Board logo

Il Forum di Cicloweb

Non hai fatto il login | Login Pagina principale > Dite la vostra sul ciclismo! > COLLE DELLE FINESTRE
Nuovo Thread  Nuova risposta  Nuovo sondaggio
< Ultimo thread   Prossimo thread >  |  Versione stampabile
Autore: Oggetto: COLLE DELLE FINESTRE

Livello Bernard Hinault




Posts: 1191
Registrato: Jul 2004

  postato il 12/11/2004 alle 21:54
ECCO LA DESCRIZIONE DEL COLLE DI FINESTRE DA PARTE DEGLI UOMINI DELLA LAMPRE DOPO LA RICOGNIZIONE.
PER LE FOTO ANDATE SUL SITO WWW.LAMPRE.COM NELLA SEZIONE LAMPRE CICLISMO.

-Si parte da Meana di Susa 550slm ,ad attenderci una nutrita schiera di amici del Piemonte, in testa Luigi Chiabrera presidente dell'"ATL2 le montagne Olimpiche",i due sindaci delle valli interessate, Mario Perotto sindaco di Meana val di Susa e Adriano Sgarbanti sindaco di Usseaux alta Val Chisone.


- Dal palazzo comunale di Meana la strada sale in maniera repentina per 1700metri con una pendenza del 20%: come inizio non c'è male.

Il tempo di fermarci dopo 4 km troviamo il primo muro creato per delimitare e contenere il terreno del 1° dei 42 tornanti costruiti nel 1880 anno della creazione della strada .

- Bortolami e Marzano inforcano le bici ed iniziano la loro prova." La tappa si prospetta davvero dura-ci dicono i due corridori di Lampre- prima del colle delle Finestre si dovrà affrontare la salita di Novalesa che porta al lago della Ferrera, pertanto i 19km di ascesa verranno affrontati da un gruppetto di 50-60 corridori, la lunghezza e la difficoltà dell'ascesa con pendenza media del 9% faranno la differenza.
-La discesa breve e ripida non permette respiro e poi il tratto finale che da Pragelato porta al Sestriere sarà la conclusione ideale per un vincitore di tappa davvero grande."

-In sintesi la salita al colle delle Finestre è lunga 19km.
Si parte dai 550msl di Meana di Susa per arrivare ai 2.186mls del colle.I tornanti sono 42,la pendenza media è del 9% con punte del 20%, il dislivello è di 1600metri, i corridori Lampre Marzano e Bortolami nei tratti da loro provati hanno utilizzato le bici personali in dotazione al team Lampre, usando i rapporti 39x25 e 39x23.


- Il tempo di rifocillarci nell'accogliente Albergo Ristorante del lago Laux a Usseaux e poi per Bortolami Marzano e il DS Bontempi il viaggio verso Torino dove ad attendere gli uomini Lampre c'è il Presidente della Regione Piemonte Ghigo.

- L'incontro cordiale, improntato sull'interesse del Presidente ,grande conoscitore e praticante dello sport della bici,nel conoscere le difficoltà incontrate dai nostri due tester, chiude la giornata sulle strade Piemontesi del prossimo Giro d'Italia da parte dei corridori Lampre.

 

[Modificato il 12/11/2004 alle 21:58 by newcastle]


 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Livello Fausto Coppi




Posts: 3567
Registrato: Jul 2004

  postato il 13/11/2004 alle 13:04
credo che sia addirittura leggermente piu'impegnativa del fauniera,che si fara'il giorno prima ma nn spero con l'arrivo a limone perche'vorrebbe dire scalare la mitica salita dove in cima splende la stele del pirata almeno a 70-80km.dall'arrivo,con molta pianura fino al'arrivo,e quindi renderla poco determinante!un "mostro" che vedra'anche tornare indietro con gli anni al tempo dello sterrato,presente negli ultimi 5km,e che soprattutto e'preceduta da una salita breve ma dalle pendenze terribili come il moncenisio,insomma una tappa che inoltre prevedera'la colletta,il colle braida e l'arrvo in salita sul sestriere e che nn ricordo di tale difficolta'nei dieci e passa anni che vedo il giro,forse giusto quella a noi tanto cara del mortirolo,con lo stelvio ed il s.cristina del'94...

 

____________________
Giuseppe Matranga

www.cicloweb.it

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Livello Bernard Hinault




Posts: 1191
Registrato: Jul 2004

  postato il 13/11/2004 alle 15:10
SPERIAMO INFATTI CHE L'ARRIVO DEL GIORNO PRIMA NON SIA VERAMENTE A LIMONE PIEMONTE ANCHE SE VEDO DIFFICILE UN ARRIVO A SANT'ANNA DI VINADIO PERCHE IL GIORNO DOPO CI SAREBBE UNA TAPPA DURISSIMA ANCHE SE IL SESTRIERE NON E' GRAN CHE.
ALLA FINE POI SI SA QUALCOSA DELLA FAMOSA TAPPA TRENTO-LIVIGNO, LO STELVIO SI FA?
SONO INTERESSATO PERCHE PENSO CHE IL PASSO PER ECCELLENZA PER TUTTI I CICLISTI E PER IL GIRO SIA PROPIO LO STELVIO.

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Livello Fausto Coppi




Posts: 3567
Registrato: Jul 2004

  postato il 13/11/2004 alle 15:32
e'vero,spero si faccia sia lo stelvio che il giorno prima la spettacolare cronoscalata del bondone,ma tutto e'questo fa parte del"vecchio disegno"di castellano,che tocchera'vedere in quali punti verra'confermato,speriamo che questo passaggio chiave del prossimo giro lo sia eccome!
piu'che altro,visto che ormai mancherebbe una settimana alla d-day sarebbe meglio cercare di capire se la presentazione avverra'come da copione il prossimo sabato o sara'rimandata!

p.s.vediamo se il palinsesto della rai puo'risolvere il dubbio diventato ormai amletico...

 

[Modificato il 13/11/2004 alle 15:38 by Pirata x sempre]

____________________
Giuseppe Matranga

www.cicloweb.it

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Livello Bernard Hinault




Posts: 1191
Registrato: Jul 2004

  postato il 15/11/2004 alle 15:58
MAAA...
SPERIAMO BENE.
CMQ LA FRITTATA L'HANNO GIA' FATTA.
SI SAPEVA CHE ZOMEGNAN AVREBBE PRESO IL POSTO DI CASTELLANO, NON CAPISCO PERCHE IN TEMPI PASSATI NON SI ERANO MESSI D'ACCORDO INSIEME SUL TRACCIATO DEL 2005.
MISTERI DEL POTERE...

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Livello Fausto Coppi




Posts: 3567
Registrato: Jul 2004

  postato il 15/11/2004 alle 16:07
purtroppo la presentazione,se ho ben capito e'ormai rimandata,devo dire che anch'io sono rimasto meravigliato e nn poco da questi problemi,ache perche'nn credevo che un tracciato cosi importante come quello del giro fosse deciso solo dal direttore di corsa ed al massimo dai suoi piu'stretti collaboratori,evidentemente zomegnan escluso...

 

____________________
Giuseppe Matranga

www.cicloweb.it

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Livello Bernard Hinault




Posts: 1191
Registrato: Jul 2004

  postato il 15/11/2004 alle 16:23
SICURAMENTE NON E' FACILE ASSIMILARE 20 TAPPE CON COSI TANTE RICHIESTE DA TANTE SEDI, PERO DICIAMO CHE L'ERRORE E' STATO FARE CONTINUARE CASTELLANO FINO A OGGI, QUANDO DI SOLITO SI SVELA IL TRACCIATO, CONSIDERANDO CHE IL NUOVO DIRETTORE DELLA CORSA E' ZOMEGNAN.
A PROPOSITO DI ZOMEGNAN, MI E' CAPITATO CIRCA 2 MESI FA DI MANDARGLI UNA MAIL, QUANDO ERA ANCORA IN GAZZETTA.
GLI CHIEDEVO IN PAROLE POVERE DI PROPORRE UN TRACCIATO COMPETITIVO CONDITO COME SI SUSSURRAVA DALLA CIGLIEGINA SULLA TORTA, LO STELVIO.
MI RISPOSE CHE IL TRACCIATO NON LO POTEVA SVELARE, MA CI SAREBBERO STATE TANTE SOLPRESE..
EVIDENTEMENTE RIGUARDAVANO ANCHE LA SOVRAPPOSIZIONE DI 2 GIRI???!!!

PS. SAREBBE IL MIO SOGNO POTER AIUTARE O ADDIRITTURA DIRIGERE IL PROGETTO DEI VARI TRACCIATI.
UN MESTIERE DIFFICILE MA ALLO STESSO TEMPO AFFASCINANTE.

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Livello Fausto Coppi




Posts: 3567
Registrato: Jul 2004

  postato il 15/11/2004 alle 16:32
e siamo in due ad avere lo stesso sogno..

su zomegnan credo che la risposta che ti ha dato se risalente a 2 mesi fa si riferiva unicamente al tracciato che stava disegnando castellano,molto piu'classico(e meno affascinante),i problemi credo siano piu'recenti anche se proprio nn capisco il perche'di queste dimissioni anticipate addirittura di un anno,che hanno dato il via a tutti questi problemi!!!

 

____________________
Giuseppe Matranga

www.cicloweb.it

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Livello Bernard Hinault




Posts: 1191
Registrato: Jul 2004

  postato il 15/11/2004 alle 17:56
DAI PROPONIAMOCI IO E TE COME IL "DOPO ZOMEGNAN"..
EFFETTIVAMENTE L'ERA CASTELLANO E' STATA MOLTO PARTICOLARE, CARATTERIZZATA DA TAPPE MOLTO CLASSICHE, ALLA RICERCA DI SALITE NUOVE MA NON COSI CAPACI DA DARE SCUASSONI NELLA CLASSIFICA GENERALE.
ECCO, FACENDO RIFERIMENTO AD UNA MIA RISPOSTA (UNA CRITICA A RIGUARDO DELLA FORCELLA STAULANZA) IN UN ALTRO THREAD, ANCHE SE NON MOLTO DURO LO STAULANZA E' UNA NOVITA POSITIVA.
NEL SENSO CHE IN PASSATO ERA LA SOLITA SALITA INIZIALE DEI TAPPONI DOLOTICI (COME NON RICORDARCI DI SELVA 98 FINO AD ARRIVARE A FALZES 2004), ADESSO INVECE COME ARRIVO DI TAPPA.
FORSE ABBIAMO BISOGNO DI TRACCIATI VECCHI MA ALLO STESSO TEMPO MODERNI.
TAPPE CORTE MA CON SALITE STORICHE (FACCIO RIFERIMENTO AI VARI FEDAIA,PORDOI,SELLA, GARDENA,CAMPOLONGO,TRE CIME DI LAVAREDO,PENNES,GIOVO,STELVIO,GAVIA,MORTIROLO,S.PELLEGRINO IN ALPE,FAUNIERA,COLLE DELL'AGNELLO,ZONCOLAN...ECC...

IN PAROLE POVERE MI PIACEREBBE RIVEDERE LE VECCHIE TAPPE DEL MITICO TORRIANI, IL GIRO 94 PER ME E' STATO UNO DEI PIU BELLI DAL PUNTO DI VISTA LOGISTICO.
TAPPE COME QUELLE DI LIENZ,MERANO,APRICA,LES DEUX ALPES E SESTRIERE.INSOMMA VERI E PROPI TAPPONI CON SALITE QUASI SEMPRE SOPRA I 2000m.
HO NOSTALGIA ANCORA DI QUEL GIRO E DI QUELLO CHE FECE MARCO.

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage
Nuovo Thread  Nuova risposta   Nuovo sondaggio
 
Powered by Lux sulla base di XMB
Lux Forum vers. 1.6
1.8986599