna. Soprattutto mi scompiscio a vedere quanto sono ignorante.
 
Edit Post Reply With Quote

Livello Greg Lemond
Utente del mese Gennaio 2009
Utente del mese Giugno 2010




Posts: 5660
Registrato: Mar 2005

  postato il 25/04/2009 alle 07:46
L'ignoranza è il denominatore comune degli uomini (confronta Socrate) .
L'importante è secondo me aver voglia di ... e soprattutto non scrivere pò, fà, mì, e qual'è come fanno in troppi, anche laureati

 

____________________
Fanno festa i musulmani il venerdì
il sabato gli ebrei
la domenica i cristiani
...
e i barbieri il lunedì

"Per principio rifiuto di sottopormi a questi controlli. Non sono ostile alla lotta al doping, che ritengo indispensabile tra i dilettanti, ma nel caso di professionisti è differente. Dopo 12 anni di carriera io so quello che devo fare e non voglio che una mia vittoria venga messa in dubbio dalla fantasia delle analisi".

(Jacques Anquetil, 4 maggio 1966, intervista a L'Équipe)

Non riesco a comprendere perché Morris non sia assunto da nessuna rete telvisiva come opinionista

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Greg Lemond
Utente del mese Gennaio 2009
Utente del mese Giugno 2010




Posts: 5660
Registrato: Mar 2005

  postato il 04/05/2009 alle 13:52
Originariamente inviato in altra discussione

REBUS (3, 3, 6)



In questo "rebus" ci sono almeno due errori di grammatica. Quali?

 

____________________
Fanno festa i musulmani il venerdì
il sabato gli ebrei
la domenica i cristiani
...
e i barbieri il lunedì

"Per principio rifiuto di sottopormi a questi controlli. Non sono ostile alla lotta al doping, che ritengo indispensabile tra i dilettanti, ma nel caso di professionisti è differente. Dopo 12 anni di carriera io so quello che devo fare e non voglio che una mia vittoria venga messa in dubbio dalla fantasia delle analisi".

(Jacques Anquetil, 4 maggio 1966, intervista a L'Équipe)

Non riesco a comprendere perché Morris non sia assunto da nessuna rete telvisiva come opinionista

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Greg Lemond
Utente del mese Gennaio 2009
Utente del mese Giugno 2010




Posts: 5660
Registrato: Mar 2005

  postato il 11/06/2009 alle 08:22
Originariamente inviato da Abajia

(nel cogliere la palla al balzo, vado un attimo OT che più OT non si può: credo che un thread nel quale poter discutere delle origini del proprio cognome, oltreché conoscere quelle degli altri, possa essere davvero interessante ... lemooooooond, ci seeeiiiiiii )

***

F.T. Il tuo cognome è facile (più difficile, ma non tanto il mio) formato da mazza- (deverbale di ammazzare) e poi ti sei specializzato nei gufi . Posso aggiungere che è localizzato solo in Abruzzo del Nord.
Il mio deriva dal nome che si dava (in Toscana) al secondogenito, quando il primo era morto (per ristoro) ed infatti a chi si chiama Conforti, dico sempre che siamo parenti

 

____________________
Fanno festa i musulmani il venerdì
il sabato gli ebrei
la domenica i cristiani
...
e i barbieri il lunedì

"Per principio rifiuto di sottopormi a questi controlli. Non sono ostile alla lotta al doping, che ritengo indispensabile tra i dilettanti, ma nel caso di professionisti è differente. Dopo 12 anni di carriera io so quello che devo fare e non voglio che una mia vittoria venga messa in dubbio dalla fantasia delle analisi".

(Jacques Anquetil, 4 maggio 1966, intervista a L'Équipe)

Non riesco a comprendere perché Morris non sia assunto da nessuna rete telvisiva come opinionista

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Moderatore




Posts: 21608
Registrato: Oct 2004

  postato il 11/06/2009 alle 13:48
Originariamente inviato in altra discussione

REBUS (3, 3, 6)


Ma il rebus è stato risolto?

 

____________________
Mario Casaldi - Cicloweb.it

CICLISTI
Si sta come
d'autunno
sugli alberi
le foglie

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Livello Fausto Coppi




Posts: 1743
Registrato: May 2006

  postato il 11/06/2009 alle 14:23
Originariamente inviato da Monsieur 40%

Originariamente inviato in altra discussione

REBUS (3, 3, 6)


Ma il rebus è stato risolto?

Ma sì, dai, scherziamoci un po' su!

A proposito, propongo un indovinello molto fuori tema, visto che non riguarda la lingua italiana: qualcuno sa dire esattamente perché il "Che" era chiamato così?

 

____________________
"...Ogni volta che vedo un adulto in bicicletta, penso che per la razza umana ci sia ancora speranza..." (H.G. Wells)

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi
UTENTE DELL'ANNO 2009
Utente del mese Luglio, Novembre e Dicembre 2009




Posts: 15932
Registrato: Jul 2007

  postato il 11/06/2009 alle 14:46
Se non ricordo male, 'che' è una specie di intercalare che Guevara usava spesso quando parlava.

 

____________________

« La superstizione porta sfortuna »
(Raymond Merrill Smullyan, 5000 B.C. and other philosophical fantasies, 1.3.8)


Fantaciclismo Cicloweb 2010

Piazzamenti sul podio:


Omloop Het Nieuwsblad Élite: 3°
E3 Prijs Vlaanderen - GP Harelbeke: 2°
GP Miguel Indurain: 1°
Ronde van Vlaanderen / Tour des Flandres: 3°
Rund um Köln: 1°
Liège-Bastogne-Liège: 1°
Giro d'Italia: Carrara - Montalcino: 2°
Tour de France: Sisteron - Bourg-lès-Valence: 1°
Tour de France: Longjumeau - Paris Champs-Élysées: 1°
Tour de France - classifica finale: 3°
Gran Premio Città di Peccioli - Coppa G. Sabatini: 1°

---

Asso di Fiori

 
Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Livello Fausto Coppi
UTENTE DELL'ANNO 2009
Utente del mese Luglio, Novembre e Dicembre 2009




Posts: 15932
Registrato: Jul 2007

  postato il 11/06/2009 alle 14:53
Originariamente inviato da lemond

F.T. Il tuo cognome è facile (più difficile, ma non tanto il mio) formato da mazza- (deverbale di ammazzare) e poi ti sei specializzato nei gufi . Posso aggiungere che è localizzato solo in Abruzzo del Nord.
Il mio deriva dal nome che si dava (in Toscana) al secondogenito, quando il primo era morto (per ristoro) ed infatti a chi si chiama Conforti, dico sempre che siamo parenti

Grazie Carlo.

Ricordo di avere da qualche parte, scritta su un foglio, la storia dettagliata del cognome 'Mazzagufo'.
Appena la trovo faccio un fischio.
Del resto, com'è che si dice, la casa nasconde ma non ruba, quindi dev'essere qui in un qualche posto...

 

____________________

« La superstizione porta sfortuna »
(Raymond Merrill Smullyan, 5000 B.C. and other philosophical fantasies, 1.3.8)


Fantaciclismo Cicloweb 2010

Piazzamenti sul podio:


Omloop Het Nieuwsblad Élite: 3°
E3 Prijs Vlaanderen - GP Harelbeke: 2°
GP Miguel Indurain: 1°
Ronde van Vlaanderen / Tour des Flandres: 3°
Rund um Köln: 1°
Liège-Bastogne-Liège: 1°
Giro d'Italia: Carrara - Montalcino: 2°
Tour de France: Sisteron - Bourg-lès-Valence: 1°
Tour de France: Longjumeau - Paris Champs-Élysées: 1°
Tour de France - classifica finale: 3°
Gran Premio Città di Peccioli - Coppa G. Sabatini: 1°

---

Asso di Fiori

 
Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Livello Fausto Coppi




Posts: 1743
Registrato: May 2006

  postato il 11/06/2009 alle 15:24
Originariamente inviato da Abajia
Se non ricordo male, 'che' è una specie di intercalare che Guevara usava spesso quando parlava.

Ok, però perché lo usava così spesso? Voglio dire... da dove gli veniva questa abitudine?

 

____________________
"...Ogni volta che vedo un adulto in bicicletta, penso che per la razza umana ci sia ancora speranza..." (H.G. Wells)

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Moderatore
Utente del mese Agosto 2009




Posts: 6025
Registrato: Oct 2005

  postato il 11/06/2009 alle 15:29
Dalla sua origine Argentina?

 

____________________
Vorrei morire in bici, in un giorno di sole, dopo aver scalato una di quelle montagne che sembrano protendersi verso il cielo, mi adagerei sull'erba fresca senza rimpianti, attendendo con serenità il compiersi del mio tempo. Non importa se sarà ...oggi o tra cent'anni, avrò in ogni caso trovato il mio giorno perfetto.

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Livello Greg Lemond
Utente del mese Gennaio 2009
Utente del mese Giugno 2010




Posts: 5660
Registrato: Mar 2005

  postato il 11/06/2009 alle 15:36
Originariamente inviato da Monsieur 40%

Originariamente inviato in altra discussione

REBUS (3, 3, 6)


Ma il rebus è stato risolto?


Cioè, gli errori di grammatica? Non, perché l'unico interessato non credo che legga questa discussione.

 

____________________
Fanno festa i musulmani il venerdì
il sabato gli ebrei
la domenica i cristiani
...
e i barbieri il lunedì

"Per principio rifiuto di sottopormi a questi controlli. Non sono ostile alla lotta al doping, che ritengo indispensabile tra i dilettanti, ma nel caso di professionisti è differente. Dopo 12 anni di carriera io so quello che devo fare e non voglio che una mia vittoria venga messa in dubbio dalla fantasia delle analisi".

(Jacques Anquetil, 4 maggio 1966, intervista a L'Équipe)

Non riesco a comprendere perché Morris non sia assunto da nessuna rete telvisiva come opinionista

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 1743
Registrato: May 2006

  postato il 11/06/2009 alle 15:37
Originariamente inviato da W00DST0CK76

Dalla sua origine Argentina?

Ci siamo quasi... ma così come non tutti gli italiani intercalano 'huè' o 'deh' (come si fa a Pavia) oppure 'cià' (lombardo, in particolare milanese)... insomma, la domanda è: dove si usa praticamente in ogni frase il 'che', in Argentina?

 

____________________
"...Ogni volta che vedo un adulto in bicicletta, penso che per la razza umana ci sia ancora speranza..." (H.G. Wells)

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Moderatore
Utente del mese Agosto 2009




Posts: 6025
Registrato: Oct 2005

  postato il 11/06/2009 alle 15:44
Nella sua città natale Rosario?

 

____________________
Vorrei morire in bici, in un giorno di sole, dopo aver scalato una di quelle montagne che sembrano protendersi verso il cielo, mi adagerei sull'erba fresca senza rimpianti, attendendo con serenità il compiersi del mio tempo. Non importa se sarà ...oggi o tra cent'anni, avrò in ogni caso trovato il mio giorno perfetto.

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Livello Fausto Coppi




Posts: 1743
Registrato: May 2006

  postato il 11/06/2009 alle 15:57
Originariamente inviato da W00DST0CK76
Nella sua città natale Rosario?

Il Che si trasferì ancora bambino a Cordoba, forse a causa dell'asma, ed è lì che quasi sicuramente prese l'abitudine, anche se raramente può capitare anche ad altri argentini di usare quel termine.
Sono stato a Cordoba per circa un mese diversi anni fa, ed ho trovato impressionante, oltre ad una particolare cantilena, il numero di 'che' che sparano i "cordobesi" in un minuto. Infatti li si prende in giro, da parte degli altri argentini, chiedendo loro: "Che, sos cordobés? (un po' come dire "Belin, sei di Genova?")

 

[Modificato il 11/06/2009 alle 16:00 by Bitossi]

____________________
"...Ogni volta che vedo un adulto in bicicletta, penso che per la razza umana ci sia ancora speranza..." (H.G. Wells)

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Greg Lemond
Utente del mese Gennaio 2009
Utente del mese Giugno 2010




Posts: 5660
Registrato: Mar 2005

  postato il 11/06/2009 alle 17:13
Ogni volta, caro Lorenzo Bitossi, confermi quanto già sapevo di te, che ... beh.. insomma ... cioè ... praticamente ... non sai quasi niente

 

____________________
Fanno festa i musulmani il venerdì
il sabato gli ebrei
la domenica i cristiani
...
e i barbieri il lunedì

"Per principio rifiuto di sottopormi a questi controlli. Non sono ostile alla lotta al doping, che ritengo indispensabile tra i dilettanti, ma nel caso di professionisti è differente. Dopo 12 anni di carriera io so quello che devo fare e non voglio che una mia vittoria venga messa in dubbio dalla fantasia delle analisi".

(Jacques Anquetil, 4 maggio 1966, intervista a L'Équipe)

Non riesco a comprendere perché Morris non sia assunto da nessuna rete telvisiva come opinionista

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Greg Lemond
Utente del mese Gennaio 2009
Utente del mese Giugno 2010




Posts: 5660
Registrato: Mar 2005

  postato il 21/06/2009 alle 11:13
Originariamente inviato da desmoblu

Questo sì, però almeno i giochetti dovrebbero farli prima.. e allora invece di trovarti Ghedini come 'rappresentante' (SENZA averlo votato) potresti sapere prima che il candidato è lui, e quindi votarlo o meno.


Premetto che sei in buona compagnia, però pensa un po' se quanto hai scritto è logico? Come fa uno a votarlo meno ?
Confronta il titolo di un famoso (e stupendo) romanzo di Elio Vittorini "Uomini e no".

 

____________________
Fanno festa i musulmani il venerdì
il sabato gli ebrei
la domenica i cristiani
...
e i barbieri il lunedì

"Per principio rifiuto di sottopormi a questi controlli. Non sono ostile alla lotta al doping, che ritengo indispensabile tra i dilettanti, ma nel caso di professionisti è differente. Dopo 12 anni di carriera io so quello che devo fare e non voglio che una mia vittoria venga messa in dubbio dalla fantasia delle analisi".

(Jacques Anquetil, 4 maggio 1966, intervista a L'Équipe)

Non riesco a comprendere perché Morris non sia assunto da nessuna rete telvisiva come opinionista

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Tour




Posts: 225
Registrato: Jan 2009

  postato il 21/06/2009 alle 11:54
Riguardo al rebus, il "che'" è errato per dure ragioni: innanzitutto non "che" e "che'" non sono neanche totalmente omografi, a ben guardare; inoltre, dal punto di vista fonetico, le due forme sono completamente diverse: il "che" si pronuncia "ké", mentre "ché" si pronuncia in maniera diversa (però non ricordo bene come si chiama il fonema ). Riguardo ai "due maroni", non saprei...

 

____________________

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Greg Lemond
Utente del mese Gennaio 2009
Utente del mese Giugno 2010




Posts: 5660
Registrato: Mar 2005

  postato il 21/06/2009 alle 12:20
Originariamente inviato da GodSaveUsFromGigiSgarbozz

Riguardo al rebus, il "che'" è errato per dure ragioni: innanzitutto non "che" e "che'" non sono neanche totalmente omografi, a ben guardare; inoltre, dal punto di vista fonetico, le due forme sono completamente diverse: il "che" si pronuncia "ké", mentre "ché" si pronuncia in maniera diversa (però non ricordo bene come si chiama il fonema ). Riguardo ai "due maroni", non saprei...


Molto giusta e dotta la risposta, per l'altro errore, se si voleva alludere alla somiglianza fra la forma di parte del corpo umano con le castagne, le erre dovevano essere due in italiano (in qualche dialetto invece ...) .

P.S.

Mi pare gutturale e palatale (salvo Bitossi ..)

 

____________________
Fanno festa i musulmani il venerdì
il sabato gli ebrei
la domenica i cristiani
...
e i barbieri il lunedì

"Per principio rifiuto di sottopormi a questi controlli. Non sono ostile alla lotta al doping, che ritengo indispensabile tra i dilettanti, ma nel caso di professionisti è differente. Dopo 12 anni di carriera io so quello che devo fare e non voglio che una mia vittoria venga messa in dubbio dalla fantasia delle analisi".

(Jacques Anquetil, 4 maggio 1966, intervista a L'Équipe)

Non riesco a comprendere perché Morris non sia assunto da nessuna rete telvisiva come opinionista

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 1743
Registrato: May 2006

  postato il 21/06/2009 alle 17:53
Originariamente inviato da lemond

P.S.

Mi pare gutturale e palatale (salvo Bitossi ..)

Intendi la cosiddetta 'c' dolce?

E' una consonante palatale sorda (affricativa di 'k'): in altre lingue (ad es. il Serbo) ne esiste una variante postalveolare, che noi italiani facciamo molta fatica a distinguere.
I serbi ci tengono molto: per loro c'è una bella differenza tra la pronuncia della c dolce in 'Petrović' (tipico cognome) e quelle in 'Čačak' (città serba)...

 

____________________
"...Ogni volta che vedo un adulto in bicicletta, penso che per la razza umana ci sia ancora speranza..." (H.G. Wells)

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Greg Lemond
Utente del mese Gennaio 2009
Utente del mese Giugno 2010




Posts: 5660
Registrato: Mar 2005

  postato il 22/06/2009 alle 07:30
Sì, intendevo proprio codesto. Anche gli antichi romani ci tenevano molto alla pronuncia dura della *C*. Caesar infatti si pronunciava Kaesar ed infatti da lì sono nati Kaiser e (K)zar

 

____________________
Fanno festa i musulmani il venerdì
il sabato gli ebrei
la domenica i cristiani
...
e i barbieri il lunedì

"Per principio rifiuto di sottopormi a questi controlli. Non sono ostile alla lotta al doping, che ritengo indispensabile tra i dilettanti, ma nel caso di professionisti è differente. Dopo 12 anni di carriera io so quello che devo fare e non voglio che una mia vittoria venga messa in dubbio dalla fantasia delle analisi".

(Jacques Anquetil, 4 maggio 1966, intervista a L'Équipe)

Non riesco a comprendere perché Morris non sia assunto da nessuna rete telvisiva come opinionista

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Tour




Posts: 225
Registrato: Jan 2009

  postato il 22/06/2009 alle 14:38
Originariamente inviato da lemond

Sì, intendevo proprio codesto. Anche gli antichi romani ci tenevano molto alla pronuncia dura della *C*. Caesar infatti si pronunciava Kaesar ed infatti da lì sono nati Kaiser e (K)zar


Che grandi linguisti ha in dotazione il nostro forum!

 

____________________

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Greg Lemond
Utente del mese Gennaio 2009
Utente del mese Giugno 2010




Posts: 5660
Registrato: Mar 2005

  postato il 22/06/2009 alle 15:06
Grazie, ma io sono solo un dilettante, il "quasi professionista" è Lorenzo (in arte Bitossi)

 

____________________
Fanno festa i musulmani il venerdì
il sabato gli ebrei
la domenica i cristiani
...
e i barbieri il lunedì

"Per principio rifiuto di sottopormi a questi controlli. Non sono ostile alla lotta al doping, che ritengo indispensabile tra i dilettanti, ma nel caso di professionisti è differente. Dopo 12 anni di carriera io so quello che devo fare e non voglio che una mia vittoria venga messa in dubbio dalla fantasia delle analisi".

(Jacques Anquetil, 4 maggio 1966, intervista a L'Équipe)

Non riesco a comprendere perché Morris non sia assunto da nessuna rete telvisiva come opinionista

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 1743
Registrato: May 2006

  postato il 22/06/2009 alle 16:53
Ma quale professionista... ormai al massimo posso fare delle Granfondo!

Nell'improbo compito di provare a chiarire la differenza tra le due 'c' dolci della lingua serba: la prima [quella di Petrović] è più o meno simile alla nostra, la seconda [come quelle due in Čačak] va pronunciata spingendo un po' più in avanti le labbra aperte, ed anche la lingua, come apprestandosi a dare un bacio...

 

____________________
"...Ogni volta che vedo un adulto in bicicletta, penso che per la razza umana ci sia ancora speranza..." (H.G. Wells)

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Greg Lemond
Utente del mese Gennaio 2009
Utente del mese Giugno 2010




Posts: 5660
Registrato: Mar 2005

  postato il 23/06/2009 alle 11:02
A proposito di castagne (o meglio di quelle grosse, il cui nome assomiglia al cognome di un leghista, che non sapeva leggere (solo firmare ), come si declina al plurale simile colore? Es. un paio di scarpe ...
Non molti lo sanno.

 

____________________
Fanno festa i musulmani il venerdì
il sabato gli ebrei
la domenica i cristiani
...
e i barbieri il lunedì

"Per principio rifiuto di sottopormi a questi controlli. Non sono ostile alla lotta al doping, che ritengo indispensabile tra i dilettanti, ma nel caso di professionisti è differente. Dopo 12 anni di carriera io so quello che devo fare e non voglio che una mia vittoria venga messa in dubbio dalla fantasia delle analisi".

(Jacques Anquetil, 4 maggio 1966, intervista a L'Équipe)

Non riesco a comprendere perché Morris non sia assunto da nessuna rete telvisiva come opinionista

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Giuseppe Saronni




Posts: 706
Registrato: May 2007

  postato il 23/06/2009 alle 12:57
Originariamente inviato da lemond

A proposito di castagne (o meglio di quelle grosse, il cui nome assomiglia al cognome di un leghista, che non sapeva leggere (solo firmare ), come si declina al plurale simile colore? Es. un paio di scarpe ...
Non molti lo sanno.


Infatti, non lo sapevo. Ho imparato qualcosa

 

____________________
Alessandro

29/05/1999 - 27/07/2008: Grazie Paolo!

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Livello Greg Lemond
Utente del mese Gennaio 2009
Utente del mese Giugno 2010




Posts: 5660
Registrato: Mar 2005

  postato il 23/06/2009 alle 13:06
Originariamente inviato da Nievole

Originariamente inviato da lemond

A proposito di castagne (o meglio di quelle grosse, il cui nome assomiglia al cognome di un leghista, che non sapeva leggere (solo firmare ), come si declina al plurale simile colore? Es. un paio di scarpe ...
Non molti lo sanno.


Infatti, non lo sapevo. Ho imparato qualcosa


Ma ora sì? Perché io non avevo dato la risposta. Quindi semmai ci sei arrivato da solo. Il che è meglio.

 

____________________
Fanno festa i musulmani il venerdì
il sabato gli ebrei
la domenica i cristiani
...
e i barbieri il lunedì

"Per principio rifiuto di sottopormi a questi controlli. Non sono ostile alla lotta al doping, che ritengo indispensabile tra i dilettanti, ma nel caso di professionisti è differente. Dopo 12 anni di carriera io so quello che devo fare e non voglio che una mia vittoria venga messa in dubbio dalla fantasia delle analisi".

(Jacques Anquetil, 4 maggio 1966, intervista a L'Équipe)

Non riesco a comprendere perché Morris non sia assunto da nessuna rete telvisiva come opinionista

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Giuseppe Saronni




Posts: 706
Registrato: May 2007

  postato il 23/06/2009 alle 13:15
Originariamente inviato da lemond

Originariamente inviato da Nievole

Originariamente inviato da lemond

A proposito di castagne (o meglio di quelle grosse, il cui nome assomiglia al cognome di un leghista, che non sapeva leggere (solo firmare ), come si declina al plurale simile colore? Es. un paio di scarpe ...
Non molti lo sanno.


Infatti, non lo sapevo. Ho imparato qualcosa


Ma ora sì? Perché io non avevo dato la risposta. Quindi semmai ci sei arrivato da solo. Il che è meglio.


Non me la bevo! Anche se me l'hai servita su di un bel vassoio

 

____________________
Alessandro

29/05/1999 - 27/07/2008: Grazie Paolo!

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Livello Greg Lemond
Utente del mese Gennaio 2009
Utente del mese Giugno 2010




Posts: 5660
Registrato: Mar 2005

  postato il 26/06/2009 alle 07:36
Vabbè, nessuno ha risposto (almeno non in maniera essoterica) ed allora intervengo io: si deve dire due scarpe marrone (e non marroni), perché il colore non si pluralizza quando ci sarebbe l'omografia con il sostantivo. Vedasi ad es. come tutti scrivano correttamente due scarpe rosa (e non rose)

 

____________________
Fanno festa i musulmani il venerdì
il sabato gli ebrei
la domenica i cristiani
...
e i barbieri il lunedì

"Per principio rifiuto di sottopormi a questi controlli. Non sono ostile alla lotta al doping, che ritengo indispensabile tra i dilettanti, ma nel caso di professionisti è differente. Dopo 12 anni di carriera io so quello che devo fare e non voglio che una mia vittoria venga messa in dubbio dalla fantasia delle analisi".

(Jacques Anquetil, 4 maggio 1966, intervista a L'Équipe)

Non riesco a comprendere perché Morris non sia assunto da nessuna rete telvisiva come opinionista

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Greg Lemond
Utente del mese Gennaio 2009
Utente del mese Giugno 2010




Posts: 5660
Registrato: Mar 2005

  postato il 26/06/2009 alle 07:38
Ho letto in altra discussione la locuzione "vice-campione olimpionico".
Secondo voi perché non è corretta?

 

____________________
Fanno festa i musulmani il venerdì
il sabato gli ebrei
la domenica i cristiani
...
e i barbieri il lunedì

"Per principio rifiuto di sottopormi a questi controlli. Non sono ostile alla lotta al doping, che ritengo indispensabile tra i dilettanti, ma nel caso di professionisti è differente. Dopo 12 anni di carriera io so quello che devo fare e non voglio che una mia vittoria venga messa in dubbio dalla fantasia delle analisi".

(Jacques Anquetil, 4 maggio 1966, intervista a L'Équipe)

Non riesco a comprendere perché Morris non sia assunto da nessuna rete telvisiva come opinionista

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Giuseppe Saronni




Posts: 706
Registrato: May 2007

  postato il 26/06/2009 alle 12:11
Originariamente inviato da lemond

Ho letto in altra discussione la locuzione "vice-campione olimpionico".
Secondo voi perché non è corretta?


Presumo (presumo) perchè per l'appunto è vice campione, e non campione.

 

____________________
Alessandro

29/05/1999 - 27/07/2008: Grazie Paolo!

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Livello Greg Lemond
Utente del mese Gennaio 2009
Utente del mese Giugno 2010




Posts: 5660
Registrato: Mar 2005

  postato il 26/06/2009 alle 12:46
Originariamente inviato da Nievole

Originariamente inviato da lemond

Ho letto in altra discussione la locuzione "vice-campione olimpionico".
Secondo voi perché non è corretta?



Presumo (presumo) perchè per l'appunto è vice campione, e non campione.


In effetti olimpionico [olimpia-nike: dea greca della vittoria) significa vincitore di Olimpia ed, appunto non può esistere "chi sostituisce: vece" il campione.

 

____________________
Fanno festa i musulmani il venerdì
il sabato gli ebrei
la domenica i cristiani
...
e i barbieri il lunedì

"Per principio rifiuto di sottopormi a questi controlli. Non sono ostile alla lotta al doping, che ritengo indispensabile tra i dilettanti, ma nel caso di professionisti è differente. Dopo 12 anni di carriera io so quello che devo fare e non voglio che una mia vittoria venga messa in dubbio dalla fantasia delle analisi".

(Jacques Anquetil, 4 maggio 1966, intervista a L'Équipe)

Non riesco a comprendere perché Morris non sia assunto da nessuna rete telvisiva come opinionista

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 1743
Registrato: May 2006

  postato il 26/06/2009 alle 14:50
Originariamente inviato da lemond

Vabbè, nessuno ha risposto (almeno non in maniera essoterica) ed allora intervengo io: si deve dire due scarpe marrone (e non marroni), perché il colore non si pluralizza quando ci sarebbe l'omografia con il sostantivo. Vedasi ad es. come tutti scrivano correttamente due scarpe rosa (e non rose)

E invece, caro Carlo, lo sai che il Serianni non è d'accordo?
Per lui i colori che terminano in -e sono tutti variabili nel numero (ma non anche nel genere, come invece fanno generalmente quelli in -o).

Tra quelli che finiscono in -o le eccezioni sono indaco e amaranto; gli altri colori invariabili sono quelli in -a o altri (come "blu").

Trovi conferma qui: http://77.238.3.64/Portale/sito/lingua_italiana/domande_e_risposte/grammatica/grammatica_149.html

 

____________________
"...Ogni volta che vedo un adulto in bicicletta, penso che per la razza umana ci sia ancora speranza..." (H.G. Wells)

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 5156
Registrato: Apr 2005

  postato il 26/06/2009 alle 16:52
Originariamente inviato da lemond

Ho letto in altra discussione la locuzione "vice-campione olimpionico".
Secondo voi perché non è corretta?


In effetti sarebbe meglio dire "la medaglia d'argento olimpica ..." .
Però, in tempi di squalifiche "a scoppio ritardato", avere un vicecampione può perfino essere necessario.

 

____________________
nino58

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 1743
Registrato: May 2006

  postato il 26/06/2009 alle 17:20
I due termini olimpico / olimpionico sono spesso usati in modo impreciso: anche secondo me Olimpionico è da usare solo nel caso di un vincitore, in quanto l'etimo (derivato dal greco "Olympiònikos") è composto da Olympia=Olimpia + nìke=vittoria.

Curioso poi il termine "Olimpico": sembrerebbe riferito al monte Olimpo... ma i giochi si tenevano a Olimpia, quindi l'aggettivo più giusto dovrebbe essere "Olimpiaco"...

Ma ormai l'uso ha vinto, comunque in un senso logico-verbale è più esatto dire "campione olimpico" (in quanto il termine olimpionico ripeterebbe il concetto di vittoria), oppure semplicemente "olimpionico" ("L'olimpionico Mennea" significa "Mennea che ha vinto alle Olimpiadi").

Quindi a maggior ragione per un vicecampione (o medaglia d'argento... ) si dovrebbe usare unicamente l'aggettivo "olimpico".

 

[Modificato il 26/06/2009 alle 18:22 by Bitossi]

____________________
"...Ogni volta che vedo un adulto in bicicletta, penso che per la razza umana ci sia ancora speranza..." (H.G. Wells)

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Greg Lemond
Utente del mese Gennaio 2009
Utente del mese Giugno 2010




Posts: 5660
Registrato: Mar 2005

  postato il 27/06/2009 alle 09:09
Originariamente inviato da nino58

Originariamente inviato da lemond

Ho letto in altra discussione la locuzione "vice-campione olimpionico".
Secondo voi perché non è corretta?


In effetti sarebbe meglio dire "la medaglia d'argento olimpica ..." .
Però, in tempi di squalifiche "a scoppio ritardato", avere un vicecampione può perfino essere necessario.


 

____________________
Fanno festa i musulmani il venerdì
il sabato gli ebrei
la domenica i cristiani
...
e i barbieri il lunedì

"Per principio rifiuto di sottopormi a questi controlli. Non sono ostile alla lotta al doping, che ritengo indispensabile tra i dilettanti, ma nel caso di professionisti è differente. Dopo 12 anni di carriera io so quello che devo fare e non voglio che una mia vittoria venga messa in dubbio dalla fantasia delle analisi".

(Jacques Anquetil, 4 maggio 1966, intervista a L'Équipe)

Non riesco a comprendere perché Morris non sia assunto da nessuna rete telvisiva come opinionista

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Greg Lemond
Utente del mese Gennaio 2009
Utente del mese Giugno 2010




Posts: 5660
Registrato: Mar 2005

  postato il 27/06/2009 alle 09:19
Originariamente inviato da Bitossi

Originariamente inviato da lemond

Vabbè, nessuno ha risposto (almeno non in maniera essoterica) ed allora intervengo io: si deve dire due scarpe marrone (e non marroni), perché il colore non si pluralizza quando ci sarebbe l'omografia con il sostantivo. Vedasi ad es. come tutti scrivano correttamente due scarpe rosa (e non rose)

E invece, caro Carlo, lo sai che il Serianni non è d'accordo?


Qualche "bastan contrario" (Il mio "amico" L.L.V. sostiene che questa sia una locuzione piemontese) ci sarà sempre in ogni campo. Ma io sono "allievo" di Luciano Satta e per lui, come credo per la maggioranza dei linguisti, i colori, per indicare i quali ci serviano di sostantivi: rosa, margherita, marrone, restano invariabili come aggettivi (appunto per con confonderli).

 

____________________
Fanno festa i musulmani il venerdì
il sabato gli ebrei
la domenica i cristiani
...
e i barbieri il lunedì

"Per principio rifiuto di sottopormi a questi controlli. Non sono ostile alla lotta al doping, che ritengo indispensabile tra i dilettanti, ma nel caso di professionisti è differente. Dopo 12 anni di carriera io so quello che devo fare e non voglio che una mia vittoria venga messa in dubbio dalla fantasia delle analisi".

(Jacques Anquetil, 4 maggio 1966, intervista a L'Équipe)

Non riesco a comprendere perché Morris non sia assunto da nessuna rete telvisiva come opinionista

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Giuseppe Saronni




Posts: 706
Registrato: May 2007

  postato il 30/08/2009 alle 12:15
lemond, hai un messaggio privato riguardante questo argomento.

 

____________________
Alessandro

29/05/1999 - 27/07/2008: Grazie Paolo!

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Moderatore




Posts: 3577
Registrato: Oct 2006

  postato il 30/08/2009 alle 13:21
Sull'origine 'piemontese'.. dico che è probabile. Se non sbaglio aveva a che fare con un certo nobile, tal Sebastiano (non mi ricordo se duca, conte, marchese o chissà cosa), che disobbedì a un ordine di ritirata. Storie del '700, se ben ricordo.
La pronuncia del piemontese 'bastian contrarj' (la grafìa è italianizzata) è 'bastiàn cuntrarij' (le o in piemontese si leggono u).

 
Edit Post Reply With Quote

Moderatore
Utente del mese Agosto 2009




Posts: 6025
Registrato: Oct 2005

  postato il 22/10/2009 alle 18:56
Su gentile richiesta...

Up!

 

____________________
Vorrei morire in bici, in un giorno di sole, dopo aver scalato una di quelle montagne che sembrano protendersi verso il cielo, mi adagerei sull'erba fresca senza rimpianti, attendendo con serenità il compiersi del mio tempo. Non importa se sarà ...oggi o tra cent'anni, avrò in ogni caso trovato il mio giorno perfetto.

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Livello Fausto Coppi
UTENTE DELL'ANNO 2009
Utente del mese Luglio, Novembre e Dicembre 2009




Posts: 15932
Registrato: Jul 2007

  postato il 22/10/2009 alle 19:28
Arrivata l'imbeccata da Franz, riporto la discussione sui binarî (l'accento circonflesso non è casuale, anche qui c'è sotto una regoletta grammaticale; ma vabbè, lasciam perdere per stavolta, va'! ) opportuni.

Ecchive qua!

In attesa che il volenteroso e disponibile Franz m'illumini su dove sia finito il topic che inerisce ad un tema che mi sta particolarmente a cuore, ovverosia quello dello scrivere (e parlare, pure; chiedo troppo?!) in un italiano grammaticalmente corretto, ho deciso di mettere ancora una volta a dura prova la pazienza dei moderatori, con un intervento, questo, palesemente off topic.
Dunque, se proprio è necessario un collegamento, seppur minimo, per poter, in un certo qual senso, legittimare quest'intervento, dico che il thread del quale sto facendo un uso in apparenza illegittimo nasce dalla brillante mente del grammatico più prezioso del quale il forum di Cicloweb può vantare la presenza; non sono, quindi, completamente fuori tema, suvvia!

Venendo al dunque: Lorè, a te che sei professore, chiedo: sei, per mero caso, uno di quei professori che fanno una capa tanto ai propri alunni con la solfa del " si scrive con l'accento, se stess/o/a/i/e no!"?

In realtà, l'attuale norma grammaticale permette la doppia possibilità (con o senza accento), ma il verbo "permettere" non è piazzato lì casualmente: trattasi proprio di una sorta di permissione dovuta alla comune abitudine.
Detto altrimenti, non c'è motivo alcuno per cui omettere l'accento nel caso in cui si aggiunga "stesso/a/i/e" dopo "sé" (che, quindi, diventerebbe "se").

Le giustificazioni più comuni a questa pratica sono a) l'uso àtono e b) la mancanza della possibilità d'ambiguità semantica; entrambe piuttosto fievoli:

a) "se stesso", laddove pronunciato come fosse un unico termine, prevedrebbe l'accento sulla seconda "e" ("sestèsso"), ma del resto, con un tale criterio, anche "è stato"(es.) potrebbe esser scritto, con piena legittimità grammaticale, omettendo l'accento sulla "e" del verbo essere ( );

b) possibilità d'ambiguità di significato ci sono, come da esempio: "se stessi bene, uscirei cogli amici".

Al momento, tre sono le case editrici che hanno adottato con piena autorevolezza il criterio dell'accentazione in ogni caso, e sono Zanichelli, Garzanti e Treccani.


PS: Ecco, ammetto che Serianni mi sta contagiando, è una fonte d'assuefazione a tutti gli effetti!


PPS: Ah, non ho ancora avuto l'occasione di chiedergli lumi a riguardo del motivo scatenante la querelle nel thread "Troppo simpatico" ("una delle attrici che mi piace meno" o "una delle attrici che mi piacciono meno"?), ma, in proposito, mi sono ripromesso di scomodarlo quanto prima in orario di ricevimento. Sono un rompiballe!


 

____________________

« La superstizione porta sfortuna »
(Raymond Merrill Smullyan, 5000 B.C. and other philosophical fantasies, 1.3.8)


Fantaciclismo Cicloweb 2010

Piazzamenti sul podio:


Omloop Het Nieuwsblad Élite: 3°
E3 Prijs Vlaanderen - GP Harelbeke: 2°
GP Miguel Indurain: 1°
Ronde van Vlaanderen / Tour des Flandres: 3°
Rund um Köln: 1°
Liège-Bastogne-Liège: 1°
Giro d'Italia: Carrara - Montalcino: 2°
Tour de France: Sisteron - Bourg-lès-Valence: 1°
Tour de France: Longjumeau - Paris Champs-Élysées: 1°
Tour de France - classifica finale: 3°
Gran Premio Città di Peccioli - Coppa G. Sabatini: 1°

---

Asso di Fiori

 
Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Livello Fausto Coppi




Posts: 1743
Registrato: May 2006

  postato il 23/10/2009 alle 01:51
Cioè, sarei io quello chiamato in causa?

Qui mi si attribuisce troppa importanza...

Abi... inizialmente vorrei ribaltare il concetto che esponi: i monosillabi non contenenti dittonghi non andrebbero mai accentati (da qui "se stesso"), in quanto naturalmente accentati.
Però a volte è possibile confonderli con altre particelle, e quindi si è scelta la regola di usare l'accento (anche quando non necessario) per parole come "dà", "lì", "là", "sè", ecc.
E qui in parte mi sento di darti ragione: se continuiamo ad usare l'accento in locuzioni dove l'equivoco non è più possibile, come "là in fondo", perché non dovrebbe essere così anche per "sè stessi"?

Nel caso in questione, c'è poi un ulteriore aspetto confusivo (sarà interessante sentire anche il Serianni...): le parole "se" e "sè", scritte senza accento sarebbero omografe ma non omofone, in quanto pronunciate con accento acuto la prima (che quindi andrebbe scritta foneticamente "sé"), e grave la seconda (appunto il "sè"...).
(Nota per chi stesse leggendo distrattamente: non chiamate l'ambulanza, sto abbastanza bene... bisogna notare da che parte "pende" l'accento ).

Insomma, un po' la stessa storia della "e" congiunzione e dell' "è" voce del verbo essere... differenza che le rende agli occhi di tutti due termini categoricamente distinti.
E quindi avresti nuovamente ragione, in quanto, a logica, "sè" dovrebbe essere immutabile, come "è" verbo...

E quindi, chi ha imposto la forma "se stesso" (già.. chi è stato?), ha creato anche una contraddizione: "sè" ha l'accento per la regoletta della non-confusività con "se"; poi, senza una vera logica di fondo, nel caso di "se stessi" ritorna a prevalere la regola della non necessaria accentazione dei monosillabi...

Quando dico che l'italiano è una tra le lingue più illogiche del mondo, ho ragione o no?


PS: noto adesso che il Serianni mi/ti/ci dà ragione: per lui "se stessi" è un'inutile complicazione, con le stesse motivazioni da me usate più sopra (anche se non fa menzione della "e" con accento diverso...).

Quindi, per concludere, scriviamo pure "sè stessi", non c'è assolutamente alcun problema...

 

[Modificato il 23/10/2009 alle 01:55 by Bitossi]

____________________
"...Ogni volta che vedo un adulto in bicicletta, penso che per la razza umana ci sia ancora speranza..." (H.G. Wells)

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Moderatore




Posts: 21608
Registrato: Oct 2004

  postato il 23/10/2009 alle 02:40
Perché sè e non sé? L'accento per "sé stesso" non dovrebbe essere greve?

 

____________________
Mario Casaldi - Cicloweb.it

CICLISTI
Si sta come
d'autunno
sugli alberi
le foglie

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Livello Fausto Coppi
UTENTE DELL'ANNO 2009
Utente del mese Luglio, Novembre e Dicembre 2009




Posts: 15932
Registrato: Jul 2007

  postato il 23/10/2009 alle 02:47
Originariamente inviato da Bitossi

Cioè, sarei io quello chiamato in causa?

Qui mi si attribuisce troppa importanza...




Abi... inizialmente vorrei ribaltare il concetto che esponi: i monosillabi non contenenti dittonghi non andrebbero mai accentati (da qui "se stesso"), in quanto naturalmente accentati.
Però a volte è possibile confonderli con altre particelle, e quindi si è scelta la regola di usare l'accento (anche quando non necessario) per parole come "dà", "lì", "là", "sè", ecc.
E qui in parte mi sento di darti ragione: se continuiamo ad usare l'accento in locuzioni dove l'equivoco non è più possibile, come "là in fondo", perché non dovrebbe essere così anche per "sè stessi"?

È questo il punto!
Come ben dici, i monosillabi non andrebbero accentati, ma la prassi comune ha fatto sì che la cosa diventasse di dominio anche tra i grammatici proprio (e soprattutto) in relazione alle possibilità d'ambiguità del significato; da qui, è venuto fuori tutto l'ambaradan che, nelle righe di cui sopra, hai ben sintetizzato (non è che hai ribaltato il concetto da me precedentemente esposto, molto più semplicemente davo per assodata la pratica dell'accentazione dei monosillabi, laddove necessario per fini semantici; non volevo appallare ulteriormente il discorso con tutto il popò di premessa che Luca Serianni ci ha spiattellato a lezione ).


Nel caso in questione, c'è poi un ulteriore aspetto confusivo (sarà interessante sentire anche il Serianni...): le parole "se" e "sè", scritte senza accento sarebbero omografe ma non omofone, in quanto pronunciate con accento acuto la prima (che quindi andrebbe scritta foneticamente "sé"), e grave la seconda (appunto il "sè"...).

Insomma, un po' la stessa storia della "e" congiunzione e dell' "è" voce del verbo essere... differenza che le rende agli occhi di tutti due termini categoricamente distinti.
E quindi avresti nuovamente ragione, in quanto, a logica, "sè" dovrebbe essere immutabile, come "è" verbo...

In linea generale, è indubbio che sia l'accento grave quello maggiormente adoperato in lingua italiana, ma questo discorso andrebbe ricondotto ad un fatto di comodità scrittoria, giacché, in realtà, si tende a scrivere con l'accento grave pure (molte di) quelle parole che, invece, andrebbero pronunciate "chiuse" (quindi con accento acuto).
Di quest'ultima categoria, per l'appunto, fa parte il "sé" di "sé stesso/a/i/e" (mentre, foneticamente, "è" voce del verbo essere va pronunciata aperta, quindi l'accentazione, in tal caso, è giusta).


Quando dico che l'italiano è una tra le lingue più illogiche del mondo, ho ragione o no?

Ah beh, non posso che rispondere prescindendo dalla piena cognizione di causa, in considerazione del fatto che proprio non posso dire di conoscere granché bene altre lingue all'infuori dell'italiano (e anche in questa ammetto la mia immane ignoranza), però, soggettivamente, ti dico che... sì, l'italiano è proprio una lingua illogica (e, dal punto di vista fonetico, è, tra le lingue europee, terza, dopo polacco e spagnolo, per difficoltà di corrette comprensione e pronuncia), sotto certi aspetti!


PS: noto adesso che il Serianni mi/ti/ci dà ragione: per lui "se stessi" è un'inutile complicazione, con le stesse motivazioni da me usate più sopra (anche se non fa menzione della "e" con accento diverso...).

 

[Modificato il 23/10/2009 alle 03:08 by Abajia]

____________________

« La superstizione porta sfortuna »
(Raymond Merrill Smullyan, 5000 B.C. and other philosophical fantasies, 1.3.8)


Fantaciclismo Cicloweb 2010

Piazzamenti sul podio:


Omloop Het Nieuwsblad Élite: 3°
E3 Prijs Vlaanderen - GP Harelbeke: 2°
GP Miguel Indurain: 1°
Ronde van Vlaanderen / Tour des Flandres: 3°
Rund um Köln: 1°
Liège-Bastogne-Liège: 1°
Giro d'Italia: Carrara - Montalcino: 2°
Tour de France: Sisteron - Bourg-lès-Valence: 1°
Tour de France: Longjumeau - Paris Champs-Élysées: 1°
Tour de France - classifica finale: 3°
Gran Premio Città di Peccioli - Coppa G. Sabatini: 1°

---

Asso di Fiori

 
Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Livello Fausto Coppi
UTENTE DELL'ANNO 2009
Utente del mese Luglio, Novembre e Dicembre 2009




Posts: 15932
Registrato: Jul 2007

  postato il 23/10/2009 alle 03:04
Originariamente inviato da Monsieur 40%

Perché sè e non sé? L'accento per "sé stesso" non dovrebbe essere greve?

La distinzione è a livello di fonetica - e, quindi, del corretto "passaggio" di trascrizione dalla pronuncia - e (l'ho scritto nel post immediatamente sopra) sì, andrebbe scritto "sé stesso/a/i/e" con l'accento acuto (hai espresso una lecita e giusta perplessità, invertendo, però, se non ho mal interpretato, "grave" con "acuto" ).

 

____________________

« La superstizione porta sfortuna »
(Raymond Merrill Smullyan, 5000 B.C. and other philosophical fantasies, 1.3.8)


Fantaciclismo Cicloweb 2010

Piazzamenti sul podio:


Omloop Het Nieuwsblad Élite: 3°
E3 Prijs Vlaanderen - GP Harelbeke: 2°
GP Miguel Indurain: 1°
Ronde van Vlaanderen / Tour des Flandres: 3°
Rund um Köln: 1°
Liège-Bastogne-Liège: 1°
Giro d'Italia: Carrara - Montalcino: 2°
Tour de France: Sisteron - Bourg-lès-Valence: 1°
Tour de France: Longjumeau - Paris Champs-Élysées: 1°
Tour de France - classifica finale: 3°
Gran Premio Città di Peccioli - Coppa G. Sabatini: 1°

---

Asso di Fiori

 
Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage
<<  2    3    4    5    6    7    8  >> Nuovo Thread  Nuova risposta   Nuovo sondaggio
 
Powered by Lux sulla base di XMB
Lux Forum vers. 1.6
2.2447641