Board logo

Il Forum di Cicloweb

Non hai fatto il login | Login Pagina principale > Dite la vostra sul ciclismo! > Cunego nuovo fenomeno ed il Tour.
Nuovo Thread  Nuova risposta  Nuovo sondaggio
< Ultimo thread   Prossimo thread >  |  Versione stampabile
<<  1    2    3    4  >>
Autore: Oggetto: Cunego nuovo fenomeno ed il Tour.

Livello Marco Pantani




Posts: 1446
Registrato: Oct 2004

  postato il 16/10/2004 alle 19:40
A questo punto Cunego ha dimostrato di essere un fenomeno.
Nel ciclismo moderno vincere un Giro ed una classica durissima di fine stagione come il Lombardia dopo aver partecipato anche alla Vuelta (ma anche al mondiale è andato forte),impreziosite da una miriade di vittorie tra corse in linea e tappe, a 23 anni appena compiuti, significa avere le carte per entrare nell'olimpo del ciclismo.
Tra l'altro il ragazzo ha dimostrato di avere un'enorme classe, intelligenza e senso tattico.
Ma la cosa più importante è che ha ancora spazio e tempo per crescere, speriamo con gradualità.
Non deve assolutamente andare al Tour nel 2005 anche perchè la corsa francese richiede troppe energie e ti costringe a scontrarti con corridori che impostano la loro stagione solo sul Tour.
E poi c'è un altro motivo per non andarci: bisogna costringere gli organizzatori a disegnare dei giri di Francia con poche e brevi cronometro (se dipendesse da me abolirei le cronometro, tanto son brutte da guardare, non c'è corsa più monotona ed indisponente della crono).
Il nome di Cunego deve diventare talmente altisonante ed imperioso nel ciclismo da offuscare la sprezzante "grandeur" francese.
Miei cari francesi volete Cunego, ebbene predisponete un Tour meno "cronometrato".
Altrimenti.......

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Tour




Posts: 203
Registrato: Sep 2004

  postato il 17/10/2004 alle 03:15
ma il problema sai qual è? che gli organizzatori del tour a maggior ragione non modificheranno il percorso,proprio perchè non vogliono che cunego si intrometta tra i piedi del santo sceriffo george w. lance.
PROPONGO UNA RACCOLTA DI FIRME PER INDIRE UN REFERENDUM ABROGATIVO CHE ABBIA COME OBIETTIVO QUELLO DI IMPEDIRE AD ARMSTRONG DI FARE IL GIRO............ADDIRITTURA NON LO MERITA...ALTRO CHE STORIE.....è + CHE SUFFICIENTE LO SCONTRO CUNEGO -BASSO .IL GIRO CON QUELL'INDIVIDUO ALLA PARTENZA GUADAGNA BEN POCO.

 

____________________
janny

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 2475
Registrato: Sep 2004

  postato il 17/10/2004 alle 11:17
secondo me Cunego fa bene ad andare al Tour l'anno prossimo,non per vincerlo ma solamente per fare esperienza per gli anni successivi,l'unico problema e' la convivenza con Simoni.
 
Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 3567
Registrato: Jul 2004

  postato il 17/10/2004 alle 13:03
concordo e nn poco con tell sulla convivenza con simoni, anche se si potrebbe risolvere facendo partire alla pari i due ma "costringendoli" a nn danneggiarsi a vicenda!
beh sul giro, considerando che lo sceriffo ha promesso che un anno ci verrà e questo potrebbe esser proprio il 2006, a questo punto lo aspetterò serenamente, anche perche'per il prossimo anno il basso visto al mondiale e ieri, sempre pronto a scattare, a rilanciare, a provarci, sara'degnissimo e durissimo rivale di damiano al prossimo giro (e sarà una sfida fantastica per tutti noi) ; e poi l'anno seguente se veramente lance rispetterà le promesse beh li si che si potrebbe far un primo (che vista la differenza d'eta'potrebbe rimaner l'unico) duello tra i due, che potrebbe rimaner molto indigesto all'americano ormai a fine carriera...ce lo vedete cunego con 2 anni in piu'di esperienza ed una maturazione ormai completata!?
Farà paura e male, secondo me, anche ad armstrong!!!

 

[Modificato il 24/07/2006 alle 12:39 by Pirata x sempre]

____________________
Giuseppe Matranga

www.cicloweb.it

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Livello Classica San Sebastian




Posts: 72
Registrato: Jul 2004

  postato il 17/10/2004 alle 13:35
Ho un timore: che Armstrong e Cunego non si affronteranno mai al Giro o al Tour. Damiano sarà sulle strade francesi per arrivare in maglia gialla a Parigi tra non meno di due anni. Armstrong probabilmente non correrà ancora a lungo (anche i cowboy invecchiano!) e se lo farà non penso che potrà mantenere i livelli di questi anni. La sua partecipazione al Giro sembrava quasi certa fino a qualche mese fa, ma poi sembra essersi di nuovo indirizzato unicamente sul Tour (anche per pressioni da parte del nuovo sponsor). Io mi auguro che la sfida Cunego-Armstron si farà, ma son d'accordo con voi che Damiano dovrà quasi essere desiderato dai francesi, che dovranno disegnare un tour meno "cronometrato". Nel frattempo mi accontento della sfida con Basso, che ieri si è dimostrato, facendomi ricredere, di essere un degno rivale.

 

____________________
Damiano Cunego Blog

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Livello Marco Pantani




Posts: 1446
Registrato: Oct 2004

  postato il 17/10/2004 alle 20:16
Sinceramente preferirei che Cunego evitasse di affrontare Armstrong sia al Giro che al Tour.
L'Amstrong che conosciamo,se prepara il Giro, lo vince non dico con una gamba ma quasi.
Ma vi rendete conto : quell'antipatico ha stravinto (eccetto 1) sei Tours.
Mai nessuno che lo abbia messo in seria difficoltà, forse l'unico che poteva farlo era il Pantani immenso del Giro 1999.

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 3567
Registrato: Jul 2004

  postato il 17/10/2004 alle 22:44
oddio il pirata, gia'psicologicamente distrutto, lo ha staccato a courchevel e mandato fuori giri il giorno dopo a morzine, credo che quello del'98 e del '99 gli avrebbe fatto cambiar sport...

 

[Modificato il 24/07/2006 alle 12:40 by Pirata x sempre]

____________________
Giuseppe Matranga

www.cicloweb.it

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Livello Sean Kelly




Posts: 601
Registrato: Oct 2004

  postato il 18/10/2004 alle 15:51
Anche io sono del parere che Damiano non deve finalizzare la sua carriera sul Tour, anche se mi rendo conto che uno scontro "epico" con Amstrong avrebbe un fascino favoloso.
In fin dei conti non vedo neanche molto produttivo il discorso di "fare il tour x fare esperienza".
Bisogna, credo, lasciare da parte l'entusiasmo e l'euforia di una stagione fantastica da Aprile a Ottobre (cosa che il texano se la sogna!!) e cercare di essere più razionali possibile.
Le energie, anche se tante, vanno risparmiate e non sprecate in una corsa che certo ancora tanto fascino, ma che poi, se la analizziamo con un pò di lucidità, non si è modernizzata per niente.
Come ho già scritto altrove, il peso anacronistico delle cronometro (quella a squadre, poi, fa VERAMENTE RIDERE
o, se vogliamo, piangere :mad, la ripetitività un pò noiosa degli arrivi (quanto hanno da imparare i francesi dal giro o dalla vuelta su questo!!!!)hanno fatto della corsa francese qualcosa di veramente un pò "vecchio" e stantio.
Il tour è stato in passato un buon prodotto (che è stato anche VENDUTO MOLTO BENE) ma ora non è più così.
Di Pantani non ne nasceranno più, cioè di ciclisti in grado di recuperare in salita un
gap di 7-8-9 minuti per cui se gli atleti + importanti cominciassero a disertare il tour, può darsi che la "grandeur" dei nostri vicini possa cominciare a scricchiolare e potrebbero rivedere le loro idee.(forse sono stato troppo ottimista............)

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Ottavio Bottecchia




Posts: 548
Registrato: Mar 2004

  postato il 18/10/2004 alle 17:01
secondo me al giro non ci vengono nè armstrong nè basso. ragazzi, il tour è troppo importante x gli sponsor, al giro è già tanto se ci torna cunego (io non ne sarei poi sicuro al 100)! comunque, non è detto che armstrong dominerebbe, al giro: un conto è affrontare 2 arrivi in salita alla prima settimana e 60 km in totale a cronometro, un conto è arrivare alle montagne dopo che hai fatto dieci giorni in pianura a 50 all'ora di media, più una o due crono (e 140 km a crono in totale). gli scalatori al tour alle montagne ci arrivano agonizzanti e così e facile x altro dar loro il colpo di grazia! comunque io sono convito che iban mayo, con la condizione che quest'anno ha avuto fino al delfinato, può sconfiggere armstrong al tour.
 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Elite




Posts: 25
Registrato: Sep 2004

  postato il 18/10/2004 alle 19:03
io penso sinceramente che il Cunego del 2005 farebbe molta fatica a mettere in difficoltà il texano in salita. armstrong - duole ammetterlo - in salita va come un missile, almeno fino all'anno scorso. Ora, solamente il miglior cunego metterebbe in difficolta armstrong, ma il miglior cunego lo vedremo a maturazione completa, tra 3 - 4 anni e allora il texano si sarà probabilmente ritirato. non c'è nulla da fare, il texano è destinato a saccheggiare anche il prox tour. L'unica speranza è che comincia ad avere qualche capello bianco anche lui e a 34 anni non può avere la freschezza di un 25enne
 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 3567
Registrato: Jul 2004

  postato il 18/10/2004 alle 19:21
Guardate che l'armstrong "astronomico" in salita di cui parlate è stato staccato, a parte dall'immenso pantani che addirittura l'ha fatto non con la condizione psico-fisica degli anni precedenti, e non per colpa sua (che fenomeno), anche da mayo con la gran legnata del 2003 sull'alpe d'huez; vabbè si potrà dire che non era al top ma quest'anno viste le 6 tappe vinte lo era eccome, eppure, cronometro a parte, basso nn gli ha mai concesso un metro!
Quindi se diciamo che lance è più forte dell'attuale damiano in salita affermiamo anche che lo è anche basso, e visto che un damiano non al top, nonostante gli attachi forse azzardati, ha praticamente tenuto la ruota del miglior basso di stagione (o almeno come quello del tour) in una corsa in linea...insomma fatevi due conti!
anche perchè non dimentichiamoci che il recupero è il punto forte di damiano, basti pensare la differenza con simoni e gli altri tra corno alle scale e le dolomiti...!

 

[Modificato il 24/07/2006 alle 12:43 by Pirata x sempre]

____________________
Giuseppe Matranga

www.cicloweb.it

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Elite




Posts: 25
Registrato: Sep 2004

  postato il 19/10/2004 alle 10:14
guarda pirata che non intendevo dire che pantani non riuscirebbe a staccare armstrong, pantani come dici tu nel 2000 ha dimostrato di riuscire a staccare il texano nonostante fosse in una condizione atletica tutt'altro che vicina al 100%. Io dico solo che è ora, adesso, alla stagione che verrà, cioè nel 2005 che la vedo dura per gli scalatori staccare armstrong. certo riuscirebbero a fare come Basso, come Mayo, ma anche se guadagnano quei 45 - 60 secondi in salita lasciandosi dietro armstrong, poi a cronometro perderebbero 6 - 7 minuti. Si può puntare alla vittoria di tappa tentando di staccare di forza armstrong, di dargli 50 secondi, un minuto, ma non quei 7 - 8 minuti (come fece qualcun altro), che ti consentano di affrontare con una certa serenità le crono. E' difficile vedere il texano in crisi, in crisi vera, come quella di Ullrich nel 98. Una possibilità (come ho gia detto nel post precedente) è che venga colto da una crisi come dire fisiologica (dovuta all'eta): a 34 anni, in una corsa di 20 giorni, non si ha più un recupero veloce come gli anni precedenti e può darsi che abbia un crollo di cui gli spagnoli e gli italiani ne sapranno aprofittare, è 6 anni che si dice e ancora non è successo, ma è capitato a Merkx a Indurain e prima o poi capiterà anche a lui, no?
 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Elite




Posts: 28
Registrato: Oct 2004

  postato il 19/10/2004 alle 10:53
Io penso che Cunego non andrà mai al Tour finché ci andrà Armstrong, perchè Cunego e chi lo guida sanno benissimo che il percorso attuale della Grande Boucle li penalizza. Cronosquadre e crono individuale nella prima settimana darebbero al veronese 5' da recuperare in montagna; se consideriamo che le montagne del Tour non sono dure come quelle del Giro, e che neanche Pantani ha mai dato tanto distacco al texano (ma, gistamente, se lo beccava nel '98, lo mandava ad occuparsi degli armenti della terra natia), giocoforza Cunego dovrà aspettare; altra storia se Armstrong viene al Giro e il Giro rimane quello di oggi: Cunego perderebbe meno a cronometro, e potrebbe giocarsela in salita, anche se, non dimentichiamolo, Armstrong in salita si stacca per due motivi: uno, se va in crisi, due, se lo si stacca come ha fatto Pantadattilo; considerato che Cunego non è scattista (e non è Pantadattilo), la vedo difficile...ma spero che mi smentisca, se mai si incrocieranno...
Saluti

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Gand-Wevelvem




Posts: 77
Registrato: Apr 2004

  postato il 19/10/2004 alle 10:57
non so se Damiano andrà al prossimo tour, ma sabato alla conferenza stampa dopo il Lombardia ha ribadito che gli piacerebbe confrontarsi con Armstrong prima che smetta di correre e ormai penso che rimangano pochissime stagioni visto che Lance non è più un novellino...
Di sicuro farebbe esperienza andandoci...certo però anche non volendo sarebbe caricato dai media di troppa responsabilità...

 

____________________
Milena
http://milotyforpirata.blog.excite.it

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Livello Ottavio Bottecchia




Posts: 548
Registrato: Jul 2004

  postato il 19/10/2004 alle 12:27
Damiano correra' il Tour solo nel 2.006, lo ha detto Martinelli e Martino ha sbagliato poche volte. Basso il prossimo anno verra' al Giro, lo ha dettto anche dopo il Lombardia

 

____________________
http://www.bloggers.it/bici



 
Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Livello Ottavio Bottecchia




Posts: 548
Registrato: Jul 2004

  postato il 19/10/2004 alle 12:29
Cunego può migliorare tantissimo nelle crono, nella crono di Trieste al Giro era partito male all'inizio, nel finale l'avevo visto pedalare molto più agile e andava più forte. E poi, come ha dimostrato Basso, può sempre migliorare.

 

____________________
http://www.bloggers.it/bici



 
Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Livello Ottavio Bottecchia




Posts: 548
Registrato: Jul 2004

  postato il 19/10/2004 alle 12:31
Originariamente inviato da srekal

Ho un timore: che Armstrong e Cunego non si affronteranno mai al Giro o al Tour. Damiano sarà sulle strade francesi per arrivare in maglia gialla a Parigi tra non meno di due anni. Armstrong probabilmente non correrà ancora a lungo (anche i cowboy invecchiano!) e se lo farà non penso che potrà mantenere i livelli di questi anni. La sua partecipazione al Giro sembrava quasi certa fino a qualche mese fa, ma poi sembra essersi di nuovo indirizzato unicamente sul Tour (anche per pressioni da parte del nuovo sponsor). Io mi auguro che la sfida Cunego-Armstron si farà, ma son d'accordo con voi che Damiano dovrà quasi essere desiderato dai francesi, che dovranno disegnare un tour meno "cronometrato". Nel frattempo mi accontento della sfida con Basso, che ieri si è dimostrato, facendomi ricredere, di essere un degno rivale.

Cunego, secondo me, inocntreraì Armstrong o al Giro 2.005(molto difficile) o al Tour 2.006(più probabile). Ma, come ha detto srekal, anche lui invecchia, gli umini di classifica come lui sentno prima la vecchiaia di, inevece, i velocisti(guarda Cipollini)

 

____________________
http://www.bloggers.it/bici



 
Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Livello Ottavio Bottecchia




Posts: 548
Registrato: Jul 2004

  postato il 19/10/2004 alle 12:33
Cunego potrebbe correre(e vincere) sia il Giro che il Tour, visto cha ha dimstrato, dopo il successo al Lombardia, di poter correre (e vincere) tutto l'anno, anche senza sacrificare il mondiale e le classiche.

 

____________________
http://www.bloggers.it/bici



 
Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Livello Fausto Coppi




Posts: 3567
Registrato: Jul 2004

  postato il 19/10/2004 alle 13:23
ma che io sappia martinelli durante il tour, quando era ormai certo dell'ultimo trionfo di lance, ha dichiarato "il prossimo anno vi porto il ragazzino" , mi sembra evidente di chi stesse parlando..
io credo anche, paradossalmente, che armstrong è più battibile, o meglio meno imbattibile, di indurain, proprio perchè il suo orgoglio può portarlo a mandarlo fuori giri, a differenza del navarro, nel caso che, quattro anni dopo pantani, trovasse uno capace di staccarlo in salita; mi sbaglierò ma io ce lo vedo un armstrong sfinirsi per non esser staccato da un 23enne, che molti indicano come il campione del futuro, e ribadire che il piu'forte è ancora lui, il tutto x un paio di tapponi e crollare poi in quelli successivi...
Sarà una speranza, ma di certo la sua megalomania e la sua arroganza la fa esser molto concreta...

 

[Modificato il 24/07/2006 alle 12:46 by Pirata x sempre]

____________________
Giuseppe Matranga

www.cicloweb.it

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Livello Fausto Coppi




Posts: 2475
Registrato: Sep 2004

  postato il 20/10/2004 alle 08:52
a proposito della tappa di Corno alle Scale,li' ho l'impressione che Cunego ne aveva e ha fatto apposta a staccarsi da Simoni,forse per ordine dell'ammiraglia,che ne pensate?
 
Edit Post Reply With Quote

Elite




Posts: 25
Registrato: Sep 2004

  postato il 20/10/2004 alle 09:14
a me sembra che a corno alle scale Cunego si fosse proprio piantato, poi ha recuperato nel giro di pochi secondi, ha fatto un gran scatto e si è aggiudicato il secondo posto
 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Ottavio Bottecchia




Posts: 548
Registrato: Jul 2004

  postato il 20/10/2004 alle 09:44
Sono d'aacordissimo con te

 

____________________
http://www.bloggers.it/bici



 
Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Livello Fausto Coppi




Posts: 3567
Registrato: Jul 2004

  postato il 20/10/2004 alle 12:40
io credo che piu'in generale cunego nn sia fortissimo in salita laddove sono tutti al pieno delle loro forze, ma, ed in questo ricorda vagamente il grande pirata, è capace di tenere quel livello (cmq altissimo) per tutti i 20 e passa giorni di una corsa a tappe metnre gli altri com'e'fisiologico calano!
ed e'questo che lo rende fenomeno e mi fa essere ottimista su qualsiasi grande corsa a tappe lui decida di porsi come obiettivo!

 

[Modificato il 24/07/2006 alle 12:47 by Pirata x sempre]

____________________
Giuseppe Matranga

www.cicloweb.it

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Livello Marco Pantani




Posts: 1446
Registrato: Oct 2004

  postato il 20/10/2004 alle 16:21
Negli ultimi 15 anni il Tour è stato vinto da Lemond (90), Indurain (91-92-93-94-95),Riis (96), Ulrich (97), Pantani (98), Amstrong (99-00-01-02-03-04).
Tutti corridori fortissimi a cronometro e sul passo e forti anche in salita pur non essendo scalatori puri.
L'unica eccezione il mitico Pantani, ma Pantani è stato il più grande scalatore di tutti i tempi.
Per questo penso che Cunego non ha le caratteristiche e le doti per vincere un Tour come quello che viene regolarmente confezionato dagli organizzatori francesi.
E' troppo penlizzato colui che non sa difendersi a cronometro. E Cunego data la sua struttura fisica ( è un brevilineo) non ha grandi margini di miglioramento e non è un Pantani in salita.
Spero di sbagliarmi, ne sarei felicissimo.

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 3567
Registrato: Jul 2004

  postato il 20/10/2004 alle 16:29
guarda che nessuno sta dicendo che cunego battera'armstrong in francia il prossimo anno,ma che sicuramente lo mettera'in difficolta'e potrebbe detronizzarlo ripeto solo nel caso in cui andasse in crisi per voler strafare in salita!mi sembra invece piuttosto incomprensibile dire siccome cunego difficilmente vincera'e'meglio che nn ci vada,mica e'costretto a vincere sempre,ammesso che vedere lance in difficolta'grazie a damiano(o anche a ivan)nn sarebbe gia una gran vittoria!con questo spirito pantani nn ci doveva mai andare,vabbe'dici lui e'stato il piu'forte,pero'allora neanche fignon doveva mai provare,come invece ha fatto riuscendoci a far saltar hinault,mica armstrong dico,o ocana riuscire come la caduta nei pirenei gli ha impedito di fare a battere merckz demolendolo in salita!

 

[Modificato il 20/10/2004 alle 16:41 by Pirata x sempre]

____________________
Giuseppe Matranga

www.cicloweb.it

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Livello Marco Pantani




Posts: 1446
Registrato: Oct 2004

  postato il 20/10/2004 alle 16:57
Sono esempi e paragoni improponibili : Fignon andava forte anche a cronometro, Ocana andava forte a cronometro (vai a vedere i loro risultati nelle crono).
Per quello che riguarda Cunego, stiamo coi piedi a terra : io eviterei uno scontro con Armstrong al Tour.
L'Armstrong, di questi anni è quasi imbattibile e non so quali campioni del passato avrebbero potuto batterlo.
Ma insomma, abbiamo un ragazzo di 23 anni che è destinato a vincere ed a stravincere e volete mandarlo immediatamente al Tour. Ma scherzate! Diamogli il tempo di crescere, aspettiamo che esca di scena l'antipatico americano, facciamo ogni pressione affinchè l'organizztore "alleggerisca" le crono, poi Cunego sarà pronto a farci gioire.
Altrimenti saranno dispiaceri.

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Ottavio Bottecchia




Posts: 548
Registrato: Jul 2004

  postato il 20/10/2004 alle 17:23
In parte sono d'accorod con Cigligian, un insucesso potrebbe fargli perdere morale per tutta la carriera, ma un pò di esaperienza non fa mai male.

 

____________________
http://www.bloggers.it/bici



 
Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Livello Fausto Coppi




Posts: 3567
Registrato: Jul 2004

  postato il 20/10/2004 alle 19:09
ma guarda che nessuno chiede a cunego di vincere il tour,lo ripeto per la quinta volta visto che nn lo senti(o meglio nn lo vedi scritto)!
io credo di aver capito qual'e'la tua paura e cioe'che armstrong gli rifili una scoppolona in salita e lo ridimensioni notevolmente e con lui tutti i nostri sogni;se possono tranquillizzarti i risultati del 2003 ti ricordo che il texano nn ha MAI staccato basso,che credo da il cunego delle dolomiti a questo giro sarebbe stato puntualmente staccato!
ma se pure accadesse nessuno,forse giusto un po'la stampa,ne farebbe una tragedia d'altronde stiamo parlando del plurivincitore di tutti i tempi al tour contro la rivelazione dell'ultimo anno appena,insomma nn vedo e con me molti in questo forum cosa ha da perdere cunego ed invece ne vedo molto soprattutto a livello d'immagine ripeto a prescindere dalla classifica finale nel caso che armstrong patisse damiano(o anche ivan o mayo)in salita!
poi puo'darsi che saremo tutti pazzi,tifosi ed anche il direttore sportivo piu'vincente degli ultimi 10 anni che gia'da 3 mesi,prima ancora della conferma in estate,al mondiale ed al lombardia ha dichiarato a leblanc:"tranquilli il prossimo anno vi porto il ragazzino",e piu'responsabili coloro che consegnano,idealmente s'intende,l'ennesimo tour all'americano su un piatto d'argento...

p.s.fignon nell'84 diede 10.32sec.a hinault di cui nn piu' di 3-4 a cronometro ma se forse ti interessa un esempio piu'lampante ti parlo di thevenet nel'75 che prendendo 5min.contro il tempo dal grande eddy lo mando'in crisi a proloup e riusci'a batterlo sui campi elisi di ben 2.47",eppure thevenet nn era ne gaul ne pantani e merckz di certo nn armstrong...(ma anche rijs su indurain ed ullrich o lemond su hinault,insomma un tour si puo'vincere anche in salita anche se nn sei il magico pirata,e ripeto dico questo per l'ennesima volta nn per il prossimo ma per i tour di quando cunego avra'finito la sua maturazione tra 2-3anni,perche'anche se nn la piu'bella il tour e'pur sempre la piu'importante corsa a tappe con cui prima o poi devi confrontarti se vuoi esser consacrato a campione completo e gli armstrong,gli ullrich di oggi saranno i tomhas dekker,i popovich i nibali,spero,di domani sul quale dover cmq pagar dazio a cronometro!)

 

[Modificato il 20/10/2004 alle 19:14 by Pirata x sempre]

____________________
Giuseppe Matranga

www.cicloweb.it

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Livello Fausto Coppi




Posts: 6922
Registrato: Jul 2004

  postato il 20/10/2004 alle 20:00
Vorrei dire due cose su Cunego.
Innanzi tutto ha sempre fatto quello che ha voluto e continuerà a farlo, fidandosi soprattutto del suo istinto, nel bene o nel male, vedi la sparata in faccia a Simoni sul corno alle scale, vedi la volontà di proseguire la vuelta nonostante Martinelli insistesse perchè abbandonasse prima dell'ultima settimana di gara.
Quindi state sicuri che Cunego farà ciò che egli stesso ritiene opportuno per sè, infischiandosene dei consigli; personalmente dico che Cunego non vede l'ora di andare al tour, e ci andrà, mentre Martinelli vorrebbe procrastinare lo scontro.
In secondo luogo: voi tutti parlate di Damiano come se fosse una fighetta di città allevata tra vizi, coccole e capricci.
Gibo Simoni disse due cose di Cunego: ignorante e bastardo; la prima era falsa, la seconda verissima, agonisticamente parlando.
Non fatevi ingannare dalla fisiognomica, il piccolo principe ha una personalità completamente differente dal visino pulito che esibisce.
E' un guerriero dei più cinici e determinati, un vincente.

ps che non vuol dire che abbia già vinto il tour, bensì che è impossibile smontarlo emotivamente.

 

____________________
Davide

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 3567
Registrato: Jul 2004

  postato il 20/10/2004 alle 20:03
e'meglio ripetersi per esser sicuri d'esser capiti,io dico che damiano dovra'andare al tour ma solo e ripeto solo dopo aver fatto il giro da protagonista per rivincerlo,perche'se fosse l'unico obiettivo di stagione a 23anni e contro la coppia armstrong-ferrari... allora si potrebbe esser molto rischioso!
cosi x far esperienza e regalarci,se mantenesse come credo data l'eta'una condizione simile a quella che presumibilmente dovra'avere al giro per battere basso popovich e gli altri,nn vedo assolutamente nessuna eccessiva pressione e nessun rischio addirittura per la sua carriera anche perche'come dice sempre a ragione bottecchia dietro quel visino da ragazzino fragile cova un carattere da combattente e da guerriero che difficilmente qualsiasi delusione sportiva che potrebbe subire potra'scalfire,"e'un montanaro civilizzato,ma pur sempre un montanaro"dice aranciata,ed e'cosi',ed il suo fantastico lombardia ne e'stato il miglior esempio!

p.s.anche perche'sperare che il tour cambi tracciato e'pura utopia,basta ricordarsi il percorso del'99,nonostante il pirata fosse fresco dominatore di stagione con quella mitica doppietta,nonche quindi trionfatore uscente..

 

[Modificato il 20/10/2004 alle 20:07 by Pirata x sempre]

____________________
Giuseppe Matranga

www.cicloweb.it

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Livello Marco Pantani




Posts: 1446
Registrato: Oct 2004

  postato il 20/10/2004 alle 20:08
Desidero immensamente che un corridore come Cunego che è destinato a vincere Giri, classiche, corse a tappe varie, corse in linea di tutti i tipi, tappe e campionati del mondo,riesca a vincere anche il Tour, diventando così un campionissimo.
Ma c'è un ma.
Il Giro di Francia, così come è tracciato, penso, purtroppo, che sarà indigesto a Cunego.
Partire con un handicap di 7/8/9 minuti è semplicemente mostruoso anche perchè recuperarli sulle salite pedalabili del Tour è quasi impossibile.
A meno che Cunego riesca a fare imprese d'altri tempi come fece Pantani nel 1998.
Cunego, ormai lo ha dimostrato, è un fondista e un corridore che ha un recupero eccezionale, ma queste due qualità non sono sufficienti. Deve andare forte ma molto forte in salita e nel susseguirsi delle salite.
Ricordiamoci che il Tour non è il Giro : la partecipazione è estremamente più qualificata, le medie di corsa sono molto alte, in Italia i primi 100Km vengono condotti ad andature modeste, le tappe di montagna massacranti non per la durezza delle salite ma per la lunghezza e l'alta velocià di ascesa, le cronometro (ahimè) lunghe e devastanti.
Quanti corridori nostrani e stranieri hanno vinto il Giro d'Italia e sono sempre scomparsi o quasi al Tour : Battaglin, Moser, Saronni (ha partecipato una sola volta),Visentini, Bugno (il più forte dei nostri si è comunque bel comportato), Chioccioli, Berzin, Rominger, Tonkov, Gotti, Garzelli, Simoni.
Il Tour è "Il Tour".
Ecco, Pantani x sempre, la diffenza sta qui, tu sei convinto che Cunego vincerà un Tour, magari!, io invece che non ce la faccia, a meno che cambino tracciato accorciando le cronometro e inasprendo gli arrivi in salita.
I prossimi anni ci diranno chi aveva ragione.
Ciao. Evviva il ciclismo.

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 3567
Registrato: Jul 2004

  postato il 20/10/2004 alle 20:09
sembra che ci siamo telefonati prima...
nn denunciarmi di plagio anche perche'ti ho citato come i migliori giornalisti...

 

____________________
Giuseppe Matranga

www.cicloweb.it

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Livello Fausto Coppi




Posts: 3567
Registrato: Jul 2004

  postato il 20/10/2004 alle 20:27
guarda per concludere,le opinioni son sempre degne del massimo rispetto e quindi anche la tua idea su damiano,a maggior ragione in quanto stiamo parlando del futuro laddove nn v'e' certezza!
diciamo che io a prescindere dal pensiero se riuscira'o meno a vincere dei tour(nn dimentichiamoci che negli anni'80dei saronni battaglin moser visentini giovannetti il livello del tour era imparagonabile rispetto ad oggi basta citare i vincitori: hinault, fignon, lemond, roche ma anche i van impe, zoetemelk, delgado, hampsten,lo stesso kelly..)io consiglierei cmq ad un nostro campione di confrontarsi con la competizione piu'importante del ciclismo!
cmq e'un diverso modo di vedere le cose,che diverso nn e'nel sacrosanto motto"viva il ciclismo"!


p.s.un 'ultima annotazione tecnica,senza nessuna dietrologia: il mondiale ma soprattutto il lombardia ha dimostrato che damiano sa esser competitivo anche su una corsa battagliata dall'inizio,e si e'notato la sua bravura nel salvare le gambe usando rapporti agilissimi nonostante le medie elevatissime...anche se vero e'che le corse in linea son diverse da una tappa,nn c'e'il recupero,ma considerando che quello e'il punto forte di damiano,insomma diciamo che personalmente credo che il discorso delle medie e della battaglia fin dai primi km.del tour nn rappresenti per le caratteristiche di damiano un grosso problema!
ciao ciclgian

 

[Modificato il 24/07/2006 alle 12:49 by Pirata x sempre]

____________________
Giuseppe Matranga

www.cicloweb.it

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Livello Fausto Coppi




Posts: 3567
Registrato: Jul 2004

  postato il 20/10/2004 alle 20:43
come sempre aranciata e'buon profeta,ho appena sentito una dichiarazione di damiano(rete sport,radio regionale di roma)che dice che nonostante nn cambiera'preparazione per preparare il giro,provera'ad andare al tour per diciamo"fare esperienza"e testare se questo armstrong e'veramente irraggiungibile...
ecco perche'mi piace e'uno tosto,che ama le sfide,anche se ufficialmente impossibili!!!

p.s.ah dimenticavo,ci fara'anche tutti piu'felici correndo x vincere la classica di primavera a lui piu'adatta(x sua voce)..la freccia vallone!eh li si che potrebbe far bene,gia'vedo il primo scontro con valverde adattissimo anche lui agli strappetti che precedono il muro di huy!!

 

[Modificato il 20/10/2004 alle 21:01 by Pirata x sempre]

____________________
Giuseppe Matranga

www.cicloweb.it

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Livello Fausto Coppi




Posts: 6922
Registrato: Jul 2004

  postato il 20/10/2004 alle 21:47
Ciao Pirata, io credo che Pantani avrebbe vinto il tour anche nel 1999, i kilometri a cronometro totali erano circa 120, poco più del 1998, mentre nel 2000 sarebbero passati a circa 145, già troppi.

Per Ciclgian: nessuno mette in dubbio che il tour de france, per come è strutturato dal 2000 ad oggi, ma anche dal 1977 al 1995, rappresenta un traguardo quasi impossibile per Cunego.
Ma dico, ti sembra una motivazione valida perchè rinunci a parteciparvi?
Come se Zabel rinunciasse a correre perchè tanto oramai arriva sempre secondo, o come se Basso rinunciasse alle classiche perchè tanto non ha lo spunto veloce.
Ma dico, è ciclismo questo?
No no no, quella canaglissima di Cuneghin al tour ci deve andare eccome, anche perchè non è detto che i kilometri a crono sfondino sempre i 140 come negli ultimi anni, potrebbero tornare ad oscillare tra i 103 e i 126 come tra il 1996 e il 1999, ed a quel punto Cunego sarebbe un grande sciocco se si facesse trovare impreparato per aver rinunciato a correre il tour del 2005.

 

____________________
Davide

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 3567
Registrato: Jul 2004

  postato il 21/10/2004 alle 03:03
il problema del percorso e'relativo perche'fra una settimana lo sapremo,quindi tutti avranno il tempo di programmare bene la stagione,su pantani c'e'da dire che km.a crono a parte il tour'99 era un'insulto a chi in salita aveva incantato tutti da 4-5anni a quella parte,nel 2000 c'erano almeno un paio di tappe di salita in piu'(ricordo che per mesi,ed era vero,gli organizzatori hanno professato che la pendenza media delle salite di quell'anno era dell'8%e nn del sei come negli anni precedenti ed in quelli a seguire) in piu'come tu dici pero'(mal)bilanciati da quel macigno di km.a cronometro!
ma cmq tecnicamente marco poteva battere armstrong solo nel'99,ma come abbiam visto purtroppo in una sola occasione,quel testardo del texano avrebbe rischiato di perderli tutti o quasi i tour da lui vinti perche'nn e'abituato a trovare uno piu'forte di lui,e nn essendo indurain,ma molto arrogante e orgoglioso o capiva che marco in salita era imbattibile e gli concedeva quei 30secondi-1min.di differenza tra loro,anche perche'lance e'cmq un'ottimo scalatore, ogni tappone alpino o pirenaico e ben tranquillo dei10min.che poteva rfilargli a cronometro,vincendone almeno3-4 di quest'ultimi tour,o nn lo avremmo mai visto nell'albo d'oro!

 

____________________
Giuseppe Matranga

www.cicloweb.it

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Livello Fausto Coppi




Posts: 2475
Registrato: Sep 2004

  postato il 21/10/2004 alle 09:08
comunque il Cunego del Giro se avesse fatto il Tour sarebbe arrivato come minimo 5° e forse anche sul podio.l'anno prossimo e' bene che faccia il Tour dopo il Giro in modo che si possa comprendere se e' in grado di fare o meno l'accoppiata e regolarsi per gli anni prossimi.

 

[Modificato il 21/10/2004 alle 09:10 by Guglielmo Tell]


 
Edit Post Reply With Quote

Livello Marco Pantani




Posts: 1446
Registrato: Oct 2004

  postato il 22/10/2004 alle 10:28
Qualcuno mi ha frainteso.
Io non ho mai asserito che Cunego non dovrà mai partecipare al Tour.
Ho solo detto che non deve assolutamente andarci nel 2005.
Per ovvie ragioni :
1°- evitare uno scontro devastante con l'attuale Armstrong
2°- avere a disposizione un altro anno per "crescere"
3°- accrescere la propria popolarità ed il proprio prestigio per avere voce in capitolo e far pressione affinchè gli organizzatori francesi predispongano un Tour meno "cronometrato".
Poi un volta uscito di scena l'americano, con un Ulrich in fase calante, gli avversari di Cunego rimarranno Basso e gli spagnoli.
Ma con questi i danni provocati dalle cronometro saranno più sopportabili e recuperabili ed allora conteranno il fondo ed il recupero oltre al pedalare forte in salita.
E nel "Dna" di Cunego queste doti abbondano.
Quindi diamo tempo al tempo.
In fondo il ragazzo ha solo 23 anni.
Perchè buttarlo subito nella bolgia del Tour?

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 3567
Registrato: Jul 2004

  postato il 22/10/2004 alle 12:03
ciclgian la tua e'un'opinione,seppur personalissima,degna di rispetto ed e'giusto che rimanga tale,spero solo nn sia dettata dalla paura,assolutamente ingiustificata,che armstrong lo ridimensioni di brutto!!!
lo dico perche',per i valori mostrati quest'anno dai due e quelli preventivabili il prossimo anno essendo i due in due fasi diverse della carriera(cunego in crescendo,armstrong il contrario) nn giustificherebbe assolutamente tale preoccupazione!
e poi come dice damiano lui andra'al tour per "fare esperienza e vedere il livello dell'americano",se nn lottasse alla pari con lui sarebbe normale per l'obiettivo postosi in partenza,qualcosa di meglio sarebbe del tutto sorprendente;anche quest'anno alla vuelta e'andato ufficialmente col medesimo obiettivo ma in fondo son sicuro che damiano ci credeva e soprattutto nn si aspettava che gli spagnoli per sua stessa ammissione "volassero",ma se ne e'fatto una ragione,e'uno duro,nn lo smonti con una vuelta od un tour in sordina a maggior ragione in quanto preventivati sulla carta!la cosa da apprezzare invece,tra ciclisti che al tour corrono per il secondo posto e'che lui,in fondo,tra se e se,ci speri,ci credi!e'uno tosto,che ama le sfide,ed almeno in questo ricorda il compianto pirata,ed e'questo che piace alla gente...ed e'cosi che si entra nel cuore di chi ama il ciclismo!

 

[Modificato il 22/10/2004 alle 12:07 by Pirata x sempre]

____________________
Giuseppe Matranga

www.cicloweb.it

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Livello Parigi-Tours




Posts: 85
Registrato: Oct 2004

  postato il 22/10/2004 alle 12:12
Lasciate tempo al tempo: l'anno prossimo e al massimo fra due anni Armstrong smetterà. E saremo tutti contenti. Cunego vincerà il prossimo Giro e al Tour andrà per fare esperienza. Finirà nei dieci. Farà qualche corsa ad agosto e esettembre a farà bene. I mondiali non sono per lui quindi non li correrà. Quando smetterà Armstromng gli organizzatori del Tour ridisegneranno un tracciato duro, perchè sanno che Cunego è il nuovo Pantani (secondo me è meglio di Pantani, come corridore) e che calamiterà migliaia di interessi su di lui, sulla Grande Boucle e sul ciclismo in generale.
Date tempo al tempo...

 

____________________

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 3567
Registrato: Jul 2004

  postato il 22/10/2004 alle 12:33
a me nn e'che interessi poi molto,perche'cosa conta nella vita sono i fatti e marco ha fatto imprese che nessun scalatore nella storia del ciclismo son state fatte...l'unico che senza andar forte sul passo ha realizzato la "mitica"doppietta!
pero'ti ricordo che marco si e'presentato staccando l'armstrong del tempo,indurain,e ridicolizzandolo sia al giro che al tour in tutte le salite che sono state affrontate,io credo che per cominciar a paragonare i due(cosa che personalmente detesto),cunego dovrebbe sbalordirci staccando il texano al tour del prossimo anno,e dimostrando di esser a 24anni il miglior scalatore del mondo come fatto da marco,e nn sara'mica una passeggiata...
poi se vogliamo dire che e'piu'completo beh mi sembra evidente visto che e'dotato di un'ottimo sprint,quello e'indiscutibile!!!

 

____________________
Giuseppe Matranga

www.cicloweb.it

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Livello Marco Pantani




Posts: 1446
Registrato: Oct 2004

  postato il 22/10/2004 alle 12:47
Pantani è stato il più grande scalatore di tutti i tempi.
Nessuno pensava che nel ciclismo moderno, dominato da medie altissime, potesse nascere uno scalatore così fenomenale, forse dovremo attendere chissà quanti anni per vederne uno simile, se lo vedremo.
Non credo che Cunego possa uguagliarlo in salita, ma vincerà molto di più di Pantani.

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 6922
Registrato: Jul 2004

  postato il 22/10/2004 alle 14:18
Ciao Ciclgian, secondo me Cunego è uno di quelli che non crescono rifacendo esattamente gli stessi passi, è un fantasioso e non un metodico stile Basso, quindi ha bisogno di novità.
Io non lo vedo per niente devastante lo scontro con Armstrong, anche se finisse in una debacle, non è una mammoletta, è uno di quelli che hanno il marchio "duri e puri".

 

____________________
Davide

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Marco Pantani




Posts: 1446
Registrato: Oct 2004

  postato il 22/10/2004 alle 18:04
Ciao aranciata.
Sono d'accordo con te.
Lo scontro con Armstrong non lo vedo devastante per Cunego anche perchè il nostro campione ha già provato sulla propria pelle, alla Vuelta, cosa significa aver a che fare con tappe battagliate sin dall'inizio, alte medie, alta velocità sulle salite, corridori forti in salita e a cronometro e non si è "smontato" anzi, a quanto pare, non ha voluto tornare in Italia e ha finito la Vuelta che gli è servita a correre un ottimo mondiale e a vincere da campione il giro di Lombardia.
Io volevo dire che lo scontro divenra devastante per i tifosi in caso di risultati umilianti nei confronti dell'americano.
Nella tifoseria c'è un'aspettativa enorme.
Tanti pensano e credono che Cunego al Tour possa fare macelli, staccando con facilità Armstrong e gli altri in salita.
E se dovesse accadere il contrario, come è accaduto in Spagna (alla Vuelta corsa per fare classifica, si è ripiegati nel tentativo di vincere un tappa e poi visto che anche quella non arrivava si è ripiegati nel dire che la corsa spagnola serviva per il mondiale) ci sarebbe una grossa delusione.
Andare al Tour 2005, coi giornali che ineggiano allo scontro epocale, con titoloni cubitali e la tifoseria convinta di vedere sfracelli da parte di Damiano, è controproducente anche perchè si sa che scontrarsi con l'attuale Armstrong si rischia di uscirne con le ossa rotte.
E allora perchè non aspettare un anno in più e vedere come e quanto cresce il ragazzino prodigio e intanto mettere in saccoccia le corse nelle quali può essere già sicuramente protagonista, vincente e capace di fare imprese?
Il Tour che aspetti!
Gli organizzatori francesi devono arrivare a desiderarlo a dismisura non potendone più farne a meno.
Comunque sempre evviva il ciclismo.

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Sean Kelly




Posts: 601
Registrato: Oct 2004

  postato il 22/10/2004 alle 18:42
ciclgian ha ragione, ed è anche un pò colpa di tutti noi appassionati, che abbiamo messo la corsa francese su un piedistallo , se gli organizzatori del Tour fanno quello che vogliono, infischiandosene di tutto e di tutti. Lo so che gli sponsor premono, che dal punto di vista mediatico (ma, attenzione, non tecnico!) è la corsa + importante del mondo, ma sembra che per un atleta che si ponga come obbiettivo di far bene al tour, tutte le altre corse (e sottolineo TUTTE) diventino una sorta di corollario o di preparazione a questa.
E questo lo trovo profondamente sbagliato.
Poi mi dite che Cunego ha un carattere fortissimo e sopporterebbe bene anche una delusione e questo mi fa piacere.
Però, ripeto, una stagione sacrificata al dio tour mi sembrerebbe comunque una stagione "limitata" e non la consiglierei.(neanche a Armstrong, pensate un pò!

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote
<<  1    2    3    4  >> Nuovo Thread  Nuova risposta   Nuovo sondaggio
 
Powered by Lux sulla base di XMB
Lux Forum vers. 1.6
1.8356390