Board logo

Il Forum di Cicloweb

Non hai fatto il login | Login Pagina principale > Dite la vostra sul ciclismo! > Danilo Di Luca
Nuovo Thread  Nuova risposta  Nuovo sondaggio
< Ultimo thread   Prossimo thread >  |  Versione stampabile
<<  29    30    31    32    33    34    35  >>
Autore: Oggetto: Danilo Di Luca

Livello Fausto Coppi




Posts: 2480
Registrato: Sep 2007

  postato il 02/07/2009 alle 19:46
Originariamente inviato da Lore_88

L'unica possibilità mi pare la Quick Step.
La Silence e la Lampre hanno già Gilbert e Cunego (per non parlare delle stronzate che fanno in corsa).
La Katusha è un team di buffoni, non a caso tutti i corridori seri stanno scappando da quella squadra.
La Saxo al contrario è un'ottima squadra, con un bravo tm, però ci sono già i fratellini per le Ardenne...


caro torero quoto in tutto....

 

____________________
Danilo Di Luca....Killer strikes again


 
Edit Post Reply With Quote

Livello Giuseppe Saronni




Posts: 685
Registrato: Sep 2005

  postato il 02/07/2009 alle 20:55
Originariamente inviato da forzainter

Originariamente inviato da antonello64

Originariamente inviato da forzainter

1) Io ti ho citato tutti gli ultimi campioni del mondo italiani.. (visto che il riposo è finalizzato al mondiale non ad altre gare) e tutti han partecipato all'Italiano (gli ultimi 3 mondiali non erano nel 1990..) , evidentemente non gli ha fatto male! Cosa centra il Laigueglia ?


ah, certo: avrebbe potuto partecipare per onor di firma, fare cento km e ritirarsi.
Saresti stato contento?

E poi, scusa, gli ultimi campioni del mondo italiani hanno fatto il Giro spremendosi dalla prima all’ultima tappa, oppure in qualche tappa se la sono presa comoda?


2) Gli americani , vero quello che dici , ma visto che si critica gli americani per la specializzazione e le preparazioni mirate , quando lo fa uno dei nostri allo stesso modo lo si critica o sbaglio ?


gli americani sono stati criticati perché non facevano Giri e Mondiali, non certo perché saltavano i campionati nazionali.
Se Ullrich o Basso saltavano la Sanremo, credo che ci sarebbe stato poco da criticare

3) Il co-leader (magari a torto secondo voi) della nazionale italiana riparte come Di Luca al Brixia tour , pero' al campionato italiano c'era
Seguendo le tue teorie non riuscirà mai ad arrivare in forma per il Mondiale

co-leader? Figuramoci,non è leader neanche alla Lampre….
Intanto non c’era al Giro (o c’era?) e sarebbe stato per lui imbarazzante giustificare agli sponsor la sua assenza dalle corse di giugno.
Dopodichè vedremo chi avrà ragione in ottica mondiale.

Non dimentichiamo inoltre che mentre Cunego potrà partecipare a tutte le corse che vuole (Vuelta compresa), questo Danilo non lo può fare perché la sua squadra a talune corse non verrà invitata.
Sarebbe il caso di tener conto di questo piccolo particolare prima di avanzare determinate critiche.
A volte anche Di luca sbaglia , non partecipare all'Italiano è stato un errore

ma per favore…

1)Quale onor di firma ? Tutti i precedenti campioni del mondo italiani han partecipato al campionato italiano quasi sempre da protagonisti , alcuni hanno anche vinto. Poi con sta storia della stanchezza del giro.. mi pare stiate esagerando.. sembra che prima del Di Luca 2009 nessuno abbia mai corso ne faticato. Menchov e Pellizotti son talmente stanchi che vanno al tour..
Il Mondiale è a fine Settembre puo' ampiamente recuperare. Freire nel 1999 ricomincio' a correre a fine Agosto
2) No gli americani son stati criticati perche' correvano poco e le corse che facevano le correvano in preparazione del tour, non perche' saltavano giro e mondiale..
3) Tutto interessante , ma cosa centra con il fatto che entrambi ripartono al Brixia Tour.. niente
4) Be se Di Luca non sbaglia mai e inutile che parliamo..


Tutti criticano Di Luca per essersi preso un periodo di "stacco" nella stagione. Tutti costoro sono poi quelli che si stracciano le vesti quando il Riccò di turno finisce il Giro raschiando il fondo del barile e si presenta un mese dopo al Tour con una gamba spettacolare, poi...caxxo aveva preso l'aiutino!
Pellizzotti e Menchov vanno al Tour? Pellizzotti e Menchov non puntano al Mondiale, e magari staccheranno a settembre o anche prima. Di Luca, se glielo concederanno, farà Mondiale e Lombardia.

Insomma tutti fanno un periodo di riposo nella stagione. C'è chi lo fa prima, c'è chi lo fa dopo. C'è chi regge più giorni di gara e chi meno.
Ma non perchè sia più o meno forte in assoluto: il livello si misura nelle gare importanti. Di Luca ha vinto 1 Giro, 1 Liegi, 1 Amstel, 1 Freccia e tante classiche del calendario italiano: metterlo in discussione perchè dopo il Giro si prende un mese di riposo dalle corse mi sembra una cagata.

 

____________________
Il ciclismo è uno sport sano e alla portata di tutti,contro la vecchiaia e le malattie, ma soprattutto conferisce grande lucidità ed efficienza sul lavoro [...]
Voglio anche dire che mi fanno pena e schifo gli impiegati che vengono in ufficio in macchina
e che la sera corrono a rinchiudersi in quelle scatole di sardine invece di farsi una bella sgambata fuori città...
(Visconte Cobram, da "Fantozzi contro tutti")

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 5641
Registrato: Nov 2005

  postato il 03/07/2009 alle 00:56
Originariamente inviato da forzainter
1)Quale onor di firma ? Tutti i precedenti campioni del mondo italiani han partecipato al campionato italiano quasi sempre da protagonisti , alcuni hanno anche vinto.


difatti il Bettini 2007 fu un protagonista sontuoso: e non parliamo poi del Cipollini 2002

Poi con sta storia della stanchezza del giro.. mi pare stiate esagerando.. sembra che prima del Di Luca 2009 nessuno abbia mai corso ne faticato. Menchov e Pellizotti son talmente stanchi che vanno al tour..


e difatti difficilmente li vedremo in gara a settembre (e forse anche ad agosto)

Il Mondiale è a fine Settembre puo' ampiamente recuperare. Freire nel 1999 ricomincio' a correre a fine Agosto


che razza di discorso è? Freire è Freire e Di Luca è Di Luca.
Mica i corridori son tutti uguali.

2) No gli americani son stati criticati perche' correvano poco e le corse che facevano le correvano in preparazione del tour, non perche' saltavano giro e mondiale..


ti sbagli: Armstrong al Giro non è mai venuto ed il mondiale non lo ha corso più credo dal 1998.
Ecco perché veniva criticato.

3) Tutto interessante , ma cosa centra con il fatto che entrambi ripartono al Brixia Tour.. niente


tre risposte:
a) Danilo non potrà certo correre le gare che vuole lui, a differenza di Cunego, quindi è meglio che luglio lo passi allenandosi piuttosto che riposando
b) Viste le spiccate simpatie di Ballerini verso qualche corridore, è meglio che al momento della convocazione dimostri di essere più avanti di altri col lavoro, altrimenti i gradi se li scorda
c) Negli ultimi anni Di Luca non è mai arrivato al mondiale con una forma monstre, tanto che l’anno scorso non è stato neanche convocato: se anticipa la fine delle vacanze fa senz’altro bene.
Perché a quanto ne so io, Danilo ha già ricominciato la preparazione per Mendrisio da almeno una decina di giorni; se avesse fatto il campionato italiano adesso avrebbe appena iniziato il periodo di stacco

4) Be se Di Luca non sbaglia mai e inutile che parliamo..


certo che sbaglia, ma non in questo caso

 

____________________
"L'uomo da battere è Gianni Bugno, e quasi certamente non riusciremo a batterlo" (Greg Lemond, Stoccarda, 24 agosto 1991)

"Il rock è jazz ignorante" (Thelonious Monk)

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Eddy Merckx




Posts: 1230
Registrato: Jun 2005

  postato il 03/07/2009 alle 11:14
Guarda Antonello, non ti ho piu' risposto semplicemente perchè abbiamo vedute diametralmente opposte quasi su tutto. Anzi no, sinceramente ancora non so bene quali siano le tue. Io parlo dal punto di vista di chi ha corso per un periodo importante della sua vita e conosce da vicino la testa dei corridori e dei campioni: tu, mi sembra di capire, parli partendo da Sports Illustrated che, per me, è soltanto una buona rivista generalista, di divulgazione e statistiche.

Io critico l'approccio di tanti corridori alla loro professione; approccio che poi non è tanto una novità perchè, grosso modo, si è sempre fatto cosi'. Non ho ancora capito cosa sostieni tu.

Infine, passamelo, sei il peggior araldo di Di Luca tra tutti i suoi tifosi che, invece, ho avuto modo di apprezzare. Affermare che Di Luca ha bisogno di tre mesi per preparare una (una) corsa, sia pure il mondiale (anche questo oramai snobbato da tanti), è la peggior pubblicità che gli si possa fare. Se fosse cosi', e continuo a non volerlo credere nè a pensarlo, mi vedrei costretto a considerarlo un mezzo corridore. Anche se vincesse il mondiale, toh ... . Senza pensare a tutte le altre implicazioni che, l'impostazione di una stagione fatta a questa maniera, comporta per chi ha occhi per vedere e cervello per capire ...

Se me la prendo tanto a cuore è semplicemente perchè credo ancora che Di Luca sia meglio di quel che mi dipingi tu.

 

____________________
Difendi, conserva, prega !

(dalla poesia "Saluto e augurio" - "La nuova gioventu'" di P.P. Pasolini - Ediz. Einaudi)

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 5641
Registrato: Nov 2005

  postato il 04/07/2009 alle 00:11
Originariamente inviato da prof
Guarda Antonello, non ti ho piu' risposto semplicemente perchè abbiamo vedute diametralmente opposte quasi su tutto.


è proprio questo il bello del forum

Anzi no, sinceramente ancora non so bene quali siano le tue. Io parlo dal punto di vista di chi ha corso per un periodo importante della sua vita e conosce da vicino la testa dei corridori e dei campioni: tu, mi sembra di capire, parli partendo da Sports Illustrated che, per me, è soltanto una buona rivista generalista, di divulgazione e statistiche.


prof, mi fa piacere che tu abbia corso e sicuramente conoscerai tante cose del ciclismo che io non so (anche se nel mio piccolo vado in bici da circa un quarto di secolo).
Però se parliamo dell’interesse per il ciclismo negli USA, non puoi venirmi a citare un film.
E no, caro Alberto, l’interesse lo si misura dallo spazio che gli danno le televisioni e i giornali (tra cui Sports Illustrated che è la rivista principe del settore sportivo), non certo da come ne parla un singolo film.

L’appassionato di boxe è quello che guarda i match e legge gli articoli sui giornali, non chi guarda i film di Rocky

Io critico l'approccio di tanti corridori alla loro professione; approccio che poi non è tanto una novità perchè, grosso modo, si è sempre fatto cosi'. Non ho ancora capito cosa sostieni tu.


mi sta bene la critica: non mi sta bene (e qui il discorso non è riferito a te) la critica strumentale.
Vogliamo criticare il malcostume di chi corre solo pochi mesi all’anno e se ne frega del resto, snobbando un gran numero di grandi corse?
Mi sta bene: allora cominciamo dalla Milano-Sanremo a dire peste e corna di chi non la corre o la corre solo per onor di firma.
Dopodichè facciamo lo stesso per la Roubaix, il Fiandre, le Ardenne etc.etc.: in fondo a questo percorso è sacrosanta la critica a Di Luca per aver saltato il campionato italiano, altrimenti no.

Non credere che mi piacciano i corridori che corrono part-time, anzi.
Figuriamoci, io sono cresciuto con Moser e Saronni e rimpiango ardentemente i tempi in cui i big lottavano per vincere dal Laigueglia al Lombardia (e si scannavano anche nei circuiti).
Però il ciclismo attuale è questo: o lo si accetta per quello che è oppure si passa la vita a criticare Tizio, Caio e Sempronio.
Ma quel punto sarebbe meglio lasciar perdere la bici e dedicarsi a qualche altro sport.

Infine, passamelo, sei il peggior araldo di Di Luca tra tutti i suoi tifosi che, invece, ho avuto modo di apprezzare. Affermare che Di Luca ha bisogno di tre mesi per preparare una (una) corsa, sia pure il mondiale (anche questo oramai snobbato da tanti), è la peggior pubblicità che gli si possa fare.


Io non sono l’araldo di nessuno, non voglio e non devo esserlo.
Danilo ha scelto di prendersi 3 mesi per preparare un’occasione che non gli si ripresenterà più, ed io condivido in toto la sua scelta, visto anche che nelle precedenti stagioni non è che gli fosse riuscito di prepararsi al meglio.
Senza dimenticare che Danilo, viste le simpatie del CT Ballerini, i gradi dovrà sudarseli e quindi dovrà essere in forma già ai primi di settembre e non soltanto il giorno del Mondiale.


Se fosse cosi', e continuo a non volerlo credere nè a pensarlo, mi vedrei costretto a considerarlo un mezzo corridore. Anche se vincesse il mondiale, toh ... .


io spero proprio che vinca il Mondiale e tu lo consideri un mezzo corridore.

Senza pensare a tutte le altre implicazioni che, l'impostazione di una stagione fatta a questa maniera, comporta per chi ha occhi per vedere e cervello per capire ...


non dimentichiamo che Danilo si faceva vedere con i primi già alla Tirreno-Adriatico, non dimentichiamo le corse che lui avrebbe voluto (dovuto) fare e che invece gli sono state negate, e teniamo conto anche di quelle che verranno negate da qui al mondiale.

Se me la prendo tanto a cuore è semplicemente perchè credo ancora che Di Luca sia meglio di quel che mi dipingi tu.


su questo hai sicuramente ragione tu

 

____________________
"L'uomo da battere è Gianni Bugno, e quasi certamente non riusciremo a batterlo" (Greg Lemond, Stoccarda, 24 agosto 1991)

"Il rock è jazz ignorante" (Thelonious Monk)

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 2950
Registrato: Dec 2004

  postato il 04/07/2009 alle 13:38
Originariamente inviato da antonello64

Originariamente inviato da forzainter
1)Quale onor di firma ? Tutti i precedenti campioni del mondo italiani han partecipato al campionato italiano quasi sempre da protagonisti , alcuni hanno anche vinto.


difatti il Bettini 2007 fu un protagonista sontuoso: e non parliamo poi del Cipollini 2002

Poi con sta storia della stanchezza del giro.. mi pare stiate esagerando.. sembra che prima del Di Luca 2009 nessuno abbia mai corso ne faticato. Menchov e Pellizotti son talmente stanchi che vanno al tour..


e difatti difficilmente li vedremo in gara a settembre (e forse anche ad agosto)

Il Mondiale è a fine Settembre puo' ampiamente recuperare. Freire nel 1999 ricomincio' a correre a fine Agosto


che razza di discorso è? Freire è Freire e Di Luca è Di Luca.
Mica i corridori son tutti uguali.

2) No gli americani son stati criticati perche' correvano poco e le corse che facevano le correvano in preparazione del tour, non perche' saltavano giro e mondiale..


ti sbagli: Armstrong al Giro non è mai venuto ed il mondiale non lo ha corso più credo dal 1998.
Ecco perché veniva criticato.

3) Tutto interessante , ma cosa centra con il fatto che entrambi ripartono al Brixia Tour.. niente


tre risposte:
a) Danilo non potrà certo correre le gare che vuole lui, a differenza di Cunego, quindi è meglio che luglio lo passi allenandosi piuttosto che riposando
b) Viste le spiccate simpatie di Ballerini verso qualche corridore, è meglio che al momento della convocazione dimostri di essere più avanti di altri col lavoro, altrimenti i gradi se li scorda
c) Negli ultimi anni Di Luca non è mai arrivato al mondiale con una forma monstre, tanto che l’anno scorso non è stato neanche convocato: se anticipa la fine delle vacanze fa senz’altro bene.
Perché a quanto ne so io, Danilo ha già ricominciato la preparazione per Mendrisio da almeno una decina di giorni; se avesse fatto il campionato italiano adesso avrebbe appena iniziato il periodo di stacco

4) Be se Di Luca non sbaglia mai e inutile che parliamo..


certo che sbaglia, ma non in questo caso

1) mi sembra che ti arrampichi sugli specchi , sei tu che hai tirato fuori la teoria che se faceva il campionato italiano non sarebbe stato competitivo al mondiale..il bello è che non c'e' nessuno campione del mondo italiano che non ha partecipato all'italiano l'anno del iride
2) Vedremo , per ora loro dopo il giro si fanno anche il tour.
3) L'unica differenza è che Cunego fara' la Vuelta. Al Brixia tour seguendo le vostre teorie sarà molto avanti rispetto al co-leader della nazionale
4) Tipo quando ? Tattica del giro: tattica perfetta.. Rapporti con Santuccione : era il suo medico da quando era alle elementari.. Lpr : è ingiustamente fuori dalle grandi corse... Campionato Italiano : è in preparazione per il campionato del mondo..
Sulle precedenti potete aver ragione , non partecipare ad una corsa prestigiosa tirando fuori la balla della preparazione per una gara che ci sarà tra 3 mesi no
Come ha detto Prof non ricordo corridori in preparazione per una gara di un giorno a cui una corsa 3 mesi prima abbia arrecato problemi..
Poi se diventa campione del mondo , ben venga sarò sicuramente contento di essermi sbagliato

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 4168
Registrato: Apr 2008

  postato il 04/07/2009 alle 13:52
il fatto che luca non si sentiva in grado di arrivare all'appuntamento col tricolore, corsa nella quale conta solo vincere, in grado di poter dire la sua per la vittoria è così difficile da accettare? il fatto che voglia arrivare a ottobre (quando molti verosimilmente saranno a corto di energie) al 110% è un problema? il fatto che probabilmente vuole correre tanto tra agosto e settembre è un problema?

dai, è passata una settimana dal campionato italiano, cari detrattori di danilo fatevene una ragione, la vita continua

 

____________________

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 2950
Registrato: Dec 2004

  postato il 04/07/2009 alle 14:05
Originariamente inviato da babeuf

il fatto che luca non si sentiva in grado di arrivare all'appuntamento col tricolore, corsa nella quale conta solo vincere, in grado di poter dire la sua per la vittoria è così difficile da accettare? il fatto che voglia arrivare a ottobre (quando molti verosimilmente saranno a corto di energie) al 110% è un problema? il fatto che probabilmente vuole correre tanto tra agosto e settembre è un problema?

dai, è passata una settimana dal campionato italiano, cari detrattori di danilo fatevene una ragione, la vita continua

Detrattori ? perche' ho detto che ha fatto male a non partecipare al campionato italiano..
Non volevo intaccare il mito era solo una piccola critica
Tra l'altro a me Di Luca piace come corridore

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 5641
Registrato: Nov 2005

  postato il 04/07/2009 alle 17:20
Originariamente inviato da forzainter

1) mi sembra che ti arrampichi sugli specchi , sei tu che hai tirato fuori la teoria che se faceva il campionato italiano non sarebbe stato competitivo al mondiale..il bello è che non c'e' nessuno campione del mondo italiano che non ha partecipato all'italiano l'anno del iride


ah, bè, se lo correva tanto per correrlo e ritirarsi a metà corsa poteva farlo: non gli avrebbe compromesso un bel niente.
Certo, non so (anzi, lo so) quanto avrebbe avuto senso.
Discorso diverso se avesse dovuto correrlo per far risultato.

3) L'unica differenza è che Cunego fara' la Vuelta. Al Brixia tour seguendo le vostre teorie sarà molto avanti rispetto al co-leader della nazionale


Co-leader? Ti piacerebbe eh?
Ormai non è leader neanche alla Lampre.
Certo, con Ballerini non si sa mai.

4) Tipo quando ? Tattica del giro: tattica perfetta.. Rapporti con Santuccione : era il suo medico da quando era alle elementari.. Lpr : è ingiustamente fuori dalle grandi corse... Campionato Italiano : è in preparazione per il campionato del mondo..


esatto: nessun errore nei casi da te citati.
Se poi vuoi qualche errore, ti cito la preparazione ai due precedenti mondiali (soprattutto quella dell’anno scorso), e magari la scelta della squadra per questa stagione.

Sulle precedenti potete aver ragione , non partecipare ad una corsa prestigiosa tirando fuori la balla della preparazione per una gara che ci sarà tra 3 mesi no
Come ha detto Prof non ricordo corridori in preparazione per una gara di un giorno a cui una corsa 3 mesi prima abbia arrecato problemi..
Poi se diventa campione del mondo , ben venga sarò sicuramente contento di essermi sbagliato


vedi risposta al punto uno, e tieni conto anche delle preferenze del CT

 

____________________
"L'uomo da battere è Gianni Bugno, e quasi certamente non riusciremo a batterlo" (Greg Lemond, Stoccarda, 24 agosto 1991)

"Il rock è jazz ignorante" (Thelonious Monk)

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 5641
Registrato: Nov 2005

  postato il 04/07/2009 alle 17:25
Originariamente inviato da forzainter
Non volevo intaccare il mito era solo una piccola critica


non mi pare di aver letto critiche analoghe da parte tua verso tutti quei corridori che per un motivo o per l'altro hanno saltato corse importanti.
Distrazione mia o distrazione tua?

Sai, se la distrazione fosse tua, mi sembrerebbe un pò in malafede un atteggiamento del genere.

 

____________________
"L'uomo da battere è Gianni Bugno, e quasi certamente non riusciremo a batterlo" (Greg Lemond, Stoccarda, 24 agosto 1991)

"Il rock è jazz ignorante" (Thelonious Monk)

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 2480
Registrato: Sep 2007

  postato il 04/07/2009 alle 21:51
Originariamente inviato da prof
Contador, Sastre, Menchov, gli Schleck, sono tutti corridori che possona fare (e vincere) Giro e tour nello stesso anno (Sastre e pure Menchov, se non sbaglio, hanno fatto Giro, Tour e Vuelta nello stesso anno e sempre a buon livello). Di Luca non lo può fare ? Poco male, vuol dire che i 4 o 5 citati sopra sono piu' forti di lui.
Di Luca, dopo il Giro non può fare Appennino e C. I. perchè punta al mondiale che si corre a Settembre ? E' ridicolo; semplicemente ridicolo.


si è visto dal primo giorno....

caro prof giro e tour, come tour e vuelta nello stesso anno sono roba da fenomeni e finora neanche Contador l'ha provata e se l'ha provata non ci è riuscito....
molto più facile fare giro e vuelta....e torniamo a parlare di due picchi....non di correre come muli senza preparazione....

 

[Modificato il 04/07/2009 alle 21:53 by danilodiluca87]

____________________
Danilo Di Luca....Killer strikes again


 
Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 4168
Registrato: Apr 2008

  postato il 04/07/2009 alle 22:46
Originariamente inviato da danilodiluca87

caro prof giro e tour, come tour e vuelta nello stesso anno sono roba da fenomeni e finora neanche Contador l'ha provata e se l'ha provata non ci è riuscito....
molto più facile fare giro e vuelta....e torniamo a parlare di due picchi....non di correre come muli senza preparazione....


no contador non ci ha mai provato a fare giro e tour al top.

tornando sulla programmazione di danilo, l'ideale per un corridore con le sue caratteristiche sarebbe aprile al top con paesi baschi, ardenne, e poi al giro, una pausa e si riprende ad agosto, settembre con la vuelta e finale di stagione (con mondiale) a mille.

questa penso sia l'idea base del calendario di danilo, ma come ben sappiamo parecchi impegni sono saltati... al giorno d'oggi non ci sono più i fenomeni disumani stile merckx competitivi 12 mesi all'anno, ci sono corridori molto regolari durante tutta la stagione ma tutti si devono prendere una pausa dalle corse.

lo stesso cunego, la cui partecipazione al campionato italiano è stata lodata, non ha corso a marzo; il bettini degli ultimi anni non correva a luglio e spesso ad agosto non era in grande condizione... insomma ci vuole il giusto equilibrio

 

____________________

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 2950
Registrato: Dec 2004

  postato il 05/07/2009 alle 17:38
Originariamente inviato da antonello64

Originariamente inviato da forzainter
Non volevo intaccare il mito era solo una piccola critica


non mi pare di aver letto critiche analoghe da parte tua verso tutti quei corridori che per un motivo o per l'altro hanno saltato corse importanti.
Distrazione mia o distrazione tua?

Sai, se la distrazione fosse tua, mi sembrerebbe un pò in malafede un atteggiamento del genere.

Saro' sempre contro chi non corre corse prestigiose per andar in vacanza o al mare. Se Cunego (o qualcun altro , cito Cunego perche' si nota che non vi piace troppo) non fosse andato all'italiano avrei fatto la stessa critica
Questo ciclismo moderno non mi piace , preferisco il vecchio , con i corridori che si affrontano spesso tra loro in gara
Non si corre mai o quasi , si prepara sempre un altro avvenimento e poi ci si domanda come mai le corse spariscono..
Ricordo che Donati intorno al 2000 finiva la stagione con 130 giorni di corsa (la regola ai tempi di Moser Saronni Bugno ecc)
Credo che la maggioranza dei corridori sia adesso a neanche 50 giorni
Di fatti non mi è mai andato Armstrong con i suoi 22 giorni pre tour (e i 50 a stagione)
Tra l'altro a me Di Luca è sempre piaciuto , pero' se non va a correre una gara che considero importante per andar al mare , non lo trovo giusto
Finita li. Ne correra' altre.

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 2480
Registrato: Sep 2007

  postato il 05/07/2009 alle 19:40
ciao giovani ma lo avete sentito quel capretto di Pastonesi, dopo l'intervista a Danilo.....gliel'ha detto anche Bulbarelli di non dire cavolate....vai a zappare
Pozzato

 

____________________
Danilo Di Luca....Killer strikes again


 
Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 4168
Registrato: Apr 2008

  postato il 05/07/2009 alle 20:27
Originariamente inviato da danilodiluca87

ciao giovani ma lo avete sentito quel capretto di Pastonesi, dopo l'intervista a Danilo.....gliel'ha detto anche Bulbarelli di non dire cavolate....vai a zappare
Pozzato


che ha detto?

 

____________________

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 2480
Registrato: Sep 2007

  postato il 05/07/2009 alle 20:44
il solito tirapiedi maledetto...."ci vuole ancora, tempo, condizione, infortuni ecc.ecc" con un fare dubbioso su Di Luca,
poi è andato Bulbarelli e ha detto: "ma dai questi sono degli imprevisti....diciamo che, dopo Bettini, ci sono Di Luca e Cunego come nostri uomini migliori"
risponde quel capretto "mahhhh.....c'è Pozzato" con aria decisa

poi Bulbarelli e Cassani lo volevano mandare a quel paese, ed hanno iniziato a dire "che sarebbe difficilissimo trovare un terzo picco di forma, ed anche il percorso forse è troppo duro...."

Questi sono i giornali che ha Di Luca

 

____________________
Danilo Di Luca....Killer strikes again


 
Edit Post Reply With Quote

Livello Giuseppe Saronni




Posts: 685
Registrato: Sep 2005

  postato il 11/07/2009 alle 09:03
Originariamente inviato da forzainter

Originariamente inviato da antonello64

Originariamente inviato da forzainter
Non volevo intaccare il mito era solo una piccola critica


non mi pare di aver letto critiche analoghe da parte tua verso tutti quei corridori che per un motivo o per l'altro hanno saltato corse importanti.
Distrazione mia o distrazione tua?

Sai, se la distrazione fosse tua, mi sembrerebbe un pò in malafede un atteggiamento del genere.

Saro' sempre contro chi non corre corse prestigiose per andar in vacanza o al mare. Se Cunego (o qualcun altro , cito Cunego perche' si nota che non vi piace troppo) non fosse andato all'italiano avrei fatto la stessa critica
Questo ciclismo moderno non mi piace , preferisco il vecchio , con i corridori che si affrontano spesso tra loro in gara
Non si corre mai o quasi , si prepara sempre un altro avvenimento e poi ci si domanda come mai le corse spariscono..
Ricordo che Donati intorno al 2000 finiva la stagione con 130 giorni di corsa (la regola ai tempi di Moser Saronni Bugno ecc)
Credo che la maggioranza dei corridori sia adesso a neanche 50 giorni
Di fatti non mi è mai andato Armstrong con i suoi 22 giorni pre tour (e i 50 a stagione)
Tra l'altro a me Di Luca è sempre piaciuto , pero' se non va a correre una gara che considero importante per andar al mare , non lo trovo giusto
Finita li. Ne correra' altre.


Il vecchio ciclismo era anche ad un livello più basso, i valori non erano livellati come oggi...insomma un Merckx o un Gimondi potevano anche vincere con la condizione al 50%, oggi un Di Luca al 50% non finisce nemmeno la corsa, perchè gli altri vanno troppo forte.
Donati faceva 130 giorni di corse all'anno? Può darsi, magari si ritirava in 50 di queste. Di sicuro, non era un big che alle corse partecipa se può dire la sua.
Le corse spariscono? A me pare che le corse continuino a moltiplicarsi. 10 anni fa si iniziava al Trofeo Laigueglia a metà febbraio, adesso a gennaio vanno al Tour Down Under o al Tour de San Louis. Poi ci lamentiamo se al Lombardia, dietro a Cunego, ci sono un buon gregario (Brajkovic) e un ragazzino di 22 anni (Uran). O se alle corse italiane estive arrivano in 30.

Oggi 50 giorni di corsa li fa un neoprofessionista oppure Armstrong, non è ancora la norma. Ammesso e non concesso che sia così scandaloso fare 50 giorni di corsa e non 80 o 100. Non tutti hanno lo stesso recupero, non tutti guadagnano condizione gareggiando; al contrario c'è gente che trova la condizione gareggiando piuttosto che ammazzandosi di fatica in allenamento (Bettini era uno di questi, fonte Luca Paolini).
Ancora oggi ci sono corridori come Cavendish, di cui abbiamo perso il conto dei giorni corsi (oltre che delle vittorie).

Il campionato italiano è una corsa importante? Intanto non è una corsa internazionale, per dirne una. Abbiamo avuto anche dei campioni italiani di seconda fascia, vedi Simeoni l'anno scorso. Ho sentito citare, tra le corse "indispensabili", anche il Giro dell'Appennino. E' una bellissima corsa, non lo metto in dubbio, ma è una 1.1.

 

____________________
Il ciclismo è uno sport sano e alla portata di tutti,contro la vecchiaia e le malattie, ma soprattutto conferisce grande lucidità ed efficienza sul lavoro [...]
Voglio anche dire che mi fanno pena e schifo gli impiegati che vengono in ufficio in macchina
e che la sera corrono a rinchiudersi in quelle scatole di sardine invece di farsi una bella sgambata fuori città...
(Visconte Cobram, da "Fantozzi contro tutti")

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Tour




Posts: 237
Registrato: Jun 2009

  postato il 13/07/2009 alle 12:13
Ho appena letto su as.com che l' uci starebbe indagando su dei valori anomali di Diluca risalenti al giro passato.Ditemi che ho letto male perche è assurdo
 
Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 5156
Registrato: Apr 2005

  postato il 13/07/2009 alle 12:20
Originariamente inviato da henkmovi

Ho appena letto su as.com che l' uci starebbe indagando su dei valori anomali di Diluca risalenti al giro passato.Ditemi che ho letto male perche è assurdo


la pipì degli angeli ?

 

____________________
nino58

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Tour




Posts: 237
Registrato: Jun 2009

  postato il 13/07/2009 alle 12:26
parlava dell'ultimo giro e di valori anomali,spero solo che sia una bufala
 
Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi
UTENTE DELL'ANNO 2009
Utente del mese Luglio, Novembre e Dicembre 2009




Posts: 15932
Registrato: Jul 2007

  postato il 13/07/2009 alle 12:50
La solita solfa, chedduepalle!

...

 

____________________

« La superstizione porta sfortuna »
(Raymond Merrill Smullyan, 5000 B.C. and other philosophical fantasies, 1.3.8)


Fantaciclismo Cicloweb 2010

Piazzamenti sul podio:


Omloop Het Nieuwsblad Élite: 3°
E3 Prijs Vlaanderen - GP Harelbeke: 2°
GP Miguel Indurain: 1°
Ronde van Vlaanderen / Tour des Flandres: 3°
Rund um Köln: 1°
Liège-Bastogne-Liège: 1°
Giro d'Italia: Carrara - Montalcino: 2°
Tour de France: Sisteron - Bourg-lès-Valence: 1°
Tour de France: Longjumeau - Paris Champs-Élysées: 1°
Tour de France - classifica finale: 3°
Gran Premio Città di Peccioli - Coppa G. Sabatini: 1°

---

Asso di Fiori

 
Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Livello Fausto Coppi




Posts: 2480
Registrato: Sep 2007

  postato il 13/07/2009 alle 21:59
La UCI investiga datos anómalos de Danilo di Luca

La UCI está investigando unos valores anómalos de Danilo di Luca, que se registraron en unos controles sanguíneos durante el pasado Giro de Italia y que no concuerdan con los análisis de su pasaporte biológico.

Di Luca fue uno de los grandes protagonistas del Giro, ganó dos etapas de montaña (Castrozza y Pinerolo), vistió la maglia rosa durante siete días y acabó segundo en la general a sólo 41 segundos de Menchov.

El ciclista italiano ya fue sospechoso por un control anómalo en el Giro 2007, en el que fue el vencedor. El CONI pidió dos años de sanción, pero al final le absolvieron por falta de pruebas. Sí fue condenado por tres meses en octubre de 2007 por su relación con el doctor Carlo Santuccione, dentro de la operación Oil for Drugs.


fonte: as.com

non se ne può più.....può vincere il mondiale, non fateglielo correre, sta firmando un contratto non fateglielo firmare....BASTARDI
comunque secondo me è una bufala

 

[Modificato il 13/07/2009 alle 22:05 by danilodiluca87]

____________________
Danilo Di Luca....Killer strikes again


 
Edit Post Reply With Quote

Livello Gand-Wevelvem




Posts: 75
Registrato: Aug 2006

  postato il 13/07/2009 alle 22:10
Spero nella bufala o nel buon senso del UCI, perche sarrebe un nuovo disastro per il ciclismo italiano.


 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 2480
Registrato: Sep 2007

  postato il 13/07/2009 alle 22:16
Di Luca and McQuaid deny reports of investigation
Italian's Giro test results not under suspicion

Danilo Di Luca and the International Cycling Union (UCI) have denied claims made on Monday that the Italian is being investigated under the UCI's biological passport program.

Spanish sports daily AS reported that the UCI was investigating results of doping tests undertaken by Di Luca at May's Giro d'Italia that did not match data complied as part of the rider's biological passport.

Di Luca, a winner of two stages and second overall at this year's Giro, said he was unaware of any investigation taking place. The Italian told Cyclingnews that he had been in contact with the UCI over the matter and that they had confirmed to him that there were no problems with his test results from the Giro.

President of the UCI, Pat McQuaid, denied on Monday afternoon that the sports governing body, as far as he was aware, was placing Di Luca under any scrutiny.

Di Luca has instructed his lawyers to contact AS in relation to their allegations.


fonte: cyclingnews.com


ED ECCOLA LA NOTIZIA CHE VOLEVO.....

AS andate a zappare sotto il sole, questa la pagherete su stradaa
...ma poi parlano sti quattro ignoranti della Spagna, la patria del doping legalizzato, dove non esistano leggi....dove non esiste niente, ma pensassero alle "porcate" che hanno in casa loro....

ma come gli piacerebbe far fuori il pericolo numero 1 per i mondiali....

 

[Modificato il 13/07/2009 alle 22:33 by danilodiluca87]

____________________
Danilo Di Luca....Killer strikes again


 
Edit Post Reply With Quote

Livello Tour




Posts: 237
Registrato: Jun 2009

  postato il 13/07/2009 alle 22:40
Una volta letto questa notizia mi sembrava di rivivere l'incubo di due anni fa ,anche se ho sperato in una bufala.l'as si deve vergognare,hanno cercato di infangare il grande giro di Diluca. Danilo al mondiale ci sarà e la spagna può cominciare a tremare,mendrisio si avvicina
 
Edit Post Reply With Quote

Livello Roger De Vlaeminck




Posts: 632
Registrato: Jul 2008

  postato il 13/07/2009 alle 23:34
Originariamente inviato da henkmovi
Danilo al mondiale ci sarà e la spagna può cominciare a tremare,mendrisio si avvicina


Così è la volta buona che ritorna ProTour.

 

____________________


 
Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi
UTENTE DELL'ANNO 2009
Utente del mese Luglio, Novembre e Dicembre 2009




Posts: 15932
Registrato: Jul 2007

  postato il 13/07/2009 alle 23:41
Originariamente inviato da Dreams

Così è la volta buona che ritorna ProTour.


Beh, oddio, la voce più insistente è quella di Di Luca alla Lampre nel 2010, maaaa... non sarebbe propriamente il miglior modo per tornare a correre in 'prima fascia', eheheh...

 

____________________

« La superstizione porta sfortuna »
(Raymond Merrill Smullyan, 5000 B.C. and other philosophical fantasies, 1.3.8)


Fantaciclismo Cicloweb 2010

Piazzamenti sul podio:


Omloop Het Nieuwsblad Élite: 3°
E3 Prijs Vlaanderen - GP Harelbeke: 2°
GP Miguel Indurain: 1°
Ronde van Vlaanderen / Tour des Flandres: 3°
Rund um Köln: 1°
Liège-Bastogne-Liège: 1°
Giro d'Italia: Carrara - Montalcino: 2°
Tour de France: Sisteron - Bourg-lès-Valence: 1°
Tour de France: Longjumeau - Paris Champs-Élysées: 1°
Tour de France - classifica finale: 3°
Gran Premio Città di Peccioli - Coppa G. Sabatini: 1°

---

Asso di Fiori

 
Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Livello Fausto Coppi




Posts: 2480
Registrato: Sep 2007

  postato il 14/07/2009 alle 08:53
Originariamente inviato da danilodiluca87

El ciclista italiano ya fue sospechoso por un control anómalo en el Giro 2007....


questo ignorantone ne ha scritto anche un'altra di minkiata, questa è sicura....vai a zappare!!!!

 

____________________
Danilo Di Luca....Killer strikes again


 
Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 2480
Registrato: Sep 2007

  postato il 14/07/2009 alle 17:31
Di Luca, ok mio passaporto biologico
Risponde ad indiscrezioni uscite su quotidiano spagnolo As
(ANSA) - MILANO, 14 LUG - 'Non sono mai stato investigato in merito a valori non conformi a quelli del mio passaporto biologico': lo afferma Danilo Di Luca. Il ciclista risponde alle indiscrezioni del quotidiano spagnolo 'As' su presunti esiti fuori norma dei test. 'L'Uci ha chiarito la regolarita' del mio profilo sanitario, confermando che al Giro d'Italia 2009 non e' stata rilevata alcuna anomalia', ha aggiunto il leader della Lpr-Farnese che all'ultimo Giro ha vestito per 7 giorni la maglia rosa.


fonte: ansa.it


.....Anche il presidente Uci Pat McQuaid ha smentito il ricorso ad analisi approfondite per valutare anomalie, non emerse, nel corridore abruzzese. Gli avvocati del leader Lpr hanno preso intanto contatti con 'As' per tutelare il loro assistito in relazione alle notizie pubblicate ieri.

fonte: tuttobiciweb.it


il povero Danilo ha dovuto rispondere con un comunicato stampa, che poi è stato è stato ripreso da tutti i siti e giornali....
comunque caro Danilo ti consiglio di non venire più ad allenarti a Pescocostanzo, ogni volta che vieni qua....rompono la minkia

FORZA KILLER....nonostante il fango di sta gentaglia

 

[Modificato il 14/07/2009 alle 17:37 by danilodiluca87]

____________________
Danilo Di Luca....Killer strikes again


 
Edit Post Reply With Quote

Livello Tour




Posts: 237
Registrato: Jun 2009

  postato il 14/07/2009 alle 20:34
A prescindere dal comunicato stampa di Diluca la cosa più importante è la smentita dell UCI. è quella che fa la differenza.Dispiace solo che Danilo è stato costretto a difendersi da un accusa meschina e fasulla nata solo per screditare il ciclismo italiano.Certo che questi del marca.com sono dei buffoni ,sono curioso di sapere come giustificano la loro bufala
 
Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 2480
Registrato: Sep 2007

  postato il 14/07/2009 alle 21:33
Originariamente inviato da henkmovi

A prescindere dal comunicato stampa di Diluca la cosa più importante è la smentita dell UCI. è quella che fa la differenza.Dispiace solo che Danilo è stato costretto a difendersi da un accusa meschina e fasulla nata solo per screditare il ciclismo italiano.Certo che questi del marca.com sono dei buffoni ,sono curioso di sapere come giustificano la loro bufala


sul sito di As c'è ancora quella notizia....

 

____________________
Danilo Di Luca....Killer strikes again


 
Edit Post Reply With Quote

Livello Tour




Posts: 237
Registrato: Jun 2009

  postato il 16/07/2009 alle 17:20
Il giornalista Gianni Mura alla specifica domanda di Bulbarelli su chi sarà il leader dell'italia a Mendrisio ha risposto secco Cunego perche é sempre andato forte al mondiale e poi Pozzato.Solo in un secondo momento ha aggiunto Diluca. Certo che per come vedo io il ciclismo non ci sarebbe storia,molti giornalisti hanno la memoria corta e in effetti dalla Cuneo Pinerolo sono passati due mesi ,troppo tempo per ricordare.D'altronde ci si dimentica anke del giro a dir poco deludente di Cunego.Se propio si vogliono dimenticare di Diluca allora puntiamo su Garzelli molto più forte ques'anno (lo dicono i risultati)di Cunego.Purtroppo il pompaggio mediatico di Cunego da parte dei giornalisti continua
 
Edit Post Reply With Quote

Livello Greg Lemond
Utente del mese Gennaio 2009
Utente del mese Giugno 2010




Posts: 5660
Registrato: Mar 2005

  postato il 17/07/2009 alle 08:15
Originariamente inviato da henkmovi

Purtroppo il pompaggio mediatico di Cunego da parte dei giornalisti continua


Ed è proprio per questo che per me essere tifosi di Damiano è "culpa in eligendi". Perché in effetti in molti casi non sono loro a scegliere .

 

____________________
Fanno festa i musulmani il venerdì
il sabato gli ebrei
la domenica i cristiani
...
e i barbieri il lunedì

"Per principio rifiuto di sottopormi a questi controlli. Non sono ostile alla lotta al doping, che ritengo indispensabile tra i dilettanti, ma nel caso di professionisti è differente. Dopo 12 anni di carriera io so quello che devo fare e non voglio che una mia vittoria venga messa in dubbio dalla fantasia delle analisi".

(Jacques Anquetil, 4 maggio 1966, intervista a L'Équipe)

Non riesco a comprendere perché Morris non sia assunto da nessuna rete telvisiva come opinionista

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Roger De Vlaeminck




Posts: 632
Registrato: Jul 2008

  postato il 17/07/2009 alle 12:19

Ti dirò, andare forte al Giro (o nella prima parte della stagione), non vuol dire - per forza - essere favoriti per la vittoria del Mondiale.
I motivi sono semplici, prima di tutto il Giro si corre a Maggio, il Mondiale a Ottobre e in mezzo a questi due appuntamenti ci sono oltre tre mesi che influiscono quasi sempre. Un Cunego che ha corso poco durante la Primavera, potrebbe essere più brillante a Settembre, viceversa, un Garzelli o un Di Luca, corridori all'apice a Maggio, potrebbero arrivare a Settembre leggermente più stanchi.

 

____________________


 
Edit Post Reply With Quote

Livello Greg Lemond
Utente del mese Gennaio 2009
Utente del mese Giugno 2010




Posts: 5660
Registrato: Mar 2005

  postato il 17/07/2009 alle 12:25
Originariamente inviato da Dreams


Ti dirò, andare forte al Giro (o nella prima parte della stagione), non vuol dire - per forza - essere favoriti per la vittoria del Mondiale.
I motivi sono semplici, prima di tutto il Giro si corre a Maggio, il Mondiale a Ottobre e in mezzo a questi due appuntamenti ci sono oltre tre mesi che influiscono quasi sempre. Un Cunego che ha corso poco durante la Primavera, potrebbe essere più brillante a Settembre, viceversa, un Garzelli o un Di Luca, corridori all'apice a Maggio, potrebbero arrivare a Settembre leggermente più stanchi.


Sì, ma può essere anche il contrario. Quindi forse sarebbe meglio seguire il consiglio di Ludwig Wittgenstein, no?

 

____________________
Fanno festa i musulmani il venerdì
il sabato gli ebrei
la domenica i cristiani
...
e i barbieri il lunedì

"Per principio rifiuto di sottopormi a questi controlli. Non sono ostile alla lotta al doping, che ritengo indispensabile tra i dilettanti, ma nel caso di professionisti è differente. Dopo 12 anni di carriera io so quello che devo fare e non voglio che una mia vittoria venga messa in dubbio dalla fantasia delle analisi".

(Jacques Anquetil, 4 maggio 1966, intervista a L'Équipe)

Non riesco a comprendere perché Morris non sia assunto da nessuna rete telvisiva come opinionista

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Greg Lemond
Utente del mese Gennaio 2009
Utente del mese Giugno 2010




Posts: 5660
Registrato: Mar 2005

  postato il 17/07/2009 alle 12:26
Originariamente inviato da lemond

"culpa in eligendi".


E.C. "culpa in eligendo"

 

____________________
Fanno festa i musulmani il venerdì
il sabato gli ebrei
la domenica i cristiani
...
e i barbieri il lunedì

"Per principio rifiuto di sottopormi a questi controlli. Non sono ostile alla lotta al doping, che ritengo indispensabile tra i dilettanti, ma nel caso di professionisti è differente. Dopo 12 anni di carriera io so quello che devo fare e non voglio che una mia vittoria venga messa in dubbio dalla fantasia delle analisi".

(Jacques Anquetil, 4 maggio 1966, intervista a L'Équipe)

Non riesco a comprendere perché Morris non sia assunto da nessuna rete telvisiva come opinionista

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Raymond Poulidor




Posts: 342
Registrato: Apr 2006

  postato il 22/07/2009 alle 19:38
Caro Danilo,
sono un tuo tifoso fin da quando ero poco più che un ragazzino.
Ero sul lungomare nel 2001 per vederti sfrecciare un attimo al prologo del Giro.
Nel 2002 ero a Rocca di Cambio alla Tirreno e per la prima volta ti ho potuto veder vincere una corsa dal vivo.
Che dire del 2004 al Matteotti? Sotto il podio,in mezzo ai nostri conterranei,a applaudire un pescarese che vince a Pescara.
Nel 2005 ero a l'Aquila. Vederti vincere una tappa al Giro e indossare la tua prima maglia Rosa è stata una grande emozione.
Nel 2006 ti riuscii a incontrare solo all'Aeroporto prima del trasferimento del Giro e scattammo una foto assieme.
Nel 2007 pur di vederti in Rosa venni fino a Spoleto ma ne valse la pena.
L'anno scorso a Pescocostanzo vederti arrivare davanti a Contador dopo tutto quello che avevi passato mi ha portato a apprezzarti ancora di più.
Quest'anno,strano destino,sul Blockhaus non c'ero eppure ti ho tifato tanto da casa. Adesso ho il rimpianto perchè sarebbe stata l'ultima volta che ti avrei potuto veder correre e io sono mancato.
Scrivendoti questo messaggio non ti nascondo che le lacrime stanno scendendo e non riesco a smettere. Come non riesco a dimenticare la tua vittoria alla Liegi,per me la più bella,con me e mio padre a esultare abbracciandoci e urlando come pazzi,o quella volta che ti incontrai in bici e ti seguii fino a casa a Spoltore con te che mi aspettavi in salita e ti interessavi a me consigliandomi di continuare a studiare "perchè è importante" mi dissi.
Qui sono circondato da tuoi poster autografati e con dedica,borracce e cappellini firmati:sono il ricordo di tutti quei momenti in cui ti ho potuto incontrare. C'ero a Chieti ai vari criterium degli assi,c'ero a Spoltore alle 2 feste dopo i tuoi trionfi,c'ero quella volta prima del giro 2007 che incontrasti i ragazzi del liceo classico e mi chiesi di reggerti un attimo la bici con la sella coi denti e la scritta Killer.
Mi dispiace che finisca così.
So che non riuscirò a sopportare l'ipocrisia di tutta la gente che già vomita e continuerà a farlo ogni volta che si sentirà il tuo nome.
Mi mancherà il tuo essere diverso,mi mancherà il cercarti con gli occhi in mezzo al gruppo,mi mancherà vederti attaccare sempre e comunque anche senza le gambe giuste.
Mi dispiace perchè sono anni che sei il mio punto di riferimento in quella che è la mia passione più grande. Ho fatto tanti sacrifici per il ciclismo e ne è sempre valsa la pena,ma oggi so che non ne farò più.
Continuerò ad andare in bici ma credo che non avrò più quella voglia di sempre. In fondo ogni volta che uscivo,dentro di me avevo la speranza di incontrarti e fare qualche chilometro alla tua ruota.
Lo so che in un modo o nell'altro il momento dei saluti sarebbe comunque arrivato ma così non riesco ad accettarlo. Fa troppo male.

Infine voglio dirti una cosa importante:sappi che NON mi hai deluso e che anche se non sto dentro l'ambiente,credo di aver maturato un'idea che mi porta a giudicare come ipocriti tutti quelli che a ogni occasione fanno le verginelle e cascano dal pero,ignorando,anzi,facendo finta di ignorare che tutto il mondo è paese.
Tu c'hai sempre messo la faccia e per questo sarai sempre il mio preferito.
Grazie di tutto.

Andrea

 

____________________
#1 Danilo Di Luca's Fan

GTA forever

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 2480
Registrato: Sep 2007

  postato il 22/07/2009 alle 19:52
Originariamente inviato da KILLER

Caro Danilo,
sono un tuo tifoso fin da quando ero poco più che un ragazzino.
Ero sul lungomare nel 2001 per vederti sfrecciare un attimo al prologo del Giro.
Nel 2002 ero a Rocca di Cambio alla Tirreno e per la prima volta ti ho potuto veder vincere una corsa dal vivo.
Che dire del 2004 al Matteotti? Sotto il podio,in mezzo ai nostri conterranei,a applaudire un pescarese che vince a Pescara.
Nel 2005 ero a l'Aquila. Vederti vincere una tappa al Giro e indossare la tua prima maglia Rosa è stata una grande emozione.
Nel 2006 ti riuscii a incontrare solo all'Aeroporto prima del trasferimento del Giro e scattammo una foto assieme.
Nel 2007 pur di vederti in Rosa venni fino a Spoleto ma ne valse la pena.
L'anno scorso a Pescocostanzo vederti arrivare davanti a Contador dopo tutto quello che avevi passato mi ha portato a apprezzarti ancora di più.
Quest'anno,strano destino,sul Blockhaus non c'ero eppure ti ho tifato tanto da casa. Adesso ho il rimpianto perchè sarebbe stata l'ultima volta che ti avrei potuto veder correre e io sono mancato.
Scrivendoti questo messaggio non ti nascondo che le lacrime stanno scendendo e non riesco a smettere. Come non riesco a dimenticare la tua vittoria alla Liegi,per me la più bella,con me e mio padre a esultare abbracciandoci e urlando come pazzi,o quella volta che ti incontrai in bici e ti seguii fino a casa a Spoltore con te che mi aspettavi in salita e ti interessavi a me consigliandomi di continuare a studiare "perchè è importante" mi dissi.
Qui sono circondato da tuoi poster autografati e con dedica,borracce e cappellini firmati:sono il ricordo di tutti quei momenti in cui ti ho potuto incontrare. C'ero a Chieti ai vari criterium degli assi,c'ero a Spoltore alle 2 feste dopo i tuoi trionfi,c'ero quella volta prima del giro 2007 che incontrasti i ragazzi del liceo classico e mi chiesi di reggerti un attimo la bici con la sella coi denti e la scritta Killer.
Mi dispiace che finisca così.
So che non riuscirò a sopportare l'ipocrisia di tutta la gente che già vomita e continuerà a farlo ogni volta che si sentirà il tuo nome.
Mi mancherà il tuo essere diverso,mi mancherà il cercarti con gli occhi in mezzo al gruppo,mi mancherà vederti attaccare sempre e comunque anche senza le gambe giuste.
Mi dispiace perchè sono anni che sei il mio punto di riferimento in quella che è la mia passione più grande. Ho fatto tanti sacrifici per il ciclismo e ne è sempre valsa la pena,ma oggi so che non ne farò più.
Continuerò ad andare in bici ma credo che non avrò più quella voglia di sempre. In fondo ogni volta che uscivo,dentro di me avevo la speranza di incontrarti e fare qualche chilometro alla tua ruota.
Lo so che in un modo o nell'altro il momento dei saluti sarebbe comunque arrivato ma così non riesco ad accettarlo. Fa troppo male.

Infine voglio dirti una cosa importante:sappi che NON mi hai deluso e che anche se non sto dentro l'ambiente,credo di aver maturato un'idea che mi porta a giudicare come ipocriti tutti quelli che a ogni occasione fanno le verginelle e cascano dal pero,ignorando,anzi,facendo finta di ignorare che tutto il mondo è paese.
Tu c'hai sempre messo la faccia e per questo sarai sempre il mio preferito.
Grazie di tutto.

Andrea



che belle parole....

 

[Modificato il 22/07/2009 alle 19:54 by danilodiluca87]

____________________
Danilo Di Luca....Killer strikes again


 
Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 4168
Registrato: Apr 2008

  postato il 22/07/2009 alle 20:12
grazie di tutto danilo, sempre il numero uno. non dimenticherò MAI l'amstel 2005, quando ti ho visto all'azione per la prima volta, la tappa del sestrière 2005, la tappa delle tre cime nel 2007, briançon, monte pora 2008, la liegi nel 2007 e la cuneo pinerolo. potenzialmente uno dei più grandi di sempre, che ha sempre avuto la sfortuna di avere tutti i potenti bastardi di questo sport e dell'antidoping contro. grazie danilo, grazie e in bocca al lupo per tutto

 

____________________

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Tour




Posts: 225
Registrato: Jan 2009

  postato il 22/07/2009 alle 20:13
Io sono dalla sua parte, non aggiungo altro.

 

____________________
Bisogna menare!
He. Sa.

STILOSO 2009

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Tour




Posts: 237
Registrato: Jun 2009

  postato il 22/07/2009 alle 20:39
La testa mi dice che ha sbagliato e deve pagare ma il cuore mi spinge a credere in lui anche oltre l'inverosimile.Sono in certi momenti che si distinguono i veri tifosi dai falsi. voglio andare oltre i sentimenti di rabbia e delusione che toccano me e tutti i suoi tifosi. Io ho sempre creduto in lui sin da quando da dilettante staccava Malberti al giro delle regioni,fino all'ultimo giro in cui ha fatto innamorare gli italiani.e voglio continuare a credergli ,a pensare che ciò che lui ha fatto di grande in questi anni sia vero e reale.Anche a costo di sembrare sciocco e banale voglio credere alle sua innocenza e alla sua voglia di dimostrare sempre e comunque la verità.Dieci anni della mia vita sono trascorsi paralleli alle sue vittorie e alle sue sconfitte,sempre pronto a vedere e registrare ogni sua gara ,giro o brixia tour che sia,e voglio credere che l'emozioni avute siano vere e reali e non finte e illusorie.E allora adesso caro Danilo sono pronto a sostenerti per l'ultima battaglia forse la più ostica,ma per questo la più emozionante,riuscire a dimostrare la tua onestà.Forse è un sogno ma sognare non costa niente e allora forza Diluca
 
Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 2480
Registrato: Sep 2007

  postato il 22/07/2009 alle 21:56
Originariamente inviato da danilodiluca87

il solito tirapiedi maledetto...."ci vuole ancora, tempo, condizione, infortuni ecc.ecc" con un fare dubbioso su Di Luca,
poi è andato Bulbarelli e ha detto: "ma dai questi sono degli imprevisti....diciamo che, dopo Bettini, ci sono Di Luca e Cunego come nostri uomini migliori"
risponde quel capretto "mahhhh.....c'è Pozzato" con aria decisa

poi Bulbarelli e Cassani lo volevano mandare a quel paese, ed hanno iniziato a dire "che sarebbe difficilissimo trovare un terzo picco di forma, ed anche il percorso forse è troppo duro...."

Questi sono i giornali che ha Di Luca


ed eccola sta gente....sono maghi o cosa????

 

____________________
Danilo Di Luca....Killer strikes again


 
Edit Post Reply With Quote

Livello Gianni Bugno




Posts: 584
Registrato: Jun 2006

  postato il 22/07/2009 alle 23:28
non mi è mai piaciuto come corridore ....

ma non ci credo che possa aver commesso un errore così pacchiano.

speriamo nelle controanalisi.

 

____________________
oltre la cima

 
Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Livello Fausto Coppi




Posts: 2259
Registrato: Apr 2007

  postato il 23/07/2009 alle 00:23
Solo un abbraccio ai tifosi di Di Luca, non è che mi stavate sempre simpatici quando lo avete osannato, ma adesso vi sono sinceramente vicino perché ho visto la passione genuina che vi ha sempre mosso.

Io non credo ai complotti e forse sbaglio perché i complotti esistono, nel ciclismo e nella vita. So solo una cosa, Danilo Di Luca non è un "piccolo oggetto tondeggiante non troppo intelligente" perciò se ha fatto quello che ha fatto è stato soltanto perché lo fanno in molti (non so se tutti, non ho le conoscenze per dirlo) e non vengono beccati. E' la stessa cosa che ho pensato per Rebellin, se tutti lo fanno e lo fai anche tu 100 volte e mai ti beccano, possibile che ti debbano beccare proprio alle olimpiadi, che sfiga!

Questo per dire che la positività per me non toglie nulla al valore di Danilo Di Luca come atleta, lo ha dimostrato in molti anni, su molti terreni e in molte occasioni.
E' un uomo intelligente e coraggioso saprà cavarsela anche in queste tristi circostanze.

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Greg Lemond
Utente del mese Gennaio 2009
Utente del mese Giugno 2010




Posts: 5660
Registrato: Mar 2005

  postato il 23/07/2009 alle 07:17
Caro Danilo,
Non sono mai stato tuo tifoso, ma ho cominciato ad aprrezzarti moltissimo al Giro che, grazie a te, è stato uno dei più belli degli ultimi anni. Non riconosco per niente il giudizio dei mestieranti dell'antidoping né, tanto meno, i giustizialisti/forcaioli/avvoltoi e quant'altro mi verrà in mente di pensare su di loro .
Da oggi divento un tuo grande tifoso, come lo sono sempre stato di Landis e Riccò e diventato di Ullrich, Rasmussen, Vino ed altri che non rammento.
Ciao, Carlo e grazie, comunque, per la tua carriera ed umanità

 

____________________
Fanno festa i musulmani il venerdì
il sabato gli ebrei
la domenica i cristiani
...
e i barbieri il lunedì

"Per principio rifiuto di sottopormi a questi controlli. Non sono ostile alla lotta al doping, che ritengo indispensabile tra i dilettanti, ma nel caso di professionisti è differente. Dopo 12 anni di carriera io so quello che devo fare e non voglio che una mia vittoria venga messa in dubbio dalla fantasia delle analisi".

(Jacques Anquetil, 4 maggio 1966, intervista a L'Équipe)

Non riesco a comprendere perché Morris non sia assunto da nessuna rete telvisiva come opinionista

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote
<<  29    30    31    32    33    34    35  >> Nuovo Thread  Nuova risposta   Nuovo sondaggio
 
Powered by Lux sulla base di XMB
Lux Forum vers. 1.6
2.3497541