Board logo

Il Forum di Cicloweb

Non hai fatto il login | Login Pagina principale > Dite la vostra sul ciclismo! > La più grande volata della storia
Sondaggio: La più grande volata della storia
Gino Bartali alla Sanremo del \'50
Gavazzi alla Sanremo dell\'80
Basso ai mondiali di Gap \'72
Saronni ai mondiali di Goodwood \'82
Bugno ai mondiali di Benidorm \'92
Bugno su Museeuw al Fiandre \'94
Cipollini ai mondiali di Zoelder \'02
Petacchi alla Sanremo \'05
Boonen al mondiale di Madrid \'05

Visualizza risultati
Nuovo Thread  Nuova risposta  Nuovo sondaggio
< Ultimo thread   Prossimo thread >  |  Versione stampabile
Autore: Oggetto: La più grande volata della storia

Livello Ottavio Bottecchia




Posts: 559
Registrato: Jul 2005

  postato il 14/10/2005 alle 00:19
Qual'è stata la più grande volata della storia? Già, bella domanda... anche perché è impossibile ricordarle tutte. Tuttavia ve ne sono alcune che – più di altre – sono entrate nella nostra memoria, perché hanno fatto breccia nella nostra fantasia.

Io ne ho citate alcune in questo sondaggio. La frase con cui mi firmo non lascia dubbi sulla mia preferenza: quella volata di Saronni fu talmente impressionante che vinse per distacco… in effetti, forse, non fu proprio uno sprint puro ma ho voluto considerarlo comunque tale. Per me è stata la volata perfetta...

Qui spiego le mie scelte, ben consapevole che meritavano di starcene anche altre.

Gino Bartali alla Sanremo del '50
Forse la vittoria più bella di Bartali, senz'altro la più insperata. Conquistata da un Bartali a fine carriera (avrebbe smesso nel '54 ma aveva già 36 anni) per di più con una "pazza" volata, lui che era uno scalatore, e che vinse davanti alla crème del ciclismo dell'epoca. Nel gruppo di testa c'erano infatti anche Van Steenbergen e Coppi.

Gavazzi alla Sanremo dell'80
Che vittoria per Pierino! Anche in quel caso vinse davanti al meglio del meglio. Un ordine d'arrivo eccezionale pensate: 1° Gavazzi, 2° Saronni, 3° Raas, 4° Kelly, 5° De Vlaeminck, 6° Moser... c'è anche la foto.


Basso ai mondiali di Gap '72
Se non altro per il pathos fu la più incredibile. A 300 metri dall'arrivo era fatta per Franco Bitossi... ma quel rettilineo continuava a salire, le energie erano al lumicino e Merckx dietro aveva lanciato la sua rabbiosa rimonta. Più rabbiosa ancora fu quella di Marino Basso. Che beffa per "cuore matto"...

Saronni ai mondiali di Goodwood '82
L'ho già detto. La volata perfetta. Una "fucilata" come poi è passata alla storia quell'incredibile dimostrazione di potenza e di grinta. Lemond ogni tanto torna a Goodwood a cercarlo, ma quel Saronni era imbattibile.

Bugno ai mondiali di Benidorm '92
Regale. E' l'aggettivo che mi viene pensando a quella volata. Aveva nella sua scia Jalabert e Konychev, mica due qualunque. Eppure Gianni su quel rettlineo in leggera ascesa ha liberato la sua potenza al punto che i due avversari non sono nemmeno riusciti a mettere il naso fuori dalla sua scia. Che forza che aveva e... grazie Perini.

Bugno su Museeuw al Fiandre '94
Battere quel Museeuw nella corsa che più amava in una volata del genere è qualcosa di straordinario. Come per Saronni per Gianni ho un debole e quella vittoria mi è rimasta nel cuore perché era ancora più difficile da conquistare per uno come lui così poco "sveglio" in corsa. Per Bugno, che aveva così poca dimestichezza con il rischio in una corsa che ne è piena, e che non ammette debolezze (e lui ne aveva molte), primeggiare al Fiandre era ancora più difficile. Quindi vale doppio.

Cipollini ai mondiali di Zoelder '02
Lavoro di squadra perfetto. Mc Ewen e Zabel impossibilitati anche solo a tentare la rimonta contro un grandissimo Cipollini nella sua stagione migliore a 35 anni.

Petacchi alla Sanremo '05
Rimasto solo e troppo presto al vento Petacchi aggredisce gli ultimi 250 metri con una furia impressionante e sbriciola i rivali. Hondo, Hushovd, O'Grady, Freire nell'ordine e Boonen (8°) finiscono dietro di lui. Per Petacchi è la prima grande classica. Una liberazione. La sua più bella vittoria.

Boonen al mondiale di Madrid '05
L'abbiamo ancora negli occhi. Dopo 277 km la volata rabbiosa di Tom Boonen ne fa un più che degno campione del mondo al termine di una stagione massacrante che lo ha visto trionfare anche al Fiandre e alla Roubaix.

A voi ora!

 

____________________
Fu nel 1982 che capii. Odio le armi, ma la fucilata - quel giorno - mi fece innamorare.

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Alfredo Binda




Posts: 1101
Registrato: May 2004

  postato il 14/10/2005 alle 00:34
Fra queste direi Bartali nella Sanremo del 1950, ma ho un'altra candidatura: la fantastica volata di Darrigade al Giro di Lombardia del 1956 in cui venne ripreso Coppi nel finale e Darrigade vinse dopo una grandissima rimonta.

 

____________________
"Un uomo solo è al comando; la sua maglia è bianco-celeste; il suo nome è Fausto Coppi", Mario Ferretti, Radiocronista Rai

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Ottavio Bottecchia




Posts: 559
Registrato: Jul 2005

  postato il 14/10/2005 alle 00:36
Hai ragione emiliano volevo metterla... ma ho pensato di sbilanciare l'elenco con le più recenti data l'età media dei fruitori di internet e del nostro forum. Quella fu una grandissima volata con Coppi in lacrime...

 

____________________
Fu nel 1982 che capii. Odio le armi, ma la fucilata - quel giorno - mi fece innamorare.

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Giro delle Fiandre




Posts: 100
Registrato: Oct 2005

  postato il 14/10/2005 alle 08:56
Ragazzi, che splendida memoria storica che avete.
Fate venire i ......brividi.
COMPLIMENTI!!

 

____________________
"Nessuno può governare gli altri se prima non sa governare se stesso" (Confucio)
Ciaooooo a tuttiiiii
Massimiliano

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 2301
Registrato: Dec 2003

  postato il 14/10/2005 alle 08:57
Secondo me per astuzia la miglior volata è quella di Petacchi a Sanremo... quando Bettini lo lascia al vento anzichè farsi prendere dal panico molla fino ai 250 metri e poi parte... ci vuole lucidità per fare queste cose!
Per regalità e potenza Bugno a Benidorm. Scarterei il Bugno del Fiandre per quell'idiozia tipica del monzese di alzare le mani anzitempo...
Per gioco di squadra ovviamente Cipollini a Zolder...
Perchè non citi nulla di Van Stembergen?

 

____________________
Il mio blog: http://passodellacisa.blogspot.com
La mia squadra ciclistica:http://altalunigiana04.comyr.com

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Moderatore




Posts: 2848
Registrato: Nov 2004

  postato il 14/10/2005 alle 09:03
Anche la volata tra Weening e Kloden al Tour di quest'anno non e' stata male...
 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Livello Marco Pantani




Posts: 1476
Registrato: Mar 2005

  postato il 14/10/2005 alle 09:56
Velocemente: 2 volate per i campionati del mondo, un protagonista incredibile: Freddy Martens.

Nella prima perde da Gimondi dopo aver tirato lo sprint a Merckx che invece (incredibilmente) si pianta e arriva solo 4°.

Nella seconda risorge dopo anni di oblio, con una grande rimonta ai danni di un basito Beppe Saronni e contenendo il ritorno prepotente di un certo B. Hinault. Ricordate le polemiche per la posizione delle mani di Beppe sulle leve dei freni? Venne crocifisso il Beppe, ma fu boicottato da Moser che fece lo sprint per conto suo (6° mi sembra) e dal Tista Baronchelli, che tirandogli al volata lo lasciò allo scoperto a i 300 metri.




BARCELLONA 1973

1. GIMONDI
2. MARTENS
3. OCANA
4. MERCKX



PRAGA 1981

1. MARTENS
2. SARONNI
3. HINAULT

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 2863
Registrato: Oct 2005

  postato il 14/10/2005 alle 11:12
Per l'equilibrio anche quella fra Planckaert e Bauer (decisa per 3 millimetri) a una Roubaix di fine anni '80.

Fantastica la pubblicità che, con il fotofinish di quell'arrivo, fece il produttore delle gomme di Planckaert: "La gloria si misura in millimetri"

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 2863
Registrato: Oct 2005

  postato il 14/10/2005 alle 11:13
Comunque ho votato Bugno a Benidorm: per la corsa, per la forza, per Perini, per l'urlo di De Zan, perchè Indurain ci aveva creduto, per non parlare di Jalabert, perchè Bugno era Bugno
 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Ottavio Bottecchia




Posts: 559
Registrato: Jul 2005

  postato il 14/10/2005 alle 11:19
Ottima segnalazione profroubaix, ma allora manca anche la volata Ballerini-Duclos Lassalle... per la drammaticità è stata unica.

ciao

 

____________________
Fu nel 1982 che capii. Odio le armi, ma la fucilata - quel giorno - mi fece innamorare.

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 2863
Registrato: Oct 2005

  postato il 14/10/2005 alle 11:43
Bella, sì, davvero molto bella, unica per la drammaticità.

Sempre in tema Roubaix: e che dire di Hinault 1981 che straccia De Vlaeminck e Moser?

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 3567
Registrato: Jul 2004

  postato il 14/10/2005 alle 13:15
Devo dire che di quelle succitate nn ne ho viste poi molte, ma in più di dieci anni che seguo il ciclismo ne avrò viste a centinaia, per nn dire migliaia, e quelle che mi sono rimaste più impresse sono sicuramente quella del 2001, al mondiale di Lisbona, con un fantastico Bettini che dopo decine di km di fuga ebbe ancora la forza di sprintare con un fenomeno, cannibale di mondiali, come Freire, e senza treno perdere di pochissimi centimetri...una delusione che brucia ancora, anche ripensando allo scriteriato comportamento della nazionale in quel concitato finale con un Gibo scatenato all'attacco!
Ed a fargli da contraltare la gioia dell'anno successivo in quel perfetto gioco di squadra, con un Petacchi delfino d'eccezione a tirare la volata ad un fuoriclasse delle volate come di sicuro è stato Supermario Cipollini, quanto mai Re Leone in quell'anno per lui magico!

Certo, se avessi vissuto in diretta le fantastiche imprese di Basso nel '72, con la cocente delusione di un oro che per cuore matto Bitossi sembrava già al collo, e Saronni dieci anni dopo, con quell'incredibile fucilata davanti a fior fior di campioni,credo prorpio che la mia risposta sarebbe stata diversa...


 

____________________
Giuseppe Matranga

www.cicloweb.it

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Livello Fausto Coppi




Posts: 1502
Registrato: May 2004

  postato il 14/10/2005 alle 13:25
Io delle volate qui citate ne ho viste poche... però devo dire che la volata di Basso che batte Bitossi, letteralmente piantato a pochi metri dalla fine del mondiale 72 è stata veramente incredibile! Io l'ho vista in una registrazione
 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Livello Fausto Coppi




Posts: 3579
Registrato: May 2005

  postato il 14/10/2005 alle 14:16
Premesso che anch'io, per ragioni anagrafiche, ho visto poche delle volate citate nel sondaggio... voto per quella che vide vincitore Marino Basso a Gap, ai danni di cuore matto Franco Bitossi: davvero troppo emozionante, grazie agli atleti in corsa, ma anche alla straordinaria voce di De Zan padre (pace&bene all'anima sua! ), che posso giudicare grazie ad una cassetta che ho nella mia preziosa videoteca!

 

____________________
Lo stupido sa molto, l'intelligente sa poco, il saggio non sa nulla... MA EL MONA EL SA TUTO!!! (copyright sconosciuto)

ADOTTA ANCHE TU UNA AMY WINEHOUSE!!! Mangia poco, non sporca... e aspira tutta la polvere che hai in casa!

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Livello Alfredo Binda




Posts: 1134
Registrato: Nov 2003

  postato il 14/10/2005 alle 16:06
io ho visto solamente le ultime tre in ordine cronologico e quella di Basso registrata (la mandavano durante i mondiali di ciclismo per ingannare i tempi morti), e devo dire che quest'ultima è stata davvero impressionante!

 

____________________

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Federico Bahamontes




Posts: 390
Registrato: Oct 2005

  postato il 14/10/2005 alle 16:32
Io ho 29 anni quindi ho visto in diretta poche di quelle volate. Però, sia pure vista in differita, quella di Basso a Gap è la più emozionante!
Complimenti per il post e per la cultura ciclistica di tutti voi!

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Gastone Nencini




Posts: 497
Registrato: Aug 2005

  postato il 14/10/2005 alle 16:51
non è la + bella però è stato uno sprint da fenomeno quando Peta ha bruciato tutti nella sua quarta vittoria al tour, una progressione impressionante ke gli permette di alzare le mani a 20 metri, la potete vedere sul sito della rai
 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Gianni Bugno




Posts: 588
Registrato: Mar 2005

  postato il 14/10/2005 alle 17:01
Io dico fra tutte quella che mi ricorda i miei sedici anni...Bitossi , che con Dancelli era il mio ciclista del cuore, che cercava in tutti i modi di non farsi rimontare...Merckx dietro che voleva quel mondiale e Basso che infila tutti e due a doppia velocita ...con Dezan padre al limite dell'infarto, peggio di Bisteccone quando commenta il canottaggio...
INCREDIBIL£!!!
Basso non aveva bisogno di treni..era un uomo razzo!!

Ricordo pero' anche una volata in Puglia al Giro , direi intorno al 1980, vinta da Moser davanti a Di Basco...In quel caso Moser aveva fatto da locomotiva e Vagoni tutto da solo, partendo a 600 metri di un lunghissimo rettilineo.

 

____________________
"Quel naso triste come una salita
Quegli occhi allegri da italiano in gita!"

 
Edit Post Reply With Quote

Member





Posts: -1
Registrato: Aug 2006

  postato il 14/10/2005 alle 17:55
Nonostante il mio avatar è la volata di Stoccarda '91, la volata più emozionante che eleggo è senza dubbio BENIDORM '92.
Fra quelle che ho vissuto.
Forse perchè insperata dopo una stagione maledetta, ma quel giorno Bugno mise tutti in riga, velocisti compresi (2°Jalabert).

 

____________________

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Hugo Koblet




Posts: 413
Registrato: Aug 2005

  postato il 14/10/2005 alle 19:38
E che diamine.
Chi se non Cipollini.
Contro Abdujaparov poi era sempre emozionante.
Io voto Cipollini Re Leone

 

____________________

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 6314
Registrato: Jun 2005

  postato il 14/10/2005 alle 21:35
Originariamente inviato da 55x11grimpeur


Gavazzi alla Sanremo dell'80
Che vittoria per Pierino! Anche in quel caso vinse davanti al meglio del meglio. Un ordine d'arrivo eccezionale pensate: 1° Gavazzi, 2° Saronni, 3° Raas, 4° Kelly, 5° De Vlaeminck, 6° Moser... c'è anche la foto.


Bugno ai mondiali di Benidorm '92
Regale. E' l'aggettivo che mi viene pensando a quella volata. Aveva nella sua scia Jalabert e Konychev, mica due qualunque. Eppure Gianni su quel rettlineo in leggera ascesa ha liberato la sua potenza al punto che i due avversari non sono nemmeno riusciti a mettere il naso fuori dalla sua scia. Che forza che aveva e... grazie Perini.

A voi ora!


Pari merito.


Però anche quelle perse da moser ai mondiali in puglia ad Ostuni 1976 http://www.freddymaertensclassic.be/images/FMsmostunisprint.jpg
e in germania al Nurburgring 1978 non sono niente male.
Quella che mi ha fatto + incazzare è quella di valkenburg 1979 dove hanno sbattuto per terra in volata un'italiano, credo, ma non ricrdo bene, fosse Battaglin.
Ciauz!!!!

 

[Modificato il 14/10/2005 alle 22:09 by stress]

____________________
"MEGLIO NON ESSERE RICONOSCIUTO PER STRADA CHE ESSERLO ALL'OBITORIO.
IL CASCO SALVA LA VITA, LA CHIOMA VA BENE PER LA FOTO SULLA TOMBA"!!!


Articolo 27 della costituzione Italiana

La responsabilità penale è personale.
L'IMPUTATO NON E' CONSIDERATO COLPEVOLE SINO ALLA CONDANNA DEFINITIVA.
Le pene non possono consistere in trattamenti contrari al senso di umanità e devono tendere alla rieducazione del condannato.
Non è ammessa la pena di morte.

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 6314
Registrato: Jun 2005

  postato il 14/10/2005 alle 21:47
Mondiale 1979 Valkemburg.
Confermo era Battaglin e quelli che lo buttarono per terra furono
gli olandesi (giocavano in casa) Lubberding e Raas (quest'ultimo vinse
un mondiale immeritato. Tra le tante cose gli altri olandesi lo spingevano sulle salite.)

 

____________________
"MEGLIO NON ESSERE RICONOSCIUTO PER STRADA CHE ESSERLO ALL'OBITORIO.
IL CASCO SALVA LA VITA, LA CHIOMA VA BENE PER LA FOTO SULLA TOMBA"!!!


Articolo 27 della costituzione Italiana

La responsabilità penale è personale.
L'IMPUTATO NON E' CONSIDERATO COLPEVOLE SINO ALLA CONDANNA DEFINITIVA.
Le pene non possono consistere in trattamenti contrari al senso di umanità e devono tendere alla rieducazione del condannato.
Non è ammessa la pena di morte.

 
Edit Post Reply With Quote

Moderatore
Utente del mese Agosto 2009




Posts: 6025
Registrato: Oct 2005

  postato il 15/10/2005 alle 16:02
io credo che la volata + spettacolare che abbia mai visto sia stata quella di saronni a goodwood, una cosa a dir poco spaventosa, sembrava sospinto da una forza incredibile, una volata vinta per distacco!
anche se quelle a cui sono affezionato di più a livello affettivo sono le volate mondiale del grandissimo gianni bugno, in particolare quella di benidorm dove, lanciato da un commovente perini riuscì a schiantare jalabert (allora considerato un velocista!)

in ogni caso, le volate migliori sono quelel che faccio io quando finisco di lavorare per tornare subito a casa e montare in bici!

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Livello Tirreno-Adriatico




Posts: 56
Registrato: Sep 2005

  postato il 16/10/2005 alle 02:00
hahaha...buona questa....
 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Miguel Poblet




Posts: 530
Registrato: Oct 2004

  postato il 17/10/2005 alle 12:17
Il grande Rik Van Looy ai Mondiali di Berna nel 1961, sullo sfortunato Defilippis;
lo sprint imperiale di Van Steenbergen a Copenhaghen nel 1956.

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Hugo Koblet




Posts: 401
Registrato: Oct 2005

  postato il 17/10/2005 alle 13:04
senza dubbio saronni a goodwood. ero piccolo ma già suo grande tifoso..soffrivo così tanto che quel giorno uscii di casa a pochi chilometri dalla conclusione per non vedere l'arrivo..capii che aveva vinto quando mio babbo uscì di casa a braccia alzate.
 
Edit Post Reply With Quote

Livello Alfredo Binda




Posts: 1101
Registrato: May 2004

  postato il 17/10/2005 alle 13:53
Sulla carriera di Bitossi in generale, e sui mondiali di Gap del 1972, c'è stata qualche mese fa una puntata di "Sfide" in cui si mostrava l'arrivo della volata col commento di Bitossi. Fu davvero molto bella.
Ricordo che le parole di Cuore matto all'imbocco del rettilineo finale erano pressapoco queste: "mi sono detto: basta sono campione del mondo, quello striscione mi sembrava di toccarlo con le mani, invece..."

Se "Sfide" parlasse meno di calcio e più di altri sport sarebbe davvero un bel programma educativo.

 

____________________
"Un uomo solo è al comando; la sua maglia è bianco-celeste; il suo nome è Fausto Coppi", Mario Ferretti, Radiocronista Rai

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Miguel Poblet




Posts: 530
Registrato: Oct 2004

  postato il 17/10/2005 alle 18:44
Originariamente inviato da Emiliano

Sulla carriera di Bitossi in generale, e sui mondiali di Gap del 1972, c'è stata qualche mese fa una puntata di "Sfide" in cui si mostrava l'arrivo della volata col commento di Bitossi. Fu davvero molto bella.
Ricordo che le parole di Cuore matto all'imbocco del rettilineo finale erano pressapoco queste: "mi sono detto: basta sono campione del mondo, quello striscione mi sembrava di toccarlo con le mani, invece..."

Se "Sfide" parlasse meno di calcio e più di altri sport sarebbe davvero un bel programma educativo.


ogni volta che rivedo quella volata mi sento male....

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Giro di Lombardia




Posts: 109
Registrato: Oct 2005

  postato il 20/10/2005 alle 23:05
non vorrei ricordarmi male ma a me è piaciuta un casino la volata tra Commesso e Vino al tour di tre anni fa (non mi ricordo bene l'anno).
una volata a due ma veramete bella.

 
Edit Post Reply With Quote

Non registrato



  postato il 21/10/2005 alle 00:03
La mia corta memoria mi suggerisce quella di Petacchi all'ultima Milano-Sanremo, dove ha dimostrato di saperla lanciare anche senza il famigerato treno.
Saluti

 

____________________

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Tour




Posts: 237
Registrato: Aug 2005

  postato il 21/10/2005 alle 09:18
Ciao a tutti,
non so se avete gia' scritto questa ma io ricordo come volata perfetta nel senso organizativo e non come sprint puro cioe' la Gand credo del 1992 Quando Ballerini, Tchmil e Musseuw tirarono una volata a Cipollini a circa 70 km/h praticamente la volata perfetta
Buona giornata

 

____________________
Il link alla mia squadra di ciclismo:

http://www.webalice.it/italiangift/index.html



 
Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Livello Tour




Posts: 237
Registrato: Aug 2005

  postato il 21/10/2005 alle 09:26
Ad ogni modo credo sia piu' corretto distinguere tra Sprint e Volata intesa come progressione in questo caso metterei a pari merito come valore e spettacolarita' le due cose, come sprint decisamente Saronni nel mondiale 1982 una sisntesi di potenza impressionanate invece come volata direi senza dubbio la Gand 1992 di Cipollini la perfezione assoluta.
Ad ogni modo e' difficile fare confronti tra avenimenti visti in una registrazione avvenuti nel passato e una vittoria vista in diretta al tv magari recente in quanto diciamo fattori "emozionali" potrebbero in un certo modo falsare il giudizio a favore del secondo caso

 

____________________
Il link alla mia squadra di ciclismo:

http://www.webalice.it/italiangift/index.html



 
Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Livello Fausto Coppi




Posts: 2797
Registrato: Apr 2005

  postato il 21/10/2005 alle 17:35
Markustefan quoto in pieno i tuoi due posts.
La volata alla Gand del 92 fu semplicemente perfetta e animata da corridori fantastici, Peeters, Tchmil, Ballerini, Musseuw, Cipollini!
La fucilata di Saronni, poi, è il mio primo ricordo di ciclismo e dunque indimenticabile.

 
Edit Post Reply With Quote
Nuovo Thread  Nuova risposta   Nuovo sondaggio
 
Powered by Lux sulla base di XMB
Lux Forum vers. 1.6
2.0214980