Board logo

Il Forum di Cicloweb

Non hai fatto il login | Login Pagina principale > Dite la vostra sul ciclismo! > Protagonisti & Microscopio del Tour 2006
Nuovo Thread  Nuova risposta  Nuovo sondaggio
< Ultimo thread   Prossimo thread >  |  Versione stampabile
<<  1    2    3    4  >>
Autore: Oggetto: Protagonisti & Microscopio del Tour 2006

Livello Fausto Coppi




Posts: 1771
Registrato: Jan 2005

  postato il 01/06/2006 alle 22:45
apro il parallelo di ciò che era stato fatto x il giro.

La CSC potrebbe essere:Basso,Sastre,Schleck F,Cancellara,Julich,Voigt,Lombardi,Kroon(arvesen),Peron

T-MOBILE ullrich,mazzoleni,guerini,sevilla,nardello,sinkewitz,kirchen,rogers,kloden
LIQUIGAS
garzelli,di luca, gasparotto? nibali?
LAMPRE FONDITAL
napolitano?,bennati,commesso,sabaliauskas?,cunego,carrara,valjavec,vila

 

[Modificato il 12/07/2006 alle 01:43 by Monsieur 40%]

____________________
http://www.controcopertina.it

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Greg Lemond




Posts: 858
Registrato: May 2005

  postato il 01/06/2006 alle 23:35
Lampre: Bruseghin ha detto alla De Stefano che correrà anche il Tour.

 

____________________
Gli è tutto sbagliato, gli è tutto da rifare

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Octave Lapize




Posts: 473
Registrato: May 2005

  postato il 02/06/2006 alle 01:36
zabriskie dovrebbe fare il tour....
 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Moderatore




Posts: 3308
Registrato: Aug 2005

  postato il 02/06/2006 alle 02:12
Originariamente inviato da superalvi


LIQUIGAS
garzelli,di luca, gasparotto? nibali?

Gasparotto,a causa dei nuovi problemi fisici avuti(broncopolmonite se non erro)di recente ha gia' detto che non correra'.Detto di Garzelli e Di Luca come capitani mi pare di aver letto una volta che per tutto il gruppo dei giovani quest'anno di grandi giri non se ne parlava per cui anche Nibali non penso che lo vedremo.Oltre quindi a Garzelli e Di Luca penso che ci sara' Backstedt per le volate,poi essendoci Di Luca il Tour dovrebbe farlo sicuramente anche il fido Spezialetti.Forse ci potrebbe essere Noe' e penso che si dara' spazio anche a qualche corridore che ha saltato il Giro:mi riferisco Albasini,Callstrom,Quinziato.Poi ci potrebberp essere anche gli atleti d'esperienza come Loda,Milesi e Zanini.

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Freccia Vallone




Posts: 81
Registrato: Sep 2005

  postato il 02/06/2006 alle 07:32
mi sa che sastre non sarà al tour.. lui prepara la vuelta e non credo che farà tutti e 3 i grandi giri..

 

____________________
Il mio nuovo sito http://www.omardifelice.com || Il sito della mia attività http://www.3dieffe.it || E qui il mio diario/blog... http://65.181.176.63/forum/viewforum.php?f=31

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Livello Giro del Lazio




Posts: 64
Registrato: May 2006

  postato il 02/06/2006 alle 10:47
Tra l'altro, sbaglio o non è permesso a un corridore di partecipare a tutti i grandi giri? Mi sembra che ci sia il diritto dovere di partecipare a due su tre ma... tre su tre mi sembra di ricordare che non sia consentito. Sbaglio?

 

____________________
VAI GRANDE CAMPIONE!!!

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi
Utente del mese Ottobre 2009




Posts: 6093
Registrato: Jul 2005

  postato il 02/06/2006 alle 11:06
Originariamente inviato da girardengo

Tra l'altro, sbaglio o non è permesso a un corridore di partecipare a tutti i grandi giri? Mi sembra che ci sia il diritto dovere di partecipare a due su tre ma... tre su tre mi sembra di ricordare che non sia consentito. Sbaglio?


Questa mi è nuova! L'ha fatta Armstrong questa regola? "Vietato correre più di 20 giorni all'anno!"
Mah...

 

____________________

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 1771
Registrato: Jan 2005

  postato il 02/06/2006 alle 12:24
Originariamente inviato da girardengo

Tra l'altro, sbaglio o non è permesso a un corridore di partecipare a tutti i grandi giri? Mi sembra che ci sia il diritto dovere di partecipare a due su tre ma... tre su tre mi sembra di ricordare che non sia consentito. Sbaglio?


no ognuno può correre quanto vuole se ha le gambe per farlo bene

 

____________________
http://www.controcopertina.it

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Classica San Sebastian




Posts: 71
Registrato: Nov 2005

  postato il 02/06/2006 alle 12:51
sastre farà anche il tour. Non si sa come arriverà alla vuelta....fatti suoi.
Lombardi l'anno scorso ha corso tutti e 3 i grandi giri e li ha finiti tutti e tre.

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Parigi-Nizza




Posts: 48
Registrato: Dec 2005

  postato il 02/06/2006 alle 12:59
In una qualche intervista ho letto che Sastre dichiarava che puntava ad aiutare a far vincere Giro e Tour al suo capitano per poi andare a vincere in prima persona la Vuelta.. Mah, convinto lui! Se ci riuscisse gran bel gesto..
 
Edit Post Reply With Quote

Livello Octave Lapize




Posts: 473
Registrato: May 2005

  postato il 02/06/2006 alle 13:28
se ci riuscisse sarebbe un impresa....
 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Moderatore




Posts: 21608
Registrato: Oct 2004

  postato il 02/06/2006 alle 14:42
Facciamo un pronostico...

Originariamente inviato da Stefy

Ripropongo il gioco, già fatto l'anno scorso...
I miei primi 10 classificati al Tour:
Ullrich
Basso
Vinokourov
Menchov
Valverde
Evans
Mancebo
Hincapie
Leipheimer
Landis
Possibili outsider:
Klöden
Karpets
Contador

Adesso attendo i vostri!!!

 

____________________
Mario Casaldi - Cicloweb.it

CICLISTI
Si sta come
d'autunno
sugli alberi
le foglie

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Moderatore




Posts: 3308
Registrato: Aug 2005

  postato il 02/06/2006 alle 15:20
Originariamente inviato da girardengo

Tra l'altro, sbaglio o non è permesso a un corridore di partecipare a tutti i grandi giri? Mi sembra che ci sia il diritto dovere di partecipare a due su tre ma... tre su tre mi sembra di ricordare che non sia consentito. Sbaglio?

Se uno ha voglia e gambe puo' farli e concluderli benissimo tutti e 3:lo scorso anno Lombardi c'e' riuscito ma in passato c'e' stato anche Mariano Piccoli e andando indietro nel tempo anche Raphael Geminiani.C'e' stato poi il caso di Marino Lejarreta che era in grado di partecipare a tutti e 3 e piazzarsi bene a tutti e 3,anche se bisogna precisare che fino al 1994 la Vuelta si correva in aprile e terminava poco prima dell'inizio del Giro d'Italia.

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Liegi-Bastogne-Liegi




Posts: 111
Registrato: Mar 2006

  postato il 02/06/2006 alle 16:10
i miei 10:

Basso
Ullric
Landis
Leipheimer
Valverde
Evans
Valverde
Pereiro
Schleck
Fothen

Outsider da vittoria: MAYO!

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Tour




Posts: 252
Registrato: Aug 2005

  postato il 02/06/2006 alle 17:23
Originariamente inviato da Pays Basque

i miei 10:

Basso
Ullric
Landis
Leipheimer
Valverde
Evans
Valverde
Pereiro
Schleck
Fothen


vedo che consideri cosi tanto valverde da metterlo due volte nei primi 10


 

____________________

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Tour




Posts: 252
Registrato: Aug 2005

  postato il 02/06/2006 alle 17:24
per me l'outsider sarà george hincapie!!!

Ha avuto in armstrong un grande maestro per questi 21 giorni!

 

____________________

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 1771
Registrato: Jan 2005

  postato il 02/06/2006 alle 21:12
bah forse potrebbe anche uscire un nome così a sorpresa.hincapie,karpets o pereiro,.....

un Di Luca ritrovato(con alcuni conti in sospeso col tour...)cosa potrebbe fare?

 

____________________
http://www.controcopertina.it

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Freddy Maertens




Posts: 873
Registrato: Dec 2005

  postato il 02/06/2006 alle 21:14
La sorpresa potrebbe essere Gomez Marchante..
 
Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 1795
Registrato: Sep 2005

  postato il 02/06/2006 alle 21:16
Petacchi nel 2003 corse tutte e 3 le grandi corse a tappe, anche se non finì il Tour, alla grande, 6 tappe al Giro, 4 al Tour e 5 alla Vuelta.
Non è un uomo di classifica, ma in quindi è possibile andare forte in 3 grandi giri.

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 1771
Registrato: Jan 2005

  postato il 02/06/2006 alle 21:19
mi ero dimenticato di Rujano che in montagna darà battaglia

 

____________________
http://www.controcopertina.it

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 1795
Registrato: Sep 2005

  postato il 02/06/2006 alle 21:33
Nell'ordine:

1) Ullrich: in 120 km di crono potrà guadagnare moltissimo
2) Basso: al giro è andato alla grandissima
3) Valverde: E' un talento incredibile, e sembra sia migliorato a crono
4) Vinokurov: Un corridore spettacolarissimo (per il quale tifo), ma forse incostante
5) Mancebo: E' sempre lì, non salta mai
6) Evans: Ha vinto il Romandia, potrebbe andar forte
7) Leipheimer: Buon regolarista, senza infamia e senza lode
8) Landis: Come sopra

Non vedo bene:

Garzelli: dal 2003 non lo vediamo competitivo a tappe
Di Luca: non è un corridore da GT
Rujano: ipotizzando 5" a km (quanto ha preso da Ullrich fuori forma al giro) a cronometro fanno 10'
Cunego: come sopra

Outsiders:
Kasheckin, Pereiro, Gomez Marchante, Zubeldia

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 1771
Registrato: Jan 2005

  postato il 02/06/2006 alle 22:02
urka urka

In accordo con i due corridori Santiago Botero e José Enrique Gutierrez, la direzione della Phonak ha decio di non selezionarli per alcuna corsa, in attesa che l'inchiesta spagnola chiarisca la loro posizione.
John Lelangue, direttore generale della formazione svizzera, spiega: «Botero e Gutierrez non sono né licenziati né sospesi. Abbiamo deciso di prendere questa misura nell'interesse della squadra e per la tranquillità di tutti i nostri corridori in occasione delle prossime corse. Abbiamo preso molto seriamente le rivelazioni fatte dalla stampa: se dovessero esserci le prove che i nostri corridori hanno usato mezzi illeciti, il loro licenziamento sarà immediato».

da tuttobiciweb.it

 

____________________
http://www.controcopertina.it

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Octave Lapize




Posts: 473
Registrato: May 2005

  postato il 02/06/2006 alle 22:24
quindi cè pienamente dentro......
 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 3150
Registrato: Jun 2005

  postato il 02/06/2006 alle 22:47
i miei 10 (anche se manca ancora un mese alla partenza):
1)Ullhric
2)leiphmeir
3)basso
4)mancebo
5)vinokourov
6)evans
7)rujano
8)valverde
9)mayo (è una speranza quella di rivederlo tra i primi e già nono sarei contento)
10)karpets

possibili altri top te: menchov, pereiro, landis, caucchioli, moreau, casar

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 3150
Registrato: Jun 2005

  postato il 02/06/2006 alle 22:52
Originariamente inviato da superalvi

apro il parallelo di ciò che era stato fatto x il giro.

La CSC potrebbe essere:Basso,Sastre,Schleck F,Cancellara,Julich,Voigt,Lombardi,Kroon(arvesen),Peron

T-MOBILE ullrich,mazzoleni,guerini,sevilla,nardello,sinkewitz,kirchen,rogers,kloden
LIQUIGAS
garzelli,di luca, gasparotto? nibali?
LAMPRE FONDITAL
napolitano?,bennati,commesso,sabaliauskas?,cunego,carrara,valjavec,vila


non credo che peron farà il tour, mentre credo certa la prsenza di zabrieski. se ci sarà sastre rischiano di stare fuori sia kroon che arvesen (potrebbero anche scegliere di inserire o'grady se ritrovasse la forma, oppure di confermare cuesta che al giro ha fatto bene).

nella t-mobile gonchar potrebbe insidiare il posto di nardello.

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Parigi-Roubaix




Posts: 118
Registrato: Sep 2005

  postato il 03/06/2006 alle 10:23
Secondo me i favoriti di prima fascia sono Basso, Ullrich e Valverde.
In seconda fascia metto Popovich, Vinoukurov, Menchov (poco citato da voi ma in fondo è il vincitore dell'ultima Vuelta..).
Poi a seguire Landis, Leipehimer, Mancebo.
Possibile sorpresa il kazako che corre insieme a Vinoukurov (kancheskin ma non sono sicuro che scriva così..) Vedrete che sarà l'uomo del futuro per il Tour...

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Giro del Lazio




Posts: 64
Registrato: May 2006

  postato il 03/06/2006 alle 11:43
Va bene, allora era un'invenzione mia. Comunque, non voglio allargarmi tanto ma i primi tre ve li do:

Basso
Vinokourov
Ullrich

per le tappe: Flecha (se sarà alla partenza) e come incoraggiamento dico anche Cunego e Di Luca.

 

____________________
VAI GRANDE CAMPIONE!!!

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Gino Bartali




Posts: 1312
Registrato: Feb 2005

  postato il 03/06/2006 alle 12:00
Penso che i favoriti principali siano:

Urlich
Basso
Vinokurov
Popovich
Valverde

Insomma i siloti nomi

 

____________________
DAvide

"Cause tramps like us,baby we were born to run" (Bruce Springsteen)

C.S.N.P.

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 1502
Registrato: May 2004

  postato il 03/06/2006 alle 12:09
Ragazzi attenti.. che nessuno parla di Savoldelli! Ma secondo me alla fine dei conti sarà proprio lui il capitano della Discovery.. non credo possa lottare per la maglia gialla.. ma fra i 5 ci potrebbe assolutamente finire!
 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Livello Fausto Coppi




Posts: 1771
Registrato: Jan 2005

  postato il 03/06/2006 alle 12:47
bisogna vedere come riesce ad uscire da questo mese perchè popovych verosimilmente arriverà al 100% nn dovendo smaltire le fatiche del giro.
penso che bruyneel lo utilizzerà come seconda soluzione.

 

____________________
http://www.controcopertina.it

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 3579
Registrato: May 2005

  postato il 03/06/2006 alle 14:48
Credo che in casa Discovery la punta di diamante sia Popovich. Mi auguro che la seconda scelta sia Savoldelli ma in questo senso, ahimè, temo che Bruyneel punterà tutto su Hincapie (anche se bisognerà vedere in che condizioni rientrerà l'americano dopo la caduta alla Roubaix).

In generale penso che i primi 5 saranno in ordine

Ullrich
Basso
Popovich
Mancebo
Vinokourov

e, per completare i 10, questi 5, in ordine sparso

Menchov
Leipheimer
Landis
Valverde
Pereiro

 

____________________
Lo stupido sa molto, l'intelligente sa poco, il saggio non sa nulla... MA EL MONA EL SA TUTO!!! (copyright sconosciuto)

ADOTTA ANCHE TU UNA AMY WINEHOUSE!!! Mangia poco, non sporca... e aspira tutta la polvere che hai in casa!

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Livello Fausto Coppi
Utente del mese Ottobre 2009




Posts: 6093
Registrato: Jul 2005

  postato il 03/06/2006 alle 14:56
I cinque che si giocheranno la vittoria (azzardo pure le percentuali!):

Basso 50%
Ullrich 20%
Popovich 20%
Vinokourov 5%
Valverde 5%


E quelli che lotteranno per un buon piazzamento:

Menchov
Karpets
Leipheimer
Landis
Mancebo
Evans

 

____________________

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Octave Lapize




Posts: 473
Registrato: May 2005

  postato il 03/06/2006 alle 15:11
secondo me le percentuali di vittoria sono:
ullrich 30%
basso 30%
vinokourov 15%
popovich 10%
valverde 5%
landis 3%
leipheimer 2%
menchov 1%
mancebo 1%
kloden 1%
evans 1%
pereiro 1%

 

[Modificato il 03/06/2006 alle 16:26 by cyclingteam2001]


 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Tirreno-Adriatico




Posts: 59
Registrato: Feb 2005

  postato il 03/06/2006 alle 17:28
Sulla sito della Gazzetta hanno appena scritto che la Discovery si presenterà con 4 punte:

"Quattro uomini per mirare alla parte alta della classifica. Sono Paolo Savoldelli, Yaroslav Popovych, George Hincapie e José Azevedo. È su di loro che la Discovery Channel punterà nel Tour de France. All’inizio avranno libertà d’azione, poi la strada dirà "chi avrà la migliore brillantezza e andrà supportato per un risultato importante”, ha commentato Savoldelli.
Il Falco bergamasco, vincitore del Giro d’Italia nel 2002 e nel 2005 (ma in affanno in quello appena concluso), ammette che un Tour con soli tre arrivi in salita e 115 chilometri a cronometro gli apre valide prospettive...
"

Da questo articolo si capisce che quindi, oltre a Popovich, anche Savoldelli ha motivazioni consistenti x il Tour. Così pure Hincapie e Azevedo.

Comunque, facendo delle ipotesi su chi potrebbe essere il più forte alla Gran Boucle io direi:
-BASSO (ahimè, ora come ora sembra essere proprio il più forte e potrebbe davvero fare doppietta...)
-ULLRICH (mi auguro di cuore che la mancanza di Armstrong e le insinuazioni che qualcuno ha fatto sul suo conto lo abbiano galvanizzato) alla pari con VINOKOUROV (sembra che si stia preparando proprio x bene, sperando però che "certe questioni" non lo abbiano ostacolato...).
-MENCHOV (a me questo ragazzo piace, mi sembra un corridore brillante)
-POPOVICH e SAVOLDELLI
-VALVERDE (sono proprio curiosa di vedere cosa farà!)

 

[Modificato il 03/06/2006 alle 17:30 by Meg]

____________________
"È stato Tonkov a coinvolgermi totalmente nel ciclismo: la sua grande forza di volontà, il suo grande amore per le due ruote mi hanno stregato".
- Claudio Algeri - (2001)

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Giro del Lazio




Posts: 64
Registrato: May 2006

  postato il 03/06/2006 alle 17:33
4 galli a cantare, non si fa mai giorno. Secondo me 4 capitani per la Discovery sono un po' troppi. Già i dualismi portano scompiglio (ricordiamo Simoni-Cunego due anni fa), figuriamoci quando a voler "mangiare" sono in 4.

 

____________________
VAI GRANDE CAMPIONE!!!

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Tirreno-Adriatico




Posts: 59
Registrato: Feb 2005

  postato il 03/06/2006 alle 17:43
Originariamente inviato da girardengo

4 galli a cantare, non si fa mai giorno. Secondo me 4 capitani per la Discovery sono un po' troppi. Già i dualismi portano scompiglio (ricordiamo Simoni-Cunego due anni fa), figuriamoci quando a voler "mangiare" sono in 4.


Non penso che intendano che la squadra avrà 4 capitani (altrimenti finirebbe che nessuno dei 4 riuscirebbe a concludere niente di importante o, come hai detto tu, potrebbero sorgere diverbi); più che altro credo intendano dire che all'inizio non ci sarà nessun capitano, poi chi dei 4 inizierà a far meglio diventerà capitano a tutti gli effetti.


 

____________________
"È stato Tonkov a coinvolgermi totalmente nel ciclismo: la sua grande forza di volontà, il suo grande amore per le due ruote mi hanno stregato".
- Claudio Algeri - (2001)

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Moderatore




Posts: 3308
Registrato: Aug 2005

  postato il 03/06/2006 alle 17:59
Esattamente,inizialmente in Discovery partono tutti con pari opportunita',poi sara' la strada a decretare il capitano unico o al massimo le 2 punte.Di certo se stanno bene dal punto di vista tattico la Discovery potrebbe diventare una mina vagante.
 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Moderatore




Posts: 3235
Registrato: Sep 2005

  postato il 03/06/2006 alle 17:59
secondo me in Discovery decideranno dopo la prima crono comunque Savoldelli se non deve fare il gregario nei 10 ci arriva non è che Mancebo o Karpets siano piu forti del Falco

 

____________________
Se si è ritirato Bewolcic si possono ritirare tutti...


Gianni



 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Moderatore




Posts: 3308
Registrato: Aug 2005

  postato il 03/06/2006 alle 18:04
Intanto tra tanti protagonisti certi c'e' anche chi da' forfait:
"MILANO - Niente Tour de France per Stefan Schumacher, per due giorni maglia rosa al Giro 2006. Lo ha annunciato oggi lo stesso tedesco della Gerolsteiner."
(www.gazzetta.it)
Una decisione abbastanza normale,Schumacher ha mantenuto una condizione ottima per un paio di mesi quindi e' normale che tiri il fiato,anche perche' in Gerolsteiner hanno comunque altri uomini su cui puntare al Tour(Leipheimer come capitano,Totschnig e forse Fothen delegati ad aiutarlo,Forster e Haselbacher per le volate).


 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Federico Bahamontes




Posts: 381
Registrato: Jun 2005

  postato il 04/06/2006 alle 19:50
Sui protagonisti del Tour penso sia davvero ovvio puntare su BASSO E ULLRICH. Il primo ha dalla sua parte una condizione eccezionale che deve solo cercare di mantenere con allenamenti mirati e una pedalata in salita davvero impressionanate Il secondo avrà dalla sua le cronometro e una dote di fondo e resistenza come pochi. Per vincere il TOUR poi servirà quella buona dose di fortuna e la speranza che qualche seconda linea di belle speranze non faccia il salto di qualità: penso a POPOVICH (che ha fatto una preparazione specifica a questa corsa) VINOKOUROV (che potrebbe essere un pò turbato dalle ultime vicessitudini in casa liberty), MENCHOV o LANDIS.
Da parte mia sono un ammiratore di alcune giovani leve come il kazako Kascheskin (della liberty) CONTADOR, FOTHEN (gerolsteiner) e GOMEZ MARCHANTE (che forse non ci sarà)......

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Livello Bernard Hinault




Posts: 1177
Registrato: Feb 2006

  postato il 04/06/2006 alle 20:24
è mia convinzione che il favorito numero uno del Tour sia Hincapie. sia chiaro, non è una speranza, dato che pur riconoscendo il valore dello statunitense non mi posso certo definire suo grande estimatore...
l'unica perplessità riguardava il suo attuale stato di forma dopo la caduta alla Roubaix. bene, oggi ha disputato un buonissimo prologo al delfinato, il che sta a significare che la condizione c'è.

ho la sensazione che in casa Discovery il capitano alla partenza del Tour sia proprio Hincapie e non Popovich. staremo a vedere... già lungo le salite del delfinato avremo, avrò qualche risposta più concreta a questa mia sensazione.

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Marco Pantani




Posts: 1446
Registrato: Oct 2004

  postato il 04/06/2006 alle 20:58
Originariamente inviato da Goodwood

è mia convinzione che il favorito numero uno del Tour sia Hincapie. sia chiaro, non è una speranza, dato che pur riconoscendo il valore dello statunitense non mi posso certo definire suo grande estimatore...
l'unica perplessità riguardava il suo attuale stato di forma dopo la caduta alla Roubaix. bene, oggi ha disputato un buonissimo prologo al delfinato, il che sta a significare che la condizione c'è.

ho la sensazione che in casa Discovery il capitano alla partenza del Tour sia proprio Hincapie e non Popovich. staremo a vedere... già lungo le salite del delfinato avremo, avrò qualche risposta più concreta a questa mia sensazione.


Sarebbe interessante capire da dove ricavi questa convinzione, su quali presupposti tecnici e su quali prestazioni precedenti si basa.

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Marco Pantani




Posts: 1409
Registrato: Nov 2004

  postato il 04/06/2006 alle 23:01
Originariamente inviato da ciclgian

Originariamente inviato da Goodwood

è mia convinzione che il favorito numero uno del Tour sia Hincapie. sia chiaro, non è una speranza, dato che pur riconoscendo il valore dello statunitense non mi posso certo definire suo grande estimatore...
l'unica perplessità riguardava il suo attuale stato di forma dopo la caduta alla Roubaix. bene, oggi ha disputato un buonissimo prologo al delfinato, il che sta a significare che la condizione c'è.

ho la sensazione che in casa Discovery il capitano alla partenza del Tour sia proprio Hincapie e non Popovich. staremo a vedere... già lungo le salite del delfinato avremo, avrò qualche risposta più concreta a questa mia sensazione.


Sarebbe interessante capire da dove ricavi questa convinzione, su quali presupposti tecnici e su quali prestazioni precedenti si basa.


Proviamo a indovinare. Secondo me, lo dice per una ragione principale: DISCOVERY!

 

____________________
E' la guerra che Madre Natura conduce contro la natura dell'uomo. Sarà una guerra senza quartiere, e sarà la grande guerra del XXI secolo

Ascoltato alla alla radio il 25/10/2007 a commento degli incendi che stavano devastando la California.

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Bernard Hinault




Posts: 1177
Registrato: Feb 2006

  postato il 04/06/2006 alle 23:31
Originariamente inviato da ciclgian

Originariamente inviato da Goodwood

è mia convinzione che il favorito numero uno del Tour sia Hincapie. sia chiaro, non è una speranza, dato che pur riconoscendo il valore dello statunitense non mi posso certo definire suo grande estimatore...
l'unica perplessità riguardava il suo attuale stato di forma dopo la caduta alla Roubaix. bene, oggi ha disputato un buonissimo prologo al delfinato, il che sta a significare che la condizione c'è.

ho la sensazione che in casa Discovery il capitano alla partenza del Tour sia proprio Hincapie e non Popovich. staremo a vedere... già lungo le salite del delfinato avremo, avrò qualche risposta più concreta a questa mia sensazione.


Sarebbe interessante capire da dove ricavi questa convinzione, su quali presupposti tecnici e su quali prestazioni precedenti si basa.




quello che mi porta a considerare Hincapie gran protagonista al Tour è un percorso lento e graduale che basa i suoi presupposti su quanto ho visto e osservato in tante corse che hanno visto protagonista lo statunitense... ma non solo.

cerco di spiegare.

considero Hincapie in generale un grandissimo corridore, il suo palmares parla chiaro, non tanto in termini di vittorie importanti che effettivamente scarsegiano, ma non posso definire in altro modo un atleta che da tanti anni è sempre competitivo ad altissimi livelli in classiche monumento come Fiandre e Roubaix.
ovviamente questo non basta per ritenere Hincapie in grado di vincere un Tour, dato che la storia è piena zeppa di grandi campioni (ancor più grandi dello statunitense) nelle corse in linea che non hanno mai nemmeno lontanamente pensato di essere competitivi per le posizioni di vertice di un grande Giro... potrei citare Museeuw, Tchmil, Martens ecc...

ovviamente c'è dell'altro.

Goeroge Hincapie nella mia personalissima valutazione di un atleta è da considerarsi, come ho già detto, un grande corridore ma grande corridore "costruito". non stiamo parlando di un predestinato campione, di uno che a 19-20 anni già si ipotizzava sarebbe diventato un campione.
no, niente di tutto questo. non è il Bugno, il Valverde, il Cunego, l'Ullrich, il Boonen di turno che già da "sbarbatello" si impone in corse importanti domando avversari ben più esperti.
la maturazione di Hincapie è stata lenta e graduale: è nato discreto ciclista, buon velocista, per diventare anno dopo anno, corsa dopo corsa quel corridore che oggi, al 2006, è in grado di vincere un Finadre, una Roubaix, andar fortissimo a cronometro e forte in salita... perchè in salita va forte, fortissimo. ma mi rendo conto che anche questo non basta per considerarlo favorito del Tour: Jalabert ha avuto per certi versi la stessa maturazione di Hincapie ma nonostante fosse un atleta dotato di classe unica, ben superiore a quella dello statunitense, nonostante abbia conseguito in carriera ben più prestigiosi successi e nonostante fosse riuscito ad essere competitivo sia a crono che in salita, ha avuto sempre vita dura al Tour, raccimolando solo un 4°posto dovuto, tra l'altro, ad una fuga nel giorno della festa nazionale francese.
veniamo al nocciolo del mio pensiero.

Hincapie è un americano, ed in quanto tale per lui esiste, oltre al Fiandre e alla Roubaix, solo il Tour de France.... parafrasando un nostro "poeta contemporaneo" tutto il resto è noia.
pertanto valutiamo le potenzialità di Hincapie in un grande giro basandoci solo su ciò che in questi anni ha mostrato al Tour.
nei primi anni al servizio di Armstrong, aveva il compito di proteggerlo solo in pianura;
l'anno successivo oltre a proteggerlo ha iniziato a tirare e fare l'andatura nei cavalcavia;
l'anno successivo ancora tirava negli strappetti;
l'anno successivo ancora tirava nelle salitelle;
e così via gradualmente sino ad arrivare al 2004 e 2005.
il Tour dello scorso anno è stato sensazionale. sempre a tirare in pianura, sempre a proteggere Armstrong dal vento, sempre a tirare nelle salitelle ma soprattutto a scandire il ritmo, impietoso (per gli avversari), nelle grandi salite. l'ultimo uomo di Armstron non era Azevedo, non era Beltran, non era Savoldelli, non era Noval, non era Rubiera...tutti ottimi uomini di alta montagna (tranne savoldelli) che puntano tutta la stagione sul Tour lasciando perdere classiche e aspettando la Vuelta di fine stagione... l'ultimo uomo era Hincapie: l'ex velocista, il passistone che in pianura si beccava tutto il vento per proteggere il capitano, in salita faceva male, molto male. e non si "sorbiva" solo i primi 2-3 km di salita, ma scandiva il ritmo fin quando il suo capitano metteva il turbo.
ha corso l'intero Tour sempre a fianco di Armstrong, mai una volta che abbia avuto una giornata storta.
e a fine Tour cosa è stato in grado di tirare fuori? quella splendida cavalcata verso Saint Lary Soulan: tappa pirenaica con Portet d'Aspet, Portillon, Peyresourde, Val Louron prima di Saint Lary Soulan. vinse quella tappa non perchè tutto il gruppo decise di non andarlo a riprendere, ma staccò via via Boogerd, Caucchioli e domò letteralmente una bestia come Pereiro Sio, che lo scorso anno in salita era capace di grandi numeri. e tutto questo dopo un Tour corso all'insegna del gregariato più devoto.

nel corso di quella tappa mi convinsi che Hincapie, senza sacrificarsi in nome di un qualsiasi capitano, avrebbe di sicuro potuto lottare per il traguardo più ambito e importante.

ci sono però altre tre considerazioni da fare che mi portano a ritenere Hincapie il favorito numero uno.

1) oltre a quanto detto sin'ora, c'è da considerare che lo statunitense va fortissimo a cronometro. a mio avviso più forte di tutti gli altri pretendenti alla vittoria, eccezzion fatta per Ullrich. e, in generale, corre in una squadra estremamente competitiva a cronometro: quindi nelle prove contro il tempo è in grado di infliggere minuti pesanti a tutti gli altri.

2) ha un'esperienza unica per quanto concerne la gestione della corsa "Tour de France". ne ha corsi tantissimi, sempre in prima linea, sa cosa vuol dire gestire la corsa e ha acquisito, attraverso il suo ex capitano, la mentalità vincente: ovvero, sa cosa vuol dire correre un Tour da vero leader.

3)la terza ed ultima considerazione e una semplice analogia che faccio tra Hincapie e un corridore del recente passato: Migeul Indurain.
è un mio personalissimo accostamento, ma l'Hincapie dello scorso anno mi ricorda in modo impressionante l'Indurain nel periodo in cui portava le borracce a Delgado. trovo tantissime e fondamentali analogie tra i due nel modo di correre, seppur con qualche differenza.
ricordo benissimo il navarro nell'89 e nel 90, il lavoro che svolgeva per Delgado e nonostante questo la sensazione che, specie nel 90, fosse ben più competitivo di "Perico" ma si "cuocesse" nel lavoro di gregariato. eclissatosi definitivamente Delgado, Miguelon ha avuto starda spianata...

ho la sensazione che la storia possa ripetersi.

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 2797
Registrato: Apr 2005

  postato il 04/06/2006 alle 23:53
Io non riesco proprio a vedere Hincapie come favorito al Tour!
L'americano non ha mai fatto classfica nelle corse a tappe o nei Grandi Giri.
Certo ha vinto una grande tappe di montagna ma grazie ad una fuga e battendo Pereiro Sio e Caucchioli, non Ulrich o Basso. Allora anche Eros Poli era uomo da grandi giri avendo vinto una tappa con il Ventoux.
Il paragone con Indurain non regge. Il Navarro quando portava le borracce a Delgado era già quello che aveva vinto la Paris-Nice e tante altre brevi corse a tappe.

 
Edit Post Reply With Quote
<<  1    2    3    4  >> Nuovo Thread  Nuova risposta   Nuovo sondaggio
 
Powered by Lux sulla base di XMB
Lux Forum vers. 1.6
1.9984970