Board logo

Il Forum di Cicloweb

Non hai fatto il login | Login Pagina principale > Dite la vostra sul ciclismo! > Chi vince San Sebastian?
Sondaggio: Chi vince San Sebastian?
BASSO
CUNEGO
BETTINI
DI LUCA
REBELLIN
VALVERDE
ULLRICH
PERDIGUERO
BOOGERD
JULICH
ALTRI

Visualizza risultati
Nuovo Thread  Nuova risposta  Nuovo sondaggio
< Ultimo thread   Prossimo thread >  |  Versione stampabile
<<  1    2  >>
Autore: Oggetto: Chi vince San Sebastian?

Livello Moreno Argentin




Posts: 378
Registrato: Aug 2005

  postato il 11/08/2005 alle 15:36
Chi vincerà San Sebastian?
Secondo me Di Luca. Ma spero che Ivan stacchi tutti in salita.

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Moderatore




Posts: 21608
Registrato: Oct 2004

  postato il 11/08/2005 alle 15:54
Peccato che Ivan non ci sarà...

 

____________________
Mario Casaldi - Cicloweb.it

CICLISTI
Si sta come
d'autunno
sugli alberi
le foglie

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Livello Moreno Argentin




Posts: 378
Registrato: Aug 2005

  postato il 11/08/2005 alle 15:58
ufficiale?
Xchè stà notizia non c'è da nessuna parte nemmeno sul suo sito ufficiale?
Anzi sul sito della classica il suo nome c'è nella lista di partenza.

 

[Modificato il 11/08/2005 alle 16:05 by THE DOCTOR]


 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Parigi-Nizza




Posts: 48
Registrato: Jun 2005

  postato il 11/08/2005 alle 16:08
Non penso ci sia anche Valverde
Cioè almeno lo danno per non partente ai mondiali per tendinite e volete che ci sia per S.Sebastian?

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Moreno Argentin




Posts: 378
Registrato: Aug 2005

  postato il 11/08/2005 alle 16:09
Originariamente inviato da rocker biker

Non penso ci sia anche Valverde
Cioè almeno lo danno per non partente ai mondiali per tendinite e volete che ci sia per S.Sebastian?


In tutte le startlist c'è quindi l'ho inserito

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Moderatore




Posts: 21608
Registrato: Oct 2004

  postato il 11/08/2005 alle 16:09
Ma nel sito del Team CSC non c'è... e presumo che sia più affidabile di un sito della corsa (che tra l'altro dà ancora sia Vinokourov che Ullrich, che domani inizia una mini-corsa a tappe in Germania....)!!

Comunque, a breve, gli "Spruzzi" in home-page ti illumineranno...

 

____________________
Mario Casaldi - Cicloweb.it

CICLISTI
Si sta come
d'autunno
sugli alberi
le foglie

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Livello Moreno Argentin




Posts: 378
Registrato: Aug 2005

  postato il 11/08/2005 alle 16:16
si ma ce ne sono solo 7, quindi? Credo che se non avrebbe partecipato un comunicato sulla sua assenza la CSC l'avrebbe fatto, e poi non c'è neanche Julich, x ultimo la Fassa Bortolo porta 9 atleti quindi alla CSC mancano 2 posti che sicuramente saranno presi da Basso e Julich.
 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Moderatore




Posts: 21608
Registrato: Oct 2004

  postato il 11/08/2005 alle 16:22
Fidati "The Doctor"...

http://www.team-csc.com/races.asp?r_id=459#2

L'ottavo dovrebbe essere Brian Vandborg!

P.S.: La Fassa, come tutti, può portare al massimo 8 corridori, dato che è una corsa non-GT (Grand Tours)!!

 

____________________
Mario Casaldi - Cicloweb.it

CICLISTI
Si sta come
d'autunno
sugli alberi
le foglie

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Livello Moreno Argentin




Posts: 378
Registrato: Aug 2005

  postato il 11/08/2005 alle 16:25
Participating CSC Riders


Thomas Bruun Eriksen
Manuel Calvente
Peter Luttenberger
Carlos Sastre
Nicki Sørensen
Brian Vandborg
Christian Vande Velde


Ma Vandborg è già nella lista dei sette. Poi xchè Ivan non partecipa in una delle poche classiche che gli si addicono?
Per ultimo "ma sono tutti delle pippe dove vanno"
Non sarebbe più logica la mancanza di Julich che ha finito solo ieri il Giro del Benelux?
Monsieur 40%

 

[Modificato il 11/08/2005 alle 16:32 by THE DOCTOR]


 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Moderatore




Posts: 21608
Registrato: Oct 2004

  postato il 11/08/2005 alle 16:59
Doctor, la "bruttura" dell'assenza di Ivan Basso a San Sebastian già è stata sottolineata in altri thread, ed è ovvio che anch'io come te spero che il varesino ci ripensi all'ultimo e provi a dar spettacolo sullo Jaizkibel...

...tutte pippe? Sastre proprio una "pippissima" non è, Vandevelde ha vinto la maglia di miglior scalatore in Benelux (non è il Giro o la Vuelta, ma comunque è stato davanti per aggiudicarsi i punti g.p.m.), Manuel Calvente è arrivato 10° al GP Fred Mengoni... insomma, qualche uomo c'è, magari non di primissimo pelo, ma c'è...

...

 

____________________
Mario Casaldi - Cicloweb.it

CICLISTI
Si sta come
d'autunno
sugli alberi
le foglie

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Livello Ottavio Bottecchia




Posts: 548
Registrato: Jul 2004

  postato il 11/08/2005 alle 17:32
Io vedo favorito Cunego, almeno ci spero...
Poi, subito dopo, vedo Di Luca, che punta tantissimo su questa gara per aumentare il suo vantaggio nell UCI ranking.
Per Bettini vedo un flop.

 

____________________
http://www.bloggers.it/bici



 
Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Livello Francesco Moser




Posts: 738
Registrato: Jun 2005

  postato il 11/08/2005 alle 19:15
Ad Amburgo ULLRICH aveva un'ottima pedalata...penso che a possa fare molto bene!!!

 

____________________

Carpe diem, quam minimum credula postero!! (Orazio)

Mattia

 
Edit Post Reply With Quote

Moderatore




Posts: 21608
Registrato: Oct 2004

  postato il 11/08/2005 alle 19:59
Eccoli, arrivati gli "Spruzzi"...

http://www.cicloweb.it/spruzzi015.html

 

____________________
Mario Casaldi - Cicloweb.it

CICLISTI
Si sta come
d'autunno
sugli alberi
le foglie

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Livello Tour




Posts: 175
Registrato: Apr 2005

  postato il 11/08/2005 alle 21:29
UNAI YUS (Bouygues Telecom) e il mio favorito !!

Ojo con el !!

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Moreno Argentin




Posts: 378
Registrato: Aug 2005

  postato il 11/08/2005 alle 21:43
Monsieur 40% davvero belli i spruzzi di aranciata su San Sebastian.
Sà se è proprio sicuro al 100% che Ivan non sarà presente?
Comunque Sastre puo tenere i migliori in salita ma in volata è più fermo di Basso; Calvente è pietoso; Vande Velde in salita è fermo tranne quando non trovo i cavalcavia in Belgio.
Ma quindi nemmeno Ullrich sarà presente?
p.s. mi sembrano un pò troppi i favoriti

 

[Modificato il 11/08/2005 alle 21:45 by THE DOCTOR]


 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Moderatore




Posts: 21608
Registrato: Oct 2004

  postato il 11/08/2005 alle 21:44
Grazie per il "lei", ma non serve...

 

____________________
Mario Casaldi - Cicloweb.it

CICLISTI
Si sta come
d'autunno
sugli alberi
le foglie

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Livello Moreno Argentin




Posts: 378
Registrato: Aug 2005

  postato il 11/08/2005 alle 22:04
C'è anche la Kaiku quindi biogna fare attenzione anche a Yon Bru, che si è già comportato molto bene al Giro dei Paesi Baschi
 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Moderatore




Posts: 21608
Registrato: Oct 2004

  postato il 11/08/2005 alle 22:07
Della Kaiku ho segnalato Ricardo Serrano ed Ezequiel Mosquera (decimo anche a Burgos) come i corridori più "in voga"...

...comunque grazie per la grande considerazione, Doctor

 

____________________
Mario Casaldi - Cicloweb.it

CICLISTI
Si sta come
d'autunno
sugli alberi
le foglie

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Livello Giro di Romandia




Posts: 52
Registrato: Aug 2005

  postato il 12/08/2005 alle 00:38
Per me vince Di Luca. O, comunque, spero vinca un italiano
 
Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 7360
Registrato: Jun 2005

  postato il 12/08/2005 alle 11:02
attenti a pereiro e a maxim iglisnky....

 

____________________
...E' il giudizio che c'indebolisce.

 
Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Livello Alfredo Binda




Posts: 1134
Registrato: Nov 2003

  postato il 12/08/2005 alle 12:36
Danilo Di Luca o Davide Rebellin

 

____________________

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Moreno Argentin




Posts: 378
Registrato: Aug 2005

  postato il 12/08/2005 alle 21:10
Al via sabato la 25esima edizione della San Sebastian, la classica basca parte integrante del Pro Tour. Ci sarà Cunego, forfait di Basso.




227 km da percorrere, con 6 colli da scalare, gli Altos nella tradizione della Clasica di San Sebastian, o Donostia Klasikoa per dirla alla maniera basca. La corsa regina degli Euskadi festeggia la 25ma edizione, la prima con la griffe Pro Tour. Jaizkibel il nome della salita regina, la vetta a 32 km dalla conclusione, Alto de Gurutze l’ultimo sforzo da compiere, 14 km prima del classico arrivo in Donostia Boulevard.

6 gli italiani presenti in un Albo d'Oro del quale fa parte anche Lance Armstrong, il primo Armstrong prima della malattia, trionfatore nel 1995. Paolo Bettini, ultimo vincitore azzurro nel 2003, è uno dei capofila di una belligerante truppa italiana, che sarà purtroppo priva di Ivan Basso, forse il corridore più in forma del momento, ma forse anche un po' stanco di testa e in ogni caso a riposo. Con qualche legittimo rammarico per i suoi fans.

Non solo Bettini in casa Quick Step, con Pozzato in stato di grazia dopo le vittorie ad Amburgo e nel Lazio. Torna a brillare in gruppo la maglia bianca di leader del Pro Tour, nella persona di Danilo Di Luca, che vorrebbe incrementare il vantaggio sui suoi più diretti rivali di classifica e comunque ne ha le occasioni, perché dei primi 6 della lista Pro Tour l'unico al via della Clasica è proprio l'abruzzese.

Il settimo della graduatoria, Davide Rebellin, sarà invece presente a tutti gli effetti, perché in crescita di forma e perché la corsa, che ha vinto nel 1997, gli si addice. Terreno buono anche per gli scatti secchi di Damiano Cunego, in cerca della grande riscossa e un colpaccio a San Sebastian la sarebbe. Come lo sarebbe per Garzelli, Pellizotti, e per tutti i nostrani pedalatori al via.

Non saranno invece al via molte estrellas de Espana, come il campione del mondo Freire, come il suo delfino mondiale Valverde. Saranno dunque Martin Perdiguero, il campione uscente, e Igor Astarloa, l'ex iridato, i due iberici con la grande responsabilità di far bene sulle spalle.

Chi ha la gamba piena e la mente ancora carica di voglia di soffrire, chi ama le brevi ma ripide salite dei Paesi Baschi ha fatto bene a mettere il dorsale sulla schiena per la Donostia Klasikoa. Gli assenti hanno invece le loro ragioni per starsene a casa, ma secondo un antico detto, hanno anche sempre torto.


QUINDI BASSO E VALVERDE NON CI SARANNO E DI CONSEGUENZA LA CLASSICA DI SAN SEBASTIAN PERDE DUE DEI SUOI FAVORITI. AVEVA RAGIONE (COME AL SOLITO) MONSIEUR 40%.

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Greg Lemond




Posts: 858
Registrato: May 2005

  postato il 13/08/2005 alle 00:21
Originariamente inviato da THE DOCTOR

QUINDI BASSO E VALVERDE NON CI SARANNO E DI CONSEGUENZA LA CLASSICA DI SAN SEBASTIAN PERDE DUE DEI SUOI FAVORITI


Nessuno dei due ha mai vinto una classica, quindi a mio parere non sarebbero stati tra i favoriti, ma un gradino sotto.
Basso è fermo in volata e non avrebbe staccato nessuno in salita, quindi le sue probabilità di vittoria sarebbero state davvero infime: ed evidentemente lui la pensa nello stesso modo visto che non sarà nemmeno al via.
Quanto a Valverde, ha tre anni in meno di Basso e al contrario di lui è molto veloce, però nelle classiche delle Ardenne ha deluso tantissimo (me in primis), e purtroppo visto il suo infortunio al ginocchio mi sa che l' unico acuto della sua stagione resterà la tappa del Tour, dato che sembra che sarà costretto a saltare anche la Vuelta e il Mondiale. Peccato.

 

[Modificato il 13/08/2005 alle 00:26 by gabri59]


 
Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 6922
Registrato: Jul 2004

  postato il 13/08/2005 alle 00:46
Concordo con Gabri, anche se lo stato di forma di Basso faceva pensare che questa volta potesse avere una marcia in più: evidentemente non è così.

Per THE DOCTOR: il testo che hai copiato mi sembra paro paro quello letto dall'ottimo Panchetti durante il tg sportivo di Sport Italia, quindi presumo che l'hai prelevato dal sito di quell'emittente.
La prossima volta cita la fonte.
Ciao!

 

____________________
Davide

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Greg Lemond




Posts: 858
Registrato: May 2005

  postato il 13/08/2005 alle 01:19
Originariamente inviato da aranciata_bottecchia

Concordo con Gabri, anche se lo stato di forma di Basso faceva pensare che questa volta potesse avere una marcia in più: evidentemente non è così.


Mah... Basso gode (o dovrebbe godere) dello stato di forma che il Tour dà a chi l' ha corso, ma un conto è primeggiare in corsette come il Giro di Danimarca o addirittura i circuiti contro zero avversari, tutto un altro, decisamente, tentare di farlo contro una buona parte dei migliori corridori del mondo. Sono giunta alla conclusione che Basso ha deciso di non rischiare figuracce dopo le vittorie in Danimarca (pompatissime dai media), è l' unica spiegazione logica di una rinuncia del genere.
E un altro (del tutto inaspettato) episodio va ad aggiungersi al già lungo elenco dei motivi per i quali Basso non mi piace affatto...


 
Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 2475
Registrato: Sep 2004

  postato il 13/08/2005 alle 07:39
secondo Cyclingnews Basso sara' al via(fonte http://www.cyclingnews.com/road/2005/aug05/sansebastian05/?id=startlist)e se sara' cosi' e' il grande favorito.vediamo ora gli altri squadra per squadra:
PHONAK:non so in che condizioni sia Perdiguero che nelle ultime corse non si e' visto,chiaramente se sta bene sara' davanti.per quanto riguarda Pereiro ho qualche dubbio che possa ripetere le prestazioni del Tour,tra gli altri Botero e Santos Gonzalez non dovrebbero essere davanti,potrebbe sorprendere Bayarri che corre in casa ma e' difficile
RABOBANK:Boogerd ha fatto un discreto Tour e dovrebbe essere nel gruppo di testa che si formera' sullo Jaizkibel,ma da qui a dire che potrebbe vincere ce ne corre,lo stesso dicasi per Rasmussen;poche chances per Menchov e Kolobnev come anche per Thomas Dekker che finora ha dimostrato tra i pro di andare forte a cronometro ma di stentare in salita
CSC:se Basso non ci sara' potrebbe fare bene Sastre e anche Julich che pure non e' uno scalatore e non e' uomo da classiche ma e' in gran forma,potrebbe sorprendere Schleck se ha ritrovato la condizione del Giro e del Giro di Svizzera
DAVITAMON:Merckx non e' andato forte come l'anno scorso,molto meglio Evans che dovrebbe anche lui essere davanti,attenzione anche ad Ardila che se e' quello del Giro sara' anche lui della partita ed e' abbastanza veloce
SAUNIER DUVAL:tanti scalatori in questa squadra ma nessuno sembra in grande forma,forse puo' rimanere tra i primi Rodriguez che al Giro ha dimostrato di andare forte all'inizio delle tappe e crollare nel finale
CREDIT AGRICOLE:ne' Moreau ne' Caucchioli ne' Botcharov sono uomini da classiche,Halgand non e' abbastanza bravo per rimanere davanti,l'unico potrebbe essere Kashechkin che ancora non conosciamo nelle corse di un giorno
LIBERTY:Etxebarria non ha fatto granche' quest'anno,Davis invece si' ma lo Jaizkibel e' troppo duro per lui,Koldo Gil non sappiamo in che condizioni sia,mentre Scarponi sta andando bene ma non so se basti per rimanere tra i primissimi
FASSA:i piu' forti sono Flecha e Kirchen ma non sara' facile per loro rimanere tra i primi,forse il lussemburghese potrebbe farcela,mentre per Bernucci lo Jaizkibel e' un po' troppo duro,poi c'e' l'incognita Nibali
DISCOVERY:non sara' facile per loro,a parte Hincapie non ci sono corridori da classiche ma soprattutto loro hanno programmato la stagione per essere al massimo al Tour e ora dovrebbero essere in calo,l'unico che ha qualche chance e' Hincapie ma sara' dura anche per lui,mentre Danielson e' in crescita ma non ancora al top e non credo sara' davanti
T-MOBILE:finalmente vediamo Ullrich al via e dovrebbe anche essere davanti,poi c'e' Vinokourov che potrebbe faticare un po' di piu' ma e' uno dei pochi corridori in grado di vincere anche quando non e' il piu' forte,poi c'e' Nardello in buona forma ma lo Jaizkibel e' duro anche per lui,mentre Guerini e Sevilla non sono uomini da classiche
GEROLSTEINER:Rebellin ha fatto bene al Brixia Tour ed e' tra i favoriti,con lui davanti dovrebbe esserci Leipheimer,in caso di arrivo in volata ci sono i due fratelli Zberg che pero' non saranno davanti in caso di corsa dura
COFIDIS:gli unici che potrebbero rimanere davanti sono Moncoutie' e Luis Perez,credo poco in Chavanel che al Tour ha deluso e anche in Atienza,che anche se restera' davanti comunque non avrebbe chances di vittoria,lo stesso Bertagnolli credo che sia al via solo per preparare la Vuelta
ILLES BALEARES:senza Valverde se ne vanno tutte le chances di vittoria per questa squadra,forse fara' bene Lastras ma non credo
LIQUIGASi Luca non e' certo al top ma credo che non sia nemmeno cosi' indietro come condizione,e potrebbe anche farcela a restare davanti,per Garzelli e Pellizotti invece temo che sara' dura
QUICKSTEP:per Bettini vale il discorso di Di Luca,mentre Pozzato non dovrebbe essere al via,tra gli altri c'e' Moreni che sta andando bene ma lo Jaizkibel e' duro anche per lui,stesso discorso per Paolini,e poi c'e' Mercado che invece potrebbe riuscire restare a fianco del Grillo
BOYGUES:tanti discreti corridori ma nessuno in grado di stare con i primi,ne' Brochard,ne' Voeckler,ne' Pineau ne' Fedrigo
FDJ:anche qui stesso discorso,i migliori corridori sono Casar e McGee ma non sono corridori da classiche,a differenza di Gilbert che pero' avra' anche lui problemi sullo Jaizkibel
DOMINA:anche per loro e' dura,Celestino ha fatto una primavera molto intensa e dovremmo rivederlo al top solo a ottobre,Gonchar sta andando bene ma tra questa corsa e Amburgo c'e' una certa differenza,mentre Iglinsky e' in forma ma temo che non sia ancora al livello dei migliori
EUSKALTEL:tutti ottimi scalatori ma non vedo davanti nessuno di loro nella corsa di casa,non Mayo,Zubeldia e Laiseka che non sono uomini da classiche,non Aitor Gonzalez che alla Vuelta a Burgos e' andato piano,non Landaluze che e' in calo di forma e nemmeno tutti gli altri
COMUNIDAD VALENCIANA:alcuni buoni corridori e qualche sconosciuto,Casero e' in ripresa ma non credo che resti con i primi,potrebbe farcela Pascual Rodriguez ma sara' difficile anche per lui
RELAX:corridori abbastanza sconosciuti anche questi,il migliore e' Pasamontes che e' arrivato 20° alla Vuelta l'anno scorso ma si ferma qui
KAIKU:Ricardo Serrano ha destato un'ottima impressione nelle corse spagnole e puo' stare con i primi,naturalmente da qui a vincere la corsa ce ne corre,poi sono due discreti corridori Aranaga e Mosquera ma non credo saranno davanti
BARLOWORLD:Astarloa e' in ottima forma e non e' da escludere che resti con i primi e in tal caso puo' diventare un candidato alla vittoria,poi c'e' David Plaza che pero' e' soprattutto un corridore da corse a tappe,poche chances per gli altri

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 2475
Registrato: Sep 2004

  postato il 13/08/2005 alle 07:42
imperdonabile dimenticanza quella della LAMPRE,con Cunego che se e' il miglior Cunego puo' indubbiamente puntare alla vittoria,nelle Marche non ha impressionato ma forse ha tenuto il meglio per questa corsa,pero' sara' difficile che abbia al suo fianco Figueras che non e' ancora al top e Commesso che non e' adatto allo Jaizkibel,potrebbe fare bene Vila che corre in casa
 
Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 3567
Registrato: Jul 2004

  postato il 13/08/2005 alle 08:06
io mi sento un nome secco stavolta e dico Rebellin!

 

____________________
Giuseppe Matranga

www.cicloweb.it

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Livello Tour




Posts: 197
Registrato: Oct 2004

  postato il 13/08/2005 alle 10:52
Si preannuncia, del resto come sempre, una classica combattiva, davvero incerta ed rntusiasmante soprattutto negli ultimi chilometri. Naturalmente la salita principale( come non posso dimenticare "l'epico" scontro tra Jalabaert, Casagrande e Rebellin nel 2001) farà selezione e, tra l'altro, potrebbe anche favorire qualche reduce dal Tour con un'ottima condizione.
Il mio pronostico vede in primis Davide Rebellin( professionista equilibrato, serio, per cui faccio il tifo) perchè si è preparato bene per un confronto che gli si addice, poi per il motivo che non ha ancora vinto un'importante classica quest'anno. La sorpresa? Potrebbe essere Stefano Garzelli, che in salta sta davvero andando forte. Peccato che non ci sia Basso, avrebbe.... fatto sfracelli, e come( tocco sempre lo stesso tasto....) non rimpiangere un Casagrande che avrebbe meritato una compagine di Pro Tour e di uscire di scena diversamente( a meno che....)

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Non registrato



  postato il 13/08/2005 alle 11:09
Ho visto un Rebellin molto in crescita al Brixia...quindi dico Davide.

 

____________________

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Marco Pantani




Posts: 1446
Registrato: Oct 2004

  postato il 13/08/2005 alle 11:53
Da Eitb24 :
"Di Luca, Astarloa, Rebellin, Davis, Bettini y Pozzato son los que màs opciones tienen para lograr la victoria en la mitica prueba donostiarra que este ano homenajearà a Marino Lejarreta, vencedor de la primera edicion."

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Moreno Argentin




Posts: 378
Registrato: Aug 2005

  postato il 13/08/2005 alle 12:40
Su http://www.cyclingstartlists.com/ troverete la start list ufficiale
 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Marco Pantani




Posts: 1446
Registrato: Oct 2004

  postato il 13/08/2005 alle 13:03
E' in atto una fuga di 6 corridori (Moreau, Barry, Vila, Lobato, Facci, Laiseka) che al Km.50 contano un vantaggio di 4'30'' sul gruppo.
 
Edit Post Reply With Quote

Livello Marco Pantani




Posts: 1446
Registrato: Oct 2004

  postato il 13/08/2005 alle 13:25
Captato il feed (canale di servizio) in chiaro sul quale transita la diretta della Classica San Sebastian :
satellite Eutelsat W3A 7° est freq. 11013 H 6666 7/8

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 3579
Registrato: May 2005

  postato il 13/08/2005 alle 13:39
Spero fortemente in Cunego, ma la ragione mi porta a dire Rebellin o Bettini...

 

____________________
Lo stupido sa molto, l'intelligente sa poco, il saggio non sa nulla... MA EL MONA EL SA TUTO!!! (copyright sconosciuto)

ADOTTA ANCHE TU UNA AMY WINEHOUSE!!! Mangia poco, non sporca... e aspira tutta la polvere che hai in casa!

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Livello Moreno Argentin




Posts: 378
Registrato: Aug 2005

  postato il 13/08/2005 alle 15:16
Originariamente inviato da aranciata_bottecchia

Concordo con Gabri, anche se lo stato di forma di Basso faceva pensare che questa volta potesse avere una marcia in più: evidentemente non è così.

Per THE DOCTOR: il testo che hai copiato mi sembra paro paro quello letto dall'ottimo Panchetti durante il tg sportivo di Sport Italia, quindi presumo che l'hai prelevato dal sito di quell'emittente.
La prossima volta cita la fonte.
Ciao!


Si, l'ho preso da sportitalia.com

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Moreno Argentin




Posts: 378
Registrato: Aug 2005

  postato il 13/08/2005 alle 16:58
L'avevo detto a Monsieur 40% di nominare anche YON BRU negli spruzzi di aranciata, ed infatti è arrivato quinto e con il gruppo di testa
 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Giro di Romandia




Posts: 52
Registrato: Aug 2005

  postato il 13/08/2005 alle 17:07
Originariamente inviato da gabri59

Originariamente inviato da aranciata_bottecchia

Concordo con Gabri, anche se lo stato di forma di Basso faceva pensare che questa volta potesse avere una marcia in più: evidentemente non è così.


Mah... Basso gode (o dovrebbe godere) dello stato di forma che il Tour dà a chi l' ha corso, ma un conto è primeggiare in corsette come il Giro di Danimarca o addirittura i circuiti contro zero avversari, tutto un altro, decisamente, tentare di farlo contro una buona parte dei migliori corridori del mondo. Sono giunta alla conclusione che Basso ha deciso di non rischiare figuracce dopo le vittorie in Danimarca (pompatissime dai media), è l' unica spiegazione logica di una rinuncia del genere.
E un altro (del tutto inaspettato) episodio va ad aggiungersi al già lungo elenco dei motivi per i quali Basso non mi piace affatto...


Ciao Gabry!
Rispetto il fatto che a te Basso non piaccia. Avere preferenze è umano, anch'io ho le mie.
Detto questo, io credo che Basso abbia deciso di saltare una corsa impegnativa come San Sebastian per "staccare", per fare una pausa, e direi che se la merita. Ci sono ancora altre gare da qui a fine stagione nelle quali potrebbe ottenere importanti risultati, la rinuncia a San Sebastian non deve essere considerata un "dramma" o un atto di "vigliaccheria" per evitare figuracce.
Però nè io nè te siamo nella testa di Basso, quindi entrambe le nostre opinioni sono valide
Tornando a San Sebastian: complimenti a Zaballa
Discreta la prova di Cunego
Sono rimasta un pò delusa dalla prova di Di Luca.

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Parigi-Roubaix




Posts: 118
Registrato: Jul 2005

  postato il 13/08/2005 alle 17:18
Ti do pienamente ragione su ciò che hai detto su basso! Grande ANNA!
Anche secondo me Basso ha saltato San Sebastian, per una pausa e sopratutto sapendo che non è una corsa molto selettiva.
Alla fine tutti noi abbiamo visto che all'arrivo, a parte il primo gruppetto avvantaggiatosi in discesa sono arrivati tutti vicini i corridori, quindi non è questione di figure, Basso non sarebbe riuscito a fare la selezione che avrebbe voluto su una salita cosi' "semplice"...
Questa è la mia opinione.
Ciao!

 

____________________
Andrea

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Parigi-Nizza




Posts: 48
Registrato: Jun 2005

  postato il 13/08/2005 alle 17:25
A me mi puzza un po' di scusa la presunta intossicazione alimentare subita da Di Luca; e ve lo dice uno che si considera un suo discreto tifoso


Comunque Rebellin ha gettato al vento la corsa grazie a Leipheimer, se fosse andato con Menchov sarebbe uscita la solita fuga da San Sebastian, mentre ha messo a tirare l'americano che ha tenuto un ritmo troppo blando favorendo il rientro degli altri.




P.s. Garzelli spettacolare

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 2475
Registrato: Sep 2004

  postato il 13/08/2005 alle 18:25
da quanto si è visto se Basso fosse stato in corsa avrebbe molto probabilmente vinto,incomprensibile anche l assenza di Ullrich e di Rasmussen che a questo punto non so che corse possano ancora vincere,specie il danese che ha fatto già il Giro prima del Tour.ha vinto Zaballa e Garzelli e Mazzoleni nel finale si sono fatti fregare,con l'aggravante di esserci ricascati dopo la 17° tappa della Vuelta dell anno scorso vinta appunto da Zaballa in una fuga nella quale erano presenti anche i due italiani,soprattutto Garzelli andava molto forte oggi anche se comunque avrebbe vinto Rodriguez.nessuno è stato in grado di fare la differenza,ci ha provato Menchov ma c è stato poco da fare.tra gli italiani Rebellin era molto forte ma si è fatto sorprendere,la prova di Cunego è comunque stata buona come quelle di Bertagnolli,Solari e Valoti mentre Scarponi è arrivato davanti ma in salita aveva sofferto;d altra parte Di Luca e Bettini sono ancora lontani dalla miglior condizione;il livornese oggettivamente è sempre andato piano a San Sebastian negli anni in cui non ha fatto il Tour mentre da Di Luca ci attendevamo qualcosa di meglio

 

[Modificato il 13/08/2005 alle 18:28 by Guglielmo Tell]


 
Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 3579
Registrato: May 2005

  postato il 13/08/2005 alle 19:09
Grande azione di Zaballa che, pur essendo il più veloce in volata, anticipa tutti e dimostra di aver gamba, staccando i compagni d'avventura a pochi km dal traguardo!
Probabilmente avrebbe vinto anche con un arrivo in volata, però la truppa italiana si è lasciata un po'sorprendere da questo tentativo, e mi aspettavo un minimo di reazione da parte dei nostri... che invece non c'è stata.

Bene Rebellin, Garzelli e un ritrovato Cunego... speriamo che il finale di stagione ci riservi delle belle soddisfazioni, già a cominciare dal Trittico Lombardo della prossima settimana!

 

____________________
Lo stupido sa molto, l'intelligente sa poco, il saggio non sa nulla... MA EL MONA EL SA TUTO!!! (copyright sconosciuto)

ADOTTA ANCHE TU UNA AMY WINEHOUSE!!! Mangia poco, non sporca... e aspira tutta la polvere che hai in casa!

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Livello Miguel Poblet




Posts: 530
Registrato: Oct 2004

  postato il 13/08/2005 alle 20:00
Zaballa è stato una sorpresa: ha vinto un outsider. Nel finale, avrei scommesso su Mazzoleni. Buone notizie per Rebellin, Garzelli e Cunego. Speriamo che il mondiale non vada allo stesso modo....
 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 6922
Registrato: Jul 2004

  postato il 14/08/2005 alle 14:27
Constantino Zaballa è un uomo da fuga, è arrivato nono nel 2004, e potrebbe avvantaggiarsi sul gruppo per provare ad arrivare coi migliori e, perché no?, vincere la corsa.


Complimentissimi a Monsieur 40%

 

____________________
Davide

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 6922
Registrato: Jul 2004

  postato il 14/08/2005 alle 14:53
Basso, che dire, anche io penso che abbia staccato un attimo la spina, per ora immagino che nei suoi progetti ci siano la partecipazione ai mondiali (sia crono che linea) e le due classiche lui più congeniali (Emilia e Lombardia).
Se avesse partecipato avrebbe vinto?
Va di moda quest’affermazione, per certi versi ricalca un po’ quanto si è spesso detto di Armstrong: se avesse voluto, avrebbe vinto qualunque corsa.
Invece no, credo che Basso non avrebbe vinto.
Sullo Jaizkibel forse avrebbe potuto cercare la fuga assieme a Menchov, e avrebbe poi probabilmente vinto il russo.
Sulle asperrità successive non ci sarebbe stata storia, Basso non è Bettini, ogni sua iniziativa solitaria sarebbe stata rintuzzata, e la sua presenza in un gruppetto avrebbe portato solo un piazzamento ai piedi del podio.
Dunque? Basso è un grande corridore per corse a tappe, spero che prenda l’abitudine di correrne almeno due all’anno (Giro o Vuelta, più il Tour), trovo naturale che in futuro provi a fare sue alcune brevi corse a tappe come Romandia, Delfinato o Svizzera, e che onori le classiche correndone almeno un paio a stagione, anche senza ambizioni di vittoria, direi che questa è la sua misura, se la rispetterà o se farà di più, tanto meglio e avrà il mio applauso, se farà di meno...non mancherò di criticarlo.

 

____________________
Davide

 
Edit Post Reply With Quote
<<  1    2  >> Nuovo Thread  Nuova risposta   Nuovo sondaggio
 
Powered by Lux sulla base di XMB
Lux Forum vers. 1.6
2.1361451