Board logo

Il Forum di Cicloweb

Non hai fatto il login | Login Pagina principale > Dite la vostra sul ciclismo! > Bici Sport
Nuovo Thread  Nuova risposta  Nuovo sondaggio
< Ultimo thread   Prossimo thread >  |  Versione stampabile
<<  13    14    15    16    17    18  >>
Autore: Oggetto: Bici Sport

Livello Marco Pantani
Utente del mese Febbraio 2009
Utente del mese Agosto 2009




Posts: 2093
Registrato: Sep 2004

  postato il 02/03/2010 alle 19:19
Originariamente inviato da pacho


ps: le letture borghesi le faccio forzatamente e controvoglia. però poi ci piscio sopra e/o le critico, non le assimilo come un papagallino aristocratico.


E non sai che ti perdi, caro Pacho, non sai che ti perdi!
Errore: mai stata dell'autonomia, Lama nel 1977 lo fischiavamo in parecchi e io allora stavo in DP ( Democrazia Proletaria)e nel movimento delle donne ( unica cosa di cui mi sono pentita).
Oggi faccio parte del Comitato di liberazione nazionale da Berlusconi,quando non governerà più mi concederò il lusso di fare pure io la dura e pura come te,solo con i comunisti puri.
Fino ad allora, se permetti, da pappagallino aristocratico, dedico il mio tempo libero, dopo il lavoro e GRATIS, a fare assistenza legale a quegli aristocratici di lavoratori che vengono licenziati, mobbizzati, non messi in sicurezza, assunti in nero ecc. ecc. e che senza questa burocrate provinciale della CGIL ( e tanti altri burocrati come me) l'assistenza legale se la dovrebbero pagare cara.
Hai presente che ora è adesso, Pacho? 19,45 e l'aristocratica burocrate del cavolo sta ancora qua a scaricare leggi e preparare ricorsi.
E, negli intervalli,a leggere cicloweb e tifare Pantani, sì.
E guarda dove mi porta parlare di Simoni e di Bicisport...

 

____________________
Verità e giustizia per Marco Pantani: una battaglia di civiltà.

Arcana loggia per il ripristino della civiltà dell'ordalia.

IO NON L'HO VOTATO.

IO CORRO DOPATO COME TUTTI.

"E' tutto alla conoscenza di tutti" Marco Pantani,1997 ( tempi non sospetti),parlando di doping in un'intervista televisiva con Gianni Minà.

Non sono a favore del doping. Sono semplicemente contro l'antidoping.

Hypocrisy free.

CAREFUL WITH THAT AXE, EUGENIO.



 
Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Moderatore
Utente del mese Aprile 2009, Febbraio 2010 e Luglio 2010




Posts: 8326
Registrato: Jun 2006

  postato il 02/03/2010 alle 19:46
Io direi che si può tornare a parlare di BiciSport...

 

____________________
Un uomo comincerà a comportarsi in modo ragionevole solamente quando avrà terminato ogni altra possibile soluzione.
Proverbio cinese

Jamais Carmen ne cédera,
libre elle est née et libre elle mourra.

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi
Utente del mese Luglio 2009




Posts: 1607
Registrato: Mar 2005

  postato il 02/03/2010 alle 19:48
fossi in te chiederei l'intervento dei moderatori contro i provocatori per ripristinare la fiducia nelle istituzioni democratiche.
a quando la prossima firma dei patti di luglio '93? sempre per il bene dei lavoratori,certo.quando c'è di mezzo l'emergenza nazionale, questo ed altro.

ps:dp era proprio roba da borghesia in decadenza. eri in buona compagnia.

 

[Modificato il 02/03/2010 alle 19:55 by pacho]

____________________
I'm ipocrisy free

Io sto con Silvio che è
un gran furbacchione e con
la bellissima Oriana che ha
il coraggio di dire ciò che
tutti pensano ma nessuno dice
(si vocifera che la casalinga
di Voghera impallidisca
al suo cospetto).

---------------------------
Anti-Zerbinegnan club - Iscritto n°2

Anti Armstrong n°3
--------------------
Solo chi non ha paura di morire di mille ferite riuscirà a disarcionare l'imperatore

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi
Utente del mese Luglio 2009




Posts: 1607
Registrato: Mar 2005

  postato il 02/03/2010 alle 19:51
Originariamente inviato da Laura Idril

Io direi che si può tornare a parlare di BiciSport...


e no. prima fate presente al fenomeno di riconoscere i prorpi strafalcioni, invece di accussare per l'ennesima volta l'interlocutore di turno di essere un mentecatto che non capisce i discorsi! e pure di volare basso.

 

____________________
I'm ipocrisy free

Io sto con Silvio che è
un gran furbacchione e con
la bellissima Oriana che ha
il coraggio di dire ciò che
tutti pensano ma nessuno dice
(si vocifera che la casalinga
di Voghera impallidisca
al suo cospetto).

---------------------------
Anti-Zerbinegnan club - Iscritto n°2

Anti Armstrong n°3
--------------------
Solo chi non ha paura di morire di mille ferite riuscirà a disarcionare l'imperatore

 
Edit Post Reply With Quote

Moderatore
Utente del mese Aprile 2009, Febbraio 2010 e Luglio 2010




Posts: 8326
Registrato: Jun 2006

  postato il 02/03/2010 alle 19:53
Ma per quel che mi riguarda potete continuare a fare questo discorso, mica dico che dovete tagliarlo, però nel 3D di politica e non qui. E' anche interessante, però non c'entra con BS

 

____________________
Un uomo comincerà a comportarsi in modo ragionevole solamente quando avrà terminato ogni altra possibile soluzione.
Proverbio cinese

Jamais Carmen ne cédera,
libre elle est née et libre elle mourra.

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi
Utente del mese Luglio 2009




Posts: 1607
Registrato: Mar 2005

  postato il 02/03/2010 alle 19:59
Ricostruisci la genesi dell'arrampicatura sugli specchi prima (gli altri sono coglio.ni che non capiscono i discorsi), della deviazione del discorso intanto (giovinetto blablabla), e del vittimismo (novella rosa luxemburg della socialdecrazia romana immortalata agli altari del proletariato).

Che poi la modalità è sempre quella.

 

____________________
I'm ipocrisy free

Io sto con Silvio che è
un gran furbacchione e con
la bellissima Oriana che ha
il coraggio di dire ciò che
tutti pensano ma nessuno dice
(si vocifera che la casalinga
di Voghera impallidisca
al suo cospetto).

---------------------------
Anti-Zerbinegnan club - Iscritto n°2

Anti Armstrong n°3
--------------------
Solo chi non ha paura di morire di mille ferite riuscirà a disarcionare l'imperatore

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Marco Pantani
Utente del mese Febbraio 2009
Utente del mese Agosto 2009




Posts: 2093
Registrato: Sep 2004

  postato il 02/03/2010 alle 20:40
Pacho, piccolo, datti una calmata, non è imminente la rivoluzione e la ghigliottima per i socialdemocratici, calmati, si stava parlando solo di Simoni,la schiuma di rabbia non c'entrava, lo so, era un discorso non all'atezza delle tue urgenze rivoluzionarie, ma che ci vuoi fare? Non tutti sono perfetti comunisti come te

Mo' me ne vado a cena, ma su Nibali e l'altro che mi accusa di non so che:
Se uno non è dopato lo attestano i controlli negativi , il passaporto biologico, la reperibilità, i protocolli insomma ( secondo le norme, non secondo quanto penso io che penso diversamente). Non c'è bisogno che ti appiccichi addosso il cerottino doping free di regime.
Quanto alla querela, bene, vedremo, se l'ha fatta in un annetto, circa, si dovrebbe sapere come è finita. Vedremo se ne sentiremo parlare, tutto qua.
Comunque, nella foga di attaccarmi,non noti che, subito sott quanto riportato da te, io parlavo di ascolto delle ragioni degli altri e delle ragioni di Nibali. Ma, evidentemente, attaccare è meglio.

 

[Modificato il 02/03/2010 alle 21:05 by Donchisciotte]

____________________
Verità e giustizia per Marco Pantani: una battaglia di civiltà.

Arcana loggia per il ripristino della civiltà dell'ordalia.

IO NON L'HO VOTATO.

IO CORRO DOPATO COME TUTTI.

"E' tutto alla conoscenza di tutti" Marco Pantani,1997 ( tempi non sospetti),parlando di doping in un'intervista televisiva con Gianni Minà.

Non sono a favore del doping. Sono semplicemente contro l'antidoping.

Hypocrisy free.

CAREFUL WITH THAT AXE, EUGENIO.



 
Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Livello Fausto Coppi
Utente del mese Luglio 2009




Posts: 1607
Registrato: Mar 2005

  postato il 02/03/2010 alle 20:52
sono calmissimo. so che l'etá avanza, ma la menata su quanto tu sia utile per il proletariato bisognoso del tuo supporto burocratico per vedere il sol dell'avvenire l'hai fatta tu.
rileggeti e riditi.

 

[Modificato il 02/03/2010 alle 20:56 by pacho]

____________________
I'm ipocrisy free

Io sto con Silvio che è
un gran furbacchione e con
la bellissima Oriana che ha
il coraggio di dire ciò che
tutti pensano ma nessuno dice
(si vocifera che la casalinga
di Voghera impallidisca
al suo cospetto).

---------------------------
Anti-Zerbinegnan club - Iscritto n°2

Anti Armstrong n°3
--------------------
Solo chi non ha paura di morire di mille ferite riuscirà a disarcionare l'imperatore

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 2480
Registrato: Sep 2007

  postato il 02/03/2010 alle 21:26
eheheheh ho fatto una richiesta di alcune copie vecchie e vogliono nove euro a copia....e che cavolo????

 

____________________
Danilo Di Luca....Killer strikes again


 
Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 1671
Registrato: Dec 2004

  postato il 02/03/2010 alle 23:01
nella lettera di amadio pubblicata su bs questo mese, il ds liquigas scrive chiaramente che la querela è stata fatta.

ciao

donchi.

 
Edit Post Reply With Quote

Moderatore
Utente del mese Agosto 2009




Posts: 6025
Registrato: Oct 2005

  postato il 02/03/2010 alle 23:16
Signori vi rinnovo l'invito di Laura.
Ci può anche stare l'OT ma la discussione ora sta sconfinando nel personale e per le offese potete sempre usare gli utilissimi messaggi privati.

 

____________________
Vorrei morire in bici, in un giorno di sole, dopo aver scalato una di quelle montagne che sembrano protendersi verso il cielo, mi adagerei sull'erba fresca senza rimpianti, attendendo con serenità il compiersi del mio tempo. Non importa se sarà ...oggi o tra cent'anni, avrò in ogni caso trovato il mio giorno perfetto.

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Livello Fausto Coppi




Posts: 2312
Registrato: Oct 2007

  postato il 03/03/2010 alle 10:02
Originariamente inviato da Donchisciotte

Pacho, piccolo, datti una calmata, non è imminente la rivoluzione e la ghigliottima per i socialdemocratici, calmati, si stava parlando solo di Simoni,la schiuma di rabbia non c'entrava, lo so, era un discorso non all'atezza delle tue urgenze rivoluzionarie, ma che ci vuoi fare? Non tutti sono perfetti comunisti come te

Mo' me ne vado a cena, ma su Nibali e l'altro che mi accusa di non so che:
Se uno non è dopato lo attestano i controlli negativi , il passaporto biologico, la reperibilità, i protocolli insomma ( secondo le norme, non secondo quanto penso io che penso diversamente). Non c'è bisogno che ti appiccichi addosso il cerottino doping free di regime.
Quanto alla querela, bene, vedremo, se l'ha fatta in un annetto, circa, si dovrebbe sapere come è finita. Vedremo se ne sentiremo parlare, tutto qua.
Comunque, nella foga di attaccarmi,non noti che, subito sott quanto riportato da te, io parlavo di ascolto delle ragioni degli altri e delle ragioni di Nibali. Ma, evidentemente, attaccare è meglio.


l'adesivo doping free non è di regime, puo' piacere o meno, ma non è di regime... lo usano peraltro alcuni corridori o altri sportivi, è un iniziativa non a scopo di lucro ma non è "di regime"...
In ogni caso non puoi infilare il nome di "Nibali tra quelli che Esibiscono doping free e poi vanno da medici chiacchierati" per il semplice fatto che non hai le prove per fare un affermazione del genere, la fai solo sulla base di quanto asserito e poi non piu' sostenuto da fanini (persona che non è nuova a sparate ...)
Sai non è per attaccare, ma leggere alcune cose mi infastidisce e mi spinge ad affermare quelle che sono le mie posizioni. Nonostante il tuo mi "piace leggere le ragioni degli altri"...

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Moreno Argentin




Posts: 369
Registrato: Sep 2005

  postato il 03/03/2010 alle 14:20
Tornando al tema del thread e cercando di incollare i pezzi, mi sembra di capire che Simoni abbia un suo profondo in cui alcuni episodi continuano ad agitarsi e fargli male. A leggere, sembra più che lui abbia portato il giornalista di nuovo a Cascata del Toce e sul Mortirolo con Basso di quanto quello non abbia voluto fare. Secondo me, ma non so se ci vado vicino, Simoni vive con la sensazione di essere stato vittima di tante ingiustizie. Dice spesso che nessuno ha fatto cose per lui e non riesce a pensare di poterne fare a sua volta. Quando parla del Giro 2000 e dice che non aveva pensato che Pantani sarebbe potuto essere generoso, in fondo offre un punto di vista che lo riguarda da vicino: lui sapeva che Pantani avev subito ingiustizie varie e illimitate, sapeva che Pantani era un leader forte e immaginava che avrebbe voluto in tutti i modi vendicarsi vincendo quella tappa. E' quello che avrebbe fatto lui, è quello che fece nel 2003 al rientro dalla squalifica per le caramelle. Ma Pantani si votò alla causa di Garzelli e forse in questo non capirlo si è sentito ancora una volta messo alla berlina dal Pirata. Simoni se lo ascolti dà l'impressione di vivere un'eterna vendetta, qualcosa con cui non deve essere piacevolissimo convivere.
 
Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 2863
Registrato: Oct 2005

  postato il 03/03/2010 alle 22:03
Alcune considerazioni più serie (donchisciotte, lo ammetto: sul bananagate scherzavo!) su Cascata del Toce.

Credo che il Simoni più vicino al vero sia quello del dopotappa, quando disse semplicemente di avere vinto perchè voleva rifarsi del "torto" subito con l'esclusione dal Giro 2002. Almeno a prima vista, in base a considerazioni non pantanicentriche: non "non ho fatto vincere lui" ma sopratutto "ho vinto io, contro tutti" (nè credo che Simoni abbia voluto "punire" Pantani per i presunti torti del 1999 o del 2000, come già spiegato da altri: ma quali? ma dove?).
E' il Simoni che riconosco di più e che trovo più convincente. Però vicino al vero ma non del tutto sincero.
Piuttosto che a coltivare vendette rispetto al passato, penso che Simoni possa avere temuto (e ha fatto bene: sarebe stato proprio così) che una vittoria di tappa di Pantani avrebbe trasformato quello del 2003 nel "Giro di Pantani". Era quello, il fatto di vincere il Giro ma di essere messo in ombra da un avversario che sentiva (giustamente) di avere nettamente battuto, che non poteva sopportare.

Della vicenda di "Cascata del Toce", però, mi colpiscono soprattutto altre due cose.

La prima è che si attribuisce a Simoni, vincitore di tappa, qualcosa che in realtà rispecchia l'atteggiamento di tutto il gruppo, proporzionalmente alle possibilità di ciascuno. L'inseguimento fu iniziato da Simoni ma fu sostenuto da Frigo, in lotta per i piazzamenti in classifica. Che, come gli altri, se avesse potuto vincere avrebbe vinto. Il gruppo del ciclismo è fatto così, di "veri professionisti". Anche perchè, pure con le migliori intenzioni, in realtà non era per niente facile su un arrivo in salita breve e veloce "far vincere" un corridore così lontano dal suo massimo (e che infatti arrivò 12° a quasi un minuto, e fu entusiasmante solo nel primo scatto): non fosse stato per Simoni (che aveva un vantaggio incolmabile in classifica), a riprendere Pantani ci avrebbe pensato chi era in lotta per il podio. Ma Simoni, un po' perchè ha vinto quel Giro e un po' perchè è più pollo coi giornalisti (fosse Cunego, sai i processi ... chiuso OT), è il mostro e gli altri dei santarellini.

La seconda, che spiega il perchè delle virgolette, è quanto si parli di Cascata del Toce in confronto con la tappa del giorno dopo (Cantù), con Pantani in fuga in un gruppetto e i suoi avversari (a cominciare dal vincitore Lombardi) ancora a non regalargli nulla, quando su quel percorso ondulato sarebbe stato molto più facile che il giorno prima aiutarlo a fare "lo scatto giusto al momento giusto". Simoni mostro, quelli del giorno dopo no (Lombardi, Lombardi, ah la memoria! Sarà mica stato in squadra con quel Cipollini che tanto si straccia le vesti su tutti quelli che non hanno aiutato Pantani?).
Ancora una volta, sarà mica che la "non eccelsa" stampa di cui gode Simoni ha qualcosa a che fare con questo modo molto singolare di rileggere quel Giro?

Dico tutto questo senza entrare nel merito su se fosse giusto o meno farlo vincere: non ne ho idea, sia gli argomenti pro sia quelli contro sono molto rispettabili. Come era rispettabile Armstrong sul Ventoux e guardate che casino ha combinato. Quindi, su questo: boh? Molto bello però il thread citato da Carrefour (personalmente ho sempre trovato affascinante l'aspetto "consociativo" del ciclismo ma sono gusti molto personali ... ne parlerò con claudiodance sul prossimo muro in pavè!).

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 1671
Registrato: Dec 2004

  postato il 03/03/2010 alle 22:21
prof,
per parlare con claudio su un muro in pavè tu dovresti voltarti indietro, giacchè ( scrivo con lo stile di neri senior, visto il 3d)in quelle circostanze tu lo precedi sempre.
quindi , attento a non cadere, tira dritto e parlane dopo.... (fine OT)

sto leggendo BS ( ogni tanto mi faccio tirare e lo ricompro). mi da molto fastidio,pur con tutto il rispetto che ho per il personaggio ,che nella commemorazione di ballerini alfredo martini sia citato più del ballero stesso.
pare quasi che l' unica ragione di grandezza del ballero sia nel suo rapporto con martini. neri sr esagera veramente. nell' editoriale è citato ogni 3 righe, ed almeno 1 volta a paragrafo nella maggioranza degli articoli.
insomma , va bene la famiglia toscana, ma un po' di misura no?

questo senza nulla togliere a martini che è un gran pesonaggio ed una persona notevolissima, ma non è cristo sceso in un mondo di peccatori.
le sue squadre hanno perso fior di mondiali, negli anni in cui eravamo i piu' forti di gran lunga e poi , insomma, il troppo stroppia.

andrò avanti nella lettura, ma l' impressione rimane quella di un giornale vecchio e immobile, sempre uguale a se' stesso

per alcuni sarà anche rassicurante ,personalmente in molte parti mi annoio

ciao

mesty

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi
Utente del mese Settembre 2009, Marzo 2010, Maggio 2010




Posts: 2421
Registrato: Oct 2007

  postato il 04/03/2010 alle 08:19
condivido in pieno quanto scritto da ProfRoubaix.
Di sicuro in tutto quell'incoraggiante inizio di 2003 e in quel Giro, non solo alle Cascate del Toce, bisognava, e non era difficile, capire che c'era in gioco molto più che semplici gare per Marco. Non si trattava di "farlo" vincere, che lui per primo ne sarebbe uscito umiliato. Però alleanze ci sono sempre state, nel senso che si corre contro ad uno e un altro non lo si danneggia: da Merckx a Indurain a Armstrong. Un corridore anche se forte non vince se molte squadre gli corrono contro. E di una corsa che tatticamente "gira" in maniera favorevole ne hanno approfittato i più grandi corridori; ecco, quell'anno ne avrebbe avuto bisogno anche Pantani.

Ma senza alcun dubbio secondo me le mazzate veramente pesanti a Pantani (e non parliamo del 2003...)sono state inflitte dall'organizzazione del Tour, che lo tenne fuori per anni con motivazione tecnicamente fragili, anzi del tutto pretestuose, togliendogli i veri stimoli a migliorarsi ad allenarsi sul serio nel cuore della stagione. Altro che l'inseguimento rabbioso di Simoni...

 

[Modificato il 04/03/2010 alle 08:24 by elisamorbidona]

____________________
FANTACICLISMO CICLOWEB 2008

Terzo posto classifica finale
Vincitrice Memorial Pantani e tappa Alpe d'Huez al Tour

FANTACICLISMO CICLOWEB 2009

Vittorie: Tappa di Barcellona Tour de France e Giro del Veneto
7 TITOLI QUIZ DELLE SALITE

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Luison Bobet




Posts: 786
Registrato: Jan 2006

  postato il 04/03/2010 alle 09:12
@ grilloparlante: è esattamente quel che penso io. E' proprio Simoni che va a portare il giornalista nell'argomento, non il contrario: questo la dice lunga su quanto certi episodi pesino ancora su di lui. Ma la cosa fastidiosa è che, nel tentativo di 'giustificarsi', tira fuori un alibi risibile: quel giorno a Pampeago, per farlo vincere, il Panta avrebbe voluto pedalare all'indietro. Che poi Simoni conviva con la sensazione di un'eterna vendetta da compiere, questo è da sempre, ma è lui a viverci male ed è lui a dovervi trovare una soluzione, del tipo 'vivi e lascia vivere'.

@ profroubaix: d'accordissimo con te, quel dì gran parte del gruppo non voleva la vittoria del Pirata, per Simoni poi il fatto che, con un'eventuale vittoria del rivale il suo secondo Giro passasse alla storia come 'Il Giro della rinascita di Pantani' sarebbe stato inaccettabile. Ma la sensazione che lascia questa sua ricerca dell'alibi è davvero nauseabonda.

@ mestatore: straquoto tutto. La morte di Ballerini passa in secondo piano, se non in terzo: prima viene la figura di Martini (grandissima persona, nessun dubbio, ma dubito che Alfredo stesso gradirà....), poi viene il salvagente lanciato in quella circostanza (funerale) al ciclismo con il messaggio che il ciclismo di ora è un pò migliore e si combatte per scacciare i mercanti dal tempio. Per non parlare dell'editoriale, dedicato solo al prossimo timoniere (si parla di Cassani e saronni, tra gli altri: ma per piacere!!!) senza che si percepisca il senso della tragica mancanza del Ballero. Fossi la moglie o il figlio, non gradirei. Che dire, speriamo nell'arrivo dell'età pensionabile.... sogno un BS diretto da Vicennati, lo so che rimarrà un sogno, ma ci spero egualmente.

@ elisamorbidona: grande!! Fu proprio l'ostracismo del Tour verso di lui a dargli le mazzate più forti, di Simoni tanto non gli avrebbe poi fregato: lui voleva sfidare Robocop. E quando seppe che neppure nel 2003 ci sarebbe andato, ricevette il colpo forse decisivo. Quindi, più che Simoni, potè Leblanc (e magari la longa manus del padrone del Tour).

@ roberto79: vorrei tanto stare in silenzio, ma non ci riesco. Il tatuaggino 'doping free' viene chiamato da Donki 'di regime' perchè pare piaccia tanto a quei dirigenti che vogliono lo sport pulito, gli stessi che dopo Vancouver si dichiarano 'delusi' e che alle scorse Olimpiadi mandavano messaggi di delusione per il medagliere, a loro dire scarno, ad Olimpiadi in corso (forse da qui il termine 'regime'...). Quel tatuaggino fa ridere, a me fa anche tenerezza (più o meno, diciamo che mi diverte...) chi lo porta, perchè se sei 'doping free' che senso ha sbandierarlo? Forse per dire ' Ahò, io vinco pulito, quando nun ce riesco è perchè sò DF'? A me sembra un modo abbastanza banale di mettersi in evidenza dicendo 'sono pulito', che equivale a dire 'gli altri no'.
Allora, invece di sporcarsi la cute con un adesivino simile, meglio concentrarsi sulla propria crescita perchè di eterne promesse è piena la storia dello sport e gli anni passano in fretta.....
In quanto alla vicenda - Fanini, solidarietà totale agli atleti che dovessero essere stati diffamati, ma dopo la sentenza che lo dovesse dimostrare.

 

____________________
L'opzione antifascista resistenziale è l'unica via maestra.
Ovunque. (nino58)

Club anti Schleck, iscritto n. 1.

Verità e giustizia per Marco Pantani

 
Edit Post Reply With Quote

Amministratore




Posts: 5978
Registrato: Aug 2002

  postato il 04/03/2010 alle 10:14
Bellissimo post, Guido

 

____________________

Amarti m'affatica, mi svuota dentro
qualcosa che assomiglia a ridere nel pianto
Amarti m'affatica, mi dà malinconia
che vuoi farci, è la vita... è la vita, la mia

(Non sono a favore del doping. Sono semplicemente contro l'antidoping)

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Marco Pantani
Utente del mese Febbraio 2009
Utente del mese Agosto 2009




Posts: 2093
Registrato: Sep 2004

  postato il 04/03/2010 alle 10:57
Ti ringrazio Luca di aver parlato del doping free perché io veramente ormai raschio stancamente il fondo del barile dell’umore.
Profroubaix,:bene,sono persino d’accordo, forse non avrebbe vinto nemmeno se lo avessero lasciato andare, era un Pantani al 50%.
Vero, verissimo sono ben altre le cose ( e le persone) che lo hanno ucciso e se avesse vinto là forse la storia finale non cambiava.
Solo che Simoni non ha mai detto questo, né Frigo in quella vecchia intervista.
Perché non è questo il punto, il punto, per Simoni, in particolare, è il sentimento e il senso che hanno dato a quell’inseguimento.
E’ quel sentimento che inquieta Simoni, è lui che, dopo la morte di Marco, ha detto che, se fosse tornato indietro, non avrebbe inseguito. Poteva dire, semplicemente e definitivamente ( ma il discorso l’ha iniziato lui, nel 2004): non avrebbe vinto comunque.
No, è quel sentimento che lo accompagnava allora a inquietarlo.
E qua penso che la cosa veramente giusta e nuova l’abbia detta grilloparlante: è quella generosità di cui Marco è stato capace, nonostante le ingiustizie che aveva già subito, che inquieta Simoni.
Lui non è stato capace di quella generosità, che non dipende da quello che farà quello a cui tenti di regalare la vittoria. E’ un atto unilaterale. Pantani il cattivo, il cannibale del 1999, fu capace di essere generoso con Garzelli.
Simoni, nel 2003, di fronte a Pantani massacrato, che pagava colpe di tutti, che lottava per vivere,non ha avuto quella generosità, ha pensato a inesistenti ingiustizie da lui subite, ha pensato che se avesse vinto Pantani la sua vittoria finale sarebbe sparita. Il che è legittimo, né Simoni poteva sapere che Pantani aveva sette mesi di vita.
Ma questo lo inquieta e non è risolutivo, per il suo girare intorno a quel giorno, che Pantani non avrebbe vinto lo stesso.
Perché lì entra lo scheletro che il ciclismo si porta dietro con la vicenda Pantani e entra il fatto che Pantani era imprevedibile ( egoista con Zaina, generoso con Garzelli, per esempio), mentre Simoni, come chi vive di risentimento, è un tasto d’organo, esce sempre la stessa nota e questo, anche inconsciamente, è inquietante. Per questo Simoni conduce ancora il giornalista su quella salita dove il suo pensiero, evidentemente, sosta spesso.

Invece Profroubaix, non penso che la stessa situazione si sia verificata a Cantù, Cascata del Toce è la salita, il primo scatto dopo tre anni e l'ultimo, il giorno dopo era tutto aperto, non si crea quel senso di cascata del Toce ( pur essendo d'accordo cin quanto dice Simoni di Cipollini e non piacendomi, in generale, Cipollini).

 

____________________
Verità e giustizia per Marco Pantani: una battaglia di civiltà.

Arcana loggia per il ripristino della civiltà dell'ordalia.

IO NON L'HO VOTATO.

IO CORRO DOPATO COME TUTTI.

"E' tutto alla conoscenza di tutti" Marco Pantani,1997 ( tempi non sospetti),parlando di doping in un'intervista televisiva con Gianni Minà.

Non sono a favore del doping. Sono semplicemente contro l'antidoping.

Hypocrisy free.

CAREFUL WITH THAT AXE, EUGENIO.



 
Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Livello Parigi-Nizza




Posts: 47
Registrato: Feb 2009

  postato il 04/03/2010 alle 11:34
Visti i toni raggiunti da questo thread, sarò fuori tema se vado... in tema? E qualcuno mi aggredirà se non è d'accordo?
Scherzi a parte, dopo diversi anni di astinenenza (credo tre), per non fare la figura del disinformato ho comprato Bs di marzo.
Pr quello che conta, ecco cosa ne penso.

1) Sarà per la copertina retrò, dedicata al povero Ballero, ma sembra un giornale vecchio di dieci anni: foto sbiadite, impaginazione da depliant di supermercato, questi titoli nerissimi e funebri...
2) in molti articoli c'è un tono di protagonismo insopportabile: NOI; NOI; NOI. Noi c'eravamo, noi eravamo a fianco della bara, noi con la vedova... Mamma mia, fatevi da parte, spostatevi!
3) in tanti articoli, ma non in tutti, la qualità della scrittura è modestissima. Non solo i refusi - tanti e a volte grotteschi - ma proprio lo scrivere: abuso del passato remoto, frasi fatte, metafafore che non stanno in piedi. Roba da anni Sessanta. Io non sono un letterato, ma come insegnante di scuola media PRETENDO che un giornale sia scritto correttamente e con cura e che scrive abbia un minimo di cultura!
4) la parte tecnica - per il cicloamatore che c'è in me - grida vendetta. Il collaudo di una bicicletta comincia con: «Sicuramente quando abbiamo pedalato con questa bici abbiamo destato molta curiosità". Ma va? Ci sono pagine intere dedicate a un prodotto in cui non di dice NULLA del prodotto, vedi le scapre SIDI di pg. 142. Molto meglio il catalogo dell'azienda su Internet!
5) Ultima cosa. Il giornale è provinciale! Si parla dei cinque o sei atleti italiani e della loro beghe. Simoni dice sempre le stesse cose e ha 40 anni, ancora Basso contro Nibali, ancora Pozzato che dice come vincerà la Sanremo, Ballan che dala clifonria dvice che proverà a vincere il Fiandre. Ma dai, chi l'avrebbe ma immaginato?
Apri l'hp di Cicloweb e ti rendi conto che il ciclismo è un universo con mille protagonisti e qui sei in tutto.
Sorry, ma Bs non fa per me!

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Moreno Argentin




Posts: 369
Registrato: Sep 2005

  postato il 04/03/2010 alle 13:45
Caro Fanta1959 su un po' di cose siamo d'accordo e su altre no. Una per volte, che mi viene meglio.

1) Sarà per la copertina retrò, dedicata al povero Ballero, ma sembra un giornale vecchio di dieci anni: foto sbiadite, impaginazione da depliant di supermercato, questi titoli nerissimi e funebri...

- Secondo me la copertina è bellissima, dovuta e semmai è sporcata da quei due marchietti là in alto davanti alla faccia di Ballerini. I titoli neri sono così da un pezzo e non mi danno particolare fastidio: preferisco comunque il titolo nero a quello colorato.

2) in molti articoli c'è un tono di protagonismo insopportabile: NOI; NOI; NOI. Noi c'eravamo, noi eravamo a fianco della bara, noi con la vedova... Mamma mia, fatevi da parte, spostatevi!

- Sono d'accordo solo in parte e farei un distinguo. Leggendo, a volte, mi piace sapere che l'inviato è presente e si relaziona con quello che incontra. Il dolore dell'inviato, ammesso che sia vero, al funerale di Ballerini lo trovo comprensibile e condivisibile. Oppure l'essere presenti sul Teide per verificare il lavoro della Liquigas: mi aspetto di sentire la voce dell'inviato, perché voglio sapere se Ferrari c'è, ad esempio. Mi secca laddove questo essere presenti sia inutile.

3) in tanti articoli, ma non in tutti, la qualità della scrittura è modestissima. Non solo i refusi - tanti e a volte grotteschi - ma proprio lo scrivere: abuso del passato remoto, frasi fatte, metafafore che non stanno in piedi. Roba da anni Sessanta. Io non sono un letterato, ma come insegnante di scuola media PRETENDO che un giornale sia scritto correttamente e con cura e che scrive abbia un minimo di cultura!

- Lo pretendo anche io, d'accordissimo. Anni fa scrissi una lettera a Sergio Neri contestando questo tipo di errori e lui mi rispose, pubblicando la lettera, che i giornalisti scrivono in piedi come gli scrittori e per questo possono essere imprecisi. Io credo che sia una scusa inaccettabile. e anche se tu non fossi un insegnante di scuola media (usi bene termini che appartengono ad altri ambienti), avresti tutto il diritto di pretenderlo.

4) la parte tecnica - per il cicloamatore che c'è in me - grida vendetta. Il collaudo di una bicicletta comincia con: «Sicuramente quando abbiamo pedalato con questa bici abbiamo destato molta curiosità". Ma va? Ci sono pagine intere dedicate a un prodotto in cui non di dice NULLA del prodotto, vedi le scapre SIDI di pg. 142. Molto meglio il catalogo dell'azienda su Internet!

- Sono di quelli che pensano che su Bicisport la parte tecnica non serva, almeno per come viene proposta. Sarei più a favore di una tecnica ripresa dalle corse. Vorrei sapere perché il campione usa il tale prodotto, oppure fa le sue regolazioni, oppure come si allena, oppure ogni quanto tempo cambia la catena e via discorrendo. Messa così, è chiaro che sembri para-pubblicità, né mi pare si faccia molto per nasconderlo. Occhio però, sulle altre riviste è peggio. Parlo di Cyclingpro e Ciclismo, come della Bicicletta e Tuttobici.

5) Ultima cosa. Il giornale è provinciale! Si parla dei cinque o sei atleti italiani e della loro beghe. Simoni dice sempre le stesse cose e ha 40 anni, ancora Basso contro Nibali, ancora Pozzato che dice come vincerà la Sanremo, Ballan che dala clifonria dvice che proverà a vincere il Fiandre. Ma dai, chi l'avrebbe ma immaginato?

- Su questo non sono d'accordo. Bicisport è anche andato - parlo delle cose recenti - a casa di Contador. E' andato a pescare con Schleck (lodevole l'intenzione, la resa è quella che è). Sono stati in Spagna da Sastre e Sanchez, hanno parlato dei nuovi francesi... No, su questo credo che stai prendendo una cantonata. Magari è limitato il numero che c'è ora in edicola, ma credo che fra le tante riviste, Bs sia la meno provinciale, almeno per i personaggi che tratta (lo è per altre faccende, questo sì). Credo sia molto più provinciale CP, che maschera con i colori e l'italiano scritto male (kiaro invece di chiaro) una voglia di modernizzare che non è supportata da vere intuizioni e capacità giornalistiche.

Piuttosto lancio un quiz a premi... C'è una foto nella ricostruzione di Ballerini Ct che proprio non dovrebbe esserci. Qual è?

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 2312
Registrato: Oct 2007

  postato il 04/03/2010 alle 14:03
Originariamente inviato da luke


@ roberto79: vorrei tanto stare in silenzio, ma non ci riesco. Il tatuaggino 'doping free' viene chiamato da Donki 'di regime' perchè pare piaccia tanto a quei dirigenti che vogliono lo sport pulito, gli stessi che dopo Vancouver si dichiarano 'delusi' e che alle scorse Olimpiadi mandavano messaggi di delusione per il medagliere, a loro dire scarno, ad Olimpiadi in corso (forse da qui il termine 'regime'...). Quel tatuaggino fa ridere, a me fa anche tenerezza (più o meno, diciamo che mi diverte...) chi lo porta, perchè se sei 'doping free' che senso ha sbandierarlo? Forse per dire ' Ahò, io vinco pulito, quando nun ce riesco è perchè sò DF'? A me sembra un modo abbastanza banale di mettersi in evidenza dicendo 'sono pulito', che equivale a dire 'gli altri no'.
Allora, invece di sporcarsi la cute con un adesivino simile, meglio concentrarsi sulla propria crescita perchè di eterne promesse è piena la storia dello sport e gli anni passano in fretta.....
In quanto alla vicenda - Fanini, solidarietà totale agli atleti che dovessero essere stati diffamati, ma dopo la sentenza che lo dovesse dimostrare.


Non siamo d'accordo. Mettere l'adesivo d0ping free significa "io sono pulito" e non implica "gli altri no" questo lo stai affermando tu. Ma d'altronde hai pure scritto in firma Cunego- Nibali no grazie, quindi parti dal presupposto che Nibali ti faccia antipatia e su questo argomento non penso si possa trovare un punto d'incontro...

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Parigi-Nizza




Posts: 47
Registrato: Feb 2009

  postato il 04/03/2010 alle 14:31
Che bello, il dibattito!
Allora Grillo.

1) non mi riferivo affatto alla copertina (onore al Ballero) ma al giornale in generale e resto della mia opinione. Vecchio e stantio.
2)sono d'accordissimo con te sul principio generale (il giornalista c'è, quindi racconti cose che vede) e sul dolore che ovviamente può provare ma non sul modo in cui è espresso qui, che a me sembra grottesco.
3) Siamo d'accordo. In realtà lo scadimento riguarda tantissimi quotidiani e anche i tigì. Ad esempio la Gazzetta adesso è scritta molto male, ma su Bs ci sono cose davvero tristi. Parlo di "povertà linguistica" non solo di errori, pure abbondanti e in alcuni casi da bocciatura in terza media.
4) Non sono d'accordo se parli di Cycling dove tecnica/preparazione/scienza sono di ben altra qualità. La Bicicletta è troppo specialistica per i miei giusti, gli altri non li conosco.
5) Non so che dirti, perchè non ho letto questi servizi. Su Sastre, Sanchez e Contador però tutti sono bravi a scrivere. Su Cycling negli ultimi mesi c'erano interviste a un sacco di stranieri (corridori & tecnici) di cui nemmeno Gazzetta aveva mia scritto nulla. Se poi un giornalista va sul Teide e parla solo della rivalità (?) tra Basso e Nibali, non è meglio che resti a casa?

Sul tuo quiz... mi arrendo!

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Moreno Argentin




Posts: 369
Registrato: Sep 2005

  postato il 04/03/2010 alle 14:44
Che bello, il dibattito!
Allora Fanta.

1) Si tratta di gusti, perciò il fatto che a me piaccia e a te sembri stantio lascia il tempo che trova e non ne farei un motivo di confronto. Archiviato, almeno per me.
2) Si tratta di un pezzo di Neri, melodrammatico per definizione stessa del soggetto, che viene d un'altra epoca. Scritto bene, ma è evidente che il taglio sia ancora in bianco e nero.
3) Bè, il bello degli articoli è che sono firmati. Quindi ciascuno di loro avrà la sua pagella e probabilmente l'avrà anche meritata, no?
4) CP ai miei occhi ha un difetto: curiosamente molto spesso agli articoli di tecnica, ben fatti (belli soprattutto quelli di Maurizio Coccia) vengono abbinate pagine di pubblicità dei marchi di cui si parla. E allora mi chiedo: nasce prima l'uovo o la gallina?
5) Non mi pare che sul Teide abbiano parlato solo di Basso e Nibali. Basso è una risposta al messaggio lanciato da Nibali in Argentina e secondo me ci voleva. Poi c'è il discorso sull'altura che secondo me è interessante (fra l'altro, a CP Ferrari ha detto che sul Teide non ci va e invece Vicennati ha scritto cose diverse, perché Ferrari c'era e l'hanno visto, mah...). E poi sempre sul Teide c'è il pezzo dei tre della Flaminia, che Rossi può dire quel che vuole, ma io l'ho trovato interessante.

Quanto al quiz, tengo duro. Spremetevi, se l'ho visto io, tanto difficile non può essere.

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Luison Bobet




Posts: 786
Registrato: Jan 2006

  postato il 04/03/2010 alle 14:54
Originariamente inviato da grilloparlante

Poi c'è il discorso sull'altura che secondo me è interessante (fra l'altro, a CP Ferrari ha detto che sul Teide non ci va e invece Vicennati ha scritto cose diverse, perché Ferrari c'era e l'hanno visto, mah...).
Quanto al quiz, tengo duro. Spremetevi, se l'ho visto io, tanto difficile non può essere.


@ roberto79: questa càpita a fagiolo, vedremo come va a finire. Intanto mi prenoto per il prossimo tatuaggino

@ grilloparlante: aderisco al concorso, ma non posso risponderti prime delle 18 causa impossibilità a consultare il giornale. In caso di vittoria, che si vince, una seduta di allenamento sul Teide? Scherzo, ovviamente...

 

____________________
L'opzione antifascista resistenziale è l'unica via maestra.
Ovunque. (nino58)

Club anti Schleck, iscritto n. 1.

Verità e giustizia per Marco Pantani

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Parigi-Nizza




Posts: 47
Registrato: Feb 2009

  postato il 04/03/2010 alle 14:55
1) Ovviamente sì, d'accordo.
2) A me sembra melassa presuntuosa, però anche qui questione di gusti.
3) Certo, ma la visione generale per me è deprimente. Francamente in questo numero non ho trovato nulla di stimolante.
4) Non dubito di quello che scrivi, che magari è vero anche per Bs. Il problema però è: come sono gli articoli di tecnica? Mi sembra di aver capito che non ti interessano ed è legittimo. Però prova a leggerli e sappimi dire.
5) No, qui non sono d'accordo. Trovo quell'articolo di una noia notevole. A parte che sono stufo di sapere se c'è Ferrari o meno, ma Cycling è stato l'unico che Ferrari l'ha incontrato, fotografato (brutto che è!), fatto parlare e sparlare. Questo conta non le illazioni. Francamente poi a me di Enrico Rossi non me ne può fregare...

Quiz? sono negato!!!

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Moreno Argentin




Posts: 369
Registrato: Sep 2005

  postato il 04/03/2010 alle 15:22
Melassa presuntuosa? Appunto, in alcune occasioni Sergio Neri è questo. Salvo però che quelle due lettere, la sua a Ballerini e quella di Ballerini a lui del 1993, a mio avviso sono un piccolo capolavoro di giornalismo. Purtroppo sono passati 20 anni e l'uomo ha perso smalto. Tempo crudele...

Sulla visione generale non sono molto d'accordo, ma rispetto il tuo parere.

Sulla tecnica di CP, la leggo e dico e ripeto che Maurizio Coccia è bravo, ma è l'unico. Porcai è rimasto quello un po' addormentato e noioso di Bicisport. Bonarrigo sembra covare un rabbia inespressa come Simoni, tanto per riprendere il penultimo argomento, e a volte sembra disinteressato. E la rivista in genere mi pare un po' fredda.

Quando alla noia di quel pezzo sul Teide, non saprei: io l'ho trovato interessante e fra l'altro, tra le righe, ci ho letto anche il perché l'anno scorso Cunego dopo la partenza sprint si sia afflosciato. E quanto a Cp che ha intervistato e fotografato Ferrari, mi chiedo davvero cosa provi un giornalista a farsi prendere in giro. Perché secondo me di verità Ferrari gliene ha detto alcune e di balle gliene ha dette tante. Certe volte mi chiedo se certi personaggi valga la pena trattarli per fargli dire le loro verità senza un minimo di contraddittorio serio o senza la possibilità/capacità di inchiodarli alle loro responsabilità (se ne hanno), oppure non sia meglio lasciarli stare e non dargli almeno la possibilità di farsi pubblicità. Molto meglio l'intervista a Conconi, l'ho già scritto nel thread su CP. Ma di certo, Bicisport mi pare abbia una potenza di fuoco molto maggiore rispetto a tutte le altre. E' solo che cammina col freno tirato e resta da caire se siano in grado di toglierlo. Ma come peso politico e... palle di chi ci scrive, secondo me è ancora il migliore.

Quanto al quiz, resta aperta la sfida.

 

[Modificato il 04/03/2010 alle 15:56 by grilloparlante]


 
Edit Post Reply With Quote

Livello Marco Pantani
Utente del mese Febbraio 2009
Utente del mese Agosto 2009




Posts: 2093
Registrato: Sep 2004

  postato il 04/03/2010 alle 15:57
Originariamente inviato da Fanta1959

1) Sarà per la copertina retrò, dedicata al povero Ballero, ma sembra un giornale vecchio di dieci anni: foto sbiadite, impaginazione da depliant di supermercato, questi titoli nerissimi e funebri...


Sì, è questione di gusti però tu proprio alla copertina ti riferivi, Fanta.

Poi c'è una cosa che non capisco. Hai detto, nel thread di CP ,che l'inchiesta sui preparatori, di cui faceva parte un'intervista a Ferrari,in cui si parlava ( così ho letto nel thread) del Teide, era un esempio di giornalismo moderno, con palle ecc.
Va bene.
Poi se un giornalista, nell'ambito di quella campagna - trasparenza che ha fatto la Liquigas invitando i giornalisti, ha il coraggio di dire che quella campagna non è proprio il massimo visto che sono i protocolli a determinare se uno è pulito o no e che, comunque, Ferrari sul Teide c'era e con ciclisti al seguito ( ovviamente non della Liquigas, questo sarebbe stato bizzarro), allora questo è un articolo che è una palla mortale perché siamo stufi di Ferrari. Ma se lo intervista CP è una genialata?
Va beh, se deve essere che ognuno fa il tifo a prescindere per un giornale, mi sembra un po' stucchevole.
Io leggo BS ma non è che mi piace tutto, i difetti li vedo ( compreso l'articolo sul funerale), ma le due lettere pubblicate sono un bell'esempio di giornalismo, è vero.

Sul quiz devo aspettare anch'io di avere BS in mano e poter vedere.

 

____________________
Verità e giustizia per Marco Pantani: una battaglia di civiltà.

Arcana loggia per il ripristino della civiltà dell'ordalia.

IO NON L'HO VOTATO.

IO CORRO DOPATO COME TUTTI.

"E' tutto alla conoscenza di tutti" Marco Pantani,1997 ( tempi non sospetti),parlando di doping in un'intervista televisiva con Gianni Minà.

Non sono a favore del doping. Sono semplicemente contro l'antidoping.

Hypocrisy free.

CAREFUL WITH THAT AXE, EUGENIO.



 
Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Livello Parigi-Nizza




Posts: 47
Registrato: Feb 2009

  postato il 04/03/2010 alle 16:32
Ahi, scoppia la polemica!
Quante balle ha detto Ferrari al giornalista di Cycling? Secondo me tante, diciamo che metà delle cose che ha detto erano balle. Crediamo davvero che alleni solo pochi ciclisti di secondo piano, che non si muova mai da ferrara, che prenda cento o duecento euro a test? Ma per favore!
Il problema è: quante balle ha raccontato Di luca ai giornalisti? E quante ne hanno raccontate Rebellin, Riccò, Sella quando si gloriavano delle loro imprese "pulite"? Quante Basso prima che lo beccassero, quando giurava che con L'OP non c'entrava nulla? Quante ne raccontano i politici "giurando sui loro figli"? Non si fanno pubblicità?
Cos'è un contraddittorio? Prendere Ferrari e dirgli: quanti ne ha dopati dottore? Grillo, cosa pensi che ti risponda? Che ti dica: 150 e poi si scusi? A me di quell'intervista bastavano due cose, vedere la faccia di un tipo di cui sentivo parlare da dieci anni (una faccia triste, che dice molto!) e leggere una frase tipo " l'allenamento è un'arte e io sono un artista", che dice tutto su quanto sia megalomane e da tenere alla larga.
Nel pezzo su Bs nessuno dice che c'era Ferrari, non ci sono foto o testimonianze solo vaghe allusioni. I famosi stregoni di cui parlavano dieci anni fa: basta!
Donchisciott(A): io non faccio nessun riferimento agli articoli di Bs degli ultimi anni perchè NON li ho letti. Tu di Cycling ti sei fatta mandare due articoli per fax! Io questo numero di BS l'ho letto e con attenzione: poi perchè tu leggi semrpe cose che gli altri non scrivono? Chi ha parlato di "genialata"? Perchè devo "fare il tifo" solo perchè dico che un giornale (pure molto imperfetto) mi piace e un altro assolutamente no? E' così: lo trovo inguardabile, presuntuoso, privo di qualuqnue attrattiva. Mi devo scusare? E perchè se ti dico che non mi interessa la 700esima ricostruzione del Toce mi devi rispondere che trascuro la Storia? Ho il diritto o no di pensare che la STORIA che mi intressa sia un'altra? O no?


 
Edit Post Reply With Quote

Livello Marco Pantani
Utente del mese Febbraio 2009
Utente del mese Agosto 2009




Posts: 2093
Registrato: Sep 2004

  postato il 04/03/2010 alle 16:48
Fanta, copio e incollo le prime cose che ho trovato di tuoi commenti sull'inchiesta dei preparatori di CP:
Ho letto tutto per ore e... che dire? Sono imbarazzato, non avevo mai letto un'inchiesta così approfondita e fatta bene ma è roba per stomaci forti.
Quello sui preparatori è un lavoro eccellente
CYCLING è un giornale, tipo un quotidiano. Fanno inchieste, non guardano in faccia a nessuno,

Io ho fatto il riassunto: una genialata con palle, non è che potevo ricordarmi le parole esatte, ricordavo il concetto.

Perché tiri il sasso e nascondi la mano? ( non parlavo della copertina, raccontano tutte balle, che ci importa di cascata del Toce, siamo nel 2010?).

Nell'articolo in questione non c'è scritto quanti ciclisti e cosa prendono, c'è scritto che Ferrari stava là, sul Teide. La Liquigas aveva invitato i giornalisti ( suppongo a sue spese, non lo so ma se inviti...) a vedere e Vicennati ha detto: non nell'albergo della Liquigas, ma sul Teide c'era.
Punto. per fortuna non è Fanini.
La procura Coni ( leggo su BS) non dice i nomi dei medici da non frequentare al capo dei medici sportivi, uno legge l'articolo sul teide e si fa un'idea, ognuno con la sua testa.

 

____________________
Verità e giustizia per Marco Pantani: una battaglia di civiltà.

Arcana loggia per il ripristino della civiltà dell'ordalia.

IO NON L'HO VOTATO.

IO CORRO DOPATO COME TUTTI.

"E' tutto alla conoscenza di tutti" Marco Pantani,1997 ( tempi non sospetti),parlando di doping in un'intervista televisiva con Gianni Minà.

Non sono a favore del doping. Sono semplicemente contro l'antidoping.

Hypocrisy free.

CAREFUL WITH THAT AXE, EUGENIO.



 
Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Livello Luison Bobet




Posts: 786
Registrato: Jan 2006

  postato il 04/03/2010 alle 16:53
Risposta al quiz: è forse la foto a pag. 59 con Prodi?

 

____________________
L'opzione antifascista resistenziale è l'unica via maestra.
Ovunque. (nino58)

Club anti Schleck, iscritto n. 1.

Verità e giustizia per Marco Pantani

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Parigi-Nizza




Posts: 47
Registrato: Feb 2009

  postato il 04/03/2010 alle 16:59
Un "lavoro eccellente" - confermo - è una "genialata"? Hai un'idea originale di riassunto e sopratutto hai un modo tutto tuo di non rispettare e di travisare le opinioni delle persone, Don. Ti preghrei di non farlo con le mie, perchè io non mi permetto di travisare le tue.
Ps
Ferrari a... Ferrara c'era, sul Teide non l'ha dimostrato nessuno. Questi sono i fatti. Le idee sono altra cosa.

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Moreno Argentin




Posts: 369
Registrato: Sep 2005

  postato il 04/03/2010 alle 17:00
Guarda, non saprei dirti bene cosa gli avrei chiesto a Ferrari. Magari sarei partito da lontano con la memoria e gli avrei chiesto di ricordare un po' di campioni che era noto fossero con lui, diciamo Rominger. Poi da Rominger gli avrei chiesto di parlare di Vinokourov, di cui Rominger era procuratore. Vino lo aveva detto di essere preparato da lui e allora gli avrei chiesto come si spiegava la positività del kazako.
Poi gli avrei chiesto come mai Armstrong non si serve più di lui e come spiega quello che dell'americano ha scritto L'Equipe. Insomma, mi pare che gli abbiano permesso di dare le sue risposte senza cercare di fargli lo sgambetto. Bel colpo acchiapparlo, errore imperdonabile fargli dire ciò che voleva.
Per questo gli avrei chiesto di definire meglio il concetto di arte e gli avrei chiesto per quale motivo non ha mai scritto ricette, se non ricordo male è uno dei passaggi di quell'intervista.
Su Bs si legge che Ferrari sul Teide c'era e che la cosa è stata confermata da alcuni corridori che si sono allenati seguiti da lui. Chiaro, non c'è la foto, ma se rileggi CP in cui lui dice di operare soltanto a casa sua, si capisce che la balla l'ha detta e anche grande.
Chiaro che hanno mentito anche Di Luca, Rebellin, Basso, Riccò e tutto il coro. Non ricordo in quale thread, forse proprio questo, ho parlato più volte di come debbano sentirsi i giornalisti a essere presi per i fondelli così spesso. A me di vedere la faccia di Ferrari interessava poco, mi serviva capire se fosse davvero il bandito che dicono, ma mi serviva soprattutto che lo incalzassero con domande scomode che non sono state fatte.
Non mi pare in questo articolo di Bs che siano andati lassù per stanare Ferrari, non lo hanno mai fatto, mi sarebbe sembrato strano lo facessero adesso. Si rileva semplicemente che c'era e si prende una posizione rischiosa a dire che quelli della Liquigas non c'entravano nulla. Leggevo e pensavo: se poi venisse fuori il contrario, ecco un'altra bella presa per il culo da mettere in bacheca...
Su Cascata del Toce, credo rimarrà un argomento di discussione perenne, come il passaggio della borraccia o l'imboscata di Sappada. E' un tema che appassiona, magari non tanti,m ma appassiona. E la sensazione, leggendo quel pezzo, è che lo stesso Simoni non vedesse l'ora di parlarne ancora.
Il bello del ciclismo è che c'è posto per tutti, mi intristisce vedere che alcuni (non parlo di te Fanta o almeno non solo di te) cerchino di zittirsi gli uni con gli altri in nome di una superiorità che resta solo presunta. Tutti hanno il diritto di dire e tutti il dovere di ascoltare.

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Moreno Argentin




Posts: 369
Registrato: Sep 2005

  postato il 04/03/2010 alle 17:02
E... No, Luke non è la foto di pagina 59
 
Edit Post Reply With Quote

Livello Luison Bobet




Posts: 786
Registrato: Jan 2006

  postato il 04/03/2010 alle 17:28
Ok... allora, se devo dire la mia, penso alla foto del 'caffè amaro' di Pechino 2008: quella si poteva evitare.
Altrimenti... mi arrendo e attendo la risposta di Maria Rita o di altri.
Però un quiz-sondaggio lo vorrei lanciare anch'io, sull'onda di chi ci ha ricordato che anche Martini prese delle belle cantonate, che perse diversi mondiali quando eravamo i più forti.
Secondo voi fu più scandalosa la sconfitta di Lisbona (ct Ballerini), con Lanfranchi che va a riprendere Simoni e Bartoli che non vuole tirare la volata a Bettini, oppure la sconfitta di Praga (ct Martibi), con baronchelli ripreso da maglie azzurre all'ultimo km e Saronni che perde la volata con Maertens?
Secondo me la seconda. Ma Martini e Ballerini rimangono due giganti, mi dispiace troppo l'aver criticato il Ballero per la mancata convocazione di Rebellin a Verona e per la consacrazione di Petacchi a leader in quel di Madrid.
Ballerini imparò molto da Lisbona e si vide nei risultati successivi, probabilmente a suo sfavore (ai miei occhi) pesò troppo quel suo essere uomo - Mapei (ma era un uomo vero). Mancherà tantissimo, domenica sarà il trigesimo e mi pare ancora impossibile. In questo momento, parlare di suo sostituto mi infastidisce. Se poi leggo che si pensa a Cassani o a Saronni, perchè non pensare a Pupo - Filiberto - Canonici?
Per quanto riguarda Martini, per lui parlano palmarès e l'affetto che per lui provano tutti i suoi corridori. Averne, come lui.

 

[Modificato il 04/03/2010 alle 17:30 by luke]

____________________
L'opzione antifascista resistenziale è l'unica via maestra.
Ovunque. (nino58)

Club anti Schleck, iscritto n. 1.

Verità e giustizia per Marco Pantani

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 2480
Registrato: Sep 2007

  postato il 04/03/2010 alle 18:22
Originariamente inviato da luke

Secondo voi fu più scandalosa la sconfitta di Lisbona (ct Ballerini), con Lanfranchi che va a riprendere Simoni e Bartoli che non vuole tirare la volata a Bettini.................


.....e il raccomandato numero uno che rincorre a Di Luca....

qualcuno vuole vendermi questi numeri se in buone condizioni....

- dicembre 2000
- novembre 2001
- gennaio 2002
- ottobre 2002
- maggio 2005
- giugno 2005
- maggio 2007
- speciale del Giro del 2007
- luglio 2007
- giugno 2009 e speciale Giro del 2009

 

[Modificato il 04/03/2010 alle 18:26 by danilodiluca87]

____________________
Danilo Di Luca....Killer strikes again


 
Edit Post Reply With Quote

Livello Marco Pantani
Utente del mese Febbraio 2009
Utente del mese Agosto 2009




Posts: 2093
Registrato: Sep 2004

  postato il 04/03/2010 alle 18:54
Provo a indovinare, aiutata da un mezzo colpo di fortuna, nel senso che
è un argomento a me familiare.
La foto di pagina 57 non è il raduno in vista dei mondiali di Lisbona, è lo sciopero al Giro del 2001. In più riconosco ( perché correva con il Panta uno o due anni prima) Konyshev che non mi pare fosse un azzurro.
Se ho indovinato, Ballerini all'epoca non faceva il CT, ho visto su Google, ma era uomo Mapei ( tipo curava l'immagine, cose così).
Quindi, se ho indovinato, la didascalia della foto è uno strafalcione.
Mi chiedo, ma un po' di attenzione a fare un servizio di foto e didascalie su Ballerini non si poteva avere?
Secondo me quel momento di Sanremo fu così forte che solo un giornalista che non lo abbia vissuto può non averlo riconosciuto nel momento in cui sceglieva l'immagine, scambiando, per giunta, un russo con un azzurro.
Ecco, è questa approssimazione che non sopporto da parte di chi lo fa per mestiere e dovrebbe anche metterci passione.
La storia del ciclismo ( e Ballerini e lo sciopero di Sanremo sono parte della storia del ciclismo), vanno trattate con amore e con cura.
Se non ricordo male Sergio Neri scriveva, ero ragazzina, che c'è un tempo dell'azione ciclistica e un tempo in cui si sta accanto al fuoco e ci si racconta le res gestae e la historia rerum gestarum ( insomma, la storia dei fatti accaduti), più o meno diceva così.
Io sono rimasta a quell'idea, nell'historia rerum gestarum del ciclismo non si sbaglia la collocazione storica di una foto.
Mentre si continua a narrare di Cascata del Toce, della borraccia di Coppi e Bartali, dello sciopero di Sanremo, di Hinault che lascia lo Stelvio a Bernaudeau, di Ballerini che prepara Lisbona ecc. ecc. perché tutti quei fatti sono qua, vivi, oggi e continuiamo a raccontarceli.
Ma ci vuole amore per il ciclismo, magari ferito ma amore. E una didascalia sciatta non è amore per il ciclismo.
Se ho indovinato che vinco?


 

[Modificato il 04/03/2010 alle 19:38 by Donchisciotte]

____________________
Verità e giustizia per Marco Pantani: una battaglia di civiltà.

Arcana loggia per il ripristino della civiltà dell'ordalia.

IO NON L'HO VOTATO.

IO CORRO DOPATO COME TUTTI.

"E' tutto alla conoscenza di tutti" Marco Pantani,1997 ( tempi non sospetti),parlando di doping in un'intervista televisiva con Gianni Minà.

Non sono a favore del doping. Sono semplicemente contro l'antidoping.

Hypocrisy free.

CAREFUL WITH THAT AXE, EUGENIO.



 
Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Livello Luison Bobet




Posts: 786
Registrato: Jan 2006

  postato il 04/03/2010 alle 20:24
Originariamente inviato da Donchisciotte

Se ho indovinato che vinco?



Cavolo, mi sa che hai vinto tu. Complimenti davvero, io l'avevo guardata di sfuggita e solo ora, dopo che l'hai scritto tu, ho riconosciuto Konishev, oltre alla scritta dello sponsor 'Fassa Bortolo' sul marsupio che indossa il primo corridore a destra.
Beh, ti vanno bene mille tatuaggi 'Doping free' come premio?

 

____________________
L'opzione antifascista resistenziale è l'unica via maestra.
Ovunque. (nino58)

Club anti Schleck, iscritto n. 1.

Verità e giustizia per Marco Pantani

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Moreno Argentin




Posts: 369
Registrato: Sep 2005

  postato il 04/03/2010 alle 22:21
Cavoli Donchi, l'hai beccata prima di quanto pensassi. Caro Luke, la signora te l'ha fatta in barba...
Già, il Ballero lì non era ct dell'Italia, lo sarebbe diventato dopo due mesi.
Cara Donchisciotte, hai vinto una cena fra vecchie amiche, a parlare del bel tempo andato, con Manuela Ronchi. E poi non dirmi che non conosco i tuoi gusti...

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Marco Pantani
Utente del mese Febbraio 2009
Utente del mese Agosto 2009




Posts: 2093
Registrato: Sep 2004

  postato il 05/03/2010 alle 00:41
Splendidi premi, grazie sia a Luca che a grilloparlante, valeva veramente la pena scervellarsi per risolvere il quiz di fronte a premi così ambiti.
Però, perché essere egositi? E' bello dividere insieme agli altri questi meravigliosi premi.
Perciò, Grilloparlante, considerato anche che le cene fra sole donne sono noiosissime, unisciti a noi, a me e " alla Manu", sono sicura che sarà un incontro molto interessante, una cenetta che ci ricorderemo.
Luca, grazie per i tatuaggi doping free, ma uno te lo lascio volentieri, te lo metti sulla bicicletta e il tuo pedalare sarà d'improvviso più leggero... Anzi, te ne lascio due, nel caso volessi darne uno al nostro comune amico cicloamatore anche lui molto amante di questi tatuaggi...
Vado a festeggiare!

 

____________________
Verità e giustizia per Marco Pantani: una battaglia di civiltà.

Arcana loggia per il ripristino della civiltà dell'ordalia.

IO NON L'HO VOTATO.

IO CORRO DOPATO COME TUTTI.

"E' tutto alla conoscenza di tutti" Marco Pantani,1997 ( tempi non sospetti),parlando di doping in un'intervista televisiva con Gianni Minà.

Non sono a favore del doping. Sono semplicemente contro l'antidoping.

Hypocrisy free.

CAREFUL WITH THAT AXE, EUGENIO.



 
Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Livello Parigi-Nizza




Posts: 46
Registrato: Jan 2006

  postato il 05/03/2010 alle 09:09
Non partecipo molto spesso a questo forum, però stavolta non resisto.
Una discussione alla quale partecipano i miei due compagni di lotta sul forum di Pantani, Luke e Donchisciotte, nella quale è stata persino evocata la super mega manager, non riesco a starne fuori.
Tra l’altro una cena con Donchisciotte e la Ronchi (pagata da Grilloparlante) non si può assolutamente svolgere senza la mia presenza.
Credo che le due partecipanti, se interpellate, lo confermerebbero.
Una buona bottiglia sono in grado di offrirla.

Vabbè, chiudo mal volentieri la parentesi “cena”, per un attimo mi è sembrato di ringiovanire. Luke, Donchisciotte, la Ronchi…… chiudendo gli occhi sono tornato agli anni delle battaglie per il Pirata.
E’ proprio vero che tutto passa troppo velocemente.

Torniamo alla discussione su BS, visto che da lettore assiduo non sono soddisfattissimo della rivista, effettivamente un po’ “sepolcro imbiancato”.

1- per Fanta 1959: hai scritto che non acquistavi BS da anni. In ogni caso, evidentemente, durante questo periodo qualcuno te lo regalava oppure prestava perché sei sempre abbastanza a conoscenza del contenuto della rivista.
Proprio leggendo un tuo intervento sull’intervista a Nocentini al Tour, che tu definivi falsa perché irrealizzabile nei tempi e nei modi dichiarati dall’autore, ho deciso di scrivere a BS per chiederne conto.
Non mi hanno degnato di una risposta e non ne sono contento, resta il fatto che mi sembri un lettore di BS abbastanza attento, oltre che informato.
Solo una persona informatissima poteva sapere che l’intervista non si poteva collocare in quel contesto, io ad esempio non l’avrei mai potuto sapere.
2- imprecisioni BS: effettivamente oltre alle didascalie delle foto (di cui non mi ero accorto perché non presto molta attenzione alle didascalie) ci sono anche errori in qualche articolo.
Per esempio in un recente articolo sulla Sanremo vinta da Bugno si è fatta un po’ di confusione collocando un Capo dopo Imperia anziché prima.
In un mensile specializzato non dovrebbe succedere.
In un racconto di una corsa d’annata non ci può essere la scusa della fretta.
3- articoli “tecnici”: concordo con Grilloparlante che anche se non ci fossero, su BS non se ne sentirebbe la mancanza. O li si “lega” al mondo dei corridori professionisti oppure non hanno senso.
Ci sono altre riviste per questo.
In ogni caso, sono anche lettore de “la Bicicletta” (mio suocero è abbonato) che tra l’altro è edita dallo stesso gruppo di Cycling Pro e devo dire che gli articoli in questione sono dello stesso livello.
Io non riscontro differenze sostanziali.
La stessa cosa vale per “Ciclismo” che leggo più sporadicamente.
3- confronto con Cycling Pro: ho letto CP solo alcune volte. Non lo trovo un brutto giornale, però secondo me il paragone non regge, almeno per adesso.
E’ un po’ come paragonare la “Gazzetta” con gli altri quotidiani sportivi.
Può piacere o meno, però la “cilindrata” è ancora troppo diversa.
Lascio volentieri ad altri più competenti e colti il confronto strettamente qualitativo sulla qualità della scrittura, però mi sembra che CP abbia un po’ lo stesso problema del cugino “la Bicicletta” che negli anni è diventato sempre più “magro” in quanto a pagine e contenuti.
E’ un mensile, deve anche avere una certa consistenza quantitativa, secondo il mio modesto parere,
Ah, dimenticavo, per amor di verità….. i regali che propone agli abbonati il gruppo editoriale di CP sono meglio di quelli di BS, non c’è dubbio!

P.S.: bramavo per il Doping Free, una scusa per andare così piano mi ci voleva proprio!

 

[Modificato il 05/03/2010 alle 09:15 by TEX]


 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Marco Pantani
Utente del mese Febbraio 2009
Utente del mese Agosto 2009




Posts: 2093
Registrato: Sep 2004

  postato il 05/03/2010 alle 11:15
Tex, è chiaro, a una cena con la manager non puoi mancare tu, ne sarà contentissima anche la Ronchi che senz’altro sentirà nostalgia di quando eri solo a remare in direzione contraria su quel forum.
Però, fammi essere seria. Leggendo il tuo intervento ho pensato che di quel vecchio forum tu sei veramente il migliore di tutti noi: incubo dei moderatori ma un grande, senza se e senza ma.
Certo, la bottiglia la devi portare costosa e a grilloparlante la cena costerà un po’, d’altronde due signore sono ospiti no? E’ la prassi.
E poi sono sicura che nessuno di noi uscirà scontento. Una cena da ricordare.

 

____________________
Verità e giustizia per Marco Pantani: una battaglia di civiltà.

Arcana loggia per il ripristino della civiltà dell'ordalia.

IO NON L'HO VOTATO.

IO CORRO DOPATO COME TUTTI.

"E' tutto alla conoscenza di tutti" Marco Pantani,1997 ( tempi non sospetti),parlando di doping in un'intervista televisiva con Gianni Minà.

Non sono a favore del doping. Sono semplicemente contro l'antidoping.

Hypocrisy free.

CAREFUL WITH THAT AXE, EUGENIO.



 
Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Livello Luison Bobet




Posts: 786
Registrato: Jan 2006

  postato il 05/03/2010 alle 14:17
D'accordissimo con Maria Rita, caro Pistolero: del vecchio forum sei il number one (non lo Special One, sia chiaro!). Splendido intervento, con un solo dubbio: il tatuaggino miracoloso, a me, non basta neppure per giustificare le eventuali prestazioni non all'altezza, perchè se tu vai piano io sono un paracarro. Facciamo così, lasciamo che se lo mettano quelli che tanto lo amano...
Però, se fate la cena a quattro con Grilloparlante-Donki-Manu, dovete mettere nel ristorante almeno una web cam: ti immagini lo spettacolo, magari TEX seduto di fianco a Reverendissimum Cardinalem.... altrochè Grande Fratello!!!

Tornando a BS, Grillo e TEX hanno detto, in merito agli articoli 'tecnici', quanto anch'io sostengo da tempo: non hanno molto senso, se slegati dalla realtà dei prof. Allore servirebbe provare la bici di Contador, di Schleck (e di TEX), di Nibali, parlare di come si allenano i prof (questo qualche volta viene fatto, vedi Vicennati sul Teide) esattamente come faceva CP (recentemente l'ho letto solo di sfuggita).
Personalmente non mi interessa molto disquisire su chi sostituirà Ballerini (anzi, mi dà umanamente fastidio), nè su come verrà corsa la Sanremo (spero che riescano a far fuori Cavendish prima del Poggio), sono articoli che spesso si ripetono.
Infine una questione secondo me di primaria importanza: serve un sito internet più ricco, magari con uno spazio per discutere e proporre, magari mettendo in vendita Dvd che raccolgano gli articoli pubblicati in passato (un vero archivio multimediale), anche se mi par di capire che la ritrosia di Neri sr in questo campo sia notevole.
Ok, allora... al prossimo quiz!!!

 

[Modificato il 05/03/2010 alle 14:20 by luke]

____________________
L'opzione antifascista resistenziale è l'unica via maestra.
Ovunque. (nino58)

Club anti Schleck, iscritto n. 1.

Verità e giustizia per Marco Pantani

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Roger De Vlaeminck




Posts: 636
Registrato: Feb 2006

  postato il 05/03/2010 alle 14:46
Una copertina sensata quella dedicata al Ballero anche se preferivo una foto del Ct piuttosto che quella da Corridore ma questa è ovviamente opinabile

 

____________________
Pap

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Marco Pantani
Utente del mese Febbraio 2009
Utente del mese Agosto 2009




Posts: 2093
Registrato: Sep 2004

  postato il 05/03/2010 alle 18:21
Grande Luca, è vero Tex la chiamava Reverendissimus cardinalem ( più o meno) Ronchi...non ne era contenta e meno ancora quando divenne... Notre Dame.

 

____________________
Verità e giustizia per Marco Pantani: una battaglia di civiltà.

Arcana loggia per il ripristino della civiltà dell'ordalia.

IO NON L'HO VOTATO.

IO CORRO DOPATO COME TUTTI.

"E' tutto alla conoscenza di tutti" Marco Pantani,1997 ( tempi non sospetti),parlando di doping in un'intervista televisiva con Gianni Minà.

Non sono a favore del doping. Sono semplicemente contro l'antidoping.

Hypocrisy free.

CAREFUL WITH THAT AXE, EUGENIO.



 
Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage
<<  13    14    15    16    17    18  >> Nuovo Thread  Nuova risposta   Nuovo sondaggio
 
Powered by Lux sulla base di XMB
Lux Forum vers. 1.6
2.0393410