Board logo

Il Forum di Cicloweb

Non hai fatto il login | Login Pagina principale > OT > Parliamo di Basket
Nuovo Thread  Nuova risposta  Nuovo sondaggio
< Ultimo thread   Prossimo thread >  |  Versione stampabile
<<  33    34    35    36    37  >>
Autore: Oggetto: Parliamo di Basket

Livello Gianni Bugno




Posts: 584
Registrato: Jun 2006

  postato il 19/06/2009 alle 13:45
ecco dopo tanto un mio pensierino "conuntivo" sulla stagione appena conclusa ....

negli USA c'è stata una finale monca (mai come in italia), ma non era la
finale che david stern & soci si aspettavano e sinceramente nemmeno il grande pubblico (come noi) si augurava.

diciamo che la lega avrebbe maggiormente gradito la sfida tra le due superstar Lebron vs Kobe oppure la classicissima sfida LA vs BOSTON, ma è andata diversamente e i lakers hanno facilmente avuto ragione di orlando.


in italia è finita come doveva finire .... e purtroppo la cosa comincia a diventare drammatica, il problema non è certo imputabile all'ottima siena quanto alla bassezza di livello del nostro campionato, Siena obbiettivamente non ha un roster da final four in eurolega eppure domina in modo schiacciante il campionato
l'abisso che si è creato tra siena e le altre è veramente preoccupante siena ha un organizzazione veramente al top in europa ma non ha il budget del cska o di barcellona, vittoria, panathinaikos, maccabi ecc. ecc. ... per questo in europa non riesce a vincere, ma in italia nessuno avvicina siena come organizzazione anche se in fin dei conti virtus roma, virtus bologna ed olimpia milano hanno speso delle cifre simili a siena ....

ora serve che anche le altre società di punta comincino a lavorare su programmi seri a lunga durata ....


 

____________________
oltre la cima

 
Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Livello Fausto Coppi
UTENTE DELL'ANNO 2009
Utente del mese Luglio, Novembre e Dicembre 2009




Posts: 15932
Registrato: Jul 2007

  postato il 22/10/2009 alle 14:48
Questo topic in seconda pagina a Serie A già bell'e avviata, all'indomani della prima giornata di Eurolega e a una settimanella dall'inizio della regular season NBA? Naaaaa!

A maggior ragione dopo la strepitosa vittoria di Siena a Zagabria, in casa di un Cibona (quella stessa squadra che, lo scorso anno, superò la Mens Sana costringendola, di fatto, ad un secondo posto nel girone che significò quarti di finale contro i campioni d'Europa del Panathinaikos) i cui tifosi sono stati letteralmente ammutoliti dallo strapotere degli uomini di coach Pianigiani: vittoria di 45 (40-85).
Un Lavrinovic incontenibile (peraltro non in quintetto) ha stampato una prestazione da 26 punti (3/5 da due, 4/5 dalla lunga), ispirato dal solito grande TMac (no, non McGrady! ), autore di 11 passaggi vincenti.

Quanto alle altre partite, restando al Girone A, lo stesso di Siena, lo Zalgiris ha (quasi) passeggiato su un Villeurbanne Borchardt-centrico (28 dei 52 punti dei francesi portano la firma del centro statunitense, ex Utah Jazz) e il Barcellona ha espugnato il parquet del Fenerbahçe con un importante 59-82.
Per il resto, Olympiacos facile facile su Orleans (94-72), Maccabi in scioltezza su Lubiana (85-65), bene Oldenburg a Gdynia (87-81 per i tedeschi), e sprint vincente (65-66) di un Cska stranamente sofferente in quel di Maroussi.

In serata, esordio stagionale in Europa a dir poco complicato di Milano contro i campioni continentali in carica, mentre Roma se la vedrà col Tau.


 

____________________

« La superstizione porta sfortuna »
(Raymond Merrill Smullyan, 5000 B.C. and other philosophical fantasies, 1.3.8)


Fantaciclismo Cicloweb 2010

Piazzamenti sul podio:


Omloop Het Nieuwsblad Élite: 3°
E3 Prijs Vlaanderen - GP Harelbeke: 2°
GP Miguel Indurain: 1°
Ronde van Vlaanderen / Tour des Flandres: 3°
Rund um Köln: 1°
Liège-Bastogne-Liège: 1°
Giro d'Italia: Carrara - Montalcino: 2°
Tour de France: Sisteron - Bourg-lès-Valence: 1°
Tour de France: Longjumeau - Paris Champs-Élysées: 1°
Tour de France - classifica finale: 3°
Gran Premio Città di Peccioli - Coppa G. Sabatini: 1°

---

Asso di Fiori

 
Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Livello Fausto Coppi
UTENTE DELL'ANNO 2009
Utente del mese Luglio, Novembre e Dicembre 2009




Posts: 15932
Registrato: Jul 2007

  postato il 28/10/2009 alle 20:14

Grande Roma! Espugnato il parquet del CSKA: 74-69 a Mosca.
Partita condotta dai capitolini per la gran parte dei 40', ma comunque rimasta equilibrata fino alla fine, quando Touré, con un grandissimo canestro dall'angolo, ha portato Roma sul +3 (69-72), prima dei due liberi messi a segno da De la Fuente, che hanno sigillato il risultato e, di fatto, suggellato la vittoria della Lottomatica, due su due in Europa.
Dall'altra parte, nel secondo tempo sono mancati i punti di Planinic (22 alla fine, ma appena 4 nei secondi 20').

Daje regà!

 

____________________

« La superstizione porta sfortuna »
(Raymond Merrill Smullyan, 5000 B.C. and other philosophical fantasies, 1.3.8)


Fantaciclismo Cicloweb 2010

Piazzamenti sul podio:


Omloop Het Nieuwsblad Élite: 3°
E3 Prijs Vlaanderen - GP Harelbeke: 2°
GP Miguel Indurain: 1°
Ronde van Vlaanderen / Tour des Flandres: 3°
Rund um Köln: 1°
Liège-Bastogne-Liège: 1°
Giro d'Italia: Carrara - Montalcino: 2°
Tour de France: Sisteron - Bourg-lès-Valence: 1°
Tour de France: Longjumeau - Paris Champs-Élysées: 1°
Tour de France - classifica finale: 3°
Gran Premio Città di Peccioli - Coppa G. Sabatini: 1°

---

Asso di Fiori

 
Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Utente del mese Aprile 2010




Posts: 2754
Registrato: Mar 2006

  postato il 29/10/2009 alle 00:58
La premiata ditta Bargnani&Belinelli sta facendo un esordio da urlo...
Dopo neanche due quarti, numeri e azioni che basterebbero per un match.

Grazie soprattutto a loro, Toronto sta mostrando un gioco molto frizzante e soprattutto sta (per ora) demolendo i Cavs, che ieri erano stati battuti da Boston.

Stanotte faccio tardi

 

____________________

 
Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Livello Fausto Coppi
UTENTE DELL'ANNO 2009
Utente del mese Luglio, Novembre e Dicembre 2009




Posts: 15932
Registrato: Jul 2007

  postato il 29/10/2009 alle 13:57
Già già gia!

Ho sentito la notizia questa mattina alla radio: il terzetto italico ha fatto vedere grandi cose, eh!
38 punti per i due "canadesi" (28 di Bargnani e 10 di Belinelli [col 50% dal campo]), 22 di Gallinari nella brutta sconfitta di NY a Miami, contro gli Heat del trio Wade-O'Neal (Jermaine)-Beasley (26 + 22 + 21 punti, con l'ex Toronto in doppia-doppia: 12 rimbalzi, anche).
Percentuali monstre per Andrea: 9/12 da due, 2/3 dalla lunga, 4/4 ai liberi, più 5 rimbalzi, una stoppata, un assist, 3 palle perse e 5 falli in poco meno di 30' di movimento sul parquet.

Poi: non avendo avuto la possibilità di seguire le partite, e potendo pertanto far riferimento ai soli dati statistici, credo che quello 0/1 da due per il Gallo sia sintomatico di come l'ex Olimpia non sia ancora entrato in 'simbiosi' col gioco d'oltreoceano - e la cosa è più che comprensibile - fatto di movimento, di difesa fisica, d'atletismo, di penetrazioni, ovvero ciò che - mi pare di capire - è mancato alla prestazione di Danilo (dall'altra parte, quindi, spicca il 7/13 nei tiri da fuori, con una buona statistica anche alla casella rimbalzi: 6).
Ma c'è tempo.

 

____________________

« La superstizione porta sfortuna »
(Raymond Merrill Smullyan, 5000 B.C. and other philosophical fantasies, 1.3.8)


Fantaciclismo Cicloweb 2010

Piazzamenti sul podio:


Omloop Het Nieuwsblad Élite: 3°
E3 Prijs Vlaanderen - GP Harelbeke: 2°
GP Miguel Indurain: 1°
Ronde van Vlaanderen / Tour des Flandres: 3°
Rund um Köln: 1°
Liège-Bastogne-Liège: 1°
Giro d'Italia: Carrara - Montalcino: 2°
Tour de France: Sisteron - Bourg-lès-Valence: 1°
Tour de France: Longjumeau - Paris Champs-Élysées: 1°
Tour de France - classifica finale: 3°
Gran Premio Città di Peccioli - Coppa G. Sabatini: 1°

---

Asso di Fiori

 
Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Livello Fausto Coppi
UTENTE DELL'ANNO 2009
Utente del mese Luglio, Novembre e Dicembre 2009




Posts: 15932
Registrato: Jul 2007

  postato il 29/10/2009 alle 14:29
Aggiungo il video coi 7 canestri dal campo (più intervista post-gara) di Gallinari:

http://www.youtube.com/watch?v=CTaISouh4M4&feature=player_embedded#


E questo è il video cogli highlights di Cavs - Raptors:

http://www.youtube.com/watch?v=6WnnLorgtB4&feature=player_embedded

 

____________________

« La superstizione porta sfortuna »
(Raymond Merrill Smullyan, 5000 B.C. and other philosophical fantasies, 1.3.8)


Fantaciclismo Cicloweb 2010

Piazzamenti sul podio:


Omloop Het Nieuwsblad Élite: 3°
E3 Prijs Vlaanderen - GP Harelbeke: 2°
GP Miguel Indurain: 1°
Ronde van Vlaanderen / Tour des Flandres: 3°
Rund um Köln: 1°
Liège-Bastogne-Liège: 1°
Giro d'Italia: Carrara - Montalcino: 2°
Tour de France: Sisteron - Bourg-lès-Valence: 1°
Tour de France: Longjumeau - Paris Champs-Élysées: 1°
Tour de France - classifica finale: 3°
Gran Premio Città di Peccioli - Coppa G. Sabatini: 1°

---

Asso di Fiori

 
Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Amministratore




Posts: 5978
Registrato: Aug 2002

  postato il 29/10/2009 alle 14:32
Partita vista, momenti di godimento notevole.
Ho ammirato un Bargnani molto più cattivo del solito, e Belinelli può solo migliorare se avrà più minuti a disposizione, ma nel secondo quarto è stato praticamente perfetto. Poi lui ha dalla sua anche il piacere della giocata a effetto (bello un assist no-look a Nesterovic, mi pare), e ciò lo farà molto amare dal pubblico che finora era stato un po' dubbioso sulle sue qualità.

Di Gallinari ho letto solo cronaca e statistiche, gli auguro di non essere stra-frenato dagli infortuni come l'anno scorso, perché può diventare una pedina fondamentale per D'Antoni.

 

____________________

Amarti m'affatica, mi svuota dentro
qualcosa che assomiglia a ridere nel pianto
Amarti m'affatica, mi dà malinconia
che vuoi farci, è la vita... è la vita, la mia

(Non sono a favore del doping. Sono semplicemente contro l'antidoping)

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 2475
Registrato: Sep 2004

  postato il 01/11/2009 alle 07:22
30 con 8/16 da tre del Gallo contro Philadelphia, peccato per gli errori nell'overtime, forse dovuti alla stanchezza, che hanno spianato la strada ai Sixers ma in ogni caso i 30 punti sono largamente carreer high. In serie A ennesimo disastro di Napoli che perde 49-89 contro Caserta con un secondo tempo agghiacciante, spiace per i tifosi che non meritano certe figure e spiace per la regolarità del campionato, non era meglio se Napoli o Rieti che fosse disputasse un dignitoso campionato di B1 invece che restare in A e rischiare di restare a -2 fino a fine stagione?
 
Edit Post Reply With Quote

Livello Tour




Posts: 174
Registrato: Oct 2009

  postato il 02/11/2009 alle 21:40
Originariamente inviato da Admin

Partita vista, momenti di godimento notevole.
Ho ammirato un Bargnani molto più cattivo del solito, e Belinelli può solo migliorare se avrà più minuti a disposizione, ma nel secondo quarto è stato praticamente perfetto. Poi lui ha dalla sua anche il piacere della giocata a effetto (bello un assist no-look a Nesterovic, mi pare), e ciò lo farà molto amare dal pubblico che finora era stato un po' dubbioso sulle sue qualità.

Di Gallinari ho letto solo cronaca e statistiche, gli auguro di non essere stra-frenato dagli infortuni come l'anno scorso, perché può diventare una pedina fondamentale per D'Antoni.


anche ieri buona prova di bargnani 26 punti e 4 rimbalzi, l'unico neo del mago sono i falli, quando ne commette pochi riesce a fare ottime prestazioni...
per belinelli invece la vedo un po dura visto che trova poco spazio...
il Gallo è quello che in prospettiva è il più forte tra i tre e le partite fatte finora ne sono la dimostrazione, il vero problema sono i Knicks che negli altri uomini fa un po pena

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi
UTENTE DELL'ANNO 2009
Utente del mese Luglio, Novembre e Dicembre 2009




Posts: 15932
Registrato: Jul 2007

  postato il 17/11/2009 alle 15:34

Solo per porre l'accento sui 55 punti (16/26 da due e 7/8 dalla lunga, con 5 passaggi vincenti e 5 rimbalzi, il tutto in 41') di Jennings nella vittoria (129-125) di Milwaukee contro Golden State.
3 punti più su, sta il primato di Wilt the Stilt, record in una partita per una matricola.
Ora, c'è chi recrimina per non aver scelto il play ex Roma all'ultimo Draft (è stato chiamato col numero 10), ma, del resto, era forse rischioso puntare sul 20enne di Compton, se non altro in considerazione dei 5,5 punti di media nella passata stagione in Serie A (e fuori dalla rosa che è andata a giocare i play-off).
Ma vabbè, per ora godiamoci i 25,6 punti di media di questo potenziale primattore che, coi 55 contro i Warriors, s'è issato al secondo posto tra i miglior marcatori nella storia dei Bucks, quinta prestazione di sempre per un rookie.

Tornando al campionato di casa nostra, sono felice per il ritorno al successo da parte di Teramo, reduce da tre passi falsi in fila, che non ha lasciato scampo ad una Pepsi Caserta che, nell'ultimo quarto, è stata messa all'angolo dalla squadra abruzzese: al 32', il punteggio diceva 65-80, quello finale dice 92-85; 27 punti negli ultimi 8' (con una media del genere, in 40' fanno 135 punti )!

 

____________________

« La superstizione porta sfortuna »
(Raymond Merrill Smullyan, 5000 B.C. and other philosophical fantasies, 1.3.8)


Fantaciclismo Cicloweb 2010

Piazzamenti sul podio:


Omloop Het Nieuwsblad Élite: 3°
E3 Prijs Vlaanderen - GP Harelbeke: 2°
GP Miguel Indurain: 1°
Ronde van Vlaanderen / Tour des Flandres: 3°
Rund um Köln: 1°
Liège-Bastogne-Liège: 1°
Giro d'Italia: Carrara - Montalcino: 2°
Tour de France: Sisteron - Bourg-lès-Valence: 1°
Tour de France: Longjumeau - Paris Champs-Élysées: 1°
Tour de France - classifica finale: 3°
Gran Premio Città di Peccioli - Coppa G. Sabatini: 1°

---

Asso di Fiori

 
Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Livello Fausto Coppi
UTENTE DELL'ANNO 2009
Utente del mese Luglio, Novembre e Dicembre 2009




Posts: 15932
Registrato: Jul 2007

  postato il 24/03/2010 alle 18:25

Mi piange il cuore nel vedere questo topic sprofondato nei bassifondi, manco che la stagione cestistica non fosse nel pieno del suo svolgimento. Boh!

Mi preme evidenziare la prestazione di Gallinari contro Denver.
Alla vigilia della partita, Danilo ha espresso a coach D'Antoni il desiderio di marcare tale Carmelo Anthony, e ne è venuta fuori una prestazione rimarchevole, perché, se è vero che, comunque, Melo ha timbrato il cartellino con 36 punti, Gallo ha mostrato una personalità straripante, oltreché un'intelligenza cestistica non indifferente.
28 punti per Gallinari nella vittoria 109-104.
Più che per le statistiche, mi piace rimarcare la logica messa in campo dal Gallo, che ha optato per una difesa "larga" contro Anthony, permettendogli di prender palla soltanto fuori dall'arco e preferendo lasciargli lo spazio del tiro dai 5-7 metri piuttosto che la possibilità di battere Danilo sul breve e penetrare verso canestro.
Inoltre, il Gallo ha messo in bella mostra la cattiveria agonistica anche in attacco nei momenti davvero importanti della partita, e non è un caso che, nel 34-21 del terzo periodo che ha visto i Knicks portarsi sul +9, siano ben 17 i punti messi a referto dal lungagnone di casa nostra.

Importante - sì! - anche il segnale di grande personalità che è venuto fuori dal diverbio che Anthony e Gallinari hanno avuto: lo stesso Melo ha ammesso, più tardi, che non si aspettava che Danilo avesse tanto fegato da rispondergli per le rime.

Complimenti, Danilo, è iniziata la tua vera NBA.

 

____________________

« La superstizione porta sfortuna »
(Raymond Merrill Smullyan, 5000 B.C. and other philosophical fantasies, 1.3.8)


Fantaciclismo Cicloweb 2010

Piazzamenti sul podio:


Omloop Het Nieuwsblad Élite: 3°
E3 Prijs Vlaanderen - GP Harelbeke: 2°
GP Miguel Indurain: 1°
Ronde van Vlaanderen / Tour des Flandres: 3°
Rund um Köln: 1°
Liège-Bastogne-Liège: 1°
Giro d'Italia: Carrara - Montalcino: 2°
Tour de France: Sisteron - Bourg-lès-Valence: 1°
Tour de France: Longjumeau - Paris Champs-Élysées: 1°
Tour de France - classifica finale: 3°
Gran Premio Città di Peccioli - Coppa G. Sabatini: 1°

---

Asso di Fiori

 
Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Livello Fausto Coppi
UTENTE DELL'ANNO 2009
Utente del mese Luglio, Novembre e Dicembre 2009




Posts: 15932
Registrato: Jul 2007

  postato il 21/04/2010 alle 12:17

Prima o poi pure io verrò accusato di fare uso personale e propagandistico di questo thread, e difatti vorrei vi partecipasse qualche altro.
Sono iniziati i play-off NBA. E 'sti cazzi, direte.
In ogni caso, guardando le partite trasmesse da Sky e spulciando sul Web, sono riuscito a gustarmi, di tutte, almeno ampie sintesi.

I Cavs che si sono portati sul 2-0 contro Chicago, tutto secondo copione, su cui era scritto anche che i Bulls, in sostanza, se la giocano sempre, ma non hanno "quello là".
I "rossi" di Chicago, pure con i tre migliori interpreti in buon(issim)a vena (20 punti di Deng, 23 e 8 assist di Rose, 25 e 13 rimbalzi di Noah, che finalmente inizia a dare qualche motivo in più per non essere ricordato quasi esclusivamente come "il figlio di Yannick" ), hanno probabilità irrisorie di portare a casa l'incontro quando James tira col 73% dal campo, mettendo a referto 40 punti, 8 assist e 8 rimbalzi.
Dopo la partita, LeBron ha detto che i Bulls lo sfidavano al tiro da ogni posizione, gli dicevano di non avere gli attributi per farlo, e così lui ha deciso di tirare, e poi ancora, "and over and over and over and over over over over over over ... " (dalla sua intervista ).
Questo è masochismo, comunque.
Ma soprattutto, oltre a questo, non vedo come Cleveland possa perdere quando, persino uno che nella stagione regolare tira col 35(o diù di lì)% dalla lunga distanza, piazza un 4/5 da tre (trattasi di Moon).
Ah, sempre parlando del 23 di Cleveland, in gara-1 ha piazzato una stoppata pazzesca che è stata persino oggetto di attenti studi tecnologici, dai quali è emerso che, quando l'azione era a metà campo, James era oltre 5 metri dietro il portatore (non ricordo chi fosse e non mi va di cliccare su Google adesso) che stava andando a canestro, e che gli ultimi metri hanno visto LeBron andare il 22% più veloce di quello che s'è visto arrivare addosso quella furia (che, a dirla tutta, in quelle ultime dieci falcate prima del salto è arrivato a velocità da centometrista).

(...)

 

____________________

« La superstizione porta sfortuna »
(Raymond Merrill Smullyan, 5000 B.C. and other philosophical fantasies, 1.3.8)


Fantaciclismo Cicloweb 2010

Piazzamenti sul podio:


Omloop Het Nieuwsblad Élite: 3°
E3 Prijs Vlaanderen - GP Harelbeke: 2°
GP Miguel Indurain: 1°
Ronde van Vlaanderen / Tour des Flandres: 3°
Rund um Köln: 1°
Liège-Bastogne-Liège: 1°
Giro d'Italia: Carrara - Montalcino: 2°
Tour de France: Sisteron - Bourg-lès-Valence: 1°
Tour de France: Longjumeau - Paris Champs-Élysées: 1°
Tour de France - classifica finale: 3°
Gran Premio Città di Peccioli - Coppa G. Sabatini: 1°

---

Asso di Fiori

 
Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Livello Fausto Coppi
UTENTE DELL'ANNO 2009
Utente del mese Luglio, Novembre e Dicembre 2009




Posts: 15932
Registrato: Jul 2007

  postato il 21/04/2010 alle 12:18

(...)

A proposito di stoppate, Howard ne ha sfornate a quantità industriali (addirittura 7 nel solo primo quarto!! ) in gara-1 contro Charlotte, in una serata però offensivamente pessima per lui (colpa della notte passata a messaggiare con Carter, dice lui ), ma che nel complesso ha garantito ad Orlando l'1-0 nella serie.

Sono sul 2-0 Boston, contro Miami, e LA Lakers, contro Oklahoma.
I Celtics bissano il successo di gara-1 nonostante la squalifica di Garnett per la gomitata da 25000 dollari a Quentin Richardson, e lo fanno con una prova di forza straripante, con la loro solita difesa granitica (appena 77 punti subiti) ed il solito mirabolante Rondo che accontenta tutti (12 assist).
La controparte è ben poca cosa quando Wade, pur con percentuali, le sue, più che degne di nota (61% dal campo con 5/8 dall'arco), è costretto a predicare nel vuoto o quasi.
Quanto ai Lakers, beh, che dire, se non che hanno risorse pressoché inimmaginabili per qualsiasi altra squadra NBA, perché riescono a portare a casa la pagnotta (quasi) sempre e comunque, anche quando - in gara-1 - Bryant tira col 30% dal campo e quando - in gara-2 - si contano appena 31 punti messi a segno da quelli che non indossano il 24, né il 16.
La chiave di lettura, nel primo caso è costituita dal dominio a rimbalzo (25 della coppia Gasol-Bynum), nel secondo consta dei 64 punticelli dei due giocatori che costituiscono il resto della squadra (39 di Bryant e 25 di Gasol, con 12 rimbalzi).

(...)

 

____________________

« La superstizione porta sfortuna »
(Raymond Merrill Smullyan, 5000 B.C. and other philosophical fantasies, 1.3.8)


Fantaciclismo Cicloweb 2010

Piazzamenti sul podio:


Omloop Het Nieuwsblad Élite: 3°
E3 Prijs Vlaanderen - GP Harelbeke: 2°
GP Miguel Indurain: 1°
Ronde van Vlaanderen / Tour des Flandres: 3°
Rund um Köln: 1°
Liège-Bastogne-Liège: 1°
Giro d'Italia: Carrara - Montalcino: 2°
Tour de France: Sisteron - Bourg-lès-Valence: 1°
Tour de France: Longjumeau - Paris Champs-Élysées: 1°
Tour de France - classifica finale: 3°
Gran Premio Città di Peccioli - Coppa G. Sabatini: 1°

---

Asso di Fiori

 
Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Livello Fausto Coppi
UTENTE DELL'ANNO 2009
Utente del mese Luglio, Novembre e Dicembre 2009




Posts: 15932
Registrato: Jul 2007

  postato il 21/04/2010 alle 12:18

(...)

Restando in tema di prestazioni monstre, quella che, perlomeno a me, ha destato l'impressione maggiore è indubbiamente quella di Nowitzki in gara-1 contro San Antonio.
Il tedescone è uno per cui dirsi sbalorditi per numeri che per altri sarebbero da sogno, ma il fatto è che quella partita è stata quasi da sogno perfino per lo stesso Dirk.
Il 12/12 dalla lunetta dice relativamente poco per uno che, piedi per terra, segnerebbe ad occhi chiusi, e neppure è la cifra dei 36 punti ad impressionare, però, se è vero che il 12/14 dal campo inizia a destare una certa impressione, è il modo in cui quei canestri sono arrivati che fanno spavento.
Di quella dozzina di canestri, non ce n'è stato uno che sia uno che, per qualcun altro, non sarebbe stato un tiro scriteriato.
Poi arriva Nowitzki, ne mette un paio e continui a considerarli tiri forzati, ne mette altri due e continui sulla stessa linea di pensiero, "epperò gli sta andando bene, a 'sto qua!", poi però a fine partita il dato statistico dice che quei tiri presunti forzati l'ha buttati nella retina praticamente TUTTI, e allora cominci a credere che, quelle forzature, per Nowitzki sono la regola. Poderoso!
In definitiva, successo importante a dispetto di un Duncan che, offensivamente, sembra quello dei fasti andati, oltreché del solito meraviglioso Ginobili.
Intanto, torna a rivedersi Parker che, non in quintetto, è riuscito a segnare 18 punti pur non essendo ancora il miglior Parker, com'è logico che sia.

Dalle parti di Phoenix, si rivede la luce in gara-2 dopo che, nella prima della serie, Portland s'è dimostrata all'altezza di espugnare l'US Airways Center, riuscendo a tenere le percentuali dei Suns intorno al 40% e mettendo a frutto i 31 inaspettati punti di Miller.
Del resto, non poteva non esserci il pareggio quando vengono a ristabilirsi tutta una serie di fattori, come la percentuale dal campo tornata al di sopra del 50%, ma soprattutto col bilancio esponenzialmente positivo fra palloni recuperati e palloni persi, che dice 26-5.
A tutto questo popò di roba, aggiungeteci i 16 assist del solito meraviglioso Nash, a fronte di un solo possesso sfuggitogli di mano, ed ecco che è del tutto spiegabile il fatto che, dopo tre quarti di gioco, Phoenix avesse già raccolto più punti di quanti ne abbiano poi totalizzati i Trail Blazers a fine partita.

(...)

 

____________________

« La superstizione porta sfortuna »
(Raymond Merrill Smullyan, 5000 B.C. and other philosophical fantasies, 1.3.8)


Fantaciclismo Cicloweb 2010

Piazzamenti sul podio:


Omloop Het Nieuwsblad Élite: 3°
E3 Prijs Vlaanderen - GP Harelbeke: 2°
GP Miguel Indurain: 1°
Ronde van Vlaanderen / Tour des Flandres: 3°
Rund um Köln: 1°
Liège-Bastogne-Liège: 1°
Giro d'Italia: Carrara - Montalcino: 2°
Tour de France: Sisteron - Bourg-lès-Valence: 1°
Tour de France: Longjumeau - Paris Champs-Élysées: 1°
Tour de France - classifica finale: 3°
Gran Premio Città di Peccioli - Coppa G. Sabatini: 1°

---

Asso di Fiori

 
Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Livello Fausto Coppi
UTENTE DELL'ANNO 2009
Utente del mese Luglio, Novembre e Dicembre 2009




Posts: 15932
Registrato: Jul 2007

  postato il 21/04/2010 alle 12:19

(...)

Infine, chiudo volutamente parlando del 2-0 di Atlanta su Milwaukee, perché è da inizio stagione che ho un debole per la squadra di coach Woodson e per come ha saputo prepararla e "mentalizzarla" (termine coniato da Zenga parlando della sua opera preparatoria per raggiungere lo scudetto a Palermo ) alla grandissima ad un obiettivo che era certamente quello del raggiungimento dei play-off, ma l'impressione è che il tutto fosse volto soprattutto a far sì che questa squadra fosse squadra in tutto e per tutto, e, aggiungo io, è forse la squadra "più squadra" tra le squadre NBA.
I compiti sono stabiliti, ovviamente, prima di scendere sul parquet in partite ufficiali, ma Atlanta, quest'anno, mi ha dato l'idea di trovarsi a proprio agio anche quando le cose, in partita, non seguono l'originaria spartizione delle mansioni.
Anche da questo, nasce una media punti omogeneamente divisa tra chi, in genere, è chiamato alla finalizzazione, e anche per questo capita di sovente che, quando gli Hawks sono sotto nel punteggio a pochi secondi dalla sirena finale e hanno l'occasione di giocare il possesso in mano, gli avversari rimangano interdetti difronte alla scelta di Atlanta di concedere a "quello che non ti aspetti" il tiro della possibile vittoria.
Pure per questo si spiegano i canestri decisivi di Josh Smith, che poi hanno imparato a marcar stretto negli ultimi secondi, quando erano attesi al varco i vari Johnson, Bibby o Crawford.
Quanto a Joe Johnson, sono 27 i punti di gara-2 contro i Bucks, mentre Smith - fantastico! - ha chiuso la partita ad un soffio dalla tripla doppia: 21 punti, 14 rimbalzi e 9 assist.

Detto ciò, aggiungo che, ad ogni modo, a prescindere dallo spettacolo che ogni squadra è in grado di offrire, la mia preferenza va sempre ai Lakers, perché ritengo che Bryant sia ancora il migliore nei momenti che valgono un'intera stagione, perché, nonostante il front man sia indubbiamente Kobe, hanno qualità dappertutto (in qualche altra franchigia, uno come Odom sarebbe osannato), perché, quando decidono di cambiare marcia e iniziare a difendere per davvero, sono anche meglio dei Celtics in versione 2007/08 (e della seconda metà di gara-1: pazzeschi!) e degli Spurs quando riescono ad essere l'espressione fedele del credo di Popovych, uno che, come Zeman per il calcio, quando arriva una vittoria in un modo che gli garba, è incacchiato lo stesso.


Buona National Basketball Association a tutti!


 

____________________

« La superstizione porta sfortuna »
(Raymond Merrill Smullyan, 5000 B.C. and other philosophical fantasies, 1.3.8)


Fantaciclismo Cicloweb 2010

Piazzamenti sul podio:


Omloop Het Nieuwsblad Élite: 3°
E3 Prijs Vlaanderen - GP Harelbeke: 2°
GP Miguel Indurain: 1°
Ronde van Vlaanderen / Tour des Flandres: 3°
Rund um Köln: 1°
Liège-Bastogne-Liège: 1°
Giro d'Italia: Carrara - Montalcino: 2°
Tour de France: Sisteron - Bourg-lès-Valence: 1°
Tour de France: Longjumeau - Paris Champs-Élysées: 1°
Tour de France - classifica finale: 3°
Gran Premio Città di Peccioli - Coppa G. Sabatini: 1°

---

Asso di Fiori

 
Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Livello Fausto Coppi
UTENTE DELL'ANNO 2009
Utente del mese Luglio, Novembre e Dicembre 2009




Posts: 15932
Registrato: Jul 2007

  postato il 21/04/2010 alle 18:36
Originariamente inviato da Abajia

Popovych, uno che, come Zeman per il calcio, quando arriva una vittoria in un modo che gli garba, è incacchiato lo stesso.


Intendevo dire (ma vabbè, tanto 'sto topic ha un seguito simile a quello del TG della notte di Telerama) "in un modo che non gli garba", sennò faccio passare Popovich per uno perennemente frustrato.

 

____________________

« La superstizione porta sfortuna »
(Raymond Merrill Smullyan, 5000 B.C. and other philosophical fantasies, 1.3.8)


Fantaciclismo Cicloweb 2010

Piazzamenti sul podio:


Omloop Het Nieuwsblad Élite: 3°
E3 Prijs Vlaanderen - GP Harelbeke: 2°
GP Miguel Indurain: 1°
Ronde van Vlaanderen / Tour des Flandres: 3°
Rund um Köln: 1°
Liège-Bastogne-Liège: 1°
Giro d'Italia: Carrara - Montalcino: 2°
Tour de France: Sisteron - Bourg-lès-Valence: 1°
Tour de France: Longjumeau - Paris Champs-Élysées: 1°
Tour de France - classifica finale: 3°
Gran Premio Città di Peccioli - Coppa G. Sabatini: 1°

---

Asso di Fiori

 
Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Livello Fausto Coppi
UTENTE DELL'ANNO 2009
Utente del mese Luglio, Novembre e Dicembre 2009




Posts: 15932
Registrato: Jul 2007

  postato il 03/05/2010 alle 03:17

Il punto sulla situazione dei play-off NBA.

Ad Ovest, il contesto dei vari primi turni pareva evoluto già anzitempo, se è vero l'unico dubbio poteva essere quello delle non poche possibilità della vigilia di vedere Dallas uscire vincente dalla serie con San Antonio, ma, a dispetto del record della stagione regolare, i più erano propensi a ritenere gli uomini di coach Popovich all'altezza della situazione, più dei Mavericks, che pure prima dei play-off hanno mostrato gioco ed efficacia a tratti scintillanti.
Dunque: San Antonio - Phoenix e LA Lakers - Utah.

In senso generale, più incertezza ad Est, dove il 4-1 dei Cavs su Chicago è meno perentorio di quello che potrebbe far credere, mentre il Wade vs Celtics, nonostante la strenua resistenza di Dwyane, i cui 46 punti (19 negli ultimi 12') in gara-4 sono valsi giusto per l'onore di evitare lo zero alla voce "vittorie nella serie", sarebbe finito diversamente, forse, solo nell'anno domini 2006, altrimenti noto, oltre che per l'Italia calcistica mondiale, come anno di grazia di un Wade quell'anno in versione semi-onnipotente.
Cleveland e Boston si contenderanno l'accesso alla finale di Conference, che una delle due disputerà contro la vincente tra i Magic che hanno passeggiato, o quasi, sulle ceneri di Charlotte, e la "mia" Atlanta, uscita vittoriosa dalla serie contro Milwaukee, l'unica fra i primi turni portata fino in gara-7 (un 95-74 che non lascia ulteriori dubbi su chi delle due squadre sia più attrezzata per andare avanti; significativo il dato del numero totale di rimbalzi, favorevole agli Hawks per 55-38).

Sui pronostici mi lancerò dopo la dormita ormai prossima, e mi congedo con la notizia dell'ufficiosità della nomina ad MVP di LeBron James (in regular season, di media, 29.7 punti, 7.3 rimbalzi e 8.6 passaggi messi a frutto dai compagni), per il secondo anno consecutivo.

Buonanotte!

 

____________________

« La superstizione porta sfortuna »
(Raymond Merrill Smullyan, 5000 B.C. and other philosophical fantasies, 1.3.8)


Fantaciclismo Cicloweb 2010

Piazzamenti sul podio:


Omloop Het Nieuwsblad Élite: 3°
E3 Prijs Vlaanderen - GP Harelbeke: 2°
GP Miguel Indurain: 1°
Ronde van Vlaanderen / Tour des Flandres: 3°
Rund um Köln: 1°
Liège-Bastogne-Liège: 1°
Giro d'Italia: Carrara - Montalcino: 2°
Tour de France: Sisteron - Bourg-lès-Valence: 1°
Tour de France: Longjumeau - Paris Champs-Élysées: 1°
Tour de France - classifica finale: 3°
Gran Premio Città di Peccioli - Coppa G. Sabatini: 1°

---

Asso di Fiori

 
Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Livello Greg Lemond




Posts: 853
Registrato: Jun 2005

  postato il 03/05/2010 alle 19:55
Caro Abajia, mi offro come interlocutore sul basket NBA e non.

Anzi, parto parlando dell'Italia, dove in un campionato piuttosto farsesco (leggi: Napoli) tutto sembra pronto per un ennesimo scudetto senese. Ho visto Siena giocare qualche partita, e onestamente devo dire che più che lei forte, sono le avversarie abbastanza scadenti. E non è un caso se con un campionato di basso livello, la nazionale sia rimasta fuori dagli Europei.
L'unica avversaria proponibile potrebbe essere Roma, ma essendo pratici non vedo come possa farcela. La squadra non è male, ma il grosso problema di Roma è alla base, alla società: una squadra che cambia ogni anno e che compra giocatori a dozzine per poi ritrovarsi il sottovalutato Giachetti (ottimo giocatore peraltro) col pallone decisivo in mano. In ogni caso, partendo dalla 6 o dalla 7 nei playoff può puntare a non incontrare Siena fino alla finale... ma vincerà il Mps - meritatamente.

 

____________________
FANTACICLISMO CICLOWEB
-Tour 2009-
2a tappa (Brignoles) - 17a tappa (Le Grand Bornand) - 20a tappa (Mont Ventoux)
-Vuelta 2009-
15a tappa (Cordoba) - 18a tappa (Avila)
-Vuelta 2010-
6a tappa (Murcia) - 21a tappa (Madrid)

Grazie Vino

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Greg Lemond




Posts: 853
Registrato: Jun 2005

  postato il 03/05/2010 alle 20:51
Capitolo NBA.

Cleveland-Boston
Orlando-Atlanta

La Lakers-Utah
San Antonio-Phoenix

Tutte sfide molto affascinanti. Cleveland è una squadra che, onestamente, non mi piace. Ma penso che possa vincere su Boston, che è una squadra dal carattere troppo spigoloso. Però dovrà sudare. Il problema di Cleveland è che fa tutto LeBron. Ha dei grandi comprimari, anche quelli meno citati (penso a Parker), ma senza di lui perderebbero contro Boston, squadra dal collettivo migliore che sulla palla decisiva ha almeno tre scelte. Ma il peso del singolo nella NBA è maggiore che in Europa, basta vedere gli incredibili isolamenti nelle azioni decisive. James ha sbagliato molto poco fino adesso, e quindi ha ragione lui, ma giocare così è sempre pericoloso.
Orlando non dovrebbe faticare troppo con Atlanta, squadra composta da ottimi atleti ma dalla scarsa personalità. Orlando gioca un basket molto intelligente, ha un leader di cui sa anche fare a meno, ma che contro la gran parte dei giocatori sotto canestro sa farsi valere alla grande. Ha dimostrato che Turkoglu non era che uno dei tanti, e non è poco. Tra l'altro Atlanta ha rischiato contro Milwaukee, squadra condotta da Jennings. Io l'ho visto giocare con Roma l'anno scorso e ancora non mi spiego come possa essere ampia la differenza fra il Jennings europeo e quello americano.
Ad Ovest la sfida Lakers Utah è intrigante. I Lakers li ho visti un po' balbettare contro i Thunder ma forse Utah non è la squadra giusta per eliminarli. Credo che Deron Williams, pure giocatore straordinario e un po' sottovalutato, possa venire limitato dai Los Angeles, quello che basta per fargli giocare tanti minuti e stancarlo e il resto della squadra è inferiore a LA, che è un po' pigra ma se innesca Bynum e Gasol gioca con una certa sicurezza.
Infine, San Antonio batterà Phoenix. Nash è il play migliore del mondo, ma Ginobili è un giocatore eccezionale. Ed anche Duncan è superiore a Stoudemire. L'accoppiamento tende ad essere favorevole a San Antonio, che tra l'altro non ha paura a buttarla sul piano fisico, come si è visto contro Dallas (Nowitzki, ahi lui, ha un po' imboccato la strada del perdente di successo - io lo adoro comunque). In ogni caso, Phoenix è arrivata dove non avrei mai pensato, anche favorita da un accoppiamento morbido contro Portland al turno precedente.

C'è da dire in generale, che ad Ovest i playoff sono molto più duri che ad Est: i quarti sono arrivati tutti a gara-6, alle Finali i vincitori dell'Est potrebbero arrivare più freschi e potrebbero approfittarne.

 

[Modificato il 03/05/2010 alle 20:54 by toro]

____________________
FANTACICLISMO CICLOWEB
-Tour 2009-
2a tappa (Brignoles) - 17a tappa (Le Grand Bornand) - 20a tappa (Mont Ventoux)
-Vuelta 2009-
15a tappa (Cordoba) - 18a tappa (Avila)
-Vuelta 2010-
6a tappa (Murcia) - 21a tappa (Madrid)

Grazie Vino

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Francesco Moser




Posts: 730
Registrato: Jan 2005

  postato il 04/05/2010 alle 15:29
Complimenti a Brindisi ritornata nell'Olimpo del basket italiano dominando il campionato di Legadue con un finale irresistibile.
Se lo meritano indubbiamente per il calore e la passione della piazza (pensate che in ogni palazzetto del nord italia riuscivano a portare minimo 300 persone).

 

____________________
E' curioso come le discese, viste dal basso, somigliano tanto alle salite!
Pippo in "Topolino e la Stella dello Sceriffo", 1959

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi
UTENTE DELL'ANNO 2009
Utente del mese Luglio, Novembre e Dicembre 2009




Posts: 15932
Registrato: Jul 2007

  postato il 04/05/2010 alle 19:04
Originariamente inviato da toro

Il problema di Cleveland è che fa tutto LeBron. Ha dei grandi comprimari, anche quelli meno citati (penso a Parker), ma senza di lui perderebbero contro Boston, squadra dal collettivo migliore che sulla palla decisiva ha almeno tre scelte.

Prima ancora di Parker, mi vengono in mente "Mo" Williams e Delonte West.
Dopo di loro, anche un Jamario Moon gagliardo nella serie contro Chicago.
Detto ciò, sono assolutamente d'accordo sul giudizio secondo cui il complesso generale dei Celtics sia superiore, anche piuttosto nettamente direi, ai Cavs privati di "The Chosen One".
Tolto James, i "pezzi grossi" di Cleveland arrivano all'altezza degli stinchi ai vari Ray Allen, Pierce, Garnett, Rondo (straordinario), Nate Robinson (che pure ha statistiche inferiori alla parte di stagione coi Knicks, ma la cosa è perfino ovvia se si considera la differenza di qualità fra i due roster), Perkins e ad uno come "Sheed" Wallace, che ha attributi grossi grossi.
Ad ogni modo, a prescindere dal risultato, la serie sarà senz'altro molto tirata (nel senso che, anche in caso di un poco futuribile 4-0, penso che le partita singole saranno comunque equilibrate).


Ma il peso del singolo nella NBA è maggiore che in Europa, basta vedere gli incredibili isolamenti nelle azioni decisive.

Questo è vero, gli isolamenti nei momenti che decidono le partite, specialmente al cospetto di un James o di un Bryant che, a prescindere dall'incisività sul gioco di LA che molti hanno visto in calando, mai come quest'anno è stato rilevante a pochi istanti dalla sirena, sono una sorta di "50 e 50", e molte scelte difensive, in tal senso, possono esser viste come discutibili, ma sai meglio di me che, in nessuno sport come nella pallacanestro, vale il discorso della coperta corta, per cui se raddoppi su tizio, poi caio si fa trovare smarcato all'angolo, e ... riferito a James, per uno con la sua visione di gioco, la cosa può essergli anche fin troppo facile (o troppo poco difficile).


Credo che Deron Williams, pure giocatore straordinario e un po' sottovalutato, possa venire limitato dai Los Angeles, quello che basta per fargli giocare tanti minuti e stancarlo e il resto della squadra è inferiore a LA

Non so precisamente perché, ma, pensando ai Jazz, il primo a venirmi in mente, prima anche dello stesso Deron Williams, è Boozer, che in stagione regolare ha viaggiato alla media della doppia doppia per punti e rimbalzi (19.5 e 11.2), con percentuali dal campo superiori al 50% (quest'anno, le migliori in carriera: 56.2%; e, fino al periodo prima dell'All Star Game, tirava oltre il 60%).
Detto ciò, Millsap e Okur sono garanzia di un discreto bottino di punti e quantità sotto canestro, e Korver è il solito tiratore coi fiocchi (in regular season, 49.3% dal campo col 53.6% dall'arco; nella serie contro Denver, il 50% netto da tre con un significativo 65% dal campo), ma in linea generale i Lakers sono superiori sia come gioco che come potenziale dell'organico.

Quanto a Phoenix contro San Antonio, credo sia, fra tutte, la semifinale meno decifrabile e più incerta.

 

____________________

« La superstizione porta sfortuna »
(Raymond Merrill Smullyan, 5000 B.C. and other philosophical fantasies, 1.3.8)


Fantaciclismo Cicloweb 2010

Piazzamenti sul podio:


Omloop Het Nieuwsblad Élite: 3°
E3 Prijs Vlaanderen - GP Harelbeke: 2°
GP Miguel Indurain: 1°
Ronde van Vlaanderen / Tour des Flandres: 3°
Rund um Köln: 1°
Liège-Bastogne-Liège: 1°
Giro d'Italia: Carrara - Montalcino: 2°
Tour de France: Sisteron - Bourg-lès-Valence: 1°
Tour de France: Longjumeau - Paris Champs-Élysées: 1°
Tour de France - classifica finale: 3°
Gran Premio Città di Peccioli - Coppa G. Sabatini: 1°

---

Asso di Fiori

 
Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Livello Fausto Coppi
UTENTE DELL'ANNO 2009
Utente del mese Luglio, Novembre e Dicembre 2009




Posts: 15932
Registrato: Jul 2007

  postato il 04/05/2010 alle 19:05

A tutto questo discorso, aggiungo un breve resoconto delle prima partite di semifinale, e spicca la vittoria corsara di una Boston granitica che ha costretto James a percentuali che derivano da giocate più forzate dello standard del 23 di Cleveland (0/4 da tre), mentre tra i "verdi" di Boston, al solito, in parecchi sono andati in doppia cifra di punti, beneficio diretto dei 19(!!) assist di Rondo.

Successo casalingo dei Suns: decisivo il terzo quarto di Nash e Richardson (19 punti in due in quei 12', col primo che ha sfornato la metà degli assist totali con cui ha concluso il match: 5 su 10) che ha fatto sì che il 13-0 di parziale di San Antonio ad inizio dell'ultimo quarto lasciasse Phoenix a condurre il punteggio.
In definitiva, sul 111-102 finale, pesano i 10 punti in più del terzetto Nash-Stoudemire-Richardson su Duncan-Ginobili-Parker (83 contro 73).

Gara-1 tra Lakers e Jazz andata ai padroni di casa di Los Angeles, non senza comprensibili patemi, tant'è che, quando, a 4' dalla sirena finale, Utah guidava di quattro lunghezze, s'è visto necessario l'intervento di un Bryant implacabile che ha messo in fila 7 punti, chiudendo l'ultimo quarto di gioco con 11 punti (31 totali), guidando i suoi al 104-99 del 48'.
Ottimo Gasol: 25 punti e 12 rimbalzi.

 

____________________

« La superstizione porta sfortuna »
(Raymond Merrill Smullyan, 5000 B.C. and other philosophical fantasies, 1.3.8)


Fantaciclismo Cicloweb 2010

Piazzamenti sul podio:


Omloop Het Nieuwsblad Élite: 3°
E3 Prijs Vlaanderen - GP Harelbeke: 2°
GP Miguel Indurain: 1°
Ronde van Vlaanderen / Tour des Flandres: 3°
Rund um Köln: 1°
Liège-Bastogne-Liège: 1°
Giro d'Italia: Carrara - Montalcino: 2°
Tour de France: Sisteron - Bourg-lès-Valence: 1°
Tour de France: Longjumeau - Paris Champs-Élysées: 1°
Tour de France - classifica finale: 3°
Gran Premio Città di Peccioli - Coppa G. Sabatini: 1°

---

Asso di Fiori

 
Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Livello Greg Lemond




Posts: 853
Registrato: Jun 2005

  postato il 04/05/2010 alle 19:41
Originariamente inviato da Abajia


A tutto questo discorso, aggiungo un breve resoconto delle prima partite di semifinale, e spicca la vittoria corsara di una Boston granitica che ha costretto James a percentuali che derivano da giocate più forzate dello standard del 23 di Cleveland (0/4 da tre), mentre tra i "verdi" di Boston, al solito, in parecchi sono andati in doppia cifra di punti, beneficio diretto dei 19(!!) assist di Rondo.


Questo dimostra quanto dicevamo: se LeBron fa una gara "normale", che per lui vuol dire scadente, Cleveland perde. Boston, al contrario, sembra in palla... ha vinto la gara fuori casa che doveva vincere... eppure dovessi scommettere sceglierei ancora Cleveland perchè ha James.

Successo casalingo dei Suns: decisivo il terzo quarto di Nash e Richardson (19 punti in due in quei 12', col primo che ha sfornato la metà degli assist totali con cui ha concluso il match: 5 su 10) che ha fatto sì che il 13-0 di parziale di San Antonio ad inizio dell'ultimo quarto lasciasse Phoenix a condurre il punteggio.
In definitiva, sul 111-102 finale, pesano i 10 punti in più del terzetto Nash-Stoudemire-Richardson su Duncan-Ginobili-Parker (83 contro 73).


Questa partita l'ho vista, e devo dire che Phoenix ha giocato da Phoenix, mentre San Antonio ha un po' giocato a corrente alternata. Mantengo l'idea che alla prossima gara, o a gara 5, gli Spurs avranno preso le misure per espugnare il campo dei loro avversari. La serie sarà combattuta, ma gli Spurs sono più "cattivi" e ce la faranno.

Gara-1 tra Lakers e Jazz andata ai padroni di casa di Los Angeles, non senza comprensibili patemi, tant'è che, quando, a 4' dalla sirena finale, Utah guidava di quattro lunghezze, s'è visto necessario l'intervento di un Bryant implacabile che ha messo in fila 7 punti, chiudendo l'ultimo quarto di gioco con 11 punti (31 totali), guidando i suoi al 104-99 del 48'.
Ottimo Gasol: 25 punti e 12 rimbalzi.


Qui invece torniamo al discorso singoli: palla a Bryant, Bryant vince la gara. I Lakers che ho visto in questi playoff non giocano benissimo, ma sono cmq una squadra che sa cosa fare e che ha punti facili dai lunghi, cosa che premia sempre. Se Boozer deve segnare da 5 metri, Gasol segna sempre da più vicino. E poi c'è Artest, che segna davvero poco a LA, ma difende come forse nessun giocatore NBA (a dispetto del premio dato a Howard) e contiene Deron come aveva contenuto Durant.

 

____________________
FANTACICLISMO CICLOWEB
-Tour 2009-
2a tappa (Brignoles) - 17a tappa (Le Grand Bornand) - 20a tappa (Mont Ventoux)
-Vuelta 2009-
15a tappa (Cordoba) - 18a tappa (Avila)
-Vuelta 2010-
6a tappa (Murcia) - 21a tappa (Madrid)

Grazie Vino

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi
UTENTE DELL'ANNO 2009
Utente del mese Luglio, Novembre e Dicembre 2009




Posts: 15932
Registrato: Jul 2007

  postato il 05/05/2010 alle 00:43
Originariamente inviato da toro

Questo dimostra quanto dicevamo: se LeBron fa una gara "normale", che per lui vuol dire scadente, Cleveland perde. Boston, al contrario, sembra in palla... ha vinto la gara fuori casa che doveva vincere... eppure dovessi scommettere sceglierei ancora Cleveland perchè ha James.

Ho guardato gli highlights della partita, e, in ordine sparso, da notare alcune cose:
- Nel primo tempo, la marcatura di Jamison su Garnett, coi Celtics in attacco, è stata manna dal cielo per Rondo: palla a scavalcare, leggero taglia-fuori e facile facile tu per tu col canestro per KG; i Cavs ci hanno messo un po' per impostare la difesa in modo da piazzare un uomo alle spalle del centrale di Boston;
- Certo, il James del primo tempo è stato inguardabile, non direi nemmeno in proporzione ai suoi standard, proprio malaccio (appena un paio di canestri dal campo), poi quello del secondo tempo è riuscito, malgrado il gomito forse limitante, malgrado una prestazione comunque non d'eccezione, malgrado quello-che-ti-pare, a riportare sotto di dieci punti i Cavs (rimonta, incompiuta come quella del Barcellona sull'Inter, iniziata proprio da una stoppata in transizione del 23) che parevano a tutti gli effetti spacciati quando stavano naufragando a poco meno di trenta lunghezze (decisamente telegenico Doc Rivers schiumare di rabbia, e ribadire il concetto dopo una palese infrazione di passi di LeBron non segnalata dalla terna arbitrale );
- Ray Allen decisivo nei momenti più delicati, con due triple (a proposito, dinamica di tiro esteticamente bellissima; rimane il tiratore dalla lunga più incisivo della Lega se si considerano situazioni da simil forzatura) che hanno dato il la ad ampliare la forbice del vantaggio, così come a frenare il ritorno di Cleveland con un paio di penetrazioni al ferro;
- L'incostanza di Rasheed è ben nota, quella "mentale" soprattutto , ma se, ipoteticamente, e penso anche abbastanza improbabilmente, il "pazzo" Wallace dovesse mettere insieme un pacchetto di prestazioni contro Cleveland anche soltanto di poco inferiori alla sua gara-1 (clinico da tre con 7/8 dal campo), allora può davvero diventare il vero fattore della serie, secondo soltanto all'incisività di James.


Questa partita l'ho vista, e devo dire che Phoenix ha giocato da Phoenix, mentre San Antonio ha un po' giocato a corrente alternata. Mantengo l'idea che alla prossima gara, o a gara 5, gli Spurs avranno preso le misure per espugnare il campo dei loro avversari. La serie sarà combattuta, ma gli Spurs sono più "cattivi" e ce la faranno.

L'ho guardata pure io, e devo dire che, forse paradossalmente, ho visto meglio gli Spurs che hanno chiuso sotto di dieci il primo tempo piuttosto che quelli della seconda metà di partita che sono stati capaci di andare in vantaggio prima e, dopo un parziale di Phoenix, a riportarsi sotto di uno dal -14.
I Suns dei primi due quarti sono i tipici Suns che, quando riescono a giocare in transizione, in velocità, sarebbero difficilmente contenibili pure se dall'altra parte ci fosse la selezione Est dell'All Star Game; ebbene, contro quel genere di Phoenix, San Antonio è stata capace di chiudere i primi 24' a -10: Popovich avrebbe firmato per quel punteggio, avesse saputo le percentuali dei Suns del primo tempo (e avesse saputo di un Nash da 17 punti nel primo quarto).
Un fattore da considerare i tre falli di George Hill già alla fine del primo periodo, un Hill che fin là pareva in giornata in attacco.
Dall'altra parte, l'altro Hill, Grant, al contrario ha spento le ultime speranze di San Antonio, accoppiando il suo canestro alla precedente tripla di Richardson, pressato da Ginobili.

 

____________________

« La superstizione porta sfortuna »
(Raymond Merrill Smullyan, 5000 B.C. and other philosophical fantasies, 1.3.8)


Fantaciclismo Cicloweb 2010

Piazzamenti sul podio:


Omloop Het Nieuwsblad Élite: 3°
E3 Prijs Vlaanderen - GP Harelbeke: 2°
GP Miguel Indurain: 1°
Ronde van Vlaanderen / Tour des Flandres: 3°
Rund um Köln: 1°
Liège-Bastogne-Liège: 1°
Giro d'Italia: Carrara - Montalcino: 2°
Tour de France: Sisteron - Bourg-lès-Valence: 1°
Tour de France: Longjumeau - Paris Champs-Élysées: 1°
Tour de France - classifica finale: 3°
Gran Premio Città di Peccioli - Coppa G. Sabatini: 1°

---

Asso di Fiori

 
Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Livello Fausto Coppi
UTENTE DELL'ANNO 2009
Utente del mese Luglio, Novembre e Dicembre 2009




Posts: 15932
Registrato: Jul 2007

  postato il 05/05/2010 alle 00:44
Originariamente inviato da toro

Qui invece torniamo al discorso singoli: palla a Bryant, Bryant vince la gara. I Lakers che ho visto in questi playoff non giocano benissimo, ma sono cmq una squadra che sa cosa fare e che ha punti facili dai lunghi, cosa che premia sempre. Se Boozer deve segnare da 5 metri, Gasol segna sempre da più vicino. E poi c'è Artest, che segna davvero poco a LA, ma difende come forse nessun giocatore NBA (a dispetto del premio dato a Howard) e contiene Deron come aveva contenuto Durant.

Hai parlato di Boozer, e proprio Carlos, venisse (non) marcato, a Salt Lake City, come in gara-1, potrebbe davvero essere l'ago della bilancia per le possibilità di esito positivo per Utah.
Non c'è stata una volta che sia una che Boozer sia stato tagliato fuori a rimbalzo; ne ha catturati sei in attacco e tante altre volte ha messo lo zampino.
Non so se sia stata una scelta espressamente diretta da Phil Jackson, propenderei per il no, ma vedere la cosa reiterarsi per più di una, di due, di tre, di quattro, di cinque volte, qualcosa fa pensare.

A margine: da applausi la decisione arbitrale di non sanzionare il fallo su Bryant quando il difensore ha saltato sulla finta di Kobe, che poi ha fatto in modo di tirare cercando il contatto.
È prassi comune quella di andar contro il difensore che abbocca alla finta tanto quanto può esserlo nel calcio quella di lasciarsi andare non appena si viene toccati da dietro, e nel basket come nel calcio il fischio suole arrivare.
Sì, ma sono giocate "legittimate" dall'abitudine, non certo dal regolamento che recita, detto in due parole, che il difensore che salta ha il sacrosanto diritto di atterrare ( ), e commette fallo solo laddove, cadendo, vada ad invadere lo spazio dell'attaccante.
Ecco che, praticamente, è sempre il tiratore che va a cambiare la traiettoria del proprio movimento per trovare il contatto (cosa che, in Italia, da regolamento, è da sanzionare come fallo in attacco e, a seconda dei casi, punibile come fallo antisportivo e perfino con l'espulsione; il regolamento NBA, in proposito, è meno esaustivo e lascia spazio a maggior discrezione), quindi plaudo l'arbitro che, in barba alla comune pratica di fischiare contro chi difende, ha fatto incacchiare Kobe!

 

____________________

« La superstizione porta sfortuna »
(Raymond Merrill Smullyan, 5000 B.C. and other philosophical fantasies, 1.3.8)


Fantaciclismo Cicloweb 2010

Piazzamenti sul podio:


Omloop Het Nieuwsblad Élite: 3°
E3 Prijs Vlaanderen - GP Harelbeke: 2°
GP Miguel Indurain: 1°
Ronde van Vlaanderen / Tour des Flandres: 3°
Rund um Köln: 1°
Liège-Bastogne-Liège: 1°
Giro d'Italia: Carrara - Montalcino: 2°
Tour de France: Sisteron - Bourg-lès-Valence: 1°
Tour de France: Longjumeau - Paris Champs-Élysées: 1°
Tour de France - classifica finale: 3°
Gran Premio Città di Peccioli - Coppa G. Sabatini: 1°

---

Asso di Fiori

 
Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Livello Fausto Coppi
UTENTE DELL'ANNO 2009
Utente del mese Luglio, Novembre e Dicembre 2009




Posts: 15932
Registrato: Jul 2007

  postato il 05/05/2010 alle 04:52

Da poco conclusasi gara-1 tra Magic e Hawks, a Orlando.
Gli uomini di coach Van Gundy sul velluto, hanno inflitto una lezione pesante ad Atlanta, dominata sotto tutti gli aspetti.
Il gap a livello fisico tra le due squadre è evidente e non lo si scopre di certo oggi, ma la partita d'esordio della serie risalta particolarmente questo parallelo imbarazzante.
Alla fine, il risultato vien fuori da un primo tempo senza storia (Pietrus sugli scudi e Nelson ispirato), ma con Atlanta comunque aggrappata alla partita (sotto di 20).
L'inizio del terzo quarto, con un ulteriore parziale di Orlando (13-3), ha fugato le ultime speranze della squadra di coach Woodson, e così, tra i "magici", spazio alle seconde e terze linee, con l'Howard impenetrabile del primo tempo (cinque stoppate in 24') richiamato in panca, dal quale non s'è più mosso, se non per esultare dal bordo del parquet (scelta dopotutto comprensibile, contrariamente a quella volta - non mi va e mai mi andrà giù - in cui Phil Jackson lasciò seduto per parte del terzo e tutto l'ultimo quarto un Bryant da oltre sessanta punti fino a quel momento, quando il risultato diceva che gli avversari ne avevano messi assieme uno in meno del solo Kobe... ).
L'aver giocato fino alla prima metà del terzo periodo, comunque, non ha impedito ad Howard di firmare la doppia doppia con 21 punti (18 nel primo tempo) e 12 rimbalzi, oltre alle 5 stoppate di sui sopra.
Il +43 finale (114-71), dopo che si sono sfiorate le cinquanta lunghezze di scarto, è presto spiegato da dati inequivocabili: le percentuali dal campo dicono: Orlando al 52.4%, Atlanta al 34.6%; ancor più marcata la differenza nel tiro dall'arco: un "drammatico" 15.4% contro il 39.1% dei Magic.

Certo è che Stern sa vendere alla grande il proprio prodotto, ed io sono ben felice di contribuire ad arricchirlo!
Mi unisco all'accorata speranza di Marco Grassi (di due anni fa? o l'anno scorso?): vogliamo un David Stern nel ciclismo!

Buon... mattino!

 

____________________

« La superstizione porta sfortuna »
(Raymond Merrill Smullyan, 5000 B.C. and other philosophical fantasies, 1.3.8)


Fantaciclismo Cicloweb 2010

Piazzamenti sul podio:


Omloop Het Nieuwsblad Élite: 3°
E3 Prijs Vlaanderen - GP Harelbeke: 2°
GP Miguel Indurain: 1°
Ronde van Vlaanderen / Tour des Flandres: 3°
Rund um Köln: 1°
Liège-Bastogne-Liège: 1°
Giro d'Italia: Carrara - Montalcino: 2°
Tour de France: Sisteron - Bourg-lès-Valence: 1°
Tour de France: Longjumeau - Paris Champs-Élysées: 1°
Tour de France - classifica finale: 3°
Gran Premio Città di Peccioli - Coppa G. Sabatini: 1°

---

Asso di Fiori

 
Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Livello Fausto Coppi
UTENTE DELL'ANNO 2009
Utente del mese Luglio, Novembre e Dicembre 2009




Posts: 15932
Registrato: Jul 2007

  postato il 05/05/2010 alle 23:07

Vabbè, prima che la situazione diventi fin troppo "prevedibile", faccio i miei pronostici sull'andamento della lotta per l'"anello" (no, non quello di Frodo ), con la premessa che sono così come l'avevo pensati prima che iniziassero le gare di semifinale.


San Antonio Spurs - Phoenix Suns: passa San Antonio in gara-7

(El Pueblo de la Iglesia de Nuestra Señora la Reina de) Los Angeles (de Porciúncola ) Lakers - Utah Jazz: passa LA in gara-6

Cleveland Cavaliers - Boston Celtics: passa Cleveland in gara-7

Orlando Magic - Atlanta Hawks: passa Orlando in gara-6


Dopodiché: Finale Ovest: San Antonio Spurs - LA Lakers: vince LA in gara-6

Finale Est: Cleveland Cavaliers - Orlando Magic: vince Cleveland in gara-7


Dopodopodiché: Finale per il titolo NBA: LA Lakers - Cleveland Cavaliers: vince LA in gara-6


Ah, per la cronaca, i Cavs hanno pareggiato la serie contro Boston (101-93 alla Quicken Loans Arena).
Decisivo il terzo periodo di gioco, chiuso col parziale di 36-24 pro Cavs dopo il 43-54 (in favore dei Celtics) del primo tempo.
Per James, 35 punti (50% dal campo con 3/6 da tre), 7 rimbalzi, 7 assist, 3 palle rubate, 2 stoppate.
Bene Mo Williams, 20 punti e 23 di valutazione.
Tra le file di Boston, la prestazione del solito Rondo (12 assist e 27 punti col 72.7% dal campo!) è forse l'unica degna di nota positiva, gli altri hanno sbagliato troppo al tiro: 44.4% di squadra da due e 25% dall'arco.

Quanto ai campioni in carica, bissato il successo di gara-1 con un 111-103 che dice che gli uomini di Utah sono in grado di restare aggrappati al risultato per tutti i 48' di tutte le partite della serie, ma la maggior fisicità dei Lakers (vedansi, tra le altre cose, la differenza di 18 rimbalzi tra le due squadre, oltre ad un Deron Williams limitato molto bene: 6/22 dal campo) può essere la chiave di lettura dell'intera serie - oltre ad un Bryant (primo tempo con 7 assist, poi 22 punti nella seconda metà di gara sui 30 totali) in più.



 

____________________

« La superstizione porta sfortuna »
(Raymond Merrill Smullyan, 5000 B.C. and other philosophical fantasies, 1.3.8)


Fantaciclismo Cicloweb 2010

Piazzamenti sul podio:


Omloop Het Nieuwsblad Élite: 3°
E3 Prijs Vlaanderen - GP Harelbeke: 2°
GP Miguel Indurain: 1°
Ronde van Vlaanderen / Tour des Flandres: 3°
Rund um Köln: 1°
Liège-Bastogne-Liège: 1°
Giro d'Italia: Carrara - Montalcino: 2°
Tour de France: Sisteron - Bourg-lès-Valence: 1°
Tour de France: Longjumeau - Paris Champs-Élysées: 1°
Tour de France - classifica finale: 3°
Gran Premio Città di Peccioli - Coppa G. Sabatini: 1°

---

Asso di Fiori

 
Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Livello Fausto Coppi
UTENTE DELL'ANNO 2009
Utente del mese Luglio, Novembre e Dicembre 2009




Posts: 15932
Registrato: Jul 2007

  postato il 07/05/2010 alle 03:02

Adesso c'è Orlando - Atlanta, mentre la scorsa notte i Suns hanno raddoppiato il vantaggio su San Antonio - partita guardata pure quella, ormai sono diversi mesi che non so più cosa siano le ore mattutine!

Per l'occasione, l'"eroe" è stato un insospettabile, quel Channing Frye che, se è vero che il suo lo mette sempre (quest'anno, 11.2 punti in regular season), è vero pure che veniva da due uscite da 9 punti totali, peraltro giocando neppure poco (25' e 29').
Ma partiamo dall'inizio.
L'avvio di San Antonio è stato positivo dal punto di vista realizzativo, eppure Popovich si mostrava non propriamente soddisfattissimo, in considerazione del fatto che fossero entrambe le difese ad essere "ballerine" - e il passato recente mostra come, con punteggi alti, diciamo oltre i 100 punti, le percentuali di vittoria degli Spurs siano piuttosto ridotte, senza considerare che, quello della solidità difensiva, è il credo più evidente di coach Popovich.

 

____________________

« La superstizione porta sfortuna »
(Raymond Merrill Smullyan, 5000 B.C. and other philosophical fantasies, 1.3.8)


Fantaciclismo Cicloweb 2010

Piazzamenti sul podio:


Omloop Het Nieuwsblad Élite: 3°
E3 Prijs Vlaanderen - GP Harelbeke: 2°
GP Miguel Indurain: 1°
Ronde van Vlaanderen / Tour des Flandres: 3°
Rund um Köln: 1°
Liège-Bastogne-Liège: 1°
Giro d'Italia: Carrara - Montalcino: 2°
Tour de France: Sisteron - Bourg-lès-Valence: 1°
Tour de France: Longjumeau - Paris Champs-Élysées: 1°
Tour de France - classifica finale: 3°
Gran Premio Città di Peccioli - Coppa G. Sabatini: 1°

---

Asso di Fiori

 
Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Livello Fausto Coppi
UTENTE DELL'ANNO 2009
Utente del mese Luglio, Novembre e Dicembre 2009




Posts: 15932
Registrato: Jul 2007

  postato il 07/05/2010 alle 03:03

Ad ogni modo, ad un avvio dirompente di Duncan, si univa un Tony Parker sulla via del completo recupero, e mi riferisco non fisicamente, ma dal punto di vista del ritmo di gioco.
Alla fine del primo quarto, la situazione, in casa Spurs, diceva (vado a memoria, e sono quasi certo di ricordare bene): Duncan + Parker 9/10 dal campo, il resto della squadra con appena due palloni messi nel cesto, liberi a parte.
La prestazione di Tim, comunque, da quel momento in poi è stata in calando, e, in questo senso, i 29 punti finali (17 nel primo tempo) possono fuorviare: la gran parte dei canestri del secondo tempo è arrivata nei minuti finali, quando Phoenix poteva godere di un margine di vantaggio, se non di sicurezza, quasi.
Comune denominatore dei primi 24', esteso ad entrambe le squadre, il tiro dall'arco: terribili le percentuali di realizzazione; trend decisamente invertito, poi, nella seconda metà di gioco.
A fare le fortune di Nash e compagni, specialmente nel terzo quarto, è stato l'apporto dalla panchina, decisivo per rimontare il vantaggio di San Antonio, che si aggirava sulla decina di punti, dopo un esordio di secondo tempo molto positivo per gli uomini di Popovich.
In quella fase di partita, con il fenomenale play canadese seduto a bordo parquet, Stoudemire seduto vicino a coach Gentry e Richardson che faticava a trovare la via del canestro, importantissimo è stato l'apporto di Amundson sotto canestro, ma soprattutto di Dudley, capace di convertire tre rimbalzi offensivi in altrettante possibilità di gioco da tre punti (tuttavia con due liberi sbagliati).
A proposito di rimbalzi, la vera chiave di lettura del divario di punteggio sta proprio nella differenza di incisività sotto i rispettivi canestri avversari (offensivamente, 7 rimbalzi per San Antonio contro i 18 di Phoenix), oltre ai palloni persi, dieci in meno da parte dei Suns (21 contro 31).

 

____________________

« La superstizione porta sfortuna »
(Raymond Merrill Smullyan, 5000 B.C. and other philosophical fantasies, 1.3.8)


Fantaciclismo Cicloweb 2010

Piazzamenti sul podio:


Omloop Het Nieuwsblad Élite: 3°
E3 Prijs Vlaanderen - GP Harelbeke: 2°
GP Miguel Indurain: 1°
Ronde van Vlaanderen / Tour des Flandres: 3°
Rund um Köln: 1°
Liège-Bastogne-Liège: 1°
Giro d'Italia: Carrara - Montalcino: 2°
Tour de France: Sisteron - Bourg-lès-Valence: 1°
Tour de France: Longjumeau - Paris Champs-Élysées: 1°
Tour de France - classifica finale: 3°
Gran Premio Città di Peccioli - Coppa G. Sabatini: 1°

---

Asso di Fiori

 
Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Livello Fausto Coppi
UTENTE DELL'ANNO 2009
Utente del mese Luglio, Novembre e Dicembre 2009




Posts: 15932
Registrato: Jul 2007

  postato il 07/05/2010 alle 03:04

Dicevo dell'inversione di tendenza nel tiro dalla lunga distanza, dopo il primo tempo disastroso, ed è stato Frye, come accennavo, a metterci non lo zampino, ma proprio una zampona: 5/6 da tre, tutto nella seconda metà.
Con un Nash al di sotto del proprio standard (19 punti e 6 assist, quando veniva da gara-1 con 33 punti e 10 assist, ovvero la sesta prestazione nella sua carriera da (almeno) doppia doppia, ai playoffs, con 30 o più punti e 10 o più assist, speciale classifica in cui è, tra i giocatori in attività, il migliore, davanti a nomi che sono tutto un programma: LeBron con 5, Bryant, Wade, Paul con 4), i sei Suns - Nash compreso, of course - in doppia cifra hanno giocato un peso enorme nell'economia del risultato.

Per gara-3 si andrà all'Alamodome di San Antonio, ed io continuo a preferire gli Spurs in prospettiva accesso alla finale di Conference.
Con il Parker del 2009 non avrei grossi dubbi, ma così... vedremo.

(non mi crederete, ma gli unici dati che sono andato a spulciare sono quelli relativi alla regular season di Frye e al suo minutaggio nelle ultime due partite prima di questa, per il resto ricordo tutto! ... questa è assuefazione )


Buona NBA!


(i2.cdn.turner.com)


 

[Modificato il 07/05/2010 alle 03:09 by Abajia]

____________________

« La superstizione porta sfortuna »
(Raymond Merrill Smullyan, 5000 B.C. and other philosophical fantasies, 1.3.8)


Fantaciclismo Cicloweb 2010

Piazzamenti sul podio:


Omloop Het Nieuwsblad Élite: 3°
E3 Prijs Vlaanderen - GP Harelbeke: 2°
GP Miguel Indurain: 1°
Ronde van Vlaanderen / Tour des Flandres: 3°
Rund um Köln: 1°
Liège-Bastogne-Liège: 1°
Giro d'Italia: Carrara - Montalcino: 2°
Tour de France: Sisteron - Bourg-lès-Valence: 1°
Tour de France: Longjumeau - Paris Champs-Élysées: 1°
Tour de France - classifica finale: 3°
Gran Premio Città di Peccioli - Coppa G. Sabatini: 1°

---

Asso di Fiori

 
Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Livello Greg Lemond




Posts: 853
Registrato: Jun 2005

  postato il 07/05/2010 alle 12:46
Torno su Suns-Spurs.

La partita è stata secondo me, piuttosto anomala. Il ritmo è stato imposto dagli Spurs: i Suns non hanno praticamente mai corso. Eppure SA ha perso. Io ti propongo due chiavi di lettura, anche se è verissimo, come tu hai detto, che Frye è stato determinante. Tuttavia, due osservazioni: la prima, i Suns hanno preso un numero di rimbalzi offensivi esagerato, che ha consentito loro di poter sbagliare qualcosa in più da 3, fino a che hanno aggiustato la mira. La seconda: volenti o nolenti, gli Spurs hanno dovuto lasciare giocare i palloni importanti a Nash, mentre i Suns hanno fatto uscire dalla partita Ginobili, che ha giocato pochissimi palloni e ancora meno fra quelli decisivi: senza di lui, Hill, Jefferson e compagnia bella non sono stati in grado di prenderne il posto.

 

____________________
FANTACICLISMO CICLOWEB
-Tour 2009-
2a tappa (Brignoles) - 17a tappa (Le Grand Bornand) - 20a tappa (Mont Ventoux)
-Vuelta 2009-
15a tappa (Cordoba) - 18a tappa (Avila)
-Vuelta 2010-
6a tappa (Murcia) - 21a tappa (Madrid)

Grazie Vino

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi
UTENTE DELL'ANNO 2009
Utente del mese Luglio, Novembre e Dicembre 2009




Posts: 15932
Registrato: Jul 2007

  postato il 07/05/2010 alle 17:54

Sì, certo, la differenza spropositata in termini di rimbalzi offensivi è l'aspetto più evidente.
Quanto a Nash, isolarlo dalla partita è, per usare un eufemismo, difficilissimo, a meno che non si faccia "pressing" a tutto campo fin dal passaggio d'avvio sotto canestro.
Difatti, il numero di assist inferiore all'abitudine è da rimandare non certo ad un numero di possessi inferiore al solito, quanto piuttosto al fatto che sono stati tanti i tiri "puliti" mandati sul ferro.
Su Ginobili hai ragione, i Suns sono stati bravi a marcare bene l'argentino al punto da indurlo a commettere falli che, giocoforza, hanno fatto sì che Popovich ne limitasse la presenza in campo per larghi tratti del terzo quarto.

Ho guardato, stanotte, Orlando - Atlanta, e il risultato di 112-98 non deve far pensare ad una partita condotta con agevolezza da parte degli uomini di coach Van Gundy.
Allo scoccare del 36' di gioco, Atlanta poteva vantare due punti di vantaggio, prima che, a tabellone illuminato, il tipico tiro dalla distanza andasse a segno, per merito di Nelson.
L'ultimo periodo di gioco non ha avuto storia e ha scavato la differenza di punteggio.
Decisivo, secondo me, un "frame" di gioco che ha visto Carter piazzare primo uno stoppata enorme su Josh Smith e poi, al ribaltamento offensivo, metter dentro una tripla pesantissima, giungendo "a rimorchio".
Nel giro di poco, un tiro di Joe Johnson ha ballato sul ferro per due o tre secondi, uscendo, e Pietrus ha segnato da tre. Amen.
Che poi, il numero di rimbalzi gioca a favore degli Hawks (+10 alla fine del terzo quarto, ma nell'ultimo tratto di partita meglio Orlando), così come il dato dei tiri dalla lunetta positivi (Hawks quasi perfetti: 30/31) e il numero di possessi, alla fine, mostra differenze non nettissime, però i giocatori di Orlando sono... "magici".
Notevole il dato statistico delle valutazioni di Orlando: Barnes 15, Lewis 21, Howard 21, Carter 13, Nelson 12.
Penso, comunque, che ad Atlanta i "figliocci" di coach Woodson sapranno vincere.

 

____________________

« La superstizione porta sfortuna »
(Raymond Merrill Smullyan, 5000 B.C. and other philosophical fantasies, 1.3.8)


Fantaciclismo Cicloweb 2010

Piazzamenti sul podio:


Omloop Het Nieuwsblad Élite: 3°
E3 Prijs Vlaanderen - GP Harelbeke: 2°
GP Miguel Indurain: 1°
Ronde van Vlaanderen / Tour des Flandres: 3°
Rund um Köln: 1°
Liège-Bastogne-Liège: 1°
Giro d'Italia: Carrara - Montalcino: 2°
Tour de France: Sisteron - Bourg-lès-Valence: 1°
Tour de France: Longjumeau - Paris Champs-Élysées: 1°
Tour de France - classifica finale: 3°
Gran Premio Città di Peccioli - Coppa G. Sabatini: 1°

---

Asso di Fiori

 
Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Livello Fausto Coppi
UTENTE DELL'ANNO 2009
Utente del mese Luglio, Novembre e Dicembre 2009




Posts: 15932
Registrato: Jul 2007

  postato il 08/05/2010 alle 16:54

No, ma vogliamo parlare (vabbè, parlo da solo o quasi, fa lo stesso ) del 3-0 di Phoenix sugli Spurs?
Espugnato l'Alamodome di San Antonio, con un andamento di gara dopotutto similare a quello di gara-2, con un primo quarto che ha arriso a Ginobili e compagni sia per la degna difesa (19 punti firmati Suns) che per le buone statistiche offensive (28 messi a segno).
Dopodiché, inversione di tendenza del secondo periodo, che tuttavia non ha evitato il vantaggio Spurs alla seconda sirena: +6.
Ancora un buon Frye, 3/5 da tre con 5 rimbalzi e 15 di valutazione, ma è stato Dragic, stavolta, a rivelarsi come la freccia supplementare all'arco di Phoenix, tenendo conto del 10/13 dal campo con un fantastico 5/5 dall'arco.
Ottimo pure Barbosa con un 2/2 dalla lunga per complessivi 13 punti, dopo una gara-2 da rivedere in termini di statistiche personali (un paio di tiri neppure hanno visto il ferro).
A differenza di gara-2, Duncan è tornato a farsi sentire più a rimbalzo che in attacco, mentre i 27 punti di Ginobili sono il frutto di un buon 10/17 dal campo.
Tuttavia, è rimarchevole la differenza al tiro da tre, che ha visto Phoenix segnarne 7 più di San Antonio, con 10 tentativi in più.


Senza storia l'altra gara-3 della nottata (italiana), altra vittoria corsara: il TD Garden ha assistito alla marcia trionfale di Cleveland.
Grandissime le valutazioni di squadra: James 30 (38 punti con 14/22 dal campo, 8 rimbalzi e 7 assist), Jamison 27, Parker 24, O'Neal 22, Williams 20, West 15, Varejão 11.
Boston ha tirato di più, ma molto peggio, ça va sans dire.
Determinante la differenza in termini di rimbalzi totali: 45 a 30 in favore dei Cavs (34 contro 16 quelli difensivi).

 

____________________

« La superstizione porta sfortuna »
(Raymond Merrill Smullyan, 5000 B.C. and other philosophical fantasies, 1.3.8)


Fantaciclismo Cicloweb 2010

Piazzamenti sul podio:


Omloop Het Nieuwsblad Élite: 3°
E3 Prijs Vlaanderen - GP Harelbeke: 2°
GP Miguel Indurain: 1°
Ronde van Vlaanderen / Tour des Flandres: 3°
Rund um Köln: 1°
Liège-Bastogne-Liège: 1°
Giro d'Italia: Carrara - Montalcino: 2°
Tour de France: Sisteron - Bourg-lès-Valence: 1°
Tour de France: Longjumeau - Paris Champs-Élysées: 1°
Tour de France - classifica finale: 3°
Gran Premio Città di Peccioli - Coppa G. Sabatini: 1°

---

Asso di Fiori

 
Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Livello Fausto Coppi
UTENTE DELL'ANNO 2009
Utente del mese Luglio, Novembre e Dicembre 2009




Posts: 15932
Registrato: Jul 2007

  postato il 12/05/2010 alle 15:55

Nella notte, s'è giocata gara-5, a Cleveland, tra la squadra di casa e Boston - e io me la sono gustata fino in fondo
Il punteggio è eclatante, i Celtics hanno demolito la resistenza dei Cavs, infliggendo alla franchigia di Gordon Gund una sconfitta che, in termini di punteggio, è la più ampia mai subita ai playoffs dal 1970, anno di fondazione, ad oggi.
120 a 88 il risultato finale, e c'è stata partita fino alla sirena che segnava la fine del primo tempo.

Difficilmente pronosticabile la prestazione di James, questa volta in senso negativo, perché per la prima volta, in un match di playoffs, ha chiuso i primi 24' con nessun canestro dal campo (8 punti nel primo tempo, dunque tutti dalla lunetta), e sì che i tentativi non sono stati pochi!
Alla fine, per LeBron, 15 punti sul tabellino con 3/10 da due e 0/4 dall'arco, punteggio personale che rappresenta la terza peggior prestazione, in termini di punti messi a segni, dal 2007 ad oggi, sempre considerando le sole partite di playoffs.
Tuttavia, nonostante è chiaro che i Cavs paghino la mancanza dell'apporto offensivo del 23, dopo 24' minuti di gioco c'era ancora partita perché, dall'altra parte, a parte i 14 punti di Pierce (21 alla fine), i 13 di un maestoso Allen (25 totali) e pure Garnett in doppia cifra (e 18 al 48' di gioco), mancava all'appello un Rondo da 0/2 dal campo e nessun tentativo dalla lunetta, con la tripla alla sirena del primo quarto (mani in faccia del difensore, notevolmente più alto, ma non c'era tempo per sfruttare il miss match e andare in penetrazione, quindi tentativo lungo, ed elevazione spaventosa tanto da far sì che Rondo, 1 metro e 85 centimetri d'altezza, sovrastasse il difensore Cavs, alto intorno ai 2 metri: gesto atletico fantastico!) andata sì a segno, ma non convalidata (la mano ha lasciato il pallone una frazione di secondo dopo l'illuminazione del tabellone).
Ma Rajon è un giocatore meraviglioso, capace, da solo, di spostare gli equilibri di una partita, ed è così che, nel secondo tempo, ha cambiato tendenza alle proprie statistiche mettendo a segno 16 punti col 70% dal campo negli ultimi due quarti.
Voglio tornare un attimo all'accenno del maestoso Allen; ebbene: è stato mortifero nel tiro da tre!
Dopo aver tirato sul ferro i primi tre tentativi, ha messo dentro tutti i successivi, per un 6/9 da tre che fa spavento, ma di certo non rende l'idea piena della difficoltà di quei canestri, riuscendo, almeno in due o tre occasioni, a far sì che alcuni passaggi scriteriati, o quasi, dei compagni risultassero assist: mani in faccia, in mezzo a tre, elevazione e BAM! Solo rete!
Dinamica di tiro perfetta, da anni penso che sia la più bella da vedere nell'intero panorama NBA, e poi è un giocatore di striscia come pochi ce ne sono, magnifico!
Significativo il dato che mostra tutti (TUTTI!) i Celtics con un valore positivo di valutazione (Pierce il migliore, con 33).
Tra i Cavs, il migliore, non soltanto prendendo in esame l'apporto offensivo, è stato Shaq, 21 punti con 7/11 dal campo in poco più di 26', ma soprattutto tanta quantità in difesa, per quel che ha potuto contro il fiume verde in piena.
A posteriori, si può dire che sia stata pesante l'assenza di un Delonte West che garantisce sempre a Cleveland un buon apporto offensivo.
Ah, ma comunque ho capito subito che stavolta per Cleveland non ce n'era: Shaq ai liberi, primo quarto, e fa 2/2!
No, non ci siamo, troppa grazia!

 

____________________

« La superstizione porta sfortuna »
(Raymond Merrill Smullyan, 5000 B.C. and other philosophical fantasies, 1.3.8)


Fantaciclismo Cicloweb 2010

Piazzamenti sul podio:


Omloop Het Nieuwsblad Élite: 3°
E3 Prijs Vlaanderen - GP Harelbeke: 2°
GP Miguel Indurain: 1°
Ronde van Vlaanderen / Tour des Flandres: 3°
Rund um Köln: 1°
Liège-Bastogne-Liège: 1°
Giro d'Italia: Carrara - Montalcino: 2°
Tour de France: Sisteron - Bourg-lès-Valence: 1°
Tour de France: Longjumeau - Paris Champs-Élysées: 1°
Tour de France - classifica finale: 3°
Gran Premio Città di Peccioli - Coppa G. Sabatini: 1°

---

Asso di Fiori

 
Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Livello Fausto Coppi
UTENTE DELL'ANNO 2009
Utente del mese Luglio, Novembre e Dicembre 2009




Posts: 15932
Registrato: Jul 2007

  postato il 12/05/2010 alle 15:55

Distogliendo l'attenzione da gara-5, voglio render merito alla tripla doppia di Rondo in gara-4, 29 punti, 18 rimbalzi e 13 assist, la quarta in carriera ai playoffs, dietro soltanto a Bird (10) e Havlicek (5), nella storia dei Celtics.
Ad ogni modo, statisticamente, trattasi della terza tripla doppia della storia, dietro soltanto a due nomi che fanno impressione, ovvero Wilt Chamberlain e Oscar Robertson.

Per quanto riguarda le altre serie, perentorio 4-0 di Phoenix su San Antonio, con un Nash costretto a giocare con un occhio solo per buona parte di gara-4, a causa di una gomitata involontaria di Duncan.
Ma stiamo parlando di Nash, quindi non c'è da stupirsi se, pur menomato, ha messo dentro 10 punti nel solo ultimo quarto.
Quella tra Cleveland e Boston e l'unica serie ancora in gioco, visto che, negli altri casi, sono arrivati tutti 4-0 (non mi soffermo ulteriormente, però voglio dire che ad Atlanta è mancato l'apporto di Joe Johnson, e rende l'idea il fatto che, per numero di tiri presi in questi playoffs, sia secondo soltanto a Bryant, ma, in termini di punti segnati, non è tra i primi venti).

 

____________________

« La superstizione porta sfortuna »
(Raymond Merrill Smullyan, 5000 B.C. and other philosophical fantasies, 1.3.8)


Fantaciclismo Cicloweb 2010

Piazzamenti sul podio:


Omloop Het Nieuwsblad Élite: 3°
E3 Prijs Vlaanderen - GP Harelbeke: 2°
GP Miguel Indurain: 1°
Ronde van Vlaanderen / Tour des Flandres: 3°
Rund um Köln: 1°
Liège-Bastogne-Liège: 1°
Giro d'Italia: Carrara - Montalcino: 2°
Tour de France: Sisteron - Bourg-lès-Valence: 1°
Tour de France: Longjumeau - Paris Champs-Élysées: 1°
Tour de France - classifica finale: 3°
Gran Premio Città di Peccioli - Coppa G. Sabatini: 1°

---

Asso di Fiori

 
Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Livello Greg Lemond




Posts: 853
Registrato: Jun 2005

  postato il 14/05/2010 alle 11:33
Caro Abajia,
stanotte c'è stata Boston-Cleveland, gara 6 che ha sancito il passaggio del turno di Boston. Sarà stata l'ultima partita di LBJ in maglia Cavs? Io credo di sì, credo che andrà a bussare da qualche altra parte. Ma soprattutto mi auguro per lui che trovi un allenatore diverso da Mike Brown, uno che gli faccia capire davvero che se non unisce il suo enorme talento con un gioco di squadra, per lui si fa dura. Se notiamo la sua parabola, dalla finale del 2007 è andato regredendo come risultati di squadra, pur migliorando personalmente. Ciò vuol dire che qualcosa non va. Quest'allenatore potrebbe essere D'Antoni? Perchè no? Io mi auguro che vada ai Knicks.

Per il resto, non siamo andati molto forte coi pronostici. Entrambi abbiamo sbagliato Cleveland-Boston, di cui ho parlato, e Phoenix-San Antonio.
Questa sfida è stata davvero strana. Nash è stato impareggiabile, ha giocato gara 4 con un occhio chiuso eppure non se n'è accorto nessuno. E comunque, Popovich non è riuscito ad arginarlo per tutta la serie. In pratica, San Antonio sistemava la squadra, teneva per metà partita, e a quel punto, quando tutto diceva Spurs, quando i Suns giocavano senza correre, non riusciva a fermarli su metà campo. Complimenti ai Suns!

Non ha avuto storia LA-Utah, e qui forse abbiamo sopravvalutato Utah, oltre al fatto che è vero che LA gioca sottotono ma sa alzare il proprio livello quando necessario. Diciamo che cercano di non sprecare energie inutili.

Infine, unico pronostico veramente centrato da me, Orlando ha distrutto Atlanta, avendo qualche difficoltà solo in gara 2. Ma lì ha deciso Carter. Orlando mi piace per come riesce a dimenticarsi del suo giocatore numero 12 e vincere ugualmente. Atlanta è stata tradita di Joe Johnson soprattutto, ma pochi dei suoi sono stati all'altezza.

Tra l'altro, si può notare come sia Joe Johnson, che LBJ, alla vigilia della free agency abbiano offerto prestazioni non all'altezza, un po' come quei calciatori che pensano già al nuovo anno alla nuova maglia. E' chiaro che la regola non vale per tutti, perchè Wade è stato straordinario contro Boston al primo turno, tenendo in piedi la squadra da solo, ma in fondo dandoci l'ennesima dimostrazione che da solo puoi vincere 1 partita, ma mai una serie.

Le finali di conference:

Orlando-Boston
Los Angeles-Phoenix

 

____________________
FANTACICLISMO CICLOWEB
-Tour 2009-
2a tappa (Brignoles) - 17a tappa (Le Grand Bornand) - 20a tappa (Mont Ventoux)
-Vuelta 2009-
15a tappa (Cordoba) - 18a tappa (Avila)
-Vuelta 2010-
6a tappa (Murcia) - 21a tappa (Madrid)

Grazie Vino

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi
UTENTE DELL'ANNO 2009
Utente del mese Luglio, Novembre e Dicembre 2009




Posts: 15932
Registrato: Jul 2007

  postato il 14/05/2010 alle 20:14
Originariamente inviato da toro

Caro Abajia




stanotte c'è stata Boston-Cleveland, gara 6 che ha sancito il passaggio del turno di Boston. Sarà stata l'ultima partita di LBJ in maglia Cavs? Io credo di sì, credo che andrà a bussare da qualche altra parte. Ma soprattutto mi auguro per lui che trovi un allenatore diverso da Mike Brown, uno che gli faccia capire davvero che se non unisce il suo enorme talento con un gioco di squadra, per lui si fa dura. Se notiamo la sua parabola, dalla finale del 2007 è andato regredendo come risultati di squadra, pur migliorando personalmente. Ciò vuol dire che qualcosa non va. Quest'allenatore potrebbe essere D'Antoni? Perchè no? Io mi auguro che vada ai Knicks.

Si parlava qualche sera fa, a detta di Federico Buffa, che l'aria di cambiamento, dalle parti di Cleveland, tiri già da un po', almeno dal finale di stagione regolare, dunque tutto farebbe credere che, se perfino un record di 61-21 non è riuscito a dissuadere LeBron dall'alimentare simili voci alla vigilia dei playoffs, le percentuali di vederlo indossare una maglia diversa da quella dei Cavs siano molto alte.
Tuttavia, l'argomento si faceva interessante e meno scontato allorché veniva chiamato in causa il super contratto che Gund sarebbe intenzionato a proporre al fuoriclasse di Akron...

Vedremo, diceva Bugno, e vedremo per davvero.
Detto ciò, sono certo che sono più di qualcuno i proprietari che sarebbero in grado di pareggiare o migliorare l'eventuale offerta dello stesso Gund, non fosse altro che per il ritorno d'immagine che l'operazione comporterebbe, con conseguente grandissimo ritorno economico che farebbe sì che l'affare fosse finanziariamente positivo, in ogni caso.

Quanto all'aspetto tecnico che riporti, sono d'accordo se, con "gioco di squadra", lasci ad intendere "squadra più competitiva" e non un rimando ad un presunto scarso coinvolgimento dei giocatori che non sono James nel gioco di Cleveland.
Il roster avrebbe davvero bisogno di un paio di innesti buoni; o meglio: di uno eccezionale (ed è di un centrale di grande livello che i Cavs necessitano, e i soldi eventualmente spesi per un Howard, per dire, sarebbero, pur in quantità industriali, comunque ben riposti; l'ho buttata là, andando a pescare nel mazzo il giocatore che, ora come ora, più sarebbe opportuno al gioco di Cleveland, ma ce ne sono altri ben più "abbordabili" dal punto di vista finanziario) e di un altro discreto, almeno.
Mai come quest'anno s'è visto un James tanto convinto nel voler coinvolgere i compagni, e più che su episodi particolari che potrebbero voler dire tanto così come molto poco, mi soffermo sul fatto che, pur con un Mo Williams indicato al possesso del pallone nella metà campo di difesa (cosa che, fino allo scorso anno, il più delle volte faceva LeBron), proprio per ovviare al problema - se così vogliamo chiamarlo - di un gioco troppo "lebroncentrico", il numero di assist è di gran lunga il migliore fra i sette anni a Cleveland (nonostante, fra le altre cose, per la prima volta il suo minutaggio complessivo in regular season risulti inferiore ai 3000 minuti).
Fino alla stagione scorsa, era frequente, nell'arco della stessa partita, vedere LeBron portare il pallone per tutta la propria metà campo e concludere l'azione con un una penetrazione o un pick-and-roll dall'arco, il tutto senza alcun passaggio, mentre simili episodi, nel giro di un anno, sono divenuti quasi una rarità - a parte in occasioni particolari di adesso-ti-faccio-vedere-chi-sono e "m'hai provocato? e io me te magno!".

 

____________________

« La superstizione porta sfortuna »
(Raymond Merrill Smullyan, 5000 B.C. and other philosophical fantasies, 1.3.8)


Fantaciclismo Cicloweb 2010

Piazzamenti sul podio:


Omloop Het Nieuwsblad Élite: 3°
E3 Prijs Vlaanderen - GP Harelbeke: 2°
GP Miguel Indurain: 1°
Ronde van Vlaanderen / Tour des Flandres: 3°
Rund um Köln: 1°
Liège-Bastogne-Liège: 1°
Giro d'Italia: Carrara - Montalcino: 2°
Tour de France: Sisteron - Bourg-lès-Valence: 1°
Tour de France: Longjumeau - Paris Champs-Élysées: 1°
Tour de France - classifica finale: 3°
Gran Premio Città di Peccioli - Coppa G. Sabatini: 1°

---

Asso di Fiori

 
Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Livello Fausto Coppi
UTENTE DELL'ANNO 2009
Utente del mese Luglio, Novembre e Dicembre 2009




Posts: 15932
Registrato: Jul 2007

  postato il 14/05/2010 alle 20:38

Chiudendo il discorso su James e la relativa serie di semifinale contro Boston, è vero che, nella nottata italiana, è arrivata la tripla doppia, ma, se si considera che 9 punti sono arrivati a cronometro fermo, fanno 18 punti con 21 tiri dal campo, con 6/17 da due.
Insomma, a parte tutto, come in gara-5, così anche questa volta mi vien da dire che è mancato, da LeBron, il livello offensivo che ci si attendeva.


Per il resto, non siamo andati molto forte coi pronostici. Entrambi abbiamo sbagliato Cleveland-Boston, di cui ho parlato, e Phoenix-San Antonio. Questa sfida è stata davvero strana. Nash è stato impareggiabile, ha giocato gara 4 con un occhio chiuso eppure non se n'è accorto nessuno. E comunque, Popovich non è riuscito ad arginarlo per tutta la serie. In pratica, San Antonio sistemava la squadra, teneva per metà partita, e a quel punto, quando tutto diceva Spurs, quando i Suns giocavano senza correre, non riusciva a fermarli su metà campo. Complimenti ai Suns!

Non ha avuto storia LA-Utah, e qui forse abbiamo sopravvalutato Utah, oltre al fatto che è vero che LA gioca sottotono ma sa alzare il proprio livello quando necessario. Diciamo che cercano di non sprecare energie inutili.

Eh già! Al solito, ho ciccato alla grande più d'un pronostico!
Mi sono fidato dell'esperienza a simili occasioni che di certo agli Spurs non manca, molto più che dei precedenti recenti, prima dell'ultimo, che vedono San Antonio quasi sempre vincente nelle serie di playoffs contro Phoenix (che, per meglio dire, non hanno avuto voce in capitolo nella scelta del mio pronostico!).
A dispetto di un Duncan per il quale, sinceramente, non nutrivo chissà quali aspettative, attendevo però che Ginobili fosse il solito "animale da agonismo" (invece, percentuali veramente pessime, contro i Suns, in tre partite su quattro) e che Parker riuscisse a rendere almeno al settanta per cento delle sue capacità (cosa che non è avvenuta; non ci si lasci ingannare dalle percentuali dal campo, il Tony pre-infortunio era ben altra cosa).
Ad ogni modo, sono ben felice della possibilità di godere di un Nash alle prese con la difesa dei Lakers. Altroché!
Detto ciò, aggiungo che sono persuaso che Dudley, cecchino quasi infallibile anche in gara-4, avesse un conto in sospeso con qualcuno della truppa di San Antonio...

E, a proposito di Atlanta - Orlando, pensavo che gli Hawks riuscissero a mettere in cascina un paio di vittorie, almeno una sul parquet di casa, ma la superiorità dei "magici" è stata marcata, oltre al già citato scarsissimo contributo di Joe Johnson.

Su LA Lakers - Utah dico solo una cosa: più che da Deron Williams, mi aspettavo molto di più da Boozer!

 

____________________

« La superstizione porta sfortuna »
(Raymond Merrill Smullyan, 5000 B.C. and other philosophical fantasies, 1.3.8)


Fantaciclismo Cicloweb 2010

Piazzamenti sul podio:


Omloop Het Nieuwsblad Élite: 3°
E3 Prijs Vlaanderen - GP Harelbeke: 2°
GP Miguel Indurain: 1°
Ronde van Vlaanderen / Tour des Flandres: 3°
Rund um Köln: 1°
Liège-Bastogne-Liège: 1°
Giro d'Italia: Carrara - Montalcino: 2°
Tour de France: Sisteron - Bourg-lès-Valence: 1°
Tour de France: Longjumeau - Paris Champs-Élysées: 1°
Tour de France - classifica finale: 3°
Gran Premio Città di Peccioli - Coppa G. Sabatini: 1°

---

Asso di Fiori

 
Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Livello Greg Lemond




Posts: 853
Registrato: Jun 2005

  postato il 14/05/2010 alle 23:47
Faccio un po' di tagli per non riportare tutto il tuo post e risponderti meglio.

Originariamente inviato da Abajia

Quanto all'aspetto tecnico che riporti, sono d'accordo se, con "gioco di squadra", lasci ad intendere "squadra più competitiva" e non un rimando ad un presunto scarso coinvolgimento dei giocatori che non sono James nel gioco di Cleveland.
Il roster avrebbe davvero bisogno di un paio di innesti buoni[...]
Mai come quest'anno s'è visto un James tanto convinto nel voler coinvolgere i compagni, [...]
Fino alla stagione scorsa, era frequente, nell'arco della stessa partita, vedere LeBron portare il pallone per tutta la propria metà campo e concludere l'azione con un una penetrazione o un pick-and-roll dall'arco, il tutto senza alcun passaggio, mentre simili episodi, nel giro di un anno, sono divenuti quasi una rarità - a parte in occasioni particolari di adesso-ti-faccio-vedere-chi-sono e "m'hai provocato? e io me te magno!".


In realtà non intendevo nè l'una nè l'altra cosa. E' chiaro che i Cavs avrebbero bisogno di giocatori che diano una mano a LeBron, che al momento è circondato da tutti giocatori medio/buoni, ma dove nessuno ha la forza di dire: "quando non c'è il re, ci penso io". Cosa che i Celtics hanno: se non c'è Pierce, c'è Garnett, o c'è Allen... quanta abbondanza. Nei Cavs, fuori LeBron, chi si prende le responsabilità? Mo' Williams può fare bene, ma non è quel giocatore lì e nessuno di quelli visti contro Boston lo è. Oddio, Shaq ha giocato bene, ma non è con Shaq che si può sperare nel futuro.
Quello che volevo dire è che a Cleveland manca un sistema (parere personalissimo). E' LeBron che decide(va?) tutto. Voglio fare tutto io? faccio tutto io. Voglio far giocare i miei compagni? Gli passo il pallone. Non è quello che serve. Es.: i Lakers hanno il celeberrimo Triangolo, in cui Bryant si muove. Poi, sulla palla decisiva, ci pensa lui. Ma quante volte può capitare? 7, 8 a partita (quelle difficili), altrimenti, c'è un sistema. Es. 2: i Celtics hanno la difesa dentro l'area. Garnett dirige e tutti chiudono l'area, persino Rasheed Wallace. In attacco sono un po' più ballerini, ma hanno un sistema eccellente difensivo. Robinson, folletto di New York, è arrivato lì, non c'ha capito niente e sverna in panchina.
Potremmo continuare. Gli Spurs, i Magic, hanno sistemi chiari costruiti sui loro giocatori chiave a cui hanno messo accanto i comprimari migliori.
Mi pare che a fine stagione fosse venuta fuori una statistica che diceva che quando era assente James i Cavs avevano perso tipo 15 partite consecutive. Ciò vuol dire: a) che erano comprimari modesti; b) che non avevano un sistema forte. Io il sistema infatti di Cleveland non l'ho mai visto, ho sempre visto grandi individualità e mai un piano tattico. Varejao difende splendidamente, ma lo farebbe in qualunque altra squadra. Forse Brown, discepolo di Popovich, non aveva la elasticità per creare un sistema diverso da quello di provenienza, dove non è l'ala ad essere il giocatore dominante. O magari non ha avuto la forza di dire qualche no a James, di fargli capire che era più importante avere degli attacchi da schema piuttosto che aspettare i suoi colpi di genio (che pure sono evidentissimi). Fatto sta che i risultati sono negativi.

 

____________________
FANTACICLISMO CICLOWEB
-Tour 2009-
2a tappa (Brignoles) - 17a tappa (Le Grand Bornand) - 20a tappa (Mont Ventoux)
-Vuelta 2009-
15a tappa (Cordoba) - 18a tappa (Avila)
-Vuelta 2010-
6a tappa (Murcia) - 21a tappa (Madrid)

Grazie Vino

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi
UTENTE DELL'ANNO 2009
Utente del mese Luglio, Novembre e Dicembre 2009




Posts: 15932
Registrato: Jul 2007

  postato il 15/05/2010 alle 01:11

Adesso, dopo aver capito cosa intendessi veramente dire, toro, posso dirmi assolutamente d'accordo con te.
Avevo evidentemente malinteso, dato che pensavo tu lasciassi ad intendere che sì, la squadra dei Cavs è "lebroncentrica" e siam d'accordo, ma anche che James non fa alcunché per non palesarlo.
Al contrario, per quello che ho visto io in questa stagione, molto spesso il fatto che un po' tutti si aspettassero che fosse LeBron a finalizzare gran parte delle azioni d'attacco ha comportato che le difese avversarie si schierassero in modo da concedere inevitabilmente spazi più larghi ai compagni (chiamarli comprimari mi sembra ingeneroso... ), spesso e volentieri serviti al bacio dallo stesso James.
Capisco il tuo discorso e, come detto, lo condivido, e la mia opinione era intuibile già col post precedente, quando ho scritto che, per come la vedo io, l'ingaggio di un ottimo centrale è alla stregua del necessario.
In tal modo, anche col 23 dei Cavs ancora sulle spalle di James, il gioco risulterebbe essere "calamitato" molto più verso la zona pitturata, e avere un punto di riferimento sotto canestro in grado di dettare la linea del passaggio profondo è, per ogni squadra, manna dal cielo.
Con un centro poderoso che garantisca 40' di rendimento pieno (Shaq, ora come ora, nella migliore delle giornate ha fiato per 25' o poco più) e che sia capace di essere l'ago della bilancia per il tipo di giocata offensiva che, per come la vedo io, è in assoluto la più redditizia - il dentro-fuori -, i "cavalieri" sarebbero pressoché apposto, salvo qualche ritocchino che cambierebbe minimamente la sostanza.
La forza di Orlando sta in Howard, per quanto sia indubbiamente valido anche l'intorno, perché "Superman" (peraltro soprannome che, attribuito al centro dei Magic, ha fatto incacchiare Shaq ), a due metri dal canestro, attira puntualmente il raddoppio e, se non va a canestro, scarica fuori per un compagno all'arco, spesso e volentieri con spazi che invitano alla conclusione.

 

____________________

« La superstizione porta sfortuna »
(Raymond Merrill Smullyan, 5000 B.C. and other philosophical fantasies, 1.3.8)


Fantaciclismo Cicloweb 2010

Piazzamenti sul podio:


Omloop Het Nieuwsblad Élite: 3°
E3 Prijs Vlaanderen - GP Harelbeke: 2°
GP Miguel Indurain: 1°
Ronde van Vlaanderen / Tour des Flandres: 3°
Rund um Köln: 1°
Liège-Bastogne-Liège: 1°
Giro d'Italia: Carrara - Montalcino: 2°
Tour de France: Sisteron - Bourg-lès-Valence: 1°
Tour de France: Longjumeau - Paris Champs-Élysées: 1°
Tour de France - classifica finale: 3°
Gran Premio Città di Peccioli - Coppa G. Sabatini: 1°

---

Asso di Fiori

 
Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Livello Fausto Coppi
UTENTE DELL'ANNO 2009
Utente del mese Luglio, Novembre e Dicembre 2009




Posts: 15932
Registrato: Jul 2007

  postato il 19/05/2010 alle 01:52

Si sono giocate le prime due partite delle finali di Conference NBA, le rispettive gare-1.

Non mi dilungo tanto, e dico che, nel risultato di 92-88 accusato da Orlando nella sconfitta casalinga contro Boston (peraltro, la squadra di Van Gundy veniva da una striscia positiva di 14 incontri), pesano come macigni i tanti, senz'altro troppi tiri non forzati sbagliati.
Sono svariate le occasioni in cui i tiratori dei Magic, pescati piedi per terra all'arco, hanno tirato sul ferro.
È ancor più sintomatico di quanto questa situazione di gioco abbia inciso notevolmente il fatto che Orlando abbia catturato più rimbalzi e abbia tirato poco più della compagine bostoniana.
S'è rivelata brillante, fra le altre cose, la decisione di non raddoppiare su Howard (contenuto bene dai Celtics) per non concedere facili spazi allo scarico fuori.
Allen solito cecchino, 25 punti col 50% dal campo.

Mi son gustato anche l'altra partita, quella che ha visto Los Angeles passeggiare, o quasi, sui Suns.
Un Odom straripante ha giocato a fare il Gulliver contro la difesa di lillipuziani (non in termini di altezza, ma di quello che s'è visto sul parquet), per totali 19 rimbalzi, uniti ai 19 punti, dei quali una quindicina ha contribuito ai 62 di squadra del primo tempo.
Ecco, il primo tempo: dopo un quarto iniziale nettamente a favore dei giallo-viola, il ritorno di Phoenix è stato sensibile, ma poi LA ha chiuso il secondo periodo di gioco con un notevole parziale di oltre dieci punti di margine.
Dopodiché, il Bryant del terzo quarto ha fatto il resto, mettendo a referto, in quei 12', la magnificenza di 21 punti con 7/10 dal campo, contro i 24 totali di tutti i Suns.
Per l'appunto, Kobe è stato IL fattore di questa gara-1.
Più di Odom e di un Gasol da 21 punti con 10/13 al tiro.
Esaustive, in questo senso, le dichiarazioni di Nash a fine partita, quando ha rimarcato il fatto che, effettivamente, Bryant ha impostato, per tipologia di gioco, la partita che i Suns volevano, cioè poche penetrazioni e tiri da lontano senza ritmo.
Ecco: se poi buona parte di quei tiri cade dentro il canestro, il discorso non sussiste.
Alla cassa fanno 40 punti con 13/23 dal campo e 11/12 dalla lunetta, con oltre 10' minuti in panca, a risultato pressoché acquisito.
E pensare che KB gioca ancora con la frattura al dito e con un ginocchio decisamente malconcio, tanto che il giocatore è stato sottoposto, prima di scendere in campo, ad un drenaggio che ha tirato fuori diversi centimetri di liquidi.

 

____________________

« La superstizione porta sfortuna »
(Raymond Merrill Smullyan, 5000 B.C. and other philosophical fantasies, 1.3.8)


Fantaciclismo Cicloweb 2010

Piazzamenti sul podio:


Omloop Het Nieuwsblad Élite: 3°
E3 Prijs Vlaanderen - GP Harelbeke: 2°
GP Miguel Indurain: 1°
Ronde van Vlaanderen / Tour des Flandres: 3°
Rund um Köln: 1°
Liège-Bastogne-Liège: 1°
Giro d'Italia: Carrara - Montalcino: 2°
Tour de France: Sisteron - Bourg-lès-Valence: 1°
Tour de France: Longjumeau - Paris Champs-Élysées: 1°
Tour de France - classifica finale: 3°
Gran Premio Città di Peccioli - Coppa G. Sabatini: 1°

---

Asso di Fiori

 
Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Livello Fausto Coppi
UTENTE DELL'ANNO 2009
Utente del mese Luglio, Novembre e Dicembre 2009




Posts: 15932
Registrato: Jul 2007

  postato il 19/05/2010 alle 01:52

Si sono giocate le prime due partite delle finali di Conference NBA, le rispettive gare-1.

Non mi dilungo tanto, e dico che, nel risultato di 92-88 accusato da Orlando nella sconfitta casalinga contro Boston (peraltro, la squadra di Van Gundy veniva da una striscia positiva di 14 incontri), pesano come macigni i tanti, senz'altro troppi tiri non forzati sbagliati.
Sono svariate le occasioni in cui i tiratori dei Magic, pescati piedi per terra all'arco, hanno tirato sul ferro.
È ancor più sintomatico di quanto questa situazione di gioco abbia inciso notevolmente il fatto che Orlando abbia catturato più rimbalzi e abbia tirato poco più della compagine bostoniana.
S'è rivelata brillante, fra le altre cose, la decisione di non raddoppiare su Howard (contenuto bene dai Celtics) per non concedere facili spazi allo scarico fuori.
Allen solito cecchino, 25 punti col 50% dal campo.

Mi son gustato anche l'altra partita, quella che ha visto Los Angeles passeggiare, o quasi, sui Suns.
Un Odom straripante ha giocato a fare il Gulliver contro la difesa di lillipuziani (non in termini di altezza, ma di quello che s'è visto sul parquet), per totali 19 rimbalzi, uniti ai 19 punti, dei quali una quindicina ha contribuito ai 62 di squadra del primo tempo.
Ecco, il primo tempo: dopo un quarto iniziale nettamente a favore dei giallo-viola, il ritorno di Phoenix è stato sensibile, ma poi LA ha chiuso il secondo periodo di gioco con un notevole parziale di oltre dieci punti di margine.
Dopodiché, il Bryant del terzo quarto ha fatto il resto, mettendo a referto, in quei 12', la magnificenza di 21 punti con 7/10 dal campo, contro i 24 totali di tutti i Suns.
Per l'appunto, Kobe è stato IL fattore di questa gara-1.
Più di Odom e di un Gasol da 21 punti con 10/13 al tiro.
Esaustive, in questo senso, le dichiarazioni di Nash a fine partita, quando ha rimarcato il fatto che, effettivamente, Bryant ha impostato, per tipologia di gioco, la partita che i Suns volevano, cioè poche penetrazioni e tiri da lontano senza ritmo.
Ecco: se poi buona parte di quei tiri cade dentro il canestro, il discorso non sussiste.
Alla cassa fanno 40 punti con 13/23 dal campo e 11/12 dalla lunetta, con oltre 10' minuti in panca, a risultato pressoché acquisito.
E pensare che KB gioca ancora con la frattura al dito e con un ginocchio decisamente malconcio, tanto che il giocatore è stato sottoposto, prima di scendere in campo, ad un drenaggio che ha tirato fuori diversi centimetri di liquidi.

A margine del risultato, voglio fare menzione di un gesto atletico strabiliante da parte di Shannon Brown, folle al punto giusto per staccare in salto da poco dopo la linea del tiro libero e cercare la schiacciata con tanto di tentativo di bypassare bellamente Stoudemire.
Fra Brown e Stoudemire passano 15 centimetri di differenza in altezza, a favore (ma sono contrario a questo modo di dire, come se l'altezza fosse sempre e comunque vantaggiosa!) di quest'ultimo.
E poco importa, ai fini della bellezza del gesto, se è stato fischiato sfondamento e la schiacciata s'è spenta sul ferro.

Parlando del risultato, i 128 punti dei Lakers (107 per Phoenix) rappresentano la terza miglior prestazione stagionale, dopo i 131 contro Dallas e i 130 contro Golden State.
Con statistiche del genere per LA, evitare la sconfitta per chi ci gioca contro è impresa titanica o quasi; basti pensare che, con 120 o più punti segnati dai Lakers, la squadra lacustre ha un ruolino di 97 vittorie e 10 sconfitte.

Stanotte, gara-2 ad Orlando.


PS: Ah, non mi sarei dilungato tanto, dicevo...

 

____________________

« La superstizione porta sfortuna »
(Raymond Merrill Smullyan, 5000 B.C. and other philosophical fantasies, 1.3.8)


Fantaciclismo Cicloweb 2010

Piazzamenti sul podio:


Omloop Het Nieuwsblad Élite: 3°
E3 Prijs Vlaanderen - GP Harelbeke: 2°
GP Miguel Indurain: 1°
Ronde van Vlaanderen / Tour des Flandres: 3°
Rund um Köln: 1°
Liège-Bastogne-Liège: 1°
Giro d'Italia: Carrara - Montalcino: 2°
Tour de France: Sisteron - Bourg-lès-Valence: 1°
Tour de France: Longjumeau - Paris Champs-Élysées: 1°
Tour de France - classifica finale: 3°
Gran Premio Città di Peccioli - Coppa G. Sabatini: 1°

---

Asso di Fiori

 
Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Livello Campionato di Zurigo




Posts: 69
Registrato: Feb 2005

  postato il 22/05/2010 alle 15:31
Ero dei 76ers quando in Italia si conoscevano solo 3 squadre NBA. Diventai blazeriano ai tempi di Petrovic e poi dopo la sua morte approdai mi spostai da New Jersey a New York, ebbene anche se mi piacerebbe vedere Lebron al Madison, sarei molto felice che si fermasse a Cleveland.

http://video.gazzetta.it/?vxSiteId=bf992dde-bbc1-43ef-860e-e9cb79d55af9&vxChannel=BasketNews&vxClipId=2570_c63f9044-6589-11df-a4e0-00144f02aabe&vxBitrate=300

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi
UTENTE DELL'ANNO 2009
Utente del mese Luglio, Novembre e Dicembre 2009




Posts: 15932
Registrato: Jul 2007

  postato il 05/06/2010 alle 03:25


Stasera/stanotte mi son guardato e gustato la prima di LA - Boston.
La replica, ma come se fosse in diretta, ché son riuscito a tenermi all'oscuro del risultato prima della partita.

Lakers dominanti, i Celtics sono sempre rimasti aggrappati con le unghie, ma mai hanno dato la reale impressione di poter ribaltare la situazione a loro favore.

I pronostici, più che sulla preponderanza dell'una o dell'altra squadra, si soffermavano su quante scene di nervosismo si sarebbero viste già in gara-1.
Beh, per la prima sono bastati 33" contati, quando Artest e Pierce non se le sono mandate a dire.
Qua si parla di due tosti: il primo s'è praticamente offerto ai Lakers, senza giri di parole, in un momento in cui, in linea di massima, si tende a pensare che sarebbe meglio evitare di frequentare spogliatoi con cui non si ha a che fare, cioè mentre Boston, sul parquet, festeggiava la conquista del quindicesimo anello...; il secondo è uno che è ancora capace di tutto ciò di cui sappiamo che Pierce è capace, dopo esser sopravvissuto ad una coltellata ad un pollice dal cuore. I giri del motore sono diminuiti un po', ma Paul riesce quasi sempre a tirare con la mano avversaria distante dagli occhi.

Il primo quarto è viaggiato sul filo dell'equilibrio, fino ai secondi finali che, con Kobe, secondo consuetudine agli sgoccioli dei primi 12', in panca, pareva dovessero avere lo scopo di far passare del tempo prima della sirena, invece sono arrivati cinque punti in fila, con Brown che l'ha fatta sotto al naso a Rondo (partito bene, suoi 6 punti dei primi 8 targati Celtics, coi tempi giusti nell'aggirare le marcature) dopo che questi avesse ricevuto il passaggio di avvio dell'azione, andando a canestro per il +5.

La "zona di contatto" tra Bryant e Allen è quella che ha segnato le sorti della partita, perché, mentre Ray si vedeva fischiare il quinto fallo già a metà del terzo quarto, Kobe, in quei 12', metteva a referto 14 dei suoi totali 30 punti.
Proporzionalmente più del 24, sono risultati decisivi Artest e Gasol con prestazioni di mostruosa efficacia fisica - non a caso, sul 91-76, con Ron in campo LA aveva un trend positivo di +28 punti.
Chiave di lettura della partita? I punti sui secondi tiri: 16 a 0(!) pro Lakers.

L'ultimo periodo ha avuto inizio col risultato, se non compromesso per Boston, quasi, e in quest'ottica si può dire che il break iniziale di 8-1 per i Celtics sia stato una sorta di fuoco di paglia.

Per Bryant è arrivato il trentello ad un paio di secondi dalla sirena di chiusura, e l'impressione è che stesse cercando la tripla... che gli è valsa l'undicesima partita nelle ultime dodici chiusa con almeno trenta punti.

 

____________________

« La superstizione porta sfortuna »
(Raymond Merrill Smullyan, 5000 B.C. and other philosophical fantasies, 1.3.8)


Fantaciclismo Cicloweb 2010

Piazzamenti sul podio:


Omloop Het Nieuwsblad Élite: 3°
E3 Prijs Vlaanderen - GP Harelbeke: 2°
GP Miguel Indurain: 1°
Ronde van Vlaanderen / Tour des Flandres: 3°
Rund um Köln: 1°
Liège-Bastogne-Liège: 1°
Giro d'Italia: Carrara - Montalcino: 2°
Tour de France: Sisteron - Bourg-lès-Valence: 1°
Tour de France: Longjumeau - Paris Champs-Élysées: 1°
Tour de France - classifica finale: 3°
Gran Premio Città di Peccioli - Coppa G. Sabatini: 1°

---

Asso di Fiori

 
Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Livello Fausto Coppi
UTENTE DELL'ANNO 2009
Utente del mese Luglio, Novembre e Dicembre 2009




Posts: 15932
Registrato: Jul 2007

  postato il 05/06/2010 alle 03:25


Oh, 'sto qua pare un altro giocatore da quello dei 16 punti che gli sono valsi il proprio minimo storico ai play-offs.
Per non saper leggere né scrivere, Bynum ha voluto sottoporsi alle stesse operazioni di drenaggio al ginocchio che hanno "resuscitato" Kobe.

A proposito, tra il pubbblico c'era "Mister Logo" Jerry West (quello del segreto di Pulcinella, mi verrebbe da dire, perché che a lui sia ispirato il logo NBA lo sanno svariate decine di milioni di teste sparse per il continente americano e non solo, ma non lo si vuole dire a voce troppo alta perché la cosa comporterebbe che... a Jerry spetterebbero palate di milioni di dollari; bella trovata! ). Ciao, grandissimo!

Una curiosità: coach Rivers, in occasione dell'ultima partita a LA in stagione regolare, contro i Lakers, s'è fatto consegnare 100 verdoni a testa da ognuno dei suoi giocatori, con la promessa che li avrebbe restituiti quando, in finale, sarebbero tornati a Los Angeles.
Come a dire: non avevo dubbi che noi ci saremmo arrivati tanto quanto che "quelli là" avrebbero fatto altrettanto. Ci siamo.

Beh, per quello che può valere (una beneamata ceppa ), gli auspici non sono dei migliori per gli "irlandesi" di Boston: coach Jackson, nelle 47 volte che ha esordito una serie di play-offs vincendo, ha sempre vinto la serie.
La 48esima occasione è arrivata. Alcuni direbbero che si è a ben più della metà dell'opera, visti i precedenti.

Lo scopriremo solo vivendo.





 

____________________

« La superstizione porta sfortuna »
(Raymond Merrill Smullyan, 5000 B.C. and other philosophical fantasies, 1.3.8)


Fantaciclismo Cicloweb 2010

Piazzamenti sul podio:


Omloop Het Nieuwsblad Élite: 3°
E3 Prijs Vlaanderen - GP Harelbeke: 2°
GP Miguel Indurain: 1°
Ronde van Vlaanderen / Tour des Flandres: 3°
Rund um Köln: 1°
Liège-Bastogne-Liège: 1°
Giro d'Italia: Carrara - Montalcino: 2°
Tour de France: Sisteron - Bourg-lès-Valence: 1°
Tour de France: Longjumeau - Paris Champs-Élysées: 1°
Tour de France - classifica finale: 3°
Gran Premio Città di Peccioli - Coppa G. Sabatini: 1°

---

Asso di Fiori

 
Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage
<<  33    34    35    36    37  >> Nuovo Thread  Nuova risposta   Nuovo sondaggio
 
Powered by Lux sulla base di XMB
Lux Forum vers. 1.6
1.9030230