Board logo

Il Forum di Cicloweb

Non hai fatto il login | Login Pagina principale > Dite la vostra sul ciclismo! > Classica San Sebastian
Nuovo Thread  Nuova risposta  Nuovo sondaggio
< Ultimo thread   Prossimo thread >  |  Versione stampabile
<<  1    2  >>
Autore: Oggetto: Classica San Sebastian

Livello Marco Pantani




Posts: 1446
Registrato: Oct 2004

  postato il 02/08/2005 alle 21:03
Impressionante per qualità la lista degli iscritti alla classica S.Sebastian.
Penso sia la migliore lista fra tutte quelle della classiche di quest'anno.

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Marco Pantani




Posts: 1446
Registrato: Oct 2004

  postato il 03/08/2005 alle 10:09
Spero di sbagliarmi, ma da un primo sommario esame dei programmi, mi sembra che la Rai non trasmetta in diretta la classica San Sebastian sabato 13/08 ma ne proponga solo una registrazione differita dopo le 17,30.
Sarebbe una cosa inaudita, ma dalla Rai ci si può aspettare di tutto per quello che riguarda il ciclismo.

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Marco Pantani




Posts: 1446
Registrato: Oct 2004

  postato il 03/08/2005 alle 11:29
Canvas Tv (Belgio) trasmetterà in diretta la Classica San Sebastian dalle ore 13,15 (mamma mia che diretta!).
 
Edit Post Reply With Quote

Elite




Posts: 21
Registrato: Feb 2005

  postato il 03/08/2005 alle 12:00
Originariamente inviato da ciclgian

Canvas Tv (Belgio) trasmetterà in diretta la Classica San Sebastian dalle ore 13,15 (mamma mia che diretta!).


No no, dalle ore 16,00

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Alfredo Binda




Posts: 1134
Registrato: Nov 2003

  postato il 03/08/2005 alle 12:11
sapete se viene trasmessa almeno da eurosport?
 
Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 5547
Registrato: Nov 2004

  postato il 03/08/2005 alle 12:42
Da Eurposport credo proprio di si...Comunque è una corsa che mi piace San Sebastian... E' di facile interpretazione, nel senso che si decide quasi sempre sullo Jaizkibel, ma resta una delle più belle clssiche estive

 

____________________
www.vcoazzurratv.it
...- --- .-.. .-
.--. ..- .--. .. .-.. .-.. .-
...- --- .-.. .- !!!!

LA CAROVANA VA..CONFINI NON NE HA..E TUTTE LE DISTANZE ANNULLERA'!!
"..Dinnanzi a me non fuor cose create se non etterne.. Ed io in etterno duro!!
Lasciate ogni speranza voi ch'entrate...!!!

"C'è Bugno in testaaaa!!! è Bugnoooo!!! ed è campione del mondo Bugno su Jalabert!!!"

"...ma ti sollevero' tutte le volte che cadrai
e raccogliero' i tuoi fiori che per strada perderai
e seguiro' il tuo volo senza interferire mai
perche' quello che voglio e' stare insieme a te
senza catene stare insieme a te"...

"Cascata ha un pregio non da poco. ama il ciclismo e però lo riesce a guardare con l'occhio dello scienziato. informatissimo, sa sceglire personaggi sempre di levatira superiore, pur non "scadendo" nello scontato.
un bravo di cuore.
(post di Ilic JanJansen, nel Thread "Un ricordo: Pedro Delgado, il capitano di Indurain")

 
Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Livello Marco Pantani




Posts: 1446
Registrato: Oct 2004

  postato il 03/08/2005 alle 12:46
Originariamente inviato da santabra

Originariamente inviato da ciclgian

Canvas Tv (Belgio) trasmetterà in diretta la Classica San Sebastian dalle ore 13,15 (mamma mia che diretta!).


No no, dalle ore 16,00



Controlla il sito www.canvas.be

 
Edit Post Reply With Quote

Moderatore




Posts: 21608
Registrato: Oct 2004

  postato il 03/08/2005 alle 12:47
Originariamente inviato da ciclgian

Impressionante per qualità la lista degli iscritti alla classica S.Sebastian.
Penso sia la migliore lista fra tutte quelle della classiche di quest'anno.


Ciao Ciclgian,
ho visto anche io la lista iscritti e la penso come te.

Proprio la HEW-Cyclassics di Amburgo e il Giro del Benelux, però, mi hanno insegnato che soprattutto nelle corse non importantissime (come i GT o le Monumento), le liste partenti subiscono variazioni grosse come una casa dal mattino al pomeriggio.

Quindi non mi stupirei di vedere quella lista partenti dimezzata nei grandi nomi.
Ovviamente resta il fatto che, seppur partissero i 3/4 dei nomi presenti ora nella starting-list, il lotto dei favoriti sarebbe cospicuo.

CIAO!

 

____________________
Mario Casaldi - Cicloweb.it

CICLISTI
Si sta come
d'autunno
sugli alberi
le foglie

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Livello Marco Pantani




Posts: 1446
Registrato: Oct 2004

  postato il 03/08/2005 alle 13:01
Monsieur 40% staremo a vedere.
Ma mi pare che i grandi non diserteranno la corsa.
Me lo auguro per lo spettacolo.
Ciao.

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 3567
Registrato: Jul 2004

  postato il 03/08/2005 alle 14:26
Originariamente inviato da ciclgian

Spero di sbagliarmi, ma da un primo sommario esame dei programmi, mi sembra che la Rai non trasmetta in diretta la classica San Sebastian sabato 13/08 ma ne proponga solo una registrazione differita dopo le 17,30.
Sarebbe una cosa inaudita, ma dalla Rai ci si può aspettare di tutto per quello che riguarda il ciclismo.




e non avrebbero neanche la scusa dei mondiali di atletica visto che la rete di Helsinki sarà raidue...

 

____________________
Giuseppe Matranga

www.cicloweb.it

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Livello Alfredo Binda




Posts: 1134
Registrato: Nov 2003

  postato il 03/08/2005 alle 21:23
Originariamente inviato da Cascata del Toce

Da Eurposport credo proprio di si...Comunque è una corsa che mi piace San Sebastian... E' di facile interpretazione, nel senso che si decide quasi sempre sullo Jaizkibel, ma resta una delle più belle clssiche estive


anche a me piace molto vederla, perchè è l'unica classica dove si affrontano delle montagne vere, non strappetti o muri
comunque questi sono i favoriti dati da MrBookmaker.com, per quanto riguarda la vittoria, un piazzamento nei primi 3 o nei primi 6

Vittoria
8,5 DI LUCA Danilo (ITA - LIQ)  
8,5 REBELLIN Davide (ARG - GST)  
9 BASSO Ivan (ITA - CSC)  
9 VINOKOUROV Alexandre (KAZ - TMO)  
12 VALVERDE B. Alejandro (SPA - IBA)  
15 PEREIRO Oscar (SPA - PHO)  
15 PERDIGUERO Miguel Angel (SPA - PHO)  
16 BETTINI Paolo (ITA - QST)  
20 BOOGERD Michael (NED - RAB)  
20 CUNEGO Damiano (ITA - LAM)  
22 SCARPONI Michele (ITA - LST)  
25 PAOLINI Luca (ITA - QST)  
28 GARZELLI Stefano (ITA - LIQ)  
30 ETXEBARRIA David (SPA - LST)  
35 CELESTINO Mirko (ITA - DOM)  
35 EVANS Cadel (AUS - DVL)  
35 FLECHA G. Juan Antonio (SPA - FAS)  
35 GONZALEZ J. Aitor (SPA - EUS)  
35 KIRCHEN Kim (LUX - FAS)  
40 POPOVYCH Yaroslav (UKR - DSC)  
45 ELMIGER Martin (ZWIT - PHO)  
45 HINCAPIE George (USA - DSC)  
45 KESSLER Matthias (GER - TMO)  
50 SAVOLDELLI Paolo (ITA - DSC)  
55 DAVIS Allan (AUS - LST)  
55 GILBERT Philippe (BEL - FDJ)  
66 MERCKX Axel (BEL - DVL)  
66 VOECKLER Thomas (FRA - BTL)  
75 BROCHARD Laurent (FRA - BTL)  
100 CASAR Sandy (FRA - FDJ)  
100 CHAVANEL Sylvain (FRA - COF)  
100 MONCOUTIE David (FRA - COF)  
100 MOREAU Christophe (FRA - C.A)  
100 PINEAU Jérôme (FRA - BTL)  


Piazzamento nei primi 3
2,75 DI LUCA Danilo (ITA - LIQ)  
2,75 REBELLIN Davide (ARG - GST)  
3 BASSO Ivan (ITA - CSC)  
3 VINOKOUROV Alexandre (KAZ - TMO)  
4 VALVERDE B. Alejandro (SPA - IBA)  
5 BETTINI Paolo (ITA - QST)  
5 PEREIRO Oscar (SPA - PHO)  
5 PERDIGUERO Miguel Angel (SPA - PHO)  
6,5 BOOGERD Michael (NED - RAB)  
6,5 CUNEGO Damiano (ITA - LAM)  
7 SCARPONI Michele (ITA - LST)  
8,5 PAOLINI Luca (ITA - QST)  
9 GARZELLI Stefano (ITA - LIQ)  
10 ETXEBARRIA David (SPA - LST)  
12 CELESTINO Mirko (ITA - DOM)  
12 EVANS Cadel (AUS - DVL)  
12 FLECHA G. Juan Antonio (SPA - FAS)  
12 GONZALEZ J. Aitor (SPA - EUS)  
12 KIRCHEN Kim (LUX - FAS)  
14 POPOVYCH Yaroslav (UKR - DSC)  
15 ELMIGER Martin (ZWIT - PHO)  
15 HINCAPIE George (USA - DSC)  
15 KESSLER Matthias (GER - TMO)  
17 SAVOLDELLI Paolo (ITA - DSC)  
18 DAVIS Allan (AUS - LST)  
18 GILBERT Philippe (BEL - FDJ)  
22 MERCKX Axel (BEL - DVL)  
22 VOECKLER Thomas (FRA - BTL)  
25 BROCHARD Laurent (FRA - BTL)  
35 CASAR Sandy (FRA - FDJ)  
35 CHAVANEL Sylvain (FRA - COF)  
35 MONCOUTIE David (FRA - COF)  
35 MOREAU Christophe (FRA - C.A)  
35 PINEAU Jérôme (FRA - BTL)  


Piazzamento nei primi 6
1,4 DI LUCA Danilo (ITA - LIQ)  
1,4 REBELLIN Davide (ARG - GST)  
1,6 BASSO Ivan (ITA - CSC)  
1,6 VINOKOUROV Alexandre (KAZ - TMO)  
1,75 VALVERDE B. Alejandro (SPA - IBA)  
2 PEREIRO Oscar (SPA - PHO)  
2 PERDIGUERO Miguel Angel (SPA - PHO)  
2,2 BETTINI Paolo (ITA - QST)  
2,25 BOOGERD Michael (NED - RAB)  
2,25 CUNEGO Damiano (ITA - LAM)  
2,5 SCARPONI Michele (ITA - LST)  
2,75 PAOLINI Luca (ITA - QST)  
3 GARZELLI Stefano (ITA - LIQ)  
3,5 ETXEBARRIA David (SPA - LST)  
4 CELESTINO Mirko (ITA - DOM)  
4 EVANS Cadel (AUS - DVL)  
4 FLECHA G. Juan Antonio (SPA - FAS)  
4 GONZALEZ J. Aitor (SPA - EUS)  
4 KIRCHEN Kim (LUX - FAS)  
4,25 POPOVYCH Yaroslav (UKR - DSC)  
5 ELMIGER Martin (ZWIT - PHO)  
5 HINCAPIE George (USA - DSC)  
5 KESSLER Matthias (GER - TMO)  
5,5 SAVOLDELLI Paolo (ITA - DSC)  
6 DAVIS Allan (AUS - LST)  
6 GILBERT Philippe (BEL - FDJ)  
7 MERCKX Axel (BEL - DVL)  
7 VOECKLER Thomas (FRA - BTL)  
8,5 BROCHARD Laurent (FRA - BTL)  
12 CASAR Sandy (FRA - FDJ)  
12 CHAVANEL Sylvain (FRA - COF)  
12 MONCOUTIE David (FRA - COF)  
12 MOREAU Christophe (FRA - C.A)  
12 PINEAU Jérôme (FRA - BTL)  

io a dir la verità sono un po' perplesso sulle quotazioni così basse per di luca...

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Roger De Vlaeminck




Posts: 640
Registrato: Sep 2004

  postato il 03/08/2005 alle 21:34
Ma perchè secondo te con un percorso del genere e con la condizione in crescendo Di Luca non è uno dei favoriti?
 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Alfredo Binda




Posts: 1134
Registrato: Nov 2003

  postato il 03/08/2005 alle 21:54
ultimamente ha corso solo ad Amburgo e non ha entusiasmato più di tanto... sicuramente potrà far bene ma non al livello di Rebellin, che secondo me è il favorito
comunque vedremo...

 
Edit Post Reply With Quote

Elite




Posts: 21
Registrato: Feb 2005

  postato il 04/08/2005 alle 11:05
Originariamente inviato da ciclgian

Originariamente inviato da santabra

Originariamente inviato da ciclgian

Canvas Tv (Belgio) trasmetterà in diretta la Classica San Sebastian dalle ore 13,15 (mamma mia che diretta!).


No no, dalle ore 16,00



Controlla il sito www.canvas.be


Dalle ore 13,15: Atletica (Campionati Mondiali ad Helsinki)

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 1771
Registrato: Jan 2005

  postato il 04/08/2005 alle 21:15
allora se ce Basso li pialla tutti visto come sta vincendo in danimarca se ne va sullo jaizkbel e buonanotte l'unica insidia è rappresentata dal vino e valverde bisogna vedere come recupera ma ivan in salita è nettamnete milgiore dei due
occhio a pereiro popovych e hincapie
ho paura che di luca e rebellin visto come erano sul waseberg siano un pelino indietro come condizione
certo che di luca deve stare attento xke mettiamo caso che ivan vinca san sebastian zurigo e lombardia fa bei punti pro-tour

 

____________________
http://www.controcopertina.it

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Roger De Vlaeminck




Posts: 640
Registrato: Sep 2004

  postato il 04/08/2005 alle 23:48
Si ma Di Luca è destinato a crescere e penso che a Zurigo e Lombardia sia anche lui al top e quindi con la condizione delle ardenne sarebbe molto difficile da staccare.In volata contro Basso vince per distacco.
 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Alfredo Binda




Posts: 1134
Registrato: Nov 2003

  postato il 04/08/2005 alle 23:58
il grosso problema di Basso è che qualunque avversario porti con sè al traguardo lo batterà quasi sicuramente in volata.... quindi se non fa il vuoto ma si limita a portare via un gruppettino la vedo dura per Ivan il Terribile...
 
Edit Post Reply With Quote

Under 23




Posts: 19
Registrato: Apr 2005

  postato il 05/08/2005 alle 10:30
Secondo me sará una San Sebastián atipica. Non credo que Bettini e gli altri specialisti in gare di un giorno abbiano molta chance. Con Basso e Ullrich in gara la selezione su Jaizkibel puo essere maggiore rispetto ad altri anni. Di Luca al top potrebbe esserci, ma secondo me ancora non è al massimo. Forse Rebellin potrebbe tenere sulla salita, ma Ullrich e Basso faranno la salita a tutta e saranno in pochi in grado di prendergli la routa. Credo sará affare tra gli uomini Tour: Basso, Ullrich, Vino... e forse Rebellin.
 
Edit Post Reply With Quote

Livello Mondiali




Posts: 133
Registrato: Aug 2005

  postato il 05/08/2005 alle 11:00
Sono perfettamente d'accordo con chi indica basso possibile dominatore a san sebastian, per quanto riguarda il pro tour, beh non credo abbia molte chance, di luca entro le classiche conclusive sarà molto competitivo e allo stesso tempo credo che basso avrà un calo, non è un robot, ora sta vivendo sulla condizione del tour ma ad ottobre sarà cotto, ha fatto anche il giro non dimentichiamolo.
 
Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 3270
Registrato: Jul 2005

  postato il 05/08/2005 alle 11:47
Per me la classica di S. Sebastian è collocata ottimamente nel calendario... è la mia classica preferita dopo la Liegi, anche se la + giovane se non sbaglio.

 

____________________
Il procuratore aggiunto di Catania Renato Papa: Nel 2003 è stato abrogato un comma della legge che permetteva l'arresto dei diffidati recidivi, e di chi non si presentava alla firma. E questo è stato un grave gesto di debolezza.
Uno nessuno centomila! Un libro di Pirandello? No! I castelli di Kessler secondo Bulba...
All'ombra del cavaliere oscuro (la biografia di G. Fini)
La regola del fallo di mani nel calcio? Superata, oramai si gioca con 11 portieri come la lotteria istantanea - ponzi ponzi po po po
Baci riddler/Massimo

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Alfredo Binda




Posts: 1101
Registrato: May 2004

  postato il 05/08/2005 alle 11:51
Allo stato attuale delle cose penso che Di Luca e Rebellin (in particolare il primo) non siano al top della forma. Il mio sogno è che Basso possa coronare una stagione con una grande vittoria (i risultati pure eccezionali non nascondono che le sue vittorie più importanti in carriera siano ad oggi la tappa al Tour dell'anno scorso e le due al Giro di questa edizione).
La stagione di Basso è una palese ingiustizia: ha dimostrato di essere il più forte al Giro e di andare fortissimo anche al Tour. Il potenziale che ha dimostrato è eccezionale. Quello che ha raccolto, in proporzione ha quanto mostrato è poca cosa. La giusta ricompensa sarebbe stata la maglia rosa di Milano.
Credo fermamente alcune cose:
1. che avrebbe vinto il Giro senza disturbi gastrointestinali;
2. che è sufficientemente forte a cronometro da potere battere il record dell'ora di Sosenka;
3. che essere così competitivi in due grandi Giri contigui nel calendario sia impresa riuscita a nessuno da 7 anni a questa parte.

Alla luce di queste considerazioni...chiudere una stagione senza un grande primo posto mi sembra un'ingiustizia. Spero nella sua vittoria a S.Sebastaiano, ma, per ottenerla, dovrà arrivare da solo!

 

____________________
"Un uomo solo è al comando; la sua maglia è bianco-celeste; il suo nome è Fausto Coppi", Mario Ferretti, Radiocronista Rai

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Moderatore




Posts: 21608
Registrato: Oct 2004

  postato il 05/08/2005 alle 14:57
Originariamente inviato da Emiliano

Alla luce di queste considerazioni...chiudere una stagione senza un grande primo posto mi sembra un'ingiustizia. Spero nella sua vittoria a S.Sebastaiano, ma, per ottenerla, dovrà arrivare da solo!


Sono d'accordo su quasi tutto, anche se mi sembra che in una Vuelta che Heras vinse arrivò anche 5° al Tour de France, e quindi è un po' meno di 7 anni che non succede...

...arrivare da solo? Ohi... ieri Ivan Basso ha battuto in uno sprint a due Daniele Nardello... non dico sia diventato anche veloce, per carità, ma se arriva con Rasmussen, Heras, Evans o Nardello () magari si può giocare la vittoria anche allo sprint!!

 

____________________
Mario Casaldi - Cicloweb.it

CICLISTI
Si sta come
d'autunno
sugli alberi
le foglie

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Livello Parigi-Nizza




Posts: 48
Registrato: Jun 2005

  postato il 05/08/2005 alle 17:23
C'è anche da considerare che S. Sebastian non è il giro di Danimarca non dimentichiamolo
E non Penso che Basso possa imporre una selezione cosi' tanto drastica. Nel lotto di testa sicuro ma oltre non penso
Comunque vedo bene Rebellin e Vinokurov

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 2475
Registrato: Sep 2004

  postato il 05/08/2005 alle 18:55
credo che Basso sia quasi imbattibile al momento,basta che se ne vada sullo Jaizkibel o sulla salita successiva e poi in pianura gli altri non lo riprendono piu'
 
Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 1771
Registrato: Jan 2005

  postato il 05/08/2005 alle 22:46
naturalmente quella sul pro tour era una provocazione data dalla mancanza della vittoria matematica di di luca.
certo è che è un peccato per ivan nn sfruttare la condizione così buona io piazzerei la squadra a fare una bella volata sullo jaizkbel poi lasciare a ullrich il compito di far fuori vino(ci riesce benissimo) e poi sull'ultima salitella fare uno scattino per eliminare l'ex kaiser ma occhio a pereiro ed evans

 

____________________
http://www.controcopertina.it

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Greg Lemond




Posts: 858
Registrato: May 2005

  postato il 05/08/2005 alle 23:14
La penso in maniera diametralmente opposta da te su Basso, Emiliano.

Meno male che era una provocazione la tua, superalvi ...va bene che quest' anno si sono viste prestazioni stupefacenti, ma supporre come vincente di ben tre grandi classiche uno che non ha mai vinto nulla, e che anche l' anno scorso a San Sebastian è stato inesistente, mi sembrava un po' eccessivo
E rocker biker ha ragione, il Giro di Danimarca è una corsetta, anche se di sicuro le vittorie danno sempre morale.

E' davvero un elenco di partenti eccezionale, e credo anch'io che sia dovuto alla collocazione della corsa in calendario, che persino in tempi di iper-programmazione come questi permette di partecipare sia a chi ha corso il Giro, sia a chi ha corso il Tour.
Come al solito saranno favoriti i secondi rispetto ai primi, ma vedo protagonisti anche Cunego, in virtù della sua classe, e Di Luca, per quello che ha già fatto vedere in questa stagione.

Vedremo, di sicuro sarà una gran bella edizione di una corsa che anch'io amo.



 
Edit Post Reply With Quote

Livello Milano-Sanremo




Posts: 123
Registrato: Jul 2005

  postato il 05/08/2005 alle 23:35
Originariamente inviato da Guglielmo Tell

credo che Basso sia quasi imbattibile al momento,basta che se ne vada sullo Jaizkibel o sulla salita successiva e poi in pianura gli altri non lo riprendono piu'

Straquoto.

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 6922
Registrato: Jul 2004

  postato il 06/08/2005 alle 02:45
Se Basso o Savoldelli vinceranno mi farà piacere, se vinceranno Bettini, Cunego, Rebellin (o un qualsiasi corridore Liquigas) mi farà ancora più piacere, ognuno ha le sue simpatie.
Ma questo poco importa.
Piuttosto non sono d’accordo con questa affermazione:

« Credo fermamente alcune cose:
1. che avrebbe vinto il Giro senza disturbi gastrointestinali »

L’ho già sentita troppe volte, e non ne vedo le motivazioni.
Se Basso non si fosse sentito male, allora anche Cunego non si sarebbe sentito male.
Oltre a non aver potuto assistere al confronto Basso/Cunego (che dopo la crono di Firenze era a poco più di un minuto da Basso), non abbiamo potuto assistere al potenziale della coppia Cunego/Simoni, potenziale che, nelle tattiche di corsa, si trasforma sempre in qualcosa di superiore alla somma dei singoli.
In più: Basso non ha bucato solo la tappa dello Stelvio, ma anche la successiva che arrivava a Livigno e soprattutto è mancato completamente alla prova del nove, cioè la tappa del Colle delle Finestre.
Ancora: sul Colle di Tenda un Basso completamente fuori classifica ha dato appena un minuto a Simoni, non mi sembra esattamente una prova di forza.
Nella crono di Torino ha dato un minuto e mezzo a Simoni, con Cunego fuori classifica e debilitato dall’ammucchiata selvaggia dei globuli bianchi, Cunego che a Firenze, è bene ricordarlo, aveva fatto meglio di Simoni e probabilmente si sarebbe ripetuto pure a Torino.

Allora dico che bisognerebbe esprimersi in termini di probabilità: sì, visto quello che ha fatto al Tour anche io penso che un Basso senza la dissenteria avrebbe potuto fare bene, sicuramente da zona podio e forse anche sul gradino più alto, ma la sicurezza, a mio avviso, non sta di casa da queste parti.
Anche perchè Giro e Tour non sono per nulla la stessa corsa, fare bene l’uno non significa affatto poter dominare l’altro (a meno che ci si chiami....).
Ciao Carissimo

 

____________________
Davide

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Greg Lemond




Posts: 858
Registrato: May 2005

  postato il 06/08/2005 alle 13:05
Originariamente inviato da aranciata_bottecchia

Piuttosto non sono d’accordo con questa affermazione:

« Credo fermamente alcune cose:
1. che avrebbe vinto il Giro senza disturbi gastrointestinali »

L’ho già sentita troppe volte, e non ne vedo le motivazioni.
Se Basso non si fosse sentito male, allora anche Cunego non si sarebbe sentito male.
Oltre a non aver potuto assistere al confronto Basso/Cunego (che dopo la crono di Firenze era a poco più di un minuto da Basso), non abbiamo potuto assistere al potenziale della coppia Cunego/Simoni, potenziale che, nelle tattiche di corsa, si trasforma sempre in qualcosa di superiore alla somma dei singoli.
In più: Basso non ha bucato solo la tappa dello Stelvio, ma anche la successiva che arrivava a Livigno e soprattutto è mancato completamente alla prova del nove, cioè la tappa del Colle delle Finestre.
Ancora: sul Colle di Tenda un Basso completamente fuori classifica ha dato appena un minuto a Simoni, non mi sembra esattamente una prova di forza.
Nella crono di Torino ha dato un minuto e mezzo a Simoni, con Cunego fuori classifica e debilitato dall’ammucchiata selvaggia dei globuli bianchi, Cunego che a Firenze, è bene ricordarlo, aveva fatto meglio di Simoni e probabilmente si sarebbe ripetuto pure a Torino.

Allora dico che bisognerebbe esprimersi in termini di probabilità: sì, visto quello che ha fatto al Tour anche io penso che un Basso senza la dissenteria avrebbe potuto fare bene, sicuramente da zona podio e forse anche sul gradino più alto, ma la sicurezza, a mio avviso, non sta di casa da queste parti.
Anche perchè Giro e Tour non sono per nulla la stessa corsa, fare bene l’uno non significa affatto poter dominare l’altro (a meno che ci si chiami....).
Ciao Carissimo


Straquoto, ribadisco, condivido al 100%.
Affermare che senza la crisi dello Stelvio Basso avrebbe sicuramente vinto è una piramidale sciocchezza senza alcun fondamento nella realtà.

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Alfredo Binda




Posts: 1101
Registrato: May 2004

  postato il 06/08/2005 alle 14:11
La mia opinione su Basso è, come avrete notato anche da altri post, ambivalente: da un lati gli riconosco enorme potenziale e grandi prestazioni atletiche, d'altro canto devo far notare che il suo palmares porta a oggi 0 vittorie di prestigio: in altre parole non ha ancora concretizzato nulla, rispetto a quello che ha fatto vedere.
Questo mi dispiace profondamente, perchè quando credo che un atleta sia di valore (e credo che Basso abbiamolto valore) mi piacerebbe anche vederlo mentre coglie anche i risultati.
Ad esempio Claudio Chiappucci ha vinto una Sanremo e una classica di s.Sebastiano, ma, per quello che ha mostrato, mi duole infinitamente che si sia fatto fregare in volata da un succhia ruote come Bobrik nel 1994 al Giro di Lombardia, che abbia perso il Tour del '90, che Bugno abbia tirato per fargli perdere il Tour del '92 sulla discesa del Moncenisio...e ancora mi duole che abbia perso il Giro del '91, il mondiale del '94 e così via...
Ivan Basso per ora ha mostrato grandi cose, ma è un po' un incompiuto. (speriamo che si rifaccia).

Tuttavia, per un criterio di equità, non posso pesare allo stesso modo il Giro di Cunego e quello di Basso. Mi spiego: io, in un post appena scritto per commentare l'infame sondaggio della Gazzetta, ho difeso la prima settimana del Giro di Damiano. Tuttavia devo qui dire, d'altro canto, che la prima settimana di Damiano al Giro 2005 potrebbe essere altresì intrepretata, se non discutiamo i problemi di salute, alla straordinaria prima settimana di Bugno al Giro del 1994, dove emersero più i connotati di grande cacciatore di classiche del monzese su percorsi ondulati che le doti di grande resistenza delle successive due settimane dove Bungo perse i minuti in classifica generale.
Quello che voglio dire è che mentre non possiamo nemmeno dire cosa Cunego avrebbe fatto senza la mononucleosi che si è fatta senitire dopo appena pochi giorni di corsa, possiamo invece avere benissimo la percezione di quanto valesse Basso sulle grandi montagne.
Cunego è stato male quasi tutto il Giro.
Basso è stato male 4 giorni, dei quali due in tappe di alta montagna.Detto questo non si spiega ancora il risultato pessimo sul colle delle finestre, quando il mal di pancia era passato: io, e sono solo congetture, lo giustifico così. Un Basso ormai fuori classifica puntava essenzialmente ai successi di tappa. Perdere a quel punto un minuto o venti non cambiava poi nulla. Avendo tirato a fondo nei due giorni precedenti, ha tentato il tutto per tutto anche sul finestre pagando gli sforzi dei giorni prima e di avere preso la salita troppo forte; a quel punto ha tirato i remi in barca ed è andato all'arrivo con tranquillità
Badate bene che, senza la crisi dello Stelvio, Basso non avrebeb certo corso all'attacco l'ultima settimana del giro. si sarebbe limitato a stare a ruota degli avversari più insidiosi per controllare la corsa. Nettamente più forte a cronometro e più brullante nelle prime salite, conoscendo la sua tattica in corsa, avrebbe fatto gara conservativa, tanto più che l'avversario più insidioso (Savoldelli), era sul finestre sulla difensiva.
In sintesi, mentre sulle grand montagne non abbiamo avuto nemmeno il sentore di cosa fosse il miglior Cunego, abbiamo invece avuto un saggio di cosa fosse il miglior Basso.
Per questo le due prestazioni non sono la stessa cosa.
Ribadisco con fermezza il punto 1 della mia argomentazione.

 

____________________
"Un uomo solo è al comando; la sua maglia è bianco-celeste; il suo nome è Fausto Coppi", Mario Ferretti, Radiocronista Rai

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Alfredo Binda




Posts: 1134
Registrato: Nov 2003

  postato il 06/08/2005 alle 14:50
Originariamente inviato da gabri59

Affermare che senza la crisi dello Stelvio Basso avrebbe sicuramente vinto è una piramidale sciocchezza senza alcun fondamento nella realtà.


obiettivamente sarebbe arrivato a giocarsi la maglia rosa nel tappone del sestriere. magari non avrebbe vinto, vista la defaillance avuta sul finestre in condizioni fisiche normali (peraltro, se fosse stato in classifica, non credo che avrebbe perso 18 minuti ma molti meno, dal momento che da quando si è staccato dai migliori e ha capito conseguentemente di non poter più vincere la tappa ha mollato)

credo comunque che discutere su argomenti quali "se basso non si fosse sentito male sulle dolomiti avrebbe vinto", "cunego senza la mononucleosi avrebbe sicuramente dominato il giro" sia un po' inutile.
resta comunque il fatto, che forse ho ribadito già troppe volte ma che secondo me è di non poca importanza, che Ivan Basso è stato l'unico corridore dopo tanto tempo (velocisti esclusi) a fare un'ottimo tour dopo aver corso un giro ad alti livelli; per alti livelli intendo non quello che ha combinato Ullrich nel 2001

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Alfredo Binda




Posts: 1134
Registrato: Nov 2003

  postato il 06/08/2005 alle 14:52
comunque, speriamo che nelle ultime classiche potremo vedere finalmente una sfida Basso-Cunego, a partire da San Sebastian!

(questo era tanto per riportare la discussione sull'argomento originale)

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 6922
Registrato: Jul 2004

  postato il 06/08/2005 alle 15:38
Ciao Emiliano, non c’è problema, ho solo un’opinione diversa.
Però, te ne sarai accorto anche tu, utilizzi il termine "sentore", dall’evidente radice legata alla sensazione, all’impressione, per dare fondamento ad una certezza.
Preferisco restare nel campo delle ipotesi: sì, avrebbe fatto un buon Giro, forse anche ottimo, forse.
Ciao

 

____________________
Davide

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Marco Pantani




Posts: 1446
Registrato: Oct 2004

  postato il 06/08/2005 alle 20:33
Originariamente inviato da ciclgian

Spero di sbagliarmi, ma da un primo sommario esame dei programmi, mi sembra che la Rai non trasmetta in diretta la classica San Sebastian sabato 13/08 ma ne proponga solo una registrazione differita dopo le 17,30.
Sarebbe una cosa inaudita, ma dalla Rai ci si può aspettare di tutto per quello che riguarda il ciclismo.


Rai 3 trasmetterà la corsa in diretta a partire dalle ore 15,40.

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Sean Kelly




Posts: 601
Registrato: Oct 2004

  postato il 08/08/2005 alle 08:22
Grande notizia Ciclgian, sono contento anche perchè San Sebastian (o Donostia come la chiamano i Baschi) è una delle classiche che preferisco.
E', tra l'altro, una zona che conosco, avendoci trascorso le ferie qualche anno fa e ricordo comne il ciclismo lì fosse seguitissimo!!!!.

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Amministratore




Posts: 5978
Registrato: Aug 2002

  postato il 08/08/2005 alle 17:49
A quanto pubblicato oggi dalla Gazzetta, Basso non dovrebbe esserci, perché impegnato in una serie di circuiti al Nord.

L'ha detto lo stesso Basso a Pastonesi.

Peccato.

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Greg Lemond




Posts: 858
Registrato: May 2005

  postato il 08/08/2005 alle 23:18
Originariamente inviato da lubat

credo comunque che discutere su argomenti quali "se basso non si fosse sentito male sulle dolomiti avrebbe vinto", "cunego senza la mononucleosi avrebbe sicuramente dominato il giro" sia un po' inutile.
------
comunque, speriamo che nelle ultime classiche potremo vedere finalmente una sfida Basso-Cunego, a partire da San Sebastian!


Hai proprio ragione, lubat, discuterne è inutile oltre che abbastanza assurdo: non possiamo saperlo, purtroppo è andata così... E io mi auguro solo che la mononucleosi che ha completamente rovinato la stagione di Damiano finora non lasci strascichi e gli permetta almeno di disputare il finale di stagione ai suoi livelli, anche se Giro e Tour sono andati...
Quanto a San Sebastian volevo riponderti che è decisamente troppo presto per un duello, stante che Damiano è rientrato da poco alle corse dopo la malattia ed è ancora lontano dalla forma migliore, mentre Basso va a mille come tutti i reduci dal Tour. Ma poi ho letto il post di Admin, e devo dire che sono assolutamente stupefatta, per non dire basita, per l' assurda scelta di Basso. Cosa devo pensare a questo punto?


 
Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 6922
Registrato: Jul 2004

  postato il 08/08/2005 alle 23:28
Mi associo Gabri.
Sono rimasto nettamente spiazzato, in un altro post addirittura ipotizzavo che una vittoria di Basso a San Sebastian potesse mettere la sua stagione quasi sullo stesso livello di quella di Armstrong.
Non saprei, capisco che questi criterium portano una valanga di soldi, però saltare una delle poche classiche adatte alle sue caratteristiche è una pazzia.
Il Lombardia è lontano, molto lontano, e il suo stato di grazia è qui adesso in questo momento.
Boh

 

____________________
Davide

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Parigi-Tours




Posts: 87
Registrato: Jun 2004

  postato il 08/08/2005 alle 23:29
per questo san sebastian non dimentichiamoci di Verbrugge(2o nel 1999),Figueras,Garzelli e soprattutto di Oscar Pereiro...

 

____________________
Gzregorz Gwiazdowski è il piu' grande ciclista che ci sia mai stato!

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Moderatore




Posts: 21608
Registrato: Oct 2004

  postato il 08/08/2005 alle 23:42
Anch'io, ovviamente, spero che Basso parta sabato in Spagna.

Sarebbe uno dei favoriti principali a venire a mancare, e sarebbe un peccato... soprattutto per le variazioni che subirà la corsa...

 

____________________
Mario Casaldi - Cicloweb.it

CICLISTI
Si sta come
d'autunno
sugli alberi
le foglie

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Livello Fausto Coppi




Posts: 3579
Registrato: May 2005

  postato il 08/08/2005 alle 23:49
Strano davvero che Basso manchi in Spagna, in un'occasione così importante per lui come la S.Sebastian... anche se non credo ad un'assenza dovuta ad occasioni economiche migliori, sarebbe davvero un assurdo.

Spero sia una gran bella corsa, come spesso si è visto negli ultimi anni in quel dei Paesi Baschi, e speriamo porti bene ai colori azzurri come altrettanto spesso è successo in questa corsa nelle ultime stagioni!

 

____________________
Lo stupido sa molto, l'intelligente sa poco, il saggio non sa nulla... MA EL MONA EL SA TUTO!!! (copyright sconosciuto)

ADOTTA ANCHE TU UNA AMY WINEHOUSE!!! Mangia poco, non sporca... e aspira tutta la polvere che hai in casa!

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Livello Sean Kelly




Posts: 601
Registrato: Oct 2004

  postato il 09/08/2005 alle 08:40
Originariamente inviato da Admin

A quanto pubblicato oggi dalla Gazzetta, Basso non dovrebbe esserci, perché impegnato in una serie di circuiti al Nord.

L'ha detto lo stesso Basso a Pastonesi.

Peccato.


Ahi! Ahi! Ahi! mah!

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Marco Pantani




Posts: 1420
Registrato: Jun 2005

  postato il 09/08/2005 alle 08:53
Secondo me la Liquigas la farà da padrona. Tenterà di portare via un gruppetto con Garzelli, che è in buonissima forma dopo il Tour, se Di Luca non avrà buone sensazioni, oppure lavorerà compatta per il leader in maglia bianca. Vista la forma dimostrata al Tour de l'Ain potrebbe anche esserci Moreni tra i primi tre, considerato che Bettini non sembra al top.
 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Moreno Argentin




Posts: 378
Registrato: Aug 2005

  postato il 10/08/2005 alle 14:50
Ecco la lista degli iscritti a San Sebastian (IN CUI FIGURA ANCHE BASSO):

PHONAK

1 Miguel Angel MARTIN PERDIGUERO
2 Santiago BOTERO
3 Oscar PEREIRO
4 Martin ELMIGER
5 Santos GONZALES
6 Ignacio GUTIERREZ
7 Jose Enrique GUTIERREZ
8 Gonzalo BAYARRI

RABOBANK

11 Michael BOOGERD
12 Michael RASMUSSEN
13 Denis MENCHOV
14 Thomas DEKKER
15 Bram DE GROOT
16 Pedro HORRILLO
17 Alexander KOLOBNEV
18 Jukka VASTARANTA

TEAM CSC

21 IVAN BASSO
22 Bobby JULICH
23 Peter LUTTENBERGER
24 Carlos SASTRE
25 Andrea PERON
26 Frank SCHLECK
27 Manuel CALVENTE
28 Nicki SORENSEN

DAVITAMON-LOTTO

31. Axel MERCKX
32. Cadel EVANS
33. Mauricio ARDILLA
34. Serge BAGUET
35. Nico MATTAN
36. Koos MOERENHOUT
37. Preben VAN HECKE
38. Johan VAN SUMMEREN

SAUNIER DUVAL PRODIR

41 Leonardo PIEPOLI
42 Costantino ZABALLA
43 Inigo CUESTA
44 Joaquin RODRIGUEZ
45 Francisco Jose VENTOSO
46 Manuele MORI
47 Ruben LOBATO
48 David DE LA FUENTE

CREDIT AGRICOLE

51 Cristophe MOREAU
52 Pietro CAUCCHIOLI
53 Alexandre BOTCHAROV
54 Patrice HALGAND
55 Andrei KASHECHKIN
56 Dmitry MURAVYEV
57 Benoit POILVET
58 Nicolas VOGONDY

LIBERTY SEGUROS WURTH

61 David ETXEBARRIA
62 Darius BARANOWSKI
63 Allan DAVIS
64 Joseba BELOKI
65 Giampaolo CARUSO
66 Koldo GIL
67 Javier RAMIREZ
68 Michele SCARPONI

FASSA BORTOLO

71 Volodimir GUSTOV
72 Juan Antonio FLECHA
73 Lorenzo BERNUCCI
74 Mauro FACCI
75 Massimo GIUNTI
76 Vincenzo NIBALI
77 Kim KIRCHEN
78 Fabio SACCHI

DISCOVERY CHANNEL

81 George HINCAPIE
82 Yaroslav POPOVYCH
83 Paolo SAVOLDELLI (non sono sicuro della sua presenza perchè sapevo che si doveva operare al soprasella)
84 Pavel PADRNOS
85 Michael BARRY
86 Michael CREED
87 Tom DANIELSON
88 Stijn DEVOLDER

T-MOBILE TEAM

91 Jan ULLRICH
92 Alexandre VINOUKUROV
93 Giuseppe GUERINI
94 Oscar SEVILLA
95 Mattias KESSLER
96 Francisco Jose LARA RUIZ
97 Daniele NARDELLO
98 Christian WERNER

GEROLSTEINER

101 Davide REBELLIN
102 Levi LEIPHEIMER
103 Sven MONTGOMERY
104 Ronny SCHOLZ
105 Beat ZBERG
106 MarCus ZBERG
107 Peter WROLICH
108 Andrea MOLETTA

COFIDIS

111 David MONCOUTIE
112 Sylvain CHAVANEL
113 Luis PEREZ
114 Bingen FERNANDEZ
115 Daniel ATIENZA
116 Leonardo BERTAGNOLLI
117 Dmitry FOFONOV
118 Guido TRENTIN

ILLES BALEARES

121 Alejandro VALVERDE
122 Vladimir KARPETS
123 Xabier XANDIO
124 Iker LEONET
125 Pablo LASTRAS
126 Joan HORRACH
127 Jose Luis ARRIETA
128 Imanol ERVITI

LIQUIGAS BIANCHI

131 Danilo DI LUCA
132 Stefano GARZELLI
133 Franco PELLIZOTTI
134 Patrick CALCAGNI
135 Kjell CARLSTROM
136 Daniele COLLI
137 Mauro GEROSA
138 Vladimir MIHOLJEVIC

QUICK STEP INNERGETIC

141 Paolo BETTINI
142 Michael ROGERS
143 Patrick SINKEWITZ
144 Juan Miguel MERCADO
145 Jose GARRIDO
146 Cristian MORENI
147 Luca PAOLINI
148 Jose Antonio PECHARROMAN

LAMPRE CAFFITA

151 Damiano CUNEGO
152 Gilberto SIMONI
153 Salvatore COMMESSO
154 Francisco Javier VILLA
155 Giuliano FIGUERAS
156 Sylvester SZMYD
157 Marius SABALIAUSKAS
158 Andrea TONTI

BOUYGUES TELECOM

161 Laurent BROCHARD
162 Jerome PINEAUT
163 Thomas VOECKLER
164 Anthony CHARTEAU
165 Pierrcik FEDRIGO
166 Laurent LEFEVRE
167 Franck RENIER
168 Unai YUS

FRANCAISE DE JEUX

171 Sandy CASAR
172 Mickael DELAGE
173 Christophe DETILLOUX
174 Phillippe GILBERT
175 Thomas LOVKVIST
176 Bradley MCGEE
177 Christophe MENGIN
178 Cyrille MONNERAIS

DOMINA VACANZE

181 Wladimir BELLI
182 Serhiy HONCHAR
183 Mirko CELESTINO
184 Ruggero BORGHI
185 Alessandro BERTOLINI
186 Alessandro CORTINOVIS
187 Marco FERTONANI
188 Maxim IGLINSKIY

EUSKALTEL EUSKADI

191 Aitor GONZALEZ
192 Iban MAYO
193 Inigo LANDALUZE
194 Roberto LAISEKA
195 Haimar ZUBELDIA
196 Joseba ALBIZU
197 Iker CAMANO
198 Gorka GONZALES

COMUNIDAD VALENCIANA

201 Angel Luis CASERO
202 Francisco CABELLO
203 Javier PASCUAL LLORENTE
204 Javier PASCUAL RODRIGUEZ
205 David LATASA
206 Antonio OLMO
207 Manuel LLORET
208 Agustin ALONSO

RELAX FUENLABRADA

211 Xavier FLORENCIO
212 Moises DUENAS
213 Luis PEREZ
214 Iban MAYOZ
215 Jose Miguel ELIAS
216 Luis PASAMONTES
217 Jorge GARCIA
218 Oscar LAGUNA

KAIKU

221 Dioni GALPARSORO
222 Andoni ARANAGA
223 Yon BRU
224 Jose Antonio LOPEZ
225 Ricardo SERRANO
226 Ruben OARBEASKOA
227 Adrian PALOMARES
228 Ezequiel MOSQUERA

BARLOWORLD VALSIR

231 Igor ASTARLOA
232 David PLAZA
233 Antonio SALOMONE
234 Roger BEUCHAT
235 Matteo CARRARA
236 Stefano CAVALLARI
237 Darren LILL
238 Paolo LONGO BORGHINI


 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Giro di Romandia




Posts: 52
Registrato: Aug 2005

  postato il 10/08/2005 alle 16:43
Vinokourov salterà San Sebastian, causa problemi di salute. L'ho letto poco fa sul sito della Gazzetta.
 
Edit Post Reply With Quote
<<  1    2  >> Nuovo Thread  Nuova risposta   Nuovo sondaggio
 
Powered by Lux sulla base di XMB
Lux Forum vers. 1.6
1.9170511