Board logo

Il Forum di Cicloweb

Non hai fatto il login | Login Pagina principale > OT > Parliamo di Atletica
Nuovo Thread  Nuova risposta  Nuovo sondaggio
< Ultimo thread   Prossimo thread >  |  Versione stampabile
<<  6    7    8    9    10    11    12  >>
Autore: Oggetto: Parliamo di Atletica

Livello Federico Bahamontes




Posts: 390
Registrato: May 2008

  postato il 03/09/2008 alle 19:34
Originariamente inviato da jonoliva82

Originariamente inviato da Leone delle Fiandre

L'ennesima conferma che lo stato dell'atletica italiana è da morte cerebrale (quindi ancora vivo, direbbe qualcuno )


Bella questa!!
Il fatto è che non la curano nemmeno!Pensa che dove abito io (Perugia, città tra l'altro abbastanza grande e zeppa di gente giovane, ci sono tutte le università)vogliono asportare la pista di atletica allo stadio Santa Giuliana (unico nel raggio di 60 Km) per facilitare l'allestimento dell'Arena per concerti estivi, una vergogna!Gli atleti e appassionati che volessero sfrutare un impianto devono farsi un giretto fino a Spoleto e, per giunta, pagare l'ingresso!
Pensa che questo inconveniente secondo me ha contribuito, per dirne una, a impedire che Benedetta Ceccarelli centrasse il minimo per le olimpiadi in tempo!


PS. la logica non è chiara: il punto mancante è che in estate l'impianto è comunque inutilizzabile a causa dei concerti.

 

____________________
La vita è un'esperienza da cui nessuno esce vivo!

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Federico Bahamontes




Posts: 390
Registrato: May 2008

  postato il 05/09/2008 alle 12:12
CERCO URGENTEMENTE STREAMING PER IL MEETING DI BRUXELLES DI QUESTA SERA!!!!!!!!Non ho ancora trovato nulla...Chi me lo dovesse indicare avrà la mia riconoscenza vitalizia!

 

____________________
La vita è un'esperienza da cui nessuno esce vivo!

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 1924
Registrato: May 2007

  postato il 05/09/2008 alle 13:44
Originariamente inviato da jonoliva82

CERCO URGENTEMENTE STREAMING PER IL MEETING DI BRUXELLES DI QUESTA SERA!!!!!!!!Non ho ancora trovato nulla...Chi me lo dovesse indicare avrà la mia riconoscenza vitalizia!


prova qui stasera, ma non garantisco:
http://www3.myp2p.eu/broadcast.php?matchid=17930&part=sports

 

____________________
Giorgio, malato di ciclismo

http://www.youtube.com/watch?v=CbG4xcmxduI
http://www.youtube.com/watch?v=lnX4uaDYyIU&feature=related

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Federico Bahamontes




Posts: 390
Registrato: May 2008

  postato il 05/09/2008 alle 14:01
Originariamente inviato da Leone delle Fiandre

Originariamente inviato da jonoliva82

CERCO URGENTEMENTE STREAMING PER IL MEETING DI BRUXELLES DI QUESTA SERA!!!!!!!!Non ho ancora trovato nulla...Chi me lo dovesse indicare avrà la mia riconoscenza vitalizia!


prova qui stasera, ma non garantisco:
http://www3.myp2p.eu/broadcast.php?matchid=17930&part=sports


Per lo meno una possibilità...Grazie!!

 

____________________
La vita è un'esperienza da cui nessuno esce vivo!

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi
Utente del mese Ottobre 2009




Posts: 6093
Registrato: Jul 2005

  postato il 05/09/2008 alle 14:36
Stasera tutti a tifare Blanka, chè se vince il jackpot della Golden League, oltre al solito balletto ci fa pure lo strip tease.

 

____________________

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi
UTENTE DELL'ANNO 2009
Utente del mese Luglio, Novembre e Dicembre 2009




Posts: 15932
Registrato: Jul 2007

  postato il 05/09/2008 alle 18:15
Blanka? Striptease? Altro che Bolt vs Powell, è questo il vero motivo per cui stasera cercherò di non perdermi il meeting di Bruxelles!

 

____________________

« La superstizione porta sfortuna »
(Raymond Merrill Smullyan, 5000 B.C. and other philosophical fantasies, 1.3.8)


Fantaciclismo Cicloweb 2010

Piazzamenti sul podio:


Omloop Het Nieuwsblad Élite: 3°
E3 Prijs Vlaanderen - GP Harelbeke: 2°
GP Miguel Indurain: 1°
Ronde van Vlaanderen / Tour des Flandres: 3°
Rund um Köln: 1°
Liège-Bastogne-Liège: 1°
Giro d'Italia: Carrara - Montalcino: 2°
Tour de France: Sisteron - Bourg-lès-Valence: 1°
Tour de France: Longjumeau - Paris Champs-Élysées: 1°
Tour de France - classifica finale: 3°
Gran Premio Città di Peccioli - Coppa G. Sabatini: 1°

---

Asso di Fiori

 
Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Livello Federico Bahamontes




Posts: 390
Registrato: May 2008

  postato il 05/09/2008 alle 19:39
Originariamente inviato da Lore_88

Stasera tutti a tifare Blanka, chè se vince il jackpot della Golden League, oltre al solito balletto ci fa pure lo strip tease.


Quello di Street Fighter?

 

____________________
La vita è un'esperienza da cui nessuno esce vivo!

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi
UTENTE DELL'ANNO 2009
Utente del mese Luglio, Novembre e Dicembre 2009




Posts: 15932
Registrato: Jul 2007

  postato il 05/09/2008 alle 21:55
Niente streap...

Parlando un po' della gara di salto in alto femminile, inizio col dire che le prime tre hanno saltato 2 metri, e la vittoria è andata alla tedesca Friedrich.
La neocampionessa olimpica Hellebaut ha dimostrato un carattere e una concentrazione pazzesche, riuscendo a saltare al terzo tentativo sia 1,97 che 2 metri. Che grinta la belga!
Con Tia e la tedesca con un errore a 2,01, la Vlasic ha alzato l'asticella a 2,02 e ha provato a mettere una seria ipoteca sul mezzo milione (mezzo perché la Jelimo ha dominato gli 800, ma non ci si poteva attendere un esito diverso, obiettivamente! ) del jackpot, ma anche stavolta, così come l'anno scorso, le vittorie della croata si fermano a 5.
L'anno scorso, quantomeno, la cosa fu più "indolore" visto che la sconfitta arrivò al primo meeting (per opera della Slesarenko; peraltro quella fu proprio l'ultima sconfitta di Blanka prima di Pechino...che disfatta per lei che è al vertice della specialità già da due anni).

E insomma, la Jelimo si cucca da sola tutto il milione.
Immagino la gufata nei confronti di Blanka...

 

____________________

« La superstizione porta sfortuna »
(Raymond Merrill Smullyan, 5000 B.C. and other philosophical fantasies, 1.3.8)


Fantaciclismo Cicloweb 2010

Piazzamenti sul podio:


Omloop Het Nieuwsblad Élite: 3°
E3 Prijs Vlaanderen - GP Harelbeke: 2°
GP Miguel Indurain: 1°
Ronde van Vlaanderen / Tour des Flandres: 3°
Rund um Köln: 1°
Liège-Bastogne-Liège: 1°
Giro d'Italia: Carrara - Montalcino: 2°
Tour de France: Sisteron - Bourg-lès-Valence: 1°
Tour de France: Longjumeau - Paris Champs-Élysées: 1°
Tour de France - classifica finale: 3°
Gran Premio Città di Peccioli - Coppa G. Sabatini: 1°

---

Asso di Fiori

 
Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Livello Fausto Coppi




Posts: 5641
Registrato: Nov 2005

  postato il 06/09/2008 alle 01:08
il tempo di Bolt è incredibile: 9"77 con temperatura bassa, pista bagnata, oltre un metro di vento contrario e una partenza schifosa che più schifosa non si può.
C'è da credere che in condizioni ottimali (ossia 10 gradi in più, pista asciutta, due metri di vento a favore) e con un decimo in meno nel tempo di reazione allo sparo, avrebbe fatto 9"50 se non addirittura meno.

 

____________________
"L'uomo da battere è Gianni Bugno, e quasi certamente non riusciremo a batterlo" (Greg Lemond, Stoccarda, 24 agosto 1991)

"Il rock è jazz ignorante" (Thelonious Monk)

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 5641
Registrato: Nov 2005

  postato il 06/09/2008 alle 01:28
empiricamente, due metri di vento favorevole dovrebbero dare un vantaggio di circa 16 centesimi, mentre 2 metri di vento contro dovrebbero dare uno svantaggio di 20 centesimi.
Ecco quindi che il tempo di Bolt, se ci fosse stato un vento di 2 m/s, sarebbe stato inferiore di almeno 25 centesimi; a ciò aggiungiamone un altra decina almeno per la temperatura non ottimale (l'aria calda offre una minor resistenza) e la pista bagnata, ed un altro decimo per il tempo di reazione allo sparo davvero vergognoso.
Siamo già a 45 centesimi da togliere al tempo di 9"77.
Se poi si riuscissero a trovare tutte queste condizioni ottimali magari in altura (tipo Città del Messico), ecco che magari si potrebbe beneficiare di un altro paio di decimi: 9"77 meno 65 centesimi fa 9"12.
Mette quasi paura a pensarci.

 

____________________
"L'uomo da battere è Gianni Bugno, e quasi certamente non riusciremo a batterlo" (Greg Lemond, Stoccarda, 24 agosto 1991)

"Il rock è jazz ignorante" (Thelonious Monk)

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Federico Bahamontes




Posts: 390
Registrato: May 2008

  postato il 06/09/2008 alle 14:13
Certo che fa paura...Anche se questi calcoli sono fantascentifici, secondo me non sono utopici: si narra che Ben Johnson in allenamento strappò un 9:19 (nove e diciannove): sono leggende metropolitane, ma da quanto ci fa vedere Bolt dovrebbero essere alla portata della razza umana, prima o poi...

 

____________________
La vita è un'esperienza da cui nessuno esce vivo!

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi
UTENTE DELL'ANNO 2009
Utente del mese Luglio, Novembre e Dicembre 2009




Posts: 15932
Registrato: Jul 2007

  postato il 12/09/2008 alle 16:51
Se Bolt arriverà a correre quei tempi attualmente umanamente inconcepibili non lo sappiamo, ma di certo vale senz'altro i 9"5.
Leggete qui.

Senza "ballare" Bolt avrebbe corso i 100 in 9"55

Se non avesse perso tempo (si fa per dire) ad esultare, il giamaicano Usain Bolt, stella indiscussa, insieme al nuotatore Phelps delle Olimpiadi di Pechino, avrebbe potuto realizzare un record del mondo anche migliore di quello che ha fatto. Secondo un gruppo di ricercatori dell'Istituto di Astrofisica teorica dell'Università di Oslo, infatti, il vincitore della medaglia d'oro dei 100 metri (oltre che dei 200 e dei 4x100) avrebbe potuto far fermare in quella specialità il cronometro a 9"55 anziché a 9"69.
Divertente applicazione dei principi della fisica - Gli scienziati hanno confrontato la corsa del nuovo fenomeno della velocità con quella di Richard Thomson, l'americano che ha vinto l'argento, e ne hanno ricavato questa convinzione. Lo studio, che è stato pubblicato sulla rivista The New Scientist, si aggiunge a tutta una serie di altri già eseguiti sull'atleta giamaicano. Per giungere alla conclusione citata sono state utilizzate le immagini tv. "Siamo sicuri che la nostra affermazione non va presa come oro colato - hanno comunque chiarito i ricercatori norvegesi - ma come un'applicazione divertente dei principi della Fisica".


(da tiscali.it)


Ovviamente la sensazione che il giamaicano possa correre intorno ai 9"5 l'abbiamo avuto un po' tutti, e il conforto di questi studi fisico-scientifici non fa che certificare (o quasi) quell'impressione.

 

[Modificato il 12/09/2008 alle 16:53 by Abajia]

____________________

« La superstizione porta sfortuna »
(Raymond Merrill Smullyan, 5000 B.C. and other philosophical fantasies, 1.3.8)


Fantaciclismo Cicloweb 2010

Piazzamenti sul podio:


Omloop Het Nieuwsblad Élite: 3°
E3 Prijs Vlaanderen - GP Harelbeke: 2°
GP Miguel Indurain: 1°
Ronde van Vlaanderen / Tour des Flandres: 3°
Rund um Köln: 1°
Liège-Bastogne-Liège: 1°
Giro d'Italia: Carrara - Montalcino: 2°
Tour de France: Sisteron - Bourg-lès-Valence: 1°
Tour de France: Longjumeau - Paris Champs-Élysées: 1°
Tour de France - classifica finale: 3°
Gran Premio Città di Peccioli - Coppa G. Sabatini: 1°

---

Asso di Fiori

 
Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Livello Fausto Coppi




Posts: 5641
Registrato: Nov 2005

  postato il 28/09/2008 alle 22:45
nella giornata di Ballan e Valentino è passata inosservata, ma merita.

BERLINO (Germania), 28 settembre 2008 - Un altro record mondiale per Haile Gebrselassie. Stavolta nella maratona sotto il sole splendente di Berlino. La gazzella etiope, uno dei più grandi mezzofondisti della storia, ha fermato il cronometro sul tempo non ufficiale di 2 ore 3 minuti 58 secondi, nella gara svoltasi oggi in Germania. Dietro di lui la coppia kenyana James Kwambai- Charles Kamathi, che si sono dovuti inchinare allo strapotere del 35enne di Asella.
RECORDMAN - Haile, dopo aver collezionato in carriera la bellezza di 26 record mondiali, vinto 4 campionati del mondo e 2 ori olimpici, ha migliorato il suo precedente record di un anno fa, stabilito ancora una volta a Berlino, con il tempo di 2 ore 4 minuti e 26 secondi.
GIOIA - Incontenibile la gioia del corridore africano appena tagliato il traguardo: "È indescrivibile quello che provo, sono felicissimo", il suo primo commento. "Tutto è stato perfetto oggi: le condizioni meteo, il pubblico...Berlino è sempre stata la mia città, la mia gioia da quando corro. Questa è la mia corsa speciale". Non è bastato un problema al polpaccio a fermarlo: "Ho avuto un problema fisico due settimane fa ed ero in dubbio se venire qui. Ma dopo una settimana di riposo, è passato tutto". E la porta di Brandeburgo ha potuto essere testimone di un altro grande exploit da leggenda.


da Gazzetta.it

 

____________________
"L'uomo da battere è Gianni Bugno, e quasi certamente non riusciremo a batterlo" (Greg Lemond, Stoccarda, 24 agosto 1991)

"Il rock è jazz ignorante" (Thelonious Monk)

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi
UTENTE DELL'ANNO 2009
Utente del mese Luglio, Novembre e Dicembre 2009




Posts: 15932
Registrato: Jul 2007

  postato il 29/09/2008 alle 12:35
Ho letto la notizia stamane sulla rosea.
Che dire.
Niente, non c'è niente da dire, solo da ammirare e applaudire.
Il tutto in silenzio, senza proferire parola.
In contemplazione.

Semplicemente: il più grande.

 

____________________

« La superstizione porta sfortuna »
(Raymond Merrill Smullyan, 5000 B.C. and other philosophical fantasies, 1.3.8)


Fantaciclismo Cicloweb 2010

Piazzamenti sul podio:


Omloop Het Nieuwsblad Élite: 3°
E3 Prijs Vlaanderen - GP Harelbeke: 2°
GP Miguel Indurain: 1°
Ronde van Vlaanderen / Tour des Flandres: 3°
Rund um Köln: 1°
Liège-Bastogne-Liège: 1°
Giro d'Italia: Carrara - Montalcino: 2°
Tour de France: Sisteron - Bourg-lès-Valence: 1°
Tour de France: Longjumeau - Paris Champs-Élysées: 1°
Tour de France - classifica finale: 3°
Gran Premio Città di Peccioli - Coppa G. Sabatini: 1°

---

Asso di Fiori

 
Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Moderatore




Posts: 3235
Registrato: Sep 2005

  postato il 19/02/2009 alle 11:07
VARSAVIA, 19 febbraio 2009 - La giovane lanciatrice di martello polacca Kamila Skolimowska, campionessa olimpica a Sydney nel 2000, è morta ieri sera all'età di 26 anni mentre era in ritiro con la squadra nazionale a Faro, in Portogallo.
LA RICOSTRUZIONE - Lo ha reso noto un suo compagno di squadra, Szymon Ziolkowski. "Kamila, che si trovava in sala pesi, ha avuto un malore", ha raccontato Ziolkowski all'agenzia di stampa Pap. "Noi - ha aggiunto - l'abbiamo rianimata e abbiamo chiamato subito un'ambulanza. È stata trasportata in un centro medico a Vila Real de Santo Antonio. Durante il tragitto avrebbe avuto un altro malore. Lì, malgrado gli sforzi di una squadra di rianimazione chiamata d'urgenza, è morta". Skolimowska aveva vinto anche due medaglie ai campionati Europei, l'argento nel 2002 e il bronzo nel 2006.

gazzetta.it

morte incredibile!! spero si faccia luce sulle cause....

 

____________________
Se si è ritirato Bewolcic si possono ritirare tutti...


Gianni



 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Moderatore




Posts: 3235
Registrato: Sep 2005

  postato il 07/03/2009 alle 19:55
che salto Fabrizio Donato! incredibile dopo 4 nulli al 5° tentativo piazza un 17,59 metri che lo porta all'oro e diventa campione europeeo indoor, un applauso anche a Licciardello medaglia d'argento nei 400mt

 

____________________
Se si è ritirato Bewolcic si possono ritirare tutti...


Gianni



 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Moderatore




Posts: 3235
Registrato: Sep 2005

  postato il 08/03/2009 alle 23:00
staffetta 4x400 campione d'europa incredibile complimenti a Licciardello, Marin, Galvan e Rao!!! medaglia d'argento per Cerutti e bronzo per Di Gregorio nei 60mt dietro il discusso Chambers( ma non era quello super dopato?), per finire altro bronzo per Elisa Cusma negli 800, direi una buona Italia speriamo che questi risultati siano un punto di partenza per gli avvenimenti prossimi. Per finire vorrei dedicare un applauso al giovane 22enne tedesco Bayer che nel lungo ha saltato 8,71 incredibile ma questo è un risultato pazzesco 2 prestazione di tutti i tempi al coperto!! adesso non so se è una meteora perche se continua cosi questo rischia di arrivare a 9 metri

 

____________________
Se si è ritirato Bewolcic si possono ritirare tutti...


Gianni



 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi
UTENTE DELL'ANNO 2009
Utente del mese Luglio, Novembre e Dicembre 2009




Posts: 15932
Registrato: Jul 2007

  postato il 08/03/2009 alle 23:22
Complimenti a tutta la nazionale azzurra!
Qualche giorno fa leggevo sulla gazza che il nostro palmarès sarebbe stato soddisfacente con un paio di medaglie (non ricordo l'autore della citazione).
Beh, direi che le cose sono andate al di là di ogni più rosea aspettativa!

 

____________________

« La superstizione porta sfortuna »
(Raymond Merrill Smullyan, 5000 B.C. and other philosophical fantasies, 1.3.8)


Fantaciclismo Cicloweb 2010

Piazzamenti sul podio:


Omloop Het Nieuwsblad Élite: 3°
E3 Prijs Vlaanderen - GP Harelbeke: 2°
GP Miguel Indurain: 1°
Ronde van Vlaanderen / Tour des Flandres: 3°
Rund um Köln: 1°
Liège-Bastogne-Liège: 1°
Giro d'Italia: Carrara - Montalcino: 2°
Tour de France: Sisteron - Bourg-lès-Valence: 1°
Tour de France: Longjumeau - Paris Champs-Élysées: 1°
Tour de France - classifica finale: 3°
Gran Premio Città di Peccioli - Coppa G. Sabatini: 1°

---

Asso di Fiori

 
Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Moderatore




Posts: 3235
Registrato: Sep 2005

  postato il 09/03/2009 alle 10:28
sicramente sono andati oltre le aspettative, speriamo che quest'estate ai mondiali qualcuno possa fare grandi cose e mi riferisco a Donato che con quella prestazione potrebbe essere da medaglia

 

____________________
Se si è ritirato Bewolcic si possono ritirare tutti...


Gianni



 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 7360
Registrato: Jun 2005

  postato il 09/03/2009 alle 12:28
Nessuno ha niente da dire del tedesco che ha fatto 8,71 venendo dal nulla?? semplicemente incredibile. Un rivale europeo per Saladino??

 

____________________
...E' il giudizio che c'indebolisce.

 
Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Livello Fausto Coppi




Posts: 1743
Registrato: May 2006

  postato il 09/03/2009 alle 13:35
Originariamente inviato da Subsonico
Nessuno ha niente da dire del tedesco che ha fatto 8,71 venendo dal nulla?? semplicemente incredibile. Un rivale europeo per Saladino??

E nessuno ha avuto l'impressione che gli siano stati regalati un bel po' di centimetri?

Mi spiego: dalla diretta e soprattutto dai replay, a me sembrava un salto al massimo 10/15 centimetri in più della miglior prestazione segnalata dalla riga blu.
Mi sono fatto l'idea che sia stata considerata una traccia un po' più avanti, e che non si sia fatto caso ad un'altra più a sinistra...
Fra l'altro, mi è parso di capire che altri atleti avevano avuto da ridire sulle loro misurazioni.
Niente di "losco", eh... potrebbe essere semplice incompetenza (anche a giudicare da come le addette "spazzolavano" la sabbia...)

 

____________________
"...Ogni volta che vedo un adulto in bicicletta, penso che per la razza umana ci sia ancora speranza..." (H.G. Wells)

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Moderatore




Posts: 3235
Registrato: Sep 2005

  postato il 09/03/2009 alle 15:18
non credo che abbiano sbagliato cosi nettamente la misurazione , sta di fatto che ha fatto un balzo incredibile 2 prestazione di tutti i tempi al coperto, ma non so che dire a Berlino ad agosto ai mondiali avremo la controprova

 

____________________
Se si è ritirato Bewolcic si possono ritirare tutti...


Gianni



 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Tour




Posts: 178
Registrato: Mar 2006

  postato il 09/03/2009 alle 18:59
Diciamo che gli Italiani non sono proprio 'bravissimi' a misurare il Salto in lungo....
 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 7360
Registrato: Jun 2005

  postato il 09/03/2009 alle 21:00
Non ho visto la gara e dunque non mi esprimo su ciò..però ho letto che ha fatto un nullo da 8,50...non propriamente una scartina dunque, questo ragazzo...

 

____________________
...E' il giudizio che c'indebolisce.

 
Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Livello Fausto Coppi




Posts: 1743
Registrato: May 2006

  postato il 09/03/2009 alle 21:15
Originariamente inviato da kokkelkoren

Diciamo che gli Italiani non sono proprio 'bravissimi' a misurare il Salto in lungo....

Eh, sì, ci sono stati dei precedenti... importanti!

 

____________________
"...Ogni volta che vedo un adulto in bicicletta, penso che per la razza umana ci sia ancora speranza..." (H.G. Wells)

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi
UTENTE DELL'ANNO 2009
Utente del mese Luglio, Novembre e Dicembre 2009




Posts: 15932
Registrato: Jul 2007

  postato il 08/07/2009 alle 14:50
Rispolvero questo thread per porre l'accento sul 19"59 sui 200m fatto registrare da Bolt, ieri sera a Losanna, in condizioni di pista bagnata (è piovuto anche durante la gara) e con -0.9 di vento (lo stesso indice ventoso del primato mondiale di Pechino).
Il secondo, Merritt, è stato staccato di 82 centesimi.
Mamma mia!

Opinione personale: lo spilungone giamaicano può abbattere il muro dei 19", sì.

 

____________________

« La superstizione porta sfortuna »
(Raymond Merrill Smullyan, 5000 B.C. and other philosophical fantasies, 1.3.8)


Fantaciclismo Cicloweb 2010

Piazzamenti sul podio:


Omloop Het Nieuwsblad Élite: 3°
E3 Prijs Vlaanderen - GP Harelbeke: 2°
GP Miguel Indurain: 1°
Ronde van Vlaanderen / Tour des Flandres: 3°
Rund um Köln: 1°
Liège-Bastogne-Liège: 1°
Giro d'Italia: Carrara - Montalcino: 2°
Tour de France: Sisteron - Bourg-lès-Valence: 1°
Tour de France: Longjumeau - Paris Champs-Élysées: 1°
Tour de France - classifica finale: 3°
Gran Premio Città di Peccioli - Coppa G. Sabatini: 1°

---

Asso di Fiori

 
Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Livello Fausto Coppi
Utente del mese Luglio 2009




Posts: 4217
Registrato: Oct 2003

  postato il 10/07/2009 alle 00:48
Bravo Abajia, anche se parlare d’atletica interessa a due gatti, questo è un atleta sul quale val la pena soffermarsi, approfondire, studiare. Non ha fondazioni per attrarre le allodole, non illumina col gabinetto quotidiano “La Fogna dello sport”, non ha attorno a sé un’insopportabile schiera di beccaccini, o culi da sodomizzare per farli sentire moderni, aperti e libertari e pur considerando possibile il doping più portentoso di una delle tre versioni delle “alchimie” genetiche, è così grandioso da azzerare ogni considerazione circa il ruolo dell’aiuto. Alla faccia di chi mi vede un nostalgico dei miei tempi, Usain Bolt è il più grande velocista della storia. E si diverte pure: un particolare non da poco, anzi rivoluzionario. Tutto in Usain è anomalo, troppo per non farne un caso tale da ingigantire quei segmenti della concentrazione e dello stimolo dei centri nervosi, che sono una chiave indipendente dal doping e sui quali c’era già una lunga serie di empirici riferimenti. Qui ne aveva già parlato. E poi c’è una tecnica sublime, che dimensiona il corpo come se la corsa fosse l’armonia di un pilota automatico, mentre la mente può liberare, sdoppiando la postura, l’eccitazione di un obiettivo raggiunto, che danza la sua coreografia su orizzonti di gestualità d’esaltazione e conseguente brio. Mai visto un atleta così. Mai visto un ragazzo che si fa polpette, da sportivo di vertice supremo, della spalmatura di quei dogmi da monaci, che il pensiero medio dell’osservatorio, ancora vuole siamesi a chi fa sport.
L’altra sera a Losanna ha corso mostruosamente. Le condizioni della pista, pur non essendo proibitive, erano molto precarie. Manto inzuppato d’acqua e pioggia, anche se leggera, anche nei pochi secondi di gara. La prova sui duecento, in quelle condizioni, è di una pericolosità estrema, perché l’atleta affronta la curva nella fase di maggior propulsione e ad una velocità che non ha pari fra le corse. La lotta contro la forza centrifuga, aggiunge alla normale intensità della prova, uno stress muscolare suppletivo, in parte dovuto alla situazione del plastan, ed in parte dal freno psicologico che si instaura nell’atleta, per la paura di cadere o infortunarsi. Per giunta, soffiava un vento contrario di un pelo sotto il metro al secondo, abbastanza forte per rendere ancora più complicata la posizione ideale degli appoggi nella curva. In simili condizioni, una gara sui cento metri, paga molto meno che sui duecento e meno degli stessi 400. Ne ho parlato oggi con un amico allenatore di atletica e lui concordava con me, nel considerare il 19”59 di Losanna, migliore del 19”30 di Pechino. E poi…. a compiere una tale prestazione, quello straordinario personaggio che . meriterebbe, come ho detto sopra, tanto di più. Invece interessa a pochi.

 

____________________
"Non discutere con gli stupidi, perchè scenderesti al loro livello e ti batterebbero per la loro esperienza".

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Greg Lemond
Utente del mese Gennaio 2009
Utente del mese Giugno 2010




Posts: 5660
Registrato: Mar 2005

  postato il 10/07/2009 alle 07:17
A me l'atletica interessa, ma non sopporto i meeting. Ho visto invece tutto il campionato europeo a squadre, dove c'è stata una prestazione molto buona di un astista francese poco noto e con un fisico, mi pare, non troppo adatto a questa specialità: Renaud Lavillenie, che ha saltato 6,01 il che, penso ne faccia il favorito per i prossimi campionati del mondo.

 

____________________
Fanno festa i musulmani il venerdì
il sabato gli ebrei
la domenica i cristiani
...
e i barbieri il lunedì

"Per principio rifiuto di sottopormi a questi controlli. Non sono ostile alla lotta al doping, che ritengo indispensabile tra i dilettanti, ma nel caso di professionisti è differente. Dopo 12 anni di carriera io so quello che devo fare e non voglio che una mia vittoria venga messa in dubbio dalla fantasia delle analisi".

(Jacques Anquetil, 4 maggio 1966, intervista a L'Équipe)

Non riesco a comprendere perché Morris non sia assunto da nessuna rete telvisiva come opinionista

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 2188
Registrato: Jun 2008

  postato il 10/07/2009 alle 12:16
il salto con l'asta è una specialità davvero particolarissima, se escludiamo lo zar, ogni anno vengono fuori 3/4 atleti diversi capaci di fare grandi misure (o di fare medeglia a mondiali europei olimpiadi) e che poi puntualmente spariscono, sostituiti da altri, spero non sia il caso del francese che citi, che ha impressionato anche me agli europei

a proposito di asta, qlcn sa le condizioni di Gibilisco? ci sarà ad osaka??

sempre in prospettiva osaka, oltre a Schwazer (e credo brugnetti e rubino nella 20) speranze di medaglie nostre??

 

____________________
Io Odio Marino Bartoletti e Abajia



Vincitore al Fantaciclismo del Tour de Suisse 2009
2°, 3° e 4° in tre tappe al Fantagiro d'Italia '09
Una vittoria di tappa e un 4° posto al Fanta Tour 2009

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Greg Lemond
Utente del mese Gennaio 2009
Utente del mese Giugno 2010




Posts: 5660
Registrato: Mar 2005

  postato il 10/07/2009 alle 12:43
Originariamente inviato da Tetzuo

il salto con l'asta è una specialità davvero particolarissima, se escludiamo lo zar, ogni anno vengono fuori 3/4 atleti diversi capaci di fare grandi misure (o di fare medeglia a mondiali europei olimpiadi) e che poi puntualmente spariscono, sostituiti da altri, spero non sia il caso del francese che citi, che ha impressionato anche me agli europei

a proposito di asta, qlcn sa le condizioni di Gibilisco? ci sarà ad osaka??

sempre in prospettiva osaka, oltre a Schwazer (e credo brugnetti e rubino nella 20) speranze di medaglie nostre??


Penso che per Gibilisco ci siano rimaste poche speranze, perché, come sostieni anche te, l'asta è molto complicata e basta una piccola "rotella" che non funziona per mandare tutto all'aria e rientrare in assetto è molto difficile.
Per gli altri casi, non saprei proprio; conosco meglio gli atleti francesi che quelli italiani. Dalla televisione l'atletica è molto più seguita che in Italia e quindi posso dirti come sta andando (male) e perché Ladji Doucouré (che comunque sarà a Berlino), mentre ...

 

____________________
Fanno festa i musulmani il venerdì
il sabato gli ebrei
la domenica i cristiani
...
e i barbieri il lunedì

"Per principio rifiuto di sottopormi a questi controlli. Non sono ostile alla lotta al doping, che ritengo indispensabile tra i dilettanti, ma nel caso di professionisti è differente. Dopo 12 anni di carriera io so quello che devo fare e non voglio che una mia vittoria venga messa in dubbio dalla fantasia delle analisi".

(Jacques Anquetil, 4 maggio 1966, intervista a L'Équipe)

Non riesco a comprendere perché Morris non sia assunto da nessuna rete telvisiva come opinionista

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 2188
Registrato: Jun 2008

  postato il 10/07/2009 alle 13:29
Originariamente inviato da lemond

Originariamente inviato da Tetzuo

il salto con l'asta è una specialità davvero particolarissima, se escludiamo lo zar, ogni anno vengono fuori 3/4 atleti diversi capaci di fare grandi misure (o di fare medeglia a mondiali europei olimpiadi) e che poi puntualmente spariscono, sostituiti da altri, spero non sia il caso del francese che citi, che ha impressionato anche me agli europei

a proposito di asta, qlcn sa le condizioni di Gibilisco? ci sarà ad osaka??

sempre in prospettiva osaka, oltre a Schwazer (e credo brugnetti e rubino nella 20) speranze di medaglie nostre??


Penso che per Gibilisco ci siano rimaste poche speranze, perché, come sostieni anche te, l'asta è molto complicata e basta una piccola "rotella" che non funziona per mandare tutto all'aria e rientrare in assetto è molto difficile.
Per gli altri casi, non saprei proprio; conosco meglio gli atleti francesi che quelli italiani. Dalla televisione l'atletica è molto più seguita che in Italia e quindi posso dirti come sta andando (male) e perché Ladji Doucouré (che comunque sarà a Berlino), mentre ...


lemond una curiosità OT, ma abiti in francia?

tornando in topic, l'atletica è davvero in crisi anche in francia?

 

____________________
Io Odio Marino Bartoletti e Abajia



Vincitore al Fantaciclismo del Tour de Suisse 2009
2°, 3° e 4° in tre tappe al Fantagiro d'Italia '09
Una vittoria di tappa e un 4° posto al Fanta Tour 2009

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Greg Lemond
Utente del mese Gennaio 2009
Utente del mese Giugno 2010




Posts: 5660
Registrato: Mar 2005

  postato il 10/07/2009 alle 13:35
Originariamente inviato da Tetzuo

Originariamente inviato da lemond

Originariamente inviato da Tetzuo

il salto con l'asta è una specialità davvero particolarissima, se escludiamo lo zar, ogni anno vengono fuori 3/4 atleti diversi capaci di fare grandi misure (o di fare medeglia a mondiali europei olimpiadi) e che poi puntualmente spariscono, sostituiti da altri, spero non sia il caso del francese che citi, che ha impressionato anche me agli europei

a proposito di asta, qlcn sa le condizioni di Gibilisco? ci sarà ad osaka??

sempre in prospettiva osaka, oltre a Schwazer (e credo brugnetti e rubino nella 20) speranze di medaglie nostre??


Penso che per Gibilisco ci siano rimaste poche speranze, perché, come sostieni anche te, l'asta è molto complicata e basta una piccola "rotella" che non funziona per mandare tutto all'aria e rientrare in assetto è molto difficile.
Per gli altri casi, non saprei proprio; conosco meglio gli atleti francesi che quelli italiani. Dalla televisione l'atletica è molto più seguita che in Italia e quindi posso dirti come sta andando (male) e perché Ladji Doucouré (che comunque sarà a Berlino), mentre ...


lemond una curiosità OT, ma abiti in francia?

tornando in topic, l'atletica è davvero in crisi anche in francia?


Più o meno, perché sto ad Empoli, c'èst à dire al centro della Toscana (Firenzze-Pisa). La Toscana è al centro dell'Italia che era il fulcro dell'impero Romano, ove la Gallia era una provincia .
Per quanto riguarda "l'athletisme" magari non prendono tante medaglie d'oro, ma come movimento di squadra sono ai primi posti in Europa.

 

____________________
Fanno festa i musulmani il venerdì
il sabato gli ebrei
la domenica i cristiani
...
e i barbieri il lunedì

"Per principio rifiuto di sottopormi a questi controlli. Non sono ostile alla lotta al doping, che ritengo indispensabile tra i dilettanti, ma nel caso di professionisti è differente. Dopo 12 anni di carriera io so quello che devo fare e non voglio che una mia vittoria venga messa in dubbio dalla fantasia delle analisi".

(Jacques Anquetil, 4 maggio 1966, intervista a L'Équipe)

Non riesco a comprendere perché Morris non sia assunto da nessuna rete telvisiva come opinionista

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 2188
Registrato: Jun 2008

  postato il 10/07/2009 alle 13:41
Originariamente inviato da lemond

Originariamente inviato da Tetzuo

Originariamente inviato da lemond

Originariamente inviato da Tetzuo

il salto con l'asta è una specialità davvero particolarissima, se escludiamo lo zar, ogni anno vengono fuori 3/4 atleti diversi capaci di fare grandi misure (o di fare medeglia a mondiali europei olimpiadi) e che poi puntualmente spariscono, sostituiti da altri, spero non sia il caso del francese che citi, che ha impressionato anche me agli europei

a proposito di asta, qlcn sa le condizioni di Gibilisco? ci sarà ad osaka??

sempre in prospettiva osaka, oltre a Schwazer (e credo brugnetti e rubino nella 20) speranze di medaglie nostre??


Penso che per Gibilisco ci siano rimaste poche speranze, perché, come sostieni anche te, l'asta è molto complicata e basta una piccola "rotella" che non funziona per mandare tutto all'aria e rientrare in assetto è molto difficile.
Per gli altri casi, non saprei proprio; conosco meglio gli atleti francesi che quelli italiani. Dalla televisione l'atletica è molto più seguita che in Italia e quindi posso dirti come sta andando (male) e perché Ladji Doucouré (che comunque sarà a Berlino), mentre ...


lemond una curiosità OT, ma abiti in francia?

tornando in topic, l'atletica è davvero in crisi anche in francia?


Più o meno, perché sto ad Empoli, c'èst à dire al centro della Toscana (Firenzze-Pisa). La Toscana è al centro dell'Italia che era il fulcro dell'impero Romano, ove la Gallia era una provincia .
Per quanto riguarda "l'athletisme" magari non prendono tante medaglie d'oro, ma come movimento di squadra sono ai primi posti in Europa.


anche se fra l'europa e il resto del mondo, nell'atletica... c'è un abisso

 

____________________
Io Odio Marino Bartoletti e Abajia



Vincitore al Fantaciclismo del Tour de Suisse 2009
2°, 3° e 4° in tre tappe al Fantagiro d'Italia '09
Una vittoria di tappa e un 4° posto al Fanta Tour 2009

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi
UTENTE DELL'ANNO 2009
Utente del mese Luglio, Novembre e Dicembre 2009




Posts: 15932
Registrato: Jul 2007

  postato il 10/07/2009 alle 14:31
Esattamente, Morris.
L'aspetto che più impressiona di Bolt non sta tanto nei tempi che riesce a stampare, quanto nel modo in cui lo fa, nella sua tecnica di corsa, sublime ma non perfetta, al punto da far credere che, anche solo migliorando qualche dettaglio, i tempi possano scendere di diversi decimi.
Il suo fisico è perfetto, è l'atleta fatto-per-correre, alto, slanciato, muscoli pieni ma esili, non come tutti quei rospi tarchiatelli che riempiono le piste, purtroppo, gonfiati fino all'inverosimile, costruiti in palestra e in laboratorio.
La differenza di 'movimenti' fra Bolt e tutti quei rospetti è lampante: da una parte c'è una fluidità disarmante, tanto bella e sciolta da dar l'impressione che Usain, quando corre, non spinga al massimo; dall'altra parte ci sono i soliti movimenti 'nevrotici', muscoli del collo a mo' di corde di violino, occhi spiritati, busto rigido e testa che si muove a scatti, avanti e dietro.
Hai ragione, Morris, siamo difronte ad un fuoriclasse assoluto e le attenzioni su di lui, dopotutto, sono minime.
Il ragazzo meriterebbe un seguito ben diverso, ma i motivi per i quali ciò non avviene l'hai già detti...
Vabbè, io me lo godo lo stesso, con la convinzione assoluta che i primati che farà segnare lo spilungone giamaicano resteranno, per molto, molto tempo, quello che era l'uva per la volpe...

 

____________________

« La superstizione porta sfortuna »
(Raymond Merrill Smullyan, 5000 B.C. and other philosophical fantasies, 1.3.8)


Fantaciclismo Cicloweb 2010

Piazzamenti sul podio:


Omloop Het Nieuwsblad Élite: 3°
E3 Prijs Vlaanderen - GP Harelbeke: 2°
GP Miguel Indurain: 1°
Ronde van Vlaanderen / Tour des Flandres: 3°
Rund um Köln: 1°
Liège-Bastogne-Liège: 1°
Giro d'Italia: Carrara - Montalcino: 2°
Tour de France: Sisteron - Bourg-lès-Valence: 1°
Tour de France: Longjumeau - Paris Champs-Élysées: 1°
Tour de France - classifica finale: 3°
Gran Premio Città di Peccioli - Coppa G. Sabatini: 1°

---

Asso di Fiori

 
Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Livello Fausto Coppi




Posts: 2390
Registrato: Sep 2006

  postato il 12/07/2009 alle 19:04
notizia per me importante per il mondo dell'atletica nazionale e' la vittoria nei mondiali under18 di salto in alto di Alessia Trost.ha un personale di 1,88m, ha vinto con 1,87 il titolo.
l'ho vista molte volte in gara perche' mia figlia gareggiava spesso con lei.
altissima,188 cm,non penso che abbia perso mai una gara.Migliora di anno in anno non solo in questa specialita'.potrebbe essere molto competitiva anche nell'eptathlon essendo molto efficace anche nel lungo e discreta negli ostacoli e nella velocita'.
abbiamo forse gia' l'erede di Sara Simeoni e della De Martino? credo proprio di si.
Particolare di non poco conto:la ragazza ha 16 anni!!!!

 

____________________
non li senti?...questo e' il mio mondo..devo andare.

M.Rourke.THE WRESTLER.

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi
Utente del mese Luglio 2009




Posts: 4217
Registrato: Oct 2003

  postato il 21/07/2009 alle 15:09
Originariamente inviato da lemond

A me l'atletica interessa, ma non sopporto i meeting. Ho visto invece tutto il campionato europeo a squadre, dove c'è stata una prestazione molto buona di un astista francese poco noto e con un fisico, mi pare, non troppo adatto a questa specialità: Renaud Lavillenie, che ha saltato 6,01 il che, penso ne faccia il favorito per i prossimi campionati del mondo.


Renaud Lavillenie, come caratteristiche fisiche, ha un predecessore abbastanza illustre, Philippe Collet, sempre appartenente alla scuola francese, ed un similare da considerarsi atleta di svolta fra i connazionali: Hervè D’Encausse, il papà di Philippe, anch’egli buon astista. Strana la storia transalpina in questa specialità. Dopo l’antesignano Eric Gontier, un occasionale acrobata che finì quarto alle Olimpiadi parigine del 1900, per oltre sessanta anni i francesi non furono capaci di presentare un astista di un certo spessore, diciamo uno da finale olimpica. A creare rottura con quel non nobile trend, ci pensò un ragazzo ben piantato, ma non certo uno di quei “marcantoni” che già pullulavano le pedane dell’asta, uno, per intenderci, alto 1,80 per 75kg di peso: Hervè D’ Encausse. Un tipo che era nato ad Hanoi, in Vietnam, nel 1943, dove il padre era un anello di quel colonialismo che costrinse i vietnamiti a cento anni di guerre di liberazione. Hervè rivoluzionò l’impugnatura di un asta che stava progredendo a grandi passi, sfruttando appieno la sua velocità di base. Un bravo autodidatta che seppe giungere ai vertici nella seconda metà degli anni sessanta, con misure vicine al primato del mondo. Il testimone di D’Encausse, fu raccolto da Francois Tracanelli, un italiano nato ad Udine, nel 1951, ed emigrato con la famiglia in Francia fino a divenirne cittadino, al pari di migliaia e migliaia di italiani dal 1800 ad oggi. Una vera e propria migrazione che urla la poca conoscenza della storia e l’imbecillità di quegli italici che non perdono occasione per mostrare il loro stupido anti-francesismo. Tracanelli era un filiforme ideale per l’asta, ma troppo poco potente per raggiungere medaglie. Fu però importante come stile e approccio alla specialità nel fungere da testimone per l’esplosione di una vera e propria scuola, che trovò dapprima in Patrick Abada e Jean-Michel Bellot dei grandi interpreti e poi in Philippe Houvion, Thierry Vigneron e Pierre Quinon delle vere e proprie stelle. A Quinon andò l’Olimpiade di Los Angeles, ma a Vigneron la palma di straordinario per longevità, ben 6 primati mondiali ed il certificato di garanzia dato dall’essere stato l’unico a far tremare Sergei Bubka. Thierry, era un altro D’Encausse fisicamente: alto 1,81 x 73 kg. Idem Quinon: 1,80 x 74 kg. Ad emergere e a tenere alto il blasone della scuola francese, col calo dell’ormai attempato Vigneron, ci pensò il gemello di Lavillenie, Philippe Collet, alto 1,76 per 70 kg. A Collet, subentrò il secondo Oro Olimpico di Francia nella specialità (vinse ad Atlanta ’96), ovvero quel Jean Galfione, donnaiolo senza pace, che oggi è il coach di Reunaud.
Dopo il luminoso ma breve tratto di Galfione, la scuola francese subì un arresto, rotto in questi ultimi due anni, dapprima da Jerome Clavier, indi, appunto,da Lavillenie.
Che dire su questo ragazzo nato 23 anni fa, a Barbezieux-Saint-Hilaire? E’ un fenomeno e sta crescendo a vista d’occhio. Il suo salto a 6.01, per i difetti tecnici che lo hanno accompagnato (è passato sull’asticella di traverso, col corpo posto di lato), fanno presagire misure più importanti ed un ruolo di vertice per i mondiali di Berlino. Favorito? Bèh, ancora l’olimpionico Steve Hooker, il colosso di pelo rosso australiano, si fa preferire. L’importante, vista l’età, è che Reunaud, rompa da subito il trend tanto tipico al tedesco Danny Ecker (figlio d’arte per eccellenza: la madre è Heide Rosendhal, la stupenda e per me indimenticabile olimpionica nel salto in lungo e nella 4x100, nonché argento nel pentathlon alle Olimpiadi di Monaco; il padre è John Ecker, uno dei migliori giocatori di basket tedeschi degli anni settanta): un astista, che, in dieci anni di gare di vertice, si è sempre presentato come papabile vincitore dei grandi appuntamenti, ma poi incapace di andare oltre un bronzo ai Mondiali 2007 e ad un titolo Europeo Indoor sempre nel 2007. Come vittorie di prestigio, Renaud Lavillenie ha già eguagliato il 32enne tedesco. Ora deve e può far meglio di un bronzo mondiale. Brad Walzer, Jeremy Scott, Derek Miles, Evgeny Lukyanenko, Denys Yurchenko, Dmitry Starodubtsev e, naturalmente, Steve Hooker permettendo.

Per chi ama l’asta e vuol conoscere qualche sua pagina di storia, può consultare:
http://www.cicloweb.it/forum/viewthread.php?tid=1876

 

____________________
"Non discutere con gli stupidi, perchè scenderesti al loro livello e ti batterebbero per la loro esperienza".

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi
Utente del mese Luglio 2009




Posts: 4217
Registrato: Oct 2003

  postato il 21/07/2009 alle 15:11
Originariamente inviato da barrylyndon

notizia per me importante per il mondo dell'atletica nazionale e' la vittoria nei mondiali under18 di salto in alto di Alessia Trost.ha un personale di 1,88m, ha vinto con 1,87 il titolo.
l'ho vista molte volte in gara perche' mia figlia gareggiava spesso con lei.
altissima,188 cm,non penso che abbia perso mai una gara.Migliora di anno in anno non solo in questa specialita'.potrebbe essere molto competitiva anche nell'eptathlon essendo molto efficace anche nel lungo e discreta negli ostacoli e nella velocita'.
abbiamo forse gia' l'erede di Sara Simeoni e della De Martino? credo proprio di si.
Particolare di non poco conto:la ragazza ha 16 anni!!!!


L’età nel salto in alto, va presa con le molle. A 16 anni, Ulrike Meyfarth, alta 1,86 all’epoca, vinceva le Olimpiadi di Monaco e stabiliva il record del mondo. Anche in Italia, anzi soprattutto da noi, le performance ed i risultati della Trost, non sono di uno spessore superiore ad altre precoci “altiste”, poi incapaci di mantenere le promesse. Barbara Fiammingo, più piccola di statura a non ancora 16 anni, saltava 1,90 all’aperto, mentre il ruolino della lombarda Sandra Fossati (anch’ella più bassa di statura rispetto alla Trost), fra i sedici ed i diciannove anni, fu impressionate: praticamente ad ogni gara stava fra l’1,87 e l’1,89. Anche la vicentina Elena Vallortigara, di due anni più anziana di Alessia, alla medesima età, stava solo un centimetro sotto, ma con un rendimento costante potremmo dire alla pari. Nel passato lontano poi, si sono, fra le altre, anche due atlete che hanno fatto pensare a lungo di poter sostenere più da vicino Sara Simeoni: Donatella Bulfoni e Sandra Dini. Nel caso della Dini, pur a misure inferiori, ci sta un titolo mondiale studentesco di Poitier nel 1975 a 17 anni.
Ci sono ragioni tecniche alla base delle precoci risultanze di un certo livello nel salto in alto femminile: la flessibilità muscolare e l’agilità che il Fosbury richiede e che la ginnastica artistica mostra come costante fra le ragazzine, abituate ad esercizi di coordinazione fin dalla tenera età. Molte atlete, nel loro passato, al tempo della scuola elementare, prima dell’atletica avevano provato l’artistica acquisendone compiutamente i primi fondamentali rudimenti di flessibilità, grazia e, appunto, coordinazione. Nella mia carriera, più del 50% delle atlete che mi sono passate davanti, hanno raggiunto il loro personale nell’alto, a meno di 18 anni e questo dato conferma la tendenza di cui sopra.
Ora però, se da una parte il risultato tecnico di Alessia Trost (favorita pure da un’altezza pressoché unica a quella età), deve far rimanere tutti, lei compresa, con i piedi per terra, dall’altra, la ragazzina di Pordenone ha i suoi grandi motivi d’esaltazione e di qualità su cui poggiare ottimismo. Ad esempio, è ancora abbastanza acerba fisicamente e, pur allenata molto bene, nella fase di rincorsa, mostra diversi segmenti da migliorare. Ma il dato più eclatante, è la sua versatilità, che evidenzia appieno qualità fisiche di base molto importanti, ed una tenuta mentale notevole (diverse giovani, infatti, di fronte a prove meno divertenti dell’alto, come ad esempio gli ostacoli, si concentrano inconsciamente solo sulla prova preferita). Spero che i suoi tecnici insistano sulle prove multiple, perché stanno lì i segreti per farla divenire migliore anche nell’alto. Non solo, ma se tanto da tanto, visto il fisico proporzionato che si ritrova nonostante l’altezza, potrebbe fare lo scoop proprio nell’accademia dell’atletica. La Kluft insegna.
Alla fine, sul futuro di Alessia, sono ottimista anch’io. Poi, se anziché una Simeoni, dovesse diventare un’eptathleta da 6.800 punti, sarei più contento ancora. L’atletica italiana, ha bisogno come il pane, di una ragazza di vertice nell’accademia dell’Eptathlon.

 

____________________
"Non discutere con gli stupidi, perchè scenderesti al loro livello e ti batterebbero per la loro esperienza".

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 2188
Registrato: Jun 2008

  postato il 22/07/2009 alle 11:07
scusate sapete dove posso trovare un sito (se esiste) con gli atleti azzurri pre-selezionati per i mondiali o cmq quelli che hanno ottenuto il minimo per partecipare al mondiale?

 

____________________
Io Odio Marino Bartoletti e Abajia



Vincitore al Fantaciclismo del Tour de Suisse 2009
2°, 3° e 4° in tre tappe al Fantagiro d'Italia '09
Una vittoria di tappa e un 4° posto al Fanta Tour 2009

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 7360
Registrato: Jun 2005

  postato il 22/07/2009 alle 12:00
Io consiglierei di tener d'occhio Daniele Greco, triplista leccese di 20 anni. L'ho visto in un meeting un paio d'anni fa e mi è sembrato un ragazzo serio e allo stesso tempo molto sereno. A Kaunas ha vinto l'oro negli europei u23 con 17.20, migliorando il suo personale credo di una quarantina di centimetri.

 

____________________
...E' il giudizio che c'indebolisce.

 
Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Livello Fausto Coppi
Utente del mese Luglio 2009




Posts: 4217
Registrato: Oct 2003

  postato il 22/07/2009 alle 13:20
Originariamente inviato da Tetzuo

scusate sapete dove posso trovare un sito (se esiste) con gli atleti azzurri pre-selezionati per i mondiali o cmq quelli che hanno ottenuto il minimo per partecipare al mondiale?



Per l’Italia: http://www.fidal.it
Per il mondo: http://www.iaaf.org

Non credo però che ci siano le liste che cerchi, perché è ancora troppo presto….

 

____________________
"Non discutere con gli stupidi, perchè scenderesti al loro livello e ti batterebbero per la loro esperienza".

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi
Utente del mese Luglio 2009




Posts: 4217
Registrato: Oct 2003

  postato il 22/07/2009 alle 13:22
Originariamente inviato da Subsonico

Io consiglierei di tener d'occhio Daniele Greco, triplista leccese di 20 anni. L'ho visto in un meeting un paio d'anni fa e mi è sembrato un ragazzo serio e allo stesso tempo molto sereno. A Kaunas ha vinto l'oro negli europei u23 con 17.20, migliorando il suo personale credo di una quarantina di centimetri.


Questo è un grande talento. Spero lo lascino tranquillo senza coprirlo di attese per i mondiali di Berlino, dove s’è qualificato col risultato di Kaunas. Da juniores, è stato il secondo italiano più veloce di sempre sui 100, dopo Pierfrancesco Pavoni.... Ma ha capacità e sensibilità incredibili, al punto di giungere a scegliere un salto tecnico come il triplo, quando un velocista, di solito, anzi quasi sempre, si proietta naturalmente verso il lungo. Per me è una splendida realtà, ma è meglio stare zitti ed aspettare con la giusta pazienza....

 

____________________
"Non discutere con gli stupidi, perchè scenderesti al loro livello e ti batterebbero per la loro esperienza".

 
Edit Post Reply With Quote

Utente del mese Aprile 2010




Posts: 2754
Registrato: Mar 2006

  postato il 28/07/2009 alle 21:27
Vedo ora (meeting di Montecarlo) per la prima volta Lavillenie e devo dire che l'impressione di aver di fronte un eccezionale talento c'è tutta.

 

____________________

 
Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Livello Fausto Coppi




Posts: 2188
Registrato: Jun 2008

  postato il 02/08/2009 alle 22:40
i convocati per berlino

La squadra azzurra
Uomini (23): 100: Fabio Cerutti, Simone Collio, Emanuele Di Gregorio; 200/400: Matteo Galvan; 800: Lukas Rifesser; 1500: Christian Obrist; 5000: Daniele Meucci; alto: Giulio Ciotti; asta: Giuseppe Gibilisco; lungo: Andrew Howe; triplo: Fabrizio Donato, Daniele Greco, Fabrizio Schembri; martello: Nicola Vizzoni; 20 km marcia: Ivano Brugnetti, Jean Jacques Nkouloukidi, Giorgio Rubino; 50 km marcia: Diego Cafagna, Marco De Luca, Alex Schwazer; staffetta 4x100: Maurizio Checcucci, Jean Jacques Riparelli; maratona: Ruggero Pertile
Donne (16): 400: Libania Grenot; 800: Daniela Reina; 800/1500: Elisa Cusma; 5000: Silvia Weissteiner; 3000 siepi: Elena Romagnolo; alto: Antonietta Di Martino; asta: Anna Giordano Bruno; triplo: Magdelin Martinez; peso: Chiara Rosa; martello: Clarissa Claretti, Silvia Salis; 20 km marcia: Elisa Rigaudo, Valentina Trapletti; staffetta 4x400: Marta Milani, Maria Enrica Spacca, Eleonora Sirtoli.

(gazzetta.it)

 

____________________
Io Odio Marino Bartoletti e Abajia



Vincitore al Fantaciclismo del Tour de Suisse 2009
2°, 3° e 4° in tre tappe al Fantagiro d'Italia '09
Una vittoria di tappa e un 4° posto al Fanta Tour 2009

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Greg Lemond
Utente del mese Gennaio 2009
Utente del mese Giugno 2010




Posts: 5660
Registrato: Mar 2005

  postato il 15/08/2009 alle 12:00
Un francese bianco che va fortissimo sui 100m non l'avrei mai pensato

 

____________________
Fanno festa i musulmani il venerdì
il sabato gli ebrei
la domenica i cristiani
...
e i barbieri il lunedì

"Per principio rifiuto di sottopormi a questi controlli. Non sono ostile alla lotta al doping, che ritengo indispensabile tra i dilettanti, ma nel caso di professionisti è differente. Dopo 12 anni di carriera io so quello che devo fare e non voglio che una mia vittoria venga messa in dubbio dalla fantasia delle analisi".

(Jacques Anquetil, 4 maggio 1966, intervista a L'Équipe)

Non riesco a comprendere perché Morris non sia assunto da nessuna rete telvisiva come opinionista

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Greg Lemond
Utente del mese Gennaio 2009
Utente del mese Giugno 2010




Posts: 5660
Registrato: Mar 2005

  postato il 15/08/2009 alle 12:18
Bolt stamani non aveva voglia di correre: 10 e 20

 

____________________
Fanno festa i musulmani il venerdì
il sabato gli ebrei
la domenica i cristiani
...
e i barbieri il lunedì

"Per principio rifiuto di sottopormi a questi controlli. Non sono ostile alla lotta al doping, che ritengo indispensabile tra i dilettanti, ma nel caso di professionisti è differente. Dopo 12 anni di carriera io so quello che devo fare e non voglio che una mia vittoria venga messa in dubbio dalla fantasia delle analisi".

(Jacques Anquetil, 4 maggio 1966, intervista a L'Équipe)

Non riesco a comprendere perché Morris non sia assunto da nessuna rete telvisiva come opinionista

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote
<<  6    7    8    9    10    11    12  >> Nuovo Thread  Nuova risposta   Nuovo sondaggio
 
Powered by Lux sulla base di XMB
Lux Forum vers. 1.6
1.7736411