Board logo

Il Forum di Cicloweb

Non hai fatto il login | Login Pagina principale > Dite la vostra sul ciclismo! > Juniores - stagione 2008
Nuovo Thread  Nuova risposta  Nuovo sondaggio
< Ultimo thread   Prossimo thread >  |  Versione stampabile
<<  1    2  >>
Autore: Oggetto: Juniores - stagione 2008

Moderatore




Posts: 1043
Registrato: Mar 2005

  postato il 18/01/2008 alle 15:31
La corsa a tappe juniores più prestigiosa d'Italia ha preso una delicata decisione.
Ecco il comunicato stampa:

GIRO DELLA LUNIGIANA: NO ALLA NATIONS CUP
Il Giro della Lunigiana, unica gara italiana per juniores ad essere classificata – fino al 2007 - “Hors Categorie” dall'Unione Ciclistica Internazionale, ha deciso di non entrare a far parte del nascituro circuito Nations Cup dell'UCI, ovvero un calendario di sette competizioni, più i campionati del mondo di categoria, distribuite su tre continenti.
La decisione dell'Unione Sportiva Casano, società organizzatrice della manifestazione, è stata comunicata alla Federciclismo italiana, affinché questa si faccia garante del ritorno nel calendario internazionale della competizione. Alla base della scelta, la non condivisione, da parte del Giro della Lunigiana, degli obblighi derivanti dal nuovo regolamento UCI, ovvero di dover iscrivere alla manifestazione 25 nazionali e strutture miste, senza possibilità di scelta. Regolamento su cui l'UCI si era impegnata a discutere assieme agli organizzatori, al fine di analizzare le problematiche venutesi a creare, con riferimento a quanto sollecitato dall'U.S. Casano, ossia di un maggior equilibrio tra le rappresentative straniere e il ciclismo della nazione (Italia) che ospita la corsa, ove il movimento juniores rappresenta una forte realtà.
Essendo viva la preoccupazione della caduta del livello tecnico ed agonistico della manifestazione, oltre che di gestibilità della stessa, per la presenza di nazionali al via per il solo onore della firma, l'U.S. Casano - non senza travaglio - ha optato per l'uscita dalla NCUP. La società si augura che ci possa essere un ripensamento da parte dell'UCI, che tenga in maggior considerazione i problemi posti dagli organizzatori, soggetti con cui l'Unione Ciclistica Internazionale si confronta e lavora per rafforzare il movimento ciclistico e non certo per indebolirlo.


Ufficio Stampa
Cristian Torri

 

____________________
Enula.
http://www.cicloweb.it
http://www.cicloweb.it/Pg/pg.html

 
Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Moderatore




Posts: 1043
Registrato: Mar 2005

  postato il 25/01/2008 alle 18:43

Originariamente inviato da maurofacoltosi

E' ufficiale: l'Unione Ciclistica Internazionale riunita a Treviso ha assegnato ad Offida i Mondiali di Ciclismo Juniores per l'anno 2010.

La notizia è rimbalzata da Treviso dove si è recata in mattinata la delegazione offidana composta dal Sindaco Lucio D'Angelo, dall'Assessore allo Sport Valerio Lucciarini e dal Presidente della SCA di Offida Gianni Spaccasassi.

Grande soddisfazione da parte del Sindaco che ha dichiarato - "considero l'assegnazione del Mondiale ad Offida come un giusto riconoscimento per tutto il lavoro fatto in questi mesi; tale manifestazione darà ulteriore lustro e prestigio ad Offida e già al ritorno da Treviso ci metteremo tutti all'opera per organizzare al meglio questo evento".

La delegazione offidana rientrerà in serata in Offida ed è prevista una conferenza stampa per dare ulteriori informazioni sull'evento.

Fonte: http://www.ilquotidiano.it/

 

____________________
Enula.
http://www.cicloweb.it
http://www.cicloweb.it/Pg/pg.html

 
Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Livello Marco Pantani




Posts: 1449
Registrato: Jan 2005

  postato il 03/02/2008 alle 13:27
Definita la squadra Borgonuovo Milior Cambi Edilizia per il 2008

Aru Fabio
Cadeddu Simone
Casti Marcello
Deiana Omar
Fenu Andrea
Pillitu Marco
Piras Alessandro
Walzack Colin
Buttarazzi Ivan
Panniccia Massimo
Galligani Samuele
Pagliaccia Roberto
Rosato Riccardo
Biagioni Fausto
Pieraccini Silvio
Toci Daniel
Giacobbe Francesco
Verzi Fabio

Presidente: Zanasi Fabrizio, Berlingieri Silvana
Team Manager: Monticelli Claudio

Ds: Terrinoni Pierluigi, Bardelli Andrea

 

____________________


To be a winner you must play hard and practice harder!!

It's not about how hard you hit, it's about how hard you can get hit and keep moving forward!



 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Hugo Koblet




Posts: 409
Registrato: Apr 2006

  postato il 03/02/2008 alle 14:09
Originariamente inviato da laperla

Definita la squadra Borgonuovo Milior Cambi Edilizia per il 2008

Aru Fabio
Cadeddu Simone
Casti Marcello
Deiana Omar
Fenu Andrea
Pillitu Marco
Piras Alessandro
Walzack Colin
Buttarazzi Ivan
Panniccia Massimo
Galligani Samuele
Pagliaccia Roberto
Rosato Riccardo
Biagioni Fausto
Pieraccini Silvio
Toci Daniel
Giacobbe Francesco
Verzi Fabio

Presidente: Zanasi Fabrizio, Berlingieri Silvana
Team Manager: Monticelli Claudio

Ds: Terrinoni Pierluigi, Bardelli Andrea


Laperla ma Nardoni kn ke squadra corre???

 

____________________
Io tifo sempre Alessandro Ballan, Alessandro Proni e Marta Bastianelli!!

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Marco Pantani




Posts: 1449
Registrato: Jan 2005

  postato il 03/02/2008 alle 14:19
Con Cycling Team Vigili del Fuoco.
Da quest'anno non abbiamo nulla a che fare con loro, non ci sarà più la mista.

 

____________________


To be a winner you must play hard and practice harder!!

It's not about how hard you hit, it's about how hard you can get hit and keep moving forward!



 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Utente del mese Aprile 2010




Posts: 2752
Registrato: Mar 2006

  postato il 03/02/2008 alle 18:13
Dal Convegno sull’attività Juniores: “A questa categoria i tecnici migliori” – dice Franco Ballerini, Direttore Tecnico Generale della Federciclo.

“Privilegiamo l’aspetto ludico e quello della formazione scolastica per l’individuo ed il suo futuro – commenta Vincenzo Scotti, Presidente del Centro Studi della Federciclo.

Salsomaggiore Terme (PR), 3 febbraio 2008 – Si è svolto, sabato 2 febbrario, presso il Palazzo dei Congressi di Salsomaggiore Terme il Convegno organizzato dal Centro Studi della Federazione Ciclistica Italiana dedicato all’analisi, alla contestualizzazione e alla complessità della realtà della categoria juniores, anima dell’attività sportiva. Il momento di incontro è avvenuto insieme a dirigenti delle società, direttori sportivi, atleti ed ex atleti ed esponenti federali per discutere delle prospettive future della categoria dei giovani.

L’introduzione del Presidente della Federazione Ciclistica Italiana, Renato Di Rocco è stato il prologo all’inizio della giornata intensa di lavoro: “Vedere una platea così numerosa ci spinge a pensare che la categoria juniores sta a cuore a tutti quanti e ci porta sempre di più alla convinzione che condividere insieme l’attuazione di nuove regole per migliorarsi e per risolvere alcune problematiche è del tutto costruttivo. Un grazie particolare – conclude il Presidente - al Centro Studi ed al Comune di Salsomaggiore Terme che ci ha ospitato e che sempre di più sta diventando l’icona della città della salute a due ruote”. Anche Vincenzo Scotti, Presidente del Centro Studi della Federciclismo, ha sottolineato l’importanza dell’incontro: “Analizzare l’attività della categoria juniores vuol dire prendere in esame aspetti economici, sociali, educativi, formativi e medici per una panoramica che risponde alla realtà. Il nostro obiettivo – dice – è quello di consegnare al Consiglio Federale, non solo una base dei problemi da affrontare ma indicare, senza nessuna presunzione, qualche strada percorribile per un cambiamento graduale guardando sempre avanti”

Nella mattinata sono state esponste significative relazioni dagli esperti referenti del Centro Studi. Il via è stato dato dal professor Sergio Cherubini che ha contestualizzato l’attività juniores indicando come il numero dei tesserati, in particolare i giovanissimi e gli amatori, a partire dal 2006, sia in aumento: “C’è una tendenza positiva dal 2006 di tesserati in Federazione, anche se sono circa un milione e duecentomila le persone che praticano il ciclismo, in realtà – continua – di questi solo una piccola parte è iscritta alla Federciclo. Consideriamo però che il ciclismo è il quinto sport in una graduatoria dei preferiti, quindi abbiamo ampi spazi su cui lavorare per poter richiamare eventuali tesserati. Il ciclismo ha infatti grandi potenzialità, non ha limiti di età ed è uno sport che rispetta l’ambiente. Possiamo cioè dare un occhio di riguardo all’organizzazione di eventi mirati per i giovani, dando però la giusta importanza alle competizioni ed ai risultati agonistici”.

Il Professor Aldo Smolizza, esperto di tematiche di gruppo, dopo aver preso in esame e confrontato dirigenti e direttori sportivi di quattro regioni (Lombardia, Veneto, Toscana ed Emilia Romagna) che sommate insieme hanno un numero di juniores tesserati pari al 53% degli juniores di tutta Italia, ha commentato così il suo studio: “Negli ultimi cinque anni si è registrato un calo del numero degli juniores dell’attività e delle società affiliate in particolare tra gli uomini delle categorie esordienti, allievi, juniores, under 23 ed elite”. Continua a diminuire quindi il vivaio givanile: “Ormai – dice il Professore - l’unico obiettivo delle società che gestiscono la categoria juniores è il conseguimento del risultato e così facendo sembra che lo junior viva questa fase non come un momento di passaggio al professionismo ma come un vero e proprio momento di arrivo. Non c’è da stupirsi quindi se assistiamo a corridori pluri-campioni di questa categoria che dopo la loro stagione vittoriosa se ne perdono completamente le tracce”. Per far fronte a tale situazione il Professor Smolizza indica due strade percorribili: “Dare maggiore attenzione ai vivai di giovani preservando l’aspetto ludico dello sport e affiancando una formazione scolastica completa per il conseguimento del diploma oltre a distribuire nuovamente il patrimonio atletico tra le società juniores attaverso l’introduzione di un limite massimo di corridori tesserati per squadra oltre alla proposta di prolungare fino a tre anni (dai 17 ai 19) la durata del periodo juniores”.

L’intervento del professor Gianfranco Piantoni ha sottolineato come la vera formazione sia la capacità di garantire ai giovani più alternative per il futuro attraverso la formazione scolastica. Mentre, la relazione del Professor Marcello Faina ha posto l’accento sulla formazione atletica, dal punto di vista medico, dello junior: “Non commettiamo l’errore di pensare che un atleta juniores abbia sviluppato completamente le sue attitudini di forza, potenza e capacità aerobica. Ciò che occorre a livello di allenamento per aumentare la prestazione ad uno junior è differente dalle altre categorie”.

Di confronto con la realtà del ciclismo sono state le relazioni di Francesco Uguagliati (Fidal) che ha riportato la sua esperienza nel settore giovanile dell’atletica leggera: “Grazie ad un settore tecnico centrale abbiamo portato l’attività tecnica nelle periferie attraverso il Progetto talento che permette ad alcuni giovani selezionati di sviluppare le loro doti atletiche accompagnati in questo cammino dalla Federazione”; e di Anna Maria Marasi che ha posto l’accento sul settore juniores all’interno della Fipav.

Un contributo significativo è stato dato dall’intervento di Daniele Banfi, rettore del Collegio San Carlo di Milano che ha investito sulla realizzazione di un centro sportivo nel cuore della metropoli e che vanta oggi il passaggio di circa seimila persone, tra esterni ed interni alla scuola: “Abbiamo investito per un complesso polisportivo, in particolare nella fascia dei più piccoli, realizzando sempre eventi alla portata di tutti. Abbiamo scelto una cultura sportiva aperta alla realtà attuale”.
Roberto Damiani ha tracciato la sua esperienza attraverso l’esposizione del Progetto Mapei, di durata triennale, dal 2000 al 2002, che ha inglobato 14 giovani atleti selezionati: “Con questo progetto non si era alla ricerca del risultato nelle corse ma si voleva fare un’esperienza che accompagnasse le necessità dei giovani in una fase delicata del loro sviluppo”.

La sessione pomeridiana, che ha visto la presenza dell’Assessore allo Sport della Provincia di Parma Emanuele Conte, si è aperta con l’intervento di Giorgio Neri sul protocollo d’intesa che vede in prima linea la Federazione Ciclistica Italiana e la provincia di Parma nella promozione della bici come strumento di scoperta, di salute e di benessere; è stata caratterizzata dalla tavola rotonda a cui hanno partecipato Gianni Bugno, il due volte Campione del Mondo e Franco Ballerini, riportando le loro personali esperienze: “Alla categoria juniores i tecnici migliori perché gli atleti vivono una fase di crescita delicata dove è necessario imparare e gestire al meglio il proprio tempo conciliando lo studio agli allenamenti– commenta Ballerini. Così Gianni Bugno: “La categoria juniores deve essere salvaguardata. Con loro non bisogna pensare subito al risultato e alla vittoria; bisogna accompagnarli nella crescita”.
Durante la tavola rotonda, presenti anche Roberto Damiani, Vincenzo Scotti, Direttore del Centro Studi, Omar Beltram, psicologo e Aldo Smolizza sono emersi temi per gestire al meglio il futuro della categoria come l’importanza dello scuola ed il rispetto delle tempistiche scolastiche oltre alla necessità del confronto con altre realtà internazionali per uno sviluppo più completo dell’individuo, nell’ottica che la competizione internazionale non deve essere un punto di arrivo ma un percorso verso le categorie successive.

L’avvocato Barbara Baratto, Referente del Centro Studi per la Federciclismo ha così commentato: “L’etica e lo sport nella società moderna costituiscono un dono iscindibile. Lo sport è l’occasione preziosa per veicolare valori apparentemente meno tangibili ma più profondi. Per realizzare questo processo di formazione – dice – dobbiamo ancor di più essere uniti ed impegnati”.

La conclusione della giornata di lavori al Presidente del Centro Studi: “Oggi ci siamo arricchiti. E’ importante il dialogo ed il confronto anche con chi ha pareri diversi dai nostri. Vi invito a raccogliere tutti i dati emersi oggi per una riflessione comune, per poter capire quale sia la realtà che ci circonda e che è in continuo cambiamento, così da ricercare delle soluzioni. Per i nostri giovani dobbiamo però privilegiare l’aspetto ludico dell’attività sportiva e dare importanza alla formazione scolastica, basilare per il loro futuro”.

fonte: comunicato ufficiale FCI

 

____________________

 
Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Moderatore




Posts: 21608
Registrato: Oct 2004

  postato il 05/03/2008 alle 00:08
TUTTO PRONTO PER L’APERTURA VARESINA DEGLI JUNIORES

Somma Lombardo (Varese) Nel segno della tradizione il primo appuntamento con il ciclismo giovanile in provincia di Varese dell’anno 2008. Il primo via verrà dato domenica prossima, 9 marzo, a Somma Lombardo nella gara promossa dal Velo Club Sommesse del presidente Lorenzo Macchi, con Silvio Pezzotta e Maura Macchi nelle vesti di gran cerimonieri e Stefano Zanini nell’inedita figura di mossiere. Si gareggerà con in palio il 29° Trofeo Fruttapiù – Coppa Città di Somma Lombardo con il programma che prevede il ritrovo alle ore 8.00 presso il Centro Commerciale Brughiera (via Milano) e la partenza alle ore 10. Cento i chilometri di corsa disegnati su un tracciato collaudato che prevede nella parte iniziale la ripetizione per tre volte del circuito Somma Lombardo, Vergiate, Corgeno, Varano Borghi, Casale Litta (località Mulino), Villadosia. Cimbro ,Somma Lombardo e Vergiate, e il finale con l’anello Somma Lombardo, Sesto Calende, Golasecca e Somma Lombardo da percorrere per tre volte con la salita del Presualdo come punto di riferimento. Due i punti cruciali, la salita del Mulino a Casale Litta e lo strappo nel circuito finale, località dove sono posti anche i Gran Premi della Montagna ( a punteggio).

Addetto stampa
Gianoli Sergio

 

____________________
Mario Casaldi - Cicloweb.it

CICLISTI
Si sta come
d'autunno
sugli alberi
le foglie

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Livello Marco Pantani




Posts: 1449
Registrato: Jan 2005

  postato il 05/03/2008 alle 15:23
Noi Laziali e Toscani della Borgonuovo saremo a PONTE SAN MARCO (BS), mentre le affiliazioni della Sardegna e Sicilia corrono in casa.....

 

____________________


To be a winner you must play hard and practice harder!!

It's not about how hard you hit, it's about how hard you can get hit and keep moving forward!



 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Tour




Posts: 234
Registrato: Feb 2006

  postato il 10/03/2008 alle 13:44
Originariamente inviato da laperla

Noi Laziali e Toscani della Borgonuovo saremo a PONTE SAN MARCO (BS), mentre le affiliazioni della Sardegna e Sicilia corrono in casa.....

Quanto siete arrivati?
http://www.tuttobiciweb.it/cg/index.php?page=news&cod=4225&tp=n&selvideo=40

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Marco Pantani




Posts: 1449
Registrato: Jan 2005

  postato il 11/03/2008 alle 09:17
Originariamente inviato da arcipen

Originariamente inviato da laperla

Noi Laziali e Toscani della Borgonuovo saremo a PONTE SAN MARCO (BS), mentre le affiliazioni della Sardegna e Sicilia corrono in casa.....

Quanto siete arrivati?
http://www.tuttobiciweb.it/cg/index.php?page=news&cod=4225&tp=n&selvideo=40


6° e 10°

 

____________________


To be a winner you must play hard and practice harder!!

It's not about how hard you hit, it's about how hard you can get hit and keep moving forward!



 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Marco Pantani




Posts: 1449
Registrato: Jan 2005

  postato il 11/03/2008 alle 09:24
PRIMA GIORNATA JUNIORES;

PONTE SAN MARCO (BS)
km 100 in 2h 39’ alla media di 37.736 km/h

1° Nicola Ruffoni (Otelli)
2. Sonny Colbrelli (Team Valle Sabbia Trissa Team),
3. Alberto Cornelio (Mazzano Team),
4. Alberto Petitto (Italia Nuova Centro Borgo),
5. Alessandro Baldassari (Bornato Franciacorta),
6. Samuele Galligani (Borgonuovo Milior),
7. Riccardo Serlini (Sc Capriolo),
8. Alessio Bertolla (Rinascita Ormelle Friuli),
9. Danilo Besagni (Gs Cadeo),
10. Daniel Toci (Borgonuovo Milior).


SOMMA LOMBARDO (VA)
Km.100 in 2h 35’ media/h 38.710

1°Alafaci Eugenio (Pedale Castanese Rostese)
2° Aldegheri Daniele (Assali Stefen Cadidavid)
3° Novo Massimiliano (Gs Prealpino)
4° Felline Fabio (Pedale Castanese Rostese)
5° Corbetta Raffaele (CC Canturino 1902)
6° Rinaldi Diego (Assali Stefen Cadidavid)
7° Bellomo Luca (Brunero Camel Promociclo)
8° Corti Cristian (Ciclisti Monzesi Salmilano)
9° Rebecchi Alessandro (Us Biassono)
10° Rossini Andrea (CC Canturino 1902)
11- Mainetti (Canturino);
12- Zuliani (Biassono);
13- Azzolini (Saronnese);
14- Santus (Ciclisti Monzesi);
15- Orrico (Canturino)

CERBARA (PG)
Km 65 in 1'30,29 media 43.102 km/h
Partiti 77 arrivati 11

1° Ligi Elias (Gubbio Mocaiana)
2° Tomassini Fabio (Esin Plast)
3° Elia Cicarelli (Sidermec)
4° Ciacchella Giorgio (Club Corridonia)
5° Stacchiotti Riccardo (Esin Plast)
6° Stamegna Sebastian (Pedale Apriliano)
7° Bernardinetti Marco (Guazzolini Coratti-Ubaldo Signori)
8° Morettini Marco (Gubbio Mocaiana)
9° DeRosa Valentino (Vigili del Fuoco)
10° Bonacci Manuel (Città di Castello)


MONTECCHIO (RE)
Km 77,050 in 1'48.35 media 42,444 km/h

1° Ivan Balykin(Stella Alpina)
2° Francesco Arati (Calderara)
3° Maestri Mirco (Team Airone)
4° Ciampà Mario (Team 2000)
5° Marmellosi Andrea (Noceto Cycling Team)
6° Caschetto Giuseppe (Team Airone)
7° Traversi Nakya (Noceto Cycling Team)
8° Guastella Salvatore (Team Airone)
9° Catellini Valerio (Rinascita Ravenna)
10° Remondi GianLuca (Nial)

PISTOIA
km 80 in 1'52"45 media 42,571
Partenti 95 arrivati 80

1° Thomas Fiumana (Ambra Cavallini Sparo Vangi )
2° Antonio Viola (Rimor)
3° Eugenio Bani (Ambra Cavallini Sparo Vangi )
4° Enzo Sorrentino (Rimor)
5° Simone Bernardini (UC Casano)
6° Matteo Casucci (Cipriani Gestri)
7° Matteo Pascali (Pratese Grassi)
8° Loris Cirino (UC Casano)
9° Mirko Casali (Berti Mobili)
10° Giacomo Vezzani (Ubaldo Signori)

ALBANO S.A. (BG)
km 94 in 2h 17’29” alla media di 41.023 km/h

1° Andrea Vanotti (F.lli Giorgi)
2. Roberto Dodaro (Sc Colorfer Sitip Cene),
3. Marcello Bertossi (Sc Romanese),
4. Daniele De Paoli (Sc Colorfer Sitip Cene),
5. Gianfranco Zilioli (For 3 Milram),
6. Innocenzo Di Lorenzo (Team F.lli Giorgi),
7. Giordano Giupponi (Trissa Team Valle Sabbia),
8. Mattia Cattaneo (For 3 Milram),
9. Enrico Barbin (Team F.lli Giorgi),
10. Fabio Pulcini (Team F.lli Giorgi)

CASELLE DI SOMMACAMPAGNA (VR)
Partenti 115 arrivati 92
km 96.200 media 41,600 km/h

1° Alex Marchesini (Contri)
2° Penasa Pier Paolo (Liquigas Lago Rosso)
3° Melegaro Stefano (FDB Car Diesel)
4° Paoli Loris (Liquigas Lago Rosso)
5° Florio Diego (Liquigas Lago Rosso)
6° Piccoli Michele (Ausonia)
7° Faccin Nicola (Utensilnord)
8° Bertoffa Rene (Liquigas Lago Rosso)
9° Cazzaro Manuel (Liquigas Lago Rosso)
10° Perizzolo Michele (Ausonia)

ALBA ADRIATICA (TE)
1° Giuseppe Fonzi (Pol.Bevilacqua)
2° Mattia Marcelli (Notaresco)
3° Lucaioli Raffaele (Atellana)
4° Gigli Antonio (Corridonia)
5° Nespoli Salvatore (idem)
6° Pizzingrilli Franco (Mengoni)
7° Tirabassi Stefano (Foresi)
8° DiMicco Giuseppe (Corridonia)
9° Zollo Costantino (Atellana)
10° Pace Alain (Freebike)

ORSAGO BRUGNERA
Km 80 media 42,337

1° Roberto D'Agostini (Solvepi Bonaldo)
2° Gianluca Milani (Postumia)
3° Gianni DiBello (Bianchin Marchiol)
4° Federico Marchiori (Giorgione)
5° Emiliano Stojku (Postumia)
6° Maurizio Grosetti (Promec)
7° Alessandro Forner (Postumia)
8° Luca Bilato (Italtecnica)
9° Gianluca Mengrado (Italtecnica)
10° Luca Gasparin (Solvepi Bonaldo)

fonte:
Italiaciclismo.net

 

____________________


To be a winner you must play hard and practice harder!!

It's not about how hard you hit, it's about how hard you can get hit and keep moving forward!



 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Rik Van Steenbergen




Posts: 1089
Registrato: Mar 2007

  postato il 11/03/2008 alle 17:26
Originariamente inviato da laperla

PRIMA GIORNATA JUNIORES;

PONTE SAN MARCO (BS)
km 100 in 2h 39’ alla media di 37.736 km/h

1° Nicola Ruffoni (Otelli)
2. Sonny Colbrelli (Team Valle Sabbia Trissa Team),
3. Alberto Cornelio (Mazzano Team),


finalmente il trofeo alberti ritorna a parlare bresciano!!! e in che modo 3 su 3... era dalla vittoria di corsini (ora prof alla otc-ngc) 8 o 9 anni fa che non vinceva un bresciano...

tutti e tre sono ragazzi validissimi, colbrelli l'anno scorso ha fatto una decina di secondi posti e solo 2 vittorie ma io l'ho visto un paio di volte correre e sono rimasta sempre a bocca aperta per la potenza con cui vinceva... ruffoni invece non l'ho mai visto dal vivo ma la vittoria di ieri parla da sola.. cornelio a differenza degli altri due è un primo anno e fare terzo all'esordio in una nuova categoria in una gara così importante lascia trasparire il suo talento, l'ho visto una quindicina di volte in gara, è un ottimo velocista e si difende bene anche in salita..

 

____________________

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Moderatore




Posts: 3308
Registrato: Aug 2005

  postato il 20/03/2008 alle 16:56
Vorrei porgere alla vostra attenzione quest'articolo pubblicato oggi su tuttobiciweb e che ripropone delle problematiche già evidenziate in passato sulla categoria al giorno d'oggi:

"20/03/2008 Ciclismo esasperato: vogliamo fare qualcosa per salvarlo?"

"Allarme rosso tra gli juniores in Veneto. E sono passati solo 15 giorni dal via della stagione. Per l’eccessivo agonismo e qualcos’altro la sicurezza dei corridori è ad alto rischio. Domenica a Fontanellette si è registrata un’ecatombe: negli ultimi 10 km si sono verificate ben 8 cadute che hanno coinvolto una trentina di corridori in differenti punti del percorso. In sei sono finiti al pronto soccorso di Oderzo con fratture e traumi. Sul lettino dell’ospedale si sono ritrovati Dal Bello (Bianchin), Basei (Spercenigo), Tonon (Orsago), Dal Col (Cieffe) e poi Polesello e Bertolla (Ormelle). Questi ultimi due hanno avuto la peggio. Alessio Bertolla, sprinter di punta della Rinascita, classe ’90 di Corva, si ritrova ora con la gamba sinistra bloccata da un tutore: è finito nel fosso a 1km dal traguardo con Dal Col ed ha picchiato il ginocchio poi ricomposto con parecchi punti di sutura interni ed esterni. Almeno per tre mesi starà fuori dalle corse. Il coetaneo di Brugnera, Marco Polesello, ieri era ancora ricoverato per trauma cranico e facciale.

«Per fortuna s’è messo a piovere alla fine della gara. Altrimenti cosa sarebbe successo ancora? – si domanda preoccupato Severino Cescon, presidente della Rinascita Ormelle –. Specialmente in queste prime corse c’è troppo agonismo. Tutti vogliono vincere, magari dagli inesperti ragazzini del 1.anno si pretende troppo. Se i grandi si rispettano, in questa categoria si allungano le mani ed alla fine ci si fa davvero male. La giuria se vede, deve intervenire applicando severe sanzioni».

«Ero direttore di corsa – testimonia Giorgio Dal Bò – ed all'interno del gruppo in gara ho visto di tutto. Tante cadute si sono verificate in ampi rettilinei. Tracciato e organizzazione non c’entrano affatto».

Ma quello che è successo è gravissimo.
«Infatti per la prima volta al termine di una gara mi sono sentito in coscienza di convocare una riunione con i direttori sportivi. Perché tutti si devono dare una regolata. Capisco che ad inizio stagione c'è la necessità di vincere a tutti i costi per dimostrare di avere una buona squadra e aver fatto una buona preparazione. Ma i ds "caricano" di troppa responsabilità la squadra. Organizzano i "treni" per portare il velocista in volata senza fare i conti che i ragazzini del 1. anno non sono preparati a questo».

C’e forse dell’altro?
«Poi certi ds si comportano in modo troppo esagerato. Non si fermano neppure a soccorrere i propri atleti. E’ più importante l'arrivo e la volata. Permettono rientri dietro le ammiraglie in situazioni molto pericolose: capita di vedere ragazzi dietro l’auto lanciati a 70 all'ora. E se per un banale motivo si deve frenare all’improvviso? Si parla sempre più di sicurezza ma i corridori sanno veramente a cosa vanno incontro? Sanno correre e rispettare le regole e l’avversario? E poi i familiari sono cosciente di certi pericoli?».

Dal Bò ha già segnalato al Comitato Regionale quanto successo ed il difficile clima trovato a Fontanellette.
«La Federazione non si muove. Non tutela organizzatori e direttori di corsa. Mette a disposizione un’assicurazione insufficiente, per lo più blindata. E gli organizzatori, com’è già successo, rischiano anche la propria casa al termine di cause infinite. E’ questo il prezzo che dobbiamo pagare per un agonismo sfrenato in cui la vittoria a tutti i costi è la normalità?».

Massimo Bolognini"

(www.tuttobiciweb.it)

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Moderatore




Posts: 21608
Registrato: Oct 2004

  postato il 20/03/2008 alle 17:23
Nessuna sopresa, purtroppo (almeno per me).
Questo bel servizio di Bolognini dovrebbe far riflettere molti: riempirsi la bocca di paroloni sul doping serve a pochissimo, se poi il livello di allenatori delle categorie giovanili è questo, e la Federazione non fa niente per migliorare la situazione.

L'intervista su proposta è una delle fotografie più reali di quello che è il vero dramma del ciclismo di oggi: il dilettantismo e l'incapacità manageriale e gestionale degli uomini che governano questo sport.

 

____________________
Mario Casaldi - Cicloweb.it

CICLISTI
Si sta come
d'autunno
sugli alberi
le foglie

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Livello Fausto Coppi




Posts: 3539
Registrato: Jan 2008

  postato il 24/04/2008 alle 13:10
Venerdì scorso a Santa Croce sull'arno è stato presentato il giro della Toscana. Eco le tappe:

1/5 Cerbaia di Lamporecchio-Cerbaia di Km 109;
2/5 Terranuova Bracciolini-Malva Km 93,8;
3/5 Montecalvoli-Montecalvoli Km 95,6;
4/5 Rosignano Marittimo-Rosignano M.mo Km 101,5.

fonte: Italiaciclismo.net

 

____________________
Fabio

I walk these streets, a loaded six string on my back...

"L'unico sport che pratico è seguire, camminando, i funerali dei miei amici che avevano praticato sport" Bertrand Russell

http://platissimamente.blogspot.com/

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Livello Marco Pantani




Posts: 1449
Registrato: Jan 2005

  postato il 01/05/2008 alle 16:41
La prima Tappa del Giro della Toscana viene vinto dal Belga TOS VAN DER SANDE che l'anno scorso ha finito 2° nella classifica finale dei giovani, che batte in una volata a due il francese ARNAUD JOUFFROY.
Un gruppo di 40 corridori arrivano a circa 40sec, con volata del gruppo vinto sempre da un straniero.

fonte: Furia

 

____________________


To be a winner you must play hard and practice harder!!

It's not about how hard you hit, it's about how hard you can get hit and keep moving forward!



 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Moderatore




Posts: 3308
Registrato: Aug 2005

  postato il 01/05/2008 alle 17:14
Originariamente inviato da laperla

La prima Tappa del Giro della Toscana viene vinto dal Belga TOS VAN DER SANDE che l'anno scorso ha finito 2° nella classifica finale dei giovani, che batte in una volata a due il francese ARNAUD JOUFFROY.
Un gruppo di 40 corridori arrivano a circa 40sec, con volata del gruppo vinto sempre da un straniero.

fonte: Furia


Jouffroy che nel gennaio scorso a Treviso si è laureato campione del mondo di ciclocross tra gli juniores.

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Marco Pantani




Posts: 1449
Registrato: Jan 2005

  postato il 01/05/2008 alle 17:23
Mah non si capisce nulla....radio corsa ha datto il #41 come secondo alla tappa di oggi che sarebbe RASMUSSEN Nicki ed il francese al 3° posto in una volata di circa 40 corridori.Boh

 

____________________


To be a winner you must play hard and practice harder!!

It's not about how hard you hit, it's about how hard you can get hit and keep moving forward!



 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Marco Pantani




Posts: 1449
Registrato: Jan 2005

  postato il 02/05/2008 alle 18:14
2° Tappa Giro della Toscana: Terranuova Bracciolini (Ar) - Malva (Ar) - Km. 93.800


1 LANDER Sebastian (Den)* Glud & Marstrand (Den)
tempo 2,19,57 media 40,214

2 VOGRINEC Niko (Slo) Nazionale Slovenia a 12"
3 SBARAGLI Kristian (Ita) Ambra Cavallini Vangi Sparo a 18"
4 RIZZA Federico (Ita) Aspiratori Otelli
5 D'AGOSTIN Matteo (Ita) G.S. Vittorio Veneto
6 ULIVIERI Mirko * (Ita) Pratese Grassi
7 ROTH Christopher (Ger) Nazionale Germania
8 FRANZONI Mattia * (Ita) Aspiratori Otelli
9 TATARINOV Gennadiy (Rus)* Nazionale Russia
10 WAEYTENS Zico (Bel) * Nazionale Belgio
11 OP DE BEECK Thomas (Bel) Avia Cycling Team (Bel)
12 FALA' Luca (Ita) Notaresco Team Di Francesco
13 VAN GEFFEN Niek (Ned) Nazionale Olanda
14 ANTONINI Simone * (Ita) Pratese Grassi
15 DRAPERI Matteo * (Ita) Pratese Grassi
16 RASMUSSEN Nicki (Den) Glud & Marstrand (Den)

GENERALE

1° VAN DER SANDE Tosh (Bel) Avia Cycling Team (Bel)

fonte: italiaciclismo

 

____________________


To be a winner you must play hard and practice harder!!

It's not about how hard you hit, it's about how hard you can get hit and keep moving forward!



 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Moderatore




Posts: 1043
Registrato: Mar 2005

  postato il 05/05/2008 alle 18:27
Classifica di rendimento JUNIORES 2008

Originariamente inviato da Stef88

Ho dato un occhiata veloce e non mi sembra di aver visto una classifica nazionale degli juniores già tra i post..
Vi posto così la classifica ke sto redigento dall'inizio della stagione, con i primi 10..

1) Sbaragli Kristian - 90 -(Ambra Cavallini) 147
2) Draperi Matteo - 91 - (Grassi) 123
3) Petitto Alberto - 91 - (Italianuova) 109
4) Colbrelli Sonny - 90 - (Vallestabia) 105
5) Novo Massimiliano - 90 - (Prealpino) 93
6) D'Agostin Roberto - 90 - (Solvepi Bonaldo) 92
7) Ulivieri Mirko - 91 - (Grassi) 87
8) Fonzi Giuseppe (Pol. Bevilacqua) 80
9) Alafaci Eugenio - 90 - (Castanese) 80
10) Aldegheri Daniele (Cadidavid) 78

 

____________________
Enula.
http://www.cicloweb.it
http://www.cicloweb.it/Pg/pg.html

 
Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Livello Campionato di Zurigo




Posts: 67
Registrato: Aug 2006

  postato il 07/05/2008 alle 01:27
Com'è stata calcolata questa classifica?
 
Edit Post Reply With Quote

Livello Parigi-Roubaix




Posts: 116
Registrato: Apr 2006

  postato il 07/05/2008 alle 07:46
Ecco come ho attribuito i punteggi..

GARE REGIONALI
1° 15pt
2° 12pt
3° 10pt
4° 8pt
5° 6pt
6° 5pt
7° 4pt
8° 3pt
9° 2pt
10° 1pt

GARE NAZIONALI
1° 25pt
2° 20pt
3° 16pt
4° 14pt
5° 12pt
6° 10pt
7° 8pt
8° 6pt
9° 4pt
10° 2pt

GARE INTERNAZIONALI
1° 35pt
2° 30pt
3° 26pt
4° 22pt
5° 18pt
6° 15pt
7° 12pt
8° 9pt
9° 6pt
10° 3pt

 

____________________
Il forum del ciclismo giovanile www.cicloforum.it

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Livello Rik Van Steenbergen




Posts: 1089
Registrato: Mar 2007

  postato il 07/05/2008 alle 13:27
posso sapere quanti punti ha Bruno Zana della Ottelli???

Colbrelli corre nella Valle Sabbia, non valle stabia...

 

____________________

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Parigi-Roubaix




Posts: 116
Registrato: Apr 2006

  postato il 07/05/2008 alle 15:20
Originariamente inviato da Silvy92

posso sapere quanti punti ha Bruno Zana della Ottelli???

Colbrelli corre nella Valle Sabbia, non valle stabia...


Adesso sono a lavoro, il file con le classifiche ce l ho a casa.. stasera o al massimo domani ti informo s la posizione di Zana..
Ok..??

 

____________________
Il forum del ciclismo giovanile www.cicloforum.it

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Livello Rik Van Steenbergen




Posts: 1089
Registrato: Mar 2007

  postato il 07/05/2008 alle 15:45
Originariamente inviato da Stef88

Originariamente inviato da Silvy92

posso sapere quanti punti ha Bruno Zana della Ottelli???

Colbrelli corre nella Valle Sabbia, non valle stabia...


Adesso sono a lavoro, il file con le classifiche ce l ho a casa.. stasera o al massimo domani ti informo s la posizione di Zana..
Ok..??


ok grazie!!

 

____________________

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Parigi-Roubaix




Posts: 116
Registrato: Apr 2006

  postato il 08/05/2008 alle 08:53
Brubo Zana è 14° con 70 punti..

 

____________________
Il forum del ciclismo giovanile www.cicloforum.it

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Livello Rik Van Steenbergen




Posts: 1089
Registrato: Mar 2007

  postato il 09/05/2008 alle 17:35
Originariamente inviato da Stef88

Brubo Zana è 14° con 70 punti..


grazie!

grazie a questo grande inizio di stagione è arrivata la prima convocazione in nazionale!!


 

____________________

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 2258
Registrato: Feb 2005

  postato il 01/06/2008 alle 15:55
Moreno Moser ha vinto la classifica finale del Tour du Pays de Vaud. Ho sentito parlare molto bene di questo giovane corridore, in questo caso si può proprio dire: "un nome una garanzia"!

Eclépens (Svizzera) - domenica 1 giugno 2008 - Un altro Moser è partito alla conquista della ribalta internazionale. Moreno, classe 1991, giovanissimo rampollo di una stirpe gloriosa, ha vinto con pieno merito il Tour du Pays de Vaud, corsa internazionale di grosso spessore tecnico per qualità organizzativa e partecipanti. La quarta e ultima tappa da Assens ad Eclépens non ha mutato la classifica generale che vedeva il trentino leader con 2” sul tosto britannico Luke Rowe.
L’ultimo traguardo è stato preda del ceco Jan Hirt, che ha anticipato il gruppo compatto regolato da un altro azzurrino di belle speranze, Sonny Colbrelli. Una piazza d’onore a coronamento del successo finale di Moser e della squadra, che continua alla grande la tradizione italiana nella categoria.
Senza eccedere in trionfalismi, è un fatto che il “dopo Ulissi” abbia trovato subito una generazione in grado di sostenere con autorità il ruolo da protagonisti in campo internazionale. L’affermazione complessiva dei ragazzi guidati da Rino De Candido trova conferma anche nel 7° posto di Federico Rizza e nella vittoria dell’Italia nella classifica a squadre davanti a nazioni competitive come Svizzera, Gran Bretagna, Fanimarca e lRepubblica Ceca.

(ciclonews.it)

 

____________________
"Se hai la fortuna clamorosa di diventare un cronista di ciclismo, non puoi fare a meno di essere coinvolto, trascinato in una passione infinita, irrinunciabile, che ti segna per sempre" - Pietro Cabras

"C'è una salita? Vai su, arriva in cima, e vedrai che sarai sempre vincitore" - Giordano Cottur

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Moderatore




Posts: 3308
Registrato: Aug 2005

  postato il 01/06/2008 alle 19:25
Molto positiva questa trasferta per i giovani azzurri,che fin dal primo giorno si sono imposti all'attenzione con la vittoria nella cronosquadre iniziale che ha regalato a Federico Rizza la prima leadership.Oltre a Moser erano comunque presenti altre buone individualità come Sonny Colbrelli,già protagonista lo scorso anno nella prima stagione da juniores(e vincitore da allievo della prestigiosa Coppa d'Oro),e Kristian Sbaragli,già tricolore da allievo e chiamato a raccogliere nella Vangi la difficile eredità lasciata da Ulissi,anche se già lo scorso anno alla prima stagione aveva conseguito ottimi risultati come la vittoria del titolo toscano.
 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Moderatore




Posts: 1043
Registrato: Mar 2005

  postato il 12/06/2008 alle 10:19
TROFEO BUFFONI 2008
Originariamente inviato da trofeo_buffoni

39° TROFEO BUFFONI AI NASTRI DI PARTENZA.
a cura di Marchetti Alfredo addetto stampa G.C. Buffoni.

MONTIGNOSO – Sarà che l’essenza della manifestazione è da sempre incastonata nell’animo della gente, che ogni santo giorno che nostro Signore manda in terra, lavora e vive il paese. Sarà che viene riconosciuta dagli addetti ai lavori come la gara trampolino per chi vuole affacciarsi al ciclismo che conta, sarà che la sicurezza della sua celebrazione è alla pari di Natale o Pasqua, ma il Trofeo Buffoni non ci tiene proprio ad abdicare la propria posizione nel ciclismo internazionale. L’evento, che ha arricchito i cuori sportivi lungo trentanove estati, ha accompagnato le vite di molti innamorati del ciclismo, che sfogliano ora l’album dei ricordi, con un velo di malinconia, e descrivono quelli che erano, meno “sgualciti” di ora, ai propri posteri, che chiedono assorti, se veramente quei giovani ritratti assieme al nonno, al padre, allo zio, fossero i Capecchi, Di Luca e Pozzato di oggi. Già, perché chi non ha visto nascere l’evento, difficilmente riesce a credere che gente di quel calibro si sia cimentata a conquistare la collina del castello Aghinolfi una volta, un’altra, ed un’altra ancora. Ed è anche per questo infondo, che il 22 Giugno, alle ore 14.30 in località “Capanne”, ci sarà un altro giro di giostra. Il percorso che tradizionalmente toccherà tutte le frazioni del paese montignosino si espanderà fino ai comuni limitrofi, toccando prima Massa, e poi Querceta, per concludere i 133 chilometri nella storica Via Aurelia. I 190 corridori partecipanti, che si cimenteranno nei complessivi 8 giri tradizionali (4 su pianura e 4 in collina), saranno i degni rappresentanti di diverse nazionali ciclistiche: dalla Russia alla Polonia del Campione Europeo fino alla vicina Svizzera, per non parlare della Germania, Francia Slovenia e della Croazia. Anche l’Italia sarà ovviamente ricordata con la presenza di oltre 35 squadre tricolori. La direzione della corsa che sarà affidata a Raffaele Babini, coadiuvato dal vice direttore di corsa Ronchi, sarà seguita dal selezionatore della nazionale Italiana Juniores Rino De Candido, sempre alla ricerca di nuovi campioni. Il contesto sportivo sarà commentato dalle telecamere di Tele 37, Raisport Satellite e Rai 3.Credete che l’appena descritto non sia sufficiente per stuzzicare la vostra curiosità sportiva? Allora fatevi tentare dalla serata di presentazione che si terrà la sera prima della manifestazione in località Capanne, programmata dall’omonima organizzazione “Capanne che festa!”, e vedrete che le vostre aspettative, sulla manifestazione e su tutta questa festa sportiva, non saranno deluse. Volete davvero perderla?

 

____________________
Enula.
http://www.cicloweb.it
http://www.cicloweb.it/Pg/pg.html

 
Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Moderatore




Posts: 1043
Registrato: Mar 2005

  postato il 16/06/2008 alle 16:22
Dal 19 al 22 giugno la Caravatese Inda parteciperà alla corsa a tappe internazionale spagnola “Vuelta Internacional al Besaya”.
Il nostro Davide Podestà, al seguito del team, realizzerà giornalmente un diario per Pianeta Giovani di Cicloweb... Buona lettura!!

 

____________________
Enula.
http://www.cicloweb.it
http://www.cicloweb.it/Pg/pg.html

 
Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Moderatore




Posts: 1043
Registrato: Mar 2005

  postato il 18/06/2008 alle 10:02
Abbiamo pubblicato la prima puntata del diario della Caravatese Inda. Ieri sera "i nostri" si sono fermati a Tolosa, città scelta per la sosta nel lungo viaggio in auto. In Spagna ci stanno arrivando oggi. Il resto è in Pianeta Giovani..... (e a breve troverete anche le foto!)

 

____________________
Enula.
http://www.cicloweb.it
http://www.cicloweb.it/Pg/pg.html

 
Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Livello Marco Pantani




Posts: 1449
Registrato: Jan 2005

  postato il 21/06/2008 alle 14:00
Assegnata la 1° maglia nella settimana tri-colore

Massimo Coledan (Rinascita Ormelle)è il Neo Campione Italiano a Cronometro
2° GianLuca Remondi della Nial Nizzoli, e 3° Fabio Felline della Rostese Castanese.

foto: ciclonet

fonte: Furia

 

[Modificato il 21/06/2008 alle 14:54 by laperla]

____________________


To be a winner you must play hard and practice harder!!

It's not about how hard you hit, it's about how hard you can get hit and keep moving forward!



 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Parigi-Roubaix




Posts: 116
Registrato: Apr 2006

  postato il 01/07/2008 alle 17:36
Walzak, polacco d'Italia..

Evava dimostrato già mercoledì, ai Campionati Italiani, di essere tornato a ottimi livelli dopo l'infortunio a inizio stagione, ma oggi, Colin Walzak si è superato vincendo la 59° edizione della Coppa Martiri Lunatesi..
Al via 130 partenti con tutte le migliori formazioni toscane altre che alla Nial Nizzoli e ai Vigili del Fuoco di Latina.. In programma un circuito da ripetere 4 volte con al suo interno la salita di Montecarlo, per un totale di 108km.. Il caldo e l'andatura, da subito elevatissima, contribuiscono a segnare una forte selezione nei primi 2 giri della corsa dove, nonostante i numerosi scatti, nessuna azione accumula un vantaggio degno di nota.. E' nel corso del 3 passaggio dalla salita che si infiamma la corsa e la Borgonuovo inizia a tessere la tela per una gara perfetta.. Galligani, lanciato da un ottimo Pagliaccia, impone, in salita, un ritmo infernale che costringe molti avversari a scoprirsi. Si avvantaggiano, quindi, 18 corridori tra i queli Iacchi (Aquila), Bongiorno, Bani e Ceglia (Ambra Cavallini) Casali (Berti), Bellagamba (Rimor) e, appunto Walzak (Borgonuovo), ed è sull'ultima salita che l'atleta polacco, fresco di nazionalità italiana, riesce a staccare tutti gli avversari..
IL finale pianeggiante è una passerella trionfale, dietro gli inseguitori si danno cambi regolari, ma il vantaggio di Walzak continua a aumentare..
Taglia il traguando in solitario, tra gli applausi degli sportivi, Bani vince la volta degli sconfitti battendo Casali..
Per Walzak è la prima vittoria stagionale, per la squadra è la terza dopo quelle di Pagliaccia e Galligani anche oggi determinanti per il successo del compagno.. Merito anche del DS Bardelli che ha dimostrato di aver raggiunto un ottima maturità nonostante una militanza di soli 3 anni nella categoria..
Ottima l'organizzazione e numerosi i tifosi a bordo strada..

1) Walzak Colin (Borgonuovo Millior)
2) Bani Eugenio (Ambra Cavalini)
3) Casali Mirko (Berti)
4) Nacca ario (Magnum)
5) Pettinato Lorenzo (U. Signori)
6) Bellagamba Alessio (Arianna Rimor)
7) Roberti Emanuel (Guazzolini)
8) Ceclia Marco (Ambra Cavallini)
9) Agnesini Lidio (Casano)
10) Cingi Luca (Nial Nizzoli)

FOTO E COMMENTI SU http://www.ciclismofriuli.it/cicloforum/viewtopic.php?t=3170&start=0
le foto non sono un grankè, le ho fatte con la macchinina digitale

 

____________________
Il forum del ciclismo giovanile www.cicloforum.it

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Livello Parigi-Roubaix




Posts: 116
Registrato: Apr 2006

  postato il 01/07/2008 alle 17:52
60esima Coppa 6 Martiri a Ponte a Ema

Nel sobborgo, alle porte del Capoluogo toscano, che diede i natali al Campionissimo Gino Bartali, si correrà, domenica 6 Luglio la 60esima edizione della "6 Martiri", classica per Juniores, in memoria di sei ragazzi che persero la vita durante la Resistenza all'occupazione Nazi-Fascista..
Organizzazione, come sempre, della Società Sportiva Aquila del Presidente Biagi, gia cara a Ginettaccio il quale ha indossato la maglia della storica socità da dilettante e nella quale è stato tesserato anche durante gli anni di professionismo e fino alla sua scomparsa, 8 anni fa..
Sulle strade della val di Sieve e del Valdarno, attraverso Bagno a Ripoli, Pontassieve, Rignano, e Incisa si confronteranno alcuni dei migliori atleti a livello nazionale.. Struttura organizzativa coadivata da Renato Masini e Stefano Biagi, appuntamento, come sempre in Via Chiantigiana, davanti al Circolo l'Unione, da 81 anni sede della Società Sportiva Aquila..


 

____________________
Il forum del ciclismo giovanile www.cicloforum.it

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Livello Parigi-Roubaix




Posts: 116
Registrato: Apr 2006

  postato il 04/07/2008 alle 10:36
"3 Tre Bresciana" Prima tappa in linea al toscano Bertuccelli (Ambra Cavallini)

Gli italiani salgono in cattedra alla 3Tre Besciana nella prima tappa in linea da Cigole a Cigole di 109km.. Dopo il successo australiano del prologo è arrivata la vittoria, la prima stagionale, per Enea Bertuccelli, alfiere del Cycling Team Ambra Cavallini.. Enea ha battuto i 7 compagni di fuga mentre il gruppo è arrivato con 43" di ritardo..
In testa alla generale l'australiano FREIBERG Michael giunto 8 sul traguardo di Cigole..
Oggi 2° Tappa in linea da Torbole a Casaglia..

Stefano Masi - www.cicloforum.it

 

____________________
Il forum del ciclismo giovanile www.cicloforum.it

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Livello Campionato di Zurigo




Posts: 67
Registrato: Aug 2006

  postato il 04/07/2008 alle 14:27
Che peccato...podio sfiorato alla cronometro dell'europeo per Coledan...solo 2 secondi...mannaggia...Bravissimo comunque!
 
Edit Post Reply With Quote

Livello Parigi-Roubaix




Posts: 116
Registrato: Apr 2006

  postato il 04/07/2008 alle 17:35
Seconda tappa in LINEA con il difficile TAPPONE nella 3TRE BRESCIANA e VITTORIA di Manuel Bongiorno (Ambra Cavallini)

 

____________________
Il forum del ciclismo giovanile www.cicloforum.it

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Livello Parigi-Roubaix




Posts: 116
Registrato: Apr 2006

  postato il 04/07/2008 alle 20:59
Certo che un ragazzo italiano che vince una tappa di una corsa internazionale con 1'42" di vantaggio sul secondo e 30km di fuga solitaria, meriterebbe qualche complimento..

Ke dite..??

 

____________________
Il forum del ciclismo giovanile www.cicloforum.it

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Livello Parigi-Roubaix




Posts: 116
Registrato: Apr 2006

  postato il 07/07/2008 alle 09:09
Sorrentino trionfa sulle strade di Bartali..

Enzo Sorrentino, della Società Ciclistica Arianna Rimor, a conferma del suo ottimo stato di forma ha centrato un importate successo, quest'oggi, a Ponte a Ema, nella 60° Coppa Sei Martiri Memorial Gino Bartali.
Novanta gli juniores al via in rappresentanza di numerosi formazioni toscane ed extraregionali, andatura da subito sostenuta nonostante il grande caldo ma gruppo che lascia sempre poco spazio ai numerosi tentativi di allungo. La fuga che caratterizzerà buona parte della corsa, nasce al km 40 presso Incisa Valdarno e vede protagonisti: Tani (Ambra Cavallini), Bucci (Ubaldo Signori), Tabini (Arianna Rimor) e Nacca (Cicli Magnum).
I 4 atleti raggiungeranno un vantaggio massimo di 1'30" all'altezza del 65° km ma il gruppo, sotto la spinta dei ragazzi dello Stabbia, sembra intenzionato a neutralizzare la fuga.
Il gruppo torna compatto ai piedi dell'ultima ascesa, verso Osteria Nuova, nella quale Sorrentino e Bernardinetti riusciranno a staccare tutti gli altri e giocarsi la vittoria in volata. Sfortunato Ricci (Aquila) che manca di poco l'aggancio con i due al comando e che si farà riassorbire dal gruppo.
In volata a 2 la vittoria di Sorrentino su Barnardinetti, mentre il gruppo viene regolato da Nacca che, nonostante i numerosi km di fuga, trova ancora le forze per disputare un ottima volata.
Ottima, come sempre, l'organizzazione della Società Sportiva Aquila e, nutrita, la cornice di pubblico a bordo strada, nonostante la calda giornata estiva.

1) Sorrentino Enzo (Arianna Rimor) che copre i 99km in 2h 29' alla media di 39.8 km/h
2) Bernardinetti Marco (Guazzolini Coratti)
3) Nacca Dario (Cicli Magnum) a 20"
4) Viola Antonio (Arianna Rimor)
5) Mantelli Dario (Pratese Grassi)
6) Cremoni Matteo (Arianna Rimor)
7) Goffredi Mirko (Aquila Ganzaroli)
8) Ceglia Marco (Ambra Cavallini)
9) Camilli Simone (Guazzolini Coratti)
10) Roberi Emanuel (Guazzolini Coratti)

Stefano Masi
Addetto Stampa S.S. Aquila

 

____________________
Il forum del ciclismo giovanile www.cicloforum.it

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Livello Parigi-Roubaix




Posts: 116
Registrato: Apr 2006

  postato il 09/07/2008 alle 08:36
Questa domenica posso fornire i risultati del Trofeo Fiaschi a Vergaio, con foto..

 

____________________
Il forum del ciclismo giovanile www.cicloforum.it

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Livello Parigi-Roubaix




Posts: 116
Registrato: Apr 2006

  postato il 09/07/2008 alle 15:25
Presentate le convocazioni da CT della nazionale de Candido:

Milano, 9 luglio 2008 – Per la rassegna iridata riservata alla categoria juniores, il Commissario Tecnico Rino De Candido ha convocato questi atleti che difenderanno la Maglia Azzurra nelle prove a cronometro e in linea in programma rispettivamente venerdì 18 e domenica 20 luglio a Cape Town:

Eugenio ALAFACI PEDALE CASTANESE ASS. SPORT. DILETT
Enrico BARBIN TEAM GIORGI
Mattia CATTANEO FOR 3-MILRAM
Massimo COLEDAN RINASCITA ORMELLE PINARELLO
Fabio FELLINE ROSTESE CASTANESE
Moreno MOSER U.S. MONTECORONA
Kristian SBARAGLI TEAM AMBRA CAVALLINI SPARO VANGI
Mattia SINIGAGLIA T. C. ANDREOTTI AUTO –TECNOPLAST

Rino De Candido commenta: “Bissare il trionfo dello scorso anno dove l’Italia ha conquistato il titolo iridato, l’argento ed il bronzo nella corsa in linea è difficile. Siamo consapevoli comunque che la squadra è in condizione e determinata a fare bene. Possiamo puntare su di un gruppo di azzurrini tra cui Eugenio Alafaci, Kristian Sbaragli e Fabio Felline che potrebbero giocarsi il tutto per tutto in un eventuale arrivo in volata”.

Il Commissario Tecnico comunicherà successivamente quali azzurri correranno la cronometro.

La Nazionale, diretta da De Candido, è ora in raduno collegiale a Zappola (Pn) fino a domenica 13 luglio. Tra gli azzurrini non sono presenti Eugenio Alafaci e Fabio Felline, già partiti verso Cape Town, perché partecipano anche ai Campionati del Mondo Pista.

fonte: tuttobiciweb

 

____________________
Il forum del ciclismo giovanile www.cicloforum.it

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Livello Campionato di Zurigo




Posts: 67
Registrato: Aug 2006

  postato il 10/07/2008 alle 00:38
Originariamente inviato da Stef88

Certo che un ragazzo italiano che vince una tappa di una corsa internazionale con 1'42" di vantaggio sul secondo e 30km di fuga solitaria, meriterebbe qualche complimento..

Ke dite..??


Davvero bravo, non c'è che dire...di una superiorità evidente. E ammirevole è stato anche il gesto di lasciare la vittoria nell'ultima tappa a Marcolin.
Non ero a conoscenza delle sue doti nelle gare a tappe, forse anche perchè l'anno scorso era un primo anno ed era oscurato da una grande star come Ulissi.
In definitiva però mi aspettavo una concorrenza straniera più agguerrita, almeno per la generale, dato che gli australiani hanno comunque fatto bene nei risultati parziali...al toscana mi pareva più variegato l'ordine d'arrivo...anche se, ad esempio, Rizza e Draperi si sono piazzati nei 10 in entrambe le occasioni.
Cosa ne pensate? Magari sto sparando cavolate, data la tarda ora...

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Parigi-Roubaix




Posts: 116
Registrato: Apr 2006

  postato il 10/07/2008 alle 05:45
Io credo ke il Giro della Toscana sia come il Tour per i Proff.. ci sono tutti i migliori da tutto il mondo..
La 3Tre ha un ottimo lotto di partenti ma non al livello del giro della toscana..

Cmq questo non toglie niente a Manuel che è stato IMMENSO..

 

____________________
Il forum del ciclismo giovanile www.cicloforum.it

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Livello Rik Van Steenbergen




Posts: 1089
Registrato: Mar 2007

  postato il 10/07/2008 alle 12:34
Bè c'è da dire che, per quanto riguarda la 3tre c'era la concomitanza con l'europeo quindi gente come Barbin, Franzoni, Cattaneo ecc che avrebbe potuto dire la sua anche per la classifica non c'era.

Purtroppo però quest'anno alla 3tre ne hanno combinate di ogni, c'è chi mormora che per l'anno prossimo venga tolta l'internazionalità. Bettinsoli, Monella (Bornato pedale gardonese) nella tappa vinta da Bongiorno hanno sbagliato strada (seguendo la motostafetta) per poi arrivare al traguardo con gran ritardo. Rizza invece che si trovava con Bettinsoli e Monella ha forato, ha preso la strada giusta ma ha dovuto fare 10 km con la ruota bucata prima che qualcuno riuscisse a cambiargliela. Ad inseguire c'era un gruppetto con Sedaboni (Giorgi) e anche loro han sbagliato strada, e sono arrivati al traguardo con 18 minuti di ritardo!
L'ultima tappa invece ad una rotonda, alcune moto staffette sono andate a destra e altre a sinistra il gruppo si è fermato non sapendo dove andare e ha inscenato anche una mini-protesta...

peccato, è una gran bella corsa a tappe ma certe cose non dovrebbero succedere...

 

____________________

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote
<<  1    2  >> Nuovo Thread  Nuova risposta   Nuovo sondaggio
 
Powered by Lux sulla base di XMB
Lux Forum vers. 1.6
2.1097841