Board logo

Il Forum di Cicloweb

Non hai fatto il login | Login Pagina principale > Dite la vostra sul ciclismo! > VOLEVATE IL CINEMA ? ECCOLO !!!
Nuovo Thread  Nuova risposta  Nuovo sondaggio
< Ultimo thread   Prossimo thread >  |  Versione stampabile
Autore: Oggetto: VOLEVATE IL CINEMA ? ECCOLO !!!

Livello Fausto Coppi




Posts: 6922
Registrato: Jul 2004

  postato il 09/12/2004 alle 20:21
Ecco Bottecchia lanciarsi nell’universo del grande cinema...sportivo.

Premetto che il film più importante a carattere sportivo è il bellissimo documentario-romanzo "when whe were kings" di cui ho raccontato la trama nel grandioso thread di Morris dedicato a Salvador Sanchez.
E tanto per rimanere in tema di boxe, benchè non siano film centratri sulla boxe, come dimenticare il superlativo "Rocco e i suoi fratelli" di Luchino Visconti (con due attori-monstre come Renato Salvatori e Annie Girardot ), ma anche "Il bacio dell’assassino" di Stanley Kubrik, storia di un pugile fallito e di una ballerina da night club che cerca di liberarsi dal pappone.

Dunque, a perte i film succitati, ecco la mia classifica:

1) FUGA PER LA VITTORIA : penso che tutti avranno visto questo famosissimo film di John Huston, dove i protagonisti dovrebbero essere il bravo Michael Cane, capo ufficiale in un campo di prigionia tedesco, e Max VonSydow, attorissimo svedese, che adoro, con le fisique du role per fare l’ufficiale tedesco, ma in verità troppo ingessato in questo film.
Ai due cervelloni viene in mente di organizzare un incontro di calcio tra la germania e una selezione dei prigionieri alleati.
C’è anche uno Silvester Stallone che fà il portiere in versione Holly e Benji, praticamente sempre e costantemente sopra le righe, tanto da sembrare una dovuta concessione di Huston alla produzione americana (ma credo addirittura che lo stesso Stallone facesse parte del lotto dei produttori).
Gli eventi vollero che durante l’intervallo della partita i calciatori alleati dovessero fuggire attraverso i sotterranei dello stadio, ma l’orgoglio impose loro di tornare in campo ad affrontare i crucchi.
Ecco la mitica rovesciata di Pelè, un "take" unico, buona la prima, Huston voleva una rovesciata e detto fatto Pelè gliela scodellò perfetta alla prima ripresa, risparmiando tempo e pellicola.
Ma più di tutto non ho mai dimenticato quella sorta di dribbling, credo che fosse di Ardiles ma potete benissimo correggermi se sbaglio, con la palla fatta passare dietro la schiena e poi sopra la testa, andando a riprenderla pochi metri più in là mentre l’avversario rimaneva di stucco con le radici ben piantate a terra.
Ecco, è una di quelle cose che mi immaginavo di fare quando posavo la testa sul cuscino, anni fà, addormentandomi mentre sognavo di essere in uno stadio gremito all’inverosimile.
Una scena che vale un film, comunque gradevole, certamente leggendario.

2) L’ALLENATORE NEL PALLONE : non sembri eccessiva questa scelta, si tratta di un film dove la regia è praticamente assente, ma Lino Banfi è all’apice del suo talento comico e la sceneggiatura è zeppa di situazioni e dialoghi che procurano dolore al ventre e alle mascelle dal ridere a crepapelle.
C’è l’allenatore che s’inventa tattiche di gioco rivoluzionarie come la bi-zona, cinque cinque cinque, sedici con il portiere, ci sono i tifosi che lo aspettano sottocasa per gonfiarlo di botte, c’è il calciomercato con i tre ottavi di Maradona e i due quinti di Platini, ci sono i fratelli "de leche" che non sono pugliesi, c’è Mara-Canà che non è lo stadio brasiliano, c’è la voglia di straniero a tutti i costi ed ecco così, in piena era Socrates, sbarcare in italia Aristoteles, con tanto di immancabile saudade, tanto che il nostro Oronzo Canà si riduce a cantargli una ninna-nanna in versione bossanova, c’è poi il centravanti spompato dalla moglie ninfomane del presidente, il quale altro non vuole che smobilitare la "longobarda" per realizzare denaro, dovendo però cercare un capro espiatorio da offrire ai tifosi, Lino Banfi appunto...

3) IL MIGLIORE (THE NATURAL) storia di un talento precoce che si vede la carriera stroncata da un incidente (sinceramente non mi ricordo di che tipo, forse gli sparano), se non chè rientra negli ingranaggi della storia del baseball all’ultimo secondo, un attimo prima della pensione, e ritrova pure la fidanzata di un tempo con tanto di figlioletto che avevano concepito in un momento di disattenzione.
La sceneggiatura è un po’ pallosetta e Redford ha certamente fatto di meglio, le atmosfere d’epoca anni ’30 e i costumi sono molto belli, ma non dimentico la mazza wonder-boy, ricavata da un albero schiantato dalla folgore, e più di tutto l’indimenticabile finale del film, con Robert the natural Redford a piazzare un fuoricampo che vale il campionato, la pallina che sfonda alcune lampade del grande riflettore, mandando via via in corto circuito tutte le luci dello stadio.
Mentre scintille piovono su tutto il campo Redford attraversa in una corsetta leggera tutte le basi del diamante.
Il baseball mi annoia a morte, ma questa è un’altra di quelle immagini buone per addormentarsi sereni.

4) MOMENTI DI GLORIA : atmosfere e costumi ancora più belli che in The Natural, sceneggiatura ancor più pallosa.
Mi ricordo di un tizio che non voleva correre la domenica perchè era giorno del Signore, mi ricordo di un altro che si allenava nella corsa agli ostacoli con le coppette piene di chamapagne posate sopra ai cavalletti, veramente snob.
Ma come dimenticare i titoli di coda, mentre gli atleti corrono sulla spiaggia, pura icona dello spirito olimpico, accompagnati dalle bellissime note della colonna sonora di Vangelis ? (autore del quale và anche ricordata la splendida colonna sonora di Blade Runner).

5) MEZZO DESTRO MEZZO SINISTRO : intendiamoci subito, questo film con Gigi e Andrea è una vaccata pazzesca, sembrerebbe un B-movie all’italiana ma si può dire tranquillamente che sia di serie C.
Se non chè c’è questa partita in Germania durante la quale l’improbabile centravanti Margheritoni cade a terra falciato da un fallo, tra i volti del pubblico spunta la faccia rubiconda del più classico dei crucchi, stinco di porco birra e kartoffeln, apostrofa l’Andrea/Margheritoni con un "italiano" e gli lancia lì vicino una monetina, elemosina umiliante, sotto losguardo esterefatto degli emigrati italiani.
Ecco Margheritoni, italiano vero e fiero come Toto Cutugno, scattare come una molla alla caccia della palla, recuperarla asuon di spintoni, lanciarsi in dribbling surreali con i gomiti alti, dribbling veramente squallidi nell’imitazione cinematografica ma decisamente tutti vincenti sino ad infilare la palla nella rete.
Poi tutti in trattoria a festeggiare con i fiaschetti del chianti.


Beh, commenti precisazioni e aggiunte sono graditissime.
In particolare gradirei una rievocazione del film Borgorosso foot-ball club, con Alberto Sordi, che ho visto parecchio temp fà e non ricordo più.
Salutoni

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Ottavio Bottecchia




Posts: 548
Registrato: Mar 2004

  postato il 09/12/2004 alle 20:56
ce ne sono tantissimi! così su due piedi, solo sulla box ricordo:
toro scatenato - scorsese
ali - m.mann
kids return - kitano

poi ci sino quelli orientali sulle artui marziali...

e come dimenticare totò al giro d'italia!

prometto che ci penso x bene e ne tiro fuori altri.

 

____________________
Via i dopati dal ciclismo.

Non è che mi sono staccato, è che il gruppo è andato in fuga!


 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Amministratore




Posts: 5978
Registrato: Aug 2002

  postato il 09/12/2004 alle 21:54
Una redazione cinefila come la nostra non poteva che accogliere con un coro di approvazione When we were kings, vera pietra miliare che restituisce in pieno la figura imprescindibile di Mohammad Ali.

Ma al coro non poteva che seguire l'ovazione per L'allenatore nel pallone, film geniale che forse solo Mereghetti non ha capito, ma che unisce generazioni di appassionati di calcio e di cinema in un'ininterrotta risata (tanto più che forse esiste ancora, qua o là in rete, un sito dedicato al grande Banfi in cui è riportato uno sperticato atto d'amore firmato dal nostro Marco Grassi nei confronti di questo film!!!).

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Alfredo Binda




Posts: 1101
Registrato: May 2004

  postato il 09/12/2004 alle 22:08
E come non sussultare all'intervista di Maffei ad Oronzo Canà: questo è davvero l'anello di congiunzione fra presente e passato di questo film immortale!
 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Tour




Posts: 248
Registrato: Oct 2004

  postato il 09/12/2004 alle 22:54
i miei preferiti:
scarface
qualcuno volò sul nido del cuculo ( con un grande nickolson)
toro scatenato ( de niro straordinario)
la vita è bella ( nn occorrono precisazioni)
il gladiatore ( ridley scott regista grandioso)
bravehart (il mio motto è scozzesi in terra inglese)
l'ultimo dei mohicani

e poi un capitolo a parte giù la testa di sergio leone



 

____________________

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Tour




Posts: 248
Registrato: Oct 2004

  postato il 09/12/2004 alle 22:57
in tema sportivo: the fan - il mito con de niro

 

____________________

 
Edit Post Reply With Quote

Non registrato



  postato il 09/12/2004 alle 23:47
Sempre in tema sportivo mi vengono in mente "Ogni maledetta domenica" con Al Pacino e Cameron Diaz e "Le Riserve" con Keanu Reeves per quanto riguarda il football americano, un film di cui non ricordo il titolo con Kevin Costner, Tim Robbins e Susan Sarandon ed ancora quello esilerante con Charlie Sheen che fa il lanciatore degli Indians, mi pare (bellissima soprattutto la scena quando entra dal dag-out e il pubblico canta all'unisono dedicandogli un coro) per il baseball.
Aggiungerei anche "Ragazze Vincenti" con Geena Davis, Madonna e Tom Hanks, gran bel film sul baseball femminile durante la guerra

Come bufala totale segnalo "Shaolin Soccer", il film sui monaci che impazzano con la palla tra i piedi (e non solo), come se Maradona facesse Kung-fu, tanto per rendere l'idea

Mi unisco, infine, all'ovazione per L'ALLENATORE NEL PALLONE e per Pasquale Zaccaria, alias Lino Banfi

 
Edit Post Reply With Quote

Amministratore




Posts: 5978
Registrato: Aug 2002

  postato il 09/12/2004 alle 23:57
Il film di cui Mario non ricorda il titolo è "Bull Durham - Un gioco a tre mani". Lino Banfi è Pasquale Zagaria, non Zaccaria
 
Edit Post Reply With Quote

Non registrato



  postato il 10/12/2004 alle 00:00
lapsus... tra Sante Girardengo (nel thread "Sigle giri d'italia") e Pasquale Zaccaria ho raccolto due grossissime figure di m...

Grazie Admin per averci ricordato il titolo del film con Kevin Costner. Per caso ricordi anche il titolo di quello con Charlie Sheen!?

 
Edit Post Reply With Quote

Amministratore




Posts: 5978
Registrato: Aug 2002

  postato il 10/12/2004 alle 00:10
Major League - La squadra più scassata della lega; e Major League 2 - La rivincita
 
Edit Post Reply With Quote

Non registrato



  postato il 10/12/2004 alle 00:26
Oh! Adesso posso dormire tranquillo

Ne approfitto per ricordare anche "Le Grand Bleu" con Jean Reno, "Driven" con Sylvester Stallone, "Rombo di tuono" con Tom Cruise

Altra segnalazione per i bluff spetta a Claudio Bisio con il suo "Asini"

Attenzione a non farsi ingannare da "Santa Maradona": a dispetto del titolo, il film ha poco a che vedere con lo sport (a parte qualche scorcio (dal vivo) di uno Juventus-Atalanta dove segnò Tacchinardi da fuori area con un tiro al volo e lo "slalom mondiale" del Pibe de Oro (registrato) contro l'Inghilterra, ndr)

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Octave Lapize




Posts: 471
Registrato: Dec 2004

  postato il 10/12/2004 alle 11:26
Aranciata numero uno!! Ma non dimentichiamo in tema ciclisto la famigerata
Coppa KOBRAN del film "Fantozzi contro tutti" con tanto di venditore
di doping ("Bomba, bomba, bevete a bomba...so' solo 50mila...") e il magico Ristorante al curvone" con Filini che va dritto al primo giro e travolge la
tavola imbandita per un matrimonio e ai giri successivi accoglie da capo comitiva gli altri ciclisti che vanno dritti cantando" La societa' dei magnaccioni"...
Ricordo infine nello stesso film la domanda del mega direttore generale a fantozzi:
-Milano-Sanremo del 1929:Terzo Girardengo, secondo Binda e primo...?
Fantozzi:"....Carnera!"

 

____________________
Pedivella rovente

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 6922
Registrato: Jul 2004

  postato il 10/12/2004 alle 11:56
E di Fantozzi come dimenticare la zompata in bicicletta "alla bersagliera" con il sellino che si sfila dal cannotto reggisella...

Mi ricordo che avevo seguito qualche scena di Major league con Charlie Sheen, perchè la canzoncina che il publico cantava all’entrata in campo di Vaughn/Sheen era la mitica "wild thing" dei troggs (anno 1966), unico pezzo della storia del rock’n’roll con assolo centrale di ocarina, anche se la versione più celebre è quella devastante di Jimi Hendrix dal vivo al festival di Monterey (non necessariamente più bella di quella dei troggs).

Tornando a "fuga per la vittoria", come non ricordare il commentatore della radio tedesca, con una faccia che più viscida non si può, che alle azioni della germania girava un manettino che trasmetteva gli applausi e le esultanze registrati, mentre lo stadio francese ovviamente era in realtà tutto per gli alleati.

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Octave Lapize




Posts: 471
Registrato: Dec 2004

  postato il 10/12/2004 alle 16:53
"Non importa che vinciate o perdiate, ma che lo facciate da uomini" (Al Pacino in Ogni Maledetta Domenica)

 

____________________
Pedivella rovente

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 3567
Registrato: Jul 2004

  postato il 11/12/2004 alle 03:47
beh devo dire che stavolta la scelta e'molto dura,come dimenticare i tacchi di ardiles piuttosto che gli stop di moore,i passaggi di deyna e van himts,oltre che il bellissimo gol di un pele'semi-ingessato,o do benji-stallone-price che para un rigore che manco un bradipo del piu'profondo dell'australia ci metteva cosi tanto a calciare...
pero'ragazzi,quando il bottecchia mi ricorda aristoteles,piuttosto che l'acquisto di 2/3 di rummenigge ed 1/4 di maradona fra tre anni,in cambio di mezza squadra per nn parlare di quella che va inserita di diritto nelle nominatons nell'altro thread "frase del secolo" sul famoso schema della bizona...il 5-5-5!!!

 

____________________
Giuseppe Matranga

www.cicloweb.it

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Livello Ottavio Bottecchia




Posts: 548
Registrato: Mar 2004

  postato il 11/12/2004 alle 12:22
no, mi dissocio categoricamente. l'allenatore nel pallone è l'espressione tipica di un cinema italiano scadente che in troppi stanno cercando di rivalutare. l'altro pessimo film rivalutato è attila flagello di dio: ancora più inguardabile

altri film sportivi:
laagan- c'è uun'interminabile partita di crickett

m.a.s.h.- partita di football americano.

 

____________________
Via i dopati dal ciclismo.

Non è che mi sono staccato, è che il gruppo è andato in fuga!


 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 3567
Registrato: Jul 2004

  postato il 11/12/2004 alle 13:25
gregorio ma credo tutti noi sappiamo che"il gladiatore",piuttosto che"il padrino" o decine di altri colossal sono un'altra cosa,ma come hai detto tu si cerca di rivalutare,tra lo scherzo e l'esser seri,un cinema italiano che cmq negli anni'80 seppur nel suo linguaggio spiccio e nei suoi modi spesso provincialisti ha sfornato film che avevano cmq una morale sotto...e soprattutto facevano morir dal ridere!
poi i gusti sono assolutamente soggettivi,a maggior ragione in questi casi,ma anche credo che per parlare del cinema italiano e di film"sportivi"gia' coppi piuttosto che enzo ferrari(come vedete mi piace castellitto)hanno un peso ben maggiore dei film che stiamo ricordando!
pero'oronzo cana'e la sua mitica longobarda sono per certi versi indimenticabili..

 

[Modificato il 11/12/2004 alle 14:11 by Pirata x sempre]

____________________
Giuseppe Matranga

www.cicloweb.it

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Livello Fausto Coppi




Posts: 6922
Registrato: Jul 2004

  postato il 11/12/2004 alle 14:08
Che dire, può anche essere che Gregorio abbia ragione.
Stà di fatto che per il sottoscritto "L'allenatore nel pallone" è un autentico capolavoro, e dò il medesimo giudizio a film indimenticabili come "Altrimenti ci arrabbiamo" (premiata coppia Hill-Spencer) ed ai primi capitoli della saga di Villaggio/Fantozzi o "Amici miei" o "Johnny Stecchino".
Personalmente non ricordo tanti altri film capaci di tale devastante comicità.
Non è che forse intendevi dire che non ti piacciono i film comici? (Da non confondersi con le commedie).

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 3567
Registrato: Jul 2004

  postato il 11/12/2004 alle 14:16
mi stai colpendo al cuore caro bottecchia..la grande coppia spencer-hill ed il mitico ragionier ugo fantocci mi hanno fatto ridere come nessun'altro per tutta la mia adolescenza,ed ancora adesso se posso li guardo eccome!!!

d'altronde e'risaputo che come gli americani sono irragiungibili per film d'azione,drammatici etc.la comicita'fin dai tempi doi sordi e toto',e che a volte nasconde morali della vita che un mr.bean nn avra'mai,e'sempre stata peculiarita'del cinema italiano..

 

____________________
Giuseppe Matranga

www.cicloweb.it

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Non registrato



  postato il 11/12/2004 alle 15:04
In merito al grande cinema comico (e sportivo) ci siamo colpevolmente dimenticati di uno dei più grandi film della famiglia Vanzina, forse (e sottolineo forse) perchè a farlo non furono Carlo e/o Enrico, bensì il compianto Steno...

FEBBRE DA CAVALLO
La saga ippica di Mandrake e Pomata, che pur di giocare ai cavalli se ne inventano di tutte i colori. Proietti (Mandrake), attore fallito, usa la sua vena "artistica" per architettare i suoi scherzetti (le mandrakate, appunto), mentre Montesano (Pomata) si dichiara un'enciclopedia equina e si vanta di essere stato un bravissimo fantino, peraltro senza che nessuno gli creda.
Restano memorabili gli scherzi a Manzotin (il macellaio), la meravigliosa arringa finale di Proietti per difendere la sua combriccola dalla sentenza del giudice (anch'egli appassionato di cavalli), la scena del vigile nello spot ("Il whisky maschio senza raschio... NO!... Il fisky raschio senza fischio... NO!... Il fisky raschio senza muschio... NO!... Col fischio? NO! Col caschio? NEMMENO! Va bene...) e la scena finale in cui Proietti, per pura goliardia, si lascia andare ad una vittoria che ridurrà la banda sul lastrico!
Probabilmente, uno dei film comici "cult" più riusciti <>

VACANZE IN AMERICA
La classe di Don Buro (De Sica) si reca in gita negli States, quando nella Valle della Morte incontra una classe di Torino, juventini sfegatati. I nostri, tutti romanisti (tranne "l'oriundo" Calà, che gioca con la tenuta da football americano), accettano la sfida e si lanciano ad un duello suggestivo. Per la cronaca finisce 2-2 grazie alla doppietta di Claudio Amendola, <>, in cui resta la frase scaturita dal siparietto tra l'arbitro/prete De Sica (che lo espelle con un santino) e il "focoso" Calà: "Essere espulso da Lo Bello sarebbe un onore; ma da "Lo "elemento di materiale organico atto a galleggiare"" è proprio il minimo...!"

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 3567
Registrato: Jul 2004

  postato il 11/12/2004 alle 15:17
GRANDE MARIO!!!!

febbre da cavallo e'veramente il massimo,d'altronde montesano e proietti,allora giovani attori talentuosi,si son dimostrati i comici della nuova generazione che piu'reggono il confronto con i miti del passato,che oltre agli immensi sordi e toto'penso anche ai de filippo(tutti e tre),villaggio,nino taranto,aldo fabrizi,mastroianni,pozzetto,tognazzi,banfi,bramieri ed il grande walter chiari(e sicuramente ne dimentichero'qualcuno)!!!
in particolare proietti ha dimostrato di esser un attore assolutamente completo,tanto che personalmente lo stimo come il piu'grande attore italiano vivente!!!
anche se il secondo,come tutte le repliche e'stato sicuramente meno originale,innovativo e divertente dell'originale devo dire che sono stato per due piegato in due dalle risate scoprendo la grande bravura di un ottimo comico,di scuola proietti nn a caso,come rodolfo lagana'...

 

____________________
Giuseppe Matranga

www.cicloweb.it

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Non registrato



  postato il 11/12/2004 alle 17:08
Altre citazioni sono per "Space Jam", con Michael Jordan che deve aiutare Bugs Bunny e tutti gli animali Warner a sconfiggere un quintetto di alieni/mostri/supereroi con tanto di superpoteri, e per un altro film di cui non ricordo il titolo (ADMIN!!) in cui Billy Crystal è un arbitro di basket!!

Ancora "Jerry Maguire" con Tom Cruise manager/procuratore di vari personaggi dello sport americano, mentre per il baseball un altro film è "Angels" (mi pare), in cui un gruppo di angeli aiutano la squadra a vincere per la gioia di alcuni bambini!

Per quanto riguarda i dialoghi, vorrei ricordare un pezzo di "Ragazze vincenti", dove il burbero Tom Hanks viene addolcito dalla fortissima catcher Geena Davis:
D- "Sposato?"
H- "Si"
D- "Con bambini?"
H- "Beh, si... la prima era molto giovane..."


 
Edit Post Reply With Quote

Amministratore




Posts: 5978
Registrato: Aug 2002

  postato il 11/12/2004 alle 17:30
Forget Paris
 
Edit Post Reply With Quote

Non registrato



  postato il 12/12/2004 alle 13:11
Grazie Admin per il "gregariato"

P.S.: Mi farebbe piacere se dessi un'occhiata al thread "Feste in famiglia"

 
Edit Post Reply With Quote
Nuovo Thread  Nuova risposta   Nuovo sondaggio
 
Powered by Lux sulla base di XMB
Lux Forum vers. 1.6
1.7815890