Board logo

Il Forum di Cicloweb

Non hai fatto il login | Login Pagina principale > OT > Film che parlano (anche) di ciclismo
Nuovo Thread  Nuova risposta  Nuovo sondaggio
< Ultimo thread   Prossimo thread >  |  Versione stampabile
<<  1    2    3    4  >>
Autore: Oggetto: Film che parlano (anche) di ciclismo

Livello Fausto Coppi




Posts: 3270
Registrato: Jul 2005

  postato il 20/11/2005 alle 23:24
Qual'è il più bel film sul ciclismo

Il Campione?
A me + di tutti è piaciuto Fantozzi contro tutti...
Il colle del diavolo era nominato il gran premio della montagna...

 

[Modificato il 27/03/2006 alle 00:44 by Monsieur 40%]

____________________
Il procuratore aggiunto di Catania Renato Papa: Nel 2003 è stato abrogato un comma della legge che permetteva l'arresto dei diffidati recidivi, e di chi non si presentava alla firma. E questo è stato un grave gesto di debolezza.
Uno nessuno centomila! Un libro di Pirandello? No! I castelli di Kessler secondo Bulba...
All'ombra del cavaliere oscuro (la biografia di G. Fini)
La regola del fallo di mani nel calcio? Superata, oramai si gioca con 11 portieri come la lotteria istantanea - ponzi ponzi po po po
Baci riddler/Massimo

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 5092
Registrato: Apr 2004

  postato il 20/11/2005 alle 23:37
Una piccola chicca è il film giallo "Delitto al Tour de France" (titolo originario: "A chacun son tour"), soprattutto per come è stato girato: nel luglio 1997, mentre era in corso il vero Tour de France. Infatti, le immagini di corse ricostruite ad uso e consumo nel film (girate sulle salite alpestri, con i tifosi a bordo strada che stavano aspettando, da lì a poco, il passaggio dei veri corridori) si alterno a vere immagini della corsa: si vedono Ivan Gotti tagliare il traguardo dell'Alpe d'Huez (ma non si cita Pantani, perchè nella finzione cinematografica quella tappa era vinta da uno dei protagonisti del film) e la volata vincente di Minali a Parigi. C'è anche un cameo di Richard Virenque.
La trama: Ultimo giorno del prestigioso Tour de France. A conquistare l'ambita maglia gialla è il giovane ciclista francese Alex Pelletier. Dopo la cerimonia di premiazione il vincitore si prepara ad effettuare i controlli medici dovuti per accertamenti antidoping. Nel laboratorio dove si svolgono le analisi, Alex viene ritrovato morto e denudato della maglia gialla appena conquistata. A svolgere le indagini è la poliziotta Maryse aiutata da un giornalista sportivo coinvolto nella misteriosa vicenda.
Difetti: da esperto di ciclismo ho notato diversi piccoli errori. Il più grosso: durante l'indagine viene consultata una copia di un quotidiano pubblicato dopo il giorno dopo la Milano - San Remo. Ma il quotidiano in questione riporta la data di maggio.

 

____________________
Mauro Facoltosi
www.ilciclismo.it

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Livello Fausto Coppi




Posts: 2797
Registrato: Apr 2005

  postato il 21/11/2005 alle 00:10
Non mi vengono in mente grandi film sul ciclismo, ma mi ricordo di uno stambissimo film americano nel quale il protagonista era un fanatico della bici e dell'Italia in generale. Nella versione originale probabilmente parlava con un accento italo-americano perché nella versione italiana lo avevano doppiato con un accento veneto veramente ridicolo.
La storia è la stessa di tutti i film sportivi americani: lo sfigato che lotta contro tutto e tutti ed alla fine con le sue sole forze vince.
Comunque era divertente anche se poco verosimile, ma il momento più strambo è quello che racconta una corsa a cui partecipa il nostro eroe e una squadra professionistica italiana (nella finzione sponsorizzata dalla Martini). Gli italiani staccano subito tutti ad eccezione del nostro che resiste con tutte le forze, tanto che ad una certo punto, un italiano arrabbiato da tanta tenacia gli infila una pompa tra i raggi della ruota facendolo cadere!!!!!
Qualcuno di voi si ricorda il titolo?
Mi ricordo anche di un altro pessimo film americano con un giovane Kevin Costner. C'erano veramente tutti gli elementi più triti: il campione che si era ritirato prima della grande vittoria, il fratello fortissimo ma malato di cancro (Lance non c'entra...), la vittoria finale con lacrima garantita.
Alla corsa finale il principale avverasrio era un russo (c'era ancora URSS) che aveva più muscoli di un culturista!

Se non parliamo di ciclismo agosnistico, ma di biciclette allora il ricordo va subito a "Ladri di biciclette" di De Sica. Probabilmente il capolavoro del cinema italiano. Cito anche l'ottimo "Cyclo" di Tran Han Hung, un ladri di biciclette lisergico ambientato nell'estremo oriente.

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 2797
Registrato: Apr 2005

  postato il 21/11/2005 alle 00:13
Mi sono dimenticato di citare il più famoso di tutti "Totò al Giro d'Italia"!
Vi parteciparono Coppi, Bartali, Magni, Bobet e Kubler.
Il film lo conoscerete tutti ed è uno dei più divertenti di Totò.

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 5092
Registrato: Apr 2004

  postato il 21/11/2005 alle 00:18
Il film di Costner è "Il vincitore", girato nel 1985.
La trama: Dopo la morte del padre per aneurisma, Marcus Sommers, medico, va nel Wisconsin per lavorare in una clinica sportiva. Il fratello David resta a St. Louis e si dedica al ciclismo, una passione comune anche a Marcus ma teme di aver ereditato la predisposizione paterna al male e sospetta che il fratello glielo nasconda.

La locandina

 

____________________
Mauro Facoltosi
www.ilciclismo.it

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Livello Fausto Coppi




Posts: 2797
Registrato: Apr 2005

  postato il 21/11/2005 alle 00:21
Mauro hai ragione!
Vedi se riesci a trovare il titolo anche del primo film che ho citato.

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 5092
Registrato: Apr 2004

  postato il 21/11/2005 alle 00:31
Originariamente inviato da Ottavio

Mauro hai ragione!
Vedi se riesci a trovare il titolo anche del primo film che ho citato.


Con i pochi dati che fornisci sarà un'impresa.
Comunque beccatevi questa chicca: in arrivo un film sulla vita di Lance Armstrong. Nel ruolo di protagonista dovrebbe esserci Matt Damon (indicato dallo stesso Armstrong)

 

____________________
Mauro Facoltosi
www.ilciclismo.it

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Livello Fausto Coppi




Posts: 5092
Registrato: Apr 2004

  postato il 21/11/2005 alle 00:40
Originariamente inviato da Ottavio

Mauro hai ragione!
Vedi se riesci a trovare il titolo anche del primo film che ho citato.


Potrebbe essere "All-American Boys" (titolo originario "Breaking Away") del 1979?
La trama: Un ragazzo del Michigan che sogna l’Italia e vive con il mito di Fausto Coppi. Per inseguire il suo sogno di diventare corridore il ragazzo trascura lavoro e studio, si mette a parlare italiano e differisce il momento delle scelte. Un film all’insegna della tradizione del cinema agonistico con tanto di agone e (naturalmente) vittoria finale del giovane.

 

____________________
Mauro Facoltosi
www.ilciclismo.it

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Livello Liegi-Bastogne-Liegi




Posts: 112
Registrato: Nov 2005

  postato il 21/11/2005 alle 00:45
Originariamente inviato da maurofacoltosi

Il film di Costner è "Il vincitore", girato nel 1985.
La trama: Dopo la morte del padre per aneurisma, Marcus Sommers, medico, va nel Wisconsin per lavorare in una clinica sportiva. Il fratello David resta a St. Louis e si dedica al ciclismo, una passione comune anche a Marcus ma teme di aver ereditato la predisposizione paterna al male e sospetta che il fratello glielo nasconda.

La locandina

hai ragione Mauro, buona pelicola

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Moderatore




Posts: 21608
Registrato: Oct 2004

  postato il 21/11/2005 alle 00:49
Originariamente inviato da maurofacoltosi

Difetti: da esperto di ciclismo ho notato...


Oh, che mi vuoi battere in percentuale?!

 

____________________
Mario Casaldi - Cicloweb.it

CICLISTI
Si sta come
d'autunno
sugli alberi
le foglie

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Livello Fausto Coppi




Posts: 3270
Registrato: Jul 2005

  postato il 21/11/2005 alle 09:18
Ah pure io mi riferivo a Il vincitore e non a Il campione...


Originariamente inviato da riddler

Il Campione?
A me + di tutti è piaciuto Fantozzi contro tutti...
Il colle del diavolo era nominato il gran premio della montagna...

 

____________________
Il procuratore aggiunto di Catania Renato Papa: Nel 2003 è stato abrogato un comma della legge che permetteva l'arresto dei diffidati recidivi, e di chi non si presentava alla firma. E questo è stato un grave gesto di debolezza.
Uno nessuno centomila! Un libro di Pirandello? No! I castelli di Kessler secondo Bulba...
All'ombra del cavaliere oscuro (la biografia di G. Fini)
La regola del fallo di mani nel calcio? Superata, oramai si gioca con 11 portieri come la lotteria istantanea - ponzi ponzi po po po
Baci riddler/Massimo

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Octave Lapize




Posts: 471
Registrato: Dec 2004

  postato il 21/11/2005 alle 10:02
Due colossi:
-Toto' al Giro d'Italia sia per la presenza del comico che per quella di giganti della specialita' come Coppi, Bartali, Koblet, ecc..
-Fantozzi contro tutti. La mitica coppa Kobran, la bomba, il ristorante "Al curvone", la salita in sella "alla bersagliera"...un capolavoro!!

 

____________________
Pedivella rovente

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Ottavio Bottecchia




Posts: 548
Registrato: Mar 2004

  postato il 21/11/2005 alle 10:09
Tre segnalazioni
- Appuntamemnto a Belleville (è di animazione)
E, sulle biciclette ma non sul ciclismo
- Le biciclette di Pechino
- Il ciclista (di M.Makhmalbaf)

 

____________________
Via i dopati dal ciclismo.

Non è che mi sono staccato, è che il gruppo è andato in fuga!


 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Moderatore




Posts: 3235
Registrato: Sep 2005

  postato il 21/11/2005 alle 10:13
a livello comico direi la mitica coppa Kobram!!! (fantozzi contro tutti)

 

____________________
Se si è ritirato Bewolcic si possono ritirare tutti...


Gianni



 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 1502
Registrato: May 2004

  postato il 21/11/2005 alle 10:22
Originariamente inviato da Monsieur 40%

Originariamente inviato da maurofacoltosi

Difetti: da esperto di ciclismo ho notato...


Oh, che mi vuoi battere in percentuale?!


Che adesso te sei l'unico esperto di ciclismo su cicloweb??

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Moderatore




Posts: 21608
Registrato: Oct 2004

  postato il 21/11/2005 alle 10:25
Originariamente inviato da Zillo

Originariamente inviato da Monsieur 40%

Originariamente inviato da maurofacoltosi

Difetti: da esperto di ciclismo ho notato...


Oh, che mi vuoi battere in percentuale?!


Che adesso te sei l'unico esperto di ciclismo su cicloweb??


Io parlavo di pavoneria... mica metto in dubbio che lo sia... ma dirselo da solo...

...

 

____________________
Mario Casaldi - Cicloweb.it

CICLISTI
Si sta come
d'autunno
sugli alberi
le foglie

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Livello Fausto Coppi




Posts: 5156
Registrato: Apr 2005

  postato il 21/11/2005 alle 10:59
Ma l'attore indicato da Armstrong ha la testa quadrata e lui ovale: non vale.

 

____________________
nino58

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Moderatore
Utente del mese Agosto 2009




Posts: 6025
Registrato: Oct 2005

  postato il 21/11/2005 alle 11:26
Il mio preferito è quello di Totò, troppo bello, ricco di tante gag memorabili e impreziosito dalla presenza di tanti campioni.
memorabile il siparietto finale con la canzone sulla maglia rosa:

"...la maglia rosa è quella cosa che mai non riposa, chi la conquista poi la può perde e chi la perde può ritrovarla con facilità....oggi è di gino, domani coppi se la mette sul pancino, dopodomani anche cottur potrà tenerla tra le mani..."

mi è piaciuto anche quello con kevin costner, anche se in alcune cose era poco credibile, come ad esempio il russo campione olimpico di mosca '80 con la barba lunga e la pancia che trabordava dala maglia rossa CCCP!


 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Moderatore




Posts: 21608
Registrato: Oct 2004

  postato il 21/11/2005 alle 11:36




 

____________________
Mario Casaldi - Cicloweb.it

CICLISTI
Si sta come
d'autunno
sugli alberi
le foglie

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Moderatore




Posts: 21608
Registrato: Oct 2004

  postato il 21/11/2005 alle 11:40
Messo alle strette, il "Professore" (Totò), confessa a Coppi e Bartali qual'è il suo segreto, la sua "bomba"...

...erroneamente, Bartali e Coppi capiscono altro, e la mattina seguente...

 

____________________
Mario Casaldi - Cicloweb.it

CICLISTI
Si sta come
d'autunno
sugli alberi
le foglie

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Livello Tour




Posts: 268
Registrato: Oct 2005

  postato il 21/11/2005 alle 12:02
Sinceramente non mi vengono in mente grandi film col ciclismo al centro della storia..
Strano, direi che il ciclismo dovrebbe offrire parecchia ispirazione agli sceneggiatori...bah.

 

____________________

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 2301
Registrato: Dec 2003

  postato il 21/11/2005 alle 12:56
Originariamente inviato da maurofacoltosi

Una piccola chicca è il film giallo "Delitto al Tour de France" (titolo originario: "A chacun son tour"), soprattutto per come è stato girato: nel luglio 1997, mentre era in corso il vero Tour de France. Infatti, le immagini di corse ricostruite ad uso e consumo nel film (girate sulle salite alpestri, con i tifosi a bordo strada che stavano aspettando, da lì a poco, il passaggio dei veri corridori) si alterno a vere immagini della corsa: si vedono Ivan Gotti tagliare il traguardo dell'Alpe d'Huez (ma non si cita Pantani, perchè nella finzione cinematografica quella tappa era vinta da uno dei protagonisti del film) e la volata vincente di Minali a Parigi. C'è anche un cameo di Richard Virenque.
La trama: Ultimo giorno del prestigioso Tour de France. A conquistare l'ambita maglia gialla è il giovane ciclista francese Alex Pelletier. Dopo la cerimonia di premiazione il vincitore si prepara ad effettuare i controlli medici dovuti per accertamenti antidoping. Nel laboratorio dove si svolgono le analisi, Alex viene ritrovato morto e denudato della maglia gialla appena conquistata. A svolgere le indagini è la poliziotta Maryse aiutata da un giornalista sportivo coinvolto nella misteriosa vicenda.
Difetti: da esperto di ciclismo ho notato diversi piccoli errori. Il più grosso: durante l'indagine viene consultata una copia di un quotidiano pubblicato dopo il giorno dopo la Milano - San Remo. Ma il quotidiano in questione riporta la data di maggio.


Ho visto anch'io quel film... si cita anche il nome di Nardello...
comunque se non ricordo male i delitti sono molteplici e Pellettier è solo l'ultimo della serie. Alla fine il colpevole è.... eh eh eh

 

____________________
Il mio blog: http://passodellacisa.blogspot.com
La mia squadra ciclistica:http://altalunigiana04.comyr.com

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Livello Fausto Coppi




Posts: 2301
Registrato: Dec 2003

  postato il 21/11/2005 alle 13:00
Originariamente inviato da Umbi

-Fantozzi contro tutti. La mitica coppa Kobran, la bomba, il ristorante "Al curvone", la salita in sella "alla bersagliera"...un capolavoro!!


Grande Cobram, il dirigente che tutti noi vorrebbero incarnare o almeno avere come superiore
E viale De Amicis detto Cima del Diavolo, con il nubifragio al secondo passaggio e il tifoso che mosso a pietà rinfresca il povero Fantozzi.
Per non parlare delle finte braccia spezzate del Rag Calboni che riesce all'ultimo a non partecipare.
Un cult del cinema italiano.

 

____________________
Il mio blog: http://passodellacisa.blogspot.com
La mia squadra ciclistica:http://altalunigiana04.comyr.com

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Livello Fausto Coppi




Posts: 3270
Registrato: Jul 2005

  postato il 21/11/2005 alle 13:19
Certo che uno come Kobram ci avrebbe impiegati tutti gli utenti del forum, no?

 

____________________
Il procuratore aggiunto di Catania Renato Papa: Nel 2003 è stato abrogato un comma della legge che permetteva l'arresto dei diffidati recidivi, e di chi non si presentava alla firma. E questo è stato un grave gesto di debolezza.
Uno nessuno centomila! Un libro di Pirandello? No! I castelli di Kessler secondo Bulba...
All'ombra del cavaliere oscuro (la biografia di G. Fini)
La regola del fallo di mani nel calcio? Superata, oramai si gioca con 11 portieri come la lotteria istantanea - ponzi ponzi po po po
Baci riddler/Massimo

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Hugo Koblet




Posts: 401
Registrato: Oct 2005

  postato il 21/11/2005 alle 13:20
confermo che il film citato da ottavio è all american boys: lo vidi da piccolo nel 79 quando uscì al cinema ed altre volte in tv. direi anche che è un buon film. il migliore per me è il cartone animato appuntamento a belleville col protagonista disegnato come coppi.
 
Edit Post Reply With Quote

Livello Giuseppe Saronni




Posts: 685
Registrato: Jun 2005

  postato il 21/11/2005 alle 13:35
"Il Grande Fausto", in due puntate, con Sergio Castellitto, è un bl film, anche se la seconda puntata era un pò troppo incentrata sul rapporto con la dama bianca e poco sulla bici. Qualcuno sa quand'è che la RAI manderà in onda il film su Bartali, visto che era programmato in autunno? COBRAM:" Fantozzi cos'è la punzionatura? " FANTOZZI:"Si...allora, dicesi punzionatura...si è un PIATTO REGIONALE ABBRUZZESE!"
 
Edit Post Reply With Quote

Non registrato



  postato il 21/11/2005 alle 13:37
Io mi considero "ignorante" in quanto l'unico film sul ciclismo che ho visto è appunto quello di Fantozzi!

 

____________________

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 2258
Registrato: Feb 2005

  postato il 21/11/2005 alle 13:40
Volevo anch'io segnalare "Appuntamento a Belleville", un film di animazione un po' particolare (colori molto monocromatici, dialoghi assenti, sfondi a volte deprimenti), ma per chi sa apprezzare il genere è davvero bello. Insomma, non guardatelo con qualcuno che vi dice tutto il tempo "Ma che roba è? Fa schifo", per intenderci

E poi, un tributo a Totò e il suo film sul Giro d'Italia, splendido, divertente, una vera chicca per gli amanti del ciclismo come noi. E, sottolineo, c'è anche Cottur

 

____________________
"Se hai la fortuna clamorosa di diventare un cronista di ciclismo, non puoi fare a meno di essere coinvolto, trascinato in una passione infinita, irrinunciabile, che ti segna per sempre" - Pietro Cabras

"C'è una salita? Vai su, arriva in cima, e vedrai che sarai sempre vincitore" - Giordano Cottur

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 3579
Registrato: May 2005

  postato il 21/11/2005 alle 13:59
Originariamente inviato da WebmasterNSFC
Io mi considero "ignorante" in quanto l'unico film sul ciclismo che ho visto è appunto quello di Fantozzi!

Vai tranqui Andre, io non ho visto nemmeno quello...

 

____________________
Lo stupido sa molto, l'intelligente sa poco, il saggio non sa nulla... MA EL MONA EL SA TUTO!!! (copyright sconosciuto)

ADOTTA ANCHE TU UNA AMY WINEHOUSE!!! Mangia poco, non sporca... e aspira tutta la polvere che hai in casa!

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Livello Fausto Coppi




Posts: 3270
Registrato: Jul 2005

  postato il 21/11/2005 alle 14:25
A dire il vero quella fiction non m'è piaciuta granchè...

Originariamente inviato da mont ventoux

"Il Grande Fausto", in due puntate, con Sergio Castellitto, è un bl film, anche se la seconda puntata era un pò troppo incentrata sul rapporto con la dama bianca e poco sulla bici. Qualcuno sa quand'è che la RAI manderà in onda il film su Bartali, visto che era programmato in autunno? COBRAM:" Fantozzi cos'è la punzionatura? " FANTOZZI:"Si...allora, dicesi punzionatura...si è un PIATTO REGIONALE ABBRUZZESE!"

 

____________________
Il procuratore aggiunto di Catania Renato Papa: Nel 2003 è stato abrogato un comma della legge che permetteva l'arresto dei diffidati recidivi, e di chi non si presentava alla firma. E questo è stato un grave gesto di debolezza.
Uno nessuno centomila! Un libro di Pirandello? No! I castelli di Kessler secondo Bulba...
All'ombra del cavaliere oscuro (la biografia di G. Fini)
La regola del fallo di mani nel calcio? Superata, oramai si gioca con 11 portieri come la lotteria istantanea - ponzi ponzi po po po
Baci riddler/Massimo

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 3567
Registrato: Jul 2004

  postato il 21/11/2005 alle 14:38
a me invece la fiction sul grande Fausto mi è piaciuta molto, e considerato che ho visto solo un'altro film sul ciclismo, Totò al Giro d'Italia, cmq delizioso, perchè quello di Fantozzi è solo uno spezzone, il mio voto è sicuramente per l'ottima interpretazione di Castellitto.
Aspettando, come letto nel link segnalato da Mauro su una possibile tappa nel Mugello, il film su Bartali....

 

____________________
Giuseppe Matranga

www.cicloweb.it

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Livello Fausto Coppi




Posts: 3270
Registrato: Jul 2005

  postato il 21/11/2005 alle 14:51
Io farei un film intitolato The fugitive con Mario Chiesa...

 

____________________
Il procuratore aggiunto di Catania Renato Papa: Nel 2003 è stato abrogato un comma della legge che permetteva l'arresto dei diffidati recidivi, e di chi non si presentava alla firma. E questo è stato un grave gesto di debolezza.
Uno nessuno centomila! Un libro di Pirandello? No! I castelli di Kessler secondo Bulba...
All'ombra del cavaliere oscuro (la biografia di G. Fini)
La regola del fallo di mani nel calcio? Superata, oramai si gioca con 11 portieri come la lotteria istantanea - ponzi ponzi po po po
Baci riddler/Massimo

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 2142
Registrato: Jun 2005

  postato il 21/11/2005 alle 18:38
Oltre ai titoli citati, ricordavoo un altro film nel quale il ciclismo agonistico faceva capolino tra i fotogrammi: Frenesia dell'estate , con Vittorio Gassman e Amedeo Nazzari. Il film è ambientato sul lungomare di Viareggio, dove arriva una tappa del Giro d'Italia. Ogni tanto capita che venga programmato durante l'estate.
Ricordavo poi altri film nei quali la bicicletta ha un ruolo fondamentale(ladri di biciclette e l'Agnese va a morire)
Godibilisima, poi, è la scena della volata nel deserto in "Marrakech Express" quando i quattro amici, scorgendo in lontananza un oasi,lanciano un'improbabile volata sulla sabbia in sella a quattro biciclette sgangherate (bitossi, baronchelli.....!)
L'argomento mi ha incuriosito ed ho scoperto che il primo campione ciclista a prendere parte ad un film fu Costante Girardengo.
Il campionissimo, infatti, partecipò nel lontano 1923 al film "Sansone e la ladra di atleti", che può essere definito il primo film a soggetto sportivo nella storia del cinema italiano.
Altro film a soggetto ciclistico fu "Fiorenzo e il terzo uomo" nel quale Aldo fabrizi e Renato rascel recitavano sfruttando il resoconto filmato del Giro d'Italia del 1951.
In tempi piu recenti è stato il ciclismo su pista (ed in partioclare la sei giorni di Milano) a fare da scenario al film "la Baraonda" (1980)
Ricordo ,poi, che negli anni '80(mi pare) si era parlato di un film sul Tour de France nel quale Dustin Hoffman interpretava la parte di un corridore.
Apparvero all'epoca anche delle foto ma, a quanto ne so, il film non venne mai realizzato.

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 5092
Registrato: Apr 2004

  postato il 21/11/2005 alle 19:24
Guardate chi vi ho ho trovato: il mitico visconte Cobram, l'ideatore della mitica Coppa Cobram di fantozziana memoria.



Per i curiosi: l'attore che lo interpretava si chiama Paul Muller

 

____________________
Mauro Facoltosi
www.ilciclismo.it

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Livello Gastone Nencini




Posts: 497
Registrato: Aug 2005

  postato il 21/11/2005 alle 20:06
due su tutti:
- Totò al giro d'Italia; l'ho visto quest'estate, mi faceva morire quando li superava con tanta scioltezza e facilità
- Appuntamento a Belleville; l'avrò visto dieci volte e mi piace sempre di +

 

____________________
Demetrio Vilardi

sta firma la devo cambiare

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Juniores




Posts: 9
Registrato: Oct 2005

  postato il 21/11/2005 alle 20:41
A proposito di Coppa Cobram. una domanda per voi. Nella Milano-Sanremo del 1931 arrivò terzo Piemontesi, secondo Guerra e PRIMOOO?.

 
Edit Post Reply With Quote

Moderatore




Posts: 21608
Registrato: Oct 2004

  postato il 21/11/2005 alle 20:42
Non guardo perché non vale... Binda?!

 

____________________
Mario Casaldi - Cicloweb.it

CICLISTI
Si sta come
d'autunno
sugli alberi
le foglie

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Juniores




Posts: 9
Registrato: Oct 2005

  postato il 21/11/2005 alle 20:47
Complimenti Monsieur. è ciclisticamente giusto, ma fantozzianamente sbagliato.
 
Edit Post Reply With Quote

Livello Learco Guerra




Posts: 918
Registrato: May 2005

  postato il 21/11/2005 alle 21:12
Originariamente inviato da maurofacoltosi

Originariamente inviato da Ottavio

Mauro hai ragione!
Vedi se riesci a trovare il titolo anche del primo film che ho citato.


Potrebbe essere "All-American Boys" (titolo originario "Breaking Away") del 1979?
La trama: Un ragazzo del Michigan che sogna l’Italia e vive con il mito di Fausto Coppi. Per inseguire il suo sogno di diventare corridore il ragazzo trascura lavoro e studio, si mette a parlare italiano e differisce il momento delle scelte. Un film all’insegna della tradizione del cinema agonistico con tanto di agone e (naturalmente) vittoria finale del giovane.

confermo, il film era quello. Però mi pare che la squadra italiana apparisse sponsorizzata dalla Cinzano e non dalla Martini, e che si riferisse a una squadra dilettantistica (con l'incongruenza che i corridori correvano con le pompe gonfiagomme come si usava ai tempi di Coppi). I corridori della Cinzano venivano doppiati con accento siciliano. Alla fine il protagonista, deluso dagli italiani, si innamorava del ciclismo francese.

 

____________________

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Moderatore
Utente del mese Gennaio 2009




Posts: 3948
Registrato: Apr 2005

  postato il 21/11/2005 alle 22:19
Io ricordo uno sketch in bianco e nero con Vianello che imitava
un ciclista in corsa.

 

____________________

"Non esistono montagne impossibili, esistono uomini che non sono capaci di salirle", Cesare Maestri

"Non chiederci la parola che mondi possa aprirti, si` qualche storta sillaba e secca come un ramo...
codesto solo oggi possiamo dirti: cio` che non siamo, cio` che non vogliamo.", Eugenio Montale.

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 2258
Registrato: Feb 2005

  postato il 21/11/2005 alle 22:55
Sì, Raimondo imitava un ciclista in salita che arrancava, e vicino c'era un telecronista fuori dalla macchina che lo intervistava in maniera abbastanza "fastidiosa e pressante"....che ridere

 

____________________
"Se hai la fortuna clamorosa di diventare un cronista di ciclismo, non puoi fare a meno di essere coinvolto, trascinato in una passione infinita, irrinunciabile, che ti segna per sempre" - Pietro Cabras

"C'è una salita? Vai su, arriva in cima, e vedrai che sarai sempre vincitore" - Giordano Cottur

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 2797
Registrato: Apr 2005

  postato il 21/11/2005 alle 22:58
Avete ragione si tratta di "All-american boys". Tra l'altro ho scoperto che il film ha vinto un oscar per la sceneggiatura.
Mi ricordo di "Frenesia dell'estate": c'è un episodio con Sandra Milo, venditrice ambulante, che si innamora di un minuscolo ciclista spagnolo che va pianissimo in bici e finisce a spingere il carrettino a pedali della Milo.

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Learco Guerra




Posts: 918
Registrato: May 2005

  postato il 22/11/2005 alle 21:57
a proposito di sketch, c'era Enzo Iacchetti che, circa 15 anni fa, in una televisione privata, faceva scenette in cui interpretava un ciclista sfigato perennemente in fuga alla "Tirreno-Adriatica" (la chiamavano così); in una riceveva al rifornimento dei peperoni, in un'altra si lamentava perché lo sponsor, un mobiliere, lo pagava dandogli delle sedie, e ne aveva la casa piena.
Da ricordare anche Teo Teocoli che imitava Indurain, una volta affiancato dal vero Chiappucci.

 

____________________

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Tour




Posts: 155
Registrato: Nov 2005

  postato il 23/11/2005 alle 10:17
All american boys è la trasposizione nel mondo del ciclismo del sogno americano,dove un giovane entusiasta si "italianizza"(ascolta le romanze cantate in italiano,mangia all'italiana,parla di Gimondi e della Milano-Sanremo)per poi al momento della verità,la corsa,scontrarsi con la squadra(Cinzano) dei perfidi italiani che nonostante le tattiche e i trucchi da veterani saranno battuti;il nostro eroe poi,deluso dal comportamento scorretto degli italiani, che secondo il solito luogo comune nei film americani parlano con accento meridionale,si"francesizza".
 
Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 2301
Registrato: Dec 2003

  postato il 23/11/2005 alle 14:41
Originariamente inviato da Chiquinho79

A proposito di Coppa Cobram. una domanda per voi. Nella Milano-Sanremo del 1931 arrivò terzo Piemontesi, secondo Guerra e PRIMOOO?.


Calboni (urlato dal retro dell'azienda) "Io proporrei una sgambata fino a Pinerolo... ceniamo al ristorante di mia zia e torniamo in notturna"
Cobram (spunta improvvisamente con megafono sopra un'auto d'epoca) "Calma! Iniziamo per gradi! Come primo allenamento bastano 50 km!".

Mitico Cobram e mitico Mauro che ci ripropone il suo volto.

 

____________________
Il mio blog: http://passodellacisa.blogspot.com
La mia squadra ciclistica:http://altalunigiana04.comyr.com

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage
<<  1    2    3    4  >> Nuovo Thread  Nuova risposta   Nuovo sondaggio
 
Powered by Lux sulla base di XMB
Lux Forum vers. 1.6
1.8079920