Board logo

Il Forum di Cicloweb

Non hai fatto il login | Login Pagina principale > Dite la vostra sul ciclismo! > Su Ferrari
Nuovo Thread  Nuova risposta  Nuovo sondaggio
< Ultimo thread   Prossimo thread >  |  Versione stampabile
Autore: Oggetto: Su Ferrari

Livello Fausto Coppi




Posts: 1502
Registrato: May 2004

  postato il 19/01/2005 alle 16:51
Ecco la notizia (da gazzetta.it) della condanna di Ferrari. Il peggio che emerge da questo articolo è la riflessione del giudice con la quale si apre...



BOLOGNA, 19 gennaio 2005 - "Quando a ricorrere al doping sono, come nel caso del dottor Ferrari, i migliori medici sportivi, quelli usciti dall’eccellenza di un centro di ricerca finanziato dallo stesso Coni, allora forse c’è veramente da temere che l’imbroglio, il volgare imbroglio, per quanto farmacologicamente raffinato,continuerà ad avere la meglio sull’effettivo valore degli atleti. C’è da temere che prevalga la cultura del 'così fan tutti' e che, dietro le più o meno sincere affermazioni di principio, la convinzione, aberrante, resti quella che non sia possibile ottenere grandi risultati senza ausili farmacologici. È per questo che il trattamento sanzionatorio nei confronti dell’imputato Ferrari non può essere mite".

Con questa amara riflessione, che investe un giudizio morale e di valore sulla persona e sull’ambiente in cui è cresciuto, il dottor Maurizio Passarini, giudice monocratico del Tribunale di Bologna, conclude le motivazioni della sentenza con cui ha condannato il primo ottobre scorso il dottor Michele Ferrari, su richiesta del pm Lorenzo Gestri, a un anno di reclusione e a 900 euro di multa per frode sportiva ed esercizio abusivo della professione di farmacista, oltre alla pena accessoria della interdizione dalla professione medica per 11 mesi e 21 giorni.
Nelle 84 cartelle depositate ieri, Passarini ripercorre tutto l’iter processuale con molto zelo e passione, incentrando i motivi della sentenza sull’esame di alcuni punti e personaggi che hanno caratterizzato il processo contro l'ex discepolo del prof. Conconi ed ex preparatore del cowboy Lance Armstrong (mai citato nelle motivazioni), il re degli ultimi sei Tour de France.

Il primo punto è l’esame del ciclista Filippo Simeoni, teste a carico di Ferrari, col quale il ciclista laziale aveva instaurato un rapporto volto ad un programma di preparazione per migliorare le proprie prestazioni agonistiche nel periodo 1996/97. A pag. 16 si legge che "Simeoni, senza esitazioni o fraintendimenti, ha espressamente dichiarato e più volte ribadito che, su indicazioni e prescrizioni del Ferrari, egli, nel periodo in cui venne seguito dall’imputato, assunse eritropoietina (meglio e più comunemente nota come Epo), ed Andriol (farmaco a base di testosterone, ad effetto anabolizzante) (...) Le dichiarazioni di Simeoni sono ben precise (...) Nessuno degli argomenti utilizzati dalla difesa Ferrari è tale da minare la credibilità di Simeoni, le cui dichiarazioni, al contrario, trovano conforto e vengono avvalorate da una serie di altri elementi raccolti nel processo (...) Simeoniha anche fatto i nomi dei "cattivi maestri" (...)". Viceversa, Passarini stronca alcuni testi difensivi. A pag. 27 si legge che "Ben maggiori perplessità suscitano le dichiarazioni del Chiappucci e, maggiormente, del Bortolami (...) Chiappucci dichiara in dibattimento, all’udienza 11.2.2003, che gli asterischi indicavano l’assunzione di aminoacidi. Ha facile gioco il Pm a contestare al teste che, sentito dalla polizia giudiziaria l’8.3.98, egli ebbe a dire che non ricordava il significato degli asterischi (...). L’amnesia del Chiappucci nella primavera ’98 appare non poco singolare o appare non poco sospetta la sua ritrovata memoria nel febbraio 2003 (...) Bortolami, sentito all’udienza 19.2.02, dichiara che gli asterischi indicavano l’assunzione di sali, aminoacidi, complessi vitaminici (...) Pronta la contestazione del Pm che gli fa osservare come alla polizia giudiziaria, ad Alassio, il 16.2.98, Bortolami dichiarò che gli asterischi si riferivano a proposte di assunzione di Epo fattegli dal Ferrari (...)".

Ma il nocciolo della questione emerge, oltre all’esame di Simeoni, dall’analisi delle tabelle di allenamento del seigiornista tedesco Kappes (pag. 39), del triatleta svizzero Bernard Olivier (pag. 46) e dei ciclisti Gotti e Furlan (pag. 70): "Le prescrizioni di eritropoietina e di andriol al Simeoni, di androsten al Kappes, di Dhea allo stesso Kappes ed all’Olivier, di sinsurrene a Gotti e al Furlan erano evidentemente finalizzate a migliorare fraudolentemente e artificiosamente le prestazioni degli atleti (...) il che integra il reato di frode sportiva". Così scrive il giudice Passarini, firmando la sentenza di condanna. Ora tocca alla difesa che ha già preannunciato appello. Se ne riparlerà, a quanto pare, tra pochi mesi.




Non so voi, ma a me queste notizie mettono sempre grande tristeza...

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Livello Fausto Coppi




Posts: 3567
Registrato: Jul 2004

  postato il 19/01/2005 alle 18:45
certo che mettono tristezza,caro zillo,e che sarebbe meglio dover e poter parlare solo di volate,salite e duelli sportivi ma purtroppo sappiamo benissimo qual'e'la realta'cui dobbiamo confrontarci,tanto che ormai nn mi scandalizzo piu'di nulla e giustamente passa per eroe un giudice che ha fatto"solo"con meticolosita'il suo lavoro...a me di tutto cio'che ho letto su questa vicenda la cosa che mi da piu'tristezza e'che corridori ancora in attivita'come bortolami o ahime'un mio idolo giovanile come chiappucci ritrattino la verita',con dei non ricordo o con pseudo favole a cui ormai nn crede proprio nessuno salvo poi tornare sul cavallo vincente nn appena si intravede la possibilita'di far naufragare l'altro senza che il proprio fondoschiena rischi un bel nulla.....

 

____________________
Giuseppe Matranga

www.cicloweb.it

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Livello Sean Kelly




Posts: 601
Registrato: Oct 2004

  postato il 20/01/2005 alle 09:36
Io non ho ancora capito se il Pupillone del sior Ferrari possa rischiare effettivamente qualcosa, al momento, se mette, per sbaglio, i suoi extraterrestri piedi sull'italica
penisola dopo l'affaire Simeoni.. C'è qualcuno che può illuminarmi?
Le informazioni che sono riuscito a raccogliere in tal senso sono sempre state in pò vaghe, in quanto viene sempre usato il condizionale.....nel senso di "potrebbe essere sentito...." o cose simili.

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote
Nuovo Thread  Nuova risposta   Nuovo sondaggio
 
Powered by Lux sulla base di XMB
Lux Forum vers. 1.6
1.2562749