Board logo

Il Forum di Cicloweb

Non hai fatto il login | Login Pagina principale > OT > Parliamo di Tennis
Nuovo Thread  Nuova risposta  Nuovo sondaggio
< Ultimo thread   Prossimo thread >  |  Versione stampabile
<<  3    4    5    6    7    8    9  >>
Autore: Oggetto: Parliamo di Tennis

Livello Fausto Coppi




Posts: 5641
Registrato: Nov 2005

  postato il 28/01/2007 alle 22:27
Originariamente inviato da Admin

Ma Barazzutti quella semifinale quante volte all'anno se la sogna - ancora adesso - di notte, secondo voi???



due anni dopo migliorò nettamente: nei quarti di finale perse 6/0-6/3-6/3.

Comunque quella semifinale resta uno dei migliori risultati della carriera di Corrado, assieme alla semifinale dello US open dell'anno prima.

Barazzutti-Borg si sono incontrati 6 volte in tornei ufficiali, Corrado ha vinto un solo set contro i 16 di Borg, e per ben 5 volte ha beccato un 6/0

 

____________________
"L'uomo da battere è Gianni Bugno, e quasi certamente non riusciremo a batterlo" (Greg Lemond, Stoccarda, 24 agosto 1991)

"Il rock è jazz ignorante" (Thelonious Monk)

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 5641
Registrato: Nov 2005

  postato il 28/01/2007 alle 22:43
Originariamente inviato da marco79

E' vero che a Wimbledon è più difficile fare 6-0 e 6-1, però è anche vero che sui prati inglesi la supremazia di Federer è ancora più schiacciante che altrove.


guarda, basta beccare un avversario con buon servizio in giornata di vena, e ci mette poco a portarti al tie-break.
E comunque ai buoni battitori è già tanto se riesci a strappargli il servizio 4-5 volte nel match: anche per Federer.

 

____________________
"L'uomo da battere è Gianni Bugno, e quasi certamente non riusciremo a batterlo" (Greg Lemond, Stoccarda, 24 agosto 1991)

"Il rock è jazz ignorante" (Thelonious Monk)

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Learco Guerra




Posts: 906
Registrato: Jun 2006

  postato il 28/01/2007 alle 22:43
Originariamente inviato da antonello64

Originariamente inviato da Admin

Ma Barazzutti quella semifinale quante volte all'anno se la sogna - ancora adesso - di notte, secondo voi???



due anni dopo migliorò nettamente: nei quarti di finale perse 6/0-6/3-6/3.

Comunque quella semifinale resta uno dei migliori risultati della carriera di Corrado, assieme alla semifinale dello US open dell'anno prima.

Barazzutti-Borg si sono incontrati 6 volte in tornei ufficiali, Corrado ha vinto un solo set contro i 16 di Borg, e per ben 5 volte ha beccato un 6/0


forse perché, facendo le debite proporzioni, avevano un tennis simile ma Borg era molto più forte

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 5641
Registrato: Nov 2005

  postato il 29/01/2007 alle 00:23
Originariamente inviato da zon
forse perché, facendo le debite proporzioni, avevano un tennis simile ma Borg era molto più forte


Borg contro i suoi simili andava a nozze
14-0 contro Eddie Dibbs
15-0 contro Harold Solomon
10-1 contro Josè Higueras
4-0 contro Josè Luis Clerc
6-2 contro Ivan Lendl (una delle due la perse per ritiro)
17-5 contro Guillermo Vilas
6-0 contro Corrado Barazzutti

in totale 72-8 contro tennisti che avevano il suo stesso tipo di gioco.

 

____________________
"L'uomo da battere è Gianni Bugno, e quasi certamente non riusciremo a batterlo" (Greg Lemond, Stoccarda, 24 agosto 1991)

"Il rock è jazz ignorante" (Thelonious Monk)

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Giuseppe Saronni




Posts: 694
Registrato: Mar 2006

  postato il 29/01/2007 alle 01:01
Purtroppo ieri mattina mi sono svegliato un pò tardino e ho fatto in tempo a vedermi solo la fine del 3° set, ma mi è bastato
 
Edit Post Reply With Quote

Livello Miguel Poblet




Posts: 538
Registrato: Oct 2006

  postato il 29/01/2007 alle 14:24
IO mi inchino a cotanta superiorità del Re

Il rovescio con qui ha chiuso il match vale da solo il prezzo del biglietto, un colpo fantastico, speriamo che Federer ci delizi ancora per molto con la sua classe

Cmq quel rovescio un colpo incredibile, che fatto da lui sembra di una facilità scolastica!!!

 

____________________
Tifo per il fenomeno (Damiano Cunego)...
and i have a dream... Damiano in giallo a Paris!

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi
Utente del mese Marzo 2009
Utente del mese Giugno 2010




Posts: 4706
Registrato: Apr 2005

  postato il 29/01/2007 alle 14:35
Ragazzi una domanda....vi ricordate la vittoria di DAVIDE SANGUINETTI nel 2002 al torneto ATP di Milano????? Indovinate contro ki l'ha vinta? nn riesco ancora a crederci

 

____________________
"Qui devi spingere con le tue gambe vecio" Davide Cassani a Gilberto Simoni alla ricognizione di Plan De Corones

"Signori non c'è ne sono più" Gilberto Simoni ad Aprica 2006

Il mio nome è Roberto che fa rima (guarda un pò che caso) con Gilberto

30 maggio 2007 ultima vittoria al giro sullo Zoncolan. 30 Maggio 2010 la fine di un lungo sogno duranto 15 anni fatto di tante gioie e tante delusioni, grazie di tutto Gibo!



 
Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Livello Giuseppe Saronni




Posts: 685
Registrato: Jun 2005

  postato il 29/01/2007 alle 16:25
Tra l'altro giocando una grande partita e anche in rimonta dopo aver perso il primo set, mi pare. Proprio contro Federer.
Il quale era già fortissimo, aveva battuto Sampras a Wimbledon l'anno prima e si era fatto conoscere proprio contro di noi in Davis nel 1999, quando assistetti per la prima volta al prodigio svizzero.
Ricordo che ci schiantò, e fummo eliminati al primo turno.
Va detto che Federer a livello di vittorie non è stato molto precoce, perchè pur dimostrando da subito il suo talento ci ha messo un pò di anni a vincere il suo primo grande torneo, Wimbledon 2003.
Nadal a 19 anni ha vinto a Parigi per la prima volta e Becker ha fatto ancora meglio. Anche per questo il buon Sanguinetti riuscì a battere Federer a Milano nel 2002, se quella finale si fosse giocata l'anno dopo probabilmente non c'è l'avrebbe fatta.

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Learco Guerra




Posts: 906
Registrato: Jun 2006

  postato il 29/01/2007 alle 23:38
Sono passati 5 anni, e Sanguinetti, che già nel 2002 era considerato un vecchietto, è ancora uno dei migliori italiani nel circuito (sigh...), e il torneo di Milano non esiste più (sigh2...), mentre in giro per il mondo si sperimentano tornei a gironi (sigh3...)

Davide Sanguinetti ha superato il primo turno eliminatorio nel main draw del "Delray Beach International Tennis Championships" ($416.000, plexipave), torneo Atp in corso in Florida. Lo spezzino (nella foto), numero 1 del turno eliminatorio, ha battuto il qualificato Dusan Vemic col punteggio di 62 46 62, qualificandosi per il Round Robin. Suoi avversari nel gruppo 4 saranno il tedesco Philipp Kohlschreiber (n. 6) e lo statunitense Amer Delic. (fonte: federtennis.it)

 

[Modificato il 29/01/2007 alle 23:40 by zon]


 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi
Utente del mese Marzo 2009
Utente del mese Giugno 2010




Posts: 4706
Registrato: Apr 2005

  postato il 25/02/2007 alle 14:38
azzo ragazzi....da voi cultori dello sport in generale mi aspettavo...che diceste che oggi in due tornei abbiamo tre italiani finalisti....al torneo di Bogotà finale femminile tutta italiana tra la
Garbin contro la Vinci mentre a Buenos Aires in Argentina c'è la prima finale in un torneo ATP x Alessio Di Mauro!!! finalmente nel campo maschile un nostro atleta in finale cosa che è raro vederla speriamo che riesce a vincere Di Mauro!

 

____________________
"Qui devi spingere con le tue gambe vecio" Davide Cassani a Gilberto Simoni alla ricognizione di Plan De Corones

"Signori non c'è ne sono più" Gilberto Simoni ad Aprica 2006

Il mio nome è Roberto che fa rima (guarda un pò che caso) con Gilberto

30 maggio 2007 ultima vittoria al giro sullo Zoncolan. 30 Maggio 2010 la fine di un lungo sogno duranto 15 anni fatto di tante gioie e tante delusioni, grazie di tutto Gibo!



 
Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Livello Fausto Coppi




Posts: 1795
Registrato: Sep 2005

  postato il 25/02/2007 alle 15:50
Per Di Mauro l'impresa è fattibile, Monaco è un ottimo giocatore sul rosso, ma non un campione di prima grandezza.
 
Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 5156
Registrato: Apr 2005

  postato il 25/02/2007 alle 23:18
Ha vinto Monaco.

 

____________________
nino58

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Giuseppe Saronni




Posts: 694
Registrato: Mar 2006

  postato il 26/02/2007 alle 00:55
Nel femminile nel torneo di bogotà c'è stata la finale tutta Italiana che vedeva di fronte Garbin contro Vinci, vinto da quest'ultima per ritiro delle mestrina Garbin durante il terzo set
 
Edit Post Reply With Quote

Livello Learco Guerra




Posts: 906
Registrato: Jun 2006

  postato il 26/02/2007 alle 02:00
Sono felioce per la Vinci, è forse l'unica giocatrice del circuito a praticare il serve and volley. E dire che non credo arrivi a 1,70.
 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Giuseppe Saronni




Posts: 694
Registrato: Mar 2006

  postato il 26/02/2007 alle 10:38
E' alta 1,63!!!!!!

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 3270
Registrato: Jul 2005

  postato il 26/02/2007 alle 11:01
E la Vinci con questo risultato sale di ben 21 posizioni e si piazza al 43° posto. La prima delle italiane, la Schiavone è in caduta e si piazza al 25° posto avvicinata dalla Garbin al 27°.
Fonte http://www.sonyericssonwtatour.com/2/rankings/singles_numeric.asp

 

____________________
Il procuratore aggiunto di Catania Renato Papa: Nel 2003 è stato abrogato un comma della legge che permetteva l'arresto dei diffidati recidivi, e di chi non si presentava alla firma. E questo è stato un grave gesto di debolezza.
Uno nessuno centomila! Un libro di Pirandello? No! I castelli di Kessler secondo Bulba...
All'ombra del cavaliere oscuro (la biografia di G. Fini)
La regola del fallo di mani nel calcio? Superata, oramai si gioca con 11 portieri come la lotteria istantanea - ponzi ponzi po po po
Baci riddler/Massimo

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Giuseppe Saronni




Posts: 694
Registrato: Mar 2006

  postato il 03/03/2007 alle 17:41
Un pò di risultati:

ATP Finale Dubai: Federer-Youzhny 6-4 6-3
WTA Finale Doha: Henin-Kuznetsova 6-4 6-2


 
Edit Post Reply With Quote

Amministratore




Posts: 5978
Registrato: Aug 2002

  postato il 03/03/2007 alle 18:03
Ma va'! Federer ha vinto un torneo?!?


 
Edit Post Reply With Quote

Livello Giuseppe Saronni




Posts: 685
Registrato: Jun 2005

  postato il 03/03/2007 alle 19:08
Negli ultimi km della Het Wolk facevo uno zapping furioso tra RTBF Sat, dove trasmettevano la corsa, e Dubai sport, dove c'era una finale sulla carta bellissima ed equilibrata, perchè Youzhny sta giocando divinamente ultimamente. Il problema è che Federer fa tornare tutti con i piedi per terra, e quest'anno vorrò proprio vedere se la tirannia avrà qualche battuta d'arresto, almeno sull'ancora non completamente digerita terra rossa.

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 5641
Registrato: Nov 2005

  postato il 05/03/2007 alle 11:27
Originariamente inviato da Admin

Ma va'! Federer ha vinto un torneo?!?



quante probabilità ha Federer di finire l'anno senza perdere una partita?

McEnroe nel 1984 rimase imbattuto fino alla storica finale di Parigi (lo stesso giorno in cui Moser vinse il Giro).
Avesse vinto anche quella, avrebbe avuto buone probabilità di riuscirci.

 

____________________
"L'uomo da battere è Gianni Bugno, e quasi certamente non riusciremo a batterlo" (Greg Lemond, Stoccarda, 24 agosto 1991)

"Il rock è jazz ignorante" (Thelonious Monk)

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 5641
Registrato: Nov 2005

  postato il 05/03/2007 alle 12:01
su un sito dedicato a Bjorn Borg, ho trovato che hanno messo Adriano Panatta al secondo posto tra i rivali dello svedese (anche se hanno sbagliato il computo dei confronti diretti: quello esatto è di 9-6 per Borg), addirittura prima di Connors.

http://www.bjornborg.20m.com/rivals.htm

Devo dire che la cosa mi ha fatto molto piacere.

 

____________________
"L'uomo da battere è Gianni Bugno, e quasi certamente non riusciremo a batterlo" (Greg Lemond, Stoccarda, 24 agosto 1991)

"Il rock è jazz ignorante" (Thelonious Monk)

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 5641
Registrato: Nov 2005

  postato il 08/03/2007 alle 00:59
e noi che ci stiamo a lamentare di McQuaid...
In confronto a questi l'irlandese è un gigante.



LA VERGOGNA DI LAS VEGAS
BLAKE DENTRO, NO FUORI, NO DENTRO, NO…ELIMINATO!
DE VILLIERS, SUVVIA, SI DIMETTA
I ROUND ROBIN SPUTTANATI
FEDERER PARLA DI SITUAZIONE “ESPLOSIVA”

di UBALDO SCANAGATTA

A FINE ARTICOLO QUEL CHE AVEVA SCRITTO IL GIORNALE DI LAS VEGAS QUANDO BLAKE SEMBRAVA NEI QUARTI.

ECCO COME HA COMMENTATO FEDERER IL CASO LAS VEGAS
Dubai – Roger Federer, dall’alto della sua leadership mondiale, predice la fine dei round robin. “Non è un mistero per nessuno – ha detto lo svizzero vincitore a Dubai – che io non sia mai stato d’accordo su questa formula a gironi. Quello che è successo a Las Vegas tra Korolev e Blake dimostra che ho ragione e che l’esperimento è destinato a fallire. Non sarei per nulla sorpreso se l’idea dei gironi fosse abbandonata già il prossimo anno. Intanto sarà interessante osservare il comportamento dell’Atp in una situazione ormai esplosiva”.

In un solo giorno due scandali nel tennis. A Dubai la famosa moviola di recente introduzione, l’Hawk-Eye, si è rivelata tutt’altro che… Occhio di Falco! Nel match fra Nadal e Youzhny (poi vinto dal russo, confermando il risultato dell’US Open) una palla di Youzhny era finita in corridoio, ma il russo ha chiesto la “verifica” (“Sapevo che era fuori…ma eravamo 6-5 nel tiebreak, non avevo nulla da perdere. Il verdetto ha choccato anche me”) e Occhio di Falco l’ha data per buona sebbene anche Nadal e l’arbitro fossero certi, come lo stesso Youzhny, che quella palla era caduta davvero fuori. “C’era anche un marchio visibile sul cemento…” hanno detto sia Nadal sia l’arbitro. Solo che l’arbitro non può smentire la moviola, a termini di regolamento, sebbene essa altro non sia che una proiezione computerizzata di un probabile impatto della palla con il terreno. Insomma le macchine ormai contano più degli umani, al punto che anche quando si sbagliano non si può correggerle. Assurdo no?
A Las Vegas invece un episodio più grave, collegato alla scellerata istituzione dei “round-robin” con troppi match che si prestano ad essere truccati, o dai giocatori stessi (che si arrendono quando sono già qualificati o già eliminati) o, come in questo caso, addirittura dal direttore del torneo. Quello di Las Vegas, infatti, ha deciso, del tutto arbitrariamente _ ma dopo aver consultato l’ineffabile Etienne de Villiers, big boss dell’Atp _ di far passare ai quarti l’idolo locale Blake, quando l’argentino Del Potro, afflitto da problemi di respirazione, si è ritirato contro di lui. Il russo Korolev, a parità di vittorie e sconfitte, aveva battuto Blake nel confronto diretto, ma il direttore ha decretato che Blake avrebbe comunque battuto Del Potro o 6-1 o 6-2 (non si sa in base a quale premonizione) e ha “fregato” Korolev .
Poiché Korolev si è lamentato un po’ ma non troppo c’è stato chi ha fatto osservare che a Las Vegas i dollari per consolarlo dell’ingiusta eliminazione non mancano. Insomma, comunque la si metta, una vera vergogna con beneficiario _ guarda caso _ un tennista americano.
Lo scandalo è piano piano montato, tanto che a tarda sera De Villiers ha emesso un comunicato nel quale si legge testualmente “An incorrect variation of ATP rules resulted in the erroneous passage of James Blake into the quarterfinals of the Tennis Channel Open in Las Vegas, and according to the rules Evgeny Korolev will advance instead of Blake, the ATP announced today” Traduco per chi ne avesse bisogno: “Un’errata variazione delle regole ATP ha comportato l’erroneo passaggio di James Blake ai quarti del torneo…, e in conseguenza del regolamente Evgeny Korolev andrà avanti al posto di Blake…”. Contro Querrey è sceso in campo così Korolev e ha vinto proprio Korelev!
Una figura così cacina io non me la ricordo. Etienne de Villiers almeno si è preso tutte le responsabilità: “ Blake had advanced after ATP Chairman and President Etienne de Villiers had been called in to discuss a controversial end to the Blake/Korolev/Juan Martin del Potro group. Blake needed to complete his match, beat del Potro in straight sets and concede five games or less. Blake was leading 6-1, 3-1 when del Potro retired from the match with breathing problems.
The relevant rule states that an incomplete match shall not count as a match played for the retiring player. This eliminated del Potro based on the tiebreak procedure for greatest number of completed matches and left only Blake and Korolev tied with 1-1 records. Therefore, under ATP rules Korolev should have advanced having beaten Blake in their round robin encounter.” Traduco ancora, sintetizzando, che sul 6-1,3-1 Del Potro si è ritirato in un match nel quale Blake non avrebbe dovuto concedere più di cinque games. Ma la regola del round-robin dice che un match non terminato non conta come match giocato per chi si ritira…ergo restavano in ballo solo Korolev e Blake e poiché Korolev aveva vinto il confronto diretto spettava al russo approdare al turno successivo.”
Sempre il regolamento prevede che “nessuno, neppure il Chairman dell’Atp , può effettuare delle variazioni senza l’approvazione dell’Atp Board” “The same ATP Rulebook prevents the ATP Chairman and President or any ATP staff member from making a judgment call on the rules, as no variation can be implemented without ATP Board approval”.
Il regolamento stabilisce che la decisione finale compete solamente al Supervisor dell’Atp.
“ The rules state that the final decision at a tournament rests solely with the ATP Supervisor.”
E qui cominciano le patetiche scuse di De Villiers che evidentemente non conosce I regolamenti dell’associazione che presiede: “I was contacted late at night my time and did not fully understand the issues being discussed and I made a judgment call on what seemed fair. However I understand that judgment calls are not part of the rule book and I must abide by the rules, as must everybody else in the circumstance,” de Villiers said.
“Sono stato contattato a notte tarda (che faceva, dormiva?) e non ho capito appieno (bravo, bravissimo!) di che cosa si parlava e ho dato un giudizio che mi pareva equo (accidenti all’equità! Blake aveva perso da Korolev, e stava vincendo con un giocatore che stava male e de Villiers trova equo fregare Korolev! Ma siamo pazzi?). Però capisco _ prosegue de Villiers _ che i giudizi di questo tipo non si possono emettere in contrasto con il regolamento (ma davvero Etienne, sei sicuro?) e devo rispettare anch’io queste regole, come tutti”. Un vero democratico il nostro amico. Fra un po’ ci dà anche una lezione di savoir faire. Non contento de Villiers prosegue nel delirante comunicato: ‘This is of course an unpleasant situation for all involved _ una situazione spiacevole? Ma dai, ma che dici? _ but we must abide strictly by the rules _ ma dobbiamo rispettare strettamente le regole (di nuovo, quasi che non le avesse infrante lui, dopo aver ideato il demenziale round-robin!). I apologize to James for giving false hope (mi scuso con james per avergli dato false speranze…)and to Evgeny for the confusion (e con Evgeny per la confusione).
Con tutti gli altri, noi media compresi, invece non si scusa? “ I said we would be prepared to make mistakes but that we would reverse them if necessary and learn from them.” Ho detto che saremmo stati preparati a commettere degli errori ma che li avremmo cancellati se necessario (sì, era proprio necessario!) e avremmo imparato da quelli (Speriamo ma ne dubito…).
“I hope that it is recognized that I acted in good faith and my intentions were to do the right thing and see fairness prevail (Spero che sia riconosciuto che ho agito in buona fede e che le mie intenzioni erano di fare la cosa più equa e di vedere la giustizia prevalere).
Avrei voluto vedere se il torneo si fosse svolto in Russia…Scommetto che de Villiers avrebbe giudicato più equo far passare il turno a Korolev… Ma…. Prosegue: “Clearly, I was wrong to intervene. I have always maintained that we should experiment with new and different ideas and it was with this in mind that I made what I thought was a fair call. I regret that I got involved, that I overruled a Supervisor and I regret this storm in a teacup”. said de Villiers. Storm in a teacup? Un tempesta in un bicchier d’acqua, secondo lui. Mah, una cosa simile non si era mai vista, uno che va nei quarti, poi no, nei quarti ci va l’altro… Se non è una pagliacciata questa…
Il comunicato dell’Atp finisce così: “What this situation and a somewhat similar confusing end to a group result in Buenos Aires have shown is that the experiment has brought a sharp focus onto specific flaws involved with round robin competition and the review of the format and the decision as to whether to continue at all, will now be brought forward.” Insomma il casino che è successo a Buenos Aires se non altro ha convinto anche l’Atp a focalizzarsi sull’argomento e sull’esigenza di decidere se andare avanti o meno…”
Non contento dell’enorme bufala presa (prima con l’istituzione del Round Robin, poi con la folle decisione presa) il comunicato conclude sostenendo che il round-robin sarebbe stato “inspired and supported by research that showed strong support for the format by fans” ispirato e sostenuto da sondaggi che hanno dimostrato il grande sostegno dei fans…” e anche che il futuro del round robin verrà stabilito nel Board dell’Atp che si terrà a Miami il 22 marzo.
Per parte mia io concludo, ringraziando le segnalazioni di tutti coloro che su questo blog mi hanno riferito e dell’episodio dell’abbaglio preso da…Occhio di Falco, e dell’ingiustizia perpetrata ai danni di Korolev (mi resta solo un dubbio: glieli avranno offerti dei soldi o no? Io spero proprio di no…), perché grazie a loro ho potuto segnalare il fatto e ho poi scritto un pezzettino breve breve per i miei giornali _ mi raccomando continuate così! _ ma ringraziando ancor di più…Del Potro (augurandogli al contempo una pronta guarigione). Lui ha messo fine alla follia del Round Robin. Il 22 marzo la sorte della genialata di ET è segnata. e de Villiers se fosse una persona seria dovrebbe dimettersi. Anche se non lo farà. Come ITWA (l’associazione internazionale dei giornalisti di tennis), ci stiamo muovendo perchè si metta fine a queste pagliacciate. Come sempre una delle persone più serie del circuito si è dimostrata…Roger Federer. Peccato sia troppo giovane, e troppo impegnato, per fare il presidente dell’Atp.
Ecco quello che aveva scritto il giornale di Las Vegas, quando Blake sembrava riammesso e Korolev sembrava out (con i commenti di Hewitt che non lo trovava giusto e le prime sciocchezze di de Villiers) con il direttore del torneo che dice: “Blake non è il solo che fa vendere i biglietti qui…”. Blake era il campione uscente. E a Korolev erano stati dati dei soldi in più

Defending champ survives after round-robin rule rescinded

By STEVE CARP
REVIEW-JOURNAL
Blake leading 6-1, 3-1. After hours of discussion, ATP officials decided to rescind a round-robin rule, allowing Blake to advance from Group 1.

First he was in. Then he was out. Then he was back in.

In a bizarre set of circumstances Thursday, James Blake, the Tennis Channel Open’s top seed and defending champion, went from advancing to today’s quarterfinals to being eliminated in a matter of seconds, then being placed back in the tournament three hours later.

Entering his final round-robin match at the Darling Tennis Center, Blake needed to defeat Juan Martin Del Potro in straight sets and hold him to five or fewer games won. He was well on his way to doing so, winning the first set 6-1 and leading the second 3-1 when Del Potro retired, citing respiratory distress.

By rule, Del Potro’s retirement meant his record did not count in Group 1. That meant either Blake or Evgeny Korolev would advance to single elimination in the three-man group.

And because Korolev beat Blake 6-2, 6-4 on Tuesday, he should have advanced to the quarterfinals.

But Blake and Del Potro said they did not know the rule and that it wasn’t explained to them before their match.

A lengthy discussion ensued between the players, tournament officials and the ATP, and a conference call was placed from Las Vegas to London and Acapulco, where ATP officials joined the conversation.

Late in the day, the ATP announced it was rescinding the rule, even though the tournament was in its fifth day. Three hours after he had left Stadium Court, Blake was back in and Korolev was out.

“A mistake was made, and the ATP is correcting a mistake,” Blake said. “Maybe I’m biased, but I think it’s a fair decision.”

Blake joins Sam Querrey, Jurgen Melzer, Jan Hernych, Fernando Verdasco, Feliciano Lopez, Lleyton Hewitt and Marat Safin in the final eight.

Blake will meet Querrey at noon today in a match between the two remaining Americans. Blake defeated Querrey last year at Indian Wells, Calif., in their only meeting.

In a statement issued by ATP executive chairman and president Etienne de Villiers, the organization said its decision to change the rules was dictated by common sense.

“This has troubled me enormously, and I feel as though I’m damned if I do and damned if I don’t,” de Villiers said. “We have said all along we are going to learn from the experiment. A similar situation occurred in Buenos Aires, which has given us great cause for concern. It is clear our fans like round robin, and research confirms that. But unless we can find a way to ensure that withdrawals don’t unfairly affect the outcome of groups, I’m afraid round robin will fail.

“James Blake will be awarded the group on the basis that the rules were not sufficiently explained. James was within a few games of winning the match comfortably to advance. Juan Martin has stated that he would have completed the match had he been fully aware of the implications of his retirement.”

Del Potro said: “I wanted to finish the match. But I was not aware of the technicality of the rule. I did not feel comfortable continuing.”

Tour officials said the round-robin format will be reviewed in three weeks at a board meeting in Miami.

The ruling gave tournament director David Egdes his star attraction for at least one more day.

“We’re obviously thrilled James is still in,” Egdes said. “But James isn’t the lone ticket-seller. We have other top players here that the fans want to see.

“We would have been OK with it had Korolev been in. You have to understand, we’re not the decision-maker here. We’re just abiding by the rule that was handed down.”

Korolev refused comment, but he could not have shared in Egdes’ enthusiasm despite leaving with some prize money.

The ATP awarded him $11,375 (the average amount of prize money from the quarterfinals and semifinals). He normally would have received $6,450 for his round-robin performance.

Hewitt, the No. 2 seed, said Korolev seemed upset in the locker room and questioned the ATP’s decision.

“I saw what was unfolding and I’m mystified by the ruling,” Hewitt said after rallying to defeat Thomas Johansson, 4-6, 7-5, 6-2. “I don’t see how they can change the rule in the middle of the tournament. That’s not right.

“If I was (Korolev), I’d be pissed off. This is a kid on the rise. He beat Blake 2 and 4 the other night. The money’s not going to matter to him. I feel sorry for the bloke.”

Blake said he also felt bad for Korolev to a certain extent.

“If I was Korolev, it would be a tricky situation,” Blake said. “But at the end of the day, it’s about who would have been wronged more.”

Blake knew he had little margin for error Thursday, and he played every point that way. Using a stinging forehand, he kept Del Potro pinned on the baseline, opening up the rest of the court for himself.

Blake went up an early break in the first set and, despite giving it back at 2-0, broke back at love to lead 3-1. He scored a third service break to go up 5-1, then closed out the set by holding serve.

“It was very different, very strange,” Blake said of his situation. “My main goal was to get out fast, and I tried to put pressure on him.”

By losing just the one game, Blake had given himself some wiggle room. Or so he thought. If he won the second set 6-4 or better, he would advance to the quarterfinals.

But the one scenario he didn’t consider was about to surface.

Blake again started quickly, securing an early break in the first game. The two then exchanged breaks, giving Blake a 2-1 lead.

During a changeover, Del Potro said he was having trouble breathing and called for a trainer. He was examined and decided to continue.

Del Potro had Blake in trouble at 30-40 but slipped, and Blake won the point. He eventually held with a 118 mph ace to lead 3-1.

Del Potro then quit. Little did he realize it at the time, but his decision set off a firestorm that will rage for weeks as the ATP decides what to do with the popular yet controversial round-robin format.

“With any new system, there are going to be flaws, hiccups,” Blake said. “We’re learning as we go along. I’m sure it will be a hot topic of discussion in three weeks in Miami.”


da http://www.blogquotidiani.net/tennis/?p=281#more-281

 

____________________
"L'uomo da battere è Gianni Bugno, e quasi certamente non riusciremo a batterlo" (Greg Lemond, Stoccarda, 24 agosto 1991)

"Il rock è jazz ignorante" (Thelonious Monk)

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Miguel Poblet




Posts: 538
Registrato: Oct 2006

  postato il 08/03/2007 alle 09:49
ammazza che post, ma c'hai perso 8 ore?

Detto questo ankio non sono d'accordo con sti gironi il bello del tennis sono i tabelloni vecchio stile, d'accordo con Re Roger!!!

 

____________________
Tifo per il fenomeno (Damiano Cunego)...
and i have a dream... Damiano in giallo a Paris!

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 5641
Registrato: Nov 2005

  postato il 08/03/2007 alle 19:17
Originariamente inviato da magic box

ammazza che post, ma c'hai perso 8 ore?


no, ho fatto solo copia/incolla.

 

____________________
"L'uomo da battere è Gianni Bugno, e quasi certamente non riusciremo a batterlo" (Greg Lemond, Stoccarda, 24 agosto 1991)

"Il rock è jazz ignorante" (Thelonious Monk)

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Learco Guerra




Posts: 906
Registrato: Jun 2006

  postato il 08/03/2007 alle 20:15
Dei tanti modi in cui si poteva cercare di aiutare gli organizzatori dei tornei di tennis (la scomparsa purtroppo di molti appuntamenti, anche in Italia, testimonia comunque la difficoltà di finanziare questi eventi) quello dei round robin è sicuramente il più demenziale.

Si sapeva da subito che sarebbe stato un fallimento, l'avevano capito tutti tranne qualche capoccione dell'Atp. Cambiano le federazioni, non la fantasia di certi dirigenti...

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Amministratore




Posts: 5978
Registrato: Aug 2002

  postato il 12/03/2007 alle 02:01
I can't believe...


!!!

 
Edit Post Reply With Quote

Amministratore




Posts: 5978
Registrato: Aug 2002

  postato il 12/03/2007 alle 02:06
Un Federer fallosissimo (43 errori non forzati!) ci lascia le penne contro l'argentino Cañas al secondo turno di Indian Wells...

Si tratta della prima sconfitta dopo 41 vittorie consecutive...
Beh... erano anni che non vedevo un Federer così dimesso... giornata proprio nera nera nera.

Il risultato, per la cronaca, è stato 7-5 6-2 per Cañas.

 

[Modificato il 12/03/2007 alle 02:48 by Admin]


 
Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 5156
Registrato: Apr 2005

  postato il 12/03/2007 alle 08:22
Voleva riposarsi.

 

____________________
nino58

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Moderatore




Posts: 3235
Registrato: Sep 2005

  postato il 12/03/2007 alle 11:05
questa è una notiziona!!! Federer dopo 41 vittorie perde!! complimenti a Canas

 

____________________
Se si è ritirato Bewolcic si possono ritirare tutti...


Gianni



 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Learco Guerra




Posts: 906
Registrato: Jun 2006

  postato il 12/03/2007 alle 14:43
apro e chiudo una parentesi scomoda. Canas è al rientro dopo la seconda squalifica per doping.
Questo (forse) nulla toglie al valore del giocatore, per cui tra l'altro nutro una certa simpatia, come per tutti i lottatori (sono un tifoso anche del bistrattato Davydenko)

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Giuseppe Saronni




Posts: 694
Registrato: Mar 2006

  postato il 12/03/2007 alle 15:55
Originariamente inviato da zon

apro e chiudo una parentesi scomoda. Canas è al rientro dopo la seconda squalifica per doping.
Questo (forse) nulla toglie al valore del giocatore, per cui tra l'altro nutro una certa simpatia, come per tutti i lottatori (sono un tifoso anche del bistrattato Davydenko)


non dici una cosa sbagliata

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 3150
Registrato: Jun 2005

  postato il 22/03/2007 alle 10:23
da corriere.it

Sport
22 mar 10:13
Tennis: torna l'eliminazione diretta
ROMA - Round Robin bocciati e tornei che torneranno all'antica formula a eliminazione diretta. L'ATP ha comunicato ufficialmente che l'esperimento dei Round Robin e' definitivamente fallito. A darne l'annuncio il presidente dell'ATP Etienne de Villiers: "E' stato un esperimento che non e' andato a buon fine" ha dichiarato, annunciando che i tornei che avevano aderito ai round robin torneranno alla normale formula dei tabelloni. (Agr)

perlomeno ci hanno messo poco a capirlo...

 
Edit Post Reply With Quote

Amministratore




Posts: 5978
Registrato: Aug 2002

  postato il 27/03/2007 alle 22:33
E' appena iniziato a Key Biscayne l'ottavo di finale tra Federer e Cañas, ovvero tra il tennista più forte del mondo e colui che 10 giorni fa l'ha battuto a Indian Wells dopo 43 (o 44?) vittorie consecutive.

Quindi una sorta di immediata rivincita per lo svizzero. E viste le prime battute, ho come l'impressione che il mite Roger abbia tutta la voglia di vendicarsi: ci riuscirà? Farà scempio di Cañas? O il mastino argentino gli metterà ancora i bastoni tra le ruote?

 
Edit Post Reply With Quote

Amministratore




Posts: 5978
Registrato: Aug 2002

  postato il 27/03/2007 alle 23:25
Occhio che questo ci rifà!
Primo set a Cañas al tie-break...

 
Edit Post Reply With Quote

Moderatore




Posts: 21608
Registrato: Oct 2004

  postato il 27/03/2007 alle 23:27
...un cañaccio...

 

____________________
Mario Casaldi - Cicloweb.it

CICLISTI
Si sta come
d'autunno
sugli alberi
le foglie

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Livello Giuseppe Saronni




Posts: 694
Registrato: Mar 2006

  postato il 28/03/2007 alle 00:08
6-2 Federer nel secondo set e avanti 2-0 nel set decisivo
 
Edit Post Reply With Quote

Amministratore




Posts: 5978
Registrato: Aug 2002

  postato il 28/03/2007 alle 00:57
Originariamente inviato da Monsieur 40%

...un cañaccio...



Verissimo!
Ha portato Federer al tie-break nel terzo!!!

Per ora 1-0 Cañas nel tb. Stiamo a vedere

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 5641
Registrato: Nov 2005

  postato il 28/03/2007 alle 01:09
Originariamente inviato da Admin

Occhio che questo ci rifà!
Primo set a Cañas al tie-break...


c'ha rifatto

 

____________________
"L'uomo da battere è Gianni Bugno, e quasi certamente non riusciremo a batterlo" (Greg Lemond, Stoccarda, 24 agosto 1991)

"Il rock è jazz ignorante" (Thelonious Monk)

 
Edit Post Reply With Quote

Amministratore




Posts: 5978
Registrato: Aug 2002

  postato il 28/03/2007 alle 01:11
Con un ace Cañas vince 7-5 il tie-break e batte per la seconda volta in due settimane sua maestà Roger Federer!!!

Un risultato su cui alla vigilia francamente non avrei scommesso un centesimo bucato.

Federer ha sbagliato il colpo del secondo break nel terzo (sarebbe stato 3-0, e tutto in discesa), e ha subìto il ritorno dell'argentino che l'ha portato al tie-break.

Un tie-break equilibratissimo, in cui sul 4-5 Federer ha fatto un errore che avrebbe potuto fare giusto un Casaldi, sparacchiando un piattone a rete invece di smashare al volo su un campanile di Cañas... Sul 4-6 ha salvato il primo match point sul proprio servizio, ma non ha proprio visto la pallina sulla potentissima battuta centrale dell'argentino.

Tutto sommato un grande spettacolo, soprattutto in prospettiva: Federer ha ormai una vera e propria bestia nera, e il temuto rischio che ammazzasse tutti i tornei della stagione pare meno reale...
(Peccato che Nadal, numero due e presumibile beneficiario di queste ripetute cadute di Roger, mi stia abbastanza sullo stomaco)

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 5641
Registrato: Nov 2005

  postato il 28/03/2007 alle 01:13
mi sbaglierò ma ho sempre l'impressione che Federer sfrutti troppo poco il suo gioco di volo.
Gioca come se se la sua voleè fosse scadente, rinunciando ad andare a rete in parecchie occasioni favorevoli.
Eppure a rete è uno dei migliori.

 

____________________
"L'uomo da battere è Gianni Bugno, e quasi certamente non riusciremo a batterlo" (Greg Lemond, Stoccarda, 24 agosto 1991)

"Il rock è jazz ignorante" (Thelonious Monk)

 
Edit Post Reply With Quote

Amministratore




Posts: 5978
Registrato: Aug 2002

  postato il 28/03/2007 alle 01:19
Sai che ti dico?
Stasera Federer a un certo punto ha visto i fantasmi: diverse stecche, diversi colpi troppo fuori misura per non pensare che lo svizzero abbia patito mentalmente il fatto che Cañas l'avesse già battuto pochi giorni fa.

Penso che dopo una sequela interminabile di vittorie (da quanto non perdeva sul veloce? Da due anni, mi sa) sia difficoltoso riabituarsi all'idea che si può perdere; specie se la sorte ti fa imbattere una volta ancora in quello che ti ha appena sconfitto.

Se la prima sconfitta era nell'ordine naturale delle cose e delle probabilità (prima o poi capita), questa seconda è invece proprio figlia di una tenuta mentale da verificare.

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Giuseppe Saronni




Posts: 694
Registrato: Mar 2006

  postato il 28/03/2007 alle 01:27
Anche secondo me oggi ha pagato mentalmente la sconfitta di alcuni giorni fa. Gli è già successo con Nadal 2-3 volte
 
Edit Post Reply With Quote

Amministratore




Posts: 5978
Registrato: Aug 2002

  postato il 28/03/2007 alle 01:52
Nel femminile invece oggi Serena Williams ha ri-umiliato Sharapova, come già aveva fatto nella finale degli Australian.

A questo punto è (con la Henin) la favorita per il successo nel torneo.

Domani notte la Garbin si gioca l'accesso in semifinale (!) contro l'israeliana Peer, che è una giocatrice tostissima e attualmente in un ottimo momento. Ma ecco, diciamo che forse ci sono giocatrici meno accessibili, e la simpatica Tathiana non è probabilmente mai arrivata così vicina alle semifinali di un torneo così importante.
Se mai vincesse (ipotesi realisticamente remota) potrebbe scontrarsi in semi proprio con Serenona (sempre se la Williams batte la graziosissima Vaidisova).
In ogni caso la Garbin è in grande crescita, malgrado non sia più una giovincella. Credo che abbia finalmente risolto i suoi problemi di salute (alla tiroide, mi pare), e ciò le abbia dato quella necessaria continuità che le ha permesso di scalare le classifiche e giungere a un passo dall'entrare nelle prime 4 di un Master Series.

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 5641
Registrato: Nov 2005

  postato il 28/03/2007 alle 02:01
Originariamente inviato da Admin

Sai che ti dico?
Stasera Federer a un certo punto ha visto i fantasmi: diverse stecche, diversi colpi troppo fuori misura per non pensare che lo svizzero abbia patito mentalmente il fatto che Cañas l'avesse già battuto pochi giorni fa.

Penso che dopo una sequela interminabile di vittorie (da quanto non perdeva sul veloce? Da due anni, mi sa) sia difficoltoso riabituarsi all'idea che si può perdere; specie se la sorte ti fa imbattere una volta ancora in quello che ti ha appena sconfitto.

Se la prima sconfitta era nell'ordine naturale delle cose e delle probabilità (prima o poi capita), questa seconda è invece proprio figlia di una tenuta mentale da verificare.


Federer stecca sempre qualche colpo di troppo perchè mi pare che usi un ovale della racchetta più piccolo.
Comunque anche alla Graf capitava più o meno la stessa cosa: dopo lunghe serie vincenti, la prima sconfitta la faceva scendere dal piedistallo per diversi mesi.
Onore però a Canas che non ha mai mollato anche quando sembrava sull'orlo del baratro.

 

____________________
"L'uomo da battere è Gianni Bugno, e quasi certamente non riusciremo a batterlo" (Greg Lemond, Stoccarda, 24 agosto 1991)

"Il rock è jazz ignorante" (Thelonious Monk)

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Miguel Poblet




Posts: 538
Registrato: Oct 2006

  postato il 28/03/2007 alle 10:02
Ammazza sto Canas, che personaggio!

Sono d'accordo ankio forse Federer per il fatto di aver perso 2 settimane fa se l'è un po fatta nelle braghe (capita anche ai grandi), Federer deve mettersi nella testa il Roland Garros e puntare al grande slam meglio un po di sconfitte in sto periodo che a Parigi!!!

Cmq io metterei una postilla sul regolamento, chi batte Federer doppio punteggio rispetto al punteggio solito, cmq sto Canas è cmq un talentuoso non si capisce come alla soglia dei 30 anni non sia mai esploso!!

Cmq sempre e comunque forza Re Roger!!!

 

____________________
Tifo per il fenomeno (Damiano Cunego)...
and i have a dream... Damiano in giallo a Paris!

 
Edit Post Reply With Quote
<<  3    4    5    6    7    8    9  >> Nuovo Thread  Nuova risposta   Nuovo sondaggio
 
Powered by Lux sulla base di XMB
Lux Forum vers. 1.6
1.6431100