Board logo

Il Forum di Cicloweb

Non hai fatto il login | Login Pagina principale > Dite la vostra sul ciclismo! > Lampre
Nuovo Thread  Nuova risposta  Nuovo sondaggio
< Ultimo thread   Prossimo thread >  |  Versione stampabile
<<  1    2    3    4  >>
Autore: Oggetto: Lampre

Non registrato



  postato il 07/02/2005 alle 12:13
Da quando ho saputo che la saeco e quindi il suo patron,hanno diciso di ritirarsi dal ciclismo(o solamente accantonarsi)hanno incominciato a frullarmi nella testa molti dubbi.Io spero che qualcuno ne sappia di più,perchè altrimenti io sento puzza di bruciato.Mi sembra strano che dopo aver investito così tanto in questo sport,proprio adesso che è sbocciato un nuovo campione abbia deciso di mollare tutto e "regalare" il piccolo principe di cerro alla lampre e a saronni.

 

[Modificato il 04/08/2008 alle 14:49 by Monsieur 40%]


 
Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 3567
Registrato: Jul 2004

  postato il 07/02/2005 alle 12:27
io di certo nn ti posso aiutare in quanto a notizie ma devo dire che anche a me la motivazione ufficiale che si puo'intuire nella necessita'di fondersi con la lampre per entrare nel pro-tour nn mi convince e tuttosommato neanche il fatto che sia rimasto col marchio caffita'!
con un campione cosi grande appena sbocciato era molto piu'logico,ed economicamente conveniente restare come patron unico e pretendere ugualmente l'ingresso nel pro-tour,a maggior ragione col fatto che il nostro campione era riuscito nell'impresa di divenire il primo nell'ultima classifica u.c.i.,oltre alle splendide vittorie internazionali,nn credo ci sarebbero stati problemi....in effetti anche a me la cosa nn mi sembra completamente trasparente!

 

____________________
Giuseppe Matranga

www.cicloweb.it

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Livello Fausto Coppi




Posts: 1502
Registrato: May 2004

  postato il 07/02/2005 alle 12:28
Cosa penste che possa esserci sotto? io non vedo nulla di strano... sarò ingenuo ma mi sembra normale che, per non rischiare di rimanere fuori dal Pro Tour si siano fusi con la Lampre...
 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Non registrato



  postato il 07/02/2005 alle 12:34
A dirti la verità posso pensare di tutto,vedendo i precedenti come il caso pantani,oltre tutto la saeco sarebbe riuscita ad entrare nel pro-tour anche da sola(hai idea di quanti soldi abbia investito in questi anni patron zappella)ed inoltre fossi stato in lui non avrei mai lasciato al patron della lampre la mia squadra,soprattutto con cunego,me lo sarei tunito stretto come un bambino,forse sarai ingenuo ma ti assicuro che la situazione non mi sembra molto chiara
 
Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 1502
Registrato: May 2004

  postato il 07/02/2005 alle 12:50
La Saeco non sarebbe entrata nel Pro Tour non per insufficienza dell'organico, ma perchè aveva temporeggiato e non aveva creduto subito sul progetto...
 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Livello Marco Pantani




Posts: 1446
Registrato: Oct 2004

  postato il 07/02/2005 alle 12:51
Prima la Saeco era quotata in Borsa con buone quotazioni.
Poi Zappella ha ceduto la società, dopo vari mesi di contrattazioni, mi pare ad un Fondo francese o inglese e la Saeco è stata tolta dal Listino di Borsa Italia.
Ai nuovi possessori non interessa il ciclismo o interessa poco.
Ecco spiegato il tutto senza dietrologie di sorta.

 

[Modificato il 07/02/2005 alle 12:53 by ciclgian]


 
Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 1502
Registrato: May 2004

  postato il 07/02/2005 alle 12:53
Originariamente inviato da ciclgian

Prima la Saeco era quotata in Borsa con buone quotazioni.
Poi Zappella ha ceduto la società, dopo vari mesi di contrattazioni, mi pare ad un Fondo francese o inglese e la Saeco è stata tolta dal Listino di Borsa Italia.
Ai nuovi possessori non interessa il ciclismo.
Ecco spiegato il tutto senza dietrologie di sorta.



Ecco spiegato tutto! Anche a me sembrava impossibile ci fosse qualcosa di strano..

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Livello Fausto Coppi




Posts: 3567
Registrato: Jul 2004

  postato il 07/02/2005 alle 12:56
cosi la situazione e'di certo piu'chiara di prima!

grazie ciclgian

 

____________________
Giuseppe Matranga

www.cicloweb.it

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Non registrato



  postato il 07/02/2005 alle 13:00
Grazie mille,a dire la verità mi avete sollevato il morale,tutte queste informazioni sulla saeco e zappella non le sapevo.Siete veramente dei miti,però permettetemi un commento:Zappella sei proprio un idiota!Non sò il motivo per cui ha venduto la società ma fino allo scorso anno andava alla grande;e poi lasciare cunego....avrei fatto di tutto per tenermelo stretto!
 
Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 1553
Registrato: Jan 2005

  postato il 07/02/2005 alle 13:04
la saeoco effettivamente non sponsorizza piu` la squadra di corti ma continua a sponsorizzare la squadra svizzera Continental
 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Marco Pantani




Posts: 1446
Registrato: Oct 2004

  postato il 07/02/2005 alle 13:09
Originariamente inviato da cunego83

Grazie mille,a dire la verità mi avete sollevato il morale,tutte queste informazioni sulla saeco e zappella non le sapevo.Siete veramente dei miti,però permettetemi un commento:Zappella sei proprio un idiota!Non sò il motivo per cui ha venduto la società ma fino allo scorso anno andava alla grande;e poi lasciare cunego....avrei fatto di tutto per tenermelo stretto!


Ha venduto la società quando le quotazioni erano alte ed ha preso una barca di soldi.
Si vede che il vil danaro non dispiace a nessuno. Anzi!

 
Edit Post Reply With Quote

Non registrato



  postato il 07/02/2005 alle 13:34
Lo sò benissimo,ormai tutto gira intorno ai soldi,non è per fare il puritano però il suo comportamento non è stato uno dei più esemplari.Dopo tutta la fatica che ha fatto per cunego,e le interviste che rilasciava con dichiarazioni di amore per questo sport e per la squadra da lui creata,il suo comportamento mi ha lasciato basito.Mi viene solo da dire una cosa:CHE TRISTEZZA!!!
 
Edit Post Reply With Quote

Amministratore




Posts: 5978
Registrato: Aug 2002

  postato il 07/02/2005 alle 13:47
Zappella ha venduto la Saeco (l'intera azienda, non solo la società sportiva), ma ora si è buttato su un altro settore: col marchio Caffita produce infatti le tavolette di ricarica per le macchine del caffè, e pare voglia lanciare questo marchio in grande stile. Ma per il momento, essendo la nuova azienda ancora piccola rispetto alla Saeco, non poteva fare il passo più lungo della gamba, ecco quindi la fusione con Lampre. Ma lo stesso Zappella non esclude, un domani, di tornare a correre in proprio. Del resto Cunego è ancora per metà con lui, per il momento.
(Ringraziamo Roberto Sardelli per le informazioni)

 
Edit Post Reply With Quote

Non registrato



  postato il 07/02/2005 alle 13:56
Grazie ancora per queste nuove informazioni,però non penso che cunego sia per metà suo,ormai la società è controllata dal patron della lampre(non so il nome),e io fossi in zappella non avrei mai sopportato di vedere il mio pupillo,tanto coccolato,che tante soddisfazioni gli ha dato e continuerà a dare,nelle mani di altre persone.Qui si stà parlando di una futura leggenda,della storia,e sui libri in futuro affianco a quello di cunego io avrei voluto vedere(fossi stato in lui)anche quello del suo famoso patron,che lo scoprì e lo lanciò...
 
Edit Post Reply With Quote

Livello Francesco Moser




Posts: 730
Registrato: Jan 2005

  postato il 07/02/2005 alle 15:02
Originariamente inviato da cunego83

...io avrei voluto vedere(fossi stato in lui)anche quello del suo famoso patron,che lo scoprì e lo lanciò...


Se c'è uno che lo scoprì e lo lanciò tra i pro è indubbiamente Martinelli e credo che li vedremo insieme ancora per molto (almeno spero).

 
Edit Post Reply With Quote

Non registrato



  postato il 07/02/2005 alle 15:35
Ovviamente chi lo scoprì e lo lanciò fu martinello,lo so benissimo ma chi mise i soldi fu zappella,e non mi pare poco.La mia critica era rivolta proprio a questo,non bisogna dimenticare che se cunego sta diventando quello che è una parte del merito va sicuramente al suo patron,e poi vederlo sfuggire così,ma....
 
Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 6922
Registrato: Jul 2004

  postato il 07/02/2005 alle 16:30
Giova ricordare ancora questa frase di Martinelli rilasciata nell’intervista di Sardelli:

«Patron Zappella, titolare della Saeco, ha venduto l'azienda ad un fondo di investimento francese e la nuova società ha deciso così, di punto in bianco, di abbandonare la sponsorizzazione nel ciclismo e di orientarsi verso altre strategie di marketing pubblicitario. Zappella è comunque rimasto all'interno del nostro team con il marchio Caffita che è appunto una sua azienda e che in futuro potrebbe assumersi in proprio l'impegno di gestire le sorti sportive di Damiano e degli altri atleti provenienti dal gruppo Saeco. Tengo tuttavia a precisare che la fusione con la Lampre è un'ottima soluzione per tutti; i signori Galbusera sono ormai da molti anni nel ciclismo ed hanno sempre investito molto in questo sport. È un sodalizio molto importante che potrebbe essere rinnovato e durare nel tempo».

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 3711
Registrato: Apr 2006

  postato il 04/08/2008 alle 12:49
Chiedo ai moderatori se magari possono cambiare il titolo in Lampre e basta, così da poter parlare della lampre su questo thread senza crearne di nuovi.

Intanto fonte cs Lampre:

Oltre alla Clasica di San Sebastian, il fine settimana della Lampre presentava in calendario anche due corse italiane: il Gp Nobili Rubinetterie e il Giro dell'Appennino.
Nella prima gara, tenutasi sabato ad Arona, la squadra diretta da Fabrizio Bontempi ha ottenuto il 7° e il 12° posto grazie a Gavazzi e Santambrogio: entrambi sono giunti all'arrivo nel primo gruppo che si era posto all'inseguimento degli attaccanti Cheula, Bosisio, Rizzi e Van Goolen. Il gruppo dei due atleti blu-fucsia non è riuscito ad agguantare i fuggitivi (vittoria per Cheula) e ha tagliato il traguardo con 45" di ritardo.
Tra i 35 corridori che hanno concluso la gara, c'era anche Bindi, 34°.

Quinto posto per Sylwester Szmyd nel Giro dell'Appennino. Il polacco della Lampre ha tagliato il traguardo con un ritardo di 1'03" dal vincitore Bertolini. La gara si è decisa sulla salita dei Giovi, lungo la quale un gruppo ristretto dei migliori scalatori si è messo alla caccia del fuggitivo Masciarelli: dopo che l'attaccante è stato ripreso, nella discesa verso Pontedecimo si sono sganciati Ratti e Bertolini, con Szmyd che nel frattempo si era riportato nel gruppo dei migliori. Bertolini si è aggiudicato la volata per la vittoria; Smzyd ha raggiunto il traguardo nel gruppetto regolato da Rubiano Chavez.

"I nostri corridori si sono impegnati, ottenendo piazzamenti in gare molto combattute - ha commentato Fabrizio Bontempi, ds Lampre - Ad Arona Gavazzi e Santambrogio sono stati bravi a correre all'attacco, dimostrando di aver voglia di sfruttare le opportunità che abbiamo voluto concedere ai giovani corridori in assenza dei capitani. Oggi al Giro dell'Appennino si è visto uno Szmyd grintoso, che ha saputo cogliere un buon 5° posto nonostante la fastidiosa tosse che lo affligge. Tutta la squadra ha lavorato per portare Szmyd e Marzano nelle condizioni migliori per affrontare la parte dura della corsa e Santambrogio è anche riuscito a entrare in una fuga a inizio gara, venendo però frenato da una foratura. Per quanto riguarda gli stagisti, Saronni ad Arona è stato fermato da una sfortunata caduta in zona rifornimento, mentre all'Appennino Buts ha corso bene ed è giunto fino al traguardo nel secondo gruppo".

 

____________________

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 2337
Registrato: Jan 2007

  postato il 04/08/2008 alle 13:21
alla positività di bossoni saronni, giuseppe , ha dichiarato sulla gazzetta che avrebbe voglia di mollare tutto.

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi
Utente del mese Settembre 2009, Marzo 2010, Maggio 2010




Posts: 2421
Registrato: Oct 2007

  postato il 04/08/2008 alle 13:26
leggo questa discussione oggi. Non mi pare che con la motivazione "economico-strategica" si chiarisca un granchè riguardo all'uscita del marchio Saeco dal ciclismo, proprio quando si era trovato un corridore come Cunego che quell'inverno prometteva di diventare il nuovo cannibale.
Come mai improvvisamente i soldi vengono investiti altrove? Proprio quando le cose andavano così bene? Non è che le strategie finanziarie sono sempre indirizzate in maniera chiara e nella dirazione più logica, infatti...

A distanza di tempo, però, si può dire che abbiano azzeccato in pieno riguardo alle difficoltà che il corridore veronese ha incontrato subito dopo. Si saranno rivolti ad un buon astrologo...

Scusate la vena complottista che si potrebbe anche leggere in queste righe, non ho la minima intenzione di suggerire alcunchè. Mi è soltanto venuto in mente quanto sia stato strano l'aver investito altrove quando quell'anno si pensava di aver trovato un corridore con una luminosissima carriera davanti.

 

[Modificato il 04/08/2008 alle 13:29 by elisamorbidona]


 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 7360
Registrato: Jun 2005

  postato il 04/08/2008 alle 13:33
Originariamente inviato da sceriffo

alla positività di bossoni saronni, giuseppe , ha dichiarato sulla gazzetta che avrebbe voglia di mollare tutto.


bell'ipocrita.

 

____________________
...E' il giudizio che c'indebolisce.

 
Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Livello Fausto Coppi




Posts: 2337
Registrato: Jan 2007

  postato il 04/08/2008 alle 14:47
Originariamente inviato da elisamorbidona

leggo questa discussione oggi. Non mi pare che con la motivazione "economico-strategica" si chiarisca un granchè riguardo all'uscita del marchio Saeco dal ciclismo, proprio quando si era trovato un corridore come Cunego che quell'inverno prometteva di diventare il nuovo cannibale.
Come mai improvvisamente i soldi vengono investiti altrove? Proprio quando le cose andavano così bene? Non è che le strategie finanziarie sono sempre indirizzate in maniera chiara e nella dirazione più logica, infatti...

A distanza di tempo, però, si può dire che abbiano azzeccato in pieno riguardo alle difficoltà che il corridore veronese ha incontrato subito dopo. Si saranno rivolti ad un buon astrologo...

Scusate la vena complottista che si potrebbe anche leggere in queste righe, non ho la minima intenzione di suggerire alcunchè. Mi è soltanto venuto in mente quanto sia stato strano l'aver investito altrove quando quell'anno si pensava di aver trovato un corridore con una luminosissima carriera davanti.

Saeco usci dal ciclismo semplicemente perchè da sergio zappella la proprietà passò ad un fondo franco olandese che non ritenne più strategico investire nelle sponsorizzazioni

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi
Utente del mese Settembre 2009, Marzo 2010, Maggio 2010




Posts: 2421
Registrato: Oct 2007

  postato il 05/08/2008 alle 09:04
Appunto. Molto strano.
Sarebbe stato decisamente meno strano se la stessa cosa fosse successa l'inverno successivo dopo tutte le vicissitudini di Cunego nel 2005.

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 3711
Registrato: Apr 2006

  postato il 05/08/2008 alle 12:04
Originariamente inviato da elisamorbidona

Appunto. Molto strano.
Sarebbe stato decisamente meno strano se la stessa cosa fosse successa l'inverno successivo dopo tutte le vicissitudini di Cunego nel 2005.


Non è poi così strano, intanto non avevano la certezza di una licenza Pro Tour, secondo cambiando dirigenza cambia anche il modo di gestire un'azienda. Magari i nuovi consulenti non ritenevano il ciclismo adatto alla loro sponsorizzazione. Non credo ci sia da farne un dramma. E' stata una scelta, più o meno condivisibile da altri, ma non per questo sbagliata.

 

____________________

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 2337
Registrato: Jan 2007

  postato il 05/08/2008 alle 14:19
Originariamente inviato da super cunego

Originariamente inviato da elisamorbidona

Appunto. Molto strano.
Sarebbe stato decisamente meno strano se la stessa cosa fosse successa l'inverno successivo dopo tutte le vicissitudini di Cunego nel 2005.


Non è poi così strano, intanto non avevano la certezza di una licenza Pro Tour, secondo cambiando dirigenza cambia anche il modo di gestire un'azienda. Magari i nuovi consulenti non ritenevano il ciclismo adatto alla loro sponsorizzazione. Non credo ci sia da farne un dramma. E' stata una scelta, più o meno condivisibile da altri, ma non per questo sbagliata.

evidentemente hanno ritenuto che si doveva chiudere un ciclo. succede spesso nel campo degli investimenti pubblicitari,a maggior ragione in quello delle sponsorizzazioni.
hai ragione, più o meno condivisibile. certo è che l'azienda non ha più raggiunto gli indici di popolarità di quegli anni, pur perseguendo advertising istituzionale

 
Edit Post Reply With Quote

Utente del mese Aprile 2010




Posts: 2754
Registrato: Mar 2006

  postato il 21/03/2009 alle 09:51
Sbaglio o la Lampre si sta specializzando in forfeit dell'ultimo minuto?

 

____________________

 
Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Livello Fausto Coppi




Posts: 3539
Registrato: Jan 2008

  postato il 21/03/2009 alle 10:02
Originariamente inviato da rizz23

Sbaglio o la Lampre si sta specializzando in forfeit dell'ultimo minuto?



Si.. e... insomma... lasciamo perdere va, sennò mi censurano..

 

____________________
Fabio

I walk these streets, a loaded six string on my back...

"L'unico sport che pratico è seguire, camminando, i funerali dei miei amici che avevano praticato sport" Bertrand Russell

http://platissimamente.blogspot.com/

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Livello Gino Bartali




Posts: 1388
Registrato: Jun 2008

  postato il 21/03/2009 alle 12:08
Mi sa proprio che la stagine della Lampre sarà un fallimento

 

____________________
http://cicloblog.splinder.com/

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Utente del mese Aprile 2010




Posts: 2754
Registrato: Mar 2006

  postato il 21/03/2009 alle 12:11
Originariamente inviato da plata

Si.. e... insomma... lasciamo perdere va, sennò mi censurano..


Se potessi ti censurerei io...
Ma non potendo ti dico che sono molto d'accordo...

Semmai se ne parla di là...

 

____________________

 
Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Livello Fausto Coppi




Posts: 2337
Registrato: Jan 2007

  postato il 04/05/2009 alle 22:06
Nove corridori, due direttori sportivi, tre meccanici, cinque massaggiatori, due medici di squadra, un autista, due responsabili dell'ufficio stampa, oltre al general manager Saronni, tutti supportati dai fondamentali sponsor: questi i componenti della spedizione della Lampre-NGC al Giro d'Italia 2009.
I corridori che cercheranno di regalare successi ai colori blu-fucsia saranno i seguenti: Matteo Bono, Marzio Bruseghin, Pietro Caucchioli, Damiano Cunego, Mauro Da Dalto, Enrico Gasparotto, Marco Marzano, Manuele Mori e Paolo Tiralongo. Come riserve sono stati selezionati Francesco Gavazzi e Massimiliano Mori.
In ammiraglia siederanno i ds Brent Copeland e Fabrizio Bontempi, supportati dai dottori Andreazzoli e Guardascione, dai massaggiatori Bertolone, Borgognoni, Capelli, Della Torre e Inselvini, dai meccanici Biron, Cambiè e Pengo, dall'autista Bozzolo e dai responsabili dell'ufficio stampa Andrea Appiani e Carlo Saronni.
(cs team lampre-ngc)
--
ma come si fa a vincere un giro con copeland sulla prima(pare)ammiraglia???

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 2734
Registrato: Aug 2006

  postato il 04/05/2009 alle 22:24
non discutto dei ds in ammiraglia perchè non li conosco ma mi piace parlare dei corridori......
non eccezionale questa lampre ma non male....... è una squadra ben distribuita sia per la crono a squadre che per le salite......

spero che in questo giro cunego dia spettacolo con azioni a sorpresa non come ha fatto alle ardenne quest'anno........ con bruseghin, caucchioli e tiralongo che l'ho visto bello pimpante alla liegi, in salita cunego può farci divertire.....

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 3539
Registrato: Jan 2008

  postato il 04/05/2009 alle 22:28
Originariamente inviato da simone89

in salita cunego può farci divertire.....


la vedo dura

 

____________________
Fabio

I walk these streets, a loaded six string on my back...

"L'unico sport che pratico è seguire, camminando, i funerali dei miei amici che avevano praticato sport" Bertrand Russell

http://platissimamente.blogspot.com/

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Moderatore
Utente del mese Agosto 2009




Posts: 6025
Registrato: Oct 2005

  postato il 04/05/2009 alle 23:17
Originariamente inviato da simone89

in salita cunego può farci divertire.....


Quesa frase mi lascia pensare che tu sia un suo accanito detrattore

 

____________________
Vorrei morire in bici, in un giorno di sole, dopo aver scalato una di quelle montagne che sembrano protendersi verso il cielo, mi adagerei sull'erba fresca senza rimpianti, attendendo con serenità il compiersi del mio tempo. Non importa se sarà ...oggi o tra cent'anni, avrò in ogni caso trovato il mio giorno perfetto.

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Elite




Posts: 28
Registrato: Mar 2009

  postato il 05/05/2009 alle 09:35
a me sembra una squadra abbastanza scadente (bruse a parte, caucchioli è un pensionato), mi auguro che consentano a Damiano di perdere meno tempo possibile a Venezia così da consentirgli di giocarsi pure la maglia rosa a S.Martino di Castrozza.
 
Edit Post Reply With Quote

Livello Tour




Posts: 155
Registrato: Nov 2005

  postato il 05/05/2009 alle 09:55
Chi è Brent Copeland?
 
Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 2337
Registrato: Jan 2007

  postato il 05/05/2009 alle 10:03
Originariamente inviato da wing

Chi è Brent Copeland?

http://www.lampre-ngc.com/staff/direttori.asp

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 2475
Registrato: Sep 2004

  postato il 05/05/2009 alle 10:06
Originariamente inviato da kidd85

a me sembra una squadra abbastanza scadente


sarà ma finchè Galbusera non tira fuori gli sghei non c'è di meglio

 

____________________

 
Edit Post Reply With Quote

Elite




Posts: 28
Registrato: Mar 2009

  postato il 05/05/2009 alle 10:25
certo, spero infatti in un cambio di squadra di Cunego.
 
Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 2337
Registrato: Jan 2007

  postato il 01/06/2009 alle 20:58
Originariamente inviato da sceriffo

Nove corridori, due direttori sportivi, tre meccanici, cinque massaggiatori, due medici di squadra, un autista, due responsabili dell'ufficio stampa, oltre al general manager Saronni, tutti supportati dai fondamentali sponsor: questi i componenti della spedizione della Lampre-NGC al Giro d'Italia 2009.
I corridori che cercheranno di regalare successi ai colori blu-fucsia saranno i seguenti: Matteo Bono, Marzio Bruseghin, Pietro Caucchioli, Damiano Cunego, Mauro Da Dalto, Enrico Gasparotto, Marco Marzano, Manuele Mori e Paolo Tiralongo. Come riserve sono stati selezionati Francesco Gavazzi e Massimiliano Mori.
In ammiraglia siederanno i ds Brent Copeland e Fabrizio Bontempi, supportati dai dottori Andreazzoli e Guardascione, dai massaggiatori Bertolone, Borgognoni, Capelli, Della Torre e Inselvini, dai meccanici Biron, Cambiè e Pengo, dall'autista Bozzolo e dai responsabili dell'ufficio stampa Andrea Appiani e Carlo Saronni.
(cs team lampre-ngc)
--
ma come si fa a vincere un giro con copeland sulla prima(pare)ammiraglia???

zeru tituli.
copeland rulez!

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 4674
Registrato: Jun 2006

  postato il 02/06/2009 alle 18:29
Già il fatto che Saronni disse i primi giorni che dopo anni in cui facevano la corsa e raccoglievano poco, quest'anno avrebbero fatto fare il lavoro agli altri per aprofittarne nel finale, stava a dire che non avevano idea di dove andare a parare.
Forse la contestazione della presentazione del Giro a Venezia con la massima attenzione a Basso e Armstrong, non è stata superata da Saronni e ha condizionato tutta la preparazione degli atleti.
Non so quanto investa Galbusera, ma io al posto suo mi riterrei molto soddisfatto, non vinco un GT da 5 anni, è vero, però le Ardenne il Lombardia ed il Mondiale sì, inoltre Bruseghin, Ballan e Cunego sono tra i ciclisti italiani più amati.
Nella lotta con la Liquigas, Lampre ne esce vincente al 100% da un pezzo. Nella lotta con le altre pro-tour al 50%. C'è chi fa meglio, ma è meglio organizzata e chi fa peggio, proprio non si vede mai.

 

____________________
Michela
"Stiamo Insieme, Vinciamo Insieme - Ivan Basso"


Vita in te ci credo le nebbie si diradano e oramai ti vedo non è stato facile uscire da un passato che mi ha lavato l'anima fino quasi a renderla un po' sdrucita. Anche gli angeli capita a volte sai si sporcano ma la sofferenza tocca il limite e cosi cancella tutto e rinasce un fiore sopra un fatto brutto



http://www.adidax.com/
resisterai 5 minuti senza sport?

 
Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Livello Fausto Coppi




Posts: 2259
Registrato: Apr 2007

  postato il 03/06/2009 alle 02:10
Originariamente inviato da miky70

Nella lotta con la Liquigas, Lampre ne esce vincente al 100% da un pezzo. Nella lotta con le altre pro-tour al 50%. C'è chi fa meglio, ma è meglio organizzata e chi fa peggio, proprio non si vede mai.


Però quest'anno i risultati della Lampre finora sono disastrosi, le vittorie sono Cunego alla Coppi e Bartali e qualche corsa di Lorenzetto ad inizio stagione, si può aggiungere il podio di Cunego alla Freccia. Certo, l'assenza di Ballan si è fatta sentire ...
La Liquigas ha vinto Sardegna, tre giorni di la Panne, Trentino, Romandia, podio al giro con vittoria di tappa, podio alla Gand-Wevelgem, insomma, non mi sembrano risultati disprezzabili.

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 1553
Registrato: Jan 2005

  postato il 03/06/2009 alle 09:22
Originariamente inviato da peek


Però quest'anno i risultati della Lampre finora sono disastrosi, le vittorie sono Cunego alla Coppi e Bartali e qualche corsa di Lorenzetto ad inizio stagione, si può aggiungere il podio di Cunego alla Freccia. Certo, l'assenza di Ballan si è fatta sentire ...
La Liquigas ha vinto Sardegna, tre giorni di la Panne, Trentino, Romandia, podio al giro con vittoria di tappa, podio alla Gand-Wevelgem, insomma, non mi sembrano risultati disprezzabili.


concordo pienamente,nella lotta tra liquigas e Lampre sicuramente meglio la Liquigas.
la lampre di quest'anno, complice anche la malattia di Ballan, sempre una Bbox-Bouyges telekom,una Euskaltel o una francais des jeux, pochi risultati e in corse meno importanti

 

____________________
________________________________

www.miculadematteis.it
http://www.facebook.com/group.php?gid=72731574527
http://www.italiatriathlon.it/
________________________________

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 2475
Registrato: Sep 2004

  postato il 03/06/2009 alle 12:25
il problema principale della Lampre è che Galbusera non vuole cacciar fuori la grana per acquisti importanti, basta confrontare la rosa della Lampre nel 2006 che era ottima con quella di adesso

 

____________________

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Roger De Vlaeminck




Posts: 632
Registrato: Jul 2008

  postato il 03/06/2009 alle 21:29
Secondo me l'assenza di Ballan ha influito notevolmente sull'immagine della Lampre. Nei grandi giri da tanto tempo vanno male, non è una novità, Bruseghin a parte (quest'ultimo verso il finale di carriera e verso un nuovo team).
Tolto il Bruss e stando all'attuale squadra, possono anche non partecipare ai prossimi grandi giri e dedicarsi solo ed esclusivamente alle corse in linea, a meno che non prendano una punta altrove, colmando così il vuoto di Cunego nei tre grandi giri.

 

____________________


 
Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 3539
Registrato: Jan 2008

  postato il 04/06/2009 alle 19:38
La Lampre-NGC precisa: mai pensato di trattare con Riccò

Il team Lampre-NGC desidera smentire quanto scritto nell'articolo pubblicato su Il Tirreno (poi ripreso dal sito internet www.tuttobiciweb.it) relativo all'atleta Riccardo Riccò.
Nella fattispecie, la Lampre-NGC tiene a sottolineare che non ha mai preso contatto con Riccò o con suoi agenti per proporre all'atleta un ingaggio, operazione che sarebbe in contrasto con i principi etici della squadra.
Quanto riportato nell'articolo riguardo all'interessamento della Lampre-NGC per Riccò non trova quindi riscontro nella realtà ed è chiaramente frutto di pura invenzione.

www.tuttobiciweb.it


allora.... stanno toccando il fondo.. quando si dice "sarebbe in contrasto con i principi etici della squadra... come se la famosa storia delle sacche di urina di mori fossero nulla.. fu scagionato è vero.. ma il processo e le motivazioni furono alquanto ballerine

 

____________________
Fabio

I walk these streets, a loaded six string on my back...

"L'unico sport che pratico è seguire, camminando, i funerali dei miei amici che avevano praticato sport" Bertrand Russell

http://platissimamente.blogspot.com/

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage
<<  1    2    3    4  >> Nuovo Thread  Nuova risposta   Nuovo sondaggio
 
Powered by Lux sulla base di XMB
Lux Forum vers. 1.6
2.2424030