Board logo

Il Forum di Cicloweb

Non hai fatto il login | Login Pagina principale > Dite la vostra sul ciclismo! > Legge sull'indulto
Nuovo Thread  Nuova risposta  Nuovo sondaggio
< Ultimo thread   Prossimo thread >  |  Versione stampabile
<<  1    2    3  >>
Autore: Oggetto: Legge sull'indulto

Livello Learco Guerra




Posts: 918
Registrato: May 2005

  postato il 23/07/2006 alle 22:34
Il tema è sicuramente off-topic, ma in qualche modo riguarda anche noi ciclisti, perchè tra i tanti beneficiari ci saranno, per esempio, i condannati per omicidio colposo che in stato di ubriachezza hanno abbattuto qualche sfortunato ciclista (ne ho conosciuti anch'io), i pochi condannati per traffico di sostanze dopanti, gli assessori che si intascano i soldi che dovrebbero servire per asfaltare le strade, ecc. ecc. Sono tutte persone che generalmente usufruirebbero della sospensione condizionale, ma che, con questo regalo, anche in caso di nuova condanna non avrebbero da temere più per la precedente. Pare che, nell'attuale governo, solo Di Pietro e pochissimi altri si siano mossi in senso contrario. Riporto di seguito l'appello di un comitato contro l'indulto:
"NO ALL'INDULTO



Egregi rappresentati a termine della volontà del popolo italiano,

Vi scriviamo a causa del provvedimento che avete deciso, voi soli, di far votare in Parlamento: l’indulto. Tale legge, ci avete raccontato, servirebbe finalmente a liberare le carceri dall’annoso problema dell’affollamento, restituendo ai carcerati la dignità di scontare una pena in un ambiente vivibile.
Non si capisce però, perché, questa riforma, così come formulata, preveda che siano inseriti, tra i reati amnistiati, anche quelli contro la pubblica amministrazione (corruzione, concussione, peculato, abuso, etc.), reati finanziari (falso in bilancio, frode fiscale, appropriamento indebito, aggiotaggio, etc.) e societari (fallimento etc.).
Ci sembra piuttosto che tale decisione faccia parte di un qualche tipo di accordo con l’opposizione (leggi inciucio) che già in passato avete sperimentato con risultati a dir poco disastrosi per il Paese, e che serva a scagionare persone e personalità con situazioni penali poco chiare e, guarda caso, proprio sui tipi di reato precedentemente menzionati.
Dopo 5 anni di malgoverno, di insulti alla bandiera e al popolo italiano, di una politica estera rovinosa, di disastri economici, di leggi ad personam e tante altre malefatte, noi, elettori, vi avevamo consegnato la guida del Paese perché speravamo poteste finalmente far emergere l’Italia dal baratro in cui era caduta, e soprattutto perché, ingenuamente, credevamo, aveste fatto tesoro degli errori passati e mai più sareste ricaduti in tentazioni inciuciorie.
Constatiamo, a soli due mesi dal vostro mandato, che non è così.
Noi elettori (del centrosinistra) non potremmo mai sopportare che uno dei primi provvedimenti sulla giustizia adottati dalla maggioranza di centrosinistra sia quello di liberare Previti (perché in realtà di questo si tratta) quando, per anni, vi siete (e ci siamo) battuti contro la legge sul legittimo sospetto, la ex-Cirielli, la depenalizzazione del falso in bilancio e la Pecorella.
Pertanto noi elettori, e vostri datori di lavoro a termine, vi imponiamo di ritirare immediatamente tale provvedimento, perché non parte integrante del contratto di lavoro col quale vi abbiamo assunto, e vi promettiamo solennemente che se l’infima legge dovesse comunque passare, noi elettori (di sinistra) , mai più vi voteremo!!!

F.to
Comitato contro l’indulto
comitatocontroindulto@gmail.com"

 

[Modificato il 04/10/2006 alle 11:50 by Andrea_Web]

____________________

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Freccia Vallone




Posts: 81
Registrato: Apr 2006

  postato il 23/07/2006 alle 22:39
io mi chiedo xke un ex giudice come Di Pietro non è stato nominato ministro della giustizia, al posto di Mastella che è veramente scandaloso:ha addirittura proposto l'aministia per il caso calciopoli, e questo dice tutto.
 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Giro




Posts: 148
Registrato: Feb 2006

  postato il 23/07/2006 alle 22:59
Originariamente inviato da squadra88

io mi chiedo xke un ex giudice come Di Pietro non è stato nominato ministro della giustizia, al posto di Mastella che è veramente scandaloso:ha addirittura proposto l'aministia per il caso calciopoli, e questo dice tutto.


Penso che se lo chiedano anche milioni di elettori (me compreso).

 

____________________
La rivoluzione non è un pranzo di gala
o una festa letteraria;
non si può fare con tanta eleganza,
con tanta serenità e delicatezza,
con tanta grazia e cortesia.

La rivoluzione è un atto di violenza.

-Mao Tse Tung

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Member





Posts: -1
Registrato: Aug 2006

  postato il 23/07/2006 alle 23:05
che schifo.

 

____________________

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Giro di Romandia




Posts: 51
Registrato: Jul 2006

  postato il 24/07/2006 alle 13:24
Originariamente inviato da Sikhandar

Originariamente inviato da squadra88

io mi chiedo xke un ex giudice come Di Pietro non è stato nominato ministro della giustizia, al posto di Mastella che è veramente scandaloso:ha addirittura proposto l'aministia per il caso calciopoli, e questo dice tutto.


Penso che se lo chiedano anche milioni di elettori (me compreso).


Mastella ha chiesto l'indulto perchè per chi non lo sapesse anche lui è coinvolto in calciopoli...

 

____________________

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Livello Tour




Posts: 165
Registrato: Jan 2006

  postato il 24/07/2006 alle 13:29
no all'indulto, mastella pietoso e speriamo che alla fine prevalga il buon senso
 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Giro di Romandia




Posts: 51
Registrato: Jul 2006

  postato il 24/07/2006 alle 13:35
Per me però l'indulto che vuole la sinistra è una cosa buona, c'è gente che si fà 6,7,8 anni per un furto di cellulare o per uno scippo, che vadano in carcere i VERI ladri (Berlusconi in primis)

 

____________________

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Livello Tour




Posts: 165
Registrato: Jan 2006

  postato il 24/07/2006 alle 13:38
Originariamente inviato da ManuelDR

c'è gente che si fà 6,7,8 anni per un furto di cellulare o per uno scippo,


non ci credo troppo, purtroppo c'e` chi si fa solo 6-7 anni per omicidio, altro che il berlusca.

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Giro di Romandia




Posts: 51
Registrato: Jul 2006

  postato il 24/07/2006 alle 13:47
Originariamente inviato da mik87

Originariamente inviato da ManuelDR

c'è gente che si fà 6,7,8 anni per un furto di cellulare o per uno scippo,


non ci credo troppo, purtroppo c'e` chi si fa solo 6-7 anni per omicidio, altro che il berlusca.


Credimi ce ne sono molti, in carcere la maggior parte sono dei poveri disgraziati che non sono riusciti a pagarsi gli avvocati più bravi, e a volte sono pure innocenti, guarda Ricucci, ha rubato mezza italia ed è già fuori, questa gente dovrebbe stare 7-8 anni e molto di più

 

____________________

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Livello Fausto Coppi




Posts: 4674
Registrato: Jun 2006

  postato il 24/07/2006 alle 13:50
Il problema vero è la questione delle carceri.
Quello è un mondo a parte, non conosco personalmente nessuno che è stato in carcere, ma conosco lo psicologo delle carceri di Fossombrone e dice che il sovraffollamento è un problema molto molto serio.
Oltre al fatto che le guardie carcerarie non sempre fanno il loro dovere e lasciano entrare droga o permettono maltrattamenti e abusi. Ma questo è un altro problema.
Lo Stato dice di non avere soldi per costruire nuove carceri e quindi un po' di gente deve uscirne. C'è tanta gente che ha imparato dai propri errori e avrà l'occasione di dimostrare di essere cambiata, ce n'è tanta che finirà nuovamente in mano a uomini senza scrupoli e ce n'è tanta che rioccuperà la solita poltrona come se il carcere fosse stato un master e continuerà a fare quel che faceva prima.
E' tutto da rifare, ma chi sta in Parlamento o non vuole o non è capace.

 

____________________
Michela
"Stiamo Insieme, Vinciamo Insieme - Ivan Basso"


Vita in te ci credo le nebbie si diradano e oramai ti vedo non è stato facile uscire da un passato che mi ha lavato l'anima fino quasi a renderla un po' sdrucita. Anche gli angeli capita a volte sai si sporcano ma la sofferenza tocca il limite e cosi cancella tutto e rinasce un fiore sopra un fatto brutto



http://www.adidax.com/
resisterai 5 minuti senza sport?

 
Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Livello Tour




Posts: 165
Registrato: Jan 2006

  postato il 24/07/2006 alle 13:54
Originariamente inviato da ManuelDR

Originariamente inviato da mik87

Originariamente inviato da ManuelDR

c'è gente che si fà 6,7,8 anni per un furto di cellulare o per uno scippo,


non ci credo troppo, purtroppo c'e` chi si fa solo 6-7 anni per omicidio, altro che il berlusca.


Credimi ce ne sono molti, in carcere la maggior parte sono dei poveri disgraziati che non sono riusciti a pagarsi gli avvocati più bravi, e a volte sono pure innocenti, guarda Ricucci, ha rubato mezza italia ed è già fuori, questa gente dovrebbe stare 7-8 anni e molto di più


ok, a parte sti poveri disgraziati, mi fa inorridire che gente che ha ucciso si faccia 10anni e poi con la storia della buona condotta vada fuori..
la buona condotta mi sembra il minimo per uno che deve pagare un errore, se uno non si comporta bene sarei per l'aggiunta di anni piuttosto

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 4674
Registrato: Jun 2006

  postato il 24/07/2006 alle 13:58
Per gli omicidi io sarei per i lavori forzati, guarda un po'.
Comunque sono contraria alla tv in cella.

 

____________________
Michela
"Stiamo Insieme, Vinciamo Insieme - Ivan Basso"


Vita in te ci credo le nebbie si diradano e oramai ti vedo non è stato facile uscire da un passato che mi ha lavato l'anima fino quasi a renderla un po' sdrucita. Anche gli angeli capita a volte sai si sporcano ma la sofferenza tocca il limite e cosi cancella tutto e rinasce un fiore sopra un fatto brutto



http://www.adidax.com/
resisterai 5 minuti senza sport?

 
Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Livello Giro di Romandia




Posts: 51
Registrato: Jul 2006

  postato il 24/07/2006 alle 14:02
Per gli omicidi 10 anni???? Ma dove vivete in Belgio? In Italia massimo 2 e stanno fuori, questo avalla la mia tesi, in carcere non c'è chi se lo merita davvero

 

____________________

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Livello Tour




Posts: 165
Registrato: Jan 2006

  postato il 24/07/2006 alle 14:02
Originariamente inviato da miky70

Per gli omicidi io sarei per i lavori forzati, guarda un po'.
Comunque sono contraria alla tv in cella.

d'accordissimo
non parliamo poi degli omicidi e violenze sui bambini

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Tour




Posts: 165
Registrato: Jan 2006

  postato il 24/07/2006 alle 14:06
Originariamente inviato da ManuelDR

Per gli omicidi 10 anni???? Ma dove vivete in Belgio? In Italia massimo 2 e stanno fuori, questo avalla la mia tesi, in carcere non c'è chi se lo merita davvero

dipende anche dall'omicidio a dire il vero

ora vi faccio una domanda, ma secondo voi se uno schieramento politico prima delle elezione impostasse la campagna elettorale sulle pene piu` eque per i reati violenti non otterrebbe un consenso notevole??
e` da un po' che mi pongo questo quesito....

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Learco Guerra




Posts: 918
Registrato: May 2005

  postato il 24/07/2006 alle 22:11
Originariamente inviato da miky70

Il problema vero è la questione delle carceri.
Quello è un mondo a parte, non conosco personalmente nessuno che è stato in carcere, ma conosco lo psicologo delle carceri di Fossombrone e dice che il sovraffollamento è un problema molto molto serio.
Oltre al fatto che le guardie carcerarie non sempre fanno il loro dovere e lasciano entrare droga o permettono maltrattamenti e abusi. Ma questo è un altro problema.
Lo Stato dice di non avere soldi per costruire nuove carceri e quindi un po' di gente deve uscirne. C'è tanta gente che ha imparato dai propri errori e avrà l'occasione di dimostrare di essere cambiata, ce n'è tanta che finirà nuovamente in mano a uomini senza scrupoli e ce n'è tanta che rioccuperà la solita poltrona come se il carcere fosse stato un master e continuerà a fare quel che faceva prima.
E' tutto da rifare, ma chi sta in Parlamento o non vuole o non è capace.

La scusa demagogica è quella delle carceri sovraffollate e invivibili, con corollario di appelli di papi e vescovi. Ma, a parte che la situazione strutturale insufficiente del sistema carcerario italiano andrebbe una buona volta risolta, non sfugge, almeno a chi ha un minimo d’attenzione, che basterebbe approvare una legge che depenalizza il reato di violazione al decreto di espulsione per cittadini stranieri previsto dalla Bossi-Fini, (sostituendolo con sanzioni amministrative e rimpatrio forzato come avviene in quasi tutti gli stati civili) per fare uscire immediatamente dal carcere circa 11.000 persone. E per realizzare ciò basterebbe la maggioranza semplice, non serve quella dei 2\3 come per l’indulto. E’ noto che costa di più mantenere uno straniero in carcere che riportarlo fuori dell’Italia. Non solo: trattandosi di reato penale, per ognuna di queste violazioni bisogna fare un processo; nel 99,9% dei casi questi stranieri non possono pagarsi l’avvocato, per cui ne va nominato uno d’ufficio pagato dalle finanze pubbliche (e, si badi bene, non con le tariffe stabilite dallo Stato, come avviene ad esempio per i medici legali e gli interpreti, ma con quelle predisposte dall’Ordine degli Avvocati). In pratica, già solo il compenso dell’avvocato costa più di un biglietto aereo di sola andata per quasi tutte le parti del mondo. Allora, a chi conviene mantenere questa legge? La lobby degli avvocati è notoriamente la più forte in parlamento, fate voi i conti.

 

____________________

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Tour




Posts: 268
Registrato: Oct 2005

  postato il 24/07/2006 alle 23:29
Originariamente inviato da ManuelDR

Per me però l'indulto che vuole la sinistra è una cosa buona, c'è gente che si fà 6,7,8 anni per un furto di cellulare o per uno scippo, che vadano in carcere i VERI ladri (Berlusconi in primis)


Parole sante.

 

____________________

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 4674
Registrato: Jun 2006

  postato il 25/07/2006 alle 00:55
Originariamente inviato da maglianera

La scusa demagogica è quella delle carceri sovraffollate e invivibili, con corollario di appelli di papi e vescovi. Ma, a parte che la situazione strutturale insufficiente del sistema carcerario italiano andrebbe una buona volta risolta, non sfugge, almeno a chi ha un minimo d’attenzione, che basterebbe approvare una legge che depenalizza il reato di violazione al decreto di espulsione per cittadini stranieri previsto dalla Bossi-Fini, (sostituendolo con sanzioni amministrative e rimpatrio forzato come avviene in quasi tutti gli stati civili) per fare uscire immediatamente dal carcere circa 11.000 persone. E per realizzare ciò basterebbe la maggioranza semplice, non serve quella dei 2\3 come per l’indulto. E’ noto che costa di più mantenere uno straniero in carcere che riportarlo fuori dell’Italia. Non solo: trattandosi di reato penale, per ognuna di queste violazioni bisogna fare un processo; nel 99,9% dei casi questi stranieri non possono pagarsi l’avvocato, per cui ne va nominato uno d’ufficio pagato dalle finanze pubbliche (e, si badi bene, non con le tariffe stabilite dallo Stato, come avviene ad esempio per i medici legali e gli interpreti, ma con quelle predisposte dall’Ordine degli Avvocati). In pratica, già solo il compenso dell’avvocato costa più di un biglietto aereo di sola andata per quasi tutte le parti del mondo. Allora, a chi conviene mantenere questa legge? La lobby degli avvocati è notoriamente la più forte in parlamento, fate voi i conti.

Non ero così ben informata quanto te, grazie.

 

____________________
Michela
"Stiamo Insieme, Vinciamo Insieme - Ivan Basso"


Vita in te ci credo le nebbie si diradano e oramai ti vedo non è stato facile uscire da un passato che mi ha lavato l'anima fino quasi a renderla un po' sdrucita. Anche gli angeli capita a volte sai si sporcano ma la sofferenza tocca il limite e cosi cancella tutto e rinasce un fiore sopra un fatto brutto



http://www.adidax.com/
resisterai 5 minuti senza sport?

 
Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Livello Claudio Chiappucci




Posts: 335
Registrato: Oct 2005

  postato il 25/07/2006 alle 05:23
L'indulto potrebbe anche essere necessario per alleggerire la situazione carceraria (anche se credo sarebbe più giusto costruire nuove carceri piuttosto che liberare carcerati) ma se questo significa far uscire personaggi come Previti e i manager del crack Parmalat, allora NO ALL'INDULTO

 

____________________
The famous Sbrindolin hasta luego

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Moderatore
Utente del mese Aprile 2009, Febbraio 2010 e Luglio 2010




Posts: 8326
Registrato: Jun 2006

  postato il 25/07/2006 alle 13:01
Da oggi è partito il Sit-In davanti a Montecitorio organizzato da IDV e Beppe Grillo.
Non posso credere che una coalizione che è stata eletta (con pochissimi voti tra l'altro) sbandierando di essere tanto diversa (e io ci credevo davvero) finisca con l'approvare un indulto che depenalizza i reati finanziari e di corruzione.
E' rimasto solo Di Pietro a protestare.

 

____________________
Un uomo comincerà a comportarsi in modo ragionevole solamente quando avrà terminato ogni altra possibile soluzione.
Proverbio cinese

Jamais Carmen ne cédera,
libre elle est née et libre elle mourra.

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Tour




Posts: 196
Registrato: Jul 2006

  postato il 25/07/2006 alle 13:31
Cara Miky, hai scritto cose molto giuste, tranne una , i lavori forzati oggi non si possono più fare per via di leggi internazionali. Io avrei una mia proposta per risolvere il problema del sovraffollamento carceri. Fare uscire quelle persone che sono state condannate per reati che in Italia sono reati , ma non lo sono i molti altri paesi europei. Ad esempio spaccio di cannabis e sfruttamento della prostituzione. Minimo escono 10000 persone che hanno semplicemente commerciato cose che non si sa perchè in Italia sono proibite ancora nel 2006. Ovviamente per sfrutt. prostit. intendo i casini mascherati da night, non quelli che obbligano le ragazze dell'est a venire qui a prostituirsi. In questo caso scattano altri reati.
 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Tour




Posts: 165
Registrato: Jan 2006

  postato il 25/07/2006 alle 13:38
Originariamente inviato da undertaker

Cara Miky, hai scritto cose molto giuste, tranne una , i lavori forzati oggi non si possono più fare per via di leggi internazionali. Io avrei una mia proposta per risolvere il problema del sovraffollamento carceri. Fare uscire quelle persone che sono state condannate per reati che in Italia sono reati , ma non lo sono i molti altri paesi europei. Ad esempio spaccio di cannabis e sfruttamento della prostituzione. Minimo escono 10000 persone che hanno semplicemente commerciato cose che non si sa perchè in Italia sono proibite ancora nel 2006. Ovviamente per sfrutt. prostit. intendo i casini mascherati da night, non quelli che obbligano le ragazze dell'est a venire qui a prostituirsi. In questo caso scattano altri reati.

chi spaccia di solito non ha a che fare solo con cannabis ma anche con tutto il resto, quindi piu` stanno dentro meglio e`,meno feccia per le strade
n.b non intendo il ragazzino che che vende le canne ai compagni di scuola
ma ovviamente delinquenti scafati

p.s le leggi si rispettano a prescindere dal fatto che uno le consideri giuste o meno

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Learco Guerra




Posts: 918
Registrato: May 2005

  postato il 25/07/2006 alle 22:26
Originariamente inviato da David Bowman

Originariamente inviato da ManuelDR

Per me però l'indulto che vuole la sinistra è una cosa buona, c'è gente che si fà 6,7,8 anni per un furto di cellulare o per uno scippo, che vadano in carcere i VERI ladri (Berlusconi in primis)


Parole sante.

nessuno fa 6 anni per un furto di cellulare, e neppure per uno scippo (a meno che lo scippato venga ucciso), credetemi. E' proprio con questo indulto che i "veri" ladri in carcere non ci andranno mai. E la maggior parte della sinistra è stata altrettanto abile dei berlusconiani a far credere che questo sia l'unico provvedimento che può aiutare i poveracci. O sono molto superficiali o ci prendono coscientemente in giro. Io propendo sempre più per la seconda ipotesi, compreso per il comportamento di Bertinotti, uno dei tanti che mi ha totalmente deluso.

 

____________________

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 5156
Registrato: Apr 2005

  postato il 26/07/2006 alle 10:14
E' per questo che ti chiami maglianera ?

 

____________________
nino58

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 5156
Registrato: Apr 2005

  postato il 26/07/2006 alle 10:22
Scherzi a parte, le carceri sono piene di persone legate ai reati di droga.
Non vorrei scoprire l'acqua calda ma basterebbe depenalizzare l'uso delle droghe che l'80% dei reati ( e delle condanne con carcere ) scomparirebbe.
Capisco che, per salvarsi l'anima o per vincere le elezioni, sono evidenze che non si possono ammettere, però per il problema sovraffollamento carceri non c'è altra soluzione, costruirne di nuove sarebbe una spesa ( e un'assurdità, aggiungo io ) non sostenibile di questi tempi.

 

____________________
nino58

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Tour




Posts: 165
Registrato: Jan 2006

  postato il 26/07/2006 alle 11:14
Originariamente inviato da nino58

Scherzi a parte, le carceri sono piene di persone legate ai reati di droga.
Non vorrei scoprire l'acqua calda ma basterebbe depenalizzare l'uso delle droghe che l'80% dei reati ( e delle condanne con carcere ) scomparirebbe.
Capisco che, per salvarsi l'anima o per vincere le elezioni, sono evidenze che non si possono ammettere, però per il problema sovraffollamento carceri non c'è altra soluzione, costruirne di nuove sarebbe una spesa ( e un'assurdità, aggiungo io ) non sostenibile di questi tempi.


poi depenalizziamo il furto, il sequestro di persona, violenza carnale
si ottima idea svuotiamo le carceri, tutti per strada

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 5156
Registrato: Apr 2005

  postato il 26/07/2006 alle 11:58
E' quello che pensi tu ?

 

____________________
nino58

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Learco Guerra




Posts: 918
Registrato: May 2005

  postato il 26/07/2006 alle 22:05
Originariamente inviato da nino58

E' per questo che ti chiami maglianera ?

maglianera è riferito esclusivamente alle mie capacità agonistiche in ambito ciclistico, non certo alle mie idee politiche. Ribadisco però che Bertinotti mi ha molto deluso. Intanto, nel suo ruolo istituzionale avrebbe dovuto tenere un comportamento più imparziale, invece che fare il tifoso per l'indulto comunque. Seconda cosa, a dirla tutta, ultimamente Mastella e Bertinotti mi hanno dato un po' l'impressione del gatto e la volpe: uno crea ad arte l'aspettativa di un largo indulto con tanto di proclami nelle carceri e strumentalizzazione delle parole dei papi (che mica hanno detto che bisogna perdonare i corruttori dei giudici e i taglieggiatori dei negozianti), l'altro adesso dice che non si possono deludere le aspettative create nei detenuti. Ripeto:

 

____________________

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Learco Guerra




Posts: 918
Registrato: May 2005

  postato il 29/07/2006 alle 22:40
discorso concluso. Come commento, ricopio dal blog di Beppe Grillo:
"Ci sono giorni in cui, al mattino, appena sveglio, un pensiero mi tormenta. All’inizio non riesco a metterlo a fuoco, ma quasi subito è lì, davanti a me. E’ come svegliarsi con i bruciori di stomaco. Da giorni a bordo letto mi brucia l’indulto per i reati finanziari e di corruzione che è stato approvato al Senato dal centrosinistra. Un centrosinistra che era stato votato per eliminare le leggi ad personam. E che lo ha fatto a modo suo: con una sola legge ha risolto il problema, per il passato e per il futuro.

Infatti, parole di Gerardo D’Ambrosio, “beneficeranno dell’indulto anche i colpevoli non ancora scoperti per reati commessi fino al 2 maggio 2006: chiunque sarà processato nei prossimi tre anni parte già con un bonus di -3 in tasca. Salvo che abbia commesso delitti gravissimi, puniti in concreto con più di 6 anni, già sa che non finirà in carcere né prima né dopo la sentenza definitiva”.

Ecco, forse è questa la chiave di lettura di questo accordo UnioneCdl: nelle inchieste in corso. Lo sapremo presto, appena i giudici formalizzeranno i risultati dei procedimenti. Se vi saranno nomi eccellenti di politici, industriali, finanzieri, bancari, allora ci verrà un legittimo sospetto.

Liberare le carceri da chi non c’è mai andato e forse ci poteva andare è una missione per Rutelli e Fassino. Da dove viene questo slancio umanitario?

Ma c’è un altro pensiero, non ancora del tutto a fuoco, ma più chiaro dopo l’intervista di Fausto-marron-Bertinotti alla Stampa. Che questo governo sia già a termine, che Prodi sia già stato licenziato dai suoi alleati, che dietro alle quinte sia già pronto un nuovo governo di Inciucio Nazionale, un po’ alla Merkel, un po’ alla D’Alema, il candidato in pectore alla Presidenza del Consiglio."
di Beppe Grillo

 

____________________

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Elite




Posts: 23
Registrato: Aug 2006

  postato il 01/08/2006 alle 09:34
con questo indulto la distanza tra la nostra pessima classe politica e la parte sana della nazione non è mai stata tantogrande. Almeno dalla caduta del fascismo, o forse anche da prima.

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 5156
Registrato: Apr 2005

  postato il 01/08/2006 alle 09:58
Ma la parte sana della nazione pensa veramente che dentro le carceri debbano starci anche persone che non hanno commesso reati contro altre persone ma solo contro le cose ? Se è così non mi sembra tanto sana.
La questione posta ieri dal Presidente della Repubblica è sostanziale : pensare bene dove applicare la pena detentiva e dove altre pene (che non vuol dire non sanzionare, vuol dire non incarcerare ).

 

____________________
nino58

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Elite




Posts: 23
Registrato: Aug 2006

  postato il 01/08/2006 alle 10:09
l'indulto ha comportato lo sconto di tre anni anche per estorsori, omicidi, rapinatori, autori di aggressioni ecc.: non sono solo reati contro le cose. E soprattutto, ha tolto anche la pena attenuata degli arresti domiciliari, oltre che le pene pecuniarie a corrotti, concussori, falsificatori di bilancio e così via. Il tutto con l'ipocrisia di sfruttare il dolore, quello vero, dei carcerati, che si poteva attenuare con soluzioni differenti. E' un provvedimento indifendibile.
 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 5156
Registrato: Apr 2005

  postato il 01/08/2006 alle 10:13
Appunto.
Affinchè non siano rimessi in libertà soggetti pericolosi per gli altri, le carceri non devono riempirsi di soggetti non pericolosi per gli altri.Il mio ragionamento è già sul domani, perchè i motivi per concedere o non concedere l'indulto erano entrambi giusti.

 

____________________
nino58

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Moderatore




Posts: 3235
Registrato: Sep 2005

  postato il 01/08/2006 alle 10:19
provvedimento scandaloso se poi si pensa che è stato voluto sia dalla sinistra sia da forza italia immaginate che porcata che hanno fatto nel sito di Di Pietro ci sono i nomi dei parlamentari che hanno votato a favore eccoli :

Democrazia Socialista
Barani, Catone, De Luca Francesco, Del Bue, Nardi.

Forza Italia
Adornato, Alfano Angelino, Alfano Gioacchino, Aprea, Aracu, Armosino, Azzolini, Baiamonte, Baldelli, Berlusconi, Bernardo, Berruti, Bertolini, Biancofiore, Bocciardo, Bonaiuti, Bondi, Boniver, Boscetto, Brancher, Bruno, Brusco, Caligiuri, Campa, Carfagna, Carlucci, Casero, Ceccacci, Ceroni, Cesaro, Cicchitto, Cicu, Colucci, Conte Gianfranco, Costa, Craxi, Crimi, Dell’elce, Della Vedova, Di Cagno Abbrescia, Di Centa, Di Virgilio, Fabbri, Fallica, Fasolino, Fedele, Ferrigno, Fini Giuseppe, Fitto, Floresta, Fontana Gregorio, Franzoso, Fratta Pasini, Galli, Garagnani, Gardini, Gelmini, Germana’, Giacomoni, Giro, Giudice, Iannarilli, Jannone, La Loggia, Lainati, Laurini, Lazzari, Lenna, Leone, Licastro Scardino, Lupi, Marinello, Marras, Martusciello, Mazzaracchio, Milanato, Minardo, Mistrello Destro, Misuraca, Mondello, Mormino, Moroni, Nan, Napoli Osvaldo, Palmieri, Palumbo, Paoletti Tangheroni, Paroli, Pecorella, Pelino, Pepe Mario, Pescante, Picchi, Pili, Pizzolante, Ponzo, Prestigiacomo, Ravetto, Rivolta, Rossi Luciano, Russo Paolo, Santelli, Sanza, Scajola, Simeoni, Stagno D’alcontres, Stradella, Testoni, Tondo, Tortoli, Ugge’, Valducci, Valentini, Verdini, Verro, Vitali, Vito Alfredo, Vito Elio, Zanetta, Zorzato.

Italia Dei Valori
Rossi Gasparrini.

La Rosa Nel Pugno
Antinucci, Beltrandi, Bonino, Boselli, Buemi, Buglio, Capezzone, Crema, D’elia, Di Gioia, Mancini, Mellano, Piazza Angelo, Poretti, Schietroma, Turci, Turco, Villetti.

Misto
Brugger, Neri, Nucara, Oliva, Rao, Reina, Widmann, Zeller.

Rifondazione Comunista
Acerbo, Burgio, Cannavo’, Cardano, Caruso, Cogodi, De Cristofaro, De Simone, Deiana, Dioguardi, Duranti, Falomi, Farina Daniele, Ferrara, Folena, Forgione, Frias, Giordano, Guadagno, Iacomino, Khalil, Locatelli, Lombardi, Mantovani, Mascia, Migliore, Mungo, Olivieri, Pegolo, Perugia, Provera, Ricci Andrea, Ricci Mario, Rocchi, Russo Franco, Siniscalchi, Smeriglio, Sperandio, Zipponi.

Udc
Adolfo, Alfano Ciro, Barbieri, Bosi, Capitanio Santolini, Casini, Cesa, Ciocchetti, Compagnon, Conti Riccardo, D’agro’, D’alia, Delfino, Dionisi, Drago, Forlani, Formisano, Galati, Galletti, Giovanardi, Greco, Lucchese, Marcazzan, Martinello, Mazzoni, Mele, Mereu, Peretti, Romano, Ronconi, Ruvolo, Tabacci, Tassone, Tucci, Vietti, Volonte’, Zinzi.

Udeur
Adenti, Affronti, Capotosti, Cioffi, D’elpidio, Fabris, Giuditta, Li Causi, Morrone, Picano, Pisacane, Satta.

Ulivo
Albonetti, Allam, Amato, Amendola, Amici, Attili, Aurisicchio, Bandoli, Baratella, Barbi, Bellanova, Benvenuto, Benzoni, Bersani, Betta, Bianchi, Bianco, Bimbi, Bindi, Bocci, Boffa, Bordo, Brandolini, Bressa, Bucchino, Buffo, Burchiellaro, Burtone, Caldarola, Calgaro, Capodicasa, Carbonella, Cardinale, Carta, Castagnetti, Ceccuzzi, Cesario, Chianale, Chiaromonte, Chicchi, Chiti, Cialente, Codurelli, Colasio, Cordoni, Cosentino Lionello, Crisafulli, Crisci, Cuperlo, D’alema, D’antona, D’antoni, Damiano, Dato, De Biasi, De Brasi, De Castro, De Piccoli, Delbono, Di Girolamo, Di Salvo, Duilio, Fadda, Farina Gianni, Farinone, Fasciani, Fassino, Fedi, Ferrari, Fiano, Filippeschi, Fincato, Fiorio, Fioroni, Fistarol, Fluvi, Fogliardi, Fontana Cinzia, Franceschini, Franci, Froner, Fumagalli, Galeazzi, Gambescia, Garofani, Gentili, Gentiloni, Ghizzoni, Giachetti, Giacomelli, Giovanelli, Giulietti, Gozi, Grassi, Grillini, Iannuzzi, Incostante, Intrieri, Lanzillotta, Laratta, Leddi Maiola, Lenzi, Leoni, Letta, Levi, Lomaglio, Longhi, Lovelli, Luca’, Lulli, Luongo, Lusetti, Maderloni, Mantini, Maran, Marantelli, Marcenaro, Marchi, Mariani, Marino, Marone, Martella, Mattarella, Melandri, Merlo Giorgio, Merloni, Meta, Migliavacca, Miglioli, Milana, Minniti, Misiani, Monaco, Morri, Mosella, Motta, Musi, Mussi, Naccarato, Nannicini, Narducci, Nicchi, Oliverio, Orlando Andrea, Ottone, Papini, Parisi, Pedulli, Pertoldi, Pettinari, Pinotti, Piro, Piscitello, Pollastrini, Prodi, Quartiani, Ranieri, Realacci, Rigoni, Rossi Nicola, Rotondo, Ruggeri, Rugghia, Rusconi, Ruta, Rutelli, Samperi, Sanga, Sanna, Santagata, Sasso, Schirru, Scotto, Sereni, Servodio, Sircana, Soro, Spini, Sposetti, Squeglia, Stramaccioni, Strizzolo, Suppa, Tanoni, Tenaglia, Testa, Tolotti, Tomaselli, Trupia, Vannucci, Velo, Ventura, Verini, Vichi, Vico, Villari, Viola, Violante, Visco, Volpini, Zaccaria, Zanotti, Zucchi, Zunino.

Verdi
Balducci, Boato, Boco, Bonelli, Cassola, Cento, De Zulueta, Francescato, Fundaro’, Lion, Pecoraro Scanio, Pellegrino, Piazza Camillo, Poletti, Trepiccione, Zanella.

 

____________________
Se si è ritirato Bewolcic si possono ritirare tutti...


Gianni



 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 5156
Registrato: Apr 2005

  postato il 01/08/2006 alle 10:22
Le liste di proscrizione non le stilò Lucio Cornelio Silla ? E non furono bei tempi.
Asteniamocene.

 

____________________
nino58

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 6314
Registrato: Jun 2005

  postato il 01/08/2006 alle 10:31
Nel 1992 (ultimo indulto concesso) dopo 3 mesi c'erano + detenuti di quelli presenti prima della concessione.
Tra 3/4 mesi la popolazione detenuta sarà superiore a quella odierna.

E' strano vedere gente che fa campagna elettorale dicendo qualcosa e in 120 giorni di governo fa solo cose contrarie a quelle per cui ha chiesto i voti.
Questo è un brevissimo riepilogo:
Leggi approvate 5 (cinque);
Voti di Fiducia 5 (cinque).
Se le stesse cose le avesse solo dette o previste il precedente governo sarebbe cascato il mondo.
Comunque sono felice che, dopo anni terribili di crisi e miseria, da 4 mesi in questo meraviglioso paese di pecore tutto va bene, tutti arrivano alla fine del mese, tutti stanno bene, a nessuno frega + niente che i contratti sono scaduti da anni, ecc. ecc..
Va tutto bene madama la signora!!!!!!!!!!!

Giustizia rapida (e possibilmente efficace) e pene certe.
Chi delinque ed è condannato con sentenza definitiva deve andare in galera e li restare fino alla fine della pena inflitta.
Io la penso così.

 

____________________
"MEGLIO NON ESSERE RICONOSCIUTO PER STRADA CHE ESSERLO ALL'OBITORIO.
IL CASCO SALVA LA VITA, LA CHIOMA VA BENE PER LA FOTO SULLA TOMBA"!!!


Articolo 27 della costituzione Italiana

La responsabilità penale è personale.
L'IMPUTATO NON E' CONSIDERATO COLPEVOLE SINO ALLA CONDANNA DEFINITIVA.
Le pene non possono consistere in trattamenti contrari al senso di umanità e devono tendere alla rieducazione del condannato.
Non è ammessa la pena di morte.

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 5156
Registrato: Apr 2005

  postato il 01/08/2006 alle 10:33
Stress, va bene il nickname, però passare la vita così non fa tanto bene.
Te lo dice uno che non è troppo in salute, anche a causa dello stress.

 

____________________
nino58

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 6314
Registrato: Jun 2005

  postato il 01/08/2006 alle 10:37
Originariamente inviato da nino58

Stress, va bene il nickname, però passare la vita così non fa tanto bene.
Te lo dice uno che non è troppo in salute, anche a causa dello stress.

Sto + che bene ed in perfetta forma e spero che la tua salute migliori.

 

____________________
"MEGLIO NON ESSERE RICONOSCIUTO PER STRADA CHE ESSERLO ALL'OBITORIO.
IL CASCO SALVA LA VITA, LA CHIOMA VA BENE PER LA FOTO SULLA TOMBA"!!!


Articolo 27 della costituzione Italiana

La responsabilità penale è personale.
L'IMPUTATO NON E' CONSIDERATO COLPEVOLE SINO ALLA CONDANNA DEFINITIVA.
Le pene non possono consistere in trattamenti contrari al senso di umanità e devono tendere alla rieducazione del condannato.
Non è ammessa la pena di morte.

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 5156
Registrato: Apr 2005

  postato il 01/08/2006 alle 10:40
Ci mancherebbe.
E' che quando si mangiano le caramelle non fanno male i denti.
I dentisti ingrassano dopo.
Non prenderla come una gufata, era solo un sano ragionamento.

 

____________________
nino58

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Learco Guerra




Posts: 918
Registrato: May 2005

  postato il 01/08/2006 alle 23:01
ma lo scandalo non è solo per gli effetti immediati dell'indulto, ma anche per quelli in itinere. Riporto l'articolo di Marco Travaglio, che ho copiato dal sito Cani Sciolti:
"Colpo di spugna a orologeria

Furbetti del quartierino e non, Wanna Marchi, Cesare Previti. E molti, molti politici L’indulto così come è stato pensato riguarda anche casi di corruzione già a sentenza e casi che ci devono arrivare ancora. Ci sarà un esercito che andrà ai servizi sociali

L’indulto è come la patente a punti. Chiunque, fino al maggio 2006, ha concusso, ha corrotto o s'è fatto corrompere, ha abusato dei suoi poteri per favorire qualcuno, derubato lo Stato col peculato o la sua società con la bancarotta, truffato il prossimo, truccato gare d'appalto, incassato fondi neri, frodato il fisco, falsato bilanci, turbato il mercato finanziario con l'aggiotaggio, scalato banche violando le leggi, speculato con l'insider trading, giocato con la salute dei dipendenti provocando infortuni o addirittura decessi nei luoghi di lavoro, e fino a oggi temeva - in caso di condanna - di andare in carcere a scontare la pena, può tirare un sospiro di sollievo: partirà da meno tre. Nel senso di meno 3 anni di pena, da detrarre da eventuali condanne definitive. Per i reati puniti più severamente (per esempio, la bancarotta o la rapina), l'indulto comporterà semplicemente uno sconto di pena. Per quelli puniti con sanzioni più blande (tutti quelli dei colletti bianchi), significherà azzerare le pene del tutto o quasi. E comunque garantirsi l'esenzione dal carcere: in Italia infatti si scontano dietro le sbarre solo le pene superiori ai 3 anni (sotto, c'è l'affidamento al servizio sociale: cioè l'assoluta libertà con qualche opera buona).

Risultato: chi rischia pene fino ai 6 anni scende a 3, e non sconta nemmeno un giorno. Non solo: l'indulto cancella pure le pene accessorie (interdizione da pubblici uffici, cariche societarie, professioni): i condannati resteranno in Parlamento, nella pubblica amministrazione, nei mestieri che esercitavano mentre delinquevano. Giudici, pm e investigatori dovranno portare a termine indagini e processi già sapendo che sarà tutto inutile, o quasi: come per la Juventus, il campionato degli inquirenti partirà con una forte penalizzazione.

L'elenco dei beneficiari di questo colpo di spugna a orologeria, che sta per esser varato urbi et orbi con la scusa delle carceri affollate, è lungo chilometri. In cima alla lista, com'è noto, c'è Cesare Previti (pregiudicato per corruzione giudiziaria), che scenderà da 5 a 2 anni, lascerà gli arresti domiciliari e rientrerà in Parlamento, almeno finché la Camera non si deciderà a dichiararlo decaduto per l'interdizione perpetua. Poi c'è Silvio Berlusconi, imputato per corruzione del testimone David Mills e per i diritti Mediaset (appropriazione indebita, falso in bilancio e frode fiscale), insieme a Confalonieri (falso in bilancio) e ai figli Marina e Piersilvio (indagati per riciclaggio).

Poi ci sono i protagonisti di tutti gli scandali degli ultimi due anni. Comprese le teletruffe di Wanna Marchi e Stefania Nobile: condannate a 10 anni in primo grado, se patteggiano in appello scendono a 6 anni, e con l'indulto a 3: in pratica, non tornano mai più in carcere. I protagonisti dell'inchiesta penale su Calciopoli, a Napoli), non dovranno neppure patteggiare: le pene per la frode sportiva sono talmente basse da vanificare il futuro processo a Moggi, Carraro, Giraudo, Galliani, Mazzini, De Santis, Pairetto, Bergamo, ai figli di papà targati Gea e così via. Idem per Bancopoli (aggiotaggio e altri reati finanziari, a Milano e Roma), che vede inquisiti l'ex governatore Fazio e i multicolori furbetti del quartierino: Fiorani, Gnutti, Ricucci, Coppola, Consorte, Sacchetti, Billè, Palenzona. E sono ancora al vaglio degli inquirenti le posizioni dei politici beneficiati dal munifico banchiere di Lodi: i forzisti Brancher, Grillo, Dell'Utri, Romani e Comincioli, il leghista Calderoli e l'Udc Tarolli. Poi c'è la banda Parmalat, imputata a Milano e a Parma: da Calisto Tanzi in giù, fino ai banchieri (a cominciare da Cesare Geronzi) suoi presunti complici nella truffa a migliaia di risparmiatori. E c'è la banda Cirio di Sergio Cragnotti, anch'essa specializzata in bond-carta straccia. In una tranche collaterale del caso Parmalat sono indagati per corruzione De Mita (Dl) e Burlando (Ds), e in un'altra ancora, per finanziamento illecito, l'ex ministro Alemanno (An). Il "meno tre" potrebbe far comodo anche al forzista Raffaele Fitto e ai suoi coindagati a Bari per le presunte tangenti dal gruppo Angelucci. Per non parlare dei protagonisti dell'ultimo scandalo di Potenza: Vittorio Emanuele e due uomini di Fini: Salvo Sottile e Francesco Proietti Cosimi.

Ma c'è pure un esercito di deputati e senatori nei guai con la giustizia per vari reati, tutti compresi nell'indulto (conflitto d'interessi? Forse). Marcello Dell'Utri è imputato a Palermo per calunnia contro tre pentiti. Francesco Storace e il suo entourage sono accusati a Roma di associazione a delinquere per aver spiato illegalmente Marrazzo e la Mussolini. Il Ds ribelle Vincenzo De Luca, neosindaco di Salerno, è indagato per concussione, abuso, truffa e falso. An voterà no all'indulto, salvo due ex ministri, entrambi indagati: uno è Alemanno, l'altro è Altero Matteoli, rinviato a giudizio per favoreggiamento nell' inchiesta sugli abusi edilizi all'Elba. E la lista "nera" non finisce qui: Ugo Martinat è inquisito a Torino per turbativa d'asta e abuso per alcuni appalti Tav; e Silvano Moffa lo è a Velletri per corruzione. Nutrita anche la pattuglia Udc: se cade l'aggravante mafiosa del favoreggiamento, l'indulto serve a Totò Cuffaro; e, in caso di condanna, servirà di certo al neo- onorevole Vittorio Adolfo, accusato a Sanremo di corruzione, truffa e turbativa d'asta; a Giampiero Catone, imputato per truffa e bancarotta a Roma e L'Aquila; ad Aldo Patriciello, coinvolto nello scandalo molisano della circonvallazione di Venafro; e a Teresio Delfino, indagato per associazione a delinquere e truffa nella gestione allegra dell'Enoteca d'Italia;senza dimenticare Giuseppe Drago, condannato in primo grado a 3 anni e 3 mesi per peculato per aver svuotato la cassa della presidenza della regione Sicilia quando ne era governatore. Idem come sopra per altri ex Dc come Pino Firrarello (FI) e Nuccio Cusumano (Udeur), imputati per gli appalti truccati dell'ospedale di Catania.

A condurre le trattative col centrosinistra per l'indulto è stato l'on. avv. prof. Gaetano Pecorella (FI), che non solo difende Berlusconi in vari processi per reati non esclusi dall'indulto; ma, a quel che si sa, risulta ancora indagato a Brescia con l'accusa di aver pagato il supertestimone Martino Siciliano, affinchè ritrattasse le accuse al suo cliente Delfo Zorzi per le stragi di Piazza Fontana e Piazza della Loggia. Il reato ipotizzato è favoreggiamento: anch'esso compreso nel Grande Condono.

Marco Travaglio
Fonte: http://www.unita.it
Link: http://www.onemoreblog.org/archives/012311.html

Va precisato che questo articolo è del 25 luglio, prima dell'accoglimento dell'unico emendamento migliorativo che aveva escluso dal beneficio le pene accessorie. Quindi il paragrafo che parla di questo particolare è superato. Ma tutto il resto rimane valido.




 

[Modificato il 01/08/2006 alle 23:07 by maglianera]

____________________

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 6314
Registrato: Jun 2005

  postato il 30/08/2006 alle 12:22
I muri sono qui. Leggete:

Padova: si allunga muro antispaccio
Nuovo stralcio di 20 metri, poi barriera arrivera' a 160 (ANSA) - PADOVA, 30 AGO - Sono tornate al lavoro le ruspe per il completamento del muro antispaccio in Via Anelli, il quartiere ghetto di Padova. Gli operai prolungheranno la barriera metallica tra le vie De Besi e Anelli di altri 20 metri. A questo stralcio dei lavori ne seguiranno altri, che dovrebbero portare il muro antispacciatori deciso da Comune e forze di polizia ad una lunghezza di 160 metri. Sospesa invece la decisione di alzare una nuova recinzione, al di la' del 'muro'.

Fonte ansa.

I parlamentari liberano i delinquenti e la "Rossa" Padova combatte la delinquenza creando un ghetto con un muro davanti.
E poi parlano male di Israele che si becca missili e attentati.

Ps: ma i Padovani del forum cosa pensano sti questa cosa?

 

____________________
"MEGLIO NON ESSERE RICONOSCIUTO PER STRADA CHE ESSERLO ALL'OBITORIO.
IL CASCO SALVA LA VITA, LA CHIOMA VA BENE PER LA FOTO SULLA TOMBA"!!!


Articolo 27 della costituzione Italiana

La responsabilità penale è personale.
L'IMPUTATO NON E' CONSIDERATO COLPEVOLE SINO ALLA CONDANNA DEFINITIVA.
Le pene non possono consistere in trattamenti contrari al senso di umanità e devono tendere alla rieducazione del condannato.
Non è ammessa la pena di morte.

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 5156
Registrato: Apr 2005

  postato il 30/08/2006 alle 12:37
Israele non deve mai giustificare i morti innocenti che causa ?

 

____________________
nino58

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 6314
Registrato: Jun 2005

  postato il 30/08/2006 alle 12:43
Eccolo qui il mostro:


Ed ecco degli articoli di stampa:
Libero (non il giornale libero ma il blog della Wind): http://liberoblog.libero.it/cronaca/bl4507.phtml
Il Giorno: http://ilgiorno.quotidiano.net/art/2006/08/11/5429888
La Stampa: http://www.lastampa.it/redazione/cmsSezioni/cronache/200608articoli/8873girata.asp
La Repubblica: http://www.repubblica.it/2006/08/sezioni/cronaca/padova-via-anelli/padova-via-anelli/padova-via-anelli.html

 

____________________
"MEGLIO NON ESSERE RICONOSCIUTO PER STRADA CHE ESSERLO ALL'OBITORIO.
IL CASCO SALVA LA VITA, LA CHIOMA VA BENE PER LA FOTO SULLA TOMBA"!!!


Articolo 27 della costituzione Italiana

La responsabilità penale è personale.
L'IMPUTATO NON E' CONSIDERATO COLPEVOLE SINO ALLA CONDANNA DEFINITIVA.
Le pene non possono consistere in trattamenti contrari al senso di umanità e devono tendere alla rieducazione del condannato.
Non è ammessa la pena di morte.

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Tour




Posts: 178
Registrato: Mar 2006

  postato il 30/08/2006 alle 12:45
Caro stress,
dovresti averlo capito che i comunisti usano un sistema di ragionamento molto semplice che funziona in binario:
Tutto quello che fanno la sinistra, l'Islam, gli spacciatori etc.. -> è bene.
Tutto quello che fanno la destra, Berlusconi, gli Stati Uniti o Israele -> è male.
Punto.

Basta abituarsi.

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 5156
Registrato: Apr 2005

  postato il 30/08/2006 alle 12:49
Caro Kokkelkokken, guarda che il mondo non è solo fatto a tua immagine e somiglianza.

 

____________________
nino58

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote
<<  1    2    3  >> Nuovo Thread  Nuova risposta   Nuovo sondaggio
 
Powered by Lux sulla base di XMB
Lux Forum vers. 1.6
2.2168908