Board logo

Il Forum di Cicloweb

Non hai fatto il login | Login Pagina principale > Dite la vostra sul ciclismo! > Simoni capitano al Giro e Cunego capitano al Tour
Nuovo Thread  Nuova risposta  Nuovo sondaggio
< Ultimo thread   Prossimo thread >  |  Versione stampabile
Autore: Oggetto: Simoni capitano al Giro e Cunego capitano al Tour

Livello Marco Pantani




Posts: 1446
Registrato: Oct 2004

  postato il 19/01/2005 alle 20:06
Ultima notizia che arriva dalla Francia.
Dal sito francese www.sports.fr

 
Edit Post Reply With Quote

Non registrato



  postato il 19/01/2005 alle 20:10
Rimbalza dalla francia una notizia che ha del clamoroso e che riguarda le scelte della Lampre-Caffita: secondo il sito francese www.sports.fr, infatti, Beppe saronni e Claudio Corti, chiamati a dirimere la questione Simoni-Cunego avrebbero finito per prendere una decisione salomonica, con il trentino capitano unico della squadra al Giro d'Italia e il veronese capitano della squadra al Tour de France. Tutto da confermare naturalmente, ma l'argomento è destinato a far discutere per tutta la stagione...

(fonte: tuttobiciweb)


Non saprei, di certo il Giro ci perde, ma secondo me la Lampre-Caffita ci guadagna...

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 3567
Registrato: Jul 2004

  postato il 19/01/2005 alle 20:13
e'vero l'avevo letto ciclgian e sinceramente la cosa mi ha spiazzato e nn poco...nn tanto perche'nn reputo gibo capace di vincere ancora un giro,anzi,in particolare con una preparazione cosi anticipata e sicuramente accurata da par suo come sta facendo quest'anno ma proprio perche'risulta atipico che la rosa in carica si metta,addirittura in partenza,gia'al servizio di un'unico capitano senza neanche provare a difendere il suo titolo!

 

____________________
Giuseppe Matranga

www.cicloweb.it

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Non registrato



  postato il 19/01/2005 alle 20:16
Io credo che, se così fosse, Cunego non parteciperebbe proprio al Giro d'Italia...
 
Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 1553
Registrato: Jan 2005

  postato il 19/01/2005 alle 20:28
non sono tanto convinto di questa notizia,è arrivata da un sito francese,non so quanto sia attendibile...
aspettiamo altre notizie..
se così fosse la vedo dura per Cunego al tour...

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 3567
Registrato: Jul 2004

  postato il 19/01/2005 alle 20:31
si infatti avevo evitato di riportarla proprio per la mancanza di alcun virgolettato che possa dare credito ad una notizia che cosi'nn puo'esser ritenuta troppo attedibile...

 

____________________
Giuseppe Matranga

www.cicloweb.it

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Livello Bernard Hinault




Posts: 1191
Registrato: Jul 2004

  postato il 19/01/2005 alle 22:12
SI E' POSSIBILE.
MARTINELLI HA SEMPRE CREDUTO IN SIMONE E LO FA ANCHE ORA.
ORMAI SIMONE E' AL CAPOLINEA DELLA SUA CARRIERA E SE CUNEGO STECCASSE PREPARAZIONE E STAGIONE ECCO PROFILARSI UN OTTIMA ALTERNATIVA PER IL GIRO.
TRANQUILLI, CUNEGO NON FARA' IL GREGARIO. ASPETTERANNO LE SALITE PER VERIFICARE CHI DEI 2 STA MEGLIO. POI SI VEDRA'..

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Amministratore




Posts: 5978
Registrato: Aug 2002

  postato il 19/01/2005 alle 22:48
Il nostro insostituibile Roberto Sardelli ci offre qui la soluzione del quesito del giorno: http://www.cicloweb.it/news1253.html

In pratica, Martinelli rùbrica lo scoop alla voce "bufala bella e buona".
Grande FrateRoby!!!

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Bernard Hinault




Posts: 1191
Registrato: Jul 2004

  postato il 19/01/2005 alle 23:21
INFATTI COME PENSAVO....
ANCHE SE PENSO PROPIO CHE CUNEGO ANDRA' A FAR SOLO ESPERIENZA AL TOUR...

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Livello Fausto Coppi




Posts: 1502
Registrato: May 2004

  postato il 19/01/2005 alle 23:22
Cunego non è scemo: lo sa benissimo che puntare tutto sul Tour sarebbe un errore... Anche se la situazione Simoni_Cunego non è proprio facile...
 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Livello Giro di Svizzera




Posts: 91
Registrato: Jan 2005

  postato il 19/01/2005 alle 23:25
Sono d'accordo con te Newcastle, il tour è completamente diverso dal Giro d'Italia: il caldo, le salite che sono meno dure ma con l'afa diventano insormontabili rendono arduo il compito di fare subito bene, mi accontenterei di una vittoria di tappa. Non dimentichiamoci che negli ultimi anni gli italiani che hanno fatto bene al giro non si sono ripetuti sulle strade di Francia.
 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Alfredo Binda




Posts: 1101
Registrato: May 2004

  postato il 20/01/2005 alle 00:04
Allora vi spiego la mia teoria:
Simoni secondo me non ha possibilità di vincere il Tour o la Vuelta; ha buone possibilità di vincere il Giro.
Cunego, se si dimostra all'altezza di questo anno, può puntare a tutti e 3 i grandi Giri.
Ora dimentichiamoci un attimo della Vuelta.
Consideriamo tutti i casi possibili, prima dal punto di vista individuale, poi delel squadre:
Caso A: Cunego punta al Giro, Simoni al Tour: se così stanno i programmi Simoni per me farà flop al Tour e cunego avrà molte possibilità di vincere il Giro! Questa combinazione minimizza le possibilità di Simoni senza massimizzare quelle di Cunego (che farebbe da gregario al Tour)
Caso B: Simoni punta al Giro, Cunego al Tour: per Simoni sarebbe il migliore dei mondi possibili. Si ingabbierebbe il suo avversario più pericoloso per il Giro che diventerebbe un affare Basso Simoni, salvo sorprese. Tanto credo che ormai Simoni sappia di non potere vincere il Tour. Per Cunego è invece una scelta rischiosa; il Tour si può vincere, ma si può perdere, perchè il tracciato non favorisce il nostro campioncino.
Caso C: Simoni e Cunego ad armi pari al Giro (di conseguenza pensao anche al Tour): questa soluzione massimizza le possibilità di Cunego, che secondo me parte leggermente favorito rispetto a Gibo e non si tira indietro dalla lotta. Inoltre al Tour potrebbe giocarsi le sue chance senza problemi. Anche per Gibo la scelta è rischiosa, è n po' peggio della B, ma molto meglio della A.
Pertanto penso che sia il giusto compromesso ragionevole fra le esigenze dei due. Sarà poi la strada a fare la selezione.
Dall'ottica della Lampre credo che B sia la soluzione più pericolosa, perchè minimizza le possibilità di vincere il Giro, ma massimizza quelle di vincere il Tour; si rischia in sostanza di vincere nessun Gt, ma anche due.
Credo che, considerando la giovane età di Cunego e la necessità di un apprendistato, la C sia l'opzione migliore anche per la Lampre. Tutto è dovuto secondo a me al fatto che non sappiamo come Cunego risponderà alla corsa francese.
In ottica squadra vedo del tutto impraticabile la soluzione A: si rischia di indebolire la compagine al Giro (meglio 2 punte di 1, può succedere sempre qualcosa), mentre si rinuncia a vincere il Tour.
In conclusione in ottica squadra e non individuale si ha questos chema:
A: da scartare per le ragioni su indicate;
B: massimizza il rischio (sia nel bene che nel male);
C: è meno rischiosa, ma sarà difficile fare doppietta!

 

____________________
"Un uomo solo è al comando; la sua maglia è bianco-celeste; il suo nome è Fausto Coppi", Mario Ferretti, Radiocronista Rai

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Alfredo Binda




Posts: 1101
Registrato: May 2004

  postato il 20/01/2005 alle 00:08
Premessa dell'argomentazione sopra indicata è che il Giro viene prima del Tour e quindi i corridori lo possono affrontare al meglio delle loro possibilità. Se Giro e Tour fossero invertiti, l'opzione C non sarebbe così tranquilla e sarebbe tutto da ridiscutere!

 

____________________
"Un uomo solo è al comando; la sua maglia è bianco-celeste; il suo nome è Fausto Coppi", Mario Ferretti, Radiocronista Rai

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Tour




Posts: 225
Registrato: Jan 2005

  postato il 20/01/2005 alle 07:43
Secondo me Cuengo si preparerà ancora per il giro, mi sembra ancora troppo giovane per il tour. Potrebbe tranquillamente arrivare nei primi cinque, ma penso che per la vittoria debba aspettare ancora un paio di anni. Deve sicuramente migliorare a cronometro se vuole lottare per la vittoria al tour (anche se quest'anno al tour ci sono meno Km a cronometro rispetto aglia altri anni).
Simoni, invece, comincia ad avere una certa età, quindi potrà sicuramente lottare per vittorie di tappa, ma ben difficilmente lo vedo favorito per la vittoria finale di una corsa di 3 settimane.

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Livello Octave Lapize




Posts: 471
Registrato: Dec 2004

  postato il 20/01/2005 alle 09:58
e tra l'altro non credo sia neanche corretto professionalmente impedire al detentore della corsa, salvo sua espressa richiesta, di non partecipare con delle ambizioni per difendere il titolo.
La Lampre sa che su simoni puo' contare e lo fara' preparare al top, mentre con cunego si assicurera' solo che abbia le forze per fare un tour dignitoso, lasciandolo libero di gestirsi da solo il grado e l'intensita' dell'allenamento.
Su BS di dicembre, infatti, Martinelli si raccomandava con damiano di non fare piu' di tre ore di uscita, e senza lavori specifici di alcun tipo, solo agilita' fino a gennaio. Inoltre il fatto che esordisca quest'anno a fine febbraio, cioe' circa un mese dopo rispetto all'anno scorso, mostra la mano della squadra che non gli permette di fare aprile e maggio al top, ma di ritardare il momento di massima forma di almeno un mese.

 

____________________
Pedivella rovente

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 6922
Registrato: Jul 2004

  postato il 20/01/2005 alle 11:50
Premetto che io (come Gigio e Pirata) non ho mai dubitato un solo secondo che fosse una frottola inventata di sana pianta.
La bufala è già stata smascherata dal mitico Roby Sardelli, voglio comunque aggiungere che se fosse stata concreta e credibile sarei diventato "ciclgianista", perché un conto è andare al Tour senza la responsabilità di dare la caccia al podio, altro discorso è centrare su quella corsa tutta la stagione di un ragazzo di 24 anni con solo una stagione da protagonista alle spalle.
Ma aggiungo anche che, leggendo il breve stralcio dell’intervista a Martinelli che cicloweb pubblicherà più avanti, ricevo conferma della profonda sensazione che nella gestione di Cunego l’ultima parola sarà sempre e solo di Beppe Martinelli, pur con tutto il rispetto e la stima che vanno a Corti e Saronni (che però a mio avviso sono intelligenti e non si intrometteranno, per non rompere il giocattolo).

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 3567
Registrato: Jul 2004

  postato il 20/01/2005 alle 11:53
beh facendo due conti in effettidamiano dovrebbe entrare in condizone proprio un mesetto dopo rispetto all'anno scorso,quindi lo dovremo veder pronto per la seconda decisiva parte del giro...certo dando per scontato che un damiano in palla ma nn ancora al top(stile lombardia per capirci)sia in grado di difendersi da chi come garzelli ma soprattutto simoni(nn credo basso che fara'un percorso di preparazione simile a cunego)potra'tendergli delle trappole nelle tappe di l'aquila,ma soprattutto nell'uno due micidiale s.baronto-sammome'!
riguardo alla pseudo-indiscrezione francese che infatti mi sembrava veramente poco piu'che gossip spero che l'intervista di roberto,pur sottolineando la sua esclusivita'per il"nostro"sito,serva a sgonfiare questa grande bufala che purtroppo gia'si era diffusa nel web !

 

____________________
Giuseppe Matranga

www.cicloweb.it

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Livello Marco Pantani




Posts: 1409
Registrato: Nov 2004

  postato il 20/01/2005 alle 13:51
Cunego ha sempre detto che il suo obbiettivo principale per il 2005 é la riconferma al Giro. Fino ad oggi ha sempre fatto alla lettera quello che aveva annunciato. Io quindi gli credo. Non credo che potrà mai accettare di andare al Giro per fare il comprimario. Solo il verdetto della strada può costringerlo a questo.

C'é poi il punto di vista della squadra. E' chiaro che Cunego rappresenta il futuro, mentre Simoni rappresenta il passato. Non credo che alla Lampre-Caffita abbiano interesse a costringere Cunego a fare quello che non ha voglia di fare. D'altra parte Simoni é un campione con un passato che impone rispetto: neanche a lui si può troppo forzare la mano.

Quanto a Simoni, credo che lui abbia detto di non voler più fare il Tour.

Mi sembra quindi che difficilmente possano fare qualcosa di molto diverso dal mandare Cunego e Simoni capitani alla pari al Giro. Poi Cunego al Tour e Simoni (se ne avrà voglia) alla Vuelta.

 
Edit Post Reply With Quote

Elite




Posts: 20
Registrato: Jan 2005

  postato il 20/01/2005 alle 16:27
Concordo in pieno con l'analisi di Emiliano. Far fare a entrambi il giro e poi il tour a Cunego mi sembra la cosa piu logica in casa Lampre...certo il rischio che al Giro si corrano contro c'e',ma penso anche che tecnici dell'esperienza di Martinelli e dello stesso Corti sappiano gestire la situazione.
 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote
Nuovo Thread  Nuova risposta   Nuovo sondaggio
 
Powered by Lux sulla base di XMB
Lux Forum vers. 1.6
2.5037160