Board logo

Il Forum di Cicloweb

Non hai fatto il login | Login Pagina principale > Dite la vostra sul ciclismo! > arrivo japan cup 2°cunego
Nuovo Thread  Nuova risposta  Nuovo sondaggio
< Ultimo thread   Prossimo thread >  |  Versione stampabile
Autore: Oggetto: arrivo japan cup 2°cunego

Livello Gastone Nencini




Posts: 507
Registrato: Oct 2004

  postato il 24/10/2004 alle 13:11
ARRIVO JAPAN CUP 2004

1 Patrik Sinkewitz (Ger-Qsd)
2 Damiano Cunego (Ita-Sae)
3 Manuel Quinziato (Ita-Lam)
4 Sylvester Szmyd (Pol-Sae)
5 Leonardo Bertagnolli (Ita-Sae)
6 Bram Tankink (Ned-Qsd)
7 Marco Marzano (Ita-Lam-stag)
8 Fabian Jeker (Swi-Sdv)
9 Juan Jose Cobo Acebo (Spa-Sdv)
10Tomoya Kano (Jpn-Shi) 4.01.30


 
Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Livello Fausto Coppi




Posts: 3567
Registrato: Jul 2004

  postato il 24/10/2004 alle 19:18
per quanto si riesce a parlare oggi del ciclismo appena corso,addolorati da una cosi'atroce tragedia,vedo che lampre e saeco l'hanno fatta da padroni nella corsa,con la fusione ne aveva 5 tra i primi sette!
gioia,cmq molto ovattata,per damiano e la sua conferma al top della classifica,meritatissima,ed anche per quinziato e marzano che cominciano a far vedere ottime cose anche tra i pro'!
certo la quick-step anche grazie a sinkewitz,il prossimo anno fa veramente paura soprattutto nei successi parziali!

 

____________________
Giuseppe Matranga

www.cicloweb.it

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Livello Marco Pantani




Posts: 1446
Registrato: Oct 2004

  postato il 24/10/2004 alle 19:33
Penso che Cunego abbia regalato la vittoria a Sinkewitz della QuicK-step.
Sono arrivati soli e Damiano era il più veloce dei due.
Mi sorge un dubbio.
Bettini della Quick-step non ha partecipato alla Japan cup che poteva servirgli per superare Cunego nella classifica Uci, ma in cambio ha ricevuto la vittoria di un suo compagno di squadra.

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 3567
Registrato: Jul 2004

  postato il 24/10/2004 alle 19:39
beh in effetti e'probabile,visto che nn avevo visto che in volata cunego gli aveva concesso persino un secondo,evidentemente da gran signore damiano gli ha lasciato la vittoria,o come tu dici e'stato un gentil scambio di favori tra i due nostri grandi campioni!
cmq rimane il fatto che la quick-step abbia nel suo oraganico almeno una decina di corridori con qualita'da capitani nelle corse in linea,una corazzata!

 

[Modificato il 24/10/2004 alle 19:42 by Pirata x sempre]

____________________
Giuseppe Matranga

www.cicloweb.it

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Livello Alfredo Binda




Posts: 1101
Registrato: May 2004

  postato il 24/10/2004 alle 23:56
Ammetto di essere stato in questo forum una persona che ha creduto in Cunego e lo ha ammirato in primavera; ho tuttavia mostrato delle riserve verso di lui al mondiale e sul finale di stagione: non lo credevo in condizioni simili a quelle che gli hanno consentito di vincere il giro e semplicemente credevo un'incognita la sua tenuta atletica in corse di 250 km. Lo consideravo veloce ma non all'altezza di Bettini e Freire e neppure all'altezza di Paolini.
I fatti di fine stagione mi hanno fatto fare un pass indietro; Cunego ha recuperato dal mondiale la forma del Giro (al mondiale forse non era al top, era ancora in fase crescente seppure era già andato molto bene), ha dimostrato che tiene benissimo i 250 km di corsa. L'unico dubbio che mi è rimasto è relativo allo sprint; Cunego non è fermo in volata: batterebbe Boogerd, Rebellin, Nardello, Simoni, Garzelli, se la giocherebbe con Di Luca: ovviamente soccombe a Bartoli (in ottima forma), Bettini, Zabel e Freire, ma questo non è per nulla un demerito! Alla Japan Cup forse non ha disputato la volata come fa notare Ciclgian, certamente è strano che sia stato battuto da Sinkewitz.
Tuttavia credo che se Bettini fosse volato in Giappone avrebbe avuto 0 chance di staccare Cunego. Bettini è un grande corridore, grandissimo, ma ha il difetto di arrivare al mese di ottobre col fiato corto e, mano a mano che passano i giorni, come ci ha mostrato negli ultimi 3 anni, per lui diventa sempre più un peso restare competitivo; oltre alla forma perde anche la voglia ed è un peccato perchè forse per un corridore come lui sarebbe meglio saltare il tour, andare un po' più piano a S.Sebastiano e Zurigo per essere al top al mondiale e al Lombardia.
Cunego chiude pertanto con pieno merito al primo posto del ranking UCI. Alla luce di quanto detto credo possibile la storia del baratto di ciclgian, tuttavia mi sembra uno scambio non equo: Cunego avrebbe ceduto la Japan Cup per avere in cambio qualcosa che era già suo: stare davanti ad un Bettini già in vacanza in una corsa lontana molte ore di aereo dalla Toscana!

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 6922
Registrato: Jul 2004

  postato il 25/10/2004 alle 00:41
A Cunego sarebbe bastato il sesto posto per essere numero uno al mondo, ha controllato la corsa senza fare il superman, probabilmente ha capito che se non vuole alienarsi le simpatie del plotone non deve assolutamente fare il cannibale, almeno non sulle corse di modesto livello come la japan cup.
Tra le altre cose penso che in futuro difficilmente vedremo un Cunego scatenato in competizioni come larciano o il Mengoni o il Nobili rubinetterie, credo che oramai abbia compreso a fondo quale sia il proprio valore e credo che raramente darà atto in futuro a gratuite dimostrazioni di forza (almeno fuori dalle gare principali del pro-tour).
Questo mi racconta la rinuncia al trofeo della japan cup.
Ovviamente adoro sempre di più quel birichino.

 

____________________
Davide

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 3567
Registrato: Jul 2004

  postato il 25/10/2004 alle 01:18
rifacendomi a quello che ha scritto emiliano,sara'molto interessante vedere come i"big"delle classiche e delle ex-prove di coppa modificheranno il rispettivo programma di corse rispetto al solito:rivedremo probabilmente zabel e freire darsi battaglia sulle strade del tour,ma i bettini,i boogerd faranno ancora la corsa francese visto che,primavera a parte,le corse piu'interessanti si faranno soprattutto a settembre in italia ed a ottobre tra il mondiale e le classiche storiche d'autunno piu'zurigo;o li vedremo sfruttare una condizione presumibilmente ottimale in aprile x ben figurare sulle strade del giro???
e gli astarloa,i di luca,i valverde,i rebellin,i dekker,i van petegem,i pozzato etc.che corse faranno per essere al top nei giusti periodi!
sara'un bellissimo rimescolare le carte di anni di programmazioni con un calendario pressoche' immobile e che col pro-tour si e'dato una leggera rimodernata!

 

____________________
Giuseppe Matranga

www.cicloweb.it

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Livello Fausto Coppi




Posts: 2475
Registrato: Sep 2004

  postato il 25/10/2004 alle 14:06
peccato comunque visto che le vittorie di Cunego mi sembra siano avvenute tutte in Italia
 
Edit Post Reply With Quote

Livello Gastone Nencini




Posts: 507
Registrato: Oct 2004

  postato il 25/10/2004 alle 21:17
Comunque damiano ha dimostrato di essere un signore, a lui bastava solo rimanere numero uno e all'altro ha lasciato la vittoria della Japan cup, non credo che il bettini attuale avrebbe pottuto scavalcare e battere il giovane campione visto le prestazioni di entrambi neoll'ultimo periodo

poi alla gazzetta ha dichiarato: " NON SONO UN CANNIBALE "

 
Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Livello Fausto Coppi




Posts: 3567
Registrato: Jul 2004

  postato il 26/10/2004 alle 00:18
guarda maxspeed2 bettini l'avrebbe sicuramente scavalcato se avesse fatto la volata al lombardia ed un piazzamento nei 20alla japan cup,ma e'solo un puro fatto statistico,la rivelazione ed in seguito anche il protagonista del 2004 ha il viso di questo angioletto veronese ed il cuore di un leone!
interessante invece quest'affermazione di cunego sul suo precisare fin da subito il suo nn esser "un cannibale",e visti i trattamenti riservati nella seconda parte della sua carriera al cannibale per eccllenza comincio a dare un po'piu'credito al discorso(mi sembra di eretico,nn vorrei sbagliare)sul perche'dell'infamia subita da marco nel'99,nn che sia l'unica causa,ma potrebbe aver contribuito...(e sarebbe ridicolo!)

 

____________________
Giuseppe Matranga

www.cicloweb.it

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Livello Tour




Posts: 193
Registrato: Aug 2004

  postato il 26/10/2004 alle 08:19
Grazie a Pirata x sempre che ha tirato nuovamente in ballo il teorema del cannibale, ne approfitto per teorizzare il “mio mondiale del GRILLO”.
Degna premessa: come ci insegnavano da ragazzi “le bugie hanno le gambe corte”, vediamo il PERCHE’!!!
Dell’incidente di Bettini a Verona ne sono circolate PLURIME versioni dopo il ritiro dello stesso, siccome la verità non è null’altro che la realtà, quando di un evento cominciano a girare NUMEROSE e VARIEGATE spiegazioni la cosa mi da l’impressione di essere poco veritiera, che si voglia celare qualcosa, il bello è che alcuna delle versioni è stata smentita e/o confutata, tutte buone!!!, anzi si è subito cercato di fare finire tutto nel dimenticatoio.
Premesso che l’accaduto ha del bizzarro, penso che manco il più fantasioso e imbranato Ragionier Fantozzi avrebbe potuto pensare un si astruso e ridicolo incidente.
Ma quale incidente?
La foratura della ruota posteriore OK, tutto normale, ne capitano a bizzeffe (pure il sottoscritto a Corsico a dovuto piantare li la corsa quando era in buona posizione a 10 min dalla fine per lo stesso problema), è quanto accaduto dopo che ha dello STRANO. Vediamo le diverse versioni:
1) il tacchetto non aggancia l’attacco e “l’ignaro e sprovveduto” ciclista batte il ginocchio contro lo sportello dell’auto
2) ma no contro il manubrio
3) ma no contro l’attacco del manubrio.
Lì per lì possono apparire banalità, ma non lo sono affatto perché né il corridore, né Ballerini, né l’addetto stampa della federazione, né il buon Roata, insomma nessuno ha saputo darci una versione concorde unanime.
Ecco come la penso io.
Sono convinto che se il Grillo fosse rimasto in corsa la competizione avrebbe avuto un epilogo differente, anzitutto non sarebbero arrivati 20 corridori al traguardo, lui medesimo avrebbe portato fuori un gruppetto e col suo spunto veloce si sarebbe fatto valere battagliando per il successo, non dico che avrebbe vinto ma ci sarebbe andato vicino.
E invece nel ciclismo moderno globalizzato in cui TUTTI devono portare a casa qualcosa, un’Italia eccessivamente vincente, Bettini campione olimpico e lo stesso con Rebellin a giocarsi la coppa del mondo, non va bene, da eccessivamente fastidio, ed ecco che allora qualcuno dai piani alti della cupola (mafiosa) [UCI] ha lanciato il diktat: Paolo non deve vincere pena la caduta del muro di omertà profonda che circonda l’antidoping nel ciclismo moderno di alto livello (ricordiamoci, come disse Roussel avallato da Voet e mai smentito, che il Presidentissimo ha il potere di fare risultare un ciclista positivo o meno); ecco allora il Grillo da gentiluomo uscire di scena a testa alta grazie ad un tragicomico incidente che manco a pensarlo poteva essere orchestrato in modo così buffo.
Alla prossima eresia, nella speranza che prima non finisca arrosto.

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Sean Kelly




Posts: 601
Registrato: Oct 2004

  postato il 26/10/2004 alle 08:52
Sull'episodio, alle annotazioni(mi sa tanto giuste....purtroppo!!) dell'eretico, aggiungerei il fatto che, per quanto ne so io (se qualcuno ne sa di + lo dica), non ci sono tracce dell'accaduto neanche tra gli innumerevoli tifosi presenti(visto che il mondiale si svolge in un circuito delle zone "scoperte" dal pubblico non ce ne dovrebbero essere!), sia con qualche foto, sia almeno riportando quanto è stato direttamente visto in prima persona.
In particolare sul discorso del non voler fare il cannibale di Damiano, questo dimostra l'estrema intelligenza e lucidità del ragazzo e spiega, come dici tu pirata, (tra l'altro grazie per il chiarimento sulla posizione contrattuale di Basso)tutto il sottobosco ciclistico(ho usato un termine elegante..........) che si era mosso a suo tempo contro Marco

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Tour




Posts: 193
Registrato: Aug 2004

  postato il 26/10/2004 alle 11:14
Il mondiale del grillo io lo vedo così, questo è il mio personale (e forse pure errato) punto di vista, ed in quanto tale per definizione è di parte, parziale, vorrei sapere cosa ne pensate tutti voi.
Grazie

 

[Modificato il 26/10/2004 alle 11:22 by eretico]


 
Edit Post Reply With Quote

Livello Tour




Posts: 193
Registrato: Aug 2004

  postato il 28/10/2004 alle 07:42
Grazie Marc della precisazione, me ne ero dimenticato, ciò rende l'accaduto ancora più una farsa orchestrata come da copione a tavolino dalla CUPOLA.
 
Edit Post Reply With Quote

Livello Ottavio Bottecchia




Posts: 548
Registrato: Jul 2004

  postato il 28/10/2004 alle 15:20
Le accuse di Ertico mi sembrano un pò dure, se si fosse tattato di una scusa io ne avrei inventata una migliore. In quanto al pubblico, non scordiamoci che nel momento in cui Bettini si è fatto male, c'erano ancora un centinaio e forese anche più corridori, e il pubblico solitamente non tende a guardare in fondo al gruppo. E poi l'uso ripetuto del ghiaccio spray: non è che faccia molto bene, sopprattutto se non hai niente. Se comunque si trattasse di una scusa(non è da escludere), sarebbe una scusa intenta a coprire forse di piuù una giornata no di Paolino piuttosto che per coprire qualche"comando" dall'alto dell'UCI.
In quanto alla Japan Cup, mi sembra imrobabile anche lo scambio di favori Cunego-Bettini. A Paolo non credo che gliene frega un c...o se Sinkewitz vince la Japan Cup, e poi non credo che, anche se gliene fregasse qualcosa, baratterebbe un successo nella classifica UCI con uno di un suo compagno di squadra che certò non diventerà famoso con questa vittoria, visto che lo è già dopo la vittoria al Giro di Germania e il tanto parlar bene dei giornali. Comunque, la Japan Cup è una corsa che sforna nuovi talenti, che esplodono l'anno successivO(vedi lo stesso Cunego); dunque, speriamo bene per Marzano e anche per lo stesso Patrik Sinkewitz.

 

____________________
http://www.bloggers.it/bici



 
Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Livello Fausto Coppi




Posts: 6922
Registrato: Jul 2004

  postato il 28/10/2004 alle 15:32
Per Eretico: in merito alla tua tesi nutro due dubbi, ovvero che in primo luogo potevano inventarsi tranquillamente un mal di pancia alla Ullrich o una febbre alla Pozzato anzichè la pantomima della botta al ginocchio.
In seconda battuta direi che, se la vicenda fosse stata pilotata dall'UCI, tutti gli attori protagonisti si sarebbero mossi all'unisono con una strategia prestabilita ed armonica, sicchè avrebbero ripetuto il compitino imparato a memoria senza fornire spiegazioni discordanti tra loro.
Comunque, visto che rimaniamo nel campo delle ipotesi, tutto è possibile, senonchè io sono convinto che Bettini non si presterebbe mai ad una simile messinscena.
opinione mia chiaramente.
Ciao

 

____________________
Davide

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Sean Kelly




Posts: 601
Registrato: Oct 2004

  postato il 28/10/2004 alle 16:01
Non so chi è che dispone della verità "in toto", però credo, acmb,che se Bettini ha un problema di qualsiasi natura, lo notano tutti quelli che in quel momento gli sono attorno, anche se è ai box.
Inoltre, solo per la precisione, il ghiaccio
spray può provocare un'ustione da freddo, ma solo se ne abusi.
Poi, se non ricordo male, nei giri seguenti Paolo ha utilizzato del ghiaccio chimico sul ginocchio, che ha un effetto non particolarmente aggressivo cioè in pratica è meglio che niente, però non fa "miracoli" ma non fa neanche danni.(tranne che all'ambiente
considerando le porcherie che ci sono dentro.....)
Inoltre credo che sarebbe stato difficile inventarsi,ad esempio, un falso problema gastro-intestinale senza alimentare dubbi ancora maggiori......(e poi così Bettini poteva correre al Lombardia una settimana dopo, cosa che che sarebbe stata difficile
da giustificare altrimenti)
Può anche darsi che gli avversari, viste le condizioni di Bettini, abbiamo fatto pressioni all'ultimo minuto sui nostri....
(in altre parti del forum abbiamo già accennato al fatto che devono "mangiare" in tanti..... che i cannibali sono malvisti....
e l'Italia, sotto un certo aspetto, stava già portando a casa molto quest'anno).
Naturalmente tutti noi stiamo ragionando per ipotesi e ogni ipotesi ha la sua ragion d'essere


 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Roger De Vlaeminck




Posts: 640
Registrato: Sep 2004

  postato il 29/10/2004 alle 08:56
Ma quale decisione presa a tavolino.Bettini non era in giornata e hanno inventato una scusa.Bettini arriva sempre spompato al mondiale.
 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Sean Kelly




Posts: 601
Registrato: Oct 2004

  postato il 29/10/2004 alle 09:30
Allora hanno ragione quelli che dicono che si poteva trovare una scusa migliore......
e poi perchè sacrificare quei compagni di squadra che lo hanno accompagnato per un tratto, mettersi staccato in fondo al gruppo.....?, Boh?!
Se una punta della squadra non è in giornata il c.t. lo dovrebbe sapere,quindi può farlo lavorare per gli altri, può tenerlo nella pancia del gruppo dove fa meno fatica, può non tenere bloccata la corsa della squadra nazionale quasi 2 giri...... e poi mi è sembrato che Bettini sia prima che dopo il mondiale, conservasse ancora una discreta condizione anche se non era certamente al top.

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote
Nuovo Thread  Nuova risposta   Nuovo sondaggio
 
Powered by Lux sulla base di XMB
Lux Forum vers. 1.6
1.6731019