Board logo

Il Forum di Cicloweb

Non hai fatto il login | Login Pagina principale > Dite la vostra sul ciclismo! > Servizio Rai
Nuovo Thread  Nuova risposta  Nuovo sondaggio
< Ultimo thread   Prossimo thread >  |  Versione stampabile
<<  13    14    15    16    17    18    19  >>
Autore: Oggetto: Servizio Rai

Livello Giro del Lazio




Posts: 60
Registrato: Aug 2006

  postato il 30/04/2010 alle 10:44
Sono d'accordo anche io, lo ripeto ogni volta, pubblicizzare per bene l'evento è fondamentale!

edit: stavolta hanno fatto un bel promo! se solo lo si mandasse più in onda...
http://www.youtube.com/watch?v=SvOwONhb4a4

 

[Modificato il 30/04/2010 alle 11:19 by held]


 
Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 7360
Registrato: Jun 2005

  postato il 30/04/2010 alle 12:20
mi sa che la sigla l'han fatta i gem boy (!) stavolta. Però l'ho sentita, sembrano i fratelli righeira

 

____________________
...E' il giudizio che c'indebolisce.

 
Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Livello Fausto Coppi
Utente del mese Agosto 2009
Utente del mese Luglio 2010




Posts: 289
Registrato: Jul 2009

  postato il 30/04/2010 alle 16:17
Io guardo poca tivì e potrebbe essermi sfuggito, ma il promo l'ho visto solo nella sezione ciclismo del sito Gazzetta.
Spero prevedano di farlo girare in tivù nelle prossime settimane, altrimenti ha poco senso realizzare un video che può trovare solo chi va a cercarlo (e che, prevedibilmente, guarderebbe comunque il Giro).

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 1771
Registrato: Jan 2005

  postato il 07/05/2010 alle 15:15
c'è da dire che gianni mura al tgiro è un notevole salto di qualità nel servizio Rai, forse Auro è davvero + efficace dietro la scrivania

 

____________________
http://www.controcopertina.it

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 3539
Registrato: Jan 2008

  postato il 07/05/2010 alle 15:46
Questa è la prima parte...



Rai, il Giro degli sprechi: un uomo per corridore

di Cristiano Gatti

Milano - Sbucano da tutte le parti. Un tulipano e un inviato Rai, un tulipano e un tecnico Rai, un tulipano e un autista Rai. Amsterdam è invasa dal nostro esercito parastatale, piombato sul Giro con uno spiegamento da missione di pace a Kabul. Quattro elicotteri, un aereo, tre camion regia, tre mezzi Rvm, quattro mezzi satellitari, un mezzo di «editing», otto mezzi a supporto, tre mezzi a uso logistico, tre gruppi elettrogeni, quattro moto per riprese mobili. Ma soprattutto il numero impressionante di truppe: 160 gli uomini e le donne che fanno parte della spedizione. Piccolo rammarico: con minimo sforzo, avremmo stabilito il record mondiale: un uomo Rai per ogni corridore in gara (il gruppo dei ciclisti arriva a 198 unità). Mai visto niente di così pachidermico e imponente. Un’americanata in perfetto stile «Tempesta nel deserto».

Ovviamente i numeri sono relativi: qualcuno potrebbe persino pensare che la spedizione sia ridotta all’osso e sparagnina, al confronto delle immani necessità. Voglio sgombrare subito il campo da questo dubbio legittimo: la Rai ha oggettivamente, oltre ogni ragionevole dubbio, esagerato. Il Giro resta la manifestazione popolare più popolare d’Italia, forse l’ultima veramente popolare, ricca com’è di implicazioni culturali, paesaggistiche, folkloristiche che vanno ben oltre la semplice gara sportiva, ma questo non giustifica il genere kolossal. Soprattutto, inevitabile ricordarlo, in un periodo come questo, dove chiunque è caldamente invitato alla sobrietà, alla sana gestione e magari a un buco in più nella cinghia.

Purtroppo, i venti della crisi e dell’austerità non arrivano al Giro. La Rai, anzi, sembra aver scelto proprio questa congiuntura cupa per non badare a spese. Restando alla parte strettamente giornalistica, risulta esorbitante il numero di cronisti e opinionisti arruolati a vario titolo. La mossa di promuovere alla scrivania di vicedirettore sport il telecronista Auro Bulbarelli ha messo in moto un domino frenetico. La telecronaca sarà affidata alla coppia Pancani-Cassani. Tutto attorno, un firmamento di colleghi e collaboratori da fare invidia alla Cnn. Da Bartoletti a Sgarbozza, dagli ex ciclisti Martinello e Savoldelli ai mediani De Luca e Novelli, passando per la conduttrice del mattino Arianna Secondini, non hanno negato un posto a nessuno. Scritturato l’avvocato Claudio Pasqualin, storico procuratore di calciatori e pedalatore a tempo perso.

(continua..)


 

____________________
Fabio

I walk these streets, a loaded six string on my back...

"L'unico sport che pratico è seguire, camminando, i funerali dei miei amici che avevano praticato sport" Bertrand Russell

http://platissimamente.blogspot.com/

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Livello Fausto Coppi




Posts: 3539
Registrato: Jan 2008

  postato il 07/05/2010 alle 15:46
Per il «Processo alla tappa», fa notizia il brutale siluramento di Andrea Fusco, sostituito nella conduzione da Alessandra De Stefano, pupilla e cocca del capo-spedizione Bulbarelli. Sempre per lo storico talk-show del dopogara - nato quando ancora il talk-show non era nato - un contratto anche per Beppe Conti, pensionato da Tuttosport, e soprattutto per Gianni Mura, grandissimo del giornalismo sportivo (il mio sospetto personale è che sia la foglia di fico reclutata per coprire le vergogne di un programma ormai bolso: ha bisogno di tanti auguri). Sinceramente, non è una battuta: difficile, molto difficile, schivare quest’anno un contratto Rai. Ci sono riusciti in pochissimi.

Costo dell’operazione-monstre? Nessuno in sede vuole parlarne. Anche se i soldi sono pubblici, la questione sembra molto privata. Maurizio Ciarnò, che si occupa degli aspetti tecnico-logistici, accetta di rispondere, ma è gentilmente irremovibile: «I dati sono riservati, non siamo autorizzati a divulgarli». Per venire incontro alle curiosità degli italiani, li divulgo io, grazie alle confidenze che in queste faccende non mancano mai.

La spedizione della tv di Stato per seguire il Giro d'Italia conta 160 unità, i ciclisti sono 198. La corsa parte domani da Amsterdam: dopo tre tappe olandesi e un giorno di riposo si ripartirà dal Piemonte (Savigliano)

La Rai spende per questo Giro i 10 milioni di euro dei diritti televisivi, versati all’organizzazione «Gazzetta», più altri 2,5 milioni per i costi vivi della spedizione (collaborazioni, indennità di trasferte, alberghi, ristoranti, benzina). Da queste cifre restano esclusi gli stipendi dei 160 dipendenti fuori sede, che comunque sarebbero versati anche senza Giro. Ragionando sul vecchio conio, sono 25 miliardi di lire, stipendi esclusi. Ne vale la pena? È certo che l’arco d’impegno sia molto vasto, con varie trasmissioni in cartellone. Ma è altrettanto certo che si potrebbe fare con meno.

Il battaglione dei 160 è mastodontico, elefantiaco, opulento. Qui sono presenti personaggi chiamati per pronunciare due frasi al giorno. O per scaricare quattro valigie davanti all’albergo. Forse poteva starci all’epoca d’oro del calderone senza fondo, quando nessuno rendeva conto a nessuno. Ma adesso che la ricreazione è finita per tutti, non si capisce perché debba continuare soltanto in Rai. Non sarà per il semplice fatto che offriamo noi?

http://www.ilgiornale.it/sport/rai_g...e=0-comments=1

 

____________________
Fabio

I walk these streets, a loaded six string on my back...

"L'unico sport che pratico è seguire, camminando, i funerali dei miei amici che avevano praticato sport" Bertrand Russell

http://platissimamente.blogspot.com/

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Livello Fausto Coppi




Posts: 3539
Registrato: Jan 2008

  postato il 07/05/2010 alle 15:47
Quello che mi viene da dire a caldo è: ma Gatti c'è o ci fa? Questa proprio non l'ho capita. Una volta tanto che si spendono dei soldi nel ciclismo, non va bene. Negli ultimi anni si è assistito a un energico aumento di visibilità del giro, attuato con operazioni di marketing non sempre di pari passo agli aspetti tecnici della corsa. Collegato, più o meno, a questo, bisogna oggiungere che rispetto ad anni fa la schiera dei pretendenti alla maglia rosa è sempre più straniera.

Questo secondo me è simbolo di qualità e prestigio aumentati. SI può dire quello che si vuoel sulle cicloarrampicate di Zomegnan, e pure sugli ultimi bavagli in sala stampa, ma il resto non si può negare.

La rai non può far altro che seguire di pari passo questo crescendo d'immagine, e non deve stupire se adesso i diritti del giro vengono comprati da paesi che all'inizio degli anni 2000 avrebebro preferito comprare il campionato di softball indiano.

Evidentemente c'è modo e maniere di bilanciare ampiamente le spese, affrendo a noi un prodotto più corposo e forse anche di migliore qualità. A noi e a tutti i telespettatori dei paesi del mondo, visto che in ogni dove saranno le immagini della rai ad essere offerte. E francamente non mi pare opportuno mandare dei segnali che appena due gocce d'acqua ed è tutto bloccato.

Chiudo dicendo che Gatti dovrebbe anche indagare su quanti soldi spende annualmente la rai per il calcio. Inviati plurimi per tutte le partite di A e B dell'anno, di tutta la Coppa Italia, della Champions e, visto che siamo alle porte, dello squadrone che a breve scenderà in SudAfrica. Di questo ovviamente non si lamenta nessuno, anche eprchè si torna sempre lì. Finchè c'è chi vuole il prodotto, va bene così.

 

____________________
Fabio

I walk these streets, a loaded six string on my back...

"L'unico sport che pratico è seguire, camminando, i funerali dei miei amici che avevano praticato sport" Bertrand Russell

http://platissimamente.blogspot.com/

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Livello Fausto Coppi




Posts: 2797
Registrato: Apr 2005

  postato il 07/05/2010 alle 16:02
Plata,
è un articolo del Giornale, su.....

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 3539
Registrato: Jan 2008

  postato il 07/05/2010 alle 16:04
Eh, lo so...

 

____________________
Fabio

I walk these streets, a loaded six string on my back...

"L'unico sport che pratico è seguire, camminando, i funerali dei miei amici che avevano praticato sport" Bertrand Russell

http://platissimamente.blogspot.com/

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Livello Fausto Coppi
UTENTE DELL'ANNO 2009
Utente del mese Luglio, Novembre e Dicembre 2009




Posts: 15932
Registrato: Jul 2007

  postato il 07/05/2010 alle 17:29

Incredibile! Sgarbozza ha parlato dei favoriti senza fare il nome di Cunego!
Questo può esser davvero l'anno di Damiano, ormai è ufficiale!

 

____________________

« La superstizione porta sfortuna »
(Raymond Merrill Smullyan, 5000 B.C. and other philosophical fantasies, 1.3.8)


Fantaciclismo Cicloweb 2010

Piazzamenti sul podio:


Omloop Het Nieuwsblad Élite: 3°
E3 Prijs Vlaanderen - GP Harelbeke: 2°
GP Miguel Indurain: 1°
Ronde van Vlaanderen / Tour des Flandres: 3°
Rund um Köln: 1°
Liège-Bastogne-Liège: 1°
Giro d'Italia: Carrara - Montalcino: 2°
Tour de France: Sisteron - Bourg-lès-Valence: 1°
Tour de France: Longjumeau - Paris Champs-Élysées: 1°
Tour de France - classifica finale: 3°
Gran Premio Città di Peccioli - Coppa G. Sabatini: 1°

---

Asso di Fiori

 
Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Livello Fausto Coppi




Posts: 1771
Registrato: Jan 2005

  postato il 07/05/2010 alle 18:00
noooooooo bartoletti ha battezzato bruss e pozzovivo

 

____________________
http://www.controcopertina.it

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Eddy Merckx




Posts: 1231
Registrato: May 2006

  postato il 07/05/2010 alle 18:06
Beppe Conti dove ha tirato fuori il nome GERDEMANS?

 

____________________
Andrea Giorgini

a.giorgini@ilciclismo.it
http://www.ilciclismo.it

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Eddy Merckx




Posts: 1230
Registrato: Feb 2007

  postato il 07/05/2010 alle 18:07
Oh mamma!!! Che pessima presentazione oggi!!!
In sintesi:
1. Perchè non abbiamo assisitito ad un minima presentazione dei ciclisti e delle squadre?
2. Chi ha capito qualcosa del percorsi di domani provato da Cassani e Savoldelli? Ogni volta che li inquadravano erano fermi al semaforo??
3. La fiducia che Bulbarelli ha in Pancani mi sembra notevole: la presentazione del giro infatti chi l'ha fatta?? La De Stefano!!
4. ...
5. ... ( sono meno rilevanti)

VOTO 4

 

____________________
"Il ciclismo è la fatica più sporca addosso alla gente più pulita" di Gian Paolo Ormezzano

"Nessun destino potrà mai incatenare la mente, l’anima, la mia fantasia" di Ambrogio Fogar



Vincitore della 12° tappa del Giro 2009

Vincitore della 15° tappa del Tour 2009

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 2863
Registrato: Oct 2005

  postato il 07/05/2010 alle 23:33
Troppo comodo commentare dopo ... mi porto quindi avanti di una ventina di giorni e candido per "le ultime parole famose" quanto segue (oh, magari poi viene l'edizione indimenticabile e fra due secoli il Processo alla tappa verrà ricordato per Zavoli e Mura: per prendermi i , sono pronto ).

Gianni Mura: una più che mezza delusione.
Perchè si è capito che il Tour gli piace molto più del ciclismo. Anzi, volendo esagerare, gli piace nonostante il ciclismo. Un'impressione che mi ero fatto sentendolo presentare il (brutto: brava donchisciotte) "giallo su giallo" e affermare che, poichè tutti si drogano come cavalli, a parte il Tour nel ciclismo di oggi non c'è nulla di degno di essere seguito: condivisibile o meno, è quello che pensa e si vede anche se al "Processo" non lo dice in questi termini.
Perchè a volte, come già fece il suo maestro un quarto di secolo prima, usa il video più per specchiarsi che per parlare.
Perchè tiene il freno a mano tirato su una metà abbondante degli argomenti di cui scrive nei "cattivi pensieri".
Bene su musica e cucina.
Il tutto col solito straordinario (ma quanta svogliatezza!) mix di cultura, intelligenza e sensibilità: nel contesto del processo alla tappa, (poche) "perle ai porci".

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Learco Guerra




Posts: 918
Registrato: May 2005

  postato il 07/05/2010 alle 23:40
la logica della Rai, e Gatti dovrebbe saperlo, non è solo quella di + o - spazio al ciclismo, ma soprattutto l'occhio va ai ricavi della pubblicità. Più ore di trasmissione significano più spazio per gli inserzionisti. Inoltre la Rai ricava soldi dalla vendita delle immagini a televisioni estere. Anche se non credo che nel complesso ci guadagni, non è che tutto il costo sia sopportato dal contribuenti. Che poi gli opinionisti siano come al solito troppi, più che un discorso di spese, lo vedo un fastidio per i troppi bla bla che tolgono spazio alla concretezza della corsa. Io, se potessi, vedrei meglio una telecronaca con pochissimi commenti e audio aperto sui rumori della strada, delle biciclette e del resto
 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi
UTENTE DELL'ANNO 2009
Utente del mese Luglio, Novembre e Dicembre 2009




Posts: 15932
Registrato: Jul 2007

  postato il 08/05/2010 alle 11:38

Esordio Rai per il Giro d'Italia:

- secondo il tipo che presta la voce al promo della programmazione Rai, il Giro 2010 sarà lungo 6000 chilometri (forse comprende i trasferimenti!);
- Zomegnan ci ha messo esattamente tre decimi di secondo e quattro parole per dire la sua parola-chiave prediletta: "internazionalizzazione", ovvio;
- per i primi 5 minuti l'audio di Bartoletti ha fatto le bizze. Poi, purtroppo, è stato messo apposto.

 

____________________

« La superstizione porta sfortuna »
(Raymond Merrill Smullyan, 5000 B.C. and other philosophical fantasies, 1.3.8)


Fantaciclismo Cicloweb 2010

Piazzamenti sul podio:


Omloop Het Nieuwsblad Élite: 3°
E3 Prijs Vlaanderen - GP Harelbeke: 2°
GP Miguel Indurain: 1°
Ronde van Vlaanderen / Tour des Flandres: 3°
Rund um Köln: 1°
Liège-Bastogne-Liège: 1°
Giro d'Italia: Carrara - Montalcino: 2°
Tour de France: Sisteron - Bourg-lès-Valence: 1°
Tour de France: Longjumeau - Paris Champs-Élysées: 1°
Tour de France - classifica finale: 3°
Gran Premio Città di Peccioli - Coppa G. Sabatini: 1°

---

Asso di Fiori

 
Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Livello Fausto Coppi
UTENTE DELL'ANNO 2009
Utente del mese Luglio, Novembre e Dicembre 2009




Posts: 15932
Registrato: Jul 2007

  postato il 08/05/2010 alle 11:50

Bartoletti ci ha messo poco per imbarazzare Pozzovivo: il baffo, rivolto al Zome, al solito tronfio con quel suo vanto del Giro che combatte il doping come nessun'altra corsa, chiede: "Pozzovivo è pulito?".

Ommamma...

 

____________________

« La superstizione porta sfortuna »
(Raymond Merrill Smullyan, 5000 B.C. and other philosophical fantasies, 1.3.8)


Fantaciclismo Cicloweb 2010

Piazzamenti sul podio:


Omloop Het Nieuwsblad Élite: 3°
E3 Prijs Vlaanderen - GP Harelbeke: 2°
GP Miguel Indurain: 1°
Ronde van Vlaanderen / Tour des Flandres: 3°
Rund um Köln: 1°
Liège-Bastogne-Liège: 1°
Giro d'Italia: Carrara - Montalcino: 2°
Tour de France: Sisteron - Bourg-lès-Valence: 1°
Tour de France: Longjumeau - Paris Champs-Élysées: 1°
Tour de France - classifica finale: 3°
Gran Premio Città di Peccioli - Coppa G. Sabatini: 1°

---

Asso di Fiori

 
Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Livello Marco Pantani
Utente del mese Febbraio 2009
Utente del mese Agosto 2009




Posts: 2093
Registrato: Sep 2004

  postato il 08/05/2010 alle 11:52
E' troppo carino questo gioco di prof Roubaix per non giocarlo. Dare le pagelle al Processo alla tappa PRIMA, troppo facile darle dopo, ovviamente il rischio è quello: essere smentiti alla grande.
De Stefano ( vado sul sicuro qua): 2. Tracimante, noiosa, retorica, lacrimevole, oscura. Stop.
Beppe Conti: 4. Noioso, pedantemente spiritoso, si metterà in gara con Mura e Bartoletti sull'ironia e la spiritosaggine e perderà ( da Mura).
Bartoletti: 3. Non si ride a una sua battuta ormai da anni eppure sta ovunque.

Mura: 6. nel circo barnum in cui è inserito faticherà a esprimere i suoi argomenti e tempi distesi.E' vero, Prof Roubaix, ama il Tour più del ciclismo, è un uomo che sa muoversi bene, scrivendo su Repubblica, pubblicando romanzi brutti ma molto pubblicizzati anche nelle trasmissioni televisive che contano.Sul doping ha una posizione più sfumata di quella riportata da Prof Roubaix, non un cuor di leone ( anzi!)quando il suo giornale massacrava Pantani, dà per scontato che potrebbe capitare che chiunque venga beccato, è il teorico della teoria " la storia delle emozioni non si cancella" ( che condivido), non infierisce mai sulgli atleti ( un merito),non dà numeri a vanvera sui morti per doping non documentati da referti medici che attribuiscano la morte al doping, anzi persino su Simpson ha scritto, citando l'autopsia, che il doping è stato, se proprio si vuole, una concausa insieme a cause più decisive.
Purtroppo, è vero, dato il circo Barnum che lo circonderà e il numero soverchiante di persone che vorranno il loro spazio, non potrà ( né saprà) trattare gli argomenti della sua rubrica su repubblica " sette giorni di cattivi pensieri".
La partecipazione al processo è un atto di narcisismo, ma non brillerà, nonostante cultura e intelligenza, perché bisogna proprio essere bravi per riuscire a non sembrare dello stesso livello di quelli che lo circondano. Anche di musica e cucina riuscirà a parlare poco ( a meno che non gli diano una rubrica specifica da qualche parte).
Gli do 6 perché, comunque, è un bravo giornalista, colto e intelligente e, quindi, per me, già mezzo salvo, quindi, proprio negativo non sarà, ma non mi piace mai del tutto chi si sa muovere troppo bene in certi ambienti presentandosi sempre, però, come uno un po' in disparte, non allineato e poi ha aspettato che lo capissero quasi tutti per dire che né a Campiglio né a Rimini quadravano le versioni dei fatti, in una prefazione al libro di Brunel da uomo che,appunto, si sa muovere bene , mentre quando serviva, quando il suo giornale preso da furore giustizialista e da santa Inquisizione massacrava un moribondo
e poi un morto , non diceva nulla e questo " Maigret non lo avrebbe mai perdonato".

 

[Modificato il 08/05/2010 alle 11:56 by Donchisciotte]

____________________
Verità e giustizia per Marco Pantani: una battaglia di civiltà.

Arcana loggia per il ripristino della civiltà dell'ordalia.

IO NON L'HO VOTATO.

IO CORRO DOPATO COME TUTTI.

"E' tutto alla conoscenza di tutti" Marco Pantani,1997 ( tempi non sospetti),parlando di doping in un'intervista televisiva con Gianni Minà.

Non sono a favore del doping. Sono semplicemente contro l'antidoping.

Hypocrisy free.

CAREFUL WITH THAT AXE, EUGENIO.



 
Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Livello Fausto Coppi
Utente del mese Agosto 2009
Utente del mese Luglio 2010




Posts: 289
Registrato: Jul 2009

  postato il 08/05/2010 alle 14:20
L'articolo di Gatti è un po' antipatico ma dice qualcosa di vero.
Posto che è assolutamente positivo ed encomiabile l'impegno di Bulbarelli e della RAI per la copertura del Giro, non sorprende che in RAI gl'investimenti si rivelino poco efficaci. Con tutti quei milioni si potrebbe fare un Processo alla Tappa stile "Controcampo" o, se proprio vogliamo essere stretti, almeno "Domenica Sportiva". Invece avremo la retorica della De Stefano (che se non si prepara prima il testo, fa molta fatica ad esprimere il suo pensiero) e le battutine di Bartoletti. Ma diciamoci la verità: alzi la mano chi non avrebbe risparmiato sullo stipendio di Bartoletti per pagare un VERO commentatore tecnico al Processo!

 
Edit Post Reply With Quote

Under 23




Posts: 18
Registrato: May 2006

  postato il 08/05/2010 alle 14:35
Sigh...sento già la mancanza di Auro, specie in vista di quelle lunghe tappe senza emozioni dove una battuta, qualche aneddoto, la sua voce sopra le righe erano sempre un buon diversivo quando la corsa non regalava ispirazione. Col monocorde professionale Pancani che non può avere lo stesso affiatamento di Auro con Cassani temo lunghi sonni.
 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Giro del Lazio




Posts: 60
Registrato: Aug 2006

  postato il 08/05/2010 alle 15:16
L'articolo di Gatti è da incompetenti, quando si fanno i conti a qualcosa non ha senso limitarsi a dare un'elencazione dei costi, bisognerebbe dare uno sguardo anche ai ricavi, se la Rai ha dato grande importanza al Giro vuol dire che ha i suoi motivi, ma si sà, come ha già detto qualcun'altro questi ragionamenti si fanno solo col ciclismo, i soldi dedicati al calcio non fanno testo.
 
Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi
UTENTE DELL'ANNO 2009
Utente del mese Luglio, Novembre e Dicembre 2009




Posts: 15932
Registrato: Jul 2007

  postato il 08/05/2010 alle 16:07

Che pacco che è la Rai... è saltato il collegamento da Amsterdam, mentre le immagini di Eurosport sono belle limpide.

 

____________________

« La superstizione porta sfortuna »
(Raymond Merrill Smullyan, 5000 B.C. and other philosophical fantasies, 1.3.8)


Fantaciclismo Cicloweb 2010

Piazzamenti sul podio:


Omloop Het Nieuwsblad Élite: 3°
E3 Prijs Vlaanderen - GP Harelbeke: 2°
GP Miguel Indurain: 1°
Ronde van Vlaanderen / Tour des Flandres: 3°
Rund um Köln: 1°
Liège-Bastogne-Liège: 1°
Giro d'Italia: Carrara - Montalcino: 2°
Tour de France: Sisteron - Bourg-lès-Valence: 1°
Tour de France: Longjumeau - Paris Champs-Élysées: 1°
Tour de France - classifica finale: 3°
Gran Premio Città di Peccioli - Coppa G. Sabatini: 1°

---

Asso di Fiori

 
Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Professionista




Posts: 31
Registrato: Mar 2006

  postato il 08/05/2010 alle 18:05
Come al solito la grafica Rai è orribile.
Quest'anno è addirittura illeggibile.
Boh....

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Giro del Lazio




Posts: 64
Registrato: Jul 2009

  postato il 08/05/2010 alle 18:06
"Pollice verso" diventerà l'appuntamento cardine delle mie giornate per le prossime 3 settimane
 
Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 2390
Registrato: Sep 2006

  postato il 08/05/2010 alle 18:18
Originariamente inviato da Lupo

L'articolo di Gatti è un po' antipatico ma dice qualcosa di vero.
Posto che è assolutamente positivo ed encomiabile l'impegno di Bulbarelli e della RAI per la copertura del Giro, non sorprende che in RAI gl'investimenti si rivelino poco efficaci. Con tutti quei milioni si potrebbe fare un Processo alla Tappa stile "Controcampo" o, se proprio vogliamo essere stretti, almeno "Domenica Sportiva". Invece avremo la retorica della De Stefano (che se non si prepara prima il testo, fa molta fatica ad esprimere il suo pensiero) e le battutine di Bartoletti. Ma diciamoci la verità: alzi la mano chi non avrebbe risparmiato sullo stipendio di Bartoletti per pagare un VERO commentatore tecnico al Processo!



uno dei motivi per i quali non seguo piu' il calcio e' proprio lo stampo di certe trasmissioni..e controcampo ne e'l'esempio piu' fulgido.
il Giro e' colore,e Sgarbozza in un certo senso si intona.e in parte anche Bartoletti.
ma queste sono opinioni personali.
tornando al meno soggettivo, bisogna ricordare che Gatti e' un giornalista di un foglio di carta molto prestigioso che risponde al nome e "il Giornale". con editore sappiamo bene chi.che spara a zero sulla rai e in qualche modo piu' direttamente su Rai3 che sappiamo bene in che mani di "mangiabambini" che e'..
per cui anche se rimettessero un Zavoli in spolvero,lui troverebbe sempre da ridire..meno si commentano articoli del genere( a proposito,quanto sperpera lo stato ogni santa domenica per avere citta'in stato d'assedio in occasione delle partite di calcio.chiediamo a Gatti di farsi un paio di conti)e meglio e'..

 

____________________
non li senti?...questo e' il mio mondo..devo andare.

M.Rourke.THE WRESTLER.

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 1743
Registrato: May 2006

  postato il 08/05/2010 alle 18:23
Chi era l'intervistatore di Wiggins?
Un bel corsetto di inglese, no, eh? (Pronuncia a parte, ha tradotto un terzo delle cose che diceva Bradley...)

 

____________________
"...Ogni volta che vedo un adulto in bicicletta, penso che per la razza umana ci sia ancora speranza..." (H.G. Wells)

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 4674
Registrato: Jun 2006

  postato il 08/05/2010 alle 18:30
Sarà contenta Donchi di Gianni Mura?

E di quanto è bravo Savoldelli? Io lo dicevo già l'anno scorso e sono proprio contenta che qualcuno che conta la pensi come me!

Spero che i prossimi giorni Pancani si sciolga, è legnoso come Ivan
Al momento un punto per lui perchè non ha snocciolato tutti i casi di doping del gruppo come faceva Auro, ci ha pensato bene De Bortoli, stizzito da Mura.
A casa Ferruccio!

 

____________________
Michela
"Stiamo Insieme, Vinciamo Insieme - Ivan Basso"


Vita in te ci credo le nebbie si diradano e oramai ti vedo non è stato facile uscire da un passato che mi ha lavato l'anima fino quasi a renderla un po' sdrucita. Anche gli angeli capita a volte sai si sporcano ma la sofferenza tocca il limite e cosi cancella tutto e rinasce un fiore sopra un fatto brutto



http://www.adidax.com/
resisterai 5 minuti senza sport?

 
Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Livello Eddy Merckx




Posts: 1230
Registrato: Feb 2007

  postato il 08/05/2010 alle 18:59
Originariamente inviato da Bitossi

Chi era l'intervistatore di Wiggins?
Un bel corsetto di inglese, no, eh? (Pronuncia a parte, ha tradotto un terzo delle cose che diceva Bradley...)


Quoto appieno!! Ed io che pensavo di avere un pessimo inglese!

 

____________________
"Il ciclismo è la fatica più sporca addosso alla gente più pulita" di Gian Paolo Ormezzano

"Nessun destino potrà mai incatenare la mente, l’anima, la mia fantasia" di Ambrogio Fogar



Vincitore della 12° tappa del Giro 2009

Vincitore della 15° tappa del Tour 2009

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Charly Gaul




Posts: 930
Registrato: Jun 2008

  postato il 08/05/2010 alle 19:28
Grafica Rai:nomi scritti in bianco su sfondo azzurro chiaro

Intervistatore Wiggins (forse Piacente?):ma la Rai non ha nessun giuornalista che sa l' inglese meglio di quello li????

Pollice verso:ci vuole un po di folklore,ci sta benissimo

Mura:serviva proprio metterlo sul trono???ok sarà un giornalista autorevole,ma si poteva evitare una tale pagliacciata

Cataldo:tutti lo danno come possibile sorpresa,ma solo dopo che ha tagliato il traguardo

 

____________________

 
Edit Post Reply With Quote

Moderatore




Posts: 3577
Registrato: Oct 2006

  postato il 08/05/2010 alle 22:03
Beh, che De Bortoli fosse pessimo già si sapeva..
 
Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 4030
Registrato: Oct 2007

  postato il 09/05/2010 alle 00:45
Originariamente inviato da Bitossi

Chi era l'intervistatore di Wiggins?
Un bel corsetto di inglese, no, eh? (Pronuncia a parte, ha tradotto un terzo delle cose che diceva Bradley...)


Sull'ultima domanda Wiggo ha parlato per 3 minuti, il giornalista (penso sia De Luca) 45 secondi.... L'inglese penso che stava per dargli un pugno.

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi
Utente del mese Agosto 2009
Utente del mese Luglio 2010




Posts: 289
Registrato: Jul 2009

  postato il 09/05/2010 alle 15:37
Originariamente inviato da barrylyndon

uno dei motivi per i quali non seguo piu' il calcio e' proprio lo stampo di certe trasmissioni..e controcampo ne e'l'esempio piu' fulgido.
il Giro e' colore,e Sgarbozza in un certo senso si intona.e in parte anche Bartoletti.
ma queste sono opinioni personali.


Appunto, è molto soggettivo.
Io non guardo quasi mai le partite di calcio, ma più spesso mi capita di guardare un pezzo dei dopopartita, perché apprezzo la chiarezza tecnica di alcuni commenti (per chi abita al nord, faccio l'esempio del dopopartita di Coppa Campioni sulla TSI).
Però, chi fa tv si può appoggiare anche a dati oggettivi come gli ascolti, pur non facendone il vangelo.
Bisognerebbe controllare meglio i dati, ma mi pare che i dopopartita calcistici, almeno su Sky, facciano ascolti pari a quasi la metà di quelli della partita. Dubito che il Processo riesca a raccogliere il 50% degli spettatori di "Giro all'arrivo"; o magari invece lo fa, e si vede che solo a me non piace.
Di sicuro non ho gradito la partenza lentissima del Processo di ieri, con le solite note di colore, le banalità ("Il giro è di tutti blablabla") e gli amarcord tra De Stefano, Mura e De Bortoli. Del resto non so, avendo spento la tivù.

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Marco Pantani
Utente del mese Febbraio 2009
Utente del mese Agosto 2009




Posts: 2093
Registrato: Sep 2004

  postato il 09/05/2010 alle 16:04
Cara Micky, non ho visto il processo ieri, ho visto la tappa e poi sono uscita, trascinata via da amici che mi sollecitavano perché tanto non serviva stare là a vedere una massa di dopati.
A dimostrazione del fatto che l'immagine che passa non è quella del ciclismo unico sport che fa pulizia ma il ciclismo unico sport di dopati.
Ho visto la tappa, prima su Rai sport più dove c'erano dei collegamenti con la De Stefano. Sovraeccitata, intervistava Gimondi seduta accanto, quasi abbracciandolo, non posso dire che le premesse mi sembrino promettenti, vedrò oggi.
De bortoli che ha detto?

 

____________________
Verità e giustizia per Marco Pantani: una battaglia di civiltà.

Arcana loggia per il ripristino della civiltà dell'ordalia.

IO NON L'HO VOTATO.

IO CORRO DOPATO COME TUTTI.

"E' tutto alla conoscenza di tutti" Marco Pantani,1997 ( tempi non sospetti),parlando di doping in un'intervista televisiva con Gianni Minà.

Non sono a favore del doping. Sono semplicemente contro l'antidoping.

Hypocrisy free.

CAREFUL WITH THAT AXE, EUGENIO.



 
Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Livello Marco Pantani
Utente del mese Febbraio 2009
Utente del mese Agosto 2009




Posts: 2093
Registrato: Sep 2004

  postato il 09/05/2010 alle 18:29
Peggio di quello che mi aspettassi.
Mura non ha i tempi per stare in televisione, è lontanissimo da quello di “ Sette giorni di cattivi pensieri”. Ha smorzato pure Capossela che non sapeva come rianimare il discorso.
Quando uno fa il salto più lungo della gamba succede.
La De Stefano ha sorprendentemente mollato voce e toni lagnosi e retorici per assumere quelli tipici delle conduttrici televisive:sovraeccitati, inconsistenti ma aggressivi e determinati a imporre la propria presenza.
Terribile quando ha recitato, appunto con quei toni, la poesia di Ungaretti.
Nelle pagelle avevo dimenticato Martinello: 0. Qualsiasi cosa dica, faccia o pensi. Un tifoso di Pantani non perdona e non dimentica. Del resto si vede che è uomo di regime, sempre controllato, banale e determinatissimo a soppiantare gli altri.
Savoldelli: BRAVISSIMO!!! Mai banale, partecipe,posato senza essere noioso.
E poi c’è stato Capossela che, per quanto smorzato da un’intervista balbettante di Mura, ha un’intensità che non si perde nemmeno in una circostanza come la partecipazione al Processo della De Stefano.
Del resto uno che se gli chiedono del ciclismo, ricorda Pantani, il Galibier e come sospendeva le prove dello spettacolo per vederlo in televisione, è un poeta. E i poeti trovano i poeti.

 

____________________
Verità e giustizia per Marco Pantani: una battaglia di civiltà.

Arcana loggia per il ripristino della civiltà dell'ordalia.

IO NON L'HO VOTATO.

IO CORRO DOPATO COME TUTTI.

"E' tutto alla conoscenza di tutti" Marco Pantani,1997 ( tempi non sospetti),parlando di doping in un'intervista televisiva con Gianni Minà.

Non sono a favore del doping. Sono semplicemente contro l'antidoping.

Hypocrisy free.

CAREFUL WITH THAT AXE, EUGENIO.



 
Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Livello Sean Kelly




Posts: 603
Registrato: Aug 2005

  postato il 09/05/2010 alle 18:34
Il giornalista che fa le interviste è davvero imbarazzante...non so come si chiami ma ha un inglese davvero scadente...

 

____________________
Paolo Ghilardi

La Democrazia è Democrazia quando si vince e quando si perde. Sono un cittadino Italiano chiunque governi il mio paese.

Fantagiro d'Italia 2010: 9°

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Amministratore




Posts: 5978
Registrato: Aug 2002

  postato il 09/05/2010 alle 18:37
A me questo Processo piace... penso che gli si debba dare qualche giorno per la giusta taratura di ogni cosa, ma mi piace. Ieri ti sei persa Pasolini, Donchi. Oggi c'era Capossela. C'è Mura, che comunque dice cose interessanti.
Insomma, si prova a coniugare il ciclismo in maniera un po' diversa, meno toni urlati e più cultura (anche se sono convinto che qualche polemica ci sarà nei prossimi giorni, è normale).
E anche gli altri mi paiono in parte, a cominciare dalla De Stefano che conferma (è il mio parere, l'avevo già espresso alla Tirreno) di saper condurre bene i vari dopotappa.

Insomma, per farla breve: a me piace.

Ps: più che Mura, a smorzare i ritmi con Capossela è stato il maledetto delay che caratterizza ogni collegamento via satellite. Poi, magari una domanda in meno a Vinicio era anche una cosa plausibile, ma ripeto: va trovata la taratura precisa, questa in fondo era la prima puntata vera dopo lo smozzichino di ieri.

 

____________________

Amarti m'affatica, mi svuota dentro
qualcosa che assomiglia a ridere nel pianto
Amarti m'affatica, mi dà malinconia
che vuoi farci, è la vita... è la vita, la mia

(Non sono a favore del doping. Sono semplicemente contro l'antidoping)

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Charly Gaul




Posts: 930
Registrato: Jun 2008

  postato il 09/05/2010 alle 18:40
FABRIZIO PIACENTE.

Comunque Paolo Savoldelli è un commentatore eccezionale dalla moto,sa cogliere molte cose che un giornalista normale non saprebbe,e in più parla con i corridori prima della partenza.

 

____________________

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Campionato di Zurigo




Posts: 65
Registrato: Jul 2006

  postato il 09/05/2010 alle 19:06
....sono ancora in rodaggio, credo che bisognera' attendere il Terminillo per capire appieno se possono creare le sonorita'(intriganti le scelte musicali di Mura) giuste per un Processo interessante ed avvincente
la squadra tecnica RAI funziona ottimo l'inserimento di Savoldelli

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Marco Pantani
Utente del mese Febbraio 2009
Utente del mese Agosto 2009




Posts: 2093
Registrato: Sep 2004

  postato il 09/05/2010 alle 19:09
Originariamente inviato da Admin

Ieri ti sei persa Pasolini, Donchi.


NOOOOOOOOOOOOOOOO!!!!!!!!!!! Come mi sono persa Pasolini, NON E' POSSIBILE! Pasolini quando partecipò al Processo alla tappa? E' un complotto metafisico.
E non si può vedere una replica da qualche parte?

Su Mura, io lo vedo lentissimo, proprio lontano dal Mura di Repubblica. Sì, coniugare il ciclismo con la cultura è un'idea ottima, il ciclismo non parla solo di ciclismo, ma ritengo la De Stefano inadeguata e Mura troppo lento.
Se ho torto, lo scopriremo solo vivendo.
Intanto vado a piangere tutte le mie lacrime: perdermi Pasolini....

 

____________________
Verità e giustizia per Marco Pantani: una battaglia di civiltà.

Arcana loggia per il ripristino della civiltà dell'ordalia.

IO NON L'HO VOTATO.

IO CORRO DOPATO COME TUTTI.

"E' tutto alla conoscenza di tutti" Marco Pantani,1997 ( tempi non sospetti),parlando di doping in un'intervista televisiva con Gianni Minà.

Non sono a favore del doping. Sono semplicemente contro l'antidoping.

Hypocrisy free.

CAREFUL WITH THAT AXE, EUGENIO.



 
Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Livello Campionato di Zurigo




Posts: 65
Registrato: Jul 2006

  postato il 09/05/2010 alle 19:24
Since I notice we are all english lovers ... povero Piacente!!!
Don't miss Ancelotti's interviews!! Chelsea just won the League (today 8-0 against Wigan)

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Amministratore




Posts: 5978
Registrato: Aug 2002

  postato il 09/05/2010 alle 20:09
Originariamente inviato da Donchisciotte

E non si può vedere una replica da qualche parte?


Penso che sul sito di RaiSport sia possibile


Su Mura, io lo vedo lentissimo, proprio lontano dal Mura di Repubblica.


Ma sai che la più bella edizione della Domenica Sportiva, secondo me, fu quella trasmessa anni e anni fa da Rai3, in uno studio buio e fumoso, in cui Mura affettava e offriva salame agli astanti (tutti intorno a un tavolo) sorseggiando vino?
Sì, era forse più lenta delle altre edizioni. Ma era bellissima

 

____________________

Amarti m'affatica, mi svuota dentro
qualcosa che assomiglia a ridere nel pianto
Amarti m'affatica, mi dà malinconia
che vuoi farci, è la vita... è la vita, la mia

(Non sono a favore del doping. Sono semplicemente contro l'antidoping)

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Gianni Bugno




Posts: 584
Registrato: Jun 2006

  postato il 09/05/2010 alle 20:17
ho visto il dopo tappa, mi accodo ai complimenti per savoldelli, lasciamo perdere la conduttrice la domanda che voleva fare a tutti i costi era quella sugli orecchini.

per il resto trasmissione senza ritmo ... intervistatore impacciato .....
pochi ciclisti ospiti (tra cui petacchi che penso che da solo abbasi lo share del 5%).

 

____________________
oltre la cima

 
Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Livello Fausto Coppi




Posts: 2480
Registrato: Sep 2007

  postato il 09/05/2010 alle 21:44
la de stefano mi piace conduttrice del Processo, ma quel vecchio di Mura che va a 3 all'ora per fare una domanda, quell'altro di Milano che si mette a suonare il pianoforte, quei collegamenti con l'ospite con il ritorno che arriva dopo diversii secondi hanno occupato più del 50% del programma....
ma che caspita me ne frega a me del giro "a casa di...." ma devono interisare i corridori, i direttori sportivi ecc.ecc. a sto punto preferivo le domande di Sgarbozza ai corridori almeno si parlava di ciclismo e non di cavolateeeee

promossi: de stefano, panchetti, cassani, conti
bocciato: mura in particolar modo, martiinello ed uno che fa le intervisteeeeee

 

____________________
Danilo Di Luca....Killer strikes again


 
Edit Post Reply With Quote

Livello Marco Pantani
Utente del mese Febbraio 2009
Utente del mese Agosto 2009




Posts: 2093
Registrato: Sep 2004

  postato il 09/05/2010 alle 23:07
Non ne dubito, Admin, solo che era diversa l'epoca e il contesto. La trasmissione era costruita per parlare lentamente, mangiare, bere, tempi distesi.
Oggi, dove non conduce lui,fra una De Stefano adrenalinica, mille ospiti che devono parlare, era francamente imbarazzante e imbarazzato.
Però è da apprezzare il tentativo di coniugare ciclismo e cultura, parecchi telespettatori, come si vede dal post sopra, ne hanno effettivamente bisogno.

 

____________________
Verità e giustizia per Marco Pantani: una battaglia di civiltà.

Arcana loggia per il ripristino della civiltà dell'ordalia.

IO NON L'HO VOTATO.

IO CORRO DOPATO COME TUTTI.

"E' tutto alla conoscenza di tutti" Marco Pantani,1997 ( tempi non sospetti),parlando di doping in un'intervista televisiva con Gianni Minà.

Non sono a favore del doping. Sono semplicemente contro l'antidoping.

Hypocrisy free.

CAREFUL WITH THAT AXE, EUGENIO.



 
Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Livello Learco Guerra




Posts: 918
Registrato: May 2005

  postato il 09/05/2010 alle 23:11
le cose peggiori:
1)la sigla: musichetta insulsa, testo che più banale non si può, cantata pure da chi non sa cantare. Qualsiasi cosa sarebbe stata meglio, anche l'Ape maia o Pippi Calzelunghe
2) la grafica: scritte bianche su fondo celeste o rosa, o uno ha il televisore a 58 pollici o per leggerle deve starci attaccato col naso. Chi è il genio di questa grafica?
le migliori: 1)Savoldelli: competente, chiaro, puntuale e soprattutto conciso. 2) le moto ripresa in numero adeguato
anche Martinello a me piace abbastanza, mi sembra che negli anni sia migliorato

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote
<<  13    14    15    16    17    18    19  >> Nuovo Thread  Nuova risposta   Nuovo sondaggio
 
Powered by Lux sulla base di XMB
Lux Forum vers. 1.6
2.2116802