Board logo

Il Forum di Cicloweb

Non hai fatto il login | Login Pagina principale > OT > Parliamo di Basket
Nuovo Thread  Nuova risposta  Nuovo sondaggio
< Ultimo thread   Prossimo thread >  |  Versione stampabile
<<  8    9    10    11    12    13    14  >>
Autore: Oggetto: Parliamo di Basket

Livello Giro del Lazio




Posts: 63
Registrato: Sep 2005

  postato il 18/10/2006 alle 00:30
scusa ma io ho visto giocare Gallinari (domenica scorsa a varese), forse ci siamo intesi male.
gallinari ha 18 anni, rubio 16; ma di entrambi ne sentiremo molto parlare...

 

____________________
www.sport4fun.com

 
Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Livello Tour




Posts: 196
Registrato: Jul 2006

  postato il 18/10/2006 alle 11:54
Originariamente inviato da slaich

scusa ma io ho visto giocare Gallinari (domenica scorsa a varese), forse ci siamo intesi male.
gallinari ha 18 anni, rubio 16; ma di entrambi ne sentiremo molto parlare...
Se parliamo di prospettiva NBA meglio Gallinari per il ruolo che ricopre e l'altezza elevata, può diventare un giocatore simile a Kukoc, e in America sono sempre meno i lunghi di grande valore.

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 3270
Registrato: Jul 2005

  postato il 18/10/2006 alle 13:49
Originariamente inviato da slaich

scusa ma io ho visto giocare Gallinari (domenica scorsa a varese), forse ci siamo intesi male.
gallinari ha 18 anni, rubio 16; ma di entrambi ne sentiremo molto parlare...

Infatti mi sembrava strano da te che sei attento va beh poteva essere che uno aveva scritto male oppure letto male... invece ci siamo semplicemente capiti male...

 

____________________
Il procuratore aggiunto di Catania Renato Papa: Nel 2003 è stato abrogato un comma della legge che permetteva l'arresto dei diffidati recidivi, e di chi non si presentava alla firma. E questo è stato un grave gesto di debolezza.
Uno nessuno centomila! Un libro di Pirandello? No! I castelli di Kessler secondo Bulba...
All'ombra del cavaliere oscuro (la biografia di G. Fini)
La regola del fallo di mani nel calcio? Superata, oramai si gioca con 11 portieri come la lotteria istantanea - ponzi ponzi po po po
Baci riddler/Massimo

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 3270
Registrato: Jul 2005

  postato il 18/10/2006 alle 13:52
Originariamente inviato da undertaker

Originariamente inviato da slaich

scusa ma io ho visto giocare Gallinari (domenica scorsa a varese), forse ci siamo intesi male.
gallinari ha 18 anni, rubio 16; ma di entrambi ne sentiremo molto parlare...
Se parliamo di prospettiva NBA meglio Gallinari per il ruolo che ricopre e l'altezza elevata, può diventare un giocatore simile a Kukoc, e in America sono sempre meno i lunghi di grande valore.


Va beh non è detto che un giocatore che non va in Nba non debba sfondare! Prendi la bomba Navarro e vedi cosa ha combinato ai mondiali, ed è un giocatore che sono anni che gioca ad altissimi livelli!

 

____________________
Il procuratore aggiunto di Catania Renato Papa: Nel 2003 è stato abrogato un comma della legge che permetteva l'arresto dei diffidati recidivi, e di chi non si presentava alla firma. E questo è stato un grave gesto di debolezza.
Uno nessuno centomila! Un libro di Pirandello? No! I castelli di Kessler secondo Bulba...
All'ombra del cavaliere oscuro (la biografia di G. Fini)
La regola del fallo di mani nel calcio? Superata, oramai si gioca con 11 portieri come la lotteria istantanea - ponzi ponzi po po po
Baci riddler/Massimo

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 5641
Registrato: Nov 2005

  postato il 30/10/2006 alle 14:48
ho saputo che è morto Arnold "Red" Auerbach, storico allenatore dei Boston Celtics e fondatore della grande dinastia biancoverde degli anni 60.
A dire il vero anche nei successivi titoli di Boston c'è la sua mano: da dirigente indirizzava le operazioni di mercato e raramente sbagliava una mossa.
A parte la scelta di Bill Russell, che fu preso nonostante fosse certo che avrebbe giocato da metà campionato in poi, visto che fino a dicembre era impegnato con la nazionale USA alle Olimpiadi di Melbourne 1956, il suo capolavoro fu la creazione del trio Bird-Parish-McHale che dominò per parecchi anni la NBA.
Larry Bird fu preso con un anno di anticipo (i regolamenti lo permettevano perchè era stato fermo un anno all'università), scelto col numero 5 quando parecchie squadre NBA nemmeno sapevano chi fosse; quandò andò a visionarlo, gli fu chiesto un parere su quel giovanotto biondo e la sua risposta fu "Non vale niente": tutti lo presero sul serio e non ci furono problemi a chiamarlo con la quinta scelta assoluta.
Per Parish e McHale fece qualcosa di veramente grandioso: cedette la prima scelta assoluta a Golden State in cambio di Parish e della scelta dei Warriors.
Golden State al primo posto chiamò Joe Barry Carroll, e Auerbach con la scelta ricevuta chiamò Kevin McHale: in definitiva prese Parish e McHale in cambio di Joe Barry Carroll.
Altro colpo fu lo scambio con Phoenix, Rick Robey per Dennis Johnson (allora una delle migliori guardie NBA); firmò Bill Walton quando tutti credevano che fosse finito, rendendo la squadra del 1986 quasi imbattibile (Walton vinseil premio di miglior sesto uomo dell'anno).
Insomma raramente ne sbagliava una.

Di sicuro otto campionati in fila (e 9 in 10 anni) non li vincerà più nessuno.
A lui è intitolato anche il trofeo di Miglior Allenatore dell'anno.

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 2390
Registrato: Sep 2006

  postato il 30/10/2006 alle 16:07
Originariamente inviato da antonello64

ho saputo che è morto Arnold "Red" Auerbach, storico allenatore dei Boston Celtics e fondatore della grande dinastia biancoverde degli anni 60.
A dire il vero anche nei successivi titoli di Boston c'è la sua mano: da dirigente indirizzava le operazioni di mercato e raramente sbagliava una mossa.
A parte la scelta di Bill Russell, che fu preso nonostante fosse certo che avrebbe giocato da metà campionato in poi, visto che fino a dicembre era impegnato con la nazionale USA alle Olimpiadi di Melbourne 1956, il suo capolavoro fu la creazione del trio Bird-Parish-McHale che dominò per parecchi anni la NBA.
Larry Bird fu preso con un anno di anticipo (i regolamenti lo permettevano perchè era stato fermo un anno all'università), scelto col numero 5 quando parecchie squadre NBA nemmeno sapevano chi fosse; quandò andò a visionarlo, gli fu chiesto un parere su quel giovanotto biondo e la sua risposta fu "Non vale niente": tutti lo presero sul serio e non ci furono problemi a chiamarlo con la quinta scelta assoluta.
Per Parish e McHale fece qualcosa di veramente grandioso: cedette la prima scelta assoluta a Golden State in cambio di Parish e della scelta dei Warriors.
Golden State al primo posto chiamò Joe Barry Carroll, e Auerbach con la scelta ricevuta chiamò Kevin McHale: in definitiva prese Parish e McHale in cambio di Joe Barry Carroll.
Altro colpo fu lo scambio con Phoenix, Rick Robey per Dennis Johnson (allora una delle migliori guardie NBA); firmò Bill Walton quando tutti credevano che fosse finito, rendendo la squadra del 1986 quasi imbattibile (Walton vinseil premio di miglior sesto uomo dell'anno).
Insomma raramente ne sbagliava una.

Di sicuro otto campionati in fila (e 9 in 10 anni) non li vincerà più nessuno.
A lui è intitolato anche il trofeo di Miglior Allenatore dell'anno.


la tua puntualissima ricostruzione storica mi provoca malinconia.per un basket nba che non c'e' piu'.per dei personaggi che sono sempre piu 'difficili da trovarsi in quell'ambiente.a sfide che hanno infuocato i parquet americani.a dan peterson che ci deliziava con le sue personalissime telcronache.Grazie Antonello.

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Tour




Posts: 195
Registrato: Feb 2005

  postato il 30/10/2006 alle 20:06
le V NERE sono tornate

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 3270
Registrato: Jul 2005

  postato il 02/11/2006 alle 12:12
Decisamente incolore e anche clamorosamente direi, la prima di Bargnani...
Il nr. 1 dello scorso draft, ha giocato meno di 9 minuti caricandosi di 3 falli (il suo tallone d'achille) e mettendo a referto solo 2 punti 2 rimbalzi e 2 stoppate, un pò troppo poco per chi ha avuto i fari puntati addosso... da segnalare tra i Raptors la grande prova del celeberrimo (in Europa) Anthony Parker autore di 22 punti - il migliore tra i suoi -
Di tutt'altro spessore l'esordio dell'altro Rookie Brandon Roy (Portland) autore di 20 punti e di Rudy Gay autore di 21 punti e 8 ribalzi...

 

____________________
Il procuratore aggiunto di Catania Renato Papa: Nel 2003 è stato abrogato un comma della legge che permetteva l'arresto dei diffidati recidivi, e di chi non si presentava alla firma. E questo è stato un grave gesto di debolezza.
Uno nessuno centomila! Un libro di Pirandello? No! I castelli di Kessler secondo Bulba...
All'ombra del cavaliere oscuro (la biografia di G. Fini)
La regola del fallo di mani nel calcio? Superata, oramai si gioca con 11 portieri come la lotteria istantanea - ponzi ponzi po po po
Baci riddler/Massimo

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 2734
Registrato: Aug 2006

  postato il 15/12/2006 alle 15:53
Bargnani fa volare Toronto
Grande prestazione del romano che trascina i Raptors al successo sul campo di Orlando. Per lui 23 punti con 5/8 da tre, 6 rimbalzi e 2 stoppate, tutto in momenti decisivi
14 dicembre 2006 - Adesso anche gli scettici dovranno ricredersi. Andrea Bargnani gioca da prima scelta assoluta a Orlando, si mette i panni del "Mago" e trascina Toronto al successo disputando una signora partita. Una serata da ricordare, che in pochi avrebbero immaginato potesse arrivare così presto. Ma i rapidi progressi di Bargnani oramai sono sotto gli occhi di tutti. Se ne accorge anche coach Mitchell che non solo lo fa rimanere sul parquet nei momenti importanti del match ma gli affida anche responsabilità offensive da giocatore di primissimo piano.
I Raptors così mettono nel dimenticatoio la striscia di quattro sconfitte consecutive e battono i Magic 91-84. Andrea, nonostante l’assenza di Chris Bosh, non parte in quintetto (Mitchell preferisce affidarsi a Joey Graham) ma l’azzurro impugna la bacchetta magica proprio nel momento più importante della gara. Bargnani entra a 6’33" dalla fine del primo quarto e si fa subito notare andando in lunetta (2/2) dopo soli nove secondi. Non è che l’inizio per l’azzurro che, ben imbeccato da TJ Ford, trova il canestro con una perentoria schiacciata, poi prima della fine della frazione realizza dalla media distanza.
Andrea è caldo e all’inizio del secondo quarto porta i Raptors al +10 (30-20) con un altro bel canestro dal perimetro. Poi torna in panchina, a 4’01" dal riposo, ma all’intervallo è comunque, con otto punti a referto, il miglior realizzatore della squadra ospite. Il bello però deve ancora venire. Bargnani torna in campo a 4’00 dalla fine del terzo periodo e va a segno dalla lunga distanza. Il momento migliore del Mago arriva pochi minuti più tardi. All’inizio dell’ultimo quarto, infatti, l’ex-Benetton permette ai Raptors di piazzare lo sprint realizzando tre triple consecutive, una delle quali da distanza siderale. Toronto arriva al +10 (74-64 a 8’34"’ dalla sirena) ma i Magic non ci stanno e con un parziale di 8-2 tornano sotto (76-72).
No problem, perchè Andrea infila la sua quarta tripla della frazione e rimette la squadra della Florida a distanza di sicurezza. Toronto così porta a casa un successo importante e ringrazia le magie del cestista italiano. "Ho realizzato canestri importanti - commenta Andrea -: a volte i tiri entrano, altre volte invece no. Io però ho ancora tanto da imparare". Ma l’ex bolognese Rasho Nesterovic lo consacra già. "Andrea ha realizzato canestri fondamentali e ci ha salvati - dice il lungo sloveno -, non è facile arrivare dall’Europa ed essere la prima scelta assoluta, diamo tempo a Bargnani e lui diventerà uno dei migliori giocatori della Nba". L’azzurro di Toronto, che ha così battuto il record di Enzo Esposito (18 punti contro i Knicks al Madison Square Garden), chiude la sua magica serata di Orlando con 23 punti (3/8 da due, 5/8 da tre e 2/2 dalla lunetta), sei rimbalzi, due stoppate e tre falli a carico in 30’.
Orlando: Arroyo 22 (9/14, 0/3), Howard 17. Rimbalzi: Howard 13. Assist: Howard 3.
Toronto: Bargnani 23 (3/8, 5/8). Rimbalzi: Nesterovic 10. Assist: Ford 5.

www.gazzetta.it


 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Roger De Vlaeminck




Posts: 634
Registrato: May 2006

  postato il 16/12/2006 alle 04:56
Il progresso di Andrea è costante e impressionante, non tanto per i minuti in più giocati o per il maggior numero di punti segnati (cosa normale se si considerano anche gli importanti infortuni in casa Raptors), quanto per la sicurezza con la quale ormai affronta ogni match!! Se il buongiorno si vede dal mattino la sua carriera in Nba è cominciata sotto i migliori auspici!!

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Giro di Romandia




Posts: 50
Registrato: Jan 2007

  postato il 11/01/2007 alle 22:23
stanotte grande match SPURS vs NUGGETS, che partitona gente 92-83 e soprattutto grande T. DUNCAN grande!!!!!!!!!!!!

(fonte: atibaphoto.com)

 

[Modificato il 12/01/2007 alle 15:33 by Monsieur 40%]


 
Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 2712
Registrato: Mar 2006

  postato il 12/01/2007 alle 00:21
bargnani nelle ultime 5 partite(esclusa quella di questa notte totalizzando 11 punti) aveva 15 punti di media!sta giokando alla grande!ottime prestaizoni massime di 23, 22, 18 e 10rimbalzi e tanti 15-15-13-17 punti, il mago vola!
 
Edit Post Reply With Quote

Livello Giro di Romandia




Posts: 50
Registrato: Jan 2007

  postato il 12/01/2007 alle 00:33
grandissimo bargnani, si fa valere in mezzo ai vip del basket
 
Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi
Utente del mese Marzo 2009
Utente del mese Giugno 2010




Posts: 4706
Registrato: Apr 2005

  postato il 12/01/2007 alle 14:24
where is Buzzy Thorton???

 

____________________
"Qui devi spingere con le tue gambe vecio" Davide Cassani a Gilberto Simoni alla ricognizione di Plan De Corones

"Signori non c'è ne sono più" Gilberto Simoni ad Aprica 2006

Il mio nome è Roberto che fa rima (guarda un pò che caso) con Gilberto

30 maggio 2007 ultima vittoria al giro sullo Zoncolan. 30 Maggio 2010 la fine di un lungo sogno duranto 15 anni fatto di tante gioie e tante delusioni, grazie di tutto Gibo!



 
Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Livello Fausto Coppi




Posts: 5641
Registrato: Nov 2005

  postato il 23/02/2007 alle 01:13
è morto Dennis Johnson per attacco cardiaco.
E' stato uno dei protagonisti delle prime telecronache NBA, agli inizi degli anni 80, assieme ai vari Magic, Bird, Kareem, Doctor J ecc.
Peterson disse che gli ricordava un suo amico d'infanzia di nome Richard Street, e giù a raccontare aneddoti su questo Richard Street: per mesi ad ogni telecronaca c'erano una o due storie su questo tizio.

Tecnicamente era una delle migliori guardie della NBA: grande difensore e ottimo attaccante, e ai Boston Celtics, con Larry Bird accanto, riuscì a fare molto bene anche il playmaker.
Campione NBA con Seattle, quando da noi cominciarono ad essere trasmesse le prime partite lui giocava già con i Phoenix Suns.
Dopo qualche anno fu ceduto ai Boston Celtics in cambio di Rick Robey: una delle gandi operazioni di mercato che resero famoso Red Auerbach, in pratica un vero e proprio "furto", perchè Robey era un mezzo brocco che non sapeva fare nulla (era solo alto e robusto), mentre DJ era una delle migliori guardie della Lega e sapeva farsi valere in entrambi i lati del campo.
Con Danny Ainge formò un ottima coppia, al servizio della storica front-line Bird-Parish-McHale (e più tardi Bill Walton): vinse due titoli con i Celtics, uno con i Sonics e fu MVP delle Finali 1979 con Seattle.

Veramente un gran giocatore, uno di quelli che fa la gioia di tutti i coaches.

 

____________________
"L'uomo da battere è Gianni Bugno, e quasi certamente non riusciremo a batterlo" (Greg Lemond, Stoccarda, 24 agosto 1991)

"Il rock è jazz ignorante" (Thelonious Monk)

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 5641
Registrato: Nov 2005

  postato il 21/03/2007 alle 12:41
BRUTTISSIMA NOTIZIA!

TORONTO (Canada), 21 marzo 2007 - Tegola di primavera per i Toronto Raptors: Andrea Bargnani, l'ala italiana che è stata la primissima scelta del draft 2006, è stato operato nella notte di appendicite e dovrà rimanere lontano dai campi da gioco per almeno 20 giorni. Il malanno ha colto di sorpresa sia il giocatore sia lo staff medico della squadra, lanciata verso la conquista del titolo dell'Atlantic Division, e per ora la franchigia non ha ancora diramato alcuna notizia sulle condizioni del Mago e sui tempi stimati di recupero.
STAGIONE - Bargnani, 21 anni, fino a questo momento aveva giocato 64 delle 67 partite disputate dai Raptors con una media di 11.5 punti e 3.9 rimbalzi. Eletto per due volte matricola del mese, Bargnani era considerato il rivale più accreditato di Brandon Roy (Portland Trail Blazers) per la conquista del titolo di matricola dell'anno. Le chance dell'ex giocatore della Benetton Treviso a questo punto si riducono al lumicino visto che nella migliore delle ipotesi il suo rientro avverrà solo per l'ultima settimana di regular season.

DA GAZZETTA.IT

 

____________________
"L'uomo da battere è Gianni Bugno, e quasi certamente non riusciremo a batterlo" (Greg Lemond, Stoccarda, 24 agosto 1991)

"Il rock è jazz ignorante" (Thelonious Monk)

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 2712
Registrato: Mar 2006

  postato il 21/03/2007 alle 16:38
cxavolo non ci voleva menomale che è solo un 'appendicite...
 
Edit Post Reply With Quote

Livello Marco Pantani




Posts: 1446
Registrato: Oct 2004

  postato il 21/03/2007 alle 17:03
Stasera e domani sera le partite di Eurolega in Tv segnalate sul sito www.euroleague.net
C'è solo l'imbarazzo della scelta.
Anche per il ciclismo sui siti dell'Uci o delle federazioni nazionali dovrebbero essere segnalate le Tv che trasmettono ciclismo.

 
Edit Post Reply With Quote

Moderatore




Posts: 3235
Registrato: Sep 2005

  postato il 23/03/2007 alle 09:42
Kobe Bryant entra nella leggenda della Nba per la 3 partita consecutiva segna più di 50 punti per la precisione questa volta ne ha fatti 60!!! che fenomeno!!!

 

____________________
Se si è ritirato Bewolcic si possono ritirare tutti...


Gianni



 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 3270
Registrato: Jul 2005

  postato il 23/03/2007 alle 09:50
Originariamente inviato da lolloso

Kobe Bryant entra nella leggenda della Nba per la 3 partita consecutiva segna più di 50 punti per la precisione questa volta ne ha fatti 60!!! che fenomeno!!!


Si e magari cosa ci scommetti che non lo daranno a lui il premio Mvp nemmeno quest'anno? Dopo gli 81 punti dello scorso anno...

 

____________________
Il procuratore aggiunto di Catania Renato Papa: Nel 2003 è stato abrogato un comma della legge che permetteva l'arresto dei diffidati recidivi, e di chi non si presentava alla firma. E questo è stato un grave gesto di debolezza.
Uno nessuno centomila! Un libro di Pirandello? No! I castelli di Kessler secondo Bulba...
All'ombra del cavaliere oscuro (la biografia di G. Fini)
La regola del fallo di mani nel calcio? Superata, oramai si gioca con 11 portieri come la lotteria istantanea - ponzi ponzi po po po
Baci riddler/Massimo

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Moderatore




Posts: 3235
Registrato: Sep 2005

  postato il 23/03/2007 alle 10:18
è possibile che non lo vinca nemmeno quest'anno ma secondo me è il giocatore piu forte di tutta la Nba, è come Jordan l'unico giocatore che ti fa vincere una partita giocando da solo

 

____________________
Se si è ritirato Bewolcic si possono ritirare tutti...


Gianni



 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 3270
Registrato: Jul 2005

  postato il 23/03/2007 alle 12:30
Originariamente inviato da lolloso

è possibile che non lo vinca nemmeno quest'anno ma secondo me è il giocatore piu forte di tutta la Nba, è come Jordan l'unico giocatore che ti fa vincere una partita giocando da solo


Penso che moralmente lo vince lui... lo hanno vinto Garnett e Iverson, specie il primo, si era spettacolare, ma ai fini della squadra sottozero, i Wolves non hanno mai combinato niente nella postseason... almeno i Lakers hanno vinto tre titoli Nba prima di smantellare la squadra...

 

____________________
Il procuratore aggiunto di Catania Renato Papa: Nel 2003 è stato abrogato un comma della legge che permetteva l'arresto dei diffidati recidivi, e di chi non si presentava alla firma. E questo è stato un grave gesto di debolezza.
Uno nessuno centomila! Un libro di Pirandello? No! I castelli di Kessler secondo Bulba...
All'ombra del cavaliere oscuro (la biografia di G. Fini)
La regola del fallo di mani nel calcio? Superata, oramai si gioca con 11 portieri come la lotteria istantanea - ponzi ponzi po po po
Baci riddler/Massimo

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Gianni Bugno




Posts: 584
Registrato: Jun 2006

  postato il 23/03/2007 alle 13:06
scusatemi, ma con MVP nella NBA non si tende a premiare il migliore in termini di singolo ma di miglior giocatore che giocando da superstella fa migliorare chi gioca con lui.

Jordan per i bulls era un accentratore di gioco ma ha fatto rendere da star anche chi lo circondava ..... purtroppo per i lakers con bryant questo non succede sempre.

 

____________________
oltre la cima

 
Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Livello Fausto Coppi




Posts: 3270
Registrato: Jul 2005

  postato il 23/03/2007 alle 13:14
Originariamente inviato da spino_tk

scusatemi, ma con MVP nella NBA non si tende a premiare il migliore in termini di singolo ma di miglior giocatore che giocando da superstella fa migliorare chi gioca con lui.

Jordan per i bulls era un accentratore di gioco ma ha fatto rendere da star anche chi lo circondava ..... purtroppo per i lakers con bryant questo non succede sempre.


Si ma Garnett e Iverson chi facevano rendere star?

 

____________________
Il procuratore aggiunto di Catania Renato Papa: Nel 2003 è stato abrogato un comma della legge che permetteva l'arresto dei diffidati recidivi, e di chi non si presentava alla firma. E questo è stato un grave gesto di debolezza.
Uno nessuno centomila! Un libro di Pirandello? No! I castelli di Kessler secondo Bulba...
All'ombra del cavaliere oscuro (la biografia di G. Fini)
La regola del fallo di mani nel calcio? Superata, oramai si gioca con 11 portieri come la lotteria istantanea - ponzi ponzi po po po
Baci riddler/Massimo

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Gianni Bugno




Posts: 584
Registrato: Jun 2006

  postato il 23/03/2007 alle 14:45
Originariamente inviato da riddler
Si ma Garnett e Iverson chi facevano rendere star?


è proprio quello il punto della questione, non ti ricordi chi erano i giocatori di contorno chi fossero in quelle squadre eppure i 76ers sono arrivati in finale e i twolves quell'anno hanno fatto una bellisima stagione salvo cadere ai play off.

per i lakers con il solo kobe sino ad ora si ricordano solo le sue superprestazioni ........

 

____________________
oltre la cima

 
Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Livello Fausto Coppi




Posts: 3270
Registrato: Jul 2005

  postato il 23/03/2007 alle 15:19
Dai scusa Garnett è il giocatore + fine a se stesso che abbia mai conosciuto, sarà stato spettacolare per carità, però solo quello... che è arrivato ai playoffs? Dovessimo dare l'Mvp per il solo fatto di raggiungere i playoffs ci sarebbero parecchi vincitori ex-equo...

Da wikipedia.it ecco la sua carriera:

Premi e riconoscimenti
3 titoli NBA: 2000, 2001, 2002
9 volte NBA All Star: 1998, 2000, 2001, 2002, 2003, 2004, 2005, 2006, 2007
9 volte quintetto base NBA All Star Game
9 partecipazioni consecutive NBA All Star Game
2 volte NBA All Star Game MVP: 2002, 2007
Miglior Marcatore NBA: 2006 (35.4)
8 volte quintetto ideale NBA
Prima Squadra: 2002, 2003, 2004, 2006
Seconda Squadra: 2000, 2001
Terza Squadra: 1999, 2005
6 volte quintetto difensivo NBA
Prima Squadra: 2000, 2003, 2004, 2006
Seconda Squadra: 2001, 2002
2 volte leader NBA punti totali: 2003 (2461), 2006 (2832)
2 volte leader NBA tiri segnati: 2003 (868), 2006 (978)
Leader NBA tiri liberi segnati: 2006 (696)
Vincitore gara delle schiacciate (Slam Dunk Contest): 1997

[modifica] I record

[modifica] Record Assoluti
Più giovane giocatore ad aver giocato una partita NBA (18 anni e 158 giorni) il 28 Gennaio, 1997.
Più giovane giocatore del NBA All Star Game (19 anni e 175 giorni) il 8 Febbraio 1998.
Più giovane giocatore ad essere stato scelto nel Miglior Quintetto Difensivo NBA (1999-2000).
Più giovane giocatore ad essere stato scelto nel Miglior Quintetto Rookie (1996-1997).
Più giovane giocatore ad avere vinto la gara delle schiacciate (NBA Slam Dunk) (18 anni e 175 giorni) il 8Febbraio 1997.
Più giovane giocatore ad avere segnato:
10000 punti (24 anni e 193 giorni)
14000 punti (26 anni e 240 giorni)
15000 punti (27 anni e 136 giorni)
16000 punti (27 anni e 192 giorni)
17000 punti (28 anni e 86 giorni)
18000 punti (28 anni e 156 giorni)
Primo giocatore ad avere superato con i punti segnati la squadra avversaria in tre quarti. E' successo il 20 Dicembre 2005 contro i Dallas Mavericks. Lui segnò 62 punti la squdra avversaria 61 punti.
Uno dei quattro giocatori della storia ad aver segnato 50 o + punti in 3 gare consecutive

[modifica] Record del NBA
Più tiri da 3 segnati in una partita: 12 (7 Gennaio 2003 contro i Seattle SuperSonics)
Più tiri da 3 segnati in un tempo: 8 (28 Marzo 2003 contro i Washington Wizards)
Più tiri da 3 segnati consecutivamente in una partita: 9 (7 Gennaio 2003 contro i Seattle SuperSonics)
Più tiri liberi segnati in un quarto: 14 (20 Dicembre 2005 contro i Dallas Mavericks)
Più tiri da 3 segnati nei All-Star Game: 11

[modifica] Record dei Los Angeles Lakers
Punti
Più punti segnati in una stagione: 2832 (2005-2006)
Più punti segnati in una partita: 81 (22 Gennaio 2006 contro i Toronto Raptors)
Più punti segnati in un tempo: 55 (22 Gennaio 2006 contro i Toronto Raptors)
Più punti segnati in un quarto: 30 (in due occasioni)
Più punti seganti in un overtime di Play-Off: 12 (4 Maggio 2006 contro i Phoenix Suns)
Più alta media punti in un mese: 43.4 (Gennaio 2006)
Più partite consecutive oltre i 50 punti (parimerito con Elgin Baylor) : 3 (2006-2007)
Più partite con 50 o più punti segnati in una stagione: 6 (2005-2006)
Più partite con 40 o più punti segnati in una stagione: 27 (2005-2006)
Più partite consecutive con 40 o più punti segnati: 9 (Febbraio 2003)
Più partite consecutive con 20 o più punti segnati: 62 (Dicembre 2005 - Aprile 2006)
Canestri realizzati
Più canestri realizzati in un tempo: 18 (22 Gennaio 2006 contro i Toronto Raptors)
Più canestri realizzati in un quarto: 11 (2 Febbraio 1999 contro i Seattle SuperSonics)
Tiri liberi realizzati
Più tiri liberi realizzati in una partita: 23 (in due occasioni)
Più tiri liberi realizzati in un tempo: 16 (30 Gennaio 2001 contro i Cleveland Cavaliers)
Più tiri liberi realizzati in un quarto: 14 (20 Dicembre 2005 contro i Dallas Mavericks)
Più tiri liberi realizzati in un quarto in una partita di Play-Off: 11 (8 Maggio 1997 contro i Utah Jazz)
Più tiri liberi realizzati consecutivamente: 62 (Gennaio 2006)
Tiri da 3 realizzati
Più tiri da 3 realizzati in una partita: 12 (7 Gennaio 2003 contro i Seattle SuperSonics)
Più tiri da 3 realizzati in un tempo: 8 (28 Marzo 2003 contro i Washington Wizards)
Più tiri da 3 realizzati in un quarto: 6 (7 Gennaio 2003 contro i Seattle SuperSonics)
Più tiri da 3 realizzati consecutivamente: 9 (7 Gennaio 2003 contro i Seattle SuperSonics)
Palle rubate
Più palle rubate in un tempo: 6
più palle rubate in un quarto in una partita di Play-Off: 3 (17 Maggio 1999 contro i San Antonio Spurs)

[modifica] Statistiche

[modifica] Statistiche Regular Season
Stagione Squadra Partite Minuti a partita Palle rubate Stoppate a partita Rimbalzi a partita Assists a partita Punti a partita 40+ 50+ TD
'96-97 Lakers 71 15.5 0.69 0.32 1.9 1.3 7.6 0 0 0
'97-98 Lakers 79 26.0 0.94 0.51 3.1 2.5 15.4 0 0 0
'98-99 Lakers 50 37.9 1.44 1.00 5.3 3.8 19.9 0 0 0
'99-00 Lakers 66 38.2 1.61 0.94 6.3 4.9 22.5 1 0 0
'00-01 Lakers 68 40.9 1.68 0.63 5.9 5.0 28.5 6 1 2
'01-02 Lakers 80 38.3 1.48 0.44 5.5 5.5 25.2 1 1 1
'02-03 Lakers 82 41.5 2.21 0.82 6.9 5.9 30.0 19 3 5
'03-04 Lakers 65 37.6 1.72 0.43 5.5 5.1 24.0 3 0 1
'04-05 Lakers 66 40.7 1.30 0.80 5.9 6.0 27.6 10 0 5
'05-06 Lakers 80 41.0 1.84 0.38 5.3 4.5 35.4 27 6 0
'06-07 Lakers 61 40.0 1.4 0.4 5.8 5.6 29.7 10 4 0
Totale 768 36.0 1.5 0.6 5.2 4.5 24.3 77 15 14

TD = Tripla Doppia

Aggiornato il 18 marzo 2007


[modifica] Statistiche Play-off
Stagione Squadra Partite Minuti a partita Palle rubate Stoppate a partita Rimbalzi a partita Assists a partita Punti a partita
1997 Lakers 9 14.8 0.3 0.2 1.2 1.2 8.2
1998 Lakers 11 20.0 0.3 0.7 1.9 1.5 8.7
1999 Lakers 8 39.3 1.9 1.3 6.9 4.6 19.8
2000 Lakers 22 38.9 1.4 1.4 4.5 4.4 21.1
2001 Lakers 16 43.4 1.6 0.8 7.3 6.1 29.4
2002 Lakers 19 43.8 1.4 0.8 5.8 4.6 26.6
2003 Lakers 12 44.3 1.2 0.1 5.1 5.2 32.1
2004 Lakers 22 44.2 1.9 0.4 4.7 5.5 24.5
2006 Lakers 7 45.0 1.1 0.4 6.3 5.1 27.9
Totale 126 38.7 1.3 0.7 4.9 4.5 22.9

Aggiornato il 4 febbraio 2007


[modifica] Statistiche All Star Game
Anno Squadra Minuti Tiri da 2 Tiri da 3 Tiri liberi Rimbalzi Assists Palle rubate Stoppate Punti
1998 West 22 5/13 2/3 2/2 6 1 2 0 18
2000 West 28 6/12 1/4 0/0 1 3 2 0 15
2001 West 30 8/15 1/2 0/0 4 7 1 0 19
2002 West 30 12/21 0/4 7/7 5 5 1 0 31
2003 West 36 5/12 3/5 3/6 7 6 3 2 22
2004 West 36 7/9 2/3 0/1 4 4 5 1 20
2005 West 29 5/9 2/5 0/0 6 7 3 1 16
2006 West 26 4/6 0/5 0/0 7 8 3 0 8
2007 West 28 10/15 3/9 2/2 5 6 6 0 31
Totale 265 73/143 14/40 14/18 45 47 26 4 180

Aggiornato il 19 febbraio 2007


 

____________________
Il procuratore aggiunto di Catania Renato Papa: Nel 2003 è stato abrogato un comma della legge che permetteva l'arresto dei diffidati recidivi, e di chi non si presentava alla firma. E questo è stato un grave gesto di debolezza.
Uno nessuno centomila! Un libro di Pirandello? No! I castelli di Kessler secondo Bulba...
All'ombra del cavaliere oscuro (la biografia di G. Fini)
La regola del fallo di mani nel calcio? Superata, oramai si gioca con 11 portieri come la lotteria istantanea - ponzi ponzi po po po
Baci riddler/Massimo

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 2950
Registrato: Dec 2004

  postato il 23/03/2007 alle 18:26
concordo con te su Garnett
cmq piu' che a Bryant (che ha avuto in questa stagione meno continuità del solito) mvp lo darei a Novitzki (oltre al suo solito grande rendimento ha pure Dallas in testa)
Certo è tedesco.. ( gia' han premiato un canadese l'altranno..)

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Campionato di Zurigo




Posts: 69
Registrato: Feb 2005

  postato il 23/03/2007 alle 19:02
Anch'io concordo su Nowitzki.
Iverson portò i suoi 76ers in finale e Garnett era ed è semplicemente stellare.

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Franco Ballerini




Posts: 313
Registrato: May 2006

  postato il 23/03/2007 alle 19:22
Secondo me Garnett è un grandissimo giocatore il suo problema è chesi è rotto i C********I di giocare in Minnesota quando potresti invece giocare a New York o L.A.
Comunque penso che quest'anno opterà per liberarsi ed esplorare il mercato alla faccia di quel fesso di Mc Hale (che secondo me è stato un grande giocatore ma come manager è una emerita pippa).

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 5641
Registrato: Nov 2005

  postato il 23/03/2007 alle 19:44
se Dallas mantiene il miglior record della NBA il premio è di Nowitzki, non si discute.

Il MVP non è propriamente il miglior giocatore, ma può essere definito come colui che influisce maggiormente sul risultato: ora Kobe può anche segnare 100 punti a partita, ma se la sua squadra perde la sua influenza è pari a zero.
Per questo il premio tiene conto (giustamente) anche dei risultati della squadra: e per questo motivo andrà a Nowitzki.

 

____________________
"L'uomo da battere è Gianni Bugno, e quasi certamente non riusciremo a batterlo" (Greg Lemond, Stoccarda, 24 agosto 1991)

"Il rock è jazz ignorante" (Thelonious Monk)

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 3270
Registrato: Jul 2005

  postato il 23/03/2007 alle 23:57
Si ma qui si rischia di ripetere sempre le stesse cose, ma i risultati di squadra di Phoenix e Minnesota (dove i suoi giocatori + rappresentativi hanno vinto il titolo Mvp) sono stati tanto meglio di quelli dei Lakers?
Secondo me vi fate influenzare dal nome, i Lakers per fare un paragone voi pensate che siano come il Real Madrid e sono costretti a vincere sempre, solo per il blasone...
Se la stessa squadra dei Lakers fosse ad esempio Minnesota con gli stessi giocatori, tutti direbbero il titolo andrebbe a Kobe, ne sono + che certo...

 

____________________
Il procuratore aggiunto di Catania Renato Papa: Nel 2003 è stato abrogato un comma della legge che permetteva l'arresto dei diffidati recidivi, e di chi non si presentava alla firma. E questo è stato un grave gesto di debolezza.
Uno nessuno centomila! Un libro di Pirandello? No! I castelli di Kessler secondo Bulba...
All'ombra del cavaliere oscuro (la biografia di G. Fini)
La regola del fallo di mani nel calcio? Superata, oramai si gioca con 11 portieri come la lotteria istantanea - ponzi ponzi po po po
Baci riddler/Massimo

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 3270
Registrato: Jul 2005

  postato il 24/03/2007 alle 00:00
Che poi anche io tiferei Nowizstki ma se non andasse a lui, cavolo che non vada ad un Arenas, Nash o LeBron James

 

____________________
Il procuratore aggiunto di Catania Renato Papa: Nel 2003 è stato abrogato un comma della legge che permetteva l'arresto dei diffidati recidivi, e di chi non si presentava alla firma. E questo è stato un grave gesto di debolezza.
Uno nessuno centomila! Un libro di Pirandello? No! I castelli di Kessler secondo Bulba...
All'ombra del cavaliere oscuro (la biografia di G. Fini)
La regola del fallo di mani nel calcio? Superata, oramai si gioca con 11 portieri come la lotteria istantanea - ponzi ponzi po po po
Baci riddler/Massimo

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 5641
Registrato: Nov 2005

  postato il 24/03/2007 alle 00:34
visto che sono stati tirati in ballo Iverson, Garnett e Nash, mi sono andato a rivedere cosa hanno fatto le loro squadre quando hanno vinto l'MVP.
I 76ers del 2001 ebbero un record di 56-26 (secondo in NBA), i Timberwolves del 2004 ebbero 58-24 (anche qui secondo in NBA), e addirittura i Suns del 2005 ebbero 62-20 (miglior record assoluto) dopo che l'anno precedente (quando Nash era a Dallas) erano andati 29-53.
L'anno scorso i Suns ebbero 54-28 (quarto record) nonostante il loro secondo miglior giocatore, Amare Stoudamire, avesse giocato solo tre partite; soprattutto in queste ultime 3 stagioni è stata evidenziata una differenza paurosa tra i Suns con Nash e quelli senza Nash: non vorrei dire cavolate ma credo che quando il canadese non gioca, Phoenix non arrivi neanche al 50% di vittorie.

Insomma grandi stagioni sia a livello individuale che a livello di squadra.
Quest'anno i Lakers hanno ben 11 squadre con un record migliore del loro: ed è questo il motivo per cui è quasi impossibile che Bryant vinca l'MVP.

Comunque qui c'è un pronostico attendibile, aggiornato settimanalmente.
http://www.nba.com/features/player_rankings.html

Questo è aggiornato al 20 marzo: nel prossimo sicuramente Bryant sarà al terzo posto.

 

____________________
"L'uomo da battere è Gianni Bugno, e quasi certamente non riusciremo a batterlo" (Greg Lemond, Stoccarda, 24 agosto 1991)

"Il rock è jazz ignorante" (Thelonious Monk)

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 3270
Registrato: Jul 2005

  postato il 24/03/2007 alle 09:21
Beh vogliamo vedere i piazzamenti dei Lakers negli ultimi 7/8 anni in regolar season?
Ad ogni modo secondo me il premio si da un pò troppo anticipatamente, alla fine quello che ha sempre contato in Nba, non è la vittoria nella propria division o nelle finali di conference, ma la vittoria finale!

 

____________________
Il procuratore aggiunto di Catania Renato Papa: Nel 2003 è stato abrogato un comma della legge che permetteva l'arresto dei diffidati recidivi, e di chi non si presentava alla firma. E questo è stato un grave gesto di debolezza.
Uno nessuno centomila! Un libro di Pirandello? No! I castelli di Kessler secondo Bulba...
All'ombra del cavaliere oscuro (la biografia di G. Fini)
La regola del fallo di mani nel calcio? Superata, oramai si gioca con 11 portieri come la lotteria istantanea - ponzi ponzi po po po
Baci riddler/Massimo

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 5641
Registrato: Nov 2005

  postato il 24/03/2007 alle 09:44
Originariamente inviato da riddler

Beh vogliamo vedere i piazzamenti dei Lakers negli ultimi 7/8 anni in regolar season?
Ad ogni modo secondo me il premio si da un pò troppo anticipatamente, alla fine quello che ha sempre contato in Nba, non è la vittoria nella propria division o nelle finali di conference, ma la vittoria finale!


ma negli sport USA c'è dappertutto la distinzione Regular Season/Playoffs, e tutti i premi stagionali (compresi anche i campionati universitari) vengono assegnati per il rendimento in regular season.
I premi per i playoffs sono a parte.

Comunque 50 anche stanotte (quarta di fila), 225 punti in 4 partite.
Farà come il Michael Jordan del 1987, che vinse la classifica realizzatori a quasi 38 punti di media, superando quota 40 per una quarantina di volte su 82 partite, eppure l'MVP andò a Magic Johnson.

 

____________________
"L'uomo da battere è Gianni Bugno, e quasi certamente non riusciremo a batterlo" (Greg Lemond, Stoccarda, 24 agosto 1991)

"Il rock è jazz ignorante" (Thelonious Monk)

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 3270
Registrato: Jul 2005

  postato il 24/03/2007 alle 10:30
Dan Peterson in un'intervista a gazzetta.it ha detto: da allenatore io preferirei Nash... mah va beh, però mi sa che di Nash ci si è ricordati solo in questi ultimi 3 anni, prima di allora il nr. 1 indiscusso era Kidd (prima che l'età avanzasse) e anche i Nets ne hanno beneficiato, ma nessuno lo osannava come stanno facendo con Nash, io personalmente tra il miglior Nash e il miglior Kidd preferirei Kidd, non fosse altro anche per il suo notevole contributo a rimbalzo, eppure Kidd non ha mai vinto un premio e Nash rischia di eguagliare Magic Johnson!

 

____________________
Il procuratore aggiunto di Catania Renato Papa: Nel 2003 è stato abrogato un comma della legge che permetteva l'arresto dei diffidati recidivi, e di chi non si presentava alla firma. E questo è stato un grave gesto di debolezza.
Uno nessuno centomila! Un libro di Pirandello? No! I castelli di Kessler secondo Bulba...
All'ombra del cavaliere oscuro (la biografia di G. Fini)
La regola del fallo di mani nel calcio? Superata, oramai si gioca con 11 portieri come la lotteria istantanea - ponzi ponzi po po po
Baci riddler/Massimo

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Moderatore




Posts: 3235
Registrato: Sep 2005

  postato il 24/03/2007 alle 10:51
Bryant è qualcosa di spettacolare

 

____________________
Se si è ritirato Bewolcic si possono ritirare tutti...


Gianni



 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Campionato di Zurigo




Posts: 69
Registrato: Feb 2005

  postato il 24/03/2007 alle 14:47
Originariamente inviato da antonello64

visto che sono stati tirati in ballo Iverson, Garnett e Nash, mi sono andato a rivedere cosa hanno fatto le loro squadre quando hanno vinto l'MVP.
I 76ers del 2001 ebbero un record di 56-26 (secondo in NBA), i Timberwolves del 2004 ebbero 58-24 (anche qui secondo in NBA), e addirittura i Suns del 2005 ebbero 62-20 (miglior record assoluto) dopo che l'anno precedente (quando Nash era a Dallas) erano andati 29-53.
L'anno scorso i Suns ebbero 54-28 (quarto record) nonostante il loro secondo miglior giocatore, Amare Stoudamire, avesse giocato solo tre partite; soprattutto in queste ultime 3 stagioni è stata evidenziata una differenza paurosa tra i Suns con Nash e quelli senza Nash: non vorrei dire cavolate ma credo che quando il canadese non gioca, Phoenix non arrivi neanche al 50% di vittorie.

Insomma grandi stagioni sia a livello individuale che a livello di squadra.
Quest'anno i Lakers hanno ben 11 squadre con un record migliore del loro: ed è questo il motivo per cui è quasi impossibile che Bryant vinca l'MVP.

Comunque qui c'è un pronostico attendibile, aggiornato settimanalmente.
http://www.nba.com/features/player_rankings.html

Questo è aggiornato al 20 marzo: nel prossimo sicuramente Bryant sarà al terzo posto.



Quoto il tuo post e concordo con l'intervista di Peterson. Meglio avere Nash in squadra che Bryant.

Vorrei ricordare che Jordan ha fatto sembrare un fenomeno gente come Pippen e ottimi giocatori Cartwright e Wennington.

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Gianni Bugno




Posts: 584
Registrato: Jun 2006

  postato il 24/03/2007 alle 17:36
Originariamente inviato da lolloso

Bryant è qualcosa di spettacolare


quoto in pieno, ma non è un uomo squadra.

 

____________________
oltre la cima

 
Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Livello Fausto Coppi




Posts: 5641
Registrato: Nov 2005

  postato il 24/03/2007 alle 19:18
Originariamente inviato da riddler

Dan Peterson in un'intervista a gazzetta.it ha detto: da allenatore io preferirei Nash... mah va beh, però mi sa che di Nash ci si è ricordati solo in questi ultimi 3 anni, prima di allora il nr. 1 indiscusso era Kidd (prima che l'età avanzasse) e anche i Nets ne hanno beneficiato, ma nessuno lo osannava come stanno facendo con Nash, io personalmente tra il miglior Nash e il miglior Kidd preferirei Kidd, non fosse altro anche per il suo notevole contributo a rimbalzo, eppure Kidd non ha mai vinto un premio e Nash rischia di eguagliare Magic Johnson!


Nash secondo me deve molto a Mike D'Antoni, che ha adottato uno stile di gioco che sembra fatto apposta per esaltare le doti del canadese: era forte anche prima (terzo quintetto NBA sia nel 2002 che nel 2003), però con D'Antoni è esploso, giocando a livelli veramente siderali.
Vincendo gli ultimi due titoli di MVP, veramente non ha rubato nulla: pochissimi giocatori nella storia NBA hanno avuto, sulla propria squadra, l'impatto che ha avuto lui negli ultimi 3 anni.

Poi la scelta di Peterson si spiega anche con la sua predilazione per i playmakers: lui da coach ha sempre cercato quei giocatori che fossero dei veri e propri allenatori in campo.

 

____________________
"L'uomo da battere è Gianni Bugno, e quasi certamente non riusciremo a batterlo" (Greg Lemond, Stoccarda, 24 agosto 1991)

"Il rock è jazz ignorante" (Thelonious Monk)

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 3270
Registrato: Jul 2005

  postato il 25/03/2007 alle 00:20
Si ma bisogna anche vedere se ammesso che sia vero che un coach preferirebbe Nash a Bryant, è da vedere se i Suns non avessero bisogno di un play che sa difendere +ttosto che un play di attacco come il canadese...
Ricordiamoci che se i Suns sono migliorati con l'arrivo di Nash (e quello anche di Stoudamire) è anche vero che i Mavs si sono registrati la difesa senza Nash e non penso che lo stiano rimpiangendo troppo!

 

____________________
Il procuratore aggiunto di Catania Renato Papa: Nel 2003 è stato abrogato un comma della legge che permetteva l'arresto dei diffidati recidivi, e di chi non si presentava alla firma. E questo è stato un grave gesto di debolezza.
Uno nessuno centomila! Un libro di Pirandello? No! I castelli di Kessler secondo Bulba...
All'ombra del cavaliere oscuro (la biografia di G. Fini)
La regola del fallo di mani nel calcio? Superata, oramai si gioca con 11 portieri come la lotteria istantanea - ponzi ponzi po po po
Baci riddler/Massimo

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 2950
Registrato: Dec 2004

  postato il 25/03/2007 alle 15:05
Visto che si parla di Basket , ci sono gia' due qualificate alle final four Ohio State (del super reclamizzato Oden) e UCLA (Forza Bruins!)

Le altre due usciranno dai Regionals di stasera facili qualificazioni a mio parere Florida (campione in carica affronta Oregon) e North Carolina (affronta Georgetown)

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 5641
Registrato: Nov 2005

  postato il 01/06/2007 alle 19:36
ho appena finito di vedere la registrazione di gara 5 tra Detroit e Cleveland.
Che dire? la sensazione è la stessa di 21 anni fa, quando tal Michael Jordan segnò 63 punti al Boston Garden.
Due cose che mi vennero in mente allora, mi sono venute in mente adesso: la prima, questo qui l'anno prossimo non lo ferma più nessuno, la seconda, questo è l'inizio di qualcosa di grande.

 

____________________
"L'uomo da battere è Gianni Bugno, e quasi certamente non riusciremo a batterlo" (Greg Lemond, Stoccarda, 24 agosto 1991)

"Il rock è jazz ignorante" (Thelonious Monk)

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Tour




Posts: 273
Registrato: Aug 2006

  postato il 02/06/2007 alle 11:18
Originariamente inviato da antonello64

ho appena finito di vedere la registrazione di gara 5 tra Detroit e Cleveland.
Che dire? la sensazione è la stessa di 21 anni fa, quando tal Michael Jordan segnò 63 punti al Boston Garden.
Due cose che mi vennero in mente allora, mi sono venute in mente adesso: la prima, questo qui l'anno prossimo non lo ferma più nessuno, la seconda, questo è l'inizio di qualcosa di grande.




se solo si impegnasse un po' di più in regular season!!

comunque è instoppabile, un ball handling da playmaker con un corpo da power forward. Margini di miglioramento paurosi, ha solo 22 anni....

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Giro di Svizzera




Posts: 90
Registrato: May 2007

  postato il 05/06/2007 alle 00:39
se magari volasse un pò più basso!!!è uno sborone......
idem brayant.......si per carità segna segna e segna......ma guardate un pò i tiri che si prende lui e qll che lascia alla squadra!!
e con quali percentuali...a basket si gioca in5!

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote
<<  8    9    10    11    12    13    14  >> Nuovo Thread  Nuova risposta   Nuovo sondaggio
 
Powered by Lux sulla base di XMB
Lux Forum vers. 1.6
1.6574781