Board logo

Il Forum di Cicloweb

Non hai fatto il login | Login Pagina principale > Dite la vostra sul ciclismo! > Chi è stato l'uomo della stagione?
Sondaggio: Chi è stato l\'uomo della stagione?
Armstrong
Bettini
Cunego
Freire
Rebellin

Visualizza risultati
Nuovo Thread  Nuova risposta  Nuovo sondaggio
< Ultimo thread   Prossimo thread >  |  Versione stampabile
Autore: Oggetto: Chi è stato l'uomo della stagione?

Livello Alfredo Binda




Posts: 1101
Registrato: May 2004

  postato il 17/10/2004 alle 14:12
Secondo me ci sono 4 stati grandi uomini in questa stagione: Freire (vincitore di sanremo e mondiale), Rebellin (vincitore di Liegi, Freccia ed Amstel), Bettini (vincitore di coppa del mondo e oro olimpico), Cunego (vincitore di Giro e Lombardia). Si tratta di 4 atleti che non hanno vinto una corsa e basta durante l'anno, ma che si sono ripetuti...
Mettiamo nel sondaggio anche Armstrong per il sesto tour sicuri che prenderà cmq meno voti degli altri ;-)

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 3567
Registrato: Jul 2004

  postato il 17/10/2004 alle 14:16
concordo pienamente su nomi,ma personalmente credo che uno si stacchi da essi,in quanto assoluta sorpresa,basta ricordarselo penare al giro 2003 sulla salita di zungri,ancor a meta corsa della prima tappa,eh si cunego ha fatto imprese di un'importanza storica(l'ultima accoppiata giro-lombardia fu di merckz nel'72)e con uno stile,una classe che nn possono nn rendergli il titolo di ciclista dell'anno!

p.s.anche se il bettini di atene e'singolarmente l'impresa piu'bella della stagione ciclistica!

 

____________________
Giuseppe Matranga

www.cicloweb.it

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Livello Classica San Sebastian




Posts: 72
Registrato: Jul 2004

  postato il 17/10/2004 alle 14:18
Concordo con Pirata.

 

____________________
Damiano Cunego Blog

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Livello Alfredo Binda




Posts: 1101
Registrato: May 2004

  postato il 17/10/2004 alle 14:20
Io mi astengo dal sondaggio, è difficile scegliere.
 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Alfredo Binda




Posts: 1101
Registrato: May 2004

  postato il 17/10/2004 alle 14:20
Cmq ci sono 3 italiani e la cosa è notevole
 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 3567
Registrato: Jul 2004

  postato il 17/10/2004 alle 14:24
ah volevo sottolineare,per me il grillo medagliato ad atene e'stata la corsa che piu'mi ha emozionato,ma tecnicamente l'impresa di rebellin di trionfare in tre classiche(e che corse!)in una settimana credo sia difficilmente ripetibile...a proposito chi altro nella storia ha fatto una simil prestazione,ora controllo!

p.s.mi sembra nessuno e nn e'poco..

 

[Modificato il 17/10/2004 alle 14:32 by Pirata x sempre]

____________________
Giuseppe Matranga

www.cicloweb.it

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Livello Fausto Coppi




Posts: 2475
Registrato: Sep 2004

  postato il 17/10/2004 alle 17:08
sicuramente Cunego
 
Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 6922
Registrato: Jul 2004

  postato il 17/10/2004 alle 17:25
Ecco la mia graduatoria stagionale:

1° DAMIANO CUNEGO perchè la sua stagione è stata la consacrazione di una stella, con un giro d'italia corso da dominatore e persino con il freno a mano tirato in alcune tappe, perchè ha vinto tante altre gare tra le quali brilla come un diamante il giro della lombardia, senza il quale avrei collocato il piccolo principe almeno tre posti più sotto.
2° LANCE ARMSTRONG perchè anche se lo detesto (per me rappresenta la 3°guerra mondiale nella storia del tour de france) non posso fingere che non esista, il texano c'è e ha infilato la grande-boucle in un tritacarne, portandosi a casa sei dicasi sei vittorie di tappa, cronosquadre compresa, esprimendo una ferocia inaudita, con la sola eccezione della tappa regalata a Basso, che sarebbe stata la settima vittoria; è uno squalo.
3° DAVIDE REBELLIN perchè amstel, freccia vallone e liegi bastogne liegi non abbisognano di spiegazioni ma solo di spazio negli almanacchi.
4° OSCAR FREIRE perchè la sua stagione mi riconcilia almeno in parte con la sua storia, visto che si è impegnato in tutte le gare della coppa del mondo (eccetto la sola roubaix), perchè se è stato un pizzico fortunato a sanremo, a verona è stato invece implacabile.
5° PAOLO BETTINI perchè l'oro olimpico rende preziosa una stagione che, nonostante la coppa del mondo della regolarità, rischiava di diventare l'anno delle occasioni sfumate, un po' alla Boogerd; grande Grillo.
6° MAGNUS BACKSTEDT perchè ha fatto le prove alla gand wevelgem e poi ha messo nel mirino la roubaix, centrandola in pieno (anche se proprio non capisco come Rolf Sorensen sia riuscito a pronosticarlo vincitore); non sono sicuro che quel giorno Museeuw sarebbe stato capace di sconfiggere il TGV svedese, proprio ma proprio no, benchè sarebbe stato un trionfo epico, un canto del cigno inimmaginabile.
7° STEFFEN WESEMANN perchè il fiandre non ha bisogno di corridori che lo facciano grande, è la sua leggenda che fà grandi i corridori, ed essere il re del grammont non può non garantire un posto nella top-ten di fine anno.
8° ALESSANDRO PETACCHI perchè gli hanno costruito un giro d'italia su misura ed egli ha raccolto la sfida concludendo in trionfo, lasciando agli avversari solo le briciole; una bella vuelta ce lo ha restituito carico di fiducia in sè stesso.
9° IVAN BASSO perchè è salito sul podio del tour dopo anni di magra per gli italiani, garantendo il futuro ad una squadra in difficoltà economiche come la CSC, perchè ha vinto una tappa durissima (anche se con il benestare di Lance), perchè ha vinto l'emilia con cinismo e scaltrezza, perchè ha corso un lombardia da protagonista.
10° STUART O'GRADY perchè ha vinto ad amburgo, perchè ha vinto la tappa di chartres dopo una fuga-bidone che ha portato Voeckler in maglia gialla, perchè è stato costante lungo tutta la stagione con piazzamenti dignitosi, come il terzo posto alla sanremo e il quarto al mondiale, oltre a due tappe del delfinato, rivelandosi come grandissimo passista veloce.

(resta escluso per un soffio Tom Boonen)

 

____________________
Davide

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Alfredo Binda




Posts: 1101
Registrato: May 2004

  postato il 17/10/2004 alle 20:20
Caro Aranciata, io cambierei u po' l'ordine della classifica ma i primi 10 li hai detti tutti tu, con le giustificazioni di un grande quale sei.
 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 6922
Registrato: Jul 2004

  postato il 17/10/2004 alle 22:35
Ciao Emiliano, mi fà piacere che a parte qualche posizione concordi con tutti e dieci i nomi, significa che la nostra visione del ciclismo è differente solo per questione di sfumature.
Colgo l'occasione per ricambiare la stima, quando alla fine di luglio avevo scoperto questo forum ero rimasto positivamente colpito dalla competenza e dalla passione dei tuoi post, così come da quelli di Pirata, e ho voluto subito tuffarmi nella mischia.

Tra le altre cose: alcuni tra gli utenti raccontano di aver seguito a lungo il forum prima di decidersi a partecipare.
Lasciatemelo dire è un errore, non esitate a scrivere le vostre opinioni, sono tutte rispettabilissime perchè è bello confrontarsi e anche fare polemica, quà non ci sono nè professori nè ultras del calcio ma solo grandi appassionati.
Ciao a tutti.

 

____________________
Davide

 
Edit Post Reply With Quote

Juniores




Posts: 5
Registrato: Sep 2004

  postato il 18/10/2004 alle 13:10
Secondo me, sono 4 i ciclisti "della stagione":
Cunego
Rebellin
Armstrong
Freire

Non metto Bettini perchè l'olimpiade, seppur emozionante per noi italiani, la ritengo una vittoria meno prestigiosa rispetto a un mondiale, a un Tour stradominato o al trittico Amstel, Freccia, Liegi.
E le delusioni della stagione?

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 3567
Registrato: Jul 2004

  postato il 18/10/2004 alle 13:19
ora,nn mi viene in mente una classifica dei piu'deludenti ma sicuramente rispetto a cio'che si prevedeva per quest'anno direi hamilton(con i sospetti per l'oro olimpico)ullrich,ma soprattutto MAYO(e zubeldia)hanno tradito e nn poco le aspettative!
per rimanere in italia credo che per motivazioni diverse credo che bartoli,cipollini,di luca ed in parte garzelli(anche se l'impresa sulla presolana e'per me la piu'bella della sua carriera)e simoni hanno deluso nn poco i loro tantissimi tifosi!

p.s.ah dimenticavo anche l'ottimo popovich,anche se lui e'ancora molto giovane ed un'annata storta puo'accadere!

 

[Modificato il 18/10/2004 alle 13:25 by Pirata x sempre]

____________________
Giuseppe Matranga

www.cicloweb.it

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Livello Sean Kelly




Posts: 601
Registrato: Oct 2004

  postato il 18/10/2004 alle 16:14
Sono per Cunego, però concordo con il Pirata
sulla grandezza della corsa di Bettini ad Atene dove il toscano ha disintegrato piano piano tutti gli avversari.

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Alfredo Binda




Posts: 1101
Registrato: May 2004

  postato il 18/10/2004 alle 19:56
Le delusioni della stagione, alcuni nomi.
Iban Mayo su tutti (ha toppato preparazione raggiungendo l'apice della forma al Delfinato un mese e mezzo prima del tour; avrebbe potuto riscattarsi alla Vuelta ma è sparito). Parziali delusioni anche per Simoni e Garzelli anche se con toni meno ravi rispetto a Mayo (a sprazzi hanno mostrato belle cose). Questa stagione è stata interamente persa per Casagrande anche per colpa non sua. Molto male anche Ullrich: la sua annata sarebbe stata un disastro senza il seppur piccolo salvagente rappresentato dal Giro di svizzera che meritava Jeker (vorrei spendere un ricordi verso questo bravissimo svizzero). Per le classiche deludente Zabel non per avere perso il mondiale, ma per essersi fatto fregare come un pollo da Freire: sono colpe molto gravi per un corridore di quella esperienza. Non benissimo, anche per un discorso di sfortuna alla Roubaix, Van Petegem: dopo la stagione scorsa con una grande settimana sul pavè e con un grande mondiale era lecito aspettarsi di più. Deludente anche Bartoli; ha avuto una buona forma in primavera, ma per sfortuna non ha concretizzato. Non ha recuperato la forma autunnale degli anni scorsi.
Certo si può riflettere sulle cause di risultati non proprio brillanti di questi atleti, ma certo non si può negare che vuoi per sforuna, vuoi per demeriti loro, vuoi per meriti altrui, i loro nomi nell'almanacco del 2004 compariranno solo per le posizioni di rincalzo per loro.

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Tour




Posts: 203
Registrato: Sep 2004

  postato il 18/10/2004 alle 21:07
ah..ah..complimenti a guidolin l'emiliano per il suo umorismo.la candidatura di armstrong a uomo dell'anno(perchè il titolo del thread è chiaro),è davvero una battuta cosmica!cmq. per tornare seri io direi che alla fine dei conti la classifica uci non si sbagli poi di molto.secondo me riflette lo stato attuale e annuale delle cose...guardate ad esempio il piazzamento dello sceriffo..è una vita che è sempre settimo,giusto così.

 

____________________
janny

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 6922
Registrato: Jul 2004

  postato il 19/10/2004 alle 00:11
Per la delusione dell'anno voto Hamilton e Astarloa.
L'americano, aldilà dell'oro olimpico con positività condonata, ha deluso tantissimo, da una vittoria alla lbl condita con un tour strepitoso è passato ad un anonimato inspiegabile (o molto spiegabile a seconda dei punti di vista).
Per Astarloa, dopo una freccia vallone e un mondiale, non posso accettare il cambio di squadra come giustificazione di una stagione anonima (attenzione, non dico che Astarloa sia un campione, ma tra questo e il non combinare una mazza ce ne passa).

Poi ci sono tante altre "attese disattese" che si difendono con attenuanti più o meno consistenti: Vanpetegem ha deluso, ma in fondo ha 34 anni e non tutti sono Cipollini; Gibo Simoni ha deluso ma in fondo non capita tutti i giorni di vedersi sbucare dal nulla un Cunego in mezzo ai marroni; Mayo ha deluso, ma prendiamo per buona la storia della mononucleosi; Vinokourov ha deluso ma con l'operazione subìta alla spalla è il più giustificato di tutti.

 

____________________
Davide

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Alfredo Binda




Posts: 1101
Registrato: May 2004

  postato il 19/10/2004 alle 00:34
al di là degli scherzi la sesta maglia gialla che ha fatto dannare l'anima a Merckx, Hinault ed Indurain merita cmq almeno una nomination. Poi un candidato si può anche non votare. A parte i sospetti di doping sui quali non mi esprimo credo che il forum esprema giudizio praticamente unanime di critica nei confronti di qualasivoglia corridore che fa una corsa all'anno, anche se si tratta del tour de france.
Lo vedo sempre più difficile, ma la carriera di Armstrong avrebbe più valore se riuscisse a vincere 6 Tour e 1 Giro, rispetto ad un profilo di 7 Tour. Lancio un appello ad Armstrong per l'anno prossimo; vieni a farti il Giro e salta il Tour...se proprio lo sponsor ti impone la Gran Boucle, usaci almeno la cortesia di correre la Vuelta e il mondiale a cronometro: non importa se arrivi quarto al mondiale a cronometro e settimo alla Vuelta, nessuno ti prenderà in giro come nessuno prese in giro Indurain nella sua ultima comparsa al giro di spagna!

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 3567
Registrato: Jul 2004

  postato il 19/10/2004 alle 01:22
e'vero emiliano,tutti lo apprezzeremo di piu',anche se mai quanto il vederlo interrompere i rapporti nn solo ufficialmente con ferrari,ma perderebbe quella figura d'imbattibile che si e'sapientemente creato in questi anni,e che porterebbe alle sue tasche ed alla sua immagine un danno notevole!ecco perche'mi accontenterei di aspettare il 2006,se dopo 7 tour vorra'preparare il giro come da promessa,magari come obiettivo unico,senza scusanti,e vederlo nelle pendenze dello zoncolan,del mortirolo etc.lottare con un cunego che avra'raggiunto la sua completa maturazione ma anche con basso e gli altri..!

 

____________________
Giuseppe Matranga

www.cicloweb.it

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Livello Alfredo Binda




Posts: 1101
Registrato: May 2004

  postato il 19/10/2004 alle 01:35
Credo che nel 2006 Armstrong non correrà più. Per le delusioni dell'anno aggiungo come ovvio Cipollini; Anche Vino non è stato convincente. Astarloa non è andato bene, ma con lui sarei magnanimo: ha perso la prima parte della stagione importantissima per un atleta come lui, poi consideriamo che il campione del mondo è spesso sfigato l'anno dopo l'iride.
 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 3567
Registrato: Jul 2004

  postato il 19/10/2004 alle 01:46
allora speriamo che ci sorprenda e che spinto dal suo grande orgoglio che lo contraddistingue si voglia congedarsi dal ciclismo in grande stile cercando di emulare i suoi predecessori per vittorie al tour i vari anquetil,merckz,hinault,indurain piu'un'altro paio di fenomeni quali coppi e pantani e tenti di chiudere la carriera con la mitica doppietta,anche se il mercato della discovery nn mi spinge a pensar cio',e'possibile che colui che(con i certificati medici)e'riuscito a vincere tutte le sue battaglie nn tenti quest'ultima forse la piu'ricca di fascino e difficolta'...???
tanto che io credo si ritroverebbe con un pugno di mosche in mano...

 

____________________
Giuseppe Matranga

www.cicloweb.it

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Elite




Posts: 28
Registrato: Oct 2004

  postato il 19/10/2004 alle 10:41
Uomo dell'anno:
1°Bettini
2°Cunego
3°Rebellin
4°Freire
5°Armstrong

Delusioni dell'anno
1°Mayo
2°Ullrich
3°Casagrande
4°Bartoli
5°Vinokourov

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Ottavio Bottecchia




Posts: 548
Registrato: Jul 2004

  postato il 19/10/2004 alle 12:35
Non capisco perchè nessuno di voi parla di Petacchi, e sopprattutto perchè non è stato inserito nel sondaggio

 

____________________
http://www.bloggers.it/bici



 
Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Livello Ottavio Bottecchia




Posts: 548
Registrato: Jul 2004

  postato il 19/10/2004 alle 12:40
LA MIA CLASSIFICA DELL'ANNO:
1- Cunego
2- Bettini
3- Armstrong

4-Petacchi
5-Rebellin
6-Freire Gomez
7-Basso
8-Tom Bonnen
9-Valverde
10-Hamilton

 

____________________
http://www.bloggers.it/bici



 
Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Livello Ottavio Bottecchia




Posts: 548
Registrato: Jul 2004

  postato il 19/10/2004 alle 12:43
LE DELUSIONI DELL'ANNO:
1-Mayo
2-Cipollini
3-Ullrich

4- Simoni
5- Heras

 

____________________
http://www.bloggers.it/bici



 
Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Livello Fausto Coppi




Posts: 6922
Registrato: Jul 2004

  postato il 20/10/2004 alle 00:10
Per acmb: personalmente ho messo Petacchi all'ottavo posto della mia top-ten stagionale, ma anche io non avrei messo Petacchi nel sondaggio, perchè le sue vittorie sono state frutto di una supremazia dell'uomo e della squadra in un ambiente con pochi concorrenti all'altezza e soprattutto con squadre modestissime (prendi McEwen e Rodriguez, ti sembra che le loro squadre fossero minimamente paragonabili ai fassa bortolo?).
Invece il Petacchi dello scorso anno ci sarebbe stato tutto in un sondaggio sui migliori della stagione.

 

____________________
Davide

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Alfredo Binda




Posts: 1101
Registrato: May 2004

  postato il 20/10/2004 alle 00:26
La risposta è semplice. Per me nel ciclismo esiste una linea netta di separazione fra l'importanza di alcune corse.
Secondo me le gare più importanti sono le grandi classiche, i 3 grandi Giri, i mondiali e le olimpiadi (in linea e a cronometro).
Sono per me grandi classiche la Parigi Roubaix la Milano Sanremo, il Giro di Lombardia, il Giro della Fiandre, la Liegi Bastogne Liegi, la Parigi Tours, la Freccia Vallone. A seconda dei gusti possiamo infilarci l'Amstel, piuttosto che Zurigo....per non fare scontenti nessuno ci metto dentro anche le restanti classiche di coppa del mondo, la Gand Wevelgem e la Parigi Bruxelles. Per un impeto di generosità mettiamoci anche i campionati nazionali più importanti e il giro di svizzera.
Dopo tutte queste corse in posto subordinato in graduatoria ci metto i successi parziali nei grandi Giri. Certo una persona intelligente non può pesare le tappe al tour tutte allo stesso modo: la vittoria a Sestreiere di chiappucci 1992 vale ben di più del gp di Francoforte di Frattini!!! Tuttavia le tappette pianeggianti vinte da Petacchi sono si importanti nel numero, ma non sono eccelse nella qualità.
Scusate l'intervento un po' lungo, ma per me Binda passerà alla storia non per avere vinto 40 tappe al giro, ma per avere vinto 5 volte la classifica generale di questa corsa, per essere stato pagato per non vincere la sesta e per essere diventato tre volte campione del mondo!
Allo stesso modo per Cipollini conta di più avere vinto il modniale di Zolder o la Sanremo, avere vinto la Gand qausi per distacco che le sue 41 vittorie al Giro.
Per questo Petacchi non vince può essere candidato a uomo dell'anno. Se questo anno avesse vinto un Gp di amburgo, la Sanremo o la Parigi tours lo avrei messo nelle nomination. Deve darmi la prova di tenere sulle lunghe distanze però!!!

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 6922
Registrato: Jul 2004

  postato il 20/10/2004 alle 00:51
Hai ragione Emiliano, condivido la tua opinione al 100%.
Probabilmente anche lo scorso anno non sarebbe entrato tra i primi 5 da proporre in un sondaggio (e riguardando i miei tabellini scopro che anche lo scorso anno lo avevo classificato 8°).
Non c'è dubbio, se avesse vinto anche solo una parigi-tours sarebbe entrato di diritto tra i migliori.

ps Sono meno d'accordo sull'importanza che attribuisci alla parigi-bruxelles, che oggi non vale certo più di un giro dell'emilia secondo il mio parere, come anche il giro di svizzera o i campionati nazionali, sebbene tu specifichi quelli delle nazioni più importanti, queste per me sono competizioni minori.
Ma non si può essere d'accordo su tutto, no?

 

____________________
Davide

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 3567
Registrato: Jul 2004

  postato il 20/10/2004 alle 01:48
veramente di binda,maertens e saronni io ricordo che prima e dopo la guerra sono stati i plurivincitori di tappe in un solo giro,gli ultimi due appena superati da petacchi.....
dai scherzo emiliano hai nn ragione,ragionissima!
forse,giusto perche'come dice aranciata nn si puo'esser d'accordo su tutto,io aggiungerei che per me alcuni tapponi dei grandi giri,soprattutto se nn vinti per fughe di corridori fuori classifica valgono come e piu'di alcune classiche e di tutte le restanti prove in linea(mondiali compresi),pantani docet ma anche per esempio la bellissima tappa della presolana di quest'ultimo giro!

 

____________________
Giuseppe Matranga

www.cicloweb.it

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Livello Fausto Coppi




Posts: 2475
Registrato: Sep 2004

  postato il 20/10/2004 alle 08:20
Originariamente inviato da acmb

LE DELUSIONI DELL'ANNO:
1-Mayo
2-Cipollini
3-Ullrich

4- Simoni
5- Heras


ma Heras non ha vinto la Vuelta?tra le delusioni metterei anche Garzelli e Popovych,seppur parziali,Astarloa,Zubeldia e Beloki,mentre Casagrande e Vinokourov e lo stesso Cipollini piu' che altro sono stati sfortunati

 

[Modificato il 20/10/2004 alle 08:25 by Guglielmo Tell]


 
Edit Post Reply With Quote

Livello Sean Kelly




Posts: 601
Registrato: Oct 2004

  postato il 20/10/2004 alle 09:23
Delusioni totali Beloki, Cipolla, Bartoli,Simoni.
Delusioni un pò meno totali Astarloa,Hamilton,Mayo.
Delusioni parziali Ullrich, Casagrande (hanno comunque dimostrato, a tratti, una certa combattività)

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Ottavio Bottecchia




Posts: 548
Registrato: Jul 2004

  postato il 20/10/2004 alle 09:43
Originariamente inviato da Guglielmo Tell

Originariamente inviato da acmb

LE DELUSIONI DELL'ANNO:
1-Mayo
2-Cipollini
3-Ullrich

4- Simoni
5- Heras


ma Heras non ha vinto la Vuelta?tra le delusioni metterei anche Garzelli e Popovych,seppur parziali,Astarloa,Zubeldia e Beloki,mentre Casagrande e Vinokourov e lo stesso Cipollini piu' che altro sono stati sfortunati

Ma Heras al Tour ha preso anche 30', ha si vinto la Vuelta, ma non mi sembra che ricompensi totalmente il flop del Tour. cQE, L'HO NSERITO AL 5*POSTO TRA LE DELUSIONI, NON AL 1*
Mayo ha sbagliato a correre e tutta il Delfinat, arrivando al Tour svuotato. Ma è ancora abbastanza givane e può accumulare espereinza per vincere un Tour

 

____________________
http://www.bloggers.it/bici



 
Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Livello Fausto Coppi




Posts: 2475
Registrato: Sep 2004

  postato il 20/10/2004 alle 14:17
mah,a questo punto anche Simoni l'anno scorso e' stato deludente,anche se a differenza di Heras al Tour ha almeno vinto una tappa.la mia impressione e' che tutta la Liberty abbia fatto il Tour in preparazione della Vuelta,non credo che se anche Heras alla Vuelta si e' dopato e al Tour no cio' giustifichi uno sbalzo di rendimento cosi' grande tra le due corse.
 
Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 3567
Registrato: Jul 2004

  postato il 20/10/2004 alle 14:33
beh pero'loro si erano presentati con le dichiarazioni di voler e poter contrastare armstrong almeno in salita con heras,simil discorso per l'euskaltel con mayo e zubeldia,e con hamilton della svizzera phonak che pero'con perez si e'esaltata proprio in spagna,insomma mi sembra difficile che siano tutte coincidenze,son troppe,sei,dico sei!

 

____________________
Giuseppe Matranga

www.cicloweb.it

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Non registrato



  postato il 21/10/2004 alle 16:49
Quest'anno è difficilissimo fare una classifica: singolarmente prendo anch'io l'Olimpiade di Bettini, ma credo che Cunego quest'anno abbia spopolato... 1° al Giro, tra i primi 20 alla Vuelta, 9° al Mondiale, 1° al Lombardia. Vuol dire che è stato presente da Aprile a Settembre. Per Bettini c'è la pecca della mancanza di vittorie in gare di Coppa del Mondo, anche se la vittoria finale, la Tirreno-Adriatico e l'Olimpiade è comunque un risultato onorevolissimo.

Metterei in risalto comunque anche le buone prestazioni stagionali di Tom Boonen, che l'anno prossimo potrebbe primeggiare tra Fiandre e Roubaix e di Francisco "Paco" Mancebo, il miglior regolarista dell'anno con il 6° posto al Tour e il 3° alla Vuelta. Anche Erik Dekker, soprattutto con la bellissima azione della Parigi-Tours, Menchov, Jaksche e Julich per le primissime brevi corse a tappe della stagione, il francesino Voeckler che ha tenuto per 11 giorni la maglia gialla al Tour, la 6° maglia a pois di Virenque, i "mille" secondi posti di Zabel, le 9 vittorie di Petacchi al Giro.

Anche quest'anno, insomma, il ciclismo ci ha fatto divertire...

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Alfredo Binda




Posts: 1101
Registrato: May 2004

  postato il 21/10/2004 alle 21:28
Allora vorrei spendere una parola di elogio per il post di Marc. Hai ragione a mettere fra le delusioni Beloki: noi non ce ne siamo ricordati perchè in questa stagione è stato così inesistente che nemmeno abbiamo notato la sua presenza nel gruppo, per quel poco che si è visto. Aggiungo a tutto ciò un'osservazione. Per me Beloki è stato sempre un corridore fantasma. Ha fatto alcuni buoni tour in cui era molto regolare, poi alla vuelta andava benino (senza mai fare chissà che cosa). Poi dopo l'infortunio alla grand boucle dell'anno scorso (che molto probabilmente avrebbe pure vinto) è sparito. Forse si tratta di uno dei soliti misteri del ciclismo...e spesso questi misteri sono spagnoli...
 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Alfredo Binda




Posts: 1101
Registrato: May 2004

  postato il 21/10/2004 alle 21:29
Ispirato dal post di mario82 istutuirei anche il premio speciale "impresa dell'anno" da conferire a Dekker per la sua grande parigi tours. ma forse faremo un referendum su questo fra qualche giorno ;-)
 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 3567
Registrato: Jul 2004

  postato il 22/10/2004 alle 03:32
concordo,l'impresa dell'anno e'quella del grande erik,e lo dice uno che le corse come la tours le considera di molto al di sotto di un tappone come falzes,dove cunego ci ha fatto emozionare,ma l'olandese e'stato incredibile e come per virenque anche quest'anno una delle poche classiche per velocisti o quasi ci regala la piu'grande,bella e spettacolare fuga della stagione,con arrivo in solitaria,che neanche una tappa dura come la bormio-presolana e'riuscita a fare...ed e'questa l'mpredivibilita'che rende unico il ciclismo!

 

____________________
Giuseppe Matranga

www.cicloweb.it

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Livello Ottavio Bottecchia




Posts: 548
Registrato: Mar 2004

  postato il 22/10/2004 alle 11:00
vi mando le mie classifiche, scritte di getto x cui non del tutto ponderate
corridori dell'anno:

armstrong (purtroppo devo ammetterlo)
rebellin
freire
cunego
bettini

delusioni:

ullrich
beloki
garzelli
van petegem
pozzato e popovych (entrambi con possibilità d'appello)

sorprese:

cunego
kloden
basso
boonen
perdiguero e o'grady

 

____________________
Via i dopati dal ciclismo.

Non è che mi sono staccato, è che il gruppo è andato in fuga!


 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Non registrato



  postato il 11/12/2004 alle 16:28
Volevo fare i complimenti, a due mesi di distanza, allo stesore del sondaggio proposto.

Infatti per l'8° edizione del Premio Coppi-Bici d'Oro i cinque "nominati" (alla Grande Fratello... ma diciamo più onorevolmente alla Notte degli Oscar) sono proprio i 5 corridori proposti dal sondaggio

Per la vittoria pare sia una lotta tra Bracciofore e Cunego, ma comunque complimenti: questo denota la grande competenza degli "abitanti" del Forum!!

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Tour




Posts: 248
Registrato: Oct 2004

  postato il 12/12/2004 alle 13:18
delusioni dell'anno:
1) Iban mayo, domini il delfinato vinci pure er prologo, poi vieni al tour e vai in crisi nera subito... naaaaaa... delusione!

2) cicciottone malefico ullrich: so tre anni che me te gioco alla snai vincente del tour e te puntualmente prendi 3 min alla prima salita..
ma dico io, no, magna de meno l'inverno..

3) yaroslav popovich, la vuoi sapere una cosa: me parevi più forte..
te sei cag*** sotto sul furcia, e hai dimostrato tutta la tua fragilità psicologica e pure una certa indigestione delle montagne dure..
scusa, tanto a cronometro nn me parevi che andassi a piedi, ma perchè snaturarti perdendo quello spunto in salita, boh?
saligari, ma che t'è passato x la testa?

4)gibo simoni, eh lo so caro mio, nn deve esse facile trovarti un fenomeno in squadra, poi che fai il coatto dopo corno alle scale e dici: "eh, fra un paio d'anni gli insegnerò come si vince un giro..", hai sbagliato i tempi caro brontolone montanaro mio quello fra un paio d'anni come dici te, avrà vinto il triplo di quello che tu hai vinto in tutta la tua carriera..
cmq degno finale di stagione..

5) aitor gonzalez..
un mistero su cui neanche il ken follett dei tempi migliori saprebbe scriverne la trama..
nn capisco a un grande come il buon vecchio ferretti che ha pensato quando ti ha preso..
ma che s'era fumato?
ma di cosa faceva uso? boh..

6) joseba beloki.. hai tutte le attenuanti del caso, te sei rotto tutto..
però da colui che poteva vincere il tour un paio d'annetti fa, me aspettavo sinceramnete di più che una stagione anonima..

poi in ordine saprso dario pieri, zubeldia, casagrande, il grande peter van petegem ( una stagione dopo che hai vinto tutto ce può stare), e poi michelino bartoli..




 

____________________

 
Edit Post Reply With Quote
Nuovo Thread  Nuova risposta   Nuovo sondaggio
 
Powered by Lux sulla base di XMB
Lux Forum vers. 1.6
1.8396800