Board logo

Il Forum di Cicloweb

Non hai fatto il login | Login Pagina principale > Dite la vostra sul ciclismo! > Doping: da Heras a...
Nuovo Thread  Nuovo sondaggio
< Ultimo thread   Prossimo thread >  |  Versione stampabile
<<  1    2    3    4  >>
Autore: Oggetto: Doping: da Heras a...

Moderatore




Posts: 21608
Registrato: Oct 2004

  postato il 08/11/2005 alle 00:04
Heras sospeso dalla Liberty Seguros - farà EPOca?

Roberto Heras has been removed from the team

7-11-2005

Roberto Heras was removed from the team by Active Bay, society responsible for the management of the professional team, the same day (October 27) in which there was received in the headquarters of the team an official communication of the UCI of which the rider had given positive for Epo in an antidoping control in the stage 20 (CRI - Guadalajara - Alcala de Henares) during the past Vuelta a España.

For respect to the presumption of innocence and to the wait of the result of the obligatory counter analysis, the Council of the Society took the decision not to publicize the facts until its confirmation. Nevertheless and because the journalistic filtrations arisen today, it has been decided to emit this press release.

The Society repeats his firm purpose to continue fighting for a clean sport and promises to support this line of performance in all the cases, all this without damage of trusting that Roberto Heras, like he manifest, could demonstrate his innocence, which we trust.

(fonte: ufficio stampa Liberty Seguros)

 

[Modificato il 01/06/2006 alle 21:04 by Monsieur 40%]

____________________
Mario Casaldi - Cicloweb.it

CICLISTI
Si sta come
d'autunno
sugli alberi
le foglie

 
E-Mail User Visit User's Homepage

Livello Alfredo Binda




Posts: 1101
Registrato: May 2004

  postato il 08/11/2005 alle 00:11
Ma ho letto bene? Questa è la notizia dell'anno...

 

____________________
"Un uomo solo è al comando; la sua maglia è bianco-celeste; il suo nome è Fausto Coppi", Mario Ferretti, Radiocronista Rai

 
E-Mail User Edit Post

Moderatore




Posts: 21608
Registrato: Oct 2004

  postato il 08/11/2005 alle 00:14
Per chi l'inglese lo "ciancica" poco, il comunicato stampa dice che:

Roberto Heras è stato rimosso cautelativamente dal Team Liberty Seguros in quanto è stato trovato positivo ad un controllo di EPO effettuato durante la 20a tappa della Vuelta Espana.

Per rispetto della presunzione d'innocenza, ed aspettando l'esito delle controanalisi, si era deciso di non divulgare la notizia ai giornali. Alcune indiscrezioni, però, ci hanno costretti a questo comunicato stampa.

La Liberty ripete la propria ferma convinzione di lottare contro il doping e di aiutare gli organi preposti. Confidiamo comunque nella parola di Roberto Heras, che dice di essere estraneo alla positività.



Il tutto, lo ricordo, deve essere confermato dalle contro-analisi.

 

____________________
Mario Casaldi - Cicloweb.it

CICLISTI
Si sta come
d'autunno
sugli alberi
le foglie

 
E-Mail User Edit Post Visit User's Homepage

Livello Tour




Posts: 178
Registrato: Apr 2005

  postato il 08/11/2005 alle 00:24
Andate a cercare i posts sulla Vuelta, quando si diceva che era strano che uno scalatore come Heras facesse i 56 a crono.....
 
E-Mail User Edit Post

Livello Fausto Coppi




Posts: 6314
Registrato: Jun 2005

  postato il 08/11/2005 alle 00:25
Ennesimo capitolo di una storia senza fine.
Come espressamente indicato nel comunicato stampa c'è la presunzione d'innocenza.
Aspettiamo le controanalisi e vediamo cosa succede.

 

____________________
"MEGLIO NON ESSERE RICONOSCIUTO PER STRADA CHE ESSERLO ALL'OBITORIO.
IL CASCO SALVA LA VITA, LA CHIOMA VA BENE PER LA FOTO SULLA TOMBA"!!!


Articolo 27 della costituzione Italiana

La responsabilità penale è personale.
L'IMPUTATO NON E' CONSIDERATO COLPEVOLE SINO ALLA CONDANNA DEFINITIVA.
Le pene non possono consistere in trattamenti contrari al senso di umanità e devono tendere alla rieducazione del condannato.
Non è ammessa la pena di morte.

 
Edit Post

Livello Fausto Coppi




Posts: 2863
Registrato: Oct 2005

  postato il 08/11/2005 alle 00:25
Noooooo, che peccato!
 
E-Mail User Edit Post

Livello Fausto Coppi




Posts: 6314
Registrato: Jun 2005

  postato il 08/11/2005 alle 00:26
Originariamente inviato da kaisermax

Andate a cercare i posts sulla Vuelta, quando si diceva che era strano che uno scalatore come Heras facesse i 56 a crono.....

La crono era con vento a favore.
Aspettiamo le controanalisi.

 

____________________
"MEGLIO NON ESSERE RICONOSCIUTO PER STRADA CHE ESSERLO ALL'OBITORIO.
IL CASCO SALVA LA VITA, LA CHIOMA VA BENE PER LA FOTO SULLA TOMBA"!!!


Articolo 27 della costituzione Italiana

La responsabilità penale è personale.
L'IMPUTATO NON E' CONSIDERATO COLPEVOLE SINO ALLA CONDANNA DEFINITIVA.
Le pene non possono consistere in trattamenti contrari al senso di umanità e devono tendere alla rieducazione del condannato.
Non è ammessa la pena di morte.

 
Edit Post

Livello Octave Lapize




Posts: 471
Registrato: Aug 2005

  postato il 08/11/2005 alle 00:27

 

____________________
http://www.ivanbassoblog.com
http://nalya.wordpress.com
La vita è come una bicicletta con dieci velocità.
La maggior parte di noi ha marce che non userà mai.(Schultz Charles)




 
E-Mail User Edit Post Visit User's Homepage

Livello Fausto Coppi




Posts: 6314
Registrato: Jun 2005

  postato il 08/11/2005 alle 00:40
Positivo de Roberto Heras

Roberto Heras dio positivo por EPO en la etapa 20 de la Vuelta a España, la crono de Alcalá de Henares, según informa oficialmente el propio equipo, Liberty Seguros, que lo ha apartado de la formación "cautelarmente" hasta que el contraanálisis confirme el caso de dopaje.

Madrid, 7 julio.- La nota de prensa que ha enviado el propio equipo ciclista a los medios de comunicación dice "verbatim": "Roberto Heras fue apartado del equipo por Active Bay, sociedad responsable de la gestión del equipo profesional, el mismo día (27 de octubre) en el que se recibió en la sede del equipo la comunicación oficial de la UCI de que el corredor había dado positivo por Epo en un control antidoping en la etapa 20 (CRI — Guadalajara - Alcalá de Henares) de la pasada Vuelta a España".

"Por respeto a la presunción de inocencia y a la espera del resultado del preceptivo contraanálisis, el Consejo de la Sociedad tomó la decisión de no hacer públicos los hechos hasta la confirmación de los mismos. Sin embargo y ante las filtraciones periodísticas surgidas a última hora del día de hoy, se ha decidido emitir este comunicado".

"La Sociedad reitera su firme voluntad de seguir luchando por un deporte limpio y se compromete a mantener esta línea de actuación en todos los casos, todo ello sin menoscabo de confiar en que Roberto Heras, tal como manifiesta, pueda demostrar su inocencia, en la cual confiamos."

fonte: Eurosport.es

 

____________________
"MEGLIO NON ESSERE RICONOSCIUTO PER STRADA CHE ESSERLO ALL'OBITORIO.
IL CASCO SALVA LA VITA, LA CHIOMA VA BENE PER LA FOTO SULLA TOMBA"!!!


Articolo 27 della costituzione Italiana

La responsabilità penale è personale.
L'IMPUTATO NON E' CONSIDERATO COLPEVOLE SINO ALLA CONDANNA DEFINITIVA.
Le pene non possono consistere in trattamenti contrari al senso di umanità e devono tendere alla rieducazione del condannato.
Non è ammessa la pena di morte.

 
Edit Post

Livello Fausto Coppi




Posts: 6922
Registrato: Jul 2004

  postato il 08/11/2005 alle 00:47
Complimenti a Monsieur per il titolo in stile Marino Bartoletti
 
Edit Post

Livello Fausto Coppi




Posts: 2863
Registrato: Oct 2005

  postato il 08/11/2005 alle 00:48
Mi sembra che qui e in thread più o meno vecchi si sia parlato di doping così competentemente (ottimo segno) e in abbondanza (brutto segno) che c'è poco da dire.

Le mie opinioni in materia più avanti, magari se si apre un thread sul doping. Qui solo una speranza: di poter dire "corse, vinse, lo beccarono" senza dire che "lo sapevamo". Perchè ha fatto la crono a 56 all'ora, perchè non aveva paura sotto la pioggia, perchè è magro, perchè è grasso, perchè non è pelato, etc. Altrimenti è finita.

Il ciclismo resta uno sport meraviglioso con protagonisti e imprese meravigliose.
Purtroppo, a volte, le inseriamo nel videoregistratore ma ci fanno sapere che alcune videocassette non funzionano più.

Ha da passà 'a nuttata

 
E-Mail User Edit Post

Moderatore




Posts: 21608
Registrato: Oct 2004

  postato il 08/11/2005 alle 00:53
Originariamente inviato da aranciata_bottecchia

Complimenti a Monsieur per il titolo in stile Marino Bartoletti


Grazie per il bellissimo complimento!

 

____________________
Mario Casaldi - Cicloweb.it

CICLISTI
Si sta come
d'autunno
sugli alberi
le foglie

 
E-Mail User Edit Post Visit User's Homepage

Livello Fausto Coppi




Posts: 6922
Registrato: Jul 2004

  postato il 08/11/2005 alle 00:56
Mi spiace molto, per me è una ferita.
In quanto alla crono in questione, se c'era un forte vento propizio era accettabile, non fosse altro perchè Heras non era nuovo a buone prestazioni contro il cronometro.
In verità bisognerebbe diffidare di chiunque percorra lunghi tratti di strada a certe velocità.
In coppa del mondo su pista, il vincitore dell'inseguimento ha rullato
a 53,67 km/h, e stiamo parlando di 4 kilometri.
C'è gente che su strada tiene i 56 per 20 kilometri.
Unica mia magra consolazione: il cronometro è sempre di più il termometro della chemicalizzazione nel ciclismo, come sostengo da tempo.

PS Ovviamente ha ragione Mauro Stress: questi sono discorsi da bar fatti a caldo, bisogna aspettare le controanalisi per dare un giudizio definitivo, anche se sapete già qual è il mio pensiero.


 
Edit Post

Livello Fausto Coppi




Posts: 6922
Registrato: Jul 2004

  postato il 08/11/2005 alle 01:06
Se tutto ciò venisse confermato, oltre alla squalifica di due anni Heras subirebbe anche l'esclusione di 4 anni dalle prove pro-tour, prevista dal codice etico se non sbaglio.
Praticamente carriera finita.

 
Edit Post

Livello Fausto Coppi




Posts: 5092
Registrato: Apr 2004

  postato il 08/11/2005 alle 08:48
Non c'entra niente con questo topic ma è comunque un dato curioso. Nel caso venisse confermata la positività, ad Heras verrà tolta la vittoria alla Vuelta. La classifica cambierà nel seguente modo:

1° DENIS MENCHOV
2° CARLOS SASTRE a 18"
3° FRANCISCO MANCEBO a 1' 22"

I distacchi ridotti non vi ricordano quelli del Giro 2005?

 

____________________
Mauro Facoltosi
www.ilciclismo.it

 
E-Mail User Edit Post Visit User's Homepage

Moderatore




Posts: 2848
Registrato: Nov 2004

  postato il 08/11/2005 alle 09:13
Io posso solo dire che proprio il giorno della crono noi siamo arrivati a Madrid e il vento era davvero molto forte. Abbiamo visto la crono in Tv e si vedeva che lungo il percorso (gli ultimi 20km in leggera discesa) il vento c'era eccome! Per dire che negli ultimi 20 km il vincitore Ruben Plaza ha tenuto i 63km/h di media!!!
Cmq se venisse confermata la posivita' anche dalle controanalisi sarebbe un colpo terribile non solo per Heras ma per tutto il movimento...

 
E-Mail User Edit Post Visit User's Homepage

Livello Fausto Coppi




Posts: 2301
Registrato: Dec 2003

  postato il 08/11/2005 alle 09:27
Già,
la positività del vincitore di una delle grandi corse a tappe, sebbene sia la meno importante, getta l'ennesima ombra sul nostro sport.

Io tornerei ai tapponi da 250 km dove vince chi ha fondo e non chi in tappe da 175 km sebbene brocco, curandosi riesce a stare con i primi. E poi ha ragione Aranciata, minor peso alla cronometro!

 

____________________
Il mio blog: http://passodellacisa.blogspot.com
La mia squadra ciclistica:http://altalunigiana04.comyr.com

 
E-Mail User Edit Post Visit User's Homepage

Livello Marco Pantani




Posts: 1476
Registrato: Mar 2005

  postato il 08/11/2005 alle 09:57
Uh, brutta roba, aspettiamo le controanalisi, come minimo.

Non ho visto nulla della vuelta, ma le considerazioni del tipo "lo si capiva da come andava", consentitemelo, sono un poco superficiali.
Cosa si dovrebbe dire del finale di stagione del Grillo, tutti quelli che vincono devono essere sospettabili?..o solo quelli che vincono in Spagna?, no, così non và...meglio stare manzi...

Anticipo una cosa, in caso di confermata positività sono curioso di vedere le reazioni dei colleghi.
A parte Menchov, ne dico uno, un Isidro Nozal, secondo per 28” dietro a Heras nella vuelta 2003…avrebbe motivo di essere un po’ ikakkiato!?!
Io sarei “incazz.ato come un ippopotamo furioso” (citazione aranciaica!).

Ah…che sfangamento di maroni!!



 
E-Mail User Edit Post

Livello Fausto Coppi




Posts: 3270
Registrato: Jul 2005

  postato il 08/11/2005 alle 10:05
Chi è senza peccato scagli la prima pietra... mi pare si dice così, no?

 

____________________
Il procuratore aggiunto di Catania Renato Papa: Nel 2003 è stato abrogato un comma della legge che permetteva l'arresto dei diffidati recidivi, e di chi non si presentava alla firma. E questo è stato un grave gesto di debolezza.
Uno nessuno centomila! Un libro di Pirandello? No! I castelli di Kessler secondo Bulba...
All'ombra del cavaliere oscuro (la biografia di G. Fini)
La regola del fallo di mani nel calcio? Superata, oramai si gioca con 11 portieri come la lotteria istantanea - ponzi ponzi po po po
Baci riddler/Massimo

 
E-Mail User Edit Post

Moderatore




Posts: 21608
Registrato: Oct 2004

  postato il 08/11/2005 alle 10:09
Originariamente inviato da claudiodance

...A parte Menchov, ne dico uno, un Isidro Nozal, secondo per 28” dietro a Heras nella vuelta 2003…avrebbe motivo di essere un po’ ikakkiato!?!...


Beh, Claudiè, se ci metti che quest'anno Nozal è stato beccato, prima del Delfinato mi pare, con i valori ematici fuori norma e temporaneamente sospeso, e poi riaccolto, dalla e nella Liberty Seguros, direi che quelli che dovrebbero essere "aranciaicamente" inkakkiati siamo solo - come sempre, e ti pareva - noi.

Se confermata, comunque, dopo Ribeiro prima del Giro e lo stesso Nozal, Heras sarebbe il 3° caso in un anno.

La carta etica del ProTour, lo si sappia, non prevede alcunché per le squadre che licenzino i corridori alla conferma delle controanalisi.
Il mondo è davvero kafkiano?

 

____________________
Mario Casaldi - Cicloweb.it

CICLISTI
Si sta come
d'autunno
sugli alberi
le foglie

 
E-Mail User Edit Post Visit User's Homepage

Livello Tour




Posts: 178
Registrato: Apr 2005

  postato il 08/11/2005 alle 10:38
Qua non si tratta più di sospetti ma di certezze. Scalatori che vanno come cronoman mi insospettiscono. Se vengono beccati tutto torna, mi sembra chiaro. Poi mi insospettiscono i cronoman che staccano sempre gli scalatori puri in salita. Non è questione di vento o non vento, Heras fece il tempo di cronoman come Menchov e Plaza! Poi lascio perdere i miei sospetti su tutti quelli che sono passati o corrono per la squadra americana (aiuto, USePOSTAL).
 
E-Mail User Edit Post

Livello Fausto Coppi




Posts: 3579
Registrato: May 2005

  postato il 08/11/2005 alle 10:47
Anch'io aspetterei le controanalisi per dare dei giudizi definitivi. Certo, se queste confermassero la positività di Heras, beh... sarebbe l'ennesima coltellata al ventre di questo sistema, che senza dubbio perde in immagine dopo episodi simili.

Originariamente inviato da aranciata_bottecchia

Unica mia magra consolazione: il cronometro è sempre di più il termometro della chemicalizzazione nel ciclismo, come sostengo da tempo.

Effettivamente è proprio vero: ricordo quest'anno il caso di Hondo, beccato dopo aver vinto la crono della Vuelta a Murcia...

 

____________________
Lo stupido sa molto, l'intelligente sa poco, il saggio non sa nulla... MA EL MONA EL SA TUTO!!! (copyright sconosciuto)

ADOTTA ANCHE TU UNA AMY WINEHOUSE!!! Mangia poco, non sporca... e aspira tutta la polvere che hai in casa!

 
E-Mail User Edit Post Visit User's Homepage

Moderatore




Posts: 3235
Registrato: Sep 2005

  postato il 08/11/2005 alle 11:52
se le controanalisi daranno ancora una volta la positività sarebbe una grande delusione senza parole...
 
E-Mail User Edit Post

Livello Marco Pantani




Posts: 1476
Registrato: Mar 2005

  postato il 08/11/2005 alle 11:55
Originariamente inviato da Monsieur 40%

Originariamente inviato da claudiodance

...A parte Menchov, ne dico uno, un Isidro Nozal, secondo per 28” dietro a Heras nella vuelta 2003…avrebbe motivo di essere un po’ ikakkiato!?!...


Beh, Claudiè, se ci metti che quest'anno Nozal è stato beccato, prima del Delfinato mi pare, con i valori ematici fuori norma e temporaneamente sospeso, e poi riaccolto, dalla e nella Liberty Seguros, direi che quelli che dovrebbero essere "aranciaicamente" inkakkiati siamo solo - come sempre, e ti pareva - noi.


Ah! pure! lo vedi come sono disinformato, grazie Mario. Peggio ancora.
Uffa, male direi....no, no, aspettiamo, aspettiamo ste benedette controanalisi...e poi aspettiamo anche le reazioni dell'ambiente, (se confermato, questo di Heras è un caso gravissimo).....mi interessano quasi di più quelle...

 
E-Mail User Edit Post

Moderatore




Posts: 21608
Registrato: Oct 2004

  postato il 08/11/2005 alle 11:59
Originariamente inviato da lolloso

se le controanalisi daranno ancora una volta la positività sarebbe una grande delusione senza parole...


Ti dirò: se dopo quelle di Guidi, anche queste si dovessero concludere con l'esito opposto, sarebbe un bene per Heras e per il ciclismo, ma sarebbe un male per i controlli anti-doping.

Come sarebbero possibili tutte queste discrepanze?

Tornando al thread di Guidi, quanto è vero che - anche nei controlli - c'è qualcosa che non va, e che va migliorata decisamente!!!

 

____________________
Mario Casaldi - Cicloweb.it

CICLISTI
Si sta come
d'autunno
sugli alberi
le foglie

 
E-Mail User Edit Post Visit User's Homepage

Livello Tour




Posts: 257
Registrato: Nov 2004

  postato il 08/11/2005 alle 12:40
Si può riaprire il thread " Lumache al Tour, frecce alla Vuelta". Un Heras che al Tour non andava neanche a spingerlo, alla Vuelta una freccia. Quello che mi sono sempre chiesto come certi corridori Heras, Floyd Landis, Hamilton ora Popovych (dove Bruyneel è sicuro che vincerà il Tour), quando erano nei "postini" al Tour tiravano in salita staccando i capitani delle altre squadre, una volta andati via e diventati capitani in altre squadre non stanno a ruota neanche dei gregari dell' americano . Tutto ciò può far pensare.
 
E-Mail User Edit Post

Member





Posts: -1
Registrato: Aug 2006

  postato il 08/11/2005 alle 12:48
Con il "buonismo" non si va da nessuna parte.
Mano pesante ci vuole.
Se un corridore è dopato, SQUALIFICA A VITA!
QUESTA E' LA VERA LOTTA AL DOPING!
Tutto il resto sono menate.
FRIGO?
Cambiasse mestiere!

Iniziamo a far pulizia....
scopini c'è lavoro per voi...

 

____________________

 
Edit Post

Livello Fausto Coppi




Posts: 3270
Registrato: Jul 2005

  postato il 08/11/2005 alle 12:51
A me insospettiscono allo stesso modo, se non di + invece velocisti che vanno come scalatori... vedi la Milano-Sanremo e come affrontano le salite...

Originariamente inviato da kaisermax

Qua non si tratta più di sospetti ma di certezze. Scalatori che vanno come cronoman mi insospettiscono. Se vengono beccati tutto torna, mi sembra chiaro. Poi mi insospettiscono i cronoman che staccano sempre gli scalatori puri in salita. Non è questione di vento o non vento, Heras fece il tempo di cronoman come Menchov e Plaza! Poi lascio perdere i miei sospetti su tutti quelli che sono passati o corrono per la squadra americana (aiuto, USePOSTAL).

 

____________________
Il procuratore aggiunto di Catania Renato Papa: Nel 2003 è stato abrogato un comma della legge che permetteva l'arresto dei diffidati recidivi, e di chi non si presentava alla firma. E questo è stato un grave gesto di debolezza.
Uno nessuno centomila! Un libro di Pirandello? No! I castelli di Kessler secondo Bulba...
All'ombra del cavaliere oscuro (la biografia di G. Fini)
La regola del fallo di mani nel calcio? Superata, oramai si gioca con 11 portieri come la lotteria istantanea - ponzi ponzi po po po
Baci riddler/Massimo

 
E-Mail User Edit Post

Livello Ottavio Bottecchia




Posts: 559
Registrato: Jul 2005

  postato il 08/11/2005 alle 12:53
Originariamente inviato da Gibo

Si può riaprire il thread " Lumache al Tour, frecce alla Vuelta". Un Heras che al Tour non andava neanche a spingerlo, alla Vuelta una freccia.


Ciao Gibo, ciao a tutti. L'avevo aperto io quel thread. Faccio solo una considerazione. E' una interpretazione in libertà di quanto accaduto. Heras, come tanti altri corridori, teme blitz della Géndamerie in Francia, perquisizioni, processi, incarcerazioni...

In Spagna teme solo i controlli antidoping ma pensa di eluderli (i sistemi ci sono, anche se un margine di rischio c'è sempre con i nuovi controlli anti-epo, per fortuna).

Io penso che il nodo sia tutto qui. Era proprio questo che intendevo quando aprii quel thread. Comunque aspettiamo le controanalisi.

Ciao.

 

____________________
Fu nel 1982 che capii. Odio le armi, ma la fucilata - quel giorno - mi fece innamorare.

 
Edit Post

Livello Fausto Coppi




Posts: 6922
Registrato: Jul 2004

  postato il 08/11/2005 alle 13:05
Senza dubbio ha il suo peso la situazione legislativa-giudiziaria di paesi come Olanda, Spagna, Stati Uniti, Svizzera.
Per Kaisermax: lo dici tu che il vento non conta.
Si era discusso di come, in condizioni di forte vento a favore, il vantaggio del maggiore peso corporeo venisse praticamente annullato.
In condizioni di forte vento (a favore) scalatori e passisti partono alla pari.
Viceversa un leggero vento a favore significa già un vantaggio leggero per i passisti, il vento nullo significa un netto vantaggio per i passisti, il vento contrario significa un abisso a favore dei passisti.
Tutto ciò non certo per scagionare Heras, ma solo per rispettare la razionalità dentro a questo argomento.

 
Edit Post

Livello Fausto Coppi
Utente del mese Agosto 2009
Utente del mese Gennaio 2010




Posts: 2761
Registrato: Dec 2004

  postato il 08/11/2005 alle 13:26
Originariamente inviato da Monsieur 40%

Originariamente inviato da claudiodance

...A parte Menchov, ne dico uno, un Isidro Nozal, secondo per 28” dietro a Heras nella vuelta 2003…avrebbe motivo di essere un po’ ikakkiato!?!...


Beh, Claudiè, se ci metti che quest'anno Nozal è stato beccato, prima del Delfinato mi pare, con i valori ematici fuori norma e temporaneamente sospeso, e poi riaccolto, dalla e nella Liberty Seguros, direi che quelli che dovrebbero essere "aranciaicamente" inkakkiati siamo solo - come sempre, e ti pareva - noi.

Se confermata, comunque, dopo Ribeiro prima del Giro e lo stesso Nozal, Heras sarebbe il 3° caso in un anno.

La carta etica del ProTour, lo si sappia, non prevede alcunché per le squadre che licenzino i corridori alla conferma delle controanalisi.
Il mondo è davvero kafkiano?


Solo per dire che Ribeiro è stato completamente scagionato ma l'hanno rifilato comunque alla LA-Liberty portoghese...

 

____________________

 
E-Mail User Edit Post Visit User's Homepage

Livello Fausto Coppi
Utente del mese Agosto 2009
Utente del mese Gennaio 2010




Posts: 2761
Registrato: Dec 2004

  postato il 08/11/2005 alle 13:38
Originariamente inviato da aranciata_bottecchiaUnica mia magra consolazione: il cronometro è sempre di più il termometro della chemicalizzazione nel ciclismo, come sostengo da tempo.


Questo credo sia semplicemente inopinabile. E la stessa cosa la estenderei a certi tipi di salite pedalabili fatte a velocità folli dai passisti. In sostanza la potenza è il parametro atletico più facilmente alterabile chimicamente. Bisogna allora chiedersi perchè PRATICAMENTE TUTTI i corridori che approdano a Discovery Channel e CSC hanno un miglioramento nettissimo ed inspiegabile negli esercizi di pura potenza rispetto alle stagioni precedenti! E tra l'altro riescono sempre a rilanciarli da stagioni deludenti. Sempre. Io lo ripeto da parecchio tempo... qualcosa non mi quadra.

 

____________________

 
E-Mail User Edit Post Visit User's Homepage

Livello Fausto Coppi




Posts: 3567
Registrato: Jul 2004

  postato il 08/11/2005 alle 13:53
..nessuna sorpresa... solo amari conferme...

cmq aspettiamo le controanalisi e speriamo, per il bene del ciclismo, che si risolva tutto....

 

____________________
Giuseppe Matranga

www.cicloweb.it

 
E-Mail User Edit Post Visit User's Homepage

Livello Fausto Coppi




Posts: 5092
Registrato: Apr 2004

  postato il 08/11/2005 alle 14:14
Anche il titolo del threads ha fatto epoca

http://sport.leonardo.it/articoli/2005/11/08/ciclismo_heras_positivo_all_epo.651154.php

 

____________________
Mauro Facoltosi
www.ilciclismo.it

 
E-Mail User Edit Post Visit User's Homepage

Livello Ottavio Bottecchia




Posts: 559
Registrato: Jul 2005

  postato il 08/11/2005 alle 14:39
Ho saputo che la Liberty ed Heras starebbero per scegliere questa linea difensiva: il laboratorio nel quale sono state effettuate le analisi non è nella lista riconosciuta dall'Uci.

E' una voce che ho raccolto nell'ambiente, ma non sono in grado di approfondirla. Può essere vera secondo voi una cosa del genere? Come è possibile (ammesso che sia vero), che gli esami antidoping della Vuelta si svolgano in laboratori non "riconosciuti"? Cerco di informarmi meglio comunque è una cosa che mi lascia perplesso. Magari è solo una voce infondata.

Ciao.

Alex

 

____________________
Fu nel 1982 che capii. Odio le armi, ma la fucilata - quel giorno - mi fece innamorare.

 
Edit Post

Moderatore




Posts: 21608
Registrato: Oct 2004

  postato il 08/11/2005 alle 14:41
Originariamente inviato da maurofacoltosi

Anche il titolo del threads ha fatto epoca

http://sport.leonardo.it/articoli/2005/11/08/ciclismo_heras_positivo_all_epo.651154.php


Beh, il gioco di parole non è complicatissimo!

Faxnico, bellissimo post.
Passisti e velocisti, i "potenti", sono coloro che permettono alterazioni più decisive.
Anche su Discovery e CSC, nulla da eccepire, soprattutto guardando i risultati e leggendo di Jaksche, Landis, Peña, Hoj, tutti ragazzi che cambiando squadra hanno subito un ridimensionamento. Anche se poi il tedesco e il colombiano sono andati a Liberty (Ribeiro, Nozal, Heras) e Phonak (Nose, Gonzalez Capilla, Guidi) e quindi credo anche che il lavoro psicologico possa avere un suo perché.

Anche se mi costringo, altrimenti non ne uscirei.

 

____________________
Mario Casaldi - Cicloweb.it

CICLISTI
Si sta come
d'autunno
sugli alberi
le foglie

 
E-Mail User Edit Post Visit User's Homepage

Livello Fausto Coppi




Posts: 6314
Registrato: Jun 2005

  postato il 08/11/2005 alle 14:42
605 per favore informati e informaci.
Se è vero è una cosa assurda!!

 

____________________
"MEGLIO NON ESSERE RICONOSCIUTO PER STRADA CHE ESSERLO ALL'OBITORIO.
IL CASCO SALVA LA VITA, LA CHIOMA VA BENE PER LA FOTO SULLA TOMBA"!!!


Articolo 27 della costituzione Italiana

La responsabilità penale è personale.
L'IMPUTATO NON E' CONSIDERATO COLPEVOLE SINO ALLA CONDANNA DEFINITIVA.
Le pene non possono consistere in trattamenti contrari al senso di umanità e devono tendere alla rieducazione del condannato.
Non è ammessa la pena di morte.

 
Edit Post

Livello Federico Bahamontes




Posts: 390
Registrato: Oct 2005

  postato il 08/11/2005 alle 14:45
Quello che mi sono sempre chiesto come certi corridori Heras, Floyd Landis, Hamilton ora Popovych (dove Bruyneel è sicuro che vincerà il Tour), quando erano nei "postini" al Tour tiravano in salita staccando i capitani delle altre squadre, una volta andati via e diventati capitani in altre squadre non stanno a ruota neanche dei gregari dell' americano . Tutto ciò può far pensare.


Bravo Gibo! Tutto ciò fa MOLTO pensare! Soprattutto al Tour dell'anno scorso mi impressionò Azevedo : in una tappa di montagna (forse La Mongie) tirò come un forsennato sulle ultime 2, 3 salite e poi si fece staccare dall'americano e da Basso soltanto a 4-5 km dall'arrivo...

 
Edit Post

Livello Fausto Coppi
Utente del mese Agosto 2009
Utente del mese Gennaio 2010




Posts: 2761
Registrato: Dec 2004

  postato il 08/11/2005 alle 15:25
Riporto un mio topic scritto in tempi non sospetti sulla Discovery.

La mia risposta personalissima è NO. Non è possibile. Non possono riuscire a rilanciare TUTTI i corridori in difficoltà che comprano solo con l'aria di Austin. Prendono Azevedo dopo una stagione buia... e finisce 4° al Tour. Da grande scalatore diventa anche grande cronoman. Prendono Beltran e lo trasformano da scalatore puro a passista/scalatore capace di finire 4° nella crono strapiatta della Vuelta 2004. Bileka? Da semplice amico fidato di Popovich diventa un velocista e pure lui da s..a totale a crono fà 15° in quella di Firenze al Giro e 6° in quella del Circuito della Sarthe. Devolder? Un fenomeno... una potenza incredibile sui muri in pavè. E diventa grande cronoman pure lui. Danielson? NO-COMMENT. L'esempio più plateale probabilmente insieme al connazionale Geeeeorgee Hincapié (alla Bulbarelli). Entrambi mostruosi a crono e fortissimi nelle salite pedalabili. Rubieria come Beltran. Savoldelli si riprende il Giro e vince una tappa al Tour praticamente senza correre dall'inizio del 2003 (frontale in discesa a Tenerife). Padrnon glielo ritrovi a fianco nelle tappe dolomitiche.... mi fermo qui perchè potrei continuare con stranezze più sottili con gli altri (dimenticavo Armstrong cmq...). C'è una cosa che si dovrebbe sicuramente notare: tutti (INCONDIZIONATAMENTE) vanno molto più forte a cronometro e sulle salite pedalabili o corte! CONCLUSIONE: HANNO TUTTI PIU' POTENZA. E' la potenza, da quando mondo è mondo, è il "parametro tecnico" più influenzabile dal DOPING. Non parliamo poi dei vari McRae, Vasseur, Hamilton, Barthe... tutti beccati. Poi vanno in altre squadre come Livingstone, Landis, Peña e diventano irriconoscibili.

 

____________________

 
E-Mail User Edit Post Visit User's Homepage

Livello Fausto Coppi
Utente del mese Agosto 2009
Utente del mese Gennaio 2010




Posts: 2761
Registrato: Dec 2004

  postato il 08/11/2005 alle 15:27
Le coincidenze e i miracoli possono anche esistere... però francamente lì succede qualcosa di troppo.

 

____________________

 
E-Mail User Edit Post Visit User's Homepage

Livello Fausto Coppi




Posts: 3150
Registrato: Jun 2005

  postato il 08/11/2005 alle 15:29
heras mi è sempre piaciuto e quindi questa notizia mi colpisce ancor di +.
ma quando lo sport sconfiggerà il doping? mai o dobbiamo avere speranza?

 
Edit Post

Livello Liegi-Bastogne-Liegi




Posts: 112
Registrato: Nov 2005

  postato il 08/11/2005 alle 15:44
vedremo che dici il controanalisi il giorno 21 di questo mese.
sarà duro per Heras aspettare tre settimane, molto duro!!!!

 
E-Mail User Edit Post Visit User's Homepage

Livello Parigi-Roubaix




Posts: 118
Registrato: Sep 2005

  postato il 08/11/2005 alle 15:51
Per quanto concerne i risultati dei corridori US Postal/Discovery vorrei fare una considerazione senza voler fare a tutti i costi l'avvocato del diavolo.
Hamilton: fino a che ha corso in maglia Us Postal i suoi risultati sono stati mediocri, appena è passato alla CSC ha vinto la liegi, ha fatto secondo al giro (con clavicola fratturata), quarto al Tour (idem come sopra e con vittoria epica di tappa) più 2 giri di Romandia....
Savoldelli: è vero che ha vinto il giro con la discovery quest'anno ma è altrettanto vero che lo aveva già vinto con un'altra squadra in precedenza quindi non ci vedo nulla di strano...
Popovich: la sua è stata una stagione piuttosto anonima (e il suo piazzamento al Tour lo conferma) non si può certo dire che al momento abbia tratto grande beneficio dalla sua squadra..
Il tanto citato Azevedo: nel 2002 o 2001 era già arrivato 5° o 6° al Tour in maglia once quindi anche qui niente di strano...
Heras: gli anni passati in US Postal sono stati tutto sommato i peggiori per lui e la vittoria ottenuta alla vuelta con quella maglia è stata la più sofferta...
Leipeimer: è vero ha fatto terzo alla vuelta in maglia US (risultato che peraltro non considero eclatante!) ma gli anni successivi in maglia rabobank si è più o meno mantenuto sugli stessi standard (è arrivato più volte tra i primi dieci del Tour compreso quest'anno)
Poi considerate che il Tour è sempre stato l'obbietivo primario se non esclusivo per questa squadra quindi è normale che i vari gregari si siano sempre presentati al top della condizione!

 
E-Mail User Edit Post

Livello Fausto Coppi
Utente del mese Agosto 2009
Utente del mese Gennaio 2010




Posts: 2761
Registrato: Dec 2004

  postato il 08/11/2005 alle 15:57
Originariamente inviato da simociclo

heras mi è sempre piaciuto e quindi questa notizia mi colpisce ancor di +.
ma quando lo sport sconfiggerà il doping? mai o dobbiamo avere speranza?


La mia personalissima (e banale) risposta è che ora come ora non ci sono speranze di risolvere il problema "alla base". Il ciclismo è ancora gestito a troppi livelli (anche i più alti... io addirittura credo che il protour - e relativo codice etico - ne sia un'esempio lampante) da incapaci che pensano solo ai propri interessi infischiandosene di tutto e di tutti: dai meriti sportivi alla salute dei corridori la differenza è molto sottile perchè è comunque un'atteggiamento sfacciatamente immorale. E i corridori si devono adeguare... non gli è permesso di fare tante storie altrimenti rimangono anche senza lavoro. Di tecnici e dirigenti bravi, competenti ed eticamente responsabili ce ne sono, però personaggi omertosi ne circolano ancora troppi. Il signor Saiz è tra quelli. Questa è la mia opinione.

 

____________________

 
E-Mail User Edit Post Visit User's Homepage

Moderatore




Posts: 21608
Registrato: Oct 2004

  postato il 08/11/2005 alle 15:58
Originariamente inviato da tour de france

Popovich: la sua è stata una stagione piuttosto anonima (e il suo piazzamento al Tour lo conferma) non si può certo dire che al momento abbia tratto grande beneficio dalla sua squadra...


Beh, in realtà Popovych ha vinto il Giro di Catalogna (gara ProTour), è arrivato 12° al Tour vincendo la maglia bianca ed ha disputato anche un bel Criterium del Delfinato.
A me non sembra una stagione sotto tono...

Per il resto del post, io stesso ho detto che altre squadre come Liberty e Phonak su tutte hanno avuto, ed hanno ancora, parecchi guai con le sanzioni sportivo/disciplinari, così come la Euskaltel e, quest'anno, con Petrov e Scotto d'Abusco, la Lampre.

Discovery e CSC, però, sono le uniche squadre a non aver mai pagato dazio in termini di "dopàge". L'unico, Lèns, lo hanno silurato a carriera finita. Che sia proprio questa la loro forza (economica)?

 

____________________
Mario Casaldi - Cicloweb.it

CICLISTI
Si sta come
d'autunno
sugli alberi
le foglie

 
E-Mail User Edit Post Visit User's Homepage
<<  1    2    3    4  >> Nuovo Thread   Nuovo sondaggio
 
Powered by Lux sulla base di XMB
Lux Forum vers. 1.6
2.2221410