Board logo

Il Forum di Cicloweb

Non hai fatto il login | Login Pagina principale > Dite la vostra sul ciclismo! > Ritrovata ragazza scomparsa 8 anni fa...
Nuovo Thread  Nuova risposta  Nuovo sondaggio
< Ultimo thread   Prossimo thread >  |  Versione stampabile
Autore: Oggetto: Ritrovata ragazza scomparsa 8 anni fa...

Livello Fausto Coppi




Posts: 3166
Registrato: Feb 2006

  postato il 24/08/2006 alle 14:38
Natascha Kampusch era scomparsa nel 1998
ha vissuto segregata in un garage. Ieri è riuscita a scappare

Vienna, ritrovata dopo otto anni
il suo aguzzino si è ucciso

La polizia: "Aspettiamo il test del Dna, ma il caso è quasi chiuso"
Ritrovato il suo passaporto, ha una cicatrice di cui parlarono i genitori

VIENNA - "Sono Natascha Kampusch" ha detto a un passante in un parco. Era in stato confusionale, ma in buone condizioni. Il suo nome è conosciuto da tutti gli austriaci, la sua storia sconvolse il paese otto anni fa. Sì, è Natascha: sembra risolto il mistero di una bambina austriaca di 10 anni rapita nel 1998, che provocò molto scalpore.

La polizia. "Il caso di Natascha Kampusch, che era scomparsa otto anni fa, potrebbe aver trovato un epilogo felice", ha dichiarato, in una conferenza stampa ieri a Vienna, il capo della polizia criminale austriaca (Bka), Herwig Haidinger. Epilogo felice per la ragazza, finalmente libera; tragico per il suo presunto rapitore, un tecnico elettronico di 44 anni, che si è tolto la vita gettandosi sotto un treno verso le 21 di ieri sera a Vienna.

Caso di grande clamore e principale enigma poliziesco degli ultimi anni in Austria, la vicenda della bambina, scomparsa nel marzo 1998 a Vienna mentre andava a scuola a piedi, era rimasta avvolta nel mistero, nonostante una imponente mobilitazione di polizia e intense ricerche, anche nella vicina Ungheria.

Nel parco. La giovane donna che ieri pomeriggio è stata vista vagabondare in un parco a Deutsch-Wagram, alla periferia est della capitale, ha detto di chiamarsi Natascha Kampusch ed "e stata identificata dalla sua famiglia", ha detto il capo della polizia, sottolineando che occorreva aspettare il risultato del test del Dna per poter essere sicuri al 100%, ma la conferma della sua identità è arrivata in queste ore.

In serata, la polizia ha lanciato una vasta operazione per dare la caccia al presunto sequestratore, nascosto nei pressi di un centro commerciale viennese nel cui parcheggio era stata ritrovata la sua vettura.

L'uomo sarebbe stato visto allontanarsi in fretta in auto dal luogo dove la presunta Natascha era ricomparsa. Qualche ora dopo, il suicidio. Nelle tasche dell'uomo sono state trovate le chiavi dell'auto.

Apparentemente in buona salute, la ragazza ha detto di essere stata tenuta in un garage di un'abitazione a Strasshof, un sobborgo vicino a quello in cui è stata ritrovata, e di aver potuto talvolta leggere i giornali o ascoltare la radio. Di tanto in tanto, avrebbe fatto qualche passeggiata nei dintorni assieme al suo sequestratore, rispetto al quale sarebbe stata in soggezione psicologica del tipo comunemente noto come 'Sindrome di Stoccolma'.

"La ragazza è riuscita a fuggire sfruttando un momento favorevole. Per un breve attimo non è stata più sotto il controllo del suo rapitore e si è data alla fuga", ha detto oggi il responsabile della polizia nazionale austriaca, generale Nikolaus Koch, durante una conferenza stampa. Natascha ha reagito con "relativa tranquillità" alla notizia del suicidio del suo aguzzino.

E' pallida, sembra come essere stata per molto tempo lontana dalla luce del giorno, ma ha un buon eloquio e sa leggere e scrivere" ha detto un investigatore. Si ipotizza che possa averle dato lezioni il suo carceriere, che non aveva precedenti penali e sarebbe stato un lontano conoscente della famiglia. Era stato tra le numerose persone interrogate all'inizio dell'inchiesta.

La certezza. Due particolari decisivi. Ha una cicatrice di cui avevano parlato i genitori. A casa del suo aguzzino è stato anche ritrovato il passaporto che portava sempre con sè nella cartella della scuola.

Nel corso degli anni, il caso Kampusch era stato accompagnato da 'rivelazioni', regolarmente rivelatesi infondate, di personaggi in cerca di pubblicità, tra i quali un investigatore privato e un ex candidato alle elezioni presidenziali austriache, Martin Wahl, condannato poi per falsa testimonianza.

(fonte: www.repubblica.it)

 

____________________
Rebellin... l'ultimo Gattopardo

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 9090
Registrato: Nov 2005

  postato il 24/08/2006 alle 15:02
....ogni tanto una buona notizia!!!!!

 

____________________
EROE DEL GAVIA

A 2 Km dalla vetta mi sono detto "Vai Marco o salti tu o salta lui...E' saltato lui.
Marco Pantani.Montecampione 1998

27/28/29 giugno 2008...son stato pure randonneur

!platonicamente innamorato di admin!

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Gastone Nencini




Posts: 483
Registrato: Sep 2005

  postato il 24/08/2006 alle 16:11
Una storia incredibile che fortunatamente si è conclusa bene. Spero che la madre di Desiree abbia saputo di questa notizia e che in qualche modo sia statata positiva per la situazione in cui si trova.
Signora non smetta mai di cercare la sua bambina, continui a urlare e a tenere viva l'attenzione dei media.. non smetta mai di sperare!

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 3166
Registrato: Feb 2006

  postato il 24/08/2006 alle 16:17
Originariamente inviato da North Wind

Una storia incredibile che fortunatamente si è conclusa bene. Spero che la madre di Desiree abbia saputo di questa notizia e che in qualche modo sia statata positiva per la situazione in cui si trova.
Signora non smetta mai di cercare la sua bambina, continui a urlare e a tenere viva l'attenzione dei media.. non smetta mai di sperare!


Già...

 

____________________
Rebellin... l'ultimo Gattopardo

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Claudio Chiappucci




Posts: 335
Registrato: Oct 2005

  postato il 24/08/2006 alle 16:48
Probabilmente la ragazza sarà segnata per tutta la vita da questa esperienza. Speriamo che con l'aiuto degli psicologi riesca a tornare a una vita normale

 

____________________
The famous Sbrindolin hasta luego

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Gastone Nencini




Posts: 483
Registrato: Sep 2005

  postato il 25/08/2006 alle 11:38
VIENNA - E' grazie a un aspirapolvere rumoroso e a una telefonata ricevuta dal suo rapitore che Natascha Kampusch, la ragazza austriaca tenuta segregata per otto anni da un pedofilo, è riuscita a fuggire e a ritrovare la libertà. Lo ha raccontato Gerhard Lang, portavoce della polizia austriaca, facendo il punto con i giornalisti su una vicenda per molti aspetti ancora enigmatica.

Wolfgang Priklopil, 44 anni, l'uomo che l'aveva rapita nel marzo 1988 quando era una bambina di 12 anni e che dopo la sua fuga si è tolto la vita, "l'aveva incaricata di passare l'aspirapolvere dentro la sua auto", ha detto Lang.

"A un certo punto gli è arrivata una telefonata e si è allontanato a causa del troppo rumore - ha proseguito - a quel punto la ragazza ne ha approfittato per uscire fuori, si è messa a correre nel timore che potesse inseguirla e si è rifugiata una casa vicina presentandosi come Natascha Kumpusch".

ANSA.it

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 1825
Registrato: Jan 2005

  postato il 07/09/2006 alle 14:13
Ho visto le immagini dell'intervista di questa ragazza, sicuramente ne avrà passate di tutti i colori in 8 anni, però devo ammettere che non sembra che abbia patito la fame, è in gran forma ed è anche carina.

Spero che riesca a ricostruirsi una vita normale...

 

____________________
Il sito di Superandyweb

CAMPIONI IN CARICA

Team Raff
monsieur soixante
Dejanira
SuperSkunk
Pitoro
Zello Bike
Vigor cicling team
Silvia Team
Mercatone1
Pitoro
dmau
Ceramiche_Cauz
Superskunk

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Livello Fausto Coppi




Posts: 5156
Registrato: Apr 2005

  postato il 07/09/2006 alle 14:34
Natasha ed il suo rapitore hanno giocato una partita a scacchi durata otto anni.
E lei ha dato scacco matto.
Fortunatamente anche lui ha voluto giocare tutta quella partita; un altro tipo di criminale l'avrebbe fatta durare solo poche ore.

 

____________________
nino58

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 1743
Registrato: May 2006

  postato il 08/09/2006 alle 22:07
Mah, durante la visione dell'intervista ho sentito subito (ma credo di non essere il solo) un po' di disagio...
Non c'è qualcosa di "loffio" in tutta questa storia?
Una ragazza appena maggiorenne che parla della se stessa di 8 anni prima (quando aveva 10 anni!) con tanta sicurezza e precisione di particolari... fra l'altro dopo 8 anni passati in "cattività", e quindi in una sostanziale carenza di stimoli sufficientemente diversificati (le principali componenti nella creazione della persona adulta...).
Otto anni senza una distrazione, malattia, imprevisto
da parte del rapitore... (ma lavorava o no? c'era un telefono nella casa? e i vicini?).
E' vero non solo che la ragazza non sembra aver subito grossi traumi da tutta la vicenda, ma che addirittura sia in grado di "criticarla", avendola nel frattempo elaborata magistralmente (senza aiuti!).
Mah...
La mia idea ovviamente è che la bambina in qualche maniera non abbia "subito" veramente tutto ciò (e non sto dicendo non lo abbia "vissuto")... come se fosse in qualche modo "consenziente" (scusate
l'eccesso di virgolette...).
E il ruolo dei genitori?
Mah...

 

____________________
"...Ogni volta che vedo un adulto in bicicletta, penso che per la razza umana ci sia ancora speranza..." (H.G. Wells)

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 2712
Registrato: Mar 2006

  postato il 08/09/2006 alle 22:24
ci sono cose assurde nella vita, l'uomo riesce a esere cosi cattivo certe volte, cio che sce fuori dall'interno dell'uomo è maligno certe volte, è quello che lo contamina!
 
Edit Post Reply With Quote
Nuovo Thread  Nuova risposta   Nuovo sondaggio
 
Powered by Lux sulla base di XMB
Lux Forum vers. 1.6
1.4919438