Board logo

Il Forum di Cicloweb

Non hai fatto il login | Login Pagina principale > OT > gay pride a torino
Nuovo Thread  Nuova risposta  Nuovo sondaggio
Prossimo thread >  |  Versione stampabile
<<  1    2    3  >>
Autore: Oggetto: gay pride a torino

Esordiente




Posts: 3
Registrato: Jul 2006

  postato il 21/06/2006 alle 14:23
ok, dirò la mia opinione...
secondo me il gay pride è una manifestazione autolesionista per gli omosessuali perché dà di loro solo una immagine negativa legata alla esibizione della trasgressione

 

[Modificato il 21/01/2008 alle 01:44 by Monsieur 40%]


 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 3579
Registrato: May 2005

  postato il 21/06/2006 alle 14:24
Ti ci mandi da solo, o devo farlo io?
Piantala!!!

 

____________________
Lo stupido sa molto, l'intelligente sa poco, il saggio non sa nulla... MA EL MONA EL SA TUTO!!! (copyright sconosciuto)

ADOTTA ANCHE TU UNA AMY WINEHOUSE!!! Mangia poco, non sporca... e aspira tutta la polvere che hai in casa!

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Esordiente




Posts: 3
Registrato: Jul 2006

  postato il 21/06/2006 alle 14:27
mi pare che anche molti ciclisti abbiano espresso solidarietà al gay pride... quindi mi pare che l'argomento sia perfettamente pertinente...
 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Moderatore




Posts: 21608
Registrato: Oct 2004

  postato il 21/06/2006 alle 14:29
L'agomento ci sta.

Se l'Off Topic interesserà, se ne discuterà.
Altrimenti, scivolerà in basso.

Non per mettere le mani avanti, ma a tutti gli utenti dò quest'avviso: qualsiasi tipo di discriminazione non sarà tollerato.

 

____________________
Mario Casaldi - Cicloweb.it

CICLISTI
Si sta come
d'autunno
sugli alberi
le foglie

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Livello Fausto Coppi




Posts: 2432
Registrato: Jan 2005

  postato il 21/06/2006 alle 14:32
una forma di auto-etichettamento che genera emarginazione.
un carnevale di pessimo gusto e tremendamente squallido.

ma che c'entra con il ciclismo? pure bruseghin parla dei suoi asini, ma non è pertinente venire a parlare qui di zoologia...

 

____________________
Eugenio Vittone, EROE DEL GAVIA

E' famosa la risposta che George Leigh Mallory diede ai giornalisti che gli domandavano perchè volesse andare sull'Everest. "Perchè c'è", disse semplicemente.

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Esordiente




Posts: 3
Registrato: Jul 2006

  postato il 21/06/2006 alle 14:32
oh finalmente!!! grazie monsieur

cmq l'argomento non è secondario se si pensa che secondo una ricerca il 16% dei ciclisti è gay...

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Giuseppe Saronni




Posts: 685
Registrato: May 2006

  postato il 21/06/2006 alle 14:32
Originariamente inviato da EugeRambler

una forma di auto-etichettamento che genera emarginazione.
un carnevale di pessimo gusto e tremendamente squallido.

ma che c'entra con il ciclismo? pure bruseghin parla dei suoi asini, ma non è pertinente venire a parlare qui di zoologia...


Apriamo un thread sugli asini di Bruseghin ?

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Moderatore




Posts: 21608
Registrato: Oct 2004

  postato il 21/06/2006 alle 14:33
Originariamente inviato da EugeRambler

ma che c'entra con il ciclismo? pure bruseghin parla dei suoi asini, ma non è pertinente venire a parlare qui di zoologia...


Neanche il referendum è inerente al ciclismo.

Speriamo però che l'utente Euskal intervenga anche nelle discussioni ciclistiche, sennò sarà difficile non identificarlo con uno di quei nickname che entrano nei forum solo per un po' di spamming, di zizzania e poco altro.
Tempo al tempo...

 

____________________
Mario Casaldi - Cicloweb.it

CICLISTI
Si sta come
d'autunno
sugli alberi
le foglie

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Livello Gino Bartali




Posts: 1332
Registrato: Mar 2005

  postato il 21/06/2006 alle 14:34
Originariamente inviato da euskal

ok, dirò la mia opinione...
secondo me il gay pride è una manifestazione autolesionista per gli omosessuali perché dà di loro solo una immagine negativa legata alla esibizione della trasgressione


Non sono d'accordo con te; ritengo (mio parere personalissimo), che ognuno sia libero di manifestare (sempre nel limite della decenza e del buon senso) le proprie inclinazioni, i propri interessi e le proprie passioni. E' logico che gli eccessi del gay pride "servono" a fare rumore e a far avere a questa iniziativa una certa risonanza all'avvenimento, risonanza che sicuramente non avrebbe se si organizzasse una tavola rotonda o una conferenza stampa. Nel limite del buon gusto accetto tutto, anche gli eccessivi festeggiamenti dei tifosi del "giuoco della palla" che si abbracciano, si commuovono, fanno casino, piangono come bambini dopo la vittoria della nazionale contro il Ghana (con tutto il rispetto per il Ghana)...

 

____________________
http://www.stefanobertolotti.com

Il tempo del commentatore onniscente è finito. C'è sempre un lettore - spesso, un migliaio di lettori - che su un dato argomento ne sa più di noi. Dargli spazio e ascoltarlo non è demagogia, nè sfruttamento. E' buon senso. (Beppe Severgnini)

Sono come un ginecologo: lavoro dove gli altri si divertono

Non è importante quello che si scrive ma quello che leggono gli altri

Ci sono tre tipi di giornalisti: quelli che si sorprendono delle cose che succedono, quelli che aspettano che le cose succedano e quelli che fanno succedere le cose

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Esordiente




Posts: 3
Registrato: Jul 2006

  postato il 21/06/2006 alle 14:35
io pratico soprattutto mountain bike va bene lo stesso ???
il ciclismo lo seguo ma di recente... cmq non manchero' di intervenire su altri threAD

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 2432
Registrato: Jan 2005

  postato il 21/06/2006 alle 14:37
Originariamente inviato da euskal

oh finalmente!!! grazie monsieur

cmq l'argomento non è secondario se si pensa che secondo una ricerca il 16% dei ciclisti è gay...


quindi ce ne sarà anche un 84% eterosessuale!

perchè gli eterosessuali non si etichettano usando la propria sessualità come fanno i gay? per esempio il nuovo presidente della mia circoscrizione è gay (mi pare anche il presidente dell'arcigay di torino) e fa il professore. lo sentii una volta in un'autogestione e se gli chiedevi lui chi era ti rispondeva: "io sono un gay". alla stessa domanda io per esempio risponderei: "sono uno studente, un finto ciclista ecc...", ma mai: "sono un eterosessuale".

 

____________________
Eugenio Vittone, EROE DEL GAVIA

E' famosa la risposta che George Leigh Mallory diede ai giornalisti che gli domandavano perchè volesse andare sull'Everest. "Perchè c'è", disse semplicemente.

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Moderatore




Posts: 21608
Registrato: Oct 2004

  postato il 21/06/2006 alle 14:42
Euge, non credo sia facile vivere tutta una vita sotto i riflettori della società, magari sentendosi "anormali" solo perché gli altri ti additano di una tua inclinazione, o meglio ancora, un tuo gusto personale sulla sessualità, che è sacro perché autonomo e soggettivo.

Lì scatta l'orgoglio, la volontà di far sapere la propria natura senza nascondersi: è anche un modo - credo io - di farsi accettare subito, senza poi venire accusati di qualsivoglia stratagemma per venire accolti come amici e/o altro ("Ah, ma sei gay? E perché non me l'hai detto subito?").

Le differenze - molte volte - stanno negli occhi di chi guarda.
E dire subito le cose come stanno, o manifestare (magari sopra le righe, ed anche io come Maracaibo accetto tutto nei canoni della decenza - anche se Moana e Cicciolina nude in parlamento tutto sono fuorché decenti) la propria natura è un modo come un altro per difendersi, "fare gruppo" e farsi forza.

 

____________________
Mario Casaldi - Cicloweb.it

CICLISTI
Si sta come
d'autunno
sugli alberi
le foglie

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Esordiente




Posts: 3
Registrato: Jul 2006

  postato il 21/06/2006 alle 14:43
credo che l'eterosessualità non sia da sbandierare in giro... potrebbe assumere forme anti-gay...

cmq ci sono molti miei amici che associano spesso l'andare in bici con l'essere un po' effemminato, ma sono solo stupidi luoghi comuni da condannare

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Professionista




Posts: 39
Registrato: Apr 2006

  postato il 21/06/2006 alle 14:43
Originariamente inviato da euskal
cmq l'argomento non è secondario se si pensa che secondo una ricerca il 16% dei ciclisti è gay...



ma la percentuale di persone di orientamento omosessuale all'interno di quelle che praticano il ciclismo sarà più o meno la stessa della percentuale che c'è prendendo in considerazione tutta la popolazione!!
o no??
ora non so quale sia questa percentuale ma non capisco perchè tra i ciclisti dovrebbe essere più alta...e poi,anche se fosse?..
boh...

 
Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Moderatore




Posts: 21608
Registrato: Oct 2004

  postato il 21/06/2006 alle 14:45
Originariamente inviato da euskal

cmq ci sono molti miei amici che associano spesso l'andare in bici con l'essere un po' effemminato, ma sono solo stupidi luoghi comuni da condannare


Giusto.
Quindi magari evitiamo di riportarli dando seguito a certe cavolate.

 

____________________
Mario Casaldi - Cicloweb.it

CICLISTI
Si sta come
d'autunno
sugli alberi
le foglie

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Livello Gino Bartali




Posts: 1332
Registrato: Mar 2005

  postato il 21/06/2006 alle 14:45
Originariamente inviato da euskal

cmq ci sono molti miei amici che associano spesso l'andare in bici con l'essere un po' effemminato, ma sono solo stupidi luoghi comuni da condannare


E' la prima volta che sento questa cosa...
"luoghi comuni da condannare" mi sembra un po eccessivo....

 

____________________
http://www.stefanobertolotti.com

Il tempo del commentatore onniscente è finito. C'è sempre un lettore - spesso, un migliaio di lettori - che su un dato argomento ne sa più di noi. Dargli spazio e ascoltarlo non è demagogia, nè sfruttamento. E' buon senso. (Beppe Severgnini)

Sono come un ginecologo: lavoro dove gli altri si divertono

Non è importante quello che si scrive ma quello che leggono gli altri

Ci sono tre tipi di giornalisti: quelli che si sorprendono delle cose che succedono, quelli che aspettano che le cose succedano e quelli che fanno succedere le cose

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Esordiente




Posts: 3
Registrato: Jul 2006

  postato il 21/06/2006 alle 14:46
io effetti la percentuale nel mondo del ciclismo e in altri sport (come golf ad esempio) sia maggiore della media, ma questo ha una spiegazione della diversità di composizione sociale e da numerosissimi fattori...

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Giuseppe Saronni




Posts: 685
Registrato: May 2006

  postato il 21/06/2006 alle 14:47
Originariamente inviato da euskal

credo che l'eterosessualità non sia da sbandierare in giro... potrebbe assumere forme anti-gay...

cmq ci sono molti miei amici che associano spesso l'andare in bici con l'essere un po' effemminato, ma sono solo stupidi luoghi comuni da condannare


Boh...a me Ullrich non mi sembra tanto effemminato, o Bramati, o Backsted...

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 5156
Registrato: Apr 2005

  postato il 21/06/2006 alle 14:48
E' politicamente corretto ( e non discriminatorio ) dire che la discussione sul gay pride mi acchiappa quanto quella sui mondiali di calcio ?

 

____________________
nino58

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Esordiente




Posts: 3
Registrato: Jul 2006

  postato il 21/06/2006 alle 14:50
cmq le statistiche danno solo una tendenza... io oggettivamente non so se ci sono ciclisti dichiaratamente gay...
 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Moderatore




Posts: 21608
Registrato: Oct 2004

  postato il 21/06/2006 alle 14:51
Per gli sportivi (non solo ciclisti, attenzione, non ci facciamo imboccare dai media "faciloni") credo che sia da differenziare due cose:

1 - se l'omosessualità è spontanea;
2 - se l'omosessualità è scaturita (o spinta, o dettata, o conseguente) dall'eccessivo dosaggio ed utilizzo di medicinali a base di ormoni.

Nel primo caso, scelta autonoma e sacra (e non-giudicabile, dunque); nel secondo caso, beh...

...lascio ai dottori del forum le eventuali conclusioni o correzioni...

 

____________________
Mario Casaldi - Cicloweb.it

CICLISTI
Si sta come
d'autunno
sugli alberi
le foglie

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Livello Fausto Coppi




Posts: 3579
Registrato: May 2005

  postato il 21/06/2006 alle 14:52
Vabè, visto che non è un thread vietato - e quindi mi scuso parzialmente con Euskal... anche se non è il caso di aprire thread a raffica, specie se poco inerenti col ciclismo - provo a dire anche la mia sulla questione.

Non ho nulla contro le persone gay, tutt'altro... conosco anche un paio di ragazzi omosessuali, i quali sono simpatici come tantea altra gente, quindi non vedo assolutamente forma di discriminazione nei loro confronti. Anzi, se qualcuno ancora la porta, è simbolo di un'inciviltà ideologica che ancora oggi persiste.

Sul Gay Pride... personalmente lo vedo anch'io come Euge, un grosso carnevalone di persone che può piacere o non piacere, a seconda dei gusti. A me lascia indifferente...

 

____________________
Lo stupido sa molto, l'intelligente sa poco, il saggio non sa nulla... MA EL MONA EL SA TUTO!!! (copyright sconosciuto)

ADOTTA ANCHE TU UNA AMY WINEHOUSE!!! Mangia poco, non sporca... e aspira tutta la polvere che hai in casa!

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Livello Tour




Posts: 213
Registrato: May 2006

  postato il 21/06/2006 alle 14:52
Originariamente inviato da euskal

ok, dirò la mia opinione...
secondo me il gay pride è una manifestazione autolesionista per gli omosessuali perché dà di loro solo una immagine negativa legata alla esibizione della trasgressione

se la organizzano da anni e con tale successo mi sa che non e' "autolesionista" ...
eppoi non c'e' solo trasgressione. Il fatto credo che sia che la usano per far parlare di se' e i giornalisti ci sguazzano invece di parlare di temi seri legati alla omosessualità

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Esordiente




Posts: 3
Registrato: Jul 2006

  postato il 21/06/2006 alle 14:55
ma la gente che è diffidente alla fine vedendo il gay pride si allontana ancora di piu' dalla tolleranza...
 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Moderatore




Posts: 21608
Registrato: Oct 2004

  postato il 21/06/2006 alle 14:57
Originariamente inviato da nino58

E' politicamente corretto ( e non discriminatorio ) dire che la discussione sul gay pride mi acchiappa quanto quella sui mondiali di calcio ?


Certo.
Quindi puoi evitarla tranquillamente.

 

____________________
Mario Casaldi - Cicloweb.it

CICLISTI
Si sta come
d'autunno
sugli alberi
le foglie

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Moderatore




Posts: 21608
Registrato: Oct 2004

  postato il 21/06/2006 alle 14:58
Originariamente inviato da euskal

ma la gente che è diffidente alla fine vedendo il gay pride si allontana ancora di piu' dalla tolleranza...


È un problema della società e della gente, non certo dei gay o del gay pride.

 

____________________
Mario Casaldi - Cicloweb.it

CICLISTI
Si sta come
d'autunno
sugli alberi
le foglie

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Livello Giro




Posts: 148
Registrato: Feb 2006

  postato il 21/06/2006 alle 14:58
Parlo io che studio alla Normale; alla SNS di gay (classe di lettere) ce n'è circa il 30% (percentuale relativamente elevata), e quindi ne conosco decine e decine...in realtà molta dei pregiudizi contro i gay sono, è risaputo ed oggetto di numerosi saggi in materia, da attribuirsi alla cultura cattolica (nell'antichità invece pratiche omosessuali erano lo standard). Invece, e lo dico dopo aver vissuto vita di collegio per anni da eterosessuale in compagnie dove quando c'era da andare a bere c'era sempre uno o un paio di gay, posso affermare con lucidità che sono persone veramente squisite, non fanno mai i freni a mano quando c'è da andare a ballare o c'è da andare a bere (al contrario di certi sfigati che si vedono in giro in questo ambiente), li rispetto tantissimo anche perchè non causano alcun danno a nessuno (non è che cercano di cooptarti fra le loro fila, insomma! Non ho mai sentito di qualcuno che ci ha provato con degli etero). Semplicemente ecco, quando sei in compagnia di gay non ha molto senso parlare di ragazze ma insomma ci sono tanti altri argomenti di discussione di cui si può parlare...
Il gay pride è semplicemente una provocazione, in pochi in Italia hanno occasione di fare un'esperienza di vita a contatto con omosessuali come l'ho avuta io, per rendersi conto di quanto siano persone sensibili ed assolutamente degne della mia massima stima. Non condivido le scelte sessuali, ma è come dire: "io sono di sinistra e quindi disprezzo quelli di destra", è un atteggiamento gravissimo e assolutamente anti-dialogo, di non-crescita individuale attraverso il rapporto con l'altro. Il mondo è bello perchè è vario, e molti farebbero bene a rendersene conto.

 

____________________
La rivoluzione non è un pranzo di gala
o una festa letteraria;
non si può fare con tanta eleganza,
con tanta serenità e delicatezza,
con tanta grazia e cortesia.

La rivoluzione è un atto di violenza.

-Mao Tse Tung

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Esordiente




Posts: 3
Registrato: Jul 2006

  postato il 21/06/2006 alle 15:03
non ce n'è gay in questo sito per esempio?
scusate la provocazione ma si potrebbe discutere anche con la loro diretta opinione sulla materia...

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Moderatore




Posts: 21608
Registrato: Oct 2004

  postato il 21/06/2006 alle 15:08
Originariamente inviato da euskal

non ce n'è gay in questo sito per esempio?
scusate la provocazione ma si potrebbe discutere anche con la loro diretta opinione sulla materia...


Se vorranno intervenire, e se vorranno farlo dichiaratamente, lo faranno senza inviti.

D'altronde, finora la discussione non è che abbia toccato livelli altissimi ("non ho nulla contro i gay", "i gay non danno fastidio a nessuno").

Io non ho nulla contro le persone. Comunque esse siano. Certo, se dicono cavolate, hanno cadute di stile, e si dimostrano razziste e poco intelligenti le allontano.

 

____________________
Mario Casaldi - Cicloweb.it

CICLISTI
Si sta come
d'autunno
sugli alberi
le foglie

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Livello Giuseppe Saronni




Posts: 685
Registrato: May 2006

  postato il 21/06/2006 alle 15:10
Originariamente inviato da euskal

non ce n'è gay in questo sito per esempio?
scusate la provocazione ma si potrebbe discutere anche con la loro diretta opinione sulla materia...


cacchio...io sono semialcolizzato...spero non si apra un thread in merito altrimenti sarei costretto ad uscire allo scoperto....

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Esordiente




Posts: 3
Registrato: Jul 2006

  postato il 21/06/2006 alle 15:14
caro criab
stai tranquillo ti capisco

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Giro




Posts: 148
Registrato: Feb 2006

  postato il 21/06/2006 alle 15:18
Originariamente inviato da Monsieur 40%
D'altronde, finora la discussione non è che abbia toccato livelli altissimi ("non ho nulla contro i gay", "i gay non danno fastidio a nessuno").


grazie...

 

____________________
La rivoluzione non è un pranzo di gala
o una festa letteraria;
non si può fare con tanta eleganza,
con tanta serenità e delicatezza,
con tanta grazia e cortesia.

La rivoluzione è un atto di violenza.

-Mao Tse Tung

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 5156
Registrato: Apr 2005

  postato il 21/06/2006 alle 15:18
Alcolizzato anche tu ?

 

____________________
nino58

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Esordiente




Posts: 3
Registrato: Jul 2006

  postato il 21/06/2006 alle 15:19
chiedo ai piu' informati...

non esistono associazioni ufficiali di gay ciclisti?

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Hugo Koblet




Posts: 417
Registrato: Aug 2005

  postato il 21/06/2006 alle 15:20
Io sono per questo detto ( e relativi "fatti"):

Tira puse' un pel de pota che cent cavai che trota!

Mentre altri ( ed è un loro diritto 9 ne seguono altri...

Tanto per sorridere un po'

 
Edit Post Reply With Quote

Esordiente




Posts: 3
Registrato: Jul 2006

  postato il 21/06/2006 alle 15:20
alcolizzato è un eufemismo...
 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Gino Bartali




Posts: 1332
Registrato: Mar 2005

  postato il 21/06/2006 alle 15:22
Originariamente inviato da paperina

Io sono per questo detto ( e relativi "fatti"):

Tira puse' un pel de pota che cent cavai che trota!

Mentre altri ( ed è un loro diritto 9 ne seguono altri...

Tanto per sorridere un po'


 

____________________
http://www.stefanobertolotti.com

Il tempo del commentatore onniscente è finito. C'è sempre un lettore - spesso, un migliaio di lettori - che su un dato argomento ne sa più di noi. Dargli spazio e ascoltarlo non è demagogia, nè sfruttamento. E' buon senso. (Beppe Severgnini)

Sono come un ginecologo: lavoro dove gli altri si divertono

Non è importante quello che si scrive ma quello che leggono gli altri

Ci sono tre tipi di giornalisti: quelli che si sorprendono delle cose che succedono, quelli che aspettano che le cose succedano e quelli che fanno succedere le cose

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Livello Tour




Posts: 264
Registrato: Apr 2005

  postato il 21/06/2006 alle 15:23
Originariamente inviato da Sikhandar

Non ho mai sentito di qualcuno che ci ha provato con degli etero


Sikhandar...non è tanto vera sta roba.
A me uno al concerto di Elio e le storie Tese mi ha fatto una dichiarazione

mi ha preso male per una settimana...

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Giuseppe Saronni




Posts: 685
Registrato: May 2006

  postato il 21/06/2006 alle 15:24
mmmmhhhh....pota anch'iooooo...(pronunciato con l'acquolina in bocca alla Homer Simpson)
 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Giuseppe Saronni




Posts: 685
Registrato: May 2006

  postato il 21/06/2006 alle 15:26
Originariamente inviato da enrycreek84

Originariamente inviato da Sikhandar

Non ho mai sentito di qualcuno che ci ha provato con degli etero


Sikhandar...non è tanto vera sta roba.
A me uno al concerto di Elio e le storie Tese mi ha fatto una dichiarazione

mi ha preso male per una settimana...


Anche a me una volta, in vacanza a Santo Domingo, un ragazzo domenicano mi ha fatto un pò la corte. Ma ai tempi ero bellino, mica un cesso come ora. Io invece mi sono sentito comunque lusingato, è sempre piacevole piacere a qualcuno.

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 6922
Registrato: Jul 2004

  postato il 21/06/2006 alle 15:28
Alcune considerazioni:

1) Non ho mai conosciuto persone che fossero dichiaratamente omosessuali, al limite ho conosciuto persone che erano "effemminate" nei modi, già nelle scuole elementari.
Qual'è l'aspetto buffo della vicenda? Questi ragazzini venivano presi in giro non già perchè fossero "finocchi", ma perchè "sembravano delle femmine", e del resto l'epiteto "sei una femminuccia", per indicare un mollaccione, è tuttora in voga.
Quindi la sottocultura del disprezzo verso gli omosessuali nasconde alla sua origine una forte misoginia radicata nella società: il disprezzo verso la donna, animale da riproduzione che deve badare alla cucina, punto.

2) Ho giocato quasi tre anni a rugby, a livello giovanile e, nell'infinito campionario di insulti che ci si rivolgeva con gli avversari, c'erano riferimenti alle mamme, alle fidanzate, alle città di provenienza, ma mai insulti con riferimenti all'omosessualità.
Forse nello sport, a parte il calcio, c'è un pizzico d'intelligenza in più.
Detto questo, capita che in una lite qualcuno ti dia del "finocchio" o del "ricchione", e la voglia di restituire i complimenti è tanta.
Perchè? Perchè non nascondo che sono prevenuto, non nascondo che mi da fastidio l'idea di essere accostato a una categoria che non mi appartiene, perchè evidentemente sono plagiato, la ragione mi spinge al rispetto verso qualsiasi persona, ma l'istinto va in un'altra direzione.
In queste occasioni la rabbia che ti monta dentro dimostra che non sempre si riesce ad essere padroni di sè stessi, e ci si rende conto che dentro di noi ci sono molte leve sulle quali hanno agile presa coloro che vogliono manipolarci, politici e pubblicitari in primo luogo, ma non solo.

 

____________________
Davide

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Hugo Koblet




Posts: 417
Registrato: Aug 2005

  postato il 21/06/2006 alle 15:30
Penso di essere "diverso" perchè sabato scorso ad Ambri all'arrivo della tappa del Tour de Suisse mentre tutti erano indaffarati a farsi fare l'autografo dai corridori io mi sono fatto autografare la schiena (solo quella) da Miss Svizzera !!! Ho sbagliato ?
 
Edit Post Reply With Quote

Moderatore
Utente del mese Agosto 2009




Posts: 6025
Registrato: Oct 2005

  postato il 21/06/2006 alle 16:24
io ho diversi amici gay, sia di un sesso che dell'altro e posso dire che sono persone normalissime, che non vanno in giro con le piume di struzzo e non emettono gridolini isterici oppure digeriscono rumorosamente mentre gurdano le pertite alla TV. La loro normalità è tale da farmi spesso dimenticare le loro inclinazioni sessuali, aspetto che in nessun caso incide su tutta la stima che nutro verso di loro.
Mi chiedo perchè non si riesca mai a parlare con serenità di questo argomento, è sempre un campo minato, da una parte ci sono i perbenisti bacchettoni, da un'altra i nostalgici del machismo da ventennio, dall'altra gli ipocriti che si ergono a paladini delle libertà solo per racimolare qualche voto. Credo che una manifestazione come il gay pride, con tutti i suoi eccessi, che possono anche non piacere ma non possono certo essere repressi, nasca proprio dalla ribellione contro pregiudizi e le ipocrisie, probabilmente quando le nostre coscienze saranno un po + mature non vedremo più drug queen sfilare per strada, nessuno avrà bisogno di affermare il proprio "orgoglio gay" e potremo finalmente iniziare ad indignarci per cose ben più importanti.
credo che la cosa più scaldalosamente immorale sia l'ottusità di chi non riesce a vedere al di la della propria realtà.

 

____________________
Vorrei morire in bici, in un giorno di sole, dopo aver scalato una di quelle montagne che sembrano protendersi verso il cielo, mi adagerei sull'erba fresca senza rimpianti, attendendo con serenità il compiersi del mio tempo. Non importa se sarà ...oggi o tra cent'anni, avrò in ogni caso trovato il mio giorno perfetto.

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Livello Fausto Coppi
Utente del mese Ottobre 2009




Posts: 6093
Registrato: Jul 2005

  postato il 21/06/2006 alle 16:46
Originariamente inviato da W00DST0CK76
Mi chiedo perchè non si riesca mai a parlare con serenità di questo argomento, è sempre un campo minato, da una parte ci sono i perbenisti bacchettoni, da un'altra i nostalgici del machismo da ventennio, dall'altra gli ipocriti che si ergono a paladini delle libertà solo per racimolare qualche voto. Credo che una manifestazione come il gay pride, con tutti i suoi eccessi, che possono anche non piacere ma non possono certo essere repressi, nasca proprio dalla ribellione contro pregiudizi e le ipocrisie, probabilmente quando le nostre coscienze saranno un po + mature non vedremo più drug queen sfilare per strada, nessuno avrà bisogno di affermare il proprio "orgoglio gay" e potremo finalmente iniziare ad indignarci per cose ben più importanti.
credo che la cosa più scaldalosamente immorale sia l'ottusità di chi non riesce a vedere al di la della propria realtà.


Bravissimo.

 

____________________

 
Edit Post Reply With Quote

Amministratore




Posts: 5978
Registrato: Aug 2002

  postato il 21/06/2006 alle 16:55
Originariamente inviato da EugeRambler

una forma di auto-etichettamento che genera emarginazione.
un carnevale di pessimo gusto e tremendamente squallido.



Caro Euge,
se oggi si parla con una moderata serenità dei gay (e non più come di appestati), evidentemente un merito ce l'hanno anche tali manifestazioni, e va applaudito il coraggio di quelli che si sono esposti in anni più difficili di questi.

Sul perché una categoria di persone senta il bisogno di "auto-etichettarsi" e di stringersi intorno a valori comuni, te l'ha già spiegato abbondantemente Mario. E tra l'altro, noi amanti del ciclismo non siamo una minoranza? E non marchiamo le nostre differenze rispetto alla maggioranza calciofila, facendoci scudo, forza e orgoglio della nostra passione?

Riguardo all'emarginazione, ne riparliamo quando non sarà più una cosa scandalosa che due uomini si bacino in pubblico; o quando più nessuno si sentirà offeso se viene definito omosessuale.
Considera che il Gay Pride è anche una maniera per spostare un po' in là i paletti del "lecito", è un modo per far capire che certe inclinazioni sessuali ci sono e il mondo non cade anche se vengono esibite.
Io ci spero, che si arriverà a non stupirsi più di questa cosa, così come non ci si stupisce se uno è biondo o ha gli occhiali.

Sull'essere fatti oggetto di avance, concordo con chi dice che è comunque una cosa che lusinga. Per me è così, indipendentemente dal sesso.

Infine, mi fa ridere chi parla di "scelte sessuali". Come se fosse una scelta - per esempio - il fatto che a uno piaccia la birra e a un altro no... quando si parla di "scelte sessuali" c'è sempre una sottotraccia di colpevolizzazione del soggetto di tali "scelte". L'unica scelta è (al limite, e non sempre) il modo in cui esplicitare le proprie inclinazioni sessuali.

Ps: spero che da queste mie righe non si capisca se sono o non sono omosessuale. Perché non credo che sia una cosa rilevante (così come non lo è affatto stabilire se nel ciclismo la percentuale è del 16, del 6 o del 36%), e mi sembra abbastanza triste che ci si debba sentire obbligati a dichiarare se lo si è o meno. Da parte mia non mi sento obbligato.

 
Edit Post Reply With Quote
<<  1    2    3  >> Nuovo Thread  Nuova risposta   Nuovo sondaggio
 
Powered by Lux sulla base di XMB
Lux Forum vers. 1.6
1.8200879