Board logo

Il Forum di Cicloweb

Non hai fatto il login | Login Pagina principale > Dite la vostra sul ciclismo! > Ancora incidenti...
Nuovo Thread  Nuova risposta  Nuovo sondaggio
< Ultimo thread   Prossimo thread >  |  Versione stampabile
<<  1    2    3    4    5    6    7  >>
Autore: Oggetto: Ancora incidenti...

Utente del mese Aprile 2010




Posts: 2754
Registrato: Mar 2006

  postato il 22/03/2007 alle 03:57
Promising Caisse d'Epargne rider José Joaquín Rojas was hit by a car after he had finished training with teammates Alejandro Valverde, Fran Pérez and Luis León Sánchez in Alcantarilla (Murcia, Spain).

The Spaniard was accompanied at the time of the accident by Bernardo Joaquín Juliá, the brother of ex-Caisse d'Epargne rider Cayetano Juliá, who called the local police and ambulance.

Following the crash, the 21 year-old was treated at the scene after experiencing a temporary loss of consciousness, according to the local police. Rojas was then examined in a local sports trauma clinic by the Doctor Esparza, who told to Cyclingnews: "We hope to know by morning which injuries have been done to his spine, but at the moment, we've not observed anything really serious."

Rojas will not participate in Milan-San Remo as a result of the accident which also puts his start at the Criterium International in question.

(CYCLINGNEWS.COM)

mannaggia mannaggia... poteva essere pure uno dei protagonisti della Classicissima

 

____________________

 
Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Moderatore




Posts: 1043
Registrato: Mar 2005

  postato il 25/03/2007 alle 12:36
Volevo fare i miei auguri di guarigione al motociclista Locatelli tenuto momentaneamente in coma farmacologico dopo un gravissimo incidente avvenuto sabato durante le prove.

 

____________________
Enula.
http://www.cicloweb.it
http://www.cicloweb.it/Pg/pg.html

 
Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Livello Fausto Coppi




Posts: 4035
Registrato: Jan 2006

  postato il 25/03/2007 alle 16:29
Lpr, frattura dello scafoide per Gutierrez Cataluna

Brutte notizie per Enrique Gutierrez Cataluna. Dopo la caduta di ieri alla Milano – Sanremo, che lo ha costretto anche al ritiro dalla corsa, lo spagnolo del Team Lpr è rientrato nella notte in Spagna, dove si è sottoposto ad una radiografia che ha evidenziato la frattura dello scafoide destro. Il “Bufalo”, secondo al Giro d'Italia del 2006, dovrà portare un gesso che non gli permetterà di allenarsi per un mese. Quindi, seguirà la fase di riabilitazione per il completo recupero della funzionalità della mano destra. Al momento risulta difficile stabilire quale sarà la gara del rientro in gruppo.
Un po' meglio è andata a Luca Solari e Borut Bozic, tutti e due coinvolti in un paio di scivolate negli ultimi chilometri di corsa, entrambi alle prese con escoriazioni e lievi contusioni che non pregiudicheranno comunque la loro presenza nei prossimi appuntamenti.
E' pronta la formazione del Team Lpr che da martedì sarà in gara alla Settimana Internazionale di Coppi e Bartali. La squadra nero-verde che ha come team manager Davide Boifava sarà ai nastri di partenza con Paolo Bailetti, Daniele Callegarin, Riccardo Chiarini, Andreas Dietziker, Raffaele Ferrara, Alessandro Maserati, Samuele Marzoli e Walter Proch. Sull'ammiraglia, a guidare i ragazzi, sarà presente il
direttore sportivo Enrico Paolini. “Cercheremo come sempre di metterci in luce – afferma Paolini -, puntando sugli elementi che hanno già evidenziato una buona condizione di forma come Dietziker e Maserati. Ma non escluderei anche qualche altro pretendente, perché ho notato in tutti i ragazzi una grande voglia di ben figurare in un appuntamento importante come la corsa romagnola”.


(fonte:tuttobiciweb.it)

 

____________________



"Venderesti entrambi gli occhi per un milione di dollari... o le gambe... o le mani... o gli orecchi? Fai la somma di quello che hai e scoprirai che non lo venderesti per tutto l'oro del mondo. Le cose migliori della vita sono le tue, se riesci ad apprezzarle".
Dale Carnegie

"Non lamentatevi di quello che non avete. Usate quello che avete. Fare meno del vostro meglio è un peccato. Tutti noi abbiamo il potenziale per eccellere perché l'eccellenza é determinata dalla dedizione, a noi e agli altri".
Oprah Winfrey

http://www.velodrome.org.uk
http://www.yvonnehijgenaar.nl
http://www.chrishoy.com/
http://www.victoriapendleton.co.uk/

 
Edit Post Reply With Quote

Moderatore




Posts: 3308
Registrato: Aug 2005

  postato il 15/04/2007 alle 18:00
Purtroppo non solo belle notizie in questa domenica
"Montaletto di Cervia
Sospesa la gara juniores di Montaletto di Cervia a causa del grave incidente occorso al corridore del stm Calderara Zucchini Giacomo,quando mancavano 11 giri dal termine radio corsa comunicava che la gara veniva sospesa perchè un atleta era in coma dopo essere stato coinvolto in una caduta,intervenuto l'elicottero del 118 il corridore veniva trasportato in gravi condizioni all'ospedale più vicino"
(www.sidermec-vitali.it)
Speriamo che ce la faccia...

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Amministratore




Posts: 5978
Registrato: Aug 2002

  postato il 15/04/2007 alle 18:12
Forza Giacomo, forza Giacomo, forza Giacomo.
 
Edit Post Reply With Quote

Livello Tour




Posts: 257
Registrato: Nov 2004

  postato il 15/04/2007 alle 22:19
Una Tv locale ha comunicato che il corridore Zucchini Giacomo caduto a Montaletto non sia più in pericolo di vita, nonostante le numerose ammaccature

 

____________________
Josè Manuel Fuente era un simpatico guascone. L'ho visto sovente battersi il pugno sul petto e gridare: "vincente o perdente, lotto sempre col cuore..."

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 4035
Registrato: Jan 2006

  postato il 18/04/2007 alle 19:52
Milram, che sfortuna: anche Rigotto cade e si frattura

Sembra non esserci pace per il team Milram in questo mese di aprile. Dopo aver perso Velo (caduto alla Gent Wevelgem), Diudia (infortunatosi in allenamento prima della Parigi-Roubaix), e Sacchi (ancora fermo per i postumi della caduta lungo la discesa del Kemmel della Gand Wevelgem), ecco l’ennesima tegola: Elia Rigotto, dopo appena venti minuti di gara al GP Escaut di oggi, cade e si frattura la clavicola destra.
Lo stesso Elia Rigotto tristemente commenta: “Sembra davvero un momentaccio per noi della Milram. Mi dispiace per me e per la mia squadra che in questo momento si avvicina ad un appuntamento importante come il Giro d’Italia in piena emergenza. La mia frattura, per fortuna, non è scomposta e già venerdì sarò dal Professor Moras, all’ospedale di Vicenza, per valutare se sarà da operare oppure no. Il mio sogno, anche se sarà difficile da realizzare, è quello di essere comunque al via del prossimo Giro d’Italia”.

(fonte:tuttobiciweb.it)

 

____________________



"Venderesti entrambi gli occhi per un milione di dollari... o le gambe... o le mani... o gli orecchi? Fai la somma di quello che hai e scoprirai che non lo venderesti per tutto l'oro del mondo. Le cose migliori della vita sono le tue, se riesci ad apprezzarle".
Dale Carnegie

"Non lamentatevi di quello che non avete. Usate quello che avete. Fare meno del vostro meglio è un peccato. Tutti noi abbiamo il potenziale per eccellere perché l'eccellenza é determinata dalla dedizione, a noi e agli altri".
Oprah Winfrey

http://www.velodrome.org.uk
http://www.yvonnehijgenaar.nl
http://www.chrishoy.com/
http://www.victoriapendleton.co.uk/

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 2712
Registrato: Mar 2006

  postato il 18/04/2007 alle 19:57
la milram sarà decimata al prossimo Giro!anche questa davvero non ci voleva!
 
Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 4035
Registrato: Jan 2006

  postato il 19/04/2007 alle 10:23
Sfortuna Zagorodniy: frattura scomposta della clavicola

Non è un momento fortunato per il team OTC doors - Lauretana - NGC, dopo il primo periodo di attività assai promettente, diversi atleti (Reda - D'Amore - Maisto) hanno dovuto fare i conti con malattie ed infortuni i quali hanno condizionato il rendimento di tutto il gruppo. Ieri pomeriggio la sfortuna ha preso di mira il campione ucraino Volodymyr Zagorodniy, vittima di una brutta caduta in discesa, mentre stava per terminare la sua giornata di lavoro, riportando la frattura scomposta della clavicola che gli impedirà di gareggiare per più di un mese.
Zagorodniy sarebbe stato sicuramente uno degli uomini più in forma del team per i prossimi appuntamenti, ad iniziare dal Giro D'oro e Giro del Trentino.
"Attendiamo con fiducia che passi in fretta questo periodo negativo - spiega il Team Manager Pier Giovanni Baldini - l'importante è continuare a credere nel nostro lavoro, con serietà e professionalità”.

(fonte:tuttobiciweb.it)

 

____________________



"Venderesti entrambi gli occhi per un milione di dollari... o le gambe... o le mani... o gli orecchi? Fai la somma di quello che hai e scoprirai che non lo venderesti per tutto l'oro del mondo. Le cose migliori della vita sono le tue, se riesci ad apprezzarle".
Dale Carnegie

"Non lamentatevi di quello che non avete. Usate quello che avete. Fare meno del vostro meglio è un peccato. Tutti noi abbiamo il potenziale per eccellere perché l'eccellenza é determinata dalla dedizione, a noi e agli altri".
Oprah Winfrey

http://www.velodrome.org.uk
http://www.yvonnehijgenaar.nl
http://www.chrishoy.com/
http://www.victoriapendleton.co.uk/

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 5547
Registrato: Nov 2004

  postato il 27/04/2007 alle 14:43
Questa mattina a Villadossola una auto impazzita ha falciato e ucciso Giuseppe Barale... Professiosnista ossolano di fine anni 50 della Bianchi di Coppi...
Questo è il testo di ricordo che ho scritto x la tv...

Se n’è andato sulla sua strada, steso da una auto impazzita, lui, il ‘Pino della Murata’, lui, ossolano fiero e potente, uno che non ha mai mollato e che difficilmente si lasciava imbrigliare dai giochi di squadra. Giuseppe Barale, che col fratello Germano ha fatto trepidare i cuori degli amanti di ciclismo ha lasciato il mondo in questa tragica maniera, riempiendo di lacrime gli occhi degli amici e dei semplici appassionati. Quelle persone che fanno parte della ‘famiglia del ciclismo’ e che piangono quando uno di loro se ne va. Il ‘Pino’ della classe del 1936; che atleta. Ha cominciato a correre proprio col fratello Germano. Che carattere diverso quei due; Aperto, compagnone e frizzante il ‘Mano’, taciturno ed introverso il ‘Pino’ che arriva, da dilettante, anche a vestire la maglia azzurra della nazionale. Nel 1957 i due fratelli passano ‘professionisti’ con la San Pellegrino di Gino Bartali e l’anno dopo passano addirittura alla Bianchi, quali compagni di un Fausto Coppi ormai atteso dal viale del tramonto. Proprio nel 1958 il carattere fiero di Giuseppe Barale gli provoca la rottura col mondo del ciclismo. Succede al Giro di Campania, ‘Pino’ è in fuga ma dietro c’è Coppi che insegue; la vettura con a bordo Giulia Occhini, la ‘Dama Bianca’ compagna di Fausto si affianca ai fuggitivi, la donna, in maniera anche poco elegante si rivolge a Barale dicendole di non tirare per favorire il ricongiungimento. Lui, col suo carattere forte non la manda giù e risponde di dire a Coppi che se non è capace di correre può stare a casa. Mai affronto fu tanto pesante per la donna che ebbe modo di far ‘accantonare’ il Pino dalle corse importanti della stagione. Nemmeno Coppi, che conosceva il suo valore riuscì a riabilitarlo, tanto che alla fine della stagione Giuseppe abbandonerà le corse. Ecco chi era il ‘Pino della Murata’, uno che non mollava mai e che rimarrà sempre nella testa degli appassionati. Ti sia lieve la terra Pino.

 

____________________
www.vcoazzurratv.it
...- --- .-.. .-
.--. ..- .--. .. .-.. .-.. .-
...- --- .-.. .- !!!!

LA CAROVANA VA..CONFINI NON NE HA..E TUTTE LE DISTANZE ANNULLERA'!!
"..Dinnanzi a me non fuor cose create se non etterne.. Ed io in etterno duro!!
Lasciate ogni speranza voi ch'entrate...!!!

"C'è Bugno in testaaaa!!! è Bugnoooo!!! ed è campione del mondo Bugno su Jalabert!!!"

"...ma ti sollevero' tutte le volte che cadrai
e raccogliero' i tuoi fiori che per strada perderai
e seguiro' il tuo volo senza interferire mai
perche' quello che voglio e' stare insieme a te
senza catene stare insieme a te"...

"Cascata ha un pregio non da poco. ama il ciclismo e però lo riesce a guardare con l'occhio dello scienziato. informatissimo, sa sceglire personaggi sempre di levatira superiore, pur non "scadendo" nello scontato.
un bravo di cuore.
(post di Ilic JanJansen, nel Thread "Un ricordo: Pedro Delgado, il capitano di Indurain")

 
Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Livello Fausto Coppi




Posts: 4035
Registrato: Jan 2006

  postato il 16/05/2007 alle 23:07
Boonen, frattura del piede in allenamento. Niente Catalogna

Tom Boonen si è procurato la frattura dell'alluce del piede destro oggi durante un allenamento vicino alla sua casa di Mol.
L'episodio è avvenuto ad un incrocio, quando Boonen ha tentato di evitare una l'automobile che stava facendo manovra: il belga ha picchiato il piede contro un cartello indicatore, riportando anche contusioni alla gamba destra.
A causa dell'infortunio, il belga dovrà rinunciare al programmato rientro previsto sulle strade della Volta Catalunya. Boonen dovrà osservare ora alcuni giorni di completo riposo ma la sua presenza al Tour de France non sembra in pericolo.

(fonte:tuttobiciweb.it)

 

____________________



"Venderesti entrambi gli occhi per un milione di dollari... o le gambe... o le mani... o gli orecchi? Fai la somma di quello che hai e scoprirai che non lo venderesti per tutto l'oro del mondo. Le cose migliori della vita sono le tue, se riesci ad apprezzarle".
Dale Carnegie

"Non lamentatevi di quello che non avete. Usate quello che avete. Fare meno del vostro meglio è un peccato. Tutti noi abbiamo il potenziale per eccellere perché l'eccellenza é determinata dalla dedizione, a noi e agli altri".
Oprah Winfrey

http://www.velodrome.org.uk
http://www.yvonnehijgenaar.nl
http://www.chrishoy.com/
http://www.victoriapendleton.co.uk/

 
Edit Post Reply With Quote

Moderatore




Posts: 21608
Registrato: Oct 2004

  postato il 13/07/2007 alle 14:47
Per fortuna questo thread era rimasto nelle retrovie per un po', ma tocca riportarlo su:

****************

Incidente con giallo per l'olandese Reus, operato alla testa

Il giovane Kai Reus, astro nascente della Rabobank, è ricoverato all’ospedale di Grenoble dopo aver subito un intervento alla testa per arrestare una emorragia. Il ventiduenne gigante olandese è mantenuto per il momento in coma farmacologico dai sanitari ma le Tac alle quali è stato sottoposto non hanno fortunatamente evidenziato alcun problema cerebrale.
Reus è stato trovato ieri sera attorno alle 20 riverso a bordo strada, ferito mentre si stava allenando, probabile vittima di qualche pirata della strada.
«Non sappiamo cosa gli sia successo - ha detto un portavoce della squadra olandese - ma solo che lo hanno ricoverato e che le sue condizioni sono serie, seppur non gravissime». Reus ha riportato nell’incidente anche la frattura di tre costole.

(fonte: tuttobiciweb.it)

 

____________________
Mario Casaldi - Cicloweb.it

CICLISTI
Si sta come
d'autunno
sugli alberi
le foglie

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Livello Fausto Coppi




Posts: 7360
Registrato: Jun 2005

  postato il 13/07/2007 alle 15:02
pOvero ragazzo! Buona fortuna..

 

____________________
...E' il giudizio che c'indebolisce.

 
Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Livello Tour




Posts: 233
Registrato: Jun 2007

  postato il 14/07/2007 alle 08:38
Per dovere di cronaca, incidente occorso a Diego Caccia della Barloworld, all'incirca un mesetto fa: mentre era fermo al semaforo, improvvisamente si è ritrovato nell'abitacolo di una vettura guidata da una cinquantenne.
 
Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi
Utente del mese Ottobre 2009




Posts: 6093
Registrato: Jul 2005

  postato il 14/07/2007 alle 09:47
Povero Kai! Un grande in bocca al lupo di pronta guarigione!!!

 

____________________

 
Edit Post Reply With Quote

Moderatore




Posts: 1043
Registrato: Mar 2005

  postato il 14/07/2007 alle 13:06
Originariamente inviato da Il Mago Gigi

Per dovere di cronaca, incidente occorso a Diego Caccia della Barloworld, all'incirca un mesetto fa: mentre era fermo al semaforo, improvvisamente si è ritrovato nell'abitacolo di una vettura guidata da una cinquantenne.


E ora come sta??

 

____________________
Enula.
http://www.cicloweb.it
http://www.cicloweb.it/Pg/pg.html

 
Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Moderatore




Posts: 21608
Registrato: Oct 2004

  postato il 14/07/2007 alle 13:40
Originariamente inviato da bauschan

Originariamente inviato da Il Mago Gigi

Per dovere di cronaca, incidente occorso a Diego Caccia della Barloworld, all'incirca un mesetto fa: mentre era fermo al semaforo, improvvisamente si è ritrovato nell'abitacolo di una vettura guidata da una cinquantenne.


E ora come sta??


Penso bene, visto che ha corso i Campionati italiani (sicuramente quelli a cronometro, credo anche quelli in linea).

 

____________________
Mario Casaldi - Cicloweb.it

CICLISTI
Si sta come
d'autunno
sugli alberi
le foglie

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Livello Tour




Posts: 233
Registrato: Jun 2007

  postato il 14/07/2007 alle 13:54
Originariamente inviato da Monsieur 40%

Originariamente inviato da bauschan

Originariamente inviato da Il Mago Gigi

Per dovere di cronaca, incidente occorso a Diego Caccia della Barloworld, all'incirca un mesetto fa: mentre era fermo al semaforo, improvvisamente si è ritrovato nell'abitacolo di una vettura guidata da una cinquantenne.


E ora come sta??


Penso bene, visto che ha corso i Campionati italiani (sicuramente quelli a cronometro, credo anche quelli in linea).


Infatti, niente di grave per fortuna!

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Tour




Posts: 233
Registrato: Jun 2007

  postato il 14/07/2007 alle 14:00
Piuttosto avete visto al Golden Gala il saltatore colpito dal giavellotto? Che effetto....... Poveretto!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
 
Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 2712
Registrato: Mar 2006

  postato il 14/07/2007 alle 15:13
Impressionante, roba mai vista prima...
 
Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 7360
Registrato: Jun 2005

  postato il 15/07/2007 alle 21:36
Brutte notizie su Kai: purtroppo, è in coma indotto come Raisin l'anno scorso....

 

____________________
...E' il giudizio che c'indebolisce.

 
Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Moderatore




Posts: 1043
Registrato: Mar 2005

  postato il 15/07/2007 alle 22:36
Dal Corriere della Sera on line

Tour: scontro dopo l'arrivo, due feriti
Il tedesco Sinkewitz si è scontrato con uno spettatore durante la discesa a valle dopo l'arrivo della tappa di montagna a Tignes

TIGNES (Francia) - Uno spettatore in coma, il ciclista tedesco Patrick Sinkewitz con il naso rotto dopo l'arrivo dell'ottava tappa del Tour de France a Tignes, sulle Alpi. Dopo aver tagliato il traguardo, il tedesco stava tornando a valle in bici per andare nell'hotel prenotato dalla sua squadra, la T-Mobile, in Val d'Isère quando si è scontrato con uno spettatore. L'impatto è stato tremendo, tanto che i due hanno dovuto essere portati in ospedale a Chambéry in elicottero, dove lo spettatore è giunto in coma.

 

____________________
Enula.
http://www.cicloweb.it
http://www.cicloweb.it/Pg/pg.html

 
Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Livello Fausto Coppi




Posts: 1835
Registrato: Sep 2006

  postato il 15/07/2007 alle 22:39
(ANSA)-ROMA, 15 LUG - Fratture multiple a costole e clavicola e pneumotorace per Stuart O'Grady, velocista australiano caduto nella ottava tappa del Tour de France. Il corridore australiano, caduto nella discesa del Cormet du Roselend e' ricoverato all'ospedale di Grenoble. O'Grady si e' fatto male scivolando in una scarpata a una trentina di km dal traguardo della tappa di montagna che da Le Grand Bornand porta a Tignes.
 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Federico Bahamontes




Posts: 380
Registrato: May 2007

  postato il 16/07/2007 alle 11:00
Che sfiga la T-Mobile ieri! Ha perso i 2 più forti in un solo giorno,e l'Astana l'altro giorno c'è andata vicino!che peccato, uno prepara per un anno una grande corsa come il Tour poi la sfortuna si accanisce così..
 
Edit Post Reply With Quote

Moderatore




Posts: 21608
Registrato: Oct 2004

  postato il 16/07/2007 alle 15:45
Sinkewitz, frattura allo zigomo e ritiro

La diagnosi definitiva per Patrick Sinkewitz parla di frattura allo zigomo, causata da un violento scontro con uno spettatore nel dopo tappa di ieri: la comunicazione ufficiale del ritiro del corridore tedesco è arrivata questa mattina, nel primo giorno di riposo del Tour, dalla T-Mobile, che già ieri aveva perso il suo leader, l'australiano Michael Rogers vittima di una caduta in discesa, e il giovane britannico Mark Cavendish. Sinkewitz nello scontro col tifoso oltre alla rottura dello zigomo ha riportato anche danni a una spalla e a un ginocchio.

(fonte: tuttobiciweb.it)

******************************

Spiace per Sinkewitz, ma speriamo soprattutto che si riprenda il tifoso investito.

 

____________________
Mario Casaldi - Cicloweb.it

CICLISTI
Si sta come
d'autunno
sugli alberi
le foglie

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Livello Francesco Moser




Posts: 739
Registrato: Jun 2007

  postato il 16/07/2007 alle 15:54
Basterebbe che gli appassionati non entrassero in strada dopo il passaggio dei primi 50 corridori (e ho sparato in alto) e che i corridori stessi non scendessero tra i pedoni a velocità inadeguate.

Forse la faccio troppo semplice però è spesso così.

 

____________________
Francesco Sulas
www.cicloweb.it

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Herman Van Springel




Posts: 452
Registrato: Jul 2005

  postato il 16/07/2007 alle 18:44
non so se è già stata postata ma è una buona notizia comunque
http://notizie.sport.alice.it/notizie/sport/ciclismo/2007/07_luglio/16/tour_esce_da_coma_tifoso_investito,12880282.html?mod=vsport

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 2490
Registrato: Dec 2004

  postato il 16/07/2007 alle 19:04
Originariamente inviato da BJH*

non so se è già stata postata ma è una buona notizia comunque
http://notizie.sport.alice.it/notizie/sport/ciclismo/2007/07_luglio/16/tour_esce_da_coma_tifoso_investito,12880282.html?mod=vsport


Meno male.
Per un corridore investire uno spettatore, o un qualsiasi addetto ai lavori, è qualcosa che crea un buco impressionante dentro.
Forza e coraggio ad entrambi!

 

____________________
http://ilmiociclismo.blog.excite.it

"La vita e la morte.La pace e la guerra.La repubblica e la monarchia.Infine Bartali e Coppi e la progressiva identificazione di un popolo, che ripartiva da zero, in una coppia di campioni."Leo Turrini

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Livello Fausto Coppi




Posts: 3150
Registrato: Jun 2005

  postato il 17/07/2007 alle 09:24
Incidente in allenamento per Solari, frattura alla mano sinistra

Brutte notizie per Luca Solari. Il portacolori del Team Lpr, vincitore quest'anno del Gran Premio Pino Cerami, è stato investito da una autovettura ieri sera durante un allenamento e, nello scontro, ha riportato la frattura scomposta della mano sinistra. Il piacentino stava percorrendo la strada che collega Castelsangiovanni a Borgonovo quando, in prossimità dell'abitato di Borgonovo, è stato colpito da un'auto che non ha rispettato uno stop. Le radiografie a cui si è sottoposto il ciclista del Team Lpr hanno subito evidenziato una doppia frattura della mano sinistra, che necessita di un intervento chirurgico per essere ricomposta. L'operazione verrà eseguita domani, martedì 17 luglio, dal professor Giuseppe Leddi nel reparto di ortopedia dell'ospedale di Castel San Giovanni. Il tempo di recupero dovrebbe essere di quasi due mesi, ma non è escluso che il piacentino del Team Lpr possa tornare alle gare già dai primi giorni di settembre. Dopo la brillante prestazione al campionato italiano, Solari avrebbe dovuto riprendere a gareggiare nel Tour de Wallonie, in programma dal 28 luglio al 1 settembre. “Avevo preso la bici per fare una sgambata – dice Solari -, ed ora mi ritrovo a dover interrompere per qualche settimana l'attività a causa di una brutta frattura alla mano. Non posso che essere amareggiato, ma del resto sono cose che capitano. E' accaduto tutto all'improvviso, mentre percorrevo un tratto di strada pianeggiante. L'automobile non ha rispettato lo stop e mi ha colpito in pieno. Non ho nemmeno fatto in tempo a rendermi conto di quello che stava accadendo: ho sentito un colpo e un forte dolore alla mano”. Capita subito la gravità dell'incidente, a Solari non è rimasto altro che rivolgersi all'ortopedico di fiducia per cercare di ridurre i tempi di recupero. “Una frattura come questa ha tempi di recupero molto lunghi – fa notare il ciclista -, ma io non voglio aspettare molto, ho già avuto troppa sfortuna in passato. Adesso voglio fare le cose al meglio, tornando in sella appena possibile per preparare il finale di stagione. Dire quale sarà la gara in cui tornerò è impossibile, ma sono pronto a soffrire le pene dell'inferno affinché i tempi di recupero si riducano al massimo”. “Dopo la buona partenza di stagione – conclude Solari -, avevo intenzione di concentrarmi su alcune gare di agosto a me congeniali. Adesso dovrò rivedere un po' i progetti, ma le opportunità per mettersi in mostra non mancano nemmeno a settembre. Quindi...”.

tuttobiciweb.it



 
Edit Post Reply With Quote

Moderatore




Posts: 21608
Registrato: Oct 2004

  postato il 17/07/2007 alle 17:26
SOLARI: STAGIONE A RISCHIO. TRE MESI DI STOP

Si allungano i tempi di recupero di Luca Solari. Il portacolori del Team Lpr, investito in allenamento da un'autovettura che non ha rispettato lo stop, è stato operato questa mattina (martedì 17 luglio) alla mano sinistra dal professor Giuseppe Leddi presso l'ospedale di Castelsangiovanni. L'intervento chirurgico è perfettamente riuscito, ma la doppia frattura richiederà una riabilitazione molto più lunga di quella prevista dopo i primi accertamenti clinici. Ora Solari dovrà osservare un mese di riposo assoluto, al termine del quale verrà tolto il gesso protettivo e applicato un nuovo tutore rigido, che non consentirà al ciclista di tornare in bici prima di ottobre. Il ritorno alle gare è dunque previsto per fine ottobre, quando ormai la stagione agonistica volgerà al termine. “Se prima dell'operazione ero amareggiato, ora lo sono ancora di più – afferma Solari -. Dover gettare al vento il finale stagione per un infortunio di questo genere è davvero un peccato. Non ci sono parole per esprimere tutto il mio disappunto, ma ormai non posso far altro che concentrarmi sulla riabilitazione, che a quanto pare sarà lunga e dolorosa”. “Mi auguro – conclude Solari – che il mio incidente serva da lezione a molti, perché basta una piccola disattenzione per provocare grandi danni. Non voglio colpevolizzare nessuno, ma serve maggiore rispetto per i ciclisti”.

(fonte: Ufficio Stampa Team Lpr)

******************************

Quando troveremo un sistema che limiti gli incidenti in allenamento?

 

____________________
Mario Casaldi - Cicloweb.it

CICLISTI
Si sta come
d'autunno
sugli alberi
le foglie

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Moderatore
Utente del mese Aprile 2009, Febbraio 2010 e Luglio 2010




Posts: 8326
Registrato: Jun 2006

  postato il 17/07/2007 alle 17:30
Quando ci sarà una nuova mentalità generale che non consideri l'automobile come una nuova divinità da adorare e tutti gli altri veicoli, oppure anche pedoni, sulla strada come ostacoli alla velocità.

 

____________________
Un uomo comincerà a comportarsi in modo ragionevole solamente quando avrà terminato ogni altra possibile soluzione.
Proverbio cinese

Jamais Carmen ne cédera,
libre elle est née et libre elle mourra.

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Moderatore




Posts: 21608
Registrato: Oct 2004

  postato il 17/07/2007 alle 17:34
Visto che è utopia (anzi, sarà sempre peggio, presumibilmente), come limitiamo il problema?

Dei velodromi (anche coperti) potrebbero essere molto utili in tal senso.

Certo, è forse impensabile chiudere al traffico delle salite o dei tratti di strada, ma qualcosa bisognerà fare.
Andare avanti così è impossibile.

Tre mesi di stop per colpa di automobilista sono una cosa da matti.
Figuriamoci un anno, o due.
O tutta la vita.

 

____________________
Mario Casaldi - Cicloweb.it

CICLISTI
Si sta come
d'autunno
sugli alberi
le foglie

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Moderatore
Utente del mese Aprile 2009, Febbraio 2010 e Luglio 2010




Posts: 8326
Registrato: Jun 2006

  postato il 17/07/2007 alle 17:39
carreggiate più larghe in modo da avere più spazio lateralmente.
Velodromi, o meglio, circuiti chiusi all'interno dei quartieri.
Le strade più strette vietate al traffico tranne che ai residenti.

Possono essere idee, ma senza anche un profondo cambio di mentalità serve davvero a poco. E non lo dico così per dire.

 

____________________
Un uomo comincerà a comportarsi in modo ragionevole solamente quando avrà terminato ogni altra possibile soluzione.
Proverbio cinese

Jamais Carmen ne cédera,
libre elle est née et libre elle mourra.

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 4189
Registrato: Jan 2007

  postato il 18/07/2007 alle 00:34
non capisco benissimo lo spagnolo ma non si tratta di una bella notizia...

ALICIA PALOP EN COMA

La corredora valenciana Alicia Palop se encuentra en coma después de sufrir un grave accidente en la mañana del pasado sábado cuando se dirigía con su coche hacia Villanueva de Castelló desde Xàtiva, su localidad natal.

Según las primeras investigaciones de la Guardia Civil, Palop, que viajaba sola, se salió de la carretera, al parecer, para esquivar un vehículo que invadió su carril y que no ha sido identificado. Presuntamente, su conductor llamó al 112 para informar de lo sucedido y posteriormente abandonó el lugar del suceso.

Paradójicamente, según comentaba su hermana Paula, “se ha salvado porque salió despedida del coche al no llevar el cinturón de seguridad. La Guardia Civil nos dijo que si lo llega a llevar puesto, no hubiera salido viva del coche que ha quedado siniestro total”.

Una vez llegadas las asistencias, fue trasladada al hospital Lluís Alcanyís, donde permanece en la unidad de cuidados intensivos en coma inducido para evitarle dolores. La deportista tiene múltiples lesiones internas y encharcamiento en sus pulmones. Los médicos que la atienden emitirán un parte médico dentro de tres días para emitir un diagnóstico más preciso y valorar un eventual traslado a Valencia.
Fuente: FCCV

(da urtekaria.com)

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 7360
Registrato: Jun 2005

  postato il 18/07/2007 alle 10:34
Originariamente inviato da Monsieur 40%

Visto che è utopia (anzi, sarà sempre peggio, presumibilmente), come limitiamo il problema?

Dei velodromi (anche coperti) potrebbero essere molto utili in tal senso.

Certo, è forse impensabile chiudere al traffico delle salite o dei tratti di strada, ma qualcosa bisognerà fare.
Andare avanti così è impossibile.

Tre mesi di stop per colpa di automobilista sono una cosa da matti.
Figuriamoci un anno, o due.
O tutta la vita.


Ma chi va nei Velodromi ad allenarsi? Il ciclista vuole essere libero, non gli piace girare intorno ad un circuito, seppur reso vallonato...
Andate in Germania: lì la soluzione al problema c'è.
PS non dovrebbe essere il caso di Solari, ma talvolta gli incidenti sono causati dalla spericolatezza dei ciclisti, dai ragazzini ai più grandi. Mi è capitato di vedere di tutto, da un demente che faceva le impennate in mezzo al gruppo durante una cicloturistica e stava per prendere una macchina (parcheggiata) a dei pazzi che superavano un pullman in discesa a monte sant'angelo (e chi ci è stato sa che non è una discesa qualunque....)

 

____________________
...E' il giudizio che c'indebolisce.

 
Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Livello Fausto Coppi




Posts: 2258
Registrato: Feb 2005

  postato il 19/07/2007 alle 14:37
Originariamente inviato da Laura Idril

carreggiate più larghe in modo da avere più spazio lateralmente.
Velodromi, o meglio, circuiti chiusi all'interno dei quartieri.
Le strade più strette vietate al traffico tranne che ai residenti.

Possono essere idee, ma senza anche un profondo cambio di mentalità serve davvero a poco. E non lo dico così per dire.


Penso anch'io che la base sia un cambio di mentalità, unito, certo, a una bella dose di resposabilità nei ciclisti stessi. Non penso che chi esce in bici andrebbe tanto volentieri a chiudersi nei velodromi, specialmente i cicloamatori che sfruttano la bici per rilassarsi un pochino all'aria aperta...io personalmente quando vado in bici sono anche troppo apprensiva, tengo gli occhi aperti sia per me che per gli altri, però non stento a credere che certi ciclisti prof facciano anche mosse un po' azzardate perchè molto sicuri di sè. La cosa in sè non è una colpa, chiaro, ma visti certi automobilisti bisogna stare davvero super attenti.

 

____________________
"Se hai la fortuna clamorosa di diventare un cronista di ciclismo, non puoi fare a meno di essere coinvolto, trascinato in una passione infinita, irrinunciabile, che ti segna per sempre" - Pietro Cabras

"C'è una salita? Vai su, arriva in cima, e vedrai che sarai sempre vincitore" - Giordano Cottur

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Moderatore




Posts: 21608
Registrato: Oct 2004

  postato il 24/07/2007 alle 13:14
Il corridore toscano caduto in allenamento

Incidente in allenamento per Massimiliano Mori. Ieri il corridore toscano, durante un allenamento sulle strade di casa, ha impattato contro un'autovettura in sosta, finendo poi a terra.
Come ha spiegato il responsabile sanitario della Lampre-Fondital, il dottor Guardascione, nell'incidente Mori ha riportato due fratture al bacino, ferite lacero contuse al capo e un trauma cranico commotivo di lieve entità. Il corridore ha passato la notte in osservazione all'ospedale di Pistoia.
A Massimiliano vanno i migliori auguri di pronta guarigione da parte di tutta la Lampre-Fondital.

(fonte: comunicato stampa Lampre)

Brutto incidente per la tricolore Eva Lechner

La ventiduenne bolzanina Eva Lechner, leader del team “Colnago CAP Arreghini”, cinque volte tricolore MTB, vincitrice nel corso della corrente stagione agonistica del titolo italiano femminile in linea e di quello europeo cross country MTB, è rimasta vittima di una grave caduta, verificatasi mentre si stava allenando su strada nei pressi di Appiano (Bolzano), dove risiede. A provocare la caduta è stato un cane, che, improvvisamente, ha attraversato la sede stradale. Eva Lechner è stata sbalzata davanti alla ruota anteriore, urtando violentemente con il volto l’asfalto. Dopo essere stata trasportata all’ospedale, i medici hanno provveduto ad applicare al grazioso volto della sfortunatissima Eva Lechner undici punti di sutura. A causa delle numerose escoriazioni e contusione riportare nella caduta, la campionessa bolzanina rimarrà a riposo per alcuni giorni.

(fonte: tuttobiciweb.it)

 

____________________
Mario Casaldi - Cicloweb.it

CICLISTI
Si sta come
d'autunno
sugli alberi
le foglie

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Moderatore
Utente del mese Aprile 2009, Febbraio 2010 e Luglio 2010




Posts: 8326
Registrato: Jun 2006

  postato il 24/07/2007 alle 13:20
Auguri di pronta guarigione per entrambi!
Peccato la Lechner appena diventata campionessa italiana. Che sfortuna.

 

____________________
Un uomo comincerà a comportarsi in modo ragionevole solamente quando avrà terminato ogni altra possibile soluzione.
Proverbio cinese

Jamais Carmen ne cédera,
libre elle est née et libre elle mourra.

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 2950
Registrato: Dec 2004

  postato il 24/07/2007 alle 20:11
Originariamente inviato da Subsonico

Brutte notizie su Kai: purtroppo, è in coma indotto come Raisin l'anno scorso....


dal sito belga velowallon

Reus esce dal coma (una bella notizia ogni tanto)

Le jeune coureur néerlandais de l'équipe Rabobank a cette fois repris connaissance.

Les médecins de l'hôpital de Grenoble, où le jeune coureur se trouve depuis le 12 juillet suite à son accident, ont arrêté hier la médication avec laquelle ils le tenaient dans un état de sommeil. Kai Reus (Rabobank) a donc repris connaissance, il est maintenant sorti su coma.

Un porte-parole de l'équipe Rabobank a dit que selon les circonstances, il allait bien. Kai a reconnu sa famille et a même dit quelques mots. Il a encore une fièvre légère causée par une petite infection aux voies respiratoires. "Quand ce problème sera réglé, on pourra penser à le ramener aux Pays-Bas."


 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Moderatore




Posts: 21608
Registrato: Oct 2004

  postato il 24/07/2007 alle 20:55
E meno male... ogni tanto, veramente, una bella notizia...

 

____________________
Mario Casaldi - Cicloweb.it

CICLISTI
Si sta come
d'autunno
sugli alberi
le foglie

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Moderatore




Posts: 21608
Registrato: Oct 2004

  postato il 25/07/2007 alle 13:50
Un incidente sui generis capitato al povero Illiano:

************

Incredibile: Illiano aggredito, volevano rubargli la bici

Brutta avventura ieri per Raffaele Illiano. Il corridore del team Ceramica Flaminia era in allenamento sulle strade periferiche di Migliarino, in provincia di Pisa, ed è stato scaraventato a terra da due balordi in sella ad uno scooter che volevano rubargli la bicicletta. Illiano ha reagito con uno dei due aggressori ma poi è stato colpito più volte alle spalle dall’altro aggressore che era munito di una mazza. La reazione di Illiano ha finito per scoraggiare i due balordi che sono poi fuggiti mentre Raffaele, in bicicletta, si è diretto all’ospedale di Pisa, dove è stato ricoverato immediatamente. Illiano è stato dimesso questa mattina dopo una serie di accertamenti sanitari con un referto che riscontra contusioni in diverse parti del corpo: «Questa aggressione - ha dichiarato - proprio non ci voleva; avevo comunicato al team manager Roberto Marrone che proprio dal Brixia Tour avrei iniziato a mettermi in evidenza. Adesso dovrò stare fermo qualche giorno ma riprenderò prestissimo la mia attività».

(fonte: tuttobiciweb.it)

 

____________________
Mario Casaldi - Cicloweb.it

CICLISTI
Si sta come
d'autunno
sugli alberi
le foglie

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Moderatore




Posts: 3308
Registrato: Aug 2005

  postato il 07/08/2007 alle 16:58
"07/08/2007 Stropparo investita in allenamento: mondiali marathon a rischio

Annabella Stropparo, la più forte biker italiana, è stata investita questo pomeriggio intorno alle ore 14 alle porte di Como mentre stava rifinendo, in sella alla sua bici da corsa, la preparazione in vista dei mondiali marathon in programma domenica a Verviers, in Belgio.
Annabella è stata immediatamente soccorsa e ricoverata all'ospedale Sant'Anna di Como dove sono in corso gli accertamenti. A rischio ora la sua partecipazione alla rassegna iridata. "

(www.tuttobiciweb.it)

Tanti auguri di pronta guarigione ad Annabella,speriamo che si riprenda presto.

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 2712
Registrato: Mar 2006

  postato il 13/08/2007 alle 09:56
salve a tutti, il vostro falchetto ha incidentato con lo scooter!sono tutto indolensito, escoriazioni qua e la, spalla molto dolorante, stesso discorso per il dito medio e ginocchio con qualche graffio...all'ospedale mi hanno sottoposto a vari accertamenti ed il referto è negativo, nulla di rotto grazie al cielo!Davvero pessima esperienza....
 
Edit Post Reply With Quote

Livello Gastone Nencini




Posts: 510
Registrato: Mar 2005

  postato il 13/08/2007 alle 10:19
Originariamente inviato da falco46

salve a tutti, il vostro falchetto ha incidentato con lo scooter!sono tutto indolensito, escoriazioni qua e la, spalla molto dolorante, stesso discorso per il dito medio e ginocchio con qualche graffio...all'ospedale mi hanno sottoposto a vari accertamenti ed il referto è negativo, nulla di rotto grazie al cielo!Davvero pessima esperienza....


Auguri di pronta guarigione..

 

____________________

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 2712
Registrato: Mar 2006

  postato il 13/08/2007 alle 13:33
Originariamente inviato da Zanna80

Originariamente inviato da falco46

salve a tutti, il vostro falchetto ha incidentato con lo scooter!sono tutto indolensito, escoriazioni qua e la, spalla molto dolorante, stesso discorso per il dito medio e ginocchio con qualche graffio...all'ospedale mi hanno sottoposto a vari accertamenti ed il referto è negativo, nulla di rotto grazie al cielo!Davvero pessima esperienza....


Auguri di pronta guarigione..
grazie mille...

 
Edit Post Reply With Quote
<<  1    2    3    4    5    6    7  >> Nuovo Thread  Nuova risposta   Nuovo sondaggio
 
Powered by Lux sulla base di XMB
Lux Forum vers. 1.6
2.3034339