Board logo

Il Forum di Cicloweb

Non hai fatto il login | Login Pagina principale > Dite la vostra sul ciclismo! > Il cruccio dei 27 giorni....
Nuovo Thread  Nuova risposta  Nuovo sondaggio
< Ultimo thread   Prossimo thread >  |  Versione stampabile
Autore: Oggetto: Il cruccio dei 27 giorni....

Livello Fausto Coppi
Utente del mese Luglio 2009




Posts: 4217
Registrato: Oct 2003

  postato il 07/01/2005 alle 00:56
Dalla Gazzetta online....

Armstrong sempre più lontano dal Tour
"Penso a classiche, record dell'ora e mondiale"
MILANO - Lance Armstrong si allontana dal Tour de France. L’americano, sei Tour vinti consecutivamente, in un’intervista rilasciata alla televisione olandese ha detto chiaramente che i suoi interessi ora sono altri, soprattutto le classiche del Nord. «Il Giro delle Fiandre, l’Amstel Gold Race, la Liegi-Bastogne-Liegi e perché no la Parigi-Roubaix. Anche il record dell’ora sarebbe bello. E forse farò ancora una volta il mondiale», ha spiegato il 33enne texano, leader della Discovery Channel. "Prevedo di non partecipare al Tour", ha aggiunto.



Ventisette giorni di forma “suprema” possono far vincere classiche così vicine…..dovrebbe essere ovvio… C’è una variabile però, che….lascia la porta aperta al Tour, checché ne dica il signore: la diversità del peso del fattore “recupero” fra un grande giro e nelle classiche distanti in media sette-otto giorni. Anche i motori meno sviluppati, possono stare, per una gara, sulla cresta dell’onda e, magari, usare nel momento topico, uno spunto velocistico naturalmente superiore, mentre in una corsa a tappe non potrebbero tenere i ritmi di quella “marziana” cilindrata. E dopo sette giorni, anche quegli “scooter” per logica fisiologica ….avrebbero recuperato…. Uhm, uhm, uhm, in altre parole, se ci si imbatte in un certo Van Petegem (per citarne uno, che se è al massimo, in una gara di un giorno, si mangerebbe Armstrong senza bisogno del pane n.d.m.) e questi dovesse tenere….. come si farebbe a salire sul gradino più alto del podio? Questo semplice e apparentemente puerile interrogativo, è ben presente nel signore e nel suo entourage, quindi l’ipotesi più ovvia, per quei 27 giorni magici, rimane il Tour, o la Vuelta, visto che al Giro, il signore, per buona pace di qualche sonoro illuso, non verrà mai. Nel riporto della Gazzetta non v’è scritto nulla su quanto ha poi dichiarato Bruynel: “Strano – ha affermato il diesse – se Lance avesse deciso di non fare il Tour, io sarei stato il primo a saperlo”. Qui, uno dei due bluffa, ed io sono pressoché sicuro che il signore cercherà di fare……. in Francia, come Merckx fece a Sanremo.

Già, ma c’è un altro cruccio, quei benedetti e maledetti 27 giorni, come si integrerebbero col tentativo di dare uno scossone al Record dell’ora, correndo pure il Tour? Bèh, qui libero completamente la mia…… Non furono le innovazioni sulla bici a portare Boardman ad andare sette chilometri più forte di Merckx (che scandalo!), o il modesto e sconosciuto ex corridore Vanni Sanna a superare il belga di un chilometro (!!!), ma le benzine! La tecnologia, ha certo determinato miglioramento, ma è stata ben poca cosa rispetto ai motori maggiorati (i primi a saperlo, sono i costruttori ed i biomeccanici, anche se non lo diranno mai apertamente). Quindi, i signori mostri passistoni di oggi, che han paura o la “cacarella” di provare il record con le biciclette merckxiane, san bene il perché……..ed i timori di un fiasco, in queste caso non artefatto, stuzzica appunto aspetti di colite….. Il britannico, prima di adagiarsi completamente sull’osteoporosi (fosse stato una donna…… era “quasi” spiegabile una malattia del genere a quella età, ma da atleta maschio……bèh …cosa avrà mai “mangiato”?), nonostante il “plausibile moto preparatorio” (?), superò il mitico Eddy, dei metri …di un campo da ping pong… Ora, con tutta la sincerità che mi viene da oltre quaranta anni di ciclismo, se mister “Lancetta Lance” provasse il Record, ed alla luce della sua “maniacale meticolosità” non facesse almeno i 52, anche il più asino degli osservatori capirebbe …….che se il belga avesse oggi 28 anni e fosse ambientato nel moderno, farebbe i 54 coi cancelli! Inoltre il signore della terra principe dei pistoleri, sa bene che il tentativo sull’ora, collocato poco prima del Tour o immediatamente dopo, toglierebbe qualcosa ad ambedue le prove…..aumentando la “fiaschetteria”….

Povero Lancetta, la consapevolezza di quei 27 giorni e tutto quel tanto che ancor servirebbe per entrare nelle cornee dei scettici, sono davvero un cruccio…! E poi, con l’orizzonte rosso veloce che voglion sbiadire e rallentare, che fatica….uscire dall’ovvio settimo Tour! A meno che…..nel metabolismo non si siano create delle brecce….
Ma nell’osservatorio intimo personale, anche con dieci Tour vinti, correndo nell’anno quelle tre settimane più una in “offerta al pubblico”, il posto fra i grandi, per un simil corridore non vi sarebbe.
E’ un opinione, ovviamente. Ma amo esternarla.

Morris


 
Edit Post Reply With Quote

Non registrato



  postato il 07/01/2005 alle 01:07
Un pensiero letteralmente straordinario...è stato un piacere leggerlo...complimenti!!!

 

____________________

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 3567
Registrato: Jul 2004

  postato il 07/01/2005 alle 01:19
carissimo morris,su armstrong veramente nn riesco a capire cosa fara',tanto che la notizia della sua mancata partecipazione al tour,che avevo letto mi sembra ieri,ho persino evitato di riportarla sul forum in quanto nn gli davo grande importanza!
pero'la cosa che mi fa piu'pensare e che,vedendo che anche azevedo quest'anno ha declinato la partecipazione alla vuelta,come se nn avesse la possibilita'fisica,di reggere quella condizione per piu'di un mesetto(o 27 giorni come tu dici..e nn saranno scritti a caso!),intuisco che lance o fa una scelta tra le classiche ed il tour,come lui dice rinunciando al secondo,o sara'costretto ad andare in engadina per ben due volte nello stesso anno,con rischi grandissimi sulla sua salute....
credo quindi che ragionando,come tu dici,sul fatto che seppur marziano,in una gara secca e'cmq difficilissmo fare la differenza che fa in prove dove il recupero e'fondamentale,potrebbe andare alle classiche in grandissima forma,ma diciamo naturale,e preservarsi il viaggetto per il tour,cui dubito il nuovo super-sponsor nn lo"costringa"a fare...o magari il contrario,cosa pero'molto piu'difficile perche'nn avrebbe molto tempo di preparare il tour a puntino,e poi nn credo si vorra'mai mostrare sulle strade di francia in difficolta',o almeno nn piu',nel ricordo di chourchevel,pantani e morzine...!!!

 

____________________
Giuseppe Matranga

www.cicloweb.it

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Livello Fausto Coppi




Posts: 6922
Registrato: Jul 2004

  postato il 07/01/2005 alle 01:55
Sogno che vada alla Roubaix scortato da tutti i suoi migliori gregari, e che sia una giornata merdosa, di pioggia scrosciante, e che magari la ruota della bicicletta di Hincapie scivoli tra un cubetto del pavè e l'altro, finendo di traverso, facendo fare al nostro amico Lèns un capitombolo memorabile, un volo con atterraggio e trauma al testicolo, con conseguente ritiro dalle scene.
Questa è una macumba in piena regola, una "gufata" biblica.
Spero che si tolga di mezzo prima che lo "pizzichino" in qualche modo, sarebbe un altro colpo basso al ciclismo (e in quest'ottica spero che non lo becchino mai).

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Raymond Poulidor




Posts: 356
Registrato: Dec 2004

  postato il 07/01/2005 alle 09:04
Sinceramente non condivido l'astio verso Armstrong. Condivido in pieno invece il sospetto che l'idea delle classiche sia un depistaggio riuscito assai male e che Lance si presenterà al Tour. Come sempre.

 

____________________
Ale

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Livello Fausto Coppi




Posts: 6922
Registrato: Jul 2004

  postato il 07/01/2005 alle 15:13
Ciao Alefederico, ti dirò che io condivido l’astio di Aranciata Bottecchia per Lèns.

-Vinca il migliore!-
Nereo Rocco: - Speriamo di no!-

-Vincano gli organismi geneticamente modificati!-
Aranciata Bottecchia. -Speriamo di no!-

 
Edit Post Reply With Quote

Non registrato



  postato il 07/01/2005 alle 15:49
Lance Amstrong... prototipo di marines americano geneticamente modificato per resitere alle avverse condizioni climatiche, alla fatica, all'anti-doping e a Simeoni!!!
Impiegato su larga scala nuoce gravemente alla salute del movimento ciclistico internazionale in quanto pone il Tour come unica Utopia quando in realtà è l'insieme dei giri e delle classiche a rendere indimenticabile un atleta e non un atleta a rendere indimenticabile un solo grande giro, anche se sestuplicato!!!
W l'Italia e chi partecipa a corse tutto l'anno e non per 27 giorni!!!

 

____________________

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Marco Pantani




Posts: 1409
Registrato: Nov 2004

  postato il 08/01/2005 alle 13:46
In un post di qualche tempo fa dicevo che questa storia di LA che non va al Tour era un bluff e che scommettevo sulla sua partecipazione.

Ora non so più bene cosa dire: certo che se non fa le classiche e se non prova a vincerle, dopo avere strombazzato ai quattro venti questo programma, si copre di ridicolo. D'altra parte, motore biologicamente modificato o no, vincere le classiche non é facile e il rischio di un bel fiasco esiste. E poi c'é lo sponsor: non farà mica i salti di gioia se LA non va al Tour!

 
Edit Post Reply With Quote

Non registrato



  postato il 08/01/2005 alle 14:52
Articoletto di oggi sulla Gazzetta:

In un'intervista rilasciata alla tv olandese Lance Armstrong ha spiegato perchè non correrà il Giro d'Italia: <>. Lance Armstrong figura nell'inchiesta aperta a Lucca per le presunte minacce a Simeoni al Tour. L'ipotesi di reato non sarebbe però frode sportiva, ma "violenza privata".

Lascio a voi i commenti, anche se già la frase che enuncia il commento lo racchiude. Un'ultima osservazione: quello sbaglio di reato è da ricondurre ad un "lapsus freudiano"?!?

Vai, Lance, fatti fotografare da chi ti pare, magari quando scade il contratto con la Discovery ne strappi uno con la Kodak


 
Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 3567
Registrato: Jul 2004

  postato il 08/01/2005 alle 15:24
la cosa piu'bella che l'americano infila pure il coltello nella piaga,affermando che il giro e'di gran lunga piu'bello ed importante della vuelta!!!

 

____________________
Giuseppe Matranga

www.cicloweb.it

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Livello Fausto Coppi
Utente del mese Luglio 2009




Posts: 4217
Registrato: Oct 2003

  postato il 08/01/2005 alle 15:28
.....Grazie Lance, la foto che vorremmo farti, te la sei fatta da solo e l'hai arricchita con tanto di "lapsus freudiano"!
Anche le polpette di Chichibio...a volte escon dolci!

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 3567
Registrato: Jul 2004

  postato il 09/01/2005 alle 02:15
ed infatti neanche cunego si fida delle dichiarazioni dell'americano riguardo il prossimo tour,dicendo come riporto ta tuttobiciweb:''Secondo me il campione texano potrebbe confondere le acque per eliminare tante pressioni e presentarsi sereno in Francia per puntare a un altro record: non mi stupirebbe trovarlo al via, anzi!''. Le recenti dichiarazioni di Lance Armstrong sulla rinuncia alla conquista del settimo Tour consecutivo a vantaggio di nuove sfide nel suo programma agonistico 2005 non convincono Damiano Cunego. Atteso all'esordio nella massima corsa a tappe del mondo, il numero uno della classifica UCI ha auspicato da sempre un confronto con Armstrong per studiarne da vicino i segreti dei suoi successi: ''Nell'eventualita' dell'assenza di Lance avro' comunque altri riferimenti importanti in Jan Ullrich e nello stesso Ivan Basso. Alla base di tutto, pero', c'e' la ricerca di migliorare me stesso perche' il mio cammino e' appena all' inizio''. Assediato da fan giovanissimi a caccia di autografi anche al campionato italiano di ciclocross, il leader della Lampre- Caffita ha ribadito l'esordio a fine febbraio per non compromettere gli obiettivi 2005: ''La preparazione mirata ai grandi appuntamenti non e' cambiata piu' di tanto rispetto all'inverno scorso. A rivincere il Giro, dove anche Dario Cioni sara' un brutto cliente sebbene in molti non lo considerino, ci metterei subito la firma: la mia vita e' sempre la stessa malgrado la popolarita' e i guadagni''. ''Non mi sognerei mai di prepararmi alla maniera di Ivan Basso con esercitazioni militari al freddo della Danimarca: so che il mio tecnico Giuseppe Martinelli non mi chiederebbe di affrontarli per rafforzare ulteriormente il mio carattere'' ha concluso Cunego commentando il 'corso di sopravvivenza' affrontato dal suo rivale nella penisola dello Jutland a fine novembre. ''Le esercitazioni simulate notturne nei boschi e sui laghi scandinavi sono test non fondamentali per temprarsi: le considero esperienze di supporto ma e' necessaria una forte determinazione di base - ha replicato Basso, anche lui presente a Rovato - Io non ho paura di nulla e, al di la' delle rivalita' tipiche del ciclismo, sfido i miei limiti per tornare a essere quello del Tour 2004 capace di salire sul podio''. Basso ha annunciato che in vista di Giro e Tour esordira' alla Milano-Torino del prossimo 5 marzo.

 

____________________
Giuseppe Matranga

www.cicloweb.it

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Non registrato



  postato il 10/01/2005 alle 18:01
Per le classiche del Nord, che saranno precedute dalla partecipazione alla Het Volk e alla Kuurne-Bruxelles-Kuurne, la squadra di Johan Bruyneel si affiderà all’esperienza di George Hincapie (nella foto) che sarà affiancato in questa campagna da Max Van Heeswijk, Antonio Cruz, Leif Hoste, Stijn Devolder, Benoit Joachim, Guennadi Mikhailov, George Hincapie, Roger Hammond e Viatcheslav Ekimov oltre naturalmente a Lance Armstrong.
L’ambizione del team statunitense, naturalmente, è quella di lasciare il segno in queste corse che da sempre fanno la storia del ciclismo.

(fonte: tuttobiciweb)

Avere altre punte oltre al texano (penso ad Hincapie, ad Hoste - 2° al Fiandre 2004, ad Hammond - 3° alla Roubaix 2004, Ekimov) penso costituisca un grande impegno da parte della neonata squadra degli "esploratori".

Certo che anch'io sono sicuro del "bluff" di Armstong, convinto che sarà al via del Tour (con Azevedo e Popovych, soprattutto, pronti a rilevarlo).

Senz'altro mi accodo al post di Pirata dove evidenziava il rischio di salute per Lance nel caso dovesse riportare gli "allenamenti" per il Tour anche per le classiche del Nord.

Un po' di curiosità ce l'ho, anche se spero che Boonen, Van Petegem, Vandenbroucke e compagnia rileghino lo "yankee" a posizioni più consone alla sua "vera" dimensione (vale lo stesso per Ullrich, Basso e Cunego in vista del Tour)...

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Marco Pantani




Posts: 1446
Registrato: Oct 2004

  postato il 10/01/2005 alle 19:22
L'anno scorso ho visto sia la Het Volk che la Kuurne-Bruxelles-Kuurne in diretta con telecamere mobili su RTBF televisione belga di espressione francese -satellite Astra a 19° est.
Spero che la cosa si ripeta anche quest'anno.

 
Edit Post Reply With Quote

Non registrato



  postato il 10/01/2005 alle 19:52
Ma l'anno scorso la Het Volk non è stata cancellata per neve?!?
 
Edit Post Reply With Quote

Livello Marco Pantani




Posts: 1446
Registrato: Oct 2004

  postato il 10/01/2005 alle 19:59
Mario82 hai ragione, ma la RTBF è stata ugualmente collegata con la corsa che poi non è partita o è stata sospesa.
Mi ricordo di aver visto tutte le strade innevate.

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 3567
Registrato: Jul 2004

  postato il 10/01/2005 alle 21:22
continua questo dubbio amletico di lance armstrong che,alla presentazione della discovery(a proposito cambiassero maglietta!!!)dice quanto riportato da tuttobiciweb(cui mi duole fare annotare di essersi sbagliato nella data del fiandre...ma d'altronde nn tutti sono come cicloweb):
Sì al Tour de France nel 2005 o nel 2006». Lance Armstrong, sei volte vincitore della corsa a tappe più importante del mondo, sarà al via della Grande Boucle almeno in un'altra occasione. Lo statunitense ha confermato la propria presenza durante la presentazione ufficiale della sua squadra, la Discovery Channel. Armstrong, però, non ha chiarito se cercherà il settimo successo in questa stagione o nella prossima. Il contratto del texano, infatti, prevede la partecipazione al Tour nel 2005 o nel 2006. La decisione definitiva arriverà solo alla fine di aprile, dopo le classiche. In particolare, Armstrong pare intenzionato a prendere il via nel Giro delle Fiandre (dal 4 al 6 marzo), nella Liegi-Bastogne-Liegi (24 aprile), nella Freccia Vallone (20 aprile) e, probabilmente, anche nell'Amstel Gold Race (17 aprile). Dopo queste prove «sarà il momento opportuno per fare il punto della situazione. Non escludo nulla, vedremo».
In ogni caso, la scelta non sarà condizionata dai presunti problemi avuti nella scorsa estate con il pubblico francese. «Credo che il mio rapporto con i tifosi francesi venga percepito in maniera errata. La maggior parte delle persone ai bordi delle strade mi sostiene. Certo, qualcuno si lascia andare nel linguaggio... Però non c'è alcun problema».

...e il"cruccio"continua...

 

____________________
Giuseppe Matranga

www.cicloweb.it

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Non registrato



  postato il 10/01/2005 alle 22:43
Allora parto con questo messaggio prevedendo già che qualcuno mi dirà:"Non che quella della Zalf sia tanto bella eh!!!"

mi pare che le nuove maglie viste finora si siano peggiorate... la lampre era meglio il rosso saeco e questa della discovery sembra na maglietta del decathlon cavoli!!!

CMQ E' SOGGETTIVA LA CONSIDERAZIONE!!!

 

____________________

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 3567
Registrato: Jul 2004

  postato il 11/01/2005 alle 00:11
e nn a caso ullrich,crede che questa rettifica del texano,rispetto alla chiusura che sembrava definitiva di qualche giorno fa,sia un segnale che lance difendera'la gialla al prossimo tour(e vorrei ben vedere..),e che cio'gli dara'ancor piu'stimolo nel curare una preparazione che quest'anno,con lo stage in africa gia'a meta'dicembre che gli ha garantito si dice gia'una buona forma,sembra finalmente essere....tedesca!!!

 

____________________
Giuseppe Matranga

www.cicloweb.it

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Non registrato



  postato il 11/01/2005 alle 08:32
Spero di rivedere un Ullrich formato Sidney 2000!!! Sarebbe uno spettacolo!!!

 

____________________

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 6922
Registrato: Jul 2004

  postato il 11/01/2005 alle 19:02
Carissimi amici, vedo che sottovalutate il peso della mia macumba
 
Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 3567
Registrato: Jul 2004

  postato il 11/01/2005 alle 19:28
e'solo perche nn siamo interisti....

 

____________________
Giuseppe Matranga

www.cicloweb.it

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Livello Fausto Coppi




Posts: 6922
Registrato: Jul 2004

  postato il 11/01/2005 alle 19:54
Dieci minuti prima del fischio d'inizio della finale di Manchester (Juventus Milan) ho mandato un SMS al mio miglior amico (gobbo juventino fino al midollo): << Ciao Carletto, mi piacerebbe che una volta tanto il Milan vincesse una coppa dei campioni ai calci di rigore >>.

Ho salvato l'amicizia perchè il mio amico per metà è genoano.

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 6922
Registrato: Jul 2004

  postato il 11/01/2005 alle 19:55
Ps No, hai tempi di Roma - Liverpool non ho fatto nulla.
 
Edit Post Reply With Quote

Non registrato



  postato il 12/01/2005 alle 21:37
Ecco la nuova maglia Discovery Channel:



Popovych e Savoldelli sfoggiano la nuova tenuta, tra l'altro, per la felicità di aranciata_bottecchia (e non solo), si può notare al lembo sinistro della manica il nastro giallo Livestrong del nostro amato Lance...

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 6922
Registrato: Jul 2004

  postato il 13/01/2005 alle 12:13
CLAMOROSA INTERVISTA AL MAGO ARANCIATA

Ecco il resoconto di una strampalata intervista concessa dal sedicente mago chiamato Aranciato.

- Mago Aranciata, la Roubaix perde il pavè.
- Lei è un poeta.
- Scusi?
- La Roubaix perde il pavè, rima baciata, lei è un poeta.
- Suvvia Mago, tutti sanno della macumba da Lei scagliata contro Armstrong, macumba che dovrebbe manifestare i propri effetti nefasti sulle strade della Parigi Roubaix.
- Capisco, Lei sostiene che la ASO abbia deciso di eliminare il tratto in pavè più insidioso per timore che la macumba potesse comportare conseguenze catastrofiche?
- Mago l’opinione corrente è questa, si dice che la decisione di ASO sia una contromossa per arginare la macumba.
- Pazienza.
- Come pazienza? Lei deve assolutamente togliere la macumba! La Roubaix senza la foresta di Aremberg è come un ballo senza donna!
- Bella questa, bravo, è sua?
- No, l’ho letta su cicloweb.
- Ah sì lo conosco, è un bel sito, carino anche il forum.
- Ma ci dica Mago, toglierà la macumba per consentire che sia reintegrato il lastrico in pavè più famoso del mondo?
- Carissimo, un conto è ballare con una donna affascinante, altra storia è ballare con un monopalla, quindi sappia sin da ora che la macumba non sarà tolta.
- Ma senza la foresta di Aremberg la macumba sarà altrettanto pericolosa?
- Sarà più difficile la mia lotta, questo sì, dovrò impegnarmi a fondo per vincere la guerra, ma abbiate fede perchè vincerò.
- Alcuni la accusano di essere poco sportivo.
- Mai preteso di esserlo, anzi il mio motto è "quando l’avversario è alto, colpisci in basso!"
- E degli appassionati che saranno privati di un grande spettacolo tradizionale?
- State tranquilli, avrete di che sghignazzare e dal 2006 tutto tornerà come prima.
- Mago, pare che Armstrong stia sguinzagliando i propri avvocati per farle guerra.
- Sono pronto.
- Che intende dire?
- Ho preparato la contromossa, sto varando il progetto VIVIARANCIATA.
- Ho capito bene? Lancerà sul mercato dei braccialettini arancioni siglati viviaranciata?
- No, ha capito male, si tratterà di una bottiglia di prosecco frizzante con l’etichetta viviaranciata, ovviamente di colore arancio.
- Abbia pazienza Mago, un vino chiamato aranciata? Sembra una contraddizione!
- Il mio consulente marketing, Marius Quatrevingtdeux, mi ha fatto notare che si tratta di un prodotto che potrebbe avere larghissimo e clamoroso successo tra gli alcolisti i quali, leggendo aranciata sull’etichetta, si abbandonerebbero serenamente al nettare privi di sensi di colpa.
- Ma Lei è un cinico senza scrupoli!
- La guerra è guerra carissimo, non si era accorto che la terza guerra mondiale era in atto?
- Lei è pazzo!
- Sì.
- E il ricavato di questa squallida operazione in quali tasche finira?
- In quelle degli avvocati che presumibilmente dovrò pagare per difendermi da quelli di Santo Lance.
- In ogni caso la guerra avrà dei vincitori sicuri, cioè i legali di entrambe le parti.
- Schhh, ho un pensierino anche per loro ma per ora non posso parlarne.


Carissimi lettori, Santo Lance contro Mago Aranciata, chi vincerà questa sfida titanica?

 
Edit Post Reply With Quote

Non registrato



  postato il 13/01/2005 alle 16:13
Sappi, Grandissimo, che non vedo l'ora di berne un bicchiere, del tuo VIVIARANCIATA!

Forza Bottecchia!!


 
Edit Post Reply With Quote

Non registrato



  postato il 13/01/2005 alle 16:55
Gli organizzatori del 'Tour du Qatar' hanno ricevuto il 'niet' di Lance Armstrong. Il fuoriclasse statunitense non prendera' parte alla corsa a tappe che si disputera' in Medio Oriente dal 31 al 4 febbraio.

Il vincitore di sei Tour de France consecutivi ha addotto motivi familiari per giustificare la sua mancata partecipazione al Giro del Qatar.

Tra l'altro, la ASO, che si occupa della gestione di questa corsa, aveva sottoscritto un accordo preliminare con il texano, basato soprattutto sui 'privilegi' riservati al corridore americano (un jet privato da Austin a Doha, viaggio in prima classe e altri benefits), ma alla fine non se ne e' fatto nulla.

Il 'Tour du Qatar' potra' contare su altre stelle delle due ruote, da Cipollini a McEwen, da Voeckler a Boonen.

(fonte: libero.it)

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Marco Pantani




Posts: 1409
Registrato: Nov 2004

  postato il 13/01/2005 alle 19:27
Originariamente inviato da aranciata_bottecchia

- Mai preteso di esserlo, anzi il mio motto è "quando l’avversario è alto, colpisci in basso!"


In basso? Dove esattamente? Non vorrai mica dirci che vuoi attentare alla palla più preziosa del pianeta?!

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 6922
Registrato: Jul 2004

  postato il 13/01/2005 alle 19:33
Naaa, avrà il parapalla, pensavo alla rotula
 
Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 3567
Registrato: Jul 2004

  postato il 13/01/2005 alle 21:02
grandissima stima per il mago aranciata....auguri per il nuovo geniale prodotto,finalmente da bere anche davanti ai propri genitori,e senza limiti d'eta'....pero'il mio tifo...anzi sarebbe meglio dire il mio gufo....sara'tutto per il monopalla....d'altronde e'nota la mia passione per il calcio!!!


 

____________________
Giuseppe Matranga

www.cicloweb.it

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Livello Fausto Coppi




Posts: 3567
Registrato: Jul 2004

  postato il 13/01/2005 alle 21:09
grande mario anche D'annunzio sarebbe invidioso della tua retorica....
e'ottimo il tuo lavoro riguardo la notizia dell'assenza al giro del qatar dell'americano...ma credo la notizia sorprenda solo loro,visto che da mesi si sapeva e si scriveva che l'inizio di stagione di lance era previsto con la vuelta a murcia...certo poverini questi africani,o meglio filoamericani dal petroldollaro facile,che si erano sognati da mesi le 100
pedalate al minuto sulle salite del loro giro(ma ci saranno?)e che invece sono stati cosi palesemente presi in giro dal superbluff del ciclismo moderno...almeno potevano dare un'occhiata ai siti europei ed accorgersi che il loro sogno era solo un bellissimo pesce d'aprile...magari un po'in anticipo!

 

____________________
Giuseppe Matranga

www.cicloweb.it

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Non registrato



  postato il 15/01/2005 alle 15:16
Originariamente inviato da Pirata x sempre

...certo poverini questi africani,o meglio filoamericani dal petroldollaro facile,


Il Qatar, tanto per precisare, è in Asia, non in Africa...

...ciao Giuseppe, e grazie per i complimenti!!

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 3567
Registrato: Jul 2004

  postato il 15/01/2005 alle 15:28
e'vero neanche l'attigua,ridicola,deprimente e sanguinaria guerra del golfo,in realta'mai conclusa,ed il centro statunitense situato proprio nel piccolo stato del golfo persico per rendere mediatico un avvenimento che nn ha aveva niente di bello da dover mostrare mi ha evitato questa piccola "gaffe"...

 

____________________
Giuseppe Matranga

www.cicloweb.it

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Livello Marco Pantani




Posts: 1409
Registrato: Nov 2004

  postato il 15/01/2005 alle 19:33
Secondo quanto scritto in data 11/1 sul sito della Gazzetta, il contratto di LA prevede una sua partecipazione al Tour nel 2005 o nel 2006.

Le cose diventano quindi un po' più chiare. Ancora un Tour (almeno) lo farà. Non é obbligato a farne due e lui ne approfitta per creare un po' di suspense. Logica vorrebbe che se ne fa' uno solo lo faccia quest'anno. Intanto perché ha un anno di meno e poi perché gente come Cunego e Valverde saranno certamente più competitivi nel 2006 che nel 2005. Comunque si vedrà. Può darsi che i suoi Tours abbiano finito per annoiare pure lui...

 
Edit Post Reply With Quote
Nuovo Thread  Nuova risposta   Nuovo sondaggio
 
Powered by Lux sulla base di XMB
Lux Forum vers. 1.6
2.2604320